Sei sulla pagina 1di 4

Giornalino dei Lavoratori della ferrari – coordinato dalla RSU-Fiom-ferrari

rsufiomferrari@libero.it – formicheoperaie.blogspot.com FEBBRAIO ‘09

CONTRATTO AZIENDALE:
PIATTAFORMA RIVENDICATIVA La redazione ringrazia
DELIBERATA DALLA RSU-FERRARI. tutti coloro che hanno offerto e
offriranno un contributo economico
IL 4 MARZO LE ASSEMBLEE per la stampa di SU LA TESTA. Con
CON I LAVORATORI E POI pochi centesimi questo giornalino
completamente libero continuerà ad
REFERENDUM DI APPROVAZIONE essere autogestito dai lavoratori e a
Il 19 febbraio 2009 le RSU Fim-Fiom-Uilm raccontare i problemi del lavoro in fiat-
deliberano la piattaforma rivendicativa ferrari. Tocca a noi tutti conservare e
per il rinnovo del contratto aziendale. potenziare questo strumento.
Risultato importante tenuto conto di tre Investiamo su di noi.
fattori di difficoltà: innanzi tutto la ( la redazione)
divisione tra le rappresentanze sindacali
della ferrari dopo l’accordo separato
dell’Aprile 2008, poi le tensioni a
livello nazionale tra Cgil, Cisl e Uil a
seguito dell’accordo separato sul modello LAST-MINUTE… Dopo
l’accordo separato sul rinnovo del
contrattuale, e infine la forte crisi
contratto della scuola, siglato da Cisl e
economica che rappresenta un contesto
Uil, la Cgil, che non ha sottoscritto
complicato per la contrattazione.
l’accordo ha organizzato un referendum
Al momento, la tutela dei lavoratori ha
tra i lavoratori della categoria.
prevalso su logiche individualistiche,
Hanno votato oltre 400.000 lavoratori
permettendo alla RSU di deliberare una
della scuola. Il 95% di loro ha detto no
piattaforma che verrà presentata ai
all’accordo imposto da Cisl e Uil.
lavoratori della ferrari in assemblea il
A questo punto l’accordo ha valore?
prossimo 4 Marzo. Si parlerà di salario,
precariato, inquadramento, orari di lavoro
e sicurezza, una serie di rivendicazioni Agibilità sindacale: la fiat-
inquadrate in un progetto complessivo che
guarda al futuro dell’azienda. ferrari attacca lo statuto dei
Infine il 9 e il 10 Marzo sarà indetto un lavoratori(Pag.2)
referendum con cui i lavoratori potranno
votare la piattaforma.
Solo se approvata da oltre il 50% dei La crisi morde, ci
dipendenti, la RSU-ferrari presenterà la
piattaforma alla direzione aziendale. occorrono certezze. Dov’è
Partecipate alle assemblee e al
referendum! la california? (Pag.2)
[la redazione di Su La Testa ]
Dov’è la california? La fiat-ferrari ostacola
Di solito non ci fidiamo mai, anche perché a forza di fidarsi e l’assemblea dei lavoratori e
affidarsi il mondo si trova in una delle crisi finanziarie più gravi
che si ricordino. Naturalmente quando le cose vanno male si l’agibilità della RSU
parla di sacrifici, sacrifici che puntualmente colpiscono i Con le assemblee sindacali di Dicembre e
cittadini più deboli. Fidarsi è bene non fidarsi è meglio.
Gennaio le intenzione della fiat-ferrari si sono
Allora andiamo al problema così come siamo abituati: nel
rivelate per tutti. L’azienda sta impedendo lo
novembre del 2007 sulle pagine di questo giornalino si
chiedeva all’azienda lo stato di salute del progetto california. svolgimento delle assemblee nelle unità
C’erano vari problemini che i progettisti cercavano di risolvere produttive, cosi come previsto dallo statuto dei
tra ottimismo, budget sforati, posticipazione della lavoratori. Questo insulta la libertà dei cittadini
presentazione della vettura, fuochi d’artificio estivi, ed ancora che lavorano nello stabilimento di Maranello. Il
date della messa in produzione puntualmente posticipate. percorso che ha preparato l’attacco frontale al
Milioni di euro spesi per il lancio di una vettura che (come
diritto di assemblea in azienda è stato
abbiamo scritto nel precedente numero) dovrà tirare la
carretta nel 2009. preceduto da varie fasi di preparazione. Infatti,
Abbiamo il dovere oltre agli attacchi ai delegati sindacali con
di essere provvedimenti disciplinari pretestuosi, l’azienda
preoccupati e fare nel 2007 ha inviato a tutti i delegati della RSU-
domande che Fiom-ferrari una diffida per aver rilasciato
possano invitare un’intervista in saletta sindacale. Un attacco
alla riflessone.
simbolico carico di ideologia padronale. In
Quante california,
oggi, sono in seguito, con pazienza, l’azienda ha vietato
circolazione? l’ingresso ai RLS e RSU in molte aree
A noi risulta che il tecnologiche, limitando, di fatto l’agibilità
numero si aggira sindacale in fabbrica; inoltre l’azienda ha
attorno allo zero. dal sito www.autolinereviews.com
collocato una bacheca sindacale da una zona di
Motivi? Ancora
passaggio (quella di via Grizzaga) ad una zona
problemi di cui si sa tutto, tutti sanno tutto ma tutti tacciono!
invisibile; come se non bastasse la direzione
Non contestiamo la prudenza dell’azienda che attende ad
inserire sul mercato un prodotto importante, piuttosto non aziendale non è assolutamente intenzionata a
riusciamo a capire se la prudenza abbia qualcosa a che fare con collocare una bacheca sindacale nella nuova
problemi più complessi. Uno dei quali ormai è risaputo: c’è mensa. Per chiudere, l’ultimo attacco è la
carenza di materiale sulle linee di montaggio dovuto allo stato negazione di un locale AGIBILE in azienda per
di crisi dell’indotto ferrari. Quindi, le poche vetture che si svolgere le assemblee. Risulta chiaro a tutti i
vedono sulle linee sono incomplete perché mancano i pezzi per
lavoratori che l’agibilità sindacale dei
l’assemblaggio. Come affrontare il problema per non finire
risucchiati dal vortice? rappresentanti dei lavoratori e l’informazione
Non vorremmo però, fermarci ad un problema che è il nostro attraverso bacheche e assemblee sono gli unici
ma solo di riflesso. Infatti, dalle linee della nuova carrozzeria, modi per condividere in azienda percorsi di
sebbene l’azienda abbia lavorato in senso opposto, giungono comunicazione e di lotta. La fiat-ferrari ha
voci, mezze parole di preoccupazione, qualche foglio in cui si preparato un terreno sfavorevole per
segnalano anomalie sulla qualità del prodotto. Un problema, neutralizzare la comunicazione tra lavoratori
quello della qualità che la RSU-Fiom-ferrari denunciò già nel
soprattutto in vista della contrattazione
maggio 2006 con un’intervista rilasciata alla stampa. Allora
eravamo i primi a contestare alcuni metodi di lavoro assurdi aziendale. Per questo la RSU, pochi giorni fa, ha
come il Kaizen e a preoccuparci per i costi di garanzia. deciso di lasciare un tavolo di confronto con
Oggi, per primi siamo pubblicamente preoccupati di come l’azienda. Per denunciare la condotta della
procede la California. Anche perché, come è stato già detto, direzione aziendale. Ora più che mai è
quando ci sono problemi i primi a pagare sono gli operai. necessario farlo, visto che bisognerà discutere
Pertanto se all’azienda interessa avere un parere dei lavoratori, di contratto aziendale, e non sarà possibile
e sarebbe opportuno, sa quali canali percorrere e come
capirsi se si discute in un cantiere!
riattivare i tavoli di confronto con la RSU.
Salute e Sicurezza
NESSUNA PIETA’ PER LA SALUTE DEI LAVORATORI ITALIANI Il crollo della solidarietà.
Con l’emendamento 32.5 al Dls 1305 - Unico con tante deroghe Ormai è risaputo i venti della
Conversione in legge del decreto-legge incomprensibili che svuotano il crisi pervadono il volto di
30 dicembre 2008, n. 207, BODEGA messaggio di cultura della sicurezza a molti lavoratori, nonostante
MAURO (lega nord)ha richiesto una vantaggio di una visione irresponsabile la Ferrari dichiari
cosa molto semplice: eliminare l’obbligo ed economica del lavoro. pubblicamente che l’andatura
della presenza dei RLS (rappresentanti Un’altra triste curiosità attorno del mercato è in
dei lavoratori per la sicurezza) nelle all’emendamento leghista è che esso è controtendenza rispetto alle
aziende con meno di 15 dipendenti. Un stato presentato nei giorni in cui la altre aziende del settore. In
fatto gravissimo quello accaduto il 10 discussione sul diritto alla vita e alla molti reparti tuttavia si ricorre
Febbraio in commissioni affari morte ha trovato maggiore furore alle più inusuali strategie per
costituzionali che rende ancora più ideologico. Probabilmente, in politica, e difendere il posticino al sole
chiaro l’assoluto disinteresse da parte per questo governo in particolare, la conquistato, innescando il
del governo attuale per le misure che cultura della vita si urla per le realtà tanto temuto conflitto fra
favoriscano il benessere di chi lavora. In esistenziali più disperate, ma deve indigenti che purtroppo
Italia le aziende con meno di 15 azzittirsi agevolmente quando con una nuoce in modo irrimediabile
dipendenti rappresentano oltre il 92% serie di proroghe (alcune delle quali già sulla sponda dei diritti dei
delle attività imprenditoriali. Questo citate nello scorso numero del lavoratori. Situazione
significa che l’emendamento prevede la giornalino) si deregolamentano la deprecabile, squallida in certi
più totale assenza di rappresentanza prevenzione e la sicurezza di milioni di frangenti,grottesca per i suoi
per milioni di lavoratori in materia di lavoratori. sviluppi e per le persone che
salute e sicurezza, e proprio nei luoghi Tutele negate perchè costose, perché quotidianamente ne sono
dove gli incidenti sono più frequenti. Un ingessano un certo tipo di impresa che coinvolte…dal responsabile di
colpo durissimo alla sicurezza senza fa competitività risparmiando sulla reparto al delegato d’area,
precedenti che trova collocazione nella salute dei lavoratori. Probabilmente chi sancendo di fatto la corsa
logica della definizione decreto mille lavora onestamente, in questo paese, individuale a privilegi esili e
proroghe, un decreto che nasce non per non merita pietà ne una presa di conseguentemente lo
disciplinare la sicurezza nei luoghi di coscienza che accusi chi attenta smantellamento di quella
lavoro ma per neutralizzare il Testo direttamente o indirettamente alla vita. solidarietà che è stata la base
per l’istituzione dello statuto
dei lavoratori. I metodi per
Incidente in tappezzeria. Dichiarato l’infortunio? insinuare il virus della guerra
tra poveri sono varie (ed
Uno degli sport più praticato dai caudillos in ferrari è fare pressione sui lavoratori eventuali): ad esempio
perché non dichiarino l’infortuni. La pratica, diffusa e taciuta grazie alla perenne raccolte di firme ai danni di un
ricattabilità dei lavoratori e alla distrazione di alcuni delegati sindacali, in alcuni collega che dissente dallo
periodi si è ridimensionata grazie alla maggiore attenzione da parte dei lavoratori status quo in uso, pregiudizi
che hanno denunciato queste pratiche da caporalato. riguardanti la vita privata di
Allora torniamo all’attacco con questa testimonianza un collega, ipotesi surreali su
invitando inoltre tutti i dipendenti che subisco un eventuale meritocrazia,
incidente durante al’orario di lavoro di aprire la normale insomma un latente stato di
pratica di infortunio. È un diritto che pagate, pertanto mobbing “istituzionalizzato”!
esercitatelo quando c’è bisogno. Chiediamo ai lavoratori di
Tappezzeria 6-2-08. Da quello che so una lavoratrice ha denunciare ogni forma di
subito un incidente sul lavoro. Taglio di una mano. discriminazione e molestia nei
La lavoratrice è stata accompagnata all’ospedale e tra i membri dell’equipe medica confronti dei colleghi,
ci sarebbe stato anche un funzionario della Ferrari. Uno dei cavalieri più languidi ed evitando di fare favori
eleganti. Pare che il cavaliere abbia fatto richiesta alla lavoratrice di non mettersi in all’azienda che è esperta ad
infortunio. Non si sa se con le buone o con le cattive. La cosa sicura è che la ragazza alimentare la disgregazione
è in malattia dopo un infortunio sul lavoro. del movimento dei lavoratori
(dalla Carrozzeria)
Nuove iniziative della Cgil dopo lo sciopero del 13 Febbraio

Nonostante la quasi totale disattenzione della stampa e A Roma si è rivendicata la cultura della solidarietà, la
delle televisioni sui motivi che hanno portato allo sciopero i cultura della dignità del lavoro che non accetta un modello
lavoratori del pubblico impiego e i metalmeccanici, la contrattuale firmato dalle sole Cisl e Uil che di fatto sta
manifestazione nazionale è riuscita. Non ci credevano i impedendo un confronto nei luoghi di lavoro sull’accordo
segretari di Cisl e Uil, non ci credeva il governo che separato. Il 13 febbraio è da considerarsi un capitolo
stupidamente si ostina a dichiarare cifre importante di una serie di iniziative della
riduttive sulla partecipazione alla Cgil, alcune delle quali continueranno
sciopero del 13 Febbraio. Le lavoratrici e nelle prossime settimane. Innanzi tutto in
i lavoratori, più determinati che mai, tutti i luoghi di lavoro la Cgil organizzerà
hanno sfilato lungo le vie della capitale assemblee per spiegare i motivi per cui
per ritrovarsi in una piazza S. Giovanni l’accordo sul modello contrattuale firmato
stracolma come accade solo durante il da Cisl e Uil limita i lavoratori dal punto di
concerto del primo maggio. Lavoratrici e vista democratico ed economico. Si
lavoratori, che nonostante le difficoltà prevede anche un referendum sul
economiche acuite dalla crisi in corso si modello contrattuale a cui potranno
sono sacrificati per rivendicare una partecipare tutti i lavoratori. Un modo per
politica contro la crisi più incisiva e dalla parte di chi è più affermare l’importanza della democrazia che Cisl e Uil
debole. Cittadini che pacificamente hanno detto non alla stanno mettendo da parte. Un percorso che porterà ad una
guerra tra poveri che vuole lavoratori pubblici contro grande manifestazione prevista per il 4 aprile a Roma. Lì
provati, giovani contro vecchi, precari contro garantiti, confluiranno le realtà del paese che non vedono la politica
italiani contro migranti, uomini contro donne. come dirigismo e sudditanza.

Non si può dire sempre si!!!


L’era dei figuranti
Mi riferisco agli accordi firmati senza
Se qualcuno si sta chiedendo cosa succeda all’interno del reparto in cui nemmeno un ripensamento, nessun
lavora, fra i vari spostamenti, cambi mansione, lavoratori che un giorno ritegno e nessuno scrupolo, loro
prima ci sono ed il giorno dopo non ci sono più, la risposta è semplice: firmano e basta. Bonanni e Angeletti
l’azienda sta strumentalizzando la crisi per decidere chi “merita” o meno non sono stati capaci nemmeno di
rifiutare l’invito a cena del cavaliere.
di lavorare e di lavorare in questo o in quel reparto. Tutto ciò succede
Volevano forse sentire il brivido del
anche in gestione sportiva, dove gli interinali vengono lasciati a casa
lusso! Non hanno pensato
mese per mese per rimpiazzarli con lavoratori provenienti da altre aree minimamente a tutti quei lavoratori
della fabbrica. Approfondendo più il discorso si può dire che mentre il che li sostengono, ne se quello che
precariato una volta l’azienda lo gestiva come un modo per facevano era davvero a tutela dei loro
“formalizzare” l’ingresso in azienda ad un lavoratore, con tutto quello iscritti. Però, soprattutto, vorrei dire a
che comportava e cioè maggior sfruttamento delle risorse umane, meno questi rappresentanti sindacali che
aziende come la ferrari e molte altre
diritti e sudditanza psicologica, ora gli interinali, come anche i lavoratori
in Italia sentono la necessità di vederli
a tempo determinato sono visti come “zavorra”, cioè pezzi inutili in faccia direttamente nelle
dell’azienda che nel momento in cui si potrebbero ridurre i ritmi e assemblee in modo che i lavoratori
lavorare meglio, vengono gettati via. Ma in gestione sportiva non possano dirgli cosa pensano di quello
succede solo questo: succede che chi lo “merita” continua a fare che stanno facendo. Questi signori
straordinario, contravvenendo alle più elementari leggi sull’occupazione. dovrebbero spiegare agli operai
Una volta si diceva:”LAVORARE MENO, MA LAVORARE TUTTI”, oggi sempre più poveri ed ai precari le
ragioni di firmare contratti assurdi
invece si dice:” MENO MALE CHE ALMENO A ME LI FANNO FARE GLI
senza nemmeno consultare i
STRAORDINARI”. Come se non bastasse alcuni gruppi di lavoratori in lavoratori coinvolti, senza rispetto per
gestione sportiva sono sotto il codice di costo di altri reparti, per far le altre confederazioni più
“figurare” una riduzione plausibile delle spese nel settore addetto alla rappresentative(Cgil). Infine vorrei dire
F1. Nell’era dei figuranti tutto è possibile e c’è anche il caso che la gente ai compagni di lavoro di distaccarsi da
logiche sindacali che non condividono e di
reputi alcuni cambiamenti come la riduzione del personale, dei cambi di
riunirci in un solo grande sindacato che
mansione e gli addebiti strategici su codici di costo non rilevanti ai fini di
tuteli gli operai, senza divisioni
una strategia che tende ad eliminare la capacità di lavorare in modo dicendo basta con le cene ad Arcore
corretto. (dalla GES) (dalla Meccanica)

Interessi correlati