Sei sulla pagina 1di 4

LAltra Faccia

LUGLIO 2013

IL NUOVO VOLTO DELLINFORMAZIONE

Anno II, N 7

Movida politica
la Redazione

UGUALI DIRITTI E PARI OPPORTUNITA


Pretendo solo ci che mi spetta: non voglio essere raccomandato !

Nellultimo periodo lo scenario


politico caltavuturese ha abbandonato quel piattume e quella staticit che lavevano contraddistinto negli ultimi anni e che hanno reso pi facile assoggettare la cittadinanza a forme di potere clientelare. Forse la mancanza di un rais a capo della Giunta, forse il sopraggiunto spirito libertino di qualcuno o forse il repentino cambio di direzione degli interessi personali hanno movimentato le vicende politiche a Caltavuturo sopperendo alla mancanza di quella movida notturna tante volte reclamata dai giovani. Cos c chi si dichiara indipendente e se ne va dalla maggioranza, chi vota con lopposizione, chi annuncia le dimissioni, chi si premura di rispolverare supplementi di vecchie riviste pur di affermare la verit assoluta, la minoranza che scrive volantini e la maggioranza a mo di quarto stato che la insegue con altro volantino, c chi rimane folgorato sulla via di Damasco e decide improvvisamente di rinunciare allindennit di carica e chi giura e spergiura che la maggioranza sempre stata compatta. Sembra quasi di rivedere gli stereotipi di una commedia allitaliana ! Tutto questo per ci dimostra che Caltavuturo un paese vivo e in fermento dal punto di vista politico, il che non un male. Non stiamo di certo vivendo quella famosa movida spagnola che scongel lalgida societ franchista, per in attesa di qualcosa di meglio per ora ci godiamo questa nostra movida politica.

Quella della raccomandazione la triste e meschina logica che negli ultimi decenni ha portato al collasso il sistema lavoro. Questa insensata e sporca logica, portata avanti da una politica farabutta e supportata da gente meschina afflitta dal bisogno e dalla necessit, ha avallato un sistema corrotto. Un sistema che ha coinvolto tristemente il settore privato, ma soprattutto il settore pubblico (che dovrebbe essere il primo garante della trasparenza e della democraticit), con assunzione a tempo indeterminato, ma anche a tempo determinato, fatte solo da chi pu decidere, gestite da chi dovrebbe amministrare con la logica del buon padre di famiglia, accettate da una popolazione che a volte dimentica di vivere nello Stato democratico in cui dovrebbero pretendere uguali diritti e pari opportunit. Questa folle logica indigna, innervosisce e affligge pesantemente il cuore e la mente. Affligge il cuore di chi vorrebbe agire secondo regole comuni, secondo dei diritti che dovrebbero essere uguali per tutta la comunit; affligge la mente di chi crede nella democraticit, nella trasparenza, nelle pari opportunit, nelle proprie capacit, ma soprattutto nella libert. Ma noi non siamo liberi, siamo stretti nella morsa dellassurda politica clientelare che illude chi tristemente si spoglia del proprio orgoglio e della propria dignit per chiedere. Siamo loro vittime perch illusi, e aspettiamo il farabutto di turno che miracolosamente interceda per

noi. Siamo controllati, catalogati perch alle prossime elezioni loro sapranno in quale porta bussare, e sapranno anche che noi dovremo farli accomodare nei salotti di casa nostra per poi concedere loro il pacchetto voto famiglia per ringraziare. Vogliamo unItalia giusta e onesta in Parlamento, ma accettiamo e subiamo ci che di illecito avviene proprio davanti ai nostri occhi. Lazione della nostra classe politica, anche quella pi vicina a noi, assolutamente ineguale, ma siamo noi stessi a supportarla se non denunciamo. Potrei cimentarmi nel racconto di qualche emerita porcata, parlandovi di misteriosi comportamenti solo a favore di qualche soggetto, associazione, ente, attivit commerciale: potrei parlarne, tornare indietro negli anni, e scriverne unenciclopedia, ma credo che anche voi siate a conoscenza di curiosi casi, o abbiate goduto, o siete stati penalizzati da questo sporco sistema. Il fatto che sempre stato cos non pu essere una legittima giustificazione. Nonostante in questo preciso momento della nostra travagliata vita ci sarebbe conveniente assumere un atteggiamento omertoso, la nostra coscienza democratica deve spingerci a denunciare ci che inspiegabilmente non mai stato motivo di rivoluzione. Mi chiedo perch mai abbiamo accettato tutto questo: un contentino trimestrale basta a zittire la coscienza, la ragione e la propria dignit? Io pretendo solo ci che mi spetta, e voi ? di Giuseppe Brucato

Ester Bonafede a Caltavuturo per il nodo precari


E indubbio che la Regione non vuole e non deve dimenticarsi del rapporto con gli Enti Locali, perch la Sicilia composta dagli Enti Locali e non possiamo far venir meno questa osmosi. Tutti i lavoratori precari sono necessari, indispensabili, non sono una zavorra, ma sono una risorsa e quindi un patrimonio di competenze e di sapere che non pu essere sottratto alla comunit e che va tutelato. Cos ha esordito lAssessore regionale al Lavoro, alla Famiglia e alle Politiche Sociali Ester Bonafede lo scorso 12 Luglio, quando, presente allincontro sui precari degli Enti Locali, organizzato dal Comune di Caltavuturo presso la sala Zucchetto del Museo Civico, ha parlato ai lavoratori precari e agli amministratori di tutto il territorio madonita e non solo. Il Comune di Caltavuturo ha al suo interno 56 unit lavorative precarie, di cui 17 unit con contratto di durata quinquennale, 24 unit con contratto annuale rinnovabile, e infine 15 unit rientranti nel regime lavoratori socialmente utili (ASU) senza contratto, si tratta dellormai famosa categoria dei lavoratori in nero legalizzati perch lavorando senza contratto ricevono solo un sussidio dallINPS e non godono nemmeno dei diritti contributivi. Quella del precariato allinterno degli Enti Locali quindi non soltanto un problema che attanaglia la Sicilia e che ci limitiamo ad apprendere con distacco dai media, ma una questione importante che riguarda sposto lazione che il governo Crocetta ha intenzione di intraprendere per risolvere la situazione: La soluzione che proporremo e per la quale io ho gi avuto unapertura a livello nazionale quella di pensare di agganciare ad un pacchetto di norme nazionali sul precariato una legge regionale che tenga conto delle condizioni precipue, e che non prescinda dal vincolo del concorso regionale che sarebbe molto vantaggioso per tutti i lavoratori precari. Ha concluso dicendo: Abbiamo stabilito delle scadenze per noi fondamentali, infatti queste norme regionali dovrebbero essere pronte entro settembre. In queste norme si ipotizza di realizzare tutto il percorso di stabilizzazione in tre anni. Con questo non vogliamo realizzare unulteriore proroga, ma un progetto che segua questi step. Noi non permetteremo mai a nessuno di perdere il lavoro che altri vi hanno promesso, io non ve lho promesso questo posto di lavoro, io ve lo garantisco ! Se si tratta di dichiarazioni e frasi di circostanza o demagogiche non lo so, ma sono sicuro che il tempo ce lo riveler.

decine di famiglie caltavuturesi e per la quale va trovata soluzione. Basta delineare un breve profilo di questi lavoratori precari di Caltavuturo per capire che si tratta per la maggior parte di donne, di over 40 e gente che ha messo su famiglia, questo significa che difficilmente questi soggetti sono ricollocabili perso il lavoro per il quale hanno speso pi di quindici anni della loro vita. LAssessore Bonafede nel corso dellincontro ha e-

di Giuseppe Calanni Macchio

Calcio per strada: ritorno al passato !


Domenica 14 Luglio a Caltavuturo nella piazzetta Cavalieri Vittorio Veneto, si sono rievocati ricordi del passato, un passato unico che ci appare lontano, ma che non dobbiamo dimenticare. Come dimenticare infatti le interminabili giornate passate a rincorrere un pallone tra le strade pi improbabili e anguste del paese, come non perdersi nei ricordi delle "tedesche" o nel sordo rumore del "Supersantos" che si schiantava in uno dei garage di turno. Anche se solo per un pomeriggio, i bambini e la gente di Caltavuturo hanno potuto vivere e riprovare quelle uniche sensazioni. L' Asd Calcio per Caltavuturo del Presidente Salvatore Friscia, grazie all' appoggio di tutta la dirigenza ha infatti organizzato la manifestazione "Calcio per strada" a cui hanno partecipato tutti i tesserati della categoria pulcini ed esordienti. Il Presidente Friscia dichiara: "E' stata una manifestazione perfettamente riuscita, i bambini si sono divertiti e hanno traPagina 2

scorso un pomeriggio d' altri tempi. Devo ringraziare il Comune di Caltavuturo ed il Sindaco Calogero Lanza per aver autorizzato la manifestazione. Inoltre doveroso ringraziare i bar di Caltavuturo che hanno contribuito all' iniziativa: il Bar

Sport di Calogero Ricotta, Mediterraneo Pub di Pietro Siragusa, My Bet di Antonino Palagonia, Cordial Bar di Giuseppe Landolina e Vino Veritas di Giuseppe Sireci". Il Presidente continua ancora dicendo: "Alla manifestazione Calcio per Strada hanno parteLAltra Faccia

cipato circa quaranta giovani "calciatori" nostri tesserati nati dal 2001 al 2006. Anche il prossimo anno l' impegno di tutta la dirigenza dell' Asd Calcio per Caltavuturo totalmente rivolto alla crescita sportiva ma anche personale dei nostri giovani". Il Presidente Friscia si sofferma anche sulla squadra maggiore di Caltavuturo: "Posso confermare che anche il prossimo anno il nostro allenatore sar Salvatore Granata, che guider una squadra completamente caltavuturese. Il rientro di alcuni ragazzi che militavano nelle squadre del territorio limitrofo un valore aggiunto per la nostra societ." Il Presidente e la dirigenza dell' Asd Calcio per Caltavuturo hanno confermato la loro disponibilit e l' impegno per lo sport a Caltavuturo ora spetta a noi giovani dimostrare il nostro valore e creare un gruppo solido e leale che possa essere fondamentale per la crescita sportiva del nostro paese. di Antonino Tripi
IL NUOVO VOLTO DELLINFORMAZIONE

Come iscriversi allUniversit degli Studi di Palermo


arrivato quel periodo dell anno nel quale i neo diplomati iniziano a pensare se iscriversi all universit. Non si pu consigliare se giusto intraprendere tale strada perch essenzialmente una scelta di vita personale e del tutto libera da condizionamenti esterni. Si pu solo dare qualche dritta su come si presenta l Universit di Palermo e aiutare coloro che intendono iscriversi a districarsi tra tutti i regolamenti e i vari bandi per rendere tale procedura quanto pi semplice possibile. A chiunque abbia come obiettivo quello di raggiungere un livello di studio elevato e di laurearsi nel pi breve tempo possibile non gli verr mai consigliato di iscriversi all UNIPA, ma di provare ad andare a studiare in atenei con un livello pi alto, dato che nella classifica stilata ogni anno dalla Repubblica/Censis delle universit pubbliche italiane quella di Palermo sempre agli ultimi posti. Premesso questo, per chi intende provare ad entrare all UNIPA consigliabile non concentrarsi esclusivamente su un singolo corso di studio, ma riservarsi diverse alternative su pi corsi e facolt. Per i test pi impegnativi come quelli per Medicina e per le Professioni Sanitarie esistono diversi corsi di preparazione privati ma oltre ad essere abbastanza onerosi non garantiscono al cento per cento di superare la prova di ammissione. L iscrizione per accedere ai test di selezione e la eventuale successiva immatricolazione effettuata esclusivamente on-line registrandosi al PORTALE STUDENTI sul sito studenti.unipa.it. Durante la procedura vi sar richiesto oltre ai vostri dati anche quelli dei componenti del vostro nucleo familiare, inoltre necessario inserire l ammontare del REDDITO EQUIVALENTE della famiglia relativo all anno 2012 che ricavabile dai dati presenti nell ultima dichiarazione dei redditi. pratica scegliendo Immatricolazione al primo anno entro le date comunicate nei bandi delle facolt. Di fondamentale importanza inoltre la partecipazione al concorso di assegnazione delle borse di studio ERSU. Non possono partecipare coloro che risultano al di sopra dei limiti massimi di reddito ISEEU pari a 20.124,00 e patrimonio ISPEU pari a 33.960,00 ; tali attestazioni vengono rilasciate dai Centri di Assistenza Fiscale (CAF). La domanda di ammissione va eseguita on-line registrandosi al portale studenti sul sito ersupalermo.it con procedura analoga a quella per l immatricolazione. Da tale portale possibile inoltre completare la richiesta del tesserino mensa che poi deve essere stampata e consegnata presso la segreteria del pensionato Santi Romano. La domanda di borsa di studio deve essere completata sul portale entro il 31/08/2013 inserendo i propri dati e deve essere e consegnata o spedita mediante raccomandata con una fotocopia del documento d identit entro il 05/09/2013. Lo studente risultante idoneo ha diritto all esenzione delle tasse universitarie e al servizio di ristorazione, mentre lo studente vincitore ricever l importo della borsa di studio compreso il sussidio per l affitto con regolare contratto oppure pu scegliere di accettare la stanza presso il pensionato. Buoni test e buona fortuna a tutti. di Antonino Vitale

necessario inserire anche una fototessera digitale in formato JPEG di dimensioni 413x472 pixel e non superiore a 100KB. Dopo aver completato tale procedura possibile accedere al portale studenti inserendo il codice fiscale e la password che vi verr comunicata via e-mail; in alto a desta sotto la vostra foto si dovr poi scegliere la voce Le mie pratiche e all interno delle nuove pratiche troverete Concorsi per l accesso ai corsi di studio. Dopo aver inserito tutte le informazioni richieste per la scelta della Facolt e del corso di studio al quale si vuole accedere si arriver a stampare i versamenti bancari(MAV) da pagare e portarne una copia con s il giorno dei test. Qualora si riescano a passare i test la procedura di immatricolazione va avviata sempre dal Portale Studenti attraverso il link Nuova

Per la serie Caltavuturu unn fattu pa musica !


Mi dispiace dover ribadire il concetto del titolo ma certe circostanze e certi avvenimenti accaduti in questi ultimi mesi, mi hanno portato, oltre che a riflettere anche a confermare un detto che di certo, non promette nulla di buono. Da circa un anno, sia i musicisti del gruppo Gazzara che i quattro ragazzi dei Noise Garage (solo per fare degli esempi), hanno messo in mostra le loro capacit artistiche, dimostrando caparbiet e dedizione per la musica. Due stili completamente diversi. I primi che cercano di portare avanti la tradizione popolare siciliana rifacendosi a cantautori come Rosa Balistreri. I secondi invece interpretano un rockpsichedelico che ricorda tanto i Pink Floyd. L impegno e la costanza hanno portato i due gruppi a raggiungere dei grandi obiettivi. I Gazzara nel mese di Gennaio hanno registrato due canzoni,
LUGLIO 2013

che sono state inserite nel cd-dvd uscito qualche settimana fa dellomonimo gruppo folk, grazie al sostegno, sia economico sia morale, del presidente Gaetano Castellana. Un affermazione del gruppo si avuta in una manifestazione tenutasi a Collesa-

no dove i ragazzi hanno ottenuto il primo premio. I Noise, il 2 Luglio, con il loro brano inedito Alter Ego hanno vinto un concorso musicale a Palermo che ha permesso loro di staccare il biglietto e andare a Roma a giocarsi la finale. Nella programmazione estiva il Comune dovrebbe

inserire i gruppi locali per valorizzarne e svilupparne le loro capacit. Si era parlato nelle riunioni di preparazione del cartellone estivo di un contest di gruppi locali, ma ad oggi non si sa ancora niente riguardo al bando per parteciparvi. Leggiamo che nella programmazione stata inserita la Settimana della Danza, iniziativa certamente apprezzabile poich, interessa e consolida una manifestazione gi affermata come il Festival Internazionale del Folklore e che comunque anche in quest ambito possono inserirsi delle serate dove i protagonisti sono i giovani di Caltavuturo. Facciamo appello alla sensibilit dell amministrazione comunale affinch i ragazzi di Caltavuturo possono avere il sostegno e la valorizzazione che meritano.

di Nicola Rizzitello
Pagina 3

Ciatu du me cori il titolo del nuovo lavoro musicale del Gruppo Folk Gazzara di Caltavuturo. Il disco inciso a Gennaio di questanno presenta, oltre alle tipiche melodie del folklore madonita, due brani inediti ed in vendita al costo di 10 euro, lo potete richiedere ai componenti del Gruppo Folk o lo potete trovare alla fine dei loro spettacoli.

Il Memorial Giuseppe Siragusa di calcio a 5, questanno disputato il 10 e 11 Luglio, stato vinto dalla squadra Impresa Edile Lo Iacono. Uno degli eventi sportivi del cartellone estivo caltavuturese, organizzato dallassociazione Aesse Caltavuturo col patrocinio del Comune di Caltavuturo e che vede ogni anno una cospicua partecipazione di giovani atleti locali e di pubblico.

laltrafaccia100.blogspot.com

L ALTRA FACCIA
Il nuovo volto dellinformazione

laltrafaccia100

SI RINGRAZIANO TUTTI I PRIVATI CITTADINI CHE HANNO LIBERAMENTE CONTRIBUITO E GLI SPONSOR

REDAZIONE : Antonino Tripi, Giuseppe Calanni Macchio, Giuseppe Brucato, Nicola Rizzitello, Marco Polizzi, Antonino Vitale - VIGNETTISTA : Domenico Chiappone