Sei sulla pagina 1di 93

Guida all'uso del software

InRoads - Bentley
Politecnico di Milano DIIAR Infrastrutture Viarie
arch. Paola Villani
Giugno 2011

Sommario
PREMESSA................................................................................................................................................. 7
1.

I PRINCIPALI COMANDI..................................................................................................................... 7
1.1 INPUT .................................................................................................................................................. 7
COMANDI PER GESTIRE LE GRAFICA ............................................................................................................. 8
SELEZIONE ................................................................................................................................................ 8
Tools / Selection / Element Selection ............................................................................................... 8
CONFIGURAZIONE ...................................................................................................................................... 9
Workspace / Configuration................................................................................................................ 9
DISEGNI TRIDIMENSIONALI........................................................................................................................... 9
VISUALIZZAZIONE (ZOOM , ROTAZIONI VISTE, PAN)........................................................................................ 10
View / Presentation / Display Style ................................................................................................. 10
View / Presentation / Change View Display Style........................................................................... 10
DWG Wireframe (di default) ..........................................................................................................................10
Filled Hidden Line .........................................................................................................................................10
Hidden Line ..................................................................................................................................................10
Illustration.....................................................................................................................................................10
Illustration With Shadows ..............................................................................................................................10
Model Transparency .....................................................................................................................................10
Monochrome ................................................................................................................................................10
Monochrome with Shadows ..........................................................................................................................10
Smooth ........................................................................................................................................................10
Smooth with Shadows ..................................................................................................................................10
Transparent..................................................................................................................................................10
Transparent with Shadows............................................................................................................................10
Wireframe ....................................................................................................................................................10

View / Presentation / View Rotation / Rotate View ......................................................................... 10


NOTE GENERALI PER L OPERATIVIT .......................................................................................................... 12
COMANDI PER IL DISEGNO ......................................................................................................................... 12
PUNTI ............................................................................................................................................... 12
T OOLS / CIVIL GEOMETRY/ HORIZONTAL GEOMETRY / POINTS / POINT.......................................................... 12
Active Point ..................................................................................................................................................13
Point(s) Between ..........................................................................................................................................13
Point on element...........................................................................................................................................13
Point at Intersection ......................................................................................................................................13
Point along Element......................................................................................................................................13
Point at Distance Along.................................................................................................................................13

LINEE, ARCHI E CERCHI ................................................................................................................. 14


T OOLS / BASE GEOMETRY / LINEAR ELEMENTS .......................................................................................... 14
SmartLine.....................................................................................................................................................14
Line ..............................................................................................................................................................14
Stream Line String ........................................................................................................................................14
Freehand Sketch ..........................................................................................................................................14
Stream Curve ...............................................................................................................................................14
Angle Bisector ..............................................................................................................................................14
Minimum Distance Line.................................................................................................................................14
Line at Active Angle ......................................................................................................................................14

SUPERFICI ....................................................................................................................................... 15
APPLICATIONS / INROADS GROUP / FILE / IMPORT / SURFACES ................................................................... 16
SURFACES / T RIANGULATE SURFACE......................................................................................................... 16
Random Features .........................................................................................................................................16
Range Points................................................................................................................................................16
Triangles ......................................................................................................................................................16

APPLICATIONS / INROADS GROUP / FILE / IMPORT / SURFACES / DEM......................................................... 17


VIEW / SURFACE / .................................................................................................................................... 17
Perimeter .....................................................................................................................................................17
Triangles ......................................................................................................................................................17
Contours ......................................................................................................................................................17
Label Contours .............................................................................................................................................17
Features.......................................................................................................................................................18
Components.................................................................................................................................................18
Annotate Feature..........................................................................................................................................18

Surface Elevations........................................................................................................................................18
Slope Vectors ...............................................................................................................................................18

VISUALIZZAZIONE TRIDIMENSIONALE .......................................................................................................... 18


Update 3D/Plan Surface Display ..................................................................................................... 18
2.

IMPOSTAZIONI GENERALI PER INROADS E PRINCIPALI COMANDI .......................................... 19


Set Project Defaults ......................................................................................................................... 19
*.RWK ..................................................................................................................................................... 19
RWK.................................................................................................................................................. 19
ALG C:\.\.\prova.alg................................................................................................................................19

*.ALG ...................................................................................................................................................... 19
*.DTM ...................................................................................................................................................... 19
*.XIN ....................................................................................................................................................... 19
*.ITL ....................................................................................................................................................... 19
*.IRD ....................................................................................................................................................... 19
NOTE PER LUTILIZZO DI INROADS ....................................................................................................... 21
IMPOSTAZIONI GENERALI ...................................................................................................................... 22
INROADS GROUPS / FILE / PROJECT OPTIONS ............................................................................................ 22
UNITS........................................................................................................................................................ 22
Format .............................................................................................................................................. 22
Station..........................................................................................................................................................22
Angular.........................................................................................................................................................22
Slope............................................................................................................................................................22

Tolerances ....................................................................................................................................... 22
Factors ............................................................................................................................................. 22
Sight Distance.................................................................................................................................. 22
Geometry.......................................................................................................................................... 22
Abbreviations................................................................................................................................... 22
Precisions ........................................................................................................................................ 22
Elevation ......................................................................................................................................................22
Angular.........................................................................................................................................................22
Aspect..........................................................................................................................................................23
Slope............................................................................................................................................................23
Linear...........................................................................................................................................................23
Station..........................................................................................................................................................23
Hectares.......................................................................................................................................................23
Area Units ....................................................................................................................................................23
Cubic Units...................................................................................................................................................23
Scale............................................................................................................................................................23

PUNTI........................................................................................................................................................ 23
T OOLS / CIVIL GEOMETRY/ HORIZONTAL GEOMETRY / POINTS / POINT.......................................................... 23
T OOLS / POINTS CLOUD / POINT CLOUDS ................................................................................................... 23
Point Clouds .................................................................................................................................................23

ACCUDRAW ............................................................................................................................................. 24
View Rotation / Dhinamyc .............................................................................................................................24

TRACCIATO PLANIMETRICO .................................................................................................................. 24


APPLICATIONS / INROADS GROUP / GEOMETRY / ACTIVE GEOMETRY .......................................................... 24
Horizontal Alignment....................................................................................................................... 24
T RACCIATO PER PUNTI .............................................................................................................................. 25
Geometry / COGO Point / New ........................................................................................................ 25
Geometry / COGO Point / Edit......................................................................................................... 25
GEOMETRY / HORIZONTAL CURVE SET / T ABLE EDITOR .............................................................................. 26
PC
PI
CC
PT
TS
SC

point of curvature.................................................................................................................................26
point of intersection..............................................................................................................................26
center of curvature...............................................................................................................................26
point of tangency .................................................................................................................................26
tangent to spiral...................................................................................................................................26
spiral to curve ......................................................................................................................................26

CS curve to spiral ......................................................................................................................................26


ST spiral to tangent...................................................................................................................................26
SPI spiral point of intersection.....................................................................................................................26
PCC point of compound curvature ................................................................................................................26
PRC point of reverse curvature ....................................................................................................................26
SS spiral spiral..........................................................................................................................................26
POB point of beginning ................................................................................................................................26
POE point of ending ....................................................................................................................................26
Events..........................................................................................................................................................26
Station Equations..........................................................................................................................................26

Geometry / Horizontal Curve Set / Delete PI ................................................................................... 26


Geometry / View Geometry / View Horizontal Annotation.............................................................. 26
GEOMETRY / LOCATE ............................................................................................................................... 26
FILE / IMPORT / GEOMETRY ....................................................................................................................... 27
Geometry / Horizontal Element / Check Integrity ............................................................................................27

GEOMETRY / LOCATE I NTERSECTION ......................................................................................................... 27


Fit Curve ......................................................................................................................................................27
Radius 1.......................................................................................................................................................27
Radius..........................................................................................................................................................27
Length..........................................................................................................................................................27
Length Lock..................................................................................................................................................27
Angle............................................................................................................................................................28
Angle Lock ...................................................................................................................................................28
Constant.......................................................................................................................................................28
Constant Lock ..............................................................................................................................................28
P ..................................................................................................................................................................28
P Lock..........................................................................................................................................................28
K ..................................................................................................................................................................28
Xs ................................................................................................................................................................28
Ys ................................................................................................................................................................28
Long Tangent ...............................................................................................................................................28
Short Tangent...............................................................................................................................................28
Long Chord ..................................................................................................................................................28
Curve Calculator...........................................................................................................................................28

HORIZONTAL DESIGN CHECKS.TXT ............................................................................................................ 29


DEFINE HORIZONTAL CURVE SET......................................................................................................... 29
GEOMETRY / HORIZONTAL CURVE SET................................................................................................ 29
Known PI Coordinates ..................................................................................................................................29
Direction and Distance from Previous PI........................................................................................................29
Direction and Distance from Next PI ..............................................................................................................29
Directions from Previous and Next PIs...........................................................................................................29
Distances from Previous and Next PIs...........................................................................................................29

PUNTI DI TANGENZA E RACCORDO .............................................................................................................. 30


Direction Back / Ahead..................................................................................................................................30
Length Back / Ahead.....................................................................................................................................30
Point Name ..................................................................................................................................................30
Northing / Easting .........................................................................................................................................30
Horizontal Curve...........................................................................................................................................30
Leading Transition ........................................................................................................................................30
Radius 1.......................................................................................................................................................30
Compound Transition....................................................................................................................................30
Radius 2.......................................................................................................................................................30
Rate Calculator.............................................................................................................................................30
Design Speed...............................................................................................................................................31
Friction Factor ..............................................................................................................................................31
Running Speed.............................................................................................................................................31
Design Calculator .........................................................................................................................................31
Curve Calculator...........................................................................................................................................31

VIEW GEOMETRY / HORIZONTAL ANNOTATION ............................................................................................ 31


VIEW GEOMETRY / CURVE SET ANNOTATION .............................................................................................. 31
HORIZONTAL ELEMENT ............................................................................................................................. 32
Add Fixed Line..............................................................................................................................................32
Add Floating Line..........................................................................................................................................32
Add Free Line ...............................................................................................................................................32
Add Fixed Curve...........................................................................................................................................32

Add Floating Curve .......................................................................................................................................32


Add Free Curve ............................................................................................................................................32
Define Spiral.................................................................................................................................................32
Connect Elements ........................................................................................................................................32
Cut Element .................................................................................................................................................32
Join Element.................................................................................................................................................32
Move Element ..............................................................................................................................................32
Copy Element...............................................................................................................................................32
Add Fixed Element .......................................................................................................................................32
Edit Element .................................................................................................................................................32
Delete Element .............................................................................................................................................32
Check Integrity .............................................................................................................................................32

RAPPRESENTAZIONE DELLE PROGRESSIVE ................................................................................................. 33


GEOMETRY / STATIONING ......................................................................................................................... 33
NOTA IMPORTANTE PER IL DISEGNO DEI TRACCIATI PLANIMETRICI ED ALTIMETRICI........................................... 33
Existing ........................................................................................................................................................34
Proposed......................................................................................................................................................34
Station..........................................................................................................................................................34
Curvature .....................................................................................................................................................34
Vertical Alignment.........................................................................................................................................34
Station Delta.................................................................................................................................................34
Station Number ............................................................................................................................................34
Cut Depth.....................................................................................................................................................34
Fill Height .....................................................................................................................................................34
Deflection Angle............................................................................................................................................34
Grade and Distance ......................................................................................................................................34
Vertical Ordinate...........................................................................................................................................34
Horizontal Slew.............................................................................................................................................34
Cant Alignment .............................................................................................................................................34
Maximun Speed............................................................................................................................................34
Sight Distance ..............................................................................................................................................34
Horizontal Cardinal .......................................................................................................................................34
Vertical Cardinal ...........................................................................................................................................34
Left Rail........................................................................................................................................................34
Right Rail......................................................................................................................................................34
Cumulative Station........................................................................................................................................34
Vertical Slew.................................................................................................................................................34

T RACCIATO PLANIMETRICO: LINEE, CURVE, RACCORDI E CLOTOIDI ................................................................ 35


Geometry / Simplified Horizontal Element / Setting ....................................................................... 35
VERIFICA DEL TRACCIATO ......................................................................................................................... 35
Horizontal Element > Join Element................................................................................................. 35
Horizontal Element > Check Integrity ............................................................................................. 35
PROGRESSIVE CHILOMETRICHE........................................................................................................... 36
Review Horizontal Alignment.......................................................................................................... 36
PROFILI................................................................................................................................................... 36
EVALUATION............................................................................................................................................ 36
Evaluation / Profile .......................................................................................................................... 36
Create Profile................................................................................................................................................36
Annotate Profile ............................................................................................................................................36
Annotate Feature in Profile............................................................................................................................36
Update Profile...............................................................................................................................................36
Add Surface to Profile ...................................................................................................................................37
Profile to Surface ..........................................................................................................................................37
Points to Profile ............................................................................................................................................37
Survey Points to Profile .................................................................................................................................37
Alignments to Profile .....................................................................................................................................37
Rename to Profile Set ...................................................................................................................................37

Evaluation / Cross Section .............................................................................................................. 37


Cross Section ...............................................................................................................................................37
Cross Section Report....................................................................................................................................37
Cross Section Viewer....................................................................................................................................37
Place Feature in Cross Section .....................................................................................................................37
Add Surface to Cross Section........................................................................................................................37
Cross Section to Surface ..............................................................................................................................37
Rename Cross Section Set ...........................................................................................................................37

Evaluation / Volume......................................................................................................................... 37

Triangle Volume............................................................................................................................................37
Triangle Volume by Station ...........................................................................................................................37
Grid Volume .................................................................................................................................................37

Evaluation / Surface Area ................................................................................................................ 37


EVALUATION / SURFACE AREA .................................................................................................................. 38
3.

METODOLOGIA PER IL DISEGNO DI STRADE............................................................................... 39


IMPOSTAZIONI DI SISTEMA ......................................................................................................................... 40
STRUTTURA DEI FILE PER LA PROGETTAZIONE STRADALE ............................................................................. 41
IMPOSTAZIONI PREDEFINITE DEL PROGETTO ................................................................................................ 42
AVVERTENZE PER LA VERSIONE EDUCATIONAL ........................................................................................... 43
IMPORTARE LA CARTOGRAFIA ................................................................................................................... 44
ATTRIBUZIONE DELL APPROPRIATA FEATURE ............................................................................................. 45
T RIANGOLARE E VISUALIZZARE LA SUPERFICIE ........................................................................................... 46
CREAZIONE DEL PROGETTO GEOMETRICO ................................................................................................... 48
NOTA IMPORTANTE PER IL DISEGNO DEI TRACCIATI PLANIMETRICI ED ALTIMETRICI........................................... 50
T RACCIAMENTO PLANIMETRICO ................................................................................................................. 51
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per vertici .....................................................................53
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi .................................................................55
Controllo di integrit ......................................................................................................................................61
Definizione della Progressiva Iniziale.............................................................................................................62

DISEGNO DEL PROFILO DI LAVORO ............................................................................................................. 63


T RACCIAMENTO ALTIMETRICO ................................................................................................................... 66
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per vertici .....................................................................67
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi .................................................................70
Controllo di integrit ......................................................................................................................................74
Dal profilo di lavoro al disegno finale..............................................................................................................75

SEZIONI DI RIFERIMENTO ........................................................................................................................... 77


MODELLAZIONE SOLIDO ........................................................................................................................... 79
DISEGNO SEZIONI TRASVERSALI ................................................................................................................ 87
FASE DI STAMPA ...................................................................................................................................... 92

PREMESSA
Questa Guida all'uso del software InRoads - Bentley organizzata in tre differenti
capitoli:
- il primo capitolo fa riferimento ai comandi del programma Microstation InRoads,
- il secondo consiste in una veloce presentazione delle impostazioni generali e dei
principali comandi e delle funzioni necessarie alla realizzazione di un progetto
stradale,
- il terzo capitolo illustra la specifica metodologia per il disegno di strade con il
modulo applicativo InRoads.
Si consiglia una prima veloce lettura per la comprensione della strutturazione
generale del software e uno studio molto pi approfondito per tutti coloro che non
abbiano ancora maturato esperienze di CAD.
1.

I PRINCIPALI COMANDI

1.1 Input
Possiamo fornire a Microstation InRoads tutti i comandi di disegno nelle consuete
modalit ma bene evidenziare come:
- nella maggior parte delle opzioni specifiche di InRoads si possano far
leggere (e quindi trascrivere) in automatico le coordinate dei punti soltanto
quando nelle finestre di pop-up appare il simbolo a stella qui a fianco
riportato;
- attraverso la tastiera si possono comunque digitare coordinate, gradi,
lunghezze, tolleranze e tutto quanto viene solitamente richiesto nello spazio di
interfaccia utente ma bene rammentare che per molti comandi i nomi degli
elementi sono fondamentali, e senza dichiarare per essi unopportuna
denominazione sar impossibile procedere;
- diversamente da altri CAD molti comandi devono essere preceduti dalla
selezione degli elementi per i quali si richiede una certa funzione;
- si pu verificare la presenza di quanto disegnato nel menu InRoads posto di
default in basso a sinistra come finestra flottante: per ogni tipologia verranno
indicati quanti siano gli elementi presenti nel disegno. Esempio per le superfici:
avremo allinterno delle Surfaces di default, tutte quelle da noi create, quindi
terreno, tracciato geometrico, profili, scarpate, ecc. mentre nella parte di destra
delle finestra flottante vi saranno le caratteristiche di questi elementi creati
(numero vertici, superfici triangolate, ecc.);
- il menu funzionale (denominato Tasks) posto in alto a sinistra dello schermo
serve a richiamare i principali comandi ad icona ma stante la possibilit di
modificarne costantemente lordine di visualizzazione - in questa Guida alluso si
far riferimento prevalentemente ai comandi riportati nei menu a tendina di
InRoads (menu identico e ripetuto sia nella finestra flottante in basso a sinistra,
sia nel menu a tendina in alto) e per ogni comando sar dichiarata la posizione
nel formato comando / sottocomando / funzione :
- possibile visualizzare tutte le funzioni di disegno e visualizzazione attraverso la
personalizzazione dei comandi a icona;
- attraverso il tasto destro del mouse si effettua l'accesso a svariati e
fondamentali comandi mentre con il tasto di sinistra si possono selezionare e
costruire tutte le entit di disegno, definite in questo software Element. Un
doppio click con il tasto di sinistra del mouse equivale ad una conferma.

Comandi per gestire le grafica


La linea di comandi di utilit posta in alto identifica alcune funzioni fondamentali per
l'ottimale visualizzazione del disegno: tramite le diverse icone si pu ottenere
qualsiasi rotazione zoom e/o spostamento dell'oggetto.
E' possibile utilizzare sino a otto finestre di visualizzazione, identificabili con un
numero posto nella riga in basso.
Selezione

Come in altri software di disegno possibile visualizzare


alcune entit in modo automatico, dichiarandone la
selezione di tutte le entit appartenenti ad un certo
piano di lavoro (Level) oppure con determinate
caratteristiche (colore, spessore linee, ecc.).
Linsieme dei comandi per la selezione o deselezione
quello della finestra attivabile con il Tasks apposito e qui
riportata: da qui si accede a tutte le opzioni di selezione
(per elementi, piani di lavoro, classificazione, ecc.).
Vi sono molteplici possibilit per selezionare gli elementi
attraverso le opzioni attivabili con la funzione
Tools / Selection / Element Selection
ed una delle pi efficaci, in disegni complessi come quelli per la progettazione
stradale, certamente quella relativa alla selezione multipla di tutti gli elementi che
appartengono ad un determinato Level (comandi posti nellExtended Setting in
figura ed attivabile cliccando sulla freccia nera).
Le entit in stato di non selezionabilit [quindi per le quali stato posto un Disable
Handles] sono ugualmente visualizzate ma per esse non saranno presenti i punti di
manipolazione (in una linea quindi non saranno visualizzati i punti di inizio e fine).
Questo comando utilissimo ed solitamente sempre attivo e in primo piano nello
spazio della finestra di visualizzazione. Pu essere richiamato anche dalla riga del
menu di sinistra (Tasks).
Ad esempio, qualora si vogliano selezionare tutti i punti quotati di una superficie, si
dovr soltanto selezionare il piano di lavoro sul quale sono stati collocati e quindi
licona Select Handles.

Configurazione
Possono essere preventivamente verificati i parametri di configurazione che sono
comunque tutti definibili attraverso il comando
Workspace / Configuration

Disegni tridimensionali
Diversamente da altri CAD Microstation genera file bidimensionali o tridimensionali.
InRoads pu lavorare soltanto in ambiente 3D e quindi occorre verificare che
limpostazione generale sia quella corretta. Per vedere in quale spazio di lavoro si
sta operando si pu andare su File / New e verificare nella finestra in calce che per
Seed sia impostato un seed3d.dgn.
Qualora si disponga di un file bidimensionale si pu renderlo tridimensionale con il
seguente metodo:
- esportare il file in formato .dwg
- creare un nuovo file con il comando File / New ponendo nella finestra in calce
seed3d.dgn
- importare il file che era stato precedentemente esportato in formato .dwg
- a questo punto il file sar un disegno tridimensionale (su seed3d.dgn)
Questo procedimento fondamentale poich nella versione Educational di default i
file sono tutti impostati come bidimensionali.

Visualizzazione (zoom, rotazioni viste, pan)

Uno dei menu ad icona pi importanti quello qui riportato e posto in alto nello
schermo sopra ogni finestra di visualizzazione. Con questi comandi possono essere
attivate tutte le opzioni qui brevemente riassunte:
View / Presentation / Display Style
primo comando a sinistra, permette di scegliere quale visualizzazione adottare sia
in termini di rappresentazione a colori degli oggetti, sia per quanto riguarda la
visualizzazione complessiva (schermo, aree di menu, testi, quote ed altro):
View / Presentation / Change View Display Style
collocato come secondo comando a sinistra, determina la tipologia
visualizzazione per ogni elemento o superficie: le modalit sono le seguenti

di

DWG Wireframe (di default)


Filled Hidden Line
Hidden Line
Illustration
Illustration With Shadows
Model Transparency
Monochrome
Monochrome with Shadows
Smooth
Smooth with Shadows
Transparent
Transparent with Shadows
Wireframe
View / Presentation / View Rotation / Rotate View
nona icona da sinistra, consente la rotazione bidimensionale e tridimensionale (con
possibilit di animazione). Il Display Style un comando del tutto personalizzabile
selezionando la lente di ingrandimento posta a lato

10

Con il Display Style si possono creare anche nuove modalit di visualizzazione.

11

Note generali per loperativit


E' fondamentale comprendere la complessa articolazione dei comandi presenti nei
vari menu: possiamo comunque inizialmente sintetizzare la sostanziale differenza
rilevabile nella sequenza di alcune funzioni di disegno variabile in relazione allo
spazio nel quale si sta disegnando, spazio che non discende tanto, come in altri
software dalla specifica finestra bidimensionale o tridimensionale nel quale sono
stati attivati, quanto dal fatto di aver dichiarato in quale spazio si stia effettivamente
operando (sottocomando Set Active).
Qualora si riscontrassero difficolt o impossibilit di inserimento di alcuni elementi di
disegno sar sufficiente verificare l'esatta impostazione dello spazio di lavoro
corrente.
Per quanto attiene i comandi di visualizzazione pu accadere di essere in una
condizione di visualizzazione dello spazio tridimensionale nel momento stesso in
cui si cerca di attivare un menu (o un particolare comando) attivo solo nella
bidimensione o viceversa. Bisogna quindi prestare molta attenzione ai comandi
evidenziati in basso sul monitor nella riga orizzontale delle opzioni di
visualizzazione e funzioni attive.
Lusuale finestra di dialogo presente in molti software, opzionale e si visualizza
soltanto dichiarandolo con il tasto sinistro del mouse nella riga in basso (comando
Open Message Center).
InRoads un applicativo specifico suddiviso in moduli: in questa Guida allUso
saranno trattate tutte le funzioni pi frequentemente utilizzate per lo svolgimento
delle tesine per la progettazione dei tracciati stradali: vi sono altre funzioni per i
tracciati ferroviari ma non saranno qui esplorate. Tutte queste funzioni sono
caratteristiche di InRoads e sebbene per certi versi similmente denominate, non
sono del tutto analoghe a quelle dei comandi standard di Microstation.
Ogni entit creata viene memorizzata attraverso un nome simbolico, identificativo,
eventualmente rinominabile.
Comandi per il disegno
Per creare qualsiasi figura geometrica fondamentale impostare inizialmente la
matrice dei punti su cui la figura stessa andr ad appoggiarsi:
PUNTI
I punti noti (quotati, fiduciali, IGM, ecc.) possono essere inseriti con il comando
Tools / Civil Geometry/ Horizontal Geometry / Points / Point
Ed in questo caso, come gi ribadito, ogni elemento pu essere identificato da un
identificativo e una struttura di appartenenza (Feature): occorre attivare / disattivare
il comando per lappartenza dellelemento alla Feature. Di default i punti sono
denominati PT.
Per linserimento di tutti gli altri punti si pu invece procedere con il comando
12

Tools / Base Geometry / Point


Active Point
attraverso le coordinate x,y,z (0,0,0) oppure lusuale
posizionamento e digitazione del punto
Point(s) Between
serie di punti equidistanti tra due elementi (linee, ecc.)
Point on element
proiezione di un punto su un elemento
Point at Intersection
proiezione/intersezione di due elementi
Point along Element
su figure geometriche gi create
Point at Distance Along
(punti equidistanti in serie) attraverso la misurazione di
spazi predefiniti (delta x, y o z).
Per i tracciati stradali ad ogni punto dovr necessariamente essere associato
un nome o un codice unitamente ad alcune note (si veda anche la sezione
Tracciato Planimetrico e la denominazione dei punti del tracciato).
Qualora si vogliano modificare le coordinate di un punto lo si pu selezionare e
quindi procedere con il comando Element Information.
Le coordinate sono riportate sia come stringa
immodificabile x,y,z su una sola riga ove i
numeri sono separati da virgole sia su tre
diverse righe (per la x, la y e la z) ed pertanto
possibile inserire le coordinate del punto
soltanto nelle singole rispettive righe x, y o z.

I punti per default sono quasi invisibili: creare un


apposito Level prima di iniziare ad inserirli,
modificando sul Level lo spessore del tratto
grafico e il colore.

13

LINEE, ARCHI E CERCHI


Questi elementi possono essere tracciati attraverso i comandi presenti nel menu
Tools / Base Geometry / Linear Elements
Gli archi e i cerchi sono considerati Linear Elements ed i comandi, tutti posti dopo
il termine Place oppure Construct, sono i seguenti (esempio Place SmartLine)
SmartLine
linee o archi (o cerchi) per i quali occorre indicare gli
opportuni parametri. Per le linee: lunghezza ed angolo.
Per gli archi: i tre punti (gli archi sono disegnati con verso
antiorario). I cerchi sono archi particolari di 360;
Line
linea parallele, perpendicolari a un elemento oppure
ottenute dall'intersecarsi di due piani predefiniti;
Stream Line String
polilinea costituita da molteplici tratti lineari; InRoads
disegna cos le isoipse (collocate di default nel Level
Ex_Minor Contours e Ex_Major Contours)
Freehand Sketch
schizzo;
Stream Curve
curva definita dai cosiddetti punti di controllo. Il nome
completo del comando infatti Point or Stream Curve.
Curva composta da archi continui raccordati in tangenza
e curvatura;
Angle Bisector
bisettrice calcolata identificando tre punti (un vertice, il
punto ove passer la bisettrice, il secondo vertice). Il
nome completo del comando Construct Angle Bisector;
Minimum Distance Line
la linea di minima distanza (ovvero la perpendicolare) tra
due elementi. Si indica il primo elemento, poi il secondo
e, come terzo punto, il verso del raccordo.
Line at Active Angle
due opzioni: From Point disegna la normale uscente
definito langolo. To Point disegna la perpendicolare da
un ideale segmento che congiunga due elementi: si
indica il primo elemento, poi il secondo. Pu essere
impostato sia langolo sia la lunghezza del segmento.

14

Esistono linee standard e linee di costruzione (infinite) molto utili per alcuni tipi di
disegni.
E' possibile cancellare qualsiasi oggetto creato attraverso i comandi del
menu che riportano la dicitura (element) Delete oppure procedere
direttamente con licona a lato (ma si pu ricorrere anche allusuale tasto
Canc o Delete sulla tastiera).
E' possibile cancellare elementi del disegno non direttamente visualizzati, ma gi
selezionati attraverso la semplice descrizione dell'oggetto da cancellare tramite
l'IDENTIFIER dell'entit (o delle entit) costituenti. E' possibile anche cancellare
molteplici entit selezionabili a video attraverso una finestra di contenimento
denominata Fence (recinto) attivabile dal menu Tasks: questa cancella le entit che
si trovano anche solo parzialmente racchiuse all'interno di essa.

SUPERFICI
Vi sono molteplici tipologie di superfici ma quella che possibile considerare come
l'unit di base per ogni tipo di superficie la SHAPE e quando si procede con la
triangolazione dei punti quotati sul terreno si ottengono molteplici SHAPE.
Occorre segnalare come per il software InRoads sia di fondamentale importanza la
presenza di superfici triangolate ed alcune funzioni, ad esempio quelle per il
disegno dei profili, non possano essere attivate senza il preventivo calcolo di
queste.
Una SHAPE si appoggia su tre segmenti e se questa forma fosse appoggiata su
archi o linee, tipo Stream Curve (curve multiarco), sarebbe assai pi complessa da
calcolare.
Una SHAPE modificabile attraverso il sistema dei poli di Beziers: questo metodo
non consente per delle deformazioni localizzate.
Una volta realizzata una superficie composta da svariate SHAPE possibile
allungarla per un verso qualsiasi (o pi versi) mantenendo le condizioni di tangenza
al bordo. Attraverso i comandi presenti nei menu Superfici possono comunque
essere realizzate tutte le superfici complesse.
Poich per lutilizzo del software InRoads non occorre conoscere tutte le tipologie di
superfici presenti in un CAD tridimensionale avanzato, in questo specifico Manuale
dUso e nellallegata Guida allUso di InRoads, saranno elencati soltanto i comandi
fondamentali per la realizzazione delle superfici necessarie alla realizzazione di un
progetto stradale.

15

La prima superficie che deve obbligatoriamente essere creata quella del


terreno.
Vi sono svariate possibilit per importare le superfici ma prima importante sapere
che:
- qualora si importi un disegno da altri CAD (molteplici i formati accettati) il fatto
che una superficie venga visualizzata a video non significa che questa superficie
sia stata accettata come tale da InRoads. Le operazioni quindi devono sempre
essere due:
- importare prima la superficie oppure i punti quotati che la determinano;
- effettuare la triangolazione.
Qualora si disponga di un disegno realizzato con altri CAD sar sufficiente
procedere con limportazione del piano di lavoro sul quale i punti che la definiscono
giacciono.
Il comando per eseguire questa operazione il seguente
Applications / InRoads Group / File / Import / Surfaces
Per importare i punti quotati procedere con il comando Import
a) identificare con un nome la superficie che si vuole creare (es. Terreno)
b) scegliere lopzione di caricamento (caricare le entit dal Level)
c) scegliere il livello dal quale importare i punti (es. level Punti)
d) scrivere il nome della Feature dei punti che verr creata (es. Punti Quotati)
e) selezionare come stile Punti Quotati
f) selezionare come tipo di entit Random
g) Apply
La superficie verr creata ed i punti importati.
A questo punto occorre necessariamente effettuare una Triangolazione
Surfaces / Triangulate Surface
La superficie cos realizzata risulter composta dalle seguenti entit di disegno:
Random Features
punti quotati importati in modo random
Range Points
punti di vertice che delimitano la superficie,
Triangles
singole Shape triangolari create proprio con il comando
di triangolazione,
(tutte e tre oppure soltanto uno dei primi due e le facce triangolari).

16

Qualora non si disponga di alcun disegno ma soltanto dei punti quotati della
superficie, la superficie dovr essere descritta come di seguito riportato
;
;
File: C:\InRoads Data\esercizio\Default1.txt
;
Date: luned 20 giugno 2011 10:33:55
; Surface Name: Default1
; Surface Desc:
; Point Type: Random
;
Format: Easting, Northing, Elevation
; Pen Order: One then Zeroes
;
3033,650
3021,130
291,080
3022,010
2992,660
289,620
3028,260
3009,380
291,080
;

senza alcuna indicazione alla riga di chiusura del file

E, dopo aver importato la superficie con il comando


Applications / InRoads Group / File / Import / Surfaces / DEM
ove DEM lacronimo di Digital Elevation Model si dovr procedere con la
triangolazione della stessa.
La denominazione comunque fondamentale: ad esempio non si potr importare
alcuna superficie con il comando Import Surfaces / DEM qualora non sia stata
dichiarata la Feature corrispondente.
La superficie potr essere salvata con il comando Create attivabile con il tasto
destro del mouse nel menu ad albero presente nella finestra flottante InRoads, e
sar visualizzabile sia attraverso il comando Triangle / (tasto sinistro del mouse)
Display oppure attraverso il comando del menu a scomparsa
View / Surface /
con le seguenti molteplici opzioni di visualizzazione:
Perimeter
superficie visualizzata tramite il solo contorno (opzione utile ad
esempio nel caso della definizione dei contorni catastali)
Triangles
triangolazioni tra i punti quotati. Le nuove superfici triangolari
denominate SHAPE sono posizionate di default sul piano
(Level) TRIANGLE
Contours
curve di livello
Label Contours
riporta sul disegno in formato testuale le quote delle curve di
livello

17

Features
crea le superfici tra gli elementi selezionati. E possibile
determinare le triangolazioni per punti e stabilire il verso di
orientamento delle superfici. Attenzione, non lasciare
assolutamente il comando di default automatico poich
spesso il risultato sar una superficie accartocciata.
Selezionare un orientamento tra quelli proposti: nord, sud, est,
ovest. Vi sono grandi differenze tra i risultati ottenibili con Point
e Multipoint
Components
rappresentazione della superficie tramite SHAPE multiple
Annotate Feature
comando utile per collocare note relative al disegno. Tramite il
filtro si seleziona Features e tipo di informazione (elevazione,
punti singolari, ecc.)
Surface Elevations
riporta la z per tutti i punti di vertice delle triangolazioni e delle
superfici. Qualora sia evidenziato il solo perimetro i punti di
vertice sono rappresentati su di esso.
Slope Vectors
(gradiente) al centro di ogni superficie disegna un vettore
orientato sul versante del terreno e riporta la direzione (in
coordinate angolari) e la pendenza ( in percentuale). La stessa
opzione per singoli punti o superfici deve essere attivata con i
comandi
Single Point
Riporta la quota di ogni punto appartenente alla superficie
(SHAPE)

Visualizzazione tridimensionale
La visualizzazione tridimensionale sar resa dalla creazione di SHAPE (campite a
colori o wire frame) attraverso il comando
Update 3D/Plan Surface Display

18

2.

Impostazioni generali per InRoads e principali comandi

Prima di lanciare InRoads occorre verificare che il pc sul quale si lavora sia impostato con
lo standard anglosassone per i decimali ( il punto come separatore dei decimali e la virgola
per identificare le migliaia). Da Windows (XP, Vista o Seven) accedere al Pannello di
Controllo, andare su Opzioni Internazionali e della lingua e selezionare Personalizza
impostando Separatore decimale con il punto e Simbolo raggruppamento cifre con la
virgola.
Set Project Defaults
Un file in formato Microstation un file .dgn. Occorre prestare molta attenzione quando si
apre un file .dgn e posizionarsi nello specifico comando Open .dgn e non generici CAD file
(.dgn, .dwg, .dxf).
Lorganizzazione delle cartelle di lavoro nel software InRoads vincolata e discende dal
fatto che ogni progetto costituito sia da precise impostazioni sia da un insieme di
tracciati, superfici, sezioni. I seguenti file devono necessariamente essere presenti:
*.rwk
file di progetto, nel quale InRoads riporta i nomi dei file di progetto
E un file strutturato cos
RWK
ALG C:\.\.\prova.alg
DTM C:\.\.\prova.dtm
XIN C:\.\.\prova.xin
ITL C:\.\.\prova.itl
IRD C:\.\.\prova.ird
*.alg
progetto geometrico ( tracciati plano altimetrici)
*.dtm
superfici (sar presente un file per ogni superficie)
*.xin
preferenze e standard grafici per InRoads
*.itl
libreria delle sezioni tipo
*.ird
modellazione (presenta unit di misura imperiali nella versione
Educational : possibile ovviare a questo disattivando il flag sul
comando Setting / Locks / Unit

19

A questi possono aggiungersi ulteriori file, ad esempio:


*.txt

allegati

*.dat

strutture di drenaggio

*.idf

dati relativi alle precipitazioni

*.txt

sezioni per opere darte (ponti)

*.dft

note per il disegno tecnico

*.mdb

costi dei singoli elementi

*.spf

opzioni specifiche per il modello

Tutti i file citati, fondamentali per lutilizzo dellapplicativo InRoads, sono apribili o
salvabili soltanto nel sottomenu Application / InRoads/ File con i classici Open,
Save o Save As. Il menu di sinistra di Microstation salva i formati .dgn ma
comunque, chiudendo lapplicativo viene posta la domanda se si desiderino salvare
le superfici e i profili geometrici creati nel corso della sessione di disegno.
Nella versione Educational i file lasciati aperti dopo oltre unora di
inoperativit si autocancellano: si pu ovviare a questo deselezionando lopzione
di salvataggio automatico dei file in Project Options / General / Autosaved file
every = 5000 (impostare un numero elevatissimo di minuti)
Aprendo un file in formato .dgn le singole componenti fondamentali per
proseguire nel lavoro non sono attive anche se nelle singole viste ne viene
riportato il disegno. Occorre quindi necessariamente importare i file delle
superfici (.dtm) e dei tracciati (.alg) precedentemente salvati.

20

Note per lutilizzo di InRoads


Nei programmi Bentley molti comandi specifici si attivano selezionando la funzione mentre
al contempo si schiaccia il tasto destro del mouse. Esempio: per la gestione dei piani di
lavoro (Level) si accede ad un sottomen appunto con il tasto destro del mouse (solo con
il tasto destro si potr rendere attivo un level, rinominarlo, ecc.)
Sebbene siano importanti i piani di lavoro occorre sapere che molti comandi di InRoads
creano e denominano automaticamente il piano relativo: ad esempio, quando si procede
con il disegno dei profili plano-altimetrici il piano (Level) Profile verr creato
automaticamente.
Prima di passare alla descrizione puntuale dei comandi presenti nel software InRoads
bene rammentare come la sequenza delle operazioni fondamentali debba essere la
seguente:
- importazione dei punti quotati
- triangolazione ed eventuale rappresentazione delle curve di livello
- disegno e definizione del tracciato stradale (rettifili e curve)
- disegno delle sezioni
- calcolo delle rotazioni delle sezioni stradali
- disegno del profilo
- analisi del profilo (quote terreno, livellette, raccordi altimetrici)
- calcolo delle sezioni nere
- definizione e applicazione delle sezioni tipo per ogni progressiva chilometrica
- definizione della zona di spianamento
- definizione delle scarpate (triangolazione del fondo cava)
- calcolo dei volumi
- quota delle sezioni
- definizione delle elementi per il computo

21

Impostazioni generali
Attraverso il comando
InRoads Groups / File / Project Options
possibile dichiarare tutte le informazioni che costituiranno la base del progetto:
dal sistema metrico alle unit di misura sino alla denominazione delle progressive
chilometriche o alla determinazione dellaltezza sul piano stradale dellocchio del
conducente (posta di default nel software InRoads pari a 1,08 metri)
Units
sistema metrico decimale o inglese
Format
Station
progressive chilometriche che possono essere riportate come
ssss.sss
ss+ss.sss
s+sss.sss.
Angular
angoli nei seguenti formati: ddd.ddd (gradi decimali) oppure
ddd^mm'ss.s" (gradi, minuti, secondi).
Slope
pendenza espressa come percentuale o come rapporto
Tolerances
Factors
Fattori di scala per i testi, le celle e le linee
Sight Distance
Geometry
Abbreviations
denominazione delle progressive e dei punti noti
Precisions
determina in numero di posizioni decimali per quanto riguarda
Elevation
elevazione
Angular
coordinate angolari e direzione
22

Aspect
direzione angolare espressa in gradi decimali o gradi, minuti e
secondi. Un angolo di aspetto uguale a zero indica il Nord. Un
angolo orientato in direzione est, avr un aspetto pari a 90.0 (o
90 ^ 00'00 ").
Slope
pendenza
Linear
elementi lineari
Station
progressive chilometriche
Hectares
ettari
Area Units
unit di misura delle aree
Cubic Units
unit di misura dei volumi
Scale
fattori di scala

Punti
I punti noti (quotati, fiduciali, IGM, ecc.) possono essere inseriti con i seguenti
comandi con il gi visto comando
Tools / Civil Geometry/ Horizontal Geometry / Points / Point
E in questo caso tutti i punti saranno denominati progressivamente nellordine di
rappresentazione (PT1, PT2, PTn) oppure con il comando
Tools / Points Cloud / Point Clouds
Point Clouds
Una nuvola di punti un file di dati che riporta linsieme
delle X, Y e Z che caratterizzano la superficie. I formati
supportati ed importabili sono molteplici . POD BIN CL3,
FLS (Arcview), FWS, LAS, PTG, PTS, PTX 3DD, RDB,
RXP, RSP o il Generic Text XYZ (o TXT)ma poi devono
necessariamente essere trasformati in POD, unico
formato di file utilizzabile. Nuvola di punti che pu essere
inclusa (Attach) nellelenco dei punti gi esistenti.
23

Ad ogni punto dovr comunque essere associato un nome, un codice oppure


alcune note (si veda anche la sezione Tracciato Planimetrico e la denominazione
dei punti del tracciato).
La denominazione degli elementi comunque fondamentale per il disegno di
un progetto stradale.

AccuDraw
Per disegnare nello spazio tridimensionale generalmente pi semplice visualizzare il
modello in una vista dinamica
View Rotation / Dhinamyc
AccuDraw, poich vincola automaticamente i punti al piano di disegno attivo,
indipendentemente dall'orientamento della vista corrente, consente di disegnare gli
elementi come se si utilizzassero le viste ortogonali standard.
Una volta attivato Accudraw digitare una P da tastiera per procedere con la nuova
localizzazione delle coordinate di riferimento in modalit X,Y,Z.
Digitare RQ per ruotare le stesse sullasse (Z se in Top View).
Tracciato planimetrico
Prima di disegnare qualsiasi tracciato oppure designarne un insieme di elementi come
facenti parte occorre SEMPRE selezionare il piano geometrico attivo con il comando
Applications / InRoads Group / Geometry / Active Geometry
Si pu anche accedere dal menu nella finestra dellapplicativo InRoad e selezionare Set
Active con il tasto destro del mouse.
Dopo aver dichiarato su quale dei seguenti piani si intende lavorare
Geometry Project
Horizontal Alignment
Vertical Alignment
si potr procedere con tutte le usuali funzioni di disegno.
E necessario attribuire un nome al tracciato planimetrico, nome che sar indicato nel
campo Description assegnandogli anche un appropriato Style.
Uno dei limiti della versione Educational legato al fatto che molteplici comandi accettano
come input soltanto tracciati denominati Default.alg: possibile ovviare allinconveniente
denominando in modo corretto ogni tracciato in uso e quindi farne una copia, nella stessa
24

directory di lavoro. Oppure creare molteplici directory per ogni ipotesi di progetto e salvare
in queste tutti i diversi tracciati e i relativi altri file.
In linea generale bene rammentare come in tutti i software parametrici ogni elemento
abbia sempre uno specifico nome al quale vengono associati riferimenti e misure.
I nomi per molti elementi sono definiti come Seed (serie o classificazione) associati ad un
numero identificativo solitamente progressivo. Per i punti abbiamo sempre di default
denominazioni del tipo PTn.
Il tracciato planimetrico viene sempre disegnato sul piano a quota zero e pu essere
disegnato per punti o per elementi.
Tracciato per punti
Qualora il tracciato sia definito da punti, altrimenti definiti Cogo Points (COrdinate
GeOmetry Points), ognuno di essi dovrebbe essere differentemente denominato
nellapposita finestra di interfaccia.
Il comando che permette di inserire i punti del
tracciato planimetrico
Geometry / COGO Point / New
Occorre inserire un nome, eventualmente una
descrizione, indicare le coordinate e poi
dichiarare Apply e quindi procedere con
linserimento di un ulteriore punto.
Pu essere modificato, ridenominato o mutarne
la z con il comando
Geometry / COGO Point / Edit
Un Cogo Point pu essere cancellato solo con il rispettivo Delete.

25

Il comando che permette di modificare il tracciato planimetrico attribuendo tutti i parametri


per linserimento delle curve ( primo raccordo di transizione, raggio, raccordo finale di
transizione)
Geometry / Horizontal Curve Set / Table Editor
PC
point of curvature
PI
point of intersection
CC
center of curvature
PT
point of tangency
TS
tangent to spiral
SC
spiral to curve
CS
curve to spiral
ST
spiral to tangent
SPI
spiral point of intersection
PCC
point of compound curvature
PRC
point of reverse curvature
SS
spiral spiral
POB
point of beginning
POE
point of ending
Events
Station Equations
Le progressive possono essere definite solo quando siano inseriti e denominati i punti o gli
elementi del tracciato.
Qualora accadesse di aver disegnato alcune progressive con parametri eccedenti (le
opzioni sono molteplici) e si intende disegnarne altre, le prime possono essere cancellate
con il comando
Geometry / Horizontal Curve Set / Delete PI
Dopo aver determinato le progressive si pu procedere con il comando
Geometry / View Geometry / View Horizontal Annotation
Con View Horizontal Annotation si possono inserire tutti i riferimenti relativi ai singoli
elementi costitutivi del tracciato (linee, curve, ecc.)
Qualora invece si intendano inserire prima i punti e poi stabilire gli elementi di raccordo tra
questi occorre procedere con il comando
Geometry / Locate

26

E possibile importare direttamente i punti che costituiscono un tracciato attraverso il


comando
File / Import / Geometry
Il file accettato deve avere estensione .ics ma si tratta di un usuale file di testo soltanto
ridenominato ed il formato deve essere il seguente
Project Name: Default
Description: .
Horizontal Alignment Name: Default
Description: ..
Style: Default
STATION
NORTHING
EASTING
Curve Set Type: No Curve
PI (progr.1 )
0+001,054 5034274,764 1451421,409

Curve Set Type: No Curve


PI (progr.2 )
0+002,710 5034275,494 1451422,895

Curve Set Type: No Curve


PI (progr.3 )
0+005,014 5034276,359 1451425,031

Dopo limportazione bene eseguire sempre una verifica con il comando


Geometry / Horizontal Element / Check Integrity
Nel listato di controllo si possono evidenziare i singoli tratti e fare in modo vengano
evidenziati nel disegno (comando Select).
Per quanto riguarda linserimento di tratti specifici si pu procedere con il comando
Geometry / Locate Intersection
Operando come di consueto nella finestra di interfaccia, indicando un nome per questo
specifico tratto compreso tra due punti.
Fit Curve
parametri di controllo della curva
Radius 1
lunghezza del primo raggio
Radius
lunghezza del secondo raggio per le curve composite
Length
lunghezza totale della spirale
Length Lock
lunghezza determinata
27

Angle
angolo al centro dell'arco spirale
Angle Lock
angolo determinato
Constant
parametro A
Constant Lock
parametro A fisso
P
tangenza al punto di curvatura
P Lock
Vincolo di tangenza al punto di curvatura
K
Parametro della normale uscente dal punto di curvatura
spostata rispetto allinnesto della Tangente - Spirale
Xs
Distanza della tangente dallinnesto della Spirale - Curva
Ys
Distanza della tangente dallinnesto della Spirale - Curva
Long Tangent
Lunghezza della tangente lunga
Short Tangent
Lunghezza della tangente corta
Long Chord
Lunghezza della corda

Nella finestra di interfaccia, con il comando


Curve Calculator
si possono inserire tutti i parametri di controllo della curva (raggio, lunghezza, corda,
tangenza, costante, ecc.)
Per mantenere un listato dei punti di controllo del tracciato occorre necessariamente
posizionarsi sulla denominazione dellelemento e, tramite il comando Details (tasto destro
del mouse), verificare che sia abilitata la scrittura, assicurandosi quindi che l'accesso al file
.txt sia Free (Read-Write), e salvare il listato nella directory di lavoro.
28

Le curve sono calcolate sulla base dei parametri indicati nel file
Horizontal Design Checks.txt
file opzionale e che eventualmente pu essere disattivato (assicurarsi di verificare che i
parametri nel file .txt abbiano il seguente formato
* DESIGN SPEED
* ------------ --------90.
.12
100.
.12
110.
.12
120.
.12
130.
.12

MAXIMUM E MAXIMUM F ROUNDED RADIUS


--------- -------------.13
255.
.12
328.
.11
414.
.09
540.
.08
665.

Define Horizontal Curve Set


Questo comando definisce le curve nel tracciato e consente di modificare eventualmente i
parametri delle curve esistenti nel tracciato orizzontale attivo.
Attraverso la finestra di interfaccia possibile indicare quali siano i parametri dei punti di
controllo. Qualora non siano presenti i punti di controllo necessari, devono essere inseriti
con i comandi Add PI e Insert PI del menu
Geometry / Horizontal Curve Set
Per default sono riportati i punti in ordine di inserimento: vi sono svariate modalit di
verifica dei punti di controllo e sono
Known PI Coordinates
Direction and Distance from Previous PI
Direction and Distance from Next PI
Directions from Previous and Next PIs
Distances from Previous and Next PIs

29

Punti di tangenza e raccordo


Direction Back / Ahead
Specifica la direzione del vertice della poligonale
Length Back / Ahead
Specifica la distanza del vertice della poligonale
Point Name
Specifica la denominazione del vertice della poligonale
Northing / Easting
Specifica le coordinate del vertice della poligonale
Horizontal Curve
Definisce le curve composite: spirale-curva-spirale (SCS)
oppure spirale-curva-spirale-curva-spirale(SCSCS).
Leading Transition
Definisce i raccordi per varie tipologie di curve: clotoidi,
parabole cubiche, ecc.
Radius 1
Specifica il raggio della curva orizzontale
Compound Transition
Specifica larco di transizione
Radius 2
Specifica il secondo raggio nelle curve composite
E possibile procedere (a destra nella finestra di interfaccia) con il comando
Rate Calculator
per il calcolo della sopraelevazione in curva e della rotazione della piattaforma stradale
Tra le opzioni che determinano la sopraelevazione che, insieme all'attrito laterale,
contraster la forza centrifuga, vi sono cinque tipologie AASHTO ( che differiscono nel
senso che ognuna di queste propone diverse soluzioni per attrito (F) e sopraelevazione
(E)) e tre metodi lineari (di cui il primo con 1 / R ed E = 0 identico al primo metodo
AASHTO mentre gli altri due si caratterizzano per 1 / R ed E = RC e per R ed E = RC).

30

Oltre a questi parametri dovr essere indicata la velocit di progetto dellarco stradale
Design Speed
quando si specifica una velocit di progetto,
InRoads determina automaticamente l'opportuno
fattore di attrito.
Friction Factor
specifica il massimo coefficiente di attrito. I valori
sono solitamente compresi nellintervallo 0,080,20. Il fattore di attrito predeterminato qualora
venga specificata la velocit di progetto.
Running Speed
Specifica la velocit di marcia, che in genere varia
tra l83% e il 100% della velocit di progetto.
Questo parametro viene utilizzato solo nei metodi
AASHTO 4 e 5.
E possibile (a destra nella finestra di interfaccia) impostare i parametri relativi alla velocit
di progetto, la E e la F e il raggio, oppure indicare in quale file formato .txt siano riportati
questi parametri. Il comando
Design Calculator
mentre con il comando
Curve Calculator
possibile vincolare il calcolo delle curve indicandone i consueti parametri (raggio, angolo,
tangente, corda, lunghezza, ecc.).
Una volta che sia stato ridisegnato il tracciato occorre nuovamente verificarne la
correttezza con il comando (tasto destro del mouse) Check Integrity.
Dopo aver disegnato il tracciolino possibile inserire riferimenti per ogni elemento
tracciato attraverso i comandi
View Geometry / Horizontal Annotation
View Geometry / Curve Set Annotation
Queste note giacciono sul piano zero e riportano lidentificativo (solitamente Pn), la
progressiva (Std = 0+000,00), langolo e le coordinate Nord ed Est.

31

Se usualmente si pu procedere con un tracciato disegnato indicando i punti (vertici)


altres possibile procedere con un tracciato per elementi con il comando
Horizontal Element
Add Fixed Line
Dato un punto, la direzione e la lunghezza del tracciato, si otterr una linea adagiata
sulla superficie del terreno
Add Floating Line
Add Free Line
Add Fixed Curve
Add Floating Curve
Add Free Curve
Define Spiral
Connect Elements
Cut Element
Join Element
Move Element
Copy Element
Add Fixed Element
Edit Element
Delete Element
Check Integrity

32

Review Horizontal Alignment

verifica i parametri del tracciato planimetrico.

I parametri evidenziati con questo comando sono relativi alle Curve o ai singoli
Elementi e sono :
POB
PI
Tangent Direction
Tangent Length
Rappresentazione delle progressive
Si pu procedere con la rappresentazione delle progressive attraverso il comando
Geometry / Stationing
E possono essere definiti tutti i parametri da riportare e la simbologia. Questo comando
pu impiegare anche qualche minuto in relazione sia allestensione del tracciato sia alla
numerosit delle informazioni che si vogliono rappresentare.
Nota importante per il disegno dei tracciati planimetrici ed altimetrici
E necessario porre il file Geometry Project (*. alg) in formato read-write per creare ogni
tracciato. Qualora il Geometry Project sia impostato come read-only (e cos di default),
non potr essere salvato alcun tracciato: per poter operare occorre collocarsi sulla
denominazione posta a destra nella finestra flottante di InRoads, sezione Geometry
Project, e disattivare read-only.

33

Di default in un Profilo possono essere riportati tutti i seguenti parametri


Existing
Proposed
Station
Curvature
Vertical Alignment
Station Delta
Station Number
Cut Depth
Fill Height
Deflection Angle
Grade and Distance
Vertical Ordinate
Horizontal Slew
Cant Alignment
Maximun Speed
Sight Distance
Horizontal Cardinal
Vertical Cardinal
Left Rail
Right Rail
Cumulative Station
Vertical Slew

34

Tracciato planimetrico: linee, curve, raccordi e clotoidi


Ogni tracciato pu essere realizzato facendo calcolare una retta di regressione da una
serie di punti (tracciato per punti) oppure elaborando un insieme di linee, archi o raccordi
(clotoidi o parabole cubiche) (tracciato per elementi).

Per inserire curve e raccordi selezionare


Geometry / Simplified Horizontal Element / Setting
e definire quindi la pendenza percentuale dei raccordi e il raggio della curva,
dichiarando in Design Calculator. la velocit di progetto. Si possono anche
prelevare i dati da un file in formato .txt (opzione Preferences).

Verifica del tracciato


Una volta disegnato il tracciato planimetrico occorre verificarne la contiguit degli elementi
che lo costituiscono selezionando
Horizontal Element > Join Element
per collegare tra loro le linee e gli archi che
compongono il tracciato complessivo.
Con il comando
Horizontal Element > Check Integrity
se ne verifica infine la correttezza: si aprir
una finestra di dialogo che permette di
modificare tutti i parametri del tracciato e
ridefinire eventualmente curve e punti di
raccordo.
Si possono aggiungere tratti anche approssimati e soltanto schizzati e poi farli ricalcolare.
Le progressive chilometriche sono indicate nella colonna Station @ Start
nel formato standard 0+000.000

35

Progressive chilometriche
Attraverso il comando
Review Horizontal Alignment
si possono visualizzare tutti i tratti delle progressive (queste dovrebbero
necessariamente essere denominate altrimenti i report indicheranno soltanto
POB (
) con otto spazi vuoti )
POB (nome) progressiva di inizio;
PI ( nome) intermedia
POE (nome) finale
Ogni progressiva oltre alle coordinate geometriche riporta i seguenti parametri:
Direzione della tangente espressa in coordinate angolari
Lunghezza della tangente

Profili
Da un punto di vista puramente teorico, in un software di modellazione solida parametrica
per elementi come InRoads, i profili non dovrebbero essere necessari mentre sono del
tutto necessarie le entit (superfici e tracciati) che lo determinano poich in assenza della
superficie del terreno o dei punti che lo caratterizzano non sarebbe assolutamente
possibile procedere: comunque fondamentale creare un profilo di lavoro volto alla
rappresentazione del tracciato stradale prima di iniziare la progettazione altimetrica
dellasse.
Per la rappresentazione dei profili occorre dichiarare che si intende lavorare sul
Geometry Project
e solo a questo punto si potr procedere con gli appropriati comandi del menu
Evaluation
Evaluation / Profile
Create Profile
Annotate Profile
Annotate Feature in Profile
Update Profile

36

Add Surface to Profile


Profile to Surface
Points to Profile
Survey Points to Profile
Alignments to Profile
Rename to Profile Set
Evaluation / Cross Section
Cross Section
Cross Section Report
Cross Section Viewer
Place Feature in Cross Section
Add Surface to Cross Section
Cross Section to Surface
Rename Cross Section Set
Evaluation / Volume
Triangle Volume
Triangle Volume by Station
Grid Volume
Evaluation / Surface Area

Prestare attenzione inoltre al seguente aspetto: quando si desidera effettuare linserimento


dei profili, occorre posizionarsi in una sola finestra e dichiarare il comando in quella
stessa. Il comando di generazione dei profili pu non dare un risultato immediato (molto
dipende dalla complessit della superficie e dei tracciati). Attendere con fiducia la
rappresentazione di quanto richiesto.

37

Nella versione Educational esiste un limite allutilizzo delle superfici (fondamentali


per creare tutti i profili): si deve ovviare a questo blocco procedendo come di
seguito descritto:
- creare o importare una superficie
- esportarla denominandola Default.dtm
- aprire la superficie ridenominata
Nella versione Educational esiste anche un limite allutilizzo dei tracciati (anchessi
fondamentali per creare tutti i profili): si deve ovviare a questo blocco procedendo
come di seguito descritto:
- creare o importare un tracciato
- esportarlo denominandolo Default.alg
- aprire il tracciato ridenominato

Indicazioni per il calcolo delle superfici


Per moltissimi comandi, anche quelli relativi al calcolo delle superfici, occorre selezionare
lentit per la quale si attiva il comando e questa selezione (a video) deve essere eseguita
prima del relativo comando.
Quindi per sapere ad esempio la dimensione (in ettari, kmq o mq) di una superficie
occorre prima selezionarla, poi andare sul comando
Evaluation / Surface Area
ed indicando anche lesatta denominazione della superficie selezionata si avr il risultato.

38

2011 Bentley Systems, Incorporated

39

1 | WWW.BENTLEY.COM

Impostazioni di sistema
Prima di lanciare InRoads occorre verificare che il pc sul quale si lavora sia impostato con lo standard
anglosassone per i decimali ( il punto come separatore dei decimali e la virgola per identificare le migliaia).
Da Windows (XP, Vista, Seven) accedere al Pannello di Controllo, andare su Opzioni Internazionali e della
lingua e selezionare Personalizza impostando Separatore decimale con il punto e Simbolo raggruppamento
cifre con la virgola.

2 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

40

Struttura dei file per la progettazione stradale


Creare una cartella per i file del progetto InRoads, ad esempio: c:\ProgettoStradale
Copiare in questa cartella il file delle preferenze IT_civil.xin

It_civil.xin

IT_Sezioni_Tipo_Stradali.itl

ed il file con le sezioni tipo italiane

IT_Sezioni_Tipo_Stradali.itl fondamentale per modellare il solido stradale.


I file che nel corso del lavoro dovranno essere presenti per InRoads sono:
*.alg il file che memorizza il progetto geometrico, ossia tutti i tracciati plano altimetrici
*.dtm il file che memorizza le superfici (un file per ogni superficie)
*.xin il file che memorizza le preferenze grafiche di InRoads, da cui dipendono tutti gli standard grafici
*.itl il file che memorizza la libreria delle sezioni tipo
*.ird il file che memorizza la modellazione
*.rwk il file di progetto, nel quale InRoads riporta i nomi di tutti i file che costituiscono il progetto (ossia tutti
i file *.alg, *.dtm, etc.)
In linea di massima lintero progetto stradale pu essere svolto usando i comandi di InRoads, accessibili dalla
finestra flottante di default in basso a sinistra

3 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

41

Impostazioni predefinite del progetto


File Set Project Default

Per facilitare il salvataggio ed il caricamento dei diversi


file di progetto, lutente pu definire tutti i percorsi di
ricerca dei file.
Selezionare File -> Project Defaults e indicare con
Browse la cartella ove si lavora.
Opzionalmente

definire

it_civil.xin

come

file

delle

preferenze di progetto (contiene gli stili da usare per il


progetto) e IT_Sezioni_Tipo_Stradali.itl come file con le
sezioni tipo di progetto.
Confermare con Apply

4 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

42

Avvertenze per la versione Educational


Uno dei limiti della versione Educational legato al fatto che molteplici comandi accettano come input soltanto
tracciati denominati Default.alg: possibile ovviare allinconveniente denominando in modo corretto ogni tracciato
in uso e quindi farne una copia, nella stessa directory di lavoro.
- Nella versione Educational esiste un limite allutilizzo delle superfici (fondamentali per creare tutti i profili): si deve
ovviare a questo blocco procedendo come di seguito descritto:
-

creare o importare una superficie

esportarla denominandola Default.dtm

aprire la superficie ridenominata

- Nella versione Educational esiste anche un limite allutilizzo dei tracciati (anchessi fondamentali per creare tutti i
profili): si deve ovviare a questo blocco procedendo come di seguito descritto:
-

creare o importare un tracciato

esportarlo denominandolo Default.alg

aprire il tracciato ridenominato

- Nella versione Educational il Template viene salvato in misure imperiali e non pare accettare i comandi di
conversione tra misure imperiali e sistema metrico: ovviare caricando immediatamente il file IT_civil.xin

- Nella versione Educational i file lasciati aperti dopo oltre unora di inoperativit divengono invisibili:
si pu ovviare a questo deselezionando lopzione di salvataggio automatico dei file in Project Options / General / Autosaved file every = 5000
(impostando un numero elevatissimo di minuti) oppure esportando il contenuto. Salvare con pi denominazioni tutti i file generati (.dtm, .alg, ..)
5 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

43

44

Aprire il file da importare (dgn, dwg, dxf, 3ds, .shp,


.mif). Importare le superfici oppure i tracciati.

Per le SUPERFICI procedere come illustrato:


- attribuire un nome alla superficie
- scegliere lopzione di caricamento e il livello dal
quale importare i punti (es. caricare le entit da
Layer/Level P0_PUNTI_QUOTATI)
- indicare lo stile della Feature che verr creata (es.
Rilevato)
poich le superfici sono definite per punti selezionare
come Point Type Random
Cliccare su Apply: i punti saranno importati e la
superficie creata
6 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

Importare la cartografia

45

Per completare limportazione della cartografia procedere


come descritto mutando lo stile della feature per tutte le
entit da importare (vedi elenco nellimmagine).
N.B. non necessario cambiare il nome della superficie in
quanto le nuove feature si aggiungeranno alla superficie
esistente.
Controllare nellarea Surface che la superficie creata
contenga punti e linee.
Salvare la superficie (cliccare col tasto destro sulla
superficie e selezionare Save As)

7 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

Attribuzione dellappropriata Feature

46

2011 Bentley Systems, Incorporated

Triangolare e Visualizzare la Superficie

Nella sezione Surfaces di InRoads cliccare con il tasto destro del mouse sul nome della superficie che si
desidera triangolare e selezionare Triangulate. Nella finestra flottante InRoads verr mostrato in Random
Features il numero dei punti e in Triangles il numero delle shape triangolari create.
Per visualizzare la superficie eseguire il comando Surface -> View Surface scegliendo lopzione di
visualizzazione.
Salvare la superficie. Per il disegno dei Profili InRoads accetta soltanto superfici
triangolate.

8 | WWW.BENTLEY.COM

47

La differenza di
visualizzazione non dipende
dal comando
Surface -> View Surface
bens dallopzione scelta nel
menu View - Presentation

9 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

Triangolare e Visualizzare la Superficie

Creazione del progetto geometrico

1. Allinterno dellarea
Attivit di InRoadssezione Geometry- fare
click con il tasto destro
sulla voce Geometry e
selezionare New...

2. Nella finestra New


selezionare come tipo
Geometry Project,
specificare il nome del
progetto (es. Progetto1)
e cliccare su Apply.

3. Sempre nella stessa


finestra selezionare
come Tipo Horizontal
Alignment, specificare
un nome (es. Asse1), e
poi cliccare su Apply

N.B. Ogni Geometry Project pu contenere un numero qualsiasi di assi planimetrici.


Ogni Horizontal Alignment pu contenere un numero qualsiasi di Vertical Alignment

10 | WWW.BENTLEY.COM

4. Selezionare poi il
Tipo Vertical Alignment
specificare un nome (es.
Vert1 Asse1) e poi
cliccare su Apply, poi
su Close

2011 Bentley Systems, Incorporated

48

Creazione del progetto geometrico

Larea di lavoro di InRoads adesso presenta la struttura ad albero del progetto geometrico.
Per salvare il progetto cliccare con il tasto destro su Progetto1 e selezionare Save As...; se sono state
definite le Impostazioni predefinite di progetto si aprir automaticamente la cartella che contiene tutti i
file *.alg
Assegnare un nome o accettare il nome Default e cliccare su Save.

11 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

49

Nota importante per il disegno dei tracciati planimetrici ed altimetrici

E necessario porre il file Geometry Project (*. alg) in formato read-write per creare ogni
tracciato. Qualora il Geometry Project sia impostato come read-only (e cos di default),
non potr essere salvato alcun tracciato: per poter operare occorre collocarsi sulla
denominazione posta a destra nella finestra flottante di InRoads, sezione Geometry
Project, e disattivare read-only.
Aprendo un file in formato .dgn le singole componenti fondamentali per proseguire nel
lavoro non sono attive anche se nelle singole viste ne viene riportato il disegno.
Occorre quindi necessariamente importare i file delle superfici (.dtm) precedentemente
salvate.

12 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

50

Tracciamento Planimetrico
Il tracciamento planimetrico in InRoads pu essere realizzato secondo due modalit:
- per vertici
- per elementi.
Nel tracciamento per vertici lutente inserisce ed edita i vertici della poligonale esterna e gestisce
linserimento delle transizioni in ingresso ed in uscita ed il raggio della curva con appositi strumenti
che permettono di completare lallineamento creato.
Nel tracciamento per elementi, lutente gestisce direttamente gli elementi rettifilo e circonferenza
collegati o meno da transizioni: esistono tre modi per specificare la geometria di un tracciato
convenzionale. In ciascuno di questi modi gli elementi possono essere fissi, flottanti o liberi.
Elemento fisso completamente descritto dalle informazioni geometriche utilizzate per la sua
definizione. Per esempio, una curva passante per tre punti distinti definita univocamente ed un
elemento fisso.
Elemento flottante pu essere posizionato solo se precede o segue un elemento fisso ed ha 2
gradi di libert (servono 2 parametri per definirlo). Ad esempio, un arco flottante pu essere definito
come arco passante per un punto e di raggio dato.
Elemento libero pu essere posizionato solo tra due elementi gi fissati e ha un solo grado di
libert. Per esempio, un arco libero pu essere definito assegnando il solo raggio.

13 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

51

Tracciamento Planimetrico

Comandi del tracciamento per vertici

14 | WWW.BENTLEY.COM

Comandi del tracciamento per elementi

2011 Bentley Systems, Incorporated

52

Tracciamento Planimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per vertici

Per aggiungere i vertici planimetrici al tracciato ATTIVO Asse1,


rendere attivo il tracciato (riconosciamo che il tracciato attivo
perch contrassegnato da un puntatore che appare come un quadrato
rosso)
Scegliere il comando Add PI e cliccare a video nel punto in cui si
desidera inserire il nuovo vertice. La successione di click permette di
creare la poligonale esterna del tracciato (vertici uniti da rettifili).
15 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

53

Tracciamento Planimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per vertici
2 - Al fine di completare gli allineamenti e quindi di inserire transizioni e circonferenze possibile
utilizzare uno dei seguenti comandi:

Table Editor: visualizza in forma tabellare tutti i vertici presenti e permette di inserire il
valore del parametro delle transizioni e del raggio della circonferenza

Define Curve: permette di selezionare lallineamento desiderato e di specificare il valore del


parametro delle transizioni e del raggio della circonferenza.

DEFINE CURVE

TABLE EDITOR

3 E sempre possibile editare gli elementi inseriti, modificare le transizioni ed il valore dei
raggi (utilizzando i comandi precedenti), spostare i vertici inseriti
inserire un nuovo vertice tra 2 vertici gi presenti
16 | WWW.BENTLEY.COM

cancellarli

2011 Bentley Systems, Incorporated

54

Tracciamento Planimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi

1 Selezionare per esempio il comando per inserire un rettifilo


fisso

Linterfaccia permette di definire la modalit di inserimento del


rettifilo e, in funzione di questo, si potranno digitare le
caratteristiche allinterno dei campi Punto 1 e Punto 2.
Cliccando invece su Apply sar possibile cliccare a video e
definire i punti di passaggio del rettifilo stesso.

17 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

55

Tracciamento Planimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi
2 Completare lallineamento inserendo
tra i due rettifili una

Free

Curve.
Immettere il valore del parametro delle
transizioni e del raggio della curva,
cliccare su Apply e procedere alla
selezione dei due rettifili tra i quali
inserire la curva.

18 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

56

Tracciamento Planimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi
3 Il comando Floating Curve

permette di

proseguire il tracciato inserendo direttamente


una curva (a destra se il valore del raggio
positivo, a sinistra se il valore negativo).
Linterfaccia permette di definire la modalit di
inserimento e il valore del parametro delle
transizioni e del raggio della curva.
Cliccando su Apply sar necessario selezionare
il rettifilo al quale ci si deve connettere; la
curva

flottante

rimane

agganciata

al

movimento del mouse ed quindi possibile


definire il punto finale.

19 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

57

Tracciamento Planimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi

4 Utilizzando sempre il comando Floating


Curve

sar possibile definire flessi e

continuit (policentriche).
Baster infatti richiamare lo stesso comando,
immettere

valori

della

(ennesima)

curva

selezionando

sempre

disponibile.

20 | WWW.BENTLEY.COM

seconda
proseguire

lultima

curva

2011 Bentley Systems, Incorporated

58

Tracciamento Planimetrico
Altri comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi
Il comando Delete Element

permette di eliminare

il singolo elemento selezionato o linsieme di


circonferenze e transizioni subordinate o tutti gli
elementi tra loro collegati

21 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

59

Tracciamento Planimetrico
Altri comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi
Il comando Edit Element

permette di modificare lelemento

selezionato.

Scegliere se modificare lelemento solo allinizio, solo alla fine o


su entrambi i punti e verificare la necessit di selezionare,
attraverso una delle opzioni in calce, Maintain Elements
Connectivity o Maintain Elements Connectivity with Minimum
Movement , al fine di conservare la connessione dellelemento
che si sta modificando con gli altri elementi.

22 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

60

Tracciamento Planimetrico
Controllo di integrit
Per InRoads un tracciato si definisce INTEGRO quando tutti gli elementi sono tra
di loro connessi, ossia non vi sono discontinuit; non necessario che gli
elementi siano contigui gli uni agli altri (nel senso: un tracciato di spezzate
comunque un tracciato integro).
InRoads accetta tracciati plano-altimetrici discontinui, ma lutente, in fase di
modellazione (applicazione della sezione tipo), dovr specificare su quale tratto
lavorare.
Per verificare lintegrit del tracciato andare nella finestra flottante cliccare con il
tasto destro del mouse sul nome dellasse attivo e scegliere Check Integrity...
Il comando evidenzier tutti gli elementi presenti nel tracciato e le loro
caratteristiche fondamentali; le colonne evidenziate in figura informeranno su
eventuali problemi di integrit nel tracciato. Utilizzando questo pannello anche
possibile eliminare un determinato elemento.

23 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

61

Tracciamento Planimetrico
Definizione della Progressiva Iniziale
Il comando permette di definire la
progressiva iniziale del tracciato
(positiva o negativa).
Per specificare la progressiva iniziale
immettere il valore nellapposito
campo e cliccare su Apply.

24 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

62

Disegno del profilo di lavoro


Prima di iniziare la progettazione altimetrica dellasse necessario procedere alla creazione del profilo di
lavoro in modo tale da visualizzare landamento del terreno al di sotto dellasse planimetrico e le fincature utili
in fase di progettazione.
Selezionare Evaluation -> Profile Create Profile selezionare la superficie da sezionare (Terreno) lasciando
tutte le impostazioni di default e cliccare su Apply; cliccare quindi per specificare il punto di inserimento del
disegno del profilo e poi chiudere il pannello.
Prestare attenzione al seguente aspetto: quando si desidera effettuare linserimento dei profili, occorre
posizionarsi in una sola finestra e dichiarare il comando in quella stessa. Il comando di generazione dei profili
pu non dare un risultato immediato (molto dipende dalla complessit della superficie e dei tracciati).
Attendere con fiducia la rappresentazione di quanto richiesto.

25 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

63

Disegno del profilo di lavoro


Selezionare Evaluation -> Profile -> Annotate Profile, osservare come un rettangolo bianco delimiti
ora il profilo precedentemente disegnato. Lasciare tutte le impostazioni di default e cliccare su Apply:
le fincature di lavoro saranno messe a video.

26 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

64

Disegno del profilo di lavoro


Molteplici sono i parametri che possono essere riportati nel profilo e devono essere scelti nella
finestra dellAnnotate Profile mentre nella sezione General si sar gi scelto il profilo sul quale
lavorare.

27 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

65

Tracciamento Altimetrico
A questo punto lutente pu iniziare il tracciamento
altimetrico che prevede, come per il tracciamento
planimetrico, due diverse modalit di lavoro: per
vertici e per elementi.
Nel tracciamento per vertici lutente inserisce e
modifica i vertici della poligonale esterna, gestendo
linserimento

dei

raccordi

verticali

circolari

parabolici con appositi strumenti che permettono di


completare lallineamento creato.
Elemento fisso quello completamente descritto dalle informazioni
geometriche utilizzate per la sua definizione. Per esempio, una
curva passante per tre punti distinti costituisce un elemento fisso in
quanto univocamente definita.
Elemento flottante quello che pu essere posizionato solo se
precede o segue un elemento fisso ed ha 2 gradi di libert.
Elemento libero quello che pu essere posizionato solo tra due
elementi gi fissati, e ha un solo grado di libert.

28 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

66

Tracciamento Altimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per vertici

Posizionarsi nella finestra flottante e dichiarare attivo un Vertical Alignement.


Aggiungere i vertici altimetrici al tracciato verticale ATTIVO Asse1: riconosceremo che il tracciato
attivo poich sar contrassegnato da un puntatore che appare a video con un quadrato rosso.
1 - Scegliere i comando Inserisci Vertice

e cliccare nel punto in cui si desidera inserire il

nuovo vertice. La successione di click permetter di inserire una serie di vertici uniti da livellette.

29 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

67

Tracciamento Altimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per vertici
Al fine di completare il tracciato altimetrico inserendo i raccordi verticali possibile utilizzare
TABLE EDITOR: visualizza in forma tabellare tutti i vertici presenti e permette di specificare i
singoli parametri.

30 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

68

Tracciamento Altimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per vertici
E possibile completare il tracciato altimetrico inserendo i raccordi
verticali utilizzando il comando DEFINE CURVE

che permette

di selezionare lallineamento desiderato e specificare il valore del


raggio del raccordo altimetrico.

E sempre possibile modificare tutti i tracciati gi creati:


modificando il valore del raggio altimetrico
spostando i vertici inseriti
cancellandoli

Move PI;

Delete PI;

inserendo un nuovo vertice tra due vertici gi presenti

31 | WWW.BENTLEY.COM

Insert PI.

2011 Bentley Systems, Incorporated

69

Tracciamento Altimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi

Selezionare il comando

per

inserire una livelletta fissa Add Fixed


Line.

Linterfaccia

permetter

di

definire la modalit di inserimento


della livelletta e, in funzione di questo,
di

digitarne

(progressive,

le

caratteristiche

quota,

pendenza,

distanza) allinterno dei campi Station,


Elevation, Grade, Distance.
Cliccando sullicona a stella

sar

possibile selezionare direttamente sul


profilo i punti di passaggio della
livelletta.
32 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

70

Tracciamento Altimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi
Completare lallineamento inserendo
tra

le

due

livellette

un

raccordo

verticale libero Add Free Curve

Nella finestra di comando, immettere il


valore del raggio di raccordo, cliccare
su Apply e procedere alla selezione a
video delle due livellette tra le quali
inserire la curva.

33 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

71

Tracciamento Altimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi
Il comando

Add Floating Curve

permette di procedere con il tracciato


altimetrico

inserendo

direttamente

una

curva (convessa se il valore del raggio


positivo, concava se il valore negativo).
Linterfaccia

permette

di

definire

la

modalit di inserimento e il valore del


raggio.
Cliccando

su

Apply

sar

necessario

selezionare la livelletta alla quale ci si deve


connettere; il raccordo flottante rimarr
agganciato al movimento del mouse e sar
quindi possibile definirne il punto finale di
passaggio.

34 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

72

Tracciamento Altimetrico
Sequenza dei comandi per lutilizzo del tracciamento per elementi
Per editare un tracciato sempre possibile ricorrere ai comandi
Delete Element

e Edit Element

Il comando Delete Element

.
permette di eliminare il solo

elemento selezionato o tutti gli elementi tra loro collegati.

Il comando Edit Element

permette di modificare lelemento

solo allinizio, solo alla fine o su entrambi i punti. Si pu selezionare


in calce lopzione Maintain Connected and Colinear Element al fine
di conservare la connessione dellelemento che si sta modificando
con gli altri elementi.

35 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

73

Tracciamento Altimetrico
Controllo di integrit
Per InRoads un tracciato si definisce INTEGRO quando tutti gli elementi sono tra
di loro connessi, ossia non vi sono discontinuit; non necessario che gli
elementi siano contigui gli uni agli altri (nel senso: un tracciato di spezzate
comunque un tracciato integro).
InRoads accetta tracciati plano-altimetrici discontinui, ma lutente, in fase di
modellazione (applicazione della sezione tipo), dovr specificare su quale tratto
lavorare.
Per verificare lintegrit del tracciato andare nella finestra flottante cliccare con il
tasto destro del mouse sul nome dellasse attivo e scegliere Check Integrity...
Il comando evidenzier tutti gli elementi presenti nel tracciato e le loro
caratteristiche fondamentali; le colonne evidenziate in figura informeranno su
eventuali problemi di integrit nel tracciato. Utilizzando questo pannello anche
possibile eliminare un determinato elemento.

36 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

74

Tracciamento Altimetrico
Dal profilo di lavoro al disegno finale
Per passare dal profilo di lavoro alla rappresentazione del disegno finale necessario seguire i seguenti passaggi.
Scegliere il comando Evaluation -> Create Profile; nel pannello che si apre cliccare su Preferences, scegliere la
preferenza Disegno Finale, cliccare su Load e poi su Close. Ritornati nel pannello principale accertarsi che la
superficie sia sempre selezionata, quindi cliccare su Apply e poi cliccare per definire il punto di inserimento del
profilo. Chiudere il pannello Create Profile. A video vedremo nuovamente il profilo del terreno sotto lasse ma con
una grafica diversa rispetto a quella del disegno di lavoro. Scegliere il comando Evaluation -> View Profile:
allapertura del pannello cliccare su Apply e poi chiudere il pannello. A video vedremo annotata la livelletta
precedentemente progettata, le tabelline dei vertici e le fincature superiori.

37 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

75

Tracciamento Altimetrico
Dal profilo di lavoro al disegno finale

Scegliere il comando Annotate


Profile : nel pannello che si apre
cliccare su Preferences, scegliere
la

preferenza

Disegno

Finale,

cliccare su Load e quindi su


Close.

Ritornati

nel

pannello

principale, selezionare il set di


profilo da annotare utilizzando la
finestra a scomparsa che si trova
in alto a sinistra: il profilo da
annotare sar evidenziato da un
rettangolo
Applica.

bianco.

Cliccare

su

video

vedremo

le

fincature con una grafica diversa


rispetto a quella del disegno di
lavoro.

38 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

76

77

Attivando

2011 Bentley Systems, Incorporated

Sezioni di riferimento

il

comando

Create

Template nella sezione Modeler


automaticamente si apre il template
dal file IT_Sezioni_Tipo_Stradali.it,
libreria delle sezioni di riferimento
personalizzate per lItalia .

39 | WWW.BENTLEY.COM

Sezioni di riferimento
Un Template di InRoads
costituito da un insieme di
componenti che assemblati
costituiscono una sezione
di

riferimento:

tutti

componenti
organizzati
ciascuna

sono
in

cartelle,

delle

quali

contiene, per esempio, le


diverse
carreggiata

tipologie

di

previste

dalla

normativa o i diversi stili


scarpata.

E possibile creare nuove


sezioni

di

riferimento

modificare quelle esistenti.


40 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

78

Modellazione Solido
Attraverso il comando Modeler > Roadway Designer si passa
alla

modellazione

del

solido

stradale. E possibile montare


una o pi sezioni tipo lungo un
asse plano-altimetrico.
Prima

di

utilizzare

questo

comando
-

il

Geometry

includere

un

Project
asse

deve
plano-

altimetrico attivo
- devono essere stati caricati i
file delle impostazioni italiane
(IT-Civil.xin) e la libreria italiana
delle sezioni.

41 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

79

Modellazione Solido
Roadway Designer si presenta come
mostrato il figura.
suddiviso in tre finestre che possono
essere scelte attraverso il comando in
calce
a
destra
(Display
View)
rappresentando landamento planimetrico
ed altimetrico dellasse che si sta
analizzando e la sezione tipo selezionata
ed applicata alla progressiva indicata.
Utilizzando il controllo delle progressive
possibile scorrere tutte le sezioni del
solido ed avere quindi la possibilit di
visualizzare
dinamicamente
la
modellazione.
Cliccando su Process All otterremo
lelaborazione di tutte le sezioni del solido.

42 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

80

Modellazione Solido
Per creare una modellazione selezionare
dalla finestra del Roadway Designer il
comando Corridor Management.

43 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

81

Modellazione Solido
Nella finestra di dialogo assegnare un
nome alla modellazione che si sta
creando ad esempio corridoio;
- selezionare il tracciato planimetrico ed
altimetrico da utilizzare;
cliccare quindi su Add in modo da
aggiungere la modellazione alla lista;
cliccare su Close per chiudere il
pannello di dialogo.
N.B. abilitando lopzione Limits
possibile limitare la modellazione ad
un determinato campo di progressive
(che devono essere definite).

44 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

82

Modellazione Solido
Cliccare ora sulla seconda icona da sinistra
nella finestra del Roadway Designer
denominata Template Drops (Sezioni Tipo).
Sceglieremo una sezione tipo tra quelle
presenti in libreria nella cartella Corpo
Stradale.
Nella finestra di dialogo:
- definire il valore

dellintervallo

di

applicazione della sezione tipo; questo


intervallo definisce il passo di calcolo (in
metri) per il calcolo della chiusura esatta
delle scarpate sul terreno. Generalmente per
non
appesantire
eccessivamente
lelaborazione si consiglia di impostare
questo valore pari a 5 o 10 metri;
- allinterno della cartella Corpo_Stradale
scegliere la sezione tipo desiderata;
cliccare su Add al fine di inserire la sezione
tipo selezionata alla lista in basso. La
selezione di una sola sezione tipo implica
automaticamente che questa sar applicata
dallinizio alla fine del tracciato;
- cliccare su Close.
45 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

83

Modellazione Solido
La sezione selezionata viene applicata
allasse plano-altimetrico.
Cliccando sulla linea gialla in pianta o in
profilo possibile vedere montata la
sezione lungo lasse.
Ci si pu spostare tra le progressive
anche cliccando sui controlli progressiva
al centro del pannello.
Process All genera lanteprima della
modellazione lungo tutto lasse.
Qualora si volesse visionare in dettaglio la
sezione tipo precedentemente selezionata,
sar possibile cliccare sullultima icona a
destra Open Template Library per
accedere alleditor dei template.

46 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

84

Modellazione Solido
Per completare la modellazione,
cliccare sullicona Create Surfaces
per creare una
allinterno della

nuova
quale

superficie
verranno

memorizzate
tutte
le
feature
longitudinali definite dallestrusione
della sezione tipo lungo lasse planoaltimetrico.
Deselezionare la voce New Surface
for Each Corridor ed immettere, nel
campo Name il nome della nuova
superficie che si sta creando, ad
esempio Modellazione asse1 vert.
Cliccare su Apply.
Al termine dellelaborazione chiudere
il pannello Create Surface.
Salvare assegnando un nome al file
*.ird e chiudere il pannello Roadway
Designer.

47 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

85

Modellazione Solido
Nella finestra flottante verificare come tra le Surfaces si trovi ora la nuova superficie appena creata e
denominata Modellazione asse1 vert.
Cliccare con il tasto destro e salvare la superficie.

48 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

86

Disegno sezioni trasversali


Per

disegnare

le

sezioni

avviare

il

comando Evaluation -> Cross Section ->


Cross Sections

Nella finestra di dialogo, aprire la cartella


Create Cross Sections, selezionare la
superficie

del

terreno

Default

Modellazione asse1 vert, ed inserire il


valore

dellintervallo

tra

le

sezioni

desiderato; cliccare su Apply e poi a


video

per

specificare

inserimento

delle

rappresentare.

49 | WWW.BENTLEY.COM

il

punto

sezioni

di
da

2011 Bentley Systems, Incorporated

87

Disegno sezioni trasversali

In Evaluation / Cross Section / Annotate Cross Section selezionare le


superfici precedentemente annotate e cliccare su Apply per ottenere il disegno delle
fincature delle sezioni.
50 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

88

Disegno sezioni trasversali


Passare poi al comando Triangle Volume by Station
e cliccare nuovamente su Apply. InRoads completer
le

sezioni

inserendo

le

tabelline

dei

computi

volumetrici e contestualmente aprir la finestra di


dialogo Bentley Civil Report Browser, dove lutente
potr vedere il report dei volumi appena elaborato,
report esportabile cliccando con il tasto destro del
mouse scegliendo la voce Esporta in Microsoft Excel
(progressive, area, volume)

51 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

89

Disegno sezioni trasversali


Dopo aver prodotto le tabelle ed aver ottenuto il primo computo dei volumi possibile accedere
nuovamente alla finestra Cross Section per aggiungere eventualmente larea di bonifica ed il relativo
computo.
Selezionare End-Area Volumes, e quindi aprire la cartella Unsuitable Materials by Feature.
Nella parte destra del pannello scegliere lintervallo di progressive sul quale applicare la bonifica.
Nelle tabelle a lato delle sezioni verranno aggiunte le voci relative allo strato della bonifica; anche il report
testuale viene riproposto a video ed aggiornato.
Per aggiungere il numero della sezione, avviare il comando Update Cross Section.
Selezionare le progressive delle quali si desidera riportare i dati e cliccare su Annotate Cross Section.

52 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

90

Disegno sezioni trasversali


Per aggiungere il numero della sezione, avviare il comando Cross Section.
Selezionare gli elementi da riportare e cliccare su Annotate Cross Section

53 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

91

Fase di stampa
Per stampare avviare il comando Print e scegliere la stampante con il comando Select Windows Printer.

54 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

92

Fase di stampa
Verificare le impostazioni di stampa nel menu Pen Table:
si possono impostare i colori e la dimensione dei tratti in relazione alla tipologia degli elementi (archi, linee,
punti, ecc.) oppure in relazione ai Level.

55 | WWW.BENTLEY.COM

2011 Bentley Systems, Incorporated

93