Sei sulla pagina 1di 2

SCHEDA PAESE

A cura dellU cio Studi Economici Clementina Colucci c.colucci@sace.it

ANTIGUA E BARBUDA
Capitale: Saint Johns Popolazione (2011): 0,1 mln PIL nominale PPP (2011): 1,5 mld USD

country risk*
Credito (controparte) - Sovrana - Banca - Grande impresa - PMI Politico normativo - Trasferimento - Esproprio - Breach of contract Violenza politica 69/100 32/100 38/100 32/100 63/100 63/100 78/100 82/100

HIGHLIGHTS
Contesto politico. Il contesto politico di Antigua e Barbuda relativamente stabile: il primo ministro Baldwin Spencer del Partito Progressista Unito stato confermato per un secondo mandato consecutivo nelle elezioni generali del 2009. Il governo di Spencer si concentrato nellattuazione di riforme volte ad assicurare maggiore trasparenza delle istituzioni e supportare le piccole imprese, sebbene la forte opposizione interna non agevoli questi interventi. Le prossime elezioni generali dovrebbero tenersi nel 2014. La politica estera e il commercio sono condotte in sintonia con le disposizioni della Organizzazione degli Stati dei Caraibi orientali e della Comunit dei Caraibi (CARICOM), di cui Antigua e Barbuda membro. Situazione economica. La crescita del PIL del paese, in ripresa nel 2012, trainata principalmente dai ussi turistici e dalla buona performance del settore edile privato, nonch dai progetti di investimento nel settore pubblico. Tuttavia, l'economia dell'isola ha so erto forti contrazione nel bienno 2009-2010: la recessione degli Stati Uniti e la debole ripresa nel settore del turismo nel periodo 2010-11 sono state le principali cause. L'adesione del paese alla East Caribbean Central Bank (ECCB) fornisce un'ancora alleconomia del paese, con il tasso di cambio stabile e un livello relativamente basso del tasso di in azione. Nel complesso, i rischi comuni a tutti i membri della ECCB interessano anche Antigua e Barbuda: vulnerabilit all'aumento dei prezzi petroliferi e carenza di lavoro quali cato. Settore nanziario. Il sistema nanziario dell'Unione valutaria dei Caraibi orientali comprende banche nazionali ed internazionali, cooperative di credito, compagnie di assicurazione e istituti nazionali di sviluppo. L'attuale normativa richiede che tutte le banche commerciali e le altre istituzioni nanziarie debbano presentare relazioni mensili, trimestrali, annuali e nanziari alla ECCB. Quadro operativo. La corruzione, eredit di decenni di partito unico, rimane a livelli signi cativi e lapparato burocratico risulta lento.

* www.sace.it/riskmap

PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI


Crescita economica in ripresa, ma ancora fragile
2010 PIL (variazione % reale) In azione media annua (%) Saldo Bilancio pubblico/PIL (%) Bilancia dei pagamenti Esportazioni ($ mld) Importazioni ($ mld) Saldo bilancia commerciale ($ mld) Saldo transazioni correnti ($ mld) Saldo transazioni correnti/PIL (%) Debito estero totale ($ mld) Debito estero totale/PIL (%) Riserve valutarie lorde ($ mld) Riserve valutarie lorde (mesi import.) Cambio medio XCD/USD Fonte: EIU Bureau van Dijk, gennaio 2013 s: stime; p: previsioni -6,3 3,1 -1,2 0,0 -0,5 -0,5 -0,2 -14,8 2,7 2011 0,1 3,3 -3,3 0,0 -0,4 -0,4 -0,1 -11,3 2,7 2012s 1,7 1,4 -4,1 0,0 -0,4 -0,4 -0,2 -18,0 2,7 2013p 2,5 1,4 -4,5 0,0 -0,4 -0,4 -0,2 -12,6 2,7 2014p -

Business climate di coltoso

RATING E BUSINESS CLIMATE


Indicatori di rischio Rating Indicatori di Business Climate Doing Business 2013 Index of Economic Freedom 2013 Corruption Perceptions Index 2012 OCSE 6 S&Ps Moodys Attuale 63 su 185 Fitch Precedente 59 su 183 -

1 SACE

Accordi e convenzioni Convenzione di Washington Convenzione di New York

In vigore

ANTIGUA E BARBUDA

INTERSCAMBIO CON LITALIA


Saldo dellinterscambio commerciale positivo per lItalia
Commercio. Nel 2011 le esportazioni italiane ad Antigua e Barbuda sono state pari a 4,1 milioni di euro, in aumento del 13% rispetto al 2010 e incentrate principalmente su prodotti della meccanica strumentale e della moda. Il valore delle importazioni, sempre di modesta entit e composte principalmente da prodotti in gomma e per le costruzioni, pi che raddoppiato rispetto allanno precedente, portandosi attorno ai 100 mila euro. Nel 2011 il saldo positivo per lItalia nellinterscambio commerciale tra i due paesi si amplia, sebbene nei primi dieci mesi del 2012 (ultimo dato disponibile) le importazioni italiane dal paese abbiano registrato una contrazione del 51% rispetto allo stesso periodo del 2011 e anche le importazioni dal paese si siano ridotte, registrando un 18%. Investimenti diretti esteri e settori di opportunit. Il settore turistico il principale sbocco degli IDE nel paese (principalmente di provenienza statunitense) e rappresenta un segmento di opportunit per le imprese italiane.

Accordo su promozione e reciproca protezione investimenti con lItalia Convenzione contro la doppia imposizione scale stipulata dallItalia Volturabilit polizza SACE

No

Esportazioni ad Antigua e Barbuda per settori


(2011, %)
altro 4,4%

Interscambio commerciale con Antigua e Barbuda


(2001-2011, mln)

legno, carta e stampa elettronica 3,7% 4,2% app. elettrici 4,4% mobili e altri manufatti 5,7% gomma, plastica, materiali da costruzione 7,0% metallurgia e prod. in metallo 8,2% prod. alimentari 12,8%

60 50
meccanica strumentale 27,7%

40 30 20 10 0 2001 -10 -20 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011

moda 21,9%

export

import

saldi

SACE AD ANTIGUA E BARBUDA


Condizioni di assicurabilit
Rischio sovrano: Rischio bancario: Rischio privato: Plafond residuo (al 31.12.12): senza condizioni senza condizioni senza condizioni 10 milioni

Garanzie al 30 settembre 2012


Deliberate (capitale + interessi) Perfezionate (capitale) - di cui erogate

(mln di euro) -

2 SACE

Aggiornato a febbraio 2013