Sei sulla pagina 1di 7

Protocollo RC n.

25841/07

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA


GIUNTA COMUNALE
(SEDUTA DEL 31 OTTOBRE 2007)

Lanno duemilasette, il giorno di mercoled trentuno del mese di ottobre, alle


ore 14,15, nella Sala delle Bandiere, in Campidoglio, si adunata la Giunta Comunale di
Roma, cos composta:
1
2
3
4
5
6
7
8
9

VELTRONI WALTER ...


Sindaco
GARAVAGLIA MARIAPIA ..... Vice Sindaco
CALAMANTE MAURO Assessore
CAUSI MARCO .........

COSCIA MARIA

D'ALESSANDRO GIANCARLO .

DI RENZO LIA...

D'UBALDO LUCIO ALESSIO..

ESPOSITO DARIO.

10
11
12
13
14
15
16
17

MILANO RAFFAELA ........... Assessore


MINELLI CLAUDIO..

MORASSUT ROBERTO ...

POMPONI DANTE.

RIZZO GAETANO..

TOUADI JEAN LEONARD..

DI FRANCIA SILVIO

D'ELIA CECILIA

Sono presenti lOn.le Sindaco, il Vice Sindaco e gli Assessori Calamante, Causi, Coscia,
DAlessandro, Di Renzo, DUbaldo, Esposito, Milano, Minelli, Morassut,
Pomponi, Rizzo, Touadi, Di Francia e DElia.
Partecipa il sottoscritto Segretario Generale Dott. Vincenzo Gagliani Caputo.
(O M I S S I S)

Deliberazione n. 498
Norme di attuazione del comma 560 dell'articolo 1 della legge
27 dicembre 2006, n. 296 in materia di assunzioni a tempo
determinato.
Considerato che Considerato che a norma dellart. 92 del Decreto Legislativo
18 agosto 2000, n. 267, e dellart. 36 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165,
lAmministrazione Comunale pu stipulare contratti a tempo determinato e avvalersi di
altre forme contrattuali flessibili di assunzione e di impiego del personale;
Che il Decreto Legislativo 6 settembre 2001, n. 368, ha dato attuazione alla direttiva
1999/70/CE, relativa allaccordo quadro sul lavoro a tempo determinato;
Che il comma 560 dellart. l della legge 27 dicembre 2006, n. 296, legge
finanziaria 2007, ha previsto che: Per il triennio 2007-2009 le amministrazioni di cui al
comma 557, che procedono allassunzione di personale a tempo determinato, nei limiti e
alle condizioni previste dal comma 1-bis dellarticolo 36 del Decreto Legislativo
30 marzo 2001, n. 165, nel bandire le relative prove selettive riservano una quota non
inferiore al 60 per cento del totale dei posti programmati ai soggetti con i quali hanno
stipulato uno o pi contratti di collaborazione coordinata e continuativa, esclusi gli
incarichi di nomina politica, per la durata complessiva di almeno un anno raggiunta alla
data del 29 settembre 2006;

Che tale disposizione diretta a privilegiare, nella predisposizione di graduatorie


per le assunzioni a tempo determinato, le esperienze professionali maturate nellambito
dellAmministrazione che bandisce le relative prove selettive;
Che le assunzioni a tempo determinato nellAmministrazione Comunale sono
disciplinate dalla deliberazione della Giunta Comunale n. 373 del 22 luglio 2005
(Reclutamento di personale a tempo determinato con il Comune di Roma), che prevede a
tal fine lutilizzazione delle graduatorie dei concorsi pubblici approvate da altre
Amministrazioni, con priorit per le graduatorie approvate dalle Amministrazioni del
comparto regioni-enti locali;
Che occorre abrogare tale deliberazione in coerenza con la citata disposizione
dellart. 1, comma 560, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, prevedendo che alle
assunzioni a tempo determinato si provveda avvalendosi di apposite graduatorie a seguito
delle procedure selettive, e limitando il ricorso alle graduatorie selettive di altre
amministrazioni solo nei casi in cui tali graduatorie non siano disponibili;
Che per questultima fattispecie, a garanzia dellimparzialit dellamministrazione,
opportuno indicare lordine di preferenza per lutilizzazione delle graduatorie di altre
pp.aa., privilegiando amministrazioni che per dimensioni, contesto territoriale e
tipologia abbiano caratteristiche analoghe a quelle del Comune di Roma;
Che per maggiore speditezza ed efficacia delle procedure selettive, appare
opportuno che il Comune provveda a bandire due distinte e contestuali procedure, di cui
una pari al 70 per cento dei posti programmati riservata ai soggetti indicati nella
medesima disposizione legislativa;
Che peraltro il Comune di Roma ha fatto nel tempo un ricorso assai limitato a
contratti di collaborazione coordinata e continuativa e pertanto, fermo il rispetto della
riserva stabilita dalla legge e soddisfatta la conseguente esigenza, opportuno far
accedere alla medesima riserva coloro che nello stesso periodo e per la medesima durata
abbiano prestato servizio presso lAmministrazione Comunale di Roma con contratto di
lavoro subordinato a tempo determinato, esclusi i contratti per il personale destinato agli
uffici di diretta collaborazione di cui allart. 90 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;
Che tale selezione finalizzato anzitutto a verificare le effettive esperienze e
competenze professionali maturate nel lavoro presso lAmministrazione Comunale di
Roma, e per tali ragioni opportuno che si svolga in forma di colloquio con la
commissione giudicatrice;
Che, peraltro, il Comune di Roma, al fine di assicurare la continuit dei servizi resi
alla comunit, a fronte dellimpossibilit di sufficienti assunzioni a tempo indeterminato
per i vincoli disposti dalle leggi vigenti, nel tempo ha fatto ricorso, oltre che a contratti di
lavoro subordinato a tempo determinato, anche a contratti di somministrazione di lavoro
temporaneo;
Che conforme al principio di buon andamento dellAmministrazione, valorizzare
le esperienze cos acquisite nelle procedure selettive per le assunzioni a tempo
determinato nellambito della procedura selettiva aperta, pari al 30 per cento dei posti
programmati;
Che tale procedura considerata lesigenza dellAmministrazione di avvalersi, nei
rapporti di lavoro a tempo determinato, di personale con competenze professionali che ne
garantiscano limmediata operativit riservata a quanti abbiano maturato unadeguata
esperienza in amministrazioni comunali;

Che le diverse caratteristiche delle due procedure selettive rendono opportuno il


ricorso a modalit organizzative differenziate, comunque finalizzate ad assicurare la
massima speditezza dei procedimenti ed unattenta valutazione della preparazione
professionale dei candidati;
Che in particolare la temporaneit dei contratti di lavoro che potranno essere
stipulati a seguito delle procedure selettive motiva e giustifica alcune deroghe alle
disposizioni dei vigenti regolamenti per le assunzioni a tempo indeterminato, in
particolare circa i tempi del procedimento, le modalit di svolgimento delle prove, i titoli
valutabili, la costituzione di eventuali sottocommissioni;
Che pertanto il Comune di Roma, individuato il numero di contratti a tempo
determinato di cui stima la necessit nel triennio 2007-2009, provveder, in attuazione del
comma 560 dellart. 1 della legge n. 296/2007, a bandire contestualmente una procedura
selettiva pari al 70 per cento dei posti programmati riservata a chi abbia maturato
presso il Comune di Roma lesperienza prescritta dalla citata disposizione in forma di
collaborazione coordinata o di contratto a termine, e una procedura pari al residuo 30
per cento dei posti programmati aperta a chi abbia maturato unadeguata esperienza in
amministrazioni locali, valorizzando in tale ambito la specifica esperienza di chi abbia
collaborato con gli uffici e i servizi del Comune di Roma anche nellambito di un
contratto di somministrazione di lavoro temporaneo;
Che, fermo il termine del 29 settembre 2006 stabilito dalla legge n. 296/2007 per il
computo dellesperienza maturata con lAmministrazione Comunale ai fini della
procedura riservata, per i requisiti di accesso alla procedura aperta opportuno fissare il
termine della pubblicazione del bando, in analogia al termine previsto per il possesso dei
titoli nei concorsi pubblici per le assunzioni a tempo indeterminato;
Che, in sede di prima applicazione, per assicurare la continuit dei servizi, il
fabbisogno determinato in misura pari ai posti coperti, per ciascun profilo professionale,
con personale impiegato nelle diverse tipologie di lavoro flessibile;
Informate la RSU e OO.SS. in data 30 ottobre 2007, e richiamati gli accordi gi
sottoscritti con le medesime organizzazioni in tema di valorizzazione e tutela delle
esperienze professionali maturate nella diverse forme di lavoro flessibile con il Comune
di Roma;
Visto il D.Lgs. 6 settembre 2001, n. 368;
Vista la legge 27 dicembre 2006, n. 296;
Visto il D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i.;
Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e s.m.i.;
Vista la deliberazione della Giunta Comunale n. 3381 del 7 agosto 1997 e s.m.i.;
Preso atto che in data 31 ottobre 2007 il Direttore del Dipartimento Politiche delle
Risorse Umane, ha espresso il parere che di seguito si riporta: Ai sensi e per gli effetti
dellart. 49 comma 1 del T.U.E.L., di cui al D.Lgs. n. 267/2000 si esprime parere
favorevole in ordine alla regolarit tecnico-amministrativa della proposta di deliberazione
indicata in oggetto.
Il Direttore

F.to: P. Barrera;

Che sulla proposta in esame stata svolta, da parte del Segretario Generale, la
funzione di assistenza giuridico-amministrativa, ai sensi dellart. 97, comma 2, del Testo
Unico delle leggi sullordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto
2000, n. 267;

LA GIUNTA COMUNALE
per i motivi esposti in narrativa:
DELIBERA

di approvare la disciplina di attuazione del comma 560 dellarticolo 1 della legge


27 dicembre 2006, n. 296 in materia di assunzioni a tempo determinato di cui
allallegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
di abrogare la deliberazione della Giunta Comunale n. 373 del 22 luglio 2005, in
materia di Reclutamento di personale a tempo determinato presso il Comune di
Roma.

ALLEGATO A
DISCIPLINA DI ATTUAZIONE DEL COMMA 560 DELL'ARTICOLO 1 DELLA
LEGGE 27 DICEMBRE 2006, N.296
IN MATERIA DI ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO
Articolo 1
(Principi generali)
1. L'Amministrazione stipula contratti di lavoro subordinato a tempo detenninato nei casi prev1st1
dalla legge e dai contratti collettivi nazionali di lavoro, avvalendosi di graduatorie all' uopo
predisposte attraverso le procedure di cui al presente regolamento.
2. Quando per uno specifico profilo professionale siano indisponibili le graduatorie di cui al precedente
comma, l'Amministrazione si avvale prioritariamente di graduatorie concorsuali per le assunzioni a
tempo indeterminato nel Comune di Roma, e quindi delle graduatorie concorsuali di altre
amministrazioni pubbliche, con preferenza, nell'ordine, alla Provincia di Roma, agli altri Comuni
capoluogo di Provincia del Lazio, alle altre Province del Lazio, alla Regione Lazio, ad altri Comuni
del territorio regionale.
3. La stipula del contratto di lavoro a tempo determinato subordinata al possesso dei requisiti
soggettivi prescritti per l' assunzione a tempo indeterminato nel medesimo profilo professionale,
salvo quanto stabilito al successivo articolo 2, comma 9.
4. I dipendenti con contratto di lavoro subordinato a tempo determi.nato godono degli stessi diritti e
sono tenuti ai medesimi doveri dei dipendenti a tempo indeterminato, salve le deroghe disposte dalla
legge e dai contratti collettivi nazionali di lavoro.
5. Il termine dei contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, fissato di volta in volta sulla base
delle esigenze dell'Amministrazione comunale, non pu eccedere quello stabilito dalla legge.
6. I contratti di lavoro a tempo determinato possono essere prorogati e rinnovati nei limiti e con i modi
stabiliti dalla legge.
Articolo 2
(Procedimento selettivo a norma del! 'articolo J, comma 560, della
legge 27 dicembre 2006, n.296)

1.

2.

3.

4.
5.
6.

Fino al 31 dicembre 2009, per le assunzioni a tempo determinato per specifici profili professionali,
l'Amministrazione bandisce, per ciascun profilo professionale, due distinte e contestuali procedure
selettive, sulla base del fabbisogno programmato, e riservandone l' accesso rispettivamente:
a. per il 30 per cento dei posti programmati, a chi abbia acquisito specifiche esper[enze di lavoro,
nel profilo professionale richiesto, presso amministrazioni.comunali;
b. per il 70 per cento dei posti programmati, a chi abbia acquisito le medesime esperienze presso il
Comune di Roma.
La procedura di cui al precedente comma 1, lettera a), riservata a chi nei tre anni antecedenti alla
pubblicazione del bando abbia acquisito almeno un anno di esperienza in forza di contratti di lavoro
subordinato, di collaborazione coordinata o di lavoro temporaneo presso Amministrazioni comunali
La procedura di cui al precedente comma 1, lettera b), riservata a chi nei tre anni antecedenti alla data
del 29 settembre 2006 sia stato titolare di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa con
l'Amministrazione comunale di Roma di durata almeno annuale nonch a chi - nel medesimo periodo e
per la medesima durata - abbia prestato servizio presso l'Amministrazione comunale di Roma con
contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, esclusi i contratti per gli uffici di diretta
collaborazione di cui all'art.90 del d.lgs. 18.8.2000, n.267.
I bandi per le procedure selettive sono pubblicati per estratto sulla Gazzetta ufficiale, nonch mediante
affissione all'albo pretorio e pubblicazione sul sito web istituzionale del Comune di Roma.
La selezione awiene per titoli professionali, culturali ed esame, pari rispettivamente al 40, al 20 e al 40
per cento della valutazione complessiva.
I bandi debbono precisare:
a. il profilo professionale per il quale indetta la procedura selettiva;
b. le modalit per la presentazione delle domande;
c. le esperienze professionali e il titolo di studio richiesti come requisiti di accesso;
d. i titoli culturali e i titoli professionali valutabili ai fini della selezione, e i relativi criteri di
valutazione;
e. le modalit di svolgimento dell'esame;
f. il punteggio necessario affinch il candidato sia inserito in modo utile nella graduatoria.

}. Nell'ambito del fabbisogno programmato, le assunzioni sono autorizzate - secondo le necessit


dell'Amministrazione, nei casi previsti dalla legge e dai contratti nazionali, - con deliberazione della
Giunta comunale che ne stabilisce il numero, il profilo professionale di inquadramento e la durata, e ne
assicura la copertura finanziaria. Qualora i posti assegnati alla procedura riservata non risultino coperti, i
medesimi sono coperti utilizzando la graduatoria della procedura aperta
8. Le graduatorie restano valide tre anni dalla data della loro approvazione, e sono utilizzate nel rispetto
delle vigenti disposizioni di legge per ogni nuova assunzione a tempo determinato per il medesimo
profilo professionale.
9. In deroga a quanto previsto dalla deliberazione della Giunta comunale n.3381 del 7 agosto 1997 e s.m.i.:
a) le domande di ammissione, e le dichiarazioni di autocertificazione dei titoli valutabili, sono
presentate, a pena di esclusione, con i moduli predisposti dall'Amministrazione, ed acquisibili
gratuitamente sul sito web istituzionale del Comune di Roma, o presso gli uffici del Dipartimento
"risorse umane e decentramento" ;
b) il termine di presentazione delle domande stabilito in dieci giorni dalla data di pubblicazione del
bando; non saranno prese in considerazione le domande che, pur spedite nei termini a mezzo
raccomandata, non pervengano entro il termine di cinque giorni dalla data di scadenza del bando;
c) l'accesso ai posti a tempo determinato di cui alla presente disciplina subordinato al possesso dei
titoli di studio prescritti tassativamente dalla legge per l'accesso dall'esterno agli impieghi nella
pubblica amministrazione;
d) le domande per la procedura di cui al comma I, lettera b), sono presentate a mano all' Ufficio
protocollo del Dipartimento "risorse umane e decentramento" del Comune di Roma;
e) il punteggio complessivo pari ad un massimo di 100 punti, di cui 20 riservati ai titoli culturali, 40
ai titoli professionali e 40 all' esame; la prova attitudinale superata con un minimo di 24 punti;
f) l'esame consiste, nella procedura di cui al comma l, lettera a), nella somministrazione di un
questionario con quesiti a risposta alternativa, e nella procedura di cui alla successiva lettera b) in un
colloquio;
g) le comunicazioni relative alla sede, alla data e all' orario dell' esame consistente nella
somministrazione di un questionario sono rese attraverso la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale
oltre che sul sito web istituzionale del Comune di Roma, almeno una settimana prima dell'esame;
h) le comunicazioni relative alla sede, alla data e all'orario dei colloqui sono rese attraverso
pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale oltre che sul sito web istituzionale del Comune di Roma
almeno una settimana prima dell'esame;
i) la commissione giudicatrice procede all'attribuzione del punteggio per i titoli culturali e
professionali dopo la conclusione dell'esame, e limitatamente ai candidati che abbiano superato il
punteggio minimo richiesto dal bando;
j) in caso di punteggio ex aequo, la precedenza sar stabilita esclusivamente sulla base della minore
et;
k) possono essere nominate sottocommissioni per un numero di candidati non inferiore a 75;
I) l'Amministrazione si riserva di verificare i requisiti soggettivi previsti dal bando, ed oggetto di
autocertificazione da parte. dei candidati, anche dopo la stipula dei contratti a tempo determinato, e
comunque non oltre 90 giorni da tale data.
l O. Per quanto non disciplinato dalle presenti disposizioni, si applicano quelle del regolamento per le
assunzioni a tempo indeterminato nel Comune di Roma.
11. Le disposizioni del presente articolo non si applicano ai contratti a tempo determinato del personale dei
servizi educativi e scolastici e del personale della Polizia municipale.

Articolo 3
(Norme transitorie e finali)

In sede di prima applicazione il fabbisogno stabilito in misura pari ai posti coperti in ciascun profilo
professionale da personale impiegato con le diverse forme di lavoro flessibile.

L'On. PRESIDENTE pone ai voti, a norma di legge, il suesteso schema di deliberazione


che risulta approvato all'unanimit.
Infine la Giunta, in considerazione dell'urgenza di provvedere, dichiara, all'unanimit
immediatamente eseguibile la presente deliberazione a norma di legge.

(O M I S S I S)
IL PRESIDENTE
W. Veltroni

IL SEGRETARIO GENERALE
V. Gagliani Caputo
La deliberazione stata pubblicata allAlbo Pretorio dal ....
al .. e non sono state prodotte opposizioni.

La presente deliberazione stata adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del
31 ottobre 2007.
Dal Campidoglio, l ..