Sei sulla pagina 1di 3

APPUNTI 2 PUNTI SALIENTI

Stanze di Angelo Ambrogini detto il Poliziano (da Mons Politianus, Montepulciano) Evento: Giostra del 29 Gennaio 1475 in piazza S. croce a Firenze. Celebrare Giuliano de Medici allora ventiduenne con la barba incolta come tradizione romana. Passaggio di Giuliano dalla adolescenza alla maturit. Giostra, evento dove sfilavano le famiglie pi ricche e pi importanti. Scontro tra la squadra di Amore vs. la squadra Contro-Amore. Vittoria ex equo 3 anni per la stesura, interrotta per la morte di Simonetta Cattaneo in Vespucci (Aprile 1476) e la morte di Giuliano de Medici durante la Congiura dei Pazzi (Aprile 1478). Stanze: due libri. 1368 versi. I libro di 125 ottave, II libro di 46 ottave. Editio princeps (Incunabolo) pubblicata a Venezia da Aldo Manuzio nel 1498. 1863 I^ edizione commentata da Giosu Carducci. Aria di perfezione statica ed incantata, primavera e giovinezza. Esibizionismo del Poliziano e grande eruzione. La poesia lunico motivo di riscatto dalla vita. Trama: prtasi, invocazione ad Amore, Lorenzo, Achille, descrizione di Iulio misogino e contrario all amore prende in giro gli innamorati, battuta di caccia, vendetta di Cupido, Cerva, Simonetta Cattaneo, Innamoramento di Iulio, ritorno a casa, descrizione del regno di Venere, amplesso Venere-Marte, dialogo Cupido-Venere, FINE I LIBRO. Venere ordina che Giuliano partecipi alla Giostra, chiama Pastea e il marito Sonno, sogno di Giuliano allalba, Simonetta morir, Iulio vincer grazie a Gloria, Minerva e Cupido. Descrizione dello stemma commissionato da Giuliano, ideato da Poliziano (rif. lettera a Girolamo Don e ai Trionfi di Petrarca) e realizzato da Botticelli. Gigli dorati simbolo della monarchia francese. Rif. Alla Giostra del 7 Febbraio 1469 di Lorenzo de Medici per amore di Lucrez ia Donati, anche se sposer Clarice Orsini per opera della madre Lucrezia Tornabuoni recatasi a Roma per organizzare il matrimonio. Giostra scritta da Luigi Pulci (160 ottave) descrive prima il corteo e poi la giostra, stemma realizzato da Verrocchio (sole e arcobaleno, alloro). Naldo Naldi scrive l Hastiludium in 425 esametri circa in latino, ma attenendosi alla tradizione volgare. Scambio di ruoli tra Naldo Naldi e Poliziano. Invenzione di Polizano per il genere della giostra: si rif ai poemi della latinit argentea (Stazio e Claudiano) e ai poeti volgari(Dante, Petrarca e Boccaccio) pi autori a lui contemporanei. Propone una lettura in chiave simbolica dellevento e non la cronologia degli eventi come voleva la tradizione.

APPUNTI 2 PUNTI SALIENTI

Luomo deve innalzarsi al di sopra della vita sensuale per raggiungere il livello pi alto della vita contemplativa (influenza di Marsilio Ficino). Iulio e i modelli classici (testo di Paolo Orvieto) Anafore e Chiasmo. Ottava n23 Sviluppo Narrativo n25 (molto famosa) Riprende il movimento narrativo n37 Episodio centrale Mario Martelli e il simbolismo neoplatonico-ficiniano. Paolo Orvieto lopera un insieme di quadri. Discussione tra Leonardo Bruni e Biondo Flavio sulla lingua latina: Bruni (Corruzione della lingua latina) parla di una diglossa (un latino dotto ed uno volgare), Flavio (Corruzione o catastrofe) parla invece di un unica lingua contaminata dalle invasioni barbariche. Per Bruni solo il latino dotto aveva regole grammaticali. Leon Battista Alberti si inserisce in questa discussione a favore di Biondo Flavio, riconoscendo al volgare limportanza e regole grammaticali (Grammatica della lingua toscana). L.B. Alberti riflessione tra Caduta dellImpero Romano o perdita delluso della lingua latina. Luigi Pulci rinascita del genere cavalleresco. Genere indicato ad esaltare la famiglia de Medici. Opera il Morgante. 28 cantari: I libro di 23 (nel 1478) ispitato allOrlando cantare popolaresco, pi il II libro di 5 ispirato a La Spagna: Stile burlesco Invocazione a Dio rif. al Vangelo di Giovanni Preghiera rivolta alla Vergine Primavera, la poesia come una barca Paladini alla corte di Carlo Magno Gergo un po dialettale e un po colto Influenze di Dante, Virgilio e Burchiello Vocaboli insoliti, ossimoro (due termini antitetici) e iperbole (eccesso, ti amo da morire) Accusato di eresia Parodia del cavaliere cristiano, del rituale della vestizione Nome non deciso dallautore, opera acclamata dal popolo Opera della DISMISURA (morte dei due protagonisti Morgante e Margutte) Altri protagonisti: Astarotte e Gano

APPUNTI 2 PUNTI SALIENTI

Guarino Veronese (1370-1460) maestro, ventenne a Verona, paga misera. Amore per la sua citt non ricambiato. 1429 fonda una scuola importante a livello europeo. Viene chiamato dagli Este a Ferrara. Guarino un buon intellettuale e non un servo come avveniva altrove (dAragona), produce generazioni di buoni intellettuali. Opere: Epistolario. Lettera a Isotta Nagarola (sulla condizione femminile inferiore). Lettera a Tobia del Borgo ( su scrivere storia). Guarino insegna Luciano: mentre Cicerone scriveva storia in maniera encomiastica, per Luciano invece, la storia deve essere fedele agli eventi e non influenzata. Guarino proponeva autori come Plauto (commedia), Terenzio (teatro), Strabone (geografia), Plutarco. Fu accusato di paganesimo in un contesto fortemente influenzato dalla religione cristiana. Brano pag.23 dispense: