Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R La partita speciale

VENERD 16 SETTEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Ecco Pisa-Brescia: una sfida


tra i fratelli della camera 42

25

Lega Pro R Il posticipo

1Gattuso e Brocchi, ex compagni di stanza a Milanello ora allenatori e rivali

Anche Abbiati nella tripla: Venivano tutti da noi per una parola di conforto

La risolve Sarno
Francavilla k.o.
Il Foggia riprende
in vetta il Lecce

Marco Guidi

oi siamo i fratelli
operai. Rino Gattuso presentava cos ai
microfoni di Milan Channel Cristian Brocchi, sullaereo di ritorno da Manchester. Era il 29 maggio 2003, la sera prima i rossoneri erano diventati campioni dEuropa. Il primo di una lunga serie
di trionfi di un Milan fatto s di
talenti sopraffini, ma anche di
faticatori indispensabili. Ci vogliono le giuste dosi di tecnica e
polmoni per fare una grande
squadra. Brocchi e Gattuso hanno giocato insieme al Milan per
sei stagioni. Oggi il paradiso di
quella classe operaia si chiama
invece Serie B. Ringhio allena il
Pisa, Cristian il Brescia e domani
a Empoli si troveranno uno di
fronte allaltro, per la prima volta da quando siedono in panchina.

LA CAMERA 42 Gattuso e Brocchi non erano solo compagni di


squadra. Con Christian Abbiati,
condividevano la camera 42 di
Milanello. Lunica tripla. Parafrasando la Guida galattica degli autostoppisti di Douglas
Adams, luniverso Milan dei primi anni Duemila girava intorno
alla 42. I segreti di spogliatoio
raccontano che il successo nella
tesissima semifinale contro lInter in Champions nacque proprio
l. Erano giorni in cui si faticava a
prendere sonno e soprattutto Rino era particolarmente carico di
adrenalina. Cos a turno i gioca-

tori del Milan passavano nella


42, chi per motivarsi, chi per scaricare la tensione. Tutti venivano per rilassarsi o per trovare
una parola di conforto ricorda
Abbiati . Io, Cristian e Rino avevamo caratteri diversi, ma ci
completavamo alla perfezione.
Persino Ancelotti si fermava
spesso da noi. Gattuso era il
motivatore, sempre schietto e diretto. Non gli servivano troppe
parole per comunicare. Bastava
latteggiamento, negli allenamenti come in spogliatoio. Nel
2005 la sua grinta silenziosa fu
indispensabile per reagire dopo
lincredibile k.o. nella finale di
Istanbul col Liverpool, quando
anche i senatori erano in lacrime. Brocchi invece era lamico di
tutti, sempre disponibile a fare
quattro chiacchiere. Il trio della
42 funzionava dentro e fuori dal

campo. Trascorrevamo i
weekend insieme, uscivamo a
cena. Eravamo e siamo amici veri. Per Abbiati vedersi contro
Gattuso e Brocchi un bel problema. Non posso tifare per
nessuno dei due, infatti non andr a Empoli. Sapevo che avrebbero fatto gli allenatori, ma chi si
aspettava di trovarseli uno contro laltro? Gi Cristian mi aveva
messo in difficolt lanno scorso
quando diventato il mio mister
al Milan. Ora pure questo....
SCHERZI A PARTE Lamicizia tra
Gattuso, Brocchi e Abbiati finita pure in tv. Nel 2003 Rino fu
vittima della nota trasmissione
Scherzi a parte. Una marachella organizzata dai due compagni
di stanza che mand su tutte le
furie lallenatore del Pisa, quando si ritrov un grosso rottweiler

OGGI TRE ANTICIPI

Roberto Stellone, 39 anni LAPRESSE

BARI

(4-4-2)

CARPI

(4-4-2)

SALERNITANA

CESENA

(4-3-3)

FROSINONE

(4-3-3)

VICENZA

PREZZI 10-50 euro.

OGGI ore 20.30 PREZZI 14-50 euro.

12
MICAI

1
COLOMBI

23
SABELLI

13
DI CESARE

5
TONUCCI

6
CASSANI

3
LETIZIA

13
POLI

28
IVAN

14
FEDELE

29
VALIANI

17
FURLAN

19
PASCIUTI

20
LOLLO

19
MANIERO

10
DE LUCA

23
6
BLANCHARD GAGLIOLO
8
BIANCO

10
CATELLANI

11
DI GAUDIO

15
LASAGNA

34
DI ROBERTO

18
DJURIC

24
VITALE

18
DIONISI

9
D. CIOFANI

17
PAGANINI

23
KONE

8
SCHIAVONE

6
CINELLI

11
KRAGL

5
GORI

21
SAMMARCO

33
RENZETTI

27
LIGI

25
CAPELLI

nella propria auto parcheggiata


in garage. Ci mise un po a farsela passare. Per il suo carattere
esuberante, Ringhio si prestava
agli scherzi e a Milanello si faceva a gara a irritarlo. Pirlo era il re
delle provocazioni, mentre a
Brocchi e ad Abbiati toccava
spesso lingrato compito di calmarlo. Lamicizia tra Rino e Cristian cos durata nel tempo,
tanto che quando Brocchi divenne allenatore del Milan, uno dei
primi sms di congratulazioni arriv dal cellulare di Ringhio. Domani per non si faranno complimenti. Pisa-Brescia, non
Gattuso contro Brocchi, ripetono ossessivamente. Se hai vinto
cos tanto in carriera, non guardi
in faccia a nessuno. Neppure a
chi ti ha dormito accanto negli
anni pi belli della tua vita.

Da sinistra
Cristian
Brocchi,
40 anni,
Christian
Abbiati,
39 anni, e
Gennaro
Gattuso, 38
anni, in una
foto scattata
quando tutti e
tre giocavano
nel Milan
OMEGA

2
PERTICONE

27
MAZZOTTA

15
ARIAUDO

24
PRYYMA

13
M. CIOFANI

(4-3-1-2)
(4-4-2)

OGGI ore 20.30

PREZZI 2-40 euro.

1
TERRACCIANO
29
13
4
3
PERICO MANTOVANI BERNARDINI VITALE
20
14
8
ODJER
DELLA ROCCA BUSELLATO
10
ROSINA
9
11
CODA
DONNARUMMA
13
RAICEVIC

19
GALANO

24
SIEGA

4
SIGNORI

18
RIZZO

7
VITA

2
PUCINO

4
BOGDAN

23
ADEJO

9
ZACCARDO

22
AGAZZI

22
BARDI

1
BENUSSI

BARI Una novit rispetto a Vicenza: De


Luca al posto di Castrovilli. Brienza e
Monachello costretti al forfait. Ufficializzato
Doumbia, cresciuto nelle giovanili del Psg:
triennale. Intanto la quota abbonati vicina
al tetto dei 10.000. PANCHINA 22 Ichazo,
30 Capradossi, 3 Daprel, 7 Boateng, 16
Martinho, 4 Romizi, 8 Basha, 11 Fedato, 21
Castrovilli. ALL. Stellone. SQUAL. nessuno.

CARPI Romagnoli e Struna dovrebbero


dare forfeit: certo quello del primo (noia
muscolare), qualche chance per lo sloveno
(distorsione alla caviglia). Si torna al 4-4-2
con tre novit: Lollo torna dalla squalifica,
prima da titolare per Blanchard e Lasagna,
finalmente ristabiliti. PANCHINA 12 Belec,
21 Romagnoli, 5 Struna, 4 Sabbione, 17
Crimi, 24 Mbaye, 14 Bifulco, 26 De Marchi,
9 Comi. ALL. Cosmi. SQUAL. nessuno.

SALERNITANA Sannino non rinuncia a


Donnarumma e, dopo il k.o. di Novara,
sposta Rosina nel ruolo di trequartista. A
centrocampo c Della Rocca mentre
Perico, al debutto, in ballottaggio con
Laverone. PANCHINA 12 Iliadis,
27 Laverone, 6 Schiavi, 16 Tuia, 28 Zito,
5 Ronaldo, 17 Caccavallo, 19 Improta, 7 Joao
Silva. ALL. Sannino. SQUAL. nessuno.

CESENA Infortunati Ciano, Falasco, Laribi e


Rodriguez. Balzano dovrebbe partire dalla
panchina, a centrocampo ballottaggio tra
Schiavone e Cascione, in attacco tre per
due posti, con Vitale e Di Roberto favoriti su
Garritano. PANCHINA 1 Agliardi, 3 Filippini,
14 Balzano, 16 Rigione, 4 Cascione, 7
Garritano, 15 Severini, 17 Panico, 36
Akammadu. ALL. Drago. SQUAL. nessuno.

FROSINONE Niente turnover. Sempre out


Brighenti, Russo e Frara che non hanno
smaltito i rispettivi infortuni. Ballottaggi
Mazzotta-Crivello e Gori-Gucher. In campo
dallinizio Sammarco. PANCHINA
1 Zappino, 3 Crivello, 2 Belvisi, 8 Gucher,
10 Soddimo, 19 Cocco, 14 Preti, 16 Volpe,
20 Csurko. ALL. Marino. SQUAL. nessuno.

VICENZA In difesa Lerda deve rinunciare a


DElia (neppure partito per problema a un
polpaccio), e a Esposito, che partito, ma
sta guarendo dal guaio al flessore destro.
Al loro posto Pucino e Bogdan. In porta
torna Benussi. PANCHINA 22 Vigorito, 26
Bianchi, 5 Fontanini, 34 HMaidat, 14 Smith,
16 Bellomo, 29 Fabinho, 28 Cernigoi, 19 Di
Piazza. ALL. Lerda. SQUAL. nessuno.

ARBITRO Abisso di Palermo.


GUARDALINEE Dei Giudici-Margani.
TV Sky Sport Plus HD e Calcio 3 HD.

ARBITRO Manganiello di Pinerolo.


GUARDALINEE Gori-Baccini.
TV Sky Calcio 2 HD.

ARBITRO Sacchi di Macerata.


GUARDALINEE Rocca-L. Rossi.
TV Sky Calcio 4 HD.

FRANCAVILLA-FOGGIA
0-1
MARCATORE Sarno al 4 s.t.
FRANCAVILLA (3-5-2) Albertazzi 6,5; Idda 6, Faisca 5,5,
Abruzzese 6; Triarico 6, Biason 6 (dal 16 s.t. Nzola 5,5),
Galdean 6, Prezioso 6,5 (dal 26 s.t. Finazzi 6), Vetrugno 5,5
(dal 10 s.t. Gall 6); Abate 6, De Angelis 6,5. (Costa,
Liberio, Pino, Tudo, Albertino, Salatino, Turi, Monopoli).
All. Calabro 6.
FOGGIA (4-3-3) Guarna 7; Angelo 6,5, Coletti 6,5, Empereur 6,5, Rubin 6; Agnelli 5,5 (dal 20 s.t. Quinto 6), Vacca
6,5, Gerbo 6,5; Sarno 7 (dal 35 s.t. Loiacono 6), Padovan
5,5, Maza 5,5 (dal 20 s.t. Chiric 6). (Sanchez, Dinielli,
Martinelli, Agazzi, Sicurella, Letizia, Riverola, Mazzeo). All.
Stroppa 6,5.
ARBITRO Zingarelli di Siena 6,5.
NOTE paganti 1.800 circa; paganti, abbonati e incasso non
comunicati. Ammoniti Vetrugno, Idda, De Angelis, Angelo e
Vacca. Angoli 2-6.
FRANCAVILLA FONTANA (BR) Sarno segna e il Foggia
vince il derby contro il Francavilla e riprende il Lecce al
primo posto, a punteggio pieno dopo 4 giornate. La squadra di Stroppa passa ancora, ma non senza soffrire: De
Angelis sfiora due volte il gol del pari colpendo un palo
(decisiva la deviazione di Guarna) e una traversa. Pareggio che i biancazzurri avrebbero meritato. Primo tempo
senza sussulti: il Francavilla imbriglia il Foggia, vicino al gol
solo con una conclusione di Angelo dalla mira per sbagliata. Dallaltra parte i cross Triarico e Prezioso non sono
un pericolo per Guarna. Nella ripresa subito il vantaggio
rossonero: ripartenza veloce e palla a Sarno che da fuori
beffa Albertazzi con una gran tiro a giro. Francavilla in
apnea e Rubin non la punisce: sugli sviluppi di un corner il
colpo di testa del terzino colpisce la traversa. De Angelis
ha la doppia opportunit per pareggiare (palo e traversa),
ma Guarna rimedia e resta imbattuto. Nel finale Sarno e
Padovan sciupano le occasioni per il raddoppio rossonero.
e.l.

RIPRODUZIONE RISERVATA

MANCATI PAGAMENTI

Bari: esame Cesena


Retrocesse a Carpi
Il Vicenza a Salerno
OGGI ore 19

Vincenzo Sarno, 28 anni: 3 gol stagionale LAPRESSE

RIPRODUZIONE RISERVATA

PANCHINE

Benevento,
Catania e Melfi
penalizzati: -1

l Benevento in B, Catania e Melfi in Lega


Pro sono stati penalizzati di un punto dal
Tribunale Federale Nazionale per alcune
violazioni Covisoc. Il Latina avr invece tempo fino a luned per depositare un documento
a propria difesa. Altri tre club falliti sono stati
penalizzati: il Rimini (4 punti), il Lanciano e
il Pavia (2). Benevento, Catania e Melfi erano
stati deferiti per non aver versato entro il 18
aprile le ritenute Irpef e i contributi Inps relativi agli stipendi di gennaio e febbraio. Stesso
motivo per il Latina, che attraverso i legali
rappresentanti Pasquale Maietta e Antonio
Aprile si difeso dicendo di essersi attivato il
18 aprile per il pagamento degli emolumenti,
ma di non aver potuto eseguire i bonifici online per un blocco del sistema informatico della Banca e di non averli potuti eseguire neppure allo sportello per lo stesso disservizio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Minelli arbitra la capolista:


il Cittadella ospita il Novara
Ecco le altre partite di B con relativi arbitri.
Domani ore 15 Cittadella-Novara: Minelli di
Varese; Latina-Benevento: Aureliano di Bologna;
Perugia-Ternana: Ghersini di Genova; PisaBrescia (a Empoli): Ros di Pordenone; SpalEntella: Baroni di Firenze; Spezia-Pro Vercelli: Di
Martino di Teramo; Trapani-Ascoli: Rapuano di
Rimini; Verona-Avellino: Illuzzi di Molfetta. La
classifica dopo tre giornate: Cittadella p. 9;
Benevento (-1) e Frosinone 6; Brescia 5; Cesena*,
Verona, Spal, Carpi, Novara, Entella, Bari, Pisa e
Ternana 4; Trapani e Spezia 3; Ascoli*, Perugia,
Salernitana, Avellino e Pro Vercelli 2; Latina e
Vicenza 1. (*una partita in meno).

Il Teramo non perde tempo:


via Zauli, la squadra a Nofri
TERAMO (g.l.) Ribaltone in casa Teramo e scenari
cambiati in poche ore. Niente prova dappello per
Lamberto Zauli, che stato esonerato ieri. Al suo posto
arriva Federico Nofri, 46 anni, ex Viterbese. Lesonero di
Zauli fa seguito a quello del d.s. Fabio Lupo.

LA SITUAZIONE Cos nei tre gironi dopo quattro gare:


GIRONE A Classifica Alessandria p. 12; Cremonese 10;
Livorno 9; Tuttocuoio 8; Arezzo e Renate 7; Viterbese,
Piacenza e Giana 6; Olbia 5; Como*, Pontedera*,
Carrarese, Pistoiese, Pro Piacenza e Racing Club 3; Lupa
Roma, Siena, Lucchese e Prato 2. (* una gara in meno).
Domenica ore 14.30 Como-Siena, Livorno-Lucchese,
Lupa Roma-Olbia, Renate-Pro Piacenza e ViterbesePrato; ore 16.30 Pontedera-Racing Club; ore 18.30
Arezzo-Tuttocuoio, Carrarese-Cremonese e PiacenzaAlessandria. Luned ore 20.30 Giana-Pistoiese.
GIRONE B Classifica Pordenone p. 10; Bassano e
Venezia 8; Santarcangelo*, Feralpi Sal e Gubbio 7;
Sambenedettese* 6; Mantova, Parma e Modena 5;
Reggiana*, Padova*, Sdtirol, Lumezzane e Fano 4;
AlbinoLeffe* 3; Maceratese* e Ancona 2; Teramo e Forl
1. (* una gara in meno). Domani ore 14.30 LumezzaneBassano e Sambenedettese-Fano; ore 16.30
Santarcangelo-Teramo; ore 18.30 Ancona-Venezia,
Feralpi Sal-Gubbio e Padova-Maceratese; ore 20.30
AlbinoLeffe-Mantova, Pordenone-Parma e Sdtirol-Forl.
Domenica ore 14.30 Modena-Reggiana.
GIRONE C Classifica Lecce e Foggia p. 12; Matera 10;
Juve Stabia 9; Cosenza e Casertana 6; Fondi* (-1),
Reggina e Taranto 5; Francavilla*, Messina, Monopoli,
Fidelis Andria e Vibonese 4; Catanzaro 3; Melfi (-1),
Siracusa e Akragas 2; Paganese* 0; Catania* (-7) 0. (*
una gara in meno). Domenica ore 14.30 AkragasFrancavilla; ore 16.30 Catanzaro-Paganese, CosenzaVibonese, Melfi-Fondi e Monopoli-Reggina; ore 20.30
Juve Stabia-Siracusa, Lecce-Casertana, Matera-Catania
e Taranto-Fidelis Andria. Luned ore 20.45 MessinaFoggia (diretta Rai Sport).
GIUDICE SPORTIVO Squalificati 12 giocatori. Espulsi: 2
giornate a Musacci (Messina), Alfageme (Padova),
Kalombo (Gubbio), Marchi (Mantova); una a Potenza
(Casertana), Rocchi (Giana), Malgrati (Renate), Fietta
(Como), Giannone (Casertana), Prestia (Catanzaro),
DOrazio (Teramo). Non espulsi: 2 giornate a De Vito
(Messina). Allenatori: 2 giornate e ammenda di 500
euro ad Albarella (Akragas); una a Fontana (Juve
Stabia) e Dal Monte (preparatore atletico Bassano).
Dirigenti: inibito fino al 27 settembre e ammenda di 500
euro a Leonardo (Messina). Ammende: 1.500 euro
Fondi, 1.000 Gubbio, Juve Stabia, Lecce e Mantova, 500
Padova e Siracusa.