Sei sulla pagina 1di 9

Cultura

Cultura

I santi patroni
nei luoghi
della devozione

Una commissione
per festeggiare
i 2750 anni della citt

A pagina quattro

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quattro

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 23 luglio 2015 Anno XXVIIi N. 171 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Societ. Dai dati emersi dalla Fondazione Res, presentati a Palermo Renziani alla Summer school

A Siracusa il record
della disoccupazione

I dati allarmanti riguardano soprattutto i giovani


La

immigrazione

Gli euro
deputati
ad Augusta

l deputato Giambattista
Coltraro e altri quattro
deputati cofirmatari hanno
presentato uninterrogazione allArs. Il documento
mira a prevenire e contrastare l'aumento degli illeciti
connesso ai flussi migratori
e assicurare un'ordinata
gestione dell'accoglienza
dei migranti aventi titolo.
"Considerato che l'emergenza legata ai flussi migratori - afferma Coltraro - sta
determinando, oltre alle
implicazioni di carattere
umanitario, sociale, sanitario ed economico, anche
l'insorgenza.

entre si sta discutendo


in questi giorni degli effetti
della prossima istituzione
della riserva.

Sabato prossimo alle ore


21 a Piazza Municipio
and, opere tra le pi belle
e pi importanti.

A pagina cinque

A pagina due

A pagina cinque

ambiente

Attenzione
alla riserva
Maddalena
M

musica

Melodramma
sabato
a Noto

A Siracusa
per il dopo
Crocetta

politica

disoccupazione ha
toccato un nuovo record
in Sicilia e a Siracusa in
particolare, nel corso del
primo trimestre dellanno. Lo dicono i dati della
Fondazione Res presentati a Palermo, a Palazzo
Branciforte. Per effetto
della riduzione delle forze di lavoro, il tasso di
disoccupazione registra
nel primo trimestre del
2015 un nuovo primato
negativo al 23%.

l parlamentare regionale
Pippo Sorbello stato sospeso nuovamente sospeso
dal Consiglio Comunale di
Melilli in virt della legge
Severino. Il deputato regionale.

A pagina due

A pagina tre

Sorbello
passa
allattacco
I

Tutto pronto per la Summer school. Da domani


a domenica prossima, la citt di Siracusa ospita
liniziativa voluta da Futuredem. A met tra unedizione 2.0 delle Frattocchie e la Leopolda.
A pagina tre

Numeri ancora altissimi


per la pedofilia on line
1.453

segnalazioni
in un anno fino al dicembre scorso. 7.712
siti segnalati alle autorit competenti perch a contenuto pedopornografico.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
canicattini

Assegnate
due gare
bandite
dal Comune

Sicilia 23 luglio 2015, gioved

Sono state assegnate due delle gare

bandite dal Comune di Canicattini


Bagni nei mesi scorsi. Si tratta della
gara per lampliamento dellAsilo
Nido Comunale e quella per la fornitura e posa in opera dei pali per
limpianto di illuminazione da fonte
sostenibile (mini eolico e fotovoltaico) nelle zone periferiche del centro

23 luglio 2015, gioved

abitato e nelle zone rurali.


A curare le procedure delle due gare
stato lUfficio Tecnico comunale
diretto dal Geometra Capo Giuseppe
Carpinteri, che ha anche presieduto
le Commissioni aggiudicatrici, con
Responsabile Unico del Procedimento il Geometra Luigi Petrolito.
Per quanto riguarda la prima gara,

quella relativa allampliamento


dellAsilo Nido comunale S. Maria Goretti di via S. Nicola, finanziato dallAssessorato regionale
della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, per il miglioramento del servizio e dellaccoglienza dei bambini che cos passeranno
a 48, dagli attuali 42.

La disoccupazione ha
toccato un nuovo record in Sicilia nel corso del primo trimestre
dellanno. Lo dicono i
dati della Fondazione
Res presentati a Palermo, a Palazzo Branciforte.
Per effetto della riduzione delle forze di
lavoro, il tasso di disoccupazione registra
nel primo trimestre del
2015 un nuovo prima-

to negativo al 23% (la


media annua e attesa
al 22,8%), un livello
che colloca la Sicilia al
penultimo posto della
graduatoria nazionale,
seguita dalla Calabria
con il 25,1%.
Nel 2016, in parallelo
con la positiva inversione del ciclo degli
investimenti, potrebbe registrarsi qualche
miglioramento, notano
gli analisti. In un con-

testo di fragile ripresa,


in Sicilia emergono segnali preoccupanti per
quel che riguarda la
ricchezza delle famiglie. LIsola, secondo
i dati Istat citati dalla
Fondazione Res, e tra
i primi posti in ambito
nazionale per stato di
deprivazione, con un
valore in crescita dal
24,1 al 25,2 per cento
della poverta relativa,
che colpisce oltre un

Uno slogan amaro.

quarto delle famiglie


residenti e la progressiva concentrazione
della ricchezza in poche mani continua a
costituire uno dei fenomeni socioeconomici
piu preoccupanti della
crisi. A sostenere la ripresa sono per lo piu
gli investimenti produttivi (+1,4% in complesso) e i consumi
delle famiglie (+0,8%
per il 2015), mentre la

componente pubblica
della domanda, cioe
la spesa della Pubblica amministrazione, fa
registrare ancora una
leggera variazione negativa (-0,1%, dopo il
-0,4% del 2014).
Dopo anni difficili tornano a crescere anche
gli investimenti, soprattutto in macchinari
e attrezzature (+2,3%).
Ledilizia segna il passo ma, dopo lunghi

Ancora volontari
in azione per pulire
la penisola Maddalena

Il Rotary Club Siracusa Ortigia, nella


persona del suo presidente Francesco
Novara, dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni dal Demanio
Marittimo, si messo all'opera con
la collaborazione dellassessorato
all'Ambiente del Comune di Siracusa,
la Capitaneria di Porto di Siracusa,
le associazioni Sicilia Turismo per
Tutti e Astrea in memoria di Stefano
Biondo e con il fondamentale apporto dellopera dei militari americani
della base di Sigonella. Sono stati
raccolti circa trenta sacchi di plastica
e rifiuti indifferenziati, per un totale
di circa 600 kg di rifiuti.
L'intervento di pulizia ha interessato
la parte libera della spiaggia al fine di

della politica come uno dei punti irrinunciabili della sua azione"
Pippo Zappulla parlamentare siciliano, ha espresso il suo entusiasmo per
l'elezione di Alessio Lo Giudice a segretario provinciale del partito democratico di Siracusa. Oggi il PD provinciale torna ad una sorta di normalit
in cui tutte le componenti e le sensibilit si ritrovano dentro gli organismi.

Abbiamo finalmente una sede e degli organismi unitari dove confrontare


idee e posizioni. Ci non significa cancellare di colpo le differenze maturate in questi anni, tanto che, a mio avviso, da ora inizia una nuova sfida,
quella che prevede un lavoro fatto di confronto di merito sulle questioni
che riguardano le cose concrete per la provincia e i cittadini. Un passaggio
importante si consumer nel mese di settembre quando si parler anche
di gestione del PD cittadino, ridefinendo il rapporto tra Partito e Amministrazione a partire da quella comunale. Al centro della discussione ci sono
i temi programmatici, etici e morali, le questioni legate al lavoro e alle
politiche sociali.

Renziani siracusani a scuola


pensando al dopo Crocetta

in primo piano il Rotary club siracusa

entre si sta discutendo in questi


giorni degli effetti della prossima
istituzione della riserva, i l Rotary
Club Siracusa Ortigia ha deciso
di rivalutare un sito naturalistico
di particolare pregio e di spiccato
interesse turistico: larenile di via
la Maddalena in contrada Isola.
Liniziativa ha avuto luogo nei
giorni scorsi ed ha avuto una valenza plurima se si considera che
uno degli scopi degli organizzatori
dellintervento era quello di portare
questo sito naturale, di facile accesso e, pertanto, meta di turisti, dallo
stato di particolare stato di degrado
per la presenza di numerosi rifiuti
a spiaggia fruibile.

Il Pd deve essere in grado di assumere il tema della questione morale

Cronaca di Siracusa

politica. scatta domani nella nostra citt la Summer school

Dai dati presentati da Fondazione Res

Disoccupazione
Siracusa
ha stabilito
nuovo record

Zappulla: Il partito democratico


ritorna alla normalit

Sicilia 3

migliorarne sia laccesso al mare sia


la fruibilit della battigia in favore di
chiunque volesse usufruirne, anche
se con esigenze specifiche (persone
con disabilit, anziani, famiglie con
bambini, ecc.). A tal fine, lassociazione Sicilia Turismo per Tutti suggerir le opere e gli ausili da istallare.
Liniziativa si pone lobiettivo sia di
sensibilizzare lopinione pubblica sul
tema della tutela e della conservazione delle coste, che di sollecitare una
corretta gestione dei rifiuti e della
raccolta differenziata. Il Comune di
Siracusa, tramite la ditta Igm, ha fornito i contenitori anche per la raccolta
differenziata.
R.L.

anni di rallentamento
accompagnati da processi di ammodernamento tecnico e strumentale, gli indicatori
relativi al settore, in
termini di investimenti, produzione e occupazione, sembrano
confermare un graduale percorso di ripresa.
Nei primi tre mesi del
2015 il mercato creditizio continua a registrare un rallentamento
sul versante degli
impieghi. I dati, resi
disponibili dalla Sede
regionale della Banca
dItalia, segnalano un
ulteriore calo su base
annua dell1,5% (Tav.
10).
La riduzione del credito erogato ha riguardato soprattutto il settore
produttivo: vi ha inciso il calo dei prestiti
alle imprese (-2,8%),
in particolare alle medio-grandi (-3,4%), a
conferma del difficile percorso di riavvio
degli investimenti. Pi
stabile la dinamica di
crescita degli impieghi
alle famiglie consumatrici che, pur in presenza di una flessione dei
prestiti al consumo,
hanno evidenziato una
ripresa dei finanziamenti per lacquisto
di abitazioni, stimato
dalla Banca dItalia di
oltre il 20%.

utto pronto per la Summer school. Da domani a


domenica prossima, la citt
di Siracusa ospita liniziativa
voluta da Futuredem. A met
tra unedizione 2.0 delle
Frattocchie e la Leopolda, la
scuola politica dellassociazione si svolger nella roccaforte siciliana di Davide
Faraone e dei renziani doc:
Siracusa, la citt del sindaco Giancarlo Garozzo. La
terza edizione della scuola
di Futuredem testimonia
la buona salute di unassociazione che conferma che
c qualcosa di vivo nello
spazio politico e che c ancora voglia di confrontarsi,
fare comunit e formazione
politica: temi sui quali il Pd
sta un po latitando, spiega
Giulio Seminara, membro
del direttivo nazionale di
Futuredem. Una tre giorni
autonoma, autorganizzata
e autofinanziata, un evento
di portata nazionale che mira
a valorizzare la futura classe
dirigente dei democratici.
Riteniamo che la formazione politica sia fondamentale, parleremo di temi
di stringente attualit come
lenergia, immigrazione,
la questione ambientale e
climatica ma anche di argomenti regionali come mafia
e retorica dellantimafia.
Un tema quello della mafia
e dellantimafia allordine
del giorno affrontato con
una modalit che dice tanto. Non abbiamo invitato
icone e starlet dellantimafia
ma docenti universitari.
In particolare Antonio Di
Grado, direttore scientifico
fondazione Leonardo Sciascia, perch siamo interessati
allanalisi sociale e culturale
del tema. Tanti i relatori
che animeranno i dibattiti: il
sottosegretario allIstruzione, Davide Faraone, il Vice
Presidente di Confindustria,

Davide Faraone.

Ivan Lo Bello, il Presidente


della commissione regionale
antimafia, Nello Musumeci, il sindaco di Bergamo,
Giorgio Gori, il Sottosegretario alla Presidenza del

Consiglio, Sandro Gozi, il


Vice Presidente nazionale
delle Acli, Santino Scir e
numerosi deputati nazionali
democratici. Si parler anche
di unautonomia siciliana

che non ha motivo di esistere dopo lautodistruzione


del viadotto Himera che ha
acuito la distanza tra Catania
e Palermo. Un tema quello
della distanza che investe

una regione che sembra


vivere perennemente sul set
di Conversazioni in Sicilia
di Vittorini. Una Sicilia
vittima incatenata agli stereotipi che la letteratura ci ha
dato: penso ai tempi morti
di Brancati, al sangue pazzo
della famiglia dei Vicer di
De Roberto, al trasformismo
del Gattopardo di Lampedusa
e alla tendenza allimpostura
e alla commistione con i
poteri forti che Sciascia ci
ha raccontato, aggiunge il
dirigente renziano. La scuola
estiva arriva in un momento
effettivamente caldo per la
politica sicula e per il Pd. Il
gruppo di Futuredem Sicilia
pensa che questa fase politica
sia conclusa e che Crocetta si
debba dimettere, non per le
intercettazioni vere o presunte
che siano. Ieri c stato solo
lennesimo caso di gossip e di
drammatica violenza,.

in virt della legge Severino, il parlamentare viene sospeso

Sorbello sospeso da consigliere


Pronto il ricorso amministrativo
I

l parlamentare regionale Pippo


Sorbello stato sospeso nuovamente
sospeso dal Consiglio Comunale di
Melilli in virt della legge Severino.
Il deputato regionale, che continua
a mantenere comunque il suo posto
all'Ars, venne riamesso ultima volta a
seguito della sentenza Tar. In seguito,
tramite l'avvocatura dello Stato, la Prefettura ha impugnato la sentenza del Tar
al Cga che aveva riammesso Sorbello.
Il 10 luglio la sentenza del Cga che si
era espresso annullando la sentenza
del Tar per "difetto di giurisdizione".
Ma stranamente solo oggi il Comune
ne ha avuto conoscenza in seguito alla
notifica da parte del presidente del
consiglio comunale allo stesso Sorbello. Notifica che passer in consiglio
comunale per la presa d'atto. Quali le

reazioni? L'ex sindaco avrebbe gi


fatto ricorso dal giudice ordinario, si
aspetter dunque un'altra sentenza del
tribunale per sperare nell'ottenimento
della "sospensione della sospensione".
E domani il giono in cui dovrebbe
essere attesa la richiesta di rinvio a
giudizio che verr affrontata per altre
problematiche giudiziarie ma che stavolta non vedrebbero coinvolto solo
Sorbello ma anche l'attuale sindaco
Cannata e l'ex vice sindaco facenti
funzioni Arcangela Palmeri. Per quanto riguarda invece la sua posizione di
deputato regionale, Sorbello avrebbe
attualmente ancora pendenti dei ricorsi
con Edy Bandiera di Forza Italia che
prese pi volte il suo posto durante le
settimane di sospensione all'assemblea
regionale siciliana.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 23 luglio 2015, gioved

Siracusa e i comuni Iblei, santi


patroni nei luoghi della devozione
Un progetto di
eccellenza denominato Culto & Cultura,
progettazione
e realizzazione
di itinerari per
la valorizzazione del turismo
religioso

Si

realizza una
rete
regionale
per gli itinerari
religiosi.
Cos
recita il bando
pubblicato dalla
Regione per la
realizzazione di
attivit finalizzata alla creazione
di itinerari turistici dedicati al
segmento religioso nellambito del progetto
di eccellenza denominato Culto & Cultura,
progettazione e
realizzazione di
itinerari per la
valorizzazione
del turismo religioso il Comune di Siracusa ha
deciso di partecipare.
E non sar solo:
oltre al contributo dei privati,
si vuole mettere
a sistema il turismo anche re-

ligioso in un itinerario che vede


anche la presenza dei Comuni
dell'Unione Valle
degli Iblei (Sortino, Canicattini,
Palazzolo, Ferla,
Cassaro,
Buccheri e Buscemi).
Il progetto presentato si chiama Siracusa e
i comuni Iblei,
santi e patroni
nei luoghi della
devozione".
Il contributo previsto a beneficio dei soggetti
proponenti determinato nella
misura massima
dell80% del costo del progetto
e, comunque, entro il limite massimo di 160.000
euro per ogni
singolo intervento. Il costo dei
progetti
potr
comunque supe-

rare l'importo di
200.000 restando la quota eccedente a carico
della compagine
partenariale e si
attende
ancora
l'eventuale
accesso al finanziamento.
Il progetto si
propone di incrementare
il
flusso dei visitatori nazionali
ed internazionali
per motivazioni
di viaggio legate direttamente
ed indirettamente al "culto ed
alla religiosit"
con
particolare
attenzione
alle
iniziative
utili a sostenere la destagionalizzazione ed
all'incremento
del
soggiorno
medio pro capite all'interno del
territorio regio-

nale; sviluppare
l'offerta turistica
regionale destinata a tale target
in una logica di
prodotto
specializzato,
salvaguardando e
valorizzando le
risorse materiali
ed
immateriali
che costituiscono il patrimonio
e le eccellenze
culturali e religiose della Regione
Sicilia;
creare e ampliare il sistema di
rete dell'offerta
turistica specializzata su fabbisogni ed esigenze espresse
dal segmento e
dai target di riferimento; concepire e realizzare
proposte
turistiche mirate
e concretamente spendibili sul
mercato.

Sicilia 5

23 luglio 2015, gioved

Una commissione
per i festeggiamenti
dei 2750 anni di Siracusa

el 2017 ricorrono i 2750 anni


della fondazione di Siracusa, una
delle poche citt al mondo a poter
vantare una storia cos antica. Un
appuntamento al quale bisogna
arrivare assolutamente preparati, sfruttando questi poco pi di
18 mesi, per mettere a punto un
calendario di eventi, che possano
costituire un forte motivo di attrazione e coinvolgimento.
Giocare danticipo, insomma,
come sostiene la Consulta civica
di Damiano De Simone che, qualche settimana fa, ha presentato il
primo documento ufficiale di proposta civica.
Un atto di indirizzo che porta la
firma dellassessore civico al turismo, Carlo Castello, decano delle
guide turistiche siracusane.
Abbiamo ritenuto utile spiega proporre listituzione di una
commissione ad acta che si occupi
di pianificare, nei minimi dettagli,
le iniziative da far ruotare attorno
allevento, che deve avere la cassa di risonanza che merita e che se
ben governato potr avere anche
i suoi ritorni in termini turistici.
La commissione dovr essere
composta da professionisti, i quali presteranno la propria attivit a
titolo temporaneo e gratuito, animati esclusivamente sottolinea
Castello da spirito di volontariato e di amore per la nostra citt, rinunciando, quindi, a priori a
qualsivoglia rimborso spese. Comincia a prendere corpo, dunque,
limpegno della Consulta civica,
nata per dare il proprio contributo
allo sviluppo della citt, che ha
bisogno aggiunge Damiano De
Simone di un concorso di idee
permanente ed itinerante per uscire dallimpasse programmatica e
culturale che ha caratterizzato gli
ultimi decenni della sua millenaria
storia e tornare allantica gloria ed
affermazione internazionale.

Cronaca di Siracusa

CITT. il melodramma di scena sabato sera in piazza municipio

Sabato prossimo alle ore


21 a Piazza Municipio
andr in scena La traviata, una delle opere
pi belle e pi importanti
della storia della musica.
Un melodramma in tre
atti di Francesco Maria
Piave e musica di Giuseppe Verdi.
Il maestro Michele Pupillo diriger lOrchestra
Mediterranea Siracusana
e Coro. La regia sar di
Paolo La Delfa, le scenografie di Maurizio Amaldi.
LOpera sotto le stelle. Ci hanno creduto gi
lanno scorso, con Tosca,
il sindaco di Noto Corrado Bonfanti ed il vice
Frankie Terranova, al
pari del maestro Michele
Pupillo e del dott. Biagio
Armaro, patron dellOrchestra
Mediterranea
Siracusana e Coro, hanno
rinnovato la scommessa,
anche per questanno,
con La Traviata. Dunque
puntano a fare il bis sulla scalinata della Basilica Cattedrale di Noto,
in Piazza Municipio.
Stiamo parlando dellopera pi vista al mondo
nellanno 2013. Nella
primavera di questanno
a Londra, La Traviata
andata in scena, 160 anni
dopo la sua prima rappresentazione, nel maggio
del 1856, ed stato un
successo.
Il maestro Michele Pupillo con la sua Orchestra
e Coro e con i protagonisti di questa messa in
scena, sta completando
il lavoro preparatorio per
il 25 luglio, senza trascurare nessun dettaglio. La
sfida, quando parliamo de
La Traviata, alta. I protagonisti che calcheranno
la scena stanno dando il
meglio nelle prove, sicuri
di ripetere le performan-

Grande attesa
a Noto
per la Traviata

Il maesatro Michele Pupillo diriger lOrchestra


Mediterranea Siracusana e Coro

In foto, recente concerto dellOrchestra Mediterranea siracusana. Sotto, il maestro Michele Pupillo.

ce il 25. Stiamo parlando


di Esther Andaloro, Violetta, di Antonino Interisano, Alfredo, di Paolo
La Delfa, Giorgio Ger-

l deputato Giambattista Coltraro e altri


quattro deputati cofirmatari hanno presentato
uninterrogazione allArs. Il documento mira a
prevenire e contrastare l'aumento degli illeciti
connesso ai flussi migratori e assicurare un'ordinata gestione dell'accoglienza dei migranti
aventi titolo. "Considerato che l'emergenza
legata ai flussi migratori - afferma Coltraro
- sta determinando, oltre alle implicazioni di
carattere umanitario, sociale, sanitario ed economico, anche l'insorgenza di problematiche
di ordine pubblico e di sicurezza.
Considerato che l'estendersi di tali fenomeni
rischia di determinare danni gravissimi all'immagine della Sicilia, chiediamo che il Governo
della Regione adotti ogni iniziativa nell'ambito

mont (padre di Alfredo)


e di tutti gli altri coprotagonisti , Valeria Fisichella, Francesca Mazza,
Riccardo Palazzo, Lino

Calafiore, Giuseppe Lo
Turco, Maurizio Muscolino, Francesco Fontana. E unopera dove i
sentimenti, le intenzioni

emergenza immigrazione

18 eurodeputati
in visita
ad Augusta

delle proprie competenze, per la prevenzione


di detti fenomeni criminosi, intensificando l'azione di controllo e repressione da parte delle
forze dell'ordine. Chiediamo anche - conclude
Coltraro - l'accelerazione delle procedure di

trovano spazi e modi di


saper sempre stare dentro lattualit. Amore e
morte, questo era il titolo originario dellopera
verdiana al suo debutto/
flop, nel 1853, al teatro
La Fenice di Venezia.
Temi troppo forti e troppo avanzati per la societ
del suo tempo.
Violetta ha solo 23 anni (
, irrimediabilmente, malata, al saper di pochi),
bella, giovane e si fa
mantenere da persone benestanti. Che in una tale
persona potesse albergare
lamore vero e diventare
veicolo di redenzione
non era idea o concetto
che potesse trovare una
giustificazione.
Dunque, pollice verso!! Il
fiascone, come lo defin lo stesso Verdi, per
non aveva minimamente
modificato gli stimoli,
i sentimenti che il maestro aveva sentito dentro
e che lo avevano portato
a trasferirli in musica. Il
tempo giudicher, aveva detto ad un cronista
dellepoca. La sentenza
veneziana non aveva incrinato in Verdi la
certezza che quelle note,
quella storia dovesse riscriverla. Accett il verdetto, ma con un nuovo
nome ,Traviata, ed una
nuova compagnia, lanno successivo, nel 1854,
in un altro teatro veneziano, il San Benedetto,
ripropose lopera. fu
un successo senza precedenti.
Appunto, topoi musicali
unici e irripetuti. Tre atti,
tre momenti magici dove
suoni, timbri ed emozioni caratterizzano, incontrandosi in una rappresentazione straordinaria,
il genio artistico di Giuseppe Verdi.
Salvatore Spallina

identificazione e qualificazione dei migranti,


onde avviare processi di ordinata e strutturata
accoglienza degli aventi titolo e di immediata
espulsione dal territorio nazionale per coloro
che non presentino i dovuti requisiti".
Dovrebbero essere 18 gli europarlamentari in
visita ispettiva in Sicilia dal 22 al 24 luglio.
L'ispezione legata all'argomento del momento "il sistema accoglienza immigrati". "Le
commissioni Budget e Libe del Parlamento Europeo sui luoghi dell'accoglienza per valutare in
che mondo vengono spesi i soldi dell'Europa".
Lo riferisce l'europarlamentare M5S Ignazio
Corrao che far parte della pattuglia europea.
"Il caso parentopoli legato ai centri d'accoglienza - commenta Corrao - l'emblema del

ASTE GIUDIZIARIE 6

Sicilia 23 luglio 2015, gioved

TRIBUNALE DI SIRACUSA

23 luglio 2015, gioved

CASECITTA'
CERCO/OFFRO
AFFITTO
BIVANI in villa, posto
auto in Via Riesi, angolo
Via Gela, affittasi. C.E.
G Tel. 0931/758015 338/3680731
BIVANI Viale Tica in
palazzina signorile, non
arredato, affittasi, composto da cucina/sogg,
c. letto, ampio ripostiglio, due bagni Tel.
333/1141658
C.SO Umberto affittasi app.to trivani per
studenti universitari e
impiegati, 3 posti letto.
Classe Energetica G Tel.
331/4400233 ore pasti
CERCASI appartamento
o villetta indipendente
libero da mobilio, composto da tre vani + servizi.
Qualsiasi zona, max E
400 Tel. 347/2660513
CERCO appartamento
in affitto, max E 300
mensili, oppure E 350
con differenza di E 50 in
6/7 ore di lavori domestici
Tel. 349/8792324
CERCO monolocale
ammobiliato a 250 euro
Tel. 389/1620410
CERCO monovano in
affitto, qualsiasi zona
tranne Ortigia. Max E 300
Tel. 349/1260393
LOCASI in Siracusa
zona Sc. Greca in piccolo
e silenzioso condominio
comodo trivani luminoso,
piano terra con annesso
giardino, bagno, cucina,
arredato, climatizzato,
ottimo stato. Contratto con cellulare secca, solo referenziati,
visita su appuntamento. Classe Energetica
G Tel. 0931/951255 349/8802975 ore pranzo
MONOLOCALE arredato, ascensorato, posto
al 5 piano, luminoso,
con 2 terrazze con vista
sul mare. Posto auto.
C.E. G Tel. 050/552237
- 333/6968504
ORTIGIA affittasi bivani
+ accessori, ristrutturato,
ammobiliato, climatizzato, porta blindata. Non
residenti C. E. G Tel.
338/1130302
PALAZZINA residenziale, zona verde tranquilla,
via Filisto, affittasi mini
app.to signorilmente
arredato, risc. autonomo,
solo privati. Classe Energetica G Tel. 0931/30459
PENTAVANI zona Pizzuta, affittasi solo a
referenziati. Solo privati.

Classe Energetica G Tel.


349/3169145 ore pasti
SIRACUSA V.le Tica locasi monovano arredato
con servizi e cucina abitabile piano rialzato, con
giardinetto. Anche per
brevi periodi. C.E. G Tel.
0931/721678 ore pasti
SOLO a giovani coppie
di dipendenti pubblici o
professionisti referenziati affittasi appartamento
totalmente ristrutturato
composto da 5 vani +
servizi, sito in via Servi
di Maria. Adatto a studi
professionali o B&B.
Classe Energetica G
Tel. 0931/1881309 388/1112862
VIA FILISTO, in piccolo
codominio recintato,
affittasi attico trivani,
luminoso, termoascensorato, con ampia terrazza livello. Possibilit
posto altro. C.E. G Tel.
0931/30459
VIA FILISTO affittasi mini
appartamento tipo chalet
di montagna, con giardinetto e posto macchina
Tel. 0931/30459
VIALE ZECCHINO, fittasi non residenti anche
x brevi periodi luminoso
bivani arredato + ampia cucina- soggiorno,
termoascensorato e p.
auto in cortile chiuso da
cancello elettrico. C.E.
G Tel. 339/6786365 339/5817583
VIALE TERACATI affittasi in condominio con
portiere, appartamento
quadrivani, piano 7
con doppio ascensore,
riscaldamento autonomo, cucina abitabile,
doppi servizi. Classe
Energetica G. Per informazioni Tel. 0931/33378
- 339/4517438
VILLAGGIO MIANO
affittasi piccolo appartamento composto da
soggiorno-cucina, camera da letto, bagno.
Classe Energetica G Tel.
328/7648131
ZONA TERACATI affittasi in villetta bifamiliare
appartamento non arredato, composto da sogg/
cucina, c. letto, bagno e
ripostiglio. Ideale per 1
o 2 persone. No condominio. E 350. Solo referenziati con busta paga
o pensionati. No cani.
C.E. G Tel. 0931/413942
- 349/1460654
ZONA S. Giovanni affittasi quadrivani arredato
elegantemente, solo a

referenziati. C.E G Tel.


338/3898065
ZONA ZECCHINO ,
affittasi appartamento
luminoso, balconato,
composto da 4 vani,
cucina abitabile + doppi
servizi. Ascensorato con
posto auto recintato. C.
E. G Tel. 050/552237 333/6968504
ZONA ZECCHINO affittasi appartamento composto soggiorno con
divano letto e angolo
cottura, camera da letto e
bagno, arredatissimo. E
400 + spese. No residenti
e solo con busta paga
C.E. G Tel. 335/7365690
ZONA GELONE affittasi
esclusivamente a studenti/sse appartamentino con due camere pi
cucina e bagno. C.E. G
Tel. 329/7121449
ZONA alta affittasi miniapp.to ammobiliato,
posto al p. terra, con
cortiletto interno indipendente, a donna referenziata, max seriet,
350 mensili. No animali.
Classe Energetica G Tel.
329/1954341
ZONA ZECCHINO affittasi appartamento composto soggiorno con
divano letto e angolo
cottura, camera da letto
e bagno, arredatissimo.
Solo brevi periodi, settimana o mese. C.E. G
Tel. 335/7365690
AVOLA
PRIVATO affitta n. 2
appartamentini arredati, con ingresso indipendente con giardino,
parcheggio pi terreno.
A coppia o singoli, liberi
subito anche per brevi
periodi. E 300 comprensivo acqua e luce. C.E.
G Tel. 0931/833729 329/8010343
CANICATTINI
AFFITTASI mansarda
arredata mq 70 + terrazzo + lavanderia, 1
piano. Centro storico
Canicattini Bagni. C. E.
G Tel. 338/1948403
AFFITTASI appartamento mq 120 interamente
ristrutturato e rifinito,
zona Canicattini centro.
C.E. G Tel. 338/1948403
MELILLI
MELILLI Via S. Giovanni,
affittasi appartamento
panoramico, di mq 100.
Classe Energetica G Tel.
328/2490947
MELILLI Via S. Giovanni,
affittasi appartamento
arredato panoramico, di
mq 100. Classe Energe-

tica G Tel. 328/2490947


PALAZZOLO
TRILOCALE pi monolocale indipendente,
in totale 70mq. Doppia
entrata su due piani differenti, possibilit di ricavare tre unit immobiliari.
Zona Palazzolo Acreide.
C.E. G Tel. 340/3840282
PRIOLO
AFFITTASI app.to libero,
a Priolo in viale Annunziata. Classe Energetica
G Tel. 0931/769509
AFFITTASI app.to ammobiliato a coppia o
operai, a Priolo. Affittasi
anche a studentesse.
Classe Energetica G Tel.
0931/769509
AFFITTASI app.to 3
piano a Priolo in Via C.
Colombo, comp. da 3
vani + accessori. C.E. G
Tel. 344/2628639
CATANIA
IN Villa San Giovanni
Galermo, zona Belsito
(Catania) affittasi appartamento di vani tre con
doppio servizio, piano
terra con due ampie
terrazze e giardinetto.
Classe Energetica G Tel.
347/6549854
OLTRE REGIONE
AFFITTASI app.tino
comp. da 2 camere
da letto (6 posti letto ),
sogg., cucina, bagno +
ampia veranda. A due
passi dal lago Ampollino
(Sila). E 250 a settimana.
Classe Energetica G Tel.
0931/753823

22/06/2015

CAMERE IN AFFITTO
ADIACENZE via Cavour
Ortigia, 1 piano, affittasi camera singola in
app.to ammobiliato con
cucina + bagno, lavatrice
solo a studenti referenziati Tel. 328/0099371
AFFITTASI due camere arredate + servizi,
arredato. Indipendente Tel. 0931/943419 328/0749763
AFFITTASI camera arredata con tutti i comfort
a ragazzo lavoratore o
impiegato. Zona centralissima, in un buon
contesto con posto
auto Tel. 0931/943419
- 328/0749763
AFFITTASI in Ortigia
camera arredata in appartamento molto confortevole, vista mare,
1 piano, a studentessa
o lavoratrice + camera
indip. arredata con ampi
servizi Tel. 0931/943419
- 328/0749763
AFFITTASI camere in
appartamento zona S.

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Proc. Es. Imm. n 313/99


AVVISO DI VENDITA
Si rende noto che il 10/11/2015, alle ore 12:00, presso
il proprio studio sito in Siracusa nella Via Gioberti n
5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA, professionista
delegato giusta ordinanza del G.E. del 15/06/2014,
avr luogo la vendita senza incanto o, nel caso
in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per
qualsiasi motivo, il 17/11/2015, alle ore 12:00 avr
luogo la vendita con incanto del seguenti immobili:
- Lotto n.1 1/3 indiviso della propriet dell
immobile sito in Lentini nella Via Tevere n.9,
composto da due vani al piano terra, nel N.C.E.U.,
al foglio n.78, p.lla 842 sub.1
Prezzo base del lotto: 4.850,00
- Lotto n.2 1/3 indiviso della propriet dell
immobile sito in Lentini nella Via Tevere n.11,
composto da un vano ed accessori al primo piano,
nel N.C.E.U. al foglio n. 78, p. lla 842, sub. 2
Prezzo base del lotto: 4.850,00
- Lotto n.3 1/3 indiviso della propriet del terreno
sito in Carlentini contrada San Cristofaro nel
N.C.T. al foglio 22, particelle 202 e 203, di are 40.50
Prezzo base del lotto: 2.100,00
- Lotto n.4 1/3 indiviso della propriet del garage
sito in Lentini nella Via Siena n.4, piano terra,
di mq 52, nel N.C.E.U. al foglio n.78, p.lla 478/3
Prezzo base del lotto: 4.800,00
Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e
di diritto in cui si trovano, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, cos come identificato,
descritto e valutato dallesperto nella relazione di
stima.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza incanto,
per partecipare dovr depositare in busta chiusa, ex
art.571 c.p.c. al professionista delegato Avv. Omar
GIARDINA, presso lo studio dello stesso, in Siracusa
nella Via Gioberti n 5/B, entro le ore 12:00 del giorno
antecedente a quello fissato per la vendita, una
cauzione pari al 10% del prezzo proposto, comunque
non inferiore al prezzo base, ed un fondo spese pari
al 20%, mediante assegno circolare intestato al
professionista delegato, salvo conguaglio.
Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr
depositare dichiarazione in bollo contenente
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento ed ogni altro elemento utile alla
valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore 12:00
del giorno antecedente a quello fissato per la vendita,
presso lo studio di cui sopra, una cauzione pari al
10% del prezzo base dasta fissato e un fondo spese
pari al 20%, mediante assegno circolare intestato al
professionista delegato, salvo conguaglio.
Per le vendite dei suddetti lotti laumento minimo
di euro 1.000,00
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.it
o presso lo studio del professionista delegato
(tel.: 0931/65123), nei giorni di luned e gioved, dalle
17:00 alle 20:00.
Siracusa, l 12 maggio 2015

Il Custode/Professionista Delegato

Avv. Omar GIARDINA
Giovanni. Solo referenziati Tel. 338/3898065
AFFITTASI stanza arredata + servizi presso
C.so Gelone. Solo donne E 190 mensili Tel.
339/1568061
AFFITTASI in Ortigia Via
Gargallo camere singole
o doppie arredate +

servizi. Classe Energetica G Tel. 0931/36090


- 347/1930495
AFFITTASI a studentesse referenziate camere o
posti letto in app.to con
ampio terrazzo panoramico, contesto signorile,
in C. Matteotti, Siracusa
Tel. 334/3371519

Cronaca di Siracusa

Pedopornogfrafia on
line al centro
di dibattiti
ma anche di
operazioni
concrete, realizzate da
associazioni
che si battono

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com


INSERZIONI GRATUITE

Sicilia 7

A fianco,le insidie
sulla rete. Sotto, don
Fortunato Di Noto.

Cybercrime: 1.453
segnalazioni in un anno
1.453

segnalazioni
in un anno fino al dicembre scorso. 7.712
siti segnalati alle
autorit competenti
perch a contenuto
pedopornografico.
Pi di 4.500 i bambini coinvolti in abusi
sessuali e rinvenuti in
un mega archivio telematico (cloud mail)
dai volontari dell'Associazione
Meter
Onlus alla fine dello
scorso mese di aprile, proprio a ridosso
della diciannovesima
giornata dei bambini
vittime della violenza, dellindifferenza
e dello sfruttamento.
Sono agghiaccianti i
numeri del cosiddetto cybercrime, che si
consuma sulla rete
internet e che cos
subdolo da invadere
anche le nostre case
e coinvolgere i nostri
figli se non attentamente
monitorati.
Largomento, delicato e diffuso, stato
oggetto di approfondimento nel corso di
un convegno dal titolo Internet la nuova
frontiera del crimine
che si tenuto presso
laula di Corte di Assise del Tribunale di
Siracusa.
I reati di sfruttamento
sessuale minorile, e in
particolare il reato di
adescamento telematico, hanno costituito

I numeri del coinvolgimento dei minori spaventoso oltre che in ambito planetario
il punto nevralgico attorno al quale si imperniato lintervento
dei relatori, ciascuno
dei quali ha fornito
un contributo, filtrato
dalla prospettiva della propria esperienza
professionale.
Di taglio pratico e incisivo larelazione del
Sostituto Procuratore presso la Procura
della Repubblica di
Siracusa,
Antonio
Nicastro, il quale ha
evidenziato la naturalezza con la quale
i nostri figli, nativi
digitali, utilizzano
il web e laffollato

mondo dei social network e dei giochi on


line. Tali piazze virtuali sono terreno di
facili prede per malintenzionati in cerca
di minori da adescare, attraverso il loro
amo e facendo leva
su lusinghe, ricariche
telefoniche o subdoli
stratagemmi.
Presto tali esche lasciano il posto a minacce e ricatti ha
aggiunto il magistrato
- che inducono i minori a sottostare alle
richieste sempre pi
pesanti e pressanti dei
loro amici virtuali. Il

pubblico ministero ha
poi lanciato un monito
ai genitori: Dialogate con i vostri figli e
non abbiate timore di
violare la loro privacy
controllando la cronologia dei siti internet
visitati e let dei loro
amici virtuali.
Incisivo anche lintervento del presidente
dellassociazione Meter Onlus, che da pi
di ventanni combatte contro il fenomeno
della pedofilia e della
pedopornografia. Don
Fortunato Di Noto ha
illustrato, con dati alla
mano, limpegnativo

lavoro di monitoraggio e segnalazione svolto dai membri dellassociazione e ha


posto laccento sullimportanza di utilizzare il materiale pedopornografico reperito
dallassociazione, anche con
il supporto di esperti informatici di alto livello, per
identificare e liberare le
vittime di tali odiosi reati e
intessere un fitto rapporto di
collaborazione con gli inquirenti, anche a livello internazionale. Tanti anni, molti, di
attivit e di dolore visto ha
commentato don Di Noto
- Come tanti sono stati, direttamente e indirettamente
salvati da queste nuove e inquietanti forme di schiavit.
Una schiavit che non ha et,
ma che predilige i bambini
da pochi mesi a un massimo di 12/13 anni. Chi ama
perversamente i bambini
crudele, reietto, vomitevole.
Unampia ed esaustiva panoramica degli strumenti offerti
dal nostro ordinamento per la
lotta ai reati sessuali contro i
minori (prostituzione minorile, pornografia minorile,
riduzione in schiavit, corruzione di minorenne, atti sessuali con minorenne) stata
offerta dal Giudice presso il
Tribunale di Siracusa, Giuseppe Mario Antonio Tripi,
che ha illustrato gli sforzi
del legislatore e della giurisprudenza per tutelare la
sfera sessuale del minore e
per combattere il sempre pi
diffuso fenomeno di adescamento telematico, cosiddetto
Grooming. Attraverso l'introduzione di tale reato nel
codice penale ha spiegato il
magistrato -, il legislatore ha
voluto anticipare la tutela penale della sfera sessuale dei
minori, sanzionando anche
i "primi contatti finalizzati
agli atti di pedofilia". Quindi
diventato punibile il mero
contatto via chat o via social
network, se non con e-mail
o sms/mms, con il minorenne - finalizzato allo scopo di
commettere uno dei quattro
delitti per ci che attiene ai
reati contro la personalit
individuale - a prescindere
al fatto che, dalla conversazione telematica derivi un incontro di carattere fisico tra il
pedofilo e la sua giovane preda. Dunque, sar imprescindibile constatare se e quando
saranno concretamente ravvisabili quegli artifici, quelle
lusinghe o quelle minacce
che configurino il reato.
Al dibattito ha dato il proprio
contributo anche avvocato
Bruno Leone, che ha illustrato alcuni esempi pratici di
contrasto al cybercrime.
R.L.

SOCIET 8

Questanno la
stagione balneare ha avuto inizio l1 aprile e si
concluder il 31
ottobre, lo stabilisce il decreto
assessoriale del
3 marzo 2015.
Il programma di
campionamento delle acque
di mare nei 127
punti di balneazione
della provincia di
Siracusa stato
avviato nellultima decade di
marzo per confermare lo stato
di buona salute
delle aree autorizzate alla balneazione e verificare se rispetto
allultimo controllo non siano
intervenuti fattori inquinanti.
Le analisi preliminari finora
effettuate
dal
Laboratorio di
Sanit Pubblica dellAsp di
Siracusa diretto
da Nunzia Andolfi sui campioni prelevati nel mese di
marzo dai tecnici della Prevenzione
dellAzienda,
sono
risultate
tutte
conformi ai limiti di legge,
confermando
la buona qualit delle acque
di balneazione
della provincia
di Siracusa.
Il monitoraggio
delle acque di
mare proseguir
per tutta la durata della stagione
balneare,
con
campionamenti
mensili e solo
in caso di valori anomali, il
campione verr
ripetuto per verificare la persistenza o meno
del
fenomeno
inquinante e le
eventuali cause.
Non ci sono novit sulle aree
balneabili
ri-

Sicilia 23 LUGLIO 2015, GIOVED

23 luglio 2015, gioved

Non ci
sono novit sulle
aree balneabili
rispetto
allanno
precedente
in nessuna
zona della
provincia

Stagione balneare salva


Acque di balneazione
conformi ai limiti di legge

Il programma di campionamento delle acque di mare


nei 127 punti di balneazione della provincia di Siracusa

spetto allanno
precedente
in
nessuna
zona
della provincia.
Come ogni anno
i risultati delle
analisi effettuate sulle acque
di balneazione
verranno inseriti mensilmente nel Portale
acque di balneazione del Ministero della Sa-

lute e potranno
essere consultati
da tutti i cittadini attraverso il
sito web www.
portaleacque.
salute.gov.it per
tutta la durata
della
stagione
balneare.
Il portale acque ministeriale
rappresenta
un facile mezzo
per
conoscere

in tempo reale
la qualit delle
acque balneabili
su tutto il territorio nazionale,
lutente
infatti nella sezione
Acque di balneazione del Portale, cliccando
sulla regione desiderata, quindi
sulla provincia
e poi sul comune, potr acce-

dere facilmente
a tutte le informazioni relative
alla qualit delle
acque di balneazione della zona
balneare di interesse.
Attraverso una
grafica di semplice comprensione, che utilizza le ortofoto di
Google Maps,
viene infatti vi-

sualizzato il tratto di mare con


tutte le informazioni relative
alla balneabilit,
compresi i risultati delle analisi
pi recenti.
Da questanno,
inoltre, sempre
sul portale acque, possibile
consultare il cosiddetto profilo
delle acque di
balneazione, un
forma di carta di
identit dellarea balneare, disponibile in formato pdf.
In pratica sar
possibile ottenere una serie di
utili informazioni, come la conformazione fisico-geografica
dellarea, la facilit di accesso
al mare, leventuale presenza
di lido attrezzato, la possibilit
di accesso per
gli animali, ecc.
Informazioni
utili per il cittadino e per il
turista per facilitare la scelta
della zona ideale, spiaggia o
scoglio,
dove
fare il bagno.
Attraverso
il
portale acque il
cittadino svolge
un ruolo attivo
e
partecipato,
infatti oltre alla
possibilit di ricevere informazioni, pu egli
stesso effettuare
segnalazioni su
qualsiasi
anomalia si verifichi nel corso
della
stagione
balneare e ancora comunicare
suggerimenti di
cui verr tenuto
conto, nellottica di un continuo
miglioramento
della
qualit
delle
acque di mare e
di una maggiore sicurezza per
la salute dei bagnanti.

Lattivit di controllo sul territorio inizier con cadenza


settimanale, per un
periodo di 3 mesi.
Nel corso dei servizi
mirati della Polizia
di Stato, svolti con
medici e sanitari
delle Questure e personale della Polizia
Stradale,
verrano
utilizzati strumenti
precursori e relativi
kit diagnostici per il
controllo preliminare della presenza di
stupefacenti, donati dalla Fondazione
ANIA per la Sicurezza Stradale, che
potranno consentire
di controllare circa
1800 conducenti.
La consolidata collaborazione della Fondazione ANIA per
la Sicurezza Stradale con la Polizia di
Stato ha consentito
di raggiungere importanti risultati anche nelle campagne
di sensibilizzazione
e prevenzione sui
temi della sicurezza stradale rivolte
ai giovani quali, ad
esempio, Icaro 15,
il progetto di educazione stradale dedicato alle scuole di
ogni ordine e grado
e #nonrischioperch,
iniziativa diretta ad
informare i giovani
sui rischi della guida
in stato di ebbrezza e
sotto leffetto di stupefacenti.
Con riferimento alla
tematica dei controlli in questo settore,
assolutamente prioritaria per la tutela
della sicurezza stradale, necessario investire risorse umane e strumentali per
incrementare lattivit di verifica dei
conducenti, finalizzata allaccertamento dellalterazione
conseguente alluso
di stupefacenti.
Nel corso del 2014
sono stati controllati 1.599.723 conducenti con etilometri e
precursori, dei quali
26.947
sanzionati per guida in stato
di ebbrezza alcolica
e 1.927 denunciati per guida sotto
leffetto di sostanze stupefacenti. Nel
primo quadrimestre
del 2015 sono stati

Sicilia 9

La collaborazione della Fondazione ANIA


per la Sicurezza
Stradale con la
Polizia di Stato
ha consentito di
raggiungere importanti risultati
nelle campagne
di sensibilizzazione e prevenzione sui temi
della sicurezza
stradale

Servizi sperimentali di controllo


della Polizia per chi guida sotto
leffetto di sostanze stupefacenti
controllati 496.953
conducenti, dei quali 8.295 sanzionati
per guida in stato di
ebbrezza alcolica e
552 per guida sotto
linfluenza di sostanze stupefacenti.
Andamento
del fenomeno
infortunistico
Con riferimento al
fenomeno infortunistico in Italia, nel
2013 (Istat) sono diminuiti gli incidenti stradali, con una
consistente riduzione del numero delle
vittime che ha permesso di risparmiare 368 vite umane,
quasi il 10% in meno
rispetto al 2012, con
risultati particolarmente rilevanti per
alcune
categorie
di utenti vulnerabili, come i ciclisti
(-14,0%) e i motociclisti (-14,5%).
- Sulle nostre strade si sono registrati
181.227 sinistri con
lesioni a persone
(-3,7% rispetto al
2012), che hanno
causato 3.385 morti
(-9,8%) e 257.421

feriti (-3,5%): in
media, ogni giorno
9 persone muoiono
in incidente stradale
e 705 restano ferite.
Sul dato complessivo pesa il tragico incidente avvenuto nel
luglio 2013 sullA16
che ha coinvolto un
bus turistico e nel
quale sono morte 40
persone.
Con 56,2 morti per
incidente ogni milione di abitanti lItalia supera la media
europea (51,4). La

UE ha imposto la
riduzione del 50%
delle vittime entro
il 2020 rispetto ai
valori 2010 e verso
questo obiettivo il
nostro Paese si posiziona nella media
dei 28 Stati membri
(-17,7% nel triennio
2013/2010). Nel decennio 2001-2010
lItalia aveva ottenuto un -42% di deceduti per incidente
stradale.
Tra i conducenti
le fasce di et pi a

rischio sono quelle


dei giovani, in particolare tra 20 e 24
anni (219 vittime),
e quella degli adulti
tra 40 e 44 anni (215
vittime).
Tra i pedoni diminuiscono le vittime del 4,7%, ma
aumentano i feriti
dell1,6%; le fasce
che fanno registrare
maggiori incrementi
di decessi per investimento sono tra gli
80-84enni e tra i 9094enni, ma vittime

societ

in aumento anche
tra giovani (15-29
anni) e bambini (0-4
anni).
In ambito extraurbano la distrazione
si conferma la prima
causa di incidente (20,4%), seguita
dalla velocit troppo
elevata (17,5%) e
dal mancato rispetto delle distanze di
sicurezza (13,1%).
In citt, invece,
linosservanza
di
semafori e regole di precedenza a
causare il maggior
numero di sinistri
(19,1%),
seguita
dalla
distrazione
(15,6%) e dalla velocit elevata (9,5%)
Contrasto alla guida sotto leffetto di
alcool e sostanze
stupefacenti.
Nel corso del 2014
i conducenti controllati dalla Polizia
Stradale e dallArma dei carabinieri con etilometri,
e precursori sono
stati 1.599.723 di
cui 26.947 sanzionati per guida in stato
di ebbrezza alcolica
e 1.927 denunciati
per guida sotto leffetto di sostanze stupefacenti.
Nel primo quadrimestre del 2015
i conducenti controllati dalla Polizia
Stradale e dallArma dei Carabinieri
sono stati 496.953
di cui 8295 sanzionati per guida in stato di ebbrezza e 552
per guida sotto linfluenza di sostanze
stupefacenti.

SOCIET 10

Sicilia 23 luglio 2015, gioved

Fucile: Non basta salvare il riconoscimento,


ci vogliono meccanismi virtuosi

Il problema della politica che ce ne stata


troppa in questi 10 anni
di sito Unesco portanto
instabilit e farraginosit al Distretto Culturale
che invece di occuparsi
del Piano di Gestione
del sito non ha fatto altro
che seguire emergenze
e opportunit, appunto
politiche, e oggi si trova
a dover fare i conti con
una situazione di irregolarit amministrativa nei
meccanismi interni, proprio quelli che oggi vengono citati come meccanismi di governance
ed esempio di cooperazione sul territorio e che
invece non funzionano
per niente.
Il Presidente dellAssociazione e Sindaco di
Militello in Val di Catania, Giuseppe Fucile,
alle prese con la regolarizzazione delle attivit dellAssociazione
per la governance dei
siti Unesco di Siracusa
e Pantalica, il Distretto Culturale del Sud
Est, interviene sulla
questione della gestione dei siti Unesco in
Sicilia: i meccanismi
di governance del sito,
che in passato i vari
referenti del territorio
consideravano un fiore
allocchiello, in concreto non funzionano e
sono da rivedere completamente: mancano
risorse strumentali, a
cominciare da una sede,
da un archivio completo
dei documenti e gli stessi verbali, rintracciati
solo in parte, non sono a
volte nemmeno legittimi
e manca personale tecnico stabilmente dedicato
alle azioni del Piano di
Gestione e al funzionamento dellAssociazione, cos come mancano
meccanismi di efficienza organizzativa: tutto
lasciato ai Comuni e alla
responsabilit del Presidente pro tempore con il
suo Staff comunale con
una inevitabile scia progettuale e documentale
frastagliata nel tempo
che non pu rappresentare quella continuit e
competenza dovuta ad
un organismo che attui il

Il presidente dellassociazione e sindaco di Militello in Val di Catania


interviene sulla questione della gestione dei siti Unesco in Sicilia

Piano di Gestione.
Ho ricevuto una situazione allarmante continua con amarezza il
presidente Fucile, che
da circa un anno fa i
conti con un organismo

diamo di trovare soluzioni durature e condividere scelte di continuit


perch proprio il meccanismo di governance
a non funzionare e non
pu funzionare perch

tendente come esempio


di governance, non pu
funzionare cos come
impostato e anzi ha deviato nel tempo lo scopo
originario dellAssociazione che invece di oc-

ritorio ma sono cose diverse e questo, a vedere


le carte, nel tempo pare
non sia stato chiaro.
Cos come il Distretto
turistico, che doveva
essere la longa manus

Stiamo lavorando per


fare punto e a
capo, verificando modelli
di altri siti
virtuosi e buone pratiche di
governance
territoriale
che dovrebbe occuparsi dellapplicazione
del Piano di Gestione
e che invece versa in
una situazione di stallo
a causa di meccanismi
inadeguati, di una difficilissima interlocuzione
con il coordinatore tecnico, il Sovrintendente
di Siracusa, che in questi anni troppo spesso
cambiato e che a breve
cambier ancora e a
causa della nascita e sovrapposizione di nuove
organizzazioni sul tema
questioni delicatissime
che hanno evidenziato la
necessit di fare il punto
e definire chiaramente
mission e modalit operative dellAssociazione
e hanno gi portato alla
scelta di un esperto che
affianchi la presidenza
nel tempo per garantire
efficienza e continuit.
Abbiamo parlato con tre
Sovrintendenti nellultimo periodo, tutti con
orientamenti diversi e
con limpossibilit di
soluzioni durature per
linstabilit della Sovrintendenza di Siracusa
di questi anni dove atten-

organizzato in maniera inidonea. Ho letto le


dichiarazioni dellarch.
Muti e sicuramente
quando la rappresentanza politica siracusana
aveva la gestione istituzionale, regionale e
nazionale, dei beni culturali le cose andavano
diversamente ma quella
non cooperazione sul
territorio spinta personale che non pu guidare questi meccanismi: il
sito Unesco, o meglio i
siti Unesco, sono affidati al territorio, dice bene
larchitetto Muti, ma
questo affidamento e la
conseguente gestione richiedono una partecipazione pubblico-privata
costante e competente e
non pu essere lasciata
in mano ai soli Sindaci
con tutta la buona volont che possono metterci. Abbiamo spinto
le Amministrazioni ad
attivare gli Uffici Unesco, partecipiamo alle
riunioni dellAssociazione nazionale ma lo
strumento associativo,
proprio quello a cui fa
riferimento lex sovrin-

cuparsi dellattuazione
del piano pare si sia preoccupata di promozione
turistica poi passata al
Distretto Turistico senza
che noi si sia tornati ad
occuparci della gestione condivisa dei beni
oggetto del sito. Daltro
canto lorganismo attuatore dei Piani di Gestione non pu essere uno
per tutti, includendo anche comuni fuori dal riconoscimento, ma deve
essere
ristrettamente
composto dai soggetti che pi che un fiore
allocchiello dallUnesco hanno responsabilit precise sul territorio,
altra invece la promozione turistica e dei servizi a corredo della valorizzazione territoriale
che si pu ben realizzare
con soggetti pubblici
e privati e con tutti gli
attori di unarea pi vasta quale quella del Sud
Est, dove la promozione
delle eccellenze tocca i
siti Unesco ma anche i
parchi, le riserve, le eccellenze enogastronomiche, il folklore e quanto
di meglio ci sia nel ter-

del Distretto Culturale


mettendo insieme pubblico e privato nella realizzazione comune di
azioni a vantaggio del
territorio e dei suoi attori e che invece del
tutto scollegato dalle
nostre attivit e a cui
partecipo come auditore perch ne ho fatto
richiesta considerando
impensabile che ci siano
diverse cabine di regia
che diano indirizzi diversi sullo stesso settore e spendano in modo
frammentato soldi pubblici che invece vanno
ben canalizzati. Daltro
canto questi organismi
occupandosi appunto di
governance territoriale
e non di finanziamenti,
dovrebbero avere la capacit di programmare
e progettare azioni gi
pianificate nel Piano di
Gestione a prescindere
dai finanziamenti disponibili. Molte azioni sono
puramente normative,
penso allassunzione in
tutti i Comuni del sito
Unesco Tardo Barocco
del Val di Noto, di uno
stesso regolamento sul

decoro urbano, di uno


stesso piano del colore
e di altre soluzioni integrate e condivise che
non devono nascere
dalla possibilit di un
finanziamento ma dagli
indirizzi e istanze del
territorio e dallidea di
sviluppo locale che declina il Piano in attivit
programmatiche e su
queste deve avere la capacit di trovare soluzioni, finanziarie e non.
Per non parlare dei progetti finanziati, due in totale, entrambi per creare
portali di promozione
del territorio che messi
insieme fanno solo confusione e non ne fanno
neanche uno buono, e
per non parlare del finanziamento del Mibac
sulla legge 77 di cui
non vero che si sono
perse le tracce: si era
perso il finanziamento
e, quel che pi grave,
si bloccata la possibilit dellAssociazione di
partecipare a quei bandi finch non si sblocca
quella procedura rimasta
in stallo, cosa che stiamo cercando di fare non
senza difficolt. questa la governance da cui
prendere esempio? Certamente no. N tantomeno i percorsi di tutela e
sviluppo del territorio
possono seguire la politica realizzando attivit
quando la politica se ne
interessa e rimanendo in
stallo quando la politica
regionale e nazionale se
ne disinteressa. Occorrono meccanismi di continuit, competenza e autonomia sotto lindirizzo
politico, ovviamente, ma
non succubi.
Per questo con la mia
Presidenza stiamo lavorando per fare punto
e a capo, verificando
modelli di altri siti virtuosi e buone pratiche di
governance territoriale,
dialogando con gli enti
preposti e cercando insieme di correggere il
tiro trasformando lassociazione in quello che
avrebbe dovuto essere
ma oggi non ".
Giuseppe Fucile
Presidente
dell'Associazione

23 luglio 2015, gioved

Sicilia 11

societ

Sviluppo a Pachino: Pach.Ita


aggregazione nel Sud-Est

a Quattro delle
maggiori
aziende
produttive aderenti
al Consorzio di Tutela del Pomodoro
di Pachino Igp hanno ufficializzato la
costituzione di una
nuova societ consortile a responsabilit limitata, denominata PACH.ITA,
che ha lo scopo di
fare rete per spingere il "prodotto-territorio" sui mercati
esteri.
L'aggregazione in
occasione del convegno "Pomodoro
di Pachino Igp, eccellenza di Sicilia"
tenutosi presso il
Palmento Di Rudin
(frazione di Marzamemi), al quale
hanno partecipato
in veste di relatori
Joe Fortunato, socio
della Fortunato Production; Massimo
Pavan, Vice Presidente del Consorzio;
Roberto Bruno, sindaco di Pachino; il
Prof. Cherubino Leonardi del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e
Ambiente dell'Universit degli Studi di
Catania; il Prof. Paolo Loreto, Docente
di Organizzazione
delle Reti Turistiche
dell'Universit
di
Catania; Luca Pianigiani,
Docente
New Media presso
la nuova accademia
di belle arti (NABA)
di Milano; Giuseppe
Failla, Responsabile
Marketing and Business Devolopment
di Pach.ITA; Francesco
Bisognano,
esperto di fondi
Ue e responsabile
commerciale estero
Gruppo Fortunato; e
Salvatore Francavilla, esperto in europrogettazione.
I quattro soggetti costituenti di PACHI.
ITA sono la Fortunato Production,
l'azienda
agricola
GSG Sipione, l'OP
Faro e l'azienda Terre di Capo Passero,

E stata presentata Pachino in occasione del convegno


Pomodoro di Pachino Igp, eccellenza di Sicilia
in rappresentanza
di circa 15 milioni
di kg di pomodori
prodotti
all'anno.
"PACHI.ITA nasce
per dare risposte
alle diverse esigenze manifestate dai

Condizioni speciali:
irraggiamento e salinit del terreno
"La mission della nuova societ
PACH.ITA migliorare la commercializzazione
del

tra sole (Pachino


il comune pi soleggiato d'Italia) e
salinit dei terreni derivante dalla
vicinanza dal Mar
Mediterraneo, consente di produrre in

genza di sopperire
ad alcune mancanze
naturali del terreno per la produzione di un pomodoro
perfetto. Le qualit
nutritive - sottolinea - del pomodo-

La mission
della nuova
societ
migliorare
la commercializzazione del
pomodoro di
Pachino Igp
sui mercati
esteri

creare nuovi canali


di mercato nei principali Paesi europei
(Germania, Inghilterra, Austria, Paesi
Scandinavi e Francia) e ad aumentare
il numero dei clienti
esteri esistenti delle
aziende fondatrici
nonch la loro fedelt".
Il convegno, moderato dalla giornalista
Santina Giannone,
si inserito all'interno di un ampio
programma di incoming durato tre
giorni per buyer e
stampa, finanziato
dalla Regione Sicilia e organizzato da
una nuova associazione temporanea di
imprese, cui capofila l'azienda Fortunato Production.
Le iniziative?
Una App e due
eventi per l'EXPO

nostri clienti, tra cui


quelle di garantire
le qualit superiore del Pomodoro
di Pachino Igp, di
assicurare le quantit programmate
e di coordinare le
varie aziende affinch producano
il prodotto con gli
standard qualitativi prefissati con la
clientela" ha detto
Joe Fortunato, socio della Fortunato
Production.

Pomodoro di Pachino Igp sui mercati


esteri, cercando di
investire anche per
raccontare e promuovere l'unicit
del nostro prodotto" ha aggiunto
Giuseppe
Failla,
Responsabile Marketing and Business Devolopment
di PACH.ITA. Una
unicit che deriva
soprattutto dal territorio di riferimento, visto che il mix

maniera tradizionale pomodori dalle


inimitabili caratteristiche organolettiche e nutrizionali.
A tal proposito, il
professore
Cherubino
Leonardi,
docente ordinario
di Orticoltura e
Floricoltura presso
l'Universit degli
Studi di Catania, ha
evidenziato le differenze con le colture
fuori suolo, la quali
"nascono dall'esi-

ro di Pachino, che
gode di condizioni
speciali in quanto
a irraggiamento e
a salinit, rimangono il vero valore
che non ha bisogno
di manipolazioni
tecnologiche e rappresentano il valore
aggiunto insostituibile del prodotto".
Alla ricerca di nuovi clienti e canali
"Con
PACH.ITA
miriamo ha aggiunto Failla - a

Durante
l'evento
sono state inoltre
presentate diverse
novit riguardanti
l'attivit del Consorzio di Tutela, che
oggi raggruppa pi
di 130 produttori e
17 aziende di confezionamento, con
oltre 7 milioni di
kg di prodotto certificato nella passata stagione agraria
(trend di crescita
annuo che si aggira
sul 15% a volume)
e una forza lavoro di
circa 5.000 persone.
Tra le novit illustrate dagli speaker
spiccano il prossimo
lancio di una App
per consumatori per
promuovere la conoscenza del Pomodoro di Pachino Igp,
e l'organizzazione
di due eventi a tema
all'EXPO
Milano
2015 (a fine giugno
nel Cluster Bio-Mediterraneo, a settembre nel Padiglione
Italia), in collaborazione con il Comune
di Pachino e la Camera di Commercio
di Siracusa.

SPECIALE 12

Sicilia 23 LUGLIO 2015, GIOVED

23 LUGLIO 2015, GIOVED

un saggio che racconta la storia segreta dello sbarco in Sicilia

Operation Husky, il libro di Santuccio


che racconta la liberazione della Sicilia

Il testo contiene undici saggi tratti dal ciclo di conferenze che


la Societ Siracusana di Storia Patria ha organizzato nel corso del 2013

Qualche mese
fa stato presentato il saggio curato da
Salvatore Santuccio dal titolo Operazione Husky.
Lo sbarco alleato in Sicilia
1943, edito
da Morrone
Editore. Relatore stato il
professore Salvatore Adorno
dellUniversit degli Studi
di Catania. Il
testo contiene
undici saggi
tratti dal ciclo
di conferenze
che la Societ
Siracusana di
Storia Patria
ha organizzato
nel corso del
2013, in occasione del 70
anniversario
dello sbarco
alleato in Sicilia nel corso
della 2 Guer-

ra Mondiale.
Gli interventi
sono a cura di:
Rosario Mangiameli, Salvatore Santuccio,
Giovanni Schinin, Francesco Attanasio,

Leonardo Salvaggio, sebastiano Grimaldi, Antonio


Crimi, Rosalba
Savarino, Paolo Magnano,
Orazio Sudano
e Vincenzo La

Rocca.
Prima che si
concretizzasse
lOperazione
Husky gli anglo-americani
fanno integrare
con la popolazione siciliana
le proprie spie
per studiare il
loro Modus vivendi e nei report dei servizi
segreti, i siciliani vengono
mal descritti
come primitivi, violenti e
retrogradi, pi
africani che italiani e classificati secret
e top secret,
inviati dai servizi di intelligence alla vigilia dello sbarco di 160mila

soldati angloamericani in
Sicilia il 9 e
10 luglio 1943.
La spettacolare azione aeronavale cambi
le sorti del secondo conflitto
mondiale, e fu
preparata nel
dettaglio non
solo dal punto
di vista militare, ma anche
inviando spie,
agenti, infiltrati per attuare
strategie di manipolazione del
consenso e di
guerra psicologica di cui
ancora oggi
scontiamo le
conseguenze.
Perch lOperazione Husky,
nome in codice
dello sbarco in
Sicilia, venne pianificata monitorando il morale,
le emozioni e
le condizioni
economiche
della popolazione italiana.
Azione per altro avviata gi
nel 1941, dopo
lattacco giapponese a Pearl
Harbor, da una
costellazione
di apparati di
intelligence
sia americani
che britannici: lOffice of
Strategic Services (Oss,
lantenato della
Cia), lOffice

of War Information (Owi)


e il Counter
Intelligence
Corps (Cic) a
Wa s h i n g t o n ,
mentre da Londra partivano
gli agenti dello
Special Operations Executive (Soe), del
Political Warfare Executive
(Pwe) e dello Psychological Warfare
Branch, composto da personale britannico
e americano.
Materiale ricco e variegato,
quello raccolto
dai due storici,
in grado di offrire una visione per cos dire
tridimensionale dello sbarco,
permettendo di
approfondire
temi ed episodi che in alcuni
casi sembrano
la trama di un
film. Come il
famoso Piano Corvo, descritto in uno
documento
classificato segreto del 21
luglio 1942.
Il piano prende il nome dal
soldato Biagio
Massimo Corvo, in forze a
Camp Lee, in
Virginia. Il
soldato Corvo
- si legge nel
rapporto - un
cittadino americano naturalizzato. Ha
22 anni, nato
ad Augusta,
in Sicilia, ed
negli States
da quandera
bambino, nel
1929. Biagio
Max Corvo
, come suo
padre Cesare,
un convinto an-

tifascista e ha in
mente unidea:
istituire ununit militare
tutta composta
da siciliani immigrati da spedire sullisola
con il compito
di entrare in
contatto con gli
esponenti antifascisti, e tramite le azioni
di sabotaggio
e la diffusione
di volantini tra
la popolazione,
fomenteranno
una rivolta a
tutto campo.
Con loro ci
sono anche
molti antifascisti scappati
dalla Sicilia negli anni Venti.
In realt, noter
lo stesso Corvo, lefficacia
degli agenti
stata vanificata e resa quasi impossibile
dalla rapidit
delle operazioni militari. Ma
molti contatti
con quelli che
contano sono
ormai stati avviati, le carceri sono state
aperte e assieme agli oppositori del regime anche tanti
mafiosi hanno
riacquistato la
libert. In breve lo sbarco in
Sicilia lascer
dietro di s una
situazione quasi ingestibile
per il Governo
militare alleato insediato
sullisola, sempre pi pressato
dalla mafia e
dei vecchi oligarghi fascisti,
lasciando una
difficile eredit allItalia repubblicana.
Ma i documenti

esaminati dagli
undici saggi nel
libro definiscono un disegno
pi ampio e articolato riguardo le attivit
dellintelligence alleata in
Italia. Come si
pu leggere in
un altro documento segreto,
datato 15 marzo
1943, intitolato

Suggerimenti
per le attivit
sovversive da
attuare in Italia. un vero
vademecum
ricco di spunti che potrebbero apparire
comici se non
fossero storicamente tragici.
Nel paragrafo
sulla resistenza
passiva si in-

vitano spie ed
agenti a diffondere voci per
mettere in cattiva luce lalleato tedesco,
divulgando ad
esempio che
i vertici della
polizia tedesca esercitano
uninfluenza
preponderante sulla polizia
italiana, o che

Sicilia 13

sui mercati europei i tedeschi


riescono sempre ad acquistare pi beni
degli italiani.
Ma al di l del
quadro storico, sarebbe un
errore leggere
i documenti di
questa raccolta
come la mera
testimonianza
di un momen-

speciale

to cruciale del
nostro passato.
Perch questi
materiali pongono questioni
di grande attualit e ci raccontano alcune
emergenze che
peseranno in
modo decisivo
sulla storia italiana e mondiale dei decenni
successivi.

Lautore Salvatore Santuccio.

cultura 14

Sicilia 23 LUGLIO 2015, GIOVED

23 luglio 2014, gioved

di Roberto Tondelli
... Bisogna che
il Figlio delluomo sia innalzato,
perch chiunque
crede in lui abbia la vita eterna.
Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo
Figlio unigenito,
perch chiunque
crede in lui non
muoia, ma abbia
la vita eterna. Dio
non ha mandato il
Figlio nel mondo
per giudicare il
mondo, ma perch il mondo si
salvi per mezzo
di lui. Chi crede
in lui non condannato; ma chi
non crede gi
stato condannato, perch non ha
creduto nel nome
dellunigenito Figlio di Dio (Giovanni, 3).
Queste parole dicono molto su
chi Dio, sulla
natura divina di
Lui come Santo
Padre. un fatto che molti oggi
non hanno pi
alcuna fiducia in
Dio. Ma ci non
toglie nulla alla
natura divina di
Colui che ha tanto amato il mondo da dare il suo
Figlio unigenito,
perch chiunque
crede in lui non
muoia, ma abbia
la vita eterna.
Un amore incomprensibile, il Suo.
Perch amore del
tutto immeritato
da parte di esseri
che spesso dimenticano la propria
natura umana per
diventare disumani, inumani, egoisti, violenti, bruti.
Anche questo
un fatto difficile
da negare.
Lamore di Dio si
mostra in Ges di
Nazaret: nella sua
vita, nel suo insegnamento, nella
sua morte, nella
sua risurrezione.
Ignorare
Ges

Chi crede
in lui non
condannato; ma chi
non crede
gi stato
condannato,
perch non
ha creduto
nel nome
dellunigenito Figlio
di Dio

In foto, il libro del Nuovo


Testamento

Ma quale Dio...?
Cristo ignorare Dio e il suo
amore. un fatto che moltissimi
oggi pensano che
la vita consista
nel SUV, nella
casa, nella donna,
nelluomo, nelle
cose che uno possiede. Basta chiedere a uno qualsiasi di quelli che
stanno al cimitero per sapere se
questa sia davvero vita. La verit
meno visibile ma
pi vera e profonda che la vita
sta solo nellunigenito Figlio di
Dio. A Lui e a Lui
solo occorre affidarsi. Di Lui e di
Lui solo bisogna
fidarsi. In Lui e
in Lui solo bisogna confidare per
ottenere questa
vita vera, piena,
eterna.
Pietro apostolo
afferma che al
di fuori di Cristo non c vita,
non c salvezza. Il motivo di
una affermazione
cos esclusivistica che Ges di
Nazaret non un
pazzo, che dice
parole avventate o che propone
fantasie, perch

egli ha dimostrato di essere vita


mediante la sua
risurrezione dai
morti. Un fatto,
questo,
attestato dai documenti
del Nuovo Testamento. Lamore
che Dio nutre per
gli uomini non li
autorizza ad approfittarne, continuando a comportarsi come meglio
ci pare e piace.
Al contrario, chi
vuol essere figlio di Dio imita
il Padre (pur con
tutte le nostre limitatezze), come
Ges imitava suo
Padre. Tutto lEvangelo propone
allessere umano
di cessare dalla
sua disumanizzazione per imparare a imitare Dio.

un fatto che Dio


non ha mandato
Cristo Ges nel
mondo per condannare il mondo, ma perch il
mondo si salvi
per mezzo di lui.
Questa salvezza,
dono dallamore
di Dio, va accolta
umilmente e con
profondo senso di
ravvedimento, di
cambiamento di
comportamento.
Purtroppo moltissimi oggi rifiutano lamore di
Dio, perch non
hanno intenzione
di cambiare vita.
Purtroppo
oggi
molti sono i cristiani falsi: si dicono cristiani ma
si comportano da
materialisti. La
persona
maldicente adora Dio:

ma non cessa la
sua maldicenza. Il
calunniatore adora Dio: ma non
cessa di calunniare. Il ladro adora
Dio: ma continua
a rubare. Legoista viene in chiesa: ma continua
nel suo egocentrismo. Il presuntuoso adora Dio:
ma resta superbo.
La maliziosa singinocchia: ma resta cattiva dentro.
Linvidioso fa il
culto a Dio: ma
guarda con cupidigia a ci che
non pu possedere. Linsolente
prega: ma subito
ha parole di offesa per laltro.
La spietata adora
Dio: ma dentro
resta
velenosa.
La persona che

manca alla parola data canta in


chiesa: ma resta
nella sua promessa mancata. Lingiusto adora Dio:
ma coltiva la sua
ingiustizia contro il prossimo.
E tutto perch?
Per interesse. Per
mancanza di sentimento umano e
religioso.
Lamore di Dio
s rivolto a tutti i
peccatori. Ma li
ama affinch si
ravvedano, cambino vita; non affinch si illudano
di potersi beffare
di Dio e del Suo
amore.
Lamore di Dio infatti
chiama la persona umana alluso
retto della propria
libert e responsabilit. Sapere e
capire di essere
realmente amati
da Dio significa
aprire la propria
mente allintelligenza della libert e del suo uso
pi alto e buono.
Questa la via
per imparare a
dire parole benedicenti, ad essere
altruisti,
umili,
benigni, generosi,
saggi, benevoli,
pietosi,
misericordiosi, persone
di parola, giusti.
Questa la via
della santit secondo lEvangelo
di Cristo, secondo
lamore di Dio.
Questa la vita.
Il resto morte.
Linvito alla vita
la speranza augurale per tutti e per
ciascuno (chiesa
di Cristo Ges
via Modica, 3 di
fronte allingresso
dellIstituto
Insolera - conversazioni bibliche
settimanali: mercoled e venerd
ore 19.30; culto
al Signore: domenica ore 10.30
- info: 093124639
- 3404809173 email: chiesadicristo@alice.it).

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Narriamo un gustoso episodio della gloriosa epopea azzurra

Quella serie B calata dal cielo


e troppo bella per essere vera
Scambiata la notizia per uno scherzo, manc poco che Saverio Reale presidente
delAesse Siracusa non mandasse a quel paese Ottorino Barassi, presidente nazionale

spettando i primi
botti del calciomercato che apre i battenti giusto oggi, Vi
raccontiamo un gustoso episodio della gloriosa epopea
azzurra, narratoci
da una delle ormai
rarissime memorie
storiche dellepoca. Correva lanno 1947 e anche a
Siracusa si avvertivano i primi, timidi
segni di risveglio
dopo la fine della
guerra.
Gli uffici e le scuole avevano ripreso la loro attiivit
e anche in ambito
calcistico era stata
annunciata la ripresa dei campionati.
Della notizia si era

impadronito un trio
di giovanotti che
con i loro scherzi
deliziavano la citt
e che rispondevano
ai nomi di Silvio
Guido, titolare della
grande salumeria di
via Maestranza, di
Pippo Cappuccio,
titolare insieme al
fratello, del Grand
Hotel di viale Mazzini e, di Foffo Azzaro, prossimo alla
laurea in famacia. Il
trio che una ne faceva e cento ne pensava aveva preso a
telefonare alla nuova sede della risorta Aesse Siracusa,
allora presieduta da
Saverio Reale, proponendo fantomatiche compravendite

Il giovane siracusano
Riccardo, 15 anni,
genio degli scacchi
Ha 15 anni, nasce a Siracusa ed

un piccolo genio della scacchiera:


Riccardo vola ad EXPO al torneo
Chess Move e porta a casa la medaglia.
Scacchi cibo per la mente il motto del torneo Chess Move che si
svolto allEXPO di Milano presso
ledificio La Cattedrale allinterno della storica Fabbrica del Vapore, zona Sempione, non lontano
dallArco della Pace e dalla stazione ferroviaria di Porta Garibaldi, si
sono affrontati i giovani talenti alle
fase di eliminazione.
Pi di 500 partecipanti da tutto il
mondo si sono seduti davanti la
scacchiera e, massima concentrazione, hanno affrontato lavversario
in questo complicato gioco di logica.
Riccardo Cavalieri, 15 anni, nato a
Siracusa e residente a Brianza da
due anni, supera le fase di eliminazione di categoria per arrivare in finale e vincere il torneo.
Gli altri vincitori, nelle loro rispettive categorie, sono un filippino e un
romeno.

di famosi giocatori.
Reale che cera cascato la prima volta,
ma non la seconda,
la terza e la quarta,
rispondeva invariabilmente dal telefono a muro piazzato
vicino al suo tavolino: picciotti, finemola ca cc nun
stamu
munnamu
nespoli. Il trio a
quel punto piazzava una pernacchia e
chiudeva la comunicazione.
Ma
mentre
a
Siracusa si cercava
di approntare bene
o male una squadra per affrontare
il campionato di
serie C avendo gi
ricevuto la disponibilit di Manfr, di

In foto, il Siracusa 1947-1948 Serie B


Casuzzi, di Pala, di
Ziz, di Fiore, di Peroncelli, di Dandolo
Flumini e di Guido
Mazzetti come allenatore, a Roma nella sede della FIGC
si cercava di ricostituire gli organici dei
vari campionati per
varare i calendari.
In questa fase, non
riuscendo a colmare
i vuoti che si erano
aperti in serie B per
la rinuncia di numerose societ, i dirigenti di allora cominciarono a tastare
il polso alle societ
che in serie C si erano piazzate entro i

primi cinque posti


e tocc a Ottorino
Barassi, appena arrivato alla presidenza della federazione
di chiamare lAesse
Siracusa. Saverio
Reale,
pensando
allennesimo scherzo non esit a mandare a quel paese
con espressioni pi
che colorite lincolpevole interlocutore che resosi conto
della
situazione,
promise una conferma per telegramma.
Mu facissi lampu u
telegramma, mi raccumannu concluse incredulo Re-

ale, tuttavia alla fine


insospettito per lassenza dellimmancabile percacchia.
Quando il telegramma che annunciava
lammissione
del
Siracusa per la prima volta in serie B
arriv per davvero,
la citt esplose in
manifestazioni
di
gioia. Ebbe cos inizio il periodo doro
del Siracusa che si
doveva purtroppo
concludere
sette
anni dopo, nel 1953,
per non ripetersi mai
pi. Almeno fino ad
ora. Domani chiss!

Armando Galea

Cinofilia, il team Corvaia trionfa


ai Campionati Regionali Fidasc Cinowork
Ancora

protagonista la cinofilia
aretusea. Si svolta presso lo Stadio comunale di Canicattini Bagni,
la finale del Campionato Regionale
FIDASC Cinowork, manifestazione valevole per la qualificazione ai
Campionati Italiani. L'evento ha visto trionfare su tutti i 32 partecipanti
iscritti nelle vari discipline, le punte
di diamanti del settore cinofilo Aretuseo, Corvaia Agatino ed il figlio
Marco. I due veterani, dopo tre giorni di gare, hanno avuto la meglio nelle classi Delta 1 Assoluto e Sporting
Research 3 contro degli avversari di
tutto rispetto che non hanno mollato
fino alla fine; il tutto avveniva sotto
l'attenta valutazione del Coordinatore nazionale FIDASC Cinowork
il Sig. Morelli. A salire sul gradino
pi alto del podio un'altro atleta della
FIDASC Work Siracusa, Valentina
Catania che ha trionfato nella classe
Research 2. Dopo i ringraziamenti
alla giunta comunale di Canicattini
Bagni che ha ospitato sponsorizzato l'evento, il Tecnico Federale Corvaia Agatino ha anche lodato il lavoro svolto da tutti gli atleti e dai loro

affezionatissimi amici a 4 zampe che


si sono impegnati fino in fondo per il
raggiungimento degli obbiettivi prefissati ad inizio stagione. Prossimo
incontro saranno i Campionati Italiani Assoluti che si svolgeranno in
Ottobre a Siracusa.
S.C.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 23 luglio 2014, gioved

Il maestro
Angela Sgroi
si detta contenta per i risultati ottenuti perch i miei atleti
partecipano
alle gare
con lo spirito
di chi vuole
vincere
se stesso

Karate, quattro podi per lAsd


Energy Center di Floridia
A

l
Palazzetto
dello Sport della
Cittadella Concetto Lo Bello
si sono svolte
le competizioni
di Kata maschile e femminile
alle quali la Asd
Energy Center di
Floridia,
diretta dal Maestro
VI Dan Angela
Sgroi ha partecipato con 11 atleti
che hanno conseguito risultati de-

Ha partecipato con 11 atleti che hanno


conseguito risultati degni di nota

gni di nota. Appannaggio della


societ floridiana
quattro podi con il
1 posto di Delia
Calderone nella
categoria juniores ed il 3 posto
nella
categoria
+ 16 anni il 3
posto di Marilisa
Amore nella categoria under 21

e il 3 posto di
Alessandra Lucia
Schiavone nella
categoria
esordienti A.
Si sono piazzati
al 5 posto Salvatrice
Marino
nella
categoria
juniores e Andrea
Catinella
nella
categoria
esordienti A, tra gli

atleti che hanno


partecipato con
i colori della Palestra Floridiana
anche Martina Invernale, Alessia
Gianfriddo, Salvatore Rametta,
Antonio DellAlbani e Damiano
Mauceri anche la
loro performance ha contribuito

a far guadagnare
alla A.S.D. Energy Center il 4
posto nella classifica delle societ
iscritte alla competizione.
Il maestro Angela Sgroi si detta contenta per
i risultati ottenuti
perch i miei atleti partecipano alle
gare con lo spirito di chi vuole
vincere se stesso,
migliorandosi e
cercando di esprimere tutto quello
che si allenato
in palestra, dopo
se si vince lavversario di gara
il massimo che
si pu desiderare. La manifestazione sportiva
questanno ha registrato la partecipazione di oltre
600 atleti provenienti dalla varie
Regioni
dItalia Abbruzzo
Calabria Lazio
Molise Piemonte Puglia e
Sicilia ; la competizione ha avuto un alto livello
tecnico.

Atletica,
terzo
titolo regionale
per l'augustano
Luigi
Spinali
Ancora un podio
per l'augustano Luigi Spinali atleta
in forza alla Asd
Atletica SantAnastasia, per lui
terzo titolo regionale conquistato in
questa straordinaria
stagione agonistica dIl megarese ha
conquistato meritatamente
anche
quello su corsa su
pista sulla distanza
dei 5 km. . La gara
si svolta domenica scorsa presso il
campo di atletica
leggera di Messina "I Cappuccini"
dove si sono svolti
i campionati regionali individuali assoluti validi anche
come terza prova
dei campionati di
corsa su pista. La
manifestazione

stata organizzata dal


Comitato Regionale
FIDAL-Sicilia con
la collaborazione
della societ Asd
Polisportiva Messina. Numerosi gli
atleti che si sono
cimentati in diverse
discipline. stata
una grande prova
fisica -ha dichiarato
Spinali- Sapevo che
avrei avuto tutte le
carte favorevoli per
vincere e cos stato. Purtroppo il meteo e la mia condizione fisica non mi
hanno aiutato. Mi
alleno due volte al
giorno(a volte anche tre)sulle strade
locali mettendo tanta volont,energia e
spirito di sacrificio.
Dedico questo terzo titolo regionale
a chi mi segue nella
preparazione ovvero il mio allenatore
Enrico Pafumi".