Sei sulla pagina 1di 20

Catalogo 311-I Metrico

uovo!
N
MANUALE DI INSTALLAZIONE
Per Torri di raffreddamento, Condensatori evaporativi
e Raffreddatori a circuito chiuso

Spazio libero ridotto fra unit assiali


con flusso in controcorrente
3
Introduzione
Indice
Il posizionamento di unit di raffreddamento evaporativo un aspetto importante da
SEZONE PAGINA
considerare in caso di revisione del progetto di sistema. Poich questi prodotti richiedono
notevoli quantit daria, necessario prevedere lo spazio necessario intorno alle unit
Introduzione .............................................2 per permetterne il corretto funzionamento.
Inoltre, molto importante posizionare lunit in modo da ridurre al minimo il ricircolo
Installazioni unit assiali daria. Questo manuale tecnico stato preparato dagli ingegneri EVAPCO, per fornire
con flusso in controcorrente informazioni dettagliate sui criteri di installazione. Anche se il manuale rivolto
Unit singole...............................................3 principalmente allinstallazione di torri aperte, gli stessi principi possono essere applicati
Installaz. unit singole/unit multiple.......4-5 anche ai condensatori evaporativi e ai raffreddatori a circuito chiuso.
Grandi installazioni .....................................6 Ricircolo
Installazioni interne speciali.....................6-7 Il ricircolo avviene quando una certa quantit di aria calda e umida in uscita dalla
Espansione sistemi esistenti ......................7 torre ritorna allingresso dellaria fresca.
Laria calda in uscita dalla torre satura e pu avere un bulbo umido pi alto di 5.5-
Installazioni unit a flusso incrociato 8.5C rispetto alla temperatura di bulbo umido della zona. Pertanto, il ricircolo daria
Unit singole............................................8-9 aumenter il bulbo umido dellaria in ingresso, diminuendo la resa dellunit. Per
Installaz. unit larghe/unit multiple ......9-10 esempio, se il bulbo umido in ingresso aumenta da 25.6C a 26.7C, la capacit viene
ridotta del 16%, che corrisponde ad un aumento di temperatura dellacqua in uscita di
Installazioni interne speciali.................10-11
0.8C. Come si pu capire da questo esempio, un lieve incremento della temperatura di
Espansione sistemi esistenti ....................11
bulbo umido dellaria in ingresso influenza notevolmente la resa dellunit. Nei casi
estremi in cui la temperatura di bulbo umido in ingresso aumenta da 2.8C a 3.3C, la
Installazioni unit centrifughe capacit dellunit viene ridotta pi del 50%.
Unit singole........................................12-14
Grandi installazioni/unit multiple........14-15
Programma dinstallazione
essenziale prevedere un adeguato programma di installazione, per permettere un
Installazioni interne speciali......................16
corretto funzionamento della torre di raffreddamento. Lobiettivo principale di
Installazioni interne..............................17-18
posizionare le unit di raffreddamento evaporativo in modo che laria fresca possa
Espansione sistemi esistenti ....................18
entrare liberamente dallingresso della torre, riducendo al minimo le possibilit di
ricircolo. Il primo passo per raggiungere questo risultato lo studio dei vari fattori che
Altri criteri di installazione possono influenzare linstallazione della torre di raffreddamento. E necessario quindi
(Unit assiali/unit centrifughe)
prestare una particolare attenzione anche durante la progettazione dellimpianto,
Spazio necessario per la manutenzione ..19 soprattutto per quanto riguarda i limiti di spazio, le strutture circostanti, le unit esistenti, i
Spazio necessario per il venti prevalenti, le tubazioni ed eventuali future espansioni del sistema. Una volta
collegamento alle tubazioni ......................19 raccolte tutte le informazioni necessarie, si pu procedere alla consultazione di questo
manuale per studiare il miglior sistema di installazione delle unit.
I criteri presentati sono il risultato di anni di fruttuosa esperienza nellinstallazione di
unit di raffreddamento evaporativo. Le istruzioni dinstallazione illustrate sono un valido
supporto per realizzare la soluzione pi adatta alle Vostre esigenze, con la garanzia di
un corretto flusso dellaria allunit, un minimo ricircolo ed uno spazio adeguato per le
operazioni di manutenzione.

Riduzione problema Legionella


essenziale prevedere un regolare programma di manutenzione per contrastare lo
sviluppo del batterio Legionella nella torre di raffreddamento. Lunit deve essere pulita
accuratamente e se rimane ferma per lunghi periodi, necessario svuotare lacqua dal
bacino. Qualora non fosse possibile svuotare il bacino, si consiglia di prevedere un
trattamento biocida prima di avviare i ventilatori. Infine, la torre dovr essere
posizionata lontano da ingressi daria fresca, finestre, aspiratori e venti prevalenti
in direzione di aree pubbliche.

2
1999 EVAPCO, INC.
!
ovo
Nu
Installazione unit assiali Spazio libero ridotto
con flusso in controcorrente
Installazione unit singola Le condizioni descritte nelle Figure 1 e 2 possono essere corrette
La posizione migliore per qualsiasi torre di raffreddamento sul posizionando lunit su di un supporto, in modo che la parte superiore
pavimento. In tutti gli altri casi comunque indispensabile consultare le risulti pi alta rispetto alle strutture adiacenti (Figura 3). E inoltre
istruzioni di installazione. possibile fornire unestensione del convogliatore del ventilatore, per
La prima cosa da tenere in considerazione la posizione dellunit portare luscita dellaria della torre ad unaltezza adeguata (Figura 4).
rispetto alle altre strutture. La parte superiore della torre deve essere Figure 3
uguale o pi alta di tutti i muri, costruzioni, o altre strutture adiacenti. In
caso contrario (Figura 1), si possono avere problemi di ricircolo daria.
Se lunit si trova su un lato esposto al vento (Figura 1), laria in uscita CORRETTO
sar spinta verso la parete e quindi diffusa in tutte le direzioni, anche
verso il basso, allingresso dellaria della torre.

NON CORRETTO
Direzione

del vento

Ingresso Ingresso
dellaria dellaria

Ingresso Ingresso
dellaria dellaria
INSTALLAZIONE SOLLEVATA CON PARTE SUPERIORE DELLA TORRE PI ALTA

Figura 3
INSTALLAZIONE CON PARTE SUPERIORE DELLUNIT PI BASSA DEL MURO
Figura 1 Figure 4

Quando il vento proviene dalla direzione opposta, larea di


pressione negativa che si viene a creare dal passaggio del vento sulla
struttura esistente, spinge laria in uscita verso lingresso della torre CORRETTO
(Figura 2). Anche quando non si dovessero verificare queste
condizioni, la presenza di strutture pi alte della torre possono
comunque frenare la dissipazione dellaria calda in uscita carica di
umidit.

NON CORRETTO
Direzione
Estensione del
del vento convogliatore

Ingresso Ingresso
dellaria dellaria

Ingresso Ingresso
dellaria dellaria

USCITA DELLARIA ELEVATA CON PARTE SUPERIORE DELLA TORRE PI ALTA DEL MURO

INSTALLAZIONE CON PARTE SUPERIORE DELLUNIT Figura 4


PI BASSA DEL MURO
Figura 2

3
Installazione unit singole / Unit multiple CASO 3 - Due muri / Singola unit
Le unit assiali EVAPCO con flusso in controcorrente hanno D2
lingresso dellaria su tutti e quattro i lati. Quando la torre posizionata
vicino ad un muro o ad una struttura che possa bloccare lingresso
dellaria fresca, si consiglia di prevedere uno spazio libero adeguato tra D1 D1
lunit e lostacolo. In questo tipo di layout, laria passer attraverso lo
spazio fra la torre e la struttura adiacente e allo stesso modo dallalto
D2
verso il basso. Pertanto, molto importante prevedere uno spazio Figura 9
adeguato di fronte ad ogni ingresso dellaria, per garantirne il flusso Figura 10
corretto e prevenire il ricircolo.
Quando si prevede linstallazione di pi unit assiali EVAPCO con
flusso in controcorrente nello stesso posto, la possibilit di ricircolo CASO 4 - Due muri / Due unit
dellaria un problema da non sottovalutare. Nelle installazioni con due Figura 11
o pi torri di raffreddamento, le unit possono essere posizionate in Figura 12
D2 D2
diversi punti, a seconda delle condizioni locali e dello spazio
disponibile. D3 D3 D1
D1

EVAPCO ha sviluppato uno studio sulle distanze consigliate nei D2 D2


diversi casi di installazione di unit assiali con flusso in controcorrente,
per garantire un corretto flusso dellaria alle unit e per ridurre al D2
minimo i problemi di ricircolo. E necessario prevedere anche lo spazio
D1 D1
sufficiente per il collegamento alle tubazioni, per la rimozione dei
pannelli di accesso e per svolgere le operazioni di manutenzione. D4 D4

Dopo anni di esperienza nel settore e continui miglioramenti dei D1 D1


prodotti confermati dai test di laboratorio, EVAPCO riuscita a ridurre
al minimo lo spazio libero da prevedere fra le torri e le strutture D2
Figura 14
adiacenti, nonch fra le unit stesse. La significativa riduzione delle Figura 13
distanze da rispettare fra le unit Evapco, ha permesso di
progettare installazioni in spazi anche pi contenuti . Le distanze
indicate nelle tabelle seguenti, dipendono dalla quantit di muri
CASO 5 - Due muri (angolo)
Unit multiple
circostanti e dal numero di unit. Quindi, i dati presentati nelle Tabelle 1 Unit singola
e 2 si riferiscono alle dimensioni minime (da D1 a D8) richieste per
diverse soluzioni di installazione, presentate nelle figure seguenti. D3 D7

D5 D4 D4

D6
CASO 1 - Un solo muro / Singola unit D3 D7
Figura 15
D8 D8

Figura 16
D1

D2
CASO 6 - Tre muri
Figura 5 Figura 6 Unit multiple
Unit singola
CASO 2 - Nessun ostacolo D7 D3 D7

D7 D7 D4 D4

D8
D7 D3 D7
D3 D4
Figura 17
D8 D8

Figura 7 Figura 18

Figura 8

4
Tabella 1: Dimensioni D1 - D4 Tabella 2: Dimensioni D5 - D8
Modelli larghi da 0.9 a 1.2 m Modelli larghi da 0.9 a 1.2 m
Lunghezza unit Dimensioni Minime Lunghezza unit Dimensioni Minime
(m) D1 D2 D3 D4 (m) D5 D6 D7 D8
Tutte le unit 0.6 0.6 0.6 0.6 Tutte le unit 0.6 0.6 0.6 0.6

Modelli larghi 2.4 e 2.7 m Modelli larghi 2.4 e 2.7 m


Lunghezza unit Dimensioni Minime Lunghezza unit Dimensioni Minime
Tutte le Unit Tutte le Unit Torri Cond./Raff.-pompe Tutte le Unit (m) D5 D6 D7 D8
(m) D1 D2 D3 D3* D4 Fino a 5.5 0.9 0.9 0.9 0.9
Fino a 3.2 0.9 0.9 0.6 1.8 1.8 6.4 0.9 0.9 0.9 1
Da 3.6 a 8.5 0.9 0.9 0.8 1.8 1.8 7.3 e 8.5 0.9 0.9 0.9 1.2
11 0.9 1 0.8 1.8 1.8 11 0.9 1 0.9 1.4
12.8 0.9 1.2 0.8 1.8 1.8 12.8 0.9 1.2 0.9 1.5

Modelli larghi 3.6 m


Modelli larghi 3.6 m
Lunghezza unit Dimensioni Minime
Lunghezza unit Dimensioni Minime
(m) D5 D6 D7 D8
Tutte le Unit Tutte le Unit Torri Cond./Raff.-pompe Tutte le Unit
Fino a 6 0.9 0.9 0.9 0.9
(m) D1 D2 D3 D3* D4
7.3 0.9 0.9 0.9 1
Fino a 8.5 0.9 0.9 0.9 1.8 1.8
8.5 0.9 1 1 1.2
11 0.9 1.2 1 1.8 2.1
11 e 12.2 0.9 1.4 1 1.5
12.2 0.9 1.2 1 1.8 2.3
16.4 0.9 1.7 1 1.8
16.4 0.9 1.5 1.2 1.8 3
18.3 0.9 1.8 1 2
18.3 0.9 1.7 1.2 1.8 3

Modelli larghi 4.3 m


Modelli larghi 4.3 m Lunghezza unit Dimensioni Minime
Lunghezza unit Dimensioni Minime (m) D5 D6 D7 D8
(m) D1 D2 D3 D4 7.3 1 1.2 1.2 1.4
7.3 0.9 0.9 0.9 1.5 14.6 1 1.8 1.2 2
14.6 0.9 1.5 1.2 2.7
Modelli larghi 5.2 m
Modelli larghi 5.2 m Lunghezza unit Dimensioni Minime
Lunghezza unit Dimensioni Minime (m) D5 D6 D7 D8
Tutte le Unit Tutte le Unit Torri Cond./Raff.-pompe Tutte le Unit Tutte le unit 0.9 0.9 0.9 0.9
(m) D1 D2 D3 D3* D4
Tutte le unit 0.9 0.9 0.9 1.8 1.8 Modelli larghi 7.3 m
Lunghezza unit Dimensioni Minime
(m) D5 D6 D7 D8
Modelli larghi 7.3 m
Fino a 4.3 1.2 0.9 1.4 1
Lunghezza unit Dimensioni Minime
5.5 1.2 1 1.4 1.2
(m) D1 D2 D3 D4
6 1.2 1.2 1.4 1.4
Fino a 6 0.9 0.9 1.8 1.8 7.3 1.4 1.5 1.5 1.7
7.3 1 1.2 2 2.1 8.5 1.4 1.7 1.5 1.8
8.5 1 1.4 2.1 2.4 11 e 12.2 1.7 2.1 1.8 2.3
11 e 12.2 1.4 1.8 2.7 3.3

Modelli larghi 8.5 m


Modelli larghi 8.5 m Lunghezza unit Dimensioni Minime
Lunghezza unit Dimensioni Minime (m) D5 D6 D7 D8
(m) D1 D2 D3 D4 7.3 1.5 1.5 1.7 1.7
7.3 1.2 1.2 2.4 2.4 14.6 1.8 2.1 2 2.3
14.6 1.5 1.8 2.7 4
CHIAVE DIMENSIONI
* Dimensione minima D3 per Condensatori e Raffreddatori forniti con pompe.
Per unit senza pompe considerare le stesse dimensioni D3 per le Torri. D1, D5 & D7 - Dai lati corti dellunit
D2, D6 & D8 - Dai lati lunghi dellunit
Nota: lo spazio minimo per piattaforme di lavoro esterne 1.7 m. D2, D6 & D3 - Unit posizionate frontalmente rispetto ai lati corti
D4 - Unit posizionate frontalmente rispetto ai lati lunghi

5
Le direttive contenute in queste tabelle sono riferite esclusivamente ad unit EVAPCO. Tutti i dati risultano dai test sulla velocit dellaria in uscita e i punti dingresso
dellaria effettuati su prodotti EVAPCO. Pertanto, le stesse informazioni non possono essere considerate per unit di raffreddamento evaporativo prodotte da altri
costruttori.
Grandi installazioni Installazioni interne speciali
Per installazioni che prevedono 4 o pi unit, indispensabile In alcuni casi, le unit assiali con flusso in controcorrente sono
esaminare accuratamente il layout durante la progettazione del installate in spazi chiusi. Queste installazioni richiedono una particolare
sistema. valutazione del layout, per garantire un corretto funzionamento delle
unit. Gli esempi pi comuni di questo tipo di installazione sono unit
Le grandi installazioni di unit multiple possono creare delle proprie completamente circondate da pareti o griglie della struttura esistente,
condizioni ambientali. In particolari condizioni atmosferiche, la notevole oppure allinterno di un pozzo.
quantit daria in uscita alzer la temperatura del bulbo umido nelle
immediate vicinanze rispetto al valore locale di progetto. Quando Pareti solide o pozzi
possibile, le dimensioni minime descritte nelle Tabelle 1 e 2 devono
Il tipo di installazione interna pi comune allinterno di un pozzo
essere aumentate per poter avere un certo margine di sicurezza,
(Figura 20). Nel caso di una singola unit circondata da pareti chiuse o
tenendo in considerazione il numero di unit, il tipo di installazione, le
installata in un pozzo, gli spazi indicati nelle Tabelle 1 & 2 a pagina 5,
strutture esistenti e larea circostante. devono essere considerati come distanze ASSOLUTAMENTE minime.
Larea intorno alla torre occupa un ruolo fondamentale nel progetto In molti casi, queste dimensioni DEVONO essere aumentate, per
di una grande installazione. Il posizionamento di grandi installazioni in garantire il funzionamento dellunit alla capacit richiesta. Lunit deve
una valle o fra altre costruzioni aumenter la possibilit di ricircolo essere orientata in modo che laria fluisca uniformemente allingresso
dellaria in uscita, incrementando la temperatura del bulbo umido in della torre sui quattro lati. Luscita dellaria deve essere allo stesso
ingresso. Se le condizioni circostanti possono causare problemi di livello o pi in alto delle pareti circostanti. Nel caso di installazione
ricircolo, le unit devono essere distanziate correttamente e allinterno di un pozzo, tutta laria deve essere spinta dallalto verso il
basso e pu essere soggetta a fenomeni di ricircolo. Lesperienza sul
dimensionate in base alle condizioni di bulbo umido precedentemente
campo ha dimostrato che la velocit dellaria verso il basso allinterno
descritte.
del pozzo deve essere mantenuta sotto 2 m/s, per evitare problemi di
Un altro fattore importante da tenere in considerazione nel caso di ricircolo. Per calcolare la velocit dellaria verso il basso, la portata
grandi installazioni con unit multiple, sono i venti prevalenti. totale dellunit viene divisa per lo spazio utilizzabile circostante. Larea
Nonostante queste condizioni generalmente si modifichino a seconda disponibile (porzione scura della Figura 20) lo spazio esistente fra i
della stagione, la direzione del vento durante il periodo pi caldo quattro lati dellunit e le pareti del pozzo. Vedi esempio qui sotto.
dellanno di fondamentale importanza. Per ridurre al minimo le
possibilit di ricircolo, si consiglia di installare le unit in modo che la
direzione del vento prevalente risulti come indicato nella Figura 19.
Consultare il rappresentante di zona o gli uffici EVAPCO per
ulteriori dettagli sulle grandi installazioni di unit multiple.
TORRE

Figure 19

SPAZIO DISPONIBILE POZZO O PARETI SOLIDE

Ingresso aria Ingresso aria Ingresso aria Linea direzionale


vento prevalente

INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI UN POZZO


Figura 20

Esempio: Una AT-19-412 posizionata nel centro di uno spazio di 6 x 7.6 m


racchiuso da pareti solide, con luscita dellunit sopra alle pareti
Ingresso aria Ingresso aria
Linea direzionale circostanti. Questo tipo di layout accettabile?
Ingresso aria vento prevalente
Area unit= 9.5 m2 D1 = 2 m
Unit m3/s= 32.7 m3/s D2 = 1.7 m
Area pozzo= 45.6 m2
VENTO PREVALENTE
Area pozzo utilizzabile = 45.6 9.5 = 36.1 m2
Figura 19
Velocit verso il basso = 32.7 36.1 = 0.9 m/s
Poich la velocit di 0.9 m/s verso il basso inferiore di 2 m/s E le
dimensioni D1 e D2 sono oltre i valori minimi richiesti, questo un
layout accettabile.

6
Pareti con griglie Espansioni di sistemi esistenti
Le unit assiali con a flusso in controcorrente possono anche Questo tipo di installazione richiede la stessa particolare attenzione
essere installate in spazi chiusi da pareti con griglie o aperture (Figura riservata al layout di unit multiple. Tuttavia, necessario considerare
21). Con questa struttura, le caratteristiche della portata daria saranno anche altri fattori in fase di progettazione dellespansione del sistema di
condizionate dal tipo particolare dinstallazione, che un misto fra una torre di raffreddamento. Poich in questo tipo di installazione lunit
soluzione aperta e chiusa allinterno di un pozzo. Laria in ingresso sar nuova potrebbe non essere identica a quella esistente, importante
spinta dallalto e attraverso le griglie o le aperture. valutare laltezza di entrambe le torri. Se possibile, la parte superiore di
Poich laria seguir la traiettoria che presenta minor resistenza, la TUTTE le unit deve essere allo stesso livello, per evitare problemi di
perdita di carico attraverso le griglie determiner la quantit daria ricircolo daria da una torre allaltra. Se le torri hanno altezze diverse,
spinta da entrambe le direzioni. Per diminuire la possibilit di ricircolo, necessario applicare dei supporti per portare luscita dellaria di tutte le
preferibile spingere la maggior quantit daria attraverso le griglie. unit allo stesso livello (Figura 22), oppure distanziare ulteriormente le
Pertanto, importante che le griglie siano progettate considerando la torri rispetto alle dimensioni consigliate.
perdita di carico minima. Per raggiungere questo risultato, la Si raccomanda inoltre di prevedere uno spazio adeguato fra gli
velocit attraverso le griglie deve essere mantenuta a 3 m/s o ingressi dellaria delle nuove unit e di quelle esistenti. Gli ingressi
inferiore, le griglie devono avere uno spazio disponibile minimo dellaria sulle unit assiali sono posizionati su tutti i quattro lati in punti
del 50% e gli ingressi dellaria devono trovarsi di fronte alle diversi rispetto alle unit gi installate. In questo caso, le dimensioni di
griglie. spazio minimo fra le unit (Tabelle 1 & 2) devono essere aumentate in
Per verificare il layout in uno spazio chiuso da pareti con griglie, modo da permettere una corretta portata dellaria a tutte le torri.
necessario prendere in considerazione gli stessi aspetti di Un altro aspetto importante da considerare nellespansione di un
uninstallazione allinterno di un pozzo e calcolare quindi la velocit sistema il collegamento alle tubazioni per le unit nuove e quelle gi
dellaria dallalto verso il basso. Se la velocit dellaria uguale o installate. Per le torri collegate in parallelo, i livelli del troppo pieno
inferiore a 2 m/s, la struttura non crea problemi, indipendentemente nei bacini delle nuove unit e di quelle esistenti DEVONO essere
dalle dimensioni delle griglie. alla stessa altezza. In alcuni casi, possibile prevedere unestensione
del convogliatore del ventilatore per avere luscita dellaria
approssimativamente alla stessa altezza. Le linee di equalizzazione
devono essere installate fra le unit adiacenti, per bilanciare i livelli
dellacqua dei bacini durante il funzionamento. Per i condensatori e
raffreddatori assiali, laltezza delluscita dellaria deve essere allo stesso
livello. Poich ogni unit dotata di un proprio sistema di distribuzione
UNIT acqua, non indispensabile mantenere gli attacchi del troppo pieno nel
bacino allo stesso livello.

GRIGLIE (SU TUTTI I QUATTRO LATI)

NUOVA
INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI PARETI CON GRIGLIE UNIT UNIT
ESISTENTE
Figura 21 Ingresso Ingresso
aria aria
Ingresso Ingresso
aria aria

Se la velocit dellaria verso il basso allinterno della struttura pi


alta di 2 m/s, necessario prendere in considerazione unaltra formula. ESPANSIONE DI UN INSTALLAZIONE ESISTENTE

In base a questa formula, frutto di anni di esperienza nel settore,


prevede che TUTTA laria venga spinta attraverso le griglie. La portata
Figura 22
daria totale (m3/s) dellunit divisa per larea di spazio disponibile
(m2). La velocit dellaria deve risultare INFERIORE A 3m/s. Inoltre, NOTA: Qualora non fosse possibile rispettare le distanze minime
per ottenere questa velocit minima dellaria attraverso le griglie, consigliate, contattare il rappresentante di zona o gli uffici
linstallazione deve soddisfare le seguenti richieste: lingresso dellaria EVAPCO, per la selezione ed il layout dellunit.
attraverso le griglie deve essere minimo 0.9 m ed necessario Consultare la Pagina 19 per ulteriori informazioni.
mantenere lo stesso spazio minimo richiesto per la manutenzione
(Pagina 19).

7
Layout di unit assiali a flusso incrociato Non Disponibili in Europa

Installazione singole unit Le condizioni indicate nelle Figure 23 e 24 possono essere


modificate posizionando lunit sopra dei supporti, in modo che la parte
Il luogo dinstallazione pi indicato per qualsiasi torre di superiore possa essere pi alta rispetto alla parete adiacente (Figura
raffreddamento sul pavimento. Qualora non fosse possibile questo 25). E inoltre possibile prevedere lestensione del convogliatore
tipo di layout, necessario consultare le istruzioni necessarie a ventilatore per portare alla stessa altezza luscita dellaria.
garantire una corretta installazione.
Il primo aspetto da considerare la posizione dellunit rispetto ad
altre strutture. La parte superiore della torre deve essere uguale o pi
CORRETTO
alta di qualsiasi parete, costruzione o altre strutture adiacenti. Se la
parte superiore della torre fosse pi bassa delle strutture circostanti
(Figura 23), si avrebbero problemi di ricircolo dellaria. Se lunit fosse
orientata in direzione del vento (Figura 23), laria in uscita sarebbe
spinta contro la struttura adiacente e quindi diffusa in tutte le direzioni,
anche verso il basso e lingresso dellaria.

NON CORRETTO Ingresso


AIR Ingresso
AIR
INLET
aria aria
INLET

DIREZIONE
WIND
DEL VENTO
DIRECTION

INSTALLAZIONE ELEVATA CON PARTE SUPERIORE


UNIT PIU ALTA DELLA PARETE ADIACENTE
Figura 25

AIR
Ingresso
INLET
AIR
Ingresso
INLET
Gli ingressi dellaria di una torre assiale a flusso incrociato si
aria aria
trovano normalmente su due lati dellunit. Quando la torre
posizionata vicino ad una parete o altre strutture che possono bloccare
lingresso dellaria fresca allunit, necessario tener conto della
INSTALLAZIONE CON LA PARTE SUPERIORE
corretta distanza da mantenere rispetto alla struttura stessa (Figura
DELLUNIT PI BASSA DELLA PARETE ADIACENTE
26). In questo tipo di layout, laria sar spinta allinterno attraverso lo
Figura 23
spazio esistente fra lunit e la parete o altre strutture, cos come
dallalto verso il basso. E quindi importante prevedere uno spazio
Quando il vento arriva dalla direzione opposta, la conseguente area adeguato di fronte ad ogni ingresso dellaria, per garantire una corretta
di pressione negativa creata dal passaggio del vento attraverso la portata e prevenire i problemi di ricircolo.
costruzione, spinger laria in uscita di nuovo verso lingresso (Figura
24). Anche in assenza di queste condizioni, la presenza di una struttura
molto pi alta pu influenzare la dissipazione dellaria calda ed umida
in uscita.
D2
NON CORRETTO DIREZIONE
WIND
DEL VENTO
DIRECTION

Ingresso
AIR Ingresso
AIR
INLET
aria aria
INLET

PARETE
WALL OR
O ALTRA
BUILDING D2
STRUTTURA D1
WALL PARETE
OR
BUILDING
O ALTRA STRUTTURA
Ingresso
AIR Ingresso
AIR
INLET
aria aria
INLET

INSTALLAZIONE VICINO AD UNA PARETE

INSTALLAZIONE CON LA PARTE SUPERIORE DELLUNIT


PI BASSA DELLA PARETE ADIACENTE
Figura 26
Figura 24

8
Quando lunit installata vicino ad una costruzione o una parete, si D3
consiglia di rispettare le dimensioni minime D1 rispetto ai lati lunghi e D2
AIR AIR aria AIR
Ingresso
INLET aria Ingresso Ingresso
INLETaria
rispetto ai lati corti indicate nelle Tabelle 3 e 4. La dimensione D1 deve INLET

essere rispettata per il collegamento alle tubazioni, per la rimozione dei


pannelli di accesso e per le operazioni di manutenzione. La dimensione
(ft.) D3 (end-to-end) D4 (side-by-side)
D2 stata definita per garantire una corretta portata dellaria allunit. UNIT MULTIPLE POSIZIONATE FRONTALMENTE RISPETTO AI LATI CORTI
to 9 5 5
12
Figura 27
5 7
18 5 8
Tabella 3 24 5 9
Dimensioni cella Dimensioni minime METODO CONSIGLIATO
Ingresso
AIR aria Ingresso
AIR aria Ingresso
AIR aria Ingresso
AIR aria
LxPxA D1 INLET INLET INLET INLET

(m) Una Cella Due Celle Tre Celle Quattro Celle


Tutte le dimensioni 1 Table1 3 1 1
Single Cell Units
UNIT WIDTH UNIT LENGTH Tabella Minimum
4 Dimension
Dimensioni
(ft.) cella (ft.) Dimensioni minime
D1 (From Ends) D2 (From Ends) 0,9 m
Minimum
L x 14
PxA 7 612D2 6
(m)
16 Una 8Cella Due Celle 7 Tre Celle6 Quattro Celle
6.7 x 3.6
20 x 5.2 2
10 3.2 9 4 8 4.6
6.7 x 3.6 x 5.8 14
2 3.2 12 4 11 4.6
6.7 x 3.6 x 7 2.1 8 Foot Wide
3.3Models 4.3 4.8 AIR
INLET aria
Ingresso
AIR
INLET aria
Ingresso
AIR
INLET aria
Ingresso
AIR
INLETaria
Ingresso
Unitx Length
7.3 x 4.3 5.2 2.3 3.6 Minimum Dimension
4.4 5
(ft.) D1 (from ends) D2 (from sides)
7.3 x 4.3 x 5.8 2.3 3.6 4.4 5 UNIT
36 MULTIPLE POSIZIONATE
5 FRONTALMENTE 10
to 9 3 3 RISPETTO AI Wide
LATI Models
LUNGHI
7.3 x 4.3 x12
7 2.4 4.1 4.7 5.3 12 Foot
3 4 Figura 28 Minimum Dimension
Unit Length
18 3 4
(ft.) D3 (end-to-end) D4 (side-by-side)
24
NOTA: Consultare gli uffici Evapco3per dimensioni D2 con 5
12 6 6
36 3 5 METODO ALTERNATIVO
applicazioni da 5 o pi celle AIR aria AIR aria AIR aria AIR aria
12 Foot Wide Models Ingresso
INLET
Ingresso
INLET
Ingresso
INLET
Ingresso
INLET

Talvolta, altri componenti quali pompe, filtri, tubazioni, etc. sono


posizionati di fronte allingresso dellaria. Questi possibili ostacoli devono
essere installati mantenendo le distanze minime consigliate nella Tabella
4, per evitare sbilanciamenti della portata daria, che possono
influenzare negativamente la resa dellunit.

Grandi installazioni e unit multiple


Qualora venissero installate pi unit assiali a flusso incrociato nello
stesso posto, aumenterebbero le possibilit di ricircolo daria. Tuttavia,
le istruzioni di seguito descritte garantiscono un funzionamento AIR AIR AIR AIR
Ingresso aria
INLET Ingresso
INLETaria Ingresso
INLETaria Ingresso
INLETaria
efficiente e soddisfacente. Per linstallazione di due torri di
18 6 9
raffreddamento con gli ingressi dellaria posti uno di fronte allaltro, le UNIT MULTIPLE POSIZIONATE FRONTALMENTE
24 6 10
RISPETTO AI LATI LUNGHI
unit possono essere posizionate come descritto nella Figura 27. Si 36 Figure728a 12
raccomanda di rispettare la distanza minima consigliata fra le unit 54 7 14
14 Foot Wide Models
(D3), per garantire una portata dellaria corretta e lo spazio necessario Tabella 5
Unit Length Minimum Dimension
per il collegamento delle tubazioni o laccesso alla manutenzione. La
Dimensioni
uleft.)D cella
3 (enDimension DIMENSIONI MINIME
Minimum4 (side-by-side)
Tabella 5 riporta le distanze minime da rispettare (D3). Tuttavia, come
WxLxH D3
descritto nelle Figure 28 e 28a, esiste un metodo di configurazione pi 48 7 13
(m) Una Cella Due CelleTre Celle Quattro Celle
efficiente per le torri a flusso incrociato con pi celle, che consiste nel 24 Foot Wide Models
6.7 x 3.6
Unitx Length
5.2 4 6.4 Minimum Dimension
8 9.2
posizionare le unit in gruppi di due con uno spazio di 0.9 m fra i vari
6.7 x 3.6 x(ft.)
5.8 4 6.4
D3 (end-to-end) 8 D4 (side-by-side)
9.2
gruppi, per permettere un facile accesso ad ogni cella. Per applicazioni
6.7 x 3.6 x18
7 4.3 12
6.7 8.5 12 9.7
pi grandi con spazio disponibile limitato, le celle multiple a flusso 24 12 14
7.3 x 4.3 x 5.2 4.6 7.3 8.8 10
incrociato possono essere installate con un metodo alternativo, come 28 & 36 12 16
7.3 x 4.3 x 5.8 4.6 28 Foot Wide
7.3 Models 8.8 10
descritto nella Figura 28a. Si raccomanda di tener conto che laccesso
7.3 x Unit
4.3 xLength
7 4.8 8.2 Minimum Dimension
9.4 10.6
alle celle centrali possibile solo attraverso le celle esterne. Inoltre, la (ft.) D3 (end-to-end) D4 (side-by-side)
rimozione del motore del ventilatore dalle celle centrali risulta pi 24 12 14
complicata nel caso descritto nella Figura 28a. Nota: Consultare gli uffici Evapco per dimensioni D3 con
applicazioni da 5 o pi celle

9
Per installazioni di unit multiple, con 3, 4 o pi torri, Pareti solide o pozzi
indispensabile effettuare unaccurata analisi del layout in fase di Il tipo di installazione interna pi comune allinterno di un pozzo
progettazione del sistema. (Figura 30). Nel caso di una singola unit circondata da pareti chiuse o
Le grandi installazioni di unit multiple possono creare delle proprie installata in un pozzo, necessario rispettare le dimensioni D1 nella
condizioni ambientali. In particolari condizioni atmosferiche, la notevole Tabella 3, per permettere laccesso allunit per le operazioni di
quantit daria in uscita alzer la temperatura del bulbo umido nelle manutenzione. Lunit deve essere orientata in modo che laria fluisca
immediate vicinanze rispetto al valore locale di progetto. Quando uniformemente ai due ingressi della torre. Luscita dellaria deve essere
possibile, le dimensioni minime descritte nelle Tabelle 3, 4 e 5 devono allo stesso livello o pi in alto delle pareti circostanti.
essere aumentate per poter avere un certo margine di sicurezza, Nel caso di installazione allinterno di un pozzo, tutta laria deve
tenendo in considerazione il numero di unit, il tipo di installazione, le essere spinta dallalto verso il basso e pu essere soggetta a fenomeni
strutture esistenti e larea circostante. di ricircolo. Lesperienza sul campo ha dimostrato che la velocit
Larea intorno alla torre occupa un ruolo fondamentale nel progetto dellaria verso il basso allinterno del pozzo deve essere mantenuta
di una grande installazione. Il posizionamento di grandi installazioni in SOTTO 2 m/s, per evitare problemi di ricircolo.
una valle o fra altre costruzioni aumenter la possibilit di ricircolo Per calcolare la velocit dellaria verso il basso, la portata totale
dellaria in uscita, incrementando la temperatura del bulbo umido in dellunit viene divisa per lo spazio utilizzabile circostante. Larea
ingresso. Se le condizioni circostanti possono causare problemi di disponibile quella indicata nella Figura 30.
ricircolo, le unit devono essere distanziate correttamente e Nel caso di una nuova installazione, occorre determinare la
dimensionate in base alle condizioni di bulbo umido precedentemente dimensione minima W, che sar diversa per ogni applicazione. Il layout
descritte. di una torre a flusso incrociato installata in un pozzo sar accettabile
Un altro fattore importante da tenere in considerazione nel caso di una volta stabilita la dimensione minima W, per garantire una velocit
grandi installazioni con unit multiple, sono i venti prevalenti. dellaria verso il basso pari a 2 m/s o inferiore.
Nonostante queste condizioni generalmente si modifichino a seconda
della stagione, la direzione del vento durante il periodo pi caldo
dellanno di fondamentale importanza. Per ridurre al minimo le
possibilit di ricircolo, si consiglia di installare le unit in modo che la
direzione del vento prevalente risulti come indicato nella Figura 29.
Consultare il rappresentante di zona o gli uffici EVAPCO per 0.9 m
MAX
ulteriori dettagli sulle grandi installazioni di unit multiple.
Figure 17 1.8 m
MAX

50
AIR aria
Ingresso AIR aria
Ingresso AIR aria
Ingresso
INLET INLET INLET
Ingresso aria TORRE Ingresso aria
LINEA
RANGE OF DIREZIONALE
PREVAILING
VENTO PREVALENTE
WIND DIRECTION

10

SPAZIO
DISPONIBILE
10

LINEA
RANGE OF DIREZIONALE
PREVAILING
WIND DIRECTION
VENTO PREVALENTE

AIR aria
Ingresso AIR aria
Ingresso AIR aria
Ingresso
INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI UN POZZO
INLET INLET INLET
50 Figura 30

VENTO PREVALENTE
Figura 29

Installazioni interne speciali


In alcuni casi, le unit assiali con flusso incrociato sono installate in
spazi chiusi. Queste installazioni richiedono una particolare valutazione
del layout, per garantire un corretto funzionamento delle unit. Gli
esempi pi comuni di questo tipo di installazione sono unit
completamente circondate da pareti o griglie della struttura esistente,
oppure allinterno di un pozzo.

10
Pareti con griglie Espansioni di sistemi esistenti
Le unit assiali con corrente a flusso incrociato possono anche Questo tipo di installazione richiede la stessa particolare attenzione
essere installate in spazi chiusi da pareti con griglie o aperture (Figura riservata al layout di unit multiple. Tuttavia, necessario considerare
31). Con questa struttura, le caratteristiche della portata daria saranno anche altri fattori in fase di progettazione dellespansione del sistema di
condizionate dal tipo particolare dinstallazione, che un misto fra una torre di raffreddamento. Poich in questo tipo di installazione lunit
soluzione aperta e chiusa allinterno di un pozzo. nuova potrebbe non essere identica a quella esistente, importante
Laria in ingresso sar spinta dallalto e attraverso le griglie o le valutare laltezza di entrambe le torri. Se possibile, la parte superiore di
aperture. Poich laria seguir la traiettoria che presenta minor TUTTE le unit deve essere allo stesso livello, per evitare problemi di
resistenza, la perdita di carico attraverso le griglie determiner la ricircolo daria da una torre allaltra. Se le torri hanno altezze diverse,
quantit daria spinta da entrambe le direzioni. Per diminuire la necessario applicare dei supporti per portare luscita dellaria di tutte le
possibilit di ricircolo, preferibile spingere la maggior quantit daria unit allo stesso livello (Figura 32), oppure distanziare ulteriormente le
attraverso le griglie. Pertanto, importante che le griglie siano torri rispetto alle dimensioni consigliate.
progettate considerando la perdita di carico minima. Per raggiungere Si raccomanda inoltre di prevedere uno spazio adeguato fra gli
questo risultato, la velocit attraverso le griglie deve essere ingressi dellaria delle nuove unit e di quelle esistenti. Gli ingressi
mantenuta a 3 m/s o inferiore, le griglie devono avere uno spazio dellaria sulle unit assiali sono posizionati su due lati in punti diversi
disponibile minimo del 50% e gli ingressi dellaria devono trovarsi rispetto alle unit gi installate. In questo caso, le dimensioni di spazio
di fronte alle griglie. minimo fra le unit (Tabella 5) devono essere aumentate in modo da
Per verificare il layout in uno spazio chiuso da pareti con griglie, permettere una corretta portata dellaria a tutte le torri.
necessario prendere in considerazione gli stessi aspetti di Un altro aspetto importante da considerare nellespansione di un
uninstallazione allinterno di un pozzo e calcolare quindi la velocit sistema il collegamento alle tubazioni per le unit nuove e quelle gi
dellaria dallalto verso il basso. Se il layout risponde ai requisiti installate. Per le torri collegate in parallelo, i livelli del troppo pieno
necessari per installazione allinterno di un pozzo, la struttura non crea nei bacini delle nuove unit e di quelle esistenti DEVONO essere
problemi, indipendentemente dalle dimensioni delle griglie. alla stessa altezza. In alcuni casi, possibile prevedere unestensione
del convogliatore del ventilatore per avere luscita dellaria
approssimativamente alla stessa altezza. Le linee di equalizzazione
Entre
AIRdair
INLET devono essere installate fra le unit adiacenti, per bilanciare i livelli
dellacqua dei bacini durante il funzionamento.

For induced draft condensers and closed circuit coolers, the


discharge heights must be at the same elevation. Since each unit has
its own independent spray water recirculation system, maintaining the
ove

AIR
Ingresso
INLET aria

GRIGLIE
LOUVERS NEW
NUOVA EXISTING
UNIT
(AIR INLET SIDES)
(LATO INGRESSO ARIA) UNIT
UNIT UNIT
ESISTENTE

INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI PARETI CON GRIGLIE


rflow levels of the cold water basins is not necessary.
Ingresso
AIR Ingresso
AIR
Figura 31 aria
INLET aria
INLET AIR AIR
Ingresso Ingresso
INLET INLET

Se il layout non risponde alle esigenze di installazione, necessario


prendere in considerazione unaltra formula. In base a questa formula, EXPANSION
ESPANSIONE TO AN EXISTING INSTALLATION
DI UNINSTALLAZIONE ESISTENTE
frutto di anni di esperienza nel settore, prevede che TUTTA laria venga Figura 32
spinta attraverso le griglie. La portata daria totale (m3/s) dellunit
divisa per larea di spazio disponibile (m2). La velocit dellaria deve NOTA: Qualora non fosse possibile rispettare le distanze minime
risultare INFERIORE A 3m/s. Inoltre, per ottenere questa velocit minima consigliate, contattare il rappresentante di zona o gli uffici
dellaria attraverso le griglie, linstallazione deve soddisfare le seguenti EVAPCO, per la selezione ed il layout dellunit.
richieste: lingresso dellaria attraverso le griglie deve essere minimo 0.9 Consultare la Pagina 19 per ulteriori informazioni.
m ed necessario mantenere lo stesso spazio minimo richiesto per la
manutenzione (Pagina 19).

11
Layout di unit centrifughe

Installazione singole unit


Il luogo dinstallazione pi indicato per qualsiasi torre di
DIREZIONE DEL VENTO
raffreddamento sul pavimento. Qualora non fosse possibile questo
tipo di layout, necessario consultare le istruzioni necessarie a
garantire una corretta installazione. Ci sono diverse tipologie di unit
descritte in questa sezione, che riguardano unit centrifughe ed assiali.
I modelli centrifughi includono unit con ingresso dellaria su un solo NON CORRETTO
lato o doppio ingresso su due lati. Nella stessa sezione troverete le
istruzioni di layout relative alla linea centrifuga LR con ingresso
dellaria sul lato lungo.

Il primo aspetto da considerare la posizione dellunit rispetto ad


altre strutture. La parte superiore della torre deve essere uguale o pi
alta di qualsiasi parete, costruzione o altre strutture adiacenti. Se la
parte superiore della torre fosse pi bassa delle strutture circostanti
(Figura 33), si avrebbero problemi di ricircolo dellaria. Se lunit fosse Ingresso aria

orientata in direzione del vento (Figura 33), laria in uscita sarebbe


spinta contro la struttura adiacente e quindi diffusa in tutte le direzioni,
anche verso il basso e lingresso dellaria.

EFFETTO DEL VENTO CON PARTE SUPERIORE DELLUNIT


PI BASSA DELLA PARETE ADIACENTE
NON CORRETTO
Figura 34

Ci sono due semplici metodi per risolvere il problema di ricircolo


daria. Il primo consiste nel sollevare lunit con un supporto, in modo
che la parte superiore sia pi alta della struttura adiacente, come
descritto nella Figura 35.
e
zion
Dire
e n to
del v

CORRETTO

Ingresso
aria

Ingresso
INSTALLAZIONE CON LA PARTE SUPERIORE DELLUNIT aria
PI BASSA DELLA PARETE ADIACENTE

Figura 33

Quando il vento arriva dalla direzione opposta, la conseguente area


di pressione negativa creata dal passaggio del vento attraverso la
INSTALLAZIONE SOLLEVATA CON PARTE SUPERIORE UNIT
costruzione, spinger laria in uscita di nuovo verso lingresso PI ALTA DELLA STRUTTURA
(Figura 34). Anche in assenza di queste condizioni, la presenza di una
struttura molto pi alta pu influenzare la dissipazione dellaria calda
ed umida in uscita. Figura 35

12
Il secondo metodo consiste nellinstallazione di una cuffia a tronco Questa dimensione pu essere ridotta in funzione di quanto lunit
di cono (Figura 36), che scarica laria al di sopra dellaltezza della viene sollevata, aumentando cos lo spazio disponibile del lato
struttura. La cuffia aumenta la velocit dellaria in uscita, riducendo le ventilatore. Nel caso di unit assiali, il sollevamento della torre non
possibilit di ricircolo. Tuttavia, linstallazione di questa opzione comporta nessuna variazione della dimensione D1.
aumenta la perdita di carico esterna ed quindi necessario prevedere
un motore ventilatore maggiorato.
CORRETTO
CUFFIA

Ingresso
aria

SOLLEVAMENTO

Ingresso
aria

INSTALLAZIONE ADIACENTE AD UNA PARETE

Figura 38

Tabella 6
INSTALLAZIONE CON PARTE SUPERIORE DELLA CUFFIA
DISTANZA MINIMA D1 DALLUNITA ALLA PARETE CON INGRESSO
PI ALTA DELLA STRUTTURA
Figura 36 DELLARIA RIVOLTO VERSO IL MURO

Modelli larghi 0.9 e 1.5 m - LR - Ingresso aria sul lato corto


Nel caso di unit installata vicino ad una parete, consigliabile
avere lingresso aria sul lato opposto alla struttura adiacente, come Larghezza unit Lunghezza unit Sollevamento unit - (m)
descritto nella Figura 37. (m) (m) 0 0.6 0.9 1.2 e oltre
0.9 1.8* 1.2 1.2 1 1
1.5 1.8* 1.2 1.2 1 1
1.5 2.7 e 3.6* 1.5 1.4 1.4 1.2

Modelli larghi 2.4 m - LR- Ingresso aria sul lato corto


AIR
Ingresso
INLET aria
Lunghezza unit Sollevamento unit - (m)
(m) 0 0.6 0.9 1.2 e oltre
2.7 & 3.6* 1.8 1.7 1.7 1.5

INSTALLAZIONE VICINO AD UNA PARETE Modelli larghi 1.2 e 1.5 m - Un solo lato ventilatore

Lunghezza unit Sollevamento unit - (m)


Figura 37
(m) 0 0.6 1.2 1.8 e oltre
Nota: le unit sopra indicate sono modelli LR Fino a 2.7 1.2 1.2 1.2 1.2
Note: EVAPCOS
conLRingresso
End Air dellaria
Inlet is shown.
sul lato corto. 3.6 1.5 1.2 1.2 1.2
Qualora fosse necessario posizionare lunit con lingresso dellaria 5.5 1.8 1.5 1.2 1.2
rivolto verso la parete adiacente (Figura 38), occorre mantenere una
Modelli larghi 2.4 e 3 m Un solo lato ventilatore
distanza minima D1 fra il muro e la torre, come descritto nella Tabella 6
per tutte le grandezze di modelli centrifughi ed assiali. Nelle Lunghezza unit Sollevamento unit - (m)
installazioni adiacenti a pareti, tutta laria consumata dallunit spinta (m) 0 0.6 1.2 1.8 e oltre
verso lingresso attraverso lo spazio fra la torre e il muro e dallalto Fino a 3.6 2.1 2 1.8 1.8
verso il basso. Il flusso dellaria dallalto verso lingresso dellunit 5.5 2.4 2.1 1.8 1.8
avviene quando vi sono difficolt nel mantenere la distanza minima
7.3 3 2.7 2.4 2.1
consigliata per prevenire il ricircolo dellaria in uscita.
11 4.3 3.6 3.3 3
Quando si seleziona una torre con ingresso dellaria su due lati,
necessario analizzare attentamente ciascun lato. Per esempio, nel Modelli larghi 3.6 m - Un solo lato ventilatore
caso di una torre larga 2.4 metri, occorre consultare la Tabella 6 per
determinare la distanza minima D1 fra il lato ingresso aria e la parete Lunghezza unit Sollevamento unit - (m)
di fronte. Seguire la stessa procedura per il lato opposto dellunit. (m) 0 0.6 1.2 1.8 e oltre
Le distanze D1 nella Tabella 6 sono state definite in base a molti Fino a 3.6 2.4 2.1 2.1 2.1
anni di esperienza, secondo la formula per cui tutta laria viene spinta 5.5 2.7 2.4 2.1 2.1
verso lingresso della torre dai lati lunghi a meno di 3 m/s. Come si pu 7.3 3.3 3 2.7 2.4
vedere dai dati nella Tabella 6, il sollevamento dellunit centrifuga con 11 4.8 4.3 3.6 3.3
un supporto permette la riduzione della dimensione D1.
*Nota: la lunghezza di unit LR con ingresso aria sul lato corto
include solo la sezione di scambio

13
Se la distanza D1 descritta nella Tabella 6 maggiore dello spazio
disponibile, si consiglia di prevedere una cuffia a tronco di cono (Figura
39), che deve essere alta almeno 0.9 m con una velocit di uscita
dellaria fra 6 e 7.5 m/s. Luso di questa cuffia consente di considerare
una distanza ridotta del 20% rispetto al valore indicato nella Tabella 6.
In ogni caso, la distanza minima D1 da rispettare non deve essere CONDEN- CONDEN-
Ingresso SATORE Ingresso
inferiore a: aria N 1 0.6 m
SATORE
N 2 aria

Modelli larghi 0.9 e 1.5 m - LR - Ingresso aria lato corto = 0.9 m


Modelli larghi 1.2 e 1.5 m - Un solo lato ventilatore = 1.2 m
Modelli larghi 2.4 m - LR - Ingresso aria lato corto = 0.9 m
Modelli larghi 2.4 e 3 m - Un solo lato ventilatore = 1.8 m UNIT MULTIPLE POSIZIONATE FRONTALMENTE
Modelli larghi 3.6 m - Un solo lato ventilatore = 2.1 m RISPETTO AI LATI LUNGHI

In alcune installazioni vengono posizionati altri macchinari di fronte


Figura 40
al lato ventilatore, quali ricevitori, compressori, tubazioni, etc. Questi
devono comunque rispettare le distanze minime sopra descritte, per
evitare uno squilibrio della portata dellaria e quindi garantire un
corretto funzionamento del ventilatore. Ingresso
aria
Ingresso
aria

LATO LATO
USCITA DELLARIA A ATTACCHI
6 - 7.5 m/s ATTACCHI
CUFFIA A TRONCO DI CONO CONDENSATORE N 1 CONDENSATORE N 2
0.6 m

UNIT MULTIPLE POSIZIONATE FRONTALMENTE


RISPETTO AI LATI CORTI

Figura 41

Ingresso
aria

Ingresso Ingresso
aria 1.2 m aria

LATO ATTACCHI

INFERIORE DEL 20%


CONDENSATORE N 1 CONDENSATORE N 2

INSTALLAZIONE CON CUFFIA A TRONCO DI CONO


Figura 39
UNITMULTIPLE POSIZIONATE FRONTALMENTE RISPETTO
AI LATI CORTI E AGLI ATTACCHI

Grandi installazioni e unit multiple Figura 42

Qualora venissero installate pi unit nello stesso posto,


aumenterebbero le possibilit di ricircolo a causa della maggior
quantit daria utilizzata. Tuttavia, le istruzioni di seguito descritte
garantiscono un funzionamento efficiente e soddisfacente.
Per installazioni che prevedono due unit, le torri devono essere
posizionate una di fronte allaltra rispetto ai lati lunghi (Figura 40),
oppure rispetto ai lati corti (Figure 41 e 42). Lunica differenza fra i Ingresso
aria
layout delle (Figure 41 e 42), la maggiore distanza da rispettare nel
caso di attacchi sul lato lungo posti frontalmente (Figura 42). SOLLEVAMENTO
Nelle installazioni di tre o pi torri in cui necessario posizionare
due unit frontalmente rispetto al lato ventilatore (Figura 43), la
distanza minima D2 fra i due ingressi dellaria deve corrispondere al
INSTALLAZIONE CON INGRESSI DELLARIA FRONTALI
valore della Tabella 7 a pagina 15.
Figura 43

14
La tabella 7 fa riferimento ad unit LR larghe 0.9, 1.5 e 2.4 m (con Modelli larghi 0.9 e 1.5 m LR Ingresso aria lato corto = 1.8 m
ingresso aria sul lato corto), unit larghe 1.5 m (con ingresso aria su un Modelli larghi 1.2 e 1.5 m Un solo lato ventilatore = 1.8 m
solo lato) ed unit pi larghe fino a 2.4, 3 e 3.6 m (con ingresso aria su Modelli larghi 2.4 m LR Ingresso aria lato corto = 3m
un solo lato). Queste tabelle sono basate su formule secondo cui tutta Modelli larghi 2.4 e 3 m Un solo lato ventilatore = 3m
laria entra nellunit dai lati lunghi ad una velocit inferiore a 3 m/s.
Modelli larghi 3.6 m Un solo lato ventilatore = 3.3 m
Questo criterio confermato da diversi anni di esperienza
Le grandi installazioni di unit multiple possono creare delle proprie
nellinstallazione di raffreddamento evaporativo.
condizioni ambientali. In particolari condizioni atmosferiche, la notevole
MODELLI LARGHI 0.9 e 1.5 m LR INGRESSO ARIA SUL LATO CORTO quantit daria in uscita alzer la temperatura del bulbo umido nelle
Larghezza unit Lunghezza unit Sollevamento unit (m) immediate vicinanze rispetto al valore locale di progetto. Quando
(m) (m) 0 0.6 0.9 1.2 e oltre possibile, le dimensioni minime descritte nelle Tabelle 6 e 7 devono
0.9 1.8* 2.4 2.4 2.1 2.1 essere aumentate per poter avere un certo margine di sicurezza,
1.5 1.8* 2.4 2.4 2.1 2.1 tenendo in considerazione il numero di unit, il tipo di installazione, le
1.5 2.7 e 3.6* 3 2.7 2.7 2.4 strutture esistenti e larea circostante. Larea intorno alla torre occupa
MODELLI LARGHI 2.4 m LR INGRESSO ARIA SUL LATO CORTO un ruolo fondamentale nel progetto di una grande installazione. Il
Lunghezza unit Sollevamento unit (m) posizionamento di grandi installazioni in una valle o fra altre costruzioni
(m) 0 0.6 0.9 1.2 e oltre aumenter la possibilit di ricircolo dellaria in uscita, incrementando la
2.7 e 3.6* 3.6 3.3 3.3 3 temperatura del bulbo umido in ingresso. Un altro fattore importante da
tenere in considerazione nel caso di grandi installazioni con unit
MODELLI LARGHI 1.2 e 1.5 m UN SOLO LATO VENTILATORE
multiple, sono i venti prevalenti. Nonostante queste condizioni
generalmente si modifichino a seconda della stagione, la direzione del
Lunghezza unit Sollevamento unit (m)
vento durante il periodo pi caldo dellanno di fondamentale
(m) 0 0.6 1.2 1.8 e oltre
importanza. Per ridurre al minimo le possibilit di ricircolo, si consiglia
Fino a 2.7 2.4 2.1 1.8 1.8
di installare le unit in modo che gli ingressi dellaria siano quasi
3.6 3 2.4 2.1 1.8
perpendicolari rispetto alla direzione del vento prevalente (Figura 44).
5.5 3.6 3 2.4 1.8
Lo scopo di orientare lunit in modo che il vento prevalente non
MODELLI LARGHI 2.4 e 3 m UN SOLO LATO VENTILATORE spinga laria in uscita verso lingresso dei ventilatori.
Lunghezza unit Sollevamento unit (m) LINEA
DIREZIONALE
(m) 0 0.6 1.2 1.8 e oltre VENTO
PREVALENTE
Fino a 3.6 4.3 4 3.6 3
Ingresso Ingresso Ingresso
5.5 4.8 4.3 3.6 3 aria aria aria
7.3 6 5.5 4.8 4.3
11 8.5 7.3 6.7 6
COND. N 1 COND. N 2 COND. N 3
MODELLI LARGHI 3.6 m UN SOLO LATO VENTILATORE
Lunghezza unit Sollevamento unit (m) Figura 44
(m) 0 0.6 1.2 1.8 e oltre GRANDE INSTALLAZIONE UNIT POSIZIONATE
FRONTALMENTE RISPETTO AI LATI CORTI
Fino a 3.6 4.8 4.6 4.3 3.3
5.5 5.5 4.8 4.3 3.3 Nel caso di installazioni di unit posizionate frontalmente rispetto ai lati
7.3 7 6 5.5 4.8 lunghi opposti ai ventilatori, lorientamento rispetto alla direzione dei
11 9.7 8.2 7.6 7 venti prevalenti descritta nella Figura 45.
DISTANZA MINIMA D2 Ingresso Ingresso Ingresso
aria aria aria
UNIT CON INGRESSI ARIA FRONTALI
LINEA DIREZIONALE VENTO
Tabella 7 PREVALENTE

*Nota: La lunghezza di unit LR con ingresso aria sul lato corto COND. N 1 COND. N 2 COND. N 3
include solo la sezione di scambio.

Se non c spazio sufficiente per rispettare le distanze minime COND. N 4 COND. N 5 COND. N 6

descritte nella Tabella 7, si consiglia di prevedere una cuffia a tronco di LINEA DIREZIONALE VENTO
PREVALENTE
cono, che deve essere alta almeno 0.9 m con una velocit di uscita
dellaria fra 6 e 7.5 m/s. In questo modo, la distanza indicata nella Ingresso
aria
Ingresso
aria
Ingresso
aria
Tabella 7 pu essere ridotta del 20%. In ogni caso, la distanza minima
fra i lati dei ventilatori non deve essere inferiore a: GRANDE INSTALLAZIONE UNIT POSIZIONATE FRONTALMENTE
RISPETTO AI LATI LUNGHI OPPOSTI AI VENTILATORI

Figura 45

15
Installazioni interne speciali Nota: Nelle unit con pannello di fondo o silenziatore in ingresso,
In molti casi le unit sono installate in spazi chiusi. Queste lo spazio disponibile ridotto e include solo larea di fronte
allingresso dellaria.
installazioni richiedono una particolare valutazione del layout, per
garantire un corretto funzionamento delle unit.
Pareti con griglie
Pareti solide o pozzi Le unit centrifughe possono anche essere installate in spazi chiusi
da pareti con griglie o aperture e la parte superiore scoperta (Figura
Il tipo di installazione interna pi comune allinterno di un pozzo
47). Con questa struttura, le caratteristiche della portata daria saranno
(Figura 46). Nel caso di una singola unit circondata da pareti chiuse o
condizionate dal tipo particolare dinstallazione, che un misto fra
installata in un pozzo, necessario rispettare le dimensioni soluzione aperta e chiusa allinterno di un pozzo.
ASSOLUTAMENTE minime D1 nella Tabella 6 a pagina 13. Lunit deve Laria in ingresso sar spinta dallalto attraverso le griglie o le
essere orientata in modo che laria fluisca uniformemente agli ingressi aperture. Poich laria seguir la traiettoria che presenta minor
della torre e vi sia pi spazio possibile sul lato dei ventilatori. Luscita resistenza, la perdita di carico attraverso le griglie determiner la
dellaria deve essere allo stesso livello o pi in alto delle pareti quantit daria spinta da entrambe le direzioni. Per diminuire la
circostanti. possibilit di ricircolo, preferibile spingere la maggior quantit daria
attraverso le griglie. Pertanto, importante che le griglie siano
Nel caso di installazione allinterno di un pozzo, tutta laria deve
progettate considerando la perdita di carico minima. Per raggiungere
essere spinta dallalto verso il basso e pu essere soggetta a fenomeni
questo risultato, la velocit attraverso le griglie deve essere
di ricircolo. Lesperienza sul campo ha dimostrato che la velocit mantenuta a 3 m/s o inferiore, le griglie devono avere uno spazio
dellaria verso il basso allinterno del pozzo deve essere mantenuta disponibile minimo del 50% e gli ingressi dellaria devono trovarsi
SOTTO 1.5 m/s, per evitare problemi di ricircolo. di fronte alle griglie.
La velocit dellaria verso il basso in alcuni spazi chiusi pu Per verificare il layout in uno spazio chiuso da pareti con griglie,
superare il limite massimo di 1.5 m/s. In questi casi si consiglia di necessario prendere in considerazione gli stessi aspetti di
installare una cuffia a tronco di cono, che consente un aumento uninstallazione allinterno di un pozzo e calcolare quindi la velocit
della velocit dellaria da 1.5 a 2.3 m/s. dellaria dallalto verso il basso. Se la velocit dellaria uguale o
inferiore a 1.5 m/s, la struttura non crea problemi, indipendentemente
Per calcolare la velocit dellaria verso il basso, la portata totale
dalle dimensioni delle griglie.
dellunit viene divisa per lo spazio utilizzabile circostante. Larea
disponibile la parte scura indicata nelle Figure 46 e 46a. Nel caso di
torri con un solo ingresso dellaria (Figura 46), lo spazio disponibile
include larea di fronte allunit, fino a 1.8 m su ogni lato, pi met della
TORRE
larghezza della torre (profondit). Lo spazio disponibile per unit con
ingresso dellaria su un solo lato (Figura 46a) include larea di fronte al
lato ventilatori, fino a 1.8 m da ogni lato. Ingresso
aria

LUNGHEZZA
UNIT Griglie
INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI PARETI
CON GRIGLIE FRONTALI RISPETTO AI VENTILATORI
TORRE
PARETE 1/2 LARGHEZZA
UNIT
Figura 47
Ingresso
aria
Figure 34 Nota: Le unit con ingresso dellaria su due lati possono richiedere
griglie sulla parte frontale e posteriore della struttura esistente.
AREA DISPONIBILE DI FRONTE
AL LATO VENTILATORI Se la velocit dellaria verso il basso allinterno della struttura
INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI UN POZZO superiore a 1.5 m/s, necessario considerare unaltra formula. Secondo
Figura 46 questa formula, frutto di anni di esperienza nel settore, TUTTA laria
LARGHEZZA
viene spinta attraverso le griglie. La portata daria totale (m3/s) dellunit
UNIT
viene divisa per larea libera (m2). Il risultato dovr essere INFERIORE a
3 m/s. Linstallazione deve inoltre rispettare la distanza minima D3 fra il
lato ventilatori e le griglie della struttura, come descritto nella Tabella 8 a
pagina 17, nonch lo spazio minimo necessario per le operazioni di
Figure 34a
PARETE manutenzione, come indicato a pagina 19.
TORRE
Figure 34b

0.9 m
MAXI
AREA
DISPONIBILE
DI FRONTE Ingresso
AL LATO
VENTILATORI
aria

INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI UN POZZO


Figura 46a

16
Tabella 8 Installazioni chiuse
DISTANZA MINIMA D3 DALLE GRIGLIE AI VENTILATORI
TIPO DI UNIT DISTANZA (m)
Talvolta le torri centrifughe possono essere installate allinterno di
Modelli Larghi 0.9 m - LR - Ingresso aria sul lato corto 0.9 un locale in cui normalmente necessario prevedere delle
Modelli larghi 1.5 e 2.4 m - LR - Ingresso aria sul lato corto 1.2 canalizzazioni. In questo caso occorre maggiorare il motore e quindi la
Modelli larghi 1.2 e 1.5 m - Un solo lato ventilatore 1.2 velocit dei ventilatori, per via della pressione statica esterna dovuta
Modelli larghi 2.4 e 3 m - Un solo lato ventilatore 1.8 alla canalizzazione. La maggior parte dei modelli disponibili in grado
Modelli larghi 3.6 m - Un solo lato ventilatore 2.1 di sopportare una perdita di carico massima di 125 Pa, maggiorando il
motore di una taglia ed aumentando in proporzione la velocit dei
Grate sopra il pozzo ventilatori. Nel caso di perdite di carico superiori a 125 Pa, consultare il
In alcuni casi necessario prevedere delle grate sulla parte superiore nostro ufficio tecnico per il corretto dimensionamento dei motori
di uninstallazione chiusa. Luscita dellaria della torre non deve mai ventilatori e delle trasmissioni da prevedere.
essere coperta dalle grate, per evitare problemi di ricircolo (Figura 48).
Laria esterna pu arrivare alla torre attraverso una griglia o delle
Il metodo pi corretto consiste nellinstallare lunit in modo che luscita
aperture, oppure da canali, o ancora in locali utilizzati come plenum. In
dellaria si trovi sopra le grate, come indicato nella Figura 49.
questultimo caso (Figura 50), la velocit dellaria in ingresso alla torre
attraverso le griglie deve rispettare un limite massimo di 4 m/s. Nel
caso di un locale utilizzato come plenum, c la possibilit che altri
NON CORRETTO
macchinari siano posizionati di fronte agli ingressi dellaria e occorre
quindi rispettare le distanze elencate qui di seguito:
GRATA

GRIGLIE Unit con un solo lato ventilatore


Modelli larghi 1.2 e 1.5 - 0.9 m
Modelli larghi 2.4 e 3 - 1.5 m
Modelli larghi 3.6 - 1.8 m

Ingresso
aria
LR Unit con ingresso aria sul lato corto
Modelli larghi 0.9 - 1.2 m
Modelli larghi 1.5 e lunghi 1.8 - 1.2 m
Modelli larghi 1.5 e lunghi 2.7 & 3.6 - 1.5 m
INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI PARETI
Modelli larghi 2.4 - 1.8 m
CON GRIGLIE E CON GRATA SULLA PARTE SUPERIORE

Figura 48

CORRETTO
GRATA CANALE
USCITA ARIA

GRIGLIE

Ingresso
aria

Ingresso
aria

INSTALLAZIONE ALLINTERNO DI PARETI


CON GRIGLIE E CON GRATA SULLA PARTE SUPERIORE INSTALLAZIONE IN LOCALE
UTILIZZATO COME PLENUM
Figura 49
Figura 50

17
Quando laria in ingresso ed uscita alla torre viene canalizzata, Espansioni di sistemi esistenti
importante ridurre al minimo le perdite di carico, mantenendo una
bassa velocit ed evitando il pi possibile cambiamenti di direzione. Questo tipo di installazione richiede la stessa particolare attenzione
Il canale deve essere dimensionato per un massimo di 4 m/s per riservata al layout di unit multiple. Tuttavia, necessario considerare
laria in ingresso ed un massimo di 5 m/s per quella in uscita. anche altri fattori in fase di progettazione dellespansione del sistema di
Eventuali canali orizzontali alluscita dalla torre devono avere unaltezza una torre di raffreddamento. Poich in questo tipo di installazione lunit
minima del 70%, come indicato nelle Figure 51 e 52. nuova potrebbe non essere identica a quella esistente, importante
valutare laltezza di entrambe le torri. Se possibile, la parte superiore di
NOTA: Accertarsi che le portine dispezione siano dimensionate TUTTE le unit deve essere allo stesso livello, per evitare problemi di
correttamente e posizionate sui canali dingresso ed uscita ricircolo daria da una torre allaltra. Se le torri hanno altezze diverse,
dellaria, per consentire le operazioni di manutenzione necessario applicare dei supporti per portare luscita dellaria di tutte le
necessarie. unit allo stesso livello (Figura 53).
Se le torri sono posizionate frontalmente rispetto ai ventilatori,
consultare i dati della Tabella 7 a pagina 15, che indica le distanze
minime D2. Se le unit sono di dimensioni diverse, consultare i dati della
Tabella 7 relativi alla pi piccola delle due torri ed aumentare la distanza
indicata del 20%.
Un altro aspetto importante da considerare nellespansione di un
PORTINA
DISPEZIONE sistema il collegamento alle tubazioni per le unit nuove e quelle gi
installate. Per le torri collegate in parallelo, i livelli del troppo pieno
nei bacini delle nuove unit e di quelle esistenti DEVONO essere
alla stessa altezza. In alcuni casi, possibile prevedere un canale
sulla mandata della torre per avere luscita dellaria
approssimativamente alla stessa altezza. Le linee di equalizzazione
devono essere installate fra le unit adiacenti, per bilanciare i livelli
dellacqua dei bacini durante il funzionamento.
Per i condensatori e raffreddatori centrifughi, laltezza delluscita
INSTALLAZIONE INTERNA dellaria deve essere allo stesso livello. Poich ogni unit ha un sistema
CON CANALIZZAZIONE indipendente di spruzzamento dellacqua, non indispensabile
mantenere il troppo pieno dei bacini allo stesso livello.
Figura 51
PORTINA
DISPEZIONE

UNIT NUOVA
ESISTENTE UNIT

PARETE
Ingresso
aria

ESPANSIONE DI UNINSTALLAZIONE ESISTENTE

Figura 53

INSTALLAZIONE INTERNA
CON CANALIZZAZIONE NOTA: Qualora non fosse possibile rispettare le distanze minime
Figura 52
consigliate, contattare il rappresentante di zona o gli uffici
EVAPCO, per la selezione ed il layout dellunit.
Nota: la lunghezza dellunit LR con ingresso aria sul lato corto Consultare la Pagina 19 per ulteriori informazioni.
include solo la sezione di scambio

18
Altri criteri dinstallazione
Il nostro scopo prioncipale nellinstallazione di torri di Si raccomanda di verificare attentamente i disegni a corredo
raffreddamento, raffreddatori a circuito chiuso e condensatori dellunit, per garantire lo spazio necessario per eventuali future
evaporativi di fornire unadeguata quantit daria fresca, limitando le riparazioni, quali la sostituzione del motore, del ventilatore o
possibilit di ricircolo dellaria. Tuttavia, vi sono numerosi altri criteri da dellalbero.
tenere in considerazione prima di stabilire il layout finale delle unit.
Linstallazione della torre deve garantire uno spazio adeguato per la TRASMISSIONE CON CINGHIE,
COPERTURA MOTORE ESTERNO VARIE *
manutenzione e per le tubazioni. (0.90m minimo sui modelli con trasmissione a cinghie)

VARIE*
Spazi richiesti per la manutenzione
Nel caso di unit installate in prossimit di altre strutture (pareti, VARIE*

ecc.), necessario rispettare alcune distanze minime per poter


ATTACCO
VARIE*
effettuare periodicamente le operazioni di manutenzione:
1) Regolazione e sostituzione delle trasmissioni
* VEDERE TABELLE 1 & 2
2) Lubrificazione dei motori e dei cuscinetti Figure
DISTANZE MINIME PER UNIT 43
ASSIALI IN CONTROCORRENTE
3) Pulizia del sistema di distribuzione dellacqua Figura 56
4) Accesso al bacino di raccolta dellacqua fredda, per le
operazioni di pulizia
5) Accesso alle pompe dei raffreddatori a circuito chiuso e dei VARIE*
condensatori, per le operazioni di manutenzione.
Le dimensioni minime di servizio sono indicate nelle Figure 54 e 55
(unit centrifughe), Figura 56 (unit assiali in controcorrente) e Figura Figure 44

57 (unit a flusso incrociato) e possono essere applicate a tutte le VARIE*

installazioni, quali unit singole, unit multiple, unit in ambienti chiusi, * VEDERE TABELLA 4
ecc. Se linstallazione eseguita nel modo corretto, sar possibile DISTANZE MINIME PER UNIT ASSIALI A FLUSSO INCROCIATO
effettuare facilmente tutte le operazioni di manutenzione, garantendo il Figura 57
corretto funzionamento dellunit nel tempo. In caso contrario,
lefficienza dellunit potrebbe essere compromessa. Spazio necessario per le tubazioni
La progettazione delle tubazioni per ogni installazione pu costituire
un aspetto molto importante nel posizionamento delle unit di
raffreddamento evaporativo. Ci sono due considerazioni chiave da
VARIE* tenere sempre presente:
Ingresso A. Innalzamento corretto dellunit.
aria
Il posizionamento di ununit spesso influenzato dal progetto delle
tubazioni Si raccomanda quindi di prevedere sempre un adeguato
innalzamento dellunit, per evitare la cavitazione della pompa e fornire uno
UNIT
scarico libero dellacqua dal bacino di raccolta. Nel caso di installazione di
condensatori evaporativi, questo concetto di fondamentale importanza.
Linnalzamento dellunit deve infatti essere sufficiente per garantire
unaltezza adeguata al sifone della linea del liquido e la pendenza verso il
ricevitore di liquido della linea di deflusso.
*VEDERE TABELLA
* SEE TABLE 6 6
Per ulteriori informazioni sul dimensionamento ed il layout delle
DISTANZE MINIME PER UNIT CENTRIFUCHE
CON VENTILATORE SU UN SOLO LATO
tubazioni, possibile consultare il catalogo Tubazioni dei Condensatori
Figure
Figura 54
54 Evaporativi.

B. Spazio disponibile per future espansioni


Durante la fase iniziale di progetto, necessario prevedere uno
Ingresso
aria
spazio necessario per le tubazioni o le eventuali future espansioni. Nel
caso di installazione di una singola torre, importante considerare il
VARIE*
luogo in cui saranno posizionate le altre unit per garantire una corretta
e semplice espansione del sistema. Se lespansione dellimpianto
prevista entro breve tempo, si consiglia di applicare degli attacchi con
valvola durante linstallazione iniziale, per evitare una spesa maggiore
*VEDERE TABELLA
* SEE TABLE 6 6 durante le fasi successive. Oltre alla spazio necessario per le tubazioni
DISTANZE MINIME PER UNIT CENTRIFUCHE e per le future espansioni, si consiglia di valutare anche un layout come
CON INGRESSO ARIA SUL LATO CORTO per le installazioni di unit multiple, rispettando quindi le giuste distanze
Figura 55
per garantire una corretta portata dellaria delle torri esistenti e di quelle
eventualmente previste in futuro.

19
Sede Centrale/
Centro Ricerche e
Sviluppo

Unit Produttive EVAPCO

Uffici Commerciali
EVAPCO

EVAPCO... Qualit e Servizio al pi Alto Livello!


EVAPCO EUROPE, N.V. EVAPCO S.A. (PTY.) LTD.
Sede Centrale Uffici Commerciali EVAPCO
Heersterveldweg 19 18 Quality Road
Centro Ricerche e Sviluppo
Industriezone, Tongeren-Oost Isando 1600 EVAPCO EUROPE GmbH
EVAPCO, INC. 3700 Tongeren, Belgium Republic of South Africa Bovert 22
5151 Allendale Lane Ph: +32 12-395029 Ph: +27 11-392-6630 D-40670 Meerbusch, Germany
Taneytown, MD 21787 USA Fax: +32 12-238527 Fax: +27 11-392-6615 Ph: +49 2159-912367
Ph: +1 410-756-2600 E-mail: evapco.europe@evapco.be Fax: +49 2159-912368
Fax: +1 410-756-6450 SHANGHAI HE ZHONG E-mail: info@evapco.de
E-mail: evapco@evapco.com EVAPCO EUROPE, Srl EVAPCO REFRIGERATION, LTD.
Via Ciro Menotti 10, 855 Yang Tai Road ASIA PACIFIC HEADQUARTERS
Unit Produttive EVAPCO 20017 Passirana di Rho Bao Shan Area Suite D, 23rd/F, Majesty Building,
Milano, Italy Shanghai, P.R. China 138 Pudong Ave.
EVAPCO MIDWEST Ph: +39 02-939-9041 P. Code: 201901 Shanghai, China 200120
1723 York Road Fax: +39 02-935-00840 Ph: +86 21-5680-5298 Ph: +86 21 5877-3980
Greenup, IL 62428 E-mail: evapcoeurope@evapco.it Fax: +86 21-5680-1545 Fax: +86 21 5877-2928
Ph: +1 217-923-3431 E-mail: evapco@online.sh.cn
Fax: +1 217-923-3300 EVAPCO EUROPE, Srl BEIJING EVAPCO REFRIGERATION
E-mail: evapco@rr1.net Via Dosso, 2 EQUIPMENT CO., LTD.
23020 Piateda, Sondrio, Italy Yan Qi Industrial Development District
EVAPCO WEST Huai Rou County
1900 West Almond Avenue AIR EVAPCO (Ltd.) Beijing, P.R. China
Madera, CA 93637 92 Asma Fahmi Street P. Code: 101407
Ph: +1 559-673-2207 ARD El-Golf-Heliopolis Ph: +86 10-6166-7238
Fax: +1 559-673-2378 Cairo, Egypt Fax: +86 10-6166-7395
E-mail: contact@evapcowest.com Ph: +20 2-290-7483 E-mail: beijing@evapco.com
EVAPCO IOWA, INC. Fax: +20 2-290-0892
925 Quality Drive E-mail: manzlawi@egyptonline.com AQUA-COOL TOWERS
Lake View, IA 51450 34-42 Melbourne St.
Ph: +1 712 657-3223 Riverstone, N.S.W. Australia 2765
Fax: +1 712 657-3226 Ph: +61 29 627 3322
E-mail: evapcomn@evapcomn.com Fax: +61 29 627 1715

REFRIGERATION VALVES
AND SYSTEMS
1520 Crosswind Dr.
Bryan, TX 77808
Ph:2 +1 979-778-0095 EVAPCO - http://www.evapco.com
Fax: +1 979-778-0030 EVAPCO EUROPE - http://www.evapcoeurope.com
E-mail: rvs@rvscorp.com Catalogo 311-I Metrico 09-01 - V000 - Q1K