Sei sulla pagina 1di 6

om t

t.c rne
po inte
Organo ufficiale di Azione Giovani Salerno
g i 1, Numero 3

gs su
VOX POPULI
l o zi o
.b spa
no tro
ler l nos
isa Anno
ul l blo
op LI i
xp PU
vo PO

Mensile gratuito di politica, attualità, cultura


X
VO

AUGURI A TUTTI: È CADUTO IL GOVERNO PRODI

Bye bye baby


Adesso sparisca. Ora si tolga dai piedi. Si dilegui, non si
faccia più vedere. Per due anni abbiamo sopportato quel
suo faccione flaccido, quelle sue gote cadenti. Caro prof te
lo diciamo con il cuore e con il rispetto che, nei tuoi
confronti, non abbiamo mai nutrito: vattene, il più lontano
possibile. Dopo due anni ogni margine di sopportazione è
stato travalicato, dopo due anni ogni limite alla pazienza è
stato superato. Se il pesce dopo tre giorni puzza,
immaginate una mortadella dopo due anni. E lei,
onestamente, puzzava! Puzzava di politica vecchia, una
politica fatta di clientele, di favori agli amici, di
raccomandazioni ai conoscenti. Puzzava di politica
incapace di decidere, una politica il cui unico obiettivo è
tirare a campare piuttosto che assumersi le proprie
responsabilità. Puzzava dello stesso tanfo del pattume
campano e napoletano, quel pattume che il suo governo(..)
segue a pag. 2

AVVISO AI LETTORI STASERA TUTTI AL


L’avvio della rubrica “vai a GALLEON!!!
fare in Vox” è stato rinviato Presentando la tua copia
al prossimo numero. del Vox Populi al Galleon,
Continuate a segnalarci i risto-pub-pizzeria in via
problemi della vostra scuola, Roma, 254 Salerno, hai
del vostro quartiere inviando diritto ad uno sconto* sulle
un’e-mail a tue consumazioni
*Sconto, personale e non cumulabile, pari
voxpopuli@agsalerno.org ad 1 €.

Aborto: parola alle La tragedia delle foibe nei racconti della prof.ssa Tramontina
ragazze Il coraggio di restare italiani
Nelle ultime settimane, in Italia si è Lo sguardo pieno di bon- viamo la troviamo già chi minuti, perché riesce
discussa l’eventualità di rivedere la tà, come quello di una indaffarata tra le sue immediatamente a coin-
legge 194, ovvero la legge che, nel zia che non ti vede da carte, a spedire sms, ad volgere anche noi nel
1978, ha legalizzato l’aborto in Italia. tempo. Incontriamo la organizzare iniziative e suo lavoro. È un piacere
Abbiamo domandato a due ragazze, professoressa Tramonti- attività per i ragazzi. Ci starla a guardare mentre
una contraria l’altra favorevole na in un piovoso pome- salutiamo e ci fermiamo con la passione di una
all’aborto, cosa ne pensano. riggio, l’appuntamento è a parlare per qualche sognatrice, ci spiega (…)
servizio a pag. 4 alle 18.30. Quando arri- minuto. Davvero per po- segue a pag. 5
VOX POPULI Pagina 2
politica/ speciale crisi Governo
Fino all’ultimo Prodi è stato convinto di spuntarla. Ma alla fine è caduto rovinosamente
Bye bye baby
segue dalla prima Quando tutti le dicevano di dolorosi: sudaticcio, pallido,
(…)nonostante le sue lasciare, lei ha risposto:«la è stato convinto di spuntarla
promesse di scelte rapide e mia non è testardaggine, è fino all’ultimo. Ma alla fine è
radicali, non è riuscito a coerenza». Sì, la coerenza caduto. E noi godiamo. Nella
smaltire. Fino all’ultimo è dei pazzi. Solo un pazzo può sua incoscienza ha
riuscito ad annoiarci con le dire di aver risanato trascinato con se anche la Se il pesce
prediche. Ho ascoltato i suoi l’economia dopo aver sua parte politica. Ed è per dopo tre
discorsi, o meglio le sue aumentato le tasse, solo un questo che godiamo il giorni puzza,
omelie, quando ha chiesto la folle può pensare di doppio. Abbiamo aspettato, immaginate una
fiducia per il suo esecutivo al governare con una desiderato che quel giorno mortadella dopo
Anno 1, Numero 3

Parlamento. Ora, a bocce maggioranza numerica arrivasse. Ansiosi abbiamo due anni. E lei,
ferme, si rende conto delle esigua e politicamente atteso quel momento. Lo onestamente,
cazzate che ha detto? Ci ha inconsistente. La sua è stata abbiamo vissuto come una puzzava!
raccontato di un paese dove una metamorfosi: da piccola Liberazione. Per
tutto va bene, dove nessuno professore Mortadella a quanto mi riguarda: 24
ha problemi. Prodilandia: professore Matto. C’è da gennaio, festa nazionale. A
l’Italia che non c’è e che, per scommetterci che gli ultimi mai più rivederci, professore.
fortuna, non ci sarà mai. istanti sono stati i più antonio_mola@alice.it
L’ho ascoltato fino all’ultimo.

VOX messenger contatta la redazione su msn messenger voxpopulisalerno@hotmail.it


Dopo la caduta di Prodi la migliore soluzione sono le elezioni anticipate
Non è ancora finita
L’esperienza insegna! E la Repubblica, quando si parla di sarebbe una voltata di spalle alla Costituzione ed alla
Governo Prodi, di esperienza ne ha tanta: prima tradizione democratica della quale la nostra Penisola deve
l’interminabile periodo intercorso dal 18 maggio 1996 al 9 andar fiera…tradizione che peraltro ci accomuna a tutte le
ottobre 1998 (giorno del KO alla Camera del governo più grandi Democrazie occidentali. Le nostre voci si sono
inutile della storia e, come se non bastasse, c’era anche levate al cielo per mandare a casa il Mortadella. Adesso è
Scalfaro al Quirinale!). Ma il Mortadella non si da per vinto ora di spaccare i timpani per ottenere quel che la
e risaliva a palazzo Chigi il 17 maggio 2006…manco il Repubblica promette sin dalla sua etimologia: il voto, qui
tempo di rialzare i pugni e il 21 febbraio 2007 Romano è di ed ora.
nuovo al tappeto. Non è ancora finita, tutte quelle pedalate lawless22@hotmail.it
hanno temprato nell’acciaio l’ormai ex presidente del
Consiglio che, con la forza della disperazione, riesce ad
ottenere il Prodi BIS. Per quasi un anno riesce ad evitar
cazzotti, ballare e schivare sganassoni sul ring della
politica ma infine BANG! Un tonfo, uno schianto ed il
peggior Governo mai attuato è al Knockout totale: più
morto di Fassino se avesse incrociato i pugni con Mike
Tyson. Ora è il paese che deve riprendersi! C’è chi parla
di “Governo Tecnico”, non sia mai! Chi altri ciarla di un
“Governo Istituzionale per le riforme” vade retro! I I SISTEMI ELETTORALI
sondaggi parlano chiaro: la gente è stanca non solo del fu ⇒L’attuale legge elettorale italiana prevede un sistema
Governo Prodi, ma è completamente esasperata proporzionale, con eventuale premio di maggioranza.
dall’attuale establishment politico. Non dare l’opportunità ⇒Il sistema elettorale tedesco è basato su un proporzionale puro.
al Popolo Italiano di andare alle urne, per attuare un ⇒Il sistema spagnolo prevede un proporzionale con lista bloccate.
risciacquo completo del prodotto dei nostri errori elettivi, Nelle ripartizioni dei seggi sono favoriti i partiti maggiori.
Pagina 3
politica/ speciale crisi Governo
Dopo la caduta del governo, il centro destra ritrova l’unità
Tutti insieme appassionatamente
Il popolo ha esultato per la fine del governo Prodi, segno di un’esasperazio-
ne e di un bisogno di cambiamento necessario dopo 618 giorni di crisi. L’i-
naffidabilità e l’incapacità delle sinistre di convergere su qualcosa di diverso
dall’antiberlusconismo hanno generato la divisione interna su temi importan-
ti: sicurezza interna, missioni di pace, indulto, omofobia e laicismo. In que-
sto momento, per la destra italiana, si presenta una situazione favorevole
che deve essere sfruttata a pieno. L’onda larga di consenso che ha investito
l’Europa, dopo l’ascesa all’Eliseo di Sarkozy, potrebbe garantire ottimi con-
sensi elettorali anche alla destra italiana. Il traino forte di Berlusconi dovreb-
be portare Forza Italia ad ottenere un buon 30% di consensi ribaltando l’an-
damento delle ultime consultazioni che hanno visto un calo dal 2001 al 2006
di ben 6 punti percentuali dovuto anche all’incessante campagna mediatica
partorita dalla sinistra. Alleanza Nazionale, di contro, oltre alla solida base di
elettori fidelizzati che mantengono il consenso sempre oltre il 12%, quest’-
anno dovrebbe incrementare le percentuali grazie alle grandi doti di Fini
quale leader carismatico e capace. AN ha dimostrato di rappresentare la
destra tradizionale e identitaria di cui il Paese ha bisogno per affermare,
con forza e determinazione, i valori della vita, della famiglia e della Patria
posti a fondamento dello Stato. La Lega si conferma ottima espressione sondaggio
politica del centro Nord che nell’identità padana ritrova l’essenza del loro Dopo la rovinosa esperienza del governo Prodi, il
essere e potrebbe attestarsi anche al 5%; l’Udc ha dimostrato, di suo, di centrodestra è favorito a vincere le prossime
avere un ottimo riferimento nazionale in Casini e punterà a superare il 7% elezioni. Secondo te, quale percentuale di
mentre la Destra di Storace potrebbe intercettare gli scontenti della destra consensi può raccogliere la coalizione di
radicale. Non c’è che dire…se queste sono le premesse speriamo di confer- centrodestra? Vota il sondaggio su
voxpopulisalerno.blogspot.com . Oppure invia
mare certezze future! la tua opinione tramite sms al 3389344021
r.darco@agsalerno.org
Le gravi contraddizioni interne all’ex maggioranza non hanno permesso a Prodi di governare
Cronaca di una disfatta
Dopo quasi due anni di salassi per il popolo italiano il spinto quest’ultimo ad uscire dalla maggioranza,
vecchio e inutile Mortadella se ne va a casa. Eppure decretando così la fine del peggior governo che l’Italia
questi due anni sembrano un’eternità: mentre il paese mal abbia mai avuto. Certo, per noi di destra è un piacere
governato andava sempre di più verso il collasso assistere alla caduta dei compagnucci. Sapere che gente
economico, in innumerevoli occasioni i “compagni” vestiti come Caruso e Luxuria non ha maturato il tempo per il
da sinistra democratica, attaccatissimi alle loro poltrone, sussidio post parlamentare, non ha prezzo!
riuscivano sempre miracolosamente a cavarsela. pietro.crescenzo@alice.it
Procediamo per gradi: il Governuccio Prodi non aveva le LE CONTRADDIZIONI DEL
basi per governare sin dall’inizio, dato le contraddizioni GOVERNO
interne, non solo ideologiche, ma soprattutto pratiche. ⇒La TAV fu motivo di tensione tra
Sulla TAV e sull’indulto, l’ex Ministro Di Pietro si scontrò Di Pietro e i Verdi;
prima contro Pecoraro Scanio e poi contro Mastella; sui ⇒sui Di.Co. fu crisi tra i cattolici e la
Di.Co., tanto voluti dalla Pollastrini e dalla Bindi, fu crisi fra sinistra
⇒Il provvedimento dell’indulto
i cattolici dell’Unione e la sinistra; la liberalizzazione delle raccolse il favore di tutta l’Unione
droghe; la base militare a Vicenza. Prodi, un anno fa, fu escluso Di pietro;
costretto a rassegnare le dimissioni, perché non c’era una ⇒La base militare di Vicenza, alla
linea comune sulla politica estera. Insomma questo quale si opposero i comunisti
governo non poteva durare. Poi la crisi, dopo le inchieste ⇒Le decisioni in politica estera
per concussione che hanno coinvolto il consuocero, la furono causa delle dimissioni di Prodi
un anno fa.
moglie di Mastella e lo stesso Gaurdasigilli, che hanno
Pagina 4
vox donna/opinioni a confronto
L’opinione di due ragazze, una favorevole l’altra contraria all’aborto, sulla revisione della 194
Aborto: parola alle ragazze
L’ABORTO IN ITALIA
Con la legge n. 194 del 22 maggio del 1978 è stato legalizzato l’aborto. La legge prevede che
l’interruzione di gravidanza può avvenire nei primi 90 giorni di gestazione; tra il quarto e quinto
mese è possibile ricorrere all’aborto solo per motivi di natura terapeutica.
Sei favorevole o contraria all’aborto? Vota il sondaggio su voxpopulisalerno.blogspot.com .
Oppure invia la tua opinione tramite sms al 3389344021

pro contro
L’aborto è stata una conquista di libertà Fate l’amore, non fate l’aborto
Cos’è l’aborto? È una cambiata. Non si può togliere Molti sono stati i dibattiti sarebbe superabile se alla
conquista di un diritto per le alla donna il diritto di attorno allo spinoso tema donna fosse garantito un
donne, un diritto che scegliere, non si può dell’aborto che dal 1978 è supporto di tipo psicologico
permette di scegliere il costringere una donna a divenuto legale in Italia con in grado di rendere la sua
proprio futuro, di rifiutare il tenere un figlio che non la legge 194. Il compito della scelta il più consapevole
frutto di una violenza vuole, qualunque sia il legge era,inoltre,quello di possibile. Per quanto
sessuale, di prendere in perché. Si può e si deve dare diminuire il numero di aborti riguarda il feto, le
mano le redini della vita. aiuto psicologico, offrire praticati ogni anno disquisizioni se quella sia
Non bisogna pensare alternative, offrire sostegno clandestinamente. Dopo una vita o meno, vanno
all’aborto come un omicidio: ma quando ciò fallisce si trent’anni se ne molto al di là del
nei primi tre mesi deve garantire la trae un bilancio Spesso il ricorso credo religioso. Un
di gravidanza Nei primi tre libertà di scelta. tutt’altro che all’aborto è embrione è un
(tempo legalmente mesi di Cosa succederebbe rassicurante. Il dettato più dalla essere umano in
disponibile per gravidanza si se la legge problema paura che da atto, non in
rifiutare di portare parla di sull’aborto venisse principale è un’effettiva potenza ed è la
avanti la embrione abrogata? Le donne proprio quello di necessità. scienza a dirlo. È
gravidanza) si non rinuncerebbero non essere riusciti in potenza un
parla di embrione, di più ai loro figli, porterebbero nell’intento. Ciò che,a parer bambino, un adulto. Sta alla
organismo non ancora avanti gravidanze non mio,è da sottolineare è che morale di ognuno decidere
totalmente sviluppato, i cui volute? La risposta è si parla di modificazione non se dargli l’opportunità di
organi sono solo un abbozzo. semplice: no! Chiederebbero di abrogazione della 194,in diventarlo. Un feto alla
Per chi crede, ogni essere ha aiuto a “dottori” che lavorano base proprio alla necessità ventesima settimana è in
un’anima che va rispettata, all’ombra della legge, che di mettere in luce due grado di sopravvivere grazie
ma per chi è ateo toglierebbero alla fondamentali punti:la libertà alle nuove tecnologie,ma è
la realtà è diversa. Non si può donna il bambino e della donna e destinato a perire
Avere un figlio è la sua stessa vita. soprattutto il Un embrione è su di un tavolo
togliere alla un essere umano operatorio proprio
per la donna la donna il diritto di Dire di no all’aborto diritto alla vita.
gioia più grande, scegliere, non si non significa La donna ha il in atto, non in perché la legge
ma solo quando è può costringere “tutelare” ma pieno diritto di potenza ed è la 194 non è chiara
lei a decidere di scienza a dirlo. È su questo punto.
una donna a “costringere”, interrompere una
in potenza un Gli si nega la vita
partorire. Chi tenere un figlio significa gravidanza
prende una bambino, un per un cavillo
che non vuole, “infanticidio”, inattesa,compito
adulto.
decisione così qualunque sia il “violenza della legge è legale. Per questo
drastica non lo fa perché. psicologica”. In quel garantirle la si rende
a cuor leggero: è 1978 l’ Italia ha per migliore scelta possibile e necessaria una revisione,
un’amara soluzione a cui si una volta dimostrato di quindi prestarle l’aiuto di cui per far sì che il diritto alla
arriva dopo un lungo essere una nazione civile, ha bisogno. Spesso, infatti,il vita sia rispettato tanto
discorso con la propria che tutela la libertà delle sue ricorso all’aborto è dettato quanto l’autodeterminazione
coscienza, dopo notti donne: perché tornare più dalla paura che da della donna.
passate piangere e ad indietro? un’effettiva necessità. Ciò lucia-persico@libero.it
immaginare la propria vita valeria2106@virgilio.it
Pagina 5
speciale/ giorno del ricordo
Abbiamo intervistato la professoressa Tramontina per farci raccontare la tragedia delle foibe
Il coraggio di restare italiani
LA TRAGEDIA DELLE FOIBE vogliamo capire anche al costo di sembrare brutali. Ci fac-
ciamo raccontare un episodio che ci faccia comprendere
COSA SONO
Una foiba è una cavità carsica con ingresso a strapiombo la brutalità di comunisti titini. Lo sguardo dolce lascia il
posto agli occhi che si stringono per trattenere le lacrime
COME FURONO UTILIZZATE quando ci racconta di Norma Cossetto: «Norma Cossetto
Durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra era una ragazza di ventiquattro anni, universitaria, che si
sono usate dalle truppe di Tito per l’uccisione e l’occultamento di recava in bicicletta per i vari comuni vicino Gorizia, per
migliaia di italiani, fascisti e antifascisti
prendere degli elementi per la sua tesi: “la terra rossa del-
GLI “INFOIBATI” l’Istria”. I comunisti credevano si parlasse di loro, invece si
Le vittime, dopo atroci sevizie, venivano condotte nei pressi della parlava del terreno istriano, rosso per la bauxite. Solo per
foiba, bloccate ai polsi e ai piedi tramite fil di ferro e legate l’una aver saputo che la tesi non era su di loro, la portano in
alle altre. I massacratori sparavano al primo del gruppo che caserma. La sera, diciassette drusi (i militari titini, ndr) l’-
ruzzolava nella foiba spingendo con sé gli altri
hanno violentata ferendola al seno con dei pugnali, senza
IL GIORNO DEL RICORDO approfondire troppo, solo per il gusto sadico di farle del
Con legge dello Stato, il 10 febbraio si celebra il Giorno del ricordo male, per farla gridare. Solo di notte, quando loro se ne
per commemorare i martiri delle foibe sono andati una signora si è avvicinata e ha visto questa
ragazza legata col fil di ferro, braccia e gambe aperte che
video ripeteva: “mamma, aiutami, mamma aiutami”. Al mattino,
Guarda il video dell’intervista alla professoressa sono venuti a slegarla, e l’hanno costretta a seguirla fino
Tramontina sul nostro blog
voxpopulisalerno.blogspot.com
ad una foiba. Lei è stata forse l’ultima ad essere stata but-
tata viva come gli altri. Quando il
segue dalla prima suo corpo è stato riesumato, la so-
NORMA COSSETTO
(…) i progetti che vuole realizzare. Quasi ci dimentichiamo rella l’ha riconosciuta per il giubbi-
La sera, diciassette
dell’intervista. Ah, giusto, l’intervista... La professoressa no, regalatole dal padre, che anco-
drusi l’hanno
Tramontina già la incontrammo circa un anno fa. Parlò a ra aveva appoggiato su una spal-
violentata ferendola
noi e ad altri ragazzi di una pagina della storia poco cono- la». Rimaniamo sconvolti! Sceglia-
al seno con dei
sciuta, controversa e terribile: la tragedia delle foibe. Ri- mo però di andare avanti con l’in-
pugnali, senza
pensiamo alla parole, ai racconti che, a distanza di un an- tervista. Le chiediamo spiegazione
approfondire
no, ancora ricordiamo, che ancora ci rimangono impressi. su alcune dichiarazioni di Alessan-
troppo, solo per il
Le foibe sono cavità carsiche, furono utilizzate dalle truppe dra Kersevan, una “storica”, che ha
gusto sadico di farle
del maresciallo comunista Tito per uccidere chiunque si detto che in realtà gli infoibati erano
del male, per farla
opponesse al regime comunista o perchè, semplicemente, tutti fascisti, le donne e i bambini
gridare.
“loro sola colpa italiani esser nati”. Uomini e donne, vecchi morti sono casi di vendetta perso-
e bambini, venivano gettati ancora vivi in quelle cavità a nale. Chi erano in realtà gli infoibati? «Gli infoibati era-
strapiombo sull’inferno. La tragedia delle foibe avvenne no innanzitutto italiani, perché Tito era contro tutto ciò che
più di sessant’anni fa, tuttavia solo oggi se ne inizia, timi- potesse rappresentare l’Italia. Le persone comuni infoibate
damente, a parlare; solo pochi anni fa è stato istituito il erano state denunciate di essere contro i comunisti, non
“giorno del ricordo”, per commemorare i morti infoibati. c’era processo o, se c’era, si concludeva con la condanna
Perché si è taciuto per tutto questo tempo? «Purtroppo- a morte. Questa però non implicava la fucilazione, ma la
dice la professoressa- è una questione politica. Per anni i sparizione degli individui. Infatti, non tutti gli infoibati sono
testi scolastici non ne hanno parlato, solo da qualche anno stati trovati». Ci chiediamo, ad oggi, lo Stato italiano cosa
è presente qualche paragrafetto. Le professoresse che ho posso fare per aiutare le famiglie degli esuli istriani: «lo
incontrato mi dicevano che loro non hanno insegnato nulla Stato italiano ha pugnalato alle spalle le famiglie degli esu-
sulle foibe, anche perché, a loro volta non avevano avuto li con il Trattato di Osimo (con il quale venne ceduta alla
nessuno che insegnasse loro quanto era accaduto. Il che Jugoslavia l’Istria nord-occidentale, ndr). I 350.000 profu-
significa che questo periodo faceva paura a qualche ele- ghi scappati da quelle terre hanno lasciato lì tutto quel che
mento politico. Gli infoibamenti sono avvenuti per colpa avevano. Pur di restare italiani».
dei titini, e sappiamo bene Tito di che partito era. Non con- antonio_mola@alice.it
veniva far venire fuori queste cose ». Non ci capacitiamo, lawless22@hotmail.it
musica l’editoriale di VOX POPULI
Che palle! Torna Sanremo Papa nero? No, Papa muto!
Torna per la 58a volta il festival di
Sanremo. A condurre, manco a dirlo, sarà
Pippo Baudo, con la partecipazione di
U na canzone di qualche tempo fa di un gruppo chiamato i Pitura Freska
auspicava l’avvento di una Papa nero che fosse africano e cantasse
le canzoni in veneziano. Immagino che ciò potesse rappresentare per gli
Piero Chiambretti. Ad affiancare i due autori il massimo connubio tra integrazione, emancipazione, libertà di
conduttori saranno Andrea Osvart e pensiero e sdoganamento del Santo Padre. Quello che oggi abbiamo è un
Bianca Guaccero, unica nota intonata Papa muto o, meglio, ammutolito dall’intolleranza, dall’ostentazione, dalla
della kermesse. Davvero misero il livello grettezza culturale e dalla repressione ideologica. Mi
dei cantanti. Solo per fare qualche nome: verrebbe da chiedere quale ingerenza nella sfera laica
gli inascoltabili Frankie Hi NRG del sapere possa comportare il discorso inaugurale di
(Rivoluzione) e Max Gazzè (Il solito sua santità all’università di Roma, ma mi rendo conto
sesso), il mieloso Michele Zarrillo (L’ultimo che chiederei agli studenti dei collettivi di compiere
film insieme), il noiosissimo Sergio uno sforzo abnorme: pensare oltre il loro microcosmo.
Cammariere (L’amore non si spiega) e la Negare la libertà di parola in nome del laicismo dello
grottesca Loredana Bertè (Musica e Stato e del sapere incondizionato è un’aberrazione
parole). Ci sarà la Tatangelo (Il mio democratica degna del peggior dittatore. Purtroppo quel
amico) che, anche se il testo non si che resta è l’amarezza e il disgusto di ciò che doveva
annuncia dei migliori, fa essere e non è stato: una visita di piacere, il messaggio benaugurale di un
sempre la sua figura. Papa nell’università romana fondata da un altro Papa oltre 700 anni fa
Unica vera novità la (Bonifacio VIII emanò idonea bolla il 20 aprile del 1303), un’occasione
partecipazione dei preziosa di arricchimento culturale per chi nel Papa vede un esponente
Finley (Ricordi). prestigioso di cultura internazionale e un’emozione spirituale per chi nel
nto.salerno@gmail.com Papa vede l’esponente massimo della Cristianità. Tutto in nome di una
Bianca Guaccero sarà libertà di cui, francamente, non riesco ad intravedere il fondamento.
co-conduttice al Festival r.darco@agsalerno.org
VOX a confronto La nostra riunione nella sede di Azione Giovani Salerno in via Roma 28 tutti i lunedì alle 20.30
fuori testo
Una canzone per ricordare la tragedia delle foibe
“Di là dell’acqua”
VOX POPULI Nave che mi porti sulla parlano italiano/ anche Junger/ nave quanta
Organo ufficiale di rotta istriana/ nave le pietre parlano gente è scappata da
quanti porti hai visto, italiano/ Siamo nel Fiume/ pensa agli stolti
Azione Giovani Salerno.
Il nostro spazio su internet
nave italiana/ nave che Quarnaro e sempre più che in televisione/
voxpopulisalerno.blogspot.com attraversi il golfo di vicini/ solo ci circonda chiamano Dubrovnik
Contatta la redazione su msn Venezia/ agile vai la danza dei delfini/ e Ragusa la bella/
voxpopulisalerno@hotmail.it avanti anche solo per poi Arba e Veglia ci Ascolta in silenzio la
Invia i tuoi articoli e le tue proposte a: inerzia/ portami veloce guardano passare/ voce delle onde/ ti
voxpopuli@agsalerno.org sulla costa polesana/ anche dopo porterà sicura verità
Le tue domande e i tuoi commenti in corri più in fretta come cinquant’anni non si profonde/ perché in
un breve sms al: una volpe verso la tana/ può dimenticare/ Italia non
3389344021 e tu signora bella non Ascolta in silenzio la dimentichiamo/ quanto
sarai più sola/ voce delle onde/ ti ha sofferto il popolo
danzeremo insieme porterà sicura verità istriano/ perché in Italia
nell’arena di Pola/ profonde/ perché in non dimentichiamo/
Ascolta in silenzio la Dalmazia non ti sembri quanto sta soffrendo il
voce delle onde/ ti strano/ anche le pietre popolo istriano.
www.agsalerno.org porterà sicura verità parlano italiano/ anche La Compagnia
Via Roma 28, Salerno profonde/ perché in le pietre parlano dell’Anello
089 227 410 Istria non ti sembri italiano/ Nave che mi Dal blog è possibile
strano/ anche le pietre porti sulla rotta di scaricare l’MP3 della
canzone