Sei sulla pagina 1di 5

COMUNITA DI PIUMAZZO

Telefono 059931208 Cell 3479466079 remoresca@yahoo.it Sito: www parrocchiapiumazzo ____________________________________________________________________________________

PASQUA 2012
Cari Parrocchiani, dopo il cammino di una bella Quaresima, sul tema battesimale della preghiera, scandito dal cartello di fianco allaltare: Ascolta, rifletti, rispondi, obbedisci, adora e licona della Trasfigurazione, ricordo della nostra vocazione divina: Dio si fatto uomo perch luomo diventi Dio, eccoci giunti alla festa della nostra rinascita, celebrazione della morte e risurrezione del Signore. Nel presentare il programma del Triduo Sacro, vogliamo guardare avanti al cammino di Aprile, gi protesi al Solenne Ottavario della Madonna della Provvidenza, eletto a meta grande dellanno presente. Fratelli miei, bello passare da una festa all'altra, passare da una orazione all'altra e, infine, da una celebrazione all'altra. vicino ora quel tempo che ci porta e ci fa conoscere un nuovo inizio, il giorno della santa Pasqua, nella quale il Signore si immolato. Dio che per noi istitu questa festa, ci concede anche di celebrarla ogni anno. Egli che, per la nostra salvezza consegn alla morte il Figlio suo, per lo stesso motivo ci fa dono di questa festivit che spicca nettamente fra le altre nel corso dell'anno. La celebrazione liturgica ci sostiene nelle afflizioni che incontriamo in questo mondo. Per mezzo di essa Dio ci accorda quella gioia della salvezza, che accresce la fraternit. Mediante l'azione sacramentale della festa, infatti, ci fonde in un'unica assemblea, ci unisce tutti spiritualmente e fa ritrovare vicini anche i lontani. La celebrazione della Chiesa ci offre il modo di pregare insieme e innalzare comunitariamente il nostro grazie a Dio. Questa anzi un'esigenza propria di ogni festa liturgica. un miracolo della bont di Dio quello di far sentire solidali nella celebrazione e fondere nell'unit della fede lontani e vicini, presenti e assenti. (S. Atanasio lettere Pasquali)

CONFESSIONI: Gioved, Venerd Sabato Santo, in chiesa, dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00

Gruppo di Preghiera e Servizio della Madonna della Provvidenza


Alla vigilia della Festa della Annunciazione di Maria, 25 Marzo 2012, tradizionalmente legata al nostro Santuario, annunciamo la costituzione di un Gruppo di Preghiera e Servizio della Madonna della Provvidenza. Quattro sono i suoi fini: 1. Coltivare la propria fede personale specialmente in ordine alla devozione a Maria 2. Collaborare nella cura del Santuario della Provvidenza 3. Preparare con solennit lOttavario di Maggio. 4. Pregare per lunit delle famiglie. Esisteva anticamente la Pia Unione della Madonna della Provvidenza. La riprendiamo con una finalit similare, aperti alle prospettive delloggi. Identica la Madonna, con le sue grazie, nuovi i problemi e le possibilit. LOttavario non pi la festa di un tempo, che coinvolgeva numeri plebiscitari di presenze alle processioni; ma il suo essere riferimento per tutta Piumazzo non viene meno e abbiamo il compito di coltivare tale identit profonda. Senza nostalgie del passato, forti di una tradizione importante, viva pi che mai nella sostanza. Alla crisi di fede e partecipazione, non basta rispondere col riempire lOttavario di cose; giunto il momento di una svolta di qualit, un rinnovamento, che vada al senso delle cose, alla loro dimensione vera e quindi educativa, di crescita e redenzione delluomo. Cominciamo col vivere la Pasqua in una dimensione mariana: il mistero che contempleremo quello di Maria sotto la Croce: in quel momento lei riceve il mandato e la grazia di essere la Madre dellumanit: Donna, ecco tuo figlio le dice Ges, indicando il discepolo. Per essere parte del Gruppo di Preghiera e Servizio occorre dare la propria adesione al parroco, magari col modulo posto sotto, impegnarsi a recitare ogni giorno 7 Ave Maria per lunit delle famiglie; versare la quota annuale di 10,00 a sostegno del Santuario; impegnarsi ad essere presenti alla Messa e al rosario durante lOttavario; partecipare alla riunione organizzativa, assumendo piccoli servizi; partecipare secondo possibilit a pellegrinaggi Mariani. Possono essere iscritti anche defunti, a modo di suffragio per le loro anime. Il modo migliore per preparare la festa a Maria confessarsi e comunicarsi a Pasqua, secondo il consiglio della Madre: fate quello che Lui vi dir. Andare da Ges, accogliere la trasformazione che opera in noi, cambiando lacqua dellafflizione nel vino della gioia.

Desidero far parte del Gruppo di Preghiera e Servizio

della Madonna della Provvidenza (2012)


Cognome _________________ Indirizzo _________________ Nome _______________

Telefono _______________

e mail

___________________

Pane e companatico
La Caritas parrocchiale assiste attualmente trenta famiglie, met di stranieri e met di italiani, per un complessivo numero di circa 110 persone, di Piumazzo, una volta alla settimana, con generi alimentari e indumenti. C collaborazione coi servizi sociali del Comune, che segnalano situazioni in difficolt, ma servizio e costi sono esclusivamente parrocchiali. I generi alimentari vengono dalle raccolte in chiesa, dal Banco Alimentare, cui accediamo una volta al mese, e da acquisti con le offerte dei parrocchiani. Aumentando il numero di chi chiede, sono cresciute i costi di approvvigionamento. Questo anno abbiamo gi speso pi di mille euro, per farina, tonno, latte, biscotti. I nostri incaricati sono delle formichine attentissime, quando c loccasione di un grosso acquisto ai supermercati, di generi di prima necessit, a prezzi vantaggiosi. Non un centesimo va sciupato. La povert diffusa e crescente. Non abbiamo la pretesa di rispondere a tutte le necessit: ci sono problemi di salute, di lavoro, di casa cui siamo completamente inadeguati. Quello che facciamo spesso una briciola, ma importa non lasciare solo chi nel bisogno. La necessit maggiore sempre quella delle persone e delle relazioni. Il gruppo Caritas piccolo e sarebbe aiutato dalla presenza di nuovi volontari, che diano la presenza e il tempo che possono: la vicinanza della comunit che conta. Cos gli assistiti, accanto alla sportina del mangiare, hanno diritto ad una amicizia vera, che esprima la dignit, la gioia di un incontro, che la situazione di povert non deve mortificare ma piuttosto esaltare. La povert anche un enorme ostacolo, per la vergogna, e quando per ragioni etniche, o di religione, appartieni ad unaltra cultura. La Caritas luogo vitale della parrocchia, non solo per quello che fa, che tantissimo, ma per quello che rappresenta, ora e per il futuro. I derelitti sono la gente del domani diceva Lucio Occasione senza ritorno, per costruire la pace e testimoniare la presenza di Cristo. Mettere la testa nel mondo dei poveri pericoloso: ti trovi avvolto in situazioni che non sospetti, in esposizioni che ti legano, in aiuti che creano pretese, forse conflitti. Ma il rischio di ogni rapporto profondo; con i poveri non c altra strada. Il frutto la realizzazione delle parole di Ges Avevo fame e mi avete dato mangiare ogni volta che avete fatto queste cose ai miei fratelli pi piccoli, lavete fatto a me. I poveri sono sacramento di Cristo, il modo di manifestarsi di Dio sulla terra. Come non lo accoglieremo, sperimentando come S. Francesco dopo il bacio al lebbroso, una pace insospettata, la gioia dello Spirito? Legoismo inferno, la carit paradiso. Caritas significa amore, cio dare prima di tutto del cuore, del tempo e della considerazione. E quando uno povero ci vuole anche un pezzo di pane e companatico. Perci ispira proporre liniziativa che segue: LE OFFERTE DELLA DOMENICA DI PASQUA SARANNO TUTTE PER LA CARITAS PARROCCHIALE PER AIUTARE I POVERI DI PIUMAZZO COMPRESO UN BEL UOVO DI CIOCCOLATO PER I BAMBINI

CAT & CHIS (MO)


Nel cammino del Catechismo, dopo un anno dedicato al Battesimo, con il disegno dellAcqua della vita al Ringraziamento, la Lampada della attesa in Avvento, e il Fiore della preghiera a Pasqua, ci prepariamo alla conclusione di questo anno bello, pieno di frutti. Siamo stati molto contenti e ringraziamo genitori e catechisti. Vogliamo prepararci al Gran Finale con la Festa del Catechismo il 27 Maggio che concluder con Maria questo anno 2011 2012. Processione con la Madonna, alle ore 8 dalla Capacella, o

prima per i pi svegli, e Gran Giochi dalle 16,30 in piazza e nel prato della parrocchia fino a sera. *** Domenica 15 Aprile aspettiamo i bimbi alle 9,30 in chiesa come al solito, per un catechismo senza cartella poi Messa alle 10,00 e Processione col S.S. Sacramento. Conclusione ore 11,20

SETTIMANA SANTA
DOMENICA 1 APRILE DOMENICA DELLE PALME
ORE 10,00: BENEDIZIONE DEGLI ULIVI ALLA MONTAGNOLA DELLASILO, PROCESSIONE PER VIA BATTISTI, VIA FILZI E VIA DEI MILLE. S. MESSA PRESIEDUTA DA DON GIULIO COSSARINI, CON LETTURA DELLA PASSIONE DI GESU ORE 16,00: CASA BEATA VERGINE DELLE GRAZIE: BREVE RITIRO SPIRITUALE GUIDATO DA DON ERNESTO TABELLINI SULLA SETTIMANA SANTA, SEGUE PREGHIERA IN CHIESA SULLA TOMBA DI SUOR ANANIA MARTEDI 3 APRILE ORE 20,30 LITURGIA PENITENZIALE COMUNITARIA A CASTELFRANCO EMILIA; PRESENZA DI TUTTI I SACERDOTI DELLA ZONA, PER LE CONFESSIONI. CONFESSIONI A PIUMAZZO GIOVEDI, VENERDI, SABATO SANTO 5 - 6 -7- APRILE: ORE 9,00 12,00 E ORE 15,00 18,00

5 APRILE GIOVEDI SANTO


ORE 20,30 SANTA MESSA IN COENA DOMINI LAVANDA DEI PIEDI, ADORAZIONE EUCARISTICA GUIDATA DAI GIOVANI

6 APRILE VENERDI SANTO (DIGIUNO E ASTINENZA)


ORE 15,00 VIA CRUCIS IN CHIESA ORE 20,30 LITURGIA DELLA PASSIONE ANIMATA DAL CORO CON LETTURE PASSIONE DEL SIGNORE, ADORAZIONE DELLA CROCE E SANTA COMUNIONE 7 APRILE SABATO SANTO CONFESSIONI TUTTO IL GIORNO ORE 14,30 BENEDIZIONE DELLE UOVA ORE 21,00 SOLENNE VEGLIA PASQUALE, CON LA BENEDIZIONE DEL FUOCO, DELLA LUCE, LEXULTET, LETTURA DELLA PAROLA DI DIO E IL RINNOVO DELLE PROMESSE BATTESIMALI. SANTA MESSA DELLA RESURREZIONE

DOMENICA 8 APRILE PASQUA DI RISURREZIONE


ORE 9,30 SANTA MESSA ORE 11,00 SANTA MESSA LUNEDI DI PASQUA O DELLANGELO ORE 10,00 SANTA MESSA ORE 16,00 SANTA MESSA ALLA MADONNA DELLA PROVVIDENZA

VENERDI E SABATO 13 -14 APRILE: ESPOSIZIONE EUCARISTICA 9,00-12,00 E 15,00-18.30 (MESSA) DOMENICA 15 APRILE: ORE 10,00 MESSA E PROCESSIONE DELLE QUARANTORE

I MAGGIO ORE 4,30 PELLEGRINAGGIO A PIEDI PIUMAZZO - SAN LUCA DOMENICA 6 MAGGIO GITA PELLEGRINAGGIO IN PULLMAN A BOBBIO E PIACENZA
SABATO 7 LUGLIO ORE 12,00 NELLA CATTEDRALE DI SANTIAGO DI COMPOSTELA IL CORO SAN GIACOMO DI PIUMAZZO CANTERA IN ONORE DELLAPOSTOLO ALLA MESSA DEL PELLEGRINO