Sei sulla pagina 1di 43

Edipress Communications - Torino - Periodico bimestrale - Poste Italiane Spa - Spedizione postale Dl 353/2003 (conv. In L.27.02.2004 n.46) art.

1, comma 1, CB/Torino - anno 2 numero 1 - Marzo Aprile 2009 - Abbonamento a 6 numeri 40 euro.

Media Partner
Campagna Sustainable Energy Europe
Periodico delle Comunità Eco-Sostenibili,
Comuni aderenti al Patto dei Sindaci,
Partnership Campagna Sustainable Energy Europe,
Distretti Energetici, Poli di Ricerca e dell’Innovazione Tecnologica

Anno 2 - Numero 1 (Marzo-Aprile


Prezzo di copertina 8,00 euro
Copia omaggio.

La preziosa alleanza
dei Sindaci virtuosi
La sorpresa dei piccoli Comuni
Il ruolo strategico delle Agenzie Locali

Speciale Bruxelles Campagna SEE PRIMO PIANO

Decolla
Le Partnership Italiane che
Energia Sostenibile hanno

Il Patto per l’Europa aderito all'azione del Ministero


dell’Ambiente e della Tutela del

dei Sindaci
Settimana della sostenibilità, Territorio e del Mare nel
promuovere la Sostenibilità
EUSEW 9-13 febbraio 2009
Energetica ed Ambientale in Ita-
Editoriale

O
bama ha promesso, nel corso della
campagna elettorale, che investirà 15
miliardi di dollari l’anno, per un de-
cennio, per sviluppare le energie alternative.
Dichiarazioni rilasciate poco prima dell’inse-
diamento parlavano di raddoppio della pro-
duzione da fonti rinnovabili nei prossimi tre
anni con un forte programma di investimenti
e fondi dedicati a supporto. Si sa che lo staff
del neopresidente sta mettendo a punto un
provvedimento per incentivare la moltiplica-
zione di piccoli impianti sparsi per il Paese.
Direttore responsabile: • Marco Frey, doc. Economia e Gestione Tutela della Privacy: Un punto chiave del programma di Obama,
Taty Rosa delle Imprese presso la Scuola Superiore Energeo Magazine viene inviato in abbona- che prevede di creare 5 milioni di posti di la-
direttore@energeomagazine.com Sant’Anna di Pisa. mento postale. Il fruitore del servizio può voro pilotando in questa direzione miliardi di
• Alessandro Giari, presidente APSTI. chiedere la cancellazione o la rettifica dei dollari che oggi vengono spesi per acquista-
Redazione: dati ai sensi della Legge 675/96. re petrolio.
• Antonio Lumicisi, coordinatore Campagna
Pier Paolo Bo Prezzo di copertina: € 8,00 Potrebbe essere una risposta alla crisi fi-
SEE in Italia (Ministero dell’Ambiente,
redazione@energeomagazine.com Abbonamento a 6 numeri € 40,00 nanziaria globale: l’energia rinnovabile non
della Tutela del Territorio e del Mare).
solo aiuta a migliorare il clima, ma potrebbe
Marketing: • Anna Moreno, coordinatrice di Desire- Diffusione on line: rivelarsi una formidabile leva economica.
Luigi Letteriello Net-Project. www.distrettoenergierinnovabili.it Basti pensare che i 700 miliardi di dollari
334 120.71.85 Dipartimento Innovazione-Enea. www.campagnaseeitalia.it messi a disposizione dal governo america- siddetto “Pacchetto 20-20-20”. Lo sanno bene i Comuni che stanno mo-
• Marzio Flavio Morini, presidente Com- www.edipress.net no per salvare Wall Street equivalgono al Il Ministero dell’Ambiente punta sulla fon- strando un grande interesse al Patto dei
Progetti speciali e Pubblicità: missione Ambiente dell’ANCI Direzione,Redazione,Abbonamenti costo di un anno di petrolio importato. Il ti rinnovabili, il cui sfruttamento può se- Sindaci (Covernat of Mayors), l’iniziativa
Videomedia.com (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Edipress Communications Sas neopresidente ha promesso in campagna riamente contribuire alla indipendenza promossa nell’ambito della Campagna
marketing@energeomagazine.com • Davide Poli, dipartimento di Sistemi Corso Re Umberto. 82 10128 Torino elettorale la fine della dipendenza dal pe- energetica nazionale e a diminuire i dan- SEE in Italia dal Ministero dell’Ambiente e
elettrici e Automazione Università di Pisa. (+39)11 5682082 trolio del Medio Oriente e del Venezuela ni all’ecosistema. Un aggiornamento sul- della Tutela del Territorio e del Mare (che
Segreteria di Redazione: 335 60.60.490 - 334 120.71.85 entro 10 anni. Come? 150 miliardi di dollari le prospettive future e gli appuntamenti coordinerà le azioni al fine di coinvolgere
• Piero Sardo, Presidente della Fondazione
Anna Seravelli www.edipress.net di investimenti nelle energie rinnovabili, mi- internazionali che nell’Anno mondiale del un numero sempre maggiore di piccole e
Slow Food per la Biodiversità.
abbonamenti@energeomagazine.com nori consumi di elettricità entro il 2020 (per clima, dovranno portare a una riduzione grandi città). Si tratta di un’efficace azione
Progetto e realizzazione grafica: • Alessandro Vercelli, docente di Economia
una quota del 15%), riduzione dell’80% dei delle emissioni di anidride carbonica, potrà per promuovere una politica energetica
Meakiki Communication e Ambiente Università di Siena. Uffici di Corrispondenza: gas tossici entro il 2050. Questa la ricetta esserci a breve, ora che gli scenari stanno comune e la sostenibilità ambientale con il
www.meakiki.com - info@meakiki.com Firenze, Via Bellini, 58 per trasformare gli Stati uniti in una Low cambiando soprattutto in vista della Con- coinvolgimento di piccole e grandi comu-
Collaboratori: +39055 368123 (Seravelli). Carbon Economy, un’economia a basse ferenza di Copenhagen che, nel dicembre nità locali (ma anche di sistemi di impresa
Comitato Scientifico Micaela Barilari (Toscana), Puccio Corona emissioni di carbonio. 2009, dovrà rivedere e sostituire gli accordi che sapranno innovare) che si vorranno im-
• Dipak Pant, professore di Antropologia e (inviato), Claudio Chiaves, Diego Favarato, Stampa E l’Europa? Il vecchio Continente non ha di Kyoto. I progetti del Ministero dell’Am- pegnare in obiettivi ambiziosi da realizzare
Economia, fondatore e direttore dell’Unità Claudia Grandi, Viviana Lupi (Trentino), Società Tipografica Ianni Srl scoperto il verde negli ultimi mesi, ma ci biente vanno in questa direzione: cittadini e entro il 2020. E proprio sulla scommessa
di Studi Interdisciplinari per l’Economia Piero Minuzzo (Valle d’Aosta), Luisella Strada Circonvallazione, 180 - Santena punta da anni. Il presidente della Com- imprese sono stimolati a prendere coscien- dei territori che hanno scelto di puntare
Sostenibile presso l’Università di Castel- Duilia Meozzi (Emilia-Romagna), Marcello tel. 011 9492580 missione Europea José Manuel Barroso ha za del loro ruolo primario nell’aumentare sulle fonti rinnovabili, punta la campagna
lanza. Paris (inviato), Paola Roveglia, Alessandro sottolineato come “le proposte dimostrano l’efficienza energetica degli edifici. “Energia Sostenibile per l’Europa” (Sustai-
• Carlin Petrini, fondatore e presidente di Sbrana. Registrazione Tribunale di Torino che gli obiettivi fissati l’anno scorso sono I Comuni, come si evince nell’ultimo Rap- nable Energy for Europe - SEE), così come
Slow Food, è tra le 50 persone che “potreb- N° 4282 del 18-12-1990 realizzabili sia dal punto di vista tecnolo- porto di Legambiente (Comuni Rinnovabili l’hanno chiamata a Bruxelles nel novembre
bero salvare il pianeta”, secondo l’autore- Fotografie: Copywrite Energeo Magazine gico che economico e offrono opportunità 2009), hanno imparato la lezione rispon- 2005, quando è stata lanciata dalla Com-
vole quotidiano The Guardian, il quale ha Gerry Annone, Comune di Carmagnola, Edipress Communications Sas commerciali senza precedenti a migliaia di dendo massicciamente alla domanda di missione europea con l’obiettivo di pro-
stilato una lista di personalità che si sono Mauro Comodi, Cosvig, Comunicazione imprese europee. Le misure previste accre- energia pulita. Secondo l’indagine c’è stato muovere una produzione e un utilizzo più
distinte per il loro impegnonel combattere e territorio, CVA, Ufficio Stampa Enel, Periodico bimestrale sceranno significativamente il ricorso alle un salto impressionante nella crescita de- intelligente dell’energia.
inquinamento ed effetto serra, nella salva- Provincia di Genova, Metan Alpi Sestriere, Poste Italiane Spa fonti energetiche rinnovabili in tutti i paesi gli impianti installati nel territorio italiano. In questo numero, Energeo Magazine
guardia degli ecosistemi, nella promozione Ministero dell’Ambiente, Orano Pippucci, Spedizione Postale Dl 353/2003 e imporranno ai governi obiettivi giuridica- Sono 5.991 i Comuni in Italia dove è stato dedica uno speciale a questa importan-
di metodi di sviluppo sostenibile. Renael, Presidenza Regione Toscana, Co- (conv. in L.27.02.2004 n.46) art.1,
mente vincolanti. La lotta ai cambiamenti installato almeno un impianto, erano 3.190 tissima iniziativa dell’UE ed alla Settimana
mune di Scansano, Uffcio Stampa Shell, comma 1, CB/Torino-n.1, anno 2009.
• Vincenzo Antonucci, Dirigente di ricerca climatici è la grande sfida politica che la no- solo un anno fa, in pratica le fonti pulite che dell’Energia Sostenibile che si è svolta, con
Distretto Tecnologico del Trentino, Presi- stra generazione deve affrontare”. “La no- fino a 10 anni fa interessavano con l’idroe- grande successo, a febbraio a Bruxelles. Il
CNR-ITAE.
denza Regione Vallle d’Aosta. Il periodico Energeo Magazine è
• Andrea Chiaves, progettista emerito di stra missione, o meglio il nostro dovere - ha lettrico e la geotermia una porzione limita- nostro giornale è diventato, in collabora-
iscritto nel Registro degli Operato-
impianti innovativi di cogenerazione e aggiunto - è definire un quadro politico che ta del territorio italiano, oggi sono presenti zione con il Ministero dell’Ambiente, una
Gli articoli e le note firmate esprimono solo ri della Comunicazione (ROC)
teleriscaldamento. consenta di trasformare l’economia europea nel 79% dei Comuni. Uno dei risultati più cinghia di trasmissione a sostegno della
l’opinione dell’autore e non impegnano la di- N° iscrizione 17843
in un’economia più attenta all’ambiente, e interessanti è che cresce la diffusione per Comunicazione destinata al territorio, an-
• Sergio De Sanctis, manager e progettista rezione e la redazione di Energeo Magazine. continuare a guidare l’azione internazionale tutte le fonti e i parametri presi in consi- che per iniziative riguardanti le partnership
settore Idrogeno. Questo periodico
volta a proteggere il nostro pianeta”. derazione. Questi dati mostrano come le interessate all’attuazione della Campagna
• Antonio Frattari, direttore Centro è associato
Gli obiettivi fissati a Bruxelles dall’Unione energie pulite siano la migliore soluzione “ENERGIA SOSTENIBILE PER L’EUROPA-
Universitario Edifici Intelligenti Università all’Unione Stampa
Europea nel cosiddetto “pacchetto 20- non solo per uscire dalle fonti fossili e sal- SEE” presentate dai diversi attori del pano-
di Trento. Periodica Italiana.
20-20” prevedono-entro il 2020- risparmi vare il pianeta dai cambiamenti climatici ma rama energetico europeo.
energetici (+20%) e la riduzione delle emis- anche per rispondere alla crisi economica e Insomma un numero ricco di notizie, spun-
sioni di Co2 (-20%). E’ la sostanza del co- per guardare con ottimismo al futuro. ti, curiosità, approfondimenti.

4 5
Sommario
SCENARI INTERNAZIONALI ANNIVERSARI
32 IRENA, YES WE CAN 52 METAN ALPI SESTRIERE:
CHE BELLA IMPRESA
35 INTERVISTA A CORRADO CLINI
Direttore Generale del Ministero
dell’Ambiente e della Tutela del Territorio TECNOLOGIA E PRODOTTI
e del Mare 58 LISCIO COME L’OLIO
Le prestazioni di Shell Mysella
PRIMO PIANO
36 TOSCANA, VEDI ALLA VOCE SOSTENIBILITÀ DOSSIER GEOTERMIA
37 LA CRPM 60 SI PUÒ ESTRARRE CALORE DALLA TERRA?
Un laboratorio di idee per l’europa
62 QUANDO IL KNOW-HOW SULLA
GEOTERMIA PARLA ITALIANO
VIAGGIO NELL’ITALIA SOSTENIBILE
64 LA TOSCANA PARTNER IDEALE PER FAR
38 VALLE D’AOSTA: UNA REGIONE 10 E LODE DECOLLARE AL GEOTERMIA IN EUROPA
40 CVA: CHIARE, FRESCHE E REDDITIZIE ACQUE

6 10 30 42 RIGENERGIA 2009
67
ENERGIA E IMPRESE
VAI COL VENTO

NOTIZIE DAL TERRITORIO 68 LEITWIND: UN SUCCESSO TUTTO ITALIANO

44 LA RETE VIRTUOSA DELLE PROVINCE 69 LEITNER TECHNOLOGIES,


SPECIALE EUSEW DEL NORD OVEST CI PIACE ARRIVARE PRIMA NEL FUTURO!
Edipress Communications - Torino - Periodico bimestrale - Poste Italiane Spa - Spedizione postale Dl 353/2003 (conv. In L.27.02.2004 n.46) art. 1, comma 1, CB/Torino - anno 2 numero 1 - Marzo Aprile 2009 - Abbonamento a 6 numeri 40 euro.

Media Partner
Campagna Sustainable Energy Europe
Periodico delle Comunità Eco-Sostenibili,

6 ENERGIA SOSTENIBILE PER L’EUROPA 70 DISTRETTI TECNOLOGICI, L’ESEMPIO


Comuni aderenti al Patto dei Sindaci,
Partnership Campagna Sustainable Energy Europe,
Distretti Energetici, Poli di Ricerca e dell’Innovazione Tecnologica

Anno 2 - Numero 1 (Marzo-Aprile 2009)


Prezzo di copertina 8,00 euro
Copia omaggio. La campagna SEE in Italia INTERVISTA AD ALESSANDRO REPETTO VIRTUOSO DEL TRENTINO
La preziosa alleanza 8 AWARDS 2009 46 VOGLIAMO RIDARE SPERANZE E
dei Sindaci virtuosi L’Oscar delle best practices PROSPETTIVE ALLA NOSTRA GENTE AZIENDE E TERRITORIO
La sorpresa dei piccoli Comuni
Il ruolo strategico delle Agenzie Locali

10 IL PATTO DEI SINDACI 72 LA STORIA (DELL’ENERGIA PULITA)


SPECIALE ANCI AMBIENTE SIAMO NOI
Enel Green Power
48 ENERGIA PULITA, PROPOSTE CHIARE E
TRASPARENTI
A colloquio con Marzio Flavio Morini, PERISCOPIO
Speciale Bruxelles Campagna SEE PRIMO PIANO

Decolla Energia Sostenibile


Le Partnership Italiane che hanno
aderito all'azione del Ministero Presidente Commissione Ambiente ANCI 72 NEWS E APPUNTAMENTI
Il Patto per l’Europa dell’Ambiente e della Tutela del
Territorio e del Mare nel

dei Sindaci
Settimana della sostenibilità, promuovere la Sostenibilità
EUSEW 9-13 febbraio 2009 Energetica ed Ambientale in Italia
attraverso la Campagna SEE

14 VIAGGIO NELL’ITALIA DELLE BEST PRACTICES


I numeri della Campagna SEE in Italia
16 I PARTNERS DELLA CAMPAGNA SEE IN ITALIA 2005-2009
18 MOLTO PIÙ DI UNA SEMPLICE PROMESSA

20 LA GRANDE FAMIGLIA DEI SINDACI VIRTUOSI


22 I VOLTI E LE SCELTE

26 UN SUCCESSO TUTTO ITALIANO


La notte degli Oscar della sostenibilità
28 LE ALTRE INIZIATIVE REALIZZATE IN ITALIA

31 PROTAGONISTI PER UN GIORNO

35 48 68
6 7
Speciale EUSEW 2009 Speciale EUSEW 2009

TRE ANNI DI SUCCESSI

S
embra ieri, quando partì
Impennata di adesioni alla il primo anno di Campa-
gna SEE.
campagna SEE in Italia, Decollò subito nel modo giu-
circa cinquanta le nuove sto: 16 partnership aderirono
partnership nel 2008 al progetto della Commissio-
provenienti da tutte le parti ne Europea.

Brussels map
Ancora un salto in avanti si
d’Italia. fece nel 2007, rispetto ai già SSÉE
DE
LOUIN
VA
PLACE
5 CHAU SAINT-JOSSE

buoni risultati dell’anno pre- MADOU

cedente. SQUARE SQUARE RUE DESPATRIOTES

Si registrò l’attivazione sul


MARIE AMBIORIX
LOUISE
ARTS-LOI

territorio di 38 partnership.

RUE ARCHIMEDE
RUE RUE

E
GENT

GN
DE STEV G
LA IN ER

MA
Tappe che portarono, senza
LOI NB

LE
S ART
E
CROT

RE

AR
DE
MAELBEEK
1

CH
AVEN D DU
E

DE
NU

D
molti affanni (ma con tan-
RUE E

BL
DE 2 AV

UE
EVAR
LA
12 LOI SCHUMAN

LON
BOUL

E
RUE 14

TRÊV
ROND-POINT

to lavoro di divulgazione da

D’AR
BEL SCHUMAN
LIA 7
RD
9 11

DE

DEL
RU E
3 8
AN NT

RUE
parte dei responsabili del Mi-

BREY
TRONE E V LA PARC DU CINQUANTENAIRE
RUAER

A Bruxelles (9-13 Febbraio Le iniziative presenti nel


M

RUE
CH
SQUARE

nistero) ai risultati attuali: ol-


RUE BEL

EE
4 LIARD

AVEN
DE MEEUS

D’ETTE
nostro Paese nell’ambito
PLACE DU

2009) le “best practices”

UE
LUXEMBOURG

RU
tre 100 partnership, appunto.

RU
E

D’AU
RBEEK

E
DU
10 PARC LEOPOLD

PA

DE
RN

DERG
13

EZ
dell’attuazione della

MO
AS
italiane hanno ben figurato

WIRT
Tanta soddisfazione per la
PLACE

SE

HEM
JOURDAN

RUE
alla Settimana della campagna SEE hanno vocazione dell’Italia ai temi recente, terza edizione della W AVRE
CHAUSSÉE DE

dell’energia sostenibile e della Settimana Europea dell’Ener-


Sostenibilità, Eusew 2009. superato quota 100, la salvaguardia ambientale si è gia Sostenibile (EUSEW 2009) 09/13/2009
Decolla anche il Patto dei migliore performance
6

manifestata nell’ambito della che si è svolta a Bruxelles.


Sindaci. tra tutti gli Stati membri
dell’Unione Europea.
UNA CONCRETA COOPERAZIONE

L
a grande kermesse quello di mostrare come la della campagna SEE e del “L’evento - ha dichiarato
La Campagna SEE in Italia (Sustainable Energy for Europe) dell’Energia Sostenibi- campagna SEE e il Patto dei Patto dei Sindaci a livello na- Fabrizio Barbaso, vice-di-

Energia sostenibile
le per l’Europa ha visto Sindaci possano contribuire zionale, al fine di promuove- rettore DG TREN - mostra
confrontarsi i diversi portato- alla strategia nazionale per il re i migliori esempi sui temi come la cooperazione tra la
ri di interesse del panorama raggiungimento degli obiet- dello sviluppo sostenibile nei Commissione Europea e uno
energetico europeo tra i qua- tivi al 2020. diversi ambiti territoriali e, Stato Membro nella gestio-
li anche i rappresentanti de- E’ emerso che le priorità della ad esempio, sottolineare e ne a livello nazionale della

per l’Europa
gli enti locali e dell’industria Campagna SEE in Italia sono potenziare le sinergie tra le campagna SEE possa effet-
italiana della sostenibilità. Si la definizione di impegni da diverse Comunità che han- tivamente contribuire al rag-
intrecciavano dialetti e lin- parte degli attori pubblici no già iniziato a percorrere giungimento degli obiettivi
gue diverse, dentro i Palazzi e privati e la promozione di la strada verso uno sviluppo posti dall’Unione Europea al
dell’Ue e fuori nelle strade e best practices nelle diverse sostenibile”. 2020”.
nei locali di Bruxelles, in un aree e settori strategici di
clima di un continuo e sim- attuazione della Campagna

E’
come un prezioso vademecum, pea con l’obiettivo di promuovere una lando, benchè suscettibile di ulteriori patico confronto. (Comunità Sostenibili, Edili-
utilissimo per chi si occupa di produzione e un utilizzo più intelligen- margini di miglioramento. Il nostro Pa- Il convegno dal titolo “La cam- zia, Trasporti, Fonti di Energia
energia sostenibile. E al tempo te dell’energia. Nell’ambito della cam- ese risulta tra i paesi più attivi avendo pagna SEE e il Patto dei Sin- Rinnovabile, Efficienza Ener-
stesso rappresenta uno stimolo, una pagna Energia sostenibile per l’Europa presentato, nell’ambito della Campa- daci: insieme verso gli obiet- getica, Risparmio Energetico,
vetrina. Ma è più semplice definirla (SEE) sono state oltre 600 le partnership gna SEE in Italia, 49 nuove partnership tivi del 2020” organizzato lo Strumenti Finanziari, Comu-
campagna “Energia Sostenibile per attivate dal 2005 ad oggi e, tra queste, attivate nel corso del 2008 e portando scorso 12 Febbraio nel Char- nicazione, Formazione, Edu-
l’Europa” (Sustainable Energy for Euro- 251 attivate in tutta Europa nel corso a oltre 100 il numero totale delle part- lemagne Building a Bruxelles cazione) al fine di replicare le
pe - SEE), così come l’hanno chiamata a dell’anno appena trascorso (2008). nership attivate nel periodo 2005-2008. dal Ministero dell’Ambiente azioni sul territorio, attrarre
Bruxelles nel novembre 2005, quando è In Italia, a tre anni dal suo lancio, que- E’ senz’altro il miglior risultato tra tutti e della Tutela del Territorio e gli investimenti e aumentare
stata lanciata dalla Commissione euro- sta iniziativa sta definitivamente decol- gli Stati membri dell’UE. del Mare, focal point nazio- l’impegno sociale e politico
nale della campagna “Ener- sui temi dell’energia sosteni-
gia Sostenibile per l’Europa bile.
UN VINCITORE ASSOLUTO ITALIANO (SEE)”, ha richiamato un gran “Questo evento - ha affer-

P
pubblico, ed è stata l’occasio- mato Corrado Clini, diret-
uò stupire ma un quinto delle nibilità ambientale. Nel corso della Produttori Agricoli Acque Minerali
ne per analizzare i risultati e tore generale del Ministero
Nominations europee dei Premi Settimana della Sostenibilità, EUSEW Umbre, la statuetta è stata consegna-
le prospettive di sviluppo del dell’Ambiente e della Tutela
Awards 2009 (l’Oscar delle best 2009, nella più rappresentativa sala ta al presidente Renato Cami.
rapporto di cooperazione in del Territorio e del Mare - è
practices) era costituito da iniziative del prestigioso teatro Albert Hall, Un gran bel risultato e certamente un
atto tra la Commissione Eu- stato utile per presentare la
proposte da partners della Campa- sono stati resi noti i vincitori assoluti buon inizio per una Campagna che si
ropea e uno Stato Membro concreta cooperazione in
gna SEE in Italia. per ogni Categoria. propone nel nostro Paese di fornire il
nell’ambito della campagna atto tra la Commissione Eu-
Cinque candidati italiani si sono pre- Gli italiani si sono comportati bene: supporto necessario per il raggiungi-
SEE e del Patto dei Sindaci. ropea e uno Stato Membro Corrado Clini, direttore generale del Ministero dell’Ambiente e
sentati al rush finale per la conquista nella Categoria Comunità Sostenibi- mento degli obiettivi posti dall’Unio-
Scopo del convegno è stato nell’ambito dell’attuazione della Tutela del Territorio e del Mare
delle statuette-simbolo della soste- li si è classificato primo il Consorzio ne Europea al 2020.

8 9
Speciale EUSEW 2009 Speciale EUSEW 2009

AWARDS 2009

L’Oscar delle
best practices
TAV. DESCRIZIONE D ATA

STUDIO SANNAADV
AGENZIA DI COMUNICAZIONE & DESIGN.
11 PROGETTO MARCHIO
ISTITUZIONALE
07/03/2007
BOZZETTO N.
VERSIONE ORIZZONTALE
0504-06 / C
CLIENTE VAR. AL N. DESIGNER COLORI

REGIONE VALLE D’AOSTA 9 MASSIMILIANO SANNA


Direttore Creativo
Pant. 871 U
Pant. 877 U
Pant. 032 U
Pant. Black

Il 10 febbraio 2009 sulla passerella Applausi per il Consorzio Produttori Le 5 Nominations italiane, tutte
del Premio Awards 2009 (l’Oscar delle Agricoli Acque Minerali Umbre che incluse nella strategia congiunta con
“best practices”), allestita nella superba con un progetto per la produzione il Ministero dell’Ambiente e della
Sala multifunzionale dell’Albert Hall, di energia da biomasse agricole Tutela del Territorio e del Mare, tra
(Avenue Eudore Pirmez, 9), dove locali, si è aggiudicato l’ambito le 25 selezionate dalla Commissione
sono stati resi noti i vincitori assoluti premio nella categoria Comunità Europea nelle diverse Categorie,
per ogni Categoria, nel corso della Sostenibili. Si è sperato fino all’ultimo rappresentano il compimento di
Settimana della Sostenibilità, EUSEW nei premi assoluti anche per le un lavoro effettuato con molta
2009, si sono presentate le cinque altre partnership segnalate battute determinazione ad ampio raggio in
candidature italiane. proprio sul filo di lana. ogni area di intervento.

I candidati italiani agli Awards 2009.

GUARDIAMOLI PIU’ DA VICINO

Premi e concorsi, si sono rivelati,


in questi ultimi anni, strumenti in
linea con i criteri di competitivi-
tà indicati dall’Unione Europea,
Nella categoria Programmi di La Commissione, ha poi indivi- Infine, nella categoria Comu- e idonei a far emergere le ec-
cooperazione (la Campagna duato nella categoria Dimo- nita’ Sostenibili ci sono altre cellenze dell’innovazione nelle
SEE individua anche queste ini-
ziative), l’Istituto Oikos si è con-
strazione e Disseminazione, 2
Nominations italiane: l’Agenzia
due Nominations italiane: il
Consorzio Produttori Agrico-
forme integrate di governo del
territorio. Non è però solo la li- Valle d’Aosta
traddistinto con il progetto BEST
RAY per la promozione di servizi
CasaClima di Bolzano con la
prima CERTIFICAZIONE ENER-
li Acque Minerali Umbre con
un progetto per la PRODUZIO-
sta di riconoscimenti conquistati
o che si potrebbero conquistare cuore d’Europa
energetici nelle aree rurali della GETICA DEGLI EDIFICI (dal 2002) NE DI ENERGIA DA BIOMASSE in futuro, a rendere interessante
Tanzania. e la Provincia di Reggio Emilia AGRICOLE LOCALI e Anci Ideali la Campagna SEE. E nemmeno
Centoventimila abitanti in un territorio di 3262 km2 che confina a nord con la Svizzera,
metroaosta.it
con il progetto ECO-ABITA sulla (che è una Fondazione per le solo la tecnologia o la disponi-
riduzione dei consumi energeti- politiche urbane europee) con bilità di risorse economiche. A a sud e a est con il Piemonte e a ovest con la Francia: la Valle d’Aosta, la più piccola
ci nelle abitazioni. un progetto di SUPPORTO ALLA volte basta un’idea, semplice e
DIFFUSIONE DEL PATTO DEI
regione d’Italia, integralmente e autenticamente montanara, si trova in un ampio
vincente. Basta crederci.
SINDACI IN ITALIA. quadrilatero delimitato dalle cime più alte d’Europa – il Monte Bianco, il Cervino, il
Monte Rosa, il Gran Paradiso. Divisa in 74 comuni e otto comunità montane, la regione
ha per capitale Aosta, città di 35.000 abitanti, situata proprio al centro della Valle, in un
IL PERCORSO DELLA CAMPAGNA SEE
punto strategico per le vie di comunicazione. Aosta, fondata dai Romani nel 25 a.C., è
Cominciamo ad individuare il percorso della ziativa (www.campagnaseeitalia.it) avviata un ricca di un patrimonio storico e artistico di grande rilievo, che rappresenta una preziosa
Campagna SEE. I coordinatori del Ministero anno fa, che ha già coinvolto i sindaci delle testimonianza del passato: dai resti dei primi insediamenti del neolitico e dell’età del
dell’Ambiente, infatti, rilanciano al termine città europee al fine di migliorare in maniera bronzo agli imponenti capolavori dell’epoca romana, dell’arte sacra e romanica del
del successo ottenuto quest’anno a Bruxel- significativa l’efficienza energetica negli am-
Medioevo. Il patrimonio di lingua, cultura, storia e tradizione deriva infatti proprio dalla
les, alimentando anche l’altro aspetto della bienti urbani, ove le politiche e misure ine-
Campagna: la promozione e l’incremento renti alcuni settori chiave, come i trasporti, sua posizione unica di “carrefour” tra le diverse culture francese, italiana e tedesca. Oltre
delle partnership e il Patto dei Sindaci, un’ini- risultano più importanti. alle due lingue ufficiali della Regione, l’italiano e il francese, vi è infatti anche uno spazio
linguistico germanofono, localizzato nella valle del Lys.

10 www.regione.vda.it 11
www.lovevda.it
Speciale EUSEW 2009

Il Patto
dei Sindaci

I
l Patto dei Sindaci, dopo un primo missione José Manuel Barroso. Erano provincia di Salerno, accompagnati città europee, in prima fila i sindaci di lista. Il Presidente del Comitato delle Manuel Barroso, il Commissario Eu-
anno di rodaggio, si è ritrovato presenti i Comuni italiani che hanno dall’assessore alle problematiche Am- Budapest, Gábor Demzky, di Ambur- Regioni, Luc van den Brande ha detto ropeo per l’Energia, Andris Piebalgs,
definitivamente sulla rampa di lan- già approvato in Consiglio comunale bientali, Angelo Paladino, tutti con la go, Ole von Beust, di Madrid, Alberto che «Il Patto dei Sindaci è un´ iniziativa ed altri rappresentanti delle istituzio-
cio: è stato ufficialmente varato il 10 una delibera che impegna la città al ferma intenzione di aderire formal- Ruiz Gallardón, di Riga, Janis Birkse, eccellente che si svilupperà in collabo- ni europee, accogliendo nell’Emici-
febbraio scorso, nell’ambito di Eusew raggiungimento degli obiettivi con- mente al Patto al più presto. e di Växjö (Svezia), Bo Frank. Nessu- razione con il Comitato delle Regioni. clo del Parlamento Europeo, sindaci
2009, con l’obiettivo di coinvolgere tenuti nel Patto dei sindaci. Al mo- I due Enti provinciali costituiscono le na ricetta uguale per tutti e nessun Gli obiettivi ambiziosi che l´Europa si e rappresentanti di città e Comuni
piccole e grandi municipalità italiane mento figurano 28 città, tra cui Tori- prime strutture territoriali di supporto modello da seguire - “non ci sono è data per ridurre le emissioni di gas provenienti da tutta Europa, hanno
ed europee. La cerimonia è apparsa no, Verona, , Padova, Bolzano, Rimini, a questa iniziativa, altre sono in fase di città perfette”, ha spiegato il sindaco serra possono essere realizzati solo at- lanciato un forte invito a collaborare
subito solenne, iniziativa esemplare e Alessandria, Ancona e Foggia. Ma costituzione. di Madrid Alberto Ruiz-Gallardon - traverso lo sforzo congiunto e convin- nel sostegno degli impegni assunti
di grande effetto mediatico, sotto i c’erano molti osservatori di Enti locali In Europa sono già funzionanti le ma per ridurre i gas ad effetto serra to degli enti locali e regionali. Il Patto dal Consiglio europeo in materia di
riflettori di televisioni di mezza Euro- provenienti dall’Italia che si accingono strutture di supporto di Huelva, Pa- e raggiungere una maggiore efficien- non è fatto soltanto per le grandi città, lotta ai cambiamenti climatici e pro-
pa. Circa 400 città si sono impegnate a sottoscrivere l’impegno, tra questi il sque Country, Stuttgart. za energetica i comuni europei sono ma si rivolge anche alle città minori e mozione delle energie rinnovabili. Il
formalmente con la firma di un Pat- sindaco di Genova Marta Vincenti, Nutrite le rappresentanze dei sindaci pronti a invertire la rotta in tanti set- ai comuni più piccoli e li incoraggia a presidente della Commissione José
to a raggiungere una riduzione delle nella veste anche di presidente della delle varie regioni. C’erano i sinda- tori, da quello dell’edilizia fino ai tra- aderire all´iniziativa e a sottoscrivere Manuel Barroso ha sottolineato come
emissioni di CO2 superiore a quella Fondazione ANCI IDEALI. ci dell’Umbria e della Liguria, Emilia sporti pubblici e a scambiarsi le buone l´impegno per l´ambiente. Dal canto “le proposte dimostrano che gli obietti-
del 20% indicata dall’UE entro il 2020. Da tutta Europa sono arrivati a Bru- Romagna, Alto Adige e Veneto. Il sin- pratiche”. Un impegno ribadito, no- suo, il Comitato delle Regioni sta stu- vi fissati l’anno scorso sono realizzabili
L’ambizioso e non facile obiettivo per xelles centinaia di sindaci e assessori, daco Franco Loris Greco di Cerisano, nostante la Commissione non abbia diando come creare una rete delle città sia dal punto di vista tecnologico che
la lotta al cambiamento climatico è tra loro anche le fasce tricolori dei pri- in provincia di Cosenza, tra i primi ad inserito tra gli interventi anti-crisi, e regioni che hanno firmato il Patto, in economico e offrono opportunità com-
stato sancito nell’emiciclo del Par- mi cittadini italiani come quelli giunti aderire al Patto a livello europeo, ha da attuare con l’utilizzo di 5 miliardi modo da diffondere tra loro le miglio- merciali senza precedenti a migliaia di
lamento europeo da tanti rappre- dalla provincia di Milano, accompa- rappresentato la Calabria. di euro di fondi Ue non spesi, quelli ri pratiche ed esperienze». Nel giorno imprese europee. Le misure previste
sentanti di grandi e piccole città alla gnati dall’assessore provinciale all’am- Alla cerimonia inaugurale sono inter- per ridurre l’inquinamento delle cit- della Cerimonia del Patto, il Presiden- accresceranno significativamente il ri-
presenza del presidente della Com- biente Bruna Brembilla, quelli della venuti oltre 100 sindaci di altrettante tà, che pure figuravano in una prima te della Commissione Europea, José- corso alle fonti energetiche rinnovabili

12 13
Speciale EUSEW 2009 Speciale EUSEW 2009
gente dell’energia. Ci siamo fonti di energia rinnovabi- in Italia. Energeo Magazine l’iniziativa della Commissio-
in tutti i paesi e imporranno l’adesione, l’aver già appro- canto suo, Corrado Clini, Di- già impegnati con i nostri le, del risparmio energetico si appresta ad essere punto ne Europea più ambiziosa
ai governi obiettivi giuridica- vato una Delibera del Consi- rettore Generale del Mini- interlocutori del Ministero e dell’efficienza energetica di riferimento per i Comuni promossa finora per coin-
mente vincolanti. La lotta ai glio Comunale che impegna stero dell’Ambiente e della dell’Ambiente a presentare inserite nelle diverse aree di “virtuosi” e per gli Enti locali volgere i cittadini nella lot-
cambiamenti climatici è la la città al raggiungimento Tutela del Territorio e del le più significative iniziative cui si compone la Campagna che hanno aderito o stanno ta contro i cambiamenti cli-
grande sfida politica che la degli obiettivi contenuti nel Mare “sono il primo punto di avviate nel territorio che si SEE, cogliendo gli aspetti si- aderendo al Patto dei Sin- matici e il riscaldamento del
nostra generazione deve af- Patto dei Sindaci. contatto tra i cittadini e l’am- concentrano sui temi delle gnificativi della Campagna daci (Covenant of Mayors), pianeta.
frontare”. Le città che si impegneran- ministrazione pubblica. Il loro
“La nostra missione, o meglio no nell’ambito del Patto dei ruolo nelle attività di comu-
il nostro dovere - ha aggiunto Sindaci dovranno adottare nicazione ed informazione è PROCEDURE SEMPLICI E ACCESSIBILI
- è definire un quadro politico uno specifico Piano di Azio- cruciale e spesso più efficace

O
che consenta di trasformare ne finalizzato a sostenere gli delle iniziative a livello euro- ra con l’aiuto del tratta della solita aria fritta.
l’economia europea in un’eco- obiettivi fissati dall’Unione peo, nazionale o regionale”. Le città italiane che hanno già Coordinatore del- ”Occorre collaborare con-
nomia più attenta all’ambien- Europea. In particolare, il “Il Ministero dell’Ambiente e approvato la Delibera del Con- la Campagna SEE cretamente - dice Antonio
te, e continuare a guidare principale obiettivo consiste della Tutela del Territorio e del siglio Comunale, come adesione
in Italia, Antonio Lumicisi, Lumicisi - affinché gli obiet-
formale al Patto dei Sindaci, in-
l’azione internazionale volta a nella riduzione di almeno il Mare, focal point per l’attua- che per conto del Ministe- tivi fissati nelle partnership
vitate a Bruxelles alla Cerimonia
proteggere il nostro pianeta”. 20% delle emissioni di CO2 zione della campagna Energia del Patto dei Sindaci: ro dell’Ambiente segue co- già attivate vengano rag-
Il commissario Andris Pie- attraverso una maggiore Sostenibile per l’Europa (SEE) stantemente l’evolversi della giunti con successo”.
balgs, responsabile per la efficienza energetica, un in Italia” - ha aggiunto Clini Abano Terme (Pd) Campagna SEE, proviamo “Il Ministero e la Commissio-
politica energetica, ha affer- maggior ricorso alle fonti di - “sta coordinando le azioni a Affi (Vr) ad entrare nel labirinto ne - precisa Lumicisi - hanno
mato che “in un momento di energia rinnovabile e ad ap- livello nazionale al fine di so- Alessandria delle procedure che trop- presentato la loro strategia
crescita dei prezzi del petro- propriate azioni di promo- stenere e coinvolgere sempre Ancona po spesso, a torto, costitu- congiunta finalizzata a gesti-
lio e di preoccupazione per zione e comunicazione. Al- più città nell’iniziativa”. “L’an- Andora (Sv) iscono valichi impraticabili. re l’azione europea a livello
il clima, le fonti energetiche tre informazioni si potranno no 2008 - ha concluso Clini L’obiettivo è il monitorag- nazionale attraverso l’attua-
rinnovabili ci offrono un’op- trovare nel nuovo sito inter- - è stato eccezionale per la
Arzignano (Vi)
gio e l’esplorazione delle zione della Campagna SEE
portunità che non possiamo net (www.eumayors.eu) del partenza del Patto dei Sindaci Atrani (Sa) diverse aree della Campa- nel nostro paese, occorre ora
lasciarci sfuggire. Ci aiute- Patto dei Sindaci (Covenant nel nostro Paese: 28 città, dal Avigliana (To) gna attraverso nuove ed che ci sia l’impegno di tutti,
ranno a ridurre le emissioni of Mayors), che fungerà da nord al sud dell’Italia hanno Bevagna (Pg) innovative partnership su piccole e grandi realtà”.
di CO2, a rendere più sicuro portale e struttura di sup- già preso un impegno ufficia- Bolzano tutto il territorio nazionale Cominciamo dal nostro pic-
il nostro approvvigionamen- porto per le città parteci- le per rispettare gli obiettivi Campagna (Sa) per dimostrare che non si colo ma efficace contributo. Antonio Lumicisi, coordinatore Campagna SEE in Italia
to energetico e a sviluppare panti e per i cittadini. del Patto e il 2009 sarà l’anno Casola di Napoli (Na)
la crescita e l’occupazione in Sul sito della campagna SEE nel quale i primi Piani di Azio- Castelnuovo del Garda (Vr)
un settore ad alta tecnologia in Italia (www.campagnase- ne vedranno la luce inserendo Idee giovani e concrete alla base del successo.
Cerisano (Cs)
e in pieno sviluppo. Se riusci- eitalia.it) una sezione speci- le città tra gli attori principali
remo a compiere uno sforzo fica è dedicata al Patto dei per la riduzione delle emissio-
Corciano (Pg)
Correggio (Re) Dott. Lumicisi c’è qual- comunicazione e formazione livello locale con un’azione za e sensibilità verso i temi
ora, l’Europa sarà in grado di Sindaci. ni di gas serra”. cosa che vuole ricordare ai diversi livelli e nei diversi sinergica di livello europeo, dell’energia sostenibile ci aiu-
guidare la corsa verso l’eco- “Le città hanno la capacità Con tale atto queste città Foligno (Pg)
dopo tre anni di lavoro settori della società civile). nazionale e locale”. terà a velocizzare il processo
nomia a basse emissioni di di intraprendere grandi ini- dichiarano di attivarsi con- Foggia
per la promozione di que- Per quanto riguarda poi il Possiamo dire che è scop- verso una società a basso
carbonio di cui il pianeta ha ziative mettendo in sinergia cretamente nella riduzione Lodi sta campagna? Patto dei Sindaci, iniziativa piata la febbre dell’ener- contenuto carbonico tenendo
disperatamente bisogno”. i diversi attori del panorama dei gas serra e si impegna- Maiori (Sa) “Senz’altro l’entusiasmo di lanciata dalla Commissione gia sostenibile? a mente che i costi per af-
Un plauso all’iniziativa dei energetico, come dimostrato no, in collaborazione con il Minori (Sa) coloro che si avvicinano ai Europea nell’ambito proprio “Abbiamo rilevato un inte- frontare l’emergenza climati-
sindaci è giunta nel corso dalla radicale trasformazione Ministero dell’Ambiente e Padova temi della campagna SEE e della campagna SEE e che si resse sempre più crescente ca sono sicuramente inferiori,
della cerimonia dall’euro- di alcune città, come Londra della Tutela del Territorio e Pojana Maggiore (Vi) la condivisione degli obiettivi indirizza nello specifico alle dovuto al fatto che, sempre nel medio-lungo periodo, di
parlamentare Guido Sacco- e Barcellona, in occasione di del Mare, ad agire da pionie-
ni, che ha guidato la com- grandi eventi internazionali re predisponendo entro un
Ravenna che la campagna si prefigge. città, gli obiettivi sono an- di più, c’è consapevolezza quelli che dovremo affronta-
Rimini Temi ed obiettivi che riguar- che “numerici”; in sostanza del ruolo che i diversi attori re come conseguenza della
missione temporanea del ospitati”, ha affermato Fabri- anno uno specifico Piano di dano ognuno di noi e la no- si tratta, per le città, di an- della società civile (settore non-azione”.
Parlamento Europeo sui zio Barbaso, vice-direttore Azione per il raggiungimen- Scala (Sa)
stra quotidianità. Ciascuno dare oltre gli obiettivi fissati pubblico e privato) svolgono Ci sono le giovani gene-
cambiamenti climatici. Ele- DG TREN. to degli obiettivi delineati nel Torino
può veramente fare qualco- a livello comunitario per gli nella lotta ai cambiamenti razioni in questa parteci-
mento fondamentale per “Le città”, ha dichiarato, dal Patto dei Sindaci. Verona sa di concreto nella lotta ai Stati Membri (riduzione di climatici. Non si tratta più pazione collettiva? Sono
cambiamenti climatici utiliz- oltre il 20% delle emissioni solo di azioni per la salva- queste le professioni del
Il nostro giornale Media-Partner dell’iniziativa. zando diverse forme di ener- di CO2) entro il 2020”. guardia ambientale ma, an- futuro?
gia in maniera sostenibile, Si possono proprio asso- che e soprattutto, per lo svi- “I giovani sono una par-

E
to a 6 numeri 40 euro.

nergeo Magazine già da contraddistinguono per pro- riodico esso stesso, partner iniziando magari proprio dal ciare tutti? luppo tecnologico e sociale te importante della nostra
Aprile 2009 - Abbonamen

questo numero cerche- gettualità ambientale (sono della Campagna “Energia Campagna Sustainab Media Partner
le Energy Europe
Periodico delle Comunità
Eco-Sostenibili,
Comuni aderenti al Patto
risparmio dell’energia!”. “Tutti coloro che si ricono- del nostro Paese”. società e tutte le iniziative
rà di semplificare quello più di tremila, quasi la metà sostenibile per l’Europa/ In sostanza quali sono gli scono negli obiettivi della La crisi economica potrà di promozione, comunica-
Partnership Campagna dei Sindaci,
Distretti Energetici, Poli Sustainable Energy Europe,
di Ricerca e dell’Innovazion
e Tecnologica
2 numero 1 - Marzo

Anno 2 - Numero 1
(Marzo-Aprile 2009)

che è un aspetto della Cam- delle municipalità presenti AREA PROMOZIONE E CO- obiettivi? campagna SEE possono di- rallentare questo proces- zione e formazione sui temi
Prezzo di copertin
a 8,00 euro
Copia omaggio.

La preziosa allean
1, CB/Torino - anno

pagna SEE: far cogliere ai Co- nel Paese), e inoltre a Enti MUNICAZIONE”, prefiggen- “La campagna SEE si pre- ventarne Partner ufficiali e so di crescita del settore dell’energia sostenibile nella
za
dei Sindaci virtu
4 n.46) art. 1, comma

muni, anche quelli sperduti (Regioni e province), Poli di dosi di promuovere l’Energia figge, in generale, la pro- in Italia c’è questa possibili- energetico-sostenibile? campagna SEE sono diret-
di montagna, l’aspetto vero ricerca, Università, Comuni- sostenibile a tutto campo, osi mozione di forme di produ- tà di diventare Partner SEE “E’ difficile prevedere gli im- te principalmente a loro. Ci
(conv. In L.27.02.200

La sorpresa dei picco


li Comuni
Il ruolo strategico

della campagna. Che, in as- tà eco-sostenibili, Comunità supportando, attraverso una zione ed utilizzo intelligente nell’ambito della strategia patti della crisi economica in sono enormi potenzialità da
delle Agenzie Local
i
postale Dl 353/2003

soluto, ha un grande valore: montane, Distretti energe- fitta rete di contatti, il “lo- dell’energia. Sia da un punto congiunta attivata tra la atto ma è proprio in questi sfruttare nel nostro Paese
Italiane Spa - Spedizione

l’accessibilità a tutti. Il canale tici, rappresenta una picco- cal”, al fine di condividere di vista tecnologico (sviluppo Commissione Europea e il momenti che dobbiamo in termini di nuove profes-
di diffusione del nostro Ma- la garanzia. Siamo lusingati argomenti, proposte, ana- delle nuove fonti di energia Ministero dell’Ambiente. porci il problema di utiliz- sioni legate allo sviluppo
bimestrale - Poste

gazine, distribuito nell’intero perchè abbiamo ricevuto lisi, iniziative, programmi e rinnovabile e per l’efficienza Per la prima volta un’azione zare bene le nostre risorse, dell’energia sostenibile e sta
tions - Torino - Periodico

territorio nazionale a tutti dal Ministero dell’Ambiente progetti inerenti la produ- energetica nei diversi settori) europea viene concretamen- sia economiche che naturali. a noi, oggi, non deludere tali
Edipress Communica

i Comuni “virtuosi” che si l’invito a far diventare il pe- zione e l’utilizzo più intelli- che culturale (promozione, te promossa e realizzata a La crescente consapevolez- aspettative”.
Speciale Bruxelles
Campagna SEE
Decolla Energia Sostenibil
PRIMO PIANO

Il Patto
Le Partnership Italiane
e che hanno
per l’Europa aderito all'azione del
Ministero

dei Sindaci
dell’Ambiente e della
Tutela del
Settimana della sosten Territorio e del Mare
nel
ibilità, promuovere la Sostenib

14 15
EUSEW 9-13 febbraio ilità
2009 Energetica ed Ambien
tale in Italia
attraverso la Campag
na SEE
Speciale EUSEW 2009

Viaggio nell’Italia COMUNITÀ


SOSTENIBILI
La Campagna Energia so-
promuovere maggiormen-
te i prodotti e le tecnologie
per l’efficienza energetica,
ASEA
Attiva srl
BIT spa
passi verso l’uso sostenibile
dell’energia.
In Italia abbiamo in questa

delle best practices


stenibile per l’Europa met- accelerandone la penetra- Camera di Commercio di Lucca area le seguenti partnership
te in mostra e promuove zione. Viene pertanto pro- CNA Rieti attivate:
programmi e progetti in mossa una notevole azione CNR Ivalsa AESS - Geovest
Comunità d’avanguardia divulgativa per informare Comunità Mont. App. Reggiano AGEAS
in ogni campo relativo alla in dettaglio i consumato- Consorzio BIM Brenta Agenzia Casa Clima
produzione o all’uso di ri al fine di trasformare ed Consorzio Pannello Ecologico AIEL
energia sostenibile al fine di orientare gradatamente il CRACA (IEE) ARE Liguria
farli apprezzare e ripetere mercato verso prodotti con ETA Florence ATM Milano

L
in altre regioni europee. un ciclo di vita a basso im- Explora - Museo dei bambini Dealer Tecno srl
a Settimana dell’Energia Sosteni- buito affinché emergesse tutto l’entu- Due anni fa la Commissione Europea In Italia nell’area “Comunità patto ambientale. In Italia Fiera di Bolzano - Klima Gruppo Loccioni
bile (EU Sustainable Energy Week siasmo profuso giorno per giorno nelle ha riformulato le Aree della campagna
sostenibili” della campagna hanno aderito fino ad ora a House EN.COR srl
- 2009) che si è chiusa il 13 febbra- iniziative che cambieranno il panorama SEE al fine di organizzare al meglio le
SEE hanno aderito: quest’area: Fondazione Ambiente Pulito Intesa Sanpaolo
io, è stata un evento di portata comu- energetico nazionale ed europeo. partnership selezionate ed inserite al
nitaria, organizzato su tutto il territorio In questo contesto, l’Italia è risultata tra loro interno. A.I.C.C.R.E. Ag. Energia e Ambiente Torino Fortunato productions PAEA
europeo. i paesi più attivi. AEA Perugia Associazione Le Fattorie Gesco srl Provincia di Bolzano
Ambiente Italia APE Udine Imes Sicilia Provincia di Reggio Emilia
In questi giorni diverse iniziative si sono Troviamo quindi nelle nuove Aree del- ANCI Ideali Bovislend Lease Innovazione Sostenibile Regione Abruzzo
svolte a Bruxelles ed in altre città euro- la Campagna SEE , 30 partecipazioni A.P.E.V.V. Comune di Capannori (Lu) Intesa Sanpaolo Regione Umbria
pee. Consumatori e produttori di energia In totale sono state nell’area delle Comunità sostenibili. L’area ARE Liguria Cooperativa SFCdue INU SDI Europe
hanno potuto partecipare attivamente a Promozione, Comunicazione, Educazio- Comune di Alessandria Federabitazione ISIS Roma Studio Bartucci
conferenze, workshop, attività didattiche attivate 104 ne registra 41 adesioni. Risultano due le Comune di Arzignano (Vi) Free Pack Net Isnova TNT Expresss Italy
e visite ad aziende ed impianti che pro- iscrizioni nei programmi di cooperazione. Comune di Lazise (Vr) ISIS (IEE) ITABIA Università di Firenze
ducono o utilizzano energia rinnovabile partnership Undici partership sono attive nell’area di Comune di Formigine (Mo) - AESS Regione Abruzzo Laplacian sas Università della Tuscia
e tecnologie per l’efficienza energetica. Trasformazione del mercato. Venti sono, Comune di Lodi Whirlpool Europe Legambiente
In questi anni, ogni partner ha contri- invece, i Progetti dimostrativi. Comune di Milano Multiutility spa PROGETTI DI
Comune di Padova PROMOZIONE, Pawlonia Italia srl COOPERAZIONE
Comune di Torino COMUNICAZIONE E Poste Italiane In linea con la strategia In
I numeri della Campagna SEE in Italia: le Aree di intervento. Com. Mont “Montagna Fiorentina” FORMAZIONE Provincia di Novara linea con la strategia mon-
Comune di Venezia La campagna sta creando Provincia di Roma - Coord. L.E.A. diale sullo sviluppo sosteni-
104 Partnership risultano attivate nel nostro paese. Comunicazione e Territori coop. una rete di promozione e Regione Piemonte bile (WSSD), le partnership
Centro Ricerche Fiat comunicazione a supporto Ri.b.e.s. Onlus energetiche tra le parti
18 Le Regioni italiane a cui appartengono le Partnership locali che hanno aderito al programma Campagna Consorzio Prod. Agricoli dei diversi attori operanti SEA dell’UE e quelle dei paesi in
SEE, promossa dall’UE e sostenuta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Acque Minerali Umbre sul territorio: Enti locali, Sinopia via di sviluppo stanno con-
Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Veneto,Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia Coord. Agende 21 Locali Regioni, settore industria- Società Meteorologica Italiana solidando le competenze di
Giulia, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna. ENEA Casaccia le - incluse le PMI - set- questi ultimi. Sono quindi
ESI - Ferraloro Energia srl tore della ricerca, associa- PROGETTI incentivati progetti di coo-
30 Partnership attivate nell’area “Comunità sostenibili”. CRPV (IEE) zioni, ecc. al fine di aiutarli DIMOSTRATIVI E DI perazione con i paesi in via
Geovest - AESS a cooperare fra loro e ad DISSEMINAZIONE di sviluppo, promuovendo
11 Partnership attivate nell’area “Trasformazione del mercato”. Provincia di Genova (IEE) apprendere dalle migliori L’efficacia dell’attività di dif- esempi di azioni proficue.

41 Partnership attivate nell’area “Promozione, Comunicazione e Formazione”. Provincia di Milano


Regione Lazio
esperienze realizzate o in
corso di realizzazione in
fusione del know-how è es-
senziale.
In Italia si rilevano al mo-
mento le seguenti due ec-
20 Partnership attivate nell’area “Progetti dimostrativi e di disseminazione”. Regione Lombardia
Regione Sardegna
tutta Europa.
Le partnership attivate in
Il trasferimento di know-how
è l’occasione ideale per trar-
cellenze:
Enea Casaccia
2 Partnership attivate nell’area “Progetti di cooperazione”. RESCO Italia srl Italia in quest’area sono:
Adiconsum (IEE)
re reciprocamente vantaggio
dalle esperienze mostrando
Istituto Oikos

6 Nominations ai premi SEE Awards 2008 con 3 vincitori assoluti di categoria TRASFORMAZIONE DEL
MERCATO
AGIRE Mantova
AIEE
le modalità per superare le
barriere e risolvere i proble-
5 Nominations ai premi SEE Awards 2009 con 1 vincitore assoluto di categoria Tra le funzioni della Campa- Ambiente TV mi. In tal modo si possono
gna Energia sostenibile per ARPA Veneto aiutare sia le organizzazioni Fonte Ministero dell’Ambiente e della
28 Le città italiane che, ad oggi, hanno già approvato una Delibera del Consiglio Comunale, come adesione l’Europa c’è anche quella di Artenergy Publishing srl sia i cittadini nei loro primi Tutela del Territorio e del Mare.
formale al Patto dei Sindaci.

16 17
Speciale EUSEW 2009
644]TaVh
I partners della Campagna SEE in Italia 2005-2009.

PIEMONTE LOMBARDIA
Agenzia Energia e Ambiente • Torino / A.P.E.V.V. • Vercelli A.G.I.R.E. • Mantova / Ambiente Italia • Milano / Artenergy Publishing • Cormano (Mi)
Centro Ricerche Fiat • Orbassano (To) ATM • Milano / Bovis Lend Lease • Milano / Coop. S.ta Francesca Cabrini Due • Lodi
Comune di Alessandria • Alessandria Comune di Milano • Milano / Comune di Lodi • Lodi / Free Pack Net • Gallarate (Va)
Comune di Torino • Torino / Intesa Sanpaolo (2) • Torino Istituto Oikos • Milano / Legambiente • Milano / Provincia di Milano • Milano
Provincia di Novara • Novara Regione Lombardia • Milano / SEA Aeroporti • Milano / Whirlpool Europe • Comerio (Va)
Regione Piemonte • Torino / Ribes Onlus • Torino
Società Meteorologica Italiana • Bussoleno (To) TRENTINO ALTO ADIGE
TNT Express Italy • S. Mauro To.se (To)
Agenzia CasaClima • Bolzano / Consorzio BIM Brenta • Borgo Valsugana (Tn)
KlimaHouse • Bolzano / Provincia di Bolzano • Bolzano
VALLE D’AOSTA
Attiva srl • Aosta FRIULI VENEZIA GIULIA
APE • Udine

VENETO
AIEL • Legnaro (Pd) / Arpav • Padova
Comune di Arzignano • Arzignano (Vi)
Comune di Lazise • Lazise (Vr) / Comune di Padova • Padova
Comune di Venezia • Venezia / Craca • Marghera (Ve)
Fondazione Ambiente Pulito • Verona
Innovazione sostenibile • Venezia / Multiutility spa • Verona
Paulownia Italia srl • Mestre (Ve) / Studio Bartucci • Soave (Vr)

EMILIA ROMAGNA
AESS • Modena / Associazione PAEA • Montalto (Re)
BIT spa • Parma / Comune di Formigine • Formigine (Mo)
Comunità M.na “Appennino Reggiano” • Castelnovo ne’ Monti (Re)
LIGURIA Consorzio Pannello Ecologico • Borgo Colonne (Pr)
Coord. Agende 21 Locali • Modena / Crpv • Cesena
ARE Liguria • Genova EN.COR. srl • Correggio (Re) / Geovest • Bologna
ESI srl - Ferraloro Energia srl • Genova Provincia di Reggio Emilia • Reggio Emilia / Sinopia • Reggio Emilia
Provincia di Genova • Genova

TOSCANA MARCHE
Camera di Commercio • Lucca Gruppo Loccioni • Angeli di Rosora (An)
CNR Ivalsa • Sesto F.no (Fi)

4]TaVXPTRP[^aT
Comune di Capannori • Capannori (Lu)
Comunità M.na “Montagna ABRUZZO
Fiorentina” • Rufina (Fi) UMBRIA Regione Abruzzo (2) • Pescara
ETA Florence • Firenze Resco Italia srl • Pescara
Gesco srl • Colle di Val d’Elsa (Si) AEA • Perugia
Università di Firenze • Firenze CPAAMU srl • Acquasparta (Tr)

^ed]`dTcde^V[XP
Regione Umbria• Perugia

LAZIO
Adiconsum • Roma
A.I.C.C.R.E. • Roma / AIEE • Roma
Ambiente TV • Roma
Associazione “Le Fattorie” • Roma 0dc^_a^SdiX^]TSXT]TaVXPT[TccaXRPR^]\^c^aXPVPb9T]QPRWTaD]{XSTPSPeeTa^bT\_[XRT)_a^SdRX[P
CNA • Rieti
Dealer Tecno • Civitavecchia (Rm)
cdPT]TaVXP8[]^bca^X\_XP]c^SX_a^SdiX^]TR^\QX]PcPSXT]TaVXPT[TccaXRPTRP[^aT27?X\_XTVPd]P
Enea - Casaccia (2) • Roma
CAMPANIA cTR]^[^VXPPeP]iPcP_Ta_^cTaU^a]XaTT]TaVXPT[TccaXRPTRP[^aTR^]R^]cX]dXcÇTSP[cPTU
RXT]iPP]RWT
Explora Museo dei bambini • Roma
Federabitazione • Roma AGEAS • Salerno ]TX[d^VWX_XàaT\^cX
Fortunato Productions • Roma Asea • Benevento
INU • Roma / Isnova • Roma Coop. Comunicazione
Isis • Roma / Itabia • Roma e Territori • Tramonti (Sa) ?Ta\PVVX^aXX]U^a\PiX^]XbdX]^bcaXX]]^ePcXeX\^c^aXPVPbeXbXcPcTX[bXc^X]cTa]TcfffVTYT]QPRWTaR^\
Poste Italiane • Roma
Provincia di Roma - Coord. LEA • Roma
Regione Lazio • Roma CALABRIA
Università della Tuscia • Viterbo
Laplacian sas • Rende (Cs)
SARDEGNA
Regione Sardegna • Cagliari

LE AREE DI INTERVENTO
Partnership attivate
SICILIA
Comunità energeticamente sostenibili IMES Sicilia • Catania BELGIO
Trasformazione del mercato ANCI Ideali • Bruxelles
SDI Europe • Bruxelles
Promozione, comunicazione e formazione
Progetti di cooperazione
Progetti dimostrativi e di disseminazione

18
644]TaVh<^c^aXPVPb9T]QPRWTa8cP[XPEXP2a^RX^]X#%7"& !1dbb^[T]V^ETa^]PC"(#$%&%! YT]QPRWTaXcP[h/VTR^\
Speciale EUSEW 2009

Molto più di L’
Unione Europea è all’avanguar- Un ruolo estremamente importante se to, da subito, un largo successo. Sono
Il “Patto dei Sindaci” dia in questo campo. Con deci- si considera che le città maggiori, oltre già oltre cento le città - e basti ricordare
(Covenant of Mayors) sioni e provvedimenti di vertice, a gestire direttamente questi due setto- che, in Italia, tra i Comuni maggiori figu-
rappresenta un’ iniziativa certo, ma ora anche con una par- ri, sono impegnate anche nella eroga- rano Alessandria, Lodi, Padova, Verona,

una semplice
destinata a coinvolgere ticolare attenzione al coinvol- zione di servizi pubblici che vanno dalla Ancona e Torino - che hanno aderito al
i Sindaci delle città gimento della “base”, cioè produzione e distribuzione dell’energia “Patto dei Sindaci”.
europee. di tutti i cittadini e dei elettrica alla raccolta dei rifiuti, all’im- Aderire all’iniziativa europea vuol dire,
loro primi e più diretti pegno nei termovalorizzatori, al rifor- innanzitutto, impegnarsi ad adottare

promessa
rappresentanti poli- nimento idrico, agli impianti di coge- uno specifico Piano di Azione, finaliz-
tico-amministrativi, nerazione e teleriscaldamento. Inoltre, zato a sostenere gli obiettivi fissati dal
vale a dire le Am- i Comuni hanno un ruolo cruciale nelle Consiglio dell’Unione Europea nel mar-
ministrazioni Co- attività di comunicazione e informazio- zo 2007. Ricordiamo che il documento
munali. E questo, ne nei confronti dei loro cittadini per europeo “Energia per un mondo che
innanzitutto nel- mirare a obiettivi che solo congiunta- cambia”, impegna a ridurre le emis-
la convinzione mente, e in forma condivisa, possono sioni di CO2 del 20% entro il 2020,
che è necessario essere raggiunti. Per questa ragione, aumentando contemporaneamente
coinvolgere tutti nell’ambito della Settimana Europea del 20% il livello di efficienza ener-
nella salvaguar- dell’Energia Sostenibile (Eusew 2008), getica e del 20% la quota di utilizzo
dia dell’ambiente il Commissario Europeo per l’Energia, delle fonti di energia rinnovabile sul
e poi perché sono Andris Piebalgs, ha lanciato il “Patto dei totale del mix energetico. In partico-
proprio i Comuni Sindaci” (Covenant of Mayors), iniziativa lare, il principale obiettivo consiste
a dover interveni- destinata a coinvolgere i Sindaci delle nella riduzione di almeno il 20% delle
re, direttamente e in città europee. Lo scopo è di migliora- emissioni di CO2 attraverso l’adozione
prima istanza, in due re in maniera significativa l’efficienza di provvedimenti che portino a una
settori chiave - il traspor- energetica negli ambienti urbani, dove maggiore efficienza energetica, un
to pubblico e l’edilizia - che le politiche e le misure inerenti alcuni maggiore ricorso alle fonti di energia
sono determinanti in una poli- settori chiave risultano più importanti. rinnovabile e ad appropriate azioni di
tica ambientale. L’iniziativa dell’Unione Europea ha avu- promozione e comunicazione.

Le attività per aumentare la consapevolezza risultano importanti per coinvolgere l’intera


comunità nel sostenere le politiche sull’energia sostenibile.

I
l documento istitutivo del Patto dei daci. “Le misure di efficienza energeti- grande, difficile battaglia per la salva-
Sindaci parte da alcune premesse ca, i progetti sull’energia rinnovabile e guardia del clima. “I governi regionali e
di carattere generale che sono, in- le altre azioni in campo energetico pos- locali - osserva il documento europeo
nanzitutto, una “presa di coscienza” sono essere introdotte in diverse aree - hanno un ruolo importante nell’in-
da parte delle città. Ad esempio, che il di attività dei governi regionali e locali”. formare e motivare i cittadini residenti,
cambiamento climatico è una realtà, la Si tratta di linee guida estremamente i professionisti e gli altri stakeholders
cui causa principale è l’utilizzo di ener- concrete e operative: ad esempio, si locali su come utilizzare l’energia in
gia da parte del genere umano e che le osserva che “i governi locali occupa- maniera più intelligente.
città sono responsabili, direttamente o no molti edifici il cui utilizzo implica Le attività per aumentare la consape-
indirettamente (attraverso i prodotti e un sostanziale consumo di energia per volezza risultano importanti per coin-
i servizi utilizzati dai cittadini) di oltre il il riscaldamento, l’illuminazione, ecc. volgere l’intera comunità nel sostenere
50% delle emissioni di gas-serra deri- L’introduzione di specifici programmi le politiche sull’energia sostenibile. I
vanti dall’uso dell’energia nelle attività e azioni - osserva il documento - può bambini e gli studenti - aggiunge il do-
umane. Di qui, il riconoscimento della portare a ottimi risultati in termini di cumento - sono molto importanti nei
necessità di combinare azioni a livello risparmio energetico negli edifici pub- progetti di risparmio energetico e uti-
locale e regionale e che, come stru- blici”. E, ancora: ” i governi regionali e lizzo delle fonti di energia rinnovabile:
mento efficace per promuovere azioni locali forniscono anche servizi ad alta essi possono trasferire le lezioni ap-
efficienti contro il cambiamento cli- intensità energetica, quali il traspor- prese a scuola anche all’esterno. E’ allo
matico, sia promosso il coinvolgimen- to pubblico e l’illuminazione stradale, stesso modo importante che le autori-
to delle regioni nel Patto dei Sindaci, settori ove interventi di miglioramento tà competenti diano l’esempio tramite
Lo scopo è di migliorare in maniera significativa l’efficienza energetica negli ambienti nella convinzione che “i governi regio- possono essere certamente effettuati. azioni concrete nel campo dell’energia
urbani, dove le politiche e le misure inerenti alcuni settori chiave - i trasporti e nali e locali condividono, unitamente Anche nel caso in cui le autorità compe- sostenibile”.
l’edilizia - risultano più importanti. ai governi nazionali, la responsabilità tenti abbiano delegato questo servizio A Bruxelles, nel mese di febbraio c’è
della lotta al riscaldamento globale e ad altri enti fornitori, azioni di risparmio stato un atto ufficiale che rappresenta

E’
un problema ormai namento dell’atmosfera, buco nemmeno più tanto imma- rinnovabile, risparmio ener- devono quindi impegnarsi indipen- ed efficienza energetica possono essere la verifica del progetto per dare slancio
planetario che chia- dell’ozono, effetto serra, pro- ginario entrato da tempo getico - sono entrati anch’es- dentemente dalle altre parti”. attuate attraverso contratti di acquisi- all’iniziativa su larga scala in tutte le Re-
ma in causa, sempre fondi mutamenti climatici, nella coscienza collettiva. si nel linguaggio comune. La Al di là degli impegni di principio, di zione e di servizi”. gioni Italiane.
più direttamente e in modo desertificazione, scioglimento Per contro, altre parole, al- salvaguardia dell’ambiente grande interesse risultano poi le linee E c’è ancora una considerazione di ca- Energeo Magazine seguirà le varie
ormai ineludibile, la nostra dei ghiacciai, innalzamento tri metodi comportamen- diventa così, sempre di più, guida operative indicate negli allegati rattere politico più generale che ben fasi di questi sviluppi, individuando e
stessa sopravvivenza. Pro- delle acque. Un immagina- tali - efficienza energetica, impegno politico prioritario e, in particolare, nel ruolo dei governi inquadra le ragioni della necessità di rendendo note ai lettori le scelte più
gressivo e allarmante inqui- rio apocalittico - che non è energia sostenibile, energia di Stati e governi. locali nell’attuazione del Patto dei Sin- un coinvolgimento dei Comuni nella significative dei vari Municipi.

20 21
Speciale EUSEW 2009

La grande
IL RUOLO STRATEGICO DELLE AGENZIE LOCALI LA SORPRESA DEI PICCOLI COMUNI
Riscossa “eco-tech” firmata Italia In questa fase appare strategi- La sorpresa viene dai piccoli
ca l’attività delle Agenzie ener- Comuni, esempi forse meno
getiche locali che, attraverso noti, ma indicativi di una sen-

famiglia dei
la Rete Renael, stanno crean- sibilità ambientalista diffusa
do proseliti tra gli enti locali tra amministrazioni e orga-
e i piccoli centri, ribadendo la nizzazioni locali, ancora una
necessità di mettere a cono- volta protagonisti e interpreti

sindaci virtuosi
scenza i Comuni delle grandi di questo nuovo corso.
opportunità offerte dalle fonti Oggi il loro impegno è visi-
energetiche alternative e dal bile a livello europeo.
risparmio energetico, per ab- Si sono organizzati in ambiti
battere i costi delle ammini- territoriali ben definiti.
strazioni.

Un palcoscenico naturale per tutto quanto fa sostenibilità ambientale.

L’
Italia rappresenta per di esperienze anche nelle diffondere tra loro le migliori tuzionale, economico e so-
l’Europa un esempio sedi nazionali ed interna- pratiche ed esperienze. L’ini- ciale. Soggetti che potranno
lungimirante delle zionali, in sede europea. E’ ziativa nasce dall’esigenza di pertanto considerarsi possi-
best-practices, un palcosce- un riconoscimento del ruolo mettere a confronto i diversi bili destinatari delle politiche
nico naturale per tutto quan- fondamentale che le ammi- protagonisti dei territori (così comunitarie in materia ener-
to fa sostenibilità ambientale. nistrazioni locali svolgono come è stato fatto dal Mini- getica e che hanno in comu-
Gli enti locali diventano i veri sulle tematiche ambientali. stero dell’Ambiente italiano ne la caratterizzazione terri-
protagonisti sapendo di im- Sta cambiando, in sostanza, a Bruxelles), attraverso un toriale. Non ci sono limiti per
pegnarsi sulle buone prati- l’approccio. I sindaci lo san- concreto confronto di co- entrare nella grande famiglia
che che conciliano produzio- no e perciò si sono messi in noscenze, esperienze e idee dei territori virtuosi: possono
ne energetica e sostenibilità. gioco. Per stabilire un nuovo e valorizzando quelle realtà aderire privati, pubblici, pub-
Da Bruxelles è giunto pun- modello, un collage di pezzi che rappresentano le miglio- blico-privati; sistemi d’im-
tuale il messaggio di far la- che insieme creano un or- ri buone pratiche della no- presa selezionati; strutture
vorare i cittadini europei per ganismo intelligente come stra penisola. Piccoli e grandi di promozione e coalizione
realizzare l’obiettivo comune i distretti energetici, che in esempi di territori virtuosi territoriale; Amministrazioni
di cambiare il nostro am- Toscana crescono e si mol- che si muovono come motori locali (dalle Regioni ai Co-
biente ed utilizzare l’energia tiplicano, costituendo un creativi dello sviluppo soste- muni), Autonomie funzionali
in modo più razionale. E con esempio illuminante, anche nibile. Nell’Italia dei territori (Camere di Commercio, Uni-
l’esigenza di costruire una in questo caso, di aree di ec- troviamo anche aziende che versità, Fondazioni, Consor-
rete dei “campioni nazionali” cellenza (l’Italia dei territori) hanno saputo sviluppare il zi) e aggregazioni locali di
della sostenibilità. Una rete che, in qualche modo, stanno know how seguendo le linee territori (Agenda 21 e Anci).
L’adesione a questa iniziativa, il Patto dei Sindaci, promossa nell’ambito della Campagna
delle buone pratiche, appun- crescendo. E’ una scommessa guida dello sviluppo sosteni- Tutto quanto fa sostenibilità
SEE in Italia dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (che to. Molti, tra gli osservatori, che segue le linee della Com- bile e del risparmio energeti- ambientale, non è soltanto
coordinerà le azioni al fine di coinvolgere un numero sempre maggiore di piccole e temono ancora che, nel no- missione Europa indicate dal co, integrando il lavoro di in- uno slogan, riguarda tutti
grandi città), può sembrare la scelta trendy del momento. Si tratta, invece, di un’efficace stro Paese, stenti a diffonder- Presidente Barroso e che dustrie, università e centri di perché il territorio è tornato
azione per promuovere una politica energetica comune e la sostenibilità ambientale con si una cultura di qualità della tiene uniti i sindaci di città ricerca. La rete del Patto dei finalmente in auge. Bene ha
vita e di sostenibilità. Oggi si grandi e piccole, di regioni Sindaci si potrà imporre con lavorato il Ministero dell’Am-
il coinvolgimento di piccole e grandi comunità locali (ma anche di sistemi di impresa fa un gran parlare di rispar- e nazioni diverse. Protago- la messa a punto degli stru- biente e della Tutela del Ter-
che sapranno innovare) che si vorranno impegnare in obiettivi ambiziosi da realizzare mio e produzione energeti- nisti dell’energia possibile. menti di promozione (anche ritorio e del Mare che, attra-
entro il 2020. Non resta che seguire alcune regole... ca, il mercato è affollato di Un’iniziativa nata nel cuore il nostro giornale potrà avere verso il coordinamento della
proposte e progetti, anche dell’Europa per formare una un ruolo) dei tanti soggetti Campagna SEE in Italia, ha

S
innovativi. Lo sanno bene le grande famiglia dei sindaci protagonisti che animano il saputo riunire attorno ad un
ono tanti i primi cittadini go in cui occorre sperimen- diventare protagonisti di pri- su ‘criteri di eccellenza’”.
associazioni di categoria dei virtuosi, pronti a stringere un local, e raccogliere le espe- tavolo nella bella sala (room
italiani in lista di attesa, tare idee nuove e realizzare mo piano nell’attuazione delle Il Segretariato del Patto, finan-
produttori di energie rinno- patto con il territorio, il Patto rienze più significative delle S1) del Building Charlema-
pronti per entrare nella progetti innovatori contro il politiche per l’energia sosteni- ziato dal programma “Energia
vabili che, per il momento, dei sindaci, appunto. E che aziende e dei Territori italiani. gne di Bruxelles tanti prota-
grande famiglia dei sindaci riscaldamento del pianeta. Le bile e devono essere sostenute Intelligente per l’Europa”, avrà
rimangono in attesa di nuovi nei prossimi mesi dovrà dar Con l’obiettivo di sviluppare il gonisti della Campagna SEE.
virtuosi. città sono anche luoghi pub- nei loro sforzi”. compiti di controllo, di mes-
sviluppi. In Italia si sta muo- lavoro ai municipi del vec- continuo rinnovamento del- Visti da vicino questi pro-
Può sembrare la scelta trendy blici in cui è possibile trovare In che modo? sa in rete e di promozione di
vendo l’Anci con un’iniziativa chio continente nel nome le idee, dei progetti e delle tagonisti (che sono apparsi
del momento. Non è così. soluzioni dove può realizzarsi “La Commissione sosterrà la questa nuova iniziativa; ma la
del nuovo Presidente della di una politica energetica strategie territoriali in mate- molto determinati) potranno
I responsabili del Ministero la necessaria conciliazione tra condivisione tra le città che vera sfida a livello nazionale
Commissione Ambiente, il comune e della sostenibilità ria di sostenibilità ambienta- essere considerati gli avam-
sono soddisfatti “anche se - interessi privati e pubblici. La aderiranno al Patto dei Sinda- la giocheranno direttamente
sindaco di Scansano Marzio ambientale. Si sta muoven- le. I beneficiari dell’iniziativa, posti di una valida strategia
ammettono - il vero lavoro sfida va affrontata soprattutto ci, i quali, per raggiungere gli le città e, per quanto riguarda
Flavio Morini, che ha deciso do anche il Comitato delle come si è visto nella capitale nazionale che coinvolge enti
comincia adesso …”. coinvolgendo i cittadini. È al li- obiettivi insiti in esso, dovran- l’Italia, il Ministero dell’Am-
di costituire una rete di Co- Regioni che sta studiando belga, sono i Comuni, le Cit- pubblici virtuosi e imprese
Dice Antonio Lumicisi, co- vello locale che questo quadro no mettere in atto le migliori biente, che ne coordinerà
muni per mettere a frutto le come creare una rete tra le tà e i territori, vale a dire gli che sapranno innovare per il
ordinatore della Campagna complesso può essere gestito pratiche in materia di ener- l’attuazione.
migliori esperienze concrete regioni delle città che hanno Enti che rappresentano i vari raggiungimento degli obiet-
SEE in Italia: “Le città stanno al meglio.Per questo motivo gia sostenibile, promuovendo E’ un’autentica sfida raccolta
e portare questo patrimonio firmato il Patto, in modo da soggetti sotto il profilo isti- tivi fissati per il 2020.
diventando sempre più il luo- anche le piccole città devono sempre più meccanismi basati al Nord come al Sud.

22 23
Speciale EUSEW 2009

I volti e le scelte
scente importanza che viene Fra gli interventi, l’intro-
ad assumere il collegamento duzione nel RUE di norme
tra dove e come l’energia vie- cogenti relative ai criteri co-
ne prodotta ed utilizzata e struttivi, in grado di garantire
nella ricerca di soluzioni che il contenimento del fabbiso-
coinvolgano sempre di più la gno energetico degli edifici,

I
sfera locale”. ma anche di requisiti vo-
l sindaco di Andora, Franco tutti i suoi colleghi Sinda-
Dradi ha poi individuato in lontari che premiano le mi-
Floris, ha illustrato come ci che faranno approvare
un sistema energetico lo- gliori soluzioni di risparmio
il piccolo Comune della un’apposita Delibera del
cale efficiente e sostenibile, energico. Infine il Comune
costa ligure di Ponente ab- Consiglio Comunale come
le linee di intervento per di Ravenna ha previsto tra
bia coinvolto un gruppo di ratifica ufficiale del Patto, si è
realizzare una riduzione i vari interventi la campa-
giovani che hanno costituito impegnato a predisporre un
dei consumi da fonti fossili gna di incentivazione delle
una società ESCO, la Ferrarolo rapporto, a cadenza bienna-
attraverso misure di conte- trasformazioni dei veicoli
Energia S.r.l. di Genova, che, le, sullo stato di attuazione
nimento della domanda di da benzina a metano/Gpl; il
con il patrocinio del Comune del Patto dei Sindaci e rela-
energia e di incentivazione progetto di mobilità pedo-
ed a seguito di incontri con tivo Piano di Azione ai fini
della produzione energetica nale nei percorsi casa-scuola
i cittadini, installerà impianti di una concreta valutazione.
da fonti rinnovabili. La Città “Pedibus”; il bando “Un mare
fotovoltaici nelle abitazioni Intanto nel suo paese dimo-
di Ravenna ha stabilito tre di qualità” per migliorare
private, utilizzando il costo stra di saper agire perché Gianluca Dradi, Assessore all’Ambiente della città ambiti di intervento: il primo l’eco-compatibilità degli
della bolletta. ha avviato alcune singolari di Ravenna riguarda il patrimonio pub- stabilimenti balneari; la can-
Questa iniziativa porta il nome iniziative da inserire tra gli
blico (edifici, illuminazione e didatura di Ravenna a sede

L’
di Energia a Costo Zero. esempi di eccellenza (Bench-
Assessore all’Ambien- “Voglio aggiungere, - ha di- veicoli) prevedendo l’instal- di un centro di ricerca e sui
Non è un caso che tutto marks of Excellence - BoE)
te della città di Ra- chiarato Draghi - il prota- lazione di impianti da fonti temi dell’energia, con parti-
questo accada ad Andora, la della Campagna SEE, che
Franco Floris, sindaco di Andora venna Gianluca Dradi gonismo positivo dei governi rinnovabili nelle scuole; l’am- colare riferimento alle fonti
località della riviera ligure è sono poi quei programmi
ha spiegato le motivazioni locali non è sufficiente senza pliamento del teleriscalda- alternative e alla sperimenta-
una delle prime città in Italia che rappresentano un mo-
che hanno spinto il Consi- un coerente impegno del go- mento; l’adozione del piano zione della cattura di CO2; la
e, quindi, in Europa, ad aver dello mondiale di attuazione
glio comunale ad aderire al verno nazionale. E, attraverso dell’illuminazione pubblica e costituzione di un gruppo di
ratificato l’impegno del Patto di successo dei concetti di
“Patto dei Sindaci”. il “patto”, i sindaci chiedono la conversione del parco vei- acquisto di tecnologie per il
dei Sindaci. sviluppo dell’energia soste-
Innanzitutto c’è la condivisio- al governo nazionale un salto colare comunale verso il me- risparmio energetico. Attra-
Il sindaco Franco Floris, come nibile nei contesti urbani.
ne dell’idea che la complessa di qualità nell’impegno a rea- tano. Il secondo promuove verso tutti questi interventi
partita energetico-ambien- lizzare gli obiettivi europei in l’integrazione degli obiettivi prevediamo di realizzare alla

I
l sindaco di Bolzano Luigi lustrato il “modello Bolzano” tale richiede il necessario tema di riduzione della CO2 di sostenibilità energetica scadenza del Piano, cioè nel
Spagnoli ha ribadito l’at- rispetto al ruolo di Città Al- coinvolgimento delle istitu- e della promozione della pro- all’interno degli strumenti di 2015, un risparmio energeti-
tenzione del capoluogo pina 2009 ed al progetto di zioni a tutti i livelli di gover- duzione energetica da fonti pianificazione e regolamen- co di oltre il 15% rispetto allo
altoatesino rispetto alle poli- rendere il capoluogo entro i no: gli obiettivi europei del rinnovabili. Uno dei punti tazione del territorio (piano scenario tendenziale (quello
tiche di integrazione europea prossimi anni CO2 neutrale. 20-20-20 non sono realizza- strategici della politica ener- regolatore, regolamento ur- senza correttivi), con conse-
con particolare riferimento L’iniziativa impegna la Città bili senza l’attivo coinvolgi- getica è individuabile nel go- banistico edilizio, piano traf- guente analoga riduzione di
alle recenti decisioni della di Bolzano a predisporre un mento degli enti locali. verno del territorio, nella cre- fico ecc.). emissioni climalteranti.
Commissione UE per rispon- piano d’azione per l’energia

M
dere alla crisi e creare oppor- sostenibile con l’obiettivo di assimo De Santis, a distanziatori in grado anche
tunità di occupazione. ridurre le emissioni di CO2 Amministratore di assorbire urti e vibrazioni
Il sindaco Spagnoli ha po- attraverso politiche e mi- delegato di Free durante le fasi di trasporto e
sto alcuni quesiti sulle reali sure locali che aumentino il Pack Net ha presentato un stoccaggio”. Questo guscio
possibilità della Città di so- ricorso alle fonti di energia progetto innovativo che ri- offre una soluzione subito
Luigi Spagnoli, sindaco di Bolzano
stenere questi progetti con- rinnovabile, che migliorino guarda la riduzione dei rifiuti utilizzabile nelle linee auto-
siderate le norme in materia l’efficienza energetica e at- da imballaggio e delle emis- matiche dell’industria euro-
di riduzione della spesa pub- tuino programmi ad hoc sul sioni di CO2 relative a con- pea e mondiale dei beni du-
blica che vietano anche l’uso risparmio energetico e l’uso fezionamento e logistica dei revoli e sostituisce le attuali
di fondi comunitari, ed ha il- razionale dell’energia. beni durevoli. Si tratta di un soluzioni multimateriali mo-
nuovo imballaggio ritornabi- nouso che non solo produ-

I
le e riutilizzabile, realizzato cono rifiuti ma oltretutto non
l responsabile della cam- zione del Patto dei Sindaci. dall’omonima società di Gal- garantiscono adeguata pro-
pagna SEE a livello euro- La forte sinergia tra la DG larate, in provincia di Varese, tezione a beni di elevato va-
peo, Pedro Ballesteros Energia e Trasporti della destinato anche a elettrodo- lore unitario. Ricorrere invece
Torres ha sottolineato come Commissione Europea e mestici e prodotti elettronici. a un contenitore ritornabile
il successo della coopera- la DG Ricerca Ambientale “Si tratta di un guscio plastico e riutilizzabile, che viene no-
zione tra la Commissione e Sviluppo del Ministero protettivo e monomateriale, leggiato alle imprese a costi
Europa ed uno Stato Mem- dell’Ambiente potrà soste- costituito da una base e un competitivi con quelli delle
bro dell’Unione Europea nere gli sforzi che le città coperchio rigidi completati soluzioni attuali, contribuisce
Massimo De Santis, Amministratore Delegato di FreePack Net
(l’Italia in questo caso) nel- italiane dovranno fare per da quattro montanti angolari a ridurre le emissioni di CO2
la promozione e gestione attuare i Piani di Azione per - ha spiegato l’ing. De San- di 160mila tonnellate. “Con-
della campagna SEE, possa l’energia sostenibile e rag- tis - Il sistema Free Pack Net siderando anche le azioni di
continuare ulteriormente e giungere gli obiettivi fissati protegge i prodotti adattan- recupero del nuovo imballo e
ripetersi anche per l’attua- al 2020. dosi ai differenti profili grazie la sua riconsegna ai produtto-
Pedro Ballesteros Torres, responsabile a Bruxelles della
Campagna SEE
24 25
Speciale EUSEW 2009

I
ri - ha concluso Massimo De trodomestici bianchi, per il 5% posti di lavoro a livello globa- tura del nuovo imballo, adat- l sindaco di Cerisano zione di un parco eolico, Gran parte degli introiti raccolta differenziata dei
Santis al convegno di Bruxel- del valore complessivo delle le soltanto per la gestione dei to anche a diverse forme di Franco Loris Greco ha condiviso dalla popolazio- serviranno per incentivare rifiuti perché in un territo-
les - si ottiene un risparmio vendite di questo comparto”. grandi elettrodomestici bian- disabilità, esiste la prospettiva indicato come questo ne che non ha sottovalu- tutti coloro che decideran- rio prevalentemente mon-
energetico dell’85%, oltre alla Inoltre lo sviluppo del sistema chi; in Europa l’indotto occu- reale di offrire occupazione a piccolo paese in provincia tato i vantaggi economici no di adottare azioni che tano/agricolo come quello
riduzione del 90% dei danni necessario a garantire la logi- pazionale potrebbe essere di non vedenti (25% del perso- di Cosenza, di 3238 abitan- che deriveranno dai canoni vanno verso il risparmio del comune di Cerisano,
da trasporto che oggi incido- stica di ritorno dei nuovi im- 730 unità, in Italia di 120. Non nale in ogni centro logistico ti punta sulla produzione di concessione dei terreni energetico. Il Piano strut- l’iter giusto da perseguire è
no, nel solo settore degli elet- balli è in grado di offrire 2.700 solo, per la particolare strut- interregionale). energetica da Fonti rinno- e della percentuale deri- turale comunale (PSC), che senza alcun dubbio, la pro-
vabili e sulla riduzione dei vante dall’energia prodotta sarà deliberato nei prossimi duzione di biogas o bio-
consumi e l’efficienza ener- dall’Azienda che realizzerà mesi, favorirà la sostenibili- masse. ”Una centrale a bio-

I
l professor Federico Bute- compatibili, perfettamente in- pato un sistema di risparmio per l’illuminazione dei siti getica. E’ prevista la costru- il progetto. tà energetico-ambientale masse, infatti, alimentata
ra del Politecnico di Mila- tegrati nell’ambiente naturale energetico attivo, che integra produttivi, al fine di ottenere conferendo incentivi sia di da residui agroalimentari,
no insieme alla dottoressa e auto-alimentati da forme gli impianti tecnologici dei sei massima efficienza energeti- carattere economico sia di cippato di legno provenien-
Maddalena Spallacci del grup- rinnovabili. L’area è inoltre do- appartamenti senza emissioni ca e illuminazione ottimale di carattere edilizio, conside- te da manutenzione boschi-
po Loccioni, ha presentato un tata di un laboratorio in grado di anidride carbonica. Nel se- ogni punto, sfruttando la luce rati “incentivi di volume- va e piante ad alta velocità
modello di casa sostenibile di ospitare progetti sperimen- condo caso, sono invece state naturale proveniente da tubi tria” e destinati ad immobili di crescita - ha sottolineato
proiettata in un futuro molto tali (Leaf Lab) e dispone anche impiegate soluzioni Beckhoff solari e finestre. orientati al risparmio ener- il sindaco Greco - potrebbe
prossimo. II progetto rientra di una propria scuola, adatta getico nell’illuminazione, risollevare, inoltre, le sor-
nel programma Leaf Commu- a educare i più piccoli al ri- riscaldamento, e risparmio ti economiche del nostro
nity, la prima community eco- spetto ambientale. Per garan- idrico. territorio, generando occu-
sostenibile realizzata in Italia. tire gli spostamenti all’interno Altro punto per il raggiun- pazione e redditività. Il go-
Ideata e voluta dal Gruppo della community, infine, si gimento degli obiettivi è il verno del territorio è punto
Loccioni, la Leaf Community utilizzano solo veicoli elettrici, piano di razionalizzazione fondamentale da cui partire
ricrea in un’area intera uno ricaricati con energia rinno- del servizio di illuminazio- - per rispettare il patto - e
stile di vita completamen- vabile e quindi puliti, senza ne pubblica che conseguirà al quale dovrà, però, unirsi
te sostenibile, toccando gli emissione di polveri sottili. Al altri significativi risparmi di il settore privato e la società
aspetti che maggiormente progetto del gruppo Loccio- energia. Ulteriore aiuto è la civile”.
interessano la vita di ciascu- ni partecipa anche Beckhoff,
no di noi: abitare, lavorare, assieme ad altre importanti
progettare, educare e muo- realtà industriali come Enel
versi. Per questo sono state Whirlpool, Siemens, Vies-
costruite sei abitazioni eco- sman, Schüco e i Guzzini, Franco Loris Greco, sindaco di Cerisano
sostenibili, sei appartamenti solo per fare alcuni nomi. In
all’interno dei quali si produce questo contesto Beckhoff è

L’
energia utilizzando solo fonti stata scelta dall’ideatore del assessore alle politi- come modello in tutto il
rinnovabili, senza emissione di progetto come partner tec- che ambientali della Mezzogiorno.
anidride carbonica. Ma il pro- nologico per le aree “Abitare” Provincia di Salerno, E c’è ancora un progetto
getto include anche ambienti e “Lavorare”. Nel primo caso Federico Butera , professore del Politecnico di Milano Angelo Paladino ha sotto- all’avanguardia sulla mobi-
di lavoro inseriti in edifici eco- l’azienda tedesca ha svilup- lineato come la provincia lità sostenibile che rappre-
di Salerno e lo stesso ca- senta il fiore all’occhiello
poluogo hanno mostrato dell’Agenzia Energetica Lo-

I
l direttore relazioni istitu- Tomada ha dato una buo- dati, illustrati a Bruxelles alla Energia. La produzione glo- ancora una volta di essere cale salernitana (Ageas) che
zionali, Comunicazione e na notizia: in Italia decolla Settimana per l’Energia So- bale 2009 corrisponderà un laboratorio di idee e di a Bruxelles ha anche orga-
Strategie del GSE (Gesto- il fotovoltaico. E’ quanto stenibile. Ad oggi, conside- ad un aumento del 100% buone pratiche al servizio nizzato un Convegno sull’Ef-
re Servizi Elettrici) Fabrizio emerge dai recentissimi rando anche il forte incre- rispetto ai 300 MW com- dei giovani e del territorio, ficienza energetica, fonti
mento registrato a gennaio, plessivi di fotovoltaico del con un’ampia raccolta di energetiche rinnovabili ed
la potenza installata nel no- 2008. Guardando avanti, al esempi e di regole che, op- innovazione tecnologica.
stro paese e’ pari a 340 MW, 2010, la produzione italiana portunamente canalizzate, Insomma, tante idee, tanti Angelo Paladino, Assessore alle politiche ambientali
prodotti da 28.000 impianti. dovrebbe arrivare quasi alla potranno essere esportate progetti. della Provincia di Salerno
Un numero destinato a cre- soglia dei 900 MW, grazie
scere velocemente vista la al massiccio incremento di
massa di richieste, 4.000 al 665 MW collegati alle uten-
mese, che vengono avanza- ze ‘’ Nuovo Conto Energia’’.
te al Gestore Servizi Elettrici In termini di numero nel
per accedere alle facilitazio- 2009 si dovrebbero supe-
ni previste dal conto ener- rare le 50.000 installazioni,
gia. Secondo le previsioni di cui oltre 48.000 sono ri-
a medio e breve termine conducibili al ‘’Nuovo Con-
fornite dal GSE alla fine del to Energia ‘’. Uno strumento
2009 il fotovoltaico dovreb- che dimostra la sua validità
be produrre una potenza guardando alle cifre previ-
pari quasi a 600 MW, suddi- ste per il 2010 con 73.650
visa in 215 MW collegati alle abbonamenti sottoposti a
installazioni che usufruisco- questo regime, a cui van-
no del regime ‘’Primo Conto no aggiunte le 6350 utenze
Fabrizio Tomada, Direttore relazioni istituzionali, Energia’’ e 365 MW generati ‘’primo conto energia ‘’, sta-
Comunicazione e Strategie del GSE dalle utenze ‘’Nuovo Conto bili ai valori del 2009.

26 27
Speciale EUSEW 2009

La notte degli Oscar della sostenibilità

Un successo
tutto italiano
L’ambita statuetta è stata assegnata al Consorzio Produttori Agricoli Acque Minerali
Umbre che sta realizzando un Distretto Agricolo Energetico Territoriale (DAET).
Il premio è stato consegnato al Presidente del Consorzio Renato Cami.

F
orti emozioni e qualche lacri- notte degli Oscar della sostenibili- tions italiane siano tutte partner della
ma di gioia. Nell’affollata sala tà per questo imprenditore umbro- campagna SEE coordinata in Italia dal
multifunzionale dell’Albert Hall, toscano che ha stretto tante mani, nostro Ministero e che una di loro sia
Renato Cami, 67 anni, che con il suo comprese quelle del Commissario risultata vincitrice assoluta in una ca-
Consorzio Produttori Agricoli Acque Europeo per l’energia Andris Piebalgs, tegoria. Il riconoscimento di queste
Minerali Umbre era entrato a far parte nello spazioso foyer un po’ art deco eccellenze ne favorirà certamente la
delle Nominations dei Premi Awards e un po’ metafisico dello storico te- replicazione sul territorio”.
Andris Piebalgs, Commissario
2009, quando è stato chiamato si è atro di Bruxelles. C’era la gente delle Il progetto premiato è stato realizzato
Europeo per l’Energia
alzato visibilmente emozionato e si è grande occasioni. E’ un pubblico spe- nella verde Umbria fra le Province di
avvicinato al palco. Quando poi si è ciale quello che cerca questi eventi: Terni e Perugia, per iniziativa dei co-
trovato la statuetta tra le mani, abba- imprenditori, tecnici, amministratori, muni di Acquasparta e Massa Marta-
gliato dai flash dei fotografi, non ha studenti, giornalisti, curiosi. Tutti in na, in collaborazione con il Consorzio
saputo trattenere la commozione. qualche modo testimoni del nuovo AMU, con il supporto di alcune società
La gente applaudiva nella sala, molti corso che porta diritto all’evoluzione consorziate Atena, Gea Faber ed Euro
si sono alzati in piedi. Può accadere di dello sviluppo sostenibile attraverso Sinergy, che porterà alla realizzazione
emozionarsi anche ad un uomo tutto l’uso dell’energia pulita. I rappresen- di un Distretto Agricolo Energetico
d’un pezzo, con tante esperienze di la- tanti delle cinque nominations italiane Territoriale (DAET).
voro alle spalle, un figlio, Sebastiano, erano in prima fila, con il fiato in gola, Nel distretto è prevista la realizza-
che lo ha seguito in questa avventura pronti a scattare per il rush finale. Alla zione di un sistema di produzione di loce Short Rotation Forestry - SRF) o drali nel deserto spesso imposte alle getico Territoriale (DAET) d’Italia che
e il coraggio di osare per far decolla- fine è stato assegnato all’Italia soltan- energia rinnovabile (termica ed elet- attraverso il recupero dei residui agri- comunità locali. prevede un polo di produzione ener-
re un’impresa innovativa e giovane, to un Premio assoluto nella categoria trica), basato sulla conversione di par- coli vergini che oggi rappresentano Molti sono anche i benefici indiretti di getica da PAE (Produzioni Agricole
con oltre 60 addetti e con basi solide. Comunità Sostenibili. “E’ andata bene te delle superfici agricole attuali verso un “costo di smaltimento” per aziende valenza ambientale e sociale, consi- Energetiche - biomasse vergini di ori-
E con un futuro assicurato da nuove comunque” ha affermato Antonio Lu- la coltivazione di specie vegetali dedi- agricole ed Amministrazioni Pubbliche derato che tale sistema di produzione gine agricola) ed un sito di produzio-
prospettive di sviluppo. micisi del Ministero dell’Ambiente, “e cate allo scopo (come alcune varietà (potature di olivo e vite, paglie, verde energetica basata sulle PAE (Produ- ne delle tecnologie del solare termo-
E’ stata davvero indimenticabile la siamo orgogliosi sia che le 5 Nomina- di Pioppo da biomassa a crescita ve- pubblico, etc.). “Il concetto alla base di zioni Agricole Energetiche vergini non dinamico, ultima frontiera dei sistemi
tale distretto - ha spiegato il presiden- geneticamente modificate), opera di produzione energetica solare.
te Renato Cami - è quello della filiera a “bilancio zero” per quel che con- Tale distretto di eccellenza, nato su un
corta: tutto il sistema di produzione, cerne le emissioni di CO2 (principale sito industriale dismesso ed inquinan-
trasformazione e consumo energetico responsabile dell’effetto serra) senza te, sarà completamente sostenibile dal
deve avvenire nell’ambito di un’area particolare produzione di inquinanti punto di vista energetico. Verrà qui
limitata per abbattere i costi (econo- durante la trasformazione. Dopo anni creata occupazione dando, allo stesso
mici ed ambientali) del trasporto e per di investimenti essenzialmente priva- tempo, una seppur parziale risposta al
mantenere sul territorio locale i benefi- ti, realizzati da alcune società raccol- mondo agricolo che in questi tempi
ci diretti ed indiretti di tale sistema”. te nel Consorzio produttori Agricoli sta attraversando una delle maggiori
A differenza delle altre tipologie di delle Acque Minerali Umbre - AMU di crisi economiche e di prospettiva che
fonti energetiche rinnovabili, infat- Acquasparta, oggi è forte l’interesse di si ricordino.
ti, il DAET permette di mantenere il grandi gruppi imprenditoriali (settore Tale modello di produzione energeti-
“costo energetico” nel territorio che energetico, meccanico, finanziario), ca si pone un obiettivo nobile e ne-
lo ospita, dato che le comunità locali dell’Unione Europea e di parte delle cessario, cioè quello di realizzare ed
(agricoltori, trasportatori, contoter- istituzioni centrali e regionali su quello esportare un sistema integrato per la
zisti, operatori economici locali, am- che si sta realizzando in un territorio conversione produttiva e soprattutto
ministratori pubblici, singoli cittadini) ricco di risorse naturali ma caratteriz- un cambiamento culturale per la cre-
sono direttamente coinvolte nella zato da un tessuto economico ed oc- azione di comunità locali ad alta ef-
produzione dell’energia pulita di cui cupazionale poco sviluppato. ficienza energetica che rappresentino
hanno effettivo bisogno per mezzo di Nei prossimi due anni nascerà nel ter- una risposta concreta, seppur parzia-
piccoli impianti diffusi nel territorio e ritorio del Comune di Massa Martana le, ai problemi che sono oggi sotto gli
non attraverso la costruzione di catte- (PG) il primo Distretto Agricolo Ener- occhi di tutti.
28 29
Speciale EUSEW 2009

Le altre iniziative realizzate in Italia.


Sono circa una trentina gli La Camera di Commercio di progetti dimostrativi sul cosid- le celle a combustibile sotto- co multifunzione per gli agri-
eventi organizzati dai Part- Lucca ha promosso un “Per- detto “social housing”, iniziati- scritto dal Ministero dell’Am- coltori (progetto RAMseS). Nel
ners italiani della campagna corso gratuito di formazione va co-finanziata dalla Commis- biente e da alcune Regioni corso dell’incontro, indirizzato
SEE nell’ambito della Setti- sull’eco-edilizia e l’efficienza sione Europea. italiane. alle associazioni di categoria
mana dell’Energia Sostenibile energetica negli edifici. (agricoltori), amministratori
(EUSEW 2009). Anche qui, di locali, provinciali e regiona-
nuovo, l’Italia al primo posto li, decisori e piccole e medie
come numero di eventi de- imprese sono stati analizzati e
centralizzati (fuori Bruxelles) discussi gli impatti ambientali,
nella settimana Eusew 2009 the cinema), un Festival in- economici e sociali.
(9-13 Febbraio 2009). A Milano si è svolto un ternazionale di film sui temi
evento dal titolo “la sfida delle energie rinnovabili, l’ef-
della sostenibilità: leadership ficienza energetica e la mobi-
attraverso buone pratiche e lità, presso lo Spazio Oberdan A Reggio Emilia, la rassegna
parternariati”, organizzato della Provincia. Il Comune di Andora è stato ECOCASA ha proposto inizia-
da Bovis Lease (BLL) e Iso- promotore di incontri temati- tive e strumenti per l’incre-
ver St.Gobin come parte del In provincia di Vicenza, ad ci sul risparmio energetico e mento del rendimento ener-
programma “Actioning our Arzignano sono stati orga- fonti di energia rinnovabile, getico degli edifici. Sono stati
aspirations”, con il quale BLL nizzati eventi dedicati ai temi con particolare attenzione presentati esempi di case a Otto Comuni della provincia
è diventato partner della dell’energia per studenti, cit- alle norme legislative e al si- basso consumo energetico. di Cosenza, Rende, Paola,
campagna SEE. tadini e professionisti. stema di incentivi. Bisignano, San Marco, Castro-
libero, Rossano, Scalea, Belve-
dere hanno presentato nelle A Viterbo, sono state af-
scuole il progetto ”Calabria frontate, in un convegno, le
per lo Sviluppo Sostenibile”. iniziative per la promozione
delle energie rinnovabili sul
A Lodi sono state organizza- territorio della Tuscia. In par-
te visite guidate a tre impianti ticolare sono stati presentati
solari termici e uno fotovoltai- due progetti dell’Università
A Perugia sono state coin- co installati sulle scuole della della Tuscia.
volte le scuole del territorio. città. Obiettivo è quello di
E l’Università ha organizzato migliorare la conoscenza sulle
un seminario per dimostra- Un “Oper Day” in un impianto tecnologie solari e le sue ap-
re e presentare i risultati, in idroelettrico, con visite guida- plicazioni tra i non esperti del
termini di costo-beneficio, te per le scuole e i cittadini,si è settore, in particolare gli stu- A l’Aquila è stato organizzato
dell’investimento nei veico- svolto in Trentino. denti delle scuole secondarie. un Seminario con l’obiettivo
li elettrici con conseguente A Torino, su iniziativa di Inte- di mostrare soluzioni pratiche
riduzione degli impatti am- sa SanPaolo, si è tenuto un in- per il risparmio energetico A Bolzano è stata organizzata
bientali ed energetici, non- contro tra amministratori lo- nelle abitazioni, attraverso al- una visita guidata nel nuovo Il primo riguarda i “Crediti for-
ché della sicurezza. cali, esperti di finanza, clienti cune buone pratiche già rea- quartiere CASANOVA, pro- mativi nelle Università del La-
e produttori di energia per lizzate nella Regione Abruzzo. getto pilota di sviluppo so- zio”, con la realizzazione di un
presentare un aggiornamen- stenibile urbano attualmente corso sulle FER e l’ambiente
to sullo stato dell’arte delle in costruzione e che conterà sostenibile e la presentazione
Sempre a Milano, nella ras- energie rinnovabili in Italia. 950 appartamenti. La realiz- del dizionario multimediale
segna CityFutures, sono stati zazione prevede l’utilizzo di sulle rinnovabili ed energie
esaminati i problemi associati A Roma è stato presentato tecnologie basate sulle fonti sostenibili preparato dalla fa-
allo sviluppo delle grandi città il progetto Eco-Art, serie di rinnovabili con un consumo coltà di Lingue.
metropolitane, quali quelli le- eventi tematici sull’energia finale per il riscaldamento
gati all’energia, all’ambiente, sostenibile. delle case inferiore a 30 kWh/
alla mobilità, alla pressione m2/anno.
sociale e alla qualità della vita,
problemi ancora ben lontani
dall’essere risolti in termini di A Pescara è stato dato vita
sostenibilità. Sempre in questa regione, all’evento “Trasporti sosteni-
grande successo per “M’illu- bili: le applicazioni dell’idro-
Negli uffici pubblici del Vene- mino di meno”: passeggiata geno” per presentare le so-
to è stato realizzato e distri- notturna sulla neve con spe- luzioni tecniche innovative Il secondo è relativo al pro-
buito dall’Arpav un opuscolo gnimento dell’illuminazione A Rende, in provincia di Co- a basso impatto ambientale getto di un “Centro per la
per l’efficienza energetica pubblica. Il Circolo “Baciati dal senza, si è svolto un convegno nel settore dei trasporti, fo- diffusione e la ricerca sulle
negli uffici, al fine di aumen- sole”, in collaborazione con la Sempre nella capitale sono sulle modalità energetiche calizzando l’attenzione sul energie rinnovabili”, che mira
tare la consapevolezza degli Provincia di Milano, ha dato stati presentati da Federa- alternative nei settori dell’il- binomio idrogeno-metano. In alla costruzione di un edificio
utenti e favorire il risparmio vita all’evento “Energia verde bitazione-Confcooperative luminazione pubblica e dei particolare, è stato presenta- A Pistoia è stato presentato il ad uso didattico e di ricerca
energetico. al cinema” (Green energy at i risultati finali relativi a otto trasporti. to il Protocollo sull’idrogeno e prototipo di un veicolo elettri- ad emissioni zero.

30 31
Speciale EUSEW 2009

Protagonisti per un giorno


Le nuove frontiere della sostenibilità.
Altre informazioni sul sito

V
ista da Roma, dagli tate verso villaggi bioclimati- www.campagnaseeitalia.it/il-patto-dei-sindaci
Uffici del Ministero ci, costruzioni a energia zero,
dell’Ambiente e del- elevata riduzione dell’inqui- Il Ministero è a supporto delle città;
la Tutela del Territorio e del namento e sistemi intelligenti per qualsiasi informazione: Vestito della festa e occhi accesi dall’emozione, la setti- fronte all’imponente edificio della Commissione europea.
Mare, questa iniziativa appa- capaci di abbattere i consumi Ufficio Campagna SEE in Italia mana della sostenibilità, vissuta nei “santuari” della Ca- Nei corridoi un vociare di dialetti e lingue diverse, quasi
re come “Un’opportunità per energetici degli edifici attra- Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio pitale belga, ha significato per tanti l’occasione di una assordante ha contagiato un po’ tutti. E’ l’occasione per
tutti”. L’Italia stavolta non è verso un mix di tecnologie e e del Mare passerella da ricordare. Tutti protagonisti per un giorno, tanti di una foto ricordo e della ricerca di un autogra-
stata spiazzata dalle spinte in- materiali ecosostenibili. I Co- Via Capitan Bavastro, 174 liberi di girare, esibendo un coloratissimo badge, nelle fo, fatta con moderata insistenza ai parlamentari europei
novative dell’UE, ma anzi le ha muni provano a diventare au- 00154 Roma mitiche aule che contano, quella del Parlamento Euro- più noti: l’onorevole Elisabetta Gardini e l’ex astronauta
cavalcate e spesso anticipate tosufficienti nella produzione peo dedicata ad Altiero Spinelli, alle buvette, nella sale Umberto Guidoni. Sono stati distribuiti diplomi e attestati
perché l’energia rinnovabile energetica concentrandosi su E-mail: attigue, e nelle avveniristiche e plurifunzionali rooms del- di adesione alla Campagna SEE promossa dal Ministero
rappresenta, nel nostro Pae- soluzioni d’avanguardia come info@campagnaSEEitalia.it lo Charlemagne, tra metal detector e addetti alla sorve- dell’Ambiente prima di lasciarsi per un arrivederci al 2010
se, una formidabile leva eco- i sistemi di pannelli fotovol- glianza sempre, comunque cordiali e discreti, proprio di nel segno della sostenibilità.
nomica per creare nuovi posti taici e solari. Senza trascurare Coordinatore:
di lavoro. Le nuove frontiere l’eolico, le biomasse e, dove si Antonio Lumicisi
della sostenibilità sono orien- può, il miniidro. Email: lumicisi.antonio@minambiente.it

Istruzioni per l’uso.

Il Patto dei Sindaci é un’ini- ti i diversi settori della so-


ziativa orientata ai risultati, cietà civile a livello locale,
basata su progetti concreti esso dovrà essere approva-
e mirante a obiettivi quan- to nuovamente attraverso
1 3
tificabili e misurabili. Le cit- un’apposita delibera del 2 4
tà aderenti si impegnano Consiglio Comunale.
formalmente a ridurre di Al fine di operare in manie-
oltre il 20% le loro emissio- ra integrata e omogenea sul
ni di CO2 entro il 2020, svi- territorio, oltre che dal Mini-
luppando ed attuando dei stero dell’Ambiente, le città
Piani di Azione per l’energia potranno essere coadiuvate
sostenibile. I cittadini sa- nel loro percorso di attua-
ranno informati dei risultati zione del Patto dei Sindaci
raggiunti dalle rispettive dalle cosiddette Strutture di
città mediante relazioni pe- Supporto che hanno l’obiet- 5 8
6 7
riodiche che saranno anche tivo di facilitare la promo-
soggette a controllo da par- zione e l’attuazione delle
te di terzi. politiche e misure individua-
La Commissione Europea te all’interno dei singoli Pia-
invita le città ad adottare ni d’Azione delle città. Per
un modello di lavoro basato agire sul territorio come
su “criteri di eccellenza” e a Struttura di Supporto è ne-
finalizzare i Piani di Azione cessario fare una richiesta
sulla base delle indicazioni specifica alla Commissione
da essa fornite. Europea e coordinarsi con
Dal punto di vista operativo, il Ministero dell’Ambiente 9 11
10 12
per quanto riguarda l’Italia, al fine di creare una rete di
le città che intendono aderi- attori operanti in manie-
re formalmente al Patto dei ra strategica sul territorio.
Sindaci dovranno approvare Condizione imprescindibile
apposita delibera da par- per operare come Struttura
te del Consiglio Comunale di Supporto è la condivisio-
e compilare il Modulo di ne degli obiettivi del Patto
adesione scaricabile dal sito dei Sindaci attraverso un
della campagna SEE in Italia atto formale dipendente
(www.campagnaSEEitalia.it). dalla natura del soggetto
14 16
Il Ministero dell’Ambiente candidato a divenire una 13 15
italiano, insieme alle città Struttura di Supporto. Le
che hanno già approvato Province e le Regioni sono
l’apposita delibera del Con- le candidate ottimali per
(1) Maria Fabianelli, AD AreLiguria - (2) Elisabetta Gardini, Parlamentare Europeo - (3) Angelo Paladino, Assessore alle Politiche Ambientali
siglio Comunale, sta predi- operare come Strutture di della Provincia di Salerno - (4) Umberto Guidoni, ex astronauta e Parlamentare Europeo - (5) Sindaci della Provincia di Milano - (6) Stefano
sponendo delle Linee Guida Supporto ma sarà possibile Onofri, Dealer Tecno riceve il diploma SEE - (7) Mario Risso, Attiva Camera di commercio Aosta, riceve il diploma SEE - (8) Giorgia Favero
specifiche per la realizzazio- analizzare eventuali propo- EACI - (9) Patrizia Paris, SDI Europe riceve il diploma SEE - (10) Eriuccio Nora, Direttore Agenda 21 Locali, riceve il diploma SEE - (11) Mad-
ne dei Piani di Azione. Una ste provenienti da altri atto- dalena Spallacci, gruppo Loccioni, riceve il diploma SEE - (12) Tommaso Onofri, Consorzio AMU riceve il diploma SEE - (13) Dario Carella,
volta finalizzato il Piano di ri del panorama energetico vice direttore TGR responsabile rubrica Regione Europa - (14, 15) Sindaci italiani - (16) Gianmario Varalda, direttore APEVV di Vercelli
Azione, che vedrà coinvol- territoriale.

32 33
SCENARI INTERNAZIONALI
L’Italia s’é desta.

IRENA: Yes, we can E


’ stato infatti in quel lunedì di or- Fogh Rasmussen e al Primo Ministro nota - è dettata dalla convinzione che una
dinaria suspence che l’Italia ha spagnolo Jose Luis Zapatero, avevano risposta efficace alla sfida energetico-
annunciato di aver aderito uffi- sottoscritto l’iniziativa (come si legge ambientale passi, da un lato, attraverso
cialmente alla nuova agenzia internazio- in corposa brochure di 24 pagine) auspi- la promozione delle fonti rinnovabili e,
nale per lo sviluppo delle fonti rinnova- cando l’inizio immediato dei lavori della dall’altro, attraverso la creazione di un
Nasce IRENA, l’Agenzia Internazionale che aiuterà gli Stati a sviluppare bili (Irena).
Prima di entrare in questa organizzazio-
nuova Agenzia energetica senza “vuoti”
di adesione degli Stati Membri dell’UE.
nuovo sistema di governance mondiale”.
Nel quadro delle priorità della Presiden-
le condizioni più favorevoli allo sviluppo delle energie rinnovabili. ne, come altri Paesi, il Governo italiano
aveva tergiversato in attesa di sotto-
L’annuncio della disponibilità del Gover-
no italiano è stato dato dall’ambasciatore
za italiana del G8 in materia ambientale
e di sviluppo sostenibile, l’Italia ha ac-
scrivere l’impegno a diventare membro Antonio Puri Purini che ha sottoscritto a colto quindi “con favore la costituzione
dell’Agenzia IRENA. Bonn l’atto costitutivo insieme ad altri di Irena quale contributo alla diffusio-
Un atteggiamento che era apparso, in 75 Paesi, come ha riferito, in un comuni- ne di ‘best practices’ e allo sviluppo di
una prima fase, incomprensibile, perchè cato, la Farnesina. Il ministro degli Este- nuove soluzioni tecnologiche, nonché al
alle riunioni preparatorie (l’ultima si è ri Franco Frattini (nella foto) ha espresso trasferimento tecnologico a favore dei
svolta a Madrid, lo scorso ottobre) non si “vivo apprezzamento” per l’impegno Paesi in Via di Sviluppo”.
erano presentati rappresentanti italiani, della comunità internazionale a favore di L’Italia, come ha sottolineato la Far-
nè francesi. un “rafforzamento della collaborazione nesina, si impegnerà affinchè la nuova
Sembra che si sia mosso, per stimolare il nelle politiche e nei programmi per un agenzia svolga il suo mandato in modo
nostro Governo nazionale, lo stesso Can- approvvigionamento energetico sicuro e efficace e ben coordinata con le Organiz-
celliere tedesco Angela Merkel che, in- sostenibile”. “L’adesione dell’Italia, - ha zazioni internazionali, in particolare con
sieme al primo Ministro Danese Anders spiegato il ministero degli Esteri in una l’Agenzia Internazionale dell’Energia.

Alla vigilia erano tutti perplessi, non è mancata qualche polemica.

C
osa è realmente accaduto? IRE- esteso e sostenibile di energia rinnova- effettivi meccanismi finanziari e sullo
NA, sin dall’avvio delle Confe- bile su scala globale, con un program- stato dell’arte dell’expertise tecnologi-
renze preparatorie, ha suscitato ma di sostegno alla politica dei paesi co.  Una serie di organizzazioni inter-
molte perplessità (se non addirittura, evoluti e in via di sviluppo (ad esempio nazionali, provenienti da ambiti diver-
in qualche fase, polemiche) essenzial- aiutarli a migliorare i loro piani regola- si, si stanno sforzando di affrontare il
mente riguardanti la reale ne- pressante problema del cambio
cessità di dotarsi di un nuovo climatico, la spinta al consu-
organo internazionale, anche mo di energia delle economie
se specifico in materia di rin- emergenti e lo sviluppo di suc-
novabili. cesso delle tecnologie legate
Si è appreso che l’Italia, così all’energia rinnovabile, econo-
come molti altri Paesi, ha spin- micamente vitali. IRENA non
to affinché IRENA si orientas- intende sostituire queste attivi-
se verso un approccio di con- tà, ma agire da complemento
fronto con le altre agenzie ed e supporto con considerevoli
iniziative attive già da tempo risorse e competenza. Si è sa-
nel settore delle rinnovabili puto che la nuova Agenzia si
come appunto la IEA (Agenzia consulterà regolarmente e co-
Internazionale dell’Energia) opererà con organizzazioni e
che, anche se non in modo networks impegnati nel settore
esclusivo, si occupa di fonti dell’energia rinnovabile, per
Yes, we can, lo slogan della campagna elettorale di Obama, deve diventare anche il non rinnovabili di energia. creare sinergie tra le risorse,
Energeo Magazine ha provato creando valore aggiunto. Quel-
motto dell’Unione Europea nella lotta al global warming. a saperne di più, prima inter- lo che veniva considerato un
La nascita di IRENA potrebbe essere il primo atto di una rivoluzione nell’approccio pellando, senza esito, Rafael ostacolo è stato risolto, almeno
europeo alla questione del riscaldamento globale. Conde, coordinatore dell’ul-
L’on. Franco Frattini, Ministro degli Esteri
per ora, in maniera soddisfa-

C
tima Sessione preparatoria a cente, anche perché pare che il
ostruire su solide basi un pro- verso un’agenzia internazionale per le Eppure questa data potrebbe acquisire Madrid di Irena, poi scrivendo Governo Italiano potrà dare le
getto concreto per far decollare energie rinnovabili (IRENA). A Bonn, una rilevanza particolare nella svolta direttamente alla Segreteria Generale e tori) e promuovendo il trasferimento di giuste indicazioni per implementare il
le fonti alternative al petrolio in Germania, in una gelida giornata, il che dovrebbe segnare le scelte future cercando conferme nella stessa Amba- tecnologie, con la diffusione di consigli programma di lavoro. Ci aiuta a capire
per proteggere l’ambiente e salvare 27 gennaio 2009 è scivolato via nelle energetico-ambientaliste, in linea con sciata Tedesca di Roma. “Su mandato sulle tipologie di finanziamento”.  la posizione dell’Italia, in questa fase, il
l’economia. cronache di quello che avrebbe dovuto le indicazioni e gli stimoli che proven- di governi in tutto il mondo - è stato alla L’Agenzia faciliterà, altresì, l’accesso dott. Corrado Clini, direttore Generale
Questo è l’obiettivo condiviso da tutti essere un evento da ricordare, almeno gono da oltre oceano, lanciate dal pre- fine chiarito - IRENA punta a divenire a tutte le informazioni rilevanti, inclusi del Ministero dell’Ambiente, interpel-
gli Stati Membri con il crescente in- per le future scelte di salvaguardia del sidente americano Barack Obama che la forza guida principale nel promuove- i dati sul potenziale di energia rinno- lato da Energeo Magazine (intervista a
teresse per le fonti rinnovabili, attra- Pianeta. punta sull’economia verde in Usa. re una transizione rapida verso un uso vabile, sulle migliori pratiche, sugli pagina 35).

34 35
SCENARI INTERNAZIONALI
Il programma di lavoro di Irena. I numeri di IRENA, Il parere di Corrado Clini.
International Renewable

N Energy Agency
L
ella prima riunione degli Stati D. Come è stato calcolato il bilancio a decisione dell’Italia di parteci- ampio ed efficiente delle biomasse e dei programmi concreti da attuarsi da qui al
Membri che si è svolta, sem- di IRENA nel primo anno dopo la ra- pare all’iniziativa IRENA è piut- biocarburanti, al fine di evitare il rischio 2020 e gli obiettivi fissati a livello euro-
pre a Bonn, si è deliberato tifica in circa 25 milioni di dollari? tosto recente. Qualora l’ostacolo di disperdere risorse e creare poco frut- peo già mostrano la volontà dell’UE di
sulla scelta delle procedure da adotta-
re per la nomina di un direttore Gene-
R. “Il bilancio preventivo di IRENA si
basa su un modello ideale che copre 27/01/2009 fosse la sovrapposizione di compiti con
altre agenzie internazionali (ad es. IEA)
tuose sovrapposizioni di attività nel set-
tore delle rinnovabili”.
perseguire seriamente il percorso verso
lo sviluppo sostenibile.
rale che avrà un incarico provvisorio, le competenze concordate durante le D. IRENA dovreb- Per quanto riguarda il nostro Paese, il
rimanendo in carica fino al 30 aprile conferenze preparatorie. E’ necessa- be iniziare ad essere 2009 sarà un anno importante poiché do-
2009. ria una struttura organizzativa poten- operativa il prima vremo focalizzare l’attenzione su quelle
In questa fase sono stati individuati te, snella ed efficiente per perfeziona- possibile. Un iniziale politiche e misure che ci consentiranno
anche i quartieri generali provviso- re gli incarichi. programma di lavoro di ridurre le emissioni di anidride car-
ri in attesa che tutti gli Stati membri Le sorprese non mancano. Ci si aspet- anno di costituzione a Bonn è già stato discusso, bonica nei termini stabiliti nel cosiddetto
dell’UE, invitati a firmare lo Statuto, ta anche che IRENA arruolerà uno in Germania. sottolineando le at- pacchetto energia”.

3
diventino partecipi dell’iniziativa. staff di 120 persone. In base a queste tività prioritarie. Il
Ci vorranno almeno sei mesi di lavori considerazioni, si stima che un bilan- programma di lavoro
cio di 25 milioni di dollari, appros-
La svolta sostenibile di IEA.
per stabilire le linee guida della nuova sarà ulteriormente
i Paesi promotori:
Agenzia, anche se una bozza di pro- simativamente per il primo anno sia Germania, Spagna, Danimarca. sviluppato tra febbra-
gramma di lavoro è già stata discussa, realistico. io e giugno 2009 at-
sottolineando le attività prioritarie. Il livello di contributo dipende traverso consultazioni
dall’ammontare di bilancio, dalla

75
Così il direttore generale incaricato con gli stakeholders,
avrà delle solide basi da cui iniziare a scala di valutazione che è quella delle le organizzazioni e i
implementare il programma di lavoro. Nazioni Unite, e dal numero di Sta- networks. Il Governo
“Un numero sempre crescente di sta- ti membri. Per il 2009, si stima che Italiano potrà dare le
ti - confermano da Bonn - dimostra IRENA avrà bisogno di risorse finan- Paesi hanno giuste indicazioni per
interesse nel firmare il trattato e nel ziarie nella misura di pochi milioni sottoscritto l’atto costitutivo. implementare il pro-
costruire attivamente IRENA. Si tratta dollari. IRENA comincerà ad assu- gramma di lavoro?
di Paesi emergenti e in via di svilup- mere esperti e altro personale dopo la R. “IRENA è la prima
30/04/’09
Corrado Clini, Direttore Generale Ministero
po, ma anche industrializzati”. nomina del Direttore generale provvi- organizzazione interna-
dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
La nuova Agenzia si consulterà rego- sorio e delle sedi centrali provvisorie. zionale a concentrarsi
larmente e coopererà con organizza- Entro la fine del 2009 il numero degli è il termine ultimo per i esclusivamente sulla
zioni e networks impegnati nel settore addetti salirà a 50. La fase di crescita Paesi interessati a nomina- ci chiediamo se sarà possibile un avvi- questione delle energie rinnovabili, ed
dell’energia rinnovabile, per creare principale delle strutture di IRENA e re i propri candidati. cinamento fra i vari organi internazio- ha l’ambizione di diventare il leader glo-
sinergie tra le risorse, creando valore del personale sarà possibile fra due nali nei prossimi mesi. Lo chiediamo a bale in questo settore.
aggiunto. Queste indicazioni rappre- anni, entro il 2010. Da quel momento, Corrado Clini, Direttore Generale Il programma di lavoro di una iniziativa
sentano una traccia importante per il saranno necessarie risorse finanziarie Ministero dell’Ambiente e della Tutela come IRENA va visto sempre come un

6
programma IRENA. pari a milioni di dollari”.  del Territorio e del Mare (nella foto). “work in progress”. Fra i suoi compiti
In questa fase sono stati individuati D. Perché IRENA non conta sola- specifici IRENA ha quello di stimolare e
anche i quartieri generali provviso- mente su contributi volontari, come i mesi di lavoro per stabilire le supportare i Governi nell’adozione di po-
ri in attesa che tutti gli Stati membri altre organizzazioni internazionali? linee guida della nuova Agenzia. litiche e misure per la promozione delle IRENA geographical coverage
dell’UE, che hanno firmato lo Statu- R. “Fu deciso durante i lavori di “Abbiamo la giusta energie rinnovabili, offrire un canale ag-

3 IEA
to, diventino partecipi dell’iniziativa. giugno/luglio 2008 di provvedere ad giornato ed accessibile di informazione, Agenzia Internazionale
esperienza e le
i Comitati istituiti:
Chiediamo agli organizzatori cosa IRENA un budget capace di adempie- il Comitato per la selezione ad cooperare con le istituzioni finanziarie dell’Energia ha chiesto di
succederà concretamente tra gennaio  re efficacemente ai compiti effettivi, interim del direttore; quello per la definizione e l’adozione di nuovi ricondursi ad una rivolu-
e giugno 2009.
“La Commissione preparatoria isti-
con una prospettiva a lungo termine.
Di conseguenza, questo è stato incor-
per la selezione ad interim del competenze per ed idonei meccanismi finanziari a sup-
porto della diffusione delle fonti rinnova-
zione vera e propria orientata a “decar-
quartier generale; il Comitato bonizzare” il mix energetico del settore
tuirà tre Comitati: il Comitato per
la selezione ad interim del direttore
porato nell’ Articolo XII dello Statu-
to (come “deciso” alla Conferenza
amministrativo. collaborare a questo bili di energia, facilitare il trasferimento
di conoscenze e tecnologie tra i membri,
elettrico sollecitando politiche molto
più efficaci di quelle realizzate finora.
nuovo progetto”
25
- quello per la selezione ad interim Preparatoria Finale). Questo sottoli- con particolare attenzione ai Paesi in Queste informazioni sono apparse nel libro
del quartier generale - il Comitato nea la volontà dei membri di IRENA via di sviluppo. L’Italia, attraverso le della IEA “Energy Technology Perspective
amministrativo. Ci sarà un processo di assicurare affidabilità all’Agenzia numerose iniziative avviate nel settore
2008”, uscito lo scorso ottobre, che (sor-
applicativo equo e trasparente. Tutti nel campo dell’energia rinnovabile delle rinnovabili sia a livello nazionale
prendendo tutti), ha affermato che dob-
gli Stati firmatari potranno candidar- internazionale”. milioni di dollari il bilancio di IRENA “In effetti IRENA, sin dalla sua gene- che internazionale, ha acquisito la giu-
previsto per il primo anno di attività. biamo ridurre le emissioni del 50% perché
si ad offrire la sede centrale di IRENA D. Questione di costi l’ingresso si - afferma Clini - ha suscitato molte sta esperienza e competenza e potrà met-
questo lo chiede l’IPCC e anche quei lea-
e sottoporre una nomina per il posto dell’Italia in IRENA o di sovrappo- perplessità essenzialmente riguardanti terle a disposizione di questa iniziativa,
der politici che solo recentemente hanno
di DG provvisorio. I Comitati stabi- sizione di compiti con IEA? la reale necessità di dotarsi di un nuovo promuovendo anche i numerosi casi di

50
liti dalla Commissione Preparatoria R. “No. Comment! Comunque il con- organo internazionale, anche se speci- successo realizzati in collaborazione con compreso che le emissioni vanno tagliate.
raccoglieranno ed analizzeranno le tributo di ogni Stato di Membro decre- fico in materia di rinnovabili. L’Italia, il settore privato, le università e i centri A questo punto si è analizzato quali po-
il numero degli addetti trebbero essere le conseguenze dal punto
nomine per la decisione. Alla prima scerà proporzionalmente. Il bilancio da assumere entro la così come molti altri Paesi, ha spinto di ricerca italiani; potrà collaborare con
riunione della Commissione dopo la di IRENA è considerato sulla base dei affinché IRENA si orientasse verso un successo con gli altri Paesi firmatari di vista delle tecnologie energetiche. Si è
fine del 2009.
fine del periodo applicativo, la Com- compiti concreti di IRENA. Più Stati si approccio di confronto con le altre agen- nell’implementazione del programma di fissato un obiettivo e si è fatto un back ca-

120
missione selezionerà la sede centrale associano, più i compiti dell’Agenzia, zie ed iniziative attive già da tempo nel lavoro di IRENA”. sting. E questo è l’aspetto chiave del libro
provvisoria e nominerà il DG provvi- e perciò il bilancio totale, potranno settore delle rinnovabili come appunto la D. Il 2009, in attesa della Conferenza di Deploying Renewables che valuta quello è
sorio di IRENA”. aumentare. Se membri nuovi si asso- IEA che, anche se non in modo esclusi- Copenhagen, sarà l’anno della svolta? successo finora nel settore delle rinnova-
Si vogliono evitare costi non necessari ciano, i contributi saranno ritoccati, vo, si occupa di fonti non rinnovabili di R. “Certamente quest’anno sarà decisi- bili. Notiamo che sebbene si sia registrato
prendendo in considerazione il bilan- persone faranno parte dello staff energia, o come ad esempio la Global vo per l’avvio e l’attuazione di politiche un forte progresso, esso è stato in effetti
e sprechi.
operativo entro il 2010 (la fase di trainato solo da pochi Paesi.
I Paesi interessati che hanno firmato lo cio adottato dall’Agenzia e la Scala di Bioenergy Partnership, di cui l’Italia ambientali ed energetiche sostenibili su
crescita principale delle strutture di Queste indicazioni rappresentano una trac-
Statuto sono invitati a nominare can- Valutazione”. è attualmente chair, e che è nata con scala globale. La scadenza della COP15
IRENA e del personale sarà possibile
didati fino al 30 aprile 2009. E’ la risposta. l’obiettivo di sostenere uno sviluppo più a Copenaghen ci impone di finalizzare cia importante per il programma IRENA.
fra due anni).

36 37
PRIMO PIANO
derivanti dai cambiamenti climatici e climatico. Per questo ci impegniamo taici sui tetti delle sedi dei Comuni,
dei modelli di adattamento agli stessi ad allargare il più possibile il con- per arrivare agli aiuti diretti alle im-
“Siamo impegnati a ridurre di 7,2 cambiamenti. Ovvero, ci stiamo at- fronto sulle scelte e sulle iniziative, a prese. Riteniamo possibile la nascita
trezzando per tentare di capire cosa partire dalla Conferenza delle Regioni di una industria toscana delle energie
milioni di tonnellate le emissioni ci riserva il futuro e per individuare e Stato-Regioni, dal Comitato delle rinnovabili, con nuove opportunità
azioni efficaci di contrasto alla deser- Regioni europee, dal Forum delle reti di ricerca, di sviluppo e di crescita
di CO2 in Toscana, con grandi e tificazione, ai fenomeni metereologici delle Regioni del Mondo. Anche dalla occupazionale. Stiamo sostenendo la
piccole azioni, a partire dall’in- “estremi”, come alluvioni, esondazio-
ni, siccità, ecc.
“piccola” Toscana può partire un se-
gnale importante sul clima. Una ses-
produzione di energia da fonti rinno-
vabili come il vento, l’acqua, il sole, le
stallazione dei pannelli fotovol- Ci può fare qualche esempio delle
iniziative a cui state lavorando?
sione dedicata ai cambiamenti clima-
tici sarà inserita nel programma del
biomasse (non dimentichiamo che la
Toscana è l’unica produttrice in Italia
taici sui tetti delle Sedi dei Co- La Toscana proseguirà la sua azione
su più fronti, in particolare sul piano
meeting di San Rossore del prossimo
luglio, che sarà dedicato, nell’anno
di energia elettrica da fonte geoter-
mica). Invitiamo i cittadini a adottare
muni, per arrivare agli aiuti diretti energetico, sul piano del paesaggio e di Galileo, alla scienza e al pensiero comportamenti eco-sostenibili. Gran-
sulla riorganizzazione degli Ato, gli razionale. In quella sede inviteremo a di progetti, insieme alle piccole inizia-
alle imprese” ambiti territoriali dei rifiuti: sono tutti confrontarsi esperti da tutto il mondo. tive; aiuti diretti, assieme ad indirizzi
obiettivi sui quali, nel corso dell’an- Nel corso dell’ultima Conferenza

Toscana,
no, si dovranno raggiungere risultati delle Regioni Periferiche Marittime
concreti. d’Europa (CRPM), di cui lei è Pre-
Il Piano energetico regionale recepi-
sce gli obiettivi indicati dalla Comu-
sidente, è stata ribadita la volontà
di un maggiore coinvolgimento nel-
“Questo sarà un anno
nità Europea di raggiungere entro il
2020 il 20% di diminuzione delle emis-
le politiche energetiche nazionali.
Quale ruolo possono avere le regioni
cruciale per i problemi

vedi alla voce sostenibilità dell’ambiente.


sioni di CO2 e il 20% di produzione di nella crescita sostenibile?
energia da fonti rinnovabili e guarda Le Regioni possono fare molto, su più
addirittura più avanti, ipotizzando il
50% di rinnovabili nella produzione
fronti. Ad esempio favorendo una ri-
duzione della dipendenza dall’impor- Le regioni possono
Il Governatore Martini, Presidente del Coordinamento delle Regioni Periferiche Ma- di energia elettrica. Stiamo lavorando
per questo.
tazione di energia, garantendo uno
sviluppo sostenibile del paesaggio, o fare molto, su più
rittime d’Europa (CRPM): “Copenhagen dovrà rappresentare un salto di qualità ri-
spetto agli impegni presi con il protocollo di Kyoto. La Toscana è molto interessata
In che modo la Toscana può coinvol-
gere anche altre regioni?
assicurando una gestione ambientale
efficace a partire dalle nuove politiche fronti”
alla riuscita dell’accordo e per questo ho proposto di realizzare una sorta di road map Naturalmente se le strategie non sono dei rifiuti. Ne è un esempio il nostro
globali, possiamo fare ben poco: è il Piano energetico, a cui accennavo
toscana per il clima, un “calendario” che fissi tutti i passaggi da fare di qui alla fine
motivo per cui le ottime iniziative de- prima. Concretamente, siamo impe-
del 2009”. Sarà allargato il confronto con le altre Regioni. cise a Kyoto sono rimaste sulla carta. gnati a ridurre di 7,2 milioni di tonnel- e suggerimenti. Tutte azioni capaci di

E’
A maggior ragione, una regione da late le emissioni di CO2 in Toscana, produrre davvero quel cambiamento
un obiettivo ambizioso quel- lendario” che fissi tutti i passaggi da altre regioni e di scenari.
sola, seppur virtuosa, non può incidere con grandi e piccole azioni, a partire di mentalità che porterà a risultati im-
lo indicato dalla Comunità fare di qui alla fine del 2009. La seconda: è già iniziata, e si con-
granché sul contrasto al cambiamento dall’installazione dei pannelli fotovol- portanti.
Europea per il 2009, procla- Che cosa prevede questa “road cluderà entro l’anno, la stesura di un
mato dal WWF “Anno del Clima”. Un map” toscana per il cli-
anno nel quale far partire il percorso ma?
che porterà a ridurre del 20% le emis- Comprenderà tutte le
sioni di anidride carbonica entro il
2020. Un percorso parte integrante del
azioni inserite nel Piano
energetico regionale ap- LA CRPM: UN LABORATORIO DI IDEE PER L’EUROPA

L
quale sarà la Conferenza internaziona- provato lo scorso anno,
le di Copenhagen. che ha l’obiettivo di a Conferenza delle Regioni Pe- e la coesione territoriale in Europa, governance di regioni e stati di cui
A questo appuntamento la Toscana giungere, entro il 2020, riferiche Marittime d’Europa questa associazione è altresì un ser- esse fanno parte.
vuole arrivare preparata, come spiega ad una Toscana più so- (CRPM - www.crpm.org) rag- batoio di progetti di cooperazione Le Regioni della CRPM corrispon-
il presidente della Regione, Claudio stenibile, meno dipen- gruppa 156 regioni europee ap- tra i propri membri. E’ organizza- dono quasi interamente alla costa
Martini (nella foto). dente dal petrolio, ca- partenenti a 28 Stati, membri e non ta in sei commissioni geografiche europea.
Presidente Martini, il 2009, l’“Anno pace di utilizzare le fonti dell’Unione Europea. In rappresen- sulla base dei bacini marittimi
del clima”, culminerà con la Confe- alternative per produrre tanza di circa 200 milioni di abitanti, dell’Unione europea: Isole, At-
renza di Copenaghen del prossimo fino al 50% del proprio si batte per favorire uno sviluppo lantico, Mediterraneo, Baltico,
dicembre. Quali sono gli impegni fabbisogno energetico. più equilibrato del territorio comu- Mare del Nord, Balcani/Mar
della Regione Toscana? Intanto stiamo lavoran- nitario. Nero.
Sono convinto che questo sarà dav- do, per il 2009, a tre pro- Interlocutore dei Governi naziona- La CRPM che mira a creare una
vero un anno cruciale per i problemi poste concrete. li e delle Istituzioni comunitarie, la voce regionale sulla scena in-
dell’ambiente. All’appuntamento di La prima: la Regione ha CRPM agisce, dal 1973, affinché le ternazionale, avvia e stimola i
dicembre non possiamo arrivare im- attivato un Osservatorio esigenze e gli interessi delle proprie progetti di cooperazione tra le
preparati. Copenhagen dovrà rappre- sulle politiche di Kyoto regioni siano prese in considerazio- Regioni su problematiche co-
sentare il salto di qualità rispetto agli che si occupa soprattutto Claudio Martini, Presidente del Coordinamento delle ne in tutte le politiche a forte impat- muni e si muove come una vera
impegni presi con il protocollo di Kyo- degli assorbimenti. Entro Regioni Periferiche Marittime d’Europa (CRPM) to territoriale: la politica regionale, e propria agenzia di idee per
to. La Toscana è molto interessata alla la primavera sarà online la politica marittima, lo sviluppo so- ridurre svantaggi e valorizzare
riuscita dell’accordo e per questo, in un sito internet che rap- stenibile, i trasporti e la pianificazio- tali benefici. Per fare della mon-
occasione della consegna, avvenuta presenterà il “focal point” delle emis- documento regionale sull’attuazione ne territoriale, la pesca, l’ambiente, dializzazione un processo riu-
a Novembre, del “calendario del cli- sioni in Toscana, suddivise per macro delle politiche pubbliche di Kyoto, che l’agricoltura e lo sviluppo rurale, la scito e per contribuire alla cre-
ma” del WWF (che indica tutte le date aree come i trasporti, l’agricoltura, le comprenderà le scelte e i progetti per ricerca e l’innovazione, l’energia, i scita economica e allo sviluppo
importanti e gli appuntamenti interna- abitazioni, i rifiuti, le industrie. Una la riduzione delle emissioni da qui al
zionali nell’Anno mondiale del clima),
ho proposto di realizzare una sorta di
grande “banca dati” facilmente con- 2020.
sultabile da tutti, con tanto di serie Ed infine: i nostri uffici proseguiran-
cambiamenti climatici, l’immigra-
zione e il turismo.
sostenibile, la CRPM continuerà
a promuovere su scala mondia- www.crpm.org
Per favorire lo sviluppo regionale le il dialogo tra i diversi livelli di
road map toscana per il clima, un “ca- storiche, di indici di confronto con le no nello studio degli scenari possibili
38 39
VIAGGIO NELL’ITALIA SOSTENIBILE

Una regione 10 e lode


La Valle si apre dunque verso l'ester-
no a nuovi insediamenti di aziende e
centri di ricerca che possano offrire
un considerevole contributo in ma- I numeri della
Valle d’Aosta
teria di crescita basata su conoscen-
za, competitività, occupazione ed
La Valle d’Aosta è una piccola regione alpina a spiccata caratterizzazione innovazione. All'interno, le ridotte
ambientale e turistica. dimensioni del territorio e l'autono-
mia economica e legislativa, istituita
più di sessant'anni fa, sono poi gli
aspetti principali in virtù dei quali è
3.263
possibile instaurare rapporti diretti Km quadrati di superficie
con la Pubblica Amministrazione, il

126.660
che favorisce snellezza burocratica,
efficienza procedurale, celerità deci-
sionale e rapidità nella circolazione
delle informazioni. Posizionata alla Abitanti residenti
www.regione.vda.it confluenza delle grandi direttrici
stradali che connettono l'Italia con la

sulla specialità del patrimonio ambien-


tale e sulla sua varietà morfologica, cli-
Francia e la Svizzera, rispettivamente
tramite i trafori del Monte Bianco (e
il valico del Piccolo San Bernardo) e del
74
matica e biologica e aventi ricadute sui Gran San Bernardo, e contigua al Pie- Comuni, di cui 73,
livelli di sicurezza, sulla salvaguardia e monte, la Valle d'Aosta gode di una stra-
sull'accessibilità territoriale, salvaguar- tegica e favorevole posizione logistica (a ovvero il 99%,
dandone la sostenibilità e collocandosi
al centro del sistema di reti di ricerca e
300 km da Lione e a 150 km da Ginevra,
a 100 km da Torino e a 180 km da Mi-
sono piccoli o piccolissimi.
sviluppo tecnologico d'eccellenza". lano), baricentrica rispetto ai principali
Il delinearsi di questa vocazione ha con-
seguentemente portato all''individuazio-
ne, in via preliminare, di alcune piatta-
centri di sviluppo economico italiani ed
europei. Attiva e perfettamente integra-
ta all'interno della Comunità Europea,
85.486
forme tecnologiche su cui la Regione nel luglio del 2007, la Valle d'Aosta (in Persone, pari al 71%
investirà con un orizzonte temporale plu- francese Vallée d'Aoste, in arpitano Vâl
riennale, a breve, medio e lungo termine. d'Aoutha o Vâl d’Aoûta, in lingua walser della popolazione
Esse riguardano essenzialmente quattro
aree e settori:
Augsttal) ha ufficializzato la sua presen-
za nell'Eurorégion Alpes - Méditerranée,
regionale,
• Tecnologie per il monitoraggio e la si- insieme a Piemonte, Liguria, Provence rappresentano
curezza del territorio - Alpes - Côte d'Azur e Rhône - Alpes,
• Energie rinnovabili e risparmio ener- condividendone ed appoggiandone gli la popolazione
getico obiettivi comuni di promozione dello
• Tecnologie per la salvaguardia ambien- sviluppo economico, miglioramento dei residente in questi
tale e il ripristino di ecosistemi trasporti, cooperazione nei campi del-
• Elettronica - Microelettronica - Micro- la ricerca, dell'università, del turismo e territori costituiti
robotica - Meccatronica dell'ambiente.
da piccoli Comuni.

Come si Arriva

La Valle d’Aosta, baricentrica


rispetto ai principali centri di

E’
la regione dei record, vicina realizzata dal Sole 24 Ore, ed è virtuosa diffusione, anche in altri territori, di tec-
all’Europa non soltanto per anche nei confronti dei fondi europei. nologie innovative applicate, anche in
sviluppo economico italiani ed
motivi legati alla vicinanza del Li ha presi tutti ed è la prima ad aver modo sperimentale, che facciano leva europei dista:
confine. Conquista ogni anno i vertici sfruttato il potenziale finanzia-
della vivibilità, pur essendo la regione
più piccola d'Italia (3.263 km²) e anche
la meno popolata (126.660 abitanti).
rio (oltre cento milioni, 830
euro per cittadino) tra le 271
regioni del continente. Dati
300 km da Lione
150 km da Ginevra
La Valle d’Aosta ha 74 comuni, di cui emersi nel corso della recente
73, ovvero il 99%, sono piccoli o pic- visita di Danuta Hübner, com-
colissimi.La popolazione residente in missario europeo per la Politica
questi territori è di 85486 persone, pari Regionale, che ha rilevato come
al 71% della popolazione regionale. La
rimanente parte dei residenti vive nel
capoluogo Aosta. La piccola regione al-
la Vallèe è all’avanguardia per
l’utilizzo dei fondi europei.
Regione a spiccata caratterizza-
100 km da Torino
pina è balzata in vetta anche nell’ultima, zione ambientale e turistica, la
speciale classifica della Qualità della vita
delle province italiane, la tradizionale
Valle d'Aosta si sta delineando
sempre di più come "territorio
Danuta Hübner, commissario europeo per la Politica Regionale, durante l’incontro
con Augusto Rollandin, Presidente del Governo della Regione Autonoma Valle d’Aosta
180 km da Milano
inchiesta sulla vivibilità nel territorio d'elezione per lo sviluppo e la

40 41
VIAGGIO NELL’ITALIA SOSTENIBILE

Chiare, fresche e redditizie acque


35.000 punti di consumo in Italia, 2.700 milioni di kWh di energia verde prodotta con
un risparmio di immissione in atmosfera di circa 2 miliardi di kg di Co2.
Questi i numeri vincenti della Compagnia Valdostana Acque.
Una situazione di assoluto prestigio nel contesto nazionale.


bastata unʼidea e un momen- La CVA, oltre all’attività di produzio- potenziale sarà di oltre 400 milioni di
to storico ben preciso. ne, è chiamata dall’amministrazione kWh. La Valle d’Aosta fa parte della
Ecco che in Valle dʼAosta, regionale a sostenere la promozione “triade virtuosa”, è infatti la seconda
partendo da un progetto iniziale (era delle eco-energie, investendo in azioni regione d’Italia che produce un surplus
il 1995) che riguardava l’acquisizione, pilota di eccellenza messe a punto da di produzione elettrica, dietro al Moli-
tramite la finanziaria regionale Finao- Comuni e Comunità montane. se e davanti alla Puglia. La CVA, entra-
sta, di tre centrali idroelettriche rimaste La CVA destina alcune centinaia di mi- ta con un suo ruolo preciso nel mercato
alla società Ilva Centrali Elettriche, su- gliaia di euro a progetti energetici che dell’energia, è il frutto dell’operazione
bentrata alla Cogne al momento dello utilizzano fonti rinnovabili. effettuata nel 2001, quando la regione,
scorporo tra l’attività siderurgica e l’at- E non solo. tramite Finaosta, ha acquistato i 26 im-
tività energetica, si è arrivati, in pochi Il gruppo CVA - che raggruppa
anni, alla costituzione di un autentico tre società, CVA Trading, Idro-
modello di gestione delle risorse idri- elettrica, Idroenergia - consen-
che in simbiosi con la natura, come te ad oltre 5.400 utenti valdo-
in una sorta di tacito accordo per cui stani di ottenere uno sconto del
la produzione di energia si attua nel 10% sulla componente energia
rispetto della stessa e di una costante e l’offerta dedicata alle partite
protezione dellʼambiente alpino. Iva è di circa 2.300 clienti. Un
Produrre energia idroelettrica realiz- successo, insomma.
Eʼ ottimista il presidente Ric-
cardo Trisoldi, 52 anni, diri-
gente della Finaosta, ex vice
Un modello di presidente dell’azienda che,
per i prossimi sei anni, ha
gestione delle risorse destinato 400 milioni di euro
per investimenti: due centrali
idriche in simbiosi sono in corso di realizzazione
a La Thuile, a Faubourg ed a
con la natura Torrent, e sono state presen-
tate sette domande per nuove www.cva-ao.it
concessioni, due delle quali in
alta Valle d’Aosta, che potran-
zando impianti in sintonia con l’am- no apportare un significativo
biente rientra nelle priorità del gruppo contributo, soprattutto per riaccensione pianti ubicati sul territorio valdostano
Compagnia Valdostana delle Acque in caso di black-out. di proprietà di Enel, raggiungendo così
(CVA), costituita allʼepoca, che nel Il 2008 è stato comunque un anno po- il numero di 30 impianti (nella foto),
2008 ha fornito agli oltre 35.000 punti sitivo che ha consentito il superamento di cui 29 dislocati in tutta la regione
di consumo in Italia, circa 2.700 milio- e uno nella vicina Quincinetto, con
ni di kWh di energia verde prodotta in una potenza installata complessiva di
Valle d’Aosta, con un marchio sempre più di 900 MW, 2.700 milioni di kWh
più conosciuto da banche e grande di- prodotti ogni anno e 340 dipendenti.
stribuzione organizzata, che la caratte- Nell’ambito della stessa operazione,
rizza “Eaux de la Vallée-Energia pura”, la Regione Valle d’Aosta ha acquisi-
100% idroelettrica, attraverso la quale to, sempre tramite Finaosta, il 49% di
si evita l’immissione in atmosfera di Deval, la società che esercita la distri-
circa 2 miliardi di kg di Co2. buzione sul territorio regionale. Il pre-
Ed è stato subito business: la CVA ha sidente Trisoldi sottolinea che” è stato
consolidato le sue posizioni sul mercato fatto uno sforzo notevole per i nuovi
nazionale, preservando lʼimmagine di investimenti”, ma ha anche conferma-
azienda pulita e il ruolo forte dell’isti- to “la validità delle scelte strategiche,
tuzione regionale autonoma, che la commerciali e gestionali, condivise
distingue per “il reimpiego degli utili della soglia dei cinque miliardi di chi- con l’azionista (la Regione, proprieta-
a favore dell’ammodernamento delle lowattora venduti a livello di gruppo. ria, tramite “Finaosta” del cento per
infrastrutture idroelettriche esistenti e Tra gli obiettivi, lʼaumento dellʼattività cento delle quote, n.d.r.). L’attenzione
della diversificazione della produzio- di trading e il progetto di diventare alla gestione aziendale e la correttez-
ne di energia, attraverso la creazione l’operatore di riferimento per le fami- za, che da sempre contraddistinguono
di impianti e piccole filiere legate alle glie valdostane così da alleviare il co- l’operatività del gruppo, lo pongono in
fonti rinnovabili e al risparmio ener- sto dell’energia per i residenti. Secon- una situazione di assoluto prestigio nel
getico”. do i dati di CVA, la nuova produzione contesto nazionale”.

42
I numeri del
Gruppo CVA
Rigenergia 2009
Compagnia Valdostana delle Acque La fiera convegno su energie rinnovabili, risparmio
energetico e riduzione delle emissioni.

3
“Il settore delle energie rinnovabili e la metri quadrati di tensostruttura fino
del risparmio energetico costituisce a 150 espositori. Anche per i temi di
uno dei capisaldi sui quali rinforza- riferimento sono previste delle impor-
società di gestione: CVA Trading, re e rilanciare l'economia della Val- tanti novità. Così, a fianco dei classici
le d'Aosta. Tutti noi sappiamo che il ambiti che accomunano un po’ tutte le
Idroelettrica, Idroenergia mondo è cambiato e sta cambiando. fiere del settore legati alla produzione
Ma spesso, nel ragionare sulla crisi di energia da fonti rinnovabili (Idro-
internazionale e sulle possibili cure elettrico, Solare fotovoltaico, Solare
30 ce ne dimentichiamo, non ricordan-
doci che nuove situazioni impongono
termico, Eolico, Cogenerazione, Ge-
otermia e Micro generazione distri-
impianti soluzioni nuove. E Rigenergia costi-
tuisce un esempio di come la sinergia
buita) e al risparmio e all'efficienza
energetica nell’edilizia, sono stati
dei due gruppi di lavoro composti da inseriti l'arredo urbano, la mobilità

908 personale dell’Amministrazione re-


gionale e della Chambre abbia fun-
zionato, elaborando un progetto che
veicolare a basso consumo e la mo-
bilità sostenibile (con la predisposi-
zione di un mini circuito per testare
MW di potenza complessiva nella continuità delle versioni prece- i veicoli non emissivi). Non man-
denti ha saputo crescere ed evolvere, cheranno poi la Borsa internazionale

340
proponendo risposte innovative”. per la cooperazione, i Tecno camp e
Le parole del presidente della Regio- il Punto Info Energia.
ne Augusto Rollandin non lasciano
dipendenti spazio ad equivoci nell’evidenzia-
re quanto la Valle d’Aosta punti a
proporsi tra le regioni alpine leader Appuntamento
5400 nell'ideazione, nello sviluppo, nella
produzione e nell'utilizzo di impianti al Palaexpo
utenti valdostani e sistemi che sappiano sfruttare al me-
glio le opportunità offerte dalle fonti
(Autoporto di Pollein)
CVA Trading rinnovabili.
“L’obiettivo è quello di trasformare
dal 5 al 7 giugno 2009
la nostra regione in un laboratorio

2.300
sulle energie rinnovabili, l’efficienza
energetica e la riduzione delle emis- Per quanto attiene, invece, alle inizia-
sioni, in grado di creare un modello tive di avvicinamento alla fiera, sono
clienti CVA Trading che possa essere di riferimento ed in programma due corsi di formazione
esportato anche nelle altre regioni tecnici, un concorso per amministra-
con partite Iva alpine” - hanno aggiunto l’assessore tori di condominio, seminari infor-
alle Attività Produttive Ennio Pasto- mativi e divulgativi e un convegno

35.000
ret e il presidente della Camera val- internazionale dedicato alle PMI del
dostana delle imprese Pierantonio settore.
Genestrone. Pertanto, dopo una prima
punti di consumo in Italia edizione rivolta al grande pub-
blico ed agli installatori la cui
finalità era stata quella di passa-

2.700 milioni re dal concetto di “produci il tuo


consumo” a quello di “produci
il tuo risparmio” ed una secon-
di kWh di energia da indirizzata soprattutto verso i
idroelettrica distribuita professionisti investiti del com-
pito di proporre “la nostra cura
con il marchio d’energia”, per Rigenergia ‘09 si
è deciso di puntare decisamente
“Eaux de la Vallée sulle imprese, senza comunque
trascurare gli altri attori della
Energia pura” filiera delle rinnovabili. E, pro-
prio per offrire agli espositori e

2 miliardi
ai visitatori maggiori possibili-
tà di incontro, Rigenergia ‘09,
in programma dal 5 al 7 giu-
di kg di CO2 non immessi gno, sarà organizzata nell’area
dell'autoporto di Pollein, dove www.rigenergia.it
in atmosfera verrà allestito un Palaexpo in
grado di accogliere sotto seimi-
44
NOTIZIE DAL TERRITORIO
La rete “virtuosa” delle province del nord ovest matica, finalizzata a comprendere nel
profondo le esigenze di questo territorio
strategico nell’industria, nei trasporti e
tratta, allora, di un soggetto portatore di
una visione dello sviluppo complessivo
di un’area cruciale del nostro Paese, che
che “la Fondazione opera perchè po-
litiche e azioni di sviluppo efficaci e
di successo siano accompagnate, sui
nelle infrastrutture, nelle nuove tecno- vada oltre gli scenari di breve respiro territori, dalle necessarie azioni di
logie, nella programmazione territoria- locale e che punti piuttosto a compren- semplificazione,snellimento, efficienza
E’ nata la Fondazione delle Province del Nord Ovest. Ad Alessandria la costituzione uffi- le, tutela del patrimonio ambientale e dere le linee dello sviluppo economico e e trasparenza dall’intero sistema delle
ciale ratificata da 21 province. Condividono un’economia integrata, una logistica innerva- culturale. Si è così giunti, nel dicembre sociale dei prossimi anni, promuovendo pubbliche amministrazioni”.
ta, una storia comune e soprattutto comuni prospettive di sviluppo. L’obiettivo è quello del 2008, alla nascita della Fondazione le necessarie “policies” di gestione del A questo punto, diventa interessante ca-
di raccogliere le progettualità già esistenti, ampliarle, superare la dimensione locale e delle Province del Nord Ovest (la sua territorio e di integrazione sociale, in pire scopo e finalità operative, concre-
sede legale è stata individuata presso un rapporto di collaborazione con tutti te, della Fondazione delle Province del
dare loro un respiro territoriale macroregionale, cogliendo le opportunità offerte a partire la sede della Provincia di Alessandria, i soggetti interessati. Nord Ovest. Scopi e finalità vengono
dall’Esposizione Universale di Milano del 2015. a Palazzo Ghilini), alla quale hanno Concetti, linee di condotta e modus ope- definiti e precisati nell’articolo 2 dello
aderito le Unioncamere delle quattro re- randi che vengono ribaditi e “codificati” Statuto, in cui si afferma: “la Fondazio-

“I
territori che compongo- con poche eccezioni,si sono concentrati ufficiale stilato il 4 dicembre del 2008, a gioni interessate. Sfruttando la notevole nella premessa dello Statuto della Fon- ne opera principalmente quale luogo di
no il Nord Ovest d’Italia, i maggiori gruppi industriali d’Italia; Palazzo Ghilini, sede della Provincia di dimensione istituzionale rappresentata dazione delle Province del Nord Ovest, concertazione e condivisione di studi,
comprendenti il Piemonte, da qui hanno avuto inizio la rivoluzione Alessandria -, alla nascita della Fonda- dalle 21 Province aderenti, la Fondazio- dove si afferma che la Fondazione stessa progetti e iniziative nei settori ritenuti
la Liguria, la Valle d’Aosta, la Lom- tecnologica nel nostro Paese e le prime zione delle Province del Nord Ovest, era ne intende raccogliere le progettualità “nasce per la finalità alta di progettare, strategici per lo sviluppo dell’area del
bardia e l’Emilia-Romagna, sono stati sperimentazioni informatiche di livel- iniziato poco più di quattro anni prima, già esistenti, ampliarle, superare “l’abi- costruire e sperimentare nuove forme Nord Ovest”.
e rimangono tuttora il cuore dello svi- lo europeo”. Nasce dunque dalla pre- nel corso di una assemblea a Genova fra to stretto” locale e dare invece loro un istituzionali e organizzative del governo Ma quali sono, per la Fondazione, i set-
luppo economico e sociale del nostro sa di coscienza di questa realtà e dalla le Province di Liguria, Piemonte, Lom- respiro territoriale macroregionale, di area vasta, appropriate alle necessità tori strategici?
Paese”. Con questa constatazione, che consapevolezza che, per affrontare le bardia e, per l’Emilia-Romagna, quelle metterle in relazione e valutarne le pos- di perseguire non solo la crescita eco- Li individua con chiarezza, in 10 pun-
è sotto gli occhi di tutti e che non è con- sfide crescenti della globalizzazione, è di Parma e di Piacenza, territorialmente sibilità concrete di spesa su di un’area nomica, ma lo sviluppo dei territori, dei ti, lo Statuto stesso: “infrastrutture,
testabile, nonostante il consistente svi- necessario superare campanilismi e in- più legate a interessi comuni lungo il vasta, cogliendo le opportunità che sono beni pubblici comuni, della libertà e dei logistica, intermodalità gomma, ferro,
luppo registrato in anni recenti anche in teressi locali, e “lavorare in rete”, “fare bacino fluviale del Po. offerte, a partire dall’Esposizione Uni- diritti, delle infrastrutture materiali e portualità e retroporti; sviluppo loca-
altre zone d’Italia, come nel Nord Est, squadra”, trovare soluzioni condivise a Non ha aderito la Valle d’Aosta anche se versale di Milano del 2015. La Fonda- immateriali, delle conoscenze e dei sa- le e marketing territoriale integrato;
si apre il “Manifesto del Nord Ovest”, questioni di comune interesse. “La meta strategicamente è inserita in questo con- zione costituirà anche la “cornice” entro peri, del capitale sociale e umano, della ambiente, paesaggio e sostenibilità
documento che ha motivato la nascita è quella di arrivare - osserva ancora il testo, in quanto si tratta di Regione a Sta- la quale inserire gli accordi che, a livel- qualità della vita delle persone”. dello sviluppo; ricerca, innovazione e
della “Fondazione delle Province del documento della Fondazione delle Pro- tuto Speciale che individua il capoluogo lo bilaterale o plurilaterale,le 21 Pro- Nella stessa premessa allo Statuto, trasferimento tecnologico; Universi-
Nord Ovest”. E’ facile ricordare che in vince del Nord Ovest - alla costruzione Aosta con la doppia funzione di Regione vince aderenti riterranno di stipulare in si afferma ancora che “la Fondazio- tà e alta formazione; economia della
queste terre, nel corso di secoli, “sono di una rete virtuosa di saperi, buone e Provincia insieme. Il presidente della funzione progettuale e di collaborazione ne è animata dall’idea di fondo che cultura,turismo e grandi eventi; politi-
state sperimentate - osserva il docu- pratiche, ricerca, attività economica e Provincia di Genova Alessandro Repet- istituzionale. Nell’atto costitutivo della il territorio, le politiche e il governo che per l’Europa; politiche del mare;
mento - le forme più evolute e moderne imprenditoriale e sviluppo sociale, che to, ideatore e primo promotore del co- Fondazione della Province del Nord territoriale costituiscano il terreno e politiche e valorizzazione del Po; sup-
dell’agricoltura e della zootecnia; qui è oggi più che mai necessaria alla pro- mitato, è stato eletto per acclamazione Ovest,si è dunque voluto mettere in ri- il tessuto vivo dell’integrazione, del- portare politiche di qualificazione, for-
ha avuto origine e impulso l’industria mozione dell’area del Nord Ovest”. presidente della fondazione. Sono stati lievo che essa rappresenta una “rete” e la sostenibilità,della coesione e della mazione e innovazione nelle Pubbliche
manifatturiera e di trasformazione; qui, Il cammino che ha portato con un atto quattro anni dedicati a una ricerca siste- non un ulteriore”centro di governo”.Si capacitazione”. Inoltre, si stabilisce Amministrazioni”.

Liguria
Provincia di Genova Presidente Alessandro Repetto
Provincia di Imperia Presidente Gianni Giuliano
Provincia della Spezia Presidente Marino Fiasella

Lombardia
Provincia di Brescia Presidente Alberto Cavalli
Provincia di Como Presidente Leonardo Carioni
Provincia di Cremona Presidente Giuseppe Torchio
Provincia di Lecco Presidente Virginio Brivio
Provincia di Lodi Presidente Lino Felissari
Provincia di Mantova Presidente Maurizio Fontanili
Provincia di Milano Presidente Filippo Penati
Provincia di Pavia Presidente Vittorio Poma 
Provincia di Varese Presidente Dario Galli

Piemonte
Provincia di Alessandria Presidente Paolo Filippi
Provincia di Asti Presidente Maria Teresa Armosino
Provincia di Biella Presidente Sergio Scaramal
Provincia di Novara Presidente Sergio Vedovato
Provincia di Torino Presidente Antonio Saitta
Provincia di Verbano C.O. Presidente Paolo Ravaioli
Provincia di Vercelli Presidente Renzo Masoero

Emilia Romagna
Provincia di Parma Presidente Vincenzo Bernazzoli
www.provincenordovest.it Provincia di Piacenza Presidente Gianluigi Boiardi

46 47
INTERVISTA

Vogliamo ridare speranze e


prospettive alla nostra gente La Provincia di Salerno è il partner istituzionale
La condivisione delle best practices rappresenta un punto per dare nuove energie al mezzogiorno
di forza della Fondazione delle Province del Nord Ovest.
e rappresenta il perno delle iniziative
E’ stato facile?
E’ stato facile trovare assoluta con-
C’è un punto di forza della Fonda-
zione?
energetico-ambientali del territorio
divisione nel progetto e l’impegno da La condivisione delle best practices
parte di tutti nel portarlo avanti. Ora è e sarà un nostro punto di forza. La
è importante superare i confini ammi- Provincia di Genova, per esempio, si è
nistrativi che devono valere solo per le già distinta per la creazione del Muvita
procedure e mantenere la coesione al - l’agenzia per l’ambiente, l’innovazio-
di là degli schieramenti. ne e l’energia nonché il primo science
Con questo spirito abbiamo offerto centre in Italia dedicato a interamen-
una partecipazione attiva al percorso te a questi temi - e la realizzazione di
che prepara l’Expo milanese del 2015 uno sportello per promuovere le ener-
per valorizzare tutte le eccellenze della gie rinnovabili, riducendo i gas serra
nostra macroregione, con particolare nell’ambiente, i consumi di energia e il
riguardo a quelle agroalimentari ed bilancio delle emissioni di CO2.
enogastronomiche che la candidano a Iniziative come queste, che possono
Alessandro Repetto, Presidente della Fondazione delle “Food Valley” italiana in occasione accomunare tutte le Province, sono in
Province del Nord Ovest dell’esposizione mondiale. linea con gli obiettivi fissati dalla Com-
missione Europea per la salvaguardia

P
AGEAS Osservatorio Europeo Osservatorio Provinciale
residente, lei, quattro anni fa, L’Expo milanese rappresenta una dell’ambiente, nel rispetto del proto-
ha ideato e promosso questo grande attrattiva, quali saranno i collo di Kyoto. del Paesaggio di Arco Latino sui Rifiuti
progetto. Com’è andata? primi passi?
Lungo il cammino intrapreso con le altre Siamo di fronte a grandi fallimenti, Allora, addio confini?
Province ci siamo convinti che il nord- come quello del G8 o il vertice della Occasioni come quelle citate potranno L’Agenzia Gestione Energia-Ambiente e Sviluppo L’iniziativa unica in Italia è frutto della lungo rappor- La Provincia di Salerno ha istituito l’Osservatorio
ovest non esistesse in quanto strutturata Fao a Roma, con un vuoto su idee pro- cementare un nuovo spirito di frontie- Sostenibile della Provincia di Salerno (Ageas) opera to di cooperazione della Provincia di Salerno con la Provinciale sui Rifiuti, al fine di realizzare un modello
e definita consapevolezza di un’appar- pulsive nel governo del mondo. ra fra tutti gli attori più importanti del nell’ambito della promozione delle fonti rinnovabili rete europea di Arco Latino istituita fra le comunità a rete collegato agli altri Osservatori Provinciali e
tenenza comune, nonostante si stesse Occorre produrre una governance dei Nord Ovest affinché questa macro-re- e dell’uso razionale dell’energia, in un quadro di territoriali che si affacciano sul mediterraneo relazionato all’Osservatorio Nazionale Rifiuti e di
palesando l’intuizione di una possibile problemi efficace, soprattutto da par- gione non si limiti a gestire l’esistente sviluppo sostenibile. occidentale (Francia, Italia, Portogallo e Spagna) per costituire un punto di riferimento a favore degli
rete di interessi e opportunità comuni, te dei paesi più sviluppati. Anche le ma sappia riaccendere i motori, ridare Nata per volontà della Provincia di Salerno, con il la definizione di azioni integrate in diversi ambiti operatori pubblici e privati per la gestione di tale
una possibile trama di relazioni ancora Province sono chiamate ad azioni con- speranze e prospettive alla sua gen- supporto finanziario del programma Save della strategici finalizzate alla coesione economica sociale complessa problematica.
abbozzate che possono, se consapevoli crete e significative e in particolare in te, sviluppare e migliorare le proprie Commissione Europea, offre una varietà di servizi ad e culturale dello spazio euro mediterraneo. • L’Osservatorio ha il compito di realizzare un
e articolate, proporre qualche risposta quest’occasione che richiede un ruolo eccellenze, il proprio sviluppo econo- enti pubblici e privati, operatori di settore e gruppi L’Assessorato alle Politiche Ambientali della Provin- monitoraggio mensile sui dati relativi alla raccolta,
al declino italiano. Noi abbiamo voluto di accordo e coordinamento insito nel- mico, la qualità della vita, realizzare mirati su tematiche energetiche ed ambientali. cia di Salerno che ha promosso l’iniziativa allo smaltimento e al trattamento dei RSU in tutta
cogliere quest’intuizione e trasformarla la natura e negli obiettivi delle Ammi- un’efficace crescita dei livelli occupa- www.ageassalerno.net nell’ambito di un programma di attività conseguen- la provincia.
in opportunità, partendo da una ricerca nistrazioni provinciali: zionali attraverso l’innalzamento degli ageas@libero.it te alla sottoscrizione dell’Accordo per il Paesaggi, • Tale attività consente la verifica costante ed in
sistematica finalizzata a comprendere Expo 2015 è un evento che riguarda standard qualitativi e formativi per un intende finalizzare le attività di sensibilizzazione, tempo reale della produzione e dei flussi di rifiuti,
nel profondo le esigenze di questo ter- tutto il nostro territorio e che dovre- lavoro di qualità, internazionalizzare formazione - informazione in un quadro di prospet- offrendo nuove possibilità di sostegno agli Enti
ritorio così strategico per lo sviluppo mo affrontare rafforzando alleanze per le nostre produzioni anziché delocaliz- tive ambizioso, complesso ed articolato ma ricco di locali e di controllo sulla eco-compatibilità dei
dell’Italia e per definire i lineamenti proporre progetti e temi comuni che zarle  e portarsi sempre più in alto nel volontà, determinazione e consensi nazionali ed comportamenti dei soggetti coinvolti.
delle buone pratiche necessarie per in- rappresentino una svolta significativa confronto con l’Europa e il mondo. internazionali (art. 6 della Convenzione Europea del • I risultati dell’Osservatorio sono sintetizzati nel
dirizzarne le strategie di fondo, in parti- verso il futuro, come quello dell’acqua, Paesaggio). Tra le iniziative è previsto lo scambio di “Rapporto Annuale sui Rifiuti prodotti in provincia
colare per i temi cruciali dello sviluppo una risorsa preziosa e fondamentale modelli, strumenti e buone pratiche per la di Salerno” che costituisce il documento di
locale, dei trasporti, delle infrastrutture che nel nord ovest spazia dal mare a la- comprensione e l’interpretazione dei livelli evolutivi programmazione per l’attuazione delle previsioni
(particolarmente rilevante nell’area ghi e fiumi, e quello della formazione e del paesaggio quale componente essenziale del Piano Provinciale di Gestione dei rifiuti e la
che ospita il maggior porto commer- dell’educazione, una competenza spe- dell’identità e della qualità della vita delle comunità raccolta dei dati da fornire all’Osservatorio
ciale d’Italia e uno dei principali del cifica delle Province da articolare sia euromediterranee. Nazionale sui Rifiuti.
Mediterraneo), del sistema formativo, nell’accoglienza sia, più strettamente, La sede di rappresentanza nella prestigiosa Certosa • Dalla compilazione di tale report è assegnato,
delle politiche culturali e ambientali e nei temi dell’Expo. di San Lorenzo in Padula (SA), mentre quella ogni anno, il Premio “Ricicla” destinato al comune
del patrimonio agroalimentare. operativa nella Grancia di Sala Consilina (SA). salernitano che ha fatto registrare la più alta
www.osservatorioeuropeopaesaggio.eu percentuale di raccolta differenziata.
info@osservatorioeuropeopaesaggio.eu

Provincia di Salerno Via Roma,104 - 84100 Salerno


Telefono: 089-614260/234023

MEAKIKI.COM
Politiche Ambientali Fax: 089-614321
ambientsa@libero.it
48 Assessore: Angelo Paladino www.salernoambiente.it
SPECIALE ANCI AMBIENTE

Energia pulita, proposte


tate) poste dai produttori di energie Questa iniziativa potrà urtare la su- Allora stanno per finire i tempi di
rinnovabili? scettibilità dei produttori di energie confusione, in alcuni casi pressoché
«Esattamente, e anziché ottenere pochi che sono ben organizzati in Associa- totale?

chiare e trasparenti
spiccioli dai privati, che rappresentano zioni di categoria con l’evidente in- «Forse è arrivato il momento, per noi
un’autentica giungla (e tanti improv- teresse di produrre soltanto più chi- sindaci, di avere strumenti semplici
visano), il Comune potrebbe avere più lowattora e sviluppare un settore in a portata di mano che tengano conto
risorse da spendere per migliorare i costante crescita? sempre più di due fattori: la risorsa am-
servizi per i cittadini. Dobbiamo arri- «L’ho messa sul conto questa lamente- bientale, nella sua accezione più ampia
A colloquio con Marzio Flavio Morini, vare alla consapevolezza che i Comuni la. Non è tutto oro quello che luccica. e l’interesse dei cittadini. In poche pa-
sono detentori del patrimonio ambien- Noi sindaci siamo oramai quotidiana- role è giunto il momento di creare o ap-
presidente della Commissione Ambiente ANCI. tale e aiutarli a mettersi assieme anche mente tempestati da telefonate o visite plicare quegli strumenti che consentano

L
per fare investimenti. Io credo molto di imprenditori di vario genere che pro- investimenti sulle energie rinnovabili
a “scommessa verde” del neo lizzare progetti sostenibili?
pongono investimenti nel campo delle compiuti direttamente dai Comuni at-
presidente della Commissione «In entrambi i casi sono necessari meto-
rinnovabili. Molte volte sono semplici traverso un diverso accesso al credito e
ambiente dell’ANCI (Associa- do ed esperienza. E poi, le due iniziative
procacciatori di affari che tentano di che i benefici prodotti ricadano diretta-
zione Nazionale Comuni Italiani), ar-
chitetto Marzio Flavio Morini, sindaco
riguardano lo sviluppo del territorio. In
merito al mio nuovo incarico, penso che Vorrei lavorare affinché strappare una percentuale alle aziende
che poi effettueranno materialmente
mente sui cittadini».
Il Comune potrà sostituirsi al privato?
i Comuni possano
di Scansano, in provincia di Grosse- sia utile investire in uno dei settori che
l’investimento, altre volte sono invece «Non vorrei essere frainteso, il Comune
to (nella foto), punta decisamente sul io credo fondamentali, ovvero quello
interlocutori affidabili, ma inizialmente non può e non deve sostituirsi al privato
rinnovamento e su proposte concrete. delle energie rinnovabili. Quello che
Dopo il Patto dei Sindaci avviato dal- vorrei fare, è stabilire regole nuove per essere sullo stesso non lo si capisce. Abbiamo molti sindaci
che telefonano preoccupati in Associa-
nella costruzione e nella manutenzione
dell’impianto, lo potrà fare se esiste-
la Commissione Europa, ecco le mosse dare più forza, risorse e fiducia ai Co-
dell’Anci che vuol proporre scelte im- muni…». piano dei privati nel zione perché quotidianamente ricevo-
no proposte apparentemente allettanti
ranno gli strumenti finanziari in tutto o
in parte per la parte economica restan-
portanti proprio ai sindaci che sanno di In Italia negli ultimi mesi si è svilup-
poter esercitare un ruolo fondamentale pata una polemica con particolare fare investimenti nel da individui che si presentano con un
progetto”chiavi in mano”pronto, utiliz-
done in tutto o in parte proprietario.
Va detto che il traguardo da raggiunge-
sulle tematiche ambientali. riferimento alla produzione di ener-
“E’ una autentica svolta - afferma il gia attraverso parchi eolici. Come far settore delle energie zando aree dismesse o abbandonate al
fine di localizzare campi fotovoltaici o
re entro il 2030 è un mix che compren-
de tra il 26 e il 36 per cento di energie
Presidente Morini. - I sindaci potran- convivere esigenze di trasformazione
no giocare un ruolo interessante nella
transizione verso un’economia a bassa
(torri eoliche) e tutela del paesaggio?
«Credo sia stato messo in luce quanto
rinnovabili altro con facili introiti per l’ente.
Credo che, a partire dalle esperienze
rinnovabili: solare, eolica, geotermica,
idroelettrica, come pure derivanti da
più virtuose dei Comuni, sia possibile biomassa ( residui legnosi, scarti ali-
emissione di anidride carbonica”. poveri siano gli strumenti di valutazio-
arrivare tramite ANCI a una selezione, mentari e di lavorazioni agricole) e
In questa direzione si sta muovendo ne a nostra disposizione. Ho maturato
l’ANCI che intende estendere i compiti la convinzione che oltre al contributo I sindaci potranno nell’importanza di investire nell’am-
biente con scelte di lungo termine, che
catalogazione e riformulazione delle
convenzioni già prodotte per arrivare
biocombustibili, ma siamo cauti, sta-
biliamo le regole e non lasciamo soli
della Commissione Ambiente, chiama- degli esperti, le decisioni degli ammi-
ta a svolgere non più soltanto un ruo- nistratori locali debbano essere accom- giocare un ruolo vadano anche oltre il mandato legislati-
vo e i propri confini territoriali».
poi alla formulazione di convenzioni-
tipo nei vari settori delle energie rinno-
i sindaci. Dobbiamo invitare le stesse
Associazione di categoria a verifica-
lo consultivo, ma alla quale si affiderà pagnate da una progressiva presa di co-
anche un ruolo importante per promuo-
vere le politiche ambientali che parto-
scienza dei cittadini dei valori dei loro
luoghi. Non è il solito facile richiamo
chiave nella Ma è l’esempio dei Distretti energe-
tici!
vabili che serviranno ai Comuni quale
base di partenza per raggiungere anche
re il comportamento degli associati,
applicando, al loro interno, un codice
no dai Comuni. Il segnale che arriva
dall’Associazione dei Comuni è davve-
a una generica partecipazione, quanto
piuttosto alla necessità di strumenti e
transizione verso «Certo! Proprio come si sta facendo in
Toscana, dalle mie parti».
gli obiettivi locali, senza lasciare spazio
all’ improvvisazione».
deontologico, proprio come fanno altre
organizzazioni professionali».
ro incoraggiante. In passato molti sin-
daci si sono trovati disarmati di fronte
procedure tramite le quali sia possibile
far maturare tale consapevolezza».
un’economia a bassa
alle prospettive di sviluppo delle fonti
alternative. I Comuni credono molto
Ma non è in gioco la salvaguardia
di valori paesaggistici e ambientali,
emissione di anidride I Numeri dell’ANCI
nella collaborazione, sapendo di essere
in vantaggio nella corsa verso l’energia
come sostengono gruppi di ambienta-
listi o promotori di comitati sponta-
carbonica ANCI è un acronimo che sta a significare
sostenibile. Il traguardo da raggiungere nei? Si tratta, forse di eccessi? Associazione Nazionale Comuni Italiani
è, comunque, ancora lontano. Il Pre- «La Convenzione europea del 2000 de- iscono rappresentazione materiale e vi-
sidente della Commissione Ambiente finisce il paesaggio come “una parte di sibile dell’identità nazionale, in quanto
Marzio Flavio Morini ha pronto il suo
piano d’azione.
territorio, determinata così come è per-
cepita dalle popolazioni, il cui carattere
espressione di valori culturali”. Il pae-
saggio fa parte di quello che possiamo
E’ un’Associazione senza fini di lucro,
«Quello che vorrei fare è una conven- deriva dall’azione di fattori naturali e/o definire capitale fisso sociale, un capi- fondata oltre un secolo fa, con sede nazionale
zione-quadro per stabilire protocolli umani e dalle loro interrelazioni” e si tale che non può essere riprodotto una
comuni e investire in questo settore pone come obiettivo quello “di promuo- volta eroso e proprio per questo deve
a Roma
economico emergente. Vorrei anche la- vere la salvaguardia, la gestione e la diventare centrale nella politica degli
vorare perché i Comuni possano essere pianificazione dei paesaggi”. enti locali».
sullo stesso piano dei privati nel fare Se per paesaggio si intende dunque Allora? Aderiscono circa 7 mila Comuni, piccoli e
investimenti nel settore delle energie un’espressione di identità, quest’ultima «Per rispondere alla sua domanda, ri- grandi, di tutta Italia, che rappresentano il 90
rinnovabili. non può risultare che dalla composizio- tengo sia necessario fare attenzione a
Per questo è tuttavia necessario che ne della molteplicità dei paesaggi loca- che cosa significhi incrementare l’ener- per cento dell’intera popolazione
questi investimenti siano svincolati dal li. Si configura così per le comunità e gia prodotta attraverso l’eolico, con italiana
patto di stabilità e, in particolare, la per i loro governi (Comuni, Province e particolare attenzione però all’inseri-
nostra richiesta è che i piccoli comuni Regioni) il compito non semplice di de- mento paesaggistico.
non debbano incidere sulle capacità di finire i paesaggi e i modi della gestio- Su questo ci aspetta dunque un lavoro Nel 2004, l’ANCI ha ottenuto dal Presidente
spesa vincolata alle entrate». ne di beni che “derivano dalla natura, complesso ma proprio per questo è una
Presidente, da due anni Lei è sindaco dalla storia umana o dalle reciproche sfida entusiasmante». della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi,
di un paese che produce ottimo vino
(il Morellino di Scansano) ma è anche
interrelazioni”.
Oggi abbiamo a disposizione il Codice
Certo, se un Comune potesse investire
in energie rinnovabili e guadagnarci
la medaglia d’oro al Merito Civile “per lo
un apprezzato architetto che esercita dei Beni culturali e del Paesaggio che al pari di un privato, potrebbe essere spirito di dedizione ai valori del complesso
la politica come passione. E’ più facile
veder produrre buon vino o far rea-
ci chiama al non semplice compito della
tutela di “aspetti e caratteri che costitu-
meno legato agli oneri di edificazione
e alle condizioni (non sempre rispet-
dei Comuni italiani”
50 51
CET
SPECIALE ANCI AMBIENTE
In che modo? che amministrazioni in modo corretto, Solamente se esisterà una richiesta Ridurre il costo
dell’energia?
«Vogliamo stabilire anche un criterio dobbiamo bloccare gli imprenditori di prodotti provenienti dal mercato
che dia vantaggio ai sindaci e alle che applicano, come abitudine, la del riciclo, il rifiuto potrà essere con-
amministrazioni comunali, indivi- politica del mordi e fuggi. Queste do- siderato una risorsa perché, in caso
duando, in una sorta di Centrale ri-
schi, gli errori fatti dagli imprenditori
del settore, vuoi nella realizzazione
vranno essere le regole…».
E’ pronto ad un dialogo con le Asso-
ciazioni di categoria?
contrario, sarà sempre un costo. Dob-
biamo intervenire affinché pubblico e Insieme si puo’
degli impianti, vuoi nella gestione «Certo! Basta partire dal Consorzio pubblico per l’acquisto di energia
successiva. Molti dei problemi pae- presupposto che gli inte- elettrica e gas naturale,
saggistici che seguono la realizza- ressi tra pubblico e privato per il risparmio energetico e per la promozione
zione di impianti, potrebbero essere coincidano e che alla base delle fonti rinnovabili
evitati seguendo semplici regole che deve esserci anche la tutela
vanno però codificate. In particolare del paesaggio.
dobbiamo segnalare gli imprenditori Allora le associazioni sta- Società Consortile Energia Toscana Traspare
“troppo disinvolti” che hanno disat- biliscano le loro proposte
nz
teso le aspettative dei Comuni dove
hanno realizzato i progetti.
e illustrino i loro metodi…
tutto deve essere alla luce Il Consorzio
a
A fine lavoro, sindaco, amministra- del sole». migliori c
: le
opera attraverso bandi
tori e popolazione potranno dare un Cosa propone per le altre on
giudizio complessivo, proprio come si problematiche?
nza di
z
pubblici di rilevanza Europea
effettuati annualmente in pieno
fa a scuola, esprimendo un indice di
gradimento e una valutazione concre-
«Un’altra priorità
senz’altro quella della ge-
è e La Società rispetto del Decreto Legislativo

ni

io
Consortile Energia 163/06. Tramite una clausola posta
ta sulla realizzazione e sulla gestione stione dei rifiuti, anche alla

ve

n
Toscana (CET) nasce nel 2003 all’interno del bando per la fornitura
degli impianti. Chi sbaglia potrà es- luce dei nuovi obiettivi di

id
Con
sotto l’impulso della Regione Toscana di energia elettrica viene garantito che
sere segnalato in un apposito elenco, raccolta differenziata e del-
www.anci.it come stazione appaltante, per conto le tariffe ottenute siano migliori di

i m er t o
che non è il libro nero dell’ANCI, che la situazione in cui versano
dei soci, per l’acquisto sul libero mercato quelle CONSIP. Inoltre sono introdotte
sarà divulgato, se sarà necessario. I le Regioni del mezzogior-
Comuni devono poter individuare pri- no ancora in forte ritardo. di Energia Elettrica e Gas metano. Il fine all’interno del bando clausole di
ma gli imprenditori poco affidabili ». Mi farò carico anche di intervenire privato siano incentivati e, in alcuni del Consorzio è di aggregare la domanda di aggiudicazione che garantiscono il

ca
Cos’è? Una sorta di elenco dei cat- al Ministero dell’Ambiente, perchè casi, obbligati ad acquistare prodot- energia degli Enti Pubblici per ottenere prezzi Consorzio dall’instaurazione
tivi? siano portati a termine i disciplina- ti “verdi”, solamente così si mette in migliori, minimizzando le spese di Bando degli di “cartelli”.
“Assolutamente no! Intendiamoci, la ri che consentano l’applicazione del moto un meccanismo che economi- Enti ed ottimizzando la gestione dei dati e
maggior parte delle aziende hanno DM 203/2003 in materia di acquisto camente consente alle imprese che degli atti necessari ai cambi di fornitore.
professionalità, capacità tecniche se- di prodotti ottenuti con materiale rici- investono nel riciclo di essere remu- Ad oggi CET acquista circa 370 GWh di
rietà e si approcciano verso le pubbli- clato in misura del 30%. nerate. Energia elettrica e 16 milioni di mc
Se un sistema non regge economica- di Gas Naturale.
mente, non ha futuro, a meno di conti-
Il nuovo corso nue sovvenzioni che invece devono es-
is tenza ai S
serci solamente nel momento iniziale.
a ss oc
i
Investimenti svincolati dal patto di stabilità.
Se il sistema offre vantaggi economi-
ci, si innesca un meccanismo virtuoso
e
dal quale poi non si torna più indie- I Soci hanno a

izi
I Comuni potranno essere sullo stesso piano dei privati nel fare investimenti tro. Pensate che, a oggi non esiste an- disposizione un ufficio

Serv
nel settore delle energie rinnovabili. cora un censimento certo che indichi specializzato per il controllo
Per questo è necessario che questi investimenti siano svincolati dal patto di quanto siano gli acquisti di materiale dei contratti e l’aggiornamento
stabilità e, in particolare, per i piccoli Comuni tali investimenti non devono proveniente da riciclo, sia da parte sull’evoluzione normativa del
incidere sulle capacità di spesa vincolata alle entrate. pubblica che privata. Mercato dell’Energia senza dispendio
Credo sia un elemento importante per di risorse. Viene fornita assistenza ai
n za e ri s p
cie
il sistema». soci anche tramite servizi di interfaccia
Un indice di gradimento per i nuovi impianti. Altre priorità?
fi ar verso i fornitori, controllo delle
«Non vorrei mettere troppe cose come
priorità, altrimenti si rischia di fare
f fatturazioni (sia a campione che su

E
Costituzione di una sorta di Centrale rischi che segnali gli errori fatti dagli Oltre ad

m
richiesta), verifica dei consumi,
imprenditori che hanno disatteso le aspettative dei Comuni in cui sono stati la lista della spesa e poi di ottenere ottenere le migliori informazione sulle modifiche

io
realizzati i progetti. Errori, vuoi nella realizzazione degli impianti, vuoi nel- pochi risultati. condizioni di mercato, il normative del Mercato

e
la successiva gestione. A fine lavori sindaco, amministratori e popolazione Un mio proposito è comunque quello CET si pone come obiettivo elettrico.

nergetic
potranno esprimere un giudizio complessivo, proprio come si fa a scuola, di far svolgere alla Commissione Am- quello di diminuire i
dando un indice di gradimento e una valutazione sulla realizzazione e sulla biente, oltre al suo ruolo istituzionale, consumi al fine di ottenere
gestione degli impianti. che è quello consultivo, anche un ruo- vantaggi ambientali ed
Chi sbaglia potrà essere segnalato in un apposito elenco che sarà divulgato, lo propulsivo. economici.
ed elle Fo
se necessario. Costituire cioè una rete di Comuni
i o n nt
i
oz
che metta a frutto le migliori espe-
Poiché

o
rienze concrete e abbia la capacità
rispettare

Ri
Gli interessi tra pubblico e privato devono coincidere.

m
di proporre e divulgare queste espe-
l’ambiente significa

nn
Pro
rienze perché siano alla base di nuove
investire in un futuro migliore,
Dialogo con le Associazioni di Categoria, partendo dal presupposto che gli norme e regolamenti, e diano la possi-

ovab
il Consorzio promuove le Fonti
interessi tra pubblico e privato coincidano e che alla base debba esserci bilità ai Comuni di svolgere al meglio
il lavoro nella corsa verso l’energia Rinnovabili e si propone ai soci
anche la tutela del paesaggio. Le associazioni potranno illustrare le loro pro-
sostenibile e favoriscano la crescita CET come strumento per lo studio, la
poste e i loro metodi in un contesto di assoluta trasparenza.

ili
di un paese evoluto dal punto di vista Società Consortile Energia Toscana progettazione, il reperimento dei
www.consorzioenergiatoscana.it finanziamenti e la realizzazione di
delle politiche ambientali». info@consorzioenergiatoscana.it
Società Consortile Energia Toscana scrl impianti di produzione di energia da
52
Via Vincenzo Bellini, 58 fonte rinnovabile (Idroelettrico,
50144 - Firenze Fotovoltaico, Solare termico,
Tel. +39 055 353888 +39 050 2217350
Fax +39 055 3217026 Biomasse, Eolico).
ANNIVERSARI

Che bella impresa


Vent’anni fa è partita la sfida imprenditoriale della Metan Alpi Sestriere che sulle
Montagne Olimpiche ha fatto nascere il più alto impianto di cogenerazione e tele-
riscaldamento d’Europa.

L
e direttive di Kyoto per e Pragelato. Tutti impianti di coge-
combattere l’effetto serra? nerazione che utilizzano il metano,
A Sestriere sono già state ri- arrivato per usi domestici già nel
spettate. Le emissioni di CO2 sono 1990 grazie alla posa di una condot-
calate di oltre il 20% da quando è ta da record, progettata e realizza- Olimpiadi a basso impatto
entrato in funzione l’impianto di ta dall’ingegnere Andrea Chiaves, ambientale grazie al teleri- La condotta da Pragelato a Oulx (circa 10,5 km in acciaio da 300 mm) realizzata alla fine del 1992, ha scavalca-
cogenerazione e teleriscaldamento. presidente del gruppo Metan Alpi. Il
Un’iniziativa che ha preso il via nel Presidente assicura che, con la co- scaldamento di Metan Alpi to i 2.300 metri di quota del Col Bourget per alimentare le reti di distribuzione di metano in Alta Valle di Susa.

1993 grazie a Metan Alpi Sestriere generazione, fino all’85% dell’ener- Sestriere.
che, dal 2005, ha messo in funzio- gia introdotta viene distribuita agli Un’esperienza di successo che ha per-
ne anche gli impianti di Sansicario utenti. messo di affrontare con fiducia le ini-
ziative olimpiche a Pragelato e Sansi-
cario, all’insegna dei Giochi a impatto
Manutenzione continua, senza fermare mai gli impianti. ambientale zero. Non si tratta solo di
«Tra l’altro - prosegue Chiaves - con il BancaIntesa Sanpaolo - ricorda il Pre- slogan, perché quasi tutto il calore si ot-
teleriscaldamento riusciamo ad effettua- sidente - disposto a finanziarci con 16 tiene da energia che altrimenti andreb-
re la manutenzione mentre gli impianti miliardi di lire. Una sfida anche per loro, be sprecata. Tra l’altro i benefici sono
sono in funzione e assicuriamo il ri- considerando che la nostra società, di evidenti sia per chi respira l’aria tutti i
scaldamento per tutto l’anno, a seconda fatto, era appena nata, non esisteva qua- giorni nei paesi di montagna ma anche
delle necessità e delle richieste». Basta si». In realtà l’ingegnere Chiaves era già per chi arriva a trascorrervi qualche
una telefonata per far alzare o abbassare un esperto di tubazioni, una sorta di figlio giorno di vacanza.
la temperatura. «In questo modo - sot- d’arte poiché suo padre Paolo, anch’egli
tolinea Chiaves - si favorisce anche il ingegnere, operava nel settore degli ac-
turismo perché si allunga il periodo di quedotti, come pure nonno Urbano
utilizzo delle seconde case». Chiaves, affermato progettista e profes-
I vantaggi sono evidenti. A partire dalla sore di Scienze delle Costruzioni all’Uni-
comodità per gli utenti sino alla riduzio- versità di Torino e a quella di Montevi-
ne dell’inquinamento, passando attra- deo. In Uruguay “nonno Urbano” aveva La centrale di teleriscaldamento di Sansicario
verso un taglio dei costi grazie all’ef- avviato alcune iniziative imprenditoriali
ficienza degli impianti e all’esperienza e, tornando all’acqua, aveva studiato un
nel servizio. sistema di sfruttamento di una nota mar-
Una sfida che pareva impossibile e che ca d’acqua minerale locale. Particolare
invece è stata vinta. Per arrivare a questi curioso, all’epoca non esisteva il titolo
risultati è servita una grande capacità e di ingegnere, professione riconosciuta
un coraggio che, lo stesso Chiaves, giu- soltanto molti anni dopo. Una dinastia di
l’Ing. Andrea Chiaves, Presidente del Gruppo dica ai limiti della temerarietà. Perché, progettisti altamente specializzati, come
Metan Alpi
per trasportare il metano all’impianto pure i figli di Andrea, Claudio ed Anna, • Progettare e realizzare impianti di tele-
di Sestriere, il più alto d’Europa, è stato entrambi ingegneri. «L’importante - af- riscaldamento e cogenerazione all’avan-
necessario realizzare una condotta lunga ferma il presidente di Metan Alpi Sestrie- guardia, alimentati a metano e con fonti
una trentina di chilometri, con tubi d’ac- re - è saper realizzare a regola d’arte le rinnovabili.
ciaio dal diametro decrescente da 400 condotte. Poi non ha importanza cosa • Costruire metanodotti in alta montagna
a 150 mm. «Merito anche del Gruppo passi dentro i tubi». nel pieno rispetto dell’ambiente, garan-
tendo continuità ed affidabilità del servi-
zio di distribuzione e di trasporto del gas
Dagli acquedotti al metano. naturale nei luoghi dove le temperature
La scommessa di Andrea Chiaves, “figlio d’arte”. rigide persistono molti mesi all’anno.
• Produrre energia elettrica utilizzando la
Ovviamente non è così semplice. Ma L’ingegnere Chiaves, appoggiato dal- cogenerazione e distribuirla ai grandi
Andrea Chiaves, che considerava ormai la famiglia, ha vinto la sfida. Il gas è utenti con attività di trading.
conclusa la sua attività legata all’acqua, arrivato sul Colle di Sestriere, l’inqui-
alla fine degli anni ’80 decise di affron- namento si è ridotto anche perché è in È questa la mission di Metan Alpi, un
tare la sfida in un nuovo ambito. Sfida funzione un solo camino fuori dal pa- gruppo profondamente radicato nella
complessa, perché non va dimenticato ese, sempre monitorato, che è quello realtà alpina che opera nel settore am-
che all’epoca il settore del teleriscalda- dell’impianto di cogenerazione ad alta bientale e nella produzione di energia
mento era sostanzialmente una scom- efficienza, in sostituzione dei tanti ca- pulita.
www.metanalpi.com messa: in Italia esistevano soltanto 19 mini fumosi e di altrettanti impianti non
impianti. sempre perfettamente mantenuti.

54 55
ANNIVERSARI ANNIVERSARI

Metan Alpi si rivolge: Metan Alpi assicura: •Costi competitivi e risparmio energe-
tico ottenuti grazie all’efficienza degli
•Alle Pubbliche Amministrazioni che, •Qualità del servizio: con la fornitura impianti e ad una collaudata esperienza
nel loro ruolo di gestore del territorio, continua, sicura e garantita del riscal- nella gestione del servizio.
cercano interlocutori capaci di garan- damento domestico attraverso il tele-
tire la qualità dei servizi di pubblica riscaldamento (con produzione e di- Il Teleriscaldamento
utilità nel rispetto dell’ambiente in un stribuzione del calore a distanza) e del e la Cogenerazione.
mercato concorrenziale. Alla compe- gas metano nel rispetto delle norme di
tenza professionale ed alla consolidata
esperienza, Metan Alpi aggiunge anche
standard di elevata qualità tecnico-co-
qualità internazionali.
•Telecontrollo continuo delle reti di
teleriscaldamento che consente di in-
Teleriscaldamento e cogenerazione sono
la combinazione di due moderne tecno-
logie sviluppate e sempre più diffuse nel
Energia
per il teleriscaldamento
tervenire immediatamente in base alle Nord Europa per ottenere un risparmio
richieste specifiche della clientela, per dell’energia impiegata nel riscaldamento
Metan Alpi garantisce individuare, prevenire e risolvere even- degli edifici e ridurre, quindi, l’impatto
tuali anomalie. ambientale.
standard di elevata qualità
tecnico-costruttiva,
•Monitoraggio continuo del costo di
riscaldamento domestico, attraverso
Metan Alpi offre il servizio di teleriscal-
damento e cogenerazione, mediante im- Rendimento generatori superiore al 96%
l’impianto di telecontrollo.
soluzioni tecnologicamente •Rispetto per l’ambiente, con l’utilizzo
pianti di proprietà, a Sestriere, San Sica- Emissioni di NOx inferiori alle più restrittive normative nazionali
rio e Pragelato.
all’avanguardia, capacità e di un combustibile pulito, il funziona-
mento di un’unica centrale termica per
trasparenza nei rapporti servire centinaia di condomini e la ri-
con la clientela duzione e il controllo delle emissioni in
atmosfera attraverso un unico camino.
•Sicurezza nel servizio: perché ogni
struttiva, soluzioni tecnologicamente centrale di cogenerazione può funzio-
all’avanguardia, capacità e trasparenza nare anche ad isola.
nei rapporti con la clientela. •Corretta gestione del territorio: attra-
•Più in generale, a tutti quei gruppi di verso il ripristino attento delle aree in-
utenti che possono essere definiti “co- teressate dagli interventi di posa della
munità”, cioè le famiglie di residenti, rete di tubazioni e di allacciamenti.
i commercianti, i titolari di attività •Competenze specifiche: acquisite nel
produttive e industriali, i proprieta- settore della distribuzione del gas me-
ri di seconde case, gli amministratori tano, della progettazione, realizzazione Generatori industriali per la produzione
di condominio e i gestori di strutture e gestione di impianti di teleriscalda- di energia termica con potenzialità fino
pubbliche (scuole ed edifici pubblici, mento abbinato a cogenerazione, arric-
discoteche, bar, ristoranti, impianti chite da una ventennale esperienza. a 20 MW, a tubi da fumo a tre giri
sportivi e attività per il tempo libero) •Rispetto dei programmi attraverso
ai quali viene offerto un servizio per- un’attenta analisi dei progetti studiati e
effettivi e con fondo bagnato.
sonalizzato e diretto, in funzione delle analizzati in collaborazione con le am- Generatori ad elevati rendimenti e
diverse esigenze di ciascuno. ministrazioni pubbliche.
basse emissioni inquinanti in rispetto
dell’ambiente.

energia termica per l’ambiente


Ferroli spa ¬ 37047 San Bonifacio (Verona) Italy
Via Ritonda 78/A ¬ tel. +39.045.6139915 ¬ www.ferroli.it
Gruppi di cogenerazione Jenbacher
Divisione Riscaldamento Industriale
37047 Villanova di San Bonifacio (Verona) Italy
56 Via Marco Polo, 15 ¬ www.ferroli-industrialboilers.it
ANNIVERSARI
La Marca delle due Province si propone

I numeri di Metan Alpi Sestriere come luogo naturale di incontro, di contatto e

21
di proposte che rientrano nel programma più
articolato dell’Agenda 21. Un territorio che si
1988 1993
propone di rivestire un ruolo cardine nel rap-

agenda
Anno di costituzione della Società Nel mese di ottobre entra in funzio-
con l’obiettivo di portare il gas me- ne la Centrale di Teleriscaldamento porto tra la città e la campagna, lavorando
tano nei comuni turistici dell’Alta Val di Sestriere; l’impianto assicura il
Chisone e dell’Alta Val Susa. riscaldamento all’intero abitato di sulle relazioni naturali e indotte tra il sistema
Sestriere Colle. produttivo agricolo, il paesaggio rurale e gli
L’impianto, da allora ininterrottamen-
te in servizio, all’epoca era conside- elementi di natura antropica, in alcuni casi
rata la centrale di cogenerazione alla
più alta quota europea.
intervenendo per ripristinare l’equilibrio origi-
nale, in altri valorizzandone e qualificandone i
1990 contenuti in termini di capacità produttiva e
Nel mese di settembre il metano-
dotto da 400 millimetri di diametro di confronto con il mercato, in altri ancora
arriva a Sestriere Colle stabilendo ricostruendo gli elementi compromessi.
un record da Guinness dei Primati, a
quota 2.000 metri, con una straordi- Un progetto di grande respiro, espressione di
naria impresa ad alto contenuto tec-
nologico e nel pieno rispetto dell’am-
una politica territoriale mirata, che raggruppa
biente. Da questa rete principale si i comuni di Caramagna Piemonte, Carignano,
dipartono le reti comunali, con tubi
di polietilene, ad alta sicurezza, che
Carmagnola, Cavallerleone, Lombriasco, Piobesi
portano il metano ai singoli utenti, Torinese, Racconigi, Villastellone.
nel bacino dell’Alta val Chisone ed
Alta Val Susa.
2006

La marca delle due province,


un territorio bello e possibile
Oggi la città di Carmagnola, capoluogo di un’area eccellente che ha saputo coniugare, rispettare e preser-
In occasione delle Olimpiadi di Torino
vare nel lungo periodo le risorse naturali, culturali e sociali e lo sviluppo economico del territorio, in modo
2006, la Metan Alpi ha realizzato due
8 nuovi impianti di teleriscaldamento equo e positivo, si propone come partnership della campagna “Energia Sostenibile per l’Europa (SEE)” e
I paesi serviti: e cogenerazione, a Sansicario e a intende aderire al Patto dei Sindaci promosso in Italia dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Terri-
Roure (dove la Snam Rete Gas con- Pragelato. In ogni impianto è stato torio e del Mare, al fine di replicare le azioni sul territorio della Marca delle due Province, attrarre gli
segna il gas), Fenestrelle, Usseaux, raggiunto l’obiettivo di ridurre le investimenti e aumentare l’impegno sociale e politico sui temi dell’energia sostenibile.
Pragelato, Sestriere, Sauze di Cesana emissioni di CO2, in sintonia con le
e Cesana Torinese. direttive di Kyoto, in quantità tale da
rendere i giochi olimpici a impatto
ambientale zero.

MEAKIKI.COM
FARE SISTEMA IN NOME DELLA GREEN ECONOMY
CITTÀ DI CARMAGNOLA
PROVINCIA DI TORINO - UFFICIO AMBIENTE IGIENE
Tel. 011/9724384 - 011/9724260 - 011/9724258 Fax 011/9724261
e-mail: ambiente@comune.carmagnola.to.it
sito: www.comune.carmagnola.to.it
AGENDA 21 dei Comuni di Caramagna Piemonte, Carignano, Carmagnola, Cavallerleone,
58 Lombriasco, Osasio, Piobesi Torinese, Polonghera, Racconigi, Villastellone
e-mail: comuniassociati.agenda21@comune.carmagnola.to.it
TECNOLOGIA E PRODOTTI

Liscio come l’olio


ne della miscela di gas è incontrollata, a vincerle, garantendo sia l’efficienza oli a basso contenuto di ceneri solfatate
possono generarsi onde d’urto, deno- della combustione e di produzione di per i loro portafogli prodotto, ovvero lu-
minate anche detonazioni o knocking, energia sia il contenimento dei costi di brificanti con un contenuto di solfatate
con grande dispendio di calore. Queste manutenzione. Si tratta di
provocano un sovraccarico meccanico e un olio a lunga durata idea-
termico delle componenti della camera to da Shell Lubricants spe-
di combustione e alla fine possono ve- cificamente per motori a
rificarsi danni molto seri per il motore gas a 4 tempi. L’intervallo
stesso. Pertanto il lubrificante deve es- di cambio olio del Mysella
sere formulato in modo tale da avere XL è due volte più lungo ri-
un’alta resistenza all’ossidazione e alle spetto a qualsiasi altro olio
alte temperature della camera di combu- di vita standard presente
stione, così da garantire un margine di sul mercato.
sicurezza contro il knocking. Questo è particolarmen-
Un lubrificante ad altissime prestazioni te vantaggioso per quegli
come Shell Mysella XL può aiutare gli operatori i cui motori a gas
operatori ad affrontare queste sfide e vengono fatti operare sen-
za la supervisione on-site
del personale. Con Shell
Mysella XL l’intervallo del
Shell è impegnata su cambio dell’olio è sensibil-
tre fronti: aumentare mente prolungato, così da
www.shell.com
permettere una sincroniz-
L’olio a lunga vita ad altissime prestazioni Shell Mysella riveste un ruolo l’esplorazione e la zazione con gli intervalli di
fondamentale nell’ottimizzazione e nell’efficienza del motore: efficienza che nel produzione di fonti di manutenzione del motore.
lungo termine si traduce in significativi risparmi in termini di consumi energetici, La quantità di energia cui un singolo inferiore a 0.5 percento.
energia tradizionale in grammo di lubrificante è esposto lun- La quantità di additivi che produce ce-
costi di manutenzione ed emissioni di gas serra nell’atmosfera.
modo responsabile; go tutta la sua vita è il cosiddetto ‘oil neri solfatate deve essere sufficiente

R
oyal Dutch Shell plc è uno dei mantenere un ruolo centrale nell’assetto rilascio nell’atmosfera di gas responsa- stress’. Nei motori a gas moderni l’olio per proteggere le valvole e le sedi delle
maggiori gruppi mondiali nel energetico mondiale ancora per molto bili del riscaldamento globale. Pertanto contribuire alla è soggetto a stress molto intensi e con- valvole, e garantire la neutralizzazione
settore dell’energia, presente in tempo. Shell persegue l’obiettivo di ri- contribuiscono in maniera tangibile al sicurezza degli tinuativi. degli acidi e protezione dall’usura degli
oltre 110 paesi con oltre 104.000 dipen- spondere alla crescente domanda globa- raggiungimento degli obiettivi di ridu- Ciò richiede necessariamente oli ad al- ingranaggi, cuscinetti, cilindri, e anelli
denti. Shell, in Italia dal 1912, è oggi tra le di energia ottimizzando al contempo zione delle emissioni come previsto dal approvvigionamenti; tissime prestazioni che siano il frutto pistoni.
i principali gruppi energetici operanti nel le emissioni di gas serra, coerentemente Protocollo di Kyoto. sviluppare fonti di una corretta combinazione di basi e
additivi.
Nel contempo deve essere sufficien-
temente bassa per evitare il knocking,
Paese con attività che si sviluppano in con il target UE di ridurre le emissioni I motori a gas per le loro particolarità e
modo integrato attraverso l’arco upstre- di CO2 entro il 2020. Nella convinzione specificità tecniche richiedono prodotti energetiche alternative Un aspetto importante degli oli per mo- la lucidatura e rigatura dei cilindri, la
am (ricerca e produzione) - downstream che questa sfida possa essere vinta con lubrificanti ad altissime prestazioni che o energie rinnovabili, tori a gas è il contenuto di ceneri solfa-
tate che approssimativamente indicano
formazione di depositi nei turbocom-
pressori, nei catalizzatori e nelle caldaie
(commercializzazione e distribuzione). la giusta combinazione di governance, siano all’altezza delle sfide e delle con-
Tra le diverse attività di downstream un tecnologia, investimenti e partnership, dizioni estreme cui i motori vengono solare ed eolica. la quantità di additivi presenti nel lubri- recupero calore.
ruolo di primissimo ordine è rivestito Shell è impegnata su tre fronti: aumen- sottoposti durante il ciclo produttivo. In ficante. Tutti i maggiori costruttori di Shell Mysella XL è stato formulato per
dalla produzione, commercializzazione tare l’esplorazione e la produzione di generale il ruolo di un olio all’interno motori a gas attualmente preferiscono rispondere a tutte queste esigenze.
e vendita di lubrificanti per l’industria, fonti di energia
l’auto-trazione, l’aviazione e il traspor- tradizionale in
to marittimo. modo responsa- Un vero record.
A Shell è riconosciuta una leadership bile sotto i profili
di innovazione tecnologica legata alla ambientale, so- Test sul campo e circa 100 casi certifi- nell’efficienza del motore: efficienza che
capacità di sviluppare prodotti di al- ciale e di miglio- cati hanno confermato che la nuova tec- nel lungo termine si traduce in significa-
tissima qualità e in grado di anticipare ramento dell’effi- nologia di Mysella XL resiste allo stress tivi risparmi in termini di consumi ener-
le esigenze del mercato. L’innovazio- cienza energetica; meglio dei prodotti precedenti. Le sue ca- getici, costi di manutenzione e minori
ne tecnologica per Shell è un impegno contribuire alla ratteristiche sono particolarmente vantag- emissioni di gas serra nell’atmosfera.
quotidiano di lungo periodo. sicurezza degli ap- giose per gli operatori per quanto riguar- L’impegno nei confronti dello sviluppo
Una delle maggiori sfide di questo seco- provvigionamenti da la vita dei filtri e i depositi all’interno sostenibile è parte integrante dei Princi-
lo è quella di riuscire a soddisfare il fab- attraverso un por- dell’intercooler, dei catalizzatori e delle pi Generali di Comportamento di Shell.
bisogno energetico mondiale in modo tafoglio articolato caldaie recupero calore. Tale impegno richiede la ricerca di un
sostenibile, contenendo il rilascio di gas di fonti; svilup- Permette di avere una vita dell’olio e delle equilibrio tra interessi di breve e di lun-
serra nell’ambiente e garantendo la si- pare fonti energe- componenti del motore prolungata, anche go termine, integrando considerazioni
curezza degli approvvigionamenti. La tiche alternative, quali i carburanti del di un motore non è solo quello di for- in motori impegnativi con temperature economiche, ambientali e sociali nei
domanda di energia, infatti, continuerà futuro - biocarburanti, Gas-to-Liquid, nire una semplice lubrificazione. Gli molto elevate in camera di combustione. processi decisionali. Sono queste le di-
a crescere molto rapidamente: si stima Biomass-to-Liquid, idrogeno - o le oli devono infatti anche raffreddare i Rende possibile la sincronizzazione degli rettrici su cui Shell sviluppa ogni giorno
che il consumo mondiale di energia au- energie rinnovabili, solare ed eolica. pistoni e i cuscinetti, fornire protezione intervalli di cambio olio con quelli di ma- la propria attività per trovare l’equilibrio
menterà del 50% nei prossimi 25 anni e Tra le tecnologie avanzate di co-gene- dalla corrosione, minimizzare l’usura e nutenzione del motore. tra fabbisogno energetico, aspettative so-
che i carburanti fossili continueranno a razione e produzione on-site di ener- mantenere l’interno del motore e tutte le Un olio a lunga vita di altissime presta- ciali e ambientali e obiettivi aziendali. Si
gia termica ed elettrica, i motori a gas altre componenti pulite e prive di depo- zioni come Shell Mysella XL riveste un tratta di una sfida, e allo stesso tempo di
di ultima generazione costituiscono siti. Nel caso specifico del motore a gas ruolo fondamentale nell’ottimizzazione e un’opportunità, che richiede l’assunzione
un importante esempio di applicazioni sono inoltre presenti una serie di sfide di impegni economici e organizzativi di
industriali in cui la sicurezza e l’effi- tecniche e operative che il lubrificante Dopo 3.000 ore di test il pistone è lungo termine. Agire in modo responsa-
cienza energetica rivestono un ruolo deve necessariamente affrontare. I pro- completamente pulito. Il test sul bile per contribuire a soddisfare i bisogni
chiave. Sempre più spesso i motori a cessi di accensione e combustione in un campo è stato condotto in Dani- della società e incoraggiare lo sviluppo
gas vengono impiegati dall’industria in motore a gas hanno bisogno di essere marca su un motore Rolls Royce sostenibile è essenziale per operare con
quanto aiutano a ridurre sensibilmente il attentamente monitorati. Se l’accensio- successo nel tempo.

60 61
DOSSIER GEOTERMIA

Si può estrarre calore dalla terra? CNR e delle industrie del settore e
da studi specifici coordinati da CO-
delle risorse attualmente non sfrut-
tate. Sono già state individuate aree
ambientali del paese e della nostra
regione ricca di acquiferi terma-
SVIG. I dati geologici e geotermici di molto promettenti in zone limitrofe li del tipo sopra detto. Deve essere
Il Cegl sta avviando un’accurata indagine per sviluppare superfice e di sottosuolo, le perfora- al campo geotermico di Larderello ricordato che anche questo settore
gli usi del calore naturale in Italia per offrire nuove zioni superficiali e profonde, relative potenzialmente utilizzabili per pro- tecnologico vedeva il nostro paese
alle attività di esplorazione del terri- getti di cogenerazione di energia in posizione di eccellenza negli anni
opportunità ai Comuni. Ne parliamo con il Professor torio nazionale eseguiti dall’industria elettrica e calore per usi diretti. 50, una centrale sperimentale a ciclo
Alessandro Sbrana dell’Università di Pisa. Il docente geotermica e petrolifera, sono stati Per rendere operativa la attività binario che utilizzava cloruro di etile
ha coordinato un’interessante attività di ricerca ed ha inseriti in una banca dati geotermica, nell’area geotermica tradizionale e come fluido a bassa temperatura di
avviato uno screening di tutto il territorio toscano per sviluppata con tecniche GIS. Questi nelle aree limitrofe il CEGL stà svilup- vaporizzazione era infatti in funzio-
scoprire le ulteriori potenzialità geotermiche. La ricerca è dati, che forniscono già una buona pando partenship con la società GES ne ad Ischia sulla spiaggia di Citara;
base di partenza, vengono aggior- che si occupa dal punto di vista ge- purtroppo la centrale sperimentale
stata allargata anche a livello nazionale e internazionale, nati con dati recenti di vario tipo stionale e tecnologico del teleriscal- fu abbandonata e mai più ripresa
ed è finalizzata a studiare dove sono i fluidi e a quale (pubblici e privati) ed implementati damento nei comuni geotermici. per problemi tecnologici.
profondità, capire come sfruttarli in maniera sostenibile con ricerche ad hoc. Le nuove tecnologie per la produ- La combinazione di produzione di
e con quali tecnologie possano essere estratti. L’obiettivo L’obiettivo è giungere a valutazioni zione di energia elettrica da fluidi a energia elettrica con centrali di pic-
quantitative delle risorse esistenti, media temperatura (90-150°C) basa- cola taglia del tipo sopra detto e di
sarà quello di fornire personale tecnico qualificato che possano consentire progetta- te su cicli termodinamici binari con uso del calore per usi civili, clima-
per le industrie del settore, in grado di esportare le zioni operative, dalla risorsa agli fluidi a bassa temperatura di vapo- tizzazione di ambienti, agricoltura,
competenze in un tessuto internazionale. impianti di utilizzazione, da fornire rizzazione e reiniezione completa calore di processo nell’industria, al-
ad enti pubblici ed investitori privati dei fluidi geotermici esausti, aprono levamento etc.. rappresentano un
Alessandro Sbrana, docente dell’Università di Pisa per lo sfruttamento sostenibile, ad nuove prospettive per un contri- obiettivo concreto da perseguire in
impatto ambientale estremamente buto significativo al miglioramento tempi brevissimi in numerosi siti del-
Il CEGL
L’
utilizzazione delle risorse ge- geotermia nel panorama energetico limitato e basso rischio industriale, delle problematiche energetiche ed la nostra regione e di altre regioni.
otermiche in Italia e nel mon- regionale, ha favorito la nascita del rappresenta un
do è all’inizio di questo nuovo Centro di Eccellenza per la Geoter-
anno ad una svolta molto significa- mia di Larderello (CEGL), nell’ambito punto di riferimento L’utilizzo delle risorse molto importante nelle isole minori. ni, ma in Italia sono quasi inesistenti,
tiva e stimolante; Stati Uniti, Europa, del Distretto delle Energie Rinnova- geotermiche locali. Oltre alla già citata Ischia, Pantelleria, a parte il recente e veloce sviluppo in
Australia e vari paesi delle Americhe bili. Il Centro riunisce le competenze per la geotermia Lipari e Vulcano possiedono impor- Lombardia. In questo settore il CEGL
e dell’Estremo Oriente investono ri-
sorse molto considerevoli nella geo-
di strutture di ricerca che operano
da anni in geotermia, quali l’Isti-
mondiale Al di fuori della Toscana attività di
prospezione e di valutazione del po-
tanti risorse geotermiche di media
ed alta entalpia che potrebbero, se
stà acquisendo know-how; più in ge-
nerale relativamente alla geotermia
termia, considerata una delle risorse tuto di Geoscienze e Georisorse, il tenziale geotermico a bassa media le amministrazioni locali ed impren- sta preparando personale in grado di
rinnovabili in grado di contribuire Dipartimento di Scienze della Terra geotermia promuovendo il raggiun- entalpia sono state sviluppate dal ditori agissero per il loro sfruttamen- operare per le industrie geotermiche
in maniera significativa alla richie- della Università di Pisa, la Scuola di gimento anche nel nostro paese, di CEGL in Campania, nelle aree vul- to, portare benefici economici ed anche in ambito internazionale per
sta di energia globale rispettando Studi Superiori Sant’Anna e le com- risultati quali la produzione geo- caniche attive di Ischia e dei Campi ambientali alle popolazioni locali. La contribuire a mantenere il prestigio
l’ambiente. Come noto le risorse petenze di COSVIG e dei Comuni termoelettrica con emissioni zero e Flegrei, dove lo sviluppo di sistemi vocazione del CEGL è quella appunto di cui godono l’industria e le struttu-
geotermiche sono impiegate per la dell’area geotermica tradizionale. Il seguire le problematiche ambientali idrotermali è molto esteso. In par- di fornire assistenza specialistica agli re di ricerca geotermiche italiane nel
produzione di ener- legate alla geotermia ticolare l’isola d’Ischia possiede un enti locali, Regioni, Comuni, Province mondo.
gia elettrica e per per consentire la uti- patrimonio geotermico di gran- etc, per promuovere lo sviluppo del-
usi diretti del calore, lizzazione sostenibile de importanza per lo più sfruttato la risorsa geotermica che tra le risor-
civili ed industriali. di questa risorsa. In dall’industria termale (Spa) e po- se energetiche rinnovabili presenta
Il nostro paese con questo primo perio- trebbe raggiungere attraverso l’im- oggi una sicura economicità.
l’industria geotermo- do di attività il CEGL piego delle tecnologie attuali sopra Infine è molto importante conside-
elettrica nazionale ha svolto una inten- descritte di generazione di energia rare lo sviluppo e l’importanza che
(Enel) è stato pionie- sa attività di forma- elettrica con cicli binari e di utilizzo sta assumendo la tecnologia delle
re nella produzione zione di personale diretto dei fluidi la autosufficenza pompe di calore geotermiche che
di energia elettrica specializzato nei vari energetica. Risorse di questo tipo a sta avendo una rapida diffusione in
da fonti geotermiche settori necessari allo Europa, Svizzera, Germania e altri Pa-
ed è oggi tra i leader sviluppo di progetti esi, negli Stati Uniti, Canada etc. Le
di Alessandro Sbrana*
mondiali in questo geotermici. pompe di calore geotermiche preve-
settore industriale; CEGL ha attualmen- dono lo sfruttamento della energia
ha inoltre sviluppa- te in corso indagini termica contenuta nel suolo, in falde
to in particolare in approfondite per freatiche a bassa temperatura, 10-14
Toscana competen- valutare in maniera °C in acque superficiali, corsi d’acqua,
ze specifiche in vari accurata le risorse di laghi etc.. consentendo la climatiz-
settori della ricerca bassa e media tem- zazione (riscaldamento e raffresca-
e della didattica applicata alla geo- CEGL è vocato alla ricerca applicata peratura esistenti in varie zone del mento) di ambienti anche di grandi
termia nelle strutture di ricerca del in geotermia, anche in sinergia con territorio toscano e di altre regioni dimensioni, vedi l’impianto con son-
CNR e delle Università toscane e industrie di settore, con particolare italiane sino ad oggi non utilizzate de geotermiche e pompe di calore di
nazionali. Recentemente, nel 2007, attenzione alla utilizzazione di ri- o scarsamente utilizzate, per offrire bassa media entalpia sono presenti IKEA di Corsico (MI) anche attraverso
la Regione Toscana di concerto con sorse a medio-bassa temperatura, nuove possibilità energetiche ai Co- anche in molte altre regioni italiane: perforazioni a bassa profondità, rea-
gli Enti locali delle aree geotermiche, allo sviluppo delle nuove tecnolo- muni. Lo screening del territorio è Piemonte (Vinadio, Valdieri), Veneto, lizzate nella fase di realizzazione delle
considerato il know-how presente gie emergenti per l’utilizzazione del iniziato a partire dai dati del ranking nell’area dei Colli Euganei, in maniera fondazioni degli edifici. Le pompe di
sul proprio territorio, sia nei settori calore terrestre (sistemi EGS). Tra gli geotermico del territorio nazionale molto estesa nel Lazio, in Sardegna calore ,fatte le debite valutazioni co-
della ricerca applicata che dell’indu- altri obiettivi del centro stimolare e eseguito negli anni 80 per conto del e Sicilia, in Calabria. La utilizzazione sti-benefici, potrebbero avere appli-
stria geotermica e l’importanza della favorire lo sviluppo tecnologico in Ministero dell’Industria da parte del delle risorse geotermiche locali è poi cazioni in quasi tutte le nostre Regio-

62 63
DOSSIER GEOTERMIA

Quando il know-how sulla La Toscana punta ancora sulla produzione geotermica.

K
yoto? Una provincia della Tosca- dere l’importanza delle energie pulite. semplificazione delle norme per l’in-

geotermia parla italiano


na. Perché il Consiglio regionale Ma anche la Regione sta facendo la stallazione di fonti rinnovabili.
toscano ha approvato lo scorso propria parte. Dal 2005 ad oggi ha già Da un lato, dunque, si alleggeriranno
anno il piano di indirizzo energetico stanziato 37 milioni di euro tra spese gli adempimenti previsti dalla legge
che prevede, entro il 2020, un au- per l’installazione di pannelli solari (13 sull’energia del 2005, dall’altro si in-
mento del 20% di energia prodotta milioni di euro), impianti alimentati terverrà per uniformare i criteri seguiti
da fonti rinnovabili, una diminuzione a energia rinnovabile dei Comuni (9 dai Comuni che, attualmente, hanno
del 20% dei consumi energetici e un milioni), la ricerca (10 milioni), gli al- creato una selva di prescrizioni dif-
Si consolida la presenza calo del 20% delle emissioni di CO2 in loggi ad alta efficienza energetica (5 ferenti. Particolarmente importante
internazionale dell’Enel atmosfera. milioni). Con l’arrivo dei fondi europei,
però, il settore dovrebbe poter con-
sarà il ruolo delle Province. Ognuna
riceverà dalla Regione gli obiettivi da
nel geotermico tare su una notevole accelerazione. raggiungere in merito all’efficienza
Per il periodo 2008-2013 sono infatti energetica di aziende, edifici pubbli-
stati destinati 53 milioni per favorire ci e abitazioni, nonché relativamente
lo sviluppo delle rinnovabili negli enti alla produzione di energia da fonti
Gli impianti geotermici
pubblici e nelle aziende private. Con la rinnovabili. In questo modo dovrebbe
che fanno capo a
consapevoleza che gli incentivi sono essere più agevole il coinvolgimento
Enel North America
fondamentali ma non sono sufficienti, del territorio, facilitando il raggiungi-
se non vengono accompagnati dalla mento degli ambiziosi obiettivi.
Enel, già presente in 20 giche per trasformare l’acqua in vapore di 410 MW. Sono inoltre in costruzione
Stati degli Usa, sbarca da cui generare energia elettrica. Dun- impianti eolici per 190 MW e oltre 1.000
anche in Nevada. que una fonte rinnovabile che riduce al MW in pipeline.
Programma ambizioso, ma all’Asses-

L
minimo le emissioni, comprese quelle di Ma la presenza internazionale dell’Enel
eader mondiale nel settore della sorato regionale all’Ambiente sono
CO2, e che non conosce interruzioni, a nel geotermico non si esaurisce negli
geotermia, Enel è sbarcata anche ottimisti, soprattutto per quanto con-
differenza dell’energia solare o di quella Stati Uniti. Nel Salvador è stato realizzato
in Nevada, con due innovativi im- cerne le energie rinnovabili.
eolica. Enel - spiegano alla nuova Divisio- il primo impianto geotermico all’estero,
pianti geotermici che fanno capo a Enel D’altronde la Toscana può già contare
ne Energie Rinnovabili del gruppo italia- il Berlin III, per una capacità di 44 MW
North America. Con una capacità instal- sul 34% di energia elettrica prodotta
no che raggruppa le attività nei comparti e una produzione di circa 320 milioni di
lata complessiva di 65 Megawatt, le due da fonti pulite e gran parte del merito
eolico, solare, geotermico e idroelettrico chilowattora all’anno. E in Cile, in accor-
centrali produrranno oltre 400 milioni di spetta al settore geotermico.
fluente, per un totale di 4.300 MW di po- do con Enap, l’ente petrolifero nazionale,
chilowattora all’anno e saranno in grado tenza installata - vanta già un’esperienza Enel sta esplorando alcune aree parti-
di soddisfare i consumi di 46 mila fami- centenaria nel settore e negli Stati Uniti colarmente adatte, con potenzialità su-
glie, evitando l’emissioni in atmosfera di dispone di un impianto operativo con 4 periori ai 100 MW. Il gruppo italiano sta
oltre 190 mila tonnellate all’anno di CO2. progetti in stadio avanzato di sviluppo comunque continuando ad investire nel
D’altronde il Nevada punta molto sulle per una capacità di oltre 150 MW in Ne- geotermico. E con il progetto “Geoter-
centrali dell’Enel per ottenere, entro il vada, California e Utah. Nel Nord Ame- mia Innovativa” punta a rendere utiliz- Fonte UGI Unione geotermica della Toscana
2015, il 20% della produzione di energia rica Enel è presente in 20 Stati degli Usa zabili campi non ancora sfruttati, oltre a
da fonti rinnovabili. Con la geotermia, e in 3 province del Canada, con oltre 70 integrare le risorse geotermiche a bassa
in pratica, si utilizza il calore naturale di impianti tra idroelettrici, eolici, geotermi- temperatura con altre fonti rinnovabili a
alcune particolari conformazioni geolo- ci e biomasse, per una capacità installata partire dall’energia solare.

Etruschi e romani cominciarono la grande avventura.


Per il 2020 gli obiettivi regionali indi-

L
e centrali geotermoelettriche Dal 1900 al 1940 si diffuse l’uso del cano che la produzione geotermica
toscane producono, oggi, ol- calore geotermico per il riscalda- passi dagli attuali 711 MW a 911 men-
tre 5 miliardi di kwh di energia mento di tutti i fabbricati, industriali tre l’energia elettrica prodotta dall’eo-
elettrica consentendo di risparmiare e civili, nonché delle serre e degli im- lico dovrà passare da 27,8 a 300 MW
1.100.000 Tonnellate equivalenti pe- pianti agricoli nell’area di Larderello, e quella fotovoltaica da 3 a 150 MW.
trolio ed evitando l’emissione di 3,8 dove era sorta una importante indu- L’idroelettrico dovrà fornire 418 MW
milioni di tonnellate di CO2. stria chimica. Quanto all’elettricità, (ora sono 318) e le biomasse 171 MW
In principio erano le fumarole, i lago- nel 1913 entrò in funzione la prima rispetto agli attuali 71. Molto dipen-
ni, i geygers, i getti di vapore. E già centrale commerciale di 250 kw e 3 derà, ovviamente, dai comportamenti
gli etruschi utlizzavano le sorgenti anni più tardi due turboalternatori delle famiglie che devono compren-
termali e i fanghi caldi per uso tera- da 3.500 Kw ciascuno. La prima gran-
peutico. E l’alta maremma divenne de centrale, a Larderello, fu comple- L’attività di ricerca e sviluppo dell’Enel
famosa per le sue acque e i suoi fan- tata nel 1939, equipaggiata con sei non si è mai arrestata e ora sono in
ghi termali anche presso i romani. Da gruppi da 10 mw alimentati con va- funzione oltre 30 centrali geotermo-
allora l’utilizzo è proseguito, intensi- pore puro. Alla fine del 1943 la po- elettriche per un totale di oltre 700
ficandosi nell’era della rivoluzione tenza installata in tutta l’area era di mw di potenza efficiente. Le cen-
industriale per quanto riguardava la 132 mw, 107 dei quali alimentati da trali geotermoelettriche producono
produzione di acido borico. Ma solo vapore puro. Dopo le distruzioni bel- oltre 5 miliardi di kwh di energia
all’inizio del ‘900 le perforazioni ge- liche, nel 1950 fu costruita la centrale elettrica consentendo di risparmiare
otermiche cominciarono ad essere lardello 3 e la potenza installata salì 1.100.000 Tonnellate equivalenti pe-
utilizzate per la produzione di ener- a 210 mw. Per arrivare, nel 1975, a 17 trolio ed evitando l’emissione di 3,8
gia elettrica dal vapore. centrali elettriche con 472 mw. milioni di tonnellate di CO2.

64 65
DOSSIER GEOTERMIA

MEAKIKI.COM
La Toscana partner ideale per far decollare
la geotermia in Europa
Da Bruxelles la proposta di far diventare la
Toscana laboratorio europeo per sperimentare
nuove tecnologie per la geotermia.
be aumentare enorme- “gli obiettivi per il 2020 del settore ge-
mente questo poten- otermico sono di contribuire per il 5%
ziale. Centrali innovative della produzione elettrica europea e
permetterebbero infatti per il 3,5% nella generazione totale del

UN DISTRETTO A TUTTA ENERGIA


di usare acque calde a calore. Oggi l’energia geotermica è al
bassa temperatura (circa 4° posto come fonte rinnovabile (die-
100°C) per la produzio- tro biomasse, idroelettrico, vento). Per
ne di energia elettrica. raggiungere l’obiettivo del 20% entro
L’attuale potenza in- il 2020 occorrerà usare tutte le energie Nel cuore della Toscana, in un comprensorio di 1.200 chilometri quadrati, inseri-
stallata è di circa 1000 rinnovabili, ivi compresa, appunto, la
MW per la produzione geotermia”. “Un mix di energie- ha am- to tra i Comuni al confine delle province di Siena, Pisa e Grosseto, si è insediato il
Burkhard Scanner, presidente di EGEC
elettrica, con una pro-
duzione che si aggira
monito Scanner- non può essere rag-
giunto senza la geotermia: occorre non
Distretto delle Energie Rinnovabili, tra i primi ad essere operativo in Italia e desti-
intorno agli 8 Twh/anno. ignorarla, perchè il futuro è proprio lì”. nato a diventare tra i più avanzati d’Europa.

D
Nel 2020, secondo le Uno dei più grossi vantaggi dell’ener-
alla Conferenza europea “Pro- previsioni, la potenza installata nelle gia geotermica è la disponibilità della • Il Distretto che si pone all’incrocio delle necessità di tutte le iniziative territoriali avviate in Italia per
motion and Regulations for centrali geotermoelettriche dovrebbe risorsa sia di giorno che di notte, per promuovere le energie rinnovabili, rientra tra gli obiettivi della politica energetica della Regione Toscana
Geothermal energy for a real raggiungere i 6000 MW all’interno dei tutto l’anno: uno “zoccolo duro” sul-
che, attraverso il Co.Svi.G. (Consorzio di Sviluppo delle Aree geotermiche), promuove le risorse geotermi-
sustainable future: Experiences and 27 Paesi dell’UE, con una produzione la rete elettrica, operante al 100% (il
perspectives in Europe”, organizzata prevista che si dovrebbe aggirare in- miglior grado di efficienza di tutta la che impiegate per la produzione di energia elettrica e per usi diretti del calore, civili ed industriali ed ha
dalla Regione Toscana che ha promos- torno ai 50 Twh. tecnologia energetica). L’energia geo- avviato iniziative di sviluppo di nuove tecnologie emergenti come l’eolico, il fotovoltaico, il solare termico
so in collaborazione con EGEC, l’asso- ”E’ un segnale incoraggiante - come termica è una tecnologia sicura e rin- e le biomasse.
ciazione europea delle regioni geoter- ha sottolineato Burkhard Scanner, novabile: presente ovunque e disponi-
miche, nella capitale Belga, il summit presidente di EGEC prendendo spun- bile sempre, indipendentemente dalla • Il Distretto, considerato il know-how presente sul territorio, è il luogo identificato come laboratorio di
dei Paesi Membri che dispongono di to dalla pubblicazione della Dichiara- stagione, dalle condizioni climatiche e idee per promuovere la sostenibilità e le buone pratiche. Il motore trainante è rappresentato da due Cen-
risorse geotermiche, è uscita un’indi- zione di Bruxelles, aggiornando dieci dall’ora del giorno, usata sin dall’anti- tri di Ricerca, il Centro di Eccellenza sulla Geotermia di Larderello (CEGL) e il Centro Internazionale per il
cazione forte e chiara: l’EGEC (Europe- anni dopo la cosiddetta Dichiarazione chità per raffreddamento e riscalda-
an Geothermal Energy Council) si farà di Ferrara che poneva l’energia geo- mento. L’energia geotermica fornisce
Trasferimento dell’Innovazione Tecnologica sulle Energie Rinnovabili di Monterotondo Marittimo (CITT)
portavoce presso i governi dei più im- termica al primo posto nella ricerca circa 10000 Mwth per il riscaldamento che hanno come partner l’ Istituto di Geoscienze e Georisorse, il Dipartimento di Scienze della Terra della
portanti Paesi europei per sollecitare di una fonte di energia sostenibile. e il raffreddamento soltanto in Euro- Università di Pisa, la Scuola Superiore di Studi Universitari Sant’Anna di Pisa e il Dipartimento Energia e
gli interventi necessari per lo svilup- L’iniziativa è stata presa nella stessa pa, producendo circa 4 Mtoe/anno, Trasporti del CNR di Roma.
po di questa preziosa risorsa, ancora riunione che si è svolta a Bruxelles, ovunque gli usi diretti ed indiretti pos-
poco diffusa in Germania, in Francia lo scorso 11 febbraio, al quarto piano sano essere paragonabili. Nell’Europa • L’ incubatore Alta Val di Cecina fa da stimolo alla nascita di nuove imprese e allo sviluppo delle aree più
e nei Paesi Baschi, come in altri Paesi di Rond Point Schuman 14, negli uf- a 27 Paesi, tale contributo risulterà per periferiche. In questa struttura si è costituita la prima Comunità del Cibo a Energia rinnovabile a livello
dell’UE. fici di rappresentanza della Regione circa 40 Gwth installati per circa 10 mondiale, voluta da Slow Food e battezzata dal presidente Carlin Petrini come un esempio di eccellenza
Nella circostanza è emersa la propo- Toscana. Nel documento si rileva che Mtoe.
sta di far diventare la Toscana labora- a livello planetario nella salvaguardia degli ecosistemi e nella promozione di metodi di sviluppo sosteni-
torio europeo per sperimentare nuove GEOTERMOELETTRICITA' EU-27 2007 2010 2020 bile in questo comprensorio, dove sono state individuate soluzioni appropriate per la produzione agro-
tecnologie per la geotermia, in parti- Low temperature (MWe) 815 920 1200 alimentare con sistemi innovativi attraverso l’uso di energie pulite e per la tutela dell’ambiente, puntando
colare per la cattura e lo stoccaggio Sistemi Geotermoelettrici 15 70 300 sulla produzione caratterizzate dalla tecnologie di processo (Comunità del Pulito).
della CO2, la perforazione dei pozzi Convenzionali (MWe)
e la produzione di energia elettrica e Sistemi Geotermoelettrici Avanzati - 10 4500 • Oggi il Distretto collabora con la Commissione Ambiente dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni
termica. Le risorse geotermiche sono (MWe) Italiani) ed affianca Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, come partner alla
ben lontane dall’essere pienamente
sviluppate in Europa. Il concetto di
Potenza Installata Totale(MWe) 830 1000 6000 Campagna SEE (Energia Sostenibile per l’Europa) e si pone come struttura di supporto per la promozione
Sistemi Geotermici Avanzati potreb- Produzione Elettrica Annuale (TWh) 6,5 8 50 del Patto dei Sindaci al fine di costituire una rete di località sostenibili e un Osservatorio sulle best prac-
tices che si basa su un lavoro di mappatura e di ricerca condotto sull’intero territorio nazionale.
Gli Usi diretti. ve reti di teleriscaldamento e condi- Bramerini ha aperto la conferenza
zionamento abitativo (il teleriscalda- sottolineando che le reti di teleri-

U
n calore prodotto a una tem- mento geotermico con circa 50 €/ scaldamento alimentate da fluido
peratura sufficientemente alta Mwh, risulta essere una delle tecno- geotermico sono state realizzate da
(circa 25 gradi) è utilizzabi- logie energetiche più convenienti), tempo in Toscana ed ha segnalato le
le per usi diretti di riscaldamento o l’ottimizzazione di quelle esistenti, specificità di questa regione, diventa-
raffreddamento. Fino ad ora è stata e investimenti nella ricerca di nuove ta, nel tempo, un vero punto di riferi-
utilizzata solo una parte marginale ed innovative applicazioni dell’ener- mento scientifico, su scala planetaria,
del potenziale calorico sotterraneo. gia geotermica nel settore trasporti, nel settore geotermia. Nel suo inter-
I campi più promettenti di utilizzo industria ed agricoltura. L’assesso- vento ha chiesto alla Commissione di
comprendono la costruzione di nuo- re regionale all’ambiente Anna Rita valutare la possibilità di sperimentare
66
ENERGIA GEOTERMIA
DOSSIER E IMPRESE ENERGIA E IMPRESE

Vai col vento


nella nostra regione sono installati suo intervento anche il futuro del
700 megawatt di potenza da fonti rin- rigassificatore Otl a largo di Livor-
novabili. Tutto questo senza contare no e del metanodotto italo-algeri-
che il territorio toscano presenta della no Galsi.
caratteristiche peculiari anche rispetto «Vorrei dare il mio sostegno - ha
alle altre aree geotermiche europee. detto - alla proposta dell’onorevole
Il fluido geotermico presente in Tosca- Giuntini del Pse perchè la Commis-
na, infatti, registra temperature oltre i sione includa nel pacchetto dei pro-
Nel Distretto delle Energie Rinnovabili della Toscana è
200 gradi, molto più alte, ad esempio, getti da finanziare con i fondi messi partita la sfida per imbrigliare Eolo. Il Parco eolico che
di quelle islandesi». a disposizione per fronteggiare la sarà inaugurato il 18 aprile, è stato costruito da Leitwind.
«Non dobbiamo dimenticare - ha ag- crisi economica anche gli interventi Si tratta del primo impianto di proprietà pubblica
giunto - che nel tempo la geotermia strategici per il rigassificatore Otl e fatto realizzare dal Cosvig (Consorzio sviluppo Aree
ha prodotto anche problemi nei nostri per il metanodotto Galsi che appro-
territori. derà a Piombino dopo aver meta- geotermiche). Ne sarà costruito un secondo, con un
Anche una fonte rinnovabile può ri- nizzato la Sardegna». investimento totale di 30 milioni di euro.

E’
sultare problematica per l’ambiente e
per la popolazione, proprio per questo stata gioiello di tec-
il livello di attenzione deve essere alto realizzata nologia Made
e la coltivazione di questa risorsa deve in tempi da in Italy, in gra-
Anna Rita Bramerini, Assessore all’Ambiente della
Regione Toscana
avvenire con la massima attenzione record, soltanto in
quattro mesi.
Non soltanto do di produrre
a regime circa
per l’equilibrio del territorio ed utiliz-
zando delle migliori tecnologie, senza Allo scadere del 2008
le grandi pale della fat-
vapori geotermici 14.400 MWh
di energia elet-
anche nelle 32 centrali geotermoe- mai perdere di vista le innovazioni
lettriche della Toscana le nuove tec- prodotte dalla ricerca». toria eolica, costruita
in località La Miniera
per produrre trica, pari al
consumo annuo
niche di cattura e stoccaggio della L’assessore ha inoltre chiesto una di-
CO2. L’obiettivo è individuare nuove sciplina europea che regoli lo sfrut- di Montecatini Val di
Cecina, hanno co-
energia pulita di circa 6 mila
famiglie e che
Parco eolico “La Miniera” a Montecatini VC
tecnologie che possano ridurre al mi- tamento geotermico e ricordato
nimo l’impatto sull’ambiente e sfrut- che dalla liberalizzazione del mer- minciato a girare per consentirà il ri- 5 km. Il progetto, nato dalla collabora-
cato elettrico (così come auspicato produrre energia elet- sparmio di 3715 zione tra il Comune di Montecatini Val
tare al meglio questa risorsa che oggi
trica pulita. Il Parco eolico, progettato tonnellate di petrolio. Diventerà, in di Cecina e il Cosvig (Consorzio per
contribuisce per il 25% al fabbisogno dall’Antitrust in una segnalazione
e realizzato dalla società di scopo ERT futuro, una tappa obbligata, visitabi- lo Sviluppo delle aree Geotecniche),
di energia elettrica della regione. dell’autunno scorso al parlamento
Srl Energie Rinnovabili Toscana, è il le anche dalle scolaresche, entrando prevede grossi benefici economici, at-
«La Toscana - ha detto l’assessore - è ed al Governo italiano) potrebbero
primo impianto di proprietà pubblica a pieno titolo nell’itinerario didattico traverso vantaggiose royalties (e non
l’unica regione italiana a coltivare la venire maggiori garanzie a tutela dei Un momento della Conferenza Europea
di due progetti eolici fatti realizzare dal di un museo territoriale diffuso del solo), alla comunità locale. Tali somme
risorsa geotermica per la produzione territori. organizzata dalla Regione Toscana e da EGEC
Cosvig (saranno investiti complessiva- distretto delle energie rinnovabili, un saranno destinate in parte allo sviluppo
di energia elettrica. Ricordiamo che Tra i temi toccati da Bramerini nel mente circa 30 milioni di euro) nel Di- progetto appoggiato della Regione economico e sociale dell’area geotermi-
stretto delle Energie Rinnovabili della Toscana. Come tipologia di impianto ca, che si traduce in un risparmio per i
La riscossa delle basse Entalpie. Toscana. L’inaugurazione è prevista sa- è stato scelto l’aerogeneratore Lei- cittadini nella gestione di servizi comu-
bato 18 aprile prossimo. Ha annunciato twind da 1,5 Mw, concepito e costruito nali. L’ opera che precede la costruzione

I
l calore sottorraneo è usato attra- ruolo di primo piano nel panora- per il riscaldamento o il raffresca- la propria presenza l’assessore all’Am- dall’azienda di Vipiteno che ha utiliz- di un secondo impianto eolico a Monte-
verso una pompa di calore che ne ma delle applicazioni per la clima- mento da fonte rinnovabile, for- biente Anna Rita Bramerini. L’evento zato uno speciale sistema di deriva- rotondo Marittimo rimarrà di proprietà
aumenta la temperatura renden- tizzazione degli ambienti edificati. malizzando così l’iscrizione della sarà l’occasione per discutere e riflette- zione della tecnologia degli impianti del Consorzio che ha affidato la conces-
dolo utilizzabile. Il sistema, attraver- Queste soluzioni, infatti, consen- geotermia a bassa e bassissima re sull’evoluzione e il futuro del territo- di risalita di cui l’azienda altoatesina sione alla società energetica ERT sulla
so l’utilizzo dell’energia geotermica tono una diminuzione delle emis- entalpia nella lista degli strumenti rio geotermico in linea con gli obiettivi è leader mondiale. L’aerogeneratore è base di una gara di appalto europea. A
come fonte di calore, beneficia del sioni specifiche di CO2 e, grazie al a disposizione degli Stati Membri legati alla promozione della sostenibi- realizzato completamente in Italia, per seguito della costruzione, ERT avrà la
valore costante della temperatura ri- recupero di energia da una fonte per il raggiungimento dei propri lità ambientale. E’ prevista una grande produrre energia pulita da fonte eolica, concessione per ventinove anni dei due
festa, insomma, che coinvolgerà grandi in linea con l’innovazione, l’affidabi- parchi eolici (per un totale di 16,5 MW)
uscendo a incrementare il rendimen- rinnovabile (il calore terrestre), una target di efficienza energetica ed
e piccoli, esperti di politiche ambientali lità e le norme vigenti. La produzione che dovranno produrre un quantitativo
to e l’efficienza. In alcune regioni diminuzione dei consumi di fonti ambientale. Ne parleremo più dif-
e la popolazione. Nello stesso giorno si di energia elettrica, utilizzando la forza di energia in grado di soddisfare il fab-
europee, gli impianti geotermici energetiche fossili. La materia va fusamente nel prossimo numero di
potrà vedere da vicino quell’autentico del vento, permette di evitare l’immis- bisogno di oltre 11 mila famiglie e l’ab-
già contribuiscono in maniera ri- affrontata con molta prudenza, in Energeo Magazine con l’aiuto dei
sione in atmosfera di pericolosi inqui- battimento di quasi 21 mila tonnellate
levante ad un approvvigionamen- linea con le indicazioni contenute tecnici del Cegl (Centro di Eccellen-
nanti che sono associati ai fenomeni di di emissioni di Co2. Il COSVIG che
to energetico sostenibile e non nel testo. del cosiddetto pacchet- za per la Geotermia di Larderello) e combustione presenti nella generazione ha avviato l’iter procedurale del proget-
impattante per l’ambiente. Que- to “Clima-Energia”, approvato dal dei ricercatori del Dipartimento di elettrica convenzionale. In particolare to preliminare, lo studio di screening e
sto è il caso, principalmente, della Parlamento Europeo nel dicembre Scienze della Terra dell’ Università l’impianto eolico “la Miniera” eviterà, tutte le pratiche necessarie per le con-
Toscana. 2008, che ha espressamente indi- di Pisa e della Scuola di Studi Supe- ogni anno, l’immissione in atmosfera di cessioni comunali e regionali, ha conse-
La regione Toscana ha presenta- cato i criteri per la rendicontazio- riori Sant’Anna e con una attenta 10.900 tonnellate di CO2. In totale sono gnato difatti all’azienda assegnataria un
to il proprio Piano per le Energie ne della quota di energia geoter- analisi degli spazi e delle quote di entrati in funzione 6 aerogeneratori alti progetto praticamente in fase di defini-
Rinnovabili e dimostrato come mica catturata attraverso impianti mercato individuati dall’industria complessivamente 100 metri da 1500 zione, realizzato, come si è visto, in po-
l’energia geotermica possa con- a pompa di calore quale energia di settore. KW di potenza nominale. Le torri eoli- chissimi mesi. Al Cosvig, destinatario
tribuire a un futuro energetico che hanno un diametro del rotore di 77 del contributo regionale di circa 2 milio-
sostenibile. Teleriscaldamento e 2007 2010 2020 metri e una velocità di accensione di 3 ni e mezzo di Euro, toccherà verificare
condizionamento
In un momento in cui gli la poli- Europa 27 m/s, mentre la velocità di spegnimento la qualità tecnico-costruttiva dei nuovi
tica comunitaria ha posto degli Pompe di calore 5700 11500 30000 risulta di 20 m/s. Il sito eolico è colloca- impianti, la capacità e la trasparenza nei
obiettivi vincolanti ai singoli Stati Geotermiche (MWth) to sui poggi a Nord-Ovest della località rapporti con il territorio e, più in gene-
Membri in termini di sviluppo di Usi Diretti della 4100 4500 9000 Miniera a Montecatini Val di Cecina (la rale, la realizzazione nel pieno rispetto
Geotermia (MWth)
sistemi energetici competitivi e so- località vide nascere nel 1888 la Monte- dell’ambiente. Il Consorzio ha anche il
Potenza installata 9800 16000 39000
stenibili, l’utilizzazione delle risorse catini, dal nome del posto, che divenne
www.leitwind.com
totale (MWth) compito di garantire la promozione dei
geotermiche a bassa e bassissima Produzionedi calore e 2,6 4,3 10,5 poi Montedison), ad una quota tra i 550 due parchi eolici. Ci sono comunque i
entalpia sta oggi assumendo un freddo (Mtoe) e i 600 m s.l.m. e si sviluppa per circa benefici economici diretti.
68 69
ENERGIA E IMPRESE

Un successo tutto italiano Leitner Technologies,


durante la costruzione e, attualmente
sono in corso quelli con le pale in
funzione. Il programma dei monito-

ci piace arrivare
raggi è stato concordato con il settore
regionale tutela e valorizzazione delle
risorse ambientali e con il competente
Anton Seeber, amministratore delegato di Leitwind, società che fa capo a Leitner
settore della Provincia di Pisa.

prima del futuro!


Technologies, leader mondiale nel settore degli impianti a fune e battipista, racconta E’ soddisfatto di questo risultato?
come sta realizzando “il sogno green del Gruppo”. Leitwind ha raggiunto un nuovo,
importantissimo traguardo, che si
aggiunge agli importanti risultati ot-
tenuti lo scorso anno, come l’installa-
tori sviluppati e prodotti in Italia. zione del primo impianto classe MW L’azienda con sede a Vipiteno (Alto Adige) interpreta
La tradizione che lega il gruppo Lei- nel nord Italia, impianto costruito a oggi, con quasi 2.000 collaboratori sparsi in tutto il
twind all’innovazione tecnologica ha Badia Calavena vicino a Verona, che mondo, un ruolo di “global player”.
Al primo posto portato alla realizzazione di un ae-
rogeneratore unico al mondo per la
ci conferma come anche la parte set-
tentrionale della nostra penisola possa
Tradizione - fondata su oltre un secolo di vita aziendale
sviluppatasi nella produzione di impianti a fune e di risalita
c’é il consenso
tecnologia utilizzata, la massima effi- fornire ottime opportunità di sfrutta-
cienza nella produzione di energia e mento del vento per la produzione di - innovazione e ricerca scandiscono l’agire quotidiano.
energia eolica.
del territorio
l’innovazione nel design. Il generatore
è sincrono a magneti permanenti, non Traguardi raggiunti dunque, ma an- LEITNER TECHNOLOGIES, il gruppo
utilizza riduttore ma è a presa diretta che ambiziosi obiettivi. Un futuro industriale con sede a Vipiteno in Alto Adi-
con rotazione lenta. L’innovativo con- che offre già la certezza di progetti, ge, nell’ultimo decennio, sotto la presiden-
cetto Leitwind è stato sviluppato par- come quello in Puglia, dove è prevista za di Michael Seeber, è stato protagonista
zazione degli impianti a fune ci ha tendo dal principio che si ispira alla l’installazione di due aerogeneratori di una vertiginosa espansione proiettata
abituati a lavorare in condizioni estre- tecnologia degli impianti di risalita ad con potenza nominale di 950 kW e in alla conquista di un mercato senza confini
me, in mezzo alla neve, all’acqua e al azionamento diretto e si distingue per Bulgaria dove accanto ai tre impianti geografici ed economici.
ghiaccio, con temperature siberiane. la sua semplicità ed affidabilità. già installati, e che hanno assicurato LEITNER TECHNOLOGIES progetta,
L’impegno che ci siamo presi in To- Nei lavori si è tenuto conto anche un’affidabilità pari al 98%, è prevista produce, commercializza ed installa in tutto
Anton Seeber, AD Leitwind scana non è stato facile. Abbiamo co- dell’esigenza di ripristinare l’area la realizzazione di un ulteriore parco il mondo impianti a fune di ogni tipologia.
struito un impianto in tempi da record. occupata dagli impianti? eolico con sette macchine. Non ci Questo è e resta il “core business” del grup-

D
I lavori sono iniziati il 28 agosto e la Certo! Sono stati curati con particola- pare poco. po, che proprio nel corso degli ultimi mesi
ottor Anton Seeber, nel vo- messa in servizio degli aerogeneratori re attenzione gli aspetti e gli impatti Anche perché la nostra equazione ha inaugurato due nuovi stabilimenti in Au-
stro Gruppo a Vipiteno in è terminata il 18 dicembre 2008. Le ambientali del parco eolico, più pre- vincente è: Leitwind = local-content. stria e negli Stati Uniti, e vanta negli ultimi
Alto Adige, nascono le idee avverse condizioni atmosferiche che cisamente sono stati effettuati appo- Al primo posto c’è il consenso del ter- anni la realizzazione di importanti opere
che si trasformano in successi; ci quest’anno hanno contraddistinto l’au- siti monitoraggi dell’avifauna prima, ritorio. come la nuova funicolare di Innsbruck
racconta questa magnifica avventura tunno e l’inverno toscano non hanno (le stazioni portano la firma dell’architet-
nell’energia verde?
Nasce tutto nel profondo nord dell’Ita-
fermato i tecnici e le maestranze della
nostra azienda, che in neanche quattro
to Zaha Hadid), la cabinovia del Montjuic
a Barcellona (nella foto 1), la più grande
www.leitwind.com
lia. La nostra Azienda è un cantiere di mesi ha terminato la messa in servi- cabinovia al mondo in quel di Hong Kong
innovazione da sempre, come è di- zio dei primi quattro aerogeneratori; (nella foto 2) e il primo sistema 3 funi in biamente il fiore all’occhiello dell’azienda
ventato cantiere di proposte avveniri- l’installazione dei restanti due aeroge- Italia, in via di ultimazione a Bolzano. Una altoatesina (nella foto 3). Il rivoluzionario
stiche, in questi anni la nostra regione neratori, a causa dell’indisponibilità produzione ancorata alle tradizioni, ma che progetto di mobilità sostenibile, una “pri-
alpina: l’Alto Adige. delle aree, è stata ultimata invece lo guarda costantemente anche al futuro, ver- ma” mondiale approdata nell’acropoli di
Oggi infatti anche la nostra terra non scorso mese. Oggi tiriamo un sospiro so nuove sfide tecnologiche. In quest’ottica Perugia, costituisce una vera e propria per-
sfigura perchè apre la classifica della di sollievo. il MiniMetro di Perugia costituisce indub- la non solamente sotto il profilo tecnologi-
categoria più importante del Rappor- Siamo pronti per inaugurazione che ci co e architettonico, grazie alla straordinaria
1
to di Legambiente, in quanto quattro sarà il prossimo mese di aprile. creatività espressa dall’architetto parigino
nostri Comuni ( Dobbiaco, Prato allo E’ stata una sfida? Jean Nouvel. Soffermandosi sul mondo
Stelvio, Vipiteno, Brunico) guidano Abbiamo accettato la sfida di Mon- neve, da sottolineare come la produzione
la classifica delle realtà 100% rinno- tecatini, che dettava tempi strettissimi LEITNER TECHNOLOGIES si muova a
vabili che soddisfano i bisogni dei per la realizzazione, perché sapevamo 360 gradi. Del Gruppo fa infatti parte an-
cittadini attraverso l’utilizzo di fonti di potercela fare. La nostra forza ed che PRINOTH, azienda specializzata nella
energetiche pulite. Il nostro sogno esperienza scaturiscono proprio dalla produzione dei mezzi battipista. Svilup-
‘green’ comincia da qui, dalle nostre capacità di saperci muovere a tempi 2
po tecnologico, ricerca ed innovazione le
abitudini quotidiane. Siamo una realtà di record. Sono soddisfatto del lavoro linee guida di una crescita che ha portato
in costante crescita che sta conqui- fatto e dell’opportunità che ci è stata negli ultimi anni il gruppo LEITNER, oltre
stando buone fette di questo impor- data dal Cosvig. Il gruppo Leitwind 2.000 dipendenti sparsi nel mondo, a con-
tante settore. detiene anche la proprietà di Ert, una solidare da una parte la propria posizione
Come vi muovete? società che dovrà promuovere l’eoli- sul mercato sinora di esclusivo riferimento,
Ricerca e innovazione sono fonda- co in Toscana. Devo evidenziare che ma contemporaneamente anche ad esplora-
mentali in un settore come questo, e la collaborazione del Comune e di re, con successo, nuovi mercati. Quello dei
ci ha permesso di sperimentare , e in tutto il territorio è stato un elemento 3 trasporti urbani in primo luogo, ma anche
seguito brevettare soluzioni ad alta importante per riuscire ad ottenere l’energia eolica. È questa la più recente sfi-
funzionalità che adottano tecnologie questo importante risultato. da firmata LEITNER TECHNOLOGIES.
innovative, soprattutto per far cre- Ritorniamo alla tecnologia, cosa è Negli ultimi mesi infatti sono stati installati
scere reddito e occupazione grazie stato realizzato in particolare? impianti eolici in Austria, India, Bulgaria e
all’energia pulita. Il Parco Eolico di Montecatini Val di naturalmente in Italia. Con LEITWIND un
Il vostro segreto? Cecina rappresenta il primo parco eo- nuovo mercato da conquistare con la forza
La tradizione che ci lega alla realiz- lico italiano costruito con aerogenera- ed il coraggio dell’innovazione.

70 71
ENERGIA E IMPRESE
Distretti tecnologici, l’esempio Edilizia sostenibile.

virtuoso del Trentino


Il primo risultato del Distretto nel set- ed aziende i primi servizi di supporto
tore dell’edilizia sostenibile è stato alla certificazione LEED. Attraverso
promuovere la nascita del Green Bu- il percorso formativo supportato dal
ilding Council Italia (GBC Italia) per Distretto si sono accreditati 10 nuovi
Oltre 300 imprese, enti di ricerca e agenzie pubbliche, per la certificazione LEED di sostenibilità LEED AP, professionisti specializzati
un totale di 8.000 addetti e un volume d’affari generato di ambientale degli edifici. Il GBC Ita- il cui compito è guidare il team di pro-
lia, nato all’inizio del 2008 proprio in gettazione che si occupa della compa-
circa 1 miliardo di euro. Sono i numeri della Società Con- Trentino, è l’associazione che, al pari tibilità di ciascun edificio rispetto ai
sortile Distretto Tecnologico Trentino, nata nell’agosto del dell’analogo organismo americano parametri LEED. Attualmente - grazie
2006 a Rovereto per attuare i progetti di Habitech, il Di- (USGBC), sta trasformando il mercato al contributo del Consorzio Distretto
stretto Energia Ambiente promosso dalla Provincia Auto- dell’edilizia a livello nazionale grazie Tecnologico Trentino, delle aziende e
all’introduzione degli standard LEED dell’Università di Trento - è in corso il
noma di Trento e riconosciuto dal Ministero dell’Università
(Leadership in Energy and Environ- processo di traduzione e trasposizione
e della Ricerca. mental Design). Si tratta di una serie dei contenuti LEED rispetto alla real-
Edilizia sostenibile, energie rinno- imprese e istituzioni - allo scopo di di criteri sviluppati negli Stati Uniti e tà italiana.
vabili e tecnologie ambientali sono sperimentare nuove combinazioni applicati in oltre 60 paesi del mondo
i settori chiave attorno ai quali il tecnologiche in grado di innovare per la progettazione, costruzione e
Distretto Tecnologico sviluppa la il modo di abitare e di pianificare il gestione di edifici sostenibili dal pun-
propria attività, coordinando compe- paesaggio e il territorio. La Socie- to di vista ambientale, sociale, eco-
tenze e conoscenze nuove o conso- tà consortile Distretto Tecnologico nomico e della salute. Oltre 100 enti
lidate, allo scopo di fare della tutela Trentino favorisce la collaborazione pubblici, centri di ricerca e realtà im-
dell’ambiente una leva strategica an- tra operatori privati, agenzie e istitu- prenditoriali di tutt’Italia hanno aderi-
che ai fini dello sviluppo economico zioni pubbliche, promuovendo lo svi- to all’associazione non-profit, basata
del territorio. luppo della filiera “edilizia - energia sulla partecipazione volontaria dei
Guidata dall’amministratore delegato - gestione del territorio” in modo che soci e recentemente entrata a far parte
Gianni Lazzari e presieduta da Paolo il sistema trentino nel suo complesso dell’organizzazione mondiale di edili-
Gurisatti, la società funziona come sia in grado di offrire al mercato (lo- zia sostenibile World GBC. In questo
integratore di know-how per soggetti cale, nazionale, internazionale) solu- periodo sono stati registrati per la cer-
chiave nello sviluppo territoriale - zioni certificate al passo con i seg- tificazione 15 progetti LEED proposti
quali università, laboratori di ricerca, menti più qualificati della domanda. da soggetti italiani e il Distretto ha
già cominciato ad offrire a progettisti
www.dttn.it

Gli obiettivi del distretto nelle parole Energie rinnovabili.


dell’Amministratore Delegato Gianni Lazzari. La promozione dell’uso delle fonti attività di energy management, rea-
Quali sono i progetti del Distretto nel taico, dall’eolico alla cogenerazione. rinnovabili e la realizzazione di pro- lizzazione, diagnosi, progettazione e
campo delle energie rinnovabili e al- Un obiettivo è anche la creazione di getti concreti e significativi in questo gestione di sistemi tecnologici riferiti
ternative? un mercato dell’efficienza energetica ambito sono priorità nel piano strate- alle fonti alternative, nonché studi e
La promozione dell’uso delle energie per gli edifici già esistenti. In partico- gico del Distretto. consulenze sul risparmio energetico e
rinnovabili e la realizzazione di pro- lare vogliamo realizzare delle Esco. Pannelli fotovoltaici, collettori solari, redazione di piani energetici ambien-
getti concreti e significativi in questo Per quanto riguarda la mobilità, in- impianti eolici, prodotti bioenergeti- tali. Particolarmente sviluppato anche
settore è una delle priorità nel piano tendiamo proporre sperimentazioni il settore per la produzione di idroge-
strategico del Distretto Energia Am- in alcune aree a vocazione turistica no e le sue applicazioni energetiche.
del Trentino dove sia possibile usare Il prossimo obiettivo del Consorzio
veicoli ecologici alimentati con bat-
terie, o fuel cell, oppure con motori
E’ previsto sarà lo sviluppo di tecnologie che
permettano di ottenere una buona au-
Il LEED è uno alimentati a metano e idrogeno.
Il Distretto ha deciso di adottare lo
lo sviluppo di tonomia energetica da fonti rinnova-
bili per un’abitazione o un complesso
strumento standard internazionale LEED per tecnologie per di abitazioni.
innovativo nel l’edilizia sostenibile. Quali i van- Lo scopo sarà raggiunto grazie a una

settore dell’edilizia
taggi di questa scelta?
Abbiamo ritenuto LEED lo strumento
garantire una modalità di collaborazione tra impre-
se, università e centri di ricerca che

sostenibile
di innovazione nel settore dell’edilizia
sostenibile più adatto per far crescere
buona permetta di incrementare il know-
how territoriale.
le nostre aziende in una prospettiva di
medio-lungo periodo. Si tratta infatti
Gianni Lazzari è Amministratore delegato della Società autonomia Verranno valorizzate le possibili si-
nergie tra le diverse tecnologie svi-
Paolo Gurisatti è Presidente della Società Consortile
Distretto Tecnologico Trentino (nominato nel giugno
Consortile Distretto Tecnologico Trentino (nominato nel
biente. I soci del Consorzio che si oc-
cupano di questo segmento sono circa
di un sistema volontario e definito da
una comunità che comprende tutti gli
giugno 2007) e responsabile dei progetti del Distretto
relativi all’efficienza energetica. Ha diretto per 15 anni
energetica da luppate, proponendo un sistema di
rating delle performance che si af-
2007), all’interno della quale si occupa delle attività
di ricerca e sviluppo. Economista dei distretti, insegna
il 30% del totale, in particolare pro-
duttori di tecnologie per la produzione
attori della sostenibilità, premessa
questa per poter coniugare sosteni-
(1994 - 2007) la Divisione Sistemi Sensoriali Interattivi
del Centro per la Ricerca Scientifica e Tecnologica di
fonti rinnovabili fermi sul mercato. Alle tecnologie di
produzione, inoltre, saranno abbinate
Politiche Regionali dell’UE alla Facoltà di Scienze Poli-
tiche dell’Università di Padova e tiene il corso di “Na-
di energie rinnovabili, installatori di bilità, sviluppo e politica industriale. Trento (ITC-irst), dalle cui attività di ricerca sono nate 5 opportune tecnologie di stoccaggio scita di nuove imprese” presso la Facoltà di Economia
impianti a fonti rinnovabili, distributo- È diffuso a livello internazionale e ci iniziative imprenditoriali. Dal 1998 al 2001 è stato Vice- dell’energia rinnovabile. Accanto a dell’Università di Trento. Imprenditore della ricerca è
ri di energia e fornitori di servizi ener- permette quindi di confrontarci e di direttore dell’ITC-irst. Consulente della Provincia auto- ciò, uno degli obiettivi più impor- presidente di STEP srl (Società, Territorio, Economia e
getici integrati (energy service). Inol- aprirci a nuove opportunità. È aperto noma di Trento nel settore delle telecomunicazioni, ha ci, teleriscaldamento, ma anche tec- tanti per il 2009 sarà la creazione di Politica) e cura progetti di sviluppo locale nella sezione
tre, nel caso dell’edilizia sostenibile a tutti, trasparente, in continua evo- promosso e gestito la fase di ricerca e sperimentale del nologie per il recupero energetico e un mercato dell’efficienza energetica MDA (Masters in District Administration). E’ autore di
intendiamo sviluppare tutte le forme di luzione, supportato da una numerosa Progetto WILMA. E’ attualmente Project Manager del attività di ricerca per l’innovazione per gli edifici, anche attraverso la re- numerose pubblicazioni e collabora con organismi di
tecnologia che usano il sole ed il vento, comunità tecnico-scientifica, nonché progetto Società dell’Informazione della PAT. scientifica e tecnologica sono i campi alizzazione di Esco (Energy Service programmazione dello sviluppo e dell’innovazione in
d’azione dei soci. Senza dimenticare Companies). diversi paesi del mondo.
dal solare a concentrazione al fotovol- praticato e riconosciuto dal mercato.
72 73
AZIENDE E TERRITORIO

MEAKIKI.COM
Enel GREEN POWER
apre una nuova
stagione delle
rinnovabili in Italia
e nel mondo

La storia (dell’energia pulita) siamo noi


Con oltre 17 miliardi di chilowattora prodotti da acqua, sole, vento e calore della
terra, la nuova Società è leader di settore a livello mondiale per energia prodotta
senza emissioni.

O
perativa dallo scorso dicem- soddisfare i consumi di circa 6.500.000 dei prossimi 5 anni, grazie a importanti
bre, Enel Green Power, costola di famiglie, evitando l’emissione in at- progetti di sviluppo e all’investimento
del Gruppo Enel, concentra in mosfera di 13 milioni di tonnellate di mirato in progetti di alto valore.” Con
un’unica nuova azienda tutte le attività CO2 ogni anno, gas serra ritenuto tra i l’obiettivo di valorizzare al meglio le
produttive nell’ambito delle energie rin- principali responsabili del cambiamento fonti rinnovabili e sviluppare la presenza
novabili. Alla nuova società fanno capo climatico. “Come Enel - afferma Fran- di Enel in questo settore a livello inter-
tutte le attività di Enel nell’eolico, so- cesco Starace, Direttore della Divisione nazionale, confermando la leadership in
lare, geotermico, idroelettrico “fluente” Energie Rinnovabili alla quale fa capo Italia nel mercato del solare, dell’idro-
e biomasse, in Europa, Nord America, Enel Green Power - crediamo nel- elettrico e del geotermico e la continua
Centro e Sud America. lo sviluppo delle fonti rinnovabili che crescita nell’eolico, Enel Green Power
Con circa 4.300 MW di potenza instal- possono dare un contributo importante già alla sua nascita può contare su una
lata, Enel Green Power è la prima re- alla sicurezza dell’approvvigionamento diffusa presenza nel settore a livello
altà italiana con un business integrato a energetico e alla qualità dell’ambiente. mondiale. Soltanto in Italia risultano
livello internazionale nel settore delle Con la nuova Società, puntiamo a in- installati 2.513 MW, di cui 331 MW di
fonti rinnovabili di energia e la prima crementare sostanzialmente la capacità eolico; 671 MW di geotermico; 4 MW
in Europa per capacità produttiva: oltre installata che utilizzi acqua, sole, vento di solare-fotovoltaico e 1507 MW di
17 miliardi di chilowattora, sufficienti a e calore naturale della terra, nell’arco idroelettrico. A Enel Green Power fa

74
AZIENDE E TERRITORIO
luppo di questa fonte di energia rinno-
vabile, pulita ed economica. In Europa
La sperimentazione il potenziale idroelettrico è ormai quasi EnelGreenpower in pillole.
sul solare del tutto utilizzato. Per questa ragione,
termodinamico oltre a rendere più efficienti le tecnolo-
avviata da Enel gie esistenti, si guarda con particolare
interesse allo sviluppo dell’idro fluente
Italia:
tramite il progetto
Archimede presso
che, pur essendo di limitata potenza
unitaria, può diventare complessiva-
2.513 MW installati, di cui
la centrale di mente un contributo non trascurabile
alla copertura della domanda elettrica.
331 MW di eolico
Priolo Gargallo,
in provincia di
Il ruolo della mini-idraulica, peraltro,
viene ulteriormente valorizzato anche
671 MW di geotermico
Siracusa, come sarà dalle crescenti esigenze di salvaguardia 4 MW di solare-fotovoltaico
a completamento dell’ambiente. Gli impianti idroelettrici
dei lavori. di piccola taglia sono infatti caratteriz- 1507 MW di idroelettrico.
zati da modalità costruttive e organiz-
zative di scarso impatto sul territorio.
Inoltre possono essere gestiti anche
Impianto eolico di Nicosia, da piccole comunità, nonché integrati Spagna:
374 MW installati, di cui
in un uso plurimo ed equilibrato della
circa 47 MW installati - 55
risorsa acqua. Attualmente Enel Gre-
aerogeneratori da 850 kW.
322 MW di eolico
en Power gestisce in Italia oltre 270
centraline idroelettriche (per una po-

capo anche Enel.si, la società leader ve frontiere dell’eolico, come ad


tenza complessiva di 1.507 MW), con
un rilevante impegno professionale per 26 MW di idroelettrico
nazionale nel settore del fotovoltaico e esempio le centrali off-shore.
solare termico, con una quota di merca- Ma i vincoli?
la garanzia della sicurezza e della ma-
nutenzione delle opere idrauliche. Ma 26 MW di cogenerazione.
to del 35%, che opera sia direttamente, Siamo consapevoli dei vincoli che l’impegno per lo sviluppo idroelettrico
sia attraverso una rete in franchising di riguardano il nostro mercato, ma prosegue in molti altri Paesi.Al di fuo-
Nord America:
oltre 400 installatori , il cui numero è non è certo la prima volta che gli ri dei confini nazionali, sono circa 100
destinato ben presto a crescere, grazie uomini del gruppo Enel hanno da gli impianti idroelettrici di Enel Green
573 MW installati, di cui
alla recente campagna di recruiting lan- confrontarsi da simili ostacoli. Power, per una potenza complessiva in-
ciata dalla Società. Come sempre contiamo di supe- www.enelgreenpower.it stallata di circa 1.000 MW.
Ingegner Starace, la storia dell’Enel
è ricca di successi, ed ha fatto scuola
rarli nel pieno rispetto dei rego-
lamenti e con il totale coinvolgi-
L’ultima domanda riguarda la ge-
otermia, last but not least, messa 231 MW di eolico
per queste tecnologie emergenti.
Le “aree eccellenti” italiane che stan-
mento della popolazione locale…
E per il solare?
(Siracusa).
Si tratta della prima applicazione, a li-
apposta per ultimo perché il nostro
giornale è molto vicino alla promo-
7 MW di geotermico
no programmando investimenti nel
settore delle rinnovabili avranno un
Enel Green Power ha intenzione di svol-
gere un ruolo da protagonista anche in
vello mondiale, di integrazione tra un
ciclo combinato a gas con un impianto
zione di questa risorsa.
Ci dà qualche cifra?
314 MW di idroelettrico
interlocutore che offre precise garan-
zie. Sarà più facile superare i vincoli
questo mercato.
In Italia - dove, tra l’altro, la Società
solare basato su una tecnologia forte-
mente innovativa elaborata dall’Enea.
Certo! L’Italia è il Paese dove l’ener-
gia geotermica è stata sfruttata per
21 MW di biomasse.
che a volte appaiono insormontabili? gestisce la centrale da 3,3 MW di Serre Le state esaminando tutte le risorse, la prima volta a fini industriali ed è
La crescita che abbiamo programmato Persano (Salerno), uno dei più grandi le biomasse, per esempio? tuttora uno dei principali produttori
nel nostro Paese riguarda soprattutto il
settore solare e eolico. Vediamo subito
impianti fotovoltaici al mondo - si sta
completando l’installazione di circa 50
Ci sono due progetti già in fase di com-
pletamento all’interno del Gruppo: la
di energia geotermoelettrica. Sono
passati oltre 100 anni da allora e oggi
America Latina:
cosa succede con l’energia pultita pro-
dotta dal vento. L’energia eolica ha co-
MW fotovoltaici, con importanti proget-
ti di crescita nei prossimi anni.E’ già
conversione a biomasse della centrale
termoelettrica di Mercure (Basilicata) e
la storia della geotermia è diventata
un vanto dell’industria energetica
664 MW installati, di cui
nosciuto uno sviluppo eccezionale negli
ultimi anni. E si stima che nel prossimo
stato avviato un ambizioso processo di
revisione dei programmi a partire dal
l’installazione nella centrale del Sulcis,
presso Cagliari, di un nuovo gruppo
italiana e un fiore all’occhiello per
Enel Green Power, che attualmente
24 MW di eolico
futuro continui a crescere a un ritmo
di circa il 30% l’anno. In Italia è sta-
2009, grazie anche a importanti part-
nership strategiche con alcuni dei prin-
termoelettrico idoneo ad utilizzare re-
sidui vegetali come combustibile. Si sta
gestisce 31 impianti geotermoelet-
trici in Val di Cecina e sull’Amiata
640 MW di idroelettrico.
ta la fonte che nell’ultimo decennio ha cipali operatori del settore. Per quanto inoltre lavorando alla realizzazione di (Toscana), con oltre 8.700 utenze di
registrato il maggiore incremento. Una riguarda gli sviluppi più avanzati del- aree pilota per coltivazioni ad uso ener- teleriscaldamento, calore geotermi-
crescita a cui Enel Green Power parte-
cipa in modo significativo. Partendo dal
la tecnologia fotovoltaica, Enel Gre-
en Power è impegnata nell’analisi dei
getico in territori agricoli attualmente
poco utilizzati e in via di spopolamento,
co per 25 ettari di serre e una produ- Inoltre:
zione elettrica di oltre 5 miliardi di
primo campo eolico italiano, realizzato
nel 1984 da Enel ad Alta Nurra (Sarde-
vantaggi delle diverse opzioni dispo-
nibili, come ad esempio i materiali se-
con l’obiettivo di utilizzare le biomasse kWh l’anno, pari al consumo medio circa 100 MW di eolico
nella generazione elettrica e nella co- di circa 2 milioni di famiglie italia-
gna), attualmente la Società gestisce 17
centrali eoliche, per una potenza com-
miconduttori alternativi al silicio, che
permettono di raggiungere rendimenti
generazione. ne. L’ulteriore sviluppo della pro- sono già stati installati in Francia e
Vogliamo parlare della parte “ro- duzione geotermoelettrica in Italia
plessiva di 331 MW. Enel Green Power
intende, inoltre, proseguire nell’impe-
molto elevati e i sistemi a concentra-
zione con recupero del calore.
mantica” della produzione di energia rappresenta un obiettivo importante in Grecia, mentre sono in corso di
pulita. Mi riferisco all’idroelettrico? della strategia di Enel Green Power.
gno per la salvaguardia del valore pa-
esaggistico del territorio, garantendo
A che punto è la ricerca sul solare ter-
modinamico?
Eh!Si!... La produzione di energia idro- Che è anche impegnata a rafforzare implementazione importanti
elettrica occupa una posizione di asso-
progetti in alcuni paesi dell’Est
con nuove iniziative all’estero il pro-
sia la massima attenzione ai criteri di Abbiamo fatto molti passi avanti nel luto rilievo a livello mondiale. In Italia prio ruolo di leadership indiscussa
armonizzazione degli impianti eolici campo delle tecnologie d’avanguar-
europeo (Romania e Bulgaria).
copre circa il 15% della domanda elet- nel panorama mondiale dell’energia
nel contesto ambientale circostante, sia dia, in particolare la sperimentazione trica nazionale, grazie al fondamentale geotermica. E voi, come giornale se-
la valorizzazione sociale del territorio sul solare termodinamico, che Enel ha impegno di Enel che, ha sviluppato un guirete i nostri lavori? A proposito
interessato dagli impianti. Il tutto pun- avviato tramite il progetto Archimede know-how importante che pone la Socie- complimenti per l’iniziativa edito-
tando anche all’innovazione e alle nuo- presso la centrale di Priolo Gargallo tà all’avanguardia nel mondo nello svi- riale. In bocca al lupo”.

76 77
PERISCOPIO
soluzioni. Possono presentare do-
BANDO DEL MINISTERO manda di contributo le imprese as-
PLANNING, L’ECO-AGENDA DI ENERGEO DELL’AMBIENTE PER sociate, anche in forma temporanea.
APPUNTAMENTI E DATE DA RICORDARE FINANZIARE INTERVENTI L’associazione deve comprendere
DI EFFICIENZA ENERGETICA enti pubblici di ricerca e, in via fa-
22 Aprile ED UTILIZZO DELLE FONTI coltativa, anche associazioni di ca-
È la giornata simbolo della sensibilità ambientale collettiva dedicata alle emergenze ambientali DI ENERGIA RINNOVABILI tegoria, agenzie energetiche locali,
e coinvolgerà oltre mezzo miliardo di persone in 174 nazioni. IN AREE URBANE ESCO, agenzie enti o istituti preposti
alla comunicazione, informazione e

F
GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA inanziare progetti di ricerca fi- formazione in materia ambientale
Mobilitazione planetaria per la manifestazione giunta alla sua 39esima edizione. nalizzati a interventi di efficien- ed enti pubblici. Vediamo un po’ più
In tutto il mondo si moltiplicano le iniziative per promuovere una riflessione sull’importanza di za energetica e all’utilizzo delle in dettaglio i settori di intervento del
una corretta gestione delle risorse ambientali. fonti di energia rinnovabili in aree bando del Ministero dell’Ambiente:
urbane: è questo lo scopo del bando incremento dell’efficienza energetica

A
emanato dal Ministero dell’Ambien- negli usi finali e utilizzo delle fonti di
lle conseguenze derivanti dai invitare tutti i cittadini a telefonare questo senso i singoli possono fare te, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale energia rinnovabile, con particolare
cambiamenti climatici è de- a governanti e parlamentari, per molto con il loro comportamen- n.299 del 23 dicembre 2008. Il ban- riguardo agli interventi mirati alla ri-
dicata la Giornata Mondiale spronarli a “mettere in atto leggi to quotidiano, con un utilizzo più do, che mette a disposizione fondi duzione delle emissioni inquinanti in
della Terra - Earth Day che si celebra rigorose e giuste sui cambiamenti consapevole delle risorse e con una per 10 milioni di euro, vuole in so- aree urbane; produzione, stoccaggio
mercoledì 22 aprile in 174 paesi del climatici” (per l’Italia il sito degli or- quotidiana e continua opera di sen- stanza dare una risposta concreta a e distribuzione di idrogeno da fonti
mondo. Il 22 aprile 1970, risponden- ganizzatori riporta il numero di tele- sibilizzazione degli altri.
 quanti, di fronte alla volontà di im- di energia rinnovabili; interventi sui
do ad un appello lanciato dal sena- fono della Camera dei Deputati). Nei piegare energie rinnovabili in città sistemi di locomozione e infrastrut-
tore democratico Gaylord Nelson, soli Stati Uniti d’America l’obiettivo per ridurre le emissioni inquinanti, si ture dedicate, per il miglioramento
20 milioni di cittadini americani si degli attivisti dell’Earth Day e’ quello trovano di fronte a problemi di non della qualità ambientale in aree ur-
riversarono nelle strade e nei parchi di generare un milione di telefonate facile soluzione. Infatti, il processo di bane. Il costo complessivo ammis-
per una serie di manifestazioni in al Congresso. 
A Roma, in piazza del conversione dell’utilizzo energetico sibile di ogni singolo progetto pre-
difesa dell’ambiente, contribuendo Campidoglio, è previsto per le 20 un richiede spesso, negli angusti spazi sentato dovrà essere non inferiore ai
così alla nascita della Environmental concerto “a impatto zero”
 con Vini- urbani che sono difficili da gestire e 300 mila euro e non superiore ai 3
Protection Agency (EPA), e in segui- cio Capossela, Sud Sound System e da modificare, non solo investimenti milioni di euro.
to dei movimenti per la salvaguardia Cesaria Evora. consistenti, ma anche nuove idee e Il bando scade il 23 maggio 2009
dell’ambiente come Greenpeace. La Per usare le parole del pioniere
Giornata mondiale della Terra (Earth dell’ecologia moderna Barry Com-
Day) è celebrata oggi in 174 nazio- moner, la Giornata mondiale della ambientale ed economico e che ven- versità di Trento, dal Distretto Tecnolo-
ni con modalita’ diverse (4 mila gli terra è in qualche modo il giorno in EDILIZIA E TUTELA gono prese in considerazione quando gico Trentino e dal GBC Italia a Povo in
eventi in programma) con lo scopo cui l’uomo fa la pace col pianeta su DELL’AMBIENTE la progettazione segue i criteri di LEED provincia di Trento. Fra le tematiche af-
di sensibilizzare cittadini e politi- cui vive. È la giornata simbolo del- APPUNTAMENTO CON LEED (Leadership in Energy and Environmen- frontate dai relatori, i criteri di scelta dei
ci sulla necessita’ di intraprendere la sensibilità ambientale collettiva. www.earthday.net tal Design), il sistema di certificazione siti per la realizzazione degli edifici, la

“T
“buone azioni” per il nostro piane- L’Earth Day è un’occasione per sen- etti verdi” ricoperti di vegeta- per l’edilizia sostenibile nato negli Stati conservazione delle risorse ambientali e
ta.
Tra le iniziative spicca quella di tirci tutti coinvolti e responsabili: in li, per migliorare l’isolamento Uniti e diffuso in oltre 60 Paesi del mon- anche i più recenti risultati nelle ricerche
termico, sistemi per utilizzare do. Se ne è parlato durante il seminario per misurare l’effetto “isola di calore”,
l’acqua piovana, impianti che riducono LEED “Edilizia e tutela dell’ambiente. La fenomeno che determina un microclima
perchè testimoniano una progressiva per caso a seconda delle caratteristi- l’inquinamento luminoso. Sono alcu- conservazione delle risorse territoriali più caldo all'interno delle   aree   urba-
RAPPORTO LEGAMBIENTE consapevolezza ecologioca, l’esigenza che ambientali e geomorfologiche del ne delle caratteristiche che rendono un e ambientali e la sostenibilità dei siti”, ne   cittadine,   rispetto   alle   circostanti
“COMUNI RINNOVABILI”: di pensare a un futuro più pulito e so- territorio, a rappresentare una stra- edificio più sostenibile dal punto di vista organizzato venerdì 13 marzo dall’Uni- zone  periferiche  e  rurali.
UNA RIVOLUZIONE VERDE stenibile senza rinunciare allo sviluppo ordinaria ricchezza di possibilità. Ad
economico. Senza dimenticare – ag- esempio, dei 5.991 Comuni “virtuosi”,

S
olare fotovoltaico, solare termico, giunge il rapporto di Legambiente 245 hanno realizzato impianti eolici in problemi di integrazione architetto-
energia eolica, mini idroelettrico, – che queste “buone pratiche” delle grado di soddisfare il fabbisogno elet- NEL NOME DEL PADRE, nica per la salvaguardia del valore ar- IMPRESE ITALIANE SOSTENIBILI:
geotermia, biomasse: la produ- energie rinnovabili sono in grado “di trico di 3 milioni e 102 mila famiglie. DEL FIGLIO E DEL FOTOVOLTAICO tistico delle opere su cui si dovranno ICET INDUSTRIE
zione di energia pulita da fonti rinno- far risparmiare soldi alle famiglie e alle Sono invece 698 i Comuni che hanno installare pannelli e pale ma l’esempio

N
vabili è in forte crescita in Italia e sta Amministrazioni che sappiano investi- scelto impianti di mini-idroelettrico, on solo Benedetto XVI è stato viene dall’alto: il Vaticano ha trasfor- C’è un’azienda tutta italiana che di so-
trasformando profondamente vecchi re in innovazione, aumentando signifi- mentre 73 Comuni – tutti in Toscana, il primo papa a parlare di "uso mato il tetto dell’aula Nervi dove si stenibilità nella costruzione delle chie-
modelli di approccio al dilemma di cativamente i livelli di comfort abitativi tra le province di Siena, Grosseto e non equilibrato di energia nel tengono le udienze del Papa, in un se e dei luoghi di culto se ne intende.
scelte difficili tra sviluppo economico, e qualità della vita”. Pisa – sfruttano la risorsa della geo- mondo”, ma il Vaticano appare se- impianto fotovoltaico in grado di pro- Si tratta di ICET Industrie di Poggibonsi,
salvaguardia dell’ambiente, qualità Un altro dato significativo che emerge termia con una produzione di energia riamente “convertito” alle fonti rin- durre 350 MWh/anno di energia elet- nel cui core business ci sono interventi
della vita. Una forte crescita che, in dall’ultimo rapporto di Legambien- elettrica in grado di soddisfare il fab- novabili.Nel nome della sostenibilità trica. La grande superficie del tetto e progetti multisettoriali che consen-
realtà, si potrebbe quasi definire una te è che queste buone pratiche sono bisogno energetico di oltre 2 milioni e sono sempre più numerose le chiese della Sala Nervi, detta anche Aula Pa- tono la realizzazioni di lavori “chiavi
avanzata trionfale se si esaminano i ugualmente diffuse su tutto il territorio 200 mila famiglie. Da segnalare anco- scelgono di alimentarsi con l’energia olo VI, è stata infatti coperta da 2400 in mano” avanzatissimi e “virtuosi”
risultati della quarta edizione del rap- nazionale, da Nord a Sud, e tanto nei ra che sono 604 i Comuni che hanno solare. pannelli fotovoltaici, che comunque anche per gli edifici religiosi. Ancora
porto “Comuni rinnovabili”, rapporto Comuni maggiori quanto in quelli più impianti di biomassa, con una forte Mentre il Governo chiude con i fran- lasciano immutato lo skyline del Vati- prima che decollasse il progetto Fiat
realizzato da Legambiente con l’ela- piccoli, diversificando soltanto –sulla crescita di impianti collegati a reti di cesi un accordo per la costruzione di cano, essendo praticamente invisibili Lux , uno staff di giovani ingegneri era
borazione dei dati forniti dai Comuni base di situazioni e caratteristiche lo- teleriscaldamento. nuove centrali nucleari, quasi con- da terra. completamente dedicato allo studio e
che hanno risposto a un questionario, cali – la scelta della fonte rinnovabile. Una situazione, dunque, in rapida e temporaneamente nel governo della “Con questo impianto – dicono fonti alla ricerca di soluzioni innovative di
e incrociando quei dati con studi spe- Così, ad esempio, il piccolo Comune di positiva evoluzione. “Il territorio italia- Chiesa italiana, la CEI, si fa largo l’idea vaticane - "in circa due settimane evi- risparmio energetico. ICET è nota per
cifici di Gse, Enea, ma anche di Regio- Monrupino, sul Carso triestino, è in te- no – ha commentato Edoardo Zanchi- di dotare ogni parrocchia di impian- teremo l’immissione nell’atmosfera di l’utilizzo di materiali selezionati e la
ni, Enti Locali e aziende. Il primo dato, sta alla classifica per il solare fotovol- ni, responsabile del settore energia di ti fotovoltaici ed eolici. E’ stato infatti 200 tonnellate di diossido di carbonio, cura dei dettagli, come quello dell’in-
davvero esaltante, è che ben 5.991 Co- taico, con una produzione di energia Legambiente – possiede tutte le risor- presentato alla Presidenza dell’Istituto l’equivalente energetico di 70 tonnella- serimento in un tubo d’acciaio di una
muni – il 79 per cento di tutti i Comuni pulita di molto superiore alle esigenze se per diventare il palcoscenico di una Centrale di Sostentamento del Clero te di petrolio”. pergamena che ricorda la posa della
italiani – hanno installato almeno un della popolazione residente. Lecce, rivoluzione energetica e ambientale il progetto Fiat Lux che  prevede l’in- Ma non si tratta di un “miracolo” tutto prima pietra. “Nella prossima perga-
impianto per la produzione di energia invece, copre l’intero fabbisogno di incentrata sulle fonti rinnovabili, valo- gresso delle energie rinnovabili nelle italiano: in Germania oltre 700 chie- mena illustreremo le moderne tecnolo-
pulita da fonti rinnovabili. Una crescita energia pari suoi 50 mila abitanti con rizzando le risorse naturali (sole, vento, parrocchie italiane.  se sono alimentate da energia solare gie per rendere ecosostenibili i luoghi
davvero esponenziale se si considera un mix composto da impianti solari acqua, biomasse, sottosuolo) attraver- Si tratta di dare energia ed illuminare prodotta con impianti fotovoltaici. A di culto - anticipa l’intraprendente e
che il numero dei Comuni “virtuosi” è termici, fotovoltaici ed eolici. so le più moderne tecnologie e una le chiese del nostro Paese utilizzando proposito, a Serratelle, in provincia dinamico presidente Alighiero Irani
più che raddoppiato in un solo anno. Ed è proprio la grande diversificazio- declinazione locale capace di creare pannelli solari e mini impianti eolici. di Pisa, si sta per inaugurare il primo che può considerarsi uno dei pionieri
Sono dati particolarmente confortanti ne delle fonti rinnovabili, scelte caso lavoro e ricerca applicata”. Certo si dovranno risolvere non facili campanile fotovoltaico d’Italia. dell’industria sostenibile.
78 79
PERISCOPIO
QUALICERT, UN PROGETTO legislativa del Parlamento europeo A tal proposito un consorzio di orga- BENVENUTA ENERGIA sviluppando progetti legati alla multi-
PER CERTIFICARE LA del 24 ottobre 2007. Un ulteriore stru- nizzazioni europee di produttori di im- funzionalità dell'agricoltura in campo

I
PROFESSIONALITA’ DEGLI mento in questa direzione è l’EURO- pianti rinnovabili di energia ha presen- l più grande impianto fotovoltaico energetico. “Il buon esito dell'operazio-
ISTALLATORI DI IMPIANTI DA PASS (Decisione n.2241/2004/CE), che tato il progetto QualiCert, nell’ambito della provincia di Siena, che sarà fi- ne è stato raggiunto grazie a un prodot-
FONTI RINNOVABILI rappresenta un insieme di documenti dell’iniziativa europea IEE. L’ENEA, Ente nanziato da Monte dei Paschi e che to che, oltre a offrire il finanziamento a
aggregati in un Dossier e pensati con per le Nuove Tecnologie, l’Energia e

A
verrà realizzato dalla società Anqua srl medio lungo termine dell'impianto fo-
partire dal trattato di Lisbona del l’obiettivo di rendere più trasparen- l’Ambiente, è partner di QualiCert che nel comune di Radicondoli, disporrà tovoltaico, prevede consulenza e servizi
marzo 2000, l’Unione Europea ti e leggibili i titoli, le qualifiche e le sta per: “Common quality certifica- di pannelli per 16mila metri quadrati che coprono ogni esigenza dell'azienda
ha fissato l’obiettivo di diventa- competenze acquisite nell’ambito di tion and accreditation for installers of e svilupperà una potenza 1 megawatt, realizzatrice”. Il Gruppo Montepaschi
re l’economia basata sulla conoscenza contesti di apprendimento formali, small-scale renewable energy systems”. coprendo le esigenze energetiche di persegue da tempo la strada della
più dinamica del mondo. Ciò significa non formali e informali. Per comple- Fin d’ora il responsabile ENEA del pro- 600 famiglie e consentendo di evita- sostenibilità ambientale, sia nel rispar-
investire massicciamente nella ricerca tare il quadro delle direttive europee, getto, Ing. Anna Moreno, membro del re l'emissione nell'ambiente di circa mio energetico che nello sviluppo di
(fonte di nuove conoscenze), nell’istru- l’ultima dal punto di vista temporale, comitato scientifico di Energeo Maga- 25mila tonnellate di anidride carbo- fonti rinnovabili. “In momenti com-
zione e nella formazione. Durante un è del 17 dicembre 2008: ”directive of zine, si rende disponibile a diffondere nica. Il finanziamento da 5 milioni di plessi come quelli che stiamo vivendo,
meeting, a Bruxelles, i Capi di Governo the European Parliament and of the i risultati del progetto, che partirà a euro, firmato da Gianfranco Cenni, re- la sensibilità della Banca ai temi ener-
dell’UE hanno richiesto la creazione di Council on the promotion of the use maggio, ed è interessata ad aprire un sponsabile dell'Area Territoriale Toscana getici è cresciuta - ha detto Gianfranco
un European Qualification Framework of energy from renewable sources”. dibattito pubblico sul tema della de- Centro Sud di Banca Monte dei Paschi, Cenni, capoarea Toscana Centro Sud
(EQF), inteso come un meta-quadro di In tale direttiva si prevede specifica- finizione dei nuovi profili professionali e da Andrea Pannocchieschi d'Elci, am- di BMps-. Con l'operazione in favore
riferimento, finalizzato a incrementare tamente, art.13, che i paesi membri si necessari per una maggiore diffusione ministratore della Anqua srl, rientra in della società Anqua verrà realizzato un
la trasparenza delle qualifiche e a so- dotino di un sistema di certificazione delle fonti rinnovabili di energia. Chi è "Welcome Energy", pacchetto di servizi grande progetto di sviluppo sostenibi-
stenere reciproca fiducia. Tali principi di figure professionali di installatori di interessato all’argomento può contat- predisposto dal Gruppo Montepaschi a le, di crescita equilibrata nel rispetto del
sono stati recepiti nella risoluzione impianti da fonti rinnovabili di energia. tarla a: anna.moreno@enea.it. sostegno delle imprese e dei privati che paesaggio e dell'ambiente. L'impianto
BRANDING
vogliono investire nelle energie rinno- consentirà di applicare le indicazioni
INDAGINE SULLA MOBILITA' Bologna, prima in classifica nel 2007. a basso impatto ambientale, perchè ha vabili. “Ho trovato in Banca Monte dei del protocollo di Kyoto, e confermerà ADVERTISING
URBANA, LA PALMA DELLA Più in dettaglio, il monitoraggio di 50 realizzato importanti innovazioni nel- Paschi di Siena un interlocutore in grado la sensibilità ambientale diffusa tra gli
SOSTENIBILITA’ VA A PARMA città (i 20 capoluoghi di regione, i 2 la gestione della mobilità, tiene sotto di comprendere le reali esigenze dell'im- abitanti della nostra provincia. Questo PRINT
capoluoghi delle Province autonome e controllo lo smog e pianifica il traffico. prenditore agricolo - ha commentato primo importante investimento potrà

L’
ultimo rapporto di Euromobility le città con una popolazione superio- Seguono nell’elenco Bologna, Firenze e Andrea Pannocchieschi d'Elci, ammi- fungere da volano per altre iniziative,
e Kyoto Club sulla mobilità so- re ai 100.000 abitanti), ha permesso di Venezia a pari merito, quinta Padova, nistratore della società Anqua nonché intraprese anche da soggetti privati e PACKAGING
stenibile in 50 città italiane, rivela stilare una graduatoria che ha tenuto al sesto posto Torino, al settimo Bari, presidente di Agroenergia, associazio- famiglie che realizzano piccoli impianti
alcuni dati particolarmente interessan- conto di diversi fattori: innovazioni in- segue Modena all’ ottavo posto, Ferra- ne di imprenditori agricoli che stanno integrati nell'ambiente”. WEB SITE
ti. L’indagine - realizzata in collabora- trodotte per la gestione della mobilità ra nona e Genova decima. Fanalini di
zione con Assogasliquidi e il Consorzio (car sharing, bike sharing, taxi colletti- coda nella classifica della mobilità so- CON L’INIZIATIVA “ENERGIA IN logia adeguata, i giovani abbiano tan- ANIMATION VIDEO
Ecogas e con il patrocinio del Ministero vi, piattaforme logistiche per le merci, stenibile, Taranto, L’ Aquila, Campobas- GIOCO” E “YOUNG ENERGY” Enel to da dire per migliorare l’ecosistema”.
dell’Ambiente - voleva chiarire alcuni mobility manager, car pooling e altro); so. Se Brescia ha il maggior numero di PREMIA I GIOVANI E L’ENERGIA “Con Energia in Gioco – ha dichiarato
parametri relativi alla mobilità urba- lo stato di salute delle città in relazio- biciclette in circolazione, Napoli ha uno INTELLIGENTE l’AD di Enel, Fulvio Conti (nella foto) –
na: come ci si sposta in Italia, con quali ne alla presenza di auto di nuova ge- dei primati negativi: è prima nella clas- l’Enel conferma l’attenzione al mondo

O
mezzi preferibilmente si viaggia, qual è nerazione o alimentate a combustibili sifica delle città con le auto più inqui- ltre 440.000 studenti e più di dei giovani e all’educazione ambien-
il loro livello di inquinamento atmosfe- alternativi (Gpl, metano); l’ offerta di nanti. Sono, infine, allarmanti i livelli di 7.000 istituti italiani e della tale. Sensibilizzare gli studenti ai temi
rico, in quale città – in sostanza – si vive trasporto pubblico, le piste ciclabili, le polveri sottili presenti nell’aria. Ben 44 Romania, Slovacchia, Bulgaria, dello sviluppo sostenibile, dell’efficien-
meglio per quanto riguarda il rapporto ZTL, le corsie preferenziali; l’adozione città su 50 sono fuorilegge, le uniche Cile, Costa Rica e Guatemala, hanno za energetica, nonché al valore della
fra trasporto, qualità dei servizi e salu- di strumenti di gestione e di pianifica- che si salvano sono Potenza, Ravenna, partecipato quest’anno ai concorsi ricerca scientifica, contribuisce a creare
brità atmosferica. zione del traffico. La vittoria è andata Reggio Calabria, Catanzaro, Bolzano e “Energia in gioco” e “Young Energy” una cultura attenta e consapevole dei
Ad aggiudicarsi il titolo di città più a Parma perché la città emiliana è ri- Campobasso, dove lo sforamento dei lanciati dall’Enel. nuovi scenari energetici”. I ragazzi si
“eco-mobile” d’Italia è stata, quest’an- sultata avere un trasporto pubblico che limiti non è andato oltre i 35 giorni I vincitori sono stati premiati nel cor- sono sfidati nel trovare soluzioni ef-
no, Parma che toglie così lo scettro a funziona, una quota rilevante di auto previsti dalla normativa europea. so di una cerimonia, a Roma. “Energia ficaci per migliorare la qualità della MEAKIKI COMUNICATION
in Gioco – ha affermato il ministro vita e promuovere un utilizzo intelli-
RACCOLTA DIFFERENZIATA? tra i Comuni con una forte volontà di ”L’asino- ricorda il sindaco, Domenico dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, gente dell’energia elettrica nei luoghi
A RIACE CI PENSANO impegno nella difesa ambientale. Due Lucano-,è un simbolo del nostro mon- presente all’incontro – conferma la in cui vivono, trasformando le città in Studio di grafica e pubblicità
ROSINA E ROSETTA asini con tanto di basto tradiziona- do contadino, ci riporta indietro negli sensibilità diffusa che i giovani nutrono modelli di efficienza energetica e di una vera e propria sartoria
le sulla groppa, capaci di trasportare anni, al nostro passato,con immagini per l’ambiente. Gli oltre quattrocento- risparmio a beneficio dell’ambiente e

D
mila studenti che hanno partecipato dell’ intera collettività. Gli studenti di
di comunicazione in grado
ue asini, o meglio, due asi- un carico massimo di cento chili per e ritmi di vita che i nostri giovani non
nelle- Rosina e Rosetta, i loro ogni viaggio, guidati da Gianfranco e conoscono più e che meritano invece al concorso dimostrano come, con un Paesi esteri sono stati chiamati a met- di vestire graficamente forme
nomi-, svolgono il servizio co- Raffaele (due giovani della cooperati- di essere rivissuti. Ma,soprattutto, l’im- linguaggio appropriato e una metodo- tere alla prova le loro capacità creati- e profili di ogni cliente,
munale della raccolta differenziata va “Il carrettiere” cui è stato affidato piego di due asini per la raccolta dif- ve e progettuali con un concorso dal elaborando progetti dallo stile
dei rifiuti nel centro storico di Riace. questo servizio comunale), potrebbe- ferenziata dei rifiuti nel centro storico titolo: “Tante idee luminose per la tua
Nelle strette stradine l’inquinamen- ro anche rappresentare una semplice ci permette di tornare a un ecosistema città”. Con la nuova edizione, Energia esclusivo, combinando
to atmosferico è fortemente ridot- curiosità estemporanea o una ulterio- sostenibile e all’abbattimento dei livelli in Gioco e Young Energy confluiscono al meglio le attività, materiali
to perchè, almeno per il servizio di re attrazione turistica. Ma così non è di inquinamento atmosferico”. in un unico grande progetto PlayEner- e soluzioni specifiche
nettezza urbana, non circolano più perchè, come rileva il sindaco di Ria- Rosina e Rosetta, le due asinelle di gy creando un vero e proprio network
internazionale dell’energia. Cresce in- per garantire un prodotto
camioncini o furgoni. E così, con un ce, Domenico Lucano, l’iniziativa “è Riace, lavorano cinque ore al giorno,
provvedimento sicuramente insolito un altro piccolo tassello, un obiettivo a giorni alterni, soltanto nelle stradi- fatti la dimensione internazionale del di qualità che si differenzi
e nuovo, ma che in realtà è un ritor- programmatico raggiunto dall’ammi- ne del borgo antico e sono in grado progetto che coinvolgerà nuovi Paesi sul mercato.
no all’antico, Riace lancia un segnale, nistrazione comunale la cui attività è di garantire anche un consistente ri- come Russia e Stati Uniti oltre alla già
forse piccolo ma molto importante, su tesa all’attuazione di una governance sparmio alle casse comunali,come ha consolidata partecipazione di Italia,
come sia possibile contribuire in ogni in grado di interpretare le esigenze più ricordato il sindaco, Lucano. Per il loro Romania, Slovacchia, Bulgaria, Guate-
modo, anche con scelte che appaiono profonde del territorio, per sviluppare, acquisto sono stati spesi circa duemila mala, Cile, e Costa Rica.
minori, alla salvaguardia dell’ambien- valorizzare e portare a regime le op- euro, una somma uguale è prevista – Con PlayEnergy l’energia diventa un Via Bene Vagienna 20
te. Riace – duemila abitanti, nell’alto portunità più impensabili. Sono occa- ogni anno - per le spese di custodia, terreno di dialogo ideale per mettere 10136 Torino
Tel. 011.195.681.98
Jonio reggino, in Calabria - è nota in sioni di lavoro per i giovani, per una per la biada e per le eventuali cure ve- in contatto giovani di tutto il mondo, info@meakiki.com
tutto il mondo per le due straordina- crescita ambientale, civile e culturale terinarie: infinitamente meno di quan- offrendo loro un’occasione formativa
rie statue in bronzo e ora la scelta di della comunità”. D’altra parte, l’idea to si dovrebbe spendere se lo stesso privilegiata e originale e contribuen-
impiegare due asinelle per garantire la messa in pratica a Riace rappresenta servizio fosse svolto con camioncini o do alla crescita e al progresso dei Paesi
raccolta rifiuti lo qualifica certamente la riscoperta di una antica tradizione. furgoni. coinvolti dall’iniziativa.
80
www.meakiki.com
Si abboni a
ENERGEO MAGAZINE 
  ambiente:   

 

  
 sostenibile
Il meglio dell’attualità e della divulgazione in materia di efficienza
energetica e sviluppo delle energie rinnovabili.
Una chiave di lettura attenta delle attività svolte nei Comuni, nelle
Province e nelle Regioni del nostro Paese.
I dossier più aggiornati, le inchieste esclusive, gli ampi reportage, le

Per Lei A2A ENERGIA


opinioni che contano, le rubriche che aiutano a conoscere le iniziative
più significative realizzate dagli Enti Locali virtuosi che si contraddi- "#,#""##)
!
stinguono per progettualità ambientale.

6 numeri
"$# #!"$$"#!
Tutto ciò fa di Energeo Magazine una cinghia di trasmissione a soste- !%!
gno della Comunicazione destinata al territorio, anche per iniziative !## -$!!(

a soli
riguardanti le partnership interessate all’attuazione della Campagna !($#((!!
SEE (ENERGIA SOSTENIBILE PER L’EUROPA). ! $#!## &
La pubblicazione si pone come struttura di supporto al Patto dei Sin- ENERGIA ! !' !##'"#$

€ 40,00 daci al fine di promuovere la partecipazione del maggior numero


possibile di amministrazioni comunali all’iniziativa.
Si tratta di un’opportunità da non perdere anche perché consentirà
RINNOVABILE
100%
%
%#
!#((
+!##!"
#!(!#(

(comprese spese di spedizione) Certificata RECS $#((! +!*$##


di inserire piccoli e grandi Comuni in una rete europea di località
sostenibili.
!!## "#!$#$(
Spedisca subito Energeo Magazine, media partner della Campagna Energia sosteni-
#!% $ ! #$!%#!#!
!$"#!
#
la Sua Cartolina
"#! "(
bile per l’Europa (Area promozione e Comunicazione), fornisce un  $!"(##!""!! "$!!"!###!
di Abbonamento costante aggiornamento degli interventi dell’UE con il contributo di
qualificati e affermati esperti, e stimola le azioni migliori e l’attuazione
%#"$!#!
$"#!*" ##(""##)
di iniziative più vaste e innovative sull’energia sostenibile, individuan- ,$!
do i migliori progetti che costituiscono un esempio da seguire e pro- !$!!$(  
  
muovendo i loro risultati presso un più vasto pubblico.
!#$#   
 

Energeo Magazine Cartolina di Abbonamento


Cognome Nome

Via N° CAP

Località Prov.

Scelgo di pagare
Con carta di credito Bonifico bancario anticipato a mezzo;
www.a2a.eu
American Express Mastercard Diners Visa Bonifico bancario intestato a Edipress Communications Sas
Monte dei Paschi di Siena ABI 01030 – CAB 01002
Numero Scadenza IBAN IT 24O 01030 01002000000823854

Firma Data Indicando chiaramente nome e indirizzo del versante, nonché la causale del versa-
mento. L’abbonamento decorre dal ricevimento del pagamento. I numeri arretrati
(12 Euro a fascicolo, 60 Euro ad annata, spese di spedizione comprese) sono acqui-
Per gli aspetti di carattere amministrativo, comprese eventuali fatturazioni: stabili se disponibili con le stesse modalità di pagamento. I reclami per numeri non
edipress@email.iit ricevuti vanno inoltrati a Edipress Communications (edipress@email.it) entro e non
abbonamenti@energeomagazine.com oltre 2 mesi dalla data di uscita del fascicolo non pervenuto.
tel. O11 5682082 - cell. +39335 60.60.590


  

    
  

   

www.a2a.eu