Sei sulla pagina 1di 3

Illuminazione

La galleria sulla S.S. 242 in gestione alla Provincia di Bolzano


il primo intervento pilota di progettazione integrata Eridio Tunnel

ILLUMINAZIONE A LED
Gallerie & Tunnelling

DELLA GALLERIA DI ORTISEI

Andrea Verzella*
Fabio Corradini**

Le gallerie sono infrastrutture irrinuncia-


bili per garantire velocit agli spostamenti,
ma possono destare quotidiane preoccu-
pazioni a causa del loro degrado e della
scarsa considerazione talora prestata al-
le problematiche da essa generate.
In Italia presente pi del 50% dei tunnel
della rete TEN e spesso chiunque ne at-
traversi uno avverte una sensazione di di-
sagio e di pericolo.
Il valore di una galleria gradevole e puli-
ta e limpatto sulla qualit della vita dei
cittadini non minore dei benefici di un
parco pubblico ben curato.

L a strada non un luogo transitorio ma uno


spazio fortemente vissuto: un tratto strada- Figura 1 - Una simulazione della galleria Ortisei (BZ)
le con asfalto drenante trasmette una forte sen-
sazione di sicurezza in caso di pioggia; una strada ben attrezzata ras- Nel panorama delle infrastrutture stradali, la galleria concentra e am-
sicura lutente e ne migliora la qualit del viaggio. plifica in un breve tratto tutte le maggiori problematiche.
Il rapido degrado cui sono soggette le gallerie stradali ri-
chiede una dispendiosa programmazione della manutenzio-
ne, per il ripristino della verniciatura e la sostituzione delle
sorgenti luminose. Considerata la crescita del volume di traf-
fico, la costante apertura di nuove gallerie stradali e lau-
mento del rischio che da ci deriva, si comprende la neces-
sit di intervenire con nuove metodologie di progettazione e
gestione mirate alla riduzione di consumi e di interventi ma-
nutentivi. Limpiego di materiali di nuova concezione si giu-
stifica con la durata e la scarsa manutenzione che richiedo-
no, offrendo nel contempo un risultato estetico apprezzabi-
le, efficiente e durevole.
Lobiettivo di un sistema integrato di proporre una soluzio-
ne semplice in grado di contrastare il processo di degrado del-
la galleria nelle sue diverse manifestazioni: le nuove tecnolo-
gie consentono limplementazione di soluzioni in grado di sop-
Figura 2 - Il luogo dellintervento perire alle carenze dei prodotti abitualmente impiegati.

2 STRADE & AUTOSTRADE 4-2010


Illuminazione
Lobiettivo la realizzazione di uninfrastruttura le cui parti non siano gli anni di brillantezza, riflessione e lavabilit, e di un trattamento fo-
considerate indipendenti tra loro e asserventi un solo scopo ma che, tocatalitico in grado di offrire performance anti-inquinamento, auto-
grazie alladozione di tecnologie appositamente selezionate, garanti- pulizia delle pareti e protezione dalla diffusione di muffe e muschi. Per
scano il raggiungimento e la conservazione della massima efficienza, lattivazione del processo di fotocatalisi necessaria listallazione di
senza ricorrere a frequenti e costosi interventi di ripristino. lampade complementari ad emissione di raggi ultravioletti.
Limpianto di illuminazione permanente e di rinforzo, che costituisce il
Lo stato attuale della galleria maggiore dispendio di energia, verr realizzato con elementi di ulti-
La galleria Ortisei, sulla S.S. 242 e in gestione alla Provincia di Bolza- missima generazione che sfruttano la tecnologia dei LED, in grado di
no, sar oggetto di un intervento pilota di riqualificazione, con lo sco- contenere limpiego di energia e di assicurare una durata cinque vol-
po di preservare la struttura dal processo di degrado dovuto ai depo- te maggiore rispetto ai fari tradizionali.
siti di smog e polveri che nel tempo riducono le prestazioni dellim- Punti di forza del sistema di illuminazione a LED sono la durata, il ri-
pianto di illuminazione e di assicurare in futuro il mantenimento di un sparmio energetico, laccensione istantanea e la possibilit di dim-
adeguato livello di sicurezza per lutenza. merazione in continuo, a livelli di precisione impensabili con la tecno-
Lintervento, di cui lilluminazione a LED la componente fondamen- logia tradizionale.
tale ed irrinunciabile, coinvolgendo anche le pareti e il manto strada- Gli alimentatori elettronici dimmerabili utilizzati in questo impianto ri-
le, utilizzando prodotti, soluzioni tecnologiche e modalit dintervento cevono il segnale tramite una centralina di controllo e telegestione a
che potranno garantire rinnovati standard di qualit, risparmio ener- onde convogliate. La sonda di luminanza puntata sullingresso della
getico, durabilit ed interventi di manutenzione ridotti nel tempo. galleria permetter la regolazione in continuo delle lampade del cir-
cuito di rinforzo, garantendo i minori consumi e la maggior efficienza
La descrizione dellintervento possibili, nel pieno rispetto della sicurezza stradale.
Il risultato pi evidente dellimplementazione del sistema lotteni-
mento di un ambiente molto pi luminoso. La galleria acquista, oltre a I vantaggi delle nanotecnologie a favore
una rinnovata veste estetica certamente pi moderna e piacevole, an- della durabilit
che uneffettiva connotazione di sicurezza. Lattivazione del processo di fotocatalisi per labbattimento degli in-
Queste caratteristiche sono garantite nel tempo grazie a un trattamento quinanti atmosferici avviene gi con unesigua radiazione ultraviolet-
superficiale supercompatto, dalle propriet autopulenti e antismog, ta, pari ad 1 W/m, mentre per la semplice autopulizia delle superfici
che permette di ridurre significativamente gli interventi di manuten- sono sufficienti 0,20 W/m.
zione. Le vernici impiegate, caratterizzate da unalta riflessione, in- Eccetto il tratto compreso fino a 8-12 m dallimbocco, dove suffi-
fluiscono positivamente sullefficienza dellimpianto di illuminazione: ciente la radiazione solare, la potenza necessaria viene fornita dal-
in questo modo, possibile installare un impianto di illuminazione me- limpianto aggiuntivo a raggi UVA.
no potente ed utilizzando apparecchi con tecnologia LED, possibile Tale trattamento garantir lossidazione delle sostanze inquinanti or-
ridurre la potenza rispetto alle lampade SAP, pur garantendo i valori ri- ganiche quali Ossidi di Azoto (NO, NO2, Nox) e Composti organici vola-
chiesti dalla normativa UNI 11095. tili (COV), in residui inerti lavabili gi con getti dacqua a bassa pres-
In seguito ad un adeguato intervento di ripristino delle pareti e della sione, poich la superficie supercompatta creata dalla vernice e dal
volta, si proceder con la preparazione del fondo e con lapplicazione rivestimento al titanio ne impedisce la penetrazione.
di vernici appositamente sviluppate per garantire la conservazione ne- Lefficienza del prodotto e la compatibilit con le vernici di supporto
garantita dieci anni da prove di laboratorio.

Il manto stradale
Verr steso un nuovo manto stradale realizzato con
bitume albino e inerte selezionato chiaro che per-
mette di ottenere un coefficiente di riflessione su-
periore al 13%.
Cos facendo, si ottiene un netto miglioramento del-
la luminanza sul piano stradale, permettendo di ri-
durre la potenza dei fari installati.

Apparecchi per illuminazione


permanente con tecnologia LED
Consentono sia un notevole risparmio di energia, fi-
no al 40% rispetto alle SAP sia una riduzione della
manutenzione grazie ai seguenti vantaggi: vita utile
superiore a 80.000 ore di esercizio con una riduzio-
ne del flusso all80% rispetto alle lampade SAP che
offrono una durata di 24.000 ore, considerando la ri-
duzione del flusso al 50%.
In accordo con la Normativa UNI 11248:2007 (Illumi-
nazione stradale. Selezione delle categorie illumino-
Figura 3 - Lo stato attuale dellimbocco Est tecniche), grazie a un CRI (indice di resa cromatica)

STRADE & AUTOSTRADE 4-2010 3


Illuminazione
pari a 80 dei LED a luce bianca a 5.600 K, possibile declassare la stra- I segnalimiti LED
da di una categoria illuminotecnica arrivando anche a dimezzare la lu- In sostituzione dei tradizionali dispositivi catadiottrici verranno posati
minanza richiesta sul piano di lavoro, rispetto alle lampade SAP, che ri- dei segnalimiti a LED che, in accordo con lilluminazione, garantisco-
chiedono un incremento di una categoria a causa di CRI = 25, otte- no consumi irrisori e durabilit incrementata essendo protetti dagli
nendo una sostanziale riduzione del- eventi incidentali e unefficacia senza pari anche
la potenza richiesta allimpianto. in seguito al deposito di polveri e di fango che al
Gli apparecchi con tecnologia LED of- contrario offuscherebbero i dispositivi tradizionali.
frono un evidente incremento della
qualit del servizio a fronte di un ri- I vantaggi
torno economico che giustifica lar- La corretta e completa applicazione del sistema in-
gamente linvestimento iniziale. tegrato Eridio Tunnel porta notevoli vantaggi eco-
nomici, grazie alla ridotta necessit di manuten-
La descrizione tecnica zione e allincremento del rendimento dellimpian-
 tensione di esercizio: 200-240 V - to. Tenendo conto dei costi annuali di manutenzio-
50/60 Hz; ne per un arco di sei anni e i costi relativi agli in-
 corrente di alimentazione: 350- terventi per limplementazione del sistema, si ot-
400 mA; Figura 4 - Il Gled Tunnel tiene un risparmio annuo medio del 35%.
 potenza assorbita (otto moduli lu- Oltre al vantaggio economico, la riduzione degli in-
minosi): 350 mA - 60 W + 400 mA - 68W; terventi manutentivi permette un esercizio con minori interruzioni, sen-
 temperatura di colore: 5.600 K. za ripercussioni sui flussi di traffico.
Il maggiore inconveniente per le gallerie che adottano sistemi di illu-
Gli apparecchi per lilluminazione di rinforzo con minazione e verniciature tradizionali, consiste nel blocco del traffico
tecnologia LED provocato dai cantieri per la manutenzione, che relativamente al tipo
Come gli apparecchi precedentemente descritti, garantiscono una vi- di galleria, pu essere parziale o totale: rispettando la frequenza con
ta utile superiore a 80.000 ore di esercizio con una riduzione del flus- cui dovrebbero essere eseguiti gli interventi di manutenzione, faci-
so all80%. Differiscono nella tipologia di chip impiegati e consentono le quantificare quale sarebbe il disagio per gli utenti della strada.
di ottenere, a seconda della geometria dell impianto, un flusso adat- Il vantaggio pi evidente delladozione del Sistema Integrato Eridio
to alla realizzazione di luminanze di soglia fino a 100 cd/m. Tunnel consiste nellevidenza di unelevatissima qualit delillumi-
nazione e dei conseguenti vantaggi economici e prestazionale che
La descrizione tecnica derivano da una progettazione ottimizzata in armonia con lintera
 tensione di esercizio: 200-240 V - 50/60 Hz; galleria. Non meno importanti sono i vantaggi ambientali collegati
 corrente di alimentazione massima: 700 mA; allimpiego del composto fotocatalitico a base di biossido di titanio,
 potenza assorbita (sei modu- che rende le superfici attive nel contrastare la
li): 150 W; concentrazione di ossidi di azoto (NO, NO2, NOx
 temperatura di colore: 5.600 K. e composti organici volatili (COV).
Oltre a migliorare la qualit dellaria in galleria,
Gli apparecchi per agevolando il transito soprattutto a motocicli-
irraggiamento UVA sti, ciclisti e pedoni (nel caso di gallerie urba-
Necessari allattivazione della fo- ne), lazione ossidante del biossido di titanio,
tocatalisi, questi apparecchi so- che trasforma lo smog in residui inerti, riduce
no resistenti alla radiazione UV fortemente la pericolosit delle polveri e dei de-
e sono garantiti contro la corro- positi che vengono rimossi durante il lavaggio
sione da acidi; sono dotati di ri- della galleria.
flettore in alluminio ottico speci- La riduzione degli interventi di manutenzione,
fico per UV. Vengono utilizzati tu- le peculiarit dei materiali impiegati, facilitano
bi fluorescenti da 36 Watt Attini- Figura 5 - Il Gled Tunnel Extreme il processo di lavaggio, in modo da utilizzare un
ci a emissione UV-A a onda lun- ridotto quantitativo dacqua senza limpiego di
ga, compresa tra 320 e 400 nm, detergenti.
con picco di 365 nm. Lobiettivo del sistema integrato Eridio Tunnel
Si tratta di tubi la cui radiazio- di porsi come riferimento tecnologico e me-
ne non dannosa per luomo e todologico per aprire la strada a un nuovo ap-
vengono impiegati in numero- proccio progettuale: un modello di riferimento
si campi. Garantiscono una du- per la riqualificazione e realizzazione dei tun-
rata di 12.000 ore e, conside- nel stradali. 
rando unaccensione di 8 ore
giornaliere, si pu programma- * Dottore Responsabile Progettazione
re la sostituzione ogni quattro e Sviluppo dellUfficio Tecnico della
anni. La radiazione UVA emes- Grechi Illuminazione Srl
sa di 9,5 Watt. Figura 6 - Un particolare del Gled Tunnel Extreme ** Dottore Designer della SCT Italia

4 STRADE & AUTOSTRADE 4-2010