Sei sulla pagina 1di 117

Dispense del Corso di

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

Prof. Daniele Zaccaria


Dipartimento di Ingegneria Civile
Universit`
a di Trieste
Piazzale Europa 1, Trieste

P ARTE T ERZA

Sollecitazioni semplici

Corsi di Laurea triennali in


Ingegneria Civile ed Ambientale curr. Ambientale, Civile, Edile
Ingegneria Industriale curr. Materiali, Meccanica
Ingegneria Navale

Trieste, 20 agosto 2007


5.3.2 Teorema di reciprocit` a . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43
5.3.3 Polarit`
a di inerzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44
5.4 Tensioni normali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45
Indice 5.4.1 Diagramma delle tensioni normali nel caso omogeneo 45
5.4.2 Formula binomia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
5.4.3 Formula monomia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47
5.5 Esempio (sezione composta di due rettangoli) . . . . . . . . . 48
5.6 Nocciolo centrale di inerzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
5.6.1 Contorno del nocciolo quale luogo di punti . . . . . . 52
1 Tensioni normali 3 5.6.2 Contorno del nocciolo quale inviluppo di rette . . . . 53
1.1 Distribuzione delle tensioni normali sulla sezione retta . . . 3 5.6.3 Corrispondenza tra vertici e segmenti . . . . . . . . . 54
1.2 Criteri di snervamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5 5.6.4 Sezione rettangolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
5.6.5 Convessit`a del nocciolo centrale di inerzia . . . . . . . 57
2 Forza normale centrata 7 5.6.6 Sezione non reagente a trazione . . . . . . . . . . . . . 58
2.1 Condizioni di snervamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 5.7 Sistema di masse-momenti statici . . . . . . . . . . . . . . . . 60
2.2 Sezione composta di pi` u materiali . . . . . . . . . . . . . . . . 8 5.7.1 Sezione rettangolare in cemento armato a doppia
2.3 Concentrazioni di sforzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9 armatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63
2.4 Instabilit`
a dellequilibrio per inflessione laterale . . . . . . . 11
2.5 Verifica di sicurezza di aste metalliche snelle compresse . . 13 6 Tensioni tangenziali 66
2.5.1 Cenni al metodo omega . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 6.1 Formula di Jourawski binomia . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67
2.5.2 Esercizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 6.2 Formula di Jourawski monomia . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70
6.3 Criteri di snervamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71
3 Flessione retta 19 6.4 Esempio (sezione a doppio T) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 72
3.1 Condizioni di snervamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
3.2 Esercizio su una trave IPE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21 7 Torsione 74
3.3 Sezione composta di pi` u materiali . . . . . . . . . . . . . . . . 22 7.1 La sezione circolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74
3.3.1 Sezione rettangolare in cemento armato . . . . . . . . 23 7.2 La sezione circolare cava . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
3.4 Cenni al calcolo a rottura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26 7.2.1 Esempio (mensola di sezione circolare cava) . . . . . . 79
7.3 La torsione nelle travi di sezione sottile chiusa . . . . . . . . 80
4 Flessione deviata 29 7.3.1 Esempio (sezione scatolare di forma rettangolare) . . 82
4.1 Formula binomia della flessione deviata . . . . . . . . . . . . 29 7.4 La torsione nelle travi di sezione sottile aperta . . . . . . . . 83
4.2 Formule monomie della flessione deviata . . . . . . . . . . . . 32 7.4.1 La sezione rettangolare sottile . . . . . . . . . . . . . . 85
4.3 Esercizio (sezione rettangolare con un intaglio) . . . . . . . . 34 7.4.2 La sezione sottile generica . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
7.4.3 Esempio (sezione a C) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
5 Forza normale eccentrica 39
5.1 Formula trinomia della tensione normale . . . . . . . . . . . . 39 8 Taglio 90
5.2 Asse neutro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40 8.1 Centro di taglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
5.2.1 Significato cinematico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40 8.2 Il taglio nelle travi di sezione compatta simmetrica . . . . . 91
5.2.2 Significato statico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 8.2.1 Sezione rettangolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 91
5.3 Antipolarit`
a di inerzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42 8.2.2 Sezione circolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
5.3.1 Prime propriet` a dellantipolarit` a di inerzia . . . . . . 43 8.3 Il taglio nelle travi di sezione sottile aperta . . . . . . . . . . 95

SdC Parte III 20 agosto 2007 1


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Indice 2

8.3.1 Andamento qualitativo del diagramma delle ten-


sioni tangenziali su tratti rettilinei a spessore
costante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 98
8.3.2 Equilibrio in un nodo triplo . . . . . . . . . . . . . . . . 101
8.3.3 La sezione a doppio T . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101
8.3.4 La sezione a L a lati uguali . . . . . . . . . . . . . . . . . 103
8.3.5 La sezione a C . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
8.3.5.1 Taglio Ty passante per il centro di taglio . . 105
8.3.5.2 Centro di taglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . 107
8.3.5.3 Taglio Tx passante per il centro di taglio . . 108
8.3.6 Sezione a Z . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 109
8.4 Il taglio nelle travi di sezione sottile chiusa simmetrica . . . 113
8.4.1 Esempio (sezione scatolare di forma rettangolare) . . 115
Capitolo 1

Tensioni normali

1.1 Distribuzione delle tensioni normali sulla


sezione retta

SdC Parte III 20 agosto 2007 3


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 1. Tensioni normali 4
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 1. Tensioni normali 5

1.2 Criteri di snervamento


La distribuzione delle tensioni normali dedotta al paragrafo preceden-
te dipende strettamente dallassunzione di un legame costitutivo locale
elastico lineare. `
E gi`
a stato detto a suo tempo come implementare altri
tipi di legame costitutivo nellambito del modello della trave inflessa. Se
si vogliono effettuare delle verifiche di resistenza agli stati limite ultimi
pu`o essere indispensabile mettere in conto lo sviluppo di deformazioni
plastiche oppure di danneggiamenti del materiale. In tal caso occorre
quindi valutare il livello di snervamento corrispondente al dato stato
tensionale, livello a partire dal quale iniziano a svilupparsi le plasticiz-
zazioni oppure i danneggiamenti del materiale. Se si assume un com-
portamento elastico lineare nella fase precedente lo snervamento del
materiale, come ` e sempre lecito fare per es. nel caso di acciaio struttu-
rale laminato a caldo, lo stato tensionale precedente il raggiungimento
di tale limite `
e quello dedotto al paragrafo precedente.
Per quel che riguarda il limite di snervamento, si noti che sulla se-
zione retta della trave `e presente la sola tensione normale. La tensione
nellintorno di un punto risulta quindi monoassiale, ovverossia dello
stesso tipo di quella che si ha in un provino soggetto a trazione o a
compressione semplice. ` E allora naturale assumere che lo snervamen-
to nellintorno di un punto avvenga quando la tensione normale agente
sulla sezione retta in corrispondenza del dato punto coincide con la
tensione di snervamento. Se con s+ e s si indicano i moduli della
tensione di snervamento, rispettivamente a trazione e a compressione,
lo snervamento viene quindi raggiunto quando la tensione normale
soddisfa una delle due uguaglianze seguenti:

= s+ , = s , (1)

mentre per la stretta appartenenza al dominio di elasticit`


a si richiede
che sia:
s < < s+ . (2)

Se il materiale presenta un uguale livello di snervamento s a trazio-


ne e a compressione, come nel caso dei materiali metallici, `
e sufficiente
confrontare con tale valore il modulo della tensione normale. Il crite-
rio di snervamento e la stretta appartenenza al dominio di elasticit` a si
esprimono quindi rispettivamente come segue:

| | = s , | | < s . (3)
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 1. Tensioni normali 6

La conoscenza del livello di snervamento del materiale e dello stato


tensionale dedotto nellipotesi di materiale indefinitamente elastico, con
la sola aggiunta di un opportuno coefficiente di sicurezza, permette
anche di effettuare in modo molto semplice una verifica di resistenza
alle tensioni ammissibili. Basta a tale scopo sfruttare la condizione (2) di
appartenenza al dominio di elasticit` a, e richiedere quindi che la tensione
normale soddisfi la condizione:
s +
s , (4)

dove `e un coefficiente di sicurezza maggiore dellunit` a. `


E opportuno
a questo punto ricordare che la semplicit`a della verifica (4) `e figlia delle
stesse ragioni che hanno reso obsoleto il metodo di verifica alle tensioni
ammissibili.
Capitolo 2

Forza normale centrata

2.1 Condizioni di snervamento

SdC Parte III 20 agosto 2007 7


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 8

2.2 Sezione composta di pi`


u materiali
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 9

2.3 Concentrazioni di sforzo


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 10
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 11

2.4 Instabilit`
a dellequilibrio per inflessione
laterale
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 12
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 13

2.5 Verifica di sicurezza di aste metalliche


snelle compresse
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 14
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 15

2.5.1 Cenni al metodo omega

2.5.2 Esercizio
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 16
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 17
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 2. Forza normale centrata 18
Capitolo 3

Flessione retta

SdC Parte III 20 agosto 2007 19


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 20

3.1 Condizioni di snervamento


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 21

3.2 Esercizio su una trave IPE


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 22

3.3 Sezione composta di pi`


u materiali
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 23

3.3.1 Sezione rettangolare in cemento armato


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 24
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 25
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 26

3.4 Cenni al calcolo a rottura


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 27
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 3. Flessione retta 28
Capitolo 4

Flessione deviata

4.1 Formula binomia della flessione deviata

SdC Parte III 20 agosto 2007 29


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 30
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 31
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 32

4.2 Formule monomie della flessione deviata


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 33
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 34

4.3 Esercizio (sezione rettangolare con un


intaglio)
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 35
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 36
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 37
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 4. Flessione deviata 38
5.1 Formula trinomia della tensione normale
Capitolo 5

Forza normale eccentrica

SdC Parte III 20 agosto 2007 39


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 40

5.2 Asse neutro

5.2.1 Significato cinematico


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 41

5.2.2 Significato statico


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 42

5.3 Antipolarit`
a di inerzia
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 43

5.3.1 Prime propriet`


a dellantipolarit`
a di inerzia

5.3.2 Teorema di reciprocit`


a
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 44

5.3.3 Polarit`
a di inerzia
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 45

5.4 Tensioni normali

5.4.1 Diagramma delle tensioni normali nel caso


omogeneo
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 46

5.4.2 Formula binomia


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 47

5.4.3 Formula monomia


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 48

5.5 Esempio (sezione composta di due


rettangoli)
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 49
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 50
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 51
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 52

5.6.1 Contorno del nocciolo quale luogo di punti


5.6 Nocciolo centrale di inerzia
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 53

5.6.2 Contorno del nocciolo quale inviluppo di rette


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 54

5.6.3 Corrispondenza tra vertici e segmenti


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 55

5.6.4 Sezione rettangolare


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 56
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 57

5.6.5 Convessit`
a del nocciolo centrale di inerzia
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 58

5.6.6 Sezione non reagente a trazione


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 59
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 60

5.7 Sistema di masse-momenti statici


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 61
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 62
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 63

5.7.1 Sezione rettangolare in cemento armato a doppia


armatura
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 64
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 5. Forza normale eccentrica 65
Capitolo 6

Tensioni tangenziali

SdC Parte III 20 agosto 2007 66


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 6. Tensioni tangenziali 67

6.1 Formula di Jourawski binomia


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 6. Tensioni tangenziali 68
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 6. Tensioni tangenziali 69
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 6. Tensioni tangenziali 70

6.2 Formula di Jourawski monomia


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 6. Tensioni tangenziali 71

6.3 Criteri di snervamento


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 6. Tensioni tangenziali 72

6.4 Esempio (sezione a doppio T)


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 6. Tensioni tangenziali 73
7.1 La sezione circolare
Capitolo 7

Torsione

SdC Parte III 20 agosto 2007 74


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 75
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 76
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 77
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 78

7.2 La sezione circolare cava


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 79

7.2.1 Esempio (mensola di sezione circolare cava)


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 80

7.3 La torsione nelle travi di sezione sottile


chiusa
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 81
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 82

7.3.1 Esempio (sezione scatolare di forma


rettangolare)
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 83

7.4 La torsione nelle travi di sezione sottile


aperta
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 84
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 85

7.4.1 La sezione rettangolare sottile


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 86
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 87

7.4.2 La sezione sottile generica


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 88

7.4.3 Esempio (sezione a C)


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 7. Torsione 89
Capitolo 8

Taglio

8.1 Centro di taglio

SdC Parte III 20 agosto 2007 90


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 91

8.2 Il taglio nelle travi di sezione compatta


simmetrica

8.2.1 Sezione rettangolare


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 92

8.2.2 Sezione circolare


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 93
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 94
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 95

8.3 Il taglio nelle travi di sezione sottile


aperta
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 96
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 97
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 98

8.3.1 Andamento qualitativo del diagramma delle


tensioni tangenziali su tratti rettilinei a spessore
costante
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 99
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 100
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 101

8.3.2 Equilibrio in un nodo triplo

8.3.3 La sezione a doppio T


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 102
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 103

8.3.4 La sezione a L a lati uguali


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 104
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 105

8.3.5.1 Taglio Ty passante per il centro di taglio

8.3.5 La sezione a C
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 106
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 107

8.3.5.2 Centro di taglio


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 108

8.3.5.3 Taglio Tx passante per il centro di taglio


Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 109

8.3.6 Sezione a Z
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 110
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 111
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 112
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 113

8.4 Il taglio nelle travi di sezione sottile


chiusa simmetrica
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 114
Prof.Daniele Zaccaria SdC Parte III 20 agosto 2007 Capitolo 8. Taglio 115

8.4.1 Esempio (sezione scatolare di forma


rettangolare)