Sei sulla pagina 1di 64

Motori Torque completi 1FW3

Motori Torque completi 1FW3

Istruzioni operative · 08/2009

s

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative 08/2009 610.40300.60 Introduzione 1 Avvertenze di sicurezza

Motori Torque completi 1FW3

Istruzioni operative

08/2009

610.40300.60

Introduzione

1

Avvertenze di sicurezza generali

2

Descrizione

3

Operazioni preliminari

4

Montaggio

5

Collegamento

6

Messa in servizio

7

Esercizio

8

Manutenzione

9

Messa fuori servizio e smaltimento

10

Appendice

A

Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento

Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal

triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli

di rischio.

PERICOLO

PERICOLO

questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche.

AVVERTENZA

AVVERTENZA

simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare la morte o gravi lesioni fisiche.

il

CAUTELA

CAUTELA

con il triangolo di pericolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare lesioni fisiche non gravi.

CAUTELA

senza triangolo di pericolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare danni materiali.

ATTENZIONE

indica che, se non vengono rispettate le relative misure di sicurezza, possono subentrare condizioni o conseguenze indesiderate.

Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso

di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere

contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali.

Personale qualificato

Il prodotto/sistema oggetto di questa documentazione può essere adoperato solo da personale qualificato per il rispettivo compito assegnato nel rispetto della documentazione relativa al compito, specialmente delle avvertenze

di sicurezza e delle precauzioni in essa contenute. Il personale qualificato, in virtù della sua formazione ed

esperienza, è in grado di riconoscere i rischi legati all'impiego di questi prodotti/sistemi e di evitare possibili

pericoli.

Uso conforme alle prescrizioni di prodotti Siemens

Si prega di tener presente quanto segue:

AVVERTENZA

AVVERTENZA

I

prodotti Siemens devono essere utilizzati solo per i casi d’impiego previsti nel catalogo e nella rispettiva

documentazione tecnica. Qualora vengano impiegati prodotti o componenti di terzi, questi devono essere consigliati oppure approvati da Siemens. Il funzionamento corretto e sicuro dei prodotti presuppone un trasporto, un magazzinaggio, un’installazione, un montaggio, una messa in servizio, un utilizzo e una manutenzione appropriati e a regola d’arte. Devono essere rispettate le condizioni ambientali consentite. Devono essere osservate le avvertenze contenute nella rispettiva documentazione.

Marchio di prodotto

Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con ® sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i diritti dei proprietari.

Esclusione di responsabilità

Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti. Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche vengono inserite nelle successive edizioni.

Indice del contenuto

1 Introduzione

7

1.1

Informazioni sulle presenti Istruzioni operative

7

2 Avvertenze di sicurezza generali

9

2.1 Informazioni di sicurezza generali

9

2.2 Avvertenze di sicurezza e indicazioni per l'uso

10

2.3 Rispetto delle cinque regole di sicurezza

11

2.4 Pericolo termico

11

2.5 Avvertenze sui campi elettromagnetici

12

2.6 Componenti danneggiabili dalle scariche elettrostatiche (ESD)

13

3 Descrizione 15

3.1

Campo di applicazione

15

3.2

Targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa)

16

3.3

Montaggio

17

3.3.1

Grado di protezione

17

3.3.2

Raffreddamento ad acqua

17

3.3.3

Emissione di rumori

19

4 Operazioni preliminari

21

4.1

Spedizione e imballaggio

21

4.1.1

Volume di fornitura

21

4.2

Trasporto e immagazzinaggio

22

4.2.1

Trasporto

22

4.2.2

Immagazzinaggio

23

5 Montaggio

25

5.1 Installazione

25

5.2 Fissaggio

27

5.3 Resistenza alle vibrazioni

28

6 Collegamento

29

6.1

Collegamento meccanico del raffreddamento ad acqua

29

6.2

Collegamento elettrico

30

6.2.1

Informazioni di sicurezza

30

6.2.2

Collegamento di potenza

31

6.2.3

Inserimento e posa dei cavi

33

6.2.4

Motori con interfaccia DRIVE-CLiQ

36

6.2.5

Motori senza interfaccia DRIVE-CLiQ

37

6.2.6

Posa dei cavi in ambienti umidi

38

6.2.7

Esecuzioni motore con triplice PTC

39

6.2.8

Capacità torsionale dei connettori sul motore

41

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

5

Indice del contenuto

 

6.2.9 Collegamento del sensore di temperatura (nei motori privi di DRIVE-CLiQ)

41

6.2.10 Collegamento del conduttore di

terra

42

6.2.11 Collegamento a un convertitore

42

7

Messa in servizio

43

7.1

Provvedimenti prima della messa in

servizio 43

7.2

Esecuzione del ciclo di

prova 45

7.3

Verifica della resistenza di

isolamento 45

7.4

Inserzione 47

8

Esercizio

49

8.1

Pause di esercizio

50

8.2

Spegnimento

51

8.3

Anomalie

51

9

Manutenzione

53

9.1 Avvertenze di sicurezza

53

9.2 Manutenzione

ordinaria 54

9.3 Lubrificazione

54

10

Messa fuori servizio e smaltimento

55

10.1 Messa fuori servizio

55

10.2 Smaltimento

57

A

Appendice

59

A.1

Dati per l'ordinazione

59

A.2

Dichiarazione di

conformità 60

A.3

Siemens Service Center

61

Indice analitico

63

6

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Introduzione

1

1.1 Informazioni sulle presenti Istruzioni operative

Queste Istruzioni operative descrivono il motore e le relative procedure da seguire dalla consegna fino allo smaltimento.

Leggere queste Istruzioni operative prima di utilizzare il motore. Ciò garantisce un funzionamento sicuro e senza problemi e la massima durata di utilizzo del motore.

Le presenti Istruzioni operative valgono in combinazione con il manuale di progettazione SIEMENS.

È costante preoccupazione della Siemens migliorare la qualità delle informazioni contenute nelle presenti Istruzioni operative. Per segnalare eventuali errori o fornire suggerimenti rivolgersi al centro di assistenza Siemens.

Rispettare sempre le avvertenze di sicurezza descritte nelle presenti Istruzioni operative. Il concetto di avvertenza è illustrato sul retro del titolo interno.

Caratteristiche del testo

I testi delle avvertenze che si riferiscono a norme di sicurezza presentano le seguenti caratteristiche:

1. Le istruzioni relative a operazioni da svolgere sono rappresentate come lista numerata. Rispettare la successione delle operazioni indicata nella lista.

Le enumerazioni sono rappresentate come elenchi puntati.

Le enumerazioni del secondo livello sono introdotte da un trattino.

Nota

Un'avvertenza è un'informazione importante relativa al prodotto, alla sua manipolazione o a una sezione della documentazione. Essa fornisce un suggerimento o informazioni aggiuntive.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

7

Introduzione

1.1 Informazioni sulle presenti Istruzioni operative

8

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Avvertenze di sicurezza generali

2.1 Informazioni di sicurezza generali

2

Avvertenze di sicurezza e le istruzioni per la messa in servizio per i motori a corrente trifase a bassa tensione alimentati da convertitore

PERICOLO

PERICOLO

Tutte le operazioni relative al trasporto, all'installazione, alla messa in servizio e alla manutenzione periodica devono essere eseguite da personale specializzato qualificato (osservare le norme DIN EN 50110-1; IEC 60364).

Eventuali operazioni improprie possono causare gravi danni a persone o cose.

I dettagli tecnici delle esecuzioni speciali e varianti costruttive possono diversificarsi. In caso

di dubbi si consiglia vivamente di richiedere i relativi chiarimenti al costruttore, specificando

modello e numero di serie (vedere la targhetta dei dati tecnici), o di far eseguire i lavori di manutenzione da uno dei centri di assistenza SIEMENS.

Gli impianti e le macchine con motori a corrente trifase a bassa tensione alimentati da convertitore devono soddisfare i requisiti di protezione della direttiva EMC.

L'esecuzione di un'installazione corretta ricade sotto la responsabilità del costruttore della macchina. I cavi di potenza e i conduttori dei segnali collegati al motore devono essere schermati.

È necessario rispettare le indicazioni del costruttore del convertitore per l'installazione in

conformità EMC.

Utilizzo conforme alle disposizioni

Questi motori sono destinati agli impianti industriali. Corrispondono alle norme della serie EN 60034-1 e parti relative.

AVVERTENZA

AVVERTENZA

L'utilizzo in aree con rischio di esplosione non è consentito, se non espressamente dichiarato.

Se per un caso particolare, come l'impiego in impianti non industriali, vengono posti requisiti maggiori (ad es. riguardo alla protezione contro il contatto per i bambini), queste condizioni vanno assicurate sull'impianto al momento dell'installazione.

Fare attenzione a eventuali indicazioni diverse sulla targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa). Le condizioni sul luogo d'impiego devono conformarsi alle indicazioni riportate sulla targhetta dei dati tecnici.

I motori sono previsti per funzionare in ambienti coperti in condizioni climatiche normali, quali quelle che si verificano solitamente nelle officine di produzione.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

9

Avvertenze di sicurezza generali

2.2 Avvertenze di sicurezza e indicazioni per l'uso

2.2 Avvertenze di sicurezza e indicazioni per l'uso

Utilizzo sicuro di macchine elettriche

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Parti rotanti o sotto tensione

Le parti rotanti o sotto tensione rappresentano un pericolo.

L'eventuale rimozione delle necessarie coperture, l'utilizzo non idoneo delle macchine, comandi operativi errati o una scarsa manutenzione possono provocare la morte, gravi lesioni alle persone o danni materiali.

Rimuovere le coperture solo in conformità alle prescrizioni e utilizzare il motore in modo adeguato. Eseguire regolarmente la manutenzione del motore.

Personale qualificato

In queste Istruzioni operative sono riportate solo le avvertenze necessarie per l'uso corretto del motore da parte del personale qualificato.

I responsabili per la sicurezza dell'impianto devono garantire quanto segue:

I lavori fondamentali di progettazione dell'impianto nonché tutti quelli inerenti al trasporto, al montaggio, all'installazione, alla messa in servizio, alla manutenzione e alle riparazioni devono essere affidati a personale qualificato o controllati da specialisti;

Le Istruzioni operative e la documentazione del motore devono essere consultabili durante tutti gli interventi.

I dati tecnici e le indicazioni inerenti al montaggio, i collegamenti, le condizioni ambientali e operative devono essere accuratamente rispettati.

● Devono essere rispettate le prescrizioni di installazione e di sicurezza specifiche per l'impianto.

● Devono essere rispettate le prescrizioni relative all'uso di indumenti di protezione.

Gli interventi su questi motori o nelle immediate vicinanze non devono essere eseguiti da personale non qualificato.

Se si utilizzano i motori al di fuori dei settori industriali, occorre proteggere il luogo di installazione con adeguati dispositivi (ad es. recinzioni di protezione) e con idonea segnaletica contro gli accessi non autorizzati.

Nota Siemens Service Center

Si consiglia di prendere contatto con il centro di assistenza Siemens più vicino per tutte le operazioni riguardanti la progettazione, il montaggio, la messa in servizio e l'assistenza.

10

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Avvertenze di sicurezza generali

2.3 Rispetto delle cinque regole di sicurezza

2.3 Rispetto delle cinque regole di sicurezza

Per garantire la sicurezza personale ed evitare danni alle apparecchiature, attenersi alle avvertenze fornite e rispettare le seguenti cinque regole di sicurezza durante qualsiasi tipo di intervento sulla macchina. Prima di iniziare i lavori alla macchina, applicare nell'ordine indicato le 5 regole di sicurezza descritte.

Cinque regole di sicurezza

1. Eseguire la messa fuori tensione

Verificare la messa fuori tensione dei circuiti ausiliari.

2. Garantire una protezione contro la reinserzione

3. Verificare l'assenza di tensione

4. Eseguire la messa a terra e cortocircuitare

5. Coprire o isolare le parti adiacenti sotto tensione

Al termine del lavoro ripristinare le condizioni iniziali, procedendo in senso inverso a quello indicato.

2.4 Pericolo termico

CAUTELA

CAUTELA

La temperatura sulla superficie dei motori può superare 100 °C.

Non toccare le superfici calde!

Le superfici calde non devono entrare in contatto con i componenti sensibili alla temperatura (cavi elettrici o componenti elettronici). Il surriscaldamento dei motori può provocare la distruzione degli avvolgimenti e dei cuscinetti nonché la smagnetizzazione dei magneti permanenti.

Utilizzare i motori solo avendo attivato il controllo della temperatura.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

11

Avvertenze di sicurezza generali

2.5 Avvertenze sui campi elettromagnetici

2.5 Avvertenze sui campi elettromagnetici

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Campi elettromagnetici

campi elettromagnetici vengono generati durante il funzionamento di impianti elettro- energetici, ad es. trasformatori, convertitori, motori, ecc.

I

I

campi elettromagnetici possono disturbare le apparecchiature elettroniche. Ciò può

comportare dei malfunzionamenti. Ad esempio può risultare compromesso il funzionamento dei pacemaker cardiaci, il che può provocare danni anche irreparabili alla salute. Per tale

motivo è vietata la presenza di persone con pacemaker cardiaci in queste zone.

L'esercente dell'impianto deve proteggere il personale operativo in misura sufficiente da possibili rischi e lesioni adottando gli idonei provvedimenti, contrassegni ed avvertenze.

Osservare le prescrizioni nazionali pertinenti in materia di protezione e sicurezza. Nella Repubblica Federale Tedesca sono valide per i "campi elettromagnetici" le disposizioni BGV B11 e BGR B11 dell'Associazione di categoria professionale.

Applicare le corrispondenti avvertenze di sicurezza.

Delimitare le zone di pericolo.

Adottare provvedimenti (ad esempio schermatura) che riducano i campi elettromagnetici alla sorgente.

Provvedere a che il personale indossi un equipaggiamento di protezione adeguato.

12

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Avvertenze di sicurezza generali

2.6 Componenti danneggiabili dalle scariche elettrostatiche (ESD)

2.6 Componenti danneggiabili dalle scariche elettrostatiche (ESD)

Direttive ESD

CAUTELA

Scarica elettrostatica

Le unità elettroniche contengono componenti danneggiabili dalle scariche elettrostatiche.

Se utilizzati in modo non adeguato, questi elementi possono essere facilmente danneggiati.

Rispettare le seguenti istruzioni al fine di evitare danni materiali.

Toccare le unità elettroniche solo se l'intervento è strettamente indispensabile.

Se le unità elettroniche devono essere assolutamente toccate, l'operatore addetto deve scaricare l'energia elettrostatica del proprio corpo e prevedere una messa a terra.

Le schede elettroniche non devono venire a contatto con materiali isolanti, quali pellicole in plastica, parti in plastica, copritavolo isolanti o capi di abbigliamento in fibra sintetica.

● Appoggiare le unità solo su superfici conduttive.

Trasportare le unità elettroniche e i componenti solo in imballaggi conduttivi (ad es. contenitori in plastica metallizzata o in metallo).

CAUTELA

Per l'imballaggio utilizzare materiali conduttivi

Le schede elettroniche devono essere immagazzinate, trasportate e spedite in un imballaggio conduttivo.

Se non si osservano le precauzioni appropriate per l'immagazzinaggio, il trasporto e la spedizione, le schede elettroniche possono subire danni.

Imballare le schede elettroniche con un materiale conduttivo idoneo, ad esempio gommapiuma o una pellicola di alluminio per uso domestico.

Le misure ESD necessarie per la protezione dei componenti danneggiabili dalle scariche elettrostatiche sono illustrate anche nelle seguenti figure:

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

13

Avvertenze di sicurezza generali

2.6 Componenti danneggiabili dalle scariche elettrostatiche (ESD)

14

d b e e
d
b
e e
d f
d
f

ff

cc

aa a

(1)

(2)

(1)

Postazione seduta

(2)

Postazione eretta

(3)

Postazione eretta/seduta

Misure

protettive ESD

a

= pavimento conduttivo

b

= tavolo ESD

c

= calzature ESD

d

= mantello ESD

e

= bracciale ESD

f

= messa a terra degli armadi elettrici

Figura 2-1

Misure protettive ESD

d b e f f c a (3)
d
b
e
f
f
c a
(3)

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Descrizione

3.1 Campo di applicazione

3

I motori Torque completi della serie costruttiva 1FW3 sono motori sincroni trifase ad

eccitazione magnetica permanente con raffreddamento ad acqua (servomotori trifase) da

accoppiare a convertitori a impulsi secondo il principio della corrente sinusoidale.

I motori sono destinati a macchine operatrici in impianti per la piccola e media industria.

ATTENZIONE

Nell'esecuzione standard i motori non sono adatti né per l'impiego in ambienti che presentano salinità o sostanze aggressive, né per l'installazione all'aperto.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

15

Descrizione

3.2 Targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa)

3.2 Targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa)

La targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa) riporta i dati tecnici validi per il motore fornito.

riport a i dati tecnici validi per il motore fornito. Figura 3-1 Schema di principio della

Figura 3-1

Schema di principio della targhetta dei dati

Tabella 3- 1

Descrizione dei dati tecnici riportati sulla targhetta

Posizione

Descrizione / Dati tecnici

1

Tipo di motore: Motore sincrono, motore Torque completo, numero MLFB

2

N. ID, codice di fabbricazione

3

Coppia da fermo

4

Umot = 340 Veff, coppia nominale, corrente nominale, numero di giri nominale, tensione indotta

5

Umot = 425 Veff, coppia nominale, corrente nominale, numero di giri nominale, tensione indotta

6

Classe di isolamento

7

Encoder, risoluzione

8

Numero di revisione, codice encoder

9

Tipo di raffreddamento, dati tecnici relativi al raffreddamento

10

Norma US

11

Peso del motore [kg]

12

Grado di protezione

13

Norma CE

14

Codice 2D

15

Identificazione sensore di temperatura

16

Forma costruttiva

17

Giri max. ammessi (inverter) [1/min]

18

Corrente da fermo [A]

Motori Torque completi 1FW3

Descrizione

3.3

Montaggio

3.3.1 Grado di protezione

3.3 Montaggio

I motori della serie 1FW3□ raffreddati ad acqua sono realizzati con il grado di protezione

IP54.

3.3.2 Raffreddamento ad acqua

Il funzionamento del motore è ammesso solo in circuito di raffreddamento chiuso con

dispositivo di raffreddamento. Il collegamento del motore al circuito di raffreddamento

avviene tramite due filettature interne sul lato posteriore del motore.

Tabella 3- 2

Dati tecnici per il raffreddamento ad acqua

Raccordo per l'acqua di raffreddamento

G

1/2" per 1FW315x, 1FW320x

G

1" per 1FW328x

Flusso acqua di raffreddamento (in funzione del tipo, vedere il Manuale di progettazione)

min. 2 l/min

25 l/min

Pressione massima all'ingresso

max. 6 bar

Perdita di pressione tra ingresso e uscita

<

1,8 bar con il flusso minimo dell'acqua di

raffreddamento

Temperatura minima d'ingresso dell'acqua di raffreddamento

Traffreddamento > Tambiente - 5 K

Temperatura massima di mandata dell'acqua di raffreddamento

< 30 °C,

valori più elevati provocano una perdita di

 

potenza

Solo l'acqua è ammessa come liquido di raffreddamento; occorre aggiungere in quantità adeguata additivi per la protezione contro la corrosione e per rallentare la formazione di alghe. Altri refrigeranti (ad es. lubrorefrigeranti, miscele acqua-olio con contenuto minimo di olio del 10 %) possono provocare perdite di potenza.

Se esiste il pericolo di congelamento, è necessario prendere dei provvedimenti specifici per l'esercizio, l'immagazzinaggio e il trasporto (liquido antigelo, svuotamento e pulizia con aria compressa del circuito di raffreddamento, ecc.). Applicazione e dosaggio dell'antigelo secondo le indicazioni del costruttore (max. 25 %). Evitare di mescolare diversi prodotti antigelo.

Il motore va protetto da impurità nella linea di mandata con un filtro (100 µm). Il motore va protetto da impurità nella linea di mandata, a valle del filtro, con una valvola di sovrapressione.

Per i tubi e le raccorderie è possibile impiegare l'ottone, l'acciaio legato oppure la plastica. Se si utilizzano materiali diversi nelle immediate vicinanze, è necessario tenere conto del campo di tensione. Nel circuito di raffreddamento non si deve perciò utilizzare zinco.

Se per limitare la portata fosse necessaria una valvola di regolazione, è opportuno installarla

a valle del motore. Una regolazione della portata subito prima dell'ingresso non è ammessa poiché può provocare effetti di cavitazione che rischiano di danneggiare il motore.

I valori indicati per l'acqua di raffreddamento devono rispondere ai requisiti previsti per un circuito chiuso. Nell'acqua di raffreddamento non si incontreranno contemporaneamente tutte le concentrazioni indicate.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

17

Descrizione

3.3 Montaggio

Tabella 3- 3

Specifica dell'acqua da utilizzare come refrigerante

 

Qualità dell'acqua come refrigerante per motori con parti in alluminio, tubi in acciaio inox + camicia in ghisa o acciaio

Ioni cloruro

40 ppm, eventualmente da raggiungere con l'aggiunta di acqua deionizzata.

<

Ioni solfato

<

50 ppm

Ioni nitrato

<

50 ppm

Valore pH

6

9 (6

8 se alluminio)

Conducibilità elettrica

<

500 μS/cm

Durezza totale

<

170 ppm

Nota

Si consiglia di utilizzare acqua deionizzata con conducibilità ridotta (5

eventualmente i valori all'ente fornitore). Conformemente alla direttiva 98/83/CE, l'acqua

potabile può contenere una quantità di cloruro massima di 2500 ppm!

Per l'analisi dell'acqua disponibile sul lato impianto, i costruttori possono servirsi di additivi chimici.

10 µS/cm) (chiedere

Tabella 3- 4

Qualità del refrigerante

 

Qualità del refrigerante

Acqua di raffreddamento

Secondo la tabella "Specifica dell'acqua da utilizzare come refrigerante"

Protezione contro la corrosione

0,2

0,25 % di Inhibitor Nalco TRAC100 (in precedenza 0GE056)

Protezione antigelo

Se necessario 20 - 30 % di Antifrogen N (prodotto Clariant)

Sostanze in soluzione

< 340 ppm

Grandezza delle particelle trasportate

< 100 μm

Nota

L'inibitore è superfluo se è garantita una percentuale di Antifrogen N > 20 %.

Se la percentuale di antigelo < 30 %, non è necessario un derating.

ATTENZIONE

Immagazzinaggio o trasporto del motore

In caso di magazzinaggio, arresti prolungato e trasporto del motore occorre svuotare il circuito di raffreddamento.

18

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Descrizione

3.3 Montaggio

CAUTELA

Esercizio senza raffreddamento ad acqua

Per far funzionare il motore senza acqua di raffreddamento è necessario assicurare una dispersione sufficiente del calore di perdita. Si consiglia di mantenere su tre lati una distanza minima di 100 mm dalle parti attigue. Tenere in considerazione la riduzione di potenza rispetto al funzionamento con raffreddamento ad acqua (vedere il Manuale di progettazione).

3.3.3 Emissione di rumori

I motori della serie 1FW3 possono raggiungere in esercizio i seguenti livelli di pressione sonora sulla superficie di misura Lp(A):

70 dB(A) + 3 dB(A) tolleranza con frequenza impulsi nominale 4 kHz

Nota Livello di pressione sonora in caso di riduzione della frequenza impulsi

La riduzione della frequenza degli impulsi può causare un sensibile aumento del livello di pressione acustica.

I motori sono omologati per ampi campi di condizioni di funzionamento e di installazione. Queste condizioni, come ad es. la realizzazione del basamento rigido o antivibrazioni, influenzano talvolta la rumorosità in modo molto marcato.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

19

Descrizione

3.3 Montaggio

20

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Operazioni preliminari

4.1 Spedizione e imballaggio

Verifica della completezza della fornitura

4

I sistemi di azionamento sono assemblati in modo individuale secondo le esigenze del

cliente. Verificare subito, al ricevimento della macchina, la corrispondenza tra la configurazione di fornitura e quanto riportato sui documenti di consegna. Siemens non fornisce alcuna garanzia per danni non denunciati subito.

Presentare immediatamente reclamo al trasportatore per danni dovuti al trasporto.

Per difetti evidenti o fornitura incompleta, presentare immediatamente reclamo presso la rappresentanza Siemens di competenza.

Le avvertenze di sicurezza sono parte integrante della configurazione fornita e devono essere conservate con cura e in un luogo accessibile agli addetti.

La targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa) inserita sciolta nella fornitura va utilizzata per la marcatura supplementare dei dati motore in prossimità dello stesso.

Si trova

nella morsettiera per i motori con morsettiera

nelle specifiche di sicurezza per i motori con connettore

4.1.1 Volume di fornitura

I sistemi di azionamento sono assemblati in modo individuale secondo le esigenze del

cliente. Verificare subito, al ricevimento della macchina, la corrispondenza tra il volume di fornitura e quanto riportato sui documenti di consegna. SIEMENS non fornisce alcuna garanzia per danni non denunciati subito.

Presentare reclamo:

● immediatamente al trasportatore per danni dovuti al trasporto

per difetti evidenti / fornitura incompleta immediatamente presso la filiale Siemens di competenza.

Le Istruzioni operative sono parte integrante del volume di fornitura e devono essere conservate con cura e in un luogo accessibile agli addetti. La targhetta dei dati tecnici fornita a parte (targhetta identificativa) serve per apporre i dati del motore anche sulla macchina o sull'impianto.

Del volume di fornitura fanno parte:

il motore (altezze d'asse 1FW315x, 1FW320x o 1FW328x)

● la targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa)

● lo schema circuitale

le informazioni di sicurezza e il modulo per ordinare le Istruzioni operative

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

21

Operazioni preliminari

4.2 Trasporto e immagazzinaggio

Nota

Il dispositivo di raffreddamento per il circuito chiuso del refrigerante non fa parte della fornitura.

4.2 Trasporto e immagazzinaggio

4.2.1

Trasporto

Per il trasporto e il montaggio è necessario utilizzare appositi dispositivi di sospensione del carico. Si devono rispettare le normative nazionali.

Se un motore non viene messo immediatamente in servizio dopo la consegna, deve essere immagazzinato in un locale asciutto, privo di polvere e di vibrazioni; vedere il capitolo "Immagazzinaggio".

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Pericolo durante le operazioni di sollevamento e trasporto!

Un'installazione non corretta, un'apparecchiatura o mezzi di supporto non idonei o difettosi possono causare lesioni personali e/o danni materiali.

I dispositivi di sollevamento, i carrelli per trasporti interni e i dispositivi di sospensione del carico devono essere conformi alle prescrizioni. Rispettare la portata massima del dispositivo di sollevamento. Non applicare carichi supplementari. Per il sollevamento del motore, soprattutto in presenza di accessori e componenti applicati, è necessario utilizzare adeguati dispositivi di guida o divaricazione delle funi. Dopo aver posato il motore, occorre assicurarlo contro il rotolamento laterale.

Il peso del motore è riportato sulla targhetta dei dati tecnici.

CAUTELA

Utilizzare una traversa per sollevare e trasportare i motori tramite i golfari forniti in dotazione!

22

i motori tr amite i golfari forniti in dotazione! 22 Figura 4-1 Sollevamento e trasporto con

Figura 4-1

Sollevamento e trasporto con traversa

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Operazioni preliminari

Trasporto di un motore già messo in servizio

4.2 Trasporto e immagazzinaggio

Procedere come segue se si deve trasportare un motore già messo in servizio:

1. Far raffreddare il motore.

2. Scollegare i raccordi e i connettori sul lato cliente.

3. Svuotare all'occorrenza l'impianto dell'acqua di raffreddamento e pulirlo con un getto d'aria.

4. Trasportare e sollevare il motore servendosi dei golfari e di una traversa.

4.2.2

Immagazzinaggio

Immagazzinaggio in locali chiusi

Il periodo di giacenza specificato per i motori non può superare i 2 anni in ambienti interni asciutti, a temperature comprese tra +5 °C e +40 °C.

Applicare sulle parti nude esterne un prodotto conservante, ad es. Tectyl, qualora non fosse già stato applicato in fabbrica.

Immagazzinare il motore in un ambiente di deposito che soddisfi i seguenti requisiti:

Deve essere asciutto, privo di polvere, non esposto al gelo ed esente da vibrazioni (veff < 0,2 mm/s). L'umidità relativa dell'aria deve essere minore del 60 %.

Deve essere ben ventilato.

Deve offrire protezione da condizioni atmosferiche estreme.

L'aria presente nel locale non deve contenere gas aggressivi.

Il motore deve essere protetto da urti e umidità.

Coprire bene il motore.

Evitare la corrosione da contatto. Si raccomanda di ruotare manualmente l'estremità d'albero ogni 3 mesi.

CAUTELA

Danni di giacenza durante l'immagazzinaggio

Un immagazzinaggio improprio può provocare danni di giacenza, ad es. rigature, per effetto di vibrazioni o urti.

Immagazzinare il motore dopo l'uso

Se occorre immagazzinare il motore dopo averlo utilizzato, è necessario svuotare completamente il circuito dell'acqua di raffreddamento servendosi di un getto d'aria.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

23

Operazioni preliminari

4.2 Trasporto e immagazzinaggio

24

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Montaggio

5.1

Installazione

5

CAUTELA

Parti termosensibili

La temperatura sulle parti esterne dei motori elettrici può superare i 100 °C. Le parti termosensibili, tra cui i cavi, possono essere danneggiate dal contatto diretto con la carcassa del motore.

Nella disposizione delle parti termosensibili è importante assicurarsi che queste non vengano a contatto con la carcassa del motore.

Nota

Fare attenzione ai dati tecnici riportati sulle targhette della carcassa del motore.

Riguardo all'installazione dei motori occorre osservare quanto segue:

Il montaggio e la manutenzione del motore possono essere eseguiti solo da personale qualificato.

Per il trasporto si devono utilizzare i golfari forniti insieme al motore.

Tutte le operazioni sul motore devono essere eseguite sempre con l'impianto in assenza di tensione.

Il collegamento del motore deve essere conforme allo schema elettrico allegato.

Nella morsettiera del motore occorre prestare attenzione affinché i cavi di collegamento siano disposti correttamente e isolati rispetto al coperchio della morsettiera.

Utilizzare solo parti di ricambio approvate dal costruttore.

● Rispettare le indicazioni riportate sulla targhetta identificativa e sulle etichette di avvertenza applicate al motore, oltre che le informazioni relative al tipo di equilibratura.

Rispettare le forze radiali e assiali ammesse (vedere il Manuale di progettazione).

Verificare la concordanza con le condizioni esistenti nel luogo di montaggio (temperatura, altitudine di installazione).

Non è ammesso l'impiego in aree a rischio di esplosione.

Liberare completamente la flangia di collegamento dagli strati di prodotto anticorrosivo (utilizzare solventi comunemente reperibili in commercio).

Accertarsi che la superficie di appoggio del fissaggio su piedi o a flangia sia uniforme. Evitare il serraggio eccessivo delle viti di fissaggio per non deformarle. Utilizzare viti a testa cava esagonale (classe di resistenza minima 8.8).

Ruotare a mano gli elementi condotti. Nel caso di rumori di sfregamento, eliminare la causa o rivolgersi al produttore.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

25

Montaggio

5.1 Installazione

I motori sono realizzati come motori completi con cuscinetti a sfere scanalate. Nel montaggio si deve evitare di superare le massime forze radiali e assiali ammesse e qualsiasi sollecitazione impropria del cuscinetto da parte del supporto della macchina sul lato cliente.

Nota

Ulteriori informazioni e avvertenze relative al montaggio si possono trovare nel Manuale di progettazione.

Possibilità di installazione

1. Il motore assorbe le forze di processo. Nessun supporto aggiuntivo sulla macchina lato cliente.

2. Supporto aggiuntivo sulla macchina lato cliente

albero motore flangiato, carcassa motore collegata alla macchina mediante un braccio di reazione,

albero motore collegato all'albero della macchina mediante un morsetto, carcassa motore collegate mediante un braccio di reazione,

albero motore collegato all'albero della macchina mediante un giunto, carcassa motore accoppiata rigidamente alla macchina.

In linea di principio vi sono le seguenti possibilità per il montaggio della carcassa del motore Torque 1FW3 sulla macchina fornita dal cliente:

1. Montaggio a mezzo flangia per motori 1FW315x e 1FW320x nella forma costruttiva IM B14: fori filettati su un diametro primitivo di 380 mm sulla flangia della carcassa motore lato DE.

fori filettati per 1FW315x: 12 x M10

fori filettati per 1FW320x: 16 x M10

2. Montaggio su piedi e a mezzo flangia per motori 1FW328 nella forma costruttiva IM B35:

fori (24 x D = 13 mm) su un diametro primitivo di 532 mm sulla flangia della carcassa lato DE.

Il rotore del motore 1FW3 può essere collegato come segue all'albero motore del cliente:

1. Sul rotore lato DE vi sono dei fori filettati frontali:

1FW315x: 12 x M12, profondità 24 mm, diametro primitivo 170 mm,

1FW320x: 12 x M12, profondità 24 mm, diametro primitivo 170 mm,

1FW328x: 24 x M16, profondità 34 mm, diametro primitivo 280 mm.

2. La coppia torcente viene trasmessa tramite elementi di serraggio inseriti nel diametro interno del rotore.

ATTENZIONE

Devono essere rispettate le forze di serraggio minime e massime consentite.

Non deve essere superata la pressione superficiale ammessa.

26

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Montaggio

5.2

Fissaggio

5.2 Fissaggio

I presupposti per un funzionamento silenzioso e senza scosse sono un basamento stabile e un preciso allineamento del motore.

Fissaggio tramite i piedini del motore (fissaggio su piedi)

Le superfici di appoggio dei piedi della macchina devono trovarsi sullo statto piano. Per allineare la macchina, inserire eventualmente sottili pezzi di lamiera sotto i piedi di appoggio per evitare il rischio di deformazioni. Il numero degli spessori deve essere ridotto al minimo, evitare quindi di impilare molti spessori.

Fissaggio tramite flangia (fissaggio a flangia)

ATTENZIONE

Il fissaggio del motore tramite flangia consente di ottenere un sistema in grado di oscillare alle frequenze intrinseche specifiche del montaggio. Durante il funzionamento queste possono provocare vibrazioni eccessive. Contromisure: dotare il motore di un supporto supplementare sul lato NDE.

Non serrare eccessivamente il motore.

Coppie di serraggio

Tabella 5- 1

Coppie di serraggio

 

Vite ISO 4017 1)

Rondella ISO 7092

Coppia di serraggio ± 10 % [Nm]

M10

10

(d2 = 18)

42

M12

12

(d2 = 20)

70

M16

16

(d2 = 28)

165

1) Impiegare viti con classe di resistenza 8.8 o superiore

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

27

Montaggio

5.3 Resistenza alle vibrazioni

5.3 Resistenza alle vibrazioni

Le oscillazioni del sistema sul luogo di installazione, dovute agli elementi condotti, alle condizioni di montaggio, all'allineamento e all'installazione, nonché a vibrazioni provenienti dall'esterno, possono aumentare i valori di oscillazione sul motore.

In determinate circostanze può rendersi necessaria una completa equilibratura del rotore con l'elemento condotto.

Per un funzionamento corretto e una lunga durata di vita non si devono superare i valori indicati per le vibrazioni (norma ISO 10816) sui punti di misura specificati del motore.

Tabella 5- 2

Valori di vibrazione radiali massimi ammessi 1)

Frequenza di oscillazione

Valori di vibrazione

< 6,3 Hz

Ampiezza di oscillazione s ≤ 0,16 mm

6,3 - 250 Hz

Velocità di oscillazione veff ≤ 4,5 mm/s

> 250 Hz

Accelerazione di oscillazione a ≤ 10 m/s 2

Tabella 5- 3

Valori di vibrazione assiali massimi ammessi 1)

Velocità di oscillazione

Accelerazione di oscillazione

veff = 4,5 mm/s

apeak = 2,25 m/s 2

1)

È necessario rispettare contemporaneamente i due valori

) È necessario rispettare contemporaneamente i due valori Figura 5-1 Velocità di oscillazione massima ammessa,

Figura 5-1

Velocità di oscillazione massima ammessa, considerando l'ampiezza di oscillazione e l'accelerazione di oscillazione

Per valutare la velocità di oscillazione, l'equipaggiamento di misura deve soddisfare i requisiti della norma ISO 2954. La valutazione dell'accelerazione di oscillazione deve avvenire come valore di picco su un arco di tempo nella gamma di frequenza da 10 a 2000 Hz. Se si prevedono fonti di vibrazioni non trascurabili, superiori a 2000 Hz (ad es. frequenze di ingranamento), è necessario adeguare di conseguenza il campo di misura. I valori massimi ammessi non variano.

28

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Collegamento

6

6.1 Collegamento meccanico del raffreddamento ad acqua

I raccordi di ingresso e uscita dell'acqua di raffreddamento si trovano sul lato DE e NDE dello scudo del cuscinetto.

1. Accertarsi che l'acqua di raffreddamento rispetti le specifiche indicate nel capitolo "Raffreddamento ad acqua".

2. Accertarsi che vi sia la giusta quantità di acqua di raffreddamento, vedere la targhetta dei dati tecnici (targhetta identificativa).

3. Avvitare i tubi dell'acqua di raffreddamento nelle filettature interne.

G 1/2" per 1FW315x e 1FW320x

G 1" per 1FW328x

I raccordi di ingresso e uscita si possono scegliere liberamente. Raccomandazione:

Mandata su NDE.

Il collegamento degli apparecchi deve essere eseguito con tubi flessibili per evitare un accoppiamento rigido.

4. Accertarsi di non superare la pressione max. di esercizio di 6 bar.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

29

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

6.2 Collegamento elettrico

6.2.1 Informazioni di sicurezza

PERICOLO

PERICOLO

Pericolo di scossa elettrica

Eseguire tutti i lavori elettrici solo a motore fermo! Questa indicazione vale anche per i circuiti di corrente secondari.

Per le operazioni di montaggio su invertitori e connettori impiegare solo personale qualificato!

Rispettare le norme per gli interventi su impianti elettrotecnici.

CAUTELA

Componenti sensibili alle scariche elettrostatiche

L'interfaccia DRIVE-CLiQ contiene componenti sensibili alle cariche elettrostatiche. Il contatto dei connettori con le mani o con utensili caricati elettrostaticamente può provocare anomalie di funzionamento.

Osservare le misure di protezione ESD.

CAUTELA

Avvertenza per danni al motore!

L'allacciamento diretto alla rete trifase provoca la distruzione del motore.

Far funzionare i motori solo con i convertitori appositamente progettati!

Rispettare la sequenza delle fasi prevista! I sistemi encoder e i sensori di temperatura sono componenti sensibili alle scariche elettrostatiche (ESD).

Non toccare i contatti con le mani o con utensili che possono essere caricati elettrostaticamente.

Regole di sicurezza per i lavori negli impianti elettrici a norma EN 50110-1 (DIN VDE 0105-100):

1. Operare solo in assenza di tensione

2. Mettere fuori tensione

3. Garantire una protezione contro la reinserzione

4. Eseguire la messa a terra e cortocircuitare

5. Coprire o isolare le parti adiacenti sotto tensione

30

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Collegamento

6.2.2 Collegamento di potenza

6.2 Collegamento elettrico

CAUTELA

CAUTELA

Rispettare il fabbisogno di corrente del motore della propria applicazione! Misurare i cavi di collegamento in modo adeguato, in conformità alla IEC 60204-1.

in modo adeguato, in conformità alla IEC 60204-1. Figura 6-1 Cavo di potenza Collegamento della morsettiera

Figura 6-1

Cavo di potenza

Collegamento della morsettiera

La definizione del tipo della morsettiera montata e i dettagli per il collegamento di potenza dei cavi di rete si possono ricavare dalla tabella "Sezioni dei cavi (Cu) e diametro esterno dei cavi di collegamento nell'esecuzione standard". Lo schema elettrico per il collegamento dell'avvolgimento del motore viene fornito con la morsettiera.

del motore viene fornito con la morsettiera. Figura 6-2 Motori Torque completi 1FW3 Schema elettrico
del motore viene fornito con la morsettiera. Figura 6-2 Motori Torque completi 1FW3 Schema elettrico

Figura 6-2

Motori Torque completi 1FW3

Schema elettrico

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

Collegamento 6.2 Collegamento elettrico Figura 6-3 Assegnazione dei morsetti nella morsettiera Tabella 6- 1 Descrizione
Collegamento 6.2 Collegamento elettrico Figura 6-3 Assegnazione dei morsetti nella morsettiera Tabella 6- 1 Descrizione

Figura 6-3

Assegnazione dei morsetti nella morsettiera

Tabella 6- 1

Descrizione della figura "Assegnazione dei morsetti nella morsettiera"

N.

Descrizione

N.

Descrizione

1

Bullone di collegamento M5

6

Sbarra di connessione 3 x M12

2

Bullone di collegamento M10

7

Vite di terra M12 max. 120 mm 2

3

Vite di terra M4

8

Bullone di collegamento M16

4

Vite di terra M6

9

Bullone di terra M16

5

Bullone di terra M10

   

32

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Collegamento

Tabella 6- 2

6.2 Collegamento elettrico

Sezioni dei cavi (Cu) e diametro esterno dei cavi di collegamento in esecuzione standard

Altezza d'asse

 

Corrente

Tipo di

Bulloni di

 

Filetto per

Sezione max.

Diametro

nominale

morsettiera

collegamento

passaggio cavo

di collegamento

 

cavo

IN

 

Altezza d'asse 150 - 200

 

IN ≤ 50 A

GK 230

∅ 5 mm

2

x M32 x 1,5

2

x 16 mm 2

11

24 mm

50 A < IN 105 ≤ A

GK 420

∅ 10 mm

2

x M40 x 1,5

2

x 35 mm 2

19

31 mm

 

105

A < IN 260 ≤ A

GK 630

∅ 10 mm

2

x M50 x 1,5

2

x 50 mm 2

27

38 mm

Altezza d'asse

 

IN ≤ 450 A

1XB7700

∅ 12 mm

3

x M75 x 1,5

3

x 120 mm 2

41

56 mm

280

450

A < IN ≤ 800 A

1XB7712

∅ 16 mm

4

x M75 x 1,5

4

x 120 mm 2

41

56 mm

Nota

I cavi MOTION-CONNECT 500 e MOTION-CONNECT 800 sono disponibili nell'esecuzione UL fino ad una sezione di 4 x 185 mm 2 .

6.2.3 Inserimento e posa dei cavi

Per l'ingresso e la posa dei cavi, tenere presente quanto segue:

● costruttore della macchina o dell'impianto è responsabile dell'installazione conforme alle regole dell'arte.

Rispettare i dati della targhetta identificativa (vedere il capitolo "Targhetta dei dati tecnici")

Il

e le indicazioni degli schemi elettrici.

In caso di forte sollecitazione termica, ad es. per sovraccarico da fermo, la funzione di protezione con sensore di temperatura integrato potrebbe non essere sufficiente. In questi casi si devono adottate ulteriori misure protettive, ad esempio installando un relè di sovracorrente.

Nei motori alimentati tramite convertitore, le oscillazioni di corrente e tensione ad alta frequenza possono provocare disturbi elettromagnetici nei cavi di alimentazione del motore. Utilizzare cavi di potenza e di segnale schermati e rispettare le avvertenze EMC del costruttore del convertitore.

I motori possono funzionare con azionamento a 4 quadranti. Essi possono essere collegati ad un alimentatore regolato o non regolato:

Nota

La taratura originale degli encoder è realizzata per i convertitori SIEMENS. Per far funzionare il motore con un convertitore di terze parti può essere necessario modificare la regolazione dell'encoder.

● I cavi dei motori devono essere a conduttori intrecciati o cavi a tre conduttori con

conduttore di terra in aggiunta. Le estremità del cavo vanno spelate solo in modo da far

sì che l'isolamento basti fino al capocorda, al morsetto o al puntalino.

● Adeguare le dimensioni dei capicorda o dei puntalini a quelle dei morsetti e alla sezione del cavo di allacciamento alla rete, operando eventualmente con cavi di collegamento paralleli.

● I collegamenti elettrici mediante viti non devono avere coppie di serraggio diverse da quelle prescritte.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

33

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

Tabella 6- 3

Coppie di serraggio

 

Ø filetto

M4

M5

M6

M8

M10

M12

M16

Coppia di

0,8

1,2

1,8

2,5

2,7

4

5,5

8

9

13

14

20

27

40

serraggio (Nm)

             

Sia nel collegare che eventualmente nello spostare i conduttori di collegamento interni, occorre verificare il rispetto della distanza minima di isolamento in aria.

Tensione massima sui morsetti < 600 V: distanza minima 5,5 mm

– Tensione massima sui morsetti < 1000 V: distanza minima 8,0 mm

Per il collegamento occorre accertarsi che la superficie di contatto non sia isolata e sia protetta da un'idonea sostanza anticorrosiva, ad es. vaselina neutra.

L'interno della morsettiera deve essere pulito e privo di residui di cavi.

Tutte le viti dei morsetti devono essere avvitate a fondo.

Gli ingressi dei cavi devono essere protetti con guarnizioni in modo sicuro.

Gli ingressi non utilizzati devono essere tappati e gli elementi di chiusura avvitati a fondo.

Controllare che le guarnizioni e le superfici di tenuta della morsettiera o del connettore offrano il grado di protezione richiesto.

I cavi di collegamento devono essere disposti nella morsettiera in modo tale che il conduttore di terra abbia una lunghezza adeguata e l'isolamento dei conduttori non venga danneggiato. Provvedere allo scarico di tiro dei cavi di collegamento.

Nota

Per evitare interferenze (ad es. legate alla compatibilità elettromagnetica), i cavi di segnale devono essere posati separatamente dai cavi di potenza.

34

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

Capacità di carico di corrente dei cavi di potenza e di segnale

La capacità di carico di corrente dei cavi in rame con isolamento in PVC/PUR è valida per i tipi di posa B1, B2 e C alle condizioni di funzionamento continuo riportate nella tabella con una temperatura ambiente dell'aria di 40 °C. Per altre temperature ambiente, i valori devono essere ricavati utilizzando i fattori riportati nella tabella di "Fattori di derating".

Tabella 6- 4

Sezione dei cavi e capacità di carico di corrente

 

Sezione

 

Capacità di carico di corrente effettiva AC 50/60 Hz o DC per tipo di posa

[mm

2 ]

B1 [A]

B2 [A]

C [A]

Elettronica (secondo EN 60204-1)

 

0,20

-

4,3

4,4

0,50

-

7,5

7,5

0,75

-

9

9,5

Potenza (secondo EN 60204-1)

 

0,75

8,6

8,5

9,8

1,00

10,3

10,1

11,7

1,50

13,5

13,1

15,2

2,50

18,3

17,4

21

4

24

23

28

6

31

30

36

10

44

40

50

16

59

54

66

25

77

70

84

35

96

86

104

50

117

103

125

70

149

130

160

95

180

165

194

120

208

179

225

Potenza (secondo IEC 60364-5-52)

 

150

-

-

259

1)

185

-

-

296

1)

> 185

 

I valori si devono desumere dalla norma

 

1)

Valori estrapolati

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

35

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

Tabella 6- 5

Fattori di derating per i cavi di potenza e di segnale

Temperatura ambiente dell'aria [°C]

Fattore di derating secondo EN 60204-1, tabella D1

30

1,15

35

1,08

40

1,00

45

0,91

50

0,82

55

0,71

60

0,58

6.2.4 Motori con interfaccia DRIVE-CLiQ

I motori per il sistema di azionamento SINAMICS sono dotati di un Sensor Module interno,

contenente la valutazione encoder e di temperatura nonché una targhetta identificativa elettronica. Questo Sensor Module è montato in luogo del connettore segnali ed ha un connettore femmina RJ45plus a 10 poli. Quest'ultima è detta interfaccia DRIVE-CLiQ. L'assegnazione dei pin è indipendente dall'encoder interno al motore.

ATTENZIONE

Il Sensor Module è a diretto contatto con componenti sensibili alle cariche elettrostatiche. I collegamenti non devono venire a contatto con le mani o con utensili che siano caricati elettrostaticamente.

Il Sensor Module può essere ruotato di circa 180°. La coppia di torsione tipica è di 4

Il Sensor Module deve essere ruotato soltanto a mano. Non è consentito utilizzare pinza,

martello, ecc.

Il collegamento del segnale tra il motore e il Motor Module avviene tramite un cavo DRIVE-CLiQ MOTION-CONNECT. Il connettore del cavo MOTION-CONNECT DRIVE-CLiQ deve essere innestato finché non scattano le molle di posizione.

8 Nm.

innestato finché non scattano le molle di posizione . 8 Nm. 36 Figura 6-4 Collegamento de

36

Figura 6-4

Collegamento dell'encoder con DRIVE-CLiQ

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Collegamento

6.2.5 Motori senza interfaccia DRIVE-CLiQ

6.2 Collegamento elettrico

Per i motori senza interfaccia DRIVE-CLiQ, l'encoder di velocità e il sensore di temperatura vengono collegati tramite un connettore del segnale.

Per poter funzionare con un SINAMICS S120 i motori privi di interfaccia DRIVE-CLiQ richiedono un
Per poter funzionare con un SINAMICS S120 i motori privi di interfaccia DRIVE-CLiQ
richiedono un Sensor Module Cabinet-mounted (SMC) o un Sensor Module esterno (SME).
Il motore viene collegato tramite il cavo di segnale all'SMC o all'SME. L'SMC o SME
collegato al Motor Module tramite un cavo MOTION-CONNECT DRIVE-CLiQ.

al Motor Module tramite un cavo MOTION-CONNECT DRIVE-CLiQ. Figura 6-5 Collegamento enc oder senza DRIVE-CLiQ Motori

Figura 6-5

Collegamento encoder senza DRIVE-CLiQ

Motori Torque completi 1FW3

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

Tabella 6- 6

Connettore di segnale, vista sui pin

 

Resolver

 

Encoder incrementale sen/cos 1 Vpp

Encoder assoluto

   

 

Resolver   Encoder incrementale sen/cos 1 V pp Encoder assoluto            

Resolver   Encoder incrementale sen/cos 1 V pp Encoder assoluto            

Resolver   Encoder incrementale sen/cos 1 V pp Encoder assoluto            

 

 
 

6.2.6 Posa dei cavi in ambienti umidi

ATTENZIONE

Se il motore è installato in un ambiente umido, i cavi di potenza e di segnale devono essere disposti come nella figura seguente.

segnale devono essere disposti come nella figura seguente. 38 Figura 6-6 Schema di posa dei cavi

38

Figura 6-6

Schema di posa dei cavi in ambienti umidi

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Collegamento

6.2.7 Esecuzioni motore con triplice PTC

6.2 Collegamento elettrico

Nel caso di applicazioni speciali (ad es. un carico a motore fermo oppure giri molto bassi) è necessaria un'ulteriore sorveglianza della temperatura su tutte e tre le fasi del motore tramite un triplice termistore PTC (opzione).

Per sfruttare la triplice sonda termica PTC è necessario disporre di un dispositivo di sgancio esterno (non compreso nella fornitura). In questo modo si dispone anche di un controllo sulla rottura e sul cortocircuito del cavo della sonda termica. Al superamento della soglia di temperatura il motore deve essere disinserito con coppia nulla.

Nota

Le sonde termiche non presentano una curva caratteristica lineare e non sono quindi idonee per rilevare la temperatura istantanea. Curva caratteristica secondo DIN VDE 0660 parte 303, DIN 44081, DIN 44082.

se condo DIN VDE 0660 parte 303, DIN 44081 , DIN 44082. Figura 6-7 Collegamento per

Figura 6-7

Collegamento per triplice PTC

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

39

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

Collegamento 6.2 Collegamento elettrico Figura 6-8 Schema di collegamento per i sensori di temperatura (senza SMI)

Figura 6-8

Schema di collegamento per i sensori di temperatura (senza SMI)

Nota

KTY 84: Rispettare la polarità! marrone = +1R1, bianco = -1R2

PTC: indipendente dalla polarità; rosso, bianco

PLC: Verificare il corretto funzionamento in apertura del circuito di disinserzione tramite PLC (controllore logico programmabile)!

Motori Torque completi 1FW3

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

6.2.8 Capacità torsionale dei connettori sul motore

La possibilità di torsione del connettore di segnale e di DRIVE-CLiQ è limitata.

ATTENZIONE

Rispettare quanto segue per la torsione dei connettori

L'area di rotazione consentita non deve essere superata.

Al fine di garantire il grado di protezione sono consentite max. 10 torsioni.

Non superare le coppie di torsione massime indicate nella tabella "Coppie di torsione".

La torsione va eseguita con un controconnettore adatto alla filettatura del connettore.

I cavi di collegamento vanno assicurati per evitarne la trazione e la piegatura.

I connettori motore vanno bloccati per evitarne l'ulteriore torsione.

Non sono consentite forze continue sui connettori.

Tabella 6- 7

Coppie di torsione massime presenti

Connettore

Max. coppia di torsione presenti [Nm]

Connettore dei segnali

8

DRIVE-CLiQ (connettore)

8

Cavo di segnale

Il connettore per il cavo di segnale (sulla scatola dell'encoder) è montato dal costruttore. Nel

collegare il connettore si deve allineare la tacca di codifica presente nel connettore femmina

e quindi serrare a mano il dado fino all'arresto.

6.2.9 Collegamento del sensore di temperatura (nei motori privi di DRIVE-CLiQ)

Il sensore di temperatura è montato sul connettore del segnale con l'encoder di velocità.

Nei motori privi di encoder il collegamento nell morsettiere avviene attraverso il foro per il passaggio dei cavi e il morsetto.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

41

Collegamento

6.2 Collegamento elettrico

6.2.10 Collegamento del conduttore di terra

La sezione del cavo di terra deve essere conforme alle prescrizioni, ad es. secondo IEC / EN 60204-1. Nel caso dell'AH 280 il conduttore di terra deve essere inoltre collegato alla struttura del motore. Sul punto di collegamento indicato per il conduttore di terra si trova a tal fine un foro filettato, adatto per il collegamento di conduttori multifilo con capicorda o di cavi piatti con corrette terminazioni.

Per il collegamento occorre accertarsi che

● la superficie di contatto non sia isolata e sia protetta da un'idonea sostanza anticorrosiva, ad es. vaselina neutra,

sotto la testa della vite siano disposte la rondella elastica e la rosetta,

siano rispettate sia la profondità minima di avvitamento necessaria sia la coppia di serraggio della vite (vedere la tabella)

Vite

Profondità di avvitamento minima

Coppia di serraggio

M10 x 30

15 mm

28

42 Nm

Collegare a terra entrambi i morsetti di terra/conduttori di protezione (custodia e morsettiera)

.
.

Compensazione di potenziale

Il collegamento equipotenziale tra il morsetto di terra nella custodia della morsettiera e la carcassa del motore è assicurato dalle viti di fissaggio della morsettiera.

I punti di contatto sotto le teste delle viti devono essere sverniciati e protetti contro la corrosione. Per la compensazione di potenziale tra il coperchio e la carcassa della morsettiera sono sufficienti le normali viti di fissaggio del coperchio.

Nota

Con altezza d'asse 1FW328x, per il collegamento di un conduttore di protezione o di un conduttore equipotenziale esterno è disponibile un ulteriore punto di collegamento sull'involucro. (Per altezze d'asse 1FW315x e 1FW320x ciò non è necessario).

6.2.11 Collegamento a un convertitore

Selezione e collegamento del cavo

Utilizzare cavi Motion-Connect o cavi di collegamento schermati per collegare il motore a un convertitore. La calza di schermatura, costituita da un numero possibilmente elevato di fili, deve possedere una buona conducibilità elettrica. Le calze di schermatura intrecciate in rame o alluminio sono particolarmente idonee.

Il collegamento della schermatura viene eseguito sul motore e sul convertitore su entrambi i lati; le terminazioni non schermate dei cavi devono essere il più corte possibile.

Predisporre la realizzazione dei contatti su un'ampia superficie per garantire una buona dispersione delle correnti ad alta frequenza, come contatti a 360° sul convertitore e sul motore, ad esempio tramite raccordi a vite protetti contro i disturbi elettromagnetici situati nei punti di ingresso dei cavi.

42

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Messa in servizio

7

7.1 Provvedimenti prima della messa in servizio

Prima di mettere in servizio l'impianto, controllare che lo stesso sia correttamente montato e collegato. Il sistema di azionamento deve essere messo in servizio attenendosi alle istruzioni operative del convertitore o dell'invertitore.

Nota

L'elenco che segue potrebbe essere incompleto. A seconda delle condizioni specifiche dell'impianto potrebbero rivelarsi necessarie ulteriori verifiche.

potrebbero rivelarsi necessarie ulteriori verific he. PERICOLO Pericolo di scossa elettrica! Durante la
PERICOLO

PERICOLO

Pericolo di scossa elettrica!

Durante la messa in servizio/il funzionamento del motore elettrico, alcune parti si trovano necessariamente sotto tensione pericolosa. Qualsiasi intervento improprio nell'utilizzo dei motori può causare la morte o gravi lesioni personali o danni materiali. Rispettare le avvertenze riportate sul prodotto!

CAUTELA

CAUTELA

Pericolo termico dovuto a superficie calda!

La temperatura superficiale dei motori può superare i 100 °C.

Non toccare le superfici calde!

Prevedere eventualmente una protezione contro i contatti!

componenti sensibili alla temperatura (conduttori elettrici, componenti elettronici) non devono aderire a superfici surriscaldate.

I

Il surriscaldamento può provocare la distruzione degli avvolgimenti e dei cuscinetti, oltre alla smagnetizzazione dei magneti permanenti.

I

motori devono essere fatti funzionare solo con un efficace dispositivo di controllo della

 

temperatura!

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Pericolo durante il funzionamento del rotore!

Assicurare le misure di protezione adeguate contro il contatto accidentale degli elementi condotti.

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

43

Messa in servizio

7.1 Provvedimenti prima della messa in servizio

Collegamento meccanico

Sono stati adottati tutti i provvedimenti per la protezione contro contatti accidentali per le parti in movimento e sotto tensione.

Il motore è installato e allineato correttamente.

Il rotore può ruotare di un giro completo senza attrito o strisciamento.

Le condizioni di esercizio concordano con i dati previsti riportati sulle targhette.

Tutte le viti di fissaggio e gli elementi di connessione sono serrati adeguatamente; i collegamenti elettrici sono eseguiti correttamente.

● Verificare l'idoneità e l'installazione degli elementi condotti per le condizioni di impiego previste.

Collegamento elettrico

L'interno della morsettiera deve essere pulito e privo di resti di cavi.

Tutte le viti dei morsetti devono essere avvitate a fondo.

Devono essere rispettate le distanze minime per la circolazione dell'aria.

Gli ingressi dei cavi devono essere protetti con guarnizioni in modo sicuro.

Gli ingressi non utilizzati devono essere tappati e gli elementi di chiusura avvitati a fondo.

Tutte le superfici di tenuta devono essere realizzate correttamente.

Dispositivi di sorveglianza

Tramite il comando sovraordinato e il monitoraggio di velocità deve essere garantito che non sia possibile far ruotare il motore ad una velocità superiore a quella prevista dai dati riportati sulla targhetta.

Gli eventuali dispositivi aggiuntivi per la sorveglianza del motore sono collegati correttamente e funzionanti.

Raffreddamento ad acqua

Nel caso di raffreddamento ad acqua, l'alimentazione idrica deve essere allacciata e operativa. La circolazione dell'acqua di raffreddamento deve essere regolare (portata, temperatura).

Cuscinetti volventi

Se il motore è rimasto immagazzinato in condizioni adeguate per oltre 3 anni, ovvero in un ambiente privo di polvere, asciutto ed esente da vibrazioni, è necessario sostituire i cuscinetti.

44

Motori Torque completi 1FW3 Istruzioni operative, 08/2009, 610.40300.60

Messa in servizio

7.2 Esecuzione del ciclo di prova

7.2 Esecuzione del ciclo di prova

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Pericolo di ustioni dovute al vapore nei motori con raffreddamento ad acqua

Se si interrompe l'alimentazione dell'acqua di raffreddamento, il motore si surriscalda. Quando l'acqua penetra nel motore, si sviluppa improvvisamente vapore che fuoriesce ad alta pressione. Il sistema di raffreddamento può esplodere. Ne possono conseguire la morte, lesioni gravi e danni materiali.

Collegare l'alimentazione dell'acqua solo quando la macchina si è raffreddata.

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Pericolo durante il funzionamento del rotore!

Assicurare le misure di protezione adeguate contro il contatto accidentale degli elementi condotti. Fissare saldamente le chiavette eventualmente presenti per evitarne l'espulsione.

7.3 Verifica della resistenza di isolamento

Dopo lunghi periodi di fermo o di immagazzinamento la resistenza d'isolamento degli avvolgimenti verso massa deve essere misurata con tensione continua.

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Gli interventi sugli impianti ad alta tensione devono essere eseguiti esclusivamente da personale specializzato. Osservare le istruzioni per l'uso dello strumento di misura utilizzato prima di iniziare la misura della resistenza di isolamento.

AVVERTENZA

AVVERTENZA

Tensione pericolosa

Durante e subito dopo la misurazione i morsetti presentano tensioni parzialmente pericolose. Il contatto con parti sotto tensione può provocare la morte e lesioni gravi.

Non toccare i morsetti durante o subito dopo la misurazione.

Se sono presenti cavi di rete collegati, assicurarsi che non possa essere applicata alcuna tensione.

La resistenza di isolamento dell'avvolgimento rispetto alla carcassa della macchina deve essere misurata in linea di principio solo con una temperatura dell'avvolgimento di

20

Durante la misurazione occorre attendere che venga raggiunto il valore finale della resistenza; l'attesa dura circa un minuto.