Sei sulla pagina 1di 4

Le sottoscritte associazioni, che aderiscono alla rete Emergenza Ambiente Abruzzo 2014,

chiedono ai candidati presidente della Regione Abruzzo che la nuova Giunta regionale, entro i
termini indicati a partire dal suo insediamento, approvi i seguenti atti:
Entro 10 giorni istituisca il Registro umori regionale e si faccia pressione presso il Ministero
della Salute perch venga avviata una inchiesta epidemiologica in Val Pescara.
Entro 10 giorni neghi l'intesa in merito al progetto della Snam relativo al mega gasdotto !Rete
Adriatica!, tratto Sulmona !oligno, con centrale di compressione a Sulmona.
Entro "0 giorni approvi la deli#era di netta opposi$ione alla realizzazione del "#iano di sviluppo
e valorizzazione dell$area a%uilana& 'cosiddetto "#iano Letta&( nel Parco Regionale Sirente
Velino ed in %uello &a$ionale del 'ran Sasso
Entro "0 giorni faccia propria la perimetra$ione del #arco )azionale della *osta eatina proposta
dalle associa$ioni e la invii al Ministero dell()m#iente.
Entro "0 giorni adotti le misure necessarie affinch* l')R+) venga sottratta al controllo della politica
attraverso un concorso europeo trasparente per la nomina di un direttore con titoli specifici in tena
di am#iente e di tutela della salute.
Entro "0gg. riattivi e migliori con la partecipa$ione dei cittadini la +,- Valuta$ione di ,nciden$a
Sanitaria
Entro "0 giorni operi una profonda revisione del #iano .emaniale /arittimo Regionale in corso
di approva$ione. Venga #loccata ogni ulteriore occupa$ione privata del demanio pu##lico- anche a
causa dei cam#iamenti climatici, * di importan$a prioritaria la rinaturali$$a$ione delle coste, allo
scopo di fermare l( ingressione marina e l( erosione costiera.
Entro "0 giorni che organi$$i un gruppo di supporto tecnicogiuridico, attingendo alle proprie
competen$e, per supportare i comuni costieri nella stesura di osserva$ioni critiche relative ai
progetti inerenti gli idrocar#uri offshore. .e sottoscritte associa$ioni chiedono altres/ che la Regione
)#ru$$o neghi l'intesa, e produca puntualmente il parere di competen$a di contrariet0, in merito a
nuove istan$e di permesso di ricerca, prospe$ione, coltiva$ione, inerenti gli idrocar#uri li%uidi o
gassosi.
Entro "0 giorni raffor$i la capacit0 di controllo e valuta$ione della commissione V,), riattivando
l(art.1 della 2'R 11345005 e successive modifiche e integra$ioni. Vanno inseriti criteri ra$ionali
delle sedute stesse nel rispetto sia delle proponenti sia di chi esercita l'osserva$ione in critica.
Entro 30 giorni6 istitu$ione delle aree contigue dei Parchi &a$ionali )#ru$$esi- approva$ione dei
Piani dei parchi ancora in sospeso- richiesta della Regione )#ru$$o al Ministero )m#iente di
ampliamento del P&).M all'area del Monte 'reco. .a Regione )#ru$$o deve inoltre impegnarsi
ad implementare le prescri$ioni del P)+7M, sen$a ulteriori indugi e ritardi.
Entro 30 giorni approvazione con deliberazione della Giunta Regionale di una 0ormale
moratoria al consumo del territorio, con il #ando totale alla reali$$a$ione di nuove cave, strade,
impianti energetici ed industriali, impianti di risalita ed edifica$ioni non gi0 programmate, fino
all(approva$ione di un nuovo Piano Paesistico Regionale e di una nuova .egge Regionale
8r#anistica che assumano come priorit0 la tutela dell'am#iente e il principio di precau$ione, visti i
gravi dissesti idrogeologici e le previsioni di peggioramento dovute anche ai cam#iamenti climatici.
Entro 100 giorni 9ommissariamento dei comuni che non fanno la raccolta differen$iata, come
indicato nella 2lgs 1:540; e Piano Regionale Rifiuti.
Entro 100 giorni approva$ione della legge regionale sul Servi$io ,drico ,ntegrato presentata dal
!orum )#ru$$ese dei Movimenti dell')c%ua che prevede l'a#oli$ione delle attuali S.p.). e la
gestione del Servi$io attraverso la forma giuridica della a$ienda pu##lica speciale.
Entro 150 giorni effettua$ione della perimetra$ione delle aree di salvaguardia degli ac%uiferi e
emana$ione delle relative norme di salvaguardia, con la messa in sicure$$a delle ac%ue sotterranee
che alimentano gli ac%uedotti, mediante la costru$ione di impianti di depura$ione al servi$io di
al#erghi, rifugi, campeggi, centri storici e fra$ioni di media e alta montagna.
Entro 150 giorni elaborazione ed approvazione di un nuovo #iano ,drogra0ico di bacino
regionale, con le seguenti priorit06
a. restitu$ione a tutti i corsi d(ac%ua della portata idrica necessaria a mantenere i relativi
ecosistemi in #uoni condi$ioni-
#. ripristino delle aree di espansione naturale degli alvei fluviali, poten$ialmente ricche di
#iodiversit0 e pre$iose per adattare il territorio ai cam#iamenti climatici in atto-
c. restitu$ione ai corsi d(ac%ua del materiale litoide accumulato negli invasi artificiali, per
consentire il ripascimento naturale delle spiagge.
Entro 150 giorni previsione di capitolati economici appositi per la reali$$a$ione di estesi interventi
di risanamento e rinaturali$$a$ione del territorio, opere diffuse di rinaturali$$a$ione <aree
contaminate, degradate e denudate, cave, ecc.= e di difesa del suolo <aree in dissesto, sponde
fluviali, ecc.=.
#iano Energetico Regionale, approva$ione di un piano strategico, mettendo al primo punto
l1e00icienza energetica e la mobilit2 sostenibile. 8n piano che non permetta pi> di usare in
maniera antitetica alle esigen$e di tutela dell(am#iente e del paesaggio le energie alternative, poich
alternativa non * solo la fonte, ma il modo in cui %uesta viene gestita e applicata nel rispetto dei
territori.
&ella variante Piano Rifiuti in corso .a Regione )#ru$$o rinunci a %ualsiasi progetto di
incenerimento di rifiuti o di produ$ione di 9SS <9om#usti#ile Solido Secondario=, facendo proprio
l'o#iettivo ?rifiuti $ero?.
&o a nuove cave sino al raggiungimento del riciclo degli inerti al :0@, e approva$ione Piano 9ave
evitando il conflitto di interessi.
*entrali a 3iomasse, proseguo moratoria in attesa del fun$ionamento e della piena efficien$a degli
strumenti attuativi sulla %ualit0 dell'aria rete di monitoraggio <PM10, PM5.:, &75, S75 e A5S,
97. 7". ,P), 97V= inventario delle emissioni. Ridimensionamento previsione regionale al 501:,
produ$ione energia di 510 MB #iomasse.
A pi di un anno dalla pi grande manifestazione di dissenso svoltasi in Abruzzo, che riguardava il
progetto Ombrina Mare, e quindi l'articolo 35 DL 83/2012, le sottoscritte Associazioni,
perfettamente consapevoli del eetti!o disinteresse dimostrato nei conronti dell'Abruzzo, da
parte del Governo,
*hiedono:
che entro "0 giorni dal suo insediamento la 'iunta Regionale proponga le seguenti %uattro deli#ere
alla 9onferen$a StatoRegioni6
di richiesta al 'overno di varare immediatamente un 2ecretolegge per modificare l')rt.": del
cosiddetto ?2ecreto Passera? secondo le indica$ioni delle associa$ioni al fine di impedire
definitivamente progetti come 7m#rina mare nell')driatico e negli altri mari italiani.
di richiesta al 'overno di varare immediatamente un 2ecretolegge per annullare gli effetti
dell')rt."C del cosiddetto ?2ecreto Passera? sulle modalit0 delle intese tra Stato e Regioni,
considerato che %uella modifica impedisce alle regioni di proporre modifiche alle opere di interesse
strategico <per il gasdotto appenninico, ad esempio, di farlo passare in aree non sismiche=.
di opposi$ione alla modifiche del +itolo V della 9ostitu$ione nella parte che riassume tutte le
competen$e allo Stato sugli impianti e sulle infrastrutture energetiche, togliendo ogni ruolo alle
regioni e agli enti locali.
di modifica della Strategia Energetica na$ionale nella parte in cui destina : regioni italiane a
diventare altrettanti distretti minerari.
,noltre chiedono ai candidati e al futuro presidente un impegno fattivo sui %uattro punti sopra
ricordati attraverso6
1. una lettera, entro 10 giorni, al 'overno e a tutti i gruppi parlamentari per esprimere la
propria posi$ione chiedendo un immediato impegno in tal senso delle rispettive for$e
politiche
5. una mo$ione del 9onsiglio regionale entro ;0 giorni dal suo insediamento volta a raffor$are
le %uattro richieste-
". la promo$ione di un tavolo tecnico permanente tra 'overno regionale e associa$ioni. sui
%uattro punti sopra ricordati.
-i ricorda che:
.')#ru$$o, anche per la estrema fragilit0 del suo territorio, non pu4 essere terra di servit5 per il
passaggio di grandi in0rastrutture altamente impattanti <come metanodotti ed elettrodotti=, al
servi$io di hu# energetici che, per il profitto di pochi, scaricano sulle popola$ioni locali tutti i costi
e i rischi am#ientali, sanitari e d economici.
Riserva naturale del 3orsacchio6 annullamento della nuova riperimetra$ione di ridu$ione
dell(area protetta.
6 vitale lanciare e 0inanziare un piano di sviluppo alternativo del territorio, secondo un
modello di sviluppo locale, #asato sulla tutela della #iodiversit0 di un territorio straordinario e per
molti aspetti unico al mondo. Progetti di %uesto genere esistono e sono stati finan$iati, ma in
Abruzzo sono restati per lo pi5 inattuati. )d esempio, circa dieci anni fa, era stato approvato e
finan$iato il Programma APE (Appennino Parco dEuropa), che prevedeva una serie d(interventi
concreti e dettagliati per il rilancio dell(offerta turistica, del sistema delle aree protette, dei prodotti
agricoli ed enogastronomici tipici e delle attivit0 artigianali tipiche dell(area appenninica, dalla
+oscana alla 9ala#ria. 2ei circa 1; milioni di Euro disponi#ili, ne * stato speso solo uno, in gran
parte dalle Regioni Molise e Puglia.
AB hieti ! Abruzzo "ocial #orum ! Alternativa Abruzzo ! Altura Abruzzo ! A$% hieti&
Assembleambiente ! lub Alpino %taliano Abruzzo ! omitati ittadini per lAmbiente "ulmona
oordinamento 'azionale Alberi e Paesaggio ! ostituente per il Parco della osta (eatina !
omitato Abruzzese )ifesa Beni omuni ! Ecoistituto Abruzzo ! #A% Abruzzo ! #iera della
)omenica ! #orum abruzzese dei movimenti dellac*ua ! %talia 'ostra Abruzzo ! +%P, Abruzzo !
-arelibero.net ! -arevivo& -iladonnambiente ! -ountain /ilderness Abruzzo ! Pro 'atura
Abruzzo ! "alviamo lorso ! "tazione 0rnitologica Abruzzese ! (ouring lub %taliano lub di
(erritorio Pescara ! ,nione "indacale di Base Abruzzo& 1illablocc hieti ! //# Abruzzo ! 2ona
33