Sei sulla pagina 1di 6

Caso Mara: Non Giove!

http://misterobufo.corriere.it/2013/08/14/lufo-di-mara-un-triangolo-in-cielo-mi-ha-sconvolto/

Come smontare in due mosse la tesi Giove: questione di metodo e prospettiva


Gi, il metodo, perch questo il punto su cui mi sono battuta fin dall'inizio del caso e sul quale non ho lasciato perdere! Dicasi PROSPETTIVA : Tecnica figurativa che consente di rappresentare corpi tridimensionali su un piano, in modo che di essi si abbia la stessa immagine che si avrebbe con la visione diretta; ma anche Punto di vista dal quale si inquadrano e si giudicano i fatti. Praticamente entrambe le definizioni palesemente errate ed esemplari nel caso in questione. S, perch attraverso due prove riproducibili quindi verificabili, sono in grado di dimostrare quanto la tesi Giove abbia semplicemente supposto la prospettiva che voleva a tutti i costi Giove immortalato nelle foto di Mara, senza controllare e quindi sbagliando clamorosamente; e di come una prospettiva preconcetta, intesa come modo di pensare, sia altrettanto sbagliata e ormai evidenziabile in tutti quegli scettici che anzich porsi dubbi ponendosi asetticamente nei confronti di unanalisi, giudicano e sentenziano faziosamente per puro partito preso. Non essendo d'accordo sul metodo e poco incline a seguire un gruppo, specie se sbaglia su tutta la linea come in questo caso, mi sono trovata a testare la possibilit di effettuare una piccola indagine con gli elementi disponibili. Cos, per puro passatempo, senza pretese, ma con chiara e presente l'idea di realizzarla con correttezza e dovizia di particolari. La tesi Giove venduta come soluzione al caso si era gi incrinata vistosamente con levidenziarsi di un grave vizio di procedura: la mancanza di controlli incrociati sui dati utilizzati. I metadati della fotocamera non attendibili se non verificati, come presupposto, hanno fatto traballare quelle certezze tanto condivise, senza che vi fosse per il coraggio di ammettere lerrore, con tanti saluti alla cosiddetta onest intellettuale, per non parlare del famoso metodo scientifico. (Pregiudizio Cognitivo) Tant, quello non era e non Giove e lo posso dimostrare pur non essendo questo il mio lavoro: saranno i veri e sottolineo veri tecnici semmai incaricati, ad usare strumenti pi raffinati e a verificare quanto da me rilevato. Il mio vuole essere non una sfida, ma un invito. Chi vorr potr riprodurre senza difficolt quanto vado ad illustrare. Ci vorr solo un po' di tempo, qualche competenza, e voglia di farlo. CONSIDERAZIONI Quello che a me non tornava dall'inizio era il colore del cielo fotografato da Mara e quell'oggetto che non somiglia per niente ad un astro.

Faccio osservazioni notturne, ma anche al mattino presto, specie d'estate. Stelle e pianeti intorno a quelle ore sono uno spettacolo unico. Dove sono i colori di quell'alba, mi sono chiesta, dove potevano essere quelle gradazioni calde che contraddistinguono l'imminente sorgere del sole guardando ad est? Mara ne parla e dice che quei colori sono bellissimi, ma nelle foto non ve ne traccia. Cos ho pensato che potesse essere l'orario della macchina ad essere sballato, oppure il punto in cui lei si suppone si trovasse per gli scatti, a non essere corretto. I famosi metadati non controllati restano inattendibili se utilizzati per una tesi, per, vi dir perch, nei miei test non cambiano una virgola, avendo spostato l'attenzione su altro dato non controllato e semplicemente supposto nella tesi a favore di Giove: La prospettiva di Mara e l'angolo di cielo da lei fotografato. Se poi la fotocamera di Mara non fosse stata aggiornata con l'ora legale per esempio, Giove sarebbe da escludersi comunque per ovvi motivi di luce!

(Foto originali Mara: IMG_0850 - IMG_0851)

(Foto originali precedentemente pubblicate: Mara1 - Mara2 - Mara3 ) http://misterobufo.corriere.it/files/2013/08/mara1.jpg http://misterobufo.corriere.it/files/2013/08/mara2.jpg http://misterobufo.corriere.it/files/2013/08/mara3.jpg

DATI POSTI IN ANALISI Mara: "Il cielo era bellissimo, terso, e la mia vista da quella finestra mi permette di osservare un bosco sulla sinistra e il paese di Rugolo sulla destra." Mara: Dalla finestra della camera di mia figlia (Giulia) , quando ho visto loggetto strano nel cielo,Sopra la montanga verso Rugolo , le nuvole eranno lontane , allinizio pensavo che era un aereoMa

Nelle diverse foto ci sono almeno tre elementi visivi da analizzare e incrociare con le parole del testimone: 1) L'oggetto - dimensioni, forma, struttura, luce, Etc. 2) I colori del cielo 3) il profilo della montagna Con questi tre elementi, insieme alle parole di Mara che dice di avere visto l'oggetto muoversi sulla montagna verso il paese di Rugolo, vi spiego perch quello stesso oggetto non poteva essere e non certamente Giove.

ANALISI 1 Il MOVIMENTO DELLOGGETTO La testimone dice che l'oggetto si muoveva, quindi ho cercato prove di questo movimento. Sovrapponendo pi volte tutte le foto fra loro, in combinazioni diverse, ho trovato il riscontro che cercavo: l'oggetto non si trova nello stesso punto di cielo, quindi si stava muovendo, e l'ho potuto constatare utilizzando il profilo della montagna come parametro fisso: laddove combacia perfettamente su tutte le foto esaminate, sfumatura e sfocatura comprese, l'oggetto spostato, di forma diversa e senza strisciate dovute ai micro movimenti della fotocamera. Tale "esperimento" ho chiesto a Flavio fosse di nuovo riprodotto da tecnico esperto del Corriere, che ringrazio, il quale, anzi, la quale, ha ottenuto lo stesso identico risultato.

Alcuni scatti di Mara sono fatti con lo zoom, quindi bisogna riportare in scala il profilo della montagna e sovrapporre le foto fino a far combaciare il profilo della stessa montagna, sempre utilizzandolo come parametro fisso. E' un lavoro certosino che richiede estrema attenzione per i minimi dettagli.

In questa foto illustro le tre fasi della stessa sovrapposizione di due delle foto: il profilo della montagna arriva a combaciare alla perfezione e tale risultato stato ottenuto rendendo leggermente trasparente la foto posta sopra, lasciando in originale quella di base. Loggetto chiaramente spostato. Si noti anche che le foto sono state scattate con uno scarto di un secondo luna dallaltra e nella immagine successiva si pu vedere di quanto loggetto si sia spostato con la sovrapposizione di tre dei quattro scatti usati per il test. Ricordo che tale test richiede non solo una minima rotazione delle foto per cercare la giusta inquadratura effettuata dalla mano di Mara, ma anche la riduzione in scala delle foto effettuate con lo zoom.

Sovrapposizione delle immagini: IMG_0850+IMG_0851+mara1

ANALISI 2 PROSPETTIVA E POSIZIONE DELLOGGETTO Con lo stesso metodo ho poi cercato il punto esatto in cui Mara dice di avere visto e fotografato l'oggetto: sopra la montagna, verso Rugolo.

Cos mi sono messa in "macchina" su Google Map utilizzando il percorso delle indicazioni stradali che da Montaner portano a Rugolo, in cerca di quello stesso profilo montuoso immortalato dalle foto di Mara, per rintracciare la sua stessa prospettiva. Ebbene, c' voluto un po', ma l'ho trovato. Gi, incredibile, ma era l, sotto gli occhi di tutti. Nel profilo di un paio di foto pi nitide e non zoommate, si scorgono chiaramente due punte, probabilmente alberi molti alti, i quali, una volta individuati sul panorama del percorso fatto con Street View, mi hanno permesso di sovrapporre prima una e poi tutte e tre le foto di Mara usate per il test, facendo combaciare perfettamente i profili della montagna. Stesse due punte, stessa pendenza, stesse curve. Si incastrano alla perfezione come tasselli di un puzzle lungo tutte le lunghezze delle foto.

Ecco che allora si pu collocare il punto in cui si trovava l'oggetto: non ad EST dove c'era Giove e dove sarebbe sorto il Sole, ma molto pi a SUD!

Si spiega cos allora anche il colore del pezzo di cielo immortalato, esente da sfumature pi calde, perch sufficientemente spostato dal punto in cui stava per sorgere il sole e dove cera Giove. (Il tecnico del Corriere ha infatti riscontrato solo qualche minima traccia di magenta.) Mara ne deve aver visto i colori, davanti a lei, pi verso la sua sinistra, ad est, ma la foto l'ha fatta senza ormai dubbio puntando molto pi a destra, quindi a sud, dalla sua prospettiva. Nellimmagine qui sopra vediamo la schermata di Google Street View in cui si evidenzia in azzurro il parametro delle due punte della montagna servito per rintracciare il punto esatto ritratto dalle foto di Mara. Nel cerchio rosa vediamo loggetto di Mara di una delle sue foto che evidenzia loggetto posizionato decisamente verso sud.

VERIFICA FINALE Con la successiva quanto scontata verifica attraverso Stellarium, ma anche con SkyMap Pro e la conferma di un illustre addetto ai lavori, che ringrazio, il punto in esame posto dalle ore 05:00 alle 05:24 del giorno 8 Agosto 2013, esclude categoricamente che possa trattarsi di Giove, sia che l'orario sia esatto o meno, visto che prima delle 5 Giove era posto ancora pi ad est, mentre pi tardi non sarebbe stato nemmeno visibile per ovvi motivi di luce. Inoltre l'oggetto di Mara sembrerebbe trovarsi di diversi gradi pi in basso rispetto al pianeta Giove e decisamente in una zona del cielo sgombra da astri visibilmente significativi. Nelle immagini qui sotto vediamo la videata da Stellarium alle 05:24 del giorno 08-08-2013, rispettivamente i punti cardinali EST (si noti Giove allestrema sinistra), poi la visuale EST/SUD ed infine la parte SUD, dove si colloca loggetto fotografato da Mara.

EST

EST/SUD

SUD

CONCLUSIONE Tutto questo non per arrivare a dire che di UFO si tratta (!), anche se qualcuno dovr azzardare una ipotesi, ma per dimostrare che se non si prendono in considerazione tutti gli elementi, non si possono tirare conclusioni. Servono tecnicit, qualche competenza mirata, ma anche intuizione e profondo spirito dosservazione. Il fattore umano va tenuto in considerazione e usato in tandem con gli elementi oggettivi, sia che si tratti delle parole del testimone, sia che riguardi l'esaminatore che non pu e non deve fermarsi solo alle foto lasciando doverosamente a casa preconcetti inutili e dannosi nellaffrontare ci che appare anomalo. Mara ha detto la verit e non si sbagliata: quell'oggetto non era Giove e si muoveva, eccome. Pertanto "il piacere di smentire tutto mio: non Giove! Delphie - http://misterobufo.corriere.it