Sei sulla pagina 1di 62

I SETTORI

PRODUTTIVI

SCUOLA PRIMARIA “DE FILIPPO”


CLASSE 4 B
ANNO SCOLASTICO 2014/15

martedì 9 giugno 15
IL SETTORE PRIMARIO

Di:Alice
martedì 9 giugno 15
In economia il settore primario è il settore economico che
raggruppa tutte le attività che riguardano le colture, sia
quelle tradizionali che quelle biologiche, ma anche i boschi
e i pascoli. Si tratta di attività che vanno incontro a dei
bisogni primari dell'individuo e della collettività.
Il settore primario svolge attività riguardanti
l'allevamento e la trasformazione non industriale di
alcuni prodotti (come formaggi fatti in casa,
essiccazione del pesce, ecc.). Altre attività sono
l'irrigazione (per mezzo di dighe, canali, pozzi...),
studi e sistemazione del suolo,costruzioni rurali e
una piccola rete stradale.

martedì 9 giugno 15
Il settore primario è uno dei principali settori produttivi
di un sistema economico ed è composto dall'insieme
delle attività economiche tradizionali. Le attività
comprese nel settore primario sono le prime ad essere
praticate dall'uomo, da ciò deriva anche il nome
"primario". Fanno parte del settore primario l'agricoltura,
l'allevamento, la pesca, l'estrazione di minerali, le attività
boschive e lo sfruttamento delle risorse naturali.
Infine si raggruppa in questo settore anche la
caccia, la pesca, l'attività estrattiva.

martedì 9 giugno 15
L'AGRICOLTURA
L'agricoltura è l'attività più importante del settore
primario.
I tipi di prodotti che si possono coltivare in un
dato territorio dipende da numerosi fattori,ad
esempio,il clima,la qualità del terreno,la quantità
dell'acqua e così via.Il territorio italiano non
presenta dappertutto caratteristiche favorevoli
all'agricoltura e in molti luoghi si è reso necessario
l'intervento dell'uomo sull'ambiente per rendere i
terreni coltivabili.
Ad esempio,dove c’erano le pianure paludose
l'uomo le ha bonificate;dove mancavano fiumi e
ruscelli, l'uomo ha costruito dighe e canali per
irrigare i campi. L'ambiente collinare richiede lavori
di sistemazione del terreno per evitare che la
pioggia trascini a valle la terra fertile.

martedì 9 giugno 15
I PRODOTTI AGRICOLI ITALIANI
Nelle zone di bassa montagna si coltiva sopratutto
frutta,in particolare mele,patate e orzo. Si produce
anche il foraggio per l'allenamento degli animali.
Sulle colline si coltivano particolarmente l'olivo e la vite
esportati in tutto il mondo. In alcune zone collinari si
coltivano fiori.
Nelle zone di pianura si coltivano cereali,come
grano,mais,riso. La Pianura Padana è quella più
intensamente coltivata,sia per la presenza di molta
acqua per irrigare i campi,sia perché si usano tecniche
e macchinari all'avanguardia.
Nelle altre pianure italiane la produzione agricola è più
limitata ma,in alcune zone ci sono colture specializzate
come quella degli agrumi in Sicilia o quella degli ortaggi
in Campania e in Puglia. Alcuni dei prodotti coltivati
non bastano per tutta la popolazione italiana e quindi
vengono importate da altri Paesi.

martedì 9 giugno 15
L'ALLEVAMENTO
Anche l'allenamento degli animali
dipende dalle caratteristiche dei
diversi ambienti. Nelle zone di
montagna vengono allevati
bovini,in pianura si allevano
suini,bovini e pollame,anche
industrialmente.
Lungo gli Appennini e nelle zone
dell'Italia meridionale viene
praticato l'allenamento di capre
e pecore.

martedì 9 giugno 15
LA PESCA
Sebbene l'Italia,sia una penisola
circondata su tre lati dal mare,la
pesca non è molto sviluppata,perché
l'inquinamento dei mari nei decenni
passati ha fatto diminuire la fauna
ittica. Nei mari che circondano la
nostra penisola si pescano pesce
azzurro,molluschi e crostacei.
Inoltre,nelle acque dolci dei fiumi e
dei laghi,si pescano trote,carpe e
pesci persici.
Un'altra attività molto praticata è
l'acquacoltura,cioè l'allenamento di
pesci e molluschi:è il caso delle
anguille,del branzino e delle cozze.

martedì 9 giugno 15
L'ATTIVITÀ BOSCHIVA
Il settore primario comprende
tra le sue attività anche lo
sfruttamento dei boschi.
Questa attività oggi è poco
sviluppata in Italia,ma
esistono alcune zone dove si
coltivano alberi adatti alla
fabbricazione della carta.

martedì 9 giugno 15
L'ATTIVITÀ ESTRATTIVA
Un'altra importante attività è
l'estrazione di minerali. L'Italia non
possiede grandi giacimenti di minerali
contenenti metalli,in alcuni territori
sono presenti cave per l'estrazione di
marmi e graniti. Il carbone,il petrolio e
il gas naturale sono detti fonti
energetiche. Un tipo di estrazione è
quella del sale marino. L'acqua del
mare viene racchiusa in grandi
vasche,le saline,è fatta evaporare.

martedì 9 giugno 15
Alice Di Francesco

Il settore primario

martedì 9 giugno 15
IL SETTORE PRIMARIO

martedì 9 giugno 15
Il settore primario è uno dei principali settori produttivi di un sistema
economico ed è composto dall'insieme delle attività economiche
tradizionali. Le attività comprese nel settore primario sono le prime
ad essere praticate dall'uomo, da ciò deriva anche il nome "primario".
Fanno parte del settore primario l'agricoltura, l'allevamento, la pesca,
l'estrazione di minerali, le attività boschive e lo sfruttamento delle
risorse naturali.
Ciclicità stagionale. A differenza degli altri settori produttivi gran parte delle
attività economiche del settore primario sono legale all'andamento ciclico
delle stagioni. Ciò accade, in particolar modo, in agricoltura e
nell'allevamento.

martedì 9 giugno 15
Fino alla Rivoluzione Industriale il settore primario svolge un importante ruolo di
sussistenza per le popolazioni. Il peso del settore primario sull'economia tende a
diminuire con lo sviluppo economico. Nelle prime fasi dello sviluppo economico il
settore primario domina su tutti gli altri in quanto la produzione è concentrata
nelle attività agricole ed estrattive. Con l'avanzare del progresso e dello sviluppo
emergono nuovi settori produttivi, come il settore secondario e il settore terziario,
e il peso percentuale del settore primario sull'economia si riduce
progressivamente. Ancora oggi in molti Paesi non sviluppati il peso del settore
primario è preponderante rispetto agli altri settori dell'economia (secondario,
terziario). Il peso del settore primario è, invece, poco diffuso nelle economie più
avanzate. Va comunque specificato che, nonostante abbia un peso percentuale
inferiore sull'economia, l'agricoltura nei paesi avanzati beneficia di livelli di
produttività e produzione notevolmente superiori rispetto a quelli dei paesi
arretrati.
martedì 9 giugno 15
LA PESCA
Pesca. La pesca è l'insieme di
attività sostituisce nella raccolta di
pesci e prodotti ittici nei mari, fiumi
e laghi.
Sebbene l'Italia sia una penisola la pesca
non è molto sviluppata,perché
l'inquinamento dei mari e lo sfruttamento
eccessivo ha fatto diminuire la fauna ittica.
Nei mari che circondano la nostra penisola
si pescano molti pesci.
Un'altra attività molto praticata e
l'acquacoltura,cioè l'allevamento di pesci e
molluschi

L'ALLEVAMENTO
Allevamento. L'allevamento raggruppa tutte quelle
attività umane specializzate nella custodia e nella
riproduzione degli animali allo scopo di produrre carne,
latte, pelli e altri prodotti derivati.
L'allevamento degli animali dipende dalle caratteristiche
dei diversi ambienti.
In montagna,dove i pascoli sono ampi,vengono allevati
bovini;in pianura invece suini bovini e pollame.
Lungo gli Appennini e nelle zone dell'Italia meridionale
dove i pascoli e la siccità ,viene praticato l'allevamento
di capre e pecore.
.
martedì 9 giugno 15
L'ATTIVITÀ ESTRATTIVA
Attività estrattiva. L'attività estrattiva consiste nell'estrazione di
risorse minerarie ed energetiche dalla Terra ad esempio,il carbone ,il
petrolio e il gas naturale.

L'ATTIVITÀ BOSCHIVA
Attività boschive. Nelle attività boschive sono comprese le
attività di taglio e lavorazione del legno al fine di ottenere
legname o prodotti semilavorati.

martedì 9 giugno 15
L'AGRICOLTURA I PRODOTTI AGRICOLI ITALIANI
L'agricoltura è l'attività
più importate del settore I prodotti agricoli italiani:
primario ed è diffusa in Nelle zone di bassa montagna
tutte le regioni del nostri si coltiva soprattuto frutta, in
Paese.Essa è
particolare mele,patate e orzo;
strettamente legata alle
si produce anche il formaggio
caratteristiche dei diversi
ambienti;il tipo di prodotti per l'allevamento degli animali.
che si possono coltivare Sulle colline si coltivano
in un dato principalmente l'ulivo e la vite,
territorio,infatti da cui si ottengono vini
dipende ,da numerosi
pregiati, esportati in tutto il
fattori,come,il clima,la
mondo.
quantità di acqua.
Anche molte zone Nelle zone di pianura si
collinari italiane sono un coltivano soprattutto cereali.
esempio di come gli Alcuni dei prodotti coltivati, ad
uomini abbiano saputo esempio il grano, non bastano
modificare un territorio
per tutta la popolazione quindi
non adatto all'agricoltura
vengono importati da altri
e lo abbiano reso
produttivo. Paesi.

martedì 9 giugno 15
martedì 9 giugno 15
LA N O S TRA R I CA
ER C A

FRANCESCA E ALESSIA
martedì 9 giugno 15
IL SETTORE PRIMARIO
In economia il settore primario è il settore economico
che raggruppa tutte le attività che riguardano le colture,
sia quelle tradizionali che quelle biologiche, ma anche i
boschi e i pascoli. Si tratta di attività che vanno
incontro a dei bisogni primari dell'individuo e della
collettività.

martedì 9 giugno 15
L'AGRICOLTURA
L'agricoltura consiste nelle attività di coltivazione della terra allo scopo di
ottenere prodotti di origine vegetali per l'alimentazione umana o animale.

LA PESCA
La pesca è l'insieme di attività
specializzate nella raccolta di pesci e
prodotti ittici nei mari, fiumi e laghi.

martedì 9 giugno 15
martedì 9 giugno 15
I prodotti agricoli Italiani
Nelle zone di bassa montagna si coltiva:
mele, patate e orzo e si produce anche
il foraggio per l'allevamento degli animali.
Sulle colline si coltivano l'ulivo e la vite.
In alcune zone collinari, come la Liguria
si coltivano fiori.
Nelle zone di pianura si coltivano grano,
mais, riso.
La Pianura Padana è quella più intensamente
coltivata.
Alcuni dei prodotti coltivati come il grano
non bastano per la popolazione italiana e quindi
vengono importati da altri Paesi.
martedì 9 giugno 15
martedì 9 giugno 15
L'ALLEVAMENTO

L'allevamento raggruppa tutte quelle


attività umane specializzate nella custodia
e nella riproduzione degli animali allo
scopo di produrre carne, latte, pelli e altri
prodotti derivati.

martedì 9 giugno 15
martedì 9 giugno 15
ESTRATTIVA
L'attività estrattiva consiste nell'estrazione di risorse
minerarie ed energetiche dalla Terra. Ad esempio,
l'estrazione del ferro, del rame, del carbone, del petrolio,
ecc.

BOSCHIVA
Nelle attività boschive sono comprese le attività di taglio e
lavorazione del legno al fine di ottenere legname o prodotti
semilavorati.

martedì 9 giugno 15
martedì 9 giugno 15
DI:CLAUDIA & OLIVIA

martedì 9 giugno 15
IL SETTORE SECONDARIO
In economia il settore secondario è il settore economico che
comprende tutte le industrie di produzione e la lavorazione di beni.
È caratterizzato, nei paesi più sviluppati, dall'utilizzo di macchinari a
sempre più elevato contenuto tecnologico, che richiedono una
bassa quantità di mano d'opera. Il secondario è il settore industriale
che prevede l'attività economica a livello mondiale.
Un'economia particolarmente attiva nel settore secondario
lavora nel settore primario altre volte, si dedica a lavori
indipendenti dal settore primario.

martedì 9 giugno 15
Il 30% circa della popolazione attiva in Italia è occupata
nelle industrie. La maggior parte di esse si trova nel centro
e nel nord dell' Italia .
Molto importante in Italia è l artigianato; produce
soprattutto oggetti fatti a mano, di alta qualità spesso
esportati all’Estero.
LE INDUSTRIE IN ITALIA
Le industrie maggiormente
presenti nel nostro paese sono: le metalmeccaniche , le
meccaniche
le chimiche, alimentari,tessili ,elettroniche ,
calzaturiere, arredamento e cartiere.

martedì 9 giugno 15
martedì 9 giugno 15
La filiera agroalimentare è il percorso che un
alimento compie dalla materia prima al prodotto
finale.

martedì 9 giugno 15
FATTO DA

GABRIELE

ALEX

martedì 9 giugno 15
Il settore secondario
In economia il settore secondario è il settore
economico che comprende tutte le industrie
di produzione e lavorazione di beni.

È caratterizzato, nei paesi più sviluppati,


dall'utilizzo di macchinari a sempre più
elevato contenuto tecnologico, che richiedono
una bassa quantità di mano d'opera. Il
secondario è il settore industriale che prevede
l'attività economica a livello mondiale. Questa
deve andare incontro a bisogni considerati, in
qualche modo, come secondari rispetto a
quelli cui va incontro il settore primario.
martedì 9 giugno 15
Circa il 30% della popolazione attiva Italiana è
occupata nelle industrie.
Nel nostro paese è in crescente aumento il fenomeno
che vede la concentrazione di fabbriche simili nelle
stesse zone, a queste zone viene dato il nome di
stretti industriali. In Italia non vi sono molte grandi
industrie, ma per lo più piccole e medie imprese,
presenti tante piccole imprese artigiane.
Formate al massimo da 15 dipendenti come
idraulici,elettricisti, carpentieri,meccanici, orafi,
vetrai e cacciatori.In Italia l'artigianato:produce
soprattutto oggetti fatti a mano, di alta qualità, spesso
esportati all'esterno.

martedì 9 giugno 15
L’ industria agroalimentare.
L'industria agroalimentare si occupa della trasformazione dei
prodotti agricoli in prodotti alimentari per la grande
distribuzione.
Metalmeccanica.
L'industria metalmeccanica si occupa della produzione i veicoli,
automobili e macchinari pesanti.
Industria tessile
L'industria tessile è specializzata nella produzione dei tessuti e
dei capi di abbigliamento
Metallurgia
Il settore metallurgico è specializzato nella lavorazione dei
metalli. Uno dei principali prodotti dell'industria metallurgica è
l'acciaio.

martedì 9 giugno 15
La filiera
agroalimentare
I produttori,cioè agricoltori, allevatori e pescatori, ricavano
materie prime delle risorse naturali.
La materia prima viene trasportata fino all' industria che
provvede alla sua trasformazione.
Il prodotto lavorato viene confezionato, etichettato e imballato.
Infine, viene distribuito nei negozi di tutte le città, dove i
consumatori lo possono acquistare.

martedì 9 giugno 15
Fatto da
Simona R. e Alessia P.

martedì 9 giugno 15
Settore secondario
In economia il settore secondario è il settore economico che
comprende tutte le industrie di produzione e lavorazione di beni.

È caratterizzato, nei paesi più sviluppati, dall'utilizzo di macchinari a


sempre più elevato contenuto tecnologico, che richiedono una bassa
quantità di mano d'opera. Il secondario è il settore industriale che
prevede l'attività economica a livello mondiale. Questa deve andare
incontro a bisogni considerati, in qualche modo, come secondari
rispetto a quelli cui va incontro il settore primario.

martedì 9 giugno 15
Le industrie

Le industrie sono tutto ciò che svolge attività di


produzione di beni di interesse economico.

Il termine deriva dal latino industria che può


significare operosità, attività, ingegno, diligenza, e che
a sua volta viene da- (dentro) e(costruisco). Il termine
viene inoltre utilizzato per indicare un sistema di
processo il quale partendo da un prodotto detto
"primo" (grezzo) se ne produce un
"secondo" (manufatto) con un valore aggiunto.

martedì 9 giugno 15
La filiera agroalimentare

Con la filiera (agro-alimentare, industriale, tecnologica) si intende,


l'insieme articolato (anche detto 'rete' o 'sistema') che comprende le
principali attività (ed i loro principali flussi materiali e informativi), le
tecnologie, le risorse e le organizzazioni che concorrono alla
creazione, trasformazione, distribuzione, commercializzazione e
fornitura di un prodotto finito; in senso più stretto, si intende
l'insieme delle aziende che concorrono alla catena di fornitura di un
dato prodotto.

martedì 9 giugno 15
JACOPO, GENTIAN E
ELIO

martedì 9 giugno 15
IL SETTORE
TERZIARIO

martedì 9 giugno 15
Il settore terziario (o dei servizi) è il settore
economico che non produce beni materiali, ma
servizi che garantiscono il funzionamento
generale del sistema economico. Il settore
terziario comprende una grande gamma di
attività economiche, tra cui commercio, finanza,
assicurazioni, trasporti, comunicazioni, turismo,
sanità, istruzione, ricerca scientifica, libere
professioni.
Le classificazioni delle attività
terziarie sono difficili e discusse,
anche perché il settore è in rapido
e continuo cambiamento e le
distinzioni possono scomparire o
modificarsi in breve tempo.

martedì 9 giugno 15
COMMERCIO
Il commercio permette la distribuzione e la vendita in Italia. A
volte nelle vendite dei prodotti avviene direttamente, cioè che
vendono direttamente ai clienti. Però a volte il commercio
avviene indirettamente, cioè viene comprato da aziende e
rivenduto ai clienti a un costo più alto.

martedì 9 giugno 15
VIABILITÀ E TRASPORTI
Una buona rete di trasporti è senz'altro un elemento che facilità il
commercio. Questa rete, benchè non sia distribuita in maniera omogenea.
Le aree più servite sono quelle settentrionali, dove sorgono i maggiori centri
industriali. Oltre al trasporto su gomma il commercio avviene: su rotaie, via
mare e per via aerea.

martedì 9 giugno 15
INFORMAZIONE E
COMUNICAZIONE
Le pubblicità è molto importante per vendere uno o più prodotti.
Le pubblicità sono esse collegate ad agenzie e marketing che
elaborano strategie per attirare l'attenzione dei consumatori.C'è
anche il settore della "telefonia mobile"( cellulari,tablet....) o
collegati a servizi (internet,applicazioni...)

martedì 9 giugno 15
TURISMO
L'Italia grazie ai reperti storici e bellezze naturali è visitata ogni
anno da più di 47.000.000 turisti stranieri.
-Verso le città d'arte, siti archeologici e musei si svolge il turismo
d'arte.
-Verso i laghi, i litorali marini, montagne e colline c'è il turismo di
villeggiatura
-Dove ci sono le terme c'è il turismo termale.

martedì 9 giugno 15
SERVIZI UTILI PER TUTTI
I servizi sanitari e ambientali sono utili per la comunità; sanità pubblica organizza gli ospedali, paga
i medici di famiglia e gli specialisti... Lo scopo dei servizi ambientali serve per tener pulito
l'ambiente in cui viviamo. Anche le scuole sia di infanzia che dell'università fanno parte del settore
terziario.
Lo Stato si organizza per difendere cittadini da coloro che sono contrari alla legge e calamita
naturali. La polizia e i carabinieri scacciano la criminalità.
Le guardie forestali invece proteggono gli animali dai cacciatori e impediscono l'inquinamento dai
visitatori.
E infine i vigili del fuoco impediscono incendi e altre calamita salvando vite umane.

martedì 9 giugno 15
Fatto da Lapo &
Rayan

martedì 9 giugno 15
Settore
terziario
In economia il settore terziario è il settore economico
in cui si producono o
forniscono servizi e comprende tutte quelle attività
complementari e di ausilio alle attività
del settore primario
(agricoltura, allevamento, ecc.)
e secondario (industria) che vanno sotto il
nome di servizi.
In sostanza si occupa di prestazioni immateriali
le quali possono essere
incorporate o meno in un bene.

martedì 9 giugno 15
IL COMMERCIO

Il commercio permette la distribuzione e la vendita.


A volte,soprattutto nelle piccole aziende agricole,il
commercio dei prodotti.
Più spesso però il commercio avviene indirettamente .
Nelle città si assiste alla nascita sempre più frequente i
centri commerciali.Questi ultimi,non potendo reggere la
concorrenza sono spesso costretti a chiudere.

VIABILITÀ E TRASPORTI
La rete di trasporti è senz'altro un elemento che
facilita il commercio. L'Italia dispone di una ricca rete
stradale di circa 300000 km e 6000 km di autostrade.

martedì 9 giugno 15
INFORMAZIONI E COMUNICAZIONE
La pubblicità è importantissima per riuscire a vendere un
prodotto.
In grande sviluppo sono anche il settore della telefonia
mobile.
IL TURISMO
Esistono tre tipi di turismo che interessano il nostro paese:
il turismo d'arte,soprattutto verso città d 'arte ,siti
archeologici e musei dislocati su tutto il territorio nazionale;
Il turismo di villeggiatura ,verso i laghi,i litorali marini, le
montagne e le colline ;
Il turismo termale,sviluppato in varie località d'Italia in cui
sono presenti sorgenti termali

martedì 9 giugno 15
Servizi utili per tutti
La polizia e carabinieri combattono la criminalità
per garantire la sicurezza delle persone.
Nei parchi naturali e nei boschi le guardie forestali proteggono
gli animali dai cacciatori abusivi e controllano che l’ ambiente venga rispettato dai visitatori.
I vigili di fuoco intervengano in caso di incendi e altre calamità,salvando molte vite umane.

martedì 9 giugno 15
Alessandro ,
Albano e Sunai

martedì 9 giugno 15
Il settore terziario

Scritto da Giulia Eremita ed Elisa


Cloza

martedì 9 giugno 15
IL COMMERCIO
Il commercio permette la distribuzione e la vendita
in Italia dei prodotti.
A volte nelle piccole aziende agricole e nei
laboratori artigianali, il commercio dei prodotti
avviene direttamente.
Più spesso però il commercio avviene
indirettamente, attraverso i negozi e i mercati: le
aziende, i laboratori e le industrie, vendono i loro
prodotti ai negozianti, che li rivendono al pubblico
a un prezzo più elevato.
Nelle città si assiste alla nascita più frequente di
grandi centri commerciali che riescono a vendere
merci a prezzi più competitivi.

martedì 9 giugno 15
VIABILITÀ E TRASPORTI
Una buona rete di trasporti è senz'altro un
elemento che facilita il commercio.
I prodotti destinati alla vendita giungo più
velocemente a destinazione.
Oltre al trasporto su gomme (camion e
furgoni),il commercio dei prodotti agricoli e
industriali avviene su rotaie (con i treni) , via
mare ( con traghetti e le navi) e per via
aerea.

martedì 9 giugno 15
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
La pubblicità è importantissima per riuscire
a vendere un prodotto.
Questa ha fatto crescere rapidamente i
servizi informativi: radio, giornali,
televisioni.
In grande sviluppo sono anche il settore
della telefonia mobile (cellulari,
smartphone , tablet )e i servizi a essa
collegati ( internet e applicazioni).

martedì 9 giugno 15
IL TURISMO
Nel settore terziario rientra anche il turismo.
L'Italia ,grazie ai reperti storici e alle bellezze
naturali, è visitata ogni anno da circa 47 milioni
di turisti stranieri.
Esistono tre tipi di turismo nel nostro paese:
Il turismo d'arte soprattutto verso città d'arte e
musei
Il turismo di villeggiatura, verso i laghi,i litorali
marini, le montagne e le colline
Turismo termale, sviluppato in varie località
d'Italia in cui sono presenti sorgenti termali.

martedì 9 giugno 15
Fatto da
Elisa e Giulia

martedì 9 giugno 15