Sei sulla pagina 1di 2

Virilio P.

Oggi è l’attimo che conta e non il luogo. Un evento non si definisce più nello spazio ma nel
tempo. Il cellulare, la televisione satellitare, Internet: organizziamo la nostra vita intorno a un
nuovo tempo reale che ha soppianto lo spazio reale, che poi era la dimensione che avevamo
conosciuto fin dal Quattrocento».
«Il dominio delle immagini ha cambiato radicalmente le domande etiche ed estetiche che ci
dobbiamo porre. Dal secolo dei Lumi eravamo stati abituati a riflettere su “vedere e sapere”,
adesso il nuovo binomio su cui interrogarsi è invece “vedere e potere”».
«Assistiamo a una tendenza straordinaria che io chiamo la “sincronizzazione delle emozioni”.
C’è una sorta di globalizzazione degli affetti, dal Grande Fratello alle banlieues in fiamme,
dall’Isola dei famosi all’uragano di New Orleans, dalle bombe nel metrò allo tsunami, ai funerali
del Papa».
«La diretta, live, sostituisce la vita, life. È la percezione astronomica della realtà. La tv è un
enorme caleidoscopio che ci rende infinitamente più vicini e sensibili a quello che succede al di
fuori del nostro orizzonte visivo. Nello stesso momento, milioni di persone hanno il sentimento
di vibrare all’unisono, è una condizione incredibile che non si era mai verificata prima»

<La diretta, live, sostituisce la vita, life> Questa frase mi riporta in mente La
diretta live relativa alle Torri Gemelle, o "Twin Towers", sono sempre state
motivo di "attrazione" per i terroristi e luogo di attentati, il primo, il 26 Febbraio
1993 che ha però riguardato solo il piano terra delle torri, l' ultimo che ne
causò la distruzione l'11 Settembre 2001. La tragedia, la distruzione, la caduta
delle Torri Gemelle non sarà mai dimenticata....in quel giorno in tutto il mondo
milioni di persone hanno vibrato all’ unisono.
I medium hanno invaso tutti i campi della nostra vita. La tecnologia
informatica è in continua evoluzione, centinaia sono i programmi diffusi,
collegamenti via telefono e non con un qualsiasi computer attraverso i
modem. Oggi questo strumento è diventato indispensabile, non vi è una sola
casa in cui non vi sia un computer. I bambini utilizzano questi mezzi con una
maestria unica sia per imparare a scrivere che a disegnare;le stesse casalinghe
gestiscono il bilancio familiare ,dalla lista spese ai conti del condominio. Tutta
la nostra vita è regolata da un sistema informatico :quando si viaggia ci si trova
davanti a sistemi speciali che regolano il traffico e gli orari :se si va in banca o
alla posta ci si rende conto che ogni operazione viene effettuata o regolata da
un computer in tutti i campi quindi si registrano innumerevoli vantaggi :nella
medicina ,dove si può esplorare l’interno del corpo umano per scoprire
,prevenire e curare le malattie. Nel campo dell’ingegneria civile ed edile,in
quello dell’arredamento e nel restauro di antichi e preziosi edifici. Attraverso i
media, più di tutti il computer, ci viene data una gran quantità di informazioni,
immagini e commenti, spesso è difficile determinare l’autenticità e l’affidabilità
dell’informazione contenuta nelle pagine web, che spesso sono auto-pubblicate
da persone con atteggiamenti chiaramente non neutrali ma di parte, o che
comunque scrivono notizie non vere. Alcuni sostengono però che internet
rispecchi la contraddittorietà del mondo reale e che l’apparente affidabilità
dell’informazione televisiva e giornalistica sia dovuta al ristretto numero di
canali informativi ed alla tendenza ad omologare le notizie su modelli comuni.
Internet, la rete di collegamento tra computer creata inizialmente per scopi
militari e poi dalle università e ricerche scientifiche per scambi d’informazioni,
consente la diffusione di notizie in pochi minuti, sostituendo gradualmente i
mezzi di comunicazione tradizionale. Internet, però, non viene utilizzata solo
come fonte di notizia, vi è infatti la possibilità di diversi utilizzi, anche i più
impensabili, che sono tra l’ascolto della radio in streaming, la visione di film,
partecipare a dibattiti su forum, fare ricerche scolastiche, e addirittura fare
nuove amicizie. Bisogna però guardare anche al rovescio della
medaglia:sempre più spesso si scoprono casi di internet-dipendenza da parte
dei giovani ma anche tra gli adulti. Questo avviene perché un soggetto che
inizia a navigare sulla rete scopre man mano le sue infinite offerte e
potenzialità, alcune delle quali diventano vere e proprie manie, come lo
shopping, gioco d’azzardo, la visione di materiale pornografico, il controllo
ossessivo della posta elettronica o dell’ultimo commento scritto su un
forum;tutto ciò, accompagnato dalla consapevolezza di navigare in completo
anonimato e quindi non esporsi al giudizio altrui, fa si che il soggetto
preferisca in un certo modo la vita virtuale a quella reale, allontanandosi dalla
società esterna. Per questi motivi soprattutto gli adolescenti, la componente
sociale più esposta a questi tipi di influenze, devono essere maggiormente
seguiti dai genitori. Negli ultimi anni sono stati introdotti servizi molto utili,
come il pagamento on-line delle bollette, tasse scolastiche, perfino telefonare
con tariffe molto vantaggiose. Siamo entrati in una nuova era, in cui tutto gira
intorno alla rete web e non possono che trarre benefici, anche i conservatori
più scettici per rimanere al passo coi tempi.

Rosa Cesaro