Sei sulla pagina 1di 3

MatteoNobile

20120901

Mercati Weekly 20120901

E q u ity u ltim o s e ttim a n a m e se W o rld 1 2 7 9 .2 1 0 -0 .5 2 % 1 .5 5 % Jackson Hole E u ro p e 9 1 .9 0 0 -0 .7 6 % 0 .0 3 % 1 3 4 1 .9 2 0 -0 .2 9 % 1 .2 3 % Gli occhi erano tutti puntati su Jackson Hole e il discorso U S A 9 4 7 .3 3 0 -1 .8 8 % -0 .5 7 % di Bernanke. Questo evento era stato usato da Berny in E m e r g i n g passato per annunciare i primi Quantitative Easing e le attese erano altissime. G ovi u ltim o s e ttim a n a m e se US A 2y 0 .2 2 1 -0 .0 4 7 0 .0 0 9 Berny riuscito a dire tutto e niente, copiando lo stile dei U S A 10y 1 .5 4 8 -0 .1 3 8 0 .0 8 1 politici europei: siamo preoccupati per l'economia, E U 2y -0 .0 3 5 -0 .0 2 3 0 .0 5 6 soprattutto per la disoccupazione che non scende, non E U 10y 1 .3 3 4 -0 .0 2 1 0 .0 4 9 escuderei quindi un intervento di quantitative easing in futuro, stiamo monitorando la situazione. Fondamentalmente la stessa cosa raccontata al FOMC R i s k s u ltim o s e ttim a n a m e se e a ogni altra occasione negli ultimi mesi. iT ra x x 5 y 1 4 9 .2 3 0 3 .6 4 6 -5 .9 4 6 Allo stesso modo un po' la stessa cosa che dicono i C ro s s O ve r 5 y 5 9 1 .6 4 5 4 .0 8 9 -2 7 .8 1 0 vari politici europei, nascondendosi dietro salvare l'EUR F in a n c ia l 5 y 2 4 8 .2 7 7 -0 .8 5 0 1 .5 8 9 per non dire comprare bond e simili. V IX 1 7 .4 7 0 2 .2 9 0 1 .8 3 0 Nel frattempo, la Catalogna ha chiesto formalmente aiuto al governo centrale spagnolo e ci si pu aspettare che C u rre n c y u ltim o s e ttim a n a m e se altre regioni spagnole faranno lo stesso prossimamente, EURUSD 1 .2 5 8 0 .5 4 % 2 .2 4 % aumentanto la situazione di stress spagnolo, che per 0 .9 5 5 -0 .5 0 % -2 .2 0 % non ha voluto chiedere formalmente aiuto alla BCE, anzi: U S D C H F ce la possiamo fare da soli. U S D JP Y 7 8 .3 9 0 -0 .3 6 % 0 .3 5 % G BPUSD 1 .5 8 7 0 .3 5 % 1 .2 0 % Nonostante la convinzione del primo ministro spagnolo, EURCHF 1 .2 0 1 0 .0 1 % -0 .0 2 % circolano rumors relativi al fatto che non solo la Spagna sia in procinto di chidere gli aiuti, ma che anche l'Italia sia Com m u ltim o s e ttim a n a m e se in discussione per fare la stessa cosa. C o m m o d it y 2 9 3 .7 3 9 0 .4 6 % 2 .1 8 % La reazione dei mercati stata QUASI congruente. P re c io u s 2 5 8 .3 2 2 1 .2 2 % 6 .5 7 % In d u s t r ia l 1 4 4 .0 0 4 -1 .4 6 % 1 .6 0 % Quasi perch sulla settimana vediamo i mercati azionari E n e rg y 9 1 .7 5 0 1 .0 1 % 2 .7 0 % negativi, cos come i tassi di interesse a basso rischio A g ri 9 4 .2 2 8 0 .4 8 % 0 .5 1 % sono scesi di nuovo, sia negli USA che in Germania, mentre gli spread di credito corporate (e governativi su Spagna e Italia) sono risaliti, assieme alla volatilit. Anche nel campo delle materie prime vediamo un rialzo dei metalli preziosi e un ribasso di quelli industriali.
Ma vediamo anche un restringimento degli spread di credito sui titoli finanziari, un rafforzamento dell'EUR e in particolare, il comportamento dei mercati nella sessione di venerd, prima, durante e dopo il discorso di Berny: lo S&P500 ha aperto in rialzo di 10 punti, li ha bruciati tutti nei 10 minuti successivi al discorso (tra le 16:00 e le 16:10) e li ha recuperati nei 10 minuti successivi. 0.6% di movimento non sembra molto, ma stiamo parlando di un indice di 12.7 milioni di milioni di capitalizzazione !!! Dal punto di vista macro continuano a essere misti/negativi: il Giappone e la Corea hanno continuato a pubblicare dati che mostrano un rallentamento e se in Europa e USA le cose non sono peggiorate ulteriormente, non sono nemmeno migliorate. Qualche dato, come gli ordinativi di beni durevoli, sono stati un po' sfalzati dai dati ad alta volatilit come quelli relativi agli aerei. Dopo Jackson Hole, la palla torna in Europa. Decisioni sulla costituzionalit del fondo salvastati, decisioni per Italia e Spagna, magari qualche dettaglio in pi sulle proposte da parte di EcoFin, BCE, Tutti con il fiato sospeso.

MatteoNobile

20120901

Considerazioni il QE utile ? Gran parte del discorso di Bernanke a Jackson Hole stato relativo a quanto sia stata una buona idea fare il QE. Come queste operazioni straordinarie abbiano abbassato tutta la curva dei tassi di interesse e quindi sostenuto l'economia. Bernanke si anche lasciato scappare un paio di frasi relative al fatto che non ancora il momento di un nuovo QE per non ridurre la fiducia nella capacit della FED relativa alle strategie di uscita dai vari QE. Insomma, il testo della FED di Dallas, pubblicato a inizio settimana, sembra aver comunque lasciato il segno. Il paper di Dallas mette in luce una serie di fattori potenzialmente negativi sul risultato di nuovi QE. A parte la possibile inflazione che spingerebbe la FED a rincorrere la curva dei tassi (situazione sempre pericolosa per le banche centrali) i problemi reali sono diversi. Se vero che i tassi bassi facilitano gli investimenti, anche vero che gli investimenti risultano fin troppo facili, soprattutto per chi gi nel mercato. Questo impedisce un'allocazione corretta delle risorse sui fattori maggiormente produttivi. la teoria austriaca relativa alla necessit delle crisi per riallocare le risorse, spazzando via i fattori improduttivi dell'economia. Un esempio piuttosto chiaro lo abbiamo con il sistema finanziario, sicuramente troppo sviluppato per la situazione economica reale, ma enormemente aiutato dalle operazioni di QE. Dalla parte dei consumi invece si genera un effetto perverso. Se vero che il credito, spread a parte, meno oneroso e facilmente ottenibile (il credito al consumo negli USA tornato ai livelli pre crisi), anche vero che chi risparmia almeno una parte di quello che dovr spendere in futuro, si ritrova con un rendimento del risparmio praticamente nullo (i tassi di interesse sui conti bancari). Questo spinge invece a risparmiare maggiormente, riducendo di fatto i consumi. Se a questi fattori, sottolineati dalla FED di Dallas, aggiungiamo che le societ che sfruttano i bassi tassi di interesse per rinnovare gli impianti in modo che siano pi efficienti... che si traduce in hanno bisogno di meno mano d'opera e questa mano d'opera deve essere specializzata, possiamo trovare qualche indicazione sul perch, dopo 5 anni di liquidit praticamente gratis sui mercati, a tutte le scadenze, l'economia e l'inflazione non siano gi esplose, riassorbendo disoccupazione e debiti (per l'inflazione). Bernanke a questo punto, chiama a gran voce gli interventi di politica fiscale (progetti governativi di spesa e creazione di posti di lavoro), che in fondo la stessa cosa che ha dovuto fare Draghi con il suo aspettiamo che i governi si muovano. Cosa possano fare gli stati indebitati fino al collo, alle prese con la riduzione della spesa per abbattere il debito non lo si sa bene. comunque importante che anche Bernanke si sia reso conto che non pu superare tutti i problemi continuando a stampare dollari.

MatteoNobile

20120901

Fondi
IS IN B E 0943877671 LU 0128490280 LU 0106258311 LU 0189893018 LU 0170994346 LU 0340553949 IS IN LU 0294221097 IE 0 0 B 1 1 X Z B 0 5 LU 0585205940 FR 0010320077 LU 0404167735 LU 0256048223 IS IN LU 0202403266 FR 0010148981 LU 0269635834 LU 0417495479 LU 0232504117 N P P S S P P am e E T E R C A M B F U N D -B O N D S E U R -B IC T E T -E U R B O N D S -P C H R O D E R IN T L G L C O R P B D - A A C C H R O D E R IN T L G L B H I Y D - A $ IC T E T -G L O B A L E M E R G D E B T - H P IC T E T -E M E R G L O C A L C C Y - H P D a te 3 0 .0 8 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 3 1 .0 8 .2 0 1 2 3 1 .0 8 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 P ric e 6 4 .5 0 4 4 2 .1 3 9 .4 0 3 3 .2 2 2 2 4 .4 3 1 2 2 .5 9 P ric e 1 8 .9 5 1 9 .0 1 1 4 1 .5 8 1 2 6 .8 9 1 1 8 .7 0 1 3 1 .7 2 P ric e 2 4 0 .1 5 8 4 7 5 .7 0 1 2 5 .6 8 1 3 .9 0 1 3 6 .3 4 1 w eek -0 .2 2 -0 .0 4 0 .1 1 0 .2 4 0 .3 6 -2 .6 4 1 w eek -0 .4 7 0 .4 2 0 .3 7 0 .0 2 -0 .0 6 -0 .3 0 1 w eek -0 .7 4 -1 .6 6 -2 .1 2 -0 .0 7 -0 .0 3 1 m o n th 0 .9 4 1 .3 4 0 .3 2 1 .3 7 0 .8 6 -2 .8 1 1 m o n th 0 .6 4 0 .2 1 -0 .3 3 0 .2 2 -0 .1 1 0 .4 7 1 m o n th 0 .8 1 -1 .9 5 -1 .3 7 2 .5 8 2 .0 4 3 m o n th 1 .9 9 2 .8 2 3 .4 1 4 .7 3 7 .1 6 3 .9 3 3 m o n th 8 .7 8 2 .1 5 2 .3 8 0 .5 0 1 .2 0 1 .3 9 3 m o n th 1 1 .8 0 -0 .7 5 4 .6 5 1 0 .5 8 1 2 .2 4 6 m o n th 2 .8 9 3 .8 3 4 .1 0 3 .3 9 6 .8 9 -4 .7 6 6 m o n th 1 .1 7 3 .8 8 1 .7 2 -1 .0 1 0 .1 4 1 .3 7 6 m o n th 7 .9 4 -4 .0 3 -1 2 .3 4 -2 .2 5 -2 .3 4 YTD 6 .7 4 9 .0 3 6 .9 4 9 .7 5 1 1 .2 4 5 .7 8 YTD 1 0 .4 3 6 .9 2 2 .2 9 -0 .2 0 1 .6 5 6 .5 7 YTD 1 3 .7 9 4 .5 9 3 .3 6 1 0 .6 7 4 .7 6 V o la 9 0 4 .9 0 3 .7 4 2 .8 7 3 .7 7 5 .8 4 1 4 .1 5 V o la 9 0 7 .2 8 2 .4 1 7 .0 3 1 .5 1 2 .5 9 V o la 9 0 1 4 .8 8 1 1 .4 4 1 9 .1 8 1 8 .7 6 1 2 .8 7

Nam e F R A N K T E IN G L B T O T R T - A C H - P IM C O - T O T A L R T N B D - E - H D - A C C B S I M U L T I IN V - G L D Y N B D - A E X A N E P L E IA D E F U N D 5 - P B S I F L E X - G L O B A L R E T E U R -I J B A B S O R E T B N D P L U S -B Nam e F A S T -E U R O P E F U N D -A C A R M IG N A C IN V E S T IS S - A A C C R O B E C O E M E R G IN G M K T E Q Y - D $ F ID E L IT Y - G L R E A L A S S E T - A $ A S C H R O D E R A L T S O L -C M D T Y -A A C $

3 1 .0 8 .2 0 1 2 0 1 .0 9 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 2 9 .0 8 .2 0 1 2

3 1 .0 8 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 3 0 .0 8 .2 0 1 2 3 1 .0 8 .2 0 1 2 3 1 .0 8 .2 0 1 2

Nota: i fondi sono presentati solo a scopo indicativo e non rappresentano una proposta di investimento. Il quadro davvero misto e dimostra come gli indici principali non siano sufficienti per comprendere appieno il movimento dei vari fondi. Obbligazionari L'esposizione al credito periferico di Petercam lo mette un po' in difficolt sulla settimana, fanno meglio gli altri fondi, con Pictet che chiude quasi piatto e gli altri positivi. Il rallentamento sui mercati emergenti inizia a mettere in difficolt il fondo obbligazionario in valuta emergente. Total return I problemi sulle posizioni dei mercati emergenti in valuta si traducono in una perdita anche per il templeton. Le speranze che la fed possa comunque intervenire (Non escluderei...) permette invece al PIMCO di mettere a segno una buona settimana, cos come per il BSI. Praticamente flat sia il Flex che il Pleiade Azionari Male tutto il mondo azionario che si trova a dover fare i conti con l'inizio della disillusione (no QE, almeno non subito) e una serie di dati macro che comunque mostrano una situazione non brillantissima. Asimmetrici Con l'indice che si muove a ridosso del livello di protezione, il BS perde circa 0.7%. Il future sui dividendi inizia a muoversi in controtendenza e chiude al rialzo di 1.14% Le convertibili soffrono sia per gli spread di credito che per l'azionario, e gioved erano a -0.43%