Sei sulla pagina 1di 4

Unit Parrocchiale di Comignago -Veruno - Revislate

Il Filo
Cor unum et anima una
Numero 1

Anno I

Sommario
Cosa ci proporr Il
Filo

Pag 2

Comincia il nuovo Pag 2


anno pastorale
Unestate davvero
grande!!!

Pag 3

Ottobre mese
Mariano

Pag 3

Appuntamenti
futuri

Pag 4

Notizie utili

Pag 4

Come nasce il Rosario

Pag 4

OTTOBRE 2015

Siate un cuor solo e unanima sola!


Nasce Il Filo
Ormai da un anno
le nostre tre comunit stanno camminando insieme. Abbiamo condiviso le
prime esperienze di
vita pastorale a comunit riunite e la
nostra unit parrocchiale ha cominciato a prendere
forma. Per rafforzare questo cammino
dinsieme, mi
sembrato bello far
nascere un giornalino parrocchiale di
collegamento per
tenere sempre alta
la nostra attenzione
sulla vita pastorale
che ci coinvolge e

dare a tutti le informazioni utili per


sentirci davvero
una grande famiglia unit. Nasce
allora il giornale
che si chiamer Il
Filo. Esso rappresenter il filo di collegamento tra le
nostre parrocchie.
Ma lessere semplicemente in collegamento non basta.
lo stile evangelico
del fare comunione
che ci deve guidare,
ecco il motivo del
sottotitolo, preso
direttamente dagli
Atti degli Apostoli.
Luca ci racconta

che i cristiani delle


diverse comunit
erano tra di loro
cor unum et anima
una ossia un cuor
solo ed un anima
sola. Questo laugurio che faccio a
tutti noi. Il Filo non
racconter semplicemente la vita parrocchiale ma sar
anche uno strumento di formazione e
approfondimento
della nostra fede,
per essere sempre
allaltezza dellannuncio evangelico
tra la gente. Allora
buona lettura a tutti. Don Sabino.

Il Signore ci parla! Dagli Atti degli Apostoli


La moltitudine di
coloro che erano venuti alla fede aveva
un cuore solo e
unanima sola e
nessuno diceva sua
propriet quello che

gli apparteneva, ma
ogni cosa era fra
loro comune. Con
grande forza gli
Apostoli rendevano
testimonianza della
risurrezione del Si-

gnore Ges e tutti


essi godevano di
grande simpatia. (At 4,32-33)

PAGINA 2

I L FI LO

NU ME R O 1

Cosa ci proporr Il Filo?


Il nostro giornale sar composto da diverse sezioni
per darci tutte le informazioni utili sui diversi ambiti
della vita parrocchiale.
Esse saranno:
Vita Parrocchiale : su
tutto quello che accade nelle tre parrocchie.
Giovani e Oratorio : su
tutte le attivit che riguardano i nostri ragazzi.

Vita di preghiera : circa


le proposte di vita spirituale e di preghiera.
Appuntamenti futuri :
per essere sempre informati su ci che accadr.
Notizie utili : perch non
scappino alcune curiosit e
notizie importanti sulle nostre parrocchie.
In-Formazione : per avere
sempre unarea dedicata
alla catechesi, alla dottrina
e a tutta la formazione cri-

stiana in generale.
Strada facendo anche in
base ad eventuali richieste
o necessit si potranno aggiungere al nostro giornale
altre sezioni.
Sarebbe bello avere volontari pronti a scrivere per Il
Filo. Anche questo semplice modo per aiutare le
nostre comunit a crescere.

Vita Parrocchiale: Comincia il nuovo anno pastorale


Con il primo di settembre
cominciato il nuovo anno
pastorale 2015/16. Tutte le
attivit stanno per riprendere. Domenica 20 settembre i nostri catechisti hanno partecipato al Convegno
Catechistico Diocesano con
il Vescovo. Mercoled 23
stato il turno degli educatori che hanno ricevuto il
mandato dal Vescovo nella
chiesa di San Marco in Borgomanero. Il tema del cammino giovanile diocesano di
quetsanno sar : Beati
voi . Un percorso di formazione per ragazzi sulle beatitudini di Ges. Domenica
18 ottobre comincer il nuovo anno catechistico per i
nostri bambini con la messa solenne in ogni parroc-

chia e il mandato alle catechiste. Nei prossimi giorni


verranno distribuite presso
le scuole le schede di iscrizione con i giorni e gli orari.
Questo nuovo anno pastorale sar segnato anche da
un grande evento. Il prossimo 8 dicembre si aprir il
Giubileo della misericordia.
Saranno diverse le iniziative che ci verranno proposte,
anche dalla Diocesi, per vivere al meglio lesperienza
giubilare e toccare con mano la forza dirompente della misericordia di Dio. Sar
nostro dovere vivere le varie tappe del Giubileo : lapertura delle porte sante
nei santuari diocesani, le
indulgenze, le celebrazioni
comunitarie della riconci-

liazione e, a fine agosto, il


pellegrinaggio a Roma. Il
Giubileo significher sentirci toccare in profondit
dal perdono di Dio mediate
buone confessioni, magari
presentendo al Signore le
nostre ferite pi profonde,
con la consapevolezza che il
dono pi bello potrebbe essere un cammino di vera
conversione che potr renderci uomini e donne davvero rinnovati.

NU ME R O 1

I L FI LO

PAGINA 3

Giovani e Oratorio :
Unestate davvero grande!!!!
Lestate 2015 si chiusa
con un bilancio davvero positivo. Questanno il Grest
per i bambini
durato quattro settimane
e ha visto letteralmente
raddoppiare il
numero degli
iscritti. Hanno
partecipato
156 bambini.
Di questi 39
venivano da
Veruno, 30 da
Revislate, 43
da Comignago
e 44 dai paesi vicini. Sono
notevolmente aumentati
anche i ragazzi che hanno
animato il Grest. Abbiamo
avuto 34 animatori (ragazzi
delle superiori) 8 aiuto animatori (III media) e 22 ragazzi staff (II media) in totale tra bambini e ragazzi
hanno partecipato al Grest
220 giovani. Possiamo essere contenti di questo primo
risultato che anche frutto

del cammino iniziato insieme. Il Grest si svolto nella spaziosa cornice dellOra-

Alcuni degli animatori e staff

torio di Revislate. Non possiamo dimenticare laiuto


dato dalle tante mamme e
nonne (ma cera anche
qualche uomo!) nei laboratori, al bar, per le pulizie,
in segreteria e in mensa.
Un grazie particolare va
alla Pro Loco di VerunoRevislate per il prezioso
contributo in cucina e anche alla Pro Loco di Comi-

gnago per la disponibilit


ad organizzare la festa di
fine Grest. Le attivit sono
continuate con l
esperienza dei
campi scuola ad
Antillone. Di
tutte le proposte
educative fatte
ai giovani, questa la pi importante. Vivere
insieme una settimana lavorando, riflettendo e
pregando ha dato i suoi buoni
frutti. Sono gi
diverse le impressioni positive avute dai giovani ma
anche dai loro genitori. Ora
sta per cominciare il cammino ordinario dei gruppi
giovanili che, grazie alla
buona estate trascorsa,
hanno visto aumentare il
numero di ragazzi. Ringraziamo il Signore per la sua
assistenza e affidiamogli i
nostri giovani in questo
nuovo anno pastorale.

Vita di preghiera : Ottobre mese Mariano!


Il mese di ottobre tradizionalmente dedicato al ricordo della Madonna del
Rosario. Domenica 11 ottobre verr celebrata la Santa Messa a Revislate alle
ore 16,30 cui seguir la processione. La domenica 25
sar la volta di Veruno con

il medesimo programma. A
settembre ripreso lappuntamento mensile di
Adorazione Eucaristica.
bene ricordare quanto sia
importante lAdorazione
perch ci da lopportunit
di stare realmente davanti
al Signore e aprirgli in no-

stro cuore.
Ogni adorazione dedicata alle vocazioni ma
nel mese di
Ottobre uniremo anche
la preghiera per la vita.

NU ME R O 1

I L FI LO

Appuntamenti futuri

Notizie utili

CASTAGNATE

Nel mese di Novembre


vivremo le celebrazioni
in ricordo dei Santi e
di tutti i fedeli defunti.
Il programma delle celebrazioni rester pi o
meno invariato. Nelle
domeniche di ottobre
verranno venduti i ceri
benedetti da portare
sulle tombe dei nostri
cari defunti.

Domenica 18 ottobre : Oratorio di Veruno dalle 14,30


Sabato 24 e Domenica 25 : Oratorio di Comignago. Vedi programma sul foglio domenicale

Sabato 17 ottobre : SabatoInsieme. Cena con tutti i ragazzi dalla I media alla V superiore
presso LOratorio di Comignago. In quella serata verranno
presentati i nuovi gruppi giovanili dellanno.
Domenica 20 novembre : Anniversari di matrimonio a Veruno
: Vedi programma sul foglio domenicale

A Veruno in ottobre
termineranno i lavori
di ristrutturazione del
Centro Comunitario.
Dei 3.000 euro richiesti ne abbiamo gi raccolti 2.050. Facciamo
ancora

P A G I NA 4

appello alla generosit


dei parrocchiani.
A Comignago inizieranno i lavori per un
nuovo bagno nel salone
parrocchiale
(attualmente sprovvisto) e si rifletter sul
recupero della vecchia
stalla da adibire a locale per oratorio.
A Revislate verr
presentata alla comunit liniziativa del
Fondo don Camillo Nobile per ottenere la
quota necessaria per il
nuovo impianto di illuminazione della chiesa.

In-Formazione : Come nasce il Rosario?


All'origine del Rosario vi
sono i 150 Salmi di Davide
che si recitavano nei monasteri. Per ovviare alla difficolt di imparare a memoria tutti i Salmi, verso l'850
un monaco irlandese sugger di recitare al posto dei
Salmi 150 Padre Nostro.
Per contare le preghiere i
fedeli avevano vari metodi,
tra cui quello di portare con
s 150 sassolini, ma ben
presto si pass all'uso delle
cordicelle con 50 o 150 nodi.
Poco tempo dopo, si inizi
ad utilizzare anche il Saluto dell'Angelo a Maria, che
costituiva allora la prima
parte dell'Ave Maria. Nel
XIII secolo i monaci cister-

censi svilupparono una


nuova forma di preghiera
che chiamarono rosario,
perch la comparavano ad
una corona di rose mistiche
donate alla Madonna. Questa devozione fu resa popolare da san Domenico, che
nel 1214 ricevette il primo
rosario della Vergine Maria
come strumento per l'aiuto
dei cristiani contro le eresie. Nel XIII secolo si svilupparono i Misteri del Rosario. La struttura medievale del Rosario fu abbandonata gradualmente con il
Rinascimento, e la forma
definitiva del Rosario si ha
nel 1521 ad opera del domenicano Alberto di Castel-

lo. San Pio V, di formazione


domenicana, fu il primo
Papa del Rosario. Nel
1569 descrisse i grandi
frutti che san Domenico
raccolse con questa preghiera, ed invit tutti i cristiani ad utilizzarla, soprattutto dopo aver avuto
la visione di Maria che mostrava al Pontefice la vittoria della flotta cristiana a
Lepanto sulla flotta saracena. Da allora la festa della
Madonna del Rosario fu
istituita il 7 ottobre e la
preghiera del Rosario stata sostenuta dai diversi
pontefici ma anche dalla
stessa Vergine nelle sue apparizione come a Lourdes o