Sei sulla pagina 1di 14

77 //

L'UL1IMO 1I1OIS1A
S
tane Dolanc nacque nel paesino di lrastnik, presso Lubia-
na nel noembre 1925. liglio di un minatore, riusci a iscri-
ersi al prestigioso ginnasio di Lubiana a Bezigrad e quan-
do, nell`aprile del 1941, la Sloenia settentrionale enne occupa-
ta e annessa al Reich germanico, Dolanc prosegui i suoi studi a
Graz
,1,
. Nel 1944 iguraa nei ranghi della resistenza partigiana,
inquadrato nella 14 diisione proletaria sloena che prese parte
alle operazioni inali in Carinzia. Dopo la guerra u ice pubbli-
co accusatore del tribunale militare di Lubiana. Rimase nei ser-
izi ino al 1960, raggiungendo il grado di colonnello del con-
trospionaggio militare presso il Comando d`Armata di Zagabria.
Nel 1960 passo alla direzione della scuola di partito di Lubiana e
nel 1965 entro anche a ar parte del Comitato centrale del partito
comunista sloeno.
Nel 1966 al plenum di Brioni` il capo della polizia politica
Aleksandar Rankoic u silurato e nel partito prealse la corrente
ederalista di Kardelj. Nel 1969 Dolanc entro a ar parte del CC
della Lega dei comunisti jugoslai ,SKJ,. Nel 191 e segretario
del Presidium del Comitato centrale ed organizzatore dell`incon-
tro di Karaoreo in occasione del quale enne esautorata la le-
adership croata al completo, accusata di derie nazionaliste. L`an-
no successio le purghe colpirono le dirigenze di partito liberali`
in Serbia e Sloenia.
,2,
Gli anni Settanta sono gli anni del declino isico del Mare-
sciallo 1ito e pertanto la questione della sua successione comin-
cia a arsi pressante. L`aermazione di Dolanc, segretario del
Comitato Lsecutio, appare inarrestabile ed e ormai considera-
Continuity Man: la isita di Stane Dolanc
a Londra nel 19
William Klinger

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
78 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
ta come un annuncio di una nuoa ase` nella storia del KPJ
,3,
.
Inece, all`undicesimo congresso di partito del giugno 198, il
Comitato Lsecutio u abolito ma, nel contempo, i poteri della
carica di Presidente del SKJ urono aumentati - una mossa che
sembraa aorire un eentuale erede di 1ito. Nell`autunno del
198 1ito, inece, decise di introdurre una Presidenza Collet-
tia` che arebbe auto un singolo Presidente, a rotazione tra
le sei repubbliche jugoslae. lu Kardelj, ormai morente, pare, a
persuadere 1ito che un`eentuale inestitura di Dolanc arebbe
innescato una guerra intestina al partito. Cosi dopo la morte di
Kardelj la lotta per la successione si concluse ancora prima di
incominciare.
,4,
In occasione dell`ultima isita di 1ito a Mosca nel 199 Dolanc
dienne membro del Consiglio ederale per la diesa dell`ordi-
namento costituzionale`, cabina di regia dell`apparato di sicurez-
za jugoslao, ma Brezne non ne u impressionato
,5,
. Nel 1980
Dolanc oltre che nel Presidium entra a ar parte del Consiglio mi-
litare ,Vojno Vijece, un organismo dotato di poteri eccezionali,
introdotto subito dopo la morte di 1ito
,6,
. Dienuto presidente
del Consiglio ederale per la protezione dell`ordine costituziona-
le, Dolanc u, sulla carta, tra il 1984 e il 1989, l`uomo piu poten-
te della Jugoslaia. In questa este gesti la repressione delle orze
ederali nel Kosoo, un incarico diicile e ingrato che gli procu-
ro antipatie sia tra i serbi che tra gli albanesi. I nazionalisti serbi,
catalizzati dalla crisi del Kosoo, indiiduarono in Dolanc il loro
capro espiatorio e il contrasto con Miloseic gli tolse progressi-
amente ogni potere
,,
. Nel maggio 1989, Dolanc, ormai isolato,
accetto di arsi interistare dal settimanale di opposizione Mla-
dina` autodeinendosi come l`ultimo titoista`
,8,
. Dolanc mori
nel 1999 in una Sloenia che il suo protetto Milan Kucan aea
ormai traghettato erso l`indipendenza.
IL CON1LS1O: DAGLI ACCORDI DI HLLSINKI
(J97S) ALLA CONILRLNZA SULLA SICURLZZA
L SULLA COOPLRAZIONL IN LUROPA
DI BLLGRADO (J977-J978)
1ito non si accontento mai di restare coninato al ruolo di
leader di un paese neutrale europeo, ma per estendere la sua

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
79 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
inluenza ornia supporto ad ogni sorta di moimento ri-
oluzionario, ribelle o anticoloniale che osse. L`apparato co-
munista, per sua natura rigidamente centralizzato, garantia a
1ito il potere assoluto. Come ossero acutamente Alin Ru-
binstein, il potere associato alla retorica rioluzionaria comu-
nista gli permise di realizzare le sue ambizioni geopolitiche
globali
,9,
. Lra la politica estera di 1ito ad aer bisogno del co-
munismo e non iceersa, come accadea in Unione Soieti-
ca o in Cina doe la politica estera era subordinata alle neces-
sita di ediicazione del socialismo reale. L per questo motio
del resto che l'autore aermo che 1ito osse il ministro degli
esteri di se stesso.
,10,
lino alla meta degli anni `0 gli Stati Uniti aeano perse-
guito la politica del tenere 1ito a galla` ,Keeping 1ito aloat,,
elaborata ancora nei primi anni `50 da John loster Dulles
,11,
.
La politica di distensione, iniziata da Nixon e Kissinger nel
192, si concluse con gli Accordi di lelsinki ,195,. Il rico-
noscimento dell`iniolabilita dei conini nazionali e il rispetto
dell`integrita territoriale dell`URSS u un noteole successo di-
plomatico di Mosca, desiderosa di aermare le sue acquisizio-
ni territoriali della Seconda guerra mondiale in Luropa orien-
tale. Gli jugoslai ebbero l`appoggio americano per stabiliz-
zare` il conine con l`Italia. Il trattato di Osimo, irmato il 10
noembre 195, con il quale l`Italia rinuncio senza compen-
sazioni alla Zona B` del 1erritorio Libero di 1rieste ,distret-
ti di Buie e Capodistria, u presentato come primo risultato
concreto dell`applicazione dei principi di lelsinki`.
Pochi giorni dopo, lelmut Sonneeldt, consigliere spe-
ciale del presidente lord a Londra, daanti ad una platea di
28 ambasciatori americani di stanza in Luropa, dichiaro che
gli Stati Uniti arebbero douto riconoscere la natura orga-
nica` dei rapporti che legaano i paesi dell`Luropa orienta-
le all`URSS
,12,
. La Romania e la Jugoslaia raisarono subito
nella dottrina Sonneeldt` un attacco alla loro ,relatia, indi-
pendenza da Mosca
,13,
. Nel maggio del 196 il goerno jugo-
slao riniaa a tempo indeterminato` la campagna di acqui-
sti militari dagli Stati Uniti
,14,
. Con l`elezione di Carter le cose
non migliorarono: gia in sede di campagna elettorale il candi-
dato democratico aea aermato che non arebbe rischiato
una guerra mondiale in caso di attacco soietico alla Jugosla-
ia. Dopo il allimento in Vietnam, la nuoa amministrazione
Carter decise di abbandonare la strategia di conronto milita-
re con il blocco soietico, concentrandosi sulla questione dei
diritti umani. Dopo lelsinki ,e Osimo, l`Occidente, in sinte-
si, riconobbe le conquiste territoriali soietiche e jugoslae,
ma in cambio impose una agenda di monitoraggio e rispet-
to dei diritti umani
,15,
. La solta impressa da Carter in mate-
ria di diritti umani u percepita come una minaccia diretta dal
regime titoista che pertanto decise di assicurarsi che il primo
lollow-up Meeting` di monitoraggio dell`implementazione
dell`agenda di lelsinki si tenesse a Belgrado.
Alla igilia dell`incontro Dolanc enne incaricato di son-
dare le posizioni dei paesi del blocco soietico, ma anche di
quelli occidentali. Compi il primo iaggio a Berlino Lst, doe
a ine giugno 196 si tenne la conerenza dei partiti operai e
comunisti europei. La noita del momento era rappresenta-
ta dall`eurocomunismo, una strategia di autonomizzazione da
Mosca annunciata dai partiti comunisti spagnolo, italiano e
rancese e che u positiamente salutata dagli jugoslai.
,16,

LA VISI1A DI AN1HONY CROSLAND
A BLLGRADO (J976)
L`ambasciatore britannico Dugald L. Stewart in serizio dal
191 al 19 si spese non poco per aprire le porte del Re-
gno Unito a Stane Dolanc
,1,
. L`anziano diplomatico si ren-
dea conto che i rapporti anglo-jugoslai erano di atto mo-
nopolizzati dai conseratori, grazie ai rapporti cementati da
Churchill durante la Seconda guerra mondiale e nei giorni del-
la rottura tra 1ito e Stalin. Lssi andaano secchiati aprendo-
si alla nuoa generazione di politici del Labour, allora al go-
erno. Come mostra la documentazione reperita negli archii
di Londra
,18,
, Stewart segui con io interesse l`incontro del
teorico del partito Charles Anthony Raen Crosland
,19,
con
Dolanc in occasione della sua isita a Belgrado nel noembre

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
80 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
196,20,. Il loro colloquio si incentro sul uturo della Jugosla-
ia. Crosland espresse iducia sulla tenuta del paese, in quanto
ormai anche i nazionalisti sloeni, croati e macedoni aea-
no abbandonato i loro progetti separatisti, preerendo restare
protetti dall`ombrello jugoslao. Dolanc aggiunse che gli ide-
ali della Grande Sloenia` non godeano di appoggio tra le
masse sloene, le quali, a dierenza di quelle croate, non ae-
ano un desiderio di regotare i covti, grazie al progresso econo-
mico della loro repubblica. Crosland concluse che gli jugosla-
i sarebbero rimasti uniti per preserare la sicurezza delle loro
rontiere e per continuare a godere del tenore di ita jugosla-
o
,21,
. Le acute osserazioni di Crosland lasciaano aperta la
possibilita di una secessione innescata dalla piu grande e ric-
ca delle repubbliche`, la Serbia, anche se non lo disse esplici-
tamente. Inoltre, secondo Crosland, i tentatii di soersione
soietici si sarebbero senz`altro intensiicati dopo la morte di
1ito al che non restaa altro che conidare nella preparazione
militare jugoslaa. Dolanc ammise che tre anni prima a Kie
era stato ondato un PC jugoslao composto da cominor-
misti in esilio, alcuni dei quali aeano isitato Parigi e Lon-
dra
,22,
. Secondo Dolanc un attacco soietico alla Jugoslaia
arebbe recato un danno irreparabile all`immagine e pertanto
all`inluenza dell`URSS, piu di quanto le orze della reazione
arebbero mai potuto are: u la isita del senatore larriman,
impressionato dalla conidenza jugoslaa, a spingere Carter ad
aermare che in ondo essi non aeano piu bisogno di pro-
tezione dall`URSS. Gli jugoslai aeano dimostrato che era
possibile un`altra ia al socialismo e che la lotta per l`indipen-
denza dei paesi del terzo mondo sostenuta dal Moimento dei
Paesi non allineati era una orma di lotta di classe. Crosland
ossero che diersi Paesi non allineati non erano socialisti ma
reazionari. A riproa che l`inglese aea colto nel segno, Do-
lanc ribatt seccamente che un Segretario di Stato britannico
staa parlando come Gromyko.
Il motio uiciale della isita era l`autogestione operaia ju-
goslaa che Crosland aea iniziato a studiare 25 anni addie-
tro
,23,
. Secondo Crosland, lo siluppo economico e la cresci-

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
8J // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
ta delle imprese industriali arebbe portato alla ormazione di
una nuoa classe manageriale, il che arebbe causato tensio-
ni nel sistema jugoslao. Dolanc rispose, caratteristicamen-
te, che i problemi erano stati risolti da una nuoa normati-
a. Crosland non si lascio impressionare osserando che alle
tensioni endemiche tra partito e la massa dei laoratori ora
si sarebbe aggiunto anche un terzo partito, quello dei mana-
ger. Dolanc rispose che il problema non sussistea in quan-
to i manager erano tutti membri del partito. A questo punto
Crosland chiese a Dolanc da ex marxista ad un marxista` se
in Jugoslaia i manager, almeno all`interno delle imprese in-
dustriali dominaano il partito. Dolanc rispose che l`obiettio
degli jugoslai era l`autogoerno operaio tanto che il Parti-
to` aea cambiato il nome in Lega dei comunisti`. L`auto-
gestione acea da contrappeso alla direzione dei tecnocra-
ti e i consigli operai poteano interenire su qualsiasi scelta
aziendale. 1entatii da parte di tecnocrati di talento e capaci
di assumere il controllo sulle aziende erano ineitabili, ma il
sistema jugoslao poggiaa sull`autogestione e non sulla tec-
nocrazia. Crosland inece preeria che osse l`lite manage-
riale ad aere il controllo sulle cellule di partito aziendali. Per
Dolanc il problema era semmai dato dall`opposizione di qual-
che ecchio tecnocratico` alle nuoe orze` del Partito. Il
Partito potea contare su piu di 400.000 membri di meno di
30 anni. Dolanc ammise che eettiamente l`opposizione alla
tecnocrazia incoraggiata dall`autogestione qualche olta dege-
neraa al punto che risultaa diicile troare candidati diri-
genti nelle imprese jugoslae.
Le tesi di Dolanc in ondo si commentaano da sole: dii-
cilmente arebbero potuto are presa su Crosland che ormai
da decenni staa studiando il sistema delle relazioni industriali
in un contesto di un`economia matura e aanzata come quel-
la inglese. Nella prassi dell`autogestione operaia jugoslaa si
scorgeano anche le cause del allimento della sua economia.
Nondimeno i rapporti erano destinati a continuare isto che
Crosland, a nome del abovr Part,, inito Dolanc a isitare il
Regno Unito, in qualita di segretario della Lega dei Comunisti

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
82 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
della Jugoslaia. Vero regista dell`operazione e sempre l`anzia-
no ambasciatore britannico a Belgrado, il quale preme di tra-
sormare un incontro di partito in un ero incontro goerna-
tio al massimo liello.
,24,
IL VIAGGIO DI DOLANC
NLL RLGNO UNI1O DLL J977
L`ambasciatore Dugald Stewart era un proondo cono-
scitore della Jugoslaia e si rendea conto che con il enire
meno della generazione che aea combattuto nella Secon-
da guerra mondiale, i rapporti anglo-jugoslai rischiaano di
estinguersi. In una missia a Sutherland, datata 22 ebbraio
19, l`ambasciatore aermaa di aer conosciuto bene Do-
lanc quando era ancora un attore sconosciuto ,av vv/vorv
qvavtit,, ai piu della politica inglese. La isita del Segretario
di Stato Crosland del noembre precedente ando esattamen-
te come l`ambasciatore aea auspicato ,revt atvo.t preci.et, a.
baa bopea,. L`ambasciatore esprimea la erma coninzione
che era giunto il momento che anche i politici britannici co-
noscessero Dolanc il quale intrattenea ormai itti rappor-
ti con politici tedeschi e scandinai, incluso il ministro degli
Lsteri olandese, Van Der Stoel.
Anche se gli jugoslai usaano addobbare gli incontri
,are.. tbe .tage, con persone che non aeano nessun moti-
o di presenziare, l`ambasciatore il 14 marzo consigliaa di
initare tre Segretari di Stato, un esponente laburista, e ma-
gari un sindacalista esperto. 1ra i dirigenti aziendali di ran-
go appropriato per un incontro di tal liello consigliaa il
cbairvav della Plessey
,25,
o della Perkins
,26,
che aeano una
buona conoscenza della Jugoslaia. Il giorno 4 marzo 19
Jenny Little
,2,
, vtervatiovat ecretar, del Labour Party iniaa
un telegramma al ecretar, of tate for oreigv ava Covvovreattb
.ffair., Daid Owen, chiedendogli se osse interessato a in-
contrare Stane Dolanc
,28,
. Il 14 marzo anche Downing Street
conermaa la disponibilita del Primo Ministro di incontrare
Stane Dolanc. Il 21 marzo 19, Bryan Cartledge conerma-
a la disponibilita del segretario Daid Owen a riceere Sta-

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
83 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
ne Dolanc, al che il serizio diplomatico produsse anche una
bree biograia del politico jugoslao.
,29,
Stewart inio una serie di comunicazioni all`a.terv vrope
av ava oriet Departvevt. Il 9 marzo spedia una relazione sul
problema dei diritti umani in ista della Conerenza di Belgra-
do. Lgli raccomandaa alla BBC di astenersi dal criticare trop-
po la Jugoslaia in questa materia, tanto che le possibilita di
un`amnistia appariano buone
,30,
. Poi u la olta di una guida
sull`autogestione operaia jugoslaa, prodotta dal Covvittee of
vqvir, ov vav.triat Devocrac, aet abovr, sotto la direzione del-
lo storico Alan Bullock
,31,
. Il 30 marzo 19 Stewart inio uno
specchietto sulle relazioni anglo-jugoslae doe si rimarcaa
il atto che la ecchia guardia che le aea materializzate era
ormai in estinzione. Il abovr non si interessaa molto della
Jugoslaia e le relazioni economiche e commerciali lasciaano
molto a desiderare. Le uniche eccezioni erano le orniture mi-
litari, specie nei settori dell`elettronica e dei propulsori aerei e
la collaborazione culturale tra i due Paesi.
Il giorno successio iniziarono a maniestarsi i primi
problemi: il 31 marzo Dolanc conido all`ambasciatore che
oltre all`incontro CSCL di Belgrado egli olea discutere
soprattutto di tematiche legate al nucleare, mettendo in se-
rio imbarazzo l`anziano diplomatico. Gli jugoslai inatti
erano impegnati in un ero braccio di erro contro il 1rat-
tato di non prolierazione nucleare ,1NP,, sostenuto dal
cosiddetto Club di Londra` che essi consideraano esse-
re un ero e proprio cartello che impedia ai Paesi in ia
di siluppo l`accesso alla tecnologia nucleare per scopi ci-
ili
,32,
. L'ambasciatore concludea la missia rimarcando il
suo sostegno al politico jugoslao: cept for 1ito, Dotavc i.
ea.it, tbe vo.t ivpre..ire potiticat operator tbat voaerv Yvgo.taria
ba. proavcea
,33,
. J. l. liggis
,34,
unzionario dell`a.terv vro
peav ava oriet Departvevt aet oreigv ava Covvovreattb Offi
ce spedi a Iain Sutherland, Priate Secretary del Segretario
di Stato agli Lsteri, Lord Owen le direttie con la linea da
tenere in merito ad eentuali richieste jugoslae in materia
nucleare. Nel documento non si acea mistero della poli-

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
84 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
tica di ostruzionismo jugoslaa in merito ai controlli e alle
limitazioni dell`utilizzo dell`energia nucleare.
Il 3 aprile 19 Dolanc giunse col suo aereo priato a Lon-
dra. L`incontro con Owen u segnato da una certa reddezza.
I commenti di Owen in materia di diritti umani proocaro-
no un irrigidimento della posizione di Dolanc che allo sta
inglese pare tipica di un comunista del Patto di Varsaia. I
due non troarono un`intesa neanche sui modi con i quali do-
ea proseguire il processo di distensione in Luropa: Dolanc
sembraa oscillare tra una posizione di riiuto della presenza
di truppe americane e soietiche in Luropa e un loro raor-
zamento
,35,
. L`incontro col Primo Ministro britannico James
Callaghan u caratterizzato da toni piu concilianti e Callaghan
si sorzo di rassicurare Dolanc sulla proisorieta delle aer-
mazioni di Carter sulla Jugoslaia. Per Callaghan gli Accordi
di lelsinki riconosceano una situazione di atto, ma consen-
tiano anche una nuoa iniziatia diplomatica dell`Occiden-
te nei conronti dei Paesi del Blocco. Lgli preciso che l`Occi-
dente si sarebbe astenuto dal ar lea sulle questioni dei diritti
umani in URSS per non interrompere il processo di distensio-
ne
,36,
. Alla ine liggis dell`Lastern Luropean & Soiet Depart-
ment comunicaa ad A. M. \ood dell`ambasciata di Belgrado
che la isita era stata un successo: Dolanc ebbe incontri con
quattro ministri di gabinetto e col Primo Ministro
,3,
. Questo
era molto piu quanto che mai si era concesso ad un isitatore
dell`Luropa Orientale e la BBC speculo su Dolanc come pro-
babile successore di 1ito .
,38,
LPILOGO
Alla ine la Conerenza sulla sicurezza e sulla cooperazione
in Luropa, tenutasi a Belgrado tra l`ottobre del 19 e il mar-
zo del 198, si rielo un relatio successo per gli jugoslai, in
quanto essi eitarono che nell`incontro si parlasse troppo di
diritti umani. L`incontro si tenne nella capitale jugoslaa il che
impedi, oiamente, qualsiasi orma di maniestazione di dis-
senso da parte di oppositori al regime di 1ito di stampo nazio-
nalista o anticomunista
,39,
. Ma se la Jugoslaia inse la batta-

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
8S // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
glia, alla ine essa perse la guerra sul nuoo ronte della demo-
cratizzazione dettato a lelsinki
,40,
. Il nerosismo mostrato da
1ito durante gli ultimi anni della sua ita, riela che egli com-
prese che il gioco che aea costruito e poi gestito con tanta
abilita negli anni della Guerra redda staa per terminare
,41,
.
Dopo la morte di Kardelj, aenuta nel 199, Dolanc non in-
traprese ulteriori missioni all`estero, tranne una signiicatia
isita in Italia nel marzo del 1982 a sostegno di un Berlinguer
isolato quanto lui.
,42,

La Jugoslaia implose negli anni `90 con esiti catastroici in
quanto gli americani urono reticenti ad interenire nel con-
litto per non compromettere il processo di distensione con
l`URSS. La squadra che il Labour inglese aea mobilitato per
organizzare la isita del delino di 1ito nel 19 ebbe modo
di reinentarsi. lurono i Lord Owen e Carrington a guidare
le ta./ force diplomatiche incaricate di gestire la crisi tra il 1991
e il 1994 con l`obiettio di mantenerla circoscritta ai conini
jugoslai.
NO1L
,1, Nel 198 Dusko Doder, giornalista serbo attio negli Stati Uniti e legato
agli ambienti dell`intelligence jugoslaa, asseri che Dolanc u membro dei
itter;vgeva. Dusko Doder, 1he \ugoslas, Random louse, 198, p. 4.
1ali accuse urono sruttate dalla propaganda serba dopo l`aermazione
di Miloseic nella seconda meta degli anni `80.
,2, Il leader della corrente liberale in Sloenia, Stane Kacic, ,Lubiana 1919-
198, autore delle riorme liberali in Sloenia, arteFce del collegamento
autostradale Postumia-Lubiana nel 1969. Nel 192 costretto a dimettersi
dalla posizione di capo dell`esecutio sloeno e membro del presidium
SKJ, cr. Slobodan Stankoic, Ater Sloenian Central Committee
Plenum`, Raaio ree vrope Re.earcb, 8 Noember 192. Nel 1988 uscirono
le sue memorie postume a cura di Janez Jansa e Igor Bacar.

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
86 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
,3, Slobodan Stankoic, Dolanc's Speech Indicates New Stage in \ugosla
Party`, Raaio ree vrope Re.earcb, 20 September 192
,4, Paul Shoup, 1he Disintegration o \ugoslaia and \estern loreign
Policy` in tate Cottap.e iv ovtba.terv vrope: ^er Per.pectire. ov Yvgo.taria.
Di.ivtegratiov, a cura di Lenard J. Cohen, Jasna Dragoic-Soso, Purdue
Uniersity Press, 2008, p. 355, nota .
,5, Lo Spiegel` notaa come urono i soietici a chiedere la purga della
dirigenza croata nel 191 e u Dolanc a sorintendere l`operazione:
Jugoslawien: Perdchen aus lolz. 1ito, 8, uhr nach Moskau, um seinen
Staat r die Zeit nach 1ito abzusichern`, Der pieget, 28.05.199.
,6, Jugoslawien: Vom 1ito-Kult zum 1oten-Kult`, Der pieget, 12.05.1980.
,, Sulle tappe del processo innescato proprio dalla crisi del Kosoo, edi
Steano Lusa, a ai..otviove aet potere t partito covvvi.ta .torevo ea it proce..o
ai aevocratiaiove aetta repvbbtica, Udine, Kappa Vu, 200. A partire dal
1982 i serizi militari di Belgrado ,KOS, ricattarono Dolanc con materiali
legati alla sua ita priata. All`epoca dello scontro con Mladina, nella meta
degli anni `80, Dolanc quindi era gia una tigre di carta`.
,8, Miran Lesjak & Bernard Nezmah, Poslednji titoist`, Mtaaiva, 18 ,19
maggio, 1989,.
,9, Alin Z. Rubinstein, 1ito's Acentric Communism and Sino-Soiet Rialry
in the 1hird \orld`, Orbi., Philadelphia, Vol. XII, lall 1968, p. 68. Citato
in Sabiha lasan, \ugoslaia's loreign Policy Under 1ito ,1945-1980,`,
part II, Pa/i.tav oriov 4 ,1981,, pp. 62-103.
,10, Joze Pirjeec, 1ito i arvgori, Zagreb: Mozaik knjiga, 2012.
,11, Lorraine M. Lees, Keepivg 1ito .foat: 1be |vitea tate., Yvgo.taria, ava tbe
Cota !ar, Pennsylania State Uniersity Press, 2006.
,12, Sulla Dottrina Sonneeldt` si eda Aurel Braun, Soiet Naal Policy in
the Mediterranean: \ugoslaia and the Sonneneldt Doctrine`, Orbi., 22
,198,, pp. 101-133.
,13, Nei suoi ultimi anni 1ito si sarebbe sempre piu aicinato a Ceausescu.
Nel 190 i serizi segreti jugoslai aeano iniziato a collaborare con quelli
romeni: cr. Ion Mihai Pacepa, Rea oriov.: 1be 1rve tor, of ^icotae ava
teva Ceav.e.cv. Crive., ife.t,te, ava Corrvptiov, Regnery Publishing, 198
pp. 344-345. Nell`aprile 195 l`aereo da caccia jugoslao-romeno Jurom
,in Jugoslaia chiamato Soko J-22 Orao` e in Romania IAR-93 Vultur`,
ece la sua prima apparizione all`aeroporto di Belgrado.
,14, Sabiha lasan, \ugoslaia's loreign Policy Under 1ito` cit., p. 84.
,15, Sull`impatto dell`oensia dei diritti umani si eda il recente olume rov
et.iv/i to etgraae: 1be ir.t CC ottor-vp Meetivg ava tbe Cri.i. of Detevte
a cura di Vladimir Bilandzic, Dittmar Dahlmann and Milan Kosanoic,
Vandenhoeck & Ruprecht, 2012.
,16, Dolanc si disse molto soddisatto` della nuoa linea intrapresa dai partiti
comunisti in Occidente i quali, a dierenza di quelli del blocco soietico,
non temeano di aermare la loro indipendenza. Gli ece eco anche
Kardelj il quale addirittura aermo che l`eurocomunismo potea essere
considerato un punto di solta nella storia del moimento comunista.
Slobodan Stankoic, Party OFcial lails Lurocommunism`, Raaio ree
vrope Re.earcb, June 19. Sull`eurocomunismo, il cui propugnatore

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
87 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
principale u Lnrico Berlinguer edi Silio Pons, ertivgver e ta ve aet
covvvi.vo, Linaudi, 2006. Le relazioni tra il Pci e la Lcj durante la dirigenza
erano cosi strette che Ugo La Mala non aea esitato a deFnire il Pci il
Partito di 1ito`. Berlinguer nella sua relazione Fnale Per vv rafforavevto
e vv rivvoravevto aet rvoto pecvtiare aettocciaevte evropeo e aetttatia, letta al
XIV congresso del Pci del compromesso storico` doette respingere
esplicitamente le illazioni di La Mala, pur insistendo sul alore del non
allineamento jugoslao. Cr. Marco Galeazzi, t PC e it vorivevto aei pae.i
vov attiveati ;1::1:), lranco Angeli, 2011, p. 24.
,1, Sir Dugald Leslie Lorn Stewart ,1921-1984,, aea studiato al College
di Lton e al Magdalen College, Oxord. Giunse a Belgrado nel 1945,
ricoprendo il ruolo di terzo segretario d`ambasciata. Come litzroy Maclean
era scozzese ,e capo dei clan Appin, Lorn e Ardshiel,. lu promosso al
ruolo di ambasciatore nel 191 e ide con aore la repressione della
dirigenza nazionalista croata, cr. Milioj ilas, 1ajni britanski dokumenti
o MASPOKU`, ^aciovat 32 e 328 ,2002,.
,18, 1he National Archies, London, loreign OFce and loreign and
Commonwealth OFce: Northern Department and Last Luropean and
Soiet Department ,196-1980, - UK Labour Party relations with League
o Communists o \ugoslaia: Visit to UK by Stane Dolanc, General
Secretary o the League o Communists o \ugoslaia, lCO 28,3161.
,19, James Callaghan, capo del goerno laburista, nomino l`8 aprile 196
Crosland segretario agli Lsteri.
,20, Record o a meeting between the loreign and Commonwealth Secretary
and Stane Dolanc, Secretary o the Lxecutie Committee o the Central
Committee o the League o Communists o \ugoslaia, at 3.00 pm in
the Socio-political organizations Building, Belgrade, on \ednesday 3
Noember 196.
,21, 1be tate riti.b oreigv ecretar,, .vtbov, Cro.tava, ri.itea Yvgo.taria ta.t
^orevber ava cave ara, ritb tbe ivpre..iov tbat it rierea botb tbe etgraae covferevce
ava it. orv fvtvre a. a vovatigvea .tate ritb covaevce. Milada leigh, Dolanc -
Continuity Man`, BBC Central current aairs talks, 4 April 19.
,22, Komnen Jooic, Mileta Peroic e Branko Boskoic riunitisi a Kie,
aanzarono l`idea di organizzare un congresso del KPJ a SoFa o a Bari,
eidentemente sruttando le controersie che la costituzione oluta
da Kardelj nel 194 aea solleato in Serbia e Montenegro. Dietro
suggerimento di Momcilo Jokic si decise di organizzarlo a Bar in
Montenegro doe nell`aprile 194 il gruppo cadde in mano alle autorita
jugoslae. 1ito, urioso spedi Kardelj a Mosca da Brezne esigendo
spiegazioni che naturalmente non arriarono. Dusko Doder, 1be Yvgo.tar.,
Random louse, 198, p. 136.
,23, Crosland nel suo 1be vtvre of ociati.v ,1956, denunciaa l`eccessio
managerialismo e erticismo della sinistra marxista. Prima del iaggio di
Crosland, l`ambasciata di Belgrado, probabilmente sotto la superisione
dell`ambasciatore Stewart, aea preparato un rapporto sull`autogestione
jugoslaa. Il documento enatizzaa gli indubbi eetti positii di ordine
educatio e politico dell`autogestione doe il partito era riuscito a
risparmiare la societa jugoslaa dal dominio oppressio di una minoranza.

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
88 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
lM Lmbassy, Belgrade ,Research Department, to the Lastern Luropean
and Soiet Department, \ugosla Sel- Management and the \ugosla
System o Goernment, 2 October 196, lCO 28,3161.
,24, Sir Iain Sutherland, Priate Secretary del Primo Ministro britannico,
comunicaa l`11 ebbraio 19 che la proposta di Stewart di ar incontrare
Dolanc con il Primo Ministro era stata accolta e ne daa inormazione
a Bryan G Cartledge dell`Lastern Luropean and Soiet Department
e all`ambasciatore a Belgrado, Sir Dugald Stewart. Cartledge dienne
ambasciatore a Mosca nel 1985.
,25, Probabilmente si trattaa della Plessey Peripheral Systems che producea
sistemi elettronici sia ciili che militari e che aea rapporti con la Iskra
Kranj.
,26, La Perkins producea motori diesel, che in Jugoslaia eniano impiegati
sia nel settore militare che in quello ciile.
,2, Su Jenny Little si eda l`obituario del Guardian, Jenny Little, political
organiser, born June 21, 194, died July 20, 1999.
,28, 1he National Archies, Kew, Visit to UK by Stane Dolanc, General
Secretary o the League o Communists o \ugoslaia, lCO 28,3161,
Doc. n. 6
,29, tave Dotavc: ecretar, of tbe ecvtire Covvittee of tbe Pre.iaivv of tbe CY.
orv 12:. toreve, Craavate of ;vbt;ava facvtt, of tar. ]oivea Part, iv 111 ava
fovgbt ritb parti.av.. .fter tbe rar be .errea iv tbe arv, titt 10. ecove vevber of
tbe Cevtrat covvittee oa eagve of covvvvi.t. of torevia iv 1: ava vevber of it.
pre.iaivv iv 1. tectea to tbe eecvtire bvreav of tbe CY pre.iaivv iv 1; re
etectea 11 rbev be becave it. ecretar,, a vert, createa po.t. Reetectea a. ecretar,
at 10tb Covgre.. 11. Dotavc ba. cove vp rer, fa.t iv tbe pa.t fer ,ear. ava ovt,
Karaet; ava a/aric are at pre.evt abore biv iv tbe bierarcb, vvaer 1ito. e ra.
1ito`. cbief iv.trvvevt for tbe recevtratiatiov of tbe part, frov 12 ovrara. ava it
i. .titt ;1) bi. ;ob vore tbav av,ove et.e`. to /eep tbivg. tbat ra,. e i. ivtettigevt,
tovgb, ritb a .ev.e of bvvovr, ava geveratt, forviaabte bvt b, vo veav. ove of tbe
aogvati.t.. |vte.. be ba. vaae too vav, evevie. or be ba. tbe beart trovbte for rbicb
be too/. a vatvrat cavaiaate, be .bovta be ove of tbe vo.t ivportavt of 1ito`. erevtvat
.vcce..or.. i. .t,te of pvbtic .pea/ivg i., b, Yvgo.tar .tavaara., vvv.vatt, airect ava
free of ;argov. t aocvvevto recara te .egvevti aggivvte, apportate .vcce..iravevte: 1be
catiber of Dotavc cove. tbrovgb rer, qvic/t, iv covrer.atiov. e .pea/. gooa revcb
ava tatiav ava a tittte Rv..iav. e ba. trarettea riaet, iv Covvvvi.t covvtrie., ba.
ri.itea .ove !e.terv vropeav covvtrie. ivctv.ire !e.t Cervav,, ava ba. vaae it
ctear tbat be rovta ti/e to ri.it vore, be ra. a cov.iaerabte ba./etbatt pta,er ava be
ba. a /eev .pectator ivtere.t iv vo.t gave.. lCO 28,3161, Doc. n.
,30, In particolare si rieria al dissidente jugoslao Mihajlo Mihailo,
condannato nel 195 a sette anni di reclusione per aer nuociuto alla
reputazione di uno stato estero in rierimento ad un suo articolo sui campi
per dissidenti, attiati dai bolsceichi durante la rioluzione d`Ottobre.
,31, Alan Louis Charles Bullock ,1914-2004,, storico britannico, impegnato
durante la Seconda guerra mondiale presso l`Luropean Serice della BBC.
lu il ondatore del St. Catherine's College di Oxord e amico di Sir \illiam
Deakin del St. Antony`s College di Oxord. Bullock si ispiro all`esperienza
dell`autogestione jugoslaa quando u capo del Covvittee of vqvir, ivto

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
89 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...
vav.triat Devocrac,, istituito da larold \ilson nel dicembre del 195 per
contrastare la bozza di quinta direttia sul diritto societario della Comunita
Luropea. Il rapporto Fnale del suo Comitato usci nel gennaio 19 ma
incontro molta opposizione anche negli ambienti della sinistra inglese.
,32, In realta dietro i staa la decisione di 1ito del 194 di ar partire un
programma nucleare militare jugoslao. La decisione u presa, sembra
dopo che l`India aea testato il suo primo ordigno atomico, scalzando la
Jugoslaia dalla sua posizione di leader del Moimento dei Non Allineati.
,33, Immediate cable to British loreign & Commonwealth OFce, Belgrade
31 March 19. lCO 28,3161.
,34, Sir Anthony St. J. l. liggis, K.C.V.O., C.M.G., ,1940 - , inizio la sua
carriera diplomatica a Belgrado come terzo segretario d`ambasciata nel
1963. lu promosso a consigliere di ambasciata di Belgrado dal 1982 al 1985.
Dienne capo ,1986-1988, dell`Last Luropean Department del loreign
OFce. 1ra il 1989 e il 1991 diresse il serizio di inormazione ,Director o
Research and Analysis, del loreign and Commonwealth OFce. Durante
le guerre jugoslae dal 1991 al 1996 dienne Vice maresciallo del corpo
diplomatico di Sua Maesta ,ler Majesty's Vice-Marshal o the Diplomatic
Corps,, ricoprendo nel contempo, cosa insolita, anche l`incarico di
Ambasciatore del Regno Unito in Austria.
,35, Call on the Secretary o State or loreign and Commonwealth Aairs by
Mr Stane Dolanc, Secretary o the League o Communists o \ugoslaia,
at 11.00 am on 4 April 19. lCO 28,3161.
,36, John Meadway Priate Secretary, Call on the Prime Minister by Mr Stane
Dolanc, Secretary o the League o Communists o \ugoslaia, at 16.00
pm on 4 April 19. lCO 28,3161.
,3, Dolanc incontro Daid Owen, segretario agli Lsteri, Ldmund Dell,
segretario del Commercio, James Callaghan, Primo Ministro e lred
Mulley, segretario alla Diesa.
,38, Milada leigh, Dotavc Covtivvit, Mav., BBC Central current aairs talks,
4 April 19.
,39, Vedi il Report o the Belgrade Meeting 19, o the Representaties o
the participating States o the Conerence on Security and Co-operation in
Lurope, appointed by the Ministers o loreign Aairs o these States, met
at Belgrade rom 4 October 19 to 9 March 198 in accordance with the
proisions o the linal Act relating to the lollow-up to the Conerence`,
in Arie Bloed ,a cura di, rov et.iv/i to 1ievva: a.ic Docvvevt. of tbe
et.iv/i Proce.., Brill, 1990, pp. 101 - 103.
,40, Sull`impatto che l`agenda dei diritti umani dopo l`incontro di Belgrado del
198 cr. Daniel Charles 1homas, 1be et.iv/i ffect: vtervatiovat ^orv.,
vvav Rigbt., ava tbe Devi.e of Covvvvi.v, Princeton Uniersity Press,
2001.
,41, Sulla politica estera jugoslaa nel periodo 195-1980 rimando al gia citato
laoro di Sabiha lasan, \ugoslaia's loreign Policy Under 1ito ,1945-
1980,`.
,42, Slobodan Stankoic, \ugosla Communists Support Berlinguer Against
Moscow`, Raaio ree vrope Re.earcb, 22 March 1982.

a
g
g
i

.
t
o
r
i
c
i
90 // William Klinger / Continuity Man: la visita di Stane Dolanc a Londra...