Sei sulla pagina 1di 12

Traduzione dei paragrafi principali della norma OHSAS 18001:2007

(escluse le note non essenziali, gli allegati ed i rimandi alla letteratura) - solo per uso interno -

Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro - Requisiti

Pagina 1 di 12
1 SCOPO

Questo standard della OHSAS [Occupational Health and Safety Assessment Series = Collana Valutazione dei
Rischi per la Salute e Sicurezza del Lavoro] specifica i requisiti per un sistema di gestione della salute e sicurezza
sul lavoro [di seguito: OH&S] in grado di consentire ad un Organizzazione di tenere sotto controllo i propri
rischi OH&S e migliorare la sua performance OH&S. Non specifica dei criteri assoluti di perfomance OH&S e
neppure indica specifiche di dettaglio per la progettazione di un sistema di gestione.

Questo OHSAS Standard applicabile a qualsiasi Organizzazione che desideri:

a) stabilire un sistema di gestione OH&S per eliminare o minimizzare i rischi per il personale e le altre
Parti Interessate che potrebbero essere esposte a pericoli associati alle attivit dell Organizzazione
stessa;
b) implementare, mantenere in funzione e migliorare continuamente un sistema di gestione OH&S;
c) assicurare la propria conformit alla Politica OH&S che ha stabilito;
d) dimostrare la conformit con questo Standard OHSAS mediante:
1. unautodeterminazione e unautodichiarazione, oppure
2. la conferma della propria conformit tramite una Parte Interessata alla [attivit della]
Organizzazione, come ad es. i Clienti, oppure
3. la conferma della propria autodichiarazione tramite una Parte Esterna allOrganizzazione,
oppure
4. la certificazione / registrazione del proprio sistema di gestione OH&S tramite
unOrganizzazione Esterna.

Tutti i requisiti contenuti in questo Standard OHSAS sono stati pensati per essere incorporati in qualsiasi sistema
di gestione OH&S. Lestensione dellapplicazione [di questo standard] dipender da alcuni fattori quali la
Politica OH&S dellOrganizzazione, la natura delle proprie attivit ed i rischi e la complessit delle sue
Operazioni.

Questo Standard OHSAS si ripromette di normare [le attivit per] la salute e sicurezza sul lavoro, non intende
invece normare altre aree di salute e sicurezza, quali i programmi di benessere [wellbeing / wellness] dei
dipendenti, la sicurezza dei prodotti, i danni patrimoniali e gli impatti ambientali.

Pagina 2 di 12
2 Pubblicazioni di riferimento [omissis]

3 Termini e definizioni
Per gli scopi di questo documento, sono in uso i seguenti termini e definizioni:

3.1 rischio accettabile: rischio che stato ridotto ad un livello che pu essere tollerato dallOrganizzazione,
con riguardo alle proprie obbligazioni di carattere legale ed alla propria Politica OH&S.
3.2 audit: processo sistematico, indipendente e documentato per ottenere evidenze di verifica e valutarle
obiettivamente per determinare lambito in cui sono soddisfatti i criteri di audit. [ISO 9000:2005 3.9.1].
3.3 miglioramento continuo: processo ricorrente di accrescere il Sistema di Gestione OH&S al fine di ottenere
miglioramenti nella performance OH&S globale coerentemente con la Politica OH&S dellOrganizzazione.
3.4 azione correttiva: azione per eliminare la causa di una non conformit rilevata ovvero di unaltra
situazione non desiderata.
3.5 documento: informazione e suo mezzo di supporto.
3.6 pericolo: fonte, situazione o azione con un potenziale di danno in termini di lesioni alle persone o danno
alla salute.
3.7 identificazione del pericolo: processo per ravvisare lesistenza di un pericolo e definire le sue
caratteristiche.
3.8 danno alla salute: condizione fisica o mentale avversa che nasce o viene peggiorata da unattivit
lavorativa e/o da situazioni legate al lavoro.
3.9 incidente: evento/i collegato/i al lavoro in cui si verifica o si sarebbe potuta verificare una lesione o un
danno alla salute [indipendentemente dalla sua gravit] o la morte [riferito ad una o pi persone].
3.10 Parte/i interessata/e: persona o gruppo di persone, dentro o fuori il posto di lavoro, coinvolte con o
interessate dalla performance OH&S di unOrganizzazione.
3.11 Non conformit: non soddisfazione di un requisito.
3.12 Salute e Sicurezza del Lavoro [OH&S]: condizioni e fattori che influiscono, o potrebbero influire, sulla
salute e la sicurezza dei dipendenti o di altri lavoratori [inclusi i lavoratori temporanei e i terzisti
appaltatori], visitatori e qualsiasi altra persona presente sul luogo di lavoro.
3.13 Sistema di Gestione OH&S: parte del sistema di gestione di un Organizzazione usato per sviluppare ed
implementare la propria Politica OH&S e gestire i propri rischi OH&S.
3.14 Obiettivi OH&S: mete in ambito OH&S, in termini di performance OH&S, che un Organizzazione si
prefigge di raggiungere.
3.15 Performance OH&S: risultati misurabili della gestione dei rischi di unOrganizzazione.
3.16 Politica OH&S: intendimenti e linee guida generali di unOrganizzazione, relativamente alle proprie
performance OH&S, espressi in modo formale dall Alta Direzione.
3.17 Organizzazione: compagnia, ente giuridico, azienda, impresa, autorit o istituzione, o parte o
combinazione di queste, incorporate o no, pubblica o privata, che ha proprie funzioni e amministrazione.
3.18 Azione preventiva: azione volta ad eliminare le cause di una non conformit potenziale ovvero di unaltra
potenziale situazione non desiderata.
3.19 Procedura: specifica su come gestire unattivit o un processo.
3.20 Documento di Registrazione [Record]: documento riportante i risultati raggiunti o che fornisce evidenza
di attivit realizzate.
3.21 Rischio: combinazione della probabilit di accadimento di un evento pericoloso o di un esposizione al
pericolo con la gravit delle lesioni o dei danni alla salute che possono essere causati da quellevento o
quella esposizione.
3.22 Valutazione del Rischio: processo di valutazione del rischio/i originati da un pericolo/i, considerata
ladeguatezza di qualsivoglia controllo esistente, e decisione se tale rischio accettabile o meno.
3.23 Luogo di Lavoro: qualsiasi luogo in cui, sotto il controllo dellOrganizzazione, sono effettuate attivit
legate al lavoro.

Pagina 3 di 12
4 Requisiti del Sistema di Gestione OH&S

4.1 Requisiti generali: lOrganizzazione deve stabilire, documentare, implementare, mantenere aggiornato e
migliorare continuamente un Sistema di Gestione OH&S, in conformit con i requisiti di questo Standard
OHSAS, e determinare come essa adempir a questi requisiti. LOrganizzazione deve definire e
documentare lo scopo del suo Sistema di Gestione OH&S

4.2 Politica OH&S: lAlta Direzione deve definire e sottoscrivere la Politica OH&S dellOrganizzazione,
nonch assicurare che allinterno dello scopo stabilito per il proprio Sistema di Gestione OH&S essa:
a) sia appropriata alla natura ed alla magnitudo dei rischi OH&S dellOrganizzazione;
b) includa limpegno alla prevenzione degli infortuni e dei danni alla salute e al continuo miglioramento
della gestione e della performance OH&S;
c) includa limpegno ad essere almeno conforme ai requisiti di legge ad essa applicabili ed agli altri
requisiti sottoscritti dallOrganizzazione e collegati ai propri pericoli OH&S;
d) fornire gli strumenti per stabilire e rivedere gli obiettivi OH&S;
e) sia documentata, implementata e mantenuta aggiornata;
f) sia comunicata a tutte le persone che lavorano sotto il controllo dellOrganizzazione, con lintento che
essi siano resi consapevoli dei propri obblighi individuali in tema di OH&S;
g) sia a disposizione delle Parti Interessate; e
h) sia rivista periodicamente al fine di assicurare che essa rimanga pertinente ed appropriata all
Organizzazione.

Pagina 4 di 12
4.3 Pianificazione

4.3.1 Identificazione dei Pericoli, Valutazione del Rischio e Determinazione dei Controlli:
lOrganizzazione deve stabilire, documentare, implementare e mantenere aggiornata una o pi procedure
per lidentificazione dei pericoli correnti, la valutazione dei rischi e la determinazione dei necessari
controlli. La/e procedura/e per lidentificazione dei pericoli e la valutazione dei rischi deve tenere in
considerazione:
a) attivit ordinarie [di routine] e straordinarie;
b) attivit di tutte le persone che hanno accesso ai luoghi di lavoro (inclusi subappaltatori e visitatori).
c) I comportamenti umani, le abilit e gli altri fattori legati allindividuo;
d) pericoli identificati che si originano al di fuori dei luoghi di lavoro, in grado di influenzare
negativamente la salute e la sicurezza delle persone sotto il controllo dellOrganizzazione allinterno
dei luoghi di lavoro [NdR: rischi derivanti dal vicinato];
e) pericoli creati in vicinanza dei luoghi di lavoro da attivit collegate al lavoro posto sotto il controllo
dellOrganizzazione [NdR: rischi per il vicinato];
f) infrastrutture, attrezzature e materiali presenti sui luoghi di lavoro, sia forniti dallOrganizzazione
stessa che da terzi;
g) cambiamenti o proposte di cambiamenti nellOrganizzazione, nelle sue attivit o nei materiali
utilizzati;
h) modifiche al Sistema di Gestione OH&S, inclusi i mutamenti temporanei ed il loro impatto sulle
operazioni, sui processi e le attivit;
i) qualsiasi obbligo legale applicabile alla valutazione dei rischi ed allimplementazione dei necessari
controlli;
j) la progettazione delle aree di lavoro, dei processi, delle installazioni, di macchinari e attrezzature, le
procedure operative e lOrganizzazione del lavoro, incluso il loro adattamento alle capacit umane.

La metodologia dellOrganizzazione per lidentificazione dei pericoli e la valutazione dei rischi deve:
a) essere definita riguardo al proprio scopo, natura e tempistica per assicurare che essa sia proattiva
anzich reattiva; e
b) fornire lidentificazione, le priorit e la documentazione dei rischi, e lattuazione dei controlli, se del
caso.

Per la Gestione del Cambiamento, lOrganizzazione deve identificare i pericoli ed i rischi OH&S associati
ai cambiamenti [che interverranno] nellOrganizzazione stessa, prima dellintroduzione di tali
cambiamenti.

LOrganizzazione deve assicurare che i risultati di queste valutazioni siano presi in considerazione al
momento di adottare le misure [del caso] .
Al momento di fissare le misure correttive, o prendendo in considerazione cambiamenti ai controlli
esistenti, esse devono essere prese in considerazione per ridurre i rischi secondo la seguente gerarchia:
a) eliminazione;
b) sostituzione;
c) misure tecniche;
d) cartellonistica / avvertenze e/o controlli amministrativi;
e) dispositivi di protezione individuale [DPI].

LOrganizzazione deve documentare, conservare e tenere aggiornati/e i risultati dellidentificazione dei


pericoli, della valutazione dei rischi e le misure adottate.
LOrganizzazione deve assicurare che i rischi OH&S e le misure adottate siano prese in considerazione al
momento di stabilire, implementare e mantenere il proprio Sistema di Gestione OH&S.

4.3.2 Conformit legislativa ed altri requisiti: lOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere
aggiornata una o pi procedure per lidentificazione e laccesso alle leggi ed agli altri requisiti OH&S ad
essa applicabili. LOrganizzazione deve assicurare che questi requisiti di legge applicabili e gli altri
requisiti adottati dall Organizzazione siano presi in considerazione al momento di stabilire, implementare
e mantenere il proprio Sistema di Gestione OH&S. LOrganizzazione deve mantenere aggiornate queste
Pagina 5 di 12
informazioni. LOrganizzazione deve comunicare le informazioni pertinenti alla conformit legislativa e
agli altri requisiti alle persone che lavorano sotto controllo dellOrganizzazione [stessa], ed alle altre
pertinenti Parti Interessate.

4.3.3 Obiettivi e Piano/i: lOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornati obiettivi
OH&S documentati, per tutte le funzioni ed i livelli pertinenti allinterno dell Organizzazione [stessa].
Gli obiettivi devono essere misurabili, ove possibile, e coerenti con la [propria] Politica OH&S, devono
comprendere l impegno per la prevenzione degli infortuni e dei danni alla salute, per il rispetto dei
requisiti di legge applicabili e degli altri requisiti adottati dallOrganizzazione, e per il miglioramento
continuo. Al momento di stabilire e rivedere i propri obiettivi, un Organizzazione deve prendere in
considerazione i requisiti di legge e gli altri requisiti adottati, ed i propri rischi OH&S. Deve anche
prendere in considerazione le proprie alternative tecnologiche, i propri requisiti finanziari, operativi e di
business, ed i punti di vista delle pertinenti Parti Interessate. LOrganizzazione deve stabilire,
implementare e mantenere uno o pi piani per raggiungere i propri obiettivi. Tali piani devono includere
almeno:
a) l assegnazione di responsabilit e autorit per il raggiungimento degli obiettivi per tutte le funzioni ed
i livelli pertinenti dellOrganizzazione; e
b) i mezzi e le tempistiche entro le quali gli obiettivi devono essere raggiunti.
I piani devono essere rivisti ad intervalli regolari e prestabiliti, e modificati se necessario, per assicurare
che gli obiettivi siano raggiunti.

Pagina 6 di 12
4.4 Implementazione e operativit

4.4.1 Risorse, ruoli, responsabilit, autorit

Le responsabilit ultime in campo OH&S rimangono a carico dell Alta Direzione.


LAlta Direzione per dimostrare il suo impegno deve:
a) assicurare la disponibilit delle risorse essenziali per stabilire, implementare, mantenere e migliorare il
Sistema di Gestione OH&S;
b) definire i ruoli, allocare le responsabilit e delegare le autorit, per consentire una efficace gestione in
campo OH&S; i ruoli, le responsabilit, lautorit devono essere documentate e comunicate.
LOrganizzazione deve designare uno o pi membri dell Alta Direzione quale/i responsabile/i specifico/i
per lOH&S, indipendentemente dalle altre responsabilit, dotato/i di specifico ruolo e autorit per:
a) assicurare che il Sistema di Gestione OH&S sia stabilito, implementato e mantenuto secondo i requisiti
del presente standard OH&S;
b) assicurare che siano presentati all Alta Direzione rapporti sulla performance del Sistema di Gestione
OH&S, per essere revisionati e utilizzati quale base per il miglioramento del Sistema di Gestione
OH&S.
Lidentit del rappresentante dellAlta Direzione deve essere resa disponibile a tutte le persone che
lavorano sotto il controllo dellOrganizzazione.

Tutti coloro che hanno responsabilit manageriali devono dimostrare il loro impegno per il continuo
miglioramento della performance del Sistema di Gestione OH&S.

LOrganizzazione deve assicurare che il personale sul posto di lavoro sia responsabilizzato sugli aspetti
OH&S che sono sotto il suo controllo, compresa la conformit ai requisiti OH&S applicabili
dellOrganizzazione.

4.4.2 Competenza, formazione e consapevolezza


lOrganizzazione deve assicurare che ogni persona/e sotto il suo controllo che effettui attivit che
impattino sull OH&S sia/siano competente/i sulla base di idonea educazione, formazione ed esperienza, e
deve conservare le registrazioni del caso.

LOrganizzazione deve identificare i bisogni di formazione associati ai propri rischi ed al proprio sistema
di gestione OH&S. Deve fornire formazione o mettere in atto altre attivit per soddisfare questi bisogni,
valutare lefficacia della formazione o delle altre attivit e tenere le registrazioni del caso.

LOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una procedura/e per fare in modo
che le persone che lavorano sotto il suo controllo siano consapevoli:
a) delle conseguenze in campo OH&S, reali o potenziali, delle loro attivit lavorative, del loro
comportamento, e dei vantaggi in campo OH&S derivanti dal miglioramento della propria
performance individuale;
b) dei loro ruoli e responsabilit e dellimportanza di raggiungere la conformit con la politica OH&S,
con le procedure e con i requisiti del Sistema di Gestione OH&S.
c) delle possibili conseguenze delle deviazioni da specifiche procedure.

Le procedure di formazione devono tener conto i differenti livelli di:


a) responsabilit, abilit, propriet di linguaggio e cultura;
b) rischio.

4.4.3 Comunicazione, partecipazione e consultazione


4.4.3.1 Comunicazione
In relazione ai propri pericoli OH&S ed al sistema di gestione OH&S, lOrganizzazione deve stabilire,
implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per la:
a) comunicazione interna fra i vari livelli e funzioni dellOrganizzazione stessa;
b) comunicazione con gli appaltatori e gli altri visitatori presenti sul luogo di lavoro;
c) ricevere, documentare e rispondere a pertinenti comunicazioni provenienti da parti interessate esterne.
Pagina 7 di 12
4.4.3.2 Partecipazione e consultazione
lOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per:
a) la partecipazione dei lavoratori riguardo al/alla loro:
1. adeguato coinvolgimento nella identificazione dei pericoli, valutazione dei rischi e scelta dei
controlli:
2. adeguato coinvolgimento nelle indagini sugli incidenti;
3. coinvolgimento nello sviluppo e nella revisione delle politiche OH&S e degli obiettivi;
4. consultazione ove sia previsto qualsivoglia cambiamento che impatti sulla loro situazione OH&S;
5. rappresentativit in materia di OH&S.
I lavoratori devono essere informati sui loro piani di partecipazione, incluso il nome della persona che
li rappresenta in materia di OH&S.
b) la consultazione degli appaltatori ove siano previsti cambiamenti che impattino sulla loro situazione
OH&S.
LOrganizzazione deve assicurare che, quando necessario, le pertinenti parti interessate esterne siano
consultate in ordine ad argomenti OH&S di loro interesse.

4.4.4 Documentazione

La documentazione del sistema di gestione OH&S deve includere:


a) la politica OH&S e gli obiettivi;
b) la descrizione degli scopi del sistema di gestione OH&S;
c) la descrizione degli elementi principali del sistema di gestione OH&S e della loro interazione, ed il
rimando a documenti correlati;
d) documentazione, incluse le registrazioni, richiesti dalla presente norma OHSAS;
e) documentazione, incluse le registrazioni, determinati dallOrganizzazione in quanto necessari per
assicurare lefficace pianificazione, operativit e controllo dei processi che si collegano alla gestione
dei propri rischi OH&S.
4.4.5 Controllo della documentazione

I documenti richiesti dal sistema di gestione OH&S e dalla presente norma OHSAS devono essere
controllati. Le registrazioni sono un tipo speciale di documenti e devono essere controllati in conformit
con i requisiti stabiliti al 4.5.4.

lOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per:
a) approvare i documenti in relazione alla loro adeguatezza prima dellemissione;
b) rivedere, aggiornare se necessario e riapprovare i documenti;
c) assicurare che le modifiche e lo stato di revisione corrente dei documenti siano identificati;
d) assicurare che le appropriate versioni dei documenti applicabili siano disponibili nei punti di utilizzo;
e) assicurare che i documenti rimangano leggibili e prontamente identificabili;
f) assicurare che i documenti di origine esterna, che lOrganizzazione ha deciso essere necessari per la
pianificazione e loperativit del sistema di gestione OH&S, siano identificati e che la loro
distribuzione sia controllata;
g) prevenire luso involontario di documenti obsoleti e applicare ad essi idonea identificazione qualora
siano conservati per qualsivoglia scopo.
4.4.6 Controllo operativo
LOrganizzazione deve determinare quelle operazioni ed attivit che sono associate con il/i pericolo/i
identificato/i dove sia necessaria ladozione di controlli per gestire il/i rischio/i OH&S. Ci deve includere
la gestione del cambiamento (vedi 4.3.1).

Per queste operazioni ed attivit, lOrganizzazione deve implementare e mantenere aggiornati:


a) controlli operativi, cos come applicabili allOrganizzazione ed alle sue attivit; lOrganizzazione deve
integrare questi controlli operativi nel suo sistema di gestione OH&S complessivo;
b) controlli connessi alle merci, attrezzature e servizi approvvigionati;
c) controlli connessi agli appaltatori ed altri visitatori sul luogo di lavoro;
d) procedure documentate, per coprire situazioni in cui lassenza delle stesse potrebbe condurre a
scostamenti dalla politica ed obiettivi OH&S;

Pagina 8 di 12
e) criteri operativi (pre)stabiliti, nei casi in cui lassenza dei medesimi potrebbe condurre a scostamenti
dalla politica ed obiettivi OH&S.

4.4.7 Preparazione e risposta alle emergenze

LOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per:
a) identificare potenziali situazioni di emergenza:
b) rispondere a tali situazioni di emergenza.

LOrganizzazione deve rispondere a situazioni di emergenza reali e prevenire o attenuare le associate


avverse conseguenze OH&S.

Nel pianificare la propria risposta alle emergenze lOrganizzazione deve tenere in considerazione le
esigenze delle pertinenti parti interessate, ad esempio i servizi di emergenza ed il vicinato..

LOrganizzazione deve anche periodicamente testare le proprie procedure per rispondere alle situazioni di
emergenza, ove possibile, coinvolgendo le pertinenti parti interessate se necessario.

LOrganizzazione deve rivedere periodicamente e, se necessario, revisionare, le proprie procedure di


preparazione e risposta alle emergenze, in particolare dopo i test periodici e dopo che si siano verificate
situazioni di emergenza (vedi 4.5.3).

Pagina 9 di 12
4.5 Verifiche

4.5.1 Misurazione e monitoraggio della performance


LOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per tenere
sotto controllo e misurare la performance OH&S su base metodica. Questa/e procedura/e deve fornire:
a) misurazioni sia qualitative che quantitative, adatte ai bisogni dellOrganizzazione;
b) monitoraggio del grado di raggiungimento degli obiettivi OH&S dellOrganizzazione;
c) monitoraggio dellefficacia del controllo (sia per la salute che per la sicurezza del lavoro);
d) misure proattive della performance che tengano sotto controllo la conformit con il/i piano/i OH&S, i
controlli ed i criteri operativi;
e) misure reattive della performance che misurino il danno per la salute, gli infortuni (compresi gli
incidenti ed i quasi incidenti), ed altre pregresse evidenze di insufficiente performance OH&S;
f) registrazione di dati e risultati di monitoraggio e misurazione sufficienti per indirizzare le susseguenti
analisi di azione correttiva e preventiva.

Se richiesta della idonea strumentazione per monitorare o misurare la performance, lOrganizzazione


deve stabilire e mantenere aggiornate procedure per la taratura e la manutenzione di tale strumentazione,
se necessaria. Le registrazioni dei risultati delle attivit di taratura e manutenzione devono essere
conservate.
4.5.2 Valutazione della conformit

4.5.2.1 Coerentemente con il suo impegno alla conformit [vedi 4.2c], lOrganizzazione
Deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per valutare periodicamente
la propria conformit con i requisiti di legge applicabili (vedi 4.3.2).

L Organizzazione deve tenere registrazioni dei risultati della valutazione periodica.

Nota la frequenza della valutazione periodica pu variare per i differenti requisiti di legge.

4.5.2.2 L Organizzazione deve valutare la conformit con gli altri requisiti che ha sottoscritto (vedi 4.3.2). L
Organizzazione pu decidere di combinare questa valutazione con la valutazione di conformit alle leggi
menzionata al 4.5.2.1 oppure pu istituire una (o pi) procedura/e separata/e.

L Organizzazione deve tenere registrazioni dei risultati della valutazione periodica.

Nota la frequenza della valutazione periodica pu variare per i differenti altri requisiti che
lOrganizzazione sottoscrive.

4.5.3 Indagini sugli incidenti, non conformit, azioni correttive e preventive


4.5.3.1 Indagini sugli incidenti

LOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per
registrare, indagare ed analizzare gli incidenti al fine di:
a) determinare le mancanze OH&S basilari e gli altri fattori che potrebbero essere la causa o contribuire
allaccadimento di incidenti;
b) identificare la necessit di azioni correttive;
c) identificare lopportunit di azioni preventive;
d) identificare lopportunit del miglioramento continuo;
e) comunicare i risultati di tali indagini.
Lindagine deve essere eseguita in modo tempestivo.
Qualsiasi identificata necessit per azioni correttive o opportunit per azioni preventive deve essere presa
in considerazione conformemente con le parti pertinenti del 4.5.3.2.
I risultati dellindagine sugli incidenti devono essere documentati e conservati.

4.5.3.2 Non conformit, azioni Correttive e Preventive

Pagina 10 di 12
LOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per trattare
le non conformit effettive e potenziali e per adottare azioni correttive e preventive. La/le procedura/e
deve definire requisiti per:
a) identificare e correggere le non conformit e adottare misure per ridurre le loro conseguenze OH&S;
b) indagare sulle non conformit per determinarne le cause e prendere provvedimenti per evitarne il
ripetersi;
c) valutare la necessit di azioni per prevenire le non conformit e mettere in atto adeguate azioni studiate
per evitare il loro accadimento;
d) registrare e comunicare i risultati delle azioni correttive e preventive adottate;
e) riesaminare lefficacia delle azioni correttive e preventive adottate.

Qualora le azioni correttive e preventive identificassero pericoli nuovi o mutati o la necessit di nuovi o
mutati controlli, la procedura deve prevedere che le azioni proposte siano analizzate mediante una
valutazione del rischio prima di essere adottate.

Qualsiasi azione correttiva o preventiva adottata per eliminare le cause effettive o potenziali di non
conformit, deve essere proporzionale alla magnitudo dei problemi e commisurata ai rischi OH&S
incontrati.

LOrganizzazione deve assicurare che qualsiasi essenziale cambiamento generato da azioni correttive o
preventive sia effettuato attraverso la documentazione del sistema di gestione OH&S.

4.5.4 Controllo delle registrazioni

LOrganizzazione deve stabilire e mantenere aggiornate le registrazioni necessarie a dimostrare la


conformit con i requisiti del proprio sistema di gestione OH&S e del presente Standard OHSAS, e dei
risultati raggiunti.

LOrganizzazione deve stabilire, implementare e mantenere aggiornata una (o pi) procedura/e per
lidentificazione, larchiviazione, la protezione, il recupero, la conservazione e leliminazione delle
registrazioni.

Le registrazioni devono essere e rimanere leggibili, identificabili e rintracciabili.

4.5.5 Verifiche Ispettive Interne (audit)

LOrganizzazione deve assicurare che le verifiche ispettive interne del sistema di gestione OH&S siano
condotte ad intervalli pianificati per:
a) determinare se il sistema di gestione OH&S:
1) sia conforme alla pianificazione per la gestione OH&S, comprendendo i requisiti a questo
Standard OHSAS;
2) sia stato adeguatamente implementato e sia mantenuto aggiornato;
3) sia efficace per il raggiungimento della Politica e degli Obiettivi dellOrganizzazione;
b) fornisca informazioni al management sui risultati delle verifiche ispettive interne.

I programmi di audit devono essere stabiliti, messi in atto e mantenuti aggiornati in modo che siano
individuate:

a) le responsabilit, le competenze ed i requisiti per pianificare e condurre audit, riportarne i risultati e


conservare le registrazioni ad essi associate;
b) i criteri di audit, lo scopo, la frequenza ed i metodi dindagine.

La scelta degli ispettori e la condotta degli audit deve assicurare lobiettivit e limparzialit del processo
di audit.

Pagina 11 di 12
4.6 Riesame della Direzione

LAlta Direzione deve riesaminare il sistema di gestione OH&S, ad intervalli pianificati, per assicurarne la
continua rispondenza, adeguatezza ed efficacia. I riesami devono includere la valutazione di opportunit
per il miglioramento e di necessit di cambiamento del sistema di gestione OH&S, compresa la Politica e
gli Obiettivi. Devono essere conservate registrazioni dei Riesami della Direzione.

Gli elementi in ingresso del riesame devono includere:

a) i risultati delle verifiche ispettive interne e le valutazioni di conformit con i requisiti di legge
applicabili e con gli altri requisiti sottoscritti dallOrganizzazione.
b) I risultati delle riunioni e delle consultazioni (vedi 4.4.3);
c) le comunicazioni pertinenti provenienti da Parti Interessate esterne, compresi i reclami;
d) la performance in tema OH&S dellOrganizzazione;
e) il grado di raggiungimento degli obiettivi;
f) lo stato delle indagini sugli incidenti, le azioni correttive e preventive;
g) le azioni a seguire da precedenti riesami della direzione;
h) le circostanze in mutamento, comprese gli sviluppi legislativi e degli altri requisiti in tema di
OH&S;
i) le raccomandazioni per il miglioramento.

Gli elementi in uscita dal riesame devono essere coerenti con limpegno dellOrganizzazione al
miglioramento continuo e devono includere ogni decisione ed azione riferita a possibili cambiamenti a:

a) la performance OH&S;
b) la politica e gli obiettivi OH&S;
c) le risorse;
d) gli altri elementi del sistema di gestione OH&S.

I pertinenti elementi in uscita dal Riesame della Direzione devono essere resi disponibili per la comunicazione
e la consultazione (vedi 4.4.3).

Pagina 12 di 12