Sei sulla pagina 1di 12

IMF Working Paper

The Chicago Plan Revisited


Jaromir Benes and Michael Kumhof

2012 Fondo Monetario Internazionale WP/12/202


Working Paper FMI
Dipartimento di ricerca
Il Chicago Plan Revisited
Preparato da Jaromir Benes e Michael Kumhof
Autorizzato per la distribuzione da Douglas Laxton
Agosto 2012
Questo documento di lavoro non deve essere riportato come rappresentare il punto di vista del FMI.
Le opinioni espresse in questo documento di lavoro sono quelle dell'autore (s) e non rappresentano
necessariamente
quelli del Fondo monetario internazionale o della politica del FMI. Working Papers descrivono
ricerche in corso da parte dell'autore (s) e sono
pubblicato per suscitare commenti e per un ulteriore dibattito.
Estratto
Al culmine della Grande Depressione un certo numero di importanti economisti statunitensi
avanzato una
proposta di riforma monetaria, che divenne noto come il Piano di Chicago. E 'previsto il
separazione delle funzioni monetarie e di credito del sistema bancario, imponendo al 100%
riserva di appoggio per i depositi. Irving Fisher (1936) ha sostenuto i seguenti vantaggi di questo
piano: (1) Molto meglio il controllo di una delle principali fonti di fluttuazioni del ciclo economico,
improvvisa
gli aumenti e le contrazioni del credito bancario e dell'offerta di moneta bancaria-creato.
(2) l'eliminazione completa di banca corre. (3) Drastica riduzione del debito pubblico (al netto).
(4) Drastica riduzione del debito privato, come la creazione di moneta non richiede pi simultanea
creazione del debito. Noi studiamo queste affermazioni incorporando un completo e accuratamente
calibrato
modello del sistema bancario in un modello DSGE dell'economia degli Stati Uniti. Troviamo il
supporto per tutti
quattro delle affermazioni di Fisher. Inoltre, i guadagni di uscita si avvicina il 10 per cento, e stato
stazionario
l'inflazione pu scendere a zero senza porsi problemi per la conduzione della politica monetaria.
Classificazione JEL Numeri: E44, E52, G21
Parole chiave: Piano di Chicago, Chicago School of Economics, 100% di riserva bancaria, Banca
prestiti; rischio di credito; creazione di moneta privata; adeguatezza patrimoniale della banca;
debito pubblico, debito privato, i cicli di boom-bust.
Indirizzi di posta elettronica degli autori: jbenes@imf.org; mkumhof@imf.org

4
1 introduzione
Il decennio dopo l'inizio della Grande Depressione fu un periodo di grande intellettuale
fermentare in economia, come i principali pensatori del tempo hanno cercato di capire l'apparente
fallimenti del sistema economico attuale. Questa lotta intellettuale estesa a molti
domini, ma forse il pi importante stato il campo di economia monetaria, dato il
ruoli chiave del comportamento delle banche private e delle politiche delle banche centrali nello
scoppio e
prolungare la crisi.
Durante questo periodo un gran numero di leader macroeconomisti statunitensi sostenuto un
proposta fondamentale per la riforma monetaria, che in seguito divenne noto come il Piano di
Chicago,
dopo il suo sostenitore pi forte, il professor Henry Simons dell'Universit di Chicago. Era
anche sostenuto, e brillantemente riassunta, da Irving Fisher di Yale, in Fisher
(1936). La caratteristica fondamentale di questo piano che chiamato per la separazione della
monetaria
e le funzioni di credito del sistema bancario, prima di richiedere il 100% supporto della raccolta per
emesso dal governo i soldi, e la seconda facendo in modo che il finanziamento del nuovo credito
bancario
pu avvenire solo attraverso guadagni che sono stati conservati in forma di
emesso dal governo i soldi, o attraverso l'indebitamento delle attuali emesso dal governo soldi
da soggetti non bancari, ma non attraverso la creazione di nuovi depositi, ex nihilo, da parte delle
banche.
Fisher (1936) ha sostenuto quattro principali vantaggi di questo piano. Prima, impedendo banche
dal
creare i propri fondi durante i boom del credito, e quindi distruggere questi fondi durante
contrazioni successive, consentirebbero un migliore controllo dei cicli del credito, che
sono stati percepiti per essere la principale fonte di fluttuazioni del ciclo economico. In secondo
luogo, il 100% di riserva
supporto eliminerebbe completamente corse agli sportelli. In terzo luogo, permettendo al governo di
emanare
i soldi direttamente a tasso zero, piuttosto che prestiti che lo stesso denaro dalle banche a
interesse, porterebbe a una riduzione della spesa per interessi sulle finanze pubbliche e ad una
riduzione drammatica di (netto) debito pubblico, dato che irredimibile emesso dal governo
denaro rappresenta equit nel Commonwealth, piuttosto che del debito. In quarto luogo, dato che
creazione di moneta non sarebbe pi richiedere la creazione simultanea di gran parte debiti privati
sui bilanci bancari, l'economia potrebbe vedere una drastica riduzione non solo dei
debito pubblico, ma anche dei livelli di debito privato.
La prendiamo come auto-evidente che se queste affermazioni possono essere verificate, il Piano di
Chicago avrebbe
realmente una politica altamente desiderabile. Pensatori profondi come Fisher, e molti dei suoi
colleghi pi illustri, hanno basato le loro intuizioni su esperienza storica e il senso comune, e
sono stati quasi scoraggiato dal fatto che essi non avrebbero potuto avere modelli economici
completi
che potrebbero derivare formalmente i guadagni di benessere dei cicli di boom-bust evitando
credito-driven,
banca corre, e livelli di debito elevati. Noi, infatti, crediamo che questo li ha fatti meglio, non

peggio, pensatori su questioni di grandissima importanza per il bene comune. Ma possiamo


dire pi di questo. L'evidenza empirica recente di Reinhart e Rogoff (2009)
documenti gli alti costi dei cicli di credito boom-bust e corre bancari nel corso della storia.
E l'evidenza empirica recente di Schularick e Taylor (2012) di supporto di Fisher
opinione che elevati livelli di debito sono un fattore predittivo molto importante di grandi crisi.
Quest'ultimo
individuazione anche coerente con il lavoro teorico di Kumhof e Rancire (2010), che
mostrano come molto elevati livelli di debito, come quelli osservati poco prima della Grande
Depressione
e la Grande Recessione, pu portare ad una maggiore probabilit di crisi finanziarie e reali
Passiamo ora ad una discussione pi dettagliata di ciascuna delle quattro affermazioni di Fisher in
materia di
vantaggi del Piano di Chicago. Ci posto le basi per una prima illustrazione del
implicite di bilancio modifiche, che saranno forniti nelle figure 1 e 2.
Il primo vantaggio del Piano di Chicago che permette un controllo molto migliore di quello che
Fisher e molti dei suoi contemporanei percepiti come la principale fonte di ciclo economico
fluttuazioni, improvvisi aumenti e le contrazioni del credito bancario che non sono necessariamente
guidato dai fondamentali dell'economia reale, ma che essi stessi cambiare quelle
fondamentali. In un sistema finanziario con poco o nessun supporto di riserva per i depositi e, con
emesso dal governo contanti avendo un ruolo molto piccolo rispetto ai depositi bancari, la creazione
di
ampi aggregati monetari di una nazione dipende quasi interamente dalla volont delle banche di
fornire depositi. Poich i depositi bancari aggiuntivi possono essere creati solo tramite
supplementare
prestiti bancari, i cambiamenti improvvisi nella disponibilit delle banche a concedere credito
devono, pertanto, non
solo portare a boom del credito o busti, ma anche per un eccesso istantaneo o carenza di denaro, e
quindi della domanda aggregata nominale. Per contro, nell'ambito del Piano di Chicago la quantit
di denaro e la quantit di credito diverrebbe completamente indipendenti tra loro.
Ci consentirebbe la politica a controllare questi due aggregati in modo indipendente e quindi
pi efficace. Crescita della moneta pu essere controllato direttamente tramite una regola di crescita
della moneta. Gli
controllo della crescita del credito sarebbe diventato molto pi semplice perch le banche avrebbero
non pi in grado, come lo sono oggi, per generare un proprio finanziamento, i depositi, in atto di
prestito, uno straordinario privilegio che non apprezzata da qualsiasi altro tipo di attivit.
Piuttosto, le banche sarebbero diventati quello che molti erroneamente credono che siano oggi, puro
intermediari che dipendono da ottenere il finanziamento al di fuori prima di essere in grado di
prestare. Avere
per ottenere finanziamenti esterni, piuttosto che essere in grado di creare da soli sarebbe molto
ridurre la capacit delle banche di determinare i cicli di business a causa di cambiamenti
potenzialmente capricciose
nel loro atteggiamento nei confronti del rischio di credito.
Il secondo vantaggio del Piano di Chicago che avere completamente banca riserva-backed
depositi eliminerebbero completamente corse agli sportelli, aumentando cos la stabilit finanziaria,
e
consentendo alle banche di concentrarsi sulla loro funzione di prestito di base, senza preoccuparsi di
instabilit provenienti dal lato delle passivit del proprio bilancio. L'eliminazione dei
corse agli sportelli sar realizzato se due condizioni tengono. In primo luogo, il sistema bancario
passivit monetarie devono essere pienamente garantite da riserve di denaro emesso dal governo,
che

naturalmente vero nell'ambito del Piano di Chicago. In secondo luogo, le attivit di credito del
sistema bancario devono essere
finanziato dalla passivit non monetarie, che non sono oggetto di piste. Ci significa che la politica
deve garantire che tali passivit non possono diventare quasi-denaro. La letteratura del
1930 e 1940 hanno discusso tre accordi istituzionali ai quali questo pu essere
compiuto. Il metodo pi semplice quello di richiedere che le banche finanziano tutte le loro
attivit di credito con un
combinazione di azioni e prestiti dal tesoro del governo, e completamente senza
strumenti di debito privati. Questo l'elemento centrale della versione del Piano di Chicago
considerato nel presente documento, perch ha una serie di vantaggi che vanno oltre decisivamente
prevenire l'insorgere di quasi-denaro. Di per s ci significa che non vi alcun
prestito a tutti tra agenti privati. Tuttavia, questo pu essere insufficiente quando agenti privati
esporre i livelli iniziali di debito molto eterogenei. In questo caso la soluzione prestiti di tesoreria
pu essere accompagnato da uno o entrambi gli altri due accordi istituzionali.
Uno fondi comuni di investimento basata sul debito che sono veri e propri intermediari, in quanto
la fiducia pu
solo prestare denaro emesso dal governo di debitori netti dopo risparmiatori netti hanno prima
depositato
questi fondi in cambio di titoli di debito emessi dalla fiducia. Ma c' il rischio che6
questi strumenti di debito potrebbero stessi diventano quasi-denaro a meno che non vi sono severe e
norme efficaci. Questo rischio sarebbe eliminato sotto la restante alternativa,
fondi comuni di investimento che sono finanziati esclusivamente da partecipazioni risparmiatori
rete ', con il
fondi o prestati ai debitori netti, o investito nel patrimonio netto se questo fattibile (non pu essere
fattibile per i debitori per la casa). Brevemente ritornare alle alternative trust di investimento
qui di seguito, ma non sono parte della nostra analisi formale perch il nostro modello non dotato
di
livelli di debito eterogenei all'interno dei quattro gruppi principali di mutuatari bancari.
Il terzo vantaggio del Piano di Chicago una drammatica riduzione di (netto) governo
debito. Le passivit in essere globali del sistema finanziario degli Stati Uniti di oggi, tra cui il
sistema bancario ombra, sono di gran lunga pi grande di quello attualmente in essere passivit del
Tesoro USA.
Perch sotto le rive del Piano di Chicago prendere a prestito le riserve dal tesoro a pieno
indietro questi grandi debiti, il governo acquista una molto grande risparmio nei confronti delle
banche, e
debito pubblico al netto di tale attivit fortemente negativo. I governi potrebbero lasciare il
distinte posizioni lorde in essere, o potrebbero riacquistare titoli di Stato da
banche contro la cancellazione di azioni proprie di credito. Fisher ha avuto la seconda opzione in
mente,
sulla base della situazione del 1930, quando le banche svolgono la maggior parte della circolazione
debito pubblico. Ma oggi la maggior parte del debito pubblico degli Stati Uniti si tiene fuori le
banche degli Stati Uniti, in modo da
che la prima opzione il pi significativo. L'effetto sulla posizione finanziaria netta ovviamente la
stessa,
si riduce drasticamente.
In questo contesto fondamentale rendersi conto che lo stock di riserve, o di denaro, di nuova
emissione da
il governo non un debito del governo. La ragione che il denaro fiat non
rimborsabili, in quanto detentori di denaro non pu pretendere il rimborso in qualcosa di diverso
money.1 Il denaro quindi adeguatamente trattata come equit del governo piuttosto che
debito pubblico, che esattamente come tesoreria moneta attualmente trattata in US

convenzioni contabili (Federal Accounting Standards Advisory Board (2012)).


Il quarto vantaggio del Piano Chicago il potenziale per un drastico abbattimento dei
debiti privati. Come detto sopra, riserva pieno appoggio per s genererebbe altamente
posizione di debito pubblico netto negativo. Invece di lasciare questo posto e diventare un
grande creditore netto verso il settore privato, il governo ha la possibilit di trascorrere parte del
il colpo di fortuna con l'acquisto di nuovo grandi quantit di debito privato dalle banche a fronte del
cancellazione di Credito del Tesoro. Perch questo avrebbe il vantaggio di stabilire
basso debito bilanci sostenibili sia nel settore privato e il governo,
plausibile supporre che una implementazione reale del Piano di Chicago coinvolgerebbe
almeno un po ', e potenzialmente molto grande, buy-back del debito privato. Nella simulazione di
il Piano di Chicago ha presentato in questo lavoro si assume che il buy-back copre tutti
debito bancario privato, tranne i prestiti che finanziano investimenti in capitale fisico.
Studiamo quattro affermazioni di Fisher, grazie all'integrazione di un completo e accuratamente
calibrato
modello del sistema finanziario degli Stati Uniti in uno stato-of-the-art monetaria modello DSGE
degli Stati Uniti
economy.2 Troviamo un forte sostegno per tutte e quattro le affermazioni di Fisher, con il potenziale
per
cicli economici molto pi liscia, senza possibilit di fuga dalle banche, una forte riduzione dei
livelli di debito
tutta l'economia, e la sostituzione di tale debito da debiti denaro emesso dal governo.
1Furthermore, in un'economia in crescita il governo non avr mai bisogno di andare in pensione volontariamente soldi
per mantenere la stabilit dei prezzi, cos come le esigenze monetarie della economia aumentano periodo dopo periodo.
2Per nostra conoscenza questo il primo tentativo di modellare il Piano di Chicago in questo modo. Yamaguchi (2011)
discute il Piano di Chicago con un approccio di dinamica dei sistemi.

Inoltre, nessuno di questi benefici vada a scapito della diminuzione del nucleo utile
funzioni di un sistema finanziario privato. Nell'ambito del Piano di Chicago privata finanziaria
istituzioni dovrebbero continuare a svolgere un ruolo chiave nel fornire una pagamenti state-of-theart
sistema, facilitando l'efficiente allocazione del capitale per i suoi usi pi produttivi, e
facilitando smoothing intertemporale da parte delle famiglie e delle imprese. Credito, soprattutto
socialmente
credito utile che supporta la vera e propria attivit di investimento fisico, continuerebbe ad esistere.
Che cosa avrebbe cessato di esistere tuttavia la proliferazione di credito ha creato, presso la quasi
iniziativa esclusiva di istituzioni private, per il solo scopo di creare un adeguato
offerta di moneta che pu essere facilmente creato debiti.
A questo punto nella carta pu non essere semplice per il lettore medio
comprendere la natura dei bilancio cambiamenti legati al Piano di Chicago. A
analisi completa richiede una approfondita prima discussione sia del modello e della sua
calibrazione, ed quindi possibile solo molto pi tardi nella carta. Ma riteniamo che almeno
una presentazione preliminare dei principali cambiamenti essenziale per aiutare nella
comprensione dei
ci che segue. Nelle figure 1 e 2 abbiamo quindi presentiamo i cambiamenti di banca e di governo
bilanci che si verificano nel periodo di transizione unico del nostro modello simulato. Gli
figure ignorano le modifiche successive come l'economia si avvicina a un nuovo stato stazionario,
ma
quelli sono piccolo rispetto ai cambiamenti iniziali. In entrambe le figure quantitativi registrati sono
in
per cento del PIL. Rispetto alla figura 3, che mostra i risultati precisi, i numeri in
Figura 1 sono arrotondati, in parte per evitare di dover discutere i dettagli inutili.

Come mostrato nella colonna di sinistra della figura 1, lo stato patrimoniale del bilancio consolidato
sistema prima della realizzazione del Piano di Chicago pari al 200% del PIL, con
equit e depositi pari al 16% e il 184% del PIL. Attivi bancari sono costituiti da governo
obbligazioni pari al 20% del PIL, prestiti di investimento pari al 80% del PIL, e altri prestiti
(Mutui, credito al consumo, prestiti capitale circolante) pari al 100% del PIL. Gli
attuazione del piano si presume avvenire in un periodo di transizione, che pu essere
suddiviso in due fasi distinte. Primo, come mostrato nella colonna centrale della Figura 1, le banche
prendere a prestito dal tesoro di procurarsi le necessarie riserve per sostenere pienamente la loro
depositi. Come risultato sia di credito di tesoreria e le riserve aumentano del 184% del PIL.
Secondo,
come mostrato nella colonna di destra della figura 1, il principale di tutti i prestiti bancari al
governo
(20% del PIL), e di tutti i prestiti bancari al settore privato, tranne i prestiti di investimento (100%
del PIL), annullato nei confronti della tesoreria di credito. Per debito pubblico la cancellazione
diretto, mentre per il debito privato il trasferimento governo tesoreria credito saldi di
conti privati restrizioni che possono essere utilizzati solo a fini di rimborso in sospeso
prestiti bancari. Inoltre, le banche pagano parte del loro capitale per mantenere il loro patrimonio
netto in
linea con ora molto ridotti requisiti di adeguatezza patrimoniale ufficiali, con il governo
facendo la differenza del 7% del PIL, iniettando ulteriore credito di tesoreria. Il solido
linea in bilancio nella colonna di destra della figura 1 rappresenta il momento rigorosa
separazione tra le funzioni monetarie e di credito del sistema bancario. Soldi
rimane pressoch invariato, ma ora pienamente supportato da riserve. Credito consiste solo di
prestiti per gli investimenti, che sono finanziate da un ridotto livello di capitale pari al 9% del PIL, e
da ci che resta del tesoro di credito, il 71% del PIL, dopo gli acquisti di azioni di governo e
debiti privati e l'iniezione di credito aggiuntivo a seguito della vincita del patrimonio netto.
La figura 2 illustra il bilancio del governo, che prima del Piano di Chicago
consiste di debito pubblico pari al 80% del PIL, con non meglio specificati altri beni utilizzati come
l'elemento di bilanciamento. L'emissione di tesoreria credito pari al 184% del PIL rappresenta a8
nuovo grande attivit finanziaria del governo, mentre l'emissione di un pari ammontare di
riserve, in altre parole di denaro, rappresenta la nuova capitale del governo. La cancellazione di
debiti privati riduce sia di credito di tesoreria e di equit del governo per il 100% del PIL. Gli
governo si presume a tassare via la vincita capitale delle banche alle famiglie prima
iniezione di quei fondi di nuovo in banche come tesoreria credito. Questo aumenta sia tesoreria
credito e di governo del patrimonio netto del 7% del PIL. Infine, la cancellazione di banca-tenuto
debito pubblico riduce sia il debito pubblico e di Credito del Tesoro del 20% del PIL.
Per riassumere, la nostra analisi rileva che il governo lasciato con un molto pi basso, in realt
negativo, l'onere del debito netto. Si guadagna una grande posizione del patrimonio netto a causa di
soldi emissione,
nonostante il fatto che si spende una quota delle una tantum signoraggio guadagni da soldi
rilascio sul riacquisto di debiti privati. Questi buy-back, a sua volta significa che il privato
settore lasciato con un livello di indebitamento molto pi basso, mentre i depositi rimangono
invariati. Banca
piste sono ovviamente impossibile in questo mondo. Questi risultati, i cui fondamenti analitici
deriveranno nel resto del documento, sostenere tre su (1936) quattro affermazioni di Fisher in
favore del Piano di Chicago. Il restante affermazione, riguardante la possibilit di regolare
cicli economici, saranno verificati verso la fine della carta, una volta che il modello completo stato
sviluppato. Ma si pu andare anche oltre, perch la nostra analisi di equilibrio generale
mette in evidenza due ulteriori vantaggi del Piano di Chicago.
In primo luogo, nel nostro calibrazione del Piano di Chicago genera guadagni di uscita pi lungo
termine si avvicina

10 percento. Questo avviene per tre motivi principali. Riforma monetaria porta a grandi
riduzioni dei tassi di interesse reali, come i livelli di debito netto inferiori portano gli investitori a
minore domanda
spread sul governo e sui debiti privati. Permette aliquote fiscali molto pi bassi distorsiva,
causa degli effetti benefici di molto pi alto reddito da signoraggio (nonostante l'inflazione pi
bassa) sul
il bilancio del governo. E, infine, porta a minori costi di monitoraggio del credito, perch
scarse risorse non devono pi essere speso per i prestiti di monitoraggio il cui unico scopo era
quello di
creare una massa monetaria adeguata che pu essere facilmente prodotto senza debiti.
In secondo luogo, l'inflazione stato stazionario pu scendere a zero senza problemi in posa per la
condotta di
politica monetaria. La ragione che la separazione delle funzioni di denaro e di credito
il sistema bancario permette al governo di controllare efficacemente la politica multipla
strumenti, tra cui una regola di crescita della moneta nominale che regola l'offerta di moneta, un
Basilea III stile anticiclico regola di adeguatezza patrimoniale della banca che controlla la quantit
di
prestiti bancari, e, infine, una regola di tasso di interesse che controlla il prezzo del credito governo
alle banche. Quest'ultima sostituisce la regola di Taylor convenzionale per il tasso di interesse sui
debito pubblico. Una conseguenza importante di questo ambiente monetaria diverso che
trappole della liquidit non possono esistere, per due motivi. In primo luogo, la quantit totale di
moneta in senso ampio
nelle mani degli agenti privati "pu essere aumentata direttamente dal decisore politico, senza
dipendere
sulla disponibilit delle banche a concedere prestiti. E in secondo luogo, perch il tasso di interesse
su tesoreria credito
non un costo opportunit del denaro per gli investitori del risparmio, ma piuttosto un tasso
debitore per un
apertura di credito accessibile solo per le banche per lo scopo specifico di finanziare fisico
progetti di investimento, pu diventare negativo senza problemi pratici. In altre
parole, un limite inferiore pari a zero non si applica a questo ritmo, che rende possibile mantenere
inflazione stato stazionario a zero, senza preoccuparsi del fatto che i tassi ufficiali nominali
sono in questo caso pi probabilit di raggiungere values.3 zero o negativo
3Zero inflazione stato stazionario stato trovato per essere desiderabile in un certo numero di modelli recenti della
monetaria
ciclo economico (Schmitt-Groh e Uribe (2004)).

La capacit di vivere con l'inflazione stato stazionario significativamente inferiore risponde anche al
un po 'confusa pretesa di avversari di un monopolio governativo esclusiva sul denaro
emissione, vale a dire che un tale sistema, ed in particolare l'iniezione iniziale di nuovo
documento di soldi, sarebbe altamente inflazionistica. Non c' nulla nella nostra teoria
che supporta questa affermazione. E come vedremo nella sezione II, vi anche praticamente nulla
in
la storia monetaria delle societ antiche e delle nazioni occidentali che supportano questa
affermazione.
La caratteristica fondamentale del nostro modello teorico che essa presenta la funzione
fondamentale delle banche in
economie moderne, che non la loro funzione in gran parte incidentale da intermediari finanziari
tra i depositanti e prenditori, ma piuttosto la loro funzione centrale come creatori e
distruttori di money.4 Un modello realistico deve riflettere il fatto che ai sensi del presente

le banche di sistema non c' bisogno di aspettare per i depositanti di apparire e di mettere a
disposizione fondi
prima che possano in prestito, o intermedio, quei fondi. Piuttosto, essi creano il proprio
fondi, depositi, nell'atto di prestito. Questo fatto pu essere verificato nella descrizione del
sistema di creazione del denaro in molti banca centrale statements5
, Ed ovvio a qualcuno
Chi ha mai prestato denaro e creato il libro risulta entries.6
In altre parole, banca
Le passivit non sono risparmi macroeconomici, anche se a livello microeconomico che
pu apparire come tale. Il risparmio una variabile di stato, in modo che basandosi interamente su
di intermediazione del risparmio lenti, le banche sarebbero in grado di progettare il rapido prestito
espansioni e che sono frequentemente osservate nella pratica. Piuttosto, passivit bancarie sono
denaro che pu essere creato e distrutto in un momento di preavviso. L'importanza cruciale di
questo fatto sembra essere stato perso in gran parte della letteratura moderna macroeconomia su
bancario, con l'eccezione di Werner (2005), e la parziale eccezione Christiano et
al. (2011) .7 nostro modello genera questa funzione in un numero di modi. Prima, introduce
agenti che devono prendere in prestito per il solo scopo di generare depositi sufficienti per la loro
transazioni scopi. Ci significa che essi contemporaneamente in prestito da e deposito
con le banche, come vero per molte famiglie e imprese nel mondo reale. In secondo luogo, il
modello
introduce agenti finanziariamente vincolati che non prendono in prestito dalle banche. I loro
risparmi
composto da pi beni tra cui un cespite denominato terreni, titoli di Stato e
depositi. Ci significa che una cessione di immobilizzazioni ipotecabile da questi agenti di
agenti di credito con limiti (o di titoli di Stato a banche) si traduce in nuovo credito bancario,
e quindi la creazione di nuovi depositi che vengono create a scopi di pagare per
4Il importanza relativa di queste due caratteristiche pu essere illustrato con un semplice
esperimento mentale:
Assumere una economia con le banche e un unico gruppo omogeneo di agenti privati non bancari,
che ha un
operazioni di domanda di moneta. In questa economia non c' intermediazione alcuna, eppure
banche rimangono
critico. La loro funzione quella di creare l'offerta di moneta attraverso il pegno dei beni degli
agenti privati. Noi
hanno verificato che un tale modello di economia funziona in modo molto simile a quello
presentato in questo documento, che
dispone di diversi gruppi distinti di soggetti privati non bancari.
5Berry et al. (2007), che stato scritto da un team della Divisione Analisi Monetaria della Banca di
Inghilterra, afferma: "Quando le banche fanno prestiti, creano ulteriori depositi per coloro che
hanno preso in prestito il
. soldi "Keister e McAndrews (2009), gli economisti del personale presso la Federal Reserve Bank
di New York, scrivono:
"Supponiamo che la banca A offre un nuovo prestito di $ 20 a Studio X, che continua a tenere un
conto di deposito con
Banca A. Banca A tale scopo, accredito sul conto della ditta X di $ 20. La banca ha ora una nuova
attivit (il prestito
Per rassodare X) e una passivit di contropartita (l'aumento di deposito legale di X in banca).
importante sottolineare che la banca A
ha ancora [invariato] si riserva nel suo conto. In altre parole, il prestito di Studio X non diminuisce
Banca di un

partecipazioni riserva a tutti. "Mettere questo in modo diverso, la banca non si presta fuori riserve
(il denaro) che gi
possiede, piuttosto crea nuovo deposito di denaro ex nihilo.
6This include uno di di questo articolo gli autori.
7We sottolineare che tale eccezione parziale, perch mentre i depositi bancari in Christiano et al.
(2011) sono
modellato come denaro, sono anche, con l'eccezione empiricamente insignificante di una possibile
sostituzione in
contanti, modellata come rappresentante risparmio delle famiglie. Quest'ultimo non vero nel
nostro model.10
tali attivit. In terzo luogo, anche per prestiti per investimenti deposito-finanziati convenzionali
della
trasmissione dal prestito al risparmio e non il contrario. Quando le banche decidono di prestare
pi a scopo di investimento, ad esempio a causa della maggiore ottimismo circa le condizioni di
business,
creano potere d'acquisto aggiuntivo per gli investitori con accredito loro conti, ed
questo potere d'acquisto che rende l'investimento effettivo, e quindi saving8
, Possibile.
Infine, il problema pu essere ulteriormente illuminato da guardandolo dal punto di osservazione
depositanti. Si assume, sulla base di prove empiriche, che la sensibilit ai tassi di interesse
di deposito della domanda elevata al margine. Pertanto, se depositanti deciso, per un dato
tasso di interesse sui depositi, che volevano iniziare a depositare ulteriori fondi nelle banche,
senza i banchieri vogliono fare prestiti supplementari, il risultato finale sarebbe praticamente
depositi e prestiti invariati. La ragione che le banche avrebbero cominciato a pagare un po '
basso tasso di interesse sui depositi, e questo sarebbe sufficiente a ridurre fortemente la domanda
deposito
senza ripercussioni significative sul costo del funding e quindi il volume dei prestiti. La finale
decisione in merito alla quantit di deposito di denaro nell'economia quindi quasi esclusivamente
fatto dalle banche, e si basa sulla loro ottimismo circa le condizioni di business.
Il nostro modello omette completamente le altre due grandezze monetarie, in denaro al di fuori delle
banche e
riserve delle banche presso la Banca centrale. Questo perch si creata privatamente deposito
soldi che svolge il ruolo centrale nel sistema monetario degli Stati Uniti, mentre
denaro emesso dal governo ha un ruolo quantitativamente e concettualmente trascurabile. E
Va ricordato che i fondi privati e emesso dal governo sono fiat denaro,
perch l'accettabilit dei depositi bancari per le transazioni commerciali e ufficiale ha avuto
prima essere decretata per legge. Come avremo modo di discutere nella sezione II, praticamente
tutti i soldi in tutto
storia, compresi i metalli preziosi, hanno tratto maggior parte o tutto il loro valore dal governo
fiat piuttosto che dal loro valore intrinseco.
Rogoff (1998) prende in esame valuta dollaro USA al di fuori delle banche per la fine del 1990. Lui
conclude che stato pari a circa il 5% del PIL per gli Stati Uniti, ma che il 95% dei
questa tenuta sia da stranieri e / o con l'economia sommersa. Ci significa che
valuta di fuori delle banche che circolano nell'economia formale degli Stati Uniti pari a solo circa
il 0,25%
del PIL, mentre troveremo che le attuali passivit transazioni relative degli Stati Uniti
sistema finanziario, tra cui il sistema bancario ombra, sono pari a circa il 200% del PIL.
Riserve bancarie detenute presso la banca centrale sono anche state generalmente trascurabile in
termini di dimensioni, ad eccezione di
naturalmente dopo l'inizio della crisi finanziaria del 2008. Ma questo punto quantitativa molto
meno

importante del riconoscimento che non giochino alcun ruolo significativo nel
determinazione degli aggregati monetari pi ampi. Il motivo che il "deposito moltiplicatore"
di Laurea in Economia libro di testo, in cui gli aggregati monetari sono creati al
iniziativa della banca centrale, attraverso una prima iniezione di denaro ad alta potenza in
sistema bancario che viene moltiplicato attraverso prestiti bancari, si trasforma l'effettivo
funzionamento del
il meccanismo di trasmissione della politica monetaria sulla sua testa. Questo dovrebbe essere
assolutamente chiaro sotto
l'inflazione attuale regime di targeting, in cui la banca centrale controlla un tasso di interesse e
deve essere disposto a fornire come molte riserve le banche domanda a tale tasso. Ma come
mostrato
da Kydland e Prescott (1990), la disponibilit di riserve della banca centrale non ha nemmeno
vincolare le banche nel corso del periodo, negli anni 1970 e 1980, quando la banca centrale ha fatto
in
infatti ufficialmente obiettivo monetario aggregates.9 Questi autori mostrano che monetario ampio
8
In un risparmio economico chiuso deve essere uguale investimento.
9Carpenter e Demiralp (2010), in un documento di lavoro Reserve Board federale, hanno trovato lo stesso risultato, 11
aggregati, che sono guidati da decisioni di prestito delle banche, ha portato il ciclo economico, mentre
aggregati monetari ristretti, cosa pi importante riserve, hanno sottoperformato il ciclo. In altre parole,
in ogni momento, quando le banche chiedono per le riserve, la banca centrale obbliga. Si riserva pertanto
imporre alcun vincolo. Il deposito moltiplicatore semplicemente, nelle parole di Kynland e
Prescott (1990), un myth.10 E a causa di questo, le banche private sono quasi completamente in controllo
del processo di creazione di moneta.

A parte il ruolo centrale della moneta endogena, altre caratteristiche del nostro modello di banca
sono
sulla base di Benes e Kumhof (2011). Questo lavoro si differenzia da altri giornali recenti su
banking lungo diverse dimensioni importanti. In primo luogo, le banche hanno il proprio bilancio
e il patrimonio netto e gli utili e patrimonio netto sono esposti ad aggregare non diversificabile
rischio determinato endogenamente sulla base di indebitamento ottimale contracts.11 In secondo
luogo, le banche sono
istituti di credito, piuttosto che i titolari di rischioso equity.12 In terzo luogo, il credito bancario si
basa sul prestito
contratto di Bernanke, Gertler e Gilchrist (1999), ma con la differenza fondamentale che
prestito rischioso a causa di tassi di interesse attivi non contingenti. Ci implica che le banche
possono
rendere perdite se un maggior numero di prestiti default di quanto previsto al momento della
regolazione
il tasso di prestito. In quarto luogo, il capitale della banca soggetta a regolamentazione che replica
da vicino la
caratteristiche del quadro normativo di Basilea, comprese le spese di violare capitale minimo
norme di adeguatezza. Riserve di capitale nascono come fenomeno ottimale equilibrio
risultante dall'interazione di contratti di debito ottimale, perdite endogene e
regulation.13 Per mantenere riserve di capitale, le banche rispondono a perdite su crediti,
aumentando la loro
prestito tasso al fine di ricostruire il loro patrimonio netto, con effetti negativi per l'economia reale.
In quinto luogo, l'acquisizione di nuovi capitali soggetta a imperfezioni del mercato. Questa una
necessaria
condizione per la regolamentazione sull'adeguatezza patrimoniale di avere effetti non banali, e per
la capitale
buffer di esistere. Usiamo la "famiglia allargata" approccio di Gertler e Karadi (2010),

in base al quale i banchieri (e anche i produttori non finanziarie e imprenditori) parte il


trasferimento di
le loro posizioni azionarie accumulato per il vincolo di bilancio delle famiglie ad un esogena
tasso fisso. Questo strettamente legato all'approccio originale di Bernanke, Gertler e
Gilchrist (1999), e per la funzione politica dei dividendi di Aoki, Proudman e Vlieghe
(2004).
Il resto del lavoro organizzato come segue. Sezione II contiene una rassegna della letteratura
sulla storia monetaria e monetaria pensavano che porta al Piano di Chicago. Sezione III
presenta uno schema del modello con il sistema monetario attuale. Sezione IV presenta
il modello nell'ambito del Piano di Chicago. Sezione V discute calibrazione del modello. Sezione
VI
studi impulso risposte che simulano una transizione dinamica tra l'attuale
sistema monetario e il Piano di Chicago, che ci permette di analizzare tre dei quattro
argomentazioni suddette a favore del Piano di Chicago fatta da Fisher (1936). Gli
rimanendo affermazione, per quanto riguarda la stabilizzazione pi efficace dei cicli economici
banca-driven,
studiato in sezione VII. Sezione VIII conclude.
utilizzando i dati pi recenti e una metodologia diversa.
1 0This , naturalmente, il motivo per cui il quantitative easing, almeno il genere che funziona grazie a un maggiore
riserve disponibili per le banche e non il pubblico, pu essere inefficace se le banche decidono che il prestito rimane
troppo
rischioso.
1 1Christiano, Motto e Rostagno (2010) e Curdia e Woodford (2010) si concentrano esclusivamente su come il
prezzo del credito colpisce l'attivit vera e propria.
1 2Gertler e Karadi (2010) e Angeloni e Faia (2009) fanno di quest'ultima ipotesi.
1 3Van den Heuvel (2008) Modelli di adeguatezza patrimoniale come un vincolo continuamente vincolante. Gerali et al.
(2010)
utilizzare un costo quadratico scorciatoia.