Sei sulla pagina 1di 68

MATERIA

RINNOVABILE
RIVISTAINTERNAZIONALE
SULLABIOECONOMIA
ELECONOMIA CIRCOLARE
15 | marzo-aprile 2017
Euro 12,00 - Versione online gratuita su www.materiarinnovabile.it Poste Italiane S.P.A. Spedizione in abbonamento postale 70% LOM/MI/00670_Tassa Pagata/Taxe Perue/Postamail Internazionale

pubblicazione bimestrale
Edizioni Ambiente

Stefano Boeri: la verticale


della bellezza
Roberto Coizet: allargare la mappa
Sostenibilit, il potere dellarte

Dossier bioeconomia/Spagna:
ambizione sostenibile
Enel, ecco la formula dellinnovazione
Biobased, neoclassici ed ex novo:
i neomateriali
Francia: quando lunione fa la forza

Watergrabbing: i conflitti
lungo il Mekong
La resilienza dellacqua
Packaging versus Spreco

#Bastabufale. Anche sul clima


Parlare di scienza a Trump:
mission impossible?
- S

Economia Circolare:
Politiche e Pratiche
3 - 5 Luglio 2017 | Venezia

Informazioni e iscrizioni:
bit.ly/circular_training

Le iscrizioni sono aperte fino al 2 Aprile 2017. Tariffe agevolate per le iscrizioni entro il 3 Marzo 2017
Contatti: info@acrplus.org - www.acrplus.org
LUXEMBOURG
CIRCULAR ECONOMY
HOTSPOT

Join keynote speaker William McDonough, co-author of Cradle to Cradle and The Upcycle,
high-level government and industry leaders from the Greater Region and the Benelux Union for
workshops, company visits, business matchmaking and more.

STAY TUNED
on CircularHotspot2017.lu
www.cobat.it

LA TUA AZIENDA HA BISOGNO DI AVVIARE AL RICICLO CI CHE PRODUCE?


Per una nuova forma, scegli Cobat. Un consorzio storico, nato oltre 25 anni fa, attivo
nella raccolta e nel riciclo di pile e accumulatori esausti, apparecchiature elettriche
ed elettroniche, moduli fotovoltaici e pneumatici fuori uso. Con Cobat ci che
produci non diventa mai un rifiuto, ma unimportante fonte di nuove materie prime.
ALLA FINE CI PENSIAMO NOI
Versalis il volto della chimica
Versalis al vostro fianco nelle sfide di un settore in costante evoluzione per sviluppare
soluzioni innovative e tempestive da proporre al mercato. In Versalis leccellenza va
oltre la semplice fornitura e si estende fino allassistenza post-vendita.

Versalis chemistry to evolve


versalis.eni.com
Partner Media Partner Eventi
selezione ADI Design Index 2015

MATERIA
RINNOVABILE
Networking Partner

Sostenitori

arbon Tracker
Initiative

Patrocinio Partner Tecnici

Stampato da Geca Industrie


Grafiche con inchiostri a base
vegetale privi di oli minerali.
Il sistema produttivo di Geca
non produce scarichi e ogni sfrido
delle nostre lavorazioni immesso
in un processo di raccolta e riciclo.
www.gecaonline.it

Stampato su Crush, carte


ecologiche di Favini realizzate
con sottoprodotti di lavorazioni
agro-industriali che sostituiscono
fino al 15% della cellulosa
proveniente da albero:
copertina Crush Mais 250 g/m2,
interno Crush Mais 120 g/m2.
www.favini.com
Editoriale

Citt circolari
www.flaticon.com

di Antonio Cianciullo La circolarit una delle caratteristiche unarea equivalente alla somma di Lombardia,
della natura. Leconomia lineare (il passaggio Emilia Romagna e Liguria. E, di questa enorme
miniera-merci-discarica in un ciclo sempre superficie, ben un milione e mezzo di ettari sono
pi veloce) in realt non blocca la circolarit: stati sepolti da villette, capannoni, strade, svincoli,
la devia. Se affidiamo a sepolture precarie tralicci, discariche. Il 7% del territorio nazionale
e clandestine milioni di tonnellate di rifiuti impermeabilizzato, una percentuale decisamente
pericolosi creiamo una circolarit dei veleni: superiore alla media europea. Come rimediare?
offriamo le falde idriche come vene pronte Per porre un argine ai danni occorre non solo
alliniezione letale. Se invece progettiamo ridurre il consumo di suolo, ma invertire la rotta
le merci per il recupero degli elementi recuperando a una destinazione verde il terreno
che le compongono e costruiamo una catena asfaltato e cementificato. In altre parole far entrare
di utilizzo degli scarti, torniamo a una forma la natura in citt riqualificando parti critiche
di circolarit naturale, alla logica della vita del contesto urbano. Ma per farlo, per guadagnare
che condanna la stupidit allestinzione: superficie, occorre sviluppare ledificato verso
invece di sostanze dannose produciamo lalto guadagnando spazio per gli alberi e per
posti di lavoro legali, fatturato, materia la qualit della costruzione.
per alimentare un nuovo circuito produttivo. il modello che, in unintervista di Marco Moro
La scelta che abbiamo di fronte dunque non pubblicata in questo numero di Materia Rinnovabile,
tra due modelli industriali. tra un sistema difende Stefano Boeri: Gli edifici diventano habitat
autolesionista che gi fatica a schivare i non solo per gli uomini ma anche per piante
contraccolpi prodotti dallaccumulo degli e animali. E allo stesso tempo, oltre ai vantaggi
scompensi ambientali e un sistema che riesce in termini di salute e qualit della vita, intervengono
a mantenere lequilibrio e pu guardare ai tempi in modo diretto sul bilancio delleconomia urbana.
lunghi. Le citt costituiscono un banco di prova Gli alberi in un contesto urbano contribuiscono
per questa scelta. Anche se forse non dovremmo a diminuire le temperature allinterno degli edifici
parlare di citt. Il dizionario enciclopedico della dai 2 ai 5C, consentendo una riduzione del 30%
Treccani per definire questo concetto suggerisce: nella climatizzazione degli ambienti e garantendo
centro abitato di notevole estensione, con edifici in questo modo un notevole risparmio energetico.
disposti pi o meno regolarmente, in modo da Inoltre il verde trattiene lacqua, riducendo
formare vie di comoda transitabilit, fornito il rischio di inondazioni e allagamenti, con i benefici
di servizi pubblici e di quanto altro sia necessario economici che questo comporta. Un insieme di
per offrire condizioni favorevoli alla vita sociale. azioni e fattori che rendono i progetti come il Bosco
Non quello che accaduto in molte citt italiane Verticale strumenti per recupero e ottimizzazione
a partire dal dopoguerra. Non sono state le case delle risorse, idriche ed energetiche.
ad adattarsi allespansione programmata dei Gli edifici smart (cio non stupidi dal punto di vista
servizi pubblici, ma i servizi pubblici a inseguire biologico evolutivo) costituiscono una condizione
le case, che a loro volta inseguivano le mappe necessaria ma non sufficiente per la definizione
indichiarabili degli interessi fondiari. Lespansione di una citt che faccia il salto dalla circolarit dei
caotica del tessuto urbano ha cos privato veleni alla circolarit virtuosa. Rappresentano
le campagne della loro natura senza concedere lhardware del nuovo modello. Il software dato
ai territori ingombrati dal cemento a bassa dalle interconnessioni energetiche virtuose di cui
densit lo status di urbe. Come nel caso delle parla Ernesto Ciorra (responsabile della divisione
discariche pirata, questo modello dissipatore sostenibilit e innovazione di Enel), dalla water
ha sparso veleni. Veleni fisici, che si misurano resilience del gruppo Cap descritta da Emanuele
con la violazione dei parametri di legge sulla Bompan, dalla filiera del recupero dei materiali
qualit dellaria. E veleni sociali, che sono provenienti dal circuito demolizione e costruzione
cominciati a emergere pi visibilmente quando raccontata da Roberto Coizet. Sommando queste
la crisi e limmigrazione hanno fatto saltare esperienze si ottiene un modello concreto
gli equilibri precari delle periferie. e conveniente anche dal punto di vista economico.
Di fronte a questa situazione di pericolosa Si tratta di creare il quadro normativo che permetta
illegalit, leconomia circolare appare come una a queste realt di vincere la durissima battaglia
cura non solo possibile ma necessaria. In 40 anni per la conquista dei mercati del ventunesimo
in Italia il terreno agricolo ha subito una drastica secolo. una delle battaglie su cui la politica
dieta dimagrante: ha perso 5 milioni di ettari, dovrebbe misurarsi.
6

M R 15|marzo-aprile 2017
Sommario

MATERIA
RINNOVABILE
RIVISTA INTERNAZIONALE
SULLA BIOECONOMIA Antonio Cianciullo 5 Citt circolari
E LECONOMIA CIRCOLARE
www.materiarinnovabile.it
ISSN 2385-2240
Reg. Tribunale di Milano n. 351
del 31/10/2014

Direttore responsabile
Antonio Cianciullo

Direttore editoriale Marco Moro 8 Non dimenticare la bellezza


Marco Moro Intervista a Stefano Boeri
Think Tank

Hanno collaborato
a questo numero
Stefano Boeri, Emanuele Bompan,
Mario Bonaccorso, Ernesto
Ciorra, Roberto Coizet, Thomas
Cristofoletti, Isabel Garcia
Carneros, Adrian Deboutire,
Emilio Genovesi, Laurent
Carola Marzullo 14 Il potere dellarte
Georgeault, Roberto Giovannini, Intervista ad Anne-Marie Melster
Marco Gisotti, Jose Manuel
Gonzalez, Sergio Ferraris,
Anne-Marie Melster, Carola
Marzullo, Letizia Palmisano,
Anna Pellizzari, Federico
Pedrocchi, Riccardo Pravettoni,
Diego Tavazzi, Javier
Velasco Alvarez

Ringraziamenti
Camilla Pusateri (Stefano Boeri Sergio Ferraris 18 Linnovazione ha la sua formula
Architetti) Intervista a Ernesto Ciorra
Caporedattore
Maria Pia Terrosi

Coordinamento di redazione
Paola Cristina Fraschini

Editing
Paola Cristina Fraschini, Roberto Coizet 22 Occorre allargare la mappa
Diego Tavazzi

Design & Art Direction


Mauro Panzeri

Impaginazione
Michela Lazzaroni
Policy

Traduzioni
Erminio Cella, Laura Coppo, Emanuele Bompan 26 Mekong, il fiume conteso
Franco Lombini, Meg Anna Mullan,
Mario Tadiello

Errata corrige
Segnaliamo un errore
nellarticolo di Irene Ivoi
Quando il design incontra
lesistente uscito sul numero
14/2017 di Materia Rinnovabile: Diego Tavazzi 34 Neoclassico o ex novo?
il laboratorio RISE
Valorizzazione delle risorse
Intervista ad Anna Pellizzari
nei sistemi produttivi ed Emilio Genovesi
e territoriali di Enea.

Segnaliamo un errore nella


versione inglese dellarticolo
di Mario Bonaccorso
The Liquid Continent uscito
sul numero 13/2016 di Renewable
Matter: il nome corretto Dossier Spagna
di Braudel Fernand. Mario Bonaccorso 38 Ambizione sostenibile
7

Coordinamento generale
Anna Re

Responsabili relazioni esterne


Federico Manca, Anna Re,
Matteo Reale
Adrian Deboutire 48 Quando lunione fa la forza
e Laurent Georgeault Responsabile relazioni
a cura dellInstitut de internazionali
Federico Manca
lconomie circulaire, Parigi
Ufficio stampa
ufficio.stampa@reteambiente.it

Contatti
redazione@materiarinnovabile.it
Edizioni Ambiente
Via Natale Battaglia 10
20127 Milano, Italia
t. +39 02 45487277
Focus packaging vs spreco alimentare f. +39 02 45487333
Marco Gisotti 51 Carta e cartone diventano smart
Pubblicit e promozione
e Letizia Palmisano
marketing@materiarinnovabile.it

Abbonamenti
(6 numeri allanno)
Solo on-line su
www.materiarinnovabile.it/modulo-
abbonamento
Focus packaging vs spreco alimentare
Case Studies

M. G. e L. P. 53 Come cambiata questa lattina Questa rivista composta in


Dejavu Pro di Ko Sliggers

Prodotto e stampato in Italia


presso GECA S.r.l.,
San Giuliano Milanese (Mi)

Copyright Edizioni Ambiente 2017


Tutti i diritti riservati
Focus packaging vs spreco alimentare
M. G. e L. P. 55 Acciaio, una cassaforte della natura

Emanuele Bompan 58 Water Resilience

Il circolo mediatico
Roberto Giovannini 61 Una bussola contro la disinformazione
Rubriche

In copertina
Maurice Mbikayi (Repubblica Democratica
del Congo, 1974), Techno Addict, 2015.
Pillole di innovazione Lartista si concentra sulle-waste,
Federico Pedrocchi 62 La scienza in trincea le discariche di rifiuti elettronici che
avvelenano lAfrica, e ne attinge materiale
per le sue opere. Dalla mostra We Call
It Africa. Artisti dellAfrica Subsahariana.
Courtesy Officine dellImmagine, Milano
8 materiarinnovabile 15. 2017

Non dimenticare
LA BELLEZZA
Intervista a Stefano Boeri
di Marco Moro

nelle citt che oggi si concentrano i temi chiave


delleconomia circolare; negli scenari urbani il rapporto tra
ambiente e attivit umane va coniugato con nuove formule.
Senza trascurare il valore aggiunto della bellezza.
Per sua natura la citt si propone come motore da altri progettisti in diverse parti del mondo, Pagina a destra:
di accelerazione di formule integrate di economia ma lo stesso Boeri ha elaborato progetti a scala Bosco Verticale
si propone come un
circolare. La stretta vicinanza tra i cittadini, urbana, che esaltano il potenziale del vertical modello per la realizzazione
le attivit produttive, le reti commerciali, foresting sul piano del miglioramento della qualit di edifici residenziali
i fornitori di servizi, gli enti di formazione ambientale e abitativa e del contenimento sostenibili che alla
e le istituzioni, crea una piattaforma ideale dei consumi di suolo ed energia. funzione abitativa integrano
quella di riforestazione
per attivare rapidamente forme efficaci di Materia Rinnovabile ha raggiunto larchitetto
metropolitana,
collaborazione e di modelli di business che milanese nel suo studio per un confronto contribuendo alla
chiudono il cerchio. La citt agisce come hub sul ruolo della citt e della cultura progettuale rigenerazione dellambiente
per la circolazione di materiali e servizi, offre nella transizione verso modelli di relazione tra e della biodiversit senza
espandere ulteriormente
competenze diversificate e contemporaneamente ambiente e societ orientati alla sostenibilit.
la citt sul territorio.
clientela attenta a nuove sperimentazioni. Una casa per gli alberi
Se guardata come strumento per attrarre Come pensa che debba cambiare la cultura abitata dagli uomini,
e rimettere in circolazione i nutrienti (siano essi di chi progetta, pianifica e amministra le citt cos la definisce lo stesso
tecnologici, biologici o culturali), la citt racchiude per fare di questi organismi davvero degli hub progettista. Il primo Bosco
Verticale, realizzato
nellaccezione pi concentrata le parole chiave di una nuova economia? Anzi per trasformarli a Milano, composto
delleconomia circolare: materia, servizio, rete, in qualcosa di molto di pi, dei luoghi in cui da due torri residenziali
formazione, integrazione. il rapporto tra attivit umane, risorse di 110 e 76 metri di altezza:
quindi in particolare agli scenari urbani che e societ si rifonda su nuove basi? ospita 900 alberi (alti 3, 6
o 9 metri), oltre 20.000
bisogna rivolgere lo sguardo se si vogliono Oggi dobbiamo fare i conti con risorse che non piante e una vasta gamma
individuare le soluzioni pi innovative con cui sono pi infinite; che si sono esaurite o sono di arbusti e piante floreali
questo ruolo pu prendere concretamente forma. sempre meno disponibili, come la terra, le materie distribuiti in base alla
prime, le risorse di investimento pubblico. posizione della facciata
rispetto al sole. Se disposta
Realizzando il celebratissimo Bosco Verticale, Per questo sono fondamentali le risorse sociali
su un piano orizzontale
Stefano Boeri ha proposto una visione della citt e intellettuali che sono male utilizzate o addirittura la stessa quantit di alberi
in cui il rapporto tra attivit umane e ambiente disprezzate, come le culture cosmopolite che oggi occuperebbe una superficie
viene coniugato secondo formule nuove, riuscendo abitano le nostre citt mondo o le centinaia di di 7.000 metri quadrati.
in una sintesi di obiettivi fin qui considerati giovani imprese creative che sostengono, senza
inconciliabili, come per esempio lelevata densit essere riconosciute, leconomia delle nostre citt.
abitativa, la garanzia di un rapporto equilibrato Ma non basta: oggi dobbiamo anche imparare
tra superfici verdi e costruite e la conservazione a sfruttare al meglio sinergie e connessioni tra
della biodiversit anche in ambito urbano. risorse diverse e apparentemente lontane. Unire
Dal successo delledificio realizzato a Milano entro un ciclo unico come quello della nutrizione,
Stefano Boeri Architetti

vincitore dellInternational Highrise Award 2014 o del sapere, o della rigenerazione urbana filiere
e premiato come grattacielo pi bello e innovativo produttive, processi ed energie che nascono da
del mondo si sviluppata non solo una vasta mondi diversi e coprono fasi diverse del percorso
serie di architetture alberate proposte anche di produzione e consumo delle merci e dei servizi.
10 materiarinnovabile 15. 2017

Senza mai sottovalutare leffetto moltiplicatore che come micro-centrali elettriche, grazie per esempio Gli alberi in un contesto
la bellezza, la coerenza estetica, leleganza dello alle innovazioni nelluso dellidrogeno come urbano contribuiscono
a diminuire le
stile, hanno sul valore economico e commerciale accumulatore e di altri dispositivi che permettono
temperature allinterno
di un prodotto. La bellezza non una condizione di conservare lenergia prodotta localmente. degli edifici dai 2 ai
stabile, non si costruisce a tavolino; ma sappiamo Ed proprio da qui, dalla trasformazione della 5C, consentendo una
che in Italia nella storia del design, della moda, natura dei terminali ultimi di consumo che nasce riduzione del 30% nella
del cinema, dellarte stata quasi sempre il frutto lidea di un nuovo ciclo dellenergia che, come climatizzazione degli
di una combinazione di semplicit e inventiva. ha proposto Jeremy Rifkin, porti gradualmente ambienti e garantendo
in questo modo un
Non ci sono garanzie per raggiungere la bellezza, a realizzare degli edifici che assorbono e
notevole risparmio
ma tra le sue condizioni preliminari, c certamente conservano pi energia di quanto serva per il loro energetico.
quella di saper fare di pi con meno. La bellezza sostentamento. E che siano, quindi, in grado
un valore aggiunto che quando si posa su di offrirne e venderne di continuo al loro intorno:
un oggetto ne accelera, quasi per contagio, ai vicini, ai condomini, al quartiere.
la comunicazione; una risorsa straordinaria che
premia spesso chi sa disciplinare il proprio talento Quale a suo avviso il soggetto, o i soggetti,
creativo e usarlo per offrire nuova vita a risorse che in questo scenario hanno la maggiore
limitate. Per esempio a un pezzo di marmo, potenzialit per agire come driver della
a un lampione e a un tubo di acciaio. trasformazione? La societ civile, ossia
le persone, i cittadini? Le istituzioni?
Linfrastrutturazione digitale stata Le imprese?
descritta come una nuova determinante Fare di pi con meno significa che lo
nella trasformazione della citt, dopo quelle sviluppo economico non solo una variabile Pagina a destra:
rappresentate dalla realizzazione delle reti dei meccanismi finanziari e delle relazioni Il Bosco Verticale
energetiche e dai trasporti. Che rapporto internazionali tra le banche centrali. Rilanciare di Nanchino, i cui lavori
vede tra questa fase di trasformazione digital lItalia significa progettare un nuovo rapporto dovrebbero concludersi
ne 2018, il terzo prototipo
based e linstaurarsi di nuove forme di uso tra la societ, lo Stato e i suoi territori. Capire
dopo Milano e Losanna
dello spazio? che il valore aggiunto che lItalia pu offrire di un progetto sulla
Penso al tema dellenergia. La sfida oggi nasce proprio da unantica attitudine a vivere demineralizzazione
compensare la crisi del modello centralizzato ogni processo economico come un progetto e forestazione urbana che
Stefano Boeri Architetti sta
tradizionale, con la graduale crescita di un ciclo di territorio, a considerare il rischio di impresa
portando avanti in tutto
dellenergia che nasca dalla diffusione nei territori una variabile delle relazioni sociali, a trasmettere il mondo e, in particolare,
di migliaia di reti intelligenti di produzione ai prodotti artigianali e industriali le caratteristiche in altre citt della Cina, tra
e distribuzione di energia pulita. Usando le distintive delle donne, degli uomini e dei luoghi cui Shijiazhuang, Liuzhou,
tecnologie dellinformazione digitale per favorire da cui nascono. Guizhou, Shanghai e
Chongqing. Linteresse
lo scambio di informazioni e la condivisione in Cina verso i progetti
dellenergia prodotta. Dal Bosco Verticale alla Citt Foresta: che di Vertical Forest e Forest
Non basta pi costruire edifici-collettori di energia ruolo possono avere questi progetti nel dare City confermato dalla
solare ed eolica. Servono edifici che, a partire dalle corpo a una bioeconomia urbana? Si tratta pubblicazione, ad aprile,
del libro A Forest City, a cura
nostre infrastrutture sociali diffuse le scuole, di progetti mossi da un intento dimostrativo o di Stefano Boeri Architetti
i teatri, i musei fungano anche da accumulatori si propongono come elementi di una strategia Cina e pubblicato dalla
e distributori di energia. Edifici che funzionino che fa capo a una nuova visione di citt? Tongji University Press.

Stefano Boeri professore Ordinario biodiversit (Corraini, 2011), Fare di pi con


di Urbanistica presso il Politecnico di Milano meno (il Saggiatore, 2012), A vertical forest.
e ha insegnato come guest professor in diversi Instructions booklet for the prototype of a forest
atenei internazionali, tra i quali la Harvard city (Corraini, 2015) e La citt scritta
Graduate School of Design di Cambridge, (Quodlibet Edizioni,2016).
lIstituto Strelka di Mosca, il Berlage Institute Nel 2015, Boeri stato chiamato alla
di Rotterdam e lcole Polytechnique Fdrale conferenza internazionale sul clima COP21
di Losanna. stato progettista e membro del a Parigi, dove ha esposto il progetto di Citt
comitato scientifico dello Skolkovo Innovation Foresta. Attualmente lo studio impegnato
Center, polo di alta tecnologia nei pressi in progetti internazionali come il Masterplan
di Mosca. Oggi dirige il Future City Lab della per Tirana 2030; la realizzazione della Tour
Tongji University di Shanghai, un programma des Cedres a Chavannes (Losanna);
di ricerca post-dottorato dove si anticipa il Piano generale della Repubblica di San
la mutazione delle metropoli planetarie. Marino e progetti pubblici e residenziali
stato assessore alla Cultura del Comune in Cina, che riprendono lidea del prototipo
di Milano dal 2011 al 2013. Dal 2015 fa parte milanese del Bosco Verticale.
del comitato scientifico della Galleria degli Di recente, lo studio Stefano Boeri Architetti
Uffizi di Firenze. stato chiamato a realizzare il progetto
Boeri ha diretto riviste internazionali quali della nuova mensa scolastica di Amatrice,
Foto di Iwan Baan

Domus (2004-2007) e Abitare (2007-2011) costruita con i fondi raccolti dalla campagna
e ha pubblicato articoli su numerose testate. nazionale promossa in seguito al sisma
autore di diversi libri tra cui: Biomilano. che ha colpito lItalia centrale nellagosto
Glossario di idee per una metropoli della del 2016.
Stefano Boeri Architetti
E in questa visione la natura, il verde,
entra come elemento di qualit ambientale
e dellhabitat o anche come parte vitale
delleconomia urbana?
La sfida alla base del Bosco Verticale e dei
progetti di Citt Foresta che stiamo portando avanti
in Cina proprio quella di aprire nuove possibilit
in termini di integrazione tra natura e architettura,
dando vita a una visione della citt completamente
nuova. Gli edifici diventano habitat non solo per
gli uomini, ma anche per piante e animali. E allo
stesso tempo, oltre ai vantaggi in termini di salute
e qualit della vita, intervengono in modo diretto
sul bilancio delleconomia urbana. Gli alberi in
un contesto urbano contribuiscono a diminuire
le temperature allinterno degli edifici dai 2 ai
5C, consentendo una riduzione del 30% nella
climatizzazione degli ambienti e garantendo in
questo modo un notevole risparmio energetico.
Inoltre il verde trattiene lacqua, riducendo il
rischio di inondazioni e allagamenti, con i benefici
economici che questo comporta. Un insieme di
azioni e fattori che rendono i progetti come il Bosco
Verticale strumenti per recupero e ottimizzazione
delle risorse, idriche ed energetiche.
Stefano Boeri Architetti

Economia circolare, altra sfida per il mondo


della progettazione. Il costruire attivit
a elevato consumo di risorse e con livelli
12 materiarinnovabile 15. 2017

di circolarit ridicolmente bassi, in molte ad aumentare per labbandono dei campi


realt (Italia compresa). Quali sono a suo e dei villaggi appenninici. Per cambiare direzione
avviso le principali strade che la cultura verso una netta riduzione del consumo di risorse
progettuale e le politiche urbane possono nelledilizia, serve un progetto nazionale:
intraprendere per raggiungere risultati un sistema di distretti del legno distribuiti su tutto
A destra: efficaci in questo ambito? il territorio e una filiera che copra lintero ciclo
Taranto Calling uno
dei tre progetti vincitori
Il tema delleconomia circolare richiede di vita e utilizzo del legno, dal taglio fino al riciclo
del concorso di idee uninversione di rotta nellattuale politica e al reinserimento nel ciclo produttivo. Come nel
OpenTaranto che ha come economica del nostro paese. Una delle prime sfide secolo scorso il carbone e lacciaio hanno regolato
obiettivo la riqualificazione che le politiche urbane devono affrontare, da qui un intero modello di produzione, ora il momento
del centro storico di Taranto
ai prossimi anni, quella legata al legno, materiale di investire sui boschi e le foreste per arrivare a
la Citt Vecchia unisola
tra due mari, oggi in stato ecologico per eccellenza e risorsa insostituibile immaginare un paesaggio in cui la forestazione,
di abbandono, nonostante per il nostro territorio, considerando che in Italia anche urbana, diventi un modello economico,
le sue straordinarie la quantit di foreste spontanee continua oltre che un tema ambientale e sociale.
potenzialit.
La proposta progettuale
prevede una serie di
interventi fisici e immateriali
volti a migliorare la qualit
della vita configurando un
sistema di welfare urbano
e un sistema di
infrastrutture sociali per
rafforzare la comunit
urbana e fornendo servizi
per i residenti permanenti
e temporanei.
Lo spazio pubblico diviene
lasse portante della
trasformazione, definendo
una maggiore permeabilit
Stefano Boeri Architetti

e accessibilit, fuori e
dentro lisola, e costruendo
un rapporto di continuit
con il mare, troppo spesso
negato.
A destra:
La nuova mensa per
Amatrice un progetto
sviluppato grazie alla
campagna di raccolta fondi
Un Aiuto Subito, Terremoto
Centro Italia, promossa
da Il Corriere della Sera,
TgLa7, Tim e Starteed.
Il progetto Amate Amatrice
rappresenta una sfida per
i tempi brevi di realizzazione
richiesti e per il budget
quasi interamente limitato
al costo dei materiali.
Grazie alla versatilit degli
edifici, in caso di necessit
la loro destinazione duso
potr essere rapidamente
modificata, una volta che
la citt sar ricostruita
e necessiter di ulteriori
servizi.
Il primo edificio a essere
realizzato la mensa
scolastica; in seguito sar
costruito il polo della
ristorazione intorno alla
corte aperta. La struttura
sar un luogo a disposizione
della comunit e un punto
di riferimento per i centri
circostanti. In termini
Stefano Boeri Architetti

occupazionali dar lavoro


a circa 130 persone.

A sinistra:
Tirana 030 rappresenta
la visione per il futuro
di Tirana da qui al 2030.
Tirana una citt con
altezze medie non elevate,
ma una densit tra le
maggiori dEuropa, come
se fosse stata compressa
sacrificando tutti gli
spazi aperti. La strategia
punta a far leva sul vuoto
per generare spazio
pubblico, e sulla natura
e sullagricoltura per
assorbire le diversit
e le complessit interne
ai nuovi confini urbani.
Tra gli interventi proposti
vi sono: un sistema
boschivo continuo intorno
alla metropoli; nuovi
corridoi ecologici lungo
i fiumi; un anello verde
di circonvallazione
realizzato intorno
alla grande Tirana come
spazio pubblico lineare
e di mobilit di raccordo;
il rilancio dei centri minori
come network diffuso di poli
turistici, agricoli e produttivi
in comunicazione tra loro
e con larea urbana.
Stefano Boeri Architetti
14 materiarinnovabile 15. 2017

ARTPORT_COOL STORIES IV: Katja Loher: yellow present, 2014


Il potere
DELLARTE
Intervista
ad Anne-Marie Melster
Grazie al suo forte potere comunicativo Com nata lidea di ARTPORT_making
waves?
il gesto artistico pu generare sensibilit Io e Corinne Erni ci siamo conosciute a New York
verso un agire sostenibile. Aumentando nel 2004 e un anno dopo abbiamo deciso di creare
assieme un collettivo curatoriale incentrato
la consapevolezza sulla tutela dellambiente su arte e cambiamenti climatici. Se allinizio
lidea di ARTPORT_making waves ha suscitato
e spingendo le persone a modificare i propri una certa ilarit, oggi i temi trattati sono alla base
comportamenti. di un movimento che siamo fiere di aver stimolato.
Il nostro scopo era introdurre un approccio
di Carola Marzullo ARTPORT_making waves un collettivo ambientale nel mondo dellarte contemporanea,
curatoriale che grazie allarte provoca e stimola combinando progetti in grado di sensibilizzare
lagire sostenibile. Una piattaforma internazionale il pubblico verso un agire pi sostenibile.
che unisce realt lontane con un approccio Con la nostra iniziativa volevamo contribuire
interdisciplinare il cui scopo diffondere a un cambiamento sociale: la formula del
consapevolezza e riflettere con mezzi creativi collettivo curatoriale permetteva di coinvolgere
su soluzioni quotidiane e globali per la tutela curatori associati da altri paesi.
dellambiente. Ce ne parla una delle fondatrici,
Anne-Marie Melster. Perch parlare di cambiamenti climatici
attraverso larte? Qual il rapporto
Co-fondatrice tra sensibilizzazione e linguaggio
ed executive director artistico?
di ARTPORT_making Larte ha sempre avuto il potere di comunicare
waves, Anne-Marie
contenuti sociali importanti. Per esempio
Melster curatrice,
autrice e consulente. per i giovani il nesso tra cambiamenti climatici
Si occupa darte, e cibo lampante quando vedono un video
educazione, ambiente artistico sugli incendi di foreste per fare spazio
e natura. ai pascoli di bestiame o alle monocolture per
alimentare le popolazioni. Il modo pi efficace
per coinvolgere le persone a cambiare le proprie
abitudini di lavorare direttamente con
il pubblico. Le persone si sentono pi vicine
allarte che ai quotidiani o alla verit scientifica
nuda e cruda. Larte contemporanea ha
il potere di mostrare i fatti, rivelare la conoscenza
scientifica e le esperienze locali, ma attraverso
le immagini anche in grado di provocare
reazioni. La realt acquista maggior interesse
e diventa pi comprensibile se spiegata
attraverso video artistici che agiscono sui sensi
ARTPORT_COOL STORIES IV: Katja Loher: green present, 2014 Think Tank 15

ARTPORT_COOL STORIES IV: Katja Loher: purple future, 2014


Quando arriviamo e aprono la mente dello spettatore. Inoltre pu sensibili e ricettivi alle questioni ecologiche
in una nuova area essere un elemento unificante che riunisce in ambito artistico?
geografica non intorno allo stesso tavolo professionisti Il Messico e lIndia sono paesi estremamente
proponiamo progetti
preconfezionati.
di diverse discipline per discutere delle possibili sensibili, dove le persone non hanno un tenore di
Preferiamo lavorare soluzioni. ARTPORT_making waves lavora vita occidentale e tutti i giorni devono fare i conti
con partner locali, su pi fronti [produzione artistica, creazione con gli effetti dei cambiamenti climatici. Studenti,
lasciandoli liberi di eventi e fruizione per il pubblico, ndc] alunni, artisti, curatori, cineasti: in questi paesi
di scegliere le tematiche anche attraverso il servizio di consulenza sono tanti a essere coinvolti...
pi importanti
che forniamo per coinvolgere imprese e istituzioni Abbiamo no profits in Germania, Francia, Spagna
da affrontare.
interessate a trovare il modo di realizzare mostre e Svizzera. Negli Stati Uniti collaboriamo con
e pubblicazioni pi sostenibili. la New York Foundation for the Arts. Lavoriamo
a livello internazionale: scegliamo il paese dove
Mi interessa in particolare il vostro sguardo vogliamo avviare un nuovo progetto o attraverso
internazionale: quali sono i paesi pi i nostri collaboratori o grazie a eventi interessanti
come conferenze, dove possiamo rivolgerci
Ci che non si compra o non si usa, a un pubblico specifico. Quando arriviamo
in una nuova area geografica non proponiamo
non sar prodotto, non sar sprecato. Meno progetti preconfezionati. Preferiamo lavorare
meglio. Questo ci che vogliamo ispirare. con partner locali, lasciandoli liberi di scegliere
le tematiche pi importanti da affrontare.
In questo modo abbiamo lavorato con centinaia
di bambini a Cancun, in Quintana Roo, nellambito
della COP15, e poi a Miami, sul problema
dellinnalzamento del livello dei mari,
con i contributi e le soluzioni individuate
dai bambini attraverso la creazione di opere
darte realizzate con materiali locali. I bambini
ARTPORT_making waves: Barthlmy Toguo: Bandjoun Station workshop

hanno proposto idee su come loro e i loro


genitori avrebbero potuto cambiare il proprio
presso Grand Palais/COP21, Parigi. Foto di Maxime Rich, 2015

comportamento e diventare pi rispettosi nei


confronti della natura.

Qual il ruolo della Sustainable Art


nel panorama dellarte contemporanea?
Molti artisti si stanno concentrando sullarte
impegnata socialmente e sui cambiamenti
climatici. Espongono in musei importanti,
sono presenti in gallerie influenti e le loro opere
vengono acquistate da grandi collezionisti
a livello mondiale. Con questo movimento,
I nostri obiettivi:
rendere larte
accessibile a un
pubblico pi ampio
e usare spazi pubblici
per coinvolgere
i visitatori in una
discussione su temi

ARTPORT_(Re-) Cycles of Paradise, COP15, Copenaghen panoramica dellinstallazione Hall 55_3, 2009
socialmente impegnati.

Ricercatrice in arte
contemporanea Carola
Marzullo porta avanti
i suoi studi tra Parigi
e Milano. Laureata
nel 2015 allUniversit
Sorbona in storia
dellarte, ha collaborato
con diverse istituzioni
del campo tra cui
il Centre Pompidou.

larte si trasforma da mero bene di lusso un enorme schermo Led, o uno gonfiabile (entrambi ARTPORT_making waves,
in importante veicolo per la societ. Larte producono emissioni di CO2), oppure farlo in un artport-project.org
contemporanea ha sempre rappresentato temi container. Abbiamo scelto di utilizzare container
in voga. Siamo contenti che qualcosa di cui ci di recupero che offrono riparo dal sole e dalla
occupiamo da oltre dieci anni prendersi cura pioggia, possono essere posizionati ovunque,
del pianeta sia diventato una vera corrente in creano unatmosfera intima e permettono allo
campo artistico. Ha avuto inizio qualche anno spettatore di immergersi completamente nei
fa, ma stato in particolare grazie alla COP21, video. Una combinazione perfetta.
la Conferenza delle Nazioni Unite di Parigi sui
cambiamenti climatici, che ha acquisito grande (Re-) Cycles of Paradise una vostra mostra
slancio. Spero che questo movimento continui, sul rapporto tra arte, cambiamento climatico
che le persone non saltino a bordo del treno della
moda di tendenza dei cambiamenti climatici,
ma che tutti assumano seriamente le proprie
responsabilit anche quando i prezzi di mercato
diminuiranno e altri temi diventeranno pi
allettanti.

Nel 2016 ARTPORT_making waves


ARTPORT_COOL STORIES IV: Magdalena Correa: PARALLELS 11 e Magdalena Correa_PARALLELS 7, 2014

ha presentato COOL STORIES for When


the Planet get Hot IV al Socrates Sculpture
Park di New York. Mi parli di questa
collaborazione e della singolare scelta
espositiva di accogliere il pubblico
allinterno di container
Socrates Sculpture Park unistituzione
newyorkese che condivide i nostri stessi
obiettivi: rendere larte accessibile a un
pubblico pi ampio e usare spazi pubblici
per coinvolgere i visitatori in una discussione
su temi socialmente impegnati. Li conosciamo
da alcuni anni e abbiamo proposto una proiezione
pubblica nel loro parco di una selezione
di COOL STORIES I-IV (una raccolta di
cortometraggi di artisti internazionali incentrata
sul tema dei cambiamenti climatici a cura di
ARTPORT_making waves e Socrates). Il miglior
modo per proiettare video allaperto usare
Think Tank 17

e gender; lopera di Nnenna Okore Mother. Un approccio poetico


Nature incarna con sensibilit la questione: agli aspetti del riciclo,
della penuria idrica
pu parlarmene?
e di come usare
Mother.Nature di Nnenna Okore, appositamente

ARTPORT_(Re-) Cycles of Paradise, panoramica della sala, LACE, Los Angeles, 2012. Foto di Joshua White
i materiali naturali
creata per questa mostra, uninstallazione e di scarto.
di cinquanta contenitori realizzati in carta e cera
le cui forme richiamano pance in gravidanza.
Lopera mostra come le qualit materne di

ARTPORT_(Re-) Cycles of Paradise: Nnenna Okore: Mother.Nature.


una donna possano estendersi al ripristino

CCEMX, Citt del Messico/COP16. 2010-2011. Foto di CCEMX


e alla conservazione delle risorse naturali.
Linstallazione non solo rappresenta il contributo
e lattitudine africana allinterno della mostra
e una risposta concreta e materica alle opere
tecnologiche esposte, ma costituisce anche
un approccio poetico agli aspetti del riciclo,
della penuria idrica e delluso dei materiali
naturali e di scarto nei paesi africani per far
fronte agli effetti dei cambiamenti climatici.
Lopera rispecchia la nozione di adattamento
nel discorso sui cambiamenti climatici.

A Materia Rinnovabile siamo molto interessati


alla questione del riciclo: pu farmi
il nome di uno dei vostri artisti legato
a questo tema?

ARTPORT_COOL STORIES IV: Lia Chaia: Eating Landscapes 1, 2014


In questo contesto, il riciclo e il riuso sono
paradigmi importanti. Potrei citarle diversi
artisti: Nnenna Okore, Betsabe Romero,
Perla Krauze, George Steinmann (lavora con
minerali presenti nelle acque alpine e li trasforma
in quadri), Charley Case, Meschac Gaba, Ander
Azpiri e alcuni artisti indiani. Lavorano molto
con materiali di recupero trasformandoli in opere
darte, installazioni, sculture. Ma adottano anche
approcci scientifici, per esempio portando avanti
ricerche, con conferenze e tavole rotonde.

Quali sono i prossimi progetti


di ARTPORT_making waves?
Stiamo preparando un corposo progetto sul
cibo e la produzione alimentare in India che verr
presentato anche in Germania. Stiamo anche
mettendo a punto la nuova edizione del concorso
di Video Art COOL STORIES V AFRICA! dedicato
agli artisti africani e un progetto interdisciplinare
per Valencia (Spagna) che nel 2017 sar la
Capitale mondiale del cibo. E ce ne sono molti
altri non ancora ufficiali.
ARTPORT_COOL STORIES IV: Ivan Puig: Tierra y Libertad 3, 2014
di Romero, Anita Glesta, Ander Azpiri, 2010-2011. Foto di CCEMX
ARTPORT_(Re-) Cycles of Paradise: vista della sala con le opere
LINNOVAZIONE
ha la sua formula
Intervista a Ernesto Ciorra
Il racconto del cambiamento di Enel, top five nella classifica 2015 Change
the World di Fortune, parte da uninversione di rotta a 180 gradi rispetto a ci che
era lutility anche solo pochi anni fa. Ora unazienda che considera linnovazione
il presupposto della sostenibilit, la chiave essenziale per affrontare le sfide poste
dalla generazione energetica diffusa, dalla mobilit elettrica, dallInternet of things
e dalle smart cities. Con il coraggio a volte difare i conticon il proprio passato.

di Sergio Ferraris Le utilities devono cambiare pelle. E lo devono raccontato a Materia Rinnovabile le dinamiche e le
fare seguendo una direzione diversa rispetto metodologie che si stanno applicando nellimpresa.
a quella precedente, imposta principalmente
dalle questioni ambientali. Clima in testa, ma non Enel si aperta in questi ultimi anni allesterno,
solo. Rinnovabili, efficienza energetica domestica in una maniera inusuale per unutility.
e industriale, economia circolare, gestione delle Come mai?
risorse, sono questioni urgenti e sul tappeto che le Oggi il nostro obiettivo quello di accedere alla
utilities a tutti i livelli devono affrontare. Ed ci che ricchezza dellinnovazione coinvolgendo soggetti
sta facendo Enel, il gestore energetico, partecipato interni ed esterni, per consentire allazienda di
dallo stato italiano che ha distribuito elettricit in avvalersi dei migliori talenti offerti dal mercato
esclusiva dal 1963 al 1999, puntando, oggi, pi sui internazionale. Stipuliamo partnership industriali
servizi che sulla fornitura di energia. Si tratta di con chi lavora presso grandi aziende, mentre diamo
un cambiamento radicale per una grande azienda la possibilit di collaborare a chi impegnato
energetica ex monopolista, ex nuclearista in piccole start-up. Usiamo anche InnoCentive,
e sulla via di essere ex fossile che gli impone di piattaforma online che raccoglie le soluzioni offerte
pensare alle questioni ambientali non solo in termini dagli innovatori indipendenti ai problemi irrisolti
di elettroni prodotti e di CO2, ma con un approccio e che, una volta implementate, le finanzia. Lobiettivo
pi sistemico. La produzione, ma anche e soprattutto di tutto ci quello di collocare Enel tra le prime
la gestione energetica del futuro, richiedono, cinque aziende al mondo in materia dinnovazione.
infatti, daffrontare al meglio le trasformazioni
indotte dalleconomia circolare, dalla generazione E cosa successo?
energetica diffusa, dallInternet of things e dalle smart La prima cosa che abbiamo fatto stata
cities, con un approccio molto pi complessivo la chiusura in un anno di ventidue centrali
rispetto al passato. E lamministratore delegato non pi competitive ed efficienti. Ma non solo.
di Enel Francesco Starace deve essersene convinto, Si innovato anche e soprattutto allinterno.
visto che ha unificato la divisione sostenibilit Un esempio. Lamministratore delegato Francesco
dellazienda con linnovazione e ne ha dato la Starace ha inviato tutto il top management,
guida a Ernesto Ciorra che considerato uno dei lui compreso, a studiare dodici ore al giorno
protagonisti dellinnovazione a livello internazionale linnovazione allUniversit di Harvard. Ha voluto
ed esperto di telecomunicazioni e finanza. Si tratta trasformare lazienda partendo dal management.
di un caso dibridazione non casuale. In Enel, infatti, E ha avuto ragione. Se non si parte dallalto,
si stanno ribaltando sia le logiche dazione esterne, al di sotto le cose non accadono.
sia quelle interne per rendere permeabile lazienda
alle sollecitazioni innovative, di carattere sociale, I risultati?
di mercato e ambientale. Ernesto Ciorra ha Si sono visti subito. Nel 2015, nella classifica
Policy 19

redatta da Fortune (Change the World), siamo stati elettriche. Il tutto con maggiore rapidit ed efficienza
considerati la quinta azienda che sta cambiando nei tempi di risposta e con il vantaggio che le
lumanit: una classifica basata su due parametri batterie sono pi flessibili, performanti e permettono
relativi allinnovazione e due alla sostenibilit. dutilizzare una maggior quota di rinnovabili nella
Siamo subito dopo Vodafone, Google, Toshiba rete. un aspetto innovativo della sharing economy
e Wall Mart. Nel 2016, poi, Bloomberg ha messo che unisce generazione diffusa e smart cities,
Enel tra le cinquanta aziende da monitorare. Due in un connubio inedito. Lutente possiede la batteria,
riconoscimenti a conferma che abbiamo intrapreso la condivide con il gestore della rete ed pagato
la strada giusta. Ma abbiamo ancora molto da fare. per questo servizio. Il nostro obiettivo quello
di offrire agli automobilisti energia elettrica a costo
Bene le classifiche, ma andiamo oltre. zero in cambio dellutilizzo della batteria. E i servizi
Che cosa dovete ancora fare? di rete avranno un valore che sar superiore a quello
Dobbiamo affrontare due o tre grossi problemi dellenergia elettrica fornita per la ricarica, cosa che
e cercare di risolverli. Uno di questi laccesso consentir a noi di mantenere dei buoni margini.
allenergia. Le persone nel mondo che non hanno
accesso allenergia sono 1,2 miliardi e un altro Qual la situazione italiana sul fronte
miliardo ha un accesso precario. Per superare dei servizi energetici?
questo problema puntiamo su soluzioni rinnovabili In Italia abbiamo una buona rete, unottima
e a basso costo che consentono di portare ovunque esperienza nella gestione dimpianti diffusi
lenergia. Stiamo lavorando con grandi player e possiamo contare sul fatto che la totalit
come Google X il centro ricerche di Google , dei contatori sono elettronici. I contatori che stiamo
con Tesla, con Toshiba e altre. Si tratta di partner installando in Italia sono di terza generazione: siamo
con i quali vogliamo fare innovazione nel concreto, i primi al mondo a utilizzarli. Si tratta di dispositivi
indipendentemente da dove si trovino. Un altro che possono essere letti ed effettuano qualsiasi
Quando una cosa tema la mobilit elettrica. Con Nissan, lavoriamo controllo sullelettricit in tempo reale. Con vantaggi
utile a tutti, alla fine per rendere lautovettura elettrica una batteria anche in termini di sicurezza: il nuovo contatore
si consolida e per che cammina. Cos, in Danimarca, lauto elettrica potr operare con un sensore del gas e sospendere
unimpresa diventa
una volta attaccata alla colonnina, in grado lerogazione delettricit in caso di fuga di gas.
unopportunit.
di stabilizzare la rete. Senza emettere CO2 e senza E sempre a proposito di contatori, siamo entrati nella
che siano necessarie nuove batterie statiche, Green Button Alliance statunitense, uniniziativa tesa a
ma utilizzando quelle dellauto. In questo siamo facilitare laccesso ai propri dati di consumo da parte
i primi al mondo e nel 2017 svilupperemo questo degli utenti finali, anche attraverso lunificazione
sistema anche in Germania e nel Regno Unito, degli standard voluta da Barak Obama.
ricevendo grande attenzione da parte dei decisori
locali che ci stanno spingendo a implementare E i vantaggi quali sono?
la tecnologia delle batterie diffuse. Si tratta Semplice. In questa maniera lApp sviluppata
di una nicchia di 20.000 auto nel Regno Unito negli Stati Uniti per visualizzare i dati di consumo,
e in Danimarca, ma quando avremo finito, con un si pu utilizzare in tutti quei paesi che hanno
milione di autovetture elettriche, tutti i bilanciamenti adottato quello standard. Se invece i dati sono resi
si potrebbero fare senza coinvolgere le centrali disponibili in maniera diversa non ci sar qualcuno
che svilupper simili App perch il mercato
limitato. un classico caso nel quale la non
interoperativit frena linnovazione.

Tutte queste attivit non ledono alla fine


supportando aziende leader
il fatturato? Non portano a vendere meno
nelle telecomunicazioni italiane
energia?
ed estere in numerosi progetti
innovativi. Nel 2003 fonda Ars Per prima cosa bisogna considerare il fatto che
et Inventio, societ di consulenza le cose se non le facciamo noi, le fa qualcun altro.
specializzata sui temi dellinnovazione Dobbiamo presentarci in maniera innovativa
e della creativit, che ha diretto fino rispetto ai clienti, creando valore e soluzioni nuove.
ad assumere la sua attuale carica. Pensiamo alla mobilit elettrica. Unauto consuma
Ha supportato aziende leader, in Italia il 70% rispetto a una casa: se ci fossero dieci
e allestero, nellideazione e lancio milioni di auto elettriche in Italia, ci sarebbero
di innovazioni che si sono affermate sette milioni di clienti/equivalenti in pi nel mercato
a livello mondiale.
energetico. Noi dobbiamo evitare gli sprechi
Ha insegnato Innovation Management
e contemporaneamente aumentare le opportunit
in Universit e Business School
italiane e spagnole. stato di distribuzione denergia elettrica. Spingiamo sulla
coordinatore scientifico del Master mobilit elettrica perch riteniamo sia una soluzione
in Innovation Management della al problema dellinquinamento. E sia una soluzione
Business School del Sole24Ore, utile. E quando una cosa utile a tutti, alla fine si
membro delladvisory board consolida e per unimpresa diventa unopportunit.
del Master in Innovazione strategica
Ernesto Ciorra stato nominato di Ca Foscari Venezia e direttore Non troppo distante, in termini di cultura
direttore Funzione Innovazione del Programma avanzato di gestione dimpresa, la mobilit da ci che avete
e Sostenibilit del Gruppo Enel dellinnovazione dellIstituto de
sempre fatto?
nel settembre del 2014. Empresa di Madrid.
Abbiamo studiato e siamo arrivati a essere la
Inizia il proprio percorso professionale autore di tre raccolte di liriche
nella societ di consulenza Busacca e di un testo rappresentato in diversi prima societ denergia al mondo che ha lanciato
& Associati, con il ruolo di associato, teatri italiani. unofferta integrata di auto elettrica a costo mensile,
20 materiarinnovabile 15. 2017

il wall box per la ricarica e la sua installazione e la del settore e parte di noi stessi, per aprire altri
fornitura denergia con lApp che cerca le colonnine possibili business. Ora siamo attivi in settori
di ricarica abilitate. Questofferta disponibile che non erano storicamente i nostri.
per gli utenti con la Nissan Leaf, ma durante la
sperimentazione interna, con i dipendenti, abbiamo Tutte queste innovazioni cosa hanno significato
usato anche Mercedes Classe B e Bmw I3. Prima a livello aziendale?
di offrire allesterno queste soluzioni le proviamo con La struttura interna di Enel profondamente
i nostri dipendenti. Stiamo semplificando il processo cambiata. stata creata la Divisione Sostenibilit che
dacquisto in attesa che cresca la rete distributiva successivamente si fusa con quella Innovazione.
dellelettricit e che siano varati degli incentivi. Ci ha mutato in maniera profonda lassetto
Nel frattempo lavoriamo dove possiamo portare dellazienda, che tecnologica, pertanto tutta
dei risultati: ossia lofferta. linnovazione legata alla tecnologia ora guidata
dalla sostenibilit. Si tratta di una logica pervasiva
Ancora incentivi. A cosa servono? e linnovation sostenibilty manager che sarei io,
Gli incentivi servono a sviluppare il mercato e di presente anche nei principali comitati di decisione.
conseguenza ad attrarre gli investimenti. Se in Italia Siedo al comitato investimenti dellEnel e se un
non si svilupper la mobilit sostenibile, in un primo investimento non sostenibile e innovativo credo
momento anche grazie agli incentivi, non ci dovremo non abbia senso farlo. Innovazione e sostenibilit
poi lamentare del fatto che le auto elettriche siano non possono stare fuori dalla governance aziendale.
prodotte allestero. Ma gli incentivi possono anche
non essere monetari. Per esempio un incentivo E per quanto riguarda linnovazione allesterno
Sergio Ferraris, allauto elettrica pu essere vincolare i Comuni, delle dinamiche aziendali?
giornalista ambientale con una norma nazionale, ad assegnare un posto Siamo in grado di lavorare con start-up che
e scientifico, direttore auto e la relativa colonnina di ricarica a chi fatturano zero euro e hanno zero dipendenti. una
responsabile di acquista unauto elettrica e non dispone di un caratteristica che possediamo solo noi in Italia,
QualEnergia.it. garage dove ricaricarla. Un provvedimento, anzi uninnovazione profonda delle dinamiche aziendali.
una facilitazione, a costo zero che potrebbe essere E abbiamo eseguito modifiche interne per lavorare
offerta ai primi acquirenti delle vetture elettriche. con figure esterne competenti. Ma non solo.

In concreto, come siete arrivati ad occuparvi Ossia?


della mobilit sostenibile? Per esempio ora qualsiasi dipendente Enel nel
In primo luogo abbiamo creato unofferta semplice, mondo pu proporre nuovi business e se ha lok
innovativa e sostenibile per i nostri dipendenti. del suo country manager ottiene i finanziamenti
La Funzione Innovazione e Sostenibilit ha per farsi la propria start-up. Abbiamo investito
raccolto da loro i feedback del processo esistente 16.000 giornate e coinvolto 860 persone, oltre alle
e abbiamo riscontrato che era troppo complesso. risorse economiche necessarie per lo sviluppo
Sostanzialmente abbiamo verificato la customer delle proposte ideate dai colleghi. Si tratta di una
experience dei customer dipendenti che fungevano rivoluzione culturale perch un dipendente che
da clienti. Poich queste esperienze non erano non ha alcun potere gerarchico pu diventare,
esattamente il massimo, le abbiamo semplificate se approvato, capo della propria start-up
grazie ai loro consigli, fino a confezionare lofferta sbaragliando tutta la gerarchia. Oltre a ci abbiamo
a unarea interna che si occupa solo di new business. lanciato iniziative come My Best Failure in cui
le persone condividono gli errori commessi quando
Ci fa capire meglio? hanno provato a fare qualcosa di nuovo.
Mi spiego. In azienda abbiamo unarea che vende
lenergia e unaltra che vende solo i new business, Premiare i fallimenti? Cosa c di positivo
tra i quali la mobilit elettrica. Abbiamo attivato un in un fallimento?
team dedicato con persone che si occupano solo Quando si fa qualcosa di nuovo, c sempre
ed esclusivamente di mobilit elettrica. Si tratta qualcosa che si sbaglia. Noi vogliamo aumentare
di ununit che studia a 360 tutti i problemi della il numero degli errori per elevare quello dei successi
mobilit: al momento sta lavorando sullo sharing e contemporaneamente azzerare gli errori ripetuti.
degli scooter, biciclette e autovetture. Ricordo Invitiamo le persone a condividere i propri errori
a tale proposito che noi siamo partner di Car2Go, con My Best Failure e premiamo chi viene eletto
il car sharing elettrico pi grande dEuropa che dalla comunit come il pi bravo, perch per noi
solo a Madrid ha 500 auto elettriche: questo gli errori condivisi sono molto utili. Chi vince viene
per dire che non la prima volta che affrontiamo premiato e mandato a lavorare un periodo
queste problematiche. Pi in generale ci siamo resi in un altro paese e presso unarea aziendale
conto che non possiamo gestire cose nuove con di suo gradimento ed eventualmente anche
la stessa organizzazione di prima. Siamo entrati in una start-up che lavora con noi.
nel settore del bilanciamento di rete (si tratta del
servizio svolto in tempo reale per mantenere la Come selezionate linnovazione?
rete elettrica in equilibrio tra immissioni e prelievi, Abbiamo diviso linnovazione in due macroaree:
per risolvere congestioni e garantire opportuni quella che riguarda i processi e le tecnologie
margini di riserva secondaria di potenza, ndr) con produttive interne e quella che riguarda il cliente.
le autovetture elettriche, in Danimarca e nel Regno La prima gestita dalla business line e la selezione
Unito spendendo circa 100.000 euro a paese, mentre viene fatta direttamente da chi gestisce le tecnologie
prima per farlo si dovevano possedere delle centrali e i processi. Cos, se arrivano nuove metodologie
con investimenti ben maggiori. Siamo i primi e pratiche, come per esempio quelle circa la facilit
a cannibalizzare attraverso linnovazione, il passato della pulizia dei pannelli solari, chi gestisce laspetto
Policy 21

un cellulare piccolo, a forma di conchiglia,


al contrario dei cellulari doggi senza tastiera.
Il Nokia 7710 era molto, ma molto simile agli attuali
iPhone o Samsung Galaxy, e parliamo di quattordici
anni fa. Unidea intelligente, con unimplementazione
altrettanto intelligente che non ha avuto sufficiente
appeal in quel momento. Questo il motivo per
cui essenziale guardare ai clienti. Nel caso delle
tecnologie interne i nostri i clienti sono i colleghi
che le gestiscono, mentre per lesterno si fa
rifermento ai clienti finali.

Oggi si fa un gran parlare di Internet of


things. un universo immenso. Seguendo
il suo ragionamento ci possono essere una
lavatrice con appeal 10 e un frigorifero con
appeal 0. Cosa significa per voi, che siete un
distributore denergia, entrare in questa logica?
Non avremo Internet of things, ma Internet of
everything, ossia la rete sar in ogni cosa, perfino
nelle medicine che assumeremo. Saranno medicinali
dallinterno decide se usare o meno le nuove intelligenti, connessi a un sistema di monitoraggio
metodologie. In questa maniera abbiamo integrato che interverr facendo rilasciar loro il principio attivo
totalmente linnovazione in tutte le aree di business. al momento in cui occorre. Oggi stiamo facendo
Chi fa la pulizia dei pannelli solari ha il suo referente lInternet of things nelle nostre centrali e nei nostri
per linnovazione, che quello della divisione impianti. Anche i nostri colleghi devono essere
rinnovabili, il quale propone le nuove soluzioni, connessi e se, per esempio, hanno un infortunio
ma alla fine lui che decide. La seconda macroarea il sistema se ne deve accorgere, lanciando un
tende a mantenere una prossimit con il cliente. allarme, segnalando la posizione e facendo arrivare
Non si pu selezionare una cosa che riguarda il nel minor tempo possibile i soccorsi.
cliente se non lo si ha vicino. Per questo, come
dicevo, sulla mobilit sostenibile abbiamo fatto, Come vede i prossimi cinque/dieci anni
prima, dei test sui clienti interni ossia sui nostri sul fronte dellinnovazione?
dipendenti. E quando abbiamo lanciato le nuove Sempre pi divertenti e interconnessi, specialmente
soluzioni per la smart home che offrono un servizio in termini di settori. Siamo attivi nella banda
di monitoraggio energetico della casa, dove larga, nelle smart home e nella sicurezza delle
integrato un sistema contro i furti, lo abbiamo testato abitazioni, siamo attivi nella vendita di automobili
su 500 colleghi che ci hanno mandato un feedback e nel bilanciamento di rete. Facciamo cose che
su benefici e criticit. solo due anni fa, al mio ingresso in Enel, non si
facevano. Sono sei o sette nuovi business. Vendiamo
Quando si fa qualcosa A proposito di processi innovativi, c altro? assicurazioni unitamente alla fornitura energetica
di nuovo, c sempre S, in Enel applichiamo la formula dellinnovazione dellabitazione e venderemo assicurazioni per
qualcosa che si che ho creato e brevettato assieme al collega Ivan le autovetture. Poi ci sono i dati sulla mobilit.
sbaglia. Noi vogliamo Ortenzi. Per esempio, sar possibile ottimizzare i percorsi
aumentare il numero per i consumi e i tempi, scegliendo quelli che evitano
degli errori per elevare
Di cosa si tratta? i semafori. Credo che ci sar sempre pi spazio
quello dei successi
La formula dellinnovazione afferma che per fare cose positive e sempre maggiore
e contemporaneamente
azzerare gli errori linnovazione uguale alla moltiplicazione dei competizione tra i diversi settori.
ripetuti. valori di tre aspetti: la creativit (ovvero avere
una buona idea e assegnarle un valore da 1 a 10), In un contesto sempre pi connesso
lesecuzione (ossia come si implementa la propria che tipo di competizione sar?
idea e darle un valore da 1 a 10) e lappeal (cio il Sar una competizione che pu diventare
valore riconosciuto da un cliente a quellidea con cooperazione. Stiamo collaborando con Google
quella implementazione e assegnarle un valore per le nuove tecnologie di generazione energetica.
da 1 a 10). Si tratta quasi di un gioco che obbliga Google possiede i dati di tutti i clienti in cerca
a pensare a come generare le idee, per garantirne di una nuova abitazione e quindi di un nuovo
limplementazione e per misurare lappeal fornitore denergia e pu dare informazioni
da parte del cliente. Faccio un esempio. Nel 2004, sullabitazione, comparare tra loro i fornitori,
ho collaborato con Nokia nellideazione di un proporre lacquisto del fotovoltaico con laccumulo,
cellulare touchscreen con navigatore incluso. Si offrire un algoritmo dottimizzazione rispetto ai
trattava del Nokia 7710. Lidea aveva un valore pari consumi specifici dellutente per dimensionare al
a 10, cos come limplementazione e lappeal del meglio il sistema energetico e non dipendere dai
navigatore, mentre lappeal del touchscreen allora fornitori denergia. Ecco. Google pu diventare un
valeva 0, perch allepoca nessuno lo desiderava. nostro competitor, come potrebbe esserlo Amazon
Quindi applicando la formula dellinnovazione: che potrebbe gestire lenergia prodotta dallutente
10 per 10 per 0 il risultato era 0. vendendola a un altro, saltando Enel. Ma con questi
soggetti potremmo collaborare e non competere.
Era uninnovazione arrivata troppo presto? I modelli di business stanno diventando sempre
Esattamente. Allepoca tutti desideravano pi frastagliati e interconnessi tra loro.
22 materiarinnovabile 15. 2017

Occorre allargare
LA MAPPA
di Roberto Coizet Oggi sono neopensatori e guru a proporre la visione del futuro,
mentre la politica sembra aver perso ogni capacit di progetto,
spesso delegata a manager e imprese. In questo contesto
leditoria deve modificare il proprio tiro integrando nuovi
strumenti. Lesempio del Centro Materia Rinnovabile
che realizza progetti e strategie ambientali per imprese
o intere filiere industriali e fornisce supporto nella
valorizzazione dei flussi di rifiuti.

Roberto Coizet In una rivista che riserva una intera sezione lo strumento in grado di guidare la transizione
presidente di Edizioni alle policy, diventa doveroso, dopo pi verso i nuovi scenari economici, sociali, di stile
Ambiente e di Centro
di due anni di vita, dedicare un piccolo di vita che si stanno rapidamente affacciando
Materia Rinnovabile.
approfondimento alle politiche culturali a livello globale? Precisiamo: che leditoria
che vengono portate avanti dal gruppo possa e debba accompagnare questi processi
di operatori che realizza, insieme a molte fornendo gli attrezzi culturali necessari, fuori
altre iniziative, la rivista stessa. discussione. Ma questi attrezzi i libri, le riviste,
Doveroso perch non si tratta di fare una le pubblicazioni online possono svolgere una
sorta di autopresentazione, ma piuttosto funzione di ampiezza paragonabile a quella che
di esporre in modo esplicito la nostra aveva leditoria, diciamo, 40 o 50 anni fa?
visione di quali siano le formule per parlare Se guardiamo le cose in questa chiave la risposta
efficacemente di sostenibilit mentre si no. I libri e i periodici stanno perdendo la
avvicinano gli Anni Venti del terzo millennio. capacit di pervadere che avevano sino a pochi
anni fa e non hanno pi quel ruolo quasi esclusivo
Ci sono alcune domande cruciali. Per esempio: che permetteva loro di reggere il timone delle
leditoria, su carta o digitale, pu essere principali svolte culturali. Il mutamento delle
Policy 23

opinioni, dei comportamenti sociali e di quelli Qui si innesta laspetto contemporaneamente


economici, si appoggia a elementi diversi pi creativo e pi disruptive di questi ultimi tre
spesso meno meditati ma con grande forza decenni: i nuovi soggetti che agiscono la cultura
di penetrazione che si miscelano ai consumi, nel modo pi incisivo sono sempre pi spesso
alle tendenze e alle mode, alle scelte sul denaro le imprese. Grandi imprese e imprese piccole,
e sul lavoro, e alla capacit di persuasione multinazionali o a filiera corta, di tradizione
che sanno esprimere i nuovi guru del nostro storica o start-up, imprese di capitale o imprese
tempo. sociali, e poi strutture pi flessibili che sfuggono
agli standard e intercettano il terzo settore,
E qui si pone il secondo interrogativo: chi sono il volontariato, fino agli scambi di attivit
i veri guru che mostrano la capacit di aggregare in assenza di scambi monetari. Insomma,
i comportamenti e far evolvere le idee? un panorama variegatissimo di soggetti
Certamente i grandi intellettuali sono ancora appartenenti al mondo del lavoro, che hanno
in prima fila, presenti anche se talvolta compressi preso, pi o meno consapevolmente,
in format tv che ne appiattiscono la capacit liniziativa di pilotare i nuovi attrattori
di narrazione. Tuttavia non sono da soli. sociali e culturali.
Devono venire a patti con altri soggetti, spesso una conversione di ruoli spiazzante.
pi improvvisati dal punto di vista della struttura E le prime a essere spiazzate sono le industrie
del pensiero, ma capaci di lanciare nuove stesse che, in due o tre decenni, hanno preso
visioni di straordinaria rapidit ed efficacia. atto di essere praticamente da sole nella prima
E creare relazioni inedite tra aree sociali, tra linea. Guardandosi intorno, non cera pi
comportamenti diffusi, tra simboli e valori, nessuno. E non si sarebbero mai aspettati loro
stravolgendo le coordinate dello scenario gli industriali, gli imprenditori, i manager
culturale. Mark Zuckerberg, facendo leva su di doversi investire di una funzione vicaria
tecnologie emergenti, ha creato Facebook prima rispetto a una politica debole e a un patto
che fosse chiaro anche a lui stesso quali sociale senza orizzonti. Avrebbero potuto anche
orientamenti culturali questo social network semplicemente occuparsi ciascuno dei fatti
avrebbe favorito. propri, facendo fronte a uneconomia sempre pi
E cos il pensiero analitico di tradizione classica, disordinata e fluttuante, senza lanciarsi in sfide
disciplinare e verticale, si trova a fare i conti ancora pi impegnative.
con il neopensiero di successo, antidisciplinare Ma, di fatto, non c alternativa. Ogni impresa
e orizzontale. Sono conti difficili perch a suo modo deve fare i conti con un contesto
spesso c un problema di tempo, e mentre complesso nel quale il successo sar determinato
il pensiero analitico ancora alla formulazione non soltanto dalla possibilit di vendere un
del discorso, gli altri i neopensieri prodotto o un servizio, ma soprattutto dalla
sono gi diventati comportamento di massa. capacit di interpretare tendenze che rispecchino
Quindi, quali che siano i guru, gli effetti delle loro i nuovi bisogni dei cittadini/consumatori.
riflessioni o delle loro invenzioni si diffondono In altre parole, lofferta nel mercato deve
in modalit di cui spesso la parola scritta incorporare un modello culturale,
non riesce pi a essere strumento prioritario, e chi sceglie il modello giusto ha un vantaggio
ma diventa solo testimone. competitivo.

Un terzo interrogativo riguarda gli interpreti Il panorama vario e questi nuovi protagonisti
I nuovi soggetti che del cambiamento. Come si dispongono i diversi della cultura si avventurano nella mischia
agiscono la cultura protagonisti nello scenario culturale? Chi produce con attitudini diverse. Ci sono imprese che
nel modo pi incisivo
sono sempre pi
gli effetti pi significativi e traccia nuovi orizzonti, annusano il problema senza coglierne lessenza
spesso le imprese. e chi, invece, perde ogni credibilit nel disegnare e scelgono la linea del travestimento: si vestono,
il futuro? con qualche goffaggine, di valori sopra le righe
La politica ha perso la capacit di progetto. e adottano, per esempio, il greenwashing come
In senso sociale, economico, culturale, valoriale. esca per attirare il pubblico pi sensibile.
Nei paesi industrializzati c vivace discussione Al polo opposto, ci sono aziende di rottura,
su cosa abbia determinato questo fenomeno, intrinsecamente disruptive, che sono gi l dove
ma consenso unanime sul fatto che ci sia avvenuta la trasformazione degli stili di vita,
avvenuto. Questa caduta ha trascinato, perch ci sono nate (per esempio il gi citato
a cascata, la credibilit delle istituzioni pubbliche. Facebook) e ne traggono vantaggio di posizione.
Dalle istituzioni di governo, nazionale e locale, Questi soggetti non negano e non affermano
fino alle universit e al sistema scolastico, il nuovo ruolo delle imprese: semplicemente
il quale non cessa, ovviamente, di essere lo conquistano con una modalit che assomiglia
il principale punto di riferimento formativo, di pi al successo politico che non allespansione
ma suscita crescenti incertezze e apprensioni, di una azienda (e infatti Zuckerberg potrebbe
come se fosse abbandonato a una lenta deriva convertirsi senza sforzo alla carriera politica,
che lo porta sempre pi lontano da quella contando peraltro su un patrimonio personale
che tutti intuiscono come una nuova realt. che vale 20 volte quello dellattuale
Quindi, politica e istituzioni sono sempre pi presidente Usa).
deboli nel fare cultura. E chi la fa allora? Ma ci sono poi, in numero crescente, aziende
24 materiarinnovabile 15. 2017

ben coscienti del cambiamento di scenario esperienze industriali esemplari, ne abbiamo


e responsabilmente investite della mission visto le declinazioni normative con la nostra
di integrare impresa e cultura. Sono esperienze Rivista Rifiuti, ci siamo affiancati ad associazioni
cresciute nella transizione, senza soggezioni volontarie e fondazioni, abbiamo discusso
nei confronti della complessit, abituate a la funzione dei cosiddetti sistemi collettivi
integrare gli aspetti economici con quelli (espressione della responsabilit estesa
ambientali e sociali. Consapevoli delle difficolt del produttore) per rendere pi efficace la
e non estranee a discutere di valori di riferimento valorizzazione di alcuni flussi di rifiuti, abbiamo
anche in consiglio di amministrazione. promosso convegni, partnership internazionali,
Il loro nuovo ruolo da anni teorizzato, organizzato corsi e master, allestito data base
con prospettive diverse da autori importanti, online, studiato modelli di ottimizzazione
come Lester Brown, Amory Lovins, Gunter industriale.
Pauli o Pavan Sukhdev (peraltro tutti pubblicati Labbiamo fatto nel nostro settore, ma pensiamo
in Italia da questa casa editrice) che hanno che chiunque si ponga il medesimo obiettivo
intuito la portata e la responsabilit crescente sia tenuto a farlo nel proprio ambito.
della produzione e del lavoro nel nostro futuro. Non unopzione, una necessit.
Con queste imprese non solo possibile,
ma necessario lavorare per costruire prospettive Allinterno delle esperienze in corso ce n poi
culturali che possano poggiare su realt una che rappresenta bene lintreccio di temi,
concrete. rapporti e iniziative che si integrano in una
strategia culturale a mappa allargata.
Detto ci evidente che di fronte a questo Ne accenniamo perch interseca vari temi
scenario leditoria deve raddrizzare il tiro. di cui si occupata questa rivista: valorizzazione
Gli autori prestigiosi ci sono, ma da soli non dei rifiuti, economie di filiera, sistemi collettivi.
bastano. Il pubblico a cui rivolgersi vasto E perch da un certo punto di vista costituisce
e deve estendersi, con attenzione specifica, un modello dellapproccio che abbiamo cercato
al mondo delle imprese e ai giovani che saranno di esporre.
interpreti dei new jobs. Al testo scritto si
aggiungono altre formule e strumenti. Il Centro Materia Rinnovabile, insieme a Edizioni
Ambiente, ha avviato nellottobre del 2016 una
Centro Materia Il gruppo da cui nasce la rivista che state ricerca sul tema Edilizia e infrastrutture: verso
Rinnovabile, leggendo si appoggia oggi su tre societ integrate: lEconomia circolare. Lobiettivo quello di
www.centromateria una casa editrice (Edizioni Ambiente), una societ favorire, allinterno di queste filiere, i rapporti tra
rinnovabile.it
che supporta e orienta le imprese sulla compliance domanda e offerta di materiali recuperati.
ambientale, anche con attivit di formazione La questione su cui si punta lattenzione quella
(Eda Pro) e una societ che realizza progetti dei rifiuti da costruzione e demolizione (C&D),
e strategie ambientali per singole imprese un flusso di materiali che ha dimensioni
o intere filiere industriali (Centro Materia imponenti e che a tuttoggi, salvo rare eccezioni,
Rinnovabile). valorizzato solo per quote molto modeste.
Crediamo che nel campo della sostenibilit In Europa il flusso dei rifiuti C&D supera gli 800
ambientale e delleconomia circolare, non sia milioni di tonnellate ogni anno. In Italia le cifre
pi possibile svolgere un ruolo culturale ufficiali parlano di circa 50 milioni di tonnellate
Short Report, Materia di qualche efficacia senza integrare questa variet ma essendo molti i fattori che compromettono
Rinnovata, giugno 2016; di strumenti, con un intervento culturale che, la tracciabilit di questi dati si pu
www.materiarinnovabile. per lappunto, si bilancia tra uno strumento ragionevolmente ritenere che il totale effettivo
it/pubblicazioni
e laltro. sia di gran lunga superiore. Questa rivista nel
La mappa si allarga, sia la mappa delle tecniche giugno 2016 ha pubblicato un dossier dal titolo
da impiegare sia, soprattutto, la mappa degli Materia Rinnovata liberamente scaricabile
interlocutori a cui rivolgersi perch la riflessione al quale si rimanda per una serie di dati
sia verificata e abbia qualche effetto reale. e riflessioni sui comparti delledilizia e dei rifiuti
Caso per caso, il punto di partenza di ogni organici, in Europa e in Italia.
iniziativa va cercato l dove si concentra il suo
Marco Moro, Leconomia momento pi vivo e problematico, per poi Ma, al di l dei numeri, lopportunit di questa
circolare si mostra, trasferire il tema ad altri ambiti. Da una ricerca ricerca deriva da numerosi fattori.
Materia Rinnovabile 13; a un libro, da una buona pratica a una rivista, Innanzitutto il forte orientamento, promosso
www.materiarinnovabile.
un corso di formazione, a un convegno, una dalla Commissione europea, verso leconomia
it/art/282/Leconomia_
circolare_si_mostra mostra, una campagna volontaria o a un progetto circolare, vale a dire verso pratiche che
riguardante unintera filiera industriale. favoriscono soprattutto in settori come
Nel nostro caso, per parlare delle possibilit ledilizia, a grande consumo di materie prime
legate alla valorizzazione dei flussi di materia, limpiego di materiali rinnovati (recuperati,
abbiamo dato vita a questa rivista, pubblicato riciclati, reimpiegati o reinventati) anzich
libri sui neomateriali, curato e realizzato la Mostra il prelievo di risorse primarie.
ExNovoMaterials in Ecomondo 2016 (ne abbiamo Questo orientamento si innesta su una grave
parlato nel numero 13 di Materia Rinnovabile). crisi economica e occupazionale del settore.
Non solo: abbiamo accompagnato alcune Edilizia e infrastrutture hanno dunque la necessit
Policy 25

di riformulare i propri driver di sviluppo, allinterno di materiali da costruzione ai riciclatori


dei quali una nuova economia dei materiali pu riescano a trovare le formule per fare sistema,
divenire un elemento determinante. cio per collaborare sulle soluzioni tecniche
Per quel che riguarda lItalia, a questi fattori e per coordinarsi sulle razionalizzazioni
si aggiunge una nuova regolamentazione degli economiche. Questa possibilit di organizzare
appalti pubblici che dopo lemanazione del Dlgs il settore evidentemente la sfida pi difficile,
50/2016, dello scorso aprile prevede, per tutte perch richiede, da un lato, che le imprese
le costruzioni sottoposte a queste procedure, vedano un effettivo vantaggio nel cooperare
il rispetto di alcuni Criteri ambientali minimi e, dallaltro, che le istituzioni competenti
(Cam), tra i quali un impiego consistente di propongano soluzioni organizzative e
materiali recuperati. semplificazioni normative convincenti.
In sostanza, introdurre nel settore nuovi elementi Un percorso possibile, ma decisamente
Obiettivo trovare di economia circolare, facendo leva sul recupero impegnativo, che miscela aspetti tecnici,
soluzioni condivise, e la valorizzazione dei rifiuti C&D, pu essere, culturali, economici, normativi.
attraverso una contemporaneamente, un adeguamento ai nuovi
consultazione che vincoli di compliance e uno spunto per vitalizzare Data lampiezza del tema, per sviluppare
si estende a incontri
le imprese della filiera. il progetto il Centro Materia Rinnovabile ha
e convegni nei quali
vengono presentate innanzitutto avviato unattivit di consultazione
le diverse fasi di C per un problema nodale: i rifiuti C&D e confronto con le principali associazioni di
elaborazione, per arrivare appartengono a una filiera povera, dove categoria nel settore e con i pi importanti
a proporre ai decisori il valore unitario dei materiali recuperati referenti istituzionali.
politici e istituzionali un relativamente basso. A differenza di quanto Obiettivo trovare soluzioni condivise, attraverso
pacchetto di soluzioni.
avviene per altri materiali pi fortunati una consultazione che si estende a incontri
come i metalli, la carta o alcuni tipi di plastiche e convegni nei quali vengono presentate
il costo di valorizzazione di questi rifiuti molto le diverse fasi di elaborazione, per arrivare
vicino al prezzo di mercato delle materie prime a proporre ai decisori politici e istituzionali
vergini corrispondenti. In altre parole, il costo un pacchetto di soluzioni, vale a dire gli
di raccolta, selezione, tracciabilit, trattamento, strumenti normativi, tecnici ed economici
qualificazione e certificazione delle prestazioni che potrebbero accelerare e favorire un uso
di un rifiuto inerte pu essere superiore al prezzo ecoefficiente dei materiali allinterno della filiera.
di un materiale analogo proveniente da cava, La ricerca esprime quindi la sua parte
mettendo cos fuori mercato tutti i processi di elaborazione e progetto, ma la condivide
di recupero e riciclo. con le associazioni di categoria, per validarne
Come si risolve il problema? Dal punto di vista aspetti tecnici ed economici, e filtra le soluzioni
del metodo la soluzione la medesima nel confronto con le istituzioni competenti
adottata per altre filiere di rifiuti: si tratta e i controllori, per avere certezza sulle formule
di bilanciare vincoli normativi (che limitano della compliance e dellend of waste.
il prelievo indiscriminato di materiali vergini) Un piccolo esempio di politica culturale
con economie di scala (che favoriscono, che miscela strumenti e interlocutori diversi,
attraverso il coordinamento delle imprese, secondo la formula accennata in apertura,
la creazione di grandi flussi di materiali e cercando di raggiungere la flessibilit
lallestimento delle infrastrutture necessarie). e la capacit di retroazione che sono richieste
Insomma, le questioni economiche e tecniche per raggiungere lefficacia.
si possono risolvere. Il progetto continua sino a giugno 2017
Ma il punto centrale che le imprese della filiera e renderemo conto dei suoi sviluppi anche
dai costruttori ai gestori di rifiuti, dai produttori con successivi contributi su questa rivista.
26 materiarinnovabile 15. 2017

Il Mekong intrappolato dalle dighe idroelettriche

Dongzhong t
Guoduo
Lin Chang
Kagong

Ru Mei
Guxue

Gushui

Wunonglong
Lidi

Huangdeng

Dahuaqiao Xi'er He Dams

Miaowei

Gongguoqiao XunCun
Manwan Dam
Xiaowan
Luozhahe 1 Dam CINA
Laoyinyan CINA
Nanhe 2 Luozhahe 2 Dam
VIETNAM
Nanhe 1 Dachaoshan BIRMANIA
LAOS

Nuozhadu
THAILANDIA
CAMBOGIA
Jinghong
BIRMANIA Ganlanba VIETNAM
Jinfeng Hanoi
Luangprabang
Nam Tha 1 Nam Ou Dams

Nam Beng Nam Khan


Nam Ngum 5
Pak Beng
Naypyidaw Nam Chian 1
Xayaburi
Nam Pha Gnai Dam Nam San 3A
Theun-Hinboun
Nam Lik 1-2
Pak Lay
Santhong-Pakchom Nam Ngiep Nam Theun 2
Dams

Sanakham Nam Leuk Dam


Yangoon Nam Ngum
LAOS
Chulabhorn Ubol Ratana Houay Por A Luoi
Ban Kum Houay Lamphan
Xeset Houayho
THAILANDIA Xe Kaman 3
Latsua Nam Bi 2 Dams
Lam Ta Khong Pak Mun Xekaman-Sanxay
Centrali idroelettriche Siridhorn
Plei Krong
Sesan 3
Xepian-X.
Esistenti Nam
Sesan 3A Reportage fotografico
Don Sahong Yali Falls
Kong a cura di:
In costruzione Bangkok
Stung Treng Sesan 4 Thomas Cristofoletti
Proposte Lower Sesan 2
Battambang 1 Sre Pok 3
Sambor Dray Hinh 2 Mappa a cura di:
Potenza installata
Buon Kop Riccardo Pravettoni
Megawatts CAMBOGIA Buon Tua Srah
5.850 Fonte mappa:
Phnom Penh
WLE 2017. Dataset
on the Dams of the
Irrawaddy, Mekong,
2.000
Red and Salween River
1.000 Basins. Vientiane, Lao
500 PDR: CGIAR Research
100 Program on Water, Land
and Ecosystems Greater
Mekong. wle-mekong.
cgiar.org/maps
MEKONG,
il fiume conteso
di Emanuele Bompan

Mega-dighe, sbarramenti e siccit. Dalla Cina al Vietnam unescalation di tragedie


ambientali e sociali, mentre iniziano a ribollire tensioni politiche tra gli stati coinvolti.
Rivers International: il blocco dei sedimenti e dei pesci a causa dei ventotto sbarramenti
previsti sul Mekong potrebbe mettere a rischio la sicurezza alimentare del Sudest
asiatico. I pi colpiti? Le comunit indigene rivierasche che verranno trasferite in massa.

Emanuele Bompan, Di tutti gli elementi sulla Terra, lacqua finch sono viva. La sua determinazione, mentre
geografo urbano la pi preziosa e la pi circolare, inesauribile continua con violenza a zappare lorto, sottolineata
e giornalista, si occupa fonte di vita e sostentamento. Dallagricoltura dagli occhi duri, senza lacrime. Una sua vicina mostra
di giornalismo allindustria, dalligiene allestrazione mineraria, delle foto, fatte con un cellulare, di uomini in nero che
ambientale dal 2008. dal saziare la sete al divertimento, lacqua ogni settimana vengono per fare pressione affinch
Autore con Ilaria il cuore della nostra vita. Ma cosa succede Je Srey se ne vada. Questa la natura che ci stata
Brambilla del libro Che quando la gestione delle risorse idriche data, il nostro sostentamento. Non sono contraria
cos leconomia circolare
diventa partigiana, non sostenibile, invece alla diga, ma non deve distruggere la nostra vita per
(Edizioni Ambiente, 2016).
di essere condivisa viene accaparrata dal pi alimentare il televisore di qualcuno che vive a mille
forte, sia uno stato, unimpresa o un settore chilometri da qua. Quando lacqua inizier a salire
delleconomia? In questo caso si verifica un rimarr serena nella mia casa.
fenomeno di water grabbing. Con lespressione
water grabbing, o accaparramento dellacqua, Una storia comune quella di Je Srey. Nel bacino
ci si riferisce a situazioni in cui attori potenti sono del Mekong, uno dei pi contesi al mondo, da anni
in grado di prendere il controllo o deviare a proprio crescono le tensioni tra i paesi del Sudest asiatico per
vantaggio risorse idriche preziose, sottraendole limpiego delle acque per lirrigazione e come fonte
a comunit locali la cui sussistenza si basa proprio di energia idroelettrica. Oltre 60 milioni di persone
su quelle stesse risorse e quegli stessi ecosistemi traggono sostegno da questo bacino, spiega Tek
che vengono depredati: da bene comune liberamente Vannara, direttore esecutivo del Forum organizzazioni
Watergrabbing
un progetto condiviso
accessibile lacqua si trasforma in bene privato per non governative cambogiano. Governi e imprese
tra diverse piattaforme cui bisogna negoziare ed essere disposti a pagare. private hanno deciso di costruire dighe ovunque che
media, supportato da Lantitesi delleconomia circolare. Per questo Materia impatteranno su pesca, turismo, agricoltura. Le dighe
EJC European Journalism Rinnovabile, in collaborazione con un gruppo di testate saranno fonte dinstabilit e una persecuzione,
Center (ejc.net), IDR e con il sostegno del Centro europeo per il giornalismo in particolare, per i pi poveri. Tantissimi villaggi,
Grant (journalismgrants. ha realizzato una serie di reportage per raccontare specie comunit indigene, perderanno i propri territori,
org) e CapHolding le catastrofi che possono accadere quando lacqua, abbandonando i propri costumi e tradizioni.
(www.gruppocap.it) come materia, cessa di essere un diritto. La sicurezza alimentare per milioni di persone a rischio.
In questi ultimi cinque anni il Sudest asiatico
Morir annegata, sommersa dal fiume che ci ha dato continentale si tuffato in una corsa agli sbarramenti
la vita. Je Srey Neang ha il suo destino scritto negli idroelettrici nel disperato tentativo di soddisfare la
occhi. Trentadue primavere passate nel villaggio di crescente domanda di elettricit, specie da parte
Kbla Romes, lungo il Sesan, uno dei principali tributari delle economie pi sviluppate, Thailandia, Vietnam
del grande Mekong. Tre figli, il maschio partito con il e Cina. Il Dragone ha costruito sette impianti
marito dopo il divorzio. Lui ha accettato sei mila dollari idroelettrici di grandi dimensioni nellalto Mekong
per andarsene da qualche parte in citt, per una vita di (conosciuto in cinese come Lancang) e, sebbene
miseria, in cerca di lavoro in fabbrica. Il suo villaggio i piani dettagliati rimangano segreti, altri ventuno
sar sepolto dal bacino della diga cambogiana Lower sono in programmazione. Nella parte meridionale
Sesan II, sita a poche miglia dallaffluenza con il del bacino, che interessa Myanmar, Laos, Cambogia,
Mekong e costruita dai cinesi per fornire elettricit alla Thailandia e Vietnam, sono programmate undici
capitale Phnom Penh; un progetto voluto dalle lite dighe, la gran parte in Laos, uno dei paesi pi poveri
dei due paesi, senza tenere conto degli impatti locali, dAsia, che aspira a diventare con il sostegno
con 5.000 persone forzate ad andarsene e 40.000 che dinvestitori cinesi e thailandesi la pila idroelettrica
seguiranno, quando il pesce inizier a scarseggiare a dAsia, con un potenziale di produzione di 26 gigawatt,
causa dello sbarramento del corso fluviale. pi della Francia. Gi oggi, secondo lAssociazione
International Rivers, Io ho deciso di resistere. Non mi compreranno. internazionale dellenergia idroelettrica International
www.internationalrivers.org Non mi piegheranno con le armi. E non mi muover Hydropower Association lelettricit costituisce circa
Mekong River
Commission (Mrc),
www.mrcmekong.org

Da bene comune
liberamente accessibile
lacqua si trasforma
in bene privato
per cui bisogna negoziare
ed essere disposti
a pagare.
il 30% dellexport laotiano, con lobiettivo di esportare siamo una commissione tecnica, e non politica,
oltre sette gigawatt alla Thailandia entro il 2020, non possiamo prendere decisioni, mette le mani
cinque verso il Vietnam e persino 0,2 gigawatt avanti il presidente della Mrc, Pham Tuan Phan,
da vendere alla nemica Cambogia. mentre scruta lorizzonte dalla finestra dellufficio
Tre impianti sono in fase di completamento: la diga nella capitale Vientiane. In lontananza si scorge
Don Sahong, la Xayaburi, e dallestate 2017 potrebbero il mercato lungo largine del Mekong e sullaltra sponda
iniziare i lavori di pianificazione del colosso di Pak la confinante Thailandia.
Beng, nel cuore dellalto Mekong laotiano, nei luoghi
dove Francis Ford Coppola ha collocato la base di Kurtz Noi riguardo alle dighe abbiamo fornito importanti
nel suo Apocalypse Now, e che oggi una rinomata indicazioni su come rendere pi sostenibile la
destinazione turistica. Pak Beng sar un gigante da realizzazione, controllando la qualit dellacqua
912 MW che potrebbe produrre da solo 4.775 GWh e proponendo piani di sviluppo congiunti, spiega
lanno di energia. Al momento niente scavi ma spesso in un incontro nella sede di Vientiane. Noi facilitiamo
ci sono ingegneri e geometri a prendere misure e i processi di consultazione, incontriamo tutte le parti,
rilevamenti, spiega Vilang Mak, una guida del gruppo inclusa la Cina che un osservatore, ma non prendiamo
Shampoo Tours, specializzato in crociere sul Mekong. decisioni politiche. Questo spetta alla diplomazia.
La barca di tek, rifinita con gusto, occupata da una Che a collaborare, nei fatti, sembra poco interessata.
decina di turisti francesi, che scattano foto della fitta Il Laos, governato dallimpenetrabile e autoritario
giungla addensata intorno ai villaggi di etnia Khmu, Bounnhang Vorachith, presidente del Partito
che costellano il fiume nel tracciato da Luang Prabang rivoluzionario del popolo Lao, ha fatto delle dighe la sua
a Huay Xai. La diga porter allo stop del turismo in politica di sviluppo, a costo di eliminare lopposizione
queste zone, le crociere sul Mekong diventeranno interna e gli eventuali ambientalisti, contrapposti
un ricordo, continua Vilang. Secondo Pianporn alledificazione. Il Laos non aperto ad alcuna
Deetes di International Rivers, una delle organizzazioni discussione sul tema delle dighe. Chi parla spesso
di riferimento internazionale per la tutela dei fiumi, sparisce, spiega un attivista che preferisce lanonimato
intervistata negli uffici di Bangkok, circa 25 villaggi per tutelare il suo lavoro e la sua incolumit (numerosi,
indigeni in Laos e due in Thailandia saranno spazzati infatti, sono stati gli omicidi di ambientalisti, incluso
via con la costruzione della diga Pak Beng, e oltre 6.700 lassassinio del leader ecologista Chut Wutty nel 2012).
persone dovranno essere trasferite forzatamente. In Cambogia, Hun Sen, primo ministro dal 1993 e capo
Per i paesi rivieraschi il boom delle dighe fonte del Partito popolare cambogiano, sostiene apertamente
di grattacapi. Da un lato thailandesi, cambogiani e le critiche contro le dighe in Laos, ma reprime ogni
vietnamiti potranno garantirsi maggiore sicurezza commento sui progetti sul suolo patrio. La Thailandia
energetica. Ma dallaltro i piani laotiani, sostenuti spaccata tra Bangkok, che necessita di energia pulita a
economicamente dalla Cina sono fonte di basso costo per lo sviluppo delleconomia, e le comunit
preoccupazione dal punto di vista della sicurezza rivierasche, che hanno fatto causa alla compagnia
alimentare e geopolitica. Se oggi i paesi possono elettrica nazionale thailandese, Egat (Energy Generating
cooperare in casi di emergenza (come dimostrato Authority of Thailand) per il sostegno alla diga Xayaburi
dallapertura delle riserve sul Mekong da parte della temendo i forti impatti sulla pesca. Per il Vietnam
Cina, durante la siccit del marzo 2016), in futuro la corsa allidroelettrico asiatico una sconfitta su ogni
il controllo dei flussi dacqua e dei sedimenti potrebbe fronte. Poca elettricit per limport, ridotte quantit
diventare strumento di ricatto politico e fonte di acqua dolce per lapprovvigionamento idrico, crollo
di tensione. della pescosit del fiume e il rischio che la diminuzione
del regime nel Delta del Mekong possa favorire
Secondo Ho Uy Liem, vicepresidente della Vietnam infiltrazioni saline e fenomeni di subsidenza, rendendo
Union of Science and Technology Association, poco fertili le pianure alluvionali, paniere del paese.
le dighe danneggeranno in particolare il Delta del
Mekong, in Vietnam, dove si produce circa la met del Xayaburi, una diga sostenibile?
riso, oltre il 70% del pesce e la quasi totalit della frutta
del paese. Una minaccia alimentare incombe sulla Milleduecento chilometri pi a nord lungo il Mekong,
regione, sottolinea Liem, ricordando come dallexport tra strade montane inerpicate e tornanti a gomito
alimentare vietnamita dipendano Filippine e Indonesia. non esiste nemmeno un chilometro di autostrada
Per cercare di regolare le tensioni diplomatiche gli in Laos si arriva nella zona della diga Xayaburi,
stati rivieraschi hanno creato ventanni or sono una non lontana dallincantevole perla del Mekong, Luang
commissione, la Mekong River Commission (Mrc), Prabang. Gli innumerevoli controlli rendono subito
con lo scopo di dare indicazioni sulla gestione chiaro il livello di sicurezza intorno al progetto.
transfrontaliera del fiume. Va chiarito subito che noi Niente giornalisti, niente visite, affermano le guardie
intimando di allontanarsi. Inversione di marcia, ritorno. International Agricultural Research (Aciar). Quando Uno dei principali
Nel villaggio di Xayaburi nessuno vuole rispondere queste dighe saranno complete limpatto sulla pesca impatti la riduzione
a domande. Del destino degli abitanti di Houay Souy, sar immediato, in particolare sulla quantit di pesci del carico di sedimenti,
uno dei primi sgomberati dai costruttori e dal governo disponibili, precisa Barlow. ricchi di nutrienti,
nessuno sa nulla. Gli sviluppatori del progetto da 3,8 che avr ripercussioni
miliardi di dollari il gruppo dingegneria thailandese Posizioni che non condivide il presidente della Mekong su pesca e agricoltura
CH-Karnchang sostenuto da un gruppo di banche di River Commission, Pham Tuan Phan. Gli ambientalisti delle comunit
rivierasche e sui territori
Bangkok contattati pi volte, non hanno mai risposto hanno un approccio radicale e hanno deciso di non
meridionali del Mekong.
alla richiesta per visitare il sito e rispondere ad alcune partecipare al processo. Xayaburi un progetto
domande sulla sostenibilit della diga. avanzatissimo, che ha recepito le nostre richieste
Il colosso da 820 metri di larghezza e 33 di altezza di mitigare gli impatti. Ci sono passaggi per i pesci,
pu essere visto solo da lontano. Con una capacit con tanto di scale per permettere loro di risalire la
di produzione massima di 1.285 megawatt, uno corrente, che possono ospitare anche quelli pi grandi
dei progetti che pi di tutti preoccupa agricoltori, come il pangasio gigante, lungo anche tre metri;
politici, ambientalisti e geologi, dato che sbarrer ci sono gli scarichi per i sedimenti e le turbine sono
completamente il Mekong in uno dei punti dove state modificate per permettere il passaggio delle
si raccoglie pi acqua. Circa il 95% dellelettricit specie acquatiche. CH-Karnchang si avvalso
prodotta (7.500 GWh annui) sar acquistata dalla utility del consulente finlandese Pyry per la consulenza
thailandese Egat, principale acquirente anche dalla di realizzazione della diga al fine di implementare
centrale idroelettrica Don Sahong e Pak Beng. correttamente le richieste avanzate dalla Mekong River
Commission (Mrc). In uno statement rilasciato da Knut
Uno dei principali impatti la riduzione del carico Sierotzki, direttore sezione idroelettrico per lAsia di
di sedimenti, ricchi di nutrienti, che avr ripercussioni Pyry limpianto e le operazioni sono conformi agli
su pesca e agricoltura delle comunit rivierasche standard internazionali, quelli richiesti dalla Mrc
e sui territori meridionali del Mekong spiega Tek e alle leggi di Laos e Thailandia. Il Laos ha una delle
Vannara, del Forum Ong, durante una lunga intervista legislazioni pi allavanguardia sugli impatti ambientali
nel suo studio di Phnom Penh. A confermare la e sociali del Sudest asiatico!.
posizione delle organizzazioni non governative, Chris Tuttavia lo stretto riserbo sul progetto, la mancanza
Barlow, un esperto di pesca dellAustralian Centre for di accessibilit e lo scetticismo degli ambientalisti
32 materiarinnovabile 15. 2017

sembrano contraddire le promesse. Il progetto sar I delfini rischiano di scomparire per sempre. E cos
disastroso e per scoprirlo baster attendere linizio i tanti ecoturisti che vengono in pellegrinaggio
delle operazioni. Il Mekong sar di fatto tagliato a vederli nella cornice pittoresca di Kratie, dove
in due, commenta tranchant Pianporn Deetes. il Mekong spuma e biancheggia tra le rapide. Turismo
significa sopravvivenza per 600 famiglie, commenta
Don Sahong, il cimitero dei delfini Suk sistemandosi la casacca militare, per sottolineare
lautorevolezza della sua opinione. Ogni tanto le
Per 40.000 kip laotiani (4 euro) Suk Lang porta i turisti associazioni ambientaliste vengono qua a protestare.
in mezzo al Mekong per avvistare il famoso delfino Striscioni, slogan, canti, dolcetti al miele da distribuire
dellIrrawaddy, un mammifero di cui rimangono circa ai turisti. Ma dallaltra parte tutto tace. Il Laos ignora
una cinquantina di esemplari in tutto il mondo. La sua ogni richiesta di modificare il permesso. La compagnia
barca leva le ancore dal villaggio cambogiano di Preah costruttrice anche in questo caso non permette di
Rumkel, nella provincia di Stung Treng. Poco meno avvicinarsi. Per vedere cosa sta avvenendo dobbiamo
di un chilometro e la barca sarresta, appena prima lanciare un drone dal confine, evitando i militari,
di entrare in territorio laotiano. I militari osservano per ottenere in esclusiva alcune immagini.
distrattamente in lontananza. Unincrespatura dacqua
e appare il dorso luccicante di un maschio. Poi un Se per il delfino dellIrrawaddy non ci sono speranze
altro mostra la testa smussata, dal colore grigio chiaro. entro breve andr estinto per gli abitanti il vero
E infine un terzo. Sono tutti quelli rimasti, trovano problema sono i pesci che costituiscono la risorsa
rifugio in questa pozza dove sanno che nessuno primaria di sopravvivenza nelle numerose comunit,
li tocca. Suk, 62 anni, secco e magro nelluniforme spiega Suk. Un pericolo sottolineato pi volte dagli
troppo abbondante, stato incaricato dal consiglio ambientalisti. Come Chhith Sam Ath, direttore Wwf
provinciale di sorvegliare gli animali, per evitare Cambogia che richiama i numerosi report scientifici e
che i turisti li disturbino o che vengano cacciati analisi dimpatto che mostrano chiaramente che la
dai bracconieri. Il suo nemico ora per la diga Don diga far danni incalcolabili sulla migrazione dei pesci,
Sahong, iniziata nel 2015 dalla compagnia malese andando a colpire la sicurezza alimentare di tantissimi
MegaFirst e prossima alla conclusione. Sentite pescatori a sud della diga. Un report della Mekong
i rumori? a meno di un chilometro da qua, dice River Commission pubblicato nel 2015 ha stabilito
puntando il dito verso il cielo plumbeo settentrionale. che la realizzazione di tutte e undici le dighe previste

Il buddismo insegna
che chi costruisce male,
nella prossima vita
nascer male. Chi toglie
lacqua ai pesci,
nella prossima vita sar
un pesce senzacqua.
Policy 33

UN Watercourses potrebbe spazzare via met dei pesci presenti ad aver ratificato la Convenzione sui corpi fluviali delle
Convention, nel fiume, in particolare quelli di grandi dimensioni Nazioni Unite, un meccanismo giuridico globale per
www.unwatercourses che potrebbero estinguersi. Centinaia di migliaia facilitare la gestione dei fiumi e dei laghi transfrontalieri
convention.org di abitanti del fiume perderebbero la pesca, sia come in maniera equa e sostenibile.
fonte di sostentamento alimentare sia di occupazione.
I danni sullo sviluppo e la sicurezza sociale nel paese Lassenza di un quadro comune ha reso gli stati poco
sarebbero incalcolabili. propensi a negoziare politicamente, lasciando in mano
alla Mekong River Commission le questioni tecniche
Mekong 2100 e analitiche, ma senza alcun potere decisionale comune.
La sorte della regione rimane incerta. Le future crisi
Il livello del Mekong al minimo storico, il pi basso idriche minacciano di rallentare il settore chiave
dallinizio delle misurazioni cento anni or sono. per alleviare la povert: lagricoltura, spiega Brahma
La stagione secca 2017 si annuncia ancora pi Chellaney, analista geopolitico e autore del libro
severa di quella dellanno precedente. Eppure questo Water: Asias new Battleground. Lacqua sempre
reportage, costato oltre un mese di lavoro sul campo, di pi un fattore determinante per comprendere se
non ha trovato nessuna evidenza che le dighe verranno gli stati vanno verso uno sviluppo cooperativo o verso
n fermate ne modificate, come dimostra lannuncio una competizione deleteria. Per Chellaney linfluenza
recente di iniziare a breve i lavori della diga Pak Beng maggiore la possiede la Cina giacch controlla il
in Laos. Sebbene il governo di Bounnhang Vorachith plateau tibetano, principale risorsa dei fiumi dAsia,
ha dimostrato di voler includere alcuni elementi Brahmaputra e Gange, e che sostiene lo sviluppo
di sostenibilit delle dighe laotiane, a oggi manca uno idroelettrico del Laos . Se questo nuovo regime
studio complessivo sullimpatto di tutte e 11 le dighe del Mekong porter a emergenze idriche come
valutato insieme alle quasi 28 nel settore cinese del si intravisto negli anni passati ci intensificher
Mekong, mentre tutte le Ong intervistate condannano le tensioni tra stati, rallentando lo sviluppo, mettendo
le modifiche fatte alle dighe in costruzione come a repentaglio la sicurezza alimentare e innescando
insufficienti e non basate su solida ricerca oltre migrazioni di massa dalle aree pi colpite. La pace
che una condanna per molte popolazioni indigene asiatica a rischio, dunque imperativo investire
rivierasche. in cooperazione istituzionale sullacqua rafforzando
A questo vanno aggiunti alcuni fattori esogeni, come il lavoro sulle risorse idriche transfrontaliere.
gli impatti del cambiamento climatico che, causando
lo scioglimento dei ghiacciai del plateau tibetano Intanto Je Sre siede nel suo villaggio, zappando
e facendo crescere lintensit del regime pluviale la terra in attesa che lacqua inizi a salire. I vicini
sostiene lIpcc (Intergovernmental Panel on Climate fumano sulla scala, mentre un padre versa acqua in
Change) aumenteranno le fasi di inondazione nella testa alla figlia, con fare cerimoniale. Fa capolino
stagione umida e diminuir la disponibilit dacqua il monaco buddista che cura la pagoda locale. Pol Kong,
nella stagione secca, acuendo le tensioni legate alla si presenta. Guarda in lontananza il fiume e scuote
richiesta di prelievo idrico. la testa. I costruttori della diga hanno gi realizzato un
Un ulteriore fattore lisolazionismo di molti governi nuovo tempio per ingraziarsi il Buddha. Ma il buddismo
della regione dalla comunit internazionale. Secondo insegna che chi costruisce male, nella prossima
Rmy Kinna, analista di Transboundary Water Law vita nascer male. Chi toglie lacqua ai pesci,
Global Consulting a oggi il Vietnam lunico stato nella prossima vita sar un pesce senzacqua.
34 materiarinnovabile 15. 2017

NEOCLASSICO o EX NOVO?
Intervista ad Anna Pellizzari
ed Emilio Genovesi
di Diego Tavazzi
Luso della materia nei processi produttivi lineari
destinato a modificarsi. E i neomateriali sono
alla base del nuovo modello circolare.
Biobased, neoclassici ed ex novo: sono questi dellUnione, diventano scarti. Risulta evidente
i neomateriali che rappresentano i nuovi scenari che i due fenomeni devono incrociarsi,
della materia. Di origine vegetale o biologica, sviluppando logiche di domanda e offerta
ricavati dalle miniere urbane oppure recuperati per cui gli scarti possano diventare risorse.
dagli scarti sono i protagonisti del paradigma
delleconomia circolare. Materia Rinnovabile Quali sono i padri fondatori delleconomia
ha chiesto ad Anna Pellizzari, che assieme a circolare? Antecedenti storici, libri, teorici
Emilio Genovesi ha curato il volume Neomateriali difficile stabilire una paternit in merito al
Material ConneXion Italia, nelleconomia circolare (Edizioni Ambiente, 2017), concetto di economia circolare per il fatto che si
it.materialconnexion.com di illustrarne le specificit. sviluppato nel tempo grazie al contributo di molti.
Al momento la definizione di circular economy
Quali sono i macrofattori che stanno pi completa quella della Ellen MacArthur
modificando il quadro delle materie Foundation, che ha proposto il famoso schema
a disposizione delle industrie (demografia, che illustra dividendo i cicli di produzione
limitatezza delle risorse, pressioni sugli in naturali (biologici) e artificiali (tecnici)
ecosistemi)? le modalit virtuose secondo cui il modello lineare
Il modello industriale attuale, che si basa di fatto produco-consumo-dismetto pu essere curvato
ancora su un percorso lineare produco-consumo- facendo s che da tutte e tre le fasi si possa
dismetto, parte dal presupposto che le risorse ritornare allorigine. Questo attraverso politiche
siano infinite. Ovviamente non cos: la pressione attive di riciclo, riuso, riparazione, ma anche grazie
data dal un lato dal boom demografico, dallaltro allallungamento della durata della vita dei prodotti,
dallespansione industriale dei paesi Bric (Brasile, allefficientamento dei processi, alla riduzione
Russia, India e Cina, ndr) e di tutti gli altri in via di degli sprechi e alla progettazione intelligente.
sviluppo, ha determinato una contrazione nella Il concetto in s non nuovo: lidea di un circuito
disponibilit di materie prime, con forti tensioni sui circolare dei materiali venne presentata gi
Ellen MacArthur mercati internazionali. A ci si aggiunge la richiesta nel 1966 da Kenneth E. Boulding nel suo articolo
Foundation, Growth di materiali scarsi per loro natura come alcuni The Economics of the Coming Spaceship Earth.
within: a circular economy metalli e terre rare ma necessari per esempio alla Anche se, a ben guardare, tracce di economia
vision for a competitive fabbricazione dellhardware nellelettronica. circolare si trovano anche nellantichit,
Europe, 2015; Specularmente, le modalit di distribuzione dove il riuso dei beni a fine vita e la gestione
tinyurl.com/gnrrnz9
e la riduzione della durata di utilizzo dei beni controllata delle risorse erano prassi abbastanza
(un cellulare, in media, viene dismesso dopo consolidate.
meno di due anni; per non parlare di prodotti pi Oggi uno dei pensatori pi originali senzaltro
complessi come elettrodomestici, automobili, Gunter Pauli, che ha teorizzato la blue economy
arredamento) generano quantit inimmaginabili (la blue economy punta alla creazione di un modello
di rifiuti. Oggi in Europa ben 6 tonnellate di economico globale sostenibile ispirato
materie prime, delle 16 complessive consumate alla biomimesi e al funzionamento della natura,
individualmente allanno da ogni cittadino dove non esistono rifiuti, ndr).
Policy 35

il legno di 100 piante per costruire cassetti


e metterne a dimora altrettante. Ricondurre
questi singoli elementi entro una policy unitaria
che punti a un impatto zero lobiettivo
delleconomia circolare.

C la distinzione tra materiali biobased,


materiali neoclassici ed ex novo materials.
Di cosa si tratta?
Biobased sono quei materiali di origine vegetale
o comunque biologica, costituiti parzialmente
o totalmente, da componenti organiche che,
come tali, vanno considerate rinnovabili in quanto
riproducibili secondo le modalit e i ritmi della vita
biologica. Tra questi materiali, i pi innovativi sono
i biopolimeri che sostituiscono, con prestazioni
sempre pi interessanti, i tradizionali materiali
plastici da fonte fossile, nonch quei materiali
Nata come graphic Il capitolo introduttivo del vostro libro si coltivati a partire da batteri o miceli, in cui ai
designer, Anna Pellizzari intitola Dalla linea al cerchio, una formula vantaggi della componente organica si aggiunge
ha poi esteso le sue la sensibile riduzione dellenergia impiegata
che ben sintetizza la trasformazione in atto.
competenze professionali
al progetto dei materiali
Di cosa si tratta e cosa implica per chi in trasformazione.
e delle finiture nel settore progetta, costruisce o produce, smaltisce La seconda famiglia di materiali circolari proviene,
sportivo e automotive. e recupera? invece, dalle cosiddette miniere urbane o miniere
Ha collaborato con Il superamento dello schema lineare punta industriali. Sono quelli che fino a poco tempo
il Centro Ricerche a reimmettere nel ciclo produttivo la massima fa chiamavamo rifiuti e che oggi si candidano
di Domus Academy
quantit possibile (tendenzialmente tutto) a diventare nuove materie prime. Si tratta di
e dal 2012 executive
director di Material di risorse laddove per risorsa non si intende materiali gi da tempo sottratti alla discarica
ConneXion Italia. solo la materia fisica che compone il prodotto, attraverso filiere industriali consolidate e quindi
ma anche gli elementi collaterali che entrano definiti neoclassici: carta, vetro, alluminio,
Esperto nei temi nel processo di trasformazione, come aria, acciaio, legno e pi recentemente le materie
del design e della acqua o lenergia impiegata nella produzione sia se plastiche e la gomma, ma anche i rifiuti elettronici.
strategia dimpresa,
generata da fonte fossile o rinnovabile. A questi si aggiunge una terza famiglia, appena
Emilio Genovesi stato
direttore generale di In pratica il superamento dello schema lineare affacciatasi nel panorama delle materie prime,
Domus Academy. Project non si limita a dismettere e riciclare il prodotto che punta al riutilizzo dei materiali fino a ieri
leader del Biodiversity finito, ma si estende a varie policy di rientro, considerati irrecuperabili, per motivi economici
Park, padiglione tematico che possono essere indirizzate ai diversi livelli o di processo, e destinati inesorabilmente
allExpoMilano 2015, della catena produttiva: dallautoriparazione fino allincenerimento, alla discarica o allo stoccaggio.
dal 2007 CEO di Material
allo smaltimento e al ritorno allorigine nella catena Materie come gli scarti della lavorazione industriale
ConneXion Italia.
che porta a una nuova produzione. degli alimenti, ma anche le terre di spazzamento
Lidea di economia circolare va oltre il ciclo del delle strade, polveri da inceneritore, reflui gassosi,
singolo prodotto, proponendo sinergie tra diverse fino a rifiuti urbani di difficile recupero come i
imprese finalizzate al riutilizzo di ci che per pannolini o il mix plastico. Sono gli ex novo, ovvero
unindustria scarto e che per altre pu essere materiali dati per finiti e che invece, grazie allo
risorsa. Oppure immaginando modelli di consumo sviluppo di nuovi processi e filiere, rientrano nel
diversi, come il noleggio, in cui la gestione, e quindi ciclo produttivo, spesso ripartendo da zero, ovvero
in ultima analisi la responsabilit, del manufatto utilizzati come nuova materia prima vergine.
rimane in capo allazienda, la quale riesce a
centralizzare tutti gli aspetti da curare (riparazione, Quale, tra gli svariati materiali/filiere
aggiornamento, sostituzione pezzi, fino al ritiro raccontati nel libro, il pi interessante?
e smaltimento finale) in maniera pi competente E perch?
e quindi pi efficiente. Sicuramente la famiglia pi affascinante quella
Lo studio di McKinsey commissionato dalla Ellen degli ex novo perch quella dove risiedono le
MacArthur Foundation individua cinque strategie sfide maggiori in termini di creativit e sviluppo
principali: di tecnologia. Gli ex novo, di fatto, prevedono una
filiera circolare; progettazione a 360: individuazione degli scarti
recupero e riciclo; pi interessanti (ovvero quelli di cui esiste una
estensione della vita di un prodotto; fornitura costante che consenta lo sviluppo
sviluppo di piattaforme di condivisione; di una filiera stabile); la creazione del modello
passaggio da prodotti a servizi. di business, della filiera insomma comprensiva
di logistica; lo sviluppo della tecnologia in grado
Far riparare la lavatrice (e quindi, come azienda di trasformare lo scarto. C poi lidea di valorizzare
produttrice, renderla pi facilmente riparabile), materie che, di primo acchito, parrebbero
per esempio, unazione che rientra nelleconomia senza speranza: polveri da inceneritore, terre
circolare. Lo anche, per unazienda, utilizzare di spazzamento delle strade, reflui e fanghi.
36 materiarinnovabile 15. 2017

RICICLO IN SITO RICICLO


Elementi a valore zero, o addirittura sottozero
(rilavorazione, PRE-CONSUMO (ovvero che prevedono costi di smaltimento) che
rigranulazione ecc.) (post-produzione) risalgono la catena del valore diventando piastrelle,
materie plastiche, tessuti.

PARTENZA Tra i settori su cui molti scommettono,


e che sono elementi costitutivi della
Quarta rivoluzione industriale, ci sono
scarti, sfridi,
ritagli ecc.
tra gli altri la robotica e le biotecnologie
avanzate. Quali sinergie si possono
Il prodotto rientra Il prodotto rientra individuare tra i nuovi materiali e questi
nel suo stesso nel suo stesso settori in forte accelerazione?
ciclo produttivo ciclo produttivo
In generale, si pu dire che questi neomateriali
si inseriscono nello stesso paradigma industriale,
che appunto quello delleconomia circolare.
Le sinergie sono diverse: la robotica e lindustria
4.0 hanno una serie di implicazioni concrete
che coinvolgono anche la sfera dei materiali.
In particolare su tematiche quali la riduzione degli
RICICLO POST-CONSUMO scarti, attraverso processi produttivi innovativi,
Il prodotto rientra in un ciclo produttivo diverso
da solo o in combinazione con altri come per esempio la manifattura additiva, e la
gestione di lotti piccoli pur rimanendo in ambito
seriale, cosa che consente di ridurre le rimanenze.
O la possibilit di taggare le diverse componenti
di un prodotto in modo da programmarne la
sostituzione e quindi allungarne la vita. In questi
ambiti i materiali intervengono fornendo soluzioni
abilitanti, dalle materie adatte a essere trasformate
con processi additivi, a sensori, tag, circuiti
stampati e molto altro.
Anche le biotecnologie avanzate fanno grande
uso di materiali biocompatibili i quali, in linea
generale, si dividono in due macrocategorie:
materie che potremmo definire inerti, ovvero
Policy 37

MATERIALI DA COLTURA

Materiali biobased in grado di sostituire


efficacemente i corrispondenti a base
fossile non rinnovabile

Materiali biobased Materiali da scarti organici


dalle filiere classiche dellindustria alimentare
del riciclo oppure post consumo

BIOBASED

NE

VO
OC

NO
LA

EX
SS
ICI
Materiali Materiali derivati da rifiuti
dalle filiere classiche urbani, industriali ed edili esclusi
del riciclo dalle filiere classiche del riciclo

Materiali da rifiuto
che si candidano a costruire
filiere consolidate

MATERIALI DA RIFIUTO

che non interagiscono negativamente con lorganismo


con cui vengono a contatto perch non rilasciano
sostanze nocive, n vengono attaccati come corpi
estranei. Si tratta di quei materiali classicamente
impiegati nel settore medicale, come per
esempio il titanio. A questi si aggiunge una nuova
generazione di biomateriali, che invece sono
simulazioni di tessuti organici, i quali vengono
creati con tecniche di ingegneria tissutale.

Sarebbe la quadratura del cerchio,


la scoperta della pietra filosofale: a che punto
sono gli studi per associare nuovi materiali
e progetti per assorbire la CO2 dallaria?
Il problema principale risiede nel basso livello
energetico della CO2, una molecola a bassa
reattivit, che richiede enormi quantit di energia
per interagire e trasformarsi in un altro composto,
il che impatta negativamente sulla carbon footprint
complessiva dellintera operazione.
Mentre luso diretto della CO2 ancora in fase
sperimentale, e il suo vantaggio calcolato
attraverso Lca non cos ovvio, il suo impiego
indiretto gi in uno stadio pi avanzato, come
base per la formazione di polimeri intermedi nella
catena di produzione dei poliuretani. Per esempio,
la si pu convertire in metanolo e successivamente
in formaldeide e in poliossimetilene diolo,
un building block per la formazione dei polioli
(composti chimici molto importanti nella scienza
dellalimentazione e nella chimica dei polimeri,
ndr). Il metanolo a base di CO2, gi disponibile
in commercio, al centro di molti progetti
che stanno dando risultati incoraggianti.
Skyline: Vector Open Stock C.C. 3.0
Dossier
SPAGNA
In un paese dove la disoccupazione al 18,4%
la bioeconomia rappresenta una grande opportunit
per conciliare crescita, creazione di posti di lavoro qualificati
e sostenibilit ambientale. Lo ha capito bene il governo
di Madrid che ha messo a segno una specifica strategia
per poterne sviluppare lintero potenziale. Riconoscendo
il ruolo essenziale di una corretta comunicazione con tutti
gli attori sociali ed economici.
Policy 39

Ambizione
SOSTENIBILE
Considerata centrale per consolidare la crescita economica, la bioeconomia
spagnola pu contare su un forte settore agroalimentare e forestale che assicura
grande disponibilit di materia prima essenziale per produrre bioenergie e nuovi
biomateriali. E su unindustria biotech altamente competitiva e leader nel mondo
che vede insieme joint-venture e piccole e medie imprese.
di Mario Bonaccorso Una necessit e unopportunit. ci che dal ministero dellAgricoltura, secondo cui il
rappresenta la bioeconomia per il governo settore agricolo rappresentava nel 2013 il 2,5%
spagnolo, che nel marzo 2016 primo tra del Pil nazionale e generava un valore aggiunto
i grandi paesi del Mediterraneo lordo di 21,707 miliardi di euro, dando lavoro
ha presentato la propria strategia nazionale a 740.000 persone. Lindustria alimentare
(The Spanish Bioeconomy 2030 Horizon). rappresentava il 2,7% del Pil e generava un valore
Una necessit per muovere il paese in aggiunto di 28,448 miliardi di euro, occupando
direzione di una societ meno dipendente 480.000 addetti in oltre 28.000 imprese. E, in totale,
dalle risorse non rinnovabili di origine fossile, il settore agroalimentare costituiva oltre il 17%
il cui consumo sta accelerando il processo dellexport nazionale.
di cambiamento climatico che mette a rischio Ancora: la silvicoltura valeva 762 milioni di euro,
il futuro del pianeta. Unopportunit per il settore della pesca e dellacquacoltura oltre
trainare un processo di consolidamento un miliardo di euro, lindustria della carta 3,3
della crescita economica, dove le nuove miliardi, lindustria del legno e del sughero circa
tecnologie sono considerate come strumenti 1,9 miliardi.
di competitivit per le imprese spagnole. La sfida lanciata dalla strategia spagnola
di mantenere la sostenibilit della produzione
Lobiettivo principale ha scritto nella primaria dal punto di vista economico, sociale
premessa della strategia Isabel Garca Tejerina, e ambientale. Tutto questo, secondo Madrid,
ministro dellAgricoltura, dellAlimentazione e sar possibile migliorando lefficienza produttiva,
dellAmbiente costruire una bioeconomia come i processi organizzativi e logistici grazie alle
parte essenziale dellattivit economica del paese, tecnologie e allinnovazione. Gli scarti prodotti
Mario Bonaccorso con linnovazione che genera know-how, chiedendo dallagricoltura e dallindustria alimentare
giornalista, fondatore una stretta collaborazione tra pubblico e privato dovranno divenire materia prima per la produzione
del blog Il Bioeconomista. e una maggiore interazione tra il sistema scientifico di nuovi biomateriali e bioenergie.
Lavora per Assobiotec, e tecnologico spagnolo e quello internazionale.
lAssociazione italiana
Secondo lAssociazione delle imprese dellenergia
per lo sviluppo
delle biotecnologie. Il ruolo dellagroalimentare rinnovabile, nel periodo 2007-2014 il Pil medio
annuo generato dal settore delle bioenergie
A fare la parte del leone nella strategia spagnola (inclusa la biomassa per la generazione di
sulla bioeconomia sono i settori agricolo, elettricit) e dei biocombustibili per il trasporto
alimentare e forestale, che sono considerati stato di 3,562 miliardi di euro. Nello stesso
i primi beneficiari di uno sviluppo economico periodo sono stati creati una media annua
basato sullimpiego delle risorse biologiche. di 47.880 posti di lavoro diretti e indiretti.
Da una parte, sono fornitori di materie prime
che non devono competere con lalimentazione, Il caso Abengoa Bioenergy
dallaltra sono destinatari di gran parte
The Spanish Bioeconomy dellinnovazione biotecnologica sviluppata. Certo una linea dombra sul settore lha tracciata
2030 Horizon, A fotografare la loro importanza nel sistema il caso della Abengoa Bioenergy, che stata
tinyurl.com/hwq5ebe produttivo del paese iberico sono i dati forniti a un passo dalla bancarotta e sta dismettendo tutti
40 materiarinnovabile 15. 2017

gli impianti sparsi per il mondo, riuscendo a evitare Sul fronte europeo, invece, limpianto per la
il capitolo 11 della legge fallimentare negli Stati produzione di biodiesel di Abengoa Bioenerga
Uniti solo a patto di una ristrutturazione pesante San Roque S.A. a Cadice, nel sud della Spagna,
del debito. stato ceduto per otto milioni di euro alla Cepsa
Alla fine dello scorso anno la sussidiaria Abengoa (Compaa Espaola de Petrleos S.A.U.), a cui
Bioenergy Biomass of Kansas stata costretta peraltro era destinato gi il 100% del biodiesel
a vendere il proprio impianto a base di cellulosa prodotto utilizzando soia, colza e olio di palma.
di Hugoton alla Synata Bio per 48,5 milioni di Lo scorso giugno la belga Alcogroup ha rilevato
dollari. La vendita ha incluso lo stabilimento per limpianto Europoort, a Rotterdam (nei Paesi
la produzione di etanolo cellulosico con una Bassi). E sono in vendita gli stabilimenti
capacit di 25 milioni di galloni allanno, limpianto di La Corua, Salamanca e Cartagena.
di cogenerazione elettrica e 400 acri di terreno. In Francia sarebbero in fase avanzata le trattative
Mentre stata esclusa la propriet intellettuale per la cessione dellimpianto di bioetanolo di
contenuta nel processo e gli accordi di licenza con Lacq (Pirenei atlantici, Aquitania). I candidati
la Abengoa Bioenergy New Technologies. Nel 2011, allacquisto della bioraffineria che impiega 70
il Dipartimento per lEnergia degli Stati Uniti aveva addetti e produce 250 milioni di litri ogni anno
concesso un credito garantito di 134 milioni sono Oceol, un raggruppamento delle principali
di dollari per la costruzione dellimpianto. cooperative e aziende agricole della regione,
Nellagosto 2016 stata la Green Plains Inc. e un fondo dinvestimento europeo.
a mettere le mani, sborsando 237 milioni di
dollari in contanti, su tre impianti di etanolo della La biochimica made in Spain
Abengoa Bioenergy negli Stati Uniti: a Madison,
in Illinois; a Mount Vernon, in Indiana e a York, Nel campo della chimica verde, la principale
in Nebraska, per una capacit produttiva totale bioraffineria spagnola quella di Succinity
di 236 milioni di galloni allanno. GmbH, la joint-venture creata nellagosto 2013
Ma non tutto: la stessa Green Plains ha acquisito tra Corbion Purac, la societ olandese che leader
anche gli impianti di Ravenna (Nebraska) e Colwich mondiale per la produzione di acido lattico
Succinity GmbH, (Kansas), mentre limpianto di Portales (Nuovo e dei suoi derivati, e il gigante chimico tedesco
www.succinity.com Messico) passato al Natural Chem Group. Basf. Il suo impianto, che si trova presso il sito
di Corbion Purac a Montmel, in Catalogna,
produce su scala commerciale acido succinico
biobased per il mercato globale, con una capacit
annua di 10.000 tonnellate.

Abbiamo realizzato unanalisi del ciclo di vita


fa sapere la societ che ha il proprio quartier
generale a Dsseldorf, in Germania che dimostra
come limpronta di carbonio dellacido succinico
biobased Succinity sia oltre il 60% inferiore a
quella dellacido succinico a base fossile.
Nel 2004 il Dipartimento per lEnergia degli Stati
Manuel Estrada, Uniti ha inserito lacido succinico nella lista dei
con il suo studio dodici migliori intermedi chimici ottenibili da
a Madrid, tra i primi biomassa. Non manca, quindi, la concorrenza
interpreti di quella ola sul fronte degli attori industriali: da BioAmber
del design spagnolo in Canada (Sarnia), con il supporto di Mitsui
che, dopo la fine
e Lanxess, a Reverdia, joint-venture tra Dsm
del franchismo,
divenuta una marca e Roquette, in Italia (Cassano Spinola). Le sue
unica in Europa per applicazioni sono numerose: come materia prima
estensione e qualit. per bioplastiche, rivestimenti, adesivi, sigillanti
Questa rivoluzione e prodotti per la cura personale. Inoltre, lacido
dellimmagine ha bio-succinico impiegato anche per gli alimenti
coinvolto nel tempo
e gli aromi come acidificante e conservante
istituzioni, imprese,
prodotti e cultura a base di materie prime di origine vegetale.
in un processo Il processo industriale di Succinity si
Manuel Estrada, copertine per Alianza editorial

fortemente basa su materie prime rinnovabili, le quali,


iconico, costante grazie al microrganismo proprietario Basfia
e riconoscibile. succiniciproducens, vengono impiegate in modo
Di Manuel Estrada
presentiamo,
flessibile, in un processo a ciclo chiuso efficiente
in forma di schegge, che non genera particolari flussi di rifiuti.
alcuni lavori dove la
componente natura Le biotecnologie industriali
contemporaneamente
comunicazione e felice
Accanto alla joint-venture tra Basf e Corbion Purac,
battuta di spirito.
sono nate in Spagna una serie di piccole e medie
Policy 41

imprese che hanno posto al centro della loro quattro/quinti dei quali messi a disposizione
attivit lo sviluppo di una nuova chimica innovativa dal Fondo europeo di sviluppo regionale.
basata sullimpiego delle biotecnologie
e la trasformazione degli scarti agroalimentari. Secondo Asebio, lAssociazione spagnola della
bioindustria, la Spagna tra i paesi leader mondiali
Uno dei casi pi significativi quello di Neol Bio. nel campo della biotecnologia industriale. LIstituto
La societ andalusa guidata da Javier Velasco, nazionale di statistica (Ine) ha censito 2.831
che ha il proprio quartier generale a Granada, imprese biotech con circa 173.000 addetti, di cui
ha sviluppato un microrganismo in grado di 9.135 impegnati in attivit di ricerca e sviluppo.
trasformare gli scarti agricoli in nuovi bioprodotti Tra queste c la Alkol Biotech, una societ
(bioplastiche e biolubrificanti soprattutto). Nella di ingegneria genetica focalizzata sullo sviluppo
sola Almera dicono dalla Neol Bio lagricoltura di nuove variet vegetali adattate alle esigenze
produce due milioni di tonnellate di scarti, per un dei mercati della bioindustria. La nostra ricerca
valore di 30 milioni di euro allanno, che possono rivolta a nuove colture come materia prima per
essere riutilizzati grazie alle biotecnologie. la produzione di biocarburanti, bioplastiche e altri
Lo scorso novembre, la societ biotecnologica bioprodotti, afferma Al Costa, amministratore
andalusa ha siglato un accordo di collaborazione delegato dellimpresa spagnola. Puntiamo a
con il Laboratorio nazionale per lenergia migliorare le colture per consentire la produzione
rinnovabile, che fa capo al Dipartimento sostenibile di qualsiasi prodotto a base biologica.
dellEnergia degli Stati Uniti, al fine di produrre La nuova variet di canna da zucchero la
alcoli grassi da zuccheri lignocellulosici. EUnergyCane, un ibrido che viene fatto crescere
Lobiettivo: sviluppare biocarburanti liquidi per nei campi di Motril, in Andalusia, e garantisce una
il trasporto a costi competitivi. Nel 2015, Neol Bio pi forte resistenza ai virus e ai parassiti, pi elevati
si inoltre aggiudicata due gare per la rendimenti a livello di zucchero e fibra, maggiore
realizzazione di una bioraffineria a Puertollano resistenza agli agenti chimici. La societ guidata
(progetto ClaMber), nella regione di Castilla- da Costa punta a creare una variet di canna da
La Mancha, che produrr da differenti residui zucchero in grado di crescere anche nei climi pi
agricoli biocarburanti ad alto valore aggiunto. freddi e secchi.
Linvestimento totale ammonta a 20 milioni di euro,
I biocarburanti Repsol

Uno dei primi utilizzi Anche il colosso spagnolo del petrolio e del gas
Le microalghe dei biocarburanti di naturale Repsol, una delle dieci maggiori societ
seconda generazione petrolifere al mondo, ha messo i biocarburanti
Le microalghe sono il primo anello nella prodotti da Repsol si
al centro del proprio piano di sviluppo di energia
catena alimentare acquatica. Senza la loro avuto nel volo
Madrid-Barcellona sostenibile. Nel 2010 ultimo dato disponibile
presenza non ci sarebbe la vita. Oltre a operato da un Airbus fornito dalla societ quotata alla borsa di Madrid
fornirci ossigeno attraverso la fotosintesi oggi A320 di Iberia nel 2011. sono state 1,2 milioni le tonnellate di biodiesel
possono anche aiutarci ad affrontare molte commercializzate e 273.000 le tonnellate di
delle sfide legate al cambiamento climatico bioetanolo. Selezioniamo dicono alla Repsol
e allaumento della popolazione mondiale. i biocarburanti pi adatti al mercato e li aggiungiamo
Data la loro composizione ricca di proteine, alla benzina e al diesel nelle pi alte proporzioni
carboidrati e lipidi, le microalghe sono la fonte consentite dalla legislazione di ciascun paese.
di molti prodotti benefici in una vasta gamma Per dare impulso al nuovo business delle energie
di settori, quali lalimentazione umana, rinnovabili, nel 2010 stato prima creato il ramo
i mangimi, lagricoltura, lacquacoltura dazienda Nuove energie, che ha permesso alla
e la cosmetica. Non solo: la comunit societ spagnola di lanciare i biocarburanti di
scientifica internazionale concorda sul fatto seconda generazione. In seguito, la newco Kuosol,
che, nel breve futuro, le microalghe saranno una joint-venture paritaria con il gruppo messicano
competitive per generare energia pulita Kuo su cui sono stati investiti un totale di 80
e biocarburanti di seconda generazione, milioni di dollari, per lo sviluppo di bioenergie
contribuendo cos a uno sviluppo sostenibile dalla coltivazione della Jatropha curcas, una pianta
in termini ambientali ed economici. Questo oleaginosa con un alto contenuto di olio e non
perch: commestibile coltivata su 10.000 ettari di terreno
sono una risorsa naturale inesauribile molto nello Yucatan.
produttiva; I nuovi biocarburanti avanzati, sviluppati nel
consentono una raccolta giornaliera; Technology Center di Repsol, sono testati
non hanno bisogno di terre fertili e non sono industrialmente nelle raffinerie spagnole di
in competizione con lalimentazione umana; Puertollano e Cartagena. Il processo consente
crescono in acque marine, dolci, salmastre anche di sviluppare un co-prodotto, il biopropano,
e nelle acque reflue; che un gas con caratteristiche identiche al
consentono un maggiore abbattimento propano, ma al 100% rinnovabile.
di CO2 (fino a 2 chilogrammi per ogni
chilogrammo di biomassa prodotta). Uno dei primi utilizzi dei biocarburanti di seconda
generazione prodotti da Repsol si avuto nel volo
42 materiarinnovabile 15. 2017

Madrid-Barcellona operato da un Airbus A320 Va, infine, favorita la creazione di un mercato


di Iberia nel 2011, dove stato impiegato un della bioeconomia, attraverso un supporto
prodotto miscelato con carburante Jet A1 alla domanda di bioprodotti, che passa soprattutto
convenzionale e un biocarburante derivato dalla secondo quanto previsto dal piano dazione
camelina, che avrebbe consentito una riduzione da una politica di appalti pubblici verdi, con i relativi
del 20% delle emissioni di gas serra. sistemi di etichettatura e standardizzazione.
Garante del coordinamento di tutte le azioni Alga Energy,
www.algaenergy.es/en
Allo studio di Repsol si trova anche limpiego necessarie a implementare la strategia nazionale
di alghe come materia prima per la produzione un Gruppo di monitoraggio creato
di biocarburanti. Un progetto che ha portato dal Consiglio per la politica scientifica, tecnologica
a una partecipazione del 20% in Alga Energy, e dellinnovazione interministeriale, che raggruppa
unimpresa leader nel campo della ricerca sulle rappresentanti dei ministeri coinvolti, dei settori
microalghe, che vanta come proprio azionista produttivi, della comunit scientifica e della societ
anche Iberdrola, la maggiore societ produttrice civile. La bioeconomia davvero unopportunit
di elettricit e gas naturale in Spagna, che la Spagna non vuole perdere.
e che lo scorso novembre stata selezionata
dalla Commissione europea tra le sei pmi del
continente con il pi alto potenziale di crescita.
Alga Energy gestisce un impianto produttivo di
biocarburante da microalghe, con una capacit di
un milione di litri allanno, ad Arcos de la Frontera,
vicino a Cadice. Lo stabilimento, che fa parte

Manuel Estrada, etichette per vini spagnoli


del programma CO2Algaefix co-finanziato dalla
Commissione europea, copre unarea di 10.000
metri quadrati e punta a una produzione annua
di 100 tonnellate di biomassa secca.

Un secondo impianto della societ, che coinvolge


anche lagenzia spagnola per il trasporto aereo
(Aena) e la compagnia aerea Iberia, sorge
vicino allaeroporto Barajas di Madrid. Anche
qui vengono prodotti biocarburanti mediante
lutilizzo di particolari microalghe con grandi
capacit fotosintetiche e ricche di acidi grassi
(caratteristiche che consentirebbero un impiego
ridotto di acqua e di terreno per la produzione
dei vegetali), che sono sperimentati sui voli della
compagnia aerea spagnola. Oltre alla produzione
di biocarburanti, nel sito si provano, allo scopo
di migliorarle, tutte le tecnologie finora utilizzate
per catturare la CO2 prodotta dagli aeroporti.

Il ruolo della societ

Per un paese dove il tasso di disoccupazione


si assestato al 18,4% alla fine del 2016
(dati Eurostat), la bioeconomia rappresenta
una grande opportunit per conciliare crescita
economica, creazione di posti di lavoro qualificati
e sostenibilit ambientale. Per realizzarne
completamente tutto il potenziale, il governo
spagnolo vuole ottenere il pieno sostegno
dellopinione pubblica. Per questo motivo
la strategia assegna un ruolo fondamentale
alla corretta informazione e alla formazione.
La societ si legge deve identificare e
Manuel Estrada, copertina per Alianza editorial

comprendere il valore aggiunto generato dallo


sviluppo di questa strategia per la nostra
economia, con un impegno chiaro a impiegare
le nostre aree agricole utili per fornire cibo per
il consumo umano e animale, accompagnato dallo
sviluppo di altre catene di valore basate sulluso
di tecnologie per trasformare la materia organica
in bioprodotti e bioenergie, assicurando che tutta
la biomassa generata sia sfruttata pienamente.
Policy 43

Intervista

Fatta la strategia, ora bisogna fare


di M. B. un mercato per la bioeconomia
Jose Manuel Gonzalez, Centro per lo sviluppo tecnologico industriale (Cdti)
del ministero spagnolo per lEconomia, lIndustria e la Competitivit

La strategia spagnola sulla bioeconomia ha la propria Mi sembra per, anche a livello europeo, che
cabina di regia nel ministero per lEconomia, lIndustria ultimamente ci sia stato un po di rallentamento, dovuto
e la Competitivit, in particolare nella Segreteria senzaltro anche al basso prezzo del petrolio che non
di Stato per la Ricerca, lo Sviluppo e lInnovazione. favorisce la ricerca di alternative.
Una delle persone che siede in questa cabina di regia
Jose Manuel Gonzalez, del Centro per lo sviluppo Anche la situazione difficile di Abengoa Bioenergy
tecnologico industriale, che anche il rappresentante non facilita. Cosa ne pensa?
spagnolo per la bioeconomia in Horizon 2020 e nella Penso che il fallimento di Abengoa Bioenergy sia
Biobased Industries Joint Undertaking. Materia davvero un peccato. La societ aveva una consolidata
Rinnovabile lo ha intervistato. leadership a livello internazionale, fondata su
tecnologie davanguardia. Queste ultime, in ogni caso,
Quale elemento caratterizza maggiormente restano. La loro esperienza nel processare differenti
la bioeconomia spagnola? tipi di biomassa impressionante. Credo che un nuovo
Sicuramente il ruolo strategico che gioca il settore impulso potrebbe essere dato al settore dallimpiego
agroalimentare, che rappresenta pi del 5,3% del Pil, dei rifiuti solidi urbani come materia prima.
il 7% degli occupati, pi di 900.000 aziende agricole,
30.000 imprese e quasi il 20% delle esportazioni nel La strategia spagnola fa esplicito riferimento
nostro paese. Ma non solo: il settore caratterizzato alla necessit di introdurre misure di supporto
da un alto tasso dinnovazione, che si basa su unottima dal lato della domanda. allo studio lintroduzione
Cdti Centro para ricerca di base e applicata. Questo testimoniato di un sistema di appalti pubblici verdi?
el Desarrollo Tecnolgico anche dagli ottimi risultati conseguiti dai progetti La necessit di favorire larrivo al mercato dei prodotti
Industrial, www.cdti.es spagnoli che applicano ai bandi europei. biobased alla base del confronto che si aperto
nellambito del gruppo di lavoro attivato dal ministero
Lagroalimentare la spina dorsale. Che ruolo dellEconomia, dellIndustria e della Competitivit.
gioca invece la chimica biobased? fondamentale far comprendere alla societ cosa
Anche il settore chimico in Spagna fortemente esattamente la bioeconomia, per creare maggiore
connesso allagroalimentare. Una delle imprese consapevolezza. Cos come coinvolgere il settore
principali Fertiberia, che leader spagnolo nel campo privato, la comunit universitaria e della ricerca, perch
dei fertilizzanti e uno dei principali a livello europeo. per sviluppare questo meta-settore sono necessari
Ma ci sono molte altre imprese che meritano la nostra anche nuovi profili di laureati, nuovi percorsi formativi,
attenzione. Il suo ruolo nella bioeconomia si articola in linea con le esigenze del settore privato. Alcune
su piani diversi: contribuisce ad accrescere lefficienza universit molto note hanno gi creato un piano di studi
della produzione agricola e sviluppa nuovi innovativi focalizzato sulla bioeconomia. E a breve potrebbero
biofertilizzanti riducendo in questo modo limpiego anche avviare un master in bioeconomia.
delle materie prime fossili. In Spagna, lintera industria Sono temi questi che sono stati al centro della prima
chimica fortemente impegnata nella ricerca di vie riunione del Consiglio direttivo della bioeconomia che
alternative al petrolio, che possano portare sul mercato si tenuta il 28 febbraio a Madrid, dove stato discusso
prodotti biobased sostenibili da tutti i punti di vista. il piano dazione per il 2017 insieme alla costituzione
In questo quadro si colloca anche la scelta operata dellOsservatorio sulla bioeconomia.
dalla Commissione europea dellAndalusia come una Al fine di accelerare lingresso nel mercato dei
delle sei model demostrations regions per guidare il bioprodotti, saranno considerati alcuni strumenti come
cammino verso una produzione chimica sostenibile in gli appalti pubblici verdi, accompagnati da un sistema
Europa (le altre sono Groningen-Drenthe, Paesi Bassi, di standardizzazione e di etichettatura.
Kosice, Slovacchia, Scozia, Irlanda Sud-orientale
e Vallonia, Belgio, ndr). Chi far parte dellOsservatorio?
Tutti gli stakeholder della bioeconomia: le imprese,
Anche la Repsol impegnata nello sviluppo il mondo della ricerca, il ministero dellEconomia,
di biocarburanti... dellIndustria e della Competitivit (la Segreteria
S, certamente. In Spagna c una significativa di Stato per la Ricerca, lo Sviluppo e lInnovazione),
produzione di biodiesel da parte di Repsol e il ministero dellAgricoltura, dellAlimentazione
unavanzata attivit di ricerca nel campo dei e dellAmbiente, il ministero per lEnergia, il Turismo
biocarburanti con lutilizzo delle alghe (macro e micro). e lAgenda digitale e anche le Regioni. Queste ultime
Pu diventare molto competitiva in questo campo. hanno una parte essenziale nellimplementazione
44 materiarinnovabile 15. 2017

della strategia nazionale sulla bioeconomia. Come che compongono la bioeconomia; lagricoltura
ministero abbiamo chiesto alle 17 Regioni autonome e la produzione alimentare, compresa la produzione
di elaborare strategie specifiche sulla bioeconomia. di bestiame, la silvicoltura e leconomia blu,
Andalusia, Estremadura, Castilla-La Mancha e i bioprodotti e la bioenergia. La sostenibilit deve
Valencia lo stanno gi facendo. Mentre 16 hanno essere considerata nel suo insieme (persone, redditivit
inserito il settore agroalimentare nelle loro strategie e il pianeta). A causa del quadro limitato delle acque
di specializzazione intelligente. un ottimo punto in questa regione, la valorizzazione di rifiuti provenienti
di partenza. Anche i rappresentanti delle differenti da fonti diverse deve contribuire a sistemi
associazioni saranno inclusi (consumatori, agricoltori, di produzione pi efficienti e sostenibili e a generare
ambientalisti e settore finanziario). nuovi posti di lavoro, alla crescita e alla competitivit
dei settori della bioeconomia.
Che spazio ha il Mediterraneo nella bioeconomia La bioeconomia spagnola si concentra principalmente
spagnola? sullagroalimentare ma anche sulla pesca,
In uno scenario di scarsit dacqua, vi la necessit lacquacoltura e la ricerca marina. La ricerca nel
di sviluppare leconomia circolare e di rafforzare il ruolo campo delle alghe e in generale sulla biomassa marina
che le risorse biologiche devono giocare in essa. ha un ruolo strategico per il presente e il futuro della
Per la regione mediterranea essenziale assicurare bioeconomia nel nostro paese. Ma anche in tutta larea
la produzione e lo sfruttamento sostenibile delle risorse mediterranea, per ripristinare la giusta centralit
biologiche allinterno delle varie catene del valore del Sud Europa.

Intervista

di M. B. La via spagnola al biotech


Isabel Garcia Carneros, direttrice operativa Asebio

Asebio lassociazione spagnola delle imprese produzione, promuovendo e incoraggiando lo sviluppo


biotech. Rappresenta societ attive in tutti i campi e lapplicazione pratica delle tecnologie nate dalle
applicativi delle biotecnologie. Materia Rinnovabile collaborazioni tra il sistema scientifico-tecnologico
ha intervistato Isabel Garcia Carneros, che ne e le aziende private spagnole. Al cuore della strategia
la direttrice operativa, per comprendere quale ruolo spagnola ci sono lagricoltura, il settore marino,
giocano le biotecnologie industriali nella crescita le industrie forestale e alimentare e luso efficiente
della bioeconomia. e sostenibile dei loro prodotti, sottoprodotti e scarti,
per trasformarli in una nuova linea di bioprodotti,
Qual lo stato dellarte delle biotecnologie incluse le bioenergie, per i quali le biotecnologie
industriali in Spagna? industriali sono essenziali.
Le prime iniziative spagnole per promuovere Va anche segnalato che la Commissione europea
e incoraggiare la bioeconomia, insieme alla presenza (DG Growth) ha selezionato il progetto presentato
di un settore bioindustriale sviluppato, di opportunit dallAndalusia per trasformare la regione in un modello
di mercato gi esistenti e di un avanzato sistema di per la ricerca e lo sviluppo nellambito delleconomia
cooperazione, hanno creato lambiente ottimale per circolare e dei sistemi per la simbiosi industriale.
il prosperare della nostra industria. Il progresso Lobiettivo di tutto questo rendere pi efficiente
nel campo delle bioraffinerie, la ricerca nei nuovi e sostenibile luso delle risorse e delle materie prime
processi di produzione e i miglioramenti nella catena disponibili, come le biomasse, e la gestione degli
di valore ci hanno permesso di acquisire la conoscenza scarti.
necessaria per conseguire rapidi avanzamenti, creare
nuove tecnologie per lutilizzo della biomassa Qual il ruolo delle biotecnologie industriali
e generare nuove nicchie di mercato. nello sviluppo della bioeconomia spagnola?
A livello nazionale, diversi organismi pubblici si Le biotecnologie rappresentano una grande
Asebio Asociacin sono allineati alle politiche e alle strategie europee. opportunit per risolvere le attuali sfide globali che
espaola de bioempresas, Si sta quindi creando un contesto politico propizio la comunit internazionale si trova di fronte, offrendo
www.asebio.com/en/ alla creazione di bioraffinerie e allimplementazione potenzialmente soluzioni alla crescente domanda di
index.cfm
della bioeconomia in Spagna. Per esempio, cibo, di mangimi animali, di carburanti e altri materiali.
il segretariato di stato per Ricerca, sviluppo e Le biotecnologie industriali ci consentono di sviluppare
innovazione, che dipende dal ministero dellEconomia soluzioni molto pi redditizie per un gran numero di
e competitivit, con la partecipazione dei settori prodotti, riducendo nel contempo limpatto ecologico.
industriale, accademico e scientifico, ha pubblicato Sfruttando questo passo avanti nelle tecnologie,
la strategia spagnola per la bioeconomia, pensata possono essere creati nuovi prodotti e processi
per potenziare lattivit economica migliorando di produzione, trasformando i cosiddetti materiali
la competitivit e la sostenibilit nel settore della o prodotti alternativi in soluzioni economicamente
Manuel Estrada, marchio per Cajaviva, fusione di quattro Casse rurali
Policy 45

ed ecologicamente efficienti per una vasta serie Competitivit ha varato una serie di meccanismi
di applicazioni quotidiane, creando pi competitivit di supporto a ricerca e sviluppo, per stimolare
e ampliando il mercato. Questo aiuta le aziende queste industrie (la strategia spagnola per scienza
a sviluppare e commercializzare prodotti e processi e tecnologia e innovazione e il piano nazionale per
che possiedono un intrinseco valore innovativo, la ricerca e linnovazione scientifica e tecnica).
che altamente rilevante quando devono misurarsi Anche il ministero dellIndustria, Energia e Turismo
con i competitori tradizionali. (Minetur) ha adottato gli obiettivi stabiliti dalla direttiva
Cos, questi strumenti contribuiscono a contenere Ue sulle energie rinnovabili (28/2009/CE) nel suo piano
limpatto ambientale dei processi produttivi senza di azione nazionale per le energie rinnovabili (Panero)
ridurne lefficienza, le prestazioni o la redditivit. per il periodo 2011-2020.
Il crescente impiego di biotecnologie industriali da Il documento elenca gli obiettivi che la Spagna deve
parte di aziende tradizionali permette linclusione raggiungere entro il 2020: il 20% dellammontare totale
e lapplicazione delle tecnologie in settori maturi, dellenergia utilizzata dovr provenire da una fonte
migliorandone lefficienza e la sostenibilit. rinnovabile e il 10% nel caso dei trasporti.
Il ministero ha anche posto la re-industrializzazione
Quali sono i punti forti e quelli deboli della Spagna come obiettivo fondamentale,
dellindustria biotech spagnola? impegnandosi a sviluppare industrie che operino
La Spagna possiede un nutrito network di universit a stretto contatto con le bioraffinerie. Inoltre, dobbiamo
e notissimi centri di eccellenza specializzati in diverse sfruttare il grande interesse dimostrato da varie
Manuel Estrada, marchio per Gamesa, i

aree di grande importanza per le bioraffinerie, come la regioni della Spagna nel rivalorizzare le loro biomasse
chimica, il settore dellenergia e quello delle biomasse; e impiantare bioindustrie, portando vantaggi sociali,
mpresa di energia eolica, 2016

e anche una notevole infrastruttura industriale economici ed ecologici a queste aree.


cresciuta esponenzialmente negli ultimi 10 anni.
Il triangolo formato da scienza, tecnologia e settore Quali sono i principali cluster per le biotecnologie
privato rappresenta un grande bacino di conoscenza industriali e la chimica verde?
con una lunga tradizione di cooperazione, caratteristica Come accade per lAndalusia, ci sono altri portatori
che favorisce il successo nello sviluppo di un sistema di interesse in tutta la Spagna che lavorano su progetti
globalmente integrato. Inoltre, un crescente numero di ricerca in questo campo, tra cui iniziative del settore
di imprese biotech innovative spagnole sono entrate privato, organizzate con il supporto della pubblica
Manuel Estrada, copertina di una rivista gastronomica

con successo nel mercato globale, facendo aumentare amministrazione, come succede per il progetto
linteresse internazionale per la nostra industria delle Clamber (Castilla-La-Mancha Bio-Economy Region),
biotecnologie. che attualmente in corso. Questo progetto intende
Nonostante in termini di ricerca e di sviluppo gettare le fondamenta affinch la regione diventi leader
accademico la qualit sia alta, la quantit di questa nel campo delle ricerche sulla gestione delle biomasse
conoscenza che viene trasformata in prodotti industriali nellEuropa meridionale. Il progetto comprendeva
presenti sui mercati insufficiente. quindi importante lo sviluppo di iniziative di ricerca innovative per
promuovere la creazione di istituti e aziende produttrici trasformare gli scarti agricoli in prodotti a valore
di tecnologia che utilizzino questa conoscenza, aggiunto e anche la costruzione di una versatile
trasformandola in un bene industriale concreto. raffineria pilota modulare.
Lamministrazione pubblica deve anche sostenere
le aziende incoraggiandole a innovare. Laccesso ai Esiste un problema di disponibilit di biomassa
capitali di rischio e ai mercati finanziari, come anche in Spagna?
un forte supporto governativo alle politiche di ricerca La Spagna ha un grande potenziale in fatto
e sviluppo, sono garanzie fondamentali quando si di biomassa. Questo contribuisce a creare solide
investe nella bioindustria. fondamenta per lo sviluppo di bioraffinerie, dato che
la biomassa la materia prima dalla quale si ricavano
In che modo viene supportata linnovazione energia, prodotti chimici e altre sostanze. Disponiamo
nel biotech in Spagna? di una grande quantit di biomassa, che aumenta
Come istituzione pubblica, il Centro per lo sviluppo di anno in anno, anche se sottoutilizzata. Inoltre
delle tecnologie industriali (Cdti) d un contributo la Spagna presenta le condizioni ottimali, grazie
fondamentale allo sviluppo della tecnologia in Spagna alla posizione geografica e al suo clima, per produrre
finanziando progetti di ricerca con fondi pubblici certi tipi di biomassa. Si sta anche lavorando
e anche privati, dedicati alle biotecnologie. per facilitare lutilizzo di terreni attualmente incolti
gi possibile vedere riferimenti al sostegno e improduttivi, infondendo cos energia nelle aree
Idae Instituto para istituzionale alla bioeconomia. Il ministero industriali e rurali.
la diversificacin y dellAgricoltura, della Pesca, dellAlimentazione Secondo il rapporto tecnico intitolato Valutazione
ahorro de la energa, e dellAmbiente (Mapama) supporta esplicitamente del potenziale di energia dalla biomassa, realizzato
www.idae.es
le bioraffinerie attraverso il suo programma nazionale dallIstituto spagnolo per la diversificazione e il
per linnovazione e la ricerca agroalimentare e forestale, risparmio dellenergia (Idae, Evaluacion del potencial
il programma nazionale per lo sviluppo rurale dal 2014 de energia de la biomasa), la Spagna ha il potenziale
al 2020 e la strategia spagnola per la bioeconomia. per produrre quasi 40 milioni di tonnellate di biomassa
Questi programmi promuovono lutilizzo ottimale della agricola allanno, delle quali 17,7 milioni arriverebbero
biomassa presente in Spagna, fornendo una soluzione dalle colture dedicate alla biomassa e 21,6 milioni dal
alle sfide tecnologiche del futuro prossimo. settore della lavorazione del legno. Lo studio suggerisce
In aggiunta, il ministero dellEconomia e della anche la rivalorizzazione la biomassa costituita dagli
46 materiarinnovabile 15. 2017

scarti agroalimentari come pure di quella proveniente produzione di biogas agroindustriale e del 67% del
dalle colture dedicate alla produzione di energia. totale del di biogas potenzialmente disponibile
Un altro rapporto interno dellIdae ha mostrato che in Spagna.
sarebbe possibile (da un punto di vista agronomico)
dedicare il 50% del terreno attualmente incolto Ci sono piani per lutilizzo della biomassa marina?
circa due milioni di ettari a colture destinate alla Attualmente, nel campo della biomassa marina
produzione di energia. La maggior parte delle terre (principalmente delle macroalghe) si focalizzati
incolte costituita da terreni non irrigati attualmente sul continuare la ricerca di bioprodotti e carburanti
inutilizzati, il che significa che, una volta messi in uso, competitivi. Sebbene non ci siano veri piani
non si avrebbe un impatto negativo sulla produzione istituzionali del genere, la comunit scientifica e vari
di cibo. Infine, importante sottolineare limportanza gruppi di ricerca, in particolare nel nord della Spagna,
dellagricoltura: responsabile del 79% della sono molto attivi in questo campo.

Intervista

di M. B. La bioeconomia nel vocabolario della politica


Javier Velasco lvarez, amministratore delegato di Neol Bio

Javier Velasco lvarez amministratore In che modo il fallimento di Abengoa Bioenergy


delegato di Neol Bio, una delle pi dinamiche ha influenzato lo sviluppo della bioeconomia
aziende spagnole di biotecnologie industriali. in Spagna?
anche coordinatore del Gruppo di lavoro Naturalmente i problemi che hanno colpito
sulle biotecnologie industriali di Asebio, Abengoa Bioenergy hanno avuto effetti negativi
lAssociazione spagnola della bioindustria. sulla bioeconomia in Spagna, perch questa
In questa intervista esclusiva con Materia impresa stata una forza trainante del settore
Rinnovabile ci parla della bioeconomia e ha fatto da guida a molti progetti industriali
in Spagna: i suoi punti di forza e le sue debolezze, e di ricerca e sviluppo (Babilafuente, Hugoton ecc.).
il ruolo della societ e le misure necessarie Io, per, sono geneticamente ottimista e, come
alla sua crescita. nel caso dellenergia, credo che i bioprogetti
non possono essere n creati n distrutti; piuttosto
Quali sono i punti di forza e le debolezze si trasformano da una forma allaltra. Ho fiducia che
della bioeconomia spagnola? le tecnologie e, ancora pi importante, le persone
La Spagna ha un forte settore agroalimentare che ne sono artefici, troveranno altri finanziamenti
Neol Bio,
e una grande disponibilit di spazi geografici e ricominceranno, arricchite dalla lezione appresa.
neolbio.com/en che possono e devono trarre il meglio dai benefici
offerti dalla bioeconomia, promuovendoli Quali sono gli altri principali attori
al massimo. Lattivit agricola per condizionata della bioeconomia spagnola?
dalla disponibilit idrica, che in diminuzione, Direi che le imprese leader della bioeconomia
e dalla necessit di una gestione sostenibile basata in Spagna sono quelle di biotecnologie industriali
sulla scienza e sulla tecnologia. Ne risultano dei come Biopolis, Inkemia, AlgaEnergy e, naturalmente,
settori produttivi gi consolidati, accanto ad altri la mia azienda Neol Bio. Alcune grandi imprese,
che stanno ancora emergendo e sono in fase come Fertiberia nel settore chimico e dei fertilizzanti
di sviluppo. Inoltre, la Spagna ha capacit ed Ence (energia, pasta e carta), sono anche molto
significative di creare un importante know-how attive nellambito della ricerca e sviluppo e nei
nella bioeconomia nei suoi centri di ricerca pubblici progetti industriali. Le grandi aziende petrolifere
e nelle universit, in collaborazione con le imprese ed energetiche (Repsol, Cepsa, Endesa ecc.)
attive in questo campo, che stanno sviluppando hanno preso parte a progetti di ricerca e sviluppo,
tecnologie molto interessanti. Come penso valga ma secondo me dovrebbero svolgere un ruolo
anche per altri paesi europei, esiste, per, pi attivo.
ancora qualche disallineamento tra il settore
pubblico della ricerca e sviluppo e gli interessi Pu spiegarci in che settori opera
delle imprese private. la sua azienda?
Detto ci, ritengo che la principale debolezza Lobiettivo di Neol Bio lo sviluppo di bioprocessi
della bioeconomia spagnola sia la mancanza da residui di materie grezze, in particolare per la
di grandi aziende chimiche che potrebbero produzione di oli microbici e oleochimici. Abbiamo
agire da traino e diventare gli utilizzatori finali messo a punto diversi bioprocessi per la conversione
dei bioprodotti creati. Questo problema si microbica degli scarti agricoli e industriali in prodotti
aggravato con i problemi finanziari di cui dal valore aggiunto. Alcune di queste tecnologie
Abengoa ha sofferto ultimamente. sono state sviluppate per industrie nostre clienti,
Policy 47

con tutti gli attori sociali ed economici


un elemento essenziale per ottenere
progresso tecnologico e applicarlo alla
realt produttiva, e dovrebbe costituire
una priorit nello sviluppo della
strategia per la bioeconomia.
Stando ad alcuni recenti studi sulla
percezione pubblica,
la maggior parte degli
intervistati condivide
una visione ottimistica
dei benefici potenziali
della bioeconomia, i pi importanti dei
quali sono considerati
la riduzione di rifiuti e dellinquinamento.
Molti intervistati concordano per
sullesistenza di alcuni importanti
rischi che devono essere tenuti
Manuel Estrada, immagine della mostra di Manuel Estrada a Bilbao, 2015

a mente nel corso dello sviluppo


della bioeconomia: per esempio
il rischio di sovrasfruttamento
delle risorse naturali e la sicurezza
alimentare, sia nei paesi dellUnione europea
sia in paesi terzi.
La societ spagnola nel suo insieme deve essere
messa al corrente degli obiettivi e dei princpi
delleconomia basata sullutilizzo di risorse
di origine biologica, del suo impatto favorevole
sullambiente, con la riduzione della dipendenza
dai combustibili fossili una volta che le tecnologie
avranno ottenuto la giusta valutazione.
I cittadini vanno anche informati sulla gamma
di nuovi prodotti che arriver gradualmente
mentre altre sono state create utilizzando risorse sui nostri mercati e sar disponibile
interne e adesso costituiscono parte della propriet ai consumatori.
industriale dellazienda come brevetti e know-how.
La tecnologia pi rilevante sviluppata da Neol Bio Quali misure sono presenti in Spagna
MicroBiOil, una piattaforma per la produzione a sostegno della bioeconomia?
di oli a valore aggiunto e oleochimica di derivazione E quali pensa debbano essere attuate
microbica da risorse rinnovabili. nel breve termine?
Nel campo degli ingredienti alimentari abbiamo Per raggiungere gli obiettivi operativi, saranno
sviluppato un bioprocesso per ottenere oli ricchi intraprese azioni in cinque aree specifiche:
di Dha attraverso la coltura di microalghe selezionate 1) creazione di innovazione attraverso
dallecosistema della penisola iberica. la conoscenza e la sua applicazione pratica
in contesti di impresa; 2) promozione
La strategia nazionale stata presentata dellinterazione tra i diversi attori coinvolti nella
lanno scorso. A che punto la sua bioeconomia; 3) sviluppo del mercato per
implementazione? i prodotti esistenti o i nuovi prodotti che derivano
S, la Strategia spagnola per la bioeconomia dal contesto dei bioprocessi; 4) incremento della
Orizzonte 2030 stata presentata lanno scorso domanda attraverso lanalisi delle procedure
e, anche se abbiamo alcune incertezze dovute per gli acquisti della pubblica amministrazione
alla situazione politica, stato predisposto e, infine, 5) diffusione della conoscenza della
un primo piano dazione. Il miglior risultato bioeconomia attraverso la cooperazione
che la bioeconomia sia gi entrata a far parte e la comunicazione dei successi ottenuti.
del vocabolario di diversi ministeri e autorit Per promuovere la ricerca nel pubblico
regionali e che esista la volont di comprendere e nel privato e favorire gli investimenti
quale sia la percezione di questo tema da parte per linnovazione da parte delle imprese
della societ, cos come di favorire lo scambio nellarea dei progetti di ricerca per
di opinioni tra i rappresentanti dei settori produttivi, la bioeconomia, un obiettivo importante consiste
i consumatori, gli opinionisti, le ong ecc. nellanalizzare i modelli di collaborazione
di successo fra pubblico e privato volti alla
La strategia attribuisce un importante creazione di innovazione imprenditoriale
ruolo alla societ. Qual la percezione della (per esempio Bioaster, Novo Nordisk,
bioeconomia nellopinione pubblica spagnola? Wageningen), proponendo misure simili
Lo sviluppo di una strategia di comunicazione da applicare anche in Spagna.
48 materiarinnovabile 15. 2017

a cura dellInstitut
de lconomie circulaire, Parigi
www.institut-economie-circulaire.fr

Quando lUNIONE
fa la forza
Risparmio nelluso di materie prime, trasformazione
degli scarti in risorse, riduzione dei costi grazie alla
condivisione di beni e servizi. Cos il programma francese
sulla simbiosi industriale permette alle aziende di diventare
di Adrian Deboutire
pi competitive e migliorare le proprie prestazioni
e Laurent Georgeault ambientali.
attuata attraverso la simbiosi industriale
che in poco tempo stata riconosciuta come
un potente strumento politico in grado
di migliorare sia la performance industriale
sia quella ambientale nei territori. La simbiosi
industriale rappresenta unazione cooperativa
tra diverse aziende: consiste nel condividere
le competenze o ottimizzare i flussi di materia
e di energia. Il recupero delle acque reflue
e dellenergia, la sostituzione delle materie prime
e dei minerali grazie al riuso o la condivisione
Laurent Georgeault

di macchinari o conoscenze sono alcune delle


Adrian Deboutire

sinergie alla base del programma nazionale


francese per la simbiosi industriale.

Il Pnsi nato come programma guida dopo


Adrian Deboutire, Dagli inizi del 21 secolo, in Francia la conferenza francese sullambiente del 2013
project manager presso lindustria ecologica ha gradualmente che ha indicato lecologia industriale come
lInstitut de lconomie
integrato i campi scientifici e quelli politici; una delle priorit della politica ambientalista
circulaire.
i primi progetti di ricerca-azione si sono francese, cosa che stata ribadita nel 2015
Laurent Georgeault, limitati principalmente alla gestione dei dalla legge nazionale sulla transizione
ricercatore associato parchi industriali. Ideato come programma energetica. Messo a punto dallInstitut de
presso lUniversit Paris sperimentale nazionale con lo scopo di lconomie circulaire, questo programma
I Panthon Sorbonne, rinnovare i metodi di simbiosi industriale sperimentale stato introdotto in quattro
lab. Gographie Cits,
in Francia in linea con le nuove riforme regioni (Nuova Aquitania, Bretagna, Normandia,
team CRIA.
territoriali, il Pnsi (Programme National Alvernia-Rodano-Alpi) e in zone selezionate
de Synergies Inter-entreprises) durante di attuazione della simbiosi industriale
gli incontri del G7 sullefficienza delle in Francia. A differenza dei precedenti progetti
risorse stato presentato dal ministero che si concentravano su zone industriali ristrette
per lAmbiente come programma principale per periodi limitati, in questo caso alle regioni
per la competitivit e la sostenibilit delle stato dato un ruolo di primaria importanza
aziende francesi. per assicurare la complementariet, la coerenza
e la continuit degli interventi a livello locale.
Lindustria ecologica punta a integrare le attivit La portata del coordinamento in linea con
economiche con i limiti degli ecosistemi: viene le nuove competenze delle regioni in materia
Policy 49

di sviluppo economico sostenibile stabilite creata una rete nazionale di esperti di Pnsi. Programme National
dalla recente legge francese sullorganizzazione Le sinergie interregionali possono essere gestite de Synergies
Inter-Entreprises,
territoriale. anche quando non possibile soddisfare
www.pnsi.fr
Il Pnsi contribuisce a rinnovare i metodi di i bisogni delle aziende a livello locale.
simbiosi industriale in Francia rispondendo
pi efficacemente ai bisogni e alle restrizioni A luglio 2017 i risultati del Pnsi saranno
del mondo industriale. Mentre i precedenti pubblicati e guideranno la strategia nazionale
esperimenti si basavano su unanalisi esaustiva francese in materia di ecologia industriale.
dei flussi di materia per ogni azienda, il Pnsi si Gi i risultati intermedi sono promettenti
fonda su un metodo di collaborazione tra gruppi e corroborano il crescente slancio verso
di lavoro di stampo britannico. Dallinizio del una simbiosi industriale nel territorio francese.
programma nel luglio 2015, sono stati organizzati Le autorit locali giocano un ruolo fondamentale
15 incontri tra pi di 500 Pmi e grandi imprese. nella transizione ecologica attraverso
Ogni azienda si aggiudicata nuove opportunit la pianificazione territoriale e delle politiche
economiche con benefici ambientali. In ogni economiche. Certo, non hanno tutti gli strumenti
regione stato istituito un gruppo di esperti operativi per coinvolgere le aziende locali
che aiuteranno le aziende a completare in uno sviluppo sostenibile e nelleconomia
le sinergie: le aziende sono piacevolmente circolare. Il Pnsi dimostra che le aziende sono
soprese nello scoprire che ci sono buone motivate a ridurre la loro impronta ambientale
possibilit di creare numerose sinergie se fiutano un concomitante beneficio
intersettoriali con le realt imprenditoriali economico. Per questo la simbiosi industriale
vicine. stata definita come una politica intersettoriale
Anche il supporto tecnico e normativo pu efficiente sia dal G7 sia dalle raccomandazioni
essere condiviso e fornito sia a livello regionale della Commissione europea sullefficienza
sia nazionale. Per esempio, le barriere delle risorse.
amministrative relative alle sinergie individuate
con il programma possono essere rimosse
a livello nazionale. Gli esperti per devono
collaborare fianco a fianco con le aziende
per garantire il successo. In Francia,
le Camere di commercio, gli amministratori
e le associazioni locali esplicano questo ruolo
di intermediazione. Inoltre, per condividere
le migliori prassi sulla mobilitazione della
aziende e per monitorare le sinergie stata
Focus
PACKAGING VS
SPRECO ALIMENTARE

Icone Freepik da Flaticon


Case Studies 51

Aldric Rodrguez/The Noun Project


CARTA e CARTONE
diventano smart
Per combattere lo spreco di cibo anche le innovazioni
nellambito degli imballaggi di carta possono dare
il loro contributo. Con involucri attivi che interagiscono
con gli alimenti, limitando la degradazione dei prodotti
e prolungandone la vita sugli scaffali.
di Marco Gisotti Da sempre gli imballaggi basti pensare all89%, e di riciclo pari all80%. Questo significa
e Letizia Palmisano alle antiche anfore sono realizzati per che 8 imballaggi su 10 oggi tornano a nuova vita:
contenere, trasportare e soprattutto nel 2016 gli imballaggi cellulosici immessi al
conservare il cibo. Ovvero anche per evitare consumo sono stati 4,6 milioni di tonnellate
lo spreco di cibo. e di questi 3,7 milioni di tonnellate sono state
Ai giorni nostri, nei paesi ricchi, lampia avviate a riciclo.
disponibilit di alimenti e in parallelo una
scarsa informazione o attenzione alle Attualmente lo studio e le tecnologie impiegate
scadenze rendono molti frigoriferi e dispense per produrre imballaggi in carta e cartone si
dei depositi di cibo scaduto, destinato a stanno concentrando su soluzioni per la riduzione
diventare un rifiuto. Peraltro anche quando degli sprechi alimentari. Diverse sono a questo
il cibo viene correttamente utilizzato, vi una proposito le innovazioni: il confezionamento
cospicua produzione di rifiuti che non sempre in atmosfera modificata ormai consolidato,
riavviabile al riciclo o al compostaggio a causa mentre ora si sta affermando il packaging attivo.
di imballaggi non riciclabili. Si tratta di confezioni altamente tecnologiche
Il tema della riduzione dei rifiuti negli ultimi anni che interagiscono con lalimento, come i pad
allattenzione sia dellEuropa e dei singoli paesi, sia in cellulosa che hanno una funzione assorbente
delle industrie alimentari. Da un lato vi lesigenza dei gas o liquidi o le confezioni che rilasciano
Marco Gisotti di mettere a dieta la pattumiera con packaging sostanze antimicrobiche che impediscono
giornalista
che contribuiscano a ridurre gli sprechi alimentari, o limitano la degradazione dei prodotti alimentari,
professionista
e divulgatore, dirige dallaltro di realizzare imballaggi che richiedano un come la carne.
lagenzia di studi numero minore di materie prime, con effetti positivi Molto si sta facendo anche per la conservazione
e comunicazione anche sulla riduzione dei costi di produzione. dellortofrutta. Oggi esistono confezioni che
ambientale Green rilasciano allalimento oli essenziali e sostanze
Factor. Lesempio degli imballaggi di carta o cartone antimicrobiche, in modo che il prodotto contenuto,
che sia una pera o un pomodoro, possa non solo
Giornalista ambientale
e social media manager, Carta e cartone sono tra gli imballaggi pi usati estendere la sua durata a scaffale (shelf life),
Letizia Palmisano nellintera filiera agroalimentare e sono tra gli ma anche mantenersi fragrante e gustoso fino
si occupa di attori protagonisti delleconomia circolare. al momento del consumo.
comunicazione, Un approccio in cui lo stesso scarto diventa
formazione e sviluppo risorsa attraverso il riciclo. Il ciclo della carta Unaltra innovazione allo studio riguarda
di strategie di
e dellimballaggio cellulosico ci informano lintroduzione di imballaggi cellulosici per uso
comunicazione web.
docente, in tali campi, Comieco e il Club Carta e Cartoni gi di per alimentare accoppiati alle bioplastiche. Secondo
in corsi e master, s costituisce un perfetto esempio di economia una recente ricerca curata dallUniversit Bocconi
anche universitari. circolare, con una percentuale di recupero pari e promossa da Comieco, si potrebbe cos
52 materiarinnovabile 15. 2017

contribuire a prolungare la shelf life dei prodotti


Se avanzo mangiatemi e ridurre le presenze di materiali estranei nella
raccolta differenziata della carta e dellorganico,
Ricerca Universit Doggy Bag Se avanzo mangiatemi con significativi risparmi dei costi di smaltimento
Bocconi presentata liniziativa creata da Comieco (Consorzio (22 milioni di euro per la frazione carta e fino a
a Cibus 2016, nazionale recupero e riciclo degli imballaggi
tinyurl.com/kfjnw6s 56 milioni di euro per lorganico). Lutilizzo di
a base cellulosica) in collaborazione con Slow imballaggi che possono essere conferiti insieme
Food Italia per incentivare e promuovere, agli alimenti scaduti nella raccolta dellumido
anche nel nostro paese, lutilizzo di doggy bag, consentirebbe di ottenere linvio a compostaggio
il contenitore che consente di portare a casa di oltre 615.000 tonnellate di pack compostabile
con s ci che si avanzato al ristorante. (che si sottolinea nella ricerca salgono fino a circa
Trasformare un problema in opportunit 877.000 tonnellate, considerando anche lo scarto
e far partire una rivoluzione culturale con della Gdo grande distribuzione organizzata),
lobiettivo di ridurre le quantit di alimenti che diversamente finirebbero nellindifferenziato;
gettati e di stimolare un cambio di mentalit un aumento nelluso di carta pari a circa 588.000
nei ristoratori e nei clienti. Il progetto ha tonnellate; una crescita nel mercato delle
incontrato ladesione entusiasta di importanti bioplastiche pari a oltre 121.000 tonnellate.
esponenti della cultura italiana come Di attualit anche lo studio di formati pi idonei
larchitetto Michele De Lucchi e lo scrittore alle nuove modalit di consumo per contrastare
Andrea Kerbaker che hanno coordinato un il problema dello spreco: per esempio attraverso
team di professionisti chiamati a fare della una maggiore diffusione di confezioni pi piccole
doggy bag un vero e proprio oggetto dautore. o di monodosi.
Il progetto, lanciato a Milano, si poi diffuso
a Bergamo, Varese e Roma, incontrando Il ruolo chiave delle aziende alimentari
lentusiasmo di ristoratori e clienti.
www.slowfood.it Per dialogare e trasferire alle aziende alimentari
le best practice e le informazioni in materia
di imballaggi cellulonistici nasce nel 2012 il Club
Carta e Cartoni. Il Club che oltre a rendere
disponibili online queste informazioni ha
promosso una serie di altre iniziative di formazione
e aggiornamento sui temi del packaging sostenibile
e sostiene progetti di ricerca per sviluppare
linnovazione nel campo. Oggi conta pi di 270
aziende, la maggior parte delle quali attive nel
settore alimentare; in questi anni il suo impegno
si focalizzato anche sulla promozione di un
maggiore dialogo lungo la filiera del packaging,
mettendo in contatto produttori e utilizzatori,
con loro esigenze e problematiche.
In questi anni ci spiegano dal Club abbiamo
rilevato un importante e crescente interesse da
parte delle aziende verso un approccio sempre
pi attento alla sostenibilit, anche e soprattutto
a partire dal packaging che costituisce il primo
biglietto da visita di un prodotto.

Info
www.comieco.org
www.clubcartaecartoni.org
Case Studies 53

FOCUS
Packaging vs spreco alimentare

Come
cambiata
QUESTA LATTINA
H. Alberto Gongora/The Noun Project

Lattine, scatolette, vaschette:


le mille facce del packaging
in alluminio. Un materiale
che consente una continua
evoluzione.

di M. G. e L. P. Basterebbe ripercorrere la storia di una stata del 37%. Nel 1990 una lattina pesava 16,58
lattina della nostra bevanda preferita per grammi: oggi 12,50.
renderci conto di com cambiato il mondo Ci sono poi stati mutamenti nel design: pensiamo
degli imballaggi nel settore del food. alla lattina sleek, lanciata nel 2009, pi alta
A cominciare dalla nascita di un nuovo e slanciata ma non per questo meno efficiente.
prodotto, dallaspetto di bottiglia, ma fatto Anzi. Il miglioramento di un prodotto di questo
di alluminio. Nel settore del packaging tipo non soltanto estetico, ma comporta evidenti
in alluminio per bevande stiamo attualmente vantaggi in termini di materia prima risparmiata,
assistendo allintroduzione sul mercato di un di peso ridotto in tutte le operazioni di logistica
nuovo e innovativo formato ibrido lattina-bottiglia e trasporto. Condizioni che si ripercuotono
a cura di Rexam srl, denominato Fusion spiega positivamente sugli impatti ambientali della filiera.
il CiAl, il Consorzio imballaggi alluminio. La Fusion
conserva in tutto e per tutto le caratteristiche Sicuro dentro e fuori
dei tradizionali format delle lattine: leggerezza,
riciclabilit, ottimo livello di protezione e di Ma quando parliamo di alimentazione evidente
conservazione del prodotto. Ma una bottiglia che le preoccupazioni del consumatore non sono
in alluminio, tappo compreso. Il che un vantaggio solo dirette verso lambiente esterno, ma anche
in termini di raccolta e riciclo del contenitore. e soprattutto verso quello che il contenitore
protegge al proprio interno. Sicurezza alimentare
Le lattine in Italia raccontano anche unaltra storia. in primo luogo, ma anche capacit di conservare
In meno di ventanni, dal 1997 a oggi, lo spessore bevande e cibi integri nelle loro caratteristiche
del laminato, per esempio, si ridotto del 6,9%. organolettiche.
Addirittura se confrontiamo una lattina del 2016 Gli imballaggi in alluminio, spiega il CiAl,
con una del 1977 scopriamo che la riduzione sono imballaggi ad alta performance. Garantiscono
54 materiarinnovabile 15. 2017

la conservazione del sapore, del colore, Per esempio, i coperchi peel seam, quelli con la
della struttura, delle caratteristiche nutrizionali linguetta, una volta usati quasi solo per prodotti
dei cibi. Assicurano la migliore protezione in secchi come il latte in polvere o il caff, oggi
assoluto dalla contaminazione e dallinquinamento sono sempre pi richiesti dal mercato italiano
attraverso leffetto barriera, che blocca la ed europeo. Infatti, grazie allutilizzo di materiali
penetrazione di ossigeno, umidit, luce, raggi resistenti alla sterilizzazione, questa tipologia
ultravioletti, oli e grassi, microorganismi e odori. di chiusure trova facilmente applicazione
Non a caso lalluminio viene utilizzato per imballare nel packaging di prodotti che necessitano
anche prodotti sensibili come quelli farmaceutici. di un trattamento termico per la conservazione.
Garantiscono, inoltre, la pi lunga durata a Abbinati, poi, con barattoli dalle forme particolari
scaffale, a vantaggio di un uso razionale delle dalla scodella alla cupola fino a quelli
risorse alimentari e della loro distribuzione e perfettamente rettangolari si possono ottenere
logistica. E, grazie allottima conducibilit termica, imballaggi originali e personalizzati in base alle
permettono maggior efficienza nelluso dellenergia esigenze del consumatore. E, soprattutto, composti
nella fase di refrigerazione. di un unico materiale che ne facilita il conferimento
Infine, gli imballaggi in alluminio consentono di in raccolta differenziata e la riciclabilit.
preparare, trasportare, esporre e consumare il cibo Una variante anche quella dei PeeliCan:
sempre nello stesso contenitore, risparmiando cos un sistema completo di coperchietti per lindustria
energia e materia. ittica che rappresenta unalternativa, pulita e facile
da usare, alle tradizionali scatolette di pesce
Non solo lattine con apertura ad anello.

Uno dei settori che pi di ogni altro ha registrato Anche il mondo delle vaschette ha subito una
una forte accelerazione nello sviluppo innovativo progressiva evoluzione. Come accaduto nelle
quello delle scatolette. Le scatolette negli lattine, anche qui si cercato via via di ridurne
ultimi anni secondo CiAl sono state al centro il peso grazie alla progettazione di nuovi stampi
dellattenzione e degli accorgimenti di design con che usando nervature e balconcini a raggio
la nascita di nuove forme moderne e innovative differenziato permettono di realizzare contenitori
caratterizzate da linee pi morbide e arrotondate. di spessore inferiore, pur con le stesse prestazioni.
Il nuovo design delle scatolette stato affiancato Per non dire dei bordi a G della vaschette
anche da interessanti soluzioni dei coperchi e delle della linea caldo, che consentono di impilare
modalit di apertura caratterizzate da una maggior uno stesso numero di vaschette ma in minor
sicurezza e facilit. spazio, riducendo cos le dimensioni degli imballi
secondari. O, in alternativa, aumentando il numero
di pezzi imballati.

Un tatuaggio ecologico Infine val la pena di citare i vantaggi offerti


Info dallalluminio quando si parla di imballaggi
senza dubbio importante spiegare ai www.cial.it flessibili e di incarti poliaccoppiati. Negli ultimi
consumatori quanto sia riciclabile lalluminio. quindici anni, fanno notare al CiAl, lo spessore
E renderlo evidente sulla confezione stessa medio dei fogli di alluminio stato ridotto del
pu essere un modo immediato per farlo. 30% sia negli imballaggi per il cioccolato sia
Oggi una nuova tecnologia consente di nellapplicazione in poliaccoppiato per cartoni
marcare le vaschette in alluminio senza dover per bevande a lunga conservazione; del 33%
sovrastampare nulla. La Constantia Teich ha, nel poliaccoppiato per il caff.
di recente, presentato una vaschetta in foglio Dunque, lunione fa la forza, se consideriamo
dalluminio con il logo Recycling incorporato. inoltre che gli accoppiati in cui presente
Il processo messo a punto consiste lalluminio necessitano di minore quantit di carta
nellincorporare il logo o la serie di loghi e plastica rispetto a quelli in cui assente.
nel foglio rendendolo parte del materiale, Lesempio pi diretto quello dei cibi sterilizzati
senza dover ricorrere ai processi di goffratura a lunga conservazione che possono fare a meno
o di stampa. Nella fase finale di laminazione della refrigerazione grazie alleffetto barriera
viene creata unimmagine sulla superficie offerto dal foglio di alluminio.
dellalluminio apportando apposite variazioni Inoltre le continue innovazioni di processo nelle
alla brillantezza del foglio in determinate aree. fasi di fusione e di laminazione, lapplicazione
Al contrario della normale goffratura, in questo di sofisticati sistemi di automazione e controllo
processo tecnicamente innovativo il materiale e lutilizzo di nuove leghe sviluppate per
non viene deformato su entrambi i lati. applicazioni specifiche, ha consentito di ottenere
Questa tecnologia rappresenta una buona fogli di alluminio sempre pi sottili e performanti,
alternativa per prodotti di alta gamma cos da ridurre, nei cibi conservati, il peso
sottoposti a processi produttivi complessi, addizionale derivato dallimballaggio.
tra cui sterilizzazione o altri procedimenti Senza dimenticare, infine, che lalluminio
impegnativi per la conservazione degli con pochi altri materiali fra i quali vetro e acciaio
alimenti. un materiale permanente. Una volta prodotto
pu essere riciclato per sempre.
Case Studies 55

FOCUS
Packaging vs spreco alimentare

Acciaio,
Nook Fulloption/The Noun Project

una cassaforte
DELLA NATURA
Dalle scatolette usate durante la guerra di Crimea
ai family bag, innovativi contenitori di design per
trasportare cibo avanzato. Oggi in Italia ogni anno
si utilizzano solo per i derivati dal pomodoro
3,5 miliardi di barattoli di acciaio: messi uno dietro
laltro corrisponderebbero a 700.000 km, 17 volte
il giro della Terra.
di M. G. e L. P. Nellimmaginario comune, lacciaio ridurre gli sprechi alimentari, evitando che
il metallo (pi precisamente una lega) gli avanzi finiscano nella spazzatura.
indistruttibile per eccellenza. Daltronde Mi sono impegnata personalmente per avviare
non un caso se appartiene a quei materiali, questo progetto, che rappresenta un passaggio
come il vetro e lalluminio, che vengono detti culturalmente importante per tutti gli italiani
permanenti: una volta prodotto, infatti, spiega Barbara Degani, sottosegretaria al
pu essere riciclato per un numero infinito ministero dellAmbiente family bag rappresenta
di volte. E come ricorda lo stesso Domenico lupgrade delle doggy bag, affrancando, attraverso
Rinaldini, presidente di Ricrea, lacciaio contenitori sicuri e di design con estetica curata,
il materiale da imballaggio pi riciclato questo concetto dal nostro immaginario e dal
al mondo. pudore di richiederlo a fine pasto. Non sprecare
E, in un mondo che evolve sempre, sempre pi deve essere un nuovo stile di vita italiano.
numerosi si fanno gli esempi che dimostrano come
questo materiale riesce ad adattarsi. Ma il legame che unisce lacciaio al food si esplica
Una delle notizie pi recenti che lo riguarda anche in altre forme. E da molto pi tempo,
quella dei contenitori di design per portarsi come racconta Giovanni De Angelis, direttore
Anicav, a casa il cibo avanzato al ristorante. Unidea che generale di Anicav, lAssociazione nazionale
www.anicav.it sotto il nome di family bag ha visto lacciaio con industriali conserve alimentari vegetali:
il consorzio Ricrea essere partner del ministero Il barattolo di acciaio, che garantisce la salubrit
dellAmbiente e Unioncamere Veneto, incluso del prodotto e la sicurezza alimentare per
tutto il sistema Conai e altri consorzi di filiera. i consumatori, da 150 anni il contenitore pi
Lo scopo quello di sensibilizzare i cittadini a utilizzato dalle nostre aziende per i derivati
56 materiarinnovabile 15. 2017

del pomodoro. Oltre a conservare le caratteristiche mostra-evento tenuta alla Citt della Scienza
nutrizionali e organolettiche del prodotto, anche di Napoli e dedicata proprio alla storia della
assolutamente sostenibile, garantendo una totale conservazione dei pomodori in questo metallo.
riciclabilit.
Anfima, Per fare un esempio, nel nostro paese, i contenitori Laspetto educativo in questo contesto assume,
www.anfima.it in acciaio soprattutto barattoli utilizzati ogni dunque, unimportanza particolare. A Pollenzo,
anno per la produzione dei derivati dal pomodoro in provincia di Cuneo, per esempio, dove ha sede
sono 3,5 miliardi: messi uno dietro laltro lUniversit di Scienze Gastronomiche voluta
corrisponderebbero a 700.000 km, cio 17 volte da Slow Food, Ricrea ha fatto formazione e dato
il giro della Terra. lezioni di scatolette. In effetti la comprensione
di come e perch si usino dei contenitori di un
Per altro il connubio pomodoro-acciaio ha portato, certo tipo e non altri pu non essere cos scontata
nel dicembre scorso, allorganizzazione di una e, allo stesso tempo, rivelarsi una nozione
importante per chi un domani dovr maneggiare
il cibo per professione.
Per Giovanni Cappelli, consigliere di
amministrazione del Consorzio Ricrea e direttore
di Anfima, lAssociazione che riunisce i produttori
di imballaggi metallici e affini, lincontro fra acciaio
e cibi, storicamente, non stato un caso. Ci fu
possibile, e lo ancor pi oggi, spiega perch il
barattolo metallico per alimenti ermetico, pratico,
conservabile a temperatura ambiente; resistente,
sicuro e infrangibile, protegge il contenuto da aria
e luce, non necessita di particolari accorgimenti
per la conservazione e assicura una pi lunga shelf
life. Inoltre la sua caratteristica di essere riciclabile
allinfinito ne fa il re degli imballaggi sotto laspetto
della salvaguardia ambientale. La scatoletta
continua Cappelli una vera propria cassaforte
della natura e il packaging con i tassi di spreco
pi bassi, prossimi allo zero. Grazie a tutte le sue
propriet, limpatto ambientale dei contenitori di
acciaio per alimenti si ridotto in media del 30%.

Daltronde le nostre cucine ben conoscono


quanti e quali alimenti viaggiano da sempre
nelle scatolette dacciaio: dal tonno alla frutta
sciroppata, dal caff ai pomodori pelati, fino a dolci
e liquori. Persino fusti e aerosol in acciaio, allinizio
appannaggio di altri settori, data la loro versatilit e
sicurezza sono diventati nel tempo utili contenitori
se non veri e propri utensili per luso di alimenti.
Per non parlare dei tappi a corona della birra, delle
tante capsule di vario tipo per bottiglie e vasetti di
vetro o dei coperchi a strappo cos detti easy open.

A proposito dei contenitori in acciaio si racconta


una storia, accaduta sul serio, durante la guerra
di Crimea. Siamo alla met dellOttocento, pi
Info precisamente fra il 1853 e il 1856, al tempo
www.consorzioricrea.org chiamata Guerra dOriente: da una parte erano
schierate la Francia, il Regno Unito, il Regno di
Sardegna e lImpero Ottomano, dallaltra la Russia.
La ragione ufficiale del contendere era il possesso
di luoghi santi in terra ottomana. Ovviamente le
ragioni politiche erano tuttaltre, ovvero il timore
di unespansione della Russia nel Mediterraneo.
In questo spaccato di storia, la scatoletta di acciaio
per i cibi svolse un ruolo importantissimo. Fu assai
apprezzata e sfruttata sui campi di battaglia perch
veniva considerata uno strumento insostituibile per
il vettovagliamento. In particolare i soldati inglesi
riuscirono a scongiurare il pericolo di contrarre
lo scorbuto mangiando in sicurezza.
Case Studies 57

Tutte le plastiche per il food 50 e 60 con il nome di mopln. Questa plastica


una delle pi comuni, utilizzata per gli articoli
Sarebbe sufficiente ricordare che oggi secondo casalinghi e giocattoli, ma anche per molti
il Corepla, Consorzio nazionale per la raccolta, imballaggi sia rigidi (barattoli, flaconi) sia flessibili
il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in (film per imballaggio automatico).
plastica grazie al continuo sviluppo di nuove Infine il polistirene, pi noto come polistirolo,
tecnologie possibile realizzare bottiglie in Pet un altro polimero (dello stirene) di grande
con il 50% di materiale riciclato. successo, usato dagli imballaggi alla produzione
Sono numerosissimi gli imballaggi in diverse di stoviglie usa e getta.
tipologie di plastica che entrano nelle nostre case Secondo Corepla, nel 2015 sono state riciclate
come contenitori per cibi o bevande. Queste le pi circa 900.000 tonnellate di rifiuti di imballaggi in
usate. plastica provenienti dalla raccolta differenziata.
Il polietilene tereftalato, della famiglia dei A questo numero vanno aggiunte 327.000
poliesteri, per le sue caratteristiche di trasparenza, tonnellate derivanti dal riciclo indipendente.
resistenza e barriera ai gas, usato soprattutto per Sono state inoltre recuperate 324.000 tonnellate
la fabbricazione delle bottiglie per bevande gasate di imballaggi che ancora faticano a trovare sbocchi
e per la realizzazione delle vaschette per alimenti. industriali verso il riciclo meccanico e il mercato Info
Il polietilene (Pe) il pi semplice tra i polimeri e hanno prodotto calore ed energia pulita. www.corepla.it
sintetici ed la pi comune fra le materie
plastiche. Si tratta di una resina termoplastica
particolarmente adatta alla produzione di barattoli
e contenitori rigidi. Viene utilizzata, per esempio,
per i flaconi dei detersivi ma anche per i contenitori
di alimenti. E in polietilene spesso sono anche
i tubi per il trasporto dellacqua.
Il polietilene a bassa densit (unaltra
termoplastica della famiglia dei polietileni) trova
applicazione soprattutto nella produzione di
manufatti flessibili come film e pellicole da cui
derivano anche sacchetti e buste utilizzati sia
per gli imballaggi, sia in agricoltura.

Icone Freepik da Flaticon


Il polipropilene isotattico, ancora una
termoplastica, la famosa invenzione del premio
Nobel Giulio Natta commercializzata negli anni

Perch vino e olio si sposano con il vetro in un convegno di Assovetro durante il quale
sono state presentate due ricerche condotte
Cosa hanno in comune vino e olio? In primis, sullutilizzo del vetro per contenere vino e olio,
sicuramente il fatto di essere due prodotti iconici realizzate dal Dipartimento di Scienze Agrarie,
del made in Italy, molto amati (e consumati) Alimentari e Agroambientali dellUniversit di
in Italia e oltre confine. Secondo, limballaggio. Pisa e dal Dipartimento di Scienze e Innovazione
In entrambi i casi, infatti, il materiale principalmente tecnologica dellUniversit del Piemonte Orientale
utilizzato per la loro conservazione il vetro. Alessandria.
Il perch stato recentemente illustrato Da entrambi gli studi emerso come il vetro
rappresenti un packaging insostituibile per
mantenere inalterate tutte le sfaccettature del
sapore di questi due prodotti, per proteggere
Info le sostanze preziose per la salute, per isolarli
www.assovetro.it dagli agenti esterni evitandone lossidazione
e prolungare cos la loro shelf life.
Il tutto dando una mano anche allambiente,
visto che la bottiglia di vetro un materiale
permanente rappresenta un perfetto esempio
di economia circolare.
Andando nel dettaglio, per il vino i risultati migliori
riportati nella ricerca dellUniversit di Pisa si sono
avuti nelle bottiglie di vetro, chiuse con turacciolo
Icone Freepik da Flaticon

di sughero, meglio se conservate in posizione


orizzontale. Nel caso della preservazione delle
propriet dellolio, la ricerca dellUniversit del
Piemonte orientale ha individuato come miglior
packaging il vetro scuro.
WATER
Resilience
di Emanuele Bompan

Sversamenti, guasti, fenomeni di innalzamento della falda


e anche cyber-attacchi. Per gestire questi eventi lUe chiede
di predisporre per le infrastrutture idriche vere strategie
di resilienza. Tra i primi ad averlo fatto in Europa, il Gruppo
Cap che ha gi avviato un piano di sicurezza idrica per garantire
acqua sana. Anche in presenza di scenari di rischio sempre
pi complessi.

Negli scacchi non basta guardare alla Un modello resiliente, per, esiste. Si chiama
prossima mossa, ma bisogna proiettarsi Piano di sicurezza idrica, o Water Safety Plan
almeno quattro o cinque mosse pi avanti. (Wsp), un approccio nato nel 2004 con la
Significa prevenire anche le occorrenze pi pubblicazione della terza edizione delle Linee
improbabili; creare una strategia resiliente, Guida per lacqua potabile, contenute nel
Oms, Guidelines pronta ad assorbire gli shock e a reagire. manuale realizzato dallOms Organizzazione
for Drinking-water Fino a oggi la fornitura idrica non mondiale della sanit. Obiettivo del Wsp
Quality, v. 1, 3. ed., ha mai operato secondo una strategia mappare tutti i fattori peculiari di un territorio,
Ginevra 2004; da scacchista. Certo lacqua che si beve siano essi geografici o antropici, valutando quali
tinyurl.com/k2xnful
in Europa sicura. Le societ effettuano regolari sono i rischi e le minacce e valorizzando nel
controlli ai pozzi, agli impianti di potabilizzazione contempo le opportunit presenti. Il tutto entro
e nei punti di immissione in rete per verificare una visione olistica del sistema basata su
eventuali contaminazioni di piombo e arsenico una serie di scenari possibili.
nel suolo o per evitare la presenza di diserbanti
e fitofarmaci nellacqua del rubinetto. Tradizionalmente, la qualit dellacqua
Ma una vera strategia di resilienza riguardante fornita ai consumatori fa affidamento su test
tutta linfrastruttura idrica, che tenga conto svolti nei pressi degli impianti di trattamento
di qualsiasi evento ordinario (malfunzionamenti, oppure selezionando casualmente i rubinetti
sversamenti, guasti) e straordinario (adattamento dei consumatori. Laspetto negativo di questo
al cambiamento climatico, fenomeni approccio che lacqua viene consumata prima
di innalzamento della falda, attentati terroristici che vengano svolte le analisi e, quindi, prima
e cyber-attacchi) sul breve e lungo termine, che i risultati siano resi noti, spiega Luca
a oggi molto poco diffusa. Lucentini dellIstituto Superiore di Sanit
Case Studies 59

italiano. Il Wsp, invece, guarda al sistema invece di attendere la direttiva, ha deciso


in unottica di resilienza. Quando accade un di giocare danticipo, realizzando il proprio
evento potenzialmente dannoso il sistema Piano di sicurezza idrica su uno dei suoi sistemi
gi predisposto a reagire e rispondere acquedottistici, quello di Legnano, citt dellarea
allavvenimento, impedendo che lacqua metropolitana di Milano.
contaminata venga erogata. una vera e propria Per testare il sistema Wps e una serie
strategia organica, che richiede un approccio di tecnologie di supporto legate alla sua
sistematico inclusivo e duraturo. implementazione il Gruppo Cap ha scelto tre
Comuni (Legnano, Cerro Maggiore, San Giorgio
E a sancirne lefficacia proprio lOms che su Legnano). Una sperimentazione a livello
continua ancora oggi a ribadire la necessit dei europeo con lo scopo di garantire una delle acque
Wsp, sia nelle piccole comunit rurali sia nei pi sicure dEuropa, che vede il coinvolgimento
grandi centri urbani occidentali. Questa modalit di enti locali come Arpa, Agenzia regionale
rimane tuttora la pi efficace per poter fornire un della protezione ambientale; Ats, Agenzia per
servizio ininterrotto di acqua di buona qualit, la tutela della salute, e la Regione Lombardia,
si legge nel report Oms del 2014, Investing in Water lente amministrativo territoriale, con il sostegno
and Sanitation. Al punto che il Wsp diventato tecnico dellIstituto Superiore di Sanit italiano.
parte integrante della legislazione europea, Il team istituito da Gruppo Cap per realizzare
essendo recepito con la direttiva 2015/1787 che il Piano di sicurezza idrica caratterizzato da una
modifica la direttiva 98/83/CE riguardante la elevata multidisciplinarit, includendo esperti
Oms, Investing qualit delle acque destinate al consumo umano. di igiene, informatici, ricercatori universitari,
in Water and Sanitation, Grazie alla nuova direttiva gli stati membri hanno addetti agli impianti idraulici, a dimostrazione
Report 2014; due anni di tempo per adeguarsi alla normativa: della complessit del progetto.
tinyurl.com/hc86axx
quindi entro il 2017 tutte le societ dovrebbero
essere dotate di Wsp. Nel sistema acquedottistico spiega Lucentini
che ha collaborato con Gruppo Cap abbiamo
Il primo paese a muoversi in questa direzione studiato tutti i passaggi critici che possono
stato lItalia. Qui il Gruppo Cap, gestore del mettere a repentaglio lacqua in ogni fase
servizio idrico integrato della Citt Metropolitana della sua presenza nellambiente naturale:
di Milano e di diverse aree della Lombardia, dalla captazione al trattamento e alla distribuzione

Luca Lucentini
60 materiarinnovabile 15. 2017

fino al rubinetto, stimandone i gradi di rischio dalla bottiglia, aggiunge Lucentini. Il che ha
e il possibile impatto sulla salute e ridefinendo impatti anche dal punto di vista ambientale,
le procedure per evitare pericoli. Gli strumenti poich offrendo una percezione di maggiore
a disposizione sono molteplici: dalle stazioni sicurezza ai cittadini, pu ridurre il consumo
di rilevazione chimico-biologica e le sonde di acqua in bottiglia.
parametriche, alla maggiore protezione Al riguardo abbiamo un sogno racconta
dellinfrastruttura informatica. Dal controllo Alessandro Russo, presidente di Gruppo Cap
della sicurezza e sorveglianza degli impianti quello di non comparire pi tra i primi paesi al
ai sismografi nel terreno in grado di bloccare mondo per consumo di acqua in bottiglia. Oggi
lerogazione in caso di scosse violente. siamo al terzo posto dopo Messico e Thailandia.
Segno che i cittadini non si fidano ancora
Un extra costo o unopportunit? Per Lucentini, abbastanza dellacqua del rubinetto. Crediamo
se pensiamo agli effetti di un potenziale evento che con il Wsp si possa raggiungere questo
catastrofico per esempio la contaminazione obiettivo e garantire unacqua sicura a tutti.
da agenti chimici, un terremoto o gli effetti
complessi a lungo termine prodotti dai Per Gruppo Cap il passaggio al Wsp rappresenta
cambiamenti climatici, come picchi di prelievo un investimento importante in innovazione
o altri fenomeni capiamo subito che il Wsp tecnologica, in ricerca e sviluppo della
comporta un grandissimo risparmio economico conoscenza. il proseguimento di un percorso
e rappresenta una strategia per salvare vite che ha portato il Gruppo a dotarsi di strumenti
umane. Oggi i rischi di cyber-attacchi sono innovativi: tra questi il Pia (Piano infrastrutturale
una realt che meglio prevenire piuttosto che acquedotti), il WebGIS come sistema gestionale,
trovarsi a doverne affrontare le conseguenze. laccreditamento ISO 17025 del Laboratorio acque
Per anche in uno scenario pi ordinario il Wsp potabili, e infine il censimento degli scarichi.
consente, una volta ammortizzati gli investimenti, Senza queste tappe non sarebbe stata possibile
di risparmiare. Significa avere una gestione ladozione del Water Safety Plan, grazie al quale
oculata, moderna e sicura, che favorisce il ora il Gruppo Cap un modello da seguire
consumo di acqua dal rubinetto invece che in Europa e non solo.

Info
www.gruppocap.it
Alessandro Russo, presidente Gruppo CAP, con il sindaco di Legnano Alberto Centinaio
Il laboratorio analisi di Gruppo CAP

e lassessore allIstruzione di Legnano, Chiara Bottalo


Rubriche 61

Rubriche
Il circolo mediatico

Una bussola contro la disinformazione


Roberto Giovannini, Se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo. Ma spesso scoprono sui mezzi dinformazione
giornalista, scrive Parliamo di Climalteranti, il sito di informazione piccole/grandi bufale e le distruggono. Come
di economia e societ, sui temi del cambiamento climatico ideato e detto, ideatore e fondatore del sito Stefano
energia, ambiente, green
coordinato da Stefano Caserini. Di norma in questa Caserini, ingegnere ambientale, titolare
economy e tecnologia.
rubrica scriviamo dei media che si occupano di del corso di Mitigazione dei cambiamenti climatici
ambiente, ma stavolta descriveremo un mezzo al Politecnico di Milano, che da anni si occupa
di informazione che racconta come i media si di ricerche nel campo dellinquinamento dellaria,
occupano di ambiente e di cambiamento climatico. degli inventari delle emissioni e della riduzione
Troppo spesso si scopre con superficialit, delle emissioni in atmosfera. E anche grazie
approssimazione, confusione. E talvolta, con uno alle tante assurdit smascherate, ha pubblicato
spirito di disinformazione che porta dritto dritto diversi libri sul tema della comunicazione del
ad affermazioni false e fallaci. Conclusioni che problema dei cambiamenti climatici. Partendo
vengono smascherate in modo implacabile e dalla constatazione che nellinformazione sui
con grande e corrosivo umorismo negli articoli cambiamenti climatici si assiste a una pericolosa
di Climalteranti. Che rovescia secchiate di onta biforcazione: da un lato, la quasi totalit degli
e disonore senza guardare in faccia nessuno scienziati concorda nellindividuare le attivit
addosso ai troppi commentatori e giornalisti che umane quali principali responsabili dellaumento
ancora oggi sostengono tesi imprecise o sbagliate, di CO2; dallaltro sui media trovano spazio
non provate scientificamente, quando non di argomentazioni poco scientifiche che negano
esplicito negazionismo climatico. qualunque valore allimponente mole di evidenze
che si va accumulando.
Unopera meritoria, quella portata avanti da
Climalteranti. Perch la battaglia per limitare Il meccanismo con cui i mistificatori cercano di
il riscaldamento globale tuttaltro che vinta difendere la legittimit di certe teorie senza valore
anzi ed fondamentale che tutte le energie simile a quello esaminato in questi mesi parlando
siano mobilitate per conquistare per le generazioni di bufale e fake news. Ci sono i complottisti che con
a venire un cambiamento climatico limitato maggiore o minore maniacalit asseriscono che
e mitigato. Unopera meritoria, a maggior tutto quello che sapete falso. Ma di questi se
ragione, in una stagione come questa che viviamo, ne troveranno pochi sui giornali. Sui media trovano
caratterizzata dallapparentemente inarrestabile spazio soprattutto tre categorie di negazionisti
avanzata delle bufale, delle fake news, dei fatti climatici: quelli che ormai troppo tardi,
alternativi ribaditi con faccia di bronzo. Insomma, secondo cui che vuoi che sia qualche grado in pi
una guerra di liberazione dalle panzane. di temperatura, e comunque qualche soluzione
Una guerra che va condotta con determinazione, la troveremo; quelli che comunque troppo
e senza temere di farsi nemici importanti. Ovvero costoso, i quali spiegano che non vale la pena di
i grandi giornali, i telegiornali e le firme penalizzare certi comparti economici, col rischio
autorevoli che quando serve vengono di perdere posti di lavoro e pagare pi tasse. Infine,
spernacchiate e sberleffate come meritano. e sono i pi comuni, quelli che bisogna essere
imparziali. Ovvero, coloro che in nome di una
Climalteranti, Ma questo non lunico core business di presunta par condicio mettono a confronto la tesi
www.climalteranti.it Climalteranti, che a buon diritto pu essere del riscaldamento globale di origine umana su
considerata una delle pi autorevoli iniziative cui concorda il 99,7% della comunit scientifica
interdisciplinari dei climatologi italiani, e utilizza con tesi alternative senza alcun valore scientifico.
un sistema di peer-review per la pubblicazione
degli interventi: un metodo basato sulla lettura da E succede di frequente. In passato ci caduta
parte del suo comitato scientifico delle proposte di qualche volta anche La Stampa, il mio giornale.
Stefano Caserini ha pubblicazione, che vengono valutate e modificate Ancora troppo spesso ci cade il Corriere della Sera,
pubblicato con Edizioni affinch siano accurate e leggibili. E si apre poi al che il 26 febbraio scorso ha pubblicato due pagine
Ambiente: Il clima (gi) dibattito con la possibilit di commenti da parte titolate Credetemi, il clima non surriscaldato,
cambiato (2016), Guida
della Rete. Nella maggior parte dei post del sito citando dati sbagliati e argomentazioni folli. Se si
alle leggende sul clima
che cambia (2009) Caserini & C. analizzano i dati sullandamento fosse parlato con analoga surreale imparzialit
e A qualcuno piace della temperatura globale o dei ghiacciai o di vaccini, o peggio ancora di olocausto,
caldo (2008). studiano i risultati delle conferenze sul clima. in redazione sarebbero successo uniradiddio.
62 materiarinnovabile 15. 2017

Pillole di innovazione

La scienza in trincea
Federico Pedrocchi, Poich Materia Rinnovabile una rivista questuomo non conosce i paradigmi
giornalista di scienza. ampiamente attraversata da tematiche di fondo delle fenomenologie ambientali.
Dirige e conduce scientifiche e tecnologiche, ho pensato una realt che non si mai presentata
la trasmissione
che una mia recente esperienza negli Stati nella storia americana.
settimanale Moebius
in onda su Radio 24 Uniti possa essere utile per avere una certa Poi c il personaggio con il suo decisionismo
Il Sole 24 Ore. visione su cosa sta accadendo in questi soluzionista e la sua aggressivit.
pochi mesi trumpizzati. Sono stato al grande Sono rimasto a bocca aperta nel sentire,
meeting della Aaas American Association durante un incontro ce ne sono stati
for the Advancement of Science. almeno quattro in cinque giorni, non meno
Ci vado spesso. Questanno lincontro di un migliaio i presenti ogni volta
era a Boston, area nella quale la presenza dedicato al tema Cosa fare con Trump,
della ricerca scientifica si nota anche eminenti scienziati dare indicazioni,
nelle panetterie. Ma il meeting dellAaas a chi fa ricerca negli enti pubblici, del tipo
comunque un intervento che va oltre non fatevi intimidire, resistete, parlate
la sua location. Comprende un centinaio con i decisori politici in tutti i modi
di seminari quotidiani, raccoglie migliaia e spiegate come si fa scienza. Sembravano,
di donne e uomini e che lavorano nella scienza, nei toni, gli appelli che de Gaulle lanciava
con un 70% provenienti dagli Stati Uniti dalla radio inglese ai francesi durante
e un 30% da tutto il mondo. Io conosco bene la Seconda guerra mondiale.
laria che si respira in questo appuntamento,
e quella che ho respirato lo scorso febbraio La sensazione complessiva, comunque,
era del tutto diversa. parlando con tutti e tutte, che questa
situazione non assolutamente
Possiamo partire da varie scenette. possibile che possa durare per quattro
La ricercatrice di origine cinese o giapponese o addirittura otto anni. La ritirata da progetti
che prima del suo speech, con il pollice di ricerca internazionali, per esempio
e il medio di entrambe le mani cerca Trump vi ha accennato pi volte
di allargarsi gli occhi per truccarsi pu costare centinaia di miliardi di dollari
da americana, con risate e applausi a seguire. alleconomia americana. Insomma,
Fisici indiani che sono contento di essere dagli Stati Uniti, nei quali naturalmente
a questo meeting del 2017 perch non so la percezione degli avvenimenti
se lanno prossimo potr venirci. si costruisce sulla base di molte notizie
Grafici proiettati, che raccontano i dati e commenti che qui da noi non possono
di fenomeni di varia natura, ai quali viene arrivare, lo scenario che si sta delineando
aggiunta una colonna according with trumpism, nel mondo scientifico che sia imminente
cio quale sia linterpretazione del presidente, un uragano senza alcun precedente
che, naturalmente, se si parla di che ne so storico.
spettrometria, dice che i fantasmi non
esistono in Usa. Forse in Europa.

E il dato serio, di base, che viene anche


un poco psicologicamente ridotto nella
sua ansiogenicit con frizzi e lazzi di varia
natura, il seguente: a questuomo mancano
i fondamenti minimi per capire cosa
la scienza. Ma detto con grande seriet.
Per esempio, altamente probabile
che Mr Trump non sappia cosa sia lentropia
e quindi potrebbe tranquillamente finanziare
ricerche per macchine che producano
energia in perpetuo senza bisogno di essere
alimentate.
Questuomo non un antiambientalista;
The #DecarbHeat Forum brings
together high-level policy makers,
professionals from the heating
and cooling industry and
influencers from related sectors.

Enjoy inspiring panels


with thought leaders

Claude Turmes,
MEP, Group of the Greens /
European Free Alliance

Harry Verhaar,
Global Affairs, Philips Lighting
11-12.05.17 Sean ODriscoll,
at the BEL Brussels President, Glen Dimplex

Join us at
www.decarbheat.eu

Register before 28.02 to benefit


from early bird rates.

Organisers: Sponsors: Strategic partner:

Media partners:
UNISCITI A NOI IN QUESTO
UNICO VIAGGIO CIRCOLARE!
REGISTRATI ADESSO!

RIMANI IN CONTATTO CON PI DI 20 TRA GRANDI ESPERTI E


CREATORI DI CAMBIAMENTO IN TEMA DI ECONOMIA CIRCOLARE.

Guido
Braam
Giulio Circular Markus
Bonazzi Valley Laubscher
Aquafil Philips

Dr Janez Pi di 20 grandi esperti Massimiano


Potonik e stimolanti creatori di cambiamento Tellini
Former EC in tema di economia circolare Intesa Sanpaolo
Commissioner Bank
Tra i relatori: World Economic Forum,
Ellen MacArthur Foundation, Aquafil,
Banca Intesa Sanpaolo, Circular
Valley, Philips, BCG e molti altri
Igor Kos Christiaan
City of Con il patrocinio del Primo Ministro Kraajienhagen
Maribor della Repubblica di Slovenia Dottor Innoboost
Miro Cerar
Attila Turos Gabby
WEF Circular Pieraccini
Economy Head of Zero
Initiative, Maja Waste
The Circulars Johannessen The Scottish
Awards Government
Ellen MacArthur
Foundation

CirCular Change
Photo: Unsplash - Jurriaan Snikkers

ConferenCe
WALKING THE TALK: ENABLING CIRCULAR TRANSFORMATION

In the focus:
Collaboration, a new narrative, ReGIsteR noW!
CirCular design, systemiC approaCh. www.CirCularChange.Com

www.circularchange.com I join@circularchange.com I T +386 (0)1 620 96 91