Sei sulla pagina 1di 8

ECONOMIA DELLE ISTITUZIONI

1) The effect of a change in non Labor lncome on hours at work; -when Leisure is a normal
good
-when leisure is an inferior good
2) More Leisure at a higher wage
3) Income effect/substitution effect
4) The decision to work or not and the reservation wage
5) Labor Supply Curve
6) Effect of a cash grant on work incentives
7) Impact of a wage reduction on output/employment (substitution and scale effect)
8) The impact of the minimum wage on employment
9) Competitive equilibrium in two labor markets linked by migration
10) Describe formally and grafically the "scholling model"
1) L'effetto di un cambiamento del reddito non da lavoro nelle ore di lavoro; -quando il tempo
libero un bene normale, -quando il tempo libero un bene inferiore
2) Pi tempo libero ad un salario pi alto
3) Effetto reddito / di sostituzione
4) La decisione di lavorare o meno e il salario di riserva
5) Curva di offerta di lavoro
6) Effetto di una sovvenzione diretta in denaro su incentivi al lavoro
7) L'impatto di una riduzione dei salari sulla produzione / occupazione (sostituzione e effetto
di scala)
8) L'impatto del salario minimo sull'occupazione
9) l'equilibrio competitivo in due mercati del lavoro collegati da migrazione
10) Descrivere formalmente e graficamente il "modello Scholling"

1)

Un aumento del reddito non da lavoro V porta ad un parallelo spostamento verso l'alto la linea
di bilancio, spostando il lavoratore dal punto P0 al punto P1, ad una curva di indifferenza
superiore, dove egli consuma pi C (valore dei beni consumati) e L (numero di ore di tempo
libero).
Se il tempo libero un bene normale - la cui DD aumenta con il reddito e le ore di lavoro
diminuiscono.
L'impatto di una variazione del reddito non di lavoro, tenendo la costante dei salari, sul
numero di ore lavorate chiamato effetto reddito.
Un aumento del reddito non da lavoro V porta
ad un parallelo spostamento verso l'alto la
linea di bilancio, spostando il lavoratore dal
punto P0 al punto P1, ad una curva di
indifferenza superiore, dove si consuma pi C
e meno L. Se il tempo libero un bene
inferiore - la cui DD diminuisce con reddito,
aumenta con le ore di lavoro.
L'impatto di una variazione del reddito non di
lavoro, tenendo la costante dei salari, sul
numero di ore lavorate chiamato effetto

2)
Un aumento del salario da $ 10 a $ 20, tenendo V costante, ruota la linea di bilancio attorno a
E. Il lavoratore si sposta da P a R dove si consuma pi tempo libero.
Quindi, le ore di lavoro diminuiscono da 40 a 35. L'effetto di un aumento del salario quello di
incrementare le ore di tempo libero.
ragionevole se L un bene normale;
Intuizione: ad alto salario, i lavoratori vogliono godere i frutti del loro reddito e quindi
consumare pi tempo libero.

3)
L'aumento del salario ci porta da P a R. Questo effetto pu essere scomposto in 2 effetti
diversi:
- Effetto reddito: il salario pi alto aumenta il reddito dei lavoratori; mantenendo la pendenza
come costante, ci spostiamo da P a Q. Agli stessi prezzi possiamo consumare pi sia di C e L.
- Effetto sostituzione: l'aumento del salario aumenta il prezzo del tempo libero, allora noi
sostituiamo il tempo libero con il lavoro, tenendo costante l'utilit o il vero Reddito, e si
spostano da Q a R.
- Quando l'effetto di reddito (riduzione: 15h) domina l'effetto di sostituzione (aumento: 10h),
un aumento del salario diminuisce le ore di lavoro.

Se l'effetto di sostituzione (aumento 15h di lavoro) domina leffetto di reddito (diminuzione


10h in opera), il lavoratore aumenta le ore di lavoro in risposta ad un aumento del salario.

4)

Se il salario molto basso (wlow), la persona sceglie di non lavorare e stare allassegnato
punto E perch questo d il massimo livello di U a quel salario.
Se il salario molto alto (whigh), la persona sceglie di lavorare e stare in Y, perch questo
d il massimo livello di U a quel salario.
La figura mostra che la persona non entra nel mercato del lavoro ad un salario molto basso,
ma con gli aumenti salariali, e quindi la rotazione BC, trover un indice di salario, o il salario
minimo al quale essa indifferente
tra lavoro e non lavoro.
Questo salario il Salario di riserva WR: l'aumento minimo del salario che rende indifferente
tra rimanere nel punto iniziale E o lavorare un'ora.
Inoltre un livello pi alto di reddito non da lavoro aumenta il salario di riserva e riduce la
probabilit che una persona partecipi al mercato del lavoro. Tuttavia un aumento del salario
genera un effetto reddito solo se stiamo gi lavorando. Viceversa se non lavoriamo un
aumento del salario non ha alcun effetto sul reddito reale. Un aumento del salario di un nonlavoratore non genera effetto reddito; laumento del salario rende semplicemente il tempo
libero pi costoso e di conseguenza pi probabile far entrare il non-lavoratore nella forza
lavoro.
1) Se il salario di mercato inferiore al
salario di riserva, allora la persona
non lavorer affatto. Se il salario di
mercato supera il salario di riserva lei
entrer nel mercato del lavoro.
2) Il salario di riserva dipende dalla
propensione della persona per il lavoro e
altri fattori.
Ad esempio, se il tempo libero un bene
normale, come laumento del reddito non
di lavoro,
le persone pi ricche vogliono consumare
pi tempo libero, quindi un salario di
riserva pi alto sar necessario per
5)
E 'il rapporto tra ore di lavoro e il salario (lavoro fornito a livello salariale differente).
- Alla retribuzioni leggermente al di sopra del salario di riserva, la curva di offerta di lavoro
inclinata positivamente (l'effetto sostituzione domina l' effetto di reddito).
- Se l'effetto reddito comincia a dominare l'effetto di sostituzione, le ore di lavoro
diminuiscono all'aumentare del salario (curva di offerta di lavoro inclinata negativamente).

6)
Senza il programma di benessere, la persona in P.
Con l'introduzione della cassa sovvenzioni, la persona pu passare a G (dove ottiene 500
dollari di reddito non di lavoro), fino a quando la persona fuori della forza lavoro.

Infatti, se la donna entra nel mercato del lavoro, la sovvenzione viene tolta e BC passa
indietro a FE.
Il prendere o lasciare una sovvenzione diretta in denaro di $ 500 al mese sposta il lavoratore
dal punto P
al punto G, e incoraggia il lavoratore a lasciare la forza lavoro.

7)

Un taglio dei salari riduce il costo marginale di produzione e incoraggia l'azienda ad


espandersi (dalla produzione da 100 a 150 unit).
La ditta si sposta dal punto P al punto R, aumentando il numero di lavoratori assunti da 25 a
50.

Un taglio dei salari genera sostituzione e


effetti di scala.
L'effetto di scala (da P a Q) incoraggia
l'azienda ad espandersi, incrementando
loccupazione dellimpresa.
Leffetto di sostituzione (da Q a R)
incoraggia
l'azienda ad utilizzare alta intensit di
manodopera
come metodo di produzione, aumentando
ulteriormente l'occupazione.
8)

Un salario minimo fissato a w- risulta per i


datori di lavoro il taglio occupazionale da E * a
E-.
Il salario pi alto incoraggia inoltre ES - E *
lavoratori di entrare nel mercato, e poich non
riesce a trovare lavoro, a questo salario
minimo, ES - E- lavoratori vengono aggiunti ai
disoccupati.

9)

Quindi: un salario minimo crea disoccupazione


sia perch alcuni lavoratori perdono il loro
lavoro (E * - E-), e perch i lavoratori non
vogliono lavorare al salario equilibrato
(volontariamente disoccupati) possono non
riuscire a trovare lavoro con questo nuovo
salario superiore. Il tasso di disoccupazione (ES
- E-) / ES sar quindi persistente perch gli
agenti non vogliono cambiare il loro
comportamento.
Un salario minimo, allora induce
disoccupazione involontaria.

Supponiamo che il salario nella regione settentrionale (WN) supera il salario della regione
meridionale (WS).
I lavoratori del Sud vogliono muoversi al Nord, spostando la curva di offerta del sud a sinistra.
Cos, w* aumenta nel Sud. La curva di offerta settentrionale si sposta a destra con larrivo dei
meridionali, riducendo il salario del Nord w*.
In sintesi: l'economia nazionale sarebbe caratterizzato da un unico salario w* (cio, i salari di
tutto il lavoro di due
mercati sarebbero equiparati).
Questo accade se:
1. C' libera entrata ed uscita dei lavoratori dentro e fuori il mercato del lavoro
2. Se le imprese potrebbero liberamente entrare e uscire dai mercati del lavoro: se le imprese
del nord muovono i loro impianti al Sud, la domanda di lavoro nel Sud va ad aumentare a w,
mentre la domanda di lavoro nel Nord va ad abbassare i salari.

10)
L'istruzione associato a pi alti guadagni. Quindi iniziamo l'analisi partendo dal presupposto
che le persone decidono di investire nellistruzione- o altra formazione - perch aumenta i
guadagni futuri.
Si consideri un uomo 18enne che ha finito il liceo e sta valutando la possibilit di entrare nel
mercato del lavoro subito o frequentare luniversit per inserirsi nel mercato del lavoro tra 4
anni circa.
Si supponga che le competenze apprese a scuola non si screditano nel tempo e quindi la
sua produttivit e
I guadagni sono costanti nel ciclo di vita.
La figura mostra il profilo Et-guadagni del lavoratore.
Se si entra nel mercato del lavoro a 18 anni, egli ottiene WHS.
Se si decide di frequentare luniversit, paga un costo diretto di H di tasse universitarie,
libri, ecc. - e
dopo la laurea si ottiene Wcol fino alla pensione.
Quindi, andando alluniversit si prevedono due tipi di costi:
Costo opportunit WHS, cio il salario perso per non andare a lavorare oltre i 4 anni.
I dollari H di tasse universitarie
Una persona che si chiude con la scuola dopo
aver ottenuto il suo diploma del liceo pu
guadagnare WHS da 18 anni fino alla
pensione. Se decide di andare alluniversit,
rinuncia a questi guadagni e incorre un costo
di H dollari per 4 anni e
poi guadagna WCOL fino al pensionamento.
I datori di lavoro devono offrire un Wcol > WHS
al fine di attrarre lavoratori altamente istruiti.
Questo un salario differenziale di
compensazione che ha
la funzione di compensare il lavoratore per la
sua istruzione e i costi di formazione.

Il PV del flusso dei guadagni che ottiene se va solo al Liceo :


PVHS = wHS + wHS / (1 + r) + .... + wHS / (1 + r)^46
46 perch inizia a lavorare a 18 fino a 64.
Il PV del flusso di guadagno che si ottiene se va alluniversit :
PVCOL = [-H-...-H / (1 + r)^3] + [wCOL / (1 + r)^4 + ... + wCOL / (1 + r)^46]
Il primo termine il costo diretto di partecipare alluniversit.
Il secondo termine il flusso di utili post-universitario
Si vuole massimizzare il PV di guadagni a vita; quindi si sceglier luniversit se PVCOL >
PVHS.
La persona sar presente alluniversit se la PV dei guadagni a vita ottenuta listruzione
universitaria pi elevato del PV dei guadagni a vita quando si ottiene solo un diploma di
scuola superiore.
L investimento in istruzione meno probabile se:
r (tasso di sconto) aumenta
- Significato: il lavoratore attribuisce un valore molto basso per il futuro dei guadagni. Si
sconta troppo il reddito futuro.
- R il tasso di interesse di mercato al quale i fondi depositati in istituzioni finanziarie
crescono nel tempo.
- R dipende dalle preferenze temporali: le persone che amano consumare nel presente hanno
alto tasso di sconto e sono meno propensi a investire nella scuola.
Gli investimenti nell'istruzione sono meno probabili se: aumenta r, H cresce e Wcol scende.