Sei sulla pagina 1di 2

INTRODUZIONE

n punta di piedi, dopo essermi tolto le scarpe, con riverenza e timore, varco la soglia della Casa di Israele per ammirarne i tesori morali e spirituali contenuti nella Legge di Mos: i 613 precetti contenuti nel Pentateuco (la Torah) ed i Dieci Comandamenti (il Decalogo). Precetto significa norma, regola, il Pentateuco composto dai cinque libri attribuiti a Mos: Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio. Mi rendo conto che non sar un lavoro semplice, largomento pi grande delle mie capacit di studio, ma ho fiducia che altri (pi attrezzati di me) in seguito riprenderanno il mio studio arricchendolo e rendendolo comprensibile anche ai semplici, a persone di poche lettere, evitando perci il pi possibile paroloni. Lo scopo del presente lavoro quello di conoscere pi a fondo la ricchezza che il Cristianesimo ha ricevuto dallEbraismo, come un dono, poich ...a loro furono affidati gli oracoli di Dio (Romani. 3:2). Desidero aprire il grande tesoro di fede, morale, spiritualit, etica contenuti nei 613 precetti. Invoco laiuto del Signore Dio su questo lavoro affinch mi guidi, mi aiuti e mi consigli. I 613 precetti furono ordinati dal grande Rabbino Maimonide, detto anche Rambam, vissuto nel dodicesimo secolo (1135-1204). Fece un enorme lavoro al termine del quale i precetti furono divisi in due grandi categorie: Precetti positivi, 248, che corrisponde al numero delle membra del corpo umano, Precetti negativi, 365, secondo i giorni dellanno solare. Va da s che quelli positivi sono quelli da osservare, fare, mentre quelli negativi sono azioni da NON fare. Occorre dire che attualmente lEbreo osservante non in grado di praticare tutti i precetti per almeno tre importanti motivi. Primo motivo: il Secondo Tempio di Gerusalemme stato distrutto dai Romani nellanno 70 d.C. ed tuttora da ricostruire. Quindi tutti i precetti che riguardano il sacerdozio ed il servizio al Santuario non sono praticabili. Secondo motivo: il nuovo Stato di Israele ha una struttura democratica, non teocratica: di conseguenza molti precetti non possono essere praticati. Terzo motivo: alcuni precetti sono specifici, riguardano la nomina di un re, oppure la distruzione della stirpe di Amalek, oppure il trattamento dello schiavo pagano, oppure lo schiavo o la schiava ebrei. Altri precetti riguardano doni agricoli per i poveri (spighe cadute, resti di uve). Precetti che nella situazione attuale non sono praticabili. Ed allora, dei 248 precetti Positivi quanti sono attualmente necessari, e quindi restano praticabili. Secondo il Rabbino Moise Levy, sono attuabili soltanto 60 precetti positivi (sessanta), (dal libro le 613 Mitzwot-Ed. Lamed). In seguito, ne daremo lelenco. Dei 365 precetti negativi (cose da NON fare) sono praticabili quelli distinti nella lista col simbolo . Parleremo del Patto di Yaveh (Dio) con No, poi di quello con Mos (il Patto di Sion), del Nuovo Patto di Ges, stipulato nellultima Pasqua (Santa Cena) ovvero la notte in cui Ges fu tradito. Parleremo della distruzione del Secondo Tempio e della formazione del Cristianesimo dei gentili e del Cristianesimo degli Ebrei messianici. Chi scrive ritiene che questo volume possa essere utile per gli insegnanti biblici e per coloro che amano la Sacra Scrittura.