Sei sulla pagina 1di 3

AFORISMI LEOPARDI

1. Il mezzo più efficace di ottener fama è quello di far credere al mondo di esser già
famoso.

2. Chi più si ama meno può amare.

Zibaldone [1723]

3. La felicità è impossibile a chi la desidera.

Zibaldone [648]

4. L'irresoluzione è peggio della disperazione.

Zibaldone [245]

5. L'esistenza può essere maggiore senza che lo sia la vita.

Zibaldone [3927]

6. Chi non ha uno scopo non prova quasi mai diletto in nessuna operazione.

Zibaldone [268]

7. Quasi tutte le principali scoperte che servono alla vita civile sono state opere del caso.

Zibaldone [2602]

8. La felicità o infelicità non si misura dall'esterno ma dall'interno.

Zibaldone [296]

9. Ogni felicità si trova falsa e vana, quando l'oggetto suo giunge ad essere conosciuto
nella sua realtà e verità.

Zibaldone [352]

10. Quanto più tempo si tiene a conto, tanto più si dispera d'averne che basti, quanto più
se ne gitta, tanto par che n'avanzi.

Zibaldone [43]

11. Intendo per innocente non uno incapace di peccare, ma di peccare senza rimorso.

Zibaldone [78]

12. L'arte no può mai uguagliare la ricchezza della natura.

Zibaldone [189]

13. Sono convinto che anche nell'ultimo istante della nostra vita abbiamo la possibilità di
cambiare il nostro destino.

14. L'abuso e la disobbedienza alla legge non possono essere impediti da nessuna legge.

15. Il più solido piacere di questa vita, è il piacere vano delle illusioni.
16. Quello che non può la riflessione, può e fa l'irriflesione.

Zibaldone [3520]

 L'impressione di piacere può rimanere tale fino a quando non si è certi di piacere soprattutto
a sé stessi.

 L'uomo è infelice perchè incontentabile.

 Ma non è cosa in terra che ti somigli; e s'anco pari alcuna ti fosse al volto, agli atti, alla
favella, sarìa, così conforme, assai men bella.

 Sono convinto che anche nell'ultimo istante della nostra vita abbiamo la possibilità di
cambiare il nostro destino.

 I fanciulli trovano il tutto anche nel niente, gli uomini il niente nel tutto.

 La noia non è altro che il desiderio puro della felicità non soddisfatto dal piacere, e non
offeso apertamente dal dispiacere.

 Tornami in mente il dì che la battaglia d'amor sentii la prima volta e dissi: Oimè, se questo
è amor, com'ei travaglia!

 L'immaginazione è la prima fonte della felicità umana.

 Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente.

 La conoscenza degli effetti e l'ignoranza delle cause produsse l'astrologia.

 Nessuna cosa maggiormente dimostra la grandezza e la potenza dell'umano intelletto, nè


l'altezza e nobiltà dell'uomo, che il poter l'uomo conoscere e fortemente sentire la sua
piccolezza.

 L'abuso e la disubbidienza alla legge non può essere impedita da nessuna legge.

 La pazienza è la più eroica delle virtù, giusto perché non ha nessuna apparenza d'eroico.

 Senza le illusioni non ci sarà quasi mai grandezza di pensieri, nè forza, impeto e ardore
d'animo, nè grandi azioni che per lo piu' son pazzie.

 Chi ha il coraggio di ridere è padrone del mondo.

 I momenti migliori dell'amore sono quelli di una quieta e dolce malinconia, dove tu piangi e
non sai di che.

 Il più solido piacere di questa vita, è il piacere vano delle illusioni.

 Nessuna qualità umana è più intollerabile che l'intolleranza.

 E' curioso vedere che gli uomini di molto merito hanno sempre le maniere semplici, e che
sempre le maniere semplici sono state prese per indizio di poco merito.

 L'egoismo è sempre stata la peste della società e quando è stato maggiore, tanto peggiore
è stata la condizione della società.

 I beni si disprezzano quando si possiedono sicuramente, e si apprezzano quando sono


perduti o si corre pericolo di perderli.
 La guerra più terribile è quella che deriva dall'egoismo, e dall'odio naturale verso altrui,
rivolto non più verso lo straniero, ma verso il concittadino, il compagno.

 Non ti accorgi Diavolo, che tu sei bella come un Angelo?

 È vero, come predica Cicerone, che la virtù è il fondamento dell'amicizia, nè può essere
amicizia senza virtù; perchè la virtù non è altro che il contrario dell'egoismo, principale
ostacolo all'amicizia.

 Le persone non sono ridicole se non quando non vogliono parere o essere ciò che non sono.

 Amore, amor, di nostra vita ultimo inganno.

 Nessuna opinione, vera o falsa, ma contraria all'opinione dominante e generale, si è mai


stabilita nel mondo istantaneamente e in forza d'una dimostrazione lucida e palpabile, ma a
forza di ripetizioni e quindi di assuefazione.

 L'unico modo per non far conoscere agli altri i propri limiti, è di non oltrepassarli mai.

 Gli uomini sarebbero felici se non avessero cercato e non cercassero di esserlo.
 La stima è come un fiore, che pestato una volta gravemente o appassito, mai più non
ritorna.