Sei sulla pagina 1di 2

DECRETO LEGISLATIVO 29 maggio 2017, n.

95

Disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle Forze di


polizia, ai sensi dell'articolo 8, comma 1, lettera a), della legge 7
agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle
amministrazioni pubbliche. (17G00087)

(GU n.143 del 22-6-2017 - Suppl. Ordinario n. 30)

Vigente al: 7-7-2017

Capo I
Revisione dei ruoli del personale della Polizia di Stato
Sezione I
Disciplina dei ruoli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 76 e 87, quinto comma, della Costituzione;


Vista la legge 7 agosto 2015, n. 124, recante deleghe al Governo in
materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche e, in
particolare l'articolo 8, comma 1, lettera a);
Vista la legge 24 dicembre 2003, n. 350, recante disposizioni per
la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge
finanziaria 2004) e, in particolare, l'articolo 3, comma 155, secondo
periodo;
Vista la legge 11 dicembre 2016, n. 232, recante Bilancio di
previsione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e bilancio
pluriennale per il triennio 2017-2019 e, in particolare l'articolo 1,
comma 365, lettera c);
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 27
febbraio 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 75 del 30 marzo
2017;
Vista la legge 1 aprile 1981, n. 121;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n.
335;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n.
337;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n.
338;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1987, n.
240;
Visto il decreto legislativo 5 ottobre 2000, n. 334;
Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;
Visto il regio decreto 3 gennaio 1926, n. 126;
Vista la legge 23 aprile 1959, n. 189;
Vista la legge 3 agosto 1961, n. 833;
Vista la legge 29 ottobre 1965, n. 1218;
Vista la legge 24 ottobre 1966, n. 887;
Vista la legge 10 maggio 1983, n. 212;
Vista la legge 1 febbraio 1989, n. 53;
Visto il decreto legislativo 27 febbraio 1991, n. 79;
Visto il decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 199;
Visto il decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368;
Visto il decreto legislativo 28 febbraio 2001, n. 67;
Visto il decreto legislativo 19 marzo 2001, n. 68;
Visto il decreto legislativo 19 marzo 2001, n. 69;
Visto il decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443;
Visto il decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 449;
Visto il decreto legislativo 21 maggio 2000, n. 146;
Visto il decreto legislativo 9 settembre 2010, n. 162;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 18 settembre 2006,
n. 276;
Sentite le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei ministri,
adottata nella riunione del 23 febbraio 2017;
Acquisito il parere della Conferenza unificata di cui all'articolo
8, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, espresso nella
seduta del 6 aprile 2017;
Udito il parere del Consiglio di Stato nella seduta del 12 aprile
2017;
Acquisiti i pareri delle Commissioni parlamentari competenti per
materia e per i profili finanziari e della Commissione parlamentare
per la semplificazione;
Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella
riunione del 24 maggio 2017;
Sulla proposta del Ministro per la semplificazione e la pubblica
amministrazione, di concerto con il Ministro dell'economia e delle
finanze, il Ministro dell'interno, il Ministro della difesa e il
Ministro della giustizia;

E m a n a
il seguente decreto legislativo:

Art. 1

Modifiche agli ordinamenti del personale

1. Al decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n.


335, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) all'articolo 1, sono apportate le seguenti modificazioni:
1) al comma 1, dopo le parole: ruoli sono inserite le
seguenti: e la seguente carriera e le lettere d), e) ed f), sono
sostituite dalla seguente: c-bis) carriera dei funzionari;
2) al comma 2, dopo le parole: ai predetti ruoli sono
aggiunte le seguenti: e alla predetta carriera;
b) all'articolo 2, comma 1, sono apportate le seguenti
modificazioni:
1) dopo le parole dei ruoli sono inserite le seguenti: e
della carriera;
2) il secondo comma e' abrogato;
c) all'articolo 3, sono apportate le seguenti modificazioni:
1) al comma 1, dopo la parola ruoli sono inserite le seguenti
e alla carriera e le parole: dirigenti, commissari e appartenenti
al ruolo direttivo speciale sono sostituite dalle seguenti:
funzionari;
2) al comma 2, dopo le parole: dello stesso ruolo sono
inserite le seguenti: o della stessa carriera;
3) il comma 3 e' abrogato;
d) all'articolo 5, dopo il comma 3 sono aggiunti i seguenti:
3-bis. In relazione al qualificato profilo professionale
raggiunto, agli assistenti capo, che maturano otto anni di effettivo
servizio nella qualifica, possono essere affidati, anche permanendo