Sei sulla pagina 1di 1

FONDAZIONE GUIDO PICCINI

per i diritti delluomo onlus

LAutorit garante per linfanzia e ladolescenza ha presentato lIndagine nazionale


sul maltrattamento dei bambini e degli adolescenti in Italia (Venerd 15 maggio presso
la Sala della Regina, Montecitorio). La nuova ed approfondita indagine stata realizzata
con Terre des Hommes, CISMAI e il supporto dellANCI e condotta con criteri di
rilevazione riconosciuti a livello internazionale. Purtroppo viene evidenziata ancora una
volta la triste realt della condizione di troppi minori. Riferendo di questo nuovo studio sui
minori maltrattati in carico ai servizi sociali dice il Garante Nazionale Spadafora in
Italia i minorenni vittime di violenza sono 91mila 272. Una citt di provincia. E
questa una realt non accettabile.
La realt che emerge dallindagine indica che in Italia 4 bambini e adolescenti su 1000 sono in carico ai
servizi sociali per un totale di 457.453 bambini. Di questi oltre 91mila sono presi in carico dagli assistenti
sociali perch vittime di maltrattamenti. Le bambine e le ragazze sono le pi esposte ai maltrattamenti
(212 su 1.000 minori assistiti dai servizi sociali, i maschi sono 193). Lindagine mostra anche come gli
stranieri siano pi vulnerabili agli abusi: tra la popolazione minorile straniera residente, la prevalenza dei
bambini maltrattati doppia rispetto a quella dei bambini italiani maltrattati (20 bambini stranieri ogni
1.000 contro gli 8,3 per mille degli italiani). Le violenze inoltre sono pi diffuse nelle aree metropolitane.
Anche per i maltrattamenti , come peri livelli di povert estrema o di disagio socioeconomico, emerge una
forte disomogeneit geografica: a Nord sono assistiti dai servizi sociali 63,1 su mille minori, al Centro 44, 5 e
al Sud 30,5.

l dramma pi grande per la trascuratezza materiale e affettiva. Tra le tipologie di


maltrattamento pi diffuse, troviamo infatti al primo posto, con il 47,1% dei casi, la
trascuratezza materiale e/o affettiva quindi la mancanza di cure o il fallimento educativo
che hanno come conseguenza un danno per la salute o ritardi di crescita del bambino; al
secondo posto la violenza assistita (un bambino su 5 di quelli maltrattati testimone di
violenza domestica e ne soffre le conseguenze). Il maltrattamento psicologico ha
un'incidenza superiore rispetto a quello fisico (13,7% contro il 6,9%), pur avendo
conseguenze tali da richiedere l'assistenza dei servizi sociali. Fra tutte le tipologie di
maltrattamento labuso sessuale registra livelli inferiori rispetto ad altri paesi europei, ma
sempre un numero enorme (3.800).
Tutti i dati evidenziati da questo accurato lavoro di indagine mostrano una realt che,
come dice Spadafora, inaccettabile, ma che forse perfino sottostimata e che comunque
bisogna conoscere e capire per poter agire per intervenire e prevenire la violazione
dellinfanzia.
I numeri nella loro crudezza quantificano su 91.272 in carico ai servizi sociali:
47,1% trascuratezza materiale o affettiva;
19,4% violenza assistita7domestica;
13,7% maltrattamento psicologico;
8,4% cure inadeguate (troppe o troppo poche);
6,9% maltrattamento fisico;
4,2% abuso sessuale;
1,2% altre non definite forme di violenza
Mirella Castagnoli
Commissione Cultura
Fondazione G.Piccini
Brescia 16 maggio 2015

Fondazione Guido Piccini per i diritti delluomo onlus


via Terzago 11 - 25080 Calvagese della Riviera (BS) Italy
www.fondazionegpiccini.org