Sei sulla pagina 1di 2

IL FUMO

Pare che il fumo fosse molto diffuso nell'America


precolombiana: fatto che Cristoforo Colombo, nel 1492, fu probabilmente il primo
europeo a vedere in faccia un "fumatore" e si dice che un suo compagno di viaggio,
un certo Rodrigo de Jerz, fu il primo europeo a provare personalmente il gusto del
tabacco. A cosa servisse in origine non si sa con precisione: qualcuno dice che fosse
usato per il suo potere ipnotico), altri pensano per riti magici, altri ancora dicono che
si usasse per le sue propriet terapeutiche e qualcuno sostiene che in origine avesse
la funzione di scacciare insetti.
Nel Cinquecento il tabacco comincia a diffondersi in tutta Europa: al principio la sua
funzione stata soprattutto medica. Se oggi pensiamo che il tabacco faccia solo
male, in passato si creduto che:
- curasse varie malattie, mal di testa, raffredori, reumatismi
- curasse ferite
- difendesse dalla peste
- fosse un ottimo dentifricio, ecc.
Nel Seicento il tabacco ormai diffuso in tutto il mondo e qualcuno comincia anche a
pensare a limitarne il consumo (in questo secolo qualcuno comincia a pensare pure
che una tassa sul tabacco sia un'ottima entrata finanziaria per lo Stato!)
IL FUMO
Pare che il fumo fosse molto diffuso nell'America
precolombiana: fatto che Cristoforo Colombo, nel 1492, fu probabilmente il primo
europeo a vedere in faccia un "fumatore" e si dice che un suo compagno di viaggio,
un certo Rodrigo de Jerz, fu il primo europeo a provare personalmente il gusto del
tabacco. A cosa servisse in origine non si sa con precisione: qualcuno dice che fosse
usato per il suo potere ipnotico), altri pensano per riti magici, altri ancora dicono che
si usasse per le sue propriet terapeutiche e qualcuno sostiene che in origine avesse
la funzione di scacciare insetti.
Nel Cinquecento il tabacco comincia a diffondersi in tutta Europa: al principio la sua
funzione stata soprattutto medica. Se oggi pensiamo che il tabacco faccia solo
male, in passato si creduto che:
- curasse varie malattie, mal di testa, raffredori, reumatismi
- curasse ferite
- difendesse dalla peste
- fosse un ottimo dentifricio, ecc.
Nel Seicento il tabacco ormai diffuso in tutto il mondo e qualcuno comincia anche a
pensare a limitarne il consumo (in questo secolo qualcuno comincia a pensare pure
che una tassa sul tabacco sia un'ottima entrata finanziaria per lo Stato!)

IL FUMO
Pare che il fumo fosse molto diffuso nell'America
precolombiana: fatto che Cristoforo Colombo, nel 1492, fu probabilmente il primo
europeo a vedere in faccia un "fumatore" e si dice che un suo compagno di viaggio,
un certo Rodrigo de Jerz, fu il primo europeo a provare personalmente il gusto del
tabacco. A cosa servisse in origine non si sa con precisione: qualcuno dice che fosse
usato per il suo potere ipnotico), altri pensano per riti magici, altri ancora dicono che
si usasse per le sue propriet terapeutiche e qualcuno sostiene che in origine avesse
la funzione di scacciare insetti.
Nel Cinquecento il tabacco comincia a diffondersi in tutta Europa: al principio la sua
funzione stata soprattutto medica. Se oggi pensiamo che il tabacco faccia solo
male, in passato si creduto che:
- curasse varie malattie, mal di testa, raffredori, reumatismi

- curasse ferite
- difendesse dalla peste
- fosse un ottimo dentifricio, ecc.
Nel Seicento il tabacco ormai diffuso in tutto il mondo e qualcuno comincia anche a
pensare a limitarne il consumo (in questo secolo qualcuno comincia a pensare pure
che una tassa sul tabacco sia un'ottima entrata finanziaria per lo Stato!)