Sei sulla pagina 1di 2

COMUNE DI VILLARICCA

PROV. DI NAPOLI
COMUNICATO STAMPA

BIBLIOTECA COMUNALE DI VILLARICCA


Mercoled 08 Febbraio 2012, nella biblioteca comunale di Villaricca, alle ore 17:30, lappuntamento settimanale con Un
Caff con lautore. Questa settimana un affascinante viaggio attraverso la musica classica di alcuni tra i pi straordinari
interpreti, italiani e nazionali, con il duo musicale NOMOSDUO, Pasquale Di Caro alla chitarra e Francesco Di Cristofaro
al flauto.

Mercoled 8 febbraio 2012, come sempre alle 17:30, lappuntamento settimanale con la cultura dautore. Questa
settimana in programma un affascinante percorso nel,a musica classica con il NomosDuo di Pasquale Di Caro e
Francesco Di Cristofaro.
Il gruppo. NomosDuo nasce nel 2009 dall'amicizia del flautista Francesco Di Cristofaro e del chitarrista Pasquale Di
Caro, con l'idea di interpretare pagine insolite del periodo barocco e della musica del '900. In seguito ad unattenta
ricerca scelgono musiche originali e altre adatte ad essere rielaborate per i due strumenti. Nellultimo periodo scrivono
musiche originali e inseriscono una loro suite nel programma. Presentano il loro repertorio presso Associazioni Culturali,
librerie, chiese e in occasione di festival musicali, riscuotendo favorevoli consensi da parte del pubblico. Al momento,
stanno lavorando alluscita del loro primo CD interamente dedicato al repertorio barocco.
Programma.
Pasquale Di Caro: Suite acromatica; I Misterioso; II Pop; III Obsessiv; IV Berceuse Bleu
Ernst Gottlieb Baron (1696 1760): Sonata in Sol I Allegro; II Adagio; III Presto
Franco Margola (1908 1992). Quattro episodi: I Andantino; II Andante mosso; III Adagio non troppo; IV Allegro alla
danza
Domenico Cimarosa (1749-1801): Sonata in do (allegro); Sonata in la minore (Adagio, alla siciliana); Sonata in re minore
(Allegro giusto) "orig. in do min."
Autori.
Ernst Gottlieb Baron (1696 1760). Il compositore tedesco, contemporaneo di Sylvius Leopold Weiss dal quale
ricevette lezioni di liuto, considerato uno dei massimi compositori per liuto del periodo, la sua produzione comprende
molte opere per liuto solo o in formazioni con altri strumenti. La sonata in Sol un raffinato esempio di musica barocca
originale per liuto e traversiere, due strumenti che ben si adattano ad essere trascritti per chitarra e flauto traverso. La
composizione si sviluppa in tre movimenti secondo uno schema formale tipicamente italiano (Allegro/Adagio/Presto). Al
liuto riservato non solo il ruolo di strumento armonico daccompagnamento, ma quello concertante che risponde alle
frasi del flauto, conservando la stessa trama, con un raffinato dialogo in contrappunto imitativo.
Franco Margola (1908 1992). I Quattro episodi sono un raro esempio di composizione contemporanea secondo la
scuola del primo 900 italiano, ambiente culturale che influenz e ispir la musica di F. Margola, il quale frequentava
maestri come Ildebrando Pizzetti e Alfredo Casella, che molto hanno contribuito alla scena musicale nostrana di quegli
anni. Il titolo della composizione ne spiega il carattere descrittivo, il suono ci regala sensazioni introspettive, intimiste,
capaci di descrivere la sensibilit del compositore con lucida essenzialit. Sebbene i quattro episodi siano permeati da

uno stato dinquietudine, le cadenze conclusive su accordi maggiori lasciano pensare ad un pensiero ottimistico della
vita, forse influenzato dallesperienza drammatica della guerra e poi da quella di risorgimento del dopoguerra.
Domenico Cimarosa (1749-1801). Un orgoglio della musica italiana, eccellente strumentista al clavicembalo, allorgano
e al violino, nonch ottimo cantante e raffinato compositore. Le sue opere furono rappresentate in tutta Europa e
riscossero moltissimi successi, oggi le pagine cimarosiane sono nei cartelloni dei teatri di tutto il mondo ed in atto,
ormai da anni, la rivalutazione delle opere strumentali che la cultura italiana ha sempre eclissato, per difetto di costume o
stereotipo culturale. Tra le moltissime opere strumentali, le 88 sonate per clavicembalo, delle quali ce ne sono pervenute
solo 32, sono la testimonianza del genio creativo del compositore, ricche dinvenzione melodica, con armonie asciutte e
formalmente simmetriche, ricordano la scrittura di Mozart.
Le tre sonate in repertorio sono state scelte dal NomoDuo, e arrangiate dal M. Pasquale Di Caro, secondo un principio
di ricostruzione e conservazione come avviene nei lavori di restauro, con attenzione scrupolosa alla resa sonora e
timbrica.
Pasquale Di Caro
La suite acromatica nasce dallesigenza di esprimere in musica il concetto di conoscenza per contrasti, secondo cui le
cose si comprendono nel confronto anzich nellisolamento. Se si vuole capire il nero, bisogna confrontarlo con il bianco,
e cos per ogni contrasto sensoriale es. dolce/salato; caldo/freddo; silenzioso/rumoroso; lo stesso si pu dire per
contrasti di concetti, di esperienze e quantaltro. Questa suite, mette a confronto quattro brani in forte contrasto secondo
unalternanza che ne evidenzia le differenze, leffetto sonoro di rottura, e vuole infastidire lascoltatore cercando di
disorientarlo continuamente, affinch questi viva unesperienza di provocazione sensoriale.
Gli interpreti
Francesco Di Cristofaro studia etnomusicologia ad indirizzo indologico e bansuri, al conservatorio di Vicenza e ha
seguito seminari con Pandit Hariprasad Chaurasia e con il M. Lorenzo Squillari. Dirige la corale polifonica della chiesa
SantElpidio Vescovo di SantArpino (CE), perfezionandosi ai corsi estivi di monodia e canto gregoriano con il Mons. M.
Alberto Turco e il M. Gennaro Becchimanzi, musica liturgica presso lAss. Universal Laus e presso il Seminario
Maggiore di Roma.Ha studiato pianoforte e flauto, presso lAccademia Anfione conseguendo esami in conservatorio.
Pasquale Di Caro diplomato in chitarra classica al conservatorio di Foggia con il M. Sandro Torlontano, poi si
specializzato in pratica e metodologia Orff-Schulwerk, presso lOSI di Roma, con il M. Giovanni Piazza e seguendo i
seminari decentrati a Roma, Napoli e Fondi con i docenti Ciro Paduano, Marcella Sanna, Paolo Cerliati e Mariagrazia
Bella. La casa editrice IGS Brben ha pubblicato una sua composizione per chitarra sola intitolata Wibke Walzer. Ha
insegnato presso scuole medie come docente di chitarra e in scuole elementari come esperto esterno. Insegnante di
chitarra classica dellassociazione Illimitarte.