Sei sulla pagina 1di 3

Solbiate Olona, 21 Dicembre 2012

L' Associazione Iniziativa 21058 offre un piccolo dono nella speranza che il 2013 possa essere finalmente l'anno in cui l'Italia ricominci a vedere una concreta prospettiva di crescita cos da guardare al futuro con speranza.

Lucio G.Ghioldi Presidente Associazione Culturale Iniziativa 21058

Sites:
http://sites.google.com/site/iniziativa21058/ http://iniziativa21058.tumblr.com/ http://flavors.me/iniziativa21058

Social Network: Blog: http://www.iniziativa21058.blogspot.com/ Facebook: Iniziativa Ventunozerocinquantotto Twitter: https://twitter.com/iniziativa21058 Barcamp:
http://barcampsolbiateolona.blogspot.it/

Mail: iniziativa21058@gmail.com Documents:


http://www.scribd.com/iniziativa21058 http://www.slideshare.net/iniziativa21058

La casa di Olgiate
In quel tempo era ancora vivo il piccolo Tonino nella casa alta sul cavalcavia. Io la vedevo, la casa, dallautostrada, ignorando te e lui: non mi balzava il cuore come adesso. Lignoranza mia occultava lavvenire, il fildi ferro del domani, l giunti, si troncava. Ventrai molti anni dopo (il bimbo era morto da tanto, susurrando mi duole per te mamma), conobbi lorto, il giardiniere, il tuo boudoir di diciottenne, disammobiliato, limpronta appena visibile di un cerchio sul muro-lo specchio-, e non potevo parlare. Tra quelle stanze una parte alitante di te mi bastava. Il trillo del tuo cardellino pi tardi si spense allombra del giglio rosso da me lasciato. Famelico delle tue tracce mi affaccio su rettangoli di verze, su cespugli di dalie impolverate, e il vecchio custode mi segue, pi inebetito di me nei corridoi, nel solaio mentre dal basso giunge un crepitare isocrono di macchine, ma non bava daria nellafa. Cos i destini sannodano, mia tigre, e intanto tu Dietro le lenti affumicate spii nugoli pigri e sullOlona putrido lefflorescenza dei disinfestanti. Si snodano i destini. Mai da me intraveduta, la tua casa friulana ora sallarga nel desiderio, laia dove incontro al futuro

irruppe la tua infanzia, e gi volava.

di Eugenio Montale
Tratta dal libro: "La casa di Olgiate e altre poesie, edito dalla casa editrice Mondadori.

La casa di Olgiate citata nella poesia di Montale era una bella villa a due piani, tipica costruzione lombarda di fine ottocento: due piani ed un sottotetto per la servit. Era ubicata accanto al cavalcavia dell'autostrada Milano Varese, e venne demolita negli anni 70. Conosciuta in passato come Villa De Fernex, dal nome dei proprietari che vi abitarono fino al 1936, fu acquistata nel 1939 da Antonio Tognella, industriale tessile di grande livello, che vi abit con la famiglia fino agli anni 50.

Oggi sopra l autostrada Milano Varese e sul viadotto della Pedemontana si potrebbe costruire un nuovo impianto fotovoltaico

come quello che copre il tunnel ferroviario sulla tratta ad alta velocit Amsterdam-Parigi. L'impianto il frutto di un accordo tra Enfinity, contractor belga specializzato in rinnovabili e Infrabel, il gestore dell'infrastruttura ferroviaria nazionale, in aggiunta ai comuni di Schloten a Brasschaat attraversati dal tunnel. Un esempio riuscito di collaborazione pubblico-privato. Creata per proteggere i treni dalla caduta degli alberi senza danneggiare l'ecosistema, la galleria ha oggi un ulteriore valore aggiunto ambientale perch produce energia pulita. Siamo convinti che questo possa essere il futuro del fotovoltaico in Europa: l'installazione dei pannelli su superfici di strutture esistenti che non vanno a deturpare il paesaggio. Sulla copertura del tunnel, di una lunghezza di 3,4 chilometri, appoggiano 16.000 pannelli monocristallini Jinko Solar della potenza di 245 Wp. Complessivamente la superficie fotovoltaica misura 27.830 mq per una potenza di picco installata pari a 3,92 MWp. Ogni anno l'impianto sar in grado di produrre 3.300 MWh, l'equivalente del consumo elettrico medio annuo di 950 famiglie.. L'investimento complessivo stato di 15,7 milioni di euro e la realizzazione dell'impianto ha richiesto circa due mesi. Prima dell'inizio dei lavori, sono stati condotti appositi studi sull'impatto della forza del vento e delle vibrazioni sui pannelli causate dai treni di passaggio. I lavori sono stati ultimati in dicembre ma, dopo l'allacciamento in rete, per la reale entrata in funzione stato necessario aspettare i primi di giugno. Ora l'impianto funzionante ed in grado di evitare l'emissione di circa 2.400 tonnellate di CO2 su base annua. Nel giro di 20 anni il tunnel solare risparmier all'ambiente 47.300 tonnellate di anidride carbonica.

Iniziativa 21058 sostiene il Progetto Ecomuseo della Valle Olona