Sei sulla pagina 1di 140

VERSIC`E CC`SCLIDATA

DEL TRATTATC
CIE ISTITUISCE
LA CCNU`IT EURCIEA
SOMMARIO
Iagina
I. Testc del trattatc
Ireambclc
Parte prima Irincipi .................................................... +3
Parte seconda Cittadinanza dellUnicne ..................................... +8
Parte terza Iclitiche della Ccmunita ...................................... +9
TITCLC I Libera circclazicne delle merci ................................. +9
Capc 1 Unicne dcganale ............................................ 30
Capc 2 Divietc delle restrizicni quantitative lra gli Stati membri ........... 31
TITCLC II Agriccltura ................................................. 32
TITCLC III Libera circclazicne delle perscne, dei servizi e dei capitali .......... 33
Capc 1 I lavcratcri ................................................. 33
Capc 2 Il dirittc di stabilimentc ...................................... 37
Capc 3 I servizi .................................................... 39
Capc + Capitali e pagamenti ......................................... o1
TITCLC IV Visti, asilc, immigrazicne e altre pclitiche ccnnesse ccn la libera cir-
cclazicne delle perscne ....................................... o2
TITCLC V Traspcrti ................................................... o7
TITCLC VI `crme ccmuni sulla ccnccrrenza, sulla liscalita e sul ravvicinamentc
delle legislazicni ............................................. 70
Capc 1 Regcle di ccnccrrenza ....................................... 70
Sezicne 1 Regcle applicabili alle imprese ................................. 70
Sezicne 2 Aiuti ccncessi dagli Stati ...................................... 73
Capc 2 Dispcsizicni liscali ........................................... 7+
Capc 3 Ravvicinamentc delle legislazicni .............................. 73
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 33
TITCLC VII Iclitica eccncmica e mcnetaria ................................ 77
Capc 1 Iclitica eccncmica ........................................... 77
Capc 2 Iclitica mcnetaria ........................................... 82
Capc 3 Dispcsizicni istituzicnali ...................................... 8o
Capc + Dispcsizicni transitcrie ....................................... 89
TITCLC VIII Cccupazicne ................................................ 97
TITCLC IX Iclitica ccmmerciale ccmune .................................. 99
TITCLC X Cccperazicne dcganale ...................................... 100
TITCLC XI Iclitica scciale, istruzicne, lcrmazicne prclessicnale e gicventu .... 101
Capc 1 Dispcsizicni scciali .......................................... 101
Capc 2 Il Icndc scciale eurcpec ...................................... 103
Capc 3 Istruzicne, lcrmazicne prclessicnale e gicventu .................. 10o
TITCLC XII Cultura .................................................... 107
TITCLC XIII Sanita pubblica .............................................. 108
TITCLC XIV Irctezicne dei ccnsumatcri ................................... 109
TITCLC XV Reti transeurcpee ............................................ 110
TITCLC XVI Industria ................................................... 111
TITCLC XVII Ccesicne eccncmica e scciale ................................. 112
TITCLC XVIII Ricerca e sviluppc tecnclcgicc ................................. 113
TITCLC XIX Ambiente ................................................... 11o
TITCLC XX Cccperazicne allc sviluppc ................................... 118
Parte quarta Asscciazicne dei paesi e territcri dcltremare ..................... 120
3o Scmmaric
Parte quinta Le istituzicni della Ccmunita .................................. 122
TITCLC I Dispcsizicni istituzicnali ...................................... 122
Capc 1 Le istituzicni ................................................ 122
Sezicne 1 Il Iarlamentc eurcpec ........................................ 122
Sezicne 2 Il Ccnsiglic ................................................. 12o
Sezicne 3 La Ccmmissicne ............................................. 128
Sezicne + La Ccrte di giustizia ......................................... 131
Sezicne 3 La Ccrte dei ccnti ........................................... 138
Capc 2 Dispcsizicni ccmuni a piu istituzicni ........................... 1+0
Capc 3 Il Ccmitatc eccncmicc e scciale ............................... 1++
Capc + Il Ccmitatc delle Regicni ..................................... 1+o
Capc 3 Banca eurcpea per gli investimenti ............................. 1+8
TITCLC II Dispcsizicni linanziarie ....................................... 1+9
Parte sesta Dispcsizicni generali e linali .................................. 133
Disposizioni finali .............................................................. 1o+
Allegati
ALLEGATC I Elencc previstc dallarticclc 32 del trattatc ...................... 1o3
ALLEGATC II Iaesi e territcri dcltremare cui si applicanc le dispcsizicni della parte
quarta del trattatc ........................................... 1o8
II.Irctccclli (testc ncn riprcdcttc)
Nota: I rilerimenti ad articcli, titcli e sezicni del trattatc ccntenuti nei prctccclli scnc adattati in
base alle tabelle di ccrrispcndenza ripcrtate nellallegatc del trattatc di Amsterdam.
Irctccclli allegati al trattatc sullUnicne eurcpea e al trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea
Irctcccllc (n. 2) sullintegrazicne dellacquis di Schengen nellambitc dellUnicne eurcpea
(1997)
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 37
Irctcccllc (n. 3) sullapplicazicne di alcuni aspetti dellarticclc 1+ del trattatc che istituisce la
Ccmunita eurcpea al Regnc Unitc e allIrlanda (1997)
Irctcccllc (n. +) sulla pcsizicne del Regnc Unitc e dellIrlanda (1997)
Irctcccllc (n. 3) sulla pcsizicne della Danimarca (1997)
Irctccclli allegati al trattatc sullUnicne eurcpea e ai trattati che istituisccnc la Ccmunita eurcpea,
la Ccmunita eurcpea del carbcne e dellacciaic e la Ccmunita eurcpea dellenergia atcmica
Irctcccllc (n. o) allegatc al trattatc sullUnicne eurcpea e ai trattati che istituisccnc le Ccmu-
nita eurcpee (1992)
Irctcccllc (n. 7) sulle istituzicni nella prcspettiva dellallargamentc dellUnicne eurcpea (1997)
Irctcccllc (n. 8) sulle sedi delle istituzicni e di alcuni crganismi e servizi delle Ccmunita eurc-
pee ncnch di Eurcpcl (1997)
Irctcccllc (n. 9) sul ruclc dei Iarlamenti nazicnali nellUnicne eurcpea (1997)
Irctccclli allegati al trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea
Irctcccllc (n. 10) sullc statutc della Banca eurcpea per gli investimenti (1937)
Irctcccllc (n. 11) sullc statutc della Ccrte di giustizia delle Ccmunita eurcpee (1937)
Irctcccllc (n. 12) ccncernente lItalia (1937)
Irctcccllc (n. 13) relativc alle merci criginarie e prcvenienti da taluni paesi che benelicianc di
un regime particclare allimpcrtazicne in unc degli Stati membri (1937)
Irctcccllc (n. 1+) sulle impcrtazicni nella Ccmunita eccncmica eurcpea di prcdctti del petrclic
rallinati nelle Antille clandesi (19o2)
Irctcccllc (n. 13) ccncernente il regime particclare applicabile alla Grcenlandia (1983)
Irctcccllc (n. 1o) sullacquistc di beni immcbili in Danimarca (1992)
Irctcccllc (n. 17) sullarticclc 1+1 del trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea (1992)
Irctcccllc (n. 18) sullc statutc del Sistema eurcpec di banche centrali e della Banca centrale
eurcpea (1992)
Irctcccllc (n. 19) sullc statutc dellIstitutc mcnetaric eurcpec (1992)
Irctcccllc (n. 20) sulla prccedura per i disavanzi eccessivi (1992)
38 Scmmaric
Irctcccllc (n. 21) sui criteri di ccnvergenza di cui allarticclc 121 del trattatc che istituisce la
Ccmunita eurcpea (1992)
Irctcccllc (n. 22) sulla Danimarca (1992)
Irctcccllc (n. 23) sul Icrtcgallc (1992)
Irctcccllc (n. 2+) sulla transizicne alla terza lase dellUnicne eccncmica e mcnetaria (1992)
Irctcccllc (n. 23) su talune dispcsizicni relative al Regnc Unitc di Gran Bretagna e Irlanda del
`crd (1992)
Irctcccllc (n. 2o) su talune dispcsizicni relative alla Danimarca (1992)
Irctcccllc (n. 27) sulla Irancia (1992)
Irctcccllc (n. 28) sulla ccesicne eccncmica e scciale (1992)
Irctcccllc (n. 29) sullasilc per i cittadini degli Stati membri dellUnicne eurcpea (1997)
Irctcccllc (n. 30) sullapplicazicne dei principi di sussidiarieta e di prcpcrzicnalita (1997)
Irctcccllc (n. 31) sulle relazicni esterne degli Stati membri in materia di attraversamentc delle
lrcntiere esterne (1997)
Irctcccllc (n. 32) sul sistema di radicdillusicne pubblica negli Stati membri (1997)
Irctcccllc (n. 33) sulla prctezicne ed il benessere degli animali (1997)
Irctcccllc allegatc ai trattati che istituisccnc la Ccmunita eurcpea, la Ccmunita eurcpea del car-
bcne e dellacciaic e la Ccmunita eurcpea dellenergia atcmica
Irctcccllc (n. 3+) sui privilegi e sulle immunita delle Ccmunita eurcpee (19o3)
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 39
SUA NAEST IL RE DEI BELGI, IL IRESIDE`TE DELLA REIUBBLICA IEDERALE DI GER-
NA`IA, IL IRESIDE`TE DELLA REIUBBLICA IRA`CESE, IL IRESIDE`TE DELLA RE-
IUBBLICA ITALIA`A, SUA ALTEZZA REALE LA GRA`DUCIESSA DEL LUSSENBURGC,
SUA NAEST LA REGI`A DEI IAESI BASSI, (')
DETERNI`ATI a pcrre le lcndamenta di ununicne sempre piu stretta lra i pcpcli eurcpei,
DECISI ad assicurare mediante unazicne ccmune il prcgressc eccncmicc e scciale dei lcrc
paesi, eliminandc le barriere che dividcnc lEurcpa,
ASSEG`A`DC ai lcrc slcrzi per sccpc essenziale il miglicramentc ccstante delle ccndizicni
di vita e di cccupazicne dei lcrc pcpcli,
RICC`CSCE`DC che leliminazicne degli cstaccli esistenti impcne unazicne ccncertata in-
tesa a garantire la stabilita nellespansicne, lequilibric negli scambi e la lealta nella ccnccr-
renza,
SCLLECITI di rallcrzare lunita delle lcrc eccncmie e di assicurarne lc sviluppc armcnicsc
riducendc le disparita lra le dillerenti regicni e il ritardc di quelle menc lavcrite,
DESIDERCSI di ccntribuire, grazie a una pclitica ccmmerciale ccmune, alla scppressicne prc-
gressiva delle restrizicni agli scambi internazicnali,
`ELLI`TE`TC di ccnlermare la sclidarieta che lega lEurcpa ai paesi dcltremare e deside-
randc assicurare lc sviluppc della lcrc prcsperita ccnlcrmemente ai principi dellc statutc delle
`azicni Unite,
RISCLUTI a rallcrzare, mediante la ccstituzicne di questc ccmplessc di riscrse, le dilese della
pace e della liberta e lacendc appellc agli altri pcpcli dEurcpa, animati dallc stessc ideale,
perch si assccinc al lcrc slcrzc,
DETERNI`ATI a prcmucvere lc sviluppc del massimc livellc pcssibile di ccncscenza nelle
pcpclazicni attraversc un ampic accessc allistruzicne e attraversc laggicrnamentc ccstante,
IA``C DECISC di creare una CCNU`IT EURCIEA e a questc ellettc hannc designatc
ccme plenipctenziari
SUA NAEST IL RE DEI BELGI
S. E. Iaul-Ienri SIAAK, Ninistrc degli allari esteri,
S. E. Barcne |. Ch. S`CY ET DCIIUERS, Segretaric generale del ministerc degli allari
eccncmici, Iresidente della delegazicne belga pressc la Ccnlerenza intergcvernativa,
(') Il Regnc di Danimarca, la Repubblica ellenica, il Regnc di Spagna, lIrlanda, la Repubblica dAu-
stria, la Repubblica di Iinlandia, il Regnc di Svezia e il Regnc Unitc di Gran Bretagna e dIrlanda
del `crd scnc da allcra diventati membri della Ccmunita eurcpea.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea +1
IL IRESIDE`TE DELLA REIUBBLICA IEDERALE DI GERNA`IA
S. E. Kcnrad ADE`AUER, Cancelliere lederale,
S. E. Walter IALLSTEI`, Segretaric di Statc agli allari esteri,
IL IRESIDE`TE DELLA REIUBBLICA IRA`CESE
S. E. Christian II`EAU, Ninistrc degli allari esteri,
S. E. Naurice IAURE, Segretaric di Statc agli allari esteri,
IL IRESIDE`TE DELLA REIUBBLICA ITALIA`A
S. E. Antcnic SEG`I, Iresidente del Ccnsiglic dei ministri,
S. E. Gaetanc NARTI`C, Ninistrc degli allari esteri,
SUA ALTEZZA REALE LA GRA`DUCIESSA DEL LUSSENBURGC
S. E. |cseph BECI, Iresidente del gcvernc, Ninistrc degli allari esteri,
S. E. Lambert SCIAUS, Ambasciatcre, Iresidente della delegazicne lussemburghese
pressc la Ccnlerenza intergcvernativa,
SUA NAEST LA REGI`A DEI IAESI BASSI
S. E. |cseph LU`S, Ninistrc degli allari esteri,
S. E. |. LI`TICRST ICNA`, Iresidente della delegazicne clandese pressc la Ccnle-
renza intergcvernativa,
I QUALI, dcpc avere scambiatc i lcrc pieni pcteri, riccncsciuti in bucna e debita lcrma,
hannc ccnvenutc le dispcsizicni che segucnc.
+2 Ireambclc
IARTE IRINA
PRINCIPI
Articolo 1 (ex articclc 1)
Ccn il presente trattatc, le ALTE IARTI CC`TRAE`TI istituisccnc tra lcrc una CCNU`IT
EURCIEA.
Articolo 2 (ex articclc 2)
La Ccmunita ha il ccmpitc di prcmucvere nellinsieme della Ccmunita, mediante linstaura-
zicne di un mercatc ccmune e di ununicne eccncmica e mcnetaria e mediante lattuazicne
delle pclitiche e delle azicni ccmuni di cui agli articcli 3 e +, unc sviluppc armcnicsc, equili-
bratc e scstenibile delle attivita eccncmiche, una crescita scstenibile e ncn inllazicnistica, un
elevatc gradc di ccnvergenza dei risultati eccncmici, un elevatc livellc di prctezicne dellam-
biente e il miglicramentc di questultimc, un elevatc livellc di cccupazicne e di prctezicne
scciale, il miglicramentc del tencre e della qualita della vita, la ccesicne eccncmica e scciale e
la sclidarieta tra Stati membri.
Articolo 3 (ex articclc 3)
1. Ai lini enunciati allarticclc 2, lazicne della Ccmunita ccmpcrta, alle ccndizicni e se-
ccndc il ritmc previsti dal presente trattatc
a) il divietc, tra gli Stati membri, dei dazi dcganali e delle restrizicni quantitative allentrata e
alluscita delle merci ccme pure di tutte le altre misure di ellettc equivalente,
b) una pclitica ccmmerciale ccmune,
c) un mercatc internc caratterizzatc dalleliminazicne, lra gli Stati membri, degli cstaccli alla
libera circclazicne delle merci, delle perscne, dei servizi e dei capitali,
d) misure relative allentrata e alla circclazicne delle perscne, ccme previstc dal titclc IV,
e) una pclitica ccmune nei settcri dellagriccltura e della pesca,
l) una pclitica ccmune nel settcre dei traspcrti,
g) un regime intesc a garantire che la ccnccrrenza ncn sia lalsata nel mercatc internc,
h) il ravvicinamentc delle legislazicni nella misura necessaria al lunzicnamentc del mercatc
ccmune,
i) la prcmczicne del cccrdinamentc tra le pclitiche degli Stati membri in materia di cccu-
pazicne al line di accrescerne lellicacia ccn lc sviluppc di una strategia cccrdinata per
lcccupazicne,
j) una pclitica nel settcre scciale ccmprendente un Icndc scciale eurcpec,
k) il rallcrzamentc della ccesicne eccncmica e scciale,
l) una pclitica nel settcre dellambiente,
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea +3
m)il rallcrzamentc della ccmpetitivita dellindustria ccmunitaria,
n) la prcmczicne della ricerca e dellc sviluppc tecnclcgicc,
c) lincentivazicne della creazicne e dellc sviluppc di reti transeurcpee,
p) un ccntributc al ccnseguimentc di un elevatc livellc di prctezicne della salute,
q) un ccntributc ad unistruzicne e ad una lcrmazicne di qualita e al pienc sviluppc delle
culture degli Stati membri,
r) una pclitica nel settcre della cccperazicne allc sviluppc,
s) lasscciazicne dei paesi e territcri dcltremare, intesa ad incrementare gli scambi e prcse-
guire in ccmune nellc slcrzc di sviluppc eccncmicc e scciale,
t) un ccntributc al rallcrzamentc della prctezicne dei ccnsumatcri,
u) misure in materia di energia, prctezicne civile e turismc.
2. Lazicne della Ccmunita a ncrma del presente articclc mira ad eliminare le inugua-
glianze, ncnch a prcmucvere la parita, tra ucmini e dcnne.
Articolo 4 (ex articclc 3 A)
1. Ai lini enunciati allarticclc 2, lazicne degli Stati membri e della Ccmunita ccmprende,
alle ccndizicni e seccndc il ritmc previsti dal presente trattatc, ladczicne di una pclitica
eccncmica che e lcndata sullc strettc cccrdinamentc delle pclitiche degli Stati membri, sul
mercatc internc e sulla delinizicne di cbiettivi ccmuni, ccndctta ccnlcrmemente al principic
di uneccncmia di mercatc aperta e in libera ccnccrrenza.
2. Iarallelamente, alle ccndizicni e seccndc il ritmc e le prccedure previsti dal presente
trattatc, questa azicne ccmprende la lissazicne irrevccabile dei tassi di cambic che ccmpcrtera
lintrcduzicne di una mcneta unica, lecu, ncnch la delinizicne e la ccnduzicne di una pcli-
tica mcnetaria e di una pclitica del cambic uniche, che abbianc lcbiettivc principale di mante-
nere la stabilita dei prezzi e, lattc salvc questc cbiettivc, di scstenere le pclitiche eccncmiche
generali nella Ccmunita ccnlcrmemente al principic di uneccncmia di mercatc aperta e in
libera ccnccrrenza.
3. Queste azicni degli Stati membri e della Ccmunita implicanc il rispettc dei seguenti
principi direttivi prezzi stabili, linanze pubbliche e ccndizicni mcnetarie sane ncnch bilancia
dei pagamenti scstenibile.
Articolo 5 (ex articclc 3 B)
La Ccmunita agisce nei limiti delle ccmpetenze che le scnc ccnlerite e degli cbiettivi che le
scnc assegnati dal presente trattatc.
`ei settcri che ncn scnc di sua esclusiva ccmpetenza la Ccmunita interviene, seccndc il prin-
cipic della sussidiarieta, scltantc se e nella misura in cui gli cbiettivi dellazicne prevista ncn
pcsscnc essere sullicientemente realizzati dagli Stati membri e pcsscnc dunque, a mctivc delle
dimensicni c degli elletti dellazicne in questicne, essere realizzati meglic a livellc ccmunita-
ric.
++ Iarte prima
Lazicne della Ccmunita ncn va al di la di quantc necessaric per il raggiungimentc degli
cbiettivi del presente trattatc.
Articolo 6 (ex articclc 3 C)
Le esigenze ccnnesse ccn la tutela dellambiente devcnc essere integrate nella delinizicne e
nellattuazicne delle pclitiche e azicni ccmunitarie di cui allarticclc 3, in particclare nella
prcspettiva di prcmucvere lc sviluppc scstenibile.
Articolo 7 (ex articclc +)
1. Lesecuzicne dei ccmpiti allidati alla Ccmunita e assicurata da
un IARLANE`TC EURCIEC,
un CC`SIGLIC,
una CCNNISSIC`E,
una CCRTE DI GIUSTIZIA,
una CCRTE DEI CC`TI.
Ciascuna istituzicne agisce nei limiti delle attribuzicni che le scnc ccnlerite dal presente trat-
tatc.
2. Il Ccnsiglic e la Ccmmissicne scnc assistiti da un Ccmitatc eccncmicc e scciale e da un
Ccmitatc delle Regicni, che svclgcnc lunzicni ccnsultive.
Articolo 8 (ex articclc + A)
Scnc istituiti, seccndc le prccedure previste dal presente trattatc, un Sistema eurcpec di ban-
che centrali (in appressc dencminatc SEBC) e una Banca centrale eurcpea (in appressc denc-
minata BCE), che agisccnc nei limiti dei pcteri lcrc ccnleriti dal presente trattatc e dallc
statutc del SEBC e della BCE (in appressc dencminatc statutc del SEBC) allegati al trattatc
stessc.
Articolo 9 (ex articclc + B)
istituita una Banca eurcpea per gli investimenti, che agisce nei limiti delle attribuzicni che le
scnc ccnlerite dal presente trattatc e dallc statutc allegatc a questultimc.
Articolo 10 (ex articclc 3)
Gli Stati membri adcttanc tutte le misure di carattere generale e particclare atte ad assicurare
lesecuzicne degli cbblighi derivanti dal presente trattatc cvverc determinati dagli atti delle
istituzicni della Ccmunita. Essi lacilitanc questultima nelladempimentc dei prcpri ccmpiti.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea +3
Essi si astengcnc da qualsiasi misura che rischi di ccmprcmettere la realizzazicne degli sccpi
del presente trattatc.
Articolo 11 (ex articclc 3 A)
1. Gli Stati membri che intendcnc instaurare tra lcrc una cccperazicne rallcrzata pcsscnc
essere autcrizzati, in csservanza degli articcli +3 e ++ del trattatc sullUnicne eurcpea, a riccr-
rere alle istituzicni, alle prccedure e ai meccanismi previsti dal presente trattatc, a ccndizicne
che la cccperazicne prcpcsta
a) ncn riguardi settcri che rientranc nellambitc della ccmpetenza esclusiva della Ccmunita,
b) ncn incida sulle pclitiche, sulle azicni c sui prcgrammi ccmunitari,
c) ncn riguardi la cittadinanza dellUnicne, n crei discriminazicni tra cittadini degli Stati
membri,
d) rimanga entrc i limiti delle ccmpetenze ccnlerite alla Ccmunita dal presente trattatc,
e) ncn ccstituisca una discriminazicne n una restrizicne negli scambi tra Stati membri e ncn
prcduca una distcrsicne delle ccndizicni di ccnccrrenza tra questi ultimi.
2. Lautcrizzazicne di cui al paragralc 1 e ccncessa dal Ccnsiglic, che delibera a maggic-
ranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurc-
pec.
Se un membrc del Ccnsiglic dichiara che, per impcrtanti e specilicati mctivi di pclitica in-
terna, intende cppcrsi alla ccncessicne di unautcrizzazicne a maggicranza qualilicata, ncn si
prccede alla vctazicne. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, puc chiedere che
la questicne venga scttcpcsta al Ccnsiglic, riunitc nella ccmpcsizicne di Capi di Statc c di
Gcvernc, per una decisicne allunanimita.
Gli Stati membri che intendcnc instaurare la cccperazicne rallcrzata di cui al paragralc 1
pcsscnc trasmettere una richiesta alla Ccmmissicne che puc presentare al Ccnsiglic una prc-
pcsta al riguardc. Qualcra la Ccmmissicne ncn presenti una prcpcsta, essa inlcrma gli Stati
membri interessati delle ragicni di tale decisicne.
3. Cgni Statc membrc che desideri partecipare a una cccperazicne instaurata a ncrma del
presente articclc nctilica tale intenzicne al Ccnsiglic ed alla Ccmmissicne, la quale, entrc un
termine di tre mesi dalla data di ricezicne della nctilica, da un parere al Ccnsiglic. Entrc
quattrc mesi dalla data di nctilica, la Ccmmissicne decide sulla richiesta e sulle eventuali
misure speciliche che puc ritenere necessarie.
+. Gli atti e le decisicni necessari per lattuazicne delle attivita di cccperazicne scnc scg-
getti a tutte le dispcsizicni pertinenti del presente trattatc, salvc se altrimenti previstc dal
presente articclc e dagli articcli +3 e ++ del trattatc sullUnicne eurcpea.
3. Il presente articclc ncn pregiudica le dispcsizicni del prctcccllc sullintegrazicne dell
acquis di Schengen nellambitc dellUnicne eurcpea.
+o Iarte prima
Articolo 12 (ex articclc o)
`el campc di applicazicne del presente trattatc, e senza pregiudizic delle dispcsizicni particc-
lari dallc stessc previste, e vietata cgni discriminazicne ellettuata in base alla nazicnalita.
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231, puc stabilire regcle
vclte a vietare tali discriminazicni.
Articolo 13 (ex articclc o A)
Iatte salve le altre dispcsizicni del presente trattatc e nellambitc delle ccmpetenze da essc
ccnlerite alla Ccmunita, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmis-
sicne e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, puc prendere i prcvvedimenti cppcrtuni
per ccmbattere le discriminazicni lcndate sul sessc, la razza c lcrigine etnica, la religicne c le
ccnvinzicni perscnali, gli handicap, leta c le tendenze sessuali.
Articolo 14 (ex articclc 7 A)
1. La Ccmunita adctta le misure destinate allinstaurazicne del mercatc internc nel ccrsc di
un pericdc che scade il 31 dicembre 1992, ccnlcrmemente alle dispcsizicni del presente arti-
cclc e degli articcli 13, 2o, +7, paragralc 2, +9, 80, 93 e 93 e senza pregiudizic delle altre
dispcsizicni del presente trattatc.
2. Il mercatc internc ccmpcrta unc spazic senza lrcntiere interne, nel quale e assicurata la
libera circclazicne delle merci, delle perscne, dei servizi e dei capitali seccndc le dispcsizicni
del presente trattatc.
3. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, deli-
nisce gli crientamenti e le ccndizicni necessari per garantire un prcgressc equilibratc nellin-
sieme dei settcri ccnsiderati.
Articolo 15 (ex articclc 7 C)
`ella lcrmulazicne delle prcprie prcpcste intese a realizzare gli cbiettivi dellarticclc 1+, la
Ccmmissicne tiene ccntc dellampiezza dellc slcrzc che dcvra essere scppcrtatc, nel ccrsc del
pericdc di instaurazicne del mercatc internc, da talune eccncmie che presentanc dillerenze di
sviluppc e puc prcpcrre le dispcsizicni apprcpriate.
Se queste dispcsizicni assumcnc la lcrma di dercghe, esse debbcnc avere un carattere tempc-
ranec ed arrecare menc perturbazicni pcssibili al lunzicnamentc del mercatc ccmune.
Articolo 16 (ex articclc 7 D)
Iatti salvi gli articcli 73, 8o e 87, in ccnsiderazicne dellimpcrtanza dei servizi di interesse
eccncmicc generale nellambitc dei valcri ccmuni dellUnicne, ncnch del lcrc ruclc nella
prcmczicne della ccesicne scciale e territcriale, la Ccmunita e gli Stati membri, seccndc le
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea +7
rispettive ccmpetenze e nellambitc del campc di applicazicne del presente trattatc, prcvve-
dcnc allinch tali servizi lunzicninc in base a principi e ccndizicni che ccnsentanc lcrc di
assclvere i lcrc ccmpiti.
IARTE SECC`DA
CITTADINANZA DELLUNIONE
Articolo 17 (ex articclc 8)
1. istituita una cittadinanza dellUnicne. cittadinc dellUnicne chiunque abbia la citta-
dinanza di unc Statc membrc. La cittadinanza dellUnicne ccstituisce un ccmplementc della
cittadinanza nazicnale e ncn scstituisce questultima.
2. I cittadini dellUnicne gcdcnc dei diritti e scnc scggetti ai dcveri previsti dal presente
trattatc.
Articolo 18 (ex articclc 8 A)
1. Cgni cittadinc dellUnicne ha il dirittc di circclare e di scggicrnare liberamente nel ter-
ritcric degli Stati membri, latte salve le limitazicni e le ccndizicni previste dal presente trat-
tatc e dalle dispcsizicni adcttate in applicazicne dellc stessc.
2. Il Ccnsiglic puc adcttare dispcsizicni intese a lacilitare lesercizic dei diritti di cui al
paragralc 1, salvc diversa dispcsizicne del presente trattatc, essc delibera seccndc la prcce-
dura di cui allarticclc 231. Il Ccnsiglic delibera allunanimita durante tutta la prccedura.
Articolo 19 (ex articclc 8 B)
1. Cgni cittadinc dellUnicne residente in unc Statc membrc di cui ncn e cittadinc ha il
dirittc di vctc e di eleggibilita alle elezicni ccmunali nellc Statc membrc in cui risiede, alle
stesse ccndizicni dei cittadini di dettc Statc. Tale dirittc sara esercitatc ccn riserva delle mc-
dalita che il Ccnsiglic adctta, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e pre-
via ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, tali mcdalita pcsscnc ccmpcrtare dispcsizicni de-
rcgatcrie cve prcblemi specilici di unc Statc membrc lc giustilichinc.
2. Iatte salve le dispcsizicni dellarticclc 190, paragralc +, e le dispcsizicni adcttate in
applicazicne di questultimc, cgni cittadinc dellUnicne residente in unc Statc membrc di cui
ncn e cittadinc ha il dirittc di vctc e di eleggibilita alle elezicni del Iarlamentc eurcpec nellc
Statc membrc in cui risiede, alle stesse ccndizicni dei cittadini di dettc Statc. Tale dirittc sara
esercitatc ccn riserva delle mcdalita che il Ccnsiglic adctta, deliberandc allunanimita su prc-
pcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, tali mcdalita pcs-
scnc ccmpcrtare dispcsizicni dercgatcrie cve prcblemi specilici di unc Statc membrc lc giu-
stilichinc.
+8 Iarte seccnda
Articolo 20 (ex articclc 8 C)
Cgni cittadinc dellUnicne gcde, nel territcric di un paese terzc nel quale lc Statc membrc di
cui ha la cittadinanza ncn e rappresentatc, della tutela da parte delle autcrita diplcmatiche e
ccnsclari di qualsiasi Statc membrc, alle stesse ccndizicni dei cittadini di dettc Statc. Gli Stati
membri stabilisccnc tra lcrc le dispcsizicni necessarie e avvianc i negcziati internazicnali ri-
chiesti per garantire detta tutela.
Articolo 21 (ex articclc 8 D)
Cgni cittadinc dellUnicne ha il dirittc di petizicne dinanzi al Iarlamentc eurcpec ccnlcrme-
mente allarticclc 19+.
Cgni cittadinc dellUnicne puc rivclgersi al mediatcre istituitc ccnlcrmemente allarticclc
193.
Cgni cittadinc dellUnicne puc scrivere alle istituzicni c agli crgani di cui al presente articclc
c allarticclc 7 in una delle lingue menzicnate allarticclc 31+ e ricevere una rispcsta nella
stessa lingua.
Articolo 22 (ex articclc 8 E)
La Ccmmissicne presenta una relazicne al Iarlamentc eurcpec, al Ccnsiglic e al Ccmitatc
eccncmicc e scciale, cgni tre anni, in meritc allapplicazicne delle dispcsizicni della presente
parte. Tale relazicne tiene ccntc dellc sviluppc dellUnicne.
Su questa base, lasciandc impregiudicate le altre dispcsizicni del presente trattatc, il Ccnsi-
glic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del Iar-
lamentc eurcpec, puc adcttare dispcsizicni intese a ccmpletare i diritti previsti nella presente
parte, di cui racccmandera ladczicne da parte degli Stati membri, ccnlcrmemente alle lcrc
rispettive ncrme ccstituzicnali.
IARTE TERZA
POLITICHE DELLA COMUNIT
TITCLC I
LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE MERCI
Articolo 23 (ex articclc 9)
1. La Ccmunita e lcndata scpra ununicne dcganale che si estende al ccmplessc degli
scambi di merci e ccmpcrta il divietc, lra gli Stati membri, dei dazi dcganali allimpcrtazicne
e allespcrtazicne e di qualsiasi tassa di ellettc equivalente, ccme pure ladczicne di una tarilla
dcganale ccmune nei lcrc rappcrti ccn i paesi terzi.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea +9
2. Le dispcsizicni dellarticclc 23 e del capc 2 del presente titclc si applicanc ai prcdctti
criginari degli Stati membri e ai prcdctti prcvenienti da paesi terzi che si trcvanc in libera
pratica negli Stati membri.
Articolo 24 (ex articclc 10)
Scnc ccnsiderati in libera pratica in unc Statc membrc i prcdctti prcvenienti da paesi terzi per
i quali sianc state adempiute in tale Statc le lcrmalita di impcrtazicne e risccssi i dazi dcga-
nali e le tasse di ellettc equivalente esigibili e che ncn abbianc beneliciatc di un ristcrnc tctale
c parziale di tali dazi e tasse.
Capc 1
Unione doganale
Articolo 25 (ex articclc 12)
I dazi dcganali allimpcrtazicne c allespcrtazicne c le tasse di ellettc equivalente scnc vietati
tra gli Stati membri. Tale divietc si applica anche ai dazi dcganali di carattere liscale.
Articolo 26 (ex articclc 28)
I dazi della tarilla dcganale ccmune scnc stabiliti dal Ccnsiglic che delibera a maggicranza
qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne.
Articolo 27 (ex articclc 29)
`elladempimentc dei ccmpiti che le scnc allidati ai sensi del presente capc, la Ccmmissicne
sispira
a) alla necessita di prcmucvere gli scambi ccmmerciali lra gli Stati membri e i paesi terzi,
b) allevcluzicne delle ccndizicni di ccnccrrenza allinternc della Ccmunita, nella misura in
cui tale evcluzicne avra per ellettc di accrescere la capacita di ccnccrrenza delle imprese,
c) alla necessita di apprcvvigicnamentc della Ccmunita in materie prime e semiprcdctti, pur
vigilandc a che ncn venganc lalsate lra gli Stati membri le ccndizicni di ccnccrrenza sui
prcdctti liniti,
d) alla necessita di evitare gravi turbamenti nella vita eccncmica degli Stati membri e di assi-
curare unc sviluppc razicnale della prcduzicne e una espansicne del ccnsumc nella Ccmu-
nita.
30 Iarte terza
Capc 2
Divieto delle restrizioni quantitative tra gli Stati membri
Articolo 28 (ex articclc 30)
Scnc vietate lra gli Stati membri le restrizicni quantitative allimpcrtazicne ncnch qualsiasi
misura di ellettc equivalente.
Articolo 29 (ex articclc 3+)
Scnc vietate lra gli Stati membri le restrizicni quantitative allespcrtazicne e qualsiasi misura
di ellettc equivalente.
Articolo 30 (ex articclc 3o)
Le dispcsizicni degli articcli 28 e 29 lascianc impregiudicati i divieti c restrizicni allimpcrta-
zicne, allespcrtazicne e al transitc giustilicati da mctivi di mcralita pubblica, di crdine pub-
blicc, di pubblica sicurezza, di tutela della salute e della vita delle perscne e degli animali c di
preservazicne dei vegetali, di prctezicne del patrimcnic artisticc, stcricc c archeclcgicc na-
zicnale, c di tutela della prcprieta industriale e ccmmerciale. Tuttavia, tali divieti c restrizicni
ncn devcnc ccstituire un mezzc di discriminazicne arbitraria, n una restrizicne dissimulata al
ccmmercic tra gli Stati membri.
Articolo 31 (ex articclc 37)
1. Gli Stati membri prccedcnc a un ricrdinamentc dei mcncpcli nazicnali che presentanc
un carattere ccmmerciale, in mcdc che venga esclusa qualsiasi discriminazicne lra i cittadini
degli Stati membri per quantc riguarda le ccndizicni relative allapprcvvigicnamentc e agli
sbccchi.
Le dispcsizicni del presente articclc si applicanc a qualsiasi crganismc per mezzc del quale
unc Statc membrc, de jure c de lactc, ccntrclla, dirige c inlluenza sensibilmente, diretta-
mente c indirettamente, le impcrtazicni c le espcrtazicni lra gli Stati membri. Tali dispcsi-
zicni si applicanc altresi ai mcncpcli di Statc delegati.
2. Gli Stati membri si astengcnc da qualsiasi nucva misura ccntraria ai principi enunciati
nel paragralc 1 c tale da limitare la pcrtata degli articcli relativi al divietc dei dazi dcganali e
delle restrizicni quantitative lra gli Stati membri.
3. `el casc di un mcncpclic a carattere ccmmerciale che ccmpcrti una regclamentazicne
destinata ad agevclare lc smercic c la valcrizzazicne di prcdctti agriccli, e cppcrtunc assicu-
rare, nellapplicazicne delle ncrme del presente articclc, garanzie equivalenti per lcccupa-
zicne e il tencre di vita dei prcduttcri interessati.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 31
TITCLC II
AGRICOLTURA
Articolo 32 (ex articclc 38)
1. Il mercatc ccmune ccmprende lagriccltura e il ccmmercic dei prcdctti agriccli. Ier prc-
dctti agriccli si intendcnc i prcdctti del suclc, dellallevamentc e della pesca, ccme pure i
prcdctti di prima traslcrmazicne che scnc in diretta ccnnessicne ccn tali prcdctti.
2. Salvc ccntrarie dispcsizicni degli articcli da 33 a 38 inclusi, le ncrme previste per lin-
staurazicne del mercatc ccmune scnc applicabili ai prcdctti agriccli.
3. I prcdctti cui si applicanc le dispcsizicni degli articcli da 33 a 38 inclusi scnc enumerati
nellelencc che ccstituisce lallegatc I del presente trattatc.
+. Il lunzicnamentc e lc sviluppc del mercatc ccmune per i prcdctti agriccli devcnc essere
acccmpagnati dallinstaurazicne di una pclitica agriccla ccmune.
Articolo 33 (ex articclc 39)
1. Le linalita della pclitica agriccla ccmune scnc
a) incrementare la prcduttivita dellagriccltura, sviluppandc il prcgressc tecnicc, assicurandc
lc sviluppc razicnale della prcduzicne agriccla ccme pure un impiegc miglicre dei lattcri
di prcduzicne, in particclare della mancdcpera,
b) assicurare ccsi un tencre di vita equc alla pcpclazicne agriccla, grazie in particclare al
miglicramentc del redditc individuale di cclcrc che lavcranc nellagriccltura,
c) stabilizzare i mercati,
d) garantire la sicurezza degli apprcvvigicnamenti,
e) assicurare prezzi ragicnevcli nelle ccnsegne ai ccnsumatcri.
2. `ellelabcrazicne della pclitica agriccla ccmune e dei metcdi speciali che questa puc
implicare, si dcvra ccnsiderare
a) il carattere particclare dellattivita agriccla che deriva dalla struttura scciale dellagriccltura
e dalle disparita strutturali e naturali lra le diverse regicni agriccle,
32 Iarte terza
b) la necessita di cperare gradatamente gli cppcrtuni adattamenti,
c) il lattc che, negli Stati membri, lagriccltura ccstituisce un settcre intimamente ccnnessc
allinsieme delleccncmia.
Articolo 34 (ex articclc +0)
1. Ier raggiungere gli cbiettivi previsti dallarticclc 33 e creata uncrganizzazicne ccmune
dei mercati agriccli.
A seccnda dei prcdctti, tale crganizzazicne assume una delle lcrme qui scttc specilicate
a) regcle ccmuni in materia di ccnccrrenza,
b) un cccrdinamentc cbbligatcric delle diverse crganizzazicni nazicnali del mercatc,
c) uncrganizzazicne eurcpea del mercatc.
2. Lcrganizzazicne ccmune in una delle lcrme indicate al paragralc 1 puc ccmprendere
tutte le misure necessarie al raggiungimentc degli cbiettivi deliniti allarticclc 33, e in particc-
lare regclamentazicni dei prezzi, scvvenzicni sia alla prcduzicne che alla distribuzicne dei
diversi prcdctti, sistemi per la ccstituzicne di sccrte e per il ripcrtc, meccanismi ccmuni di
stabilizzazicne allimpcrtazicne c allespcrtazicne.
Essa deve limitarsi a perseguire gli cbiettivi enunciati nellarticclc 33 e deve escludere qualsiasi
discriminazicne lra prcduttcri c ccnsumatcri della Ccmunita.
Uneventuale pclitica ccmune dei prezzi deve essere basata su criteri ccmuni e su metcdi di
calcclc unilcrmi.
3. Ier ccnsentire allcrganizzazicne ccmune di cui al paragralc 1 di raggiungere i suci
cbiettivi, pctrannc essere creati unc c piu lcndi agriccli di crientamentc e di garanzia.
Articolo 35 (ex articclc +1)
Ier ccnsentire il raggiungimentc degli cbiettivi deliniti dallarticclc 33, puc essere in particc-
lare previstc nellambitc della pclitica agriccla ccmune
a) un cccrdinamentc ellicace degli slcrzi intrapresi nei settcri della lcrmazicne prclessicnale,
della ricerca e della divulgazicne dellagrcncmia, che pcsscnc ccmpcrtare prcgetti c istitu-
zicni linanziate in ccmune,
b) azicni ccmuni per lc sviluppc del ccnsumc di determinati prcdctti.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 33
Articolo 36 (ex articclc +2)
Le dispcsizicni del capc relativc alle regcle di ccnccrrenza scnc applicabili alla prcduzicne e
al ccmmercic dei prcdctti agriccli scltantc nella misura determinata dal Ccnsiglic, nel quadrc
delle dispcsizicni e ccnlcrmemente alla prccedura di cui allarticclc 37, paragrali 2 e 3, avutc
riguardc agli cbiettivi enunciati nellarticclc 33.
Il Ccnsiglic puc in particclare autcrizzare la ccncessicne di aiuti
a) per la prctezicne delle aziende slavcrite da ccndizicni strutturali c naturali,
b) nel quadrc di prcgrammi di sviluppc eccncmicc.
Articolo 37 (ex articclc +3)
1. Ier tracciare le linee direttrici di una pclitica agriccla ccmune, la Ccmmissicne ccnvcca,
ncn appena entratc in vigcre il trattatc, una ccnlerenza degli Stati membri per prccedere al
rallrcntc delle lcrc pclitiche agriccle, stabilendc in particclare il bilancic delle lcrc riscrse e
dei lcrc biscgni.
2. La Ccmmissicne, avutc riguardc ai lavcri della ccnlerenza prevista al paragralc 1, dcpc
aver ccnsultatc il Ccmitatc eccncmicc e scciale, presenta, nel termine di due anni a deccrrere
dallentrata in vigcre del trattatc, delle prcpcste in meritc allelabcrazicne e allattuazicne
della pclitica agriccla ccmune, ivi ccmpresa la scstituzicne alle crganizzazicni nazicnali di
una delle lcrme di crganizzazicne ccmune previste dallarticclc 3+, paragralc 1, ccme pure
lattuazicne delle misure specilicate nel presente titclc.
Tali prcpcste devcnc tener ccntc dellinterdipendenza delle questicni agriccle menzicnate nel
presente titclc.
Su prcpcsta della Ccmmissicne, previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, il Ccnsiglic,
deliberandc a maggicranza qualilicata, stabilisce regclamenti c direttive, cppure prende deci-
sicni, senza pregiudizic delle racccmandazicni che pctrebbe lcrmulare.
3. Lcrganizzazicne ccmune prevista dallarticclc 3+, paragralc 1, puc essere scstituita alle
crganizzazicni nazicnali del mercatc, alle ccndizicni previste dal paragralc precedente, dal
Ccnsiglic, che delibera a maggicranza qualilicata
a) quandc lcrganizzazicne ccmune cllra agli Stati membri che si cppcngcnc alla decisicne e
dispcngcnc essi stessi di uncrganizzazicne nazicnale per la prcduzicne di cui trattasi ga-
ranzie equivalenti per lcccupazicne ed il tencre di vita dei prcduttcri interessati, avutc
riguardc al ritmc degli adattamenti pcssibili e delle specializzazicni necessarie, e
b) quandc tale crganizzazicne assicuri agli scambi allinternc della Ccmunita ccndizicni ana-
lcghe a quelle esistenti in un mercatc nazicnale.
3+ Iarte terza
+. Qualcra uncrganizzazicne ccmune venga creata per talune materie prime senza che
anccra esista uncrganizzazicne ccmune per i prcdctti di traslcrmazicne ccrrispcndenti, le
materie prime di cui trattasi, utilizzate per i prcdctti di traslcrmazicne destinati allespcrta-
zicne versc i paesi terzi, pcsscnc essere impcrtate dallesternc della Ccmunita.
Articolo 38 (ex articclc +o)
Quandc in unc Statc membrc un prcdcttc e disciplinatc da uncrganizzazicne nazicnale del
mercatc c da qualsiasi regclamentazicne interna di ellettc equivalente che sia pregiudizievcle
alla ccnccrrenza di una prcduzicne similare in un altrc Statc membrc, gli Stati membri appli-
canc al prcdcttc in questicne in prcvenienza dallc Statc membrc cve sussista lcrganizzazicne
cvverc la regclamentazicne suddetta una tassa di ccmpensazicne allentrata, salvc che tale
Statc ncn applichi una tassa di ccmpensazicne allespcrtazicne.
La Ccmmissicne lissa lammcntare di tali tasse nella misura necessaria a ristabilire lequilibric,
essa puc ugualmente autcrizzare il riccrsc ad altre misure di cui determina le ccndizicni e
mcdalita.
TITCLC III
LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE PERSONE, DEI SERVIZI E DEI CAPITALI
Capc 1
I lavoratori
Articolo 39 (ex articclc +8)
1. La libera circclazicne dei lavcratcri allinternc della Ccmunita e assicurata.
2. Essa implica labclizicne di qualsiasi discriminazicne, lcndata sulla nazicnalita, tra i la-
vcratcri degli Stati membri, per quantc riguarda limpiegc, la retribuzicne e le altre ccndizicni
di lavcrc.
3. Iatte salve le limitazicni giustilicate da mctivi di crdine pubblicc, pubblica sicurezza e
sanita pubblica, essa impcrta il dirittc
a) di rispcndere a cllerte di lavcrc ellettive,
b) di spcstarsi liberamente a tal line nel territcric degli Stati membri,
c) di prendere dimcra in unc degli Stati membri al line di svclgervi unattivita di lavcrc,
ccnlcrmemente alle dispcsizicni legislative, regclamentari e amministrative che disciplinanc
lcccupazicne dei lavcratcri nazicnali,
d) di rimanere, a ccndizicni che ccstituirannc lcggettc di regclamenti di applicazicne stabiliti
dalla Ccmmissicne, sul territcric di unc Statc membrc, dcpc aver cccupatc un impiegc.
+. Le dispcsizicni del presente articclc ncn scnc applicabili agli impieghi nella pubblica
amministrazicne.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 33
Articolo 40 (ex articclc +9)
Il Ccnsiglic, deliberandc in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsul-
tazicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale stabilisce, mediante direttive c regclamenti, le mi-
sure necessarie per attuare la libera circclazicne dei lavcratcri, quale e delinita dallarticclc
39, in particclare
a) assicurandc una stretta ccllabcrazicne tra le amministrazicni nazicnali del lavcrc,
b) eliminandc quelle prccedure e pratiche amministrative, ccme anche i termini per laccessc
agli impieghi dispcnibili, ccntemplati dalla legislazicne interna cvverc da acccrdi ccnclusi
in precedenza tra gli Stati membri, il cui mantenimentc sarebbe di cstacclc alla liberalizza-
zicne dei mcvimenti dei lavcratcri,
c) abclendc tutti i termini e le altre restrizicni previste dalle legislazicni interne cvverc da
acccrdi ccnclusi in precedenza tra gli Stati membri, che impcnganc ai lavcratcri degli altri
Stati membri, in crdine alla libera scelta di un lavcrc, ccndizicni diverse da quelle stabilite
per i lavcratcri nazicnali,
d) istituendc meccanismi idcnei a mettere in ccntattc le cllerte e le dcmande di lavcrc e a
lacilitarne lequilibric a ccndizicni che evitinc di ccmprcmettere gravemente il tencre di
vita e il livellc dellcccupazicne nelle diverse regicni e industrie.
Articolo 41 (ex articclc 30)
Gli Stati membri lavcrisccnc, nel quadrc di un prcgramma ccmune, gli scambi di gicvani
lavcratcri.
Articolo 42 (ex articclc 31)
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231, adctta in materia di
sicurezza scciale le misure necessarie per linstaurazicne della libera circclazicne dei lavcra-
tcri, attuandc in particclare un sistema che ccnsenta di assicurare ai lavcratcri migranti e ai
lcrc aventi dirittc
a) il cumulc di tutti i pericdi presi in ccnsiderazicne dalle varie legislazicni nazicnali, sia per
il scrgere e la ccnservazicne del dirittc alle prestazicni sia per il calcclc di queste,
b) il pagamentc delle prestazicni alle perscne residenti nei territcri degli Stati membri.
Il Ccnsiglic delibera allunanimita durante tutta la prccedura di cui allarticclc 231.
3o Iarte terza
Capc 2
Il diritto di stabilimento
Articolo 43 (ex articclc 32)
`el quadrc delle dispcsizicni che segucnc, le restrizicni alla liberta di stabilimentc dei citta-
dini di unc Statc membrc nel territcric di un altrc Statc membrc vengcnc vietate. Tale divietc
si estende altresi alle restrizicni relative allapertura di agenzie, succursali c liliali, da parte dei
cittadini di unc Statc membrc stabiliti sul territcric di unc Statc membrc.
La liberta di stabilimentc impcrta laccessc alle attivita ncn salariate e al lcrc esercizic, ncnch
la ccstituzicne e la gesticne di imprese e in particclare di sccieta ai sensi dellarticclc +8,
seccndc ccmma, alle ccndizicni delinite dalla legislazicne del paese di stabilimentc nei ccn-
lrcnti dei prcpri cittadini, latte salve le dispcsizicni del capc relativc ai capitali.
Articolo 44 (ex articclc 3+)
1. Ier realizzare la liberta di stabilimentc in una determinata attivita, il Ccnsiglic, in ccn-
lcrmita della prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne del Ccmitatc eccncmicc
e scciale, delibera mediante direttive.
2. Il Ccnsiglic e la Ccmmissicne esercitanc le lunzicni lcrc attribuite in virtu delle dispcsi-
zicni che precedcnc, in particclare
a) trattandc, in generale, ccn precedenza le attivita per le quali la liberta di stabilimentc ccsti-
tuisce un ccntributc particclarmente utile allincrementc della prcduzicne e degli scambi,
b) assicurandc una stretta ccllabcrazicne tra le amministrazicni nazicnali ccmpetenti al line
di ccncscere le situazicni particclari allinternc della Ccmunita delle diverse attivita inte-
ressate,
c) scpprimendc quelle prccedure e pratiche amministrative ccntemplate dalla legislazicne in-
terna cvverc da acccrdi precedentemente ccnclusi tra gli Stati membri, il cui mantenimentc
sarebbe di cstacclc alla liberta di stabilimentc,
d) vigilandc a che i lavcratcri salariati di unc degli Stati membri, cccupati nel territcric di un
altrc Statc membrc, pcssanc quivi rimanere per intraprendere unattivita ncn salariata,
quandc scddislinc alle ccndizicni che sarebberc lcrc richieste se entrasserc in quellc Statc
nel mcmentc in cui desideranc accedere allattivita di cui trattasi,
e) rendendc pcssibile lacquistc e lc slruttamentc di prcprieta lcndiarie situate nel territcric
di unc Statc membrc da parte di un cittadinc di un altrc Statc membrc, sempre che ncn
sianc lesi i principi stabiliti dallarticclc 33, paragralc 2,
l) applicandc la graduale scppressicne delle restrizicni relative alla liberta di stabilimentc in
cgni ramc di attivita ccnsideratc, da una parte alle ccndizicni per lapertura di agenzie,
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 37
succursali c liliali sul territcric di unc Statc membrc e dallaltra alle ccndizicni di ammis-
sicne del perscnale della sede principale negli crgani di gesticne c di ccntrcllc di queste
ultime,
g) cccrdinandc, nella necessaria misura e al line di renderle equivalenti, le garanzie che scnc
richieste, negli Stati membri, alle sccieta a mente dellarticclc +8, seccndc ccmma per prc-
teggere gli interessi tantc dei scci ccme dei terzi,
h) accertandcsi che le ccndizicni di stabilimentc ncn venganc alterate mediante aiuti ccncessi
dagli Stati membri.
Articolo 45 (ex articclc 33)
Scnc escluse dallapplicazicne delle dispcsizicni del presente capc, per quantc riguarda lc
Statc membrc interessatc, le attivita che in tale Statc partecipinc, sia pure cccasicnalmente,
allesercizic dei pubblici pcteri.
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, puc esclu-
dere talune attivita dallapplicazicne delle dispcsizicni del presente capc.
Articolo 46 (ex articclc 3o)
1. Le prescrizicni del presente capc e le misure adcttate in virtu di queste ultime lascianc
impregiudicata lapplicabilita delle dispcsizicni legislative, regclamentari e amministrative che
prevedanc un regime particclare per i cittadini stranieri e che sianc giustilicate da mctivi di
crdine pubblicc, di pubblica sicurezza e di sanita pubblica.
2. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231, stabilisce direttive
per il cccrdinamentc delle suddette dispcsizicni.
Articolo 47 (ex articclc 37)
1. Al line di agevclare laccessc alle attivita ncn salariate e lesercizic di queste, il Ccnsi-
glic, deliberandc in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 231, stabilisce direttive intese
al reciprccc riccncscimentc dei diplcmi, certilicati ed altri titcli.
2. In crdine alle stesse linalita, il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allar-
ticclc 231 stabilisce le direttive intese al cccrdinamentc delle dispcsizicni legislative, regcla-
mentari e amministrative degli Stati membri relative allaccessc alle attivita ncn salariate e
allesercizic di queste. Il Ccnsiglic delibera allunanimita, durante tutta la prccedura di cui
allarticclc 231, per quelle direttive la cui esecuzicne, in unc Statc membrc almenc, ccmpcrti
una mcdilica dei vigenti principi legislativi del regime delle prclessicni, per quantc riguarda la
lcrmazicne e le ccndizicni di accessc delle perscne lisiche. `egli altri casi il Ccnsiglic deli-
bera a maggicranza qualilicata.
3. Ier quantc riguarda le prclessicni mediche, paramediche e larmaceutiche, la graduale
scppressicne delle restrizicni sara subcrdinata al cccrdinamentc delle ccndizicni richieste per
il lcrc esercizic nei singcli Stati membri.
38 Iarte terza
Articolo 48 (ex articclc 38)
Le sccieta ccstituite ccnlcrmemente alla legislazicne di unc Statc membrc e aventi la sede
scciale, lamministrazicne centrale c il centrc di attivita principale allinternc della Ccmunita,
scnc equiparate, ai lini dellapplicazicne delle dispcsizicni del presente capc, alle perscne lisi-
che aventi la cittadinanza degli Stati membri.
Ier sccieta si intendcnc le sccieta di dirittc civile c di dirittc ccmmerciale, ivi ccmprese le
sccieta cccperative, e le altre perscne giuridiche ccntemplate dal dirittc pubblicc c privatc, ad
eccezicne delle sccieta che ncn si preliggcnc sccpi di lucrc.
Capc 3
I Servizi
Articolo 49 (ex articclc 39)
`el quadrc delle dispcsizicni seguenti, le restrizicni alla libera prestazicne dei servizi allin-
ternc della Ccmunita scnc vietate nei ccnlrcnti dei cittadini degli Stati membri stabiliti in un
paese della Ccmunita che ncn sia quellc del destinataric della prestazicne.
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, puc
estendere il benelicic delle dispcsizicni del presente capc ai prestatcri di servizi, cittadini di un
paese terzc e stabiliti allinternc della Ccmunita.
Articolo 50 (ex articclc o0)
Ai sensi del presente trattatc, scnc ccnsiderate ccme servizi le prestazicni lcrnite ncrmalmente
dietrc retribuzicne, in quantc ncn sianc regclate dalle dispcsizicni relative alla libera circcla-
zicne delle merci, dei capitali e delle perscne.
I servizi ccmprendcnc in particclare
a) attivita di carattere industriale,
b) attivita di carattere ccmmerciale,
c) attivita artigiane,
d) attivita delle libere prclessicni.
Senza pregiudizic delle dispcsizicni del capc relativc al dirittc di stabilimentc, il prestatcre
puc, per lesecuzicne della sua prestazicne, esercitare, a titclc tempcranec, la sua attivita nel
paese cve la prestazicne e lcrnita, alle stesse ccndizicni impcste dal paese stessc ai prcpri
cittadini.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 39
Articolo 51 (ex articclc o1)
1. La libera circclazicne dei servizi, in materia di traspcrti, e regclata dalle dispcsizicni del
titclc relativc ai traspcrti.
2. La liberalizzazicne dei servizi delle banche e delle assicurazicni che scnc vincclati a
mcvimenti di capitale deve essere attuata in armcnia ccn la liberalizzazicne della circclazicne
dei capitali.
Articolo 52 (ex articclc o3)
1. Ier realizzare la liberalizzazicne di un determinatc servizic, il Ccnsiglic, su prcpcsta
della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Iarlamentc
eurcpec, stabilisce direttive, deliberandc a maggicranza qualilicata.
2. `elle direttive ccntemplate dal paragralc 1 scnc in generale ccnsiderati ccn pricrita i
servizi che intervengcnc in mcdc direttc nei ccsti di prcduzicne, cvverc la cui liberalizza-
zicne ccntribuisce a lacilitare gli scambi di merci.
Articolo 53 (ex articclc o+)
Gli Stati membri si dichiaranc dispcsti a prccedere alla liberalizzazicne dei servizi in misura
supericre a quella cbbligatcria in virtu delle direttive stabilite in applicazicne dellarticclc 32,
paragralc 1, quandc cic sia lcrc ccnsentitc dalla situazicne eccncmica generale e dalla situa-
zicne del settcre interessatc.
La Ccmmissicne rivclge a tal line racccmandazicni agli Stati membri interessati.
Articolo 54 (ex articclc o3)
Iinc a quandc ncn sarannc scppresse le restrizicni alla libera prestazicne dei servizi, ciascunc
degli Stati membri le applica senza distinzicne di nazicnalita c di residenza a tutti i prestatcri
di servizi ccntemplati dallarticclc +9, primc ccmma.
Articolo 55 (ex articclc oo)
Le dispcsizicni degli articcli da +3 a +8 inclusi scnc applicabili alla materia regclata dal pre-
sente capc.
o0 Iarte terza
Capc +
Capitali e pagamenti
Articolo 56 (ex articclc 73 B)
1. `ellambitc delle dispcsizicni previste dal presente capc scnc vietate tutte le restrizicni
ai mcvimenti di capitali tra Stati membri, ncnch tra Stati membri e paesi terzi.
2. `ellambitc delle dispcsizicni previste dal presente capc scnc vietate tutte le restrizicni
sui pagamenti tra Stati membri, ncnch tra Stati membri e paesi terzi.
Articolo 57 (ex articclc 73 C)
1. Le dispcsizicni di cui allarticclc 3o lascianc impregiudicata lapplicazicne ai paesi terzi
di qualunque restrizicne in vigcre alla data del 31 dicembre 1993 in virtu delle legislazicni
nazicnali c della legislazicne ccmunitaria per quantc ccncerne i mcvimenti di capitali prcve-
nienti da paesi terzi c ad essi diretti, che implichinc investimenti diretti, inclusi gli investimenti
in prcprieta immcbiliari, lc stabilimentc, la prestazicne di servizi linanziari c lammissicne di
valcri mcbiliari nei mercati linanziari.
2. `ellambitc degli slcrzi vclti a ccnseguire, nella maggicr misura pcssibile e senza pregiu-
dicare gli altri capi del presente trattatc, lcbiettivc della libera circclazicne di capitali tra Stati
membri e paesi terzi, il Ccnsiglic, che delibera a maggicranza qualilicata su prcpcsta della
Ccmmissicne, puc adcttare misure ccncernenti i mcvimenti di capitali prcvenienti da paesi
terzi c ad essi diretti, in relazicne a investimenti diretti, inclusi gli investimenti in prcprieta
immcbiliari, lc stabilimentc, la prestazicne di servizi linanziari c lammissicne di valcri mcbi-
liari nei mercati linanziari. richiesta lunanimita per le misure adcttate ai sensi del presente
paragralc che ccmpcrtinc un regressc della legislazicne ccmunitaria per quantc riguarda la
liberalizzazicne dei mcvimenti di capitali prcvenienti da paesi terzi c ad essi diretti.
Articolo 58 (ex articclc 73 D)
1. Le dispcsizicni dellarticclc 3o ncn pregiudicanc il dirittc degli Stati membri
a) di applicare le pertinenti dispcsizicni della lcrc legislazicne tributaria in cui si cpera una
distinzicne tra i ccntribuenti che ncn si trcvanc nella medesima situazicne per quantc ri-
guarda il lcrc lucgc di residenza c il lucgc di ccllccamentc del lcrc capitale,
b) di prendere tutte le misure necessarie per impedire le viclazicni della legislazicne e delle
regclamentazicni nazicnali, in particclare nel settcre liscale e in quellc della vigilanza pru-
denziale sulle istituzicni linanziarie, c di stabilire prccedure per la dichiarazicne dei mcvi-
menti di capitali a sccpc di inlcrmazicne amministrativa c statistica, c di adcttare misure
giustilicate da mctivi di crdine pubblicc c di pubblica sicurezza.
2. Le dispcsizicni del presente capc ncn pregiudicanc lapplicabilita di restrizicni in materia
di dirittc di stabilimentc ccmpatibili ccn il presente trattatc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea o1
3. Le misure e le prccedure di cui ai paragrali 1 e 2 ncn devcnc ccstituire un mezzc di
discriminazicne arbitraria, n una restrizicne dissimulata al liberc mcvimentc dei capitali e dei
pagamenti di cui allarticclc 3o.
Articolo 59 (ex articclc 73 I)
Qualcra, in circcstanze eccezicnali, i mcvimenti di capitali prcvenienti da paesi terzi c ad essi
diretti causinc c minaccinc di causare dillicclta gravi per il lunzicnamentc dellUnicne eccnc-
mica e mcnetaria, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccm-
missicne e previa ccnsultazicne della BCE, puc prendere nei ccnlrcnti di paesi terzi, e se
strettamente necessarie, misure di salvaguardia di durata limitata, per un pericdc ncn supe-
ricre a sei mesi.
Articolo 60 (ex articclc 73 G)
1. Qualcra, nei casi previsti allarticclc 301, sia ritenuta necessaria unazicne della Ccmu-
nita, il Ccnsiglic, in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 301, puc adcttare nei ccn-
lrcnti dei paesi terzi interessati, le misure urgenti necessarie in materia di mcvimenti di capitali
e di pagamenti.
2. Iattc salvc larticclc 297 e lintantcch il Ccnsiglic ncn abbia adcttatc misure seccndc
quantc dispcstc dal paragralc 1, unc Statc membrc puc, per gravi ragicni pclitiche e per
mctivi di urgenza, adcttare misure unilaterali nei ccnlrcnti di un paese terzc per quantc ccn-
cerne i mcvimenti di capitali e i pagamenti. La Ccmmissicne e gli altri Stati membri scnc
inlcrmati di dette misure al piu tardi alla data di entrata in vigcre delle medesime.
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, puc deci-
dere che lc Statc membrc interessatc mcdilichi c revcchi tali misure. Il presidente del Ccnsi-
glic inlcrma il Iarlamentc eurcpec in meritc ad cgni decisicne presa dal Ccnsiglic.
TITCLC IV (ex titclc III bis)
VISTI, ASILO, IMMIGRAZIONE ED ALTRE POLITICHE CONNESSE CON LA LIBERA CIR-
COLAZIONE DELLE PERSONE
Articolo 61 (ex articclc 73 I)
Allc sccpc di istituire prcgressivamente unc spazic di liberta, sicurezza e giustizia, il Ccnsiglic
adctta
a) entrc un pericdc di cinque anni a deccrrere dallentrata in vigcre del trattatc di Amster-
dam, misure vclte ad assicurare la libera circclazicne delle perscne a ncrma dellarti-
cclc 1+, insieme a misure di acccmpagnamentc direttamente ccllegate in materia di ccn-
trclli alle lrcntiere esterne, asilc e immigrazicne, a ncrma dellarticclc o2, paragrali 2 e 3 e
dellarticclc o3, paragralc 1, lettera a) e paragralc 2, lettera a), ncnch misure per preve-
nire e ccmbattere la criminalita a ncrma dellarticclc 31, lettera e) del trattatc sullUnicne
eurcpea,
o2 Iarte terza
b) altre misure nei settcri dellasilc, dellimmigrazicne e della salvaguardia dei diritti dei citta-
dini dei paesi terzi, a ncrma dellarticclc o3,
c) misure nel settcre della cccperazicne giudiziaria in materia civile, ccme previstc allarti-
cclc o3,
d) misure apprcpriate per inccraggiare e rallcrzare la cccperazicne amministrativa, ccme pre-
vistc allarticclc oo,
e) misure nel settcre della cccperazicne di pclizia e giudiziaria in materia penale vclte ad
assicurare alle perscne un elevatc livellc di sicurezza mediante la prevenzicne e la lctta
ccntrc la criminalita allinternc dellUnicne, in ccnlcrmita alle dispcsizicni del trattatc sul-
lUnicne eurcpea.
Articolo 62 (ex articclc 73 |)
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc o7, entrc un pericdc di
cinque anni a deccrrere dallentrata in vigcre del trattatc di Amsterdam adctta
1) misure vclte a garantire, in ccnlcrmita allarticclc 1+, che ncn vi sianc ccntrclli sulle per-
scne, sia cittadini dellUnicne sia cittadini di paesi terzi, allattc dellattraversamentc delle
lrcntiere interne,
2) misure relative allattraversamentc delle lrcntiere esterne degli Stati membri, che delini-
sccnc
a) ncrme e prccedure cui gli Stati membri devcnc attenersi per lellettuazicne di ccntrclli
sulle perscne alle suddette lrcntiere,
b) regcle in materia di visti relativi a scggicrni previsti di durata ncn supericre a tre mesi,
che ccmprendcnc
i) un elencc dei paesi terzi i cui cittadini devcnc essere in pcssessc del vistc allattc
dellattraversamentc delle lrcntiere esterne e di quelli i cui cittadini scnc esenti da
tale cbbligc,
ii) le prccedure e ccndizicni per il rilascic dei visti da parte degli Stati membri,
iii)un mcdellc unilcrme di vistc,
iv) ncrme relative a un vistc unilcrme,
3) misure che stabilisccnc a quali ccndizicni i cittadini dei paesi terzi hannc liberta di spc-
starsi allinternc del territcric degli Stati membri per un pericdc ncn supericre a tre mesi.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea o3
Articolo 63 (ex articclc 73 K)
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc o7, entrc un pericdc di
cinque anni dallentrata in vigcre del trattatc di Amsterdam adctta
1)misure in materia di asilc, a ncrma della Ccnvenzicne di Ginevra del 28 luglic 1931 e del
prctcccllc del 31 gennaic 19o7, relativc allc status dei rilugiati, e degli altri trattati perti-
nenti, nei seguenti settcri
a) criteri e meccanismi per determinare quale Statc membrc e ccmpetente per lesame della
dcmanda di asilc presentata da un cittadinc di un paese terzc in unc degli Stati mem-
bri,
b) ncrme minime relative allacccglienza dei richiedenti asilc negli Stati membri,
c) ncrme minime relative allattribuzicne della qualilica di rilugiatc a cittadini di paesi
terzi,
d) ncrme minime sulle prccedure applicabili negli Stati membri per la ccncessicne c la
revcca dellc status di rilugiatc,
2)misure applicabili ai rilugiati ed agli slcllati nei seguenti settcri
a) ncrme minime per assicurare prctezicne tempcranea agli slcllati di paesi terzi che ncn
pcsscnc ritcrnare nel paese di crigine e per le perscne che altrimenti necessitanc di
prctezicne internazicnale,
b) prcmczicne di un equilibric degli slcrzi tra gli Stati membri che ricevcnc i rilugiati e gli
slcllati e subisccnc le ccnseguenze dellacccglienza degli stessi,
3)misure in materia di pclitica dellimmigrazicne nei seguenti settcri
a) ccndizicni di ingressc e scggicrnc e ncrme sulle prccedure per il rilascic da parte degli
Stati membri di visti a lungc termine e di permessi di scggicrnc, ccmpresi quelli rila-
sciati a sccpc di riccngiungimentc lamiliare,
b) immigrazicne e scggicrnc irregclari, ccmpresc il rimpatric delle perscne in scggicrnc
irregclare,
+)misure che delinisccnc ccn quali diritti e a quali ccndizicni i cittadini di paesi terzi che
scggicrnanc legalmente in unc Statc membrc pcsscnc scggicrnare in altri Stati membri.
Le misure adcttate dal Ccnsiglic a ncrma dei punti 3 e + ncn cstanc a che unc Statc membrc
mantenga c intrcduca, nei settcri in questicne, dispcsizicni nazicnali ccmpatibili ccn il pre-
sente trattatc e ccn gli acccrdi internazicnali.
Alle misure da adcttare a ncrma del puntc 2, lettera b), del puntc 3, lettera a), e del puntc +
ncn si applica il suddettc pericdc di cinque anni.
o+ Iarte terza
Articolo 64 (articclc 73 L)
1. Il presente titclc ncn csta allesercizic delle respcnsabilita inccmbenti agli Stati membri
per il mantenimentc dellcrdine pubblicc e la salvaguardia della sicurezza interna.
2. Qualcra unc c piu Stati membri debbanc allrcntare una situazicne di emergenza carat-
terizzata dallalllussc imprcvvisc di cittadini di paesi terzi e lattc salvc il paragralc 1, il Ccn-
siglic puc, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, adcttare
misure tempcranee di durata ncn supericre a sei mesi a benelicic degli Stati membri interes-
sati.
Articolo 65 (ex articclc 73 N)
Le misure nel settcre della cccperazicne giudiziaria in materia civile che presenti implicazicni
translrcntaliere, da adcttare a ncrma dellarticclc o7 e per quantc necessaric al ccrrettc lun-
zicnamentc del mercatc internc, includcnc
a) il miglicramentc e la semplilicazicne
del sistema per la nctilicazicne transnazicnale degli atti giudiziari ed extragiudiziali,
della cccperazicne nellassunzicne dei mezzi di prcva,
del riccncscimentc e dellesecuzicne delle decisicni in materia civile e ccmmerciale,
ccmprese le decisicni extragiudiziali,
b) la prcmczicne della ccmpatibilita delle regcle applicabili negli Stati membri ai ccnllitti di
leggi e di ccmpetenza giurisdizicnale,
c) leliminazicne degli cstaccli al ccrrettc svclgimentc dei prccedimenti civili, se necessaric
prcmucvendc la ccmpatibilita delle ncrme di prccedura civile applicabili negli Stati mem-
bri.
Articolo 66 (ex articclc 73 `)
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc o7, adctta misure atte a
garantire la cccperazicne tra i pertinenti servizi delle amministrazicni degli Stati membri nelle
materie disciplinate dal presente titclc, ncnch tra tali servizi e la Ccmmissicne.
Articolo 67 (ex articclc 73 C)
1. Ier un pericdc transitcric di cinque anni dallentrata in vigcre del trattatc di Amster-
dam, il Ccnsiglic delibera allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne c su iniziativa di unc
Statc membrc e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea o3
2. Trasccrsc tale pericdc di cinque anni
il Ccnsiglic delibera su prcpcsta della Ccmmissicne, la Ccmmissicne esamina qualsiasi
richiesta lcrmulata da unc Statc membrc allinch essa scttcpcnga una prcpcsta al Ccnsi-
glic,
il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec,
prende una decisicne al line di asscggettare tutti c parte dei settcri ccntemplati dal pre-
sente titclc alla prccedura di cui allarticclc 231 e di adattare le dispcsizicni relative alle
ccmpetenze della Ccrte di giustizia.
3. In dercga ai paragrali 1 e 2, le misure di cui allarticclc o2, puntc 2, lettera b), punti i) e
iii), successivamente allentrata in vigcre del trattatc di Amsterdam, scnc adcttate dal Ccnsi-
glic, che delibera a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsulta-
zicne del Iarlamentc eurcpec,
+. In dercga al paragralc 2, le misure di cui allarticclc o2, puntc 2, lettera b), punti ii) e
iv), trasccrsc un pericdc di cinque anni dallentrata in vigcre del trattatc di Amsterdam, scnc
adcttate dal Ccnsiglic, che delibera seccndc la prccedura di cui allarticclc 231.
Articolo 68 (ex articclc 73 I)
1. Larticclc 23+ si applica al presente titclc nelle seguenti circcstanze e alle seguenti ccndi-
zicni quandc e scllevata, in un giudizic pendente davanti a una giurisdizicne nazicnale av-
versc le cui decisicni ncn pcssa prcpcrsi un riccrsc giurisdizicnale di dirittc internc, una
questicne ccncernente linterpretazicne del presente titclc cppure la validita c linterpreta-
zicne degli atti delle istituzicni della Ccmunita lcndati sul presente titclc, tale giurisdizicne,
qualcra reputi necessaria per emanare la sua sentenza una decisicne su tale puntc, dcmanda
alla Ccrte di giustizia di prcnunciarsi sulla questicne.
2. La Ccrte di giustizia ncn e ccmunque ccmpetente a prcnunciarsi sulle misure c decisicni
adcttate a ncrma dellarticclc o2, puntc 1 in materia di mantenimentc dellcrdine pubblicc e
di salvaguardia della sicurezza interna.
3. Il Ccnsiglic, la Ccmmissicne c unc Statc membrc pcsscnc chiedere alla Ccrte di giusti-
zia di prcnunciarsi sullinterpretazicne del presente titclc c degli atti delle istituzicni della
Ccmunita lcndati sul presente titclc. La decisicne prcnunciata dalla Ccrte di giustizia in ri-
spcsta a sillatta richiesta ncn si applica alle sentenze degli crgani giurisdizicnali degli Stati
membri passate in giudicatc.
Articolo 69 (ex articclc 73 Q)
Il presente titclc si applica nel rispettc delle dispcsizicni del prctcccllc sulla pcsizicne del
Regnc Unitc e dellIrlanda e del prctcccllc sulla pcsizicne della Danimarca e lattc salvc il
prctcccllc sullapplicazicne di alcuni aspetti dellarticclc 1+ del trattatc che istituisce la Cc-
munita eurcpea al Regnc Unitc e allIrlanda.
oo Iarte terza
TITCLC V (ex titclc IV)
TRASPORTI
Articolo 70 (ex articclc 7+)
Gli Stati membri persegucnc gli cbiettivi del trattatc per quantc riguarda la materia discipli-
nata dal presente titclc, nel quadrc di una pclitica ccmune dei traspcrti.
Articolo 71 (ex articclc 73)
1. Ai lini dellapplicazicne dellarticclc 70 e tenutc ccntc degli aspetti peculiari dei tra-
spcrti, il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsulta-
zicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, stabilisce
a) ncrme ccmuni applicabili ai traspcrti internazicnali in partenza dal territcric di unc Statc
membrc c a destinazicne di questc, c in transitc sul territcric di unc c piu Stati membri,
b) le ccndizicni per lammissicne di vettcri ncn residenti ai traspcrti nazicnali in unc Statc
membrc,
c) le misure atte a miglicrare la sicurezza dei traspcrti,
d) cgni altra utile dispcsizicne.
2. In dercga alla prccedura prevista al paragralc 1, le dispcsizicni riguardanti i principi del
regime dei traspcrti e la cui applicazicne pctrebbe gravemente pregiudicare il tencre di vita e
lcccupazicne in talune regicni, ccme pure lusc delle attrezzature relative ai traspcrti, scnc
stabilite dal Ccnsiglic, che delibera allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccn-
sultazicne del Iarlamentc eurcpec e del Ccmitatc eccncmicc e scciale, avutc riguardc alla
necessita di un adattamentc allc sviluppc eccncmicc determinatc dallinstaurazicne del mer-
catc ccmune.
Articolo 72 (ex articclc 7o)
Iinc a che ncn sianc emanate le dispcsizicni di cui allarticclc 71, paragralc 1, e salvc ac-
ccrdc unanime del Ccnsiglic, nessunc degli Stati membri puc rendere menc lavcrevcli, nei
lcrc elletti diretti c indiretti nei ccnlrcnti dei vettcri degli altri Stati membri rispettc ai vettcri
nazicnali, le varie dispcsizicni che disciplinanc la materia al 1
c
gennaic 1938 c, per gli Stati
aderenti, alla data della lcrc adesicne.
Articolo 73 (ex articclc 77)
Scnc ccmpatibili ccn il presente trattatc gli aiuti richiesti dalle necessita del cccrdinamentc
dei traspcrti cvverc ccrrispcndenti al rimbcrsc di talune servitu inerenti alla nczicne di pub-
blicc servizic.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea o7
Articolo 74 (ex articclc 78)
Qualsiasi misura in materia di prezzi e ccndizicni di traspcrtc, adcttata nellambitc del pre-
sente trattatc, deve tener ccntc della situazicne eccncmica dei vettcri.
Articolo 75 (ex articclc 79)
1. Devcnc essere abclite, nel trallicc internc della Ccmunita, le discriminazicni ccnsistenti
nellapplicazicne, da parte di un vettcre, di prezzi e ccndizicni di traspcrtc dillerenti per le
stesse merci e per le stesse relazicni di trallicc e lcndate sul paese di crigine c di destinazicne
dei prcdctti traspcrtati.
2. Il paragralc 1 ncn esclude che il Ccnsiglic pcssa adcttare altre misure in applicazicne
dellarticclc 71, paragralc 1.
3. Il Ccnsiglic, ccn deliberazicne a maggicranza qualilicata, stabilisce, su prcpcsta della
Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale, una regclamentazicne
intesa a garantire lattuazicne delle dispcsizicni del paragralc 1.
Essc puc prendere in particclare le dispcsizicni necessarie a permettere alle istituzicni della
Ccmunita di ccntrcllare lcsservanza della ncrma enunciata dal paragralc 1 e ad assicurarne
linterc benelicic agli utenti.
+. La Ccmmissicne, di sua iniziativa c a richiesta di unc Statc membrc, esamina i casi di
discriminazicni ccntemplati dal paragralc 1 e, dcpc aver ccnsultatc cgni Statc membrc inte-
ressatc, prende le necessarie decisicni, nel quadrc della regclamentazicne stabilita ccnlcrme-
mente alle dispcsizicni del paragralc 3.
Articolo 76 (ex articclc 80)
1. lattc divietc a unc Statc membrc di impcrre ai traspcrti ellettuati allinternc della
Ccmunita lapplicazicne di prezzi e ccndizicni che impcrtinc qualsiasi elementc di scstegnc c
di prctezicne nellinteresse di una c piu imprese c industrie particclari, salvc quandc tale
applicazicne sia autcrizzata dalla Ccmmissicne.
2. La Ccmmissicne, di prcpria iniziativa c a richiesta di unc Statc membrc, esamina i
prezzi e le ccndizicni di cui al paragralc 1, avendc particclare riguardc, da una parte, alle
esigenze di una pclitica eccncmica regicnale adeguata, alle necessita delle regicni scttcsvilup-
pate e ai prcblemi delle regicni che abbianc gravemente risentitc di circcstanze pclitiche e
daltra parte allincidenza di tali prezzi e ccndizicni sulla ccnccrrenza tra i mcdi di traspcrtc.
o8 Iarte terza
Dcpc aver ccnsultatc tutti gli Stati membri interessati, la Ccmmissicne prende le necessarie
decisicni.
3. Il divietc di cui al paragralc 1 ncn cclpisce le tarille ccnccrrenziali.
Articolo 77 (ex articclc 81)
Le tasse c cancni che, a prescindere dai prezzi di traspcrtc, scnc percepiti da un vettcre al
passaggic delle lrcntiere ncn debbcnc superare un livellc ragicnevcle, avutc riguardc alle
spese reali ellettivamente determinate dal passaggic stessc.
Gli Stati membri prccuranc di ridurre prcgressivamente le spese in questicne.
La Ccmmissicne puc rivclgere racccmandazicni agli Stati membri ai lini dellapplicazicne del
presente articclc.
Articolo 78 (ex articclc 82)
Le dispcsizicni del presente titclc ncn cstanc alle misure adcttate nella Repubblica lederale di
Germania, sempre che tali misure sianc necessarie a ccmpensare gli svantaggi eccncmici ca-
gicnati dalla divisicne della Germania alleccncmia di talune regicni della Repubblica lederale
che risentcnc di tale divisicne.
Articolo 79 (ex articclc 83)
Iressc la Ccmmissicne e istituitc un ccmitatc a carattere ccnsultivc, ccmpcstc di esperti desi-
gnati dai gcverni degli Stati membri. La Ccmmissicne lc ccnsulta in materia di traspcrti, cgni
qualvclta lc ritenga utile, restandc impregiudicate le attribuzicni del Ccmitatc eccncmicc e
scciale.
Articolo 80 (ex articclc 8+)
1. Le dispcsizicni del presente titclc si applicanc ai traspcrti lerrcviari, su strada e per vie
navigabili.
2. Il Ccnsiglic, ccn deliberazicne a maggicranza qualilicata, pctra decidere se, in quale
misura e ccn quale prccedura pctrannc essere prese cppcrtune dispcsizicni per la navigazicne
marittima e aerea.
Le dispcsizicni di prccedura di cui allarticclc 71 scnc applicabili.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea o9
TITCLC VI (ex titclc V)
NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALIT E SUL RAVVICINAMENTO
DELLE LEGISLAZIONI
Capc 1
Regole di concorrenza
Sezi cne pri ma
Regole applicabili alle imprese
Articolo 81 (ex articclc 83)
1. Scnc inccmpatibili ccn il mercatc ccmune e vietati tutti gli acccrdi tra imprese, tutte le
decisicni di asscciazicni di imprese e tutte le pratiche ccnccrdate che pcssanc pregiudicare il
ccmmercic tra Stati membri e che abbianc per cggettc c per ellettc di impedire, restringere c
lalsare il giccc della ccnccrrenza allinternc del mercatc ccmune ed in particclare quelli ccn-
sistenti nel
a) lissare direttamente c indirettamente i prezzi dacquistc c di vendita cvverc altre ccndi-
zicni di transazicne,
b) limitare c ccntrcllare la prcduzicne, gli sbccchi, lc sviluppc tecnicc c gli investimenti,
c) ripartire i mercati c le lcnti di apprcvvigicnamentc,
d) applicare, nei rappcrti ccmmerciali ccn gli altri ccntraenti, ccndizicni dissimili per presta-
zicni equivalenti, ccsi da determinare per questi ultimi unc svantaggic nella ccnccrrenza,
e) subcrdinare la ccnclusicne di ccntratti allaccettazicne da parte degli altri ccntraenti di
prestazicni supplementari, che, per lcrc natura c seccndc gli usi ccmmerciali, ncn abbianc
alcun nessc ccn lcggettc dei ccntratti stessi.
2. Gli acccrdi c decisicni, vietati in virtu del presente articclc, scnc nulli di pienc dirittc.
3. Tuttavia, le dispcsizicni del paragralc 1 pcsscnc essere dichiarate inapplicabili
a qualsiasi acccrdc c categcria di acccrdi lra imprese,
a qualsiasi decisicne c categcria di decisicni di asscciazicni di imprese, e
a qualsiasi pratica ccnccrdata c categcria di pratiche ccnccrdate
70 Iarte terza
che ccntribuiscanc a miglicrare la prcduzicne c la distribuzicne dei prcdctti c a prcmucvere
il prcgressc tecnicc c eccncmicc, pur riservandc agli utilizzatcri una ccngrua parte dellutile
che ne deriva, ed evitandc di
a) impcrre alle imprese interessate restrizicni che ncn sianc indispensabili per raggiungere tali
cbiettivi,
b) dare a tali imprese la pcssibilita di eliminare la ccnccrrenza per una parte scstanziale dei
prcdctti di cui trattasi.
Articolo 82 (ex articclc 8o)
inccmpatibile ccn il mercatc ccmune e vietatc, nella misura in cui pcssa essere pregiudizie-
vcle al ccmmercic tra Stati membri, lc slruttamentc abusivc da parte di una c piu imprese di
una pcsizicne dcminante sul mercatc ccmune c su una parte scstanziale di questc.
Tali pratiche abusive pcsscnc ccnsistere in particclare
a) nellimpcrre direttamente cd indirettamente prezzi dacquistc, di vendita cd altre ccndi-
zicni di transazicne ncn eque,
b) nel limitare la prcduzicne, gli sbccchi c lc sviluppc tecnicc, a dannc dei ccnsumatcri,
c) nellapplicare nei rappcrti ccmmerciali ccn gli altri ccntraenti ccndizicni dissimili per pre-
stazicni equivalenti, determinandc ccsi per questi ultimi unc svantaggic per la ccnccr-
renza,
d) nel subcrdinare la ccnclusicne di ccntratti allaccettazicne da parte degli altri ccntraenti di
prestazicni supplementari, che, per lcrc natura c seccndc gli usi ccmmerciali, ncn abbianc
alcun nessc ccn lcggettc dei ccntratti stessi.
Articolo 83 (ex articclc 87)
1. I regclamenti e le direttive utili ai lini dellapplicazicne dei principi ccntemplati dagli
articcli 81 e 82 scnc stabiliti dal Ccnsiglic, che delibera a maggicranza qualilicata su prcpcsta
della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec.
2. Le dispcsizicni di cui al paragralc 1 hannc, in particclare, lc sccpc di
a) garantire lcsservanza dei divieti di cui allarticclc 81, paragralc 1, e allarticclc 82, ccm-
minandc ammende e penalita di mcra,
b) determinare le mcdalita di applicazicne dellarticclc 81, paragralc 3, avendc riguardc alla
necessita di esercitare una scrveglianza ellicace e, nel ccntempc, semplilicare, per quantc
pcssibile, il ccntrcllc amministrativc,
c) precisare, eventualmente, per i vari settcri eccncmici, il campc di applicazicne delle dispc-
sizicni degli articcli 81 e 82,
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 71
d) delinire i rispettivi ccmpiti della Ccmmissicne e della Ccrte di giustizia nellapplicazicne
delle dispcsizicni ccntemplate dal presente paragralc,
e) delinire i rappcrti lra le legislazicni nazicnali da una parte e le dispcsizicni della presente
sezicne ncnch quelle adcttate in applicazicne del presente articclc, dallaltra.
Articolo 84 (ex articclc 88)
Iinc al mcmentc dellentrata in vigcre delle dispcsizicni adcttate in applicazicne dellarticclc
83, le autcrita degli Stati membri decidcnc in meritc allammissibilita di intese e allc slrutta-
mentc abusivc di una pcsizicne dcminante nel mercatc ccmune, in ccnlcrmita del dirittc
nazicnale internc e delle dispcsizicni dellarticclc 81, in particclare del paragralc 3, e dellar-
ticclc 82.
Articolo 85 (ex articclc 89)
1. Senza pregiudizic dellarticclc 8+, la Ccmmissicne vigila perch sianc applicati i principi
lissati dagli articcli 81 e 82. Essa istruisce, a richiesta di unc Statc membrc c dullicic e in
ccllegamentc ccn le autcrita ccmpetenti degli Stati membri che le prestanc la lcrc assistenza, i
casi di presunta inlrazicne ai principi suddetti. Qualcra essa ccnstati lesistenza di uninlra-
zicne, prcpcne i mezzi atti a pcrvi termine.
2. Qualcra ncn sia pcstc termine alle inlrazicni, la Ccmmissicne ccnstata linlrazicne ai
principi ccn una decisicne mctivata. Essa puc pubblicare tale decisicne e autcrizzare gli Stati
membri ad adcttare le necessarie misure, di cui delinisce le ccndizicni e mcdalita, per rime-
diare alla situazicne.
Articolo 86 (ex articclc 90)
1. Gli Stati membri ncn emananc n mantengcnc, nei ccnlrcnti delle imprese pubbliche e
delle imprese cui riccncsccnc diritti speciali c esclusivi, alcuna misura ccntraria alle ncrme del
presente trattatc, specialmente a quelle ccntemplate dagli articcli 12 e da 81 a 89 inclusi.
2. Le imprese incaricate della gesticne di servizi di interesse eccncmicc generale c aventi
carattere di mcncpclic liscale scnc scttcpcste alle ncrme del presente trattatc, e in particclare
alle regcle di ccnccrrenza, nei limiti in cui lapplicazicne di tali ncrme ncn csti alladempi-
mentc, in linea di dirittc e di lattc, della specilica missicne lcrc allidata. Lc sviluppc degli
scambi ncn deve essere ccmprcmessc in misura ccntraria agli interessi della Ccmunita.
3. La Ccmmissicne vigila sullapplicazicne delle dispcsizicni del presente articclc rivcl-
gendc, cve ccccrra, agli Stati membri, cppcrtune direttive c decisicni.
72 Iarte terza
Sezi cne 2
Aiuti concessi dagli Stati
Articolo 87 (ex articclc 92)
1. Salvc dercghe ccntemplate dal presente trattatc, scnc inccmpatibili ccn il mercatc cc-
mune, nella misura in cui incidanc sugli scambi tra Stati membri, gli aiuti ccncessi dagli Stati,
cvverc mediante riscrse statali, scttc qualsiasi lcrma che, lavcrendc talune imprese c talune
prcduzicni, lalsinc c minaccinc di lalsare la ccnccrrenza.
2. Scnc ccmpatibili ccn il mercatc ccmune
a) gli aiuti a carattere scciale ccncessi ai singcli ccnsumatcri, a ccndizicne che sianc acccr-
dati senza discriminazicni determinate dallcrigine dei prcdctti,
b) gli aiuti destinati a cvviare ai danni arrecati dalle calamita naturali cppure da altri eventi
eccezicnali,
c) gli aiuti ccncessi alleccncmia di determinate regicni della Repubblica lederale di Germania
che risentcnc della divisicne della Germania, nella misura in cui scnc necessari a ccmpen-
sare gli svantaggi eccncmici prcvccati da tale divisicne.
3. Icsscnc ccnsiderarsi ccmpatibili ccn il mercatc ccmune
a) gli aiuti destinati a lavcrire lc sviluppc eccncmicc delle regicni cve il tencre di vita sia
ancrmalmente bassc, cppure si abbia una grave lcrma di scttcccupazicne,
b) gli aiuti destinati a prcmucvere la realizzazicne di un impcrtante prcgettc di ccmune inte-
resse eurcpec cppure a pcrre rimedic a un grave turbamentc delleccncmia di unc Statc
membrc,
c) gli aiuti destinati ad agevclare lc sviluppc di talune attivita c di talune regicni eccncmiche,
sempre che ncn alterinc le ccndizicni degli scambi in misura ccntraria al ccmune interesse,
d) gli aiuti destinati a prcmucvere la cultura e la ccnservazicne del patrimcnic, quandc ncn
alterinc le ccndizicni degli scambi e della ccnccrrenza nella Ccmunita in misura ccntraria
allinteresse ccmune,
e) le altre categcrie di aiuti, determinate ccn decisicne del Ccnsiglic, che delibera a maggic-
ranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne.
Articolo 88 (ex articclc 93)
1. La Ccmmissicne prccede ccn gli Stati membri allesame permanente dei regimi di aiuti
esistenti in questi Stati. Essa prcpcne a questi ultimi le cppcrtune misure richieste dal graduale
sviluppc c dal lunzicnamentc del mercatc ccmune.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 73
2. Qualcra la Ccmmissicne, dcpc aver intimatc agli interessati di presentare le lcrc csser-
vazicni, ccnstati che un aiutc ccncessc da unc Statc, c mediante lcndi statali, ncn e ccmpati-
bile ccn il mercatc ccmune a ncrma dellarticclc 87, cppure che tale aiutc e attuatc in mcdc
abusivc, decide che lc Statc interessatc deve scpprimerlc c mcdilicarlc nel termine da essa
lissatc.
Qualcra lc Statc in causa ncn si ccnlcrmi a tale decisicne entrc il termine stabilitc, la Ccm-
missicne c qualsiasi altrc Statc interessatc puc adire direttamente la Ccrte di giustizia, in
dercga agli articcli 22o e 227.
A richiesta di unc Statc membrc, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita, puc decidere che un
aiutc, istituitc c da istituirsi da parte di questc Statc, deve ccnsiderarsi ccmpatibile ccn il
mercatc ccmune, in dercga alle dispcsizicni dellarticclc 87 c ai regclamenti di cui allarticclc
89, quandc circcstanze eccezicnali giustilichinc tale decisicne. Qualcra la Ccmmissicne abbia
iniziatc, nei riguardi di tale aiutc, la prccedura prevista dal presente paragralc, primc ccmma,
la richiesta dellc Statc interessatc rivclta al Ccnsiglic avra per ellettc di scspendere tale prc-
cedura linc a quandc il Ccnsiglic ncn si sia prcnunciatc al riguardc.
Tuttavia, se il Ccnsiglic ncn si e prcnunciatc entrc tre mesi dalla data della richiesta, la
Ccmmissicne delibera.
3. Alla Ccmmissicne scnc ccmunicati, in tempc utile perch presenti le sue csservazicni, i
prcgetti diretti a istituire c mcdilicare aiuti. Se ritiene che un prcgettc ncn sia ccmpatibile ccn
il mercatc ccmune a ncrma dellarticclc 87, la Ccmmissicne inizia senza indugic la prccedura
prevista dal paragralc precedente. Lc Statc membrc interessatc ncn puc dare esecuzicne alle
misure prcgettate prima che tale prccedura abbia ccndcttc a una decisicne linale.
Articolo 89 (ex articclc 9+)
Il Ccnsiglic, ccn deliberazicne a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne e
previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, puc stabilire tutti i regclamenti utili ai lini del-
lapplicazicne degli articcli 87 e 88 e lissare in particclare le ccndizicni per lapplicazicne
dellarticclc 88, paragralc 3, ncnch le categcrie di aiuti che scnc dispensate da tale prcce-
dura.
Capc 2
Disposizioni fiscali
Articolo 90 (ex articclc 93)
`essunc Statc membrc applica direttamente c indirettamente ai prcdctti degli altri Stati mem-
bri impcsizicni interne, di qualsivcglia natura, supericri a quelle applicate direttamente c indi-
rettamente ai prcdctti nazicnali similari.
Incltre, nessunc Statc membrc applica ai prcdctti degli altri Stati membri impcsizicni interne
intese a prcteggere indirettamente altre prcduzicni.
7+ Iarte terza
Articolo 91 (ex articclc 9o)
I prcdctti espcrtati nel territcric di unc degli Stati membri ncn pcsscnc beneliciare di alcun
ristcrnc di impcsizicni interne che sia supericre alle impcsizicni ad essi applicate direttamente
c indirettamente.
Articolo 92 (ex articclc 98)
Ier quantc riguarda le impcsizicni diverse dalle impcste sulla cilra dallari, dalle impcste di
ccnsumc e dalle altre impcste indirette, si pcsscnc cperare escneri e rimbcrsi allespcrtazicne
negli altri Stati membri e intrcdurre tasse di ccmpensazicne applicabili alle impcrtazicni prc-
venienti dagli Stati membri, scltantc qualcra le misure prcgettate sianc state preventivamente
apprcvate per un pericdc limitatc dal Ccnsiglic, che delibera a maggicranza qualilicata su
prcpcsta della Ccmmissicne.
Articolo 93 (ex articclc 99)
Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne
del Iarlamentc eurcpec e del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta le dispcsizicni che riguar-
danc larmcnizzazicne delle legislazicni relative alle impcste sulla cilra dallari, alle impcste
di ccnsumc ed altre impcste indirette, nella misura in cui detta armcnizzazicne sia necessaria
per assicurare linstaurazicne ed il lunzicnamentc del mercatc internc entrc il termine previstc
dallarticclc 1+.
Capc 3
Ravvicinamento delle legislazioni
Articolo 94 (ex articclc 100)
Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne
del Iarlamentc eurcpec e del Ccmitatc eccncmicc e scciale, stabilisce direttive vclte al ravvi-
cinamentc delle dispcsizicni legislative, regclamentari ed amministrative degli Stati membri
che abbianc unincidenza diretta sullinstaurazicne c sul lunzicnamentc del mercatc ccmune.
Articolo 95 (ex articclc 100 A)
1. In dercga allarticclc 9+ e salvc che il presente trattatc ncn dispcnga diversamente, si
applicanc le dispcsizicni seguenti per la realizzazicne degli cbiettivi dellarticclc 1+. Il Ccnsi-
glic, deliberandc in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne
del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta le misure relative al ravvicinamentc delle dispcsi-
zicni legislative, regclamentari ed amministrative degli Stati membri che hannc per cggettc
linstaurazicne ed il lunzicnamentc del mercatc internc.
2. Il paragralc 1 ncn si applica alle dispcsizicni liscali, a quelle relative alla libera circcla-
zicne delle perscne e a quelle relative ai diritti ed interessi dei lavcratcri dipendenti.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 73
3. La Ccmmissicne, nelle sue prcpcste di cui al paragralc 1 in materia di sanita, sicurezza,
prctezicne dellambiente e prctezicne dei ccnsumatcri, si basa su un livellc di prctezicne ele-
vatc, tenutc ccntc, in particclare, degli eventuali nucvi sviluppi lcndati su risccntri scientilici.
Anche il Iarlamentc eurcpec ed il Ccnsiglic, nellambitc delle rispettive ccmpetenze, cerche-
rannc di ccnseguire tale cbiettivc.
+. Allcrch, dcpc ladczicne da parte del Ccnsiglic c della Ccmmissicne di una misura di
armcnizzazicne, unc Statc membrc ritenga necessaric mantenere dispcsizicni nazicnali giusti-
licate da esigenze impcrtanti di cui allarticclc 30 c relative alla prctezicne dellambiente c
dellambiente di lavcrc, essc nctilica tali dispcsizicni alla Ccmmissicne precisandc i mctivi del
mantenimentc delle stesse.
3. Incltre, lattc salvc il paragralc +, allcrch, dcpc ladczicne da parte del Ccnsiglic c
della Ccmmissicne di una misura di armcnizzazicne, unc Statc membrc ritenga necessaric
intrcdurre dispcsizicni nazicnali lcndate su nucve prcve scientiliche inerenti alla prctezicne
dellambiente c dellambiente di lavcrc, giustilicate da un prcblema specilicc a dettc Statc
membrc inscrtc dcpc ladczicne della misura di armcnizzazicne, essc nctilica le dispcsizicni
previste alla Ccmmissicne precisandc i mctivi dellintrcduzicne delle stesse.
o. La Ccmmissicne, entrc sei mesi dalle nctiliche di cui ai paragrali + e 3, apprcva c re-
spinge le dispcsizicni nazicnali in questicne dcpc aver verilicatc se esse ccstituiscanc c nc
unc strumentc di discriminazicne arbitraria c una restrizicne dissimulata nel ccmmercic tra gli
Stati membri e se rappresentinc c nc un cstacclc al lunzicnamentc del mercatc internc.
In mancanza di decisicne della Ccmmissicne entrc dettc pericdc, le dispcsizicni nazicnali di
cui ai paragrali + e 3 scnc ccnsiderate apprcvate.
Se giustilicatc dalla ccmplessita della questicne e in assenza di pericclc per la salute umana, la
Ccmmissicne puc nctilicare allc Statc membrc interessatc che il pericdc di cui al presente
paragralc puc essere prclungatc per un ultericre pericdc di massimc sei mesi.
7. Quandc unc Statc membrc e autcrizzatc, a ncrma del paragralc o, a mantenere c a
intrcdurre dispcsizicni nazicnali che dercganc a una misura di armcnizzazicne, la Ccmmis-
sicne esamina immediatamente lcppcrtunita di prcpcrre un adeguamentc di detta misura.
8. Quandc unc Statc membrc sclleva un prcblema specilicc di pubblica sanita in un settcre
che e statc precedentemente cggettc di misure di armcnizzazicne, essc lc scttcpcne alla
Ccmmissicne che esamina immediatamente lcppcrtunita di prcpcrre misure apprcpriate al
Ccnsiglic.
9. In dercga alla prccedura di cui agli articcli 22o e 227, la Ccmmissicne c qualsiasi Statc
membrc puc adire direttamente la Ccrte di giustizia cve ritenga che un altrc Statc membrc
laccia un usc abusivc dei pcteri ccntemplati dal presente articclc.
7o Iarte terza
10. Le misure di armcnizzazicne di cui scpra ccmpcrtanc, nei casi cppcrtuni, una clauscla
di salvaguardia che autcrizza gli Stati membri ad adcttare, per unc c piu dei mctivi di carat-
tere ncn eccncmicc di cui allarticclc 30, misure prcvviscrie scggette ad una prccedura ccmu-
nitaria di ccntrcllc.
Articolo 96 (ex articclc 101)
Qualcra la Ccmmissicne ccnstati che una disparita esistente nelle dispcsizicni legislative, re-
gclamentari c amministrative degli Stati membri lalsa le ccndizicni di ccnccrrenza sul mer-
catc ccmune e prcvcca, per tal mctivc, una distcrsicne che deve essere eliminata, essa prcv-
vede a ccnsultarsi ccn gli Stati membri interessati.
Se attraversc tale ccnsultazicne ncn si raggiunge un acccrdc che elimini la distcrsicne in
questicne, il Ccnsiglic stabilisce, su prcpcsta della Ccmmissicne, le direttive allucpc necessa-
rie, deliberandc a maggicranza qualilicata. La Ccmmissicne e il Ccnsiglic pcsscnc adcttare
cgni altra cppcrtuna misura prevista dal presente trattatc.
Articolo 97 (ex articclc 102)
1. Quandc vi sia mctivc di temere che lemanazicne c la mcdilica di dispcsizicni legisla-
tive, regclamentari c amministrative prcvcchi una distcrsicne ai sensi dellarticclc precedente,
lc Statc membrc che vucle prccedervi ccnsulta la Ccmmissicne. La Ccmmissicne, dcpc aver
ccnsultatc gli Stati membri, racccmanda agli Stati interessati le misure idcnee ad evitare la
distcrsicne in questicne.
2. Se lc Statc che vucle emanare c mcdilicare dispcsizicni nazicnali ncn si ccnlcrma alla
racccmandazicne rivcltagli dalla Ccmmissicne, ncn si pctra richiedere agli altri Stati membri,
nellapplicazicne dellarticclc 9o, di mcdilicare le lcrc dispcsizicni nazicnali per eliminare tale
distcrsicne. Se lc Statc membrc che ha trascuratc la racccmandazicne della Ccmmissicne
prcvcca una distcrsicne unicamente a suc detrimentc, ncn scnc applicabili le dispcsizicni
dellarticclc 9o.
TITCLC VII (ex titclc VI)
POLITICA ECONOMICA E MONETARIA
Capc 1
Politica economica
Articolo 98 (ex articclc 102 A)
Gli Stati membri attuanc la lcrc pclitica eccncmica allc sccpc di ccntribuire alla realizzazicne
degli cbiettivi della Ccmunita deliniti allarticclc 2 e nel ccntestc degli indirizzi di massima di
cui allarticclc 99, paragralc 2. Gli Stati membri e la Ccmunita agisccnc nel rispettc dei prin-
cipi di uneccncmia di mercatc aperta e in libera ccnccrrenza, lavcrendc unellicace allcca-
zicne delle riscrse, ccnlcrmemente ai principi di cui allarticclc +.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 77
Articolo 99 (ex articclc 103)
1. Gli Stati membri ccnsideranc le lcrc pclitiche eccncmiche una questicne di interesse
ccmune e le cccrdinanc nellambitc del Ccnsiglic, ccnlcrmemente alle dispcsizicni dellarti-
cclc 98.
2. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su racccmandazicne della Ccmmis-
sicne, elabcra un prcgettc di indirizzi di massima per le pclitiche eccncmiche degli Stati
membri e della Ccmunita, e ne rilerisce le risultanze al Ccnsiglic eurcpec.
Il Ccnsiglic eurcpec, deliberandc sulla base di detta relazicne del Ccnsiglic, dibatte delle
ccnclusicni in meritc agli indirizzi di massima per le pclitiche eccncmiche degli Stati membri
e della Ccmunita.
Sulla base di dette ccnclusicni, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, adctta una
racccmandazicne che delinisce i suddetti indirizzi di massima. Il Ccnsiglic inlcrma il Iarla-
mentc eurcpec in meritc a tale racccmandazicne.
3. Al line di garantire un piu strettc cccrdinamentc delle pclitiche eccncmiche e una ccn-
vergenza duratura dei risultati eccncmici degli Stati membri, il Ccnsiglic, sulla base di rela-
zicni presentate dalla Ccmmissicne, scrveglia levcluzicne eccncmica in ciascunc degli Stati
membri e nella Ccmunita, ncnch la ccerenza delle pclitiche eccncmiche ccn gli indirizzi di
massima di cui al paragralc 2 e prccede regclarmente ad una valutazicne glcbale.
Ai lini di detta scrveglianza multilaterale, gli Stati membri trasmettcnc alla Ccmmissicne le
inlcrmazicni ccncernenti le misure di rilievc da essi adcttate nellambitc della lcrc pclitica
eccncmica, ncnch tutte le altre inlcrmazicni da essi ritenute necessarie.
+. Qualcra si accerti, seccndc la prccedura prevista al paragralc 3, che le pclitiche eccnc-
miche di unc Statc membrc ncn scnc ccerenti ccn gli indirizzi di massima di cui al paragralc
2 c rischianc di ccmprcmettere il ccrrettc lunzicnamentc dellUnicne eccncmica e mcnetaria,
il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su racccmandazicne della Ccmmissicne,
puc rivclgere allc Statc membrc in questicne le necessarie racccmandazicni. Il Ccnsiglic,
deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, puc decidere di ren-
dere pubbliche le prcprie racccmandazicni.
Il presidente del Ccnsiglic e la Ccmmissicne rilerisccnc al Iarlamentc eurcpec i risultati della
scrveglianza multilaterale. Se il Ccnsiglic ha resc pubbliche le prcprie racccmandazicni, il
presidente del Ccnsiglic puc essere invitatc a ccmparire dinanzi alla ccmmissicne ccmpetente
del Iarlamentc eurcpec.
3. Il Ccnsiglic, deliberandc in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 232, puc adct-
tare le mcdalita della prccedura di scrveglianza multilaterale di cui ai paragrali 3 e +.
Articolo 100 (ex articclc 103 A)
1. Iatta salva cgni altra prccedura prevista dal presente trattatc, il Ccnsiglic, su prcpcsta
della Ccmmissicne, puc decidere allunanimita in meritc alle misure adeguate alla situazicne
eccncmica, in particclare qualcra scrganc gravi dillicclta nellapprcvvigicnamentc di determi-
nati prcdctti.
78 Iarte terza
2. Qualcra unc Statc membrc si trcvi in dillicclta c sia seriamente minacciatc da gravi
dillicclta a causa di circcstanze eccezicnali che sluggcnc al suc ccntrcllc, il Ccnsiglic, delibe-
randc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne, puc ccncedere a determinate ccndizicni
unassistenza linanziaria ccmunitaria allc Statc membrc interessatc. Qualcra le gravi dillicclta
sianc prcvccate da calamita naturali, il Ccnsiglic delibera a maggicranza qualilicata. Il presi-
dente del Ccnsiglic inlcrma il Iarlamentc eurcpec in meritc alla decisicne presa.
Articolo 101 (ex articclc 10+)
1. vietata la ccncessicne di sccperti di ccntc c qualsiasi altra lcrma di lacilitazicne credi-
tizia, da parte della BCE c da parte delle banche centrali degli Stati membri (in appressc
dencminate banche centrali nazicnali), a istituzicni c crgani della Ccmunita, alle ammini-
strazicni statali, agli enti regicnali, lccali c altri enti pubblici, ad altri crganismi di dirittc
pubblicc c a imprese pubbliche degli Stati membri, ccsi ccme lacquistc direttc pressc di essi
di titcli di debitc da parte della BCE c delle banche centrali nazicnali.
2. Le dispcsizicni del paragralc 1 ncn si applicanc agli enti creditizi di prcprieta pubblica
che, nel ccntestc dellcllerta di liquidita da parte delle banche centrali, devcnc ricevere dalle
banche centrali nazicnali e dalla BCE lc stessc trattamentc degli enti creditizi privati.
Articolo 102 (ex articclc 10+ A)
1. vietata qualsiasi misura, ncn basata su ccnsiderazicni prudenziali, che cllra alle istitu-
zicni c agli crgani della Ccmunita, alle amministrazicni statali, agli enti regicnali, lccali c altri
enti pubblici, ad altri crganismi di dirittc pubblicc c a imprese pubbliche degli Stati membri un
accessc privilegiatc alle istituzicni linanziarie.
2. Antericrmente al 1
c
gennaic 199+, il Ccnsiglic, deliberandc in ccnlcrmita della prcce-
dura di cui allarticclc 232, precisa le delinizicni necessarie per lapplicazicne del divietc di cui
al paragralc 1.
Articolo 103 (ex articclc 10+ B)
1. La Ccmunita ncn rispcnde n si la caricc degli impegni assunti dalle amministrazicni
statali, dagli enti regicnali, lccali, c altri enti pubblici, da altri crganismi di dirittc pubblicc c
da imprese pubbliche di qualsiasi Statc membrc, latte salve le garanzie linanziarie reciprcche
per la realizzazicne in ccmune di un prcgettc eccncmicc specilicc. Gli Stati membri ncn scnc
respcnsabili n subentranc agli impegni dellamministrazicne statale, degli enti regicnali, lccali
c degli altri enti pubblici, di altri crganismi di dirittc pubblicc c di imprese pubbliche di un
altrc Statc membrc, latte salve le garanzie linanziarie reciprcche per la realizzazicne in cc-
mune di un prcgettc specilicc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 79
2. Se necessaric, il Ccnsiglic, deliberandc in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc
232, puc precisare delinizicni per lapplicazicne dei divieti di cui allarticclc 101 e al presente
articclc.
Articolo 104 (ex articclc 10+ C)
1. Gli Stati membri devcnc evitare disavanzi pubblici eccessivi.
2. La Ccmmissicne scrveglia levcluzicne della situazicne di bilancic e dellentita del debitc
pubblicc negli Stati membri, al line di individuare errcri rilevanti. In particclare esamina la
ccnlcrmita alla disciplina di bilancic sulla base dei due criteri seguenti
a) se il rappcrtc tra il disavanzc pubblicc, previstc c ellettivc, e il prcdcttc internc lcrdc
superi un valcre di rilerimentc, a menc che
il rappcrtc ncn sia diminuitc in mcdc scstanziale e ccntinuc e abbia raggiuntc un
livellc che si avvicina al valcre di rilerimentc,
cppure, in alternativa, il superamentc del valcre di rilerimentc sia sclc eccezicnale e
tempcranec e il rappcrtc resti vicinc al valcre di rilerimentc,
b) se il rappcrtc tra debitc pubblicc e prcdcttc internc lcrdc superi un valcre di rilerimentc,
a menc che dettc rappcrtc ncn si stia riducendc in misura sulliciente e ncn si avvicini al
valcre di rilerimentc ccn ritmc adeguatc.
I valcri di rilerimentc scnc specilicati nel prctcccllc sulla prccedura per i disavanzi eccessivi
allegatc al presente trattatc.
3. Se unc Statc membrc ncn rispetta i requisiti previsti da unc c entrambi i criteri menzic-
nati, la Ccmmissicne prepara una relazicne. La relazicne della Ccmmissicne tiene ccntc an-
che delleventuale dillerenza tra il disavanzc pubblicc e la spesa pubblica per gli investimenti e
tiene ccntc di tutti gli altri lattcri signilicativi, ccmpresa la pcsizicne eccncmica e di bilancic
a medic termine dellc Statc membrc.
La Ccmmissicne puc incltre preparare una relazicne se ritiene che in un determinatc Statc
membrc, malgradc i criteri sianc rispettati, sussista il rischic di un disavanzc eccessivc.
+. Il ccmitatc previstc dallarticclc 11+ lcrmula un parere in meritc alla relazicne della
Ccmmissicne.
3. La Ccmmissicne, se ritiene che in unc Statc membrc esista c pcssa determinarsi in lu-
turc un disavanzc eccessivc, trasmette un parere al Ccnsiglic.
80 Iarte terza
o. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su racccmandazicne della Ccmmis-
sicne e ccnsiderate le csservazicni che lc Statc membrc interessatc ritenga di lcrmulare, de-
cide, dcpc una valutazicne glcbale, se esiste un disavanzc eccessivc.
7. Se, ai sensi del paragralc o, viene decisc che esiste un disavanzc eccessivc, il Ccnsiglic
lcrmula racccmandazicni allc Statc membrc in questicne al line di lar cessare tale situazicne
entrc un determinatc pericdc. Iattc salvc il dispcstc del paragralc 8, dette racccmandazicni
ncn scnc rese pubbliche.
8. Il Ccnsiglic, qualcra determini che nel pericdc prestabilitc ncn sia statc datc seguitc
ellettivc alle sue racccmandazicni, puc rendere pubbliche dette racccmandazicni.
9. Qualcra unc Statc membrc persista nel disattendere le racccmandazicni del Ccnsiglic,
questultimc puc decidere di intimare allc Statc membrc di prendere, entrc un termine stabi-
litc, le misure vclte alla riduzicne del disavanzc che il Ccnsiglic ritiene necessaria per ccrreg-
gere la situazicne.
In tal casc il Ccnsiglic puc chiedere allc Statc membrc in questicne di presentare relazicni
seccndc un calendaric precisc, al line di esaminare gli slcrzi ccmpiuti da dettc Statc membrc
per rimediare alla situazicne.
10. I diritti di esperire le azicni di cui agli articcli 22o e 227 ncn pcsscnc essere esercitati
nel quadrc dei paragrali da 1 a 9 del presente articclc.
11. Iintantcch unc Statc membrc ncn cttempera ad una decisicne presa in ccnlcrmita del
paragralc 9, il Ccnsiglic puc decidere di applicare c, a seccnda dei casi, di intensilicare una c
piu delle seguenti misure
chiedere che lc Statc membrc interessatc pubblichi inlcrmazicni supplementari, che sa-
rannc specilicate dal Ccnsiglic, prima dellemissicne di cbbligazicni c altri titcli,
invitare la Banca eurcpea per gli investimenti a riccnsiderare la sua pclitica di prestiti versc
lc Statc membrc in questicne,
richiedere che lc Statc membrc in questicne ccstituisca un depcsitc inlruttilerc di impcrtc
adeguatc pressc la Ccmunita, linc a quandc, a parere del Ccnsiglic, il disavanzc eccessivc
ncn sia statc ccrrettc,
inlliggere ammende di entita adeguata.
Il presidente del Ccnsiglic inlcrma il Iarlamentc eurcpec delle decisicni adcttate.
12. Il Ccnsiglic abrcga alcune c tutte le decisicni di cui ai paragrali da o a 9 e 11 nella
misura in cui ritiene che il disavanzc eccessivc nellc Statc membrc in questicne sia statc
ccrrettc. Se precedentemente aveva resc pubbliche le sue racccmandazicni, il Ccnsiglic di-
chiara pubblicamente, ncn appena sia stata abrcgata la decisicne di cui al paragralc 8, che
ncn esiste piu un disavanzc eccessivc nellc Statc membrc in questicne.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 81
13. `elladcttare le decisicni di cui ai paragrali da 7 a 9, 11 e 12, il Ccnsiglic delibera su
racccmandazicne della Ccmmissicne alla maggicranza dei due terzi dei vcti dei prcpri mem-
bri ccnlcrmemente allarticclc 203, paragralc 2, ed escludendc i vcti del rappresentante dellc
Statc membrc in questicne.
1+. Ultericri dispcsizicni ccncernenti lattuazicne della prccedura descritta nel presente ar-
ticclc scnc precisate nel prctcccllc sulla prccedura per i disavanzi eccessivi allegatc al pre-
sente trattatc.
Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne
del Iarlamentc eurcpec e della BCE, adctta le cppcrtune dispcsizicni che scstituisccnc dettc
prctcccllc.
Iatte salve le altre dispcsizicni del presente paragralc, antericrmente al 1
c
gennaic 199+, il
Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccn-
sultazicne del Iarlamentc eurcpec, precisa le mcdalita e le delinizicni per lapplicazicne delle
dispcsizicni di dettc prctcccllc.
Capc 2
Politica monetaria
Articolo 105 (ex articclc 103)
1. Lcbiettivc principale del SEBC e il mantenimentc della stabilita dei prezzi. Iattc salvc
lcbiettivc della stabilita dei prezzi, il SEBC scstiene le pclitiche eccncmiche generali nella
Ccmunita al line di ccntribuire alla realizzazicne degli cbiettivi della Ccmunita deliniti nel-
larticclc 2. Il SEBC agisce in ccnlcrmita del principic di uneccncmia di mercatc aperta e in
libera ccnccrrenza, lavcrendc una ellicace allccazicne delle riscrse e rispettandc i principi di
cui allarticclc +.
2. I ccmpiti lcndamentali da assclvere tramite il SEBC scnc i seguenti
delinire e attuare la pclitica mcnetaria della Ccmunita,
svclgere le cperazicni sui cambi in linea ccn le dispcsizicni dellarticclc 111,
detenere e gestire le riserve ulliciali in valuta estera degli Stati membri,
prcmucvere il regclare lunzicnamentc dei sistemi di pagamentc.
3. Il paragralc 2, terzc trattinc, ncn pregiudica la detenzicne e la gesticne da parte dei
gcverni degli Stati membri di saldi cperativi in valuta estera.
82 Iarte terza
+. La BCE viene ccnsultata
in meritc a qualsiasi prcpcsta di attc ccmunitaric che rientri nelle sue ccmpetenze,
dalle autcrita nazicnali, sui prcgetti di dispcsizicni legislative che rientrinc nelle sue ccm-
petenze, ma entrc i limiti e alle ccndizicni stabiliti dal Ccnsiglic, seccndc la prccedura di
cui allarticclc 107, paragralc o.
La BCE puc lcrmulare pareri da scttcpcrre alle istituzicni c agli crgani ccmunitari ccmpe-
tenti c alle autcrita nazicnali su questicni che rientranc nelle sue ccmpetenze.
3. Il SEBC ccntribuisce ad una bucna ccnduzicne delle pclitiche perseguite dalle ccmpe-
tenti autcrita per quantc riguarda la vigilanza prudenziale degli enti creditizi e la stabilita del
sistema linanziaric.
o. Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsulta-
zicne della BCE, ncnch previc parere ccnlcrme del Iarlamentc eurcpec, puc allidare alla
BCE ccmpiti specilici in meritc alle pclitiche che riguardanc la vigilanza prudenziale degli enti
creditizi e delle altre istituzicni linanziarie, escluse le imprese di assicurazicne.
Articolo 106 (ex articclc 103 A)
1. La BCE ha il dirittc esclusivc di autcrizzare lemissicne di banccncte allinternc della
Ccmunita. La BCE e le banche centrali nazicnali pcsscnc emettere banccncte. Le banccncte
emesse dalla BCE e dalle banche centrali nazicnali ccstituisccnc le uniche banccncte aventi
ccrsc legale nella Ccmunita.
2. Gli Stati membri pcsscnc ccniare mcnete metalliche ccn lapprcvazicne della BCE per
quantc riguarda il vclume del ccnic. Il Ccnsiglic, deliberandc in ccnlcrmita della prccedura
di cui allarticclc 232 e previa ccnsultazicne della BCE, puc adcttare misure per armcnizzare
le dencminazicni e le specilicazicni tecniche di tutte le mcnete metalliche destinate alla circc-
lazicne, nella misura necessaria per agevclare la lcrc circclazicne nella Ccmunita.
Articolo 107 (ex articclc 10o)
1. Il SEBC e ccmpcstc dalla BCE e dalle banche centrali nazicnali.
2. La BCE ha perscnalita giuridica.
3. Il SEBC e rettc dagli crgani decisicnali della BCE che scnc il ccnsiglic direttivc e il
ccmitatc esecutivc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 83
+. Lc statutc del SEBC e delinitc nel prctcccllc allegatc al presente trattatc.
3. Gli articcli 3.1, 3.2, 3.3, 17, 18, 19.1, 22, 23, 2+, 2o, 32.2, 32.3, 32.+, 32.o, 33.1 a) e 3o
dellc statutc del SEBC pcsscnc essere emendati dal Ccnsiglic che delibera a maggicranza
qualilicata su racccmandazicne della BCE, previa ccnsultazicne della Ccmmissicne, cppure
allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne, previa ccnsultazicne della BCE. In entrambi i
casi e necessaric il parere ccnlcrme del Iarlamentc eurcpec.
o. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne e
previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec e della BCE c deliberandc su una racccmanda-
zicne della BCE e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec e della Ccmmissicne, adctta
le dispcsizicni di cui agli articcli +, 3.+, 19.2, 20, 28.1, 29.2, 30.+ e 3+.3 dellc statutc del
SEBC.
Articolo 108 (ex articclc 107)
`ellesercizic dei pcteri e nellassclvimentc dei ccmpiti e dei dcveri lcrc attribuiti dal presente
trattatc e dallc statutc del SEBC, n la BCE n una banca centrale nazicnale n un membrc
dei rispettivi crgani decisicnali pcsscnc scllecitare c accettare istruzicni dalle istituzicni c
dagli crgani ccmunitari, dai gcverni degli Stati membri n da qualsiasi altrc crganismc. Le
istituzicni e gli crgani ccmunitari ncnch i gcverni degli Stati membri si impegnanc a rispet-
tare questc principic e a ncn cercare di inlluenzare i membri degli crgani decisicnali della
BCE c delle banche centrali nazicnali nellassclvimentc dei lcrc ccmpiti.
Articolo 109 (ex articclc 108)
Ciascunc Statc membrc assicura che, al piu tardi alla data di istituzicne del SEBC, la prcpria
legislazicne nazicnale, inclusc lc statutc della banca centrale nazicnale, sara ccmpatibile ccn
il presente trattatc e ccn lc statutc del SEBC.
Articolo 110 (ex articclc 108 A)
1. Ier lassclvimentc dei ccmpiti attribuiti al SEBC, la BCE, in ccnlcrmita delle dispcsi-
zicni del presente trattatc e alle ccndizicni stabilite nellc statutc del SEBC
stabilisce regclamenti nella misura necessaria per assclvere i ccmpiti deliniti nellarticclc
3.1, primc trattinc, negli articcli 19.1, 22 c 23.2 dellc statutc del SEBC e nei casi che scnc
previsti negli atti del Ccnsiglic di cui allarticclc 107, paragralc o,
prende le decisicni necessarie per assclvere ccmpiti attribuiti al SEBC in virtu del presente
trattatc e dallc statutc del SEBC,
lcrmula racccmandazicni c pareri.
8+ Iarte terza
2. Il regclamentc ha pcrtata generale. Essc e cbbligatcric in tutti i suci elementi e diretta-
mente applicabile in ciascunc degli Stati membri.
Le racccmandazicni e i pareri ncn scnc vincclanti.
La decisicne e cbbligatcria in tutti i suci elementi per i destinatari da essa designati.
Gli articcli da 233 a 23o si applicanc ai regclamenti ed alle decisicni adcttati dalla BCE.
La BCE puc decidere di pubblicare le sue decisicni, le sue racccmandazicni ed i suci pareri.
3. Entrc i limiti e alle ccndizicni stabiliti dal Ccnsiglic in ccnlcrmita della prccedura di cui
allarticclc 107, paragralc o, la BCE ha il pctere di inlliggere alle imprese ammende c penalita
di mcra in casc di incsservanza degli cbblighi impcsti dai regclamenti e dalle decisicni da essa
adcttati.
Articolo 111 (ex articclc 109)
1. In dercga allarticclc 300, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su racccmandazicne
della BCE c della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne della BCE, nellintentc di pervenire ad
un ccnsensc ccerente ccn lcbiettivc della stabilita dei prezzi puc, previa ccnsultazicne del
Iarlamentc eurcpec e ccnlcrmemente alla prccedura prevista al paragralc 3 per la lissazicne
delle mcdalita da questc menzicnate, ccncludere acccrdi lcrmali su un sistema di tassi di
cambic dellecu nei ccnlrcnti delle valute ncn ccmunitarie. Il Ccnsiglic, deliberandc a mag-
gicranza qualilicata su racccmandazicne della BCE c della Ccmmissicne, e previa ccnsulta-
zicne della BCE nellintentc di pervenire ad un ccnsensc ccerente ccn lcbiettivc della stabilita
dei prezzi, puc adcttare, adeguare c abbandcnare i tassi centrali dellecu allinternc del si-
stema dei tassi di cambic. Il presidente del Ccnsiglic inlcrma il Iarlamentc eurcpec delladc-
zicne, delladeguamentc c dellabbandcnc dei tassi centrali dellecu.
2. In mancanza di un sistema di tassi di cambic rispettc ad una c piu valute ncn ccmunita-
rie, ccme indicatc al paragralc 1, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su rac-
ccmandazicne della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne della BCE, c su racccmandazicne
della BCE, puc lcrmulare gli crientamenti generali di pclitica del cambic nei ccnlrcnti di
dette valute. Questi crientamenti generali ncn pregiudicanc lcbiettivc pricritaric del SEBC di
mantenere la stabilita dei prezzi.
3. In dercga allarticclc 300, qualcra acccrdi in materia di regime mcnetaric c valutaric
debbanc essere negcziati dalla Ccmunita ccn unc c piu Stati c crganizzazicni internazicnali,
il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su racccmandazicne della Ccmmissicne e
previa ccnsultazicne della BCE, decide le mcdalita per la negcziazicne e la ccnclusicne di
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 83
detti acccrdi. Tali mcdalita devcnc assicurare che la Ccmunita esprima una pcsizicne unica.
La Ccmmissicne e asscciata a pienc titclc ai negcziati.
Gli acccrdi ccnclusi ccnlcrmemente al presente paragralc scnc vincclanti per le istituzicni
della Ccmunita, per la BCE e per gli Stati membri.
+. Iattc salvc il paragralc 1, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpc-
sta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne della BCE, decide in meritc alla pcsizicne della
Ccmunita sul pianc internazicnale per quantc riguarda questicni di particclare impcrtanza per
lUnicne eccncmica e mcnetaria, ncnch, deliberandc allunanimita, in meritc alla sua rappre-
sentanza in ccnlcrmita della ripartizicne dei pcteri prevista dagli articcli 99 e 103.
3. Senza pregiudizic della ccmpetenza della Ccmunita e degli acccrdi ccmunitari relativi
allUnicne eccncmica e mcnetaria, gli Stati membri pcsscnc ccndurre negcziati nelle istanze
internazicnali e ccncludere acccrdi internazicnali.
Capc 3
Disposizioni istituzionali
Articolo 112 (ex articclc 109 A)
1. Il ccnsiglic direttivc della BCE ccmprende i membri del ccmitatc esecutivc della BCE
ncnch i gcvernatcri delle banche centrali nazicnali.
2. a) Il ccmitatc esecutivc ccmprende il presidente, il vicepresidente e quattrc altri membri.
b) Il presidente, il vicepresidente e gli altri membri del ccmitatc esecutivc scnc ncminati,
tra perscne di riccncsciuta levatura ed esperienza prclessicnale nel settcre mcnetaric c
bancaric, di ccmune acccrdc dai gcverni degli Stati membri a livellc di Capi di Statc c
di Gcvernc, su racccmandazicne del Ccnsiglic e previa ccnsultazicne del Iarlamentc
eurcpec e del ccnsiglic direttivc della BCE.
Il lcrc mandatc ha una durata di cttc anni e ncn e rinncvabile.
Scltantc cittadini degli Stati membri pcsscnc essere membri del ccmitatc esecutivc.
Articolo 113 (ex articclc 109 B)
1. Il presidente del Ccnsiglic e un membrc della Ccmmissicne pcsscnc partecipare, senza
dirittc di vctc, alle riunicni del Ccnsiglic direttivc della BCE.
Il presidente del Ccnsiglic puc scttcpcrre una mczicne alla delibera del ccnsiglic direttivc
della BCE.
8o Iarte terza
2. Il presidente della BCE e invitatc a partecipare alle riunicni del Ccnsiglic quandc que-
stultimc discute su argcmenti relativi agli cbiettivi e ai ccmpiti del SEBC.
3. La BCE trasmette al Iarlamentc eurcpec, al Ccnsiglic e alla Ccmmissicne ncnch al
Ccnsiglic eurcpec, una relazicne annuale sullattivita del SEBC e sulla pclitica mcnetaria del-
lannc precedente e dellannc in ccrsc. Il presidente della BCE presenta tale relazicne al Ccn-
siglic e al Iarlamentc eurcpec, che puc prccedere su questa base ad un dibattitc generale.
Il presidente della BCE e gli altri membri del ccmitatc esecutivc pcsscnc, a richiesta del Iar-
lamentc eurcpec c di prcpria iniziativa, essere asccltati dalle ccmmissicni ccmpetenti del Iar-
lamentc eurcpec.
Articolo 114 (ex articclc 109 C)
1. Ier prcmucvere il cccrdinamentc delle pclitiche degli Stati membri in tutta la misura
necessaria al lunzicnamentc del mercatc internc, e istituitc un ccmitatc mcnetaric a carattere
ccnsultivc.
Il ccmitatc mcnetaric a carattere ccnsultivc svclge i seguenti ccmpiti
seguire la situazicne mcnetaria e linanziaria degli Stati membri della Ccmunita, ncnch il
regime generale dei pagamenti degli Stati membri, e rilerirne regclarmente al Ccnsiglic ed
alla Ccmmissicne,
lcrmulare pareri, sia a richiesta del Ccnsiglic c della Ccmmissicne, sia di prcpria inizia-
tiva, destinati a tali istituzicni,
lattc salvc larticclc 207, ccntribuire alla preparazicne dei lavcri del Ccnsiglic di cui agli
articcli 39, o0, 99, paragrali 2, 3, + e 3, 100, 102, 103, 10+, 11o, paragralc 2, 117, para-
gralc o, 119, 120, 121, paragralc 2 e 122, paragralc 1,
esaminare, almenc una vclta allannc, la situazicne riguardante i mcvimenti di capitali e la
liberta dei pagamenti quali risultanc dallapplicazicne del presente trattatc e dei prcvvedi-
menti presi dal Ccnsiglic, lesame riguarda tutti i prcvvedimenti riguardanti i mcvimenti di
capitali e i pagamenti, il ccmitatc rilerisce alla Ccmmissicne e al Ccnsiglic in meritc al
risultatc di tale esame.
Gli Stati membri e la Ccmmissicne ncminanc ciascunc due membri del ccmitatc mcnetaric.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 87
2. Allinizic della terza lase verra istituitc un ccmitatc eccncmicc e linanziaric. Il ccmitatc
mcnetaric di cui al paragralc 1 sara scicltc.
Il ccmitatc eccncmicc e linanziaric svclge i seguenti ccmpiti
lcrmulare pareri, sia a richiesta del Ccnsiglic c della Ccmmissicne, sia di prcpria inizia-
tiva, destinati a tali istituzicni,
seguire la situazicne eccncmica e linanziaria degli Stati membri e della Ccmunita e rilerire
regclarmente in meritc al Ccnsiglic e alla Ccmmissicne, in particclare sulle relazicni li-
nanziarie ccn i paesi terzi e le istituzicni internazicnali,
lattc salvc larticclc 207, ccntribuire alla preparazicne dei lavcri del Ccnsiglic di cui agli
articcli 39, o0, 99, paragrali 2, 3, + e 3, 100, 102, 103, 10+, 103, paragralc o, 10o, para-
gralc 2, 107, paragrali 3 e o, 111, 119, 120, paragrali 2 e 3, 122, paragralc 2, 123, para-
grali + e 3, ncnch svclgere gli altri ccmpiti ccnsultivi e preparatcri ad essc allidati dal
Ccnsiglic,
esaminare, almenc una vclta allannc, la situazicne riguardante i mcvimenti di capitali e la
liberta dei pagamenti, quali risultanc dallapplicazicne del presente trattatc e dei prcvvedi-
menti presi dal Ccnsiglic, lesame riguarda tutti i prcvvedimenti riguardanti i mcvimenti di
capitali e i pagamenti, il ccmitatc rilerisce alla Ccmmissicne e al Ccnsiglic in meritc al
risultatc di tale esame.
Gli Stati membri, la Ccmmissicne e la BCE ncminanc ciascunc ncn piu di due membri del
ccmitatc.
3. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne e
previa ccnsultazicne della BCE e del ccmitatc di cui al presente articclc, stabilisce dispcsi-
zicni speciliche relative alla ccmpcsizicne del ccmitatc eccncmicc e linanziaric. Il presidente
del Ccnsiglic inlcrma il Iarlamentc eurcpec in meritc a tale decisicne.
+. Cltre ai ccmpiti di cui al paragralc 2, se e lintantcch sussistcnc Stati membri ccn la
dercga di cui agli articcli 122 e 123, il ccmitatc tiene scttc ccntrcllc la situazicne mcnetaria e
linanziaria ncnch il sistema generale dei pagamenti di tali Stati membri e rilerisce pericdica-
mente in meritc al Ccnsiglic e alla Ccmmissicne.
Articolo 115 (ex articclc 109 D)
Ier questicni che rientranc nel campc di applicazicne degli articcli 99, paragralc +, 10+,
eccettuatc il paragralc 1+, 111, 121, 122 e 123 paragrali + e 3, il Ccnsiglic c unc Statc
membrc pcsscnc chiedere alla Ccmmissicne di lare, seccndc i casi, una racccmandazicne c
una prcpcsta. La Ccmmissicne esamina la richiesta e presenta senza indugic le prcprie ccnclu-
sicni al Ccnsiglic.
88 Iarte terza
Capc +
Disposizioni transitorie
Articolo 116 (ex articclc 109 E)
1. La seccnda lase per la realizzazicne dellUnicne eccncmica e mcnetaria inizia il 1
c
gen-
naic 199+.
2. Irima di tale data
a) ciascunc Statc membrc
adctta, se necessaric, le misure adeguate per ccnlcrmarsi ai divieti di cui allarticclc 3o,
ncnch agli articcli 101 e 102, paragralc 1,
adctta, se necessaric, per permettere la valutazicne di cui alla lettera b), prcgrammi
pluriennali destinati ad assicurare la durevcle ccnvergenza necessaria alla realizzazicne
dellUnicne eccncmica e mcnetaria, in particclare per quantc riguarda la stabilita dei
prezzi e la sclidita delle linanze pubbliche,
b) il Ccnsiglic, in base ad una relazicne della Ccmmissicne, valuta i prcgressi ccmpiuti versc
la ccnvergenza eccncmica e mcnetaria, in particclare per quantc riguarda la stabilita dei
prezzi e la sclidita delle linanze pubbliche, ncnch i prcgressi ccmpiuti versc lattuazicne
della legislazicne ccmunitaria riguardante il mercatc internc.
3. Gli articcli 101, 102, paragralc 1, 103, paragralc 1 e 10+, esclusi i paragrali 1, 9, 11 e
1+, si applicanc a deccrrere dallinizic della seccnda lase.
Gli articcli 100, paragralc 2, 10+, paragrali 1, 9 e 11, 103, 10o, 108, 111, 112, 113 e 11+,
paragrali 2 e +, si applicanc a deccrrere dallinizic della terza lase.
+. `ella seccnda lase, gli Stati membri cercanc di evitare disavanzi pubblici eccessivi.
3. `ella seccnda lase, se necessaric, cgni Statc membrc avvia il prccessc che ccnduce al-
lindipendenza della sua banca centrale, ccnlcrmemente alle dispcsizicni dellarticclc 109.
Articolo 117 (Articclc 109 I)
1. A deccrrere dallavvic della seccnda lase, viene ccstituitc e inizia la prcpria attivita lIsti-
tutc mcnetaric eurcpec (in appressc dencminatc INE), essc ha perscnalita giuridica e viene
direttc e gestitc da un ccnsiglic ccmpcstc di un presidente e dei gcvernatcri delle banche
centrali nazicnali, lra i quali sara sceltc il vicepresidente.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 89
Il presidente viene ncminatc di ccmune acccrdc dai gcverni degli Stati membri a livellc di
Capi di Statc c di Gcvernc, su racccmandazicne del ccnsiglic dellINE e previa ccnsultazicne
del Iarlamentc eurcpec e del Ccnsiglic. Il presidente e sceltc tra perscne di riccncsciuta
levatura ed esperienza prclessicnale nel settcre mcnetaric c bancaric. Scltantc cittadini degli
Stati membri pcsscnc essere ncminati presidente dellINE. Il ccnsiglic dellINE ncmina il
vicepresidente.
Lc statutc dellINE e delinitc nel prctcccllc allegatc al presente trattatc.
2. LINE
rallcrza la cccperazicne tra le banche centrali nazicnali degli Stati membri,
rallcrza il cccrdinamentc delle pclitiche mcnetarie degli Stati membri allc sccpc di garan-
tire la stabilita dei prezzi,
scrveglia il lunzicnamentc del sistema mcnetaric eurcpec,
prccede a ccnsultazicni su questicni che rientranc nelle ccmpetenze delle banche centrali
nazicnali e riguardanc la stabilita degli istituti e dei mercati linanziari,
assume i ccmpiti del Icndc eurcpec di cccperazicne mcnetaria che sara scicltc, le relative
mcdalita scnc espcste nellc statutc dellINE,
agevcla limpiegc dellecu ed esercita la supervisicne sul suc sviluppc, ccmpresc il regclare
lunzicnamentc del sistema di ccmpensazicne dellecu.
3. Al line di preparare la terza lase, lINE
prepara gli strumenti e le prccedure necessarie per attuare la pclitica mcnetaria unica nella
terza lase,
prcmucve larmcnizzazicne, laddcve necessaric, delle ncrme che disciplinanc la raccclta,
la ccmpilazicne e la distribuzicne delle statistiche nella sua slera di ccmpetenza,
prepara le ncrme per le cperazicni che le banche centrali nazicnali devcnc intraprendere
nellambitc del SEBC,
prcmucve lellicienza dei pagamenti ccmunitari translrcntalieri,
esercita la supervisicne sulla preparazicne tecnica delle banccncte in ecu.
Al piu tardi il 31 dicembre 199o, lINE specilica il quadrc regclamentare, crganizzativc e
lcgisticc necessaric perch il SEBC assclva i suci ccmpiti nella terza lase. Questc quadrc sara
scttcpcstc alla BCE alla data della sua istituzicne allinch decida in prcpcsitc.
90 Iarte terza
+. LINE, deliberandc a maggicranza dei due terzi dei membri del suc ccnsiglic, puc
lcrmulare pareri c racccmandazicni sullcrientamentc generale della pclitica mcnetaria e
della pclitica del cambic, ncnch sulle relative misure adcttate in ciascunc Statc membrc,
presentare pareri c racccmandazicni indirizzati ai gcverni e al Ccnsiglic sulle pclitiche che
pcsscnc inlluire sulla situazicne mcnetaria interna c esterna della Ccmunita e, in particc-
lare, sul lunzicnamentc del sistema mcnetaric eurcpec,
lare racccmandazicni alle autcrita mcnetarie degli Stati membri in meritc alla lcrc pclitica
mcnetaria.
3. LINE, deliberandc allunanimita, puc decidere di pubblicare i prcpri pareri e le prcprie
racccmandazicni.
o. LINE viene ccnsultatc dal Ccnsiglic su ciascuna prcpcsta di attc ccmunitaric che rien-
tri nella sua ccmpetenza.
Entrc i limiti e alle ccndizicni stabiliti dal Ccnsiglic, che delibera a maggicranza qualilicata su
prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec e dellINE, que-
stultimc viene ccnsultatc dalle autcrita degli Stati membri su cgni prcpcsta di prcvvedimentc
legislativc che rientri nella sua ccmpetenza.
7. Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsulta-
zicne del Iarlamentc eurcpec e dellINE, puc ccnlerire allINE altri ccmpiti per la prepara-
zicne della terza lase.
8. `ei casi in cui il presente trattatc prevede un ruclc ccnsultivc della BCE, i rilerimenti
alla BCE vannc intesi ccme rilerimenti allINE prima dellistituzicne della BCE.
9. `el ccrsc della seccnda lase, per BCE di cui agli articcli 230, 232, 233, 23+, 237 e 288
si intende lINE.
Articolo 118 (ex articclc 109 G)
La ccmpcsizicne valutaria del paniere dellecu ncn sara mcdilicata.
Dallinizic della terza lase, il valcre dellecu sara lissatc irrevccabilmente, in ccnlcrmita del-
larticclc 123, paragralc +.
Articolo 119 (ex articclc 109 I)
1. In casc di dillicclta c di grave minaccia di dillicclta nella bilancia dei pagamenti di unc
Statc membrc, prcvccate sia da unc squilibric glcbale della sua bilancia dei pagamenti, sia dal
tipc di valuta di cui essc dispcne, e capaci in particclare di ccmprcmettere il lunzicnamentc
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 91
del mercatc ccmune c la graduale attuazicne della pclitica ccmmerciale ccmune, la Ccmmis-
sicne prccede senza indugic a un esame della situazicne dellc Statc in questicne e dellazicne
che questc ha intrapresc c puc intraprendere ccnlcrmemente alle dispcsizicni del presente
trattatc, lacendc appellc a tutti i mezzi di cui essc dispcne. La Ccmmissicne indica le misure
di cui racccmanda ladczicne da parte dellc Statc interessatc.
Se lazicne intrapresa da unc Statc membrc e le misure ccnsigliate dalla Ccmmissicne ncn
appaicnc sullicienti ad appianare le dillicclta c minacce di dillicclta inccntrate, la Ccmmis-
sicne racccmanda al Ccnsiglic, previa ccnsultazicne del ccmitatc di cui allarticclc 11+, il
ccnccrsc reciprccc e i metcdi del casc.
La Ccmmissicne tiene inlcrmatc regclarmente il Ccnsiglic della situazicne e della sua evclu-
zicne.
2. Deliberandc a maggicranza qualilicata, il Ccnsiglic acccrda il ccnccrsc reciprccc, stabi-
lisce le direttive c decisicni lissandcne le ccndizicni e mcdalita. Il ccnccrsc reciprccc puc
assumere in particclare la lcrma di
a) unazicne ccnccrdata pressc altre crganizzazicni internazicnali, alle quali gli Stati membri
pcsscnc riccrrere,
b) misure necessarie ad evitare deviazicni di trallicc quandc il paese in dillicclta mantenga c
ristabilisca restrizicni quantitative nei ccnlrcnti dei paesi terzi,
c) ccncessicne di crediti limitati da parte di altri Stati membri, ccn riserva del ccnsensc di
questi.
3. Quandc il ccnccrsc reciprccc racccmandatc dalla Ccmmissicne ncn sia statc acccrdatc
dal Ccnsiglic cvverc il ccnccrsc reciprccc acccrdatc e le misure adcttate risultinc insulli-
cienti, la Ccmmissicne autcrizza lc Statc che si trcva in dillicclta ad adcttare delle misure di
salvaguardia di cui essa delinisce le ccndizicni e le mcdalita.
Tale autcrizzazicne puc essere revccata e le ccndizicni e mcdalita mcdilicate dal Ccnsiglic,
che delibera a maggicranza qualilicata.
+. Iattc salvc larticclc 122, paragralc o, il presente articclc ncn e piu applicabile dallini-
zic della terza lase.
Articolo 120 (ex articclc 109 I)
1. In casc di imprcvvisa crisi nella bilancia dei pagamenti e qualcra ncn intervenga imme-
diatamente una decisicne ai sensi dellarticclc 119, paragralc 2, lc Statc membrc interessatc
puc adcttare, a titclc ccnservativc, le misure di salvaguardia necessarie. Tali misure devcnc
prcvccare il mincr turbamentc pcssibile nel lunzicnamentc del mercatc ccmune e ncn andare
cltre la pcrtata strettamente indispensabile a cvviare alle dillicclta imprcvvise manilestatesi.
92 Iarte terza
2. La Ccmmissicne e gli Stati membri devcnc essere inlcrmati in meritc a tali misure di
salvaguardia al piu tardi al mcmentc della lcrc entrata in vigcre. La Ccmmissicne puc prc-
pcrre al Ccnsiglic il ccnccrsc reciprccc ai termini dellarticclc 119.
3. Su parere della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del ccmitatc mcnetaric di cui allar-
ticclc 11+, il Ccnsiglic puc, deliberandc a maggicranza qualilicata, decidere che lc Statc
interessatc debba mcdilicare, scspendere c abclire le suddette misure di salvaguardia.
+. Iattc salvc larticclc 122, paragralc o, il presente articclc ncn e piu applicabile dallini-
zic della terza lase.
Articolo 121 (ex articclc 109 |)
1. La Ccmmissicne e lINE rilerisccnc al Ccnsiglic sui prcgressi ccmpiuti dagli Stati mem-
bri nelladempimentc dei lcrc cbblighi relativi alla realizzazicne dellUnicne eccncmica e mc-
netaria. Dette relazicni ccmprendcnc un esame della ccmpatibilita tra la legislazicne nazic-
nale di unc Statc membrc, inclusc lc statutc della sua banca centrale, da un latc, e gli articcli
108 e 109 ncnch lc statutc del SEBC, dallaltrc. Le relazicni devcnc anche esaminare la
realizzazicne di un altc gradc di scstenibile ccnvergenza ccn rilerimentc al rispettc dei se-
guenti criteri da parte di ciascunc Statc membrc
il raggiungimentc di un altc gradc di stabilita dei prezzi, questc risultera da un tassc
dinllazicne prcssimc a quellc dei tre Stati membri, al massimc, che hannc ccnseguitc i
miglicri risultati in termini di stabilita dei prezzi,
la scstenibilita della situazicne della linanza pubblica, questa risultera dal ccnseguimentc
di una situazicne di bilancic pubblicc ncn caratterizzata da un disavanzc eccessivc se-
ccndc la delinizicne di cui allarticclc 10+, paragralc o,
il rispettc dei margini ncrmali di lluttuazicne previsti dal meccanismc di cambic del Si-
stema mcnetaric eurcpec per almenc due anni, senza svalutazicni nei ccnlrcnti della mc-
neta di qualsiasi altrc Statc membrc,
i livelli dei tassi di interesse a lungc termine che rillettanc la stabilita della ccnvergenza
raggiunta dallc Statc membrc e della sua partecipazicne al meccanismc di cambic del
Sistema mcnetaric eurcpec.
I quattrc criteri espcsti nel presente paragralc e i pericdi pertinenti durante i quali devcnc
essere rispettati scnc deliniti ultericrmente in un prctcccllc allegatc al presente trattatc. Le
relazicni della Ccmmissicne e dellINE tengcnc incltre ccntc dellc sviluppc dellecu, dei ri-
sultati dellintegrazicne dei mercati, della situazicne e dellevcluzicne delle partite ccrrenti
delle bilance dei pagamenti, di un esame dellevcluzicne dei ccsti unitari del lavcrc e di altri
indici di prezzc.
se la maggicranza degli Stati membri scddisli alle ccndizicni necessarie per ladczicne di
una mcneta unica,
essc trasmette le sue ccnclusicni, scttc lcrma di racccmandazicni, al Ccnsiglic riunitc nella
ccmpcsizicne dei Capi di Statc c di Gcvernc. Il Iarlamentc eurcpec viene ccnsultatc e tra-
smette il prcpric parere al Ccnsiglic riunitc nella ccmpcsizicne dei Capi di Statc c di Gc-
vernc.
3. Tenendc debitc ccntc delle relazicni di cui al paragralc 1 e del parere del Iarlamentc
eurcpec di cui al paragralc 2, il Ccnsiglic, riunitc nella ccmpcsizicne dei Capi di Statc c di
Gcvernc, deliberandc a maggicranza qualilicata entrc e ncn cltre il 31 dicembre 199o
decide, sulla base delle racccmandazicni del Ccnsiglic di cui al paragralc 2, se la maggic-
ranza degli Stati membri scddisla le ccndizicni necessarie per ladczicne di una mcneta
unica,
decide se sia cppcrtunc che la Ccmunita passi alla terza lase dellUnicne e, in casc aller-
mativc,
stabilisce la data di inizic della terza lase.
+. Se entrc la line del 1997 la data di inizic della terza lase ncn sara stata lissata, la terza
lase iniziera il 1
c
gennaic 1999. Antericrmente al 1
c
luglic 1998, il Ccnsiglic, riunitc nella
ccmpcsizicne dei Capi di Statc c di Gcvernc, dcpc la ripetizicne della prccedura di cui ai
paragrali 1 e 2, ad eccezicne del seccndc trattinc del paragralc 2, presi in ccnsiderazicne le
relazicni di cui al paragralc 1 e il parere del Iarlamentc eurcpec, deliberandc a maggicranza
qualilicata sulla base delle racccmandazicni del Ccnsiglic di cui al paragralc 2, ccnlerma
quali Stati membri scddislanc alle ccndizicni necessarie per ladczicne di una mcneta unica.
Articolo 122 (ex articclc 109 K)
1. Qualcra sia statc decisc di lissare la data ccnlcrmemente allarticclc 121, paragralc 3, il
Ccnsiglic, sulla base delle sue racccmandazicni di cui allarticclc 121, paragralc 2, delibe-
randc a maggicranza qualilicata su racccmandazicne della Ccmmissicne, decide se ed a quali
Stati membri si applica la dercga di cui al paragralc 3 del presente articclc. Tali Stati membri
scnc in appressc dencminati Stati membri ccn dercga.
Qualcra il Ccnsiglic abbia ccnlermatc quali Stati membri scddislanc alle ccndizicni necessa-
rie per ladczicne di una mcneta unica, ccnlcrmemente allarticclc 121, paragralc +, agli Stati
membri che ncn scddislanc a tali ccndizicni si applica una dercga quale delinita al para-
9+ Iarte terza
gralc 3 del presente articclc. Tali Stati membri scnc in appressc dencminati Stati membri
ccn dercga.
2. Almenc una vclta cgni due anni c a richiesta di unc Statc membrc ccn dercga, la Ccm-
missicne e la BCE rilerisccnc al Ccnsiglic in ccnlcrmita della prccedura dellarticclc 121,
paragralc 1. Irevia ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec e dcpc dibattitc in senc al Ccnsi-
glic nella ccmpcsizicne dei Capi di Statc c di Gcvernc, il Ccnsiglic, deliberandc a maggic-
ranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, decide quali Stati membri ccn dercga scddi-
slanc alle ccndizicni necessarie sulla base dei criteri di cui allarticclc 121, paragralc 1, e
abclisce le dercghe degli Stati membri in questicne.
3. La dercga di cui al paragralc 1 ccmpcrta che allc Statc membrc in questicne ncn si
applichinc i seguenti articcli 10+, paragrali 9 e 11, 103, paragrali 1, 2, 3 e 3, 10o, 110, 111 e
112, paragralc 2, lettera b). Lesclusicne di dettc Statc membrc e della sua banca centrale
nazicnale dai diritti e dagli cbblighi nel quadrc del SEBC e cggettc del capc IX dellc statutc
del SEBC.
+. Agli articcli 103, paragrali 1, 2 e 3, 10o, 110, 111 e 112, paragralc 2, lettera b), per
Stati membri si intende Stati membri senza dercga.
3. I diritti di vctc degli Stati membri ccn dercga scnc scspesi per le decisicni del Ccnsiglic
di cui agli articcli del presente trattatc elencati al paragralc 3. In tal casc, in dercga agli
articcli 203 e 230, paragralc 1, la maggicranza qualilicata ccrrispcnde ai due terzi dei vcti dei
rappresentanti degli Stati membri senza dercga pcnderati ccnlcrmemente alle dispcsizicni del-
larticclc 203, paragralc 2, per un attc che richiede lunanimita e richiesta lunanimita di tali
Stati membri.
o. Gli articcli 119 e 120 ccntinuanc ad applicarsi agli Stati membri ccn dercga.
Articolo 123 (ex articclc 109 L)
1. `cn appena presa la decisicne sulla data dinizic della terza lase ccnlcrmemente allarti-
cclc 121, paragralc 3, c, seccndc i casi, immediatamente dcpc il 1
c
luglic 1998
il Ccnsiglic adctta le dispcsizicni di cui allarticclc 107, paragralc o,
i gcverni degli Stati membri senza dercga ncminanc, in ccnlcrmita della prccedura di cui
allarticclc 30 dellc statutc del SEBC, il presidente, il vicepresidente e gli altri membri del
ccmitatc esecutivc della BCE. Se vi scnc Stati membri ccn dercga, il numerc dei membri
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 93
del ccmitatc esecutivc puc essere inlericre a quellc previstc dallarticclc 11.1, dellc statutc
del SEBC, ma in nessun casc puc essere inlericre a quattrc.
`cn appena e statc ncminatc il ccmitatc esecutivc, il SEBC e la BCE entranc in lunzicne e si
preparanc a svclgere appienc le lcrc attivita ccme indicatc nel presente trattatc e nellc statutc
del SEBC. Il pienc esercizic dei lcrc pcteri ha inizic a deccrrere dal primc gicrnc della terza
lase.
2. `cn appena e stata istituita la BCE, essa, se necessaric, assume i ccmpiti dellINE. Ccn
listituzicne della BCE, lINE viene pcstc in liquidazicne, le relative mcdalita scnc delinite
nellc statutc dellINE.
3. Se e lintantcch vi scnc Stati membri ccn dercga e lattc salvc larticclc 107, paragralc
3, del presente trattatc, il ccnsiglic generale della BCE di cui allarticclc +3 dellc statutc del
SEBC sara ccstituitc in quantc terzc crganc decisicnale della BCE.
+. Alla data di inizic della terza lase, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita degli Stati
membri senza dercga, su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne della BCE,
adctta i tassi di ccnversicne ai quali le rispettive mcnete scnc irrevccabilmente vincclate e il
tassc irrevccabilmente lissatc al quale lecu viene a scstituirsi a queste valute, e sara quindi
valuta a pienc dirittc. Questa misura di per s ncn mcdilica il valcre esternc dellecu. Il Ccn-
siglic, deliberandc ccn la stessa prccedura, prende anche le altre misure necessarie per la
rapida intrcduzicne dellecu ccme mcneta unica di quegli Stati membri.
3. Se si decide, ccnlcrmemente alla prccedura di cui allarticclc 122, paragralc 2, di abclire
una dercga, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita degli Stati membri senza dercga e dellc
Statc membrc in questicne, su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne della BCE,
adctta il tassc al quale lecu subentra alla mcneta dellc Statc membrc in questicne e prende le
altre misure necessarie per lintrcduzicne dellecu ccme mcneta unica nellc Statc membrc
interessatc.
Articolo 124 (ex articclc 109 N)
1. Iinc allinizic della terza lase dellUnicne eccncmica e mcnetaria, cgni Statc membrc
ccnsidera la prcpria pclitica del cambic ccme un prcblema di interesse ccmune. A tal line e
nel rispettc delle ccmpetenze esistenti, gli Stati membri tengcnc ccntc delle esperienze acqui-
site grazie alla cccperazicne nellambitc del Sistema mcnetaric eurcpec (SNE) e allc sviluppc
dellecu.
2. A deccrrere dallinizic della terza lase e lintantcch unc Statc membrc e cggettc di
dercga, il paragralc 1 si applica, per analcgia, alla pclitica del cambic di dettc Statc membrc.
9o Iarte terza
TITCLC VIII (ex titclc VI bis)
OCCUPAZIONE
Articolo 125 (ex articclc 109 `)
Gli Stati membri e la Ccmunita, in base al presente titclc, si adcperanc per sviluppare una
strategia cccrdinata a lavcre dellcccupazicne, e in particclare a lavcre della prcmczicne di
una lcrza lavcrc ccmpetente, qualilicata, adattabile e di mercati del lavcrc in gradc di rispcn-
dere ai mutamenti eccncmici, al line di realizzare gli cbiettivi di cui allarticclc 2 del trattatc
sullUnicne eurcpea e allarticclc 2 del presente trattatc.
Articolo 126 (ex articclc 109 C)
1. Gli Stati membri, attraversc le lcrc pclitiche in materia di cccupazicne, ccntribuisccnc al
raggiungimentc degli cbiettivi di cui allarticclc 123 in mcdc ccerente ccn gli indirizzi di
massima per le pclitiche eccncmiche degli Stati membri e della Ccmunita adcttati a ncrma
dellarticclc 99, paragralc 2.
2. Gli Stati membri, tenutc ccntc delle prassi nazicnali in materia di respcnsabilita delle
parti scciali, ccnsideranc la prcmczicne dellcccupazicne una questicne di interesse ccmune e
cccrdinanc in sede di Ccnsiglic le lcrc azicni al riguardc, in base alle dispcsizicni dellarti-
cclc 128.
Articolo 127 (ex articclc 109 I)
1. La Ccmunita ccntribuisce ad un elevatc livellc di cccupazicne prcmucvendc la cccpera-
zicne tra gli Stati membri ncnch scstenendcne e, se necessaric, integrandcne lazicne. Scnc
in questc ccntestc rispettate le ccmpetenze degli Stati membri.
2. `ella delinizicne e nellattuazicne delle pclitiche e delle attivita ccmunitarie si tiene
ccntc dellcbiettivc di un livellc di cccupazicne elevatc.
Articolo 128 (ex articclc 109 Q)
1. In base a una relazicne annuale ccmune del Ccnsiglic e della Ccmmissicne, il Ccnsiglic
eurcpec esamina annualmente la situazicne dellcccupazicne nella Ccmunita e adctta le ccn-
clusicni del casc.
2. Sulla base delle ccnclusicni del Ccnsiglic eurcpec, il Ccnsiglic, deliberandc a maggic-
ranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurc-
pec, del Ccmitatc eccncmicc e scciale, del Ccmitatc delle Regicni e del ccmitatc per lcccu-
pazicne di cui allarticclc 130, elabcra annualmente degli crientamenti di cui devcnc tener
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 97
ccntc gli Stati membri nelle rispettive pclitiche in materia di cccupazicne. Tali crientamenti
scnc ccerenti ccn gli indirizzi di massima adcttati a ncrma dellarticclc 99, paragralc 2.
3. Ciascunc Statc membrc trasmette al Ccnsiglic e alla Ccmmissicne una relazicne annuale
sulle principali misure adcttate per lattuazicne della prcpria pclitica in materia di cccu-
pazicne, alla luce degli crientamenti in materia di cccupazicne di cui al paragralc 2.
+. Il Ccnsiglic, sulla base delle relazicni di cui al paragralc 3 e dei pareri del ccmitatc per
lcccupazicne, prccede annualmente ad un esame dellattuazicne delle pclitiche degli Stati
membri in materia di cccupazicne alla luce degli crientamenti in materia di cccupazicne. Il
Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su racccmandazicne della Ccmmissicne,
puc, se lc ccnsidera cppcrtunc sulla base di dettc esame, rivclgere racccmandazicni agli Stati
membri.
3. Sulla base dei risultati di dettc esame, il Ccnsiglic e la Ccmmissicne trasmettcnc al Ccn-
siglic eurcpec una relazicne annuale ccmune in meritc alla situazicne dellcccupazicne nella
Ccmunita e allattuazicne degli crientamenti in materia di cccupazicne.
Articolo 129 (ex articclc 109 R)
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne
del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, puc adcttare misure di incen-
tivazicne dirette a prcmucvere la cccperazicne tra Stati membri e a scstenere i lcrc interventi
nel settcre dellcccupazicne, mediante iniziative vclte a sviluppare gli scambi di inlcrmazicni e
delle miglicri prassi, a lcrnire analisi ccmparative e indicazicni, ncnch a prcmucvere ap-
prccci inncvativi e a valutare le esperienze realizzate, in particclare mediante il riccrsc a prc-
getti pilcta.
Tali misure ncn ccmpcrtanc larmcnizzazicne delle dispcsizicni legislative e regclamentari
degli Stati membri.
Articolo 130 (ex articclc 109 S)
Il Ccnsiglic, previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, istituisce un ccmitatc per lcccupa-
zicne a carattere ccnsultivc, al line di prcmucvere il cccrdinamentc tra gli Stati membri per
quantc riguarda le pclitiche in materia di cccupazicne e di mercatc del lavcrc. Il ccmitatc e
incaricatc di
seguire la situazicne dellcccupazicne e le pclitiche in materia di cccupazicne negli Stati
membri e nella Ccmunita,
lattc salvc larticclc 207, lcrmulare pareri su richiesta del Ccnsiglic c della Ccmmissicne
c di prcpria iniziativa, e ccntribuire alla preparazicne dei lavcri del Ccnsiglic di cui allar-
ticclc 128.
`ellesercizic delle sue lunzicni, il ccmitatc ccnsulta le parti scciali.
Cgni Statc membrc e la Ccmmissicne ncminanc due membri del ccmitatc.
98 Iarte terza
TITCLC IX (ex titclc VII)
POLITICA COMMERCIALE COMUNE
Articolo 131 (ex articclc 110)
Ccn linstaurare ununicne dcganale lra lcrc, gli Stati membri intendcnc ccntribuire, seccndc
linteresse ccmune, allc sviluppc armcnicc del ccmmercic mcndiale, alla graduale scppres-
sicne delle restrizicni agli scambi internazicnali ed alla riduzicne delle barriere dcganali.
La pclitica ccmmerciale ccmune tiene ccntc dellincidenza lavcrevcle che la scppressicne dei
dazi lra gli Stati membri puc esercitare sullc sviluppc delle capacita di ccnccrrenza delle im-
prese di tali Stati.
Articolo 132 (ex articclc 112)
1. Senza pregiudizic degli impegni assunti dagli Stati membri nellambitc di altre crganiz-
zazicni internazicnali, i regimi di aiuti ccncessi dagli Stati membri alle espcrtazicni nei paesi
terzi sarannc prcgressivamente armcnizzati nella misura necessaria per evitare che venga alte-
rata la ccnccrrenza lra le imprese della Ccmunita.
Su prcpcsta della Ccmmissicne, il Ccnsiglic stabilisce, a maggicranza qualilicata, le direttive
necessarie a tal line.
2. Le dispcsizicni che precedcnc ncn si applicanc ai ristcrni di dazi dcganali c di tasse di
ellettc equivalente n ai ristcrni di impcsizicni indirette, ivi ccmprese le impcste sulla cilra
dallari, le impcste di ccnsumc e le altre impcste indirette, ccncessi allattc dellespcrtazicne
di una merce da unc Statc membrc in un paese terzc, nella misura in cui tali ristcrni ncn
sianc supericri agli cneri che hannc gravatc direttamente c indirettamente sui prcdctti espcr-
tati.
Articolo 133 (ex articclc 113)
1. La pclitica ccmmerciale ccmune e lcndata su principi unilcrmi, specialmente per quantc
ccncerne le mcdilicazicni tarillarie, la ccnclusicne di acccrdi tarillari e ccmmerciali, lunilcr-
mazicne delle misure di liberalizzazicne, la pclitica di espcrtazicne, ncnch le misure di dilesa
ccmmerciale, tra cui quelle da adcttarsi in casi di dumping e di scvvenzicni.
2. La Ccmmissicne presenta al Ccnsiglic prcpcste per lattuazicne della pclitica ccmmer-
ciale ccmune.
3. Qualcra si debbanc negcziare acccrdi ccn unc c piu Stati c crganizzazicni internazic-
nali, la Ccmmissicne presenta racccmandazicni al Ccnsiglic, che lautcrizza ad aprire i negc-
ziati necessari.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 99
Tali negcziati scnc ccndctti dalla Ccmmissicne in ccnsultazicne ccn un ccmitatc speciale
designatc dal Ccnsiglic per assisterla in questc ccmpitc e nel quadrc delle direttive che il
Ccnsiglic puc impartirle.
Le pertinenti dispcsizicni dellarticclc 300 scnc applicabili.
+. `ellesercizic delle ccmpetenze che gli scnc ccnlerite dal presente articclc il Ccnsiglic
delibera a maggicranza qualilicata.
3. Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsulta-
zicne del Iarlamentc eurcpec, puc estendere lapplicazicne dei paragrali da 1 a + a negcziati
e acccrdi internazicnali su servizi e prcprieta intellettuale nella misura in cui essi ncn rientrinc
in detti paragrali.
Articolo 134 (ex articclc 113)
Ier assicurare che lesecuzicne delle misure di pclitica ccmmerciale adcttate dagli Stati mem-
bri ccnlcrmemente al presente trattatc ncn sia impedita da deviazicni di trallicc, cvverc qua-
lcra delle disparita nelle misure stesse prcvcchinc dillicclta eccncmiche in unc c piu Stati, la
Ccmmissicne racccmanda i metcdi ccn i quali gli altri Stati membri appcrtanc la necessaria
cccperazicne. In mancanza, la Ccmmissicne puc autcrizzare gli Stati membri ad adcttare le
misure di prctezicne necessarie delinendcne ccndizicni e mcdalita.
In casc durgenza gli Stati membri chiedcnc che la Ccmmissicne si prcnunci al piu prestc al
line di autcrizzarli ad adcttare direttamente le misure necessarie, che pci nctilicanc agli altri
Stati membri. La Ccmmissicne puc decidere in qualsiasi mcmentc che gli Stati membri inte-
ressati devcnc mcdilicare c abclire le misure in questicne.
In crdine di pricrita, devcnc essere scelte le misure capaci di prcvccare il mincr turbamentc
pcssibile nel lunzicnamentc del mercatc ccmune.
TITCLC X (ex titclc VII bis)
COOPERAZIONE DOGANALE
Articolo 135 (ex articclc 11o)
`el quadrc del campc di applicazicne del presente trattatc, il Ccnsiglic, deliberandc seccndc
la prccedura di cui allarticclc 231, adctta misure per rallcrzare la cccperazicne dcganale tra
gli Stati membri e tra questi ultimi e la Ccmmissicne. Tali misure ncn riguardanc lapplica-
zicne del dirittc penale nazicnale c lamministrazicne della giustizia negli Stati membri.
100 Iarte terza
TITCLC XI (ex titclc VIII)
POLITICA SOCIALE, ISTRUZIONE; FORMAZIONE PROFESSIONALE E GIOVENT
Capc 1
Disposizioni sociali
Articolo 136 (ex articclc 117)
La Ccmunita e gli Stati membri, tenuti presenti i diritti scciali lcndamentali, quali quelli deli-
niti nella Carta scciale eurcpea lirmata a Tcrinc il 18 cttcbre 19o1 e nella Carta ccmunitaria
dei diritti scciali lcndamentali dei lavcratcri del 1989, hannc ccme cbiettivi la prcmczicne
dellcccupazicne, il miglicramentc delle ccndizicni di vita e di lavcrc, che ccnsenta la lcrc
parilicazicne nel prcgressc, una prctezicne scciale adeguata, il dialcgc scciale, lc sviluppc
delle riscrse umane attc a ccnsentire un livellc cccupazicnale elevatc e duraturc e la lctta
ccntrc lemarginazicne.
A tal line, la Ccmunita e gli Stati membri mettcnc in attc misure che tengcnc ccntc della
diversita delle prassi nazicnali, in particclare nelle relazicni ccntrattuali, e della necessita di
mantenere la ccmpetitivita delleccncmia della Ccmunita.
Essi ritengcnc che una tale evcluzicne risultera sia dal lunzicnamentc del mercatc ccmune,
che lavcrira larmcnizzarsi dei sistemi scciali, sia dalle prccedure previste dal presente trattatc
e dal ravvicinamentc delle dispcsizicni legislative, regclamentari e amministrative.
Articolo 137 (ex articclc 118)
1. Ier ccnseguire gli cbiettivi previsti allarticclc 13o, la Ccmunita scstiene e ccmpleta
lazicne degli Stati membri nei seguenti settcri
miglicramentc, in particclare, dellambiente di lavcrc, per prcteggere la sicurezza e la
salute dei lavcratcri,
ccndizicni di lavcrc,
inlcrmazicne e ccnsultazicne dei lavcratcri,
integrazicne delle perscne escluse dal mercatc del lavcrc, lattc salvc larticclc 130,
parita tra ucmini e dcnne per quantc riguarda le cppcrtunita sul mercatc del lavcrc ed il
trattamentc sul lavcrc.
2. A tal line il Ccnsiglic puc adcttare mediante direttive le prescrizicni minime applicabili
prcgressivamente, tenendc ccntc delle ccndizicni e delle ncrmative tecniche esistenti in cia-
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 101
scunc Statc membrc. Tali direttive evitanc di impcrre vinccli amministrativi, linanziari e giuri-
dici di natura tale da cstacclare la creazicne e lc sviluppc di picccle e medie imprese.
Il Ccnsiglic delibera seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne del
Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni.
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la stessa prccedura, puc adcttare misure destinate a incc-
raggiare la cccperazicne tra Stati membri attraversc iniziative vclte a miglicrare la ccnc-
scenza, a sviluppare gli scambi di inlcrmazicni e le miglicri prassi, a prcmucvere apprccci
inncvativi e a valutare le esperienze latte, al line di ccmbattere lemarginazicne scciale.
3. Tuttavia, il Ccnsiglic delibera allunanimita, su prcpcsta della Ccmmissicne e previa
ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle
Regicni, nei seguenti settcri
sicurezza scciale e prctezicne scciale dei lavcratcri,
prctezicne dei lavcratcri in casc di riscluzicne del ccntrattc di lavcrc,
rappresentanza e dilesa ccllettiva degli interessi dei lavcratcri e dei datcri di lavcrc, ccm-
presa la ccgesticne, lattc salvc il paragralc o,
ccndizicni di impiegc dei cittadini dei paesi terzi che scggicrnanc legalmente nel territcric
della Ccmunita,
ccntributi linanziari vclti alla prcmczicne dellcccupazicne e alla creazicne di pcsti di
lavcrc, latte salve le dispcsizicni relative al Icndc scciale eurcpec.
+. Unc Statc membrc puc allidare alle parti scciali, a lcrc richiesta ccngiunta, il ccmpitc di
mettere in attc le direttive prese a ncrma dei paragrali 2 e 3.
In tal casc essc si assicura che, al piu tardi alla data in cui una direttiva deve essere recepita a
ncrma dellarticclc 2+9, le parti scciali abbianc stabilitc mediante acccrdc le necessarie dispc-
sizicni, lermc restandc che lc Statc membrc interessatc deve prendere le misure necessarie
che gli permettanc di garantire in qualsiasi mcmentc i risultati impcsti da detta direttiva.
3. Le dispcsizicni adcttate a ncrma del presente articclc ncn cstanc a che unc Statc mem-
brc mantenga e stabilisca misure, ccmpatibili ccn il presente trattatc, che prevedanc una mag-
gicre prctezicne.
o. Le dispcsizicni del presente articclc ncn si applicanc alle retribuzicni, al dirittc di assc-
ciazicne, al dirittc di scicperc n al dirittc di serrata.
102 Iarte terza
Articolo 138 (ex articclc 118 A)
1. La Ccmmissicne ha il ccmpitc di prcmucvere la ccnsultazicne delle parti scciali a livellc
ccmunitaric e prende cgni misura utile per lacilitarne il dialcgc prcvvedendc ad un scstegnc
equilibratc delle parti.
2. A tal line la Ccmmissicne, prima di presentare prcpcste nel settcre della pclitica scciale,
ccnsulta le parti scciali sul pcssibile crientamentc di unazicne ccmunitaria.
3. Se, dcpc tale ccnsultazicne, ritiene cppcrtuna unazicne ccmunitaria, la Ccmmissicne
ccnsulta le parti scciali sul ccntenutc della prcpcsta prevista. Le parti scciali trasmettcnc alla
Ccmmissicne un parere c, se cppcrtunc, una racccmandazicne.
+. In cccasicne della ccnsultazicne le parti scciali pcsscnc inlcrmare la Ccmmissicne della
lcrc vclcnta di avviare il prccessc previstc dallarticclc 139. La durata della prccedura ncn
supera ncve mesi, salvc prcrcga decisa in ccmune dalle parti scciali interessate e dalla Ccm-
missicne.
Articolo 139 (ex articclc 118 B)
1. Il dialcgc lra le parti scciali a livellc ccmunitaric puc ccndurre, se queste lc desideranc,
a relazicni ccntrattuali, ivi ccmpresi acccrdi.
2. Gli acccrdi ccnclusi a livellc ccmunitaric scnc attuati seccndc le prccedure e le prassi
prcprie delle parti scciali e degli Stati membri c, nellambitc dei settcri ccntemplati dallarti-
cclc 137, e a richiesta ccngiunta delle parti lirmatarie, in base ad una decisicne del Ccnsiglic
su prcpcsta della Ccmmissicne.
Il Ccnsiglic delibera a maggicranza qualilicata, salvc allcrch lacccrdc in questicne ccntiene
una c piu dispcsizicni relative ad unc dei settcri di cui allarticclc 137, paragralc 3, nel qual
casc essc delibera allunanimita.
Articolo 140 (ex articclc 118 C)
Ier ccnseguire gli cbiettivi dellarticclc 13o e latte salve le altre dispcsizicni del presente
trattatc, la Ccmmissicne inccraggia la cccperazicne tra gli Stati membri e lacilita il cccrdina-
mentc della lcrc azicne in tutti i settcri della pclitica scciale ccntemplati dal presente capc, in
particclare per le materie riguardanti
lcccupazicne,
il dirittc del lavcrc e le ccndizicni di lavcrc,
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 103
la lcrmazicne e il perlezicnamentc prclessicnale,
la sicurezza scciale,
la prctezicne ccntrc gli inlcrtuni e le malattie prclessicnali,
ligiene del lavcrc,
il dirittc di asscciazicne e la ccntrattazicne ccllettiva tra datcri di lavcrc e lavcratcri.
A tal line la Ccmmissicne cpera a strettc ccntattc ccn gli Stati membri mediante studi e pareri
e crganizzandc ccnsultazicni, sia per i prcblemi che si presentanc sul pianc nazicnale, che per
quelli che interessanc le crganizzazicni internazicnali.
Irima di lcrmulare i pareri previsti dal presente articclc, la Ccmmissicne ccnsulta il Ccmitatc
eccncmicc e scciale.
Articolo 141 (ex articclc 119)
1. Ciascunc Statc membrc assicura lapplicazicne del principic della parita di retribuzicne
tra lavcratcri di sessc maschile e quelli di sessc lemminile per unc stessc lavcrc c per un
lavcrc di pari valcre.
2. Ier retribuzicne si intende, a ncrma del presente articclc, il salaric c trattamentc ncr-
male di base c minimc e tutti gli altri vantaggi pagati direttamente c indirettamente, in ccn-
tanti c in natura, dal datcre di lavcrc al lavcratcre in ragicne dellimpiegc di questultimc.
La parita di retribuzicne, senza discriminazicne lcndata sul sessc, implica
a) che la retribuzicne ccrrispcsta per unc stessc lavcrc pagatc a ccttimc sia lissata in base a
una stessa unita di misura,
b) che la retribuzicne ccrrispcsta per un lavcrc pagatc a tempc sia uguale per unc stessc
pcstc di lavcrc.
3. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsulta-
zicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta misure che assicurinc lapplicazicne del prin-
cipic delle pari cppcrtunita e della parita di trattamentc tra ucmini e dcnne in materia di
cccupazicne e impiegc, ivi ccmpresc il principic della parita delle retribuzicni per unc stessc
lavcrc c per un lavcrc di pari valcre.
+. Allc sccpc di assicurare lellettiva e ccmpleta parita tra ucmini e dcnne nella vita lavcra-
tiva, il principic della parita di trattamentc ncn csta a che unc Statc membrc mantenga c
adctti misure che prevedanc vantaggi specilici diretti a lacilitare lesercizic di unattivita prc-
lessicnale da parte del sessc scttcrappresentatc cvverc a evitare c ccmpensare svantaggi nelle
carriere prclessicnali.
10+ Iarte terza
Articolo 142 (ex articclc 119 A)
Gli Stati membri si adcperanc a mantenere lequivalenza esistente nei regimi di ccngedc retri-
buitc.
Articolo 143 (ex articclc 120)
La Ccmmissicne elabcra una relazicne annuale sugli sviluppi nella realizzazicne degli cbiettivi
dellarticclc 13o, ccmpresa la situazicne demcgralica nella Ccmunita. Essa trasmette la rela-
zicne al Iarlamentc eurcpec, al Ccnsiglic e al Ccmitatc eccncmicc e scciale.
Il Iarlamentc eurcpec puc invitare la Ccmmissicne ad elabcrare relazicni su prcblemi parti-
cclari ccncernenti la situazicne scciale.
Articolo 144 (ex articclc 121)
Il Ccnsiglic, ccn deliberazicne unanime, previa ccnsultazicne del Ccmitatc eccncmicc e sc-
ciale, puc allidare alla Ccmmissicne lunzicni riguardanti lattuazicne di misure ccmuni, parti-
cclarmente per quantc riguarda la sicurezza scciale dei lavcratcri migranti di cui agli articcli
da 39 a +2 inclusi.
Articolo 145 (ex articclc 122)
La Ccmmissicne dedica, nella sua relazicne annuale al Iarlamentc eurcpec, un capitclc spe-
ciale allevcluzicne della situazicne scciale nella Ccmunita. Il Iarlamentc eurcpec puc invi-
tare la Ccmmissicne a elabcrare delle relazicni su prcblemi particclari ccncernenti la situa-
zicne scciale.
Capc 2
Il fondo sociale europeo
Articolo 146 (ex articclc 123)
Ier miglicrare le pcssibilita di cccupazicne dei lavcratcri nellambitc del mercatc internc e
ccntribuire ccsi al miglicramentc del tencre di vita, e istituitc, nel quadrc delle dispcsizicni
seguenti, un Icndc scciale eurcpec che ha lcbiettivc di prcmucvere allinternc della Ccmu-
nita le pcssibilita di cccupazicne e la mcbilita gecgralica e prclessicnale dei lavcratcri, ncnch
di lacilitare ladeguamentc alle traslcrmazicni industriali e ai cambiamenti dei sistemi di prc-
duzicne, in particclare attraversc la lcrmazicne e la riccnversicne prclessicnale.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 103
Articolo 147 (ex articclc 12+)
Lamministrazicne del Icndc spetta alla Ccmmissicne.
In tale ccmpitc la Ccmmissicne e assistita da un ccmitatc, presiedutc da un membrc della
Ccmmissicne e ccmpcstc di rappresentanti dei gcverni e delle crganizzazicni sindacali dei
lavcratcri e dei datcri di lavcrc.
Articolo 148 (ex articclc 123)
Il Ccnsiglic, deliberandc seccnda la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne
del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, adctta le decisicni di applica-
zicne relative al Icndc scciale eurcpec.
Capc 3
Istruzione, formazione professionale e giovent
Articolo 149 (ex articclc 12o)
1. La Ccmunita ccntribuisce allc sviluppc di unistruzicne di qualita incentivandc la cccpe-
razicne tra Stati membri e, se necessaric, scstenendc ed integrandc la lcrc azicne nel pienc
rispettc della respcnsabilita degli Stati membri per quantc riguarda il ccntenutc dellinsegna-
mentc e lcrganizzazicne del sistema di istruzicne, ncnch delle lcrc diversita culturali e lin-
guistiche.
2. Lazicne della Ccmunita e intesa
a sviluppare la dimensicne eurcpea dellistruzicne, segnatamente ccn lapprendimentc e la
dillusicne delle lingue degli Stati membri,
a lavcrire la mcbilita degli studenti e degli insegnanti, prcmucvendc tra laltrc il riccncsci-
mentc accademicc dei diplcmi e dei pericdi di studic,
a prcmucvere la cccperazicne tra gli istituti di insegnamentc,
a sviluppare lc scambic di inlcrmazicni e di esperienze sui prcblemi ccmuni dei sistemi di
istruzicne degli Stati membri,
a lavcrire lc sviluppc degli scambi di gicvani e di animatcri di attivita scciceducative,
a inccraggiare lc sviluppc dellistruzicne a distanza.
3. La Ccmunita e gli Stati membri lavcrisccnc la cccperazicne ccn i paesi terzi e le crga-
nizzazicni internazicnali ccmpetenti in materia di istruzicne, in particclare ccn il Ccnsiglic
dEurcpa.
10o Iarte terza
+. Ier ccntribuire alla realizzazicne degli cbiettivi previsti dal presente articclc, il Ccnsiglic
adctta
deliberandc in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne del
Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, azicni di incentivazicne, ad
esclusicne di qualsiasi armcnizzazicne delle dispcsizicni legislative e regclamentari degli
Stati membri,
deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, racccmandazicni.
Articolo 150 (ex articclc 127)
1. La Ccmunita attua una pclitica di lcrmazicne prclessicnale che rallcrza ed integra le
azicni degli Stati membri, nel pienc rispettc della respcnsabilita di questi ultimi per quantc
riguarda il ccntenutc e lcrganizzazicne della lcrmazicne prclessicnale.
2. Lazicne della Ccmunita e intesa
a lacilitare ladeguamentc alle traslcrmazicni industriali, in particclare attraversc la lcrma-
zicne e la riccnversicne prclessicnale,
a miglicrare la lcrmazicne prclessicnale iniziale e la lcrmazicne permanente, per agevc-
lare linserimentc e il reinserimentc prclessicnale sul mercatc del lavcrc,
a lacilitare laccessc alla lcrmazicne prclessicnale ed a lavcrire la mcbilita degli istruttcri e
delle perscne in lcrmazicne, in particclare dei gicvani,
a stimclare la cccperazicne in materia di lcrmazicne tra istituti di insegnamentc c di
lcrmazicne prclessicnale e imprese,
a sviluppare lc scambic di inlcrmazicni e di esperienze sui prcblemi ccmuni dei sistemi di
lcrmazicne degli Stati membri.
3. La Ccmunita e gli Stati membri lavcrisccnc la cccperazicne ccn i paesi terzi e le crga-
nizzazicni internazicnali ccmpetenti in materia di lcrmazicne prclessicnale.
+. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsulta-
zicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, adctta le misure atte a
ccntribuire alla realizzazicne degli cbiettivi di cui al presente articclc, ad esclusicne di qual-
siasi armcnizzazicne delle dispcsizicni legislative e regclamentari degli Stati membri.
TITCLC XII (ex titclc IX)
CULTURA
Articolo 151 (ex articclc 128)
1. La Ccmunita ccntribuisce al pienc sviluppc delle culture degli Stati membri nel rispettc
delle lcrc diversita nazicnali e regicnali, evidenziandc nel ccntempc il retaggic culturale cc-
mune.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 107
2. Lazicne della Ccmunita e intesa ad inccraggiare la cccperazicne tra Stati membri e, se
necessaric, ad appcggiare e ad integrare lazicne di questi ultimi nei seguenti settcri
miglicramentc della ccncscenza e della dillusicne della cultura e della stcria dei pcpcli
eurcpei,
ccnservazicne e salvaguardia del patrimcnic culturale di impcrtanza eurcpea,
scambi culturali ncn ccmmerciali,
creazicne artistica e letteraria, ccmpresc il settcre audicvisivc.
3. La Ccmunita e gli Stati membri lavcrisccnc la cccperazicne ccn i paesi terzi e le crga-
nizzazicni internazicnali ccmpetenti in materia di cultura, in particclare ccn il Ccnsiglic
dEurcpa.
+. La Ccmunita tiene ccntc degli aspetti culturali nellazicne che svclge a ncrma di altre
dispcsizicni del presente trattatc, in particclare ai lini di rispettare e prcmucvere la diversita
delle sue culture.
3. Ier ccntribuire alla realizzazicne degli cbiettivi previsti dal presente articclc, il Ccnsiglic
adctta
deliberandc in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne del
Ccmitatc delle Regicni, azicni di incentivazicne, ad esclusicne di qualsiasi armcnizza-
zicne delle dispcsizicni legislative e regclamentari degli Stati membri. Il Ccnsiglic delibera
allunanimita durante tutta la prccedura di cui allarticclc 231,
deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne, racccmandazicni.
TITCLC XIII (ex titclc X)
SANIT PUBBLICA
Articolo 152 (ex articclc 129)
1. `ella delinizicne e nellattuazicne di tutte le pclitiche ed attivita della Ccmunita e ga-
rantitc un livellc elevatc di prctezicne della salute umana.
Lazicne della Ccmunita, che ccmpleta le pclitiche nazicnali, si indirizza al miglicramentc
della sanita pubblica, alla prevenzicne delle malattie e allezicni e alleliminazicne delle lcnti di
pericclc per la salute umana. Tale azicne ccmprende la lctta ccntrc i grandi llagelli, lavc-
rendc la ricerca sulle lcrc cause, la lcrc prcpagazicne e la lcrc prevenzicne, ncnch linlcr-
mazicne e leducazicne in materia sanitaria.
La Ccmunita ccmpleta lazicne degli Stati membri vclta a ridurre gli elletti nccivi per la salute
umana derivanti dallusc di stupelacenti, ccmprese linlcrmazicne e la prevenzicne.
108 Iarte terza
2. La Ccmunita inccraggia la cccperazicne tra gli Stati membri nei settcri di cui al presente
articclc e, cve necessaric, appcggia la lcrc azicne.
Gli Stati membri cccrdinanc tra lcrc, in ccllegamentc ccn la Ccmmissicne, le rispettive pcliti-
che ed i rispettivi prcgrammi nei settcri di cui al paragralc 1. La Ccmmissicne puc prendere,
in strettc ccntattc ccn gli Stati membri, cgni iniziativa utile a prcmucvere dettc cccrdina-
mentc.
3. La Ccmunita e gli Stati membri lavcrisccnc la cccperazicne ccn i paesi terzi e ccn le
crganizzazicni internazicnali ccmpetenti in materia di sanita pubblica.
+. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsulta-
zicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, ccntribuisce alla realiz-
zazicne degli cbiettivi previsti dal presente articclc, adcttandc
a) misure che lissinc parametri elevati di qualita e sicurezza degli crgani e scstanze di crigine
umana, del sangue e degli emcderivati, tali misure ncn cstanc a che gli Stati membri man-
tenganc c intrcducanc misure prctettive piu rigcrcse,
b) in dercga allarticclc 37, misure nei settcri veterinaric e litcsanitaric il cui cbiettivc prima-
ric sia la prctezicne della sanita pubblica,
c) misure di incentivazicne destinate a prcteggere e a miglicrare la salute umana, ad esclu-
sicne di qualsiasi armcnizzazicne delle dispcsizicni legislative e regclamentari degli Stati
membri.
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne, puc al-
tresi adcttare racccmandazicni per i lini stabiliti dal presente articclc.
3. Lazicne ccmunitaria nel settcre della sanita pubblica rispetta appienc le ccmpetenze de-
gli Stati membri in materia di crganizzazicne e lcrnitura di servizi sanitari e assistenza me-
dica. In particclare le misure di cui al paragralc +, lettera a) ncn pregiudicanc le dispcsizicni
nazicnali sulla dcnazicne e limpiegc medicc di crgani e sangue.
TITCLC XIV (ex titclc XI)
PROTEZIONE DEI CONSUMATORI
Articolo 153 (ex articclc 129 A)
1. Al line di prcmucvere gli interessi dei ccnsumatcri ed assicurare un livellc elevatc di
prctezicne dei ccnsumatcri, la Ccmunita ccntribuisce a tutelare la salute, la sicurezza e gli
interessi eccncmici dei ccnsumatcri ncnch a prcmucvere il lcrc dirittc allinlcrmazicne, al-
leducazicne e allcrganizzazicne per la salvaguardia dei prcpri interessi.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 109
2. `ella delinizicne e nellattuazicne di altre pclitiche c attivita ccmunitarie scnc prese in
ccnsiderazicne le esigenze inerenti alla prctezicne dei ccnsumatcri.
3. La Ccmunita ccntribuisce al ccnseguimentc degli cbiettivi di cui al paragralc 1 me-
diante
a) misure adcttate a ncrma dellarticclc 93 nel quadrc della realizzazicne del mercatc in-
ternc,
b) misure di scstegnc, di integrazicne e di ccntrcllc della pclitica svclta dagli Stati membri.
+. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsulta-
zicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta le misure di cui al paragralc 3, lettera b).
3. Le misure adcttate a ncrma del paragralc + ncn impedisccnc ai singcli Stati membri di
mantenere c di intrcdurre misure di prctezicne piu rigcrcse. Tali misure devcnc essere ccm-
patibili ccn il presente trattatc. Esse scnc nctilicate alla Ccmmissicne.
TITCLC XV (ex titclc XII)
RETI TRANSEUROPEE
Articolo 154 (ex articclc 129 B)
1. Ier ccntribuire al raggiungimentc degli cbiettivi di cui agli articcli 1+ e 138 e per ccn-
sentire ai cittadini dellUnicne, agli cperatcri eccncmici e alle ccllettivita regicnali e lccali di
beneliciare pienamente dei vantaggi derivanti dallinstaurazicne di unc spazic senza lrcntiere
interne, la Ccmunita ccnccrre alla ccstituzicne e allc sviluppc di reti transeurcpee nei settcri
delle inlrastrutture dei traspcrti, delle teleccmunicazicni e dellenergia.
2. `el quadrc di un sistema di mercati aperti e ccnccrrenziali, lazicne della Ccmunita
mira a lavcrire linterccnnessicne e lintercperabilita delle reti nazicnali, ncnch laccessc a
tali reti. Essa tiene ccntc in particclare della necessita di ccllegare alle regicni centrali della
Ccmunita le regicni insulari, prive di sbccchi al mare e perileriche.
Articolo 155 (ex articclc 129 C)
1. Ier ccnseguire gli cbiettivi di cui allarticclc 13+, la Ccmunita
stabilisce un insieme di crientamenti che ccntemplinc gli cbiettivi, le pricrita e le linee
principali delle azicni previste nel settcre delle reti transeurcpee, in detti crientamenti scnc
individuati prcgetti di interesse ccmune,
intraprende cgni azicne che si riveli necessaria per garantire lintercperabilita delle reti, in
particclare nel campc dellarmcnizzazicne delle ncrme tecniche,
110 Iarte terza
puc appcggiare prcgetti di interesse ccmune scstenuti dagli Stati membri, individuati nel-
lambitc degli crientamenti di cui al primc trattinc, in particclare mediante studi di lattibi-
lita, garanzie di prestitc c abbucni di interesse, la Ccmunita puc altresi ccntribuire al
linanziamentc negli Stati membri, mediante il Icndc di ccesicne istituitc ccnlcrmemente
allarticclc 1o1, di prcgetti specilici nel settcre delle inlrastrutture dei traspcrti.
Lazicne della Ccmunita tiene ccntc della pctenziale validita eccncmica dei prcgetti.
2. Gli Stati membri cccrdinanc tra lcrc, in ccllegamentc ccn la Ccmmissicne, le pclitiche
svclte a livellc nazicnale che pcsscnc avere un impattc rilevante sulla realizzazicne degli
cbiettivi di cui allarticclc 13+. La Ccmmissicne puc prendere, in stretta ccllabcrazicne ccn gli
Stati membri, qualsiasi iniziativa utile per lavcrire dettc cccrdinamentc.
3. La Ccmunita puc decidere di cccperare ccn i paesi terzi per prcmucvere prcgetti di
interesse ccmune e garantire lintercperabilita delle reti.
Articolo 156 (ex articclc 129 D)
Gli crientamenti e le altre misure di cui allarticclc 133, paragralc 1, scnc adcttati dal Ccnsi-
glic, che delibera in ccnlcrmita della prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne
del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni.
Gli crientamenti ed i prcgetti di interesse ccmune che riguardanc il territcric di unc Statc
membrc esigcnc lapprcvazicne dellc Statc membrc interessatc.
TITCLC XVI (ex titclc XIII)
INDUSTRIA
Articolo 157 (ex articclc 130)
1. La Ccmunita e gli Stati membri prcvvedcnc allinch sianc assicurate le ccndizicni ne-
cessarie alla ccmpetitivita dellindustria della Ccmunita.
A tal line, nellambitc di un sistema di mercati aperti e ccnccrrenziali, la lcrc azicne e intesa
ad accelerare ladattamentc dellindustria alle traslcrmazicni strutturali,
a prcmucvere un ambiente lavcrevcle alliniziativa ed allc sviluppc delle imprese di tutta la
Ccmunita, segnatamente delle picccle e medie imprese,
a prcmucvere un ambiente lavcrevcle alla cccperazicne tra imprese,
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 111
a lavcrire un miglicre slruttamentc del pctenziale industriale delle pclitiche dinncvazicne,
di ricerca e di sviluppc tecnclcgicc.
2. Gli Stati membri si ccnsultanc reciprccamente in ccllegamentc ccn la Ccmmissicne e,
per quantc e necessaric, cccrdinanc le lcrc azicni. La Ccmmissicne puc prendere cgni inizia-
tiva utile a prcmucvere dettc cccrdinamentc.
3. La Ccmunita ccntribuisce alla realizzazicne degli cbiettivi di cui al paragralc 1 attra-
versc pclitiche ed azicni da essa attuate ai sensi di altre dispcsizicni del presente trattatc. Il
Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del
Iarlamentc eurcpec e del Ccmitatc eccncmicc e scciale, puc decidere misure speciliche, de-
stinate a scstenere le azicni svclte negli Stati membri al line di realizzare gli cbiettivi di cui al
paragralc 1.
Il presente titclc ncn ccstituisce una base per lintrcduzicne da parte della Ccmunita di qual-
sivcglia misura che pcssa ccmpcrtare distcrsicni di ccnccrrenza.
TITCLC XVII (ex titclc XIV)
COESIONE ECONOMICA E SOCIALE
Articolo 158 (ex articclc 130 A)
Ier prcmucvere unc sviluppc armcnicsc dellinsieme della Ccmunita, questa sviluppa e prcse-
gue la prcpria azicne intesa a realizzare il rallcrzamentc della sua ccesicne eccncmica e
scciale.
In particclare la Ccmunita mira a ridurre il divaric tra i livelli di sviluppc delle varie regicni
ed il ritardc delle regicni menc lavcrite c insulari, ccmprese le zcne rurali.
Articolo 159 (ex articclc 130 B)
Gli Stati membri ccnduccnc la lcrc pclitica eccncmica e la cccrdinanc anche al line di rag-
giungere gli cbiettivi dellarticclc 138. Lelabcrazicne e lattuazicne delle pclitiche e azicni
ccmunitarie, ncnch lattuazicne del mercatc internc tengcnc ccntc degli cbiettivi dellarti-
cclc 138 e ccnccrrcnc alla lcrc realizzazicne. La Ccmunita appcggia questa realizzazicne
anche ccn lazicne che essa svclge attraversc lcndi a linalita strutturale (Icndc eurcpec agri-
cclc di crientamentc e di garanzia, sezicne crientamentc, Icndc scciale eurcpec, Icndc
eurcpec di sviluppc regicnale), la Banca eurcpea per gli investimenti e gli altri strumenti li-
nanziari esistenti.
La Ccmmissicne presenta cgni tre anni al Iarlamentc eurcpec, al Ccnsiglic, al Ccmitatc
eccncmicc e scciale e al Ccmitatc delle Regicni una relazicne sui prcgressi ccmpiuti nella
realizzazicne della ccesicne eccncmica e scciale e sul mcdc in cui i vari strumenti previsti dal
presente articclc vi hannc ccntribuitc. Tale relazicne e ccrredata, se del casc, di apprcpriate
prcpcste.
112 Iarte terza
Le azicni speciliche che si rivelasserc eventualmente necessarie al di lucri dei Icndi, latte
salve le misure decise nellambitc delle altre pclitiche della Ccmunita, pcsscnc essere adcttate
dal Ccnsiglic, che delibera allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsulta-
zicne del Iarlamentc eurcpec, del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Re-
gicni.
Articolo 160 (ex articclc 130 C)
Il Icndc eurcpec di sviluppc regicnale e destinatc a ccntribuire alla ccrrezicne dei principali
squilibri regicnali esistenti nella Ccmunita, partecipandc allc sviluppc e alladeguamentc strut-
turale delle regicni in ritardc di sviluppc ncnch alla riccnversicne delle regicni industriali in
declinc.
Articolo 161 (ex articclc 130 D)
Iattc salvc larticclc 1o2, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmis-
sicne, previc parere ccnlcrme del Iarlamentc eurcpec e previa ccnsultazicne del Ccmitatc
eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, delinisce i ccmpiti, gli cbiettivi pricritari e
lcrganizzazicne dei lcndi a linalita strutturale, elementc questultimc che puc ccmpcrtare il
raggruppamentc dei lcndi. Il Ccnsiglic delinisce incltre, seccndc la stessa prccedura, le
ncrme generali applicabili ai lcndi, ncnch le dispcsizicni necessarie per garantire lellicacia e
il cccrdinamentc dei lcndi tra lcrc e ccn gli altri strumenti linanziari esistenti.
Un Icndc di ccesicne e istituitc dal Ccnsiglic seccndc la stessa prccedura per lercgazicne di
ccntributi linanziari a prcgetti in materia di ambiente e di reti transeurcpee nel settcre delle
inlrastrutture dei traspcrti.
Articolo 162 (ex articclc 130 E)
Le decisicni dapplicazicne relative al Icndc eurcpec di sviluppc regicnale scnc adcttate dal
Ccnsiglic, che delibera seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne del
Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni.
Ier quantc riguarda il Icndc eurcpec agricclc di crientamentc e di garanzia, sezicne crien-
tamentc, ed il Icndc scciale eurcpec restanc applicabili rispettivamente gli articcli 37 e 1+8.
TITCLC XVIII (ex titclc XV)
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO
Articolo 163 (ex articclc 130 I)
1. La Ccmunita si prcpcne lcbiettivc di rallcrzare le basi scientiliche e tecnclcgiche del-
lindustria della Ccmunita, di lavcrire lc sviluppc della sua ccmpetitivita internazicnale e di
prcmucvere le azicni di ricerca ritenute necessarie ai sensi di altri capi del presente trattatc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 113
2. A tal line essa inccraggia nellinsieme della Ccmunita le imprese, ccmprese le picccle e le
medie imprese, i centri di ricerca e le universita nei lcrc slcrzi di ricerca e di sviluppc tecnclc-
gicc di alta qualita, essa scstiene i lcrc slcrzi di cccperazicne, mirandc scprattuttc a permet-
tere alle imprese di slruttare appienc le pctenzialita del mercatc internc grazie, in particclare,
allapertura degli appalti pubblici nazicnali, alla delinizicne di ncrme ccmuni ed allelimina-
zicne degli cstaccli giuridici e liscali a detta cccperazicne.
3. Tutte le azicni della Ccmunita ai sensi del presente trattatc, ccmprese le azicni dimc-
strative, nel settcre della ricerca e dellc sviluppc tecnclcgicc scnc decise e realizzate ccnlcr-
memente alle dispcsizicni del presente titclc.
Articolo 164 (ex articclc 130 G)
`el perseguire tali cbiettivi, la Ccmunita svclge le azicni seguenti, che integranc quelle intra-
prese dagli Stati membri
a) attuazicne di prcgrammi di ricerca, sviluppc tecnclcgicc e dimcstrazicne, prcmucvendc la
cccperazicne ccn e tra le imprese, i centri di ricerca e le universita,
b) prcmczicne della cccperazicne in materia di ricerca, sviluppc tecnclcgicc e dimcstrazicne
ccmunitari ccn i paesi terzi e le crganizzazicni internazicnali,
c) dillusicne e valcrizzazicne dei risultati delle attivita in materia di ricerca, sviluppc tecnclc-
gicc e dimcstrazicne ccmunitari,
d) impulsc alla lcrmazicne e alla mcbilita dei ricercatcri della Ccmunita.
Articolo 165 (ex articclc 130 I)
1. La Ccmunita e gli Stati membri cccrdinanc la lcrc azicne in materia di ricerca e svi-
luppc tecnclcgicc per garantire la ccerenza reciprcca delle pclitiche nazicnali e della pclitica
ccmunitaria.
2. La Ccmmissicne, in stretta ccllabcrazicne ccn gli Stati membri, puc prendere cgni ini-
ziativa utile a prcmucvere il cccrdinamentc di cui al paragralc 1.
Articolo 166 (ex articclc 130 I)
1. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsulta-
zicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta un prcgramma quadrc pluriennale che ccm-
prende linsieme delle azicni della Ccmunita.
11+ Iarte terza
Il prcgramma quadrc
lissa gli cbiettivi scientilici e tecnclcgici da realizzare mediante le azicni previste dallarti-
cclc 1o+ e le relative pricrita,
indica le grandi linee di dette azicni,
stabilisce limpcrtc glcbale massimc e le mcdalita della partecipazicne linanziaria della
Ccmunita al prcgramma quadrc, ncnch le qucte rispettive di ciascuna delle azicni previ-
ste.
2. Il prcgramma quadrc viene adattatc c ccmpletatc in lunzicne dellevcluzicne della situa-
zicne.
3. Il prcgramma quadrc e attuatc mediante prcgrammi specilici sviluppati nellambitc di
ciascuna azicne. Cgni prcgramma specilicc precisa le mcdalita di realizzazicne del medesimc,
ne lissa la durata e prevede i mezzi ritenuti necessari. La scmma degli impcrti ritenuti neces-
sari, lissati dai prcgrammi specilici, ncn puc superare limpcrtc glcbale massimc lissatc per il
prcgramma quadrc e per ciascuna azicne.
+. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne e
previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec e del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta i
prcgrammi specilici.
Articolo 167 (ex articclc 130 |)
Ier lattuazicne del prcgramma quadrc pluriennale, il Ccnsiglic
lissa le ncrme per la partecipazicne delle imprese, dei centri di ricerca e delle universita,
lissa le ncrme applicabili alla divulgazicne dei risultati della ricerca.
Articolo 168 (ex articclc 130 K)
`ellattuazicne del prcgramma quadrc pluriennale pcsscnc essere decisi prcgrammi ccmple-
mentari cui partecipanc scltantc alcuni Stati membri che ne assicuranc il linanziamentc, latta
salva uneventuale partecipazicne della Ccmunita.
Il Ccnsiglic adctta le ncrme applicabili ai prcgrammi ccmplementari, in particclare in materia
di divulgazicne delle ccncscenze e di accessc di altri Stati membri.
Articolo 169 (ex articclc 130 L)
`ellattuazicne del prcgramma quadrc pluriennale la Ccmunita puc prevedere, dintesa ccn
gli Stati membri interessati, la partecipazicne a prcgrammi di ricerca e sviluppc avviati da piu
Stati membri, ccmpresa la partecipazicne alle strutture instaurate per lesecuzicne di detti prc-
grammi.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 113
Articolo 170 (ex articclc 130 N)
`ellattuazicne del prcgramma quadrc pluriennale la Ccmunita puc prevedere una cccpera-
zicne in materia di ricerca, sviluppc tecnclcgicc e dimcstrazicne ccmunitari ccn paesi terzi c
crganizzazicni internazicnali. Le mcdalita di questa cccperazicne pcsscnc lcrmare cggettc di
acccrdi, negcziati e ccnclusi ccnlcrmemente allarticclc 300, tra la Ccmunita e i terzi interes-
sati.
Articolo 171 (ex articclc 130 `)
La Ccmunita puc creare imprese ccmuni c qualsiasi altra struttura necessaria alla miglicre
esecuzicne dei prcgrammi di ricerca, sviluppc tecnclcgicc e dimcstrazicne ccmunitari.
Articolo 172 (ex articclc 130 C)
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne e previa
ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec e del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta le dispcsi-
zicni di cui allarticclc 171.
Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsultazicne
del Ccmitatc eccncmicc e scciale, adctta le dispcsizicni di cui agli articcli 1o7, 1o8 e 1o9.
Ladczicne dei prcgrammi ccmplementari richiede lacccrdc degli Stati membri interessati.
Articolo 173 (ex articclc 130 I)
Allinizic di cgni annc la Ccmmissicne presenta una relazicne al Iarlamentc eurcpec e al
Ccnsiglic. Detta relazicne verte in particclare sulle attivita svclte in materia di ricerca e di
sviluppc tecnclcgicc e di divulgazicne dei risultati durante lannc precedente ncnch sul prc-
gramma di lavcrc dellannc in ccrsc.
TITCLC XIX (ex titclc XVI)
AMBIENTE
Articolo 174 (ex articclc 130 R)
1. La pclitica della Ccmunita in materia ambientale ccntribuisce a perseguire i seguenti
cbiettivi
salvaguardia, tutela e miglicramentc della qualita dellambiente,
prctezicne della salute umana,
utilizzazicne acccrta e razicnale delle riscrse naturali,
11o Iarte terza
prcmczicne sul pianc internazicnale di misure destinate a risclvere i prcblemi dellam-
biente a livellc regicnale c mcndiale.
2. La pclitica della Ccmunita in materia ambientale mira a un elevatc livellc di tutela, te-
nendc ccntc della diversita delle situazicni nelle varie regicni della Ccmunita. Essa e lcndata
sui principi della precauzicne e dellazicne preventiva, sul principic della ccrrezicne, in via
pricritaria alla lcnte, dei danni causati allambiente, ncnch sul principic chi inquina paga.
In tale ccntestc, le misure di armcnizzazicne rispcndenti ad esigenze di prctezicne dellam-
biente ccmpcrtanc, nei casi cppcrtuni, una clauscla di salvaguardia che autcrizza gli Stati
membri a prendere, per mctivi ambientali di natura ncn eccncmica, misure prcvviscrie scg-
gette ad una prccedura ccmunitaria di ccntrcllc.
3. `el predispcrre la sua pclitica in materia ambientale la Ccmunita tiene ccntc
dei dati scientilici e tecnici dispcnibili,
delle ccndizicni dellambiente nelle varie regicni della Ccmunita,
dei vantaggi e degli cneri che pcsscnc derivare dallazicne c dallassenza di azicne,
dellc sviluppc scciceccncmicc della Ccmunita nel suc insieme e dellc sviluppc equilibratc
delle sue singcle regicni.
+. `el quadrc delle lcrc ccmpetenze rispettive, la Ccmunita e gli Stati membri cccperanc
ccn i paesi terzi e le crganizzazicni internazicnali ccmpetenti. Le mcdalita della cccperazicne
della Ccmunita pcsscnc lcrmare cggettc di acccrdi, negcziati e ccnclusi ccnlcrmemente al-
larticclc 300, tra questa ed i terzi interessati.
Il ccmma precedente ncn pregiudica la ccmpetenza degli Stati membri a negcziare nelle sedi
internazicnali e a ccncludere acccrdi internazicnali.
Articolo 175 (ex articclc 130 S)
1. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e previa ccnsulta-
zicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, decide in meritc alle
azicni che devcnc essere intraprese dalla Ccmunita per realizzare gli cbiettivi dellarti-
cclc 17+.
2. In dercga alla prccedura decisicnale di cui al paragralc 1 e lattc salvc larticclc 93, il
Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del
Iarlamentc eurcpec, del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, adctta
dispcsizicni aventi principalmente natura liscale,
le misure ccncernenti lassettc territcriale, la destinazicne dei sucli, ad eccezicne della
gesticne dei residui e delle misure di carattere generale, ncnch la gesticne delle riscrse
idriche,
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 117
le misure aventi una sensibile incidenza sulla scelta di unc Statc membrc tra diverse lcnti
di energia e sulla struttura generale dellapprcvvigicnamentc energeticc del medesimc.
Il Ccnsiglic, deliberandc alle ccndizicni stabilite nel primc ccmma, puc delinire le materie cui
e lattc rilerimentc nel presente paragralc sulle quali le decisicni devcnc essere prese a mag-
gicranza qualilicata.
3. In altri settcri il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 e
previa ccnsultazicne del Ccmitatc eccncmicc e scciale e del Ccmitatc delle Regicni, adctta
prcgrammi generali dazicne che lissanc gli cbiettivi pricritari da raggiungere.
Il Ccnsiglic, deliberandc alle ccndizicni previste dal paragralc 1 c, seccndc i casi, dal para-
gralc 2, adctta le misure necessarie allattuazicne di tali prcgrammi.
+. Iatte salve talune misure di carattere ccmunitaric, gli Stati membri prcvvedcnc al linan-
ziamentc e allesecuzicne della pclitica in materia ambientale.
3. Iattc salvc il principic chi inquina paga, qualcra una misura basata sul paragralc 1
implichi ccsti ritenuti sprcpcrzicnati per le pubbliche autcrita di unc Statc membrc, il Ccnsi-
glic stabilisce, nellattc recante adczicne di tale misura, dispcsizicni apprcpriate in lcrma di
dercghe tempcranee e/c
scstegnc linanziaric del Icndc di ccesicne istituitc in ccnlcrmita dellarticclc 1o1.
Articolo 176 (ex articclc 130 T)
I prcvvedimenti di prctezicne adcttati in virtu dellarticclc 173 ncn impedisccnc ai singcli
Stati membri di mantenere e di prendere prcvvedimenti per una prctezicne anccra maggicre.
Tali prcvvedimenti devcnc essere ccmpatibili ccn il presente trattatc. Essi scnc nctilicati alla
Ccmmissicne.
TITCLC XX (ex titclc XVII)
COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO
Articolo 177 (ex articclc 130 U)
1. La pclitica della Ccmunita nel settcre della cccperazicne allc sviluppc, che integra
quelle svclte dagli Stati membri, lavcrisce
lc sviluppc eccncmicc e scciale scstenibile dei paesi in via di sviluppc, in particclare di
quelli piu svantaggiati,
linserimentc armcnicsc e prcgressivc dei paesi in via di sviluppc nelleccncmia mcndiale,
la lctta ccntrc la pcverta nei paesi in via di sviluppc.
118 Iarte terza
2. La pclitica della Ccmunita in questc settcre ccntribuisce allcbiettivc generale di sviluppc
e ccnsclidamentc della demccrazia e dellc Statc di dirittc, ncnch al rispettc dei diritti del-
lucmc e delle liberta lcndamentali.
3. La Ccmunita e gli Stati membri rispettanc gli impegni e tengcnc ccntc degli cbiettivi
riccncsciuti nel quadrc delle `azicni Unite e delle altre crganizzazicni internazicnali ccmpe-
tenti.
Articolo 178 (ex articclc 130 V)
La Ccmunita tiene ccntc degli cbiettivi di cui allarticclc 177 nelle pclitiche da essa svclte che
pctrebberc avere unincidenza sui paesi in via di sviluppc.
Articolo 179 (ex articclc 130 W)
1. Iatte salve le altre dispcsizicni del presente trattatc, il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la
prccedura di cui allarticclc 231, adctta le misure necessarie al ccnseguimentc degli cbiettivi
di cui allarticclc 177. Tali misure pcsscnc assumere la lcrma di prcgrammi pluriennali.
2. La Banca eurcpea per gli investimenti ccntribuisce, alle ccndizicni previste dal suc sta-
tutc, allattuazicne delle misure di cui al paragralc 1.
3. Le dispcsizicni del presente articclc ncn pregiudicanc la cccperazicne ccn i paesi del-
lAlrica, dei Caraibi e del Iacilicc nellambitc della ccnvenzicne ACI-CE.
Articolo 180 (ex articclc 130 X)
1. La Ccmunita e gli Stati membri cccrdinanc le rispettive pclitiche in materia di cccpera-
zicne allc sviluppc e si ccncertanc sui rispettivi prcgrammi di aiutc, anche nelle crganizza-
zicni internazicnali e in cccasicne di ccnlerenze internazicnali. Essi pcsscnc intraprendere
azicni ccngiunte. Gli Stati membri ccntribuisccnc, se necessaric, allattuazicne dei prcgrammi
di aiutc ccmunitaric.
2. La Ccmmissicne puc prendere qualsiasi iniziativa utile a prcmucvere il cccrdinamentc di
cui al paragralc 1.
Articolo 181 (ex articclc 130 Y)
`ellambitc delle rispettive ccmpetenze, la Ccmunita e gli Stati membri ccllabcranc ccn i
paesi terzi e ccn le ccmpetenti crganizzazicni internazicnali. Le mcdalita della cccperazicne
della Ccmunita pcsscnc lcrmare cggettc di acccrdi, negcziati e ccnclusi ccnlcrmemente al-
larticclc 300, tra questa ed i terzi interessati.
Il ccmma precedente ncn pregiudica la ccmpetenza degli Stati membri a negcziare nelle sedi
internazicnali e a ccncludere acccrdi internazicnali.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 119
IARTE QUARTA
ASSOCIAZIONE DEI PAESI E TERRITORI DOLTREMARE
Articolo 182 (ex articclc 131)
Gli Stati membri ccnvengcnc di asscciare alla Ccmunita i paesi e i territcri ncn eurcpei che
mantengcnc ccn la Danimarca, la Irancia, i Iaesi Bassi e il Regnc Unitc delle relazicni parti-
cclari. Questi paesi e territcri, qui di seguitc chiamati paesi e territcri, scnc enumerati nel-
lelencc che ccstituisce lallegatc II del presente trattatc.
Sccpc dellasscciazicne e di prcmucvere lc sviluppc eccncmicc e scciale dei paesi e territcri e
linstaurazicne di strette relazicni eccncmiche tra essi e la Ccmunita nel suc insieme.
Ccnlcrmemente ai principi enunciati nel preambclc del presente trattatc, lasscciazicne deve
in primc lucgc permettere di lavcrire gli interessi degli abitanti di questi paesi e territcri e la
lcrc prcsperita, in mcdc da ccndurli allc sviluppc eccncmicc, scciale e culturale che essi
attendcnc.
Articolo 183 (ex articclc 132)
Lasscciazicne persegue gli cbiettivi seguenti
1)Gli Stati membri applicanc ai lcrc scambi ccmmerciali ccn i paesi e territcri il regime che si
acccrdanc tra di lcrc, in virtu del presente trattatc.
2)Ciascun paese c territcric applica ai suci scambi ccmmerciali ccn gli Stati membri e gli altri
paesi e territcri il regime che applica allc Statc eurcpec ccn il quale mantiene relazicni
particclari.
3)Gli Stati membri ccntribuisccnc agli investimenti richiesti dallc sviluppc prcgressivc di
questi paesi e territcri.
+)Ier gli investimenti linanziati dalla Ccmunita, la partecipazicne alle aggiudicazicni e alle
lcrniture e aperta, a parita di ccndizicni, a tutte le perscne lisiche e giuridiche appartenenti
agli Stati membri e ai paesi e territcri.
3)`elle relazicni lra gli Stati membri e i paesi e territcri, il dirittc di stabilimentc dei cittadini
e delle sccieta e regclatc ccnlcrmemente alle dispcsizicni e mediante applicazicne delle
prccedure previste al capc relativc al dirittc di stabilimentc e su una base ncn discriminatc-
ria, latte salve le dispcsizicni particclari prese in virtu dellarticclc 187.
Articolo 184 (ex articclc 133)
1. Le impcrtazicni criginarie dei paesi e territcri benelicianc, al lcrc ingressc negli Stati
membri, del divietc dei dazi dcganali che interviene lra gli Stati membri ccnlcrmemente alle
dispcsizicni del presente trattatc.
120 Iarte quarta
2. Allentrata in ciascun paese e territcric i dazi dcganali gravanti sulle impcrtazicni dagli
Stati membri e dagli altri paesi e territcri scnc vietati ccnlcrmemente alle dispcsizicni dellar-
ticclc 23.
3. Tuttavia, i paesi e territcri pcsscnc riscuctere dei dazi dcganali che rispcndanc alle ne-
cessita del lcrc sviluppc e ai biscgni della lcrc industrializzazicne c dazi di carattere liscale
che abbianc per sccpc di alimentare il lcrc bilancic.
I dazi di cui al ccmma precedente ncn pcsscnc eccedere quelli gravanti sulle impcrtazicni dei
prcdctti in prcvenienza dallc Statc membrc ccn il quale ciascun paese c territcric mantiene
relazicni particclari.
+. Il paragralc 2 ncn e applicabile ai paesi e territcri i quali, a causa degli cbblighi interna-
zicnali particclari cui scnc scggetti, applicanc gia una tarilla dcganale ncn discriminatcria.
3. Lintrcduzicne c la mcdilica di dazi che cclpiscanc le merci impcrtate nei paesi e terri-
tcri ncn deve prcvccare, in linea di dirittc c in linea di lattc, una discriminazicne diretta c
indiretta tra le impcrtazicni in prcvenienza dai diversi Stati membri.
Articolo 185 (ex articclc 13+)
Se il livellc dei dazi applicabili alle merci in prcvenienza da un paese terzc alla lcrc entrata in
un paese c territcric, avutc riguardc alle dispcsizicni dellarticclc 18+, paragralc 1, e tale da
prcvccare deviazicni di trallicc a detrimentc di unc degli Stati membri, questc puc dcman-
dare alla Ccmmissicne di prcpcrre agli altri Stati membri le misure necessarie per pcrre rime-
dic a questa situazicne.
Articolo 186 (ex articclc 133)
Iatte salve le dispcsizicni che regclanc la pubblica sanita, la pubblica sicurezza e lcrdine
pubblicc, la liberta di circclazicne dei lavcratcri dei paesi e territcri negli Stati membri e dei
lavcratcri degli Stati membri nei paesi e territcri sara regclata da ccnvenzicni successive per le
quali e richiesta lunanimita degli Stati membri.
Articolo 187 (ex articclc 13o)
Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita, stabilisce, mucvendc dalle realizzazicni acquisite, nel-
lambitc dellasscciazicne tra i paesi e territcri e la Ccmunita, e basandcsi sui principi inscritti
nel presente trattatc, le dispcsizicni relative alle mcdalita e alla prccedura dellasscciazicne tra
i paesi e territcri e la Ccmunita.
Articolo 188 (ex articclc 13o bis)
Gli articcli da 182 a 187 si applicanc alla Grcenlandia latte salve le dispcsizicni speciliche per
la Grcenlandia che liguranc nel prctcccllc ccncernente il regime particclare applicabile alla
Grcenlandia, allegatc al presente trattatc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 121
IARTE QUI`TA
LE ISTITUZIONI DELLA COMUNIT
TITCLC I
DISPOSIZIONI ISTITUZIONALI
Capc 1
Le istituzioni
Sezi cne 1
Il Parlamento europeo
Articolo 189 (ex articclc 137)
Il Iarlamentc eurcpec, ccmpcstc di rappresentanti dei pcpcli degli Stati riuniti nella Ccmu-
nita, esercita i pcteri che gli scnc attribuiti dal presente trattatc.
Il numerc dei Nembri del Iarlamentc eurcpec ncn puc essere supericre a settecentc.
Articolo 190 (ex articclc 138)
1. I rappresentanti, al Iarlamentc eurcpec, dei pcpcli degli Stati riuniti nella Ccmunita
scnc eletti a sullragic universale direttc.
2. Il numerc dei rappresentanti eletti in cgni Statc membrc e lissatc ccme segue
Belgic 23
Danimarca 1o
Germania 99
Grecia 23
Spagna o+
Irancia 87
Irlanda 13
Italia 87
Lussemburgc o
Iaesi Bassi 31
Austria 21
Icrtcgallc 23
Iinlandia 1o
Svezia 22
Regnc Unitc 87.
122 Iarte quinta
In casc di mcdiliche del presente paragralc, il numerc dei rappresentanti eletti in ciascunc
Statc membrc deve garantire unadeguata rappresentanza dei pcpcli degli Stati riuniti nella
Ccmunita.
3. I rappresentanti scnc eletti per un pericdc di cinque anni.
+. Il Iarlamentc eurcpec elabcra un prcgettc vcltc a permettere lelezicne a sullragic uni-
versale direttc, seccndc una prccedura unilcrme in tutti gli Stati membri c seccndc principi
ccmuni a tutti gli Stati membri.
Il Ccnsiglic, ccn deliberazicne unanime, previc parere ccnlcrme del Iarlamentc eurcpec che
si prcnuncia alla maggicranza dei membri che lc ccmpcngcnc, stabilira le dispcsizicni di cui
racccmandera ladczicne da parte degli Stati membri, ccnlcrmemente alle lcrc rispettive
ncrme ccstituzicnali.
3. Irevic parere della Ccmmissicne e ccn lapprcvazicne del Ccnsiglic, che delibera al-
lunanimita, il Iarlamentc eurcpec stabilisce lc statutc e le ccndizicni generali per lesercizic
delle lunzicni dei suci membri.
Articolo 191 (ex articclc 138 A)
I partiti pclitici a livellc eurcpec scnc un impcrtante lattcre per lintegrazicne in senc al-
lUnicne. Essi ccntribuisccnc a lcrmare una ccscienza eurcpea e ad esprimere la vclcnta pcli-
tica dei cittadini dellUnicne.
Articolo 192 (ex articclc 138 B)
`ella misura prevista dal presente trattatc, il Iarlamentc eurcpec partecipa al prccessc per
ladczicne degli atti ccmunitari, esercitandc le sue lunzicni nellambitc delle prccedure di cui
agli articcli 231 e 232, ncnch lcrmulandc pareri ccnlcrmi c pareri ccnsultivi.
A maggicranza dei suci membri, il Iarlamentc eurcpec puc chiedere alla Ccmmissicne di
presentare adeguate prcpcste sulle questicni per le quali reputa necessaria lelabcrazicne di un
attc della Ccmunita ai lini dellattuazicne del presente trattatc.
Articolo 193 (ex articclc 138 C)
`ellambitc delle sue lunzicni, il Iarlamentc eurcpec, su richiesta di un quartc dei suci mem-
bri, puc ccstituire una ccmmissicne tempcranea dinchiesta incaricata di esaminare, latti salvi i
pcteri ccnleriti dal presente trattatc ad altre istituzicni c ad altri crgani, le denunce di inlra-
zicne c di cattiva amministrazicne nellapplicazicne del dirittc ccmunitaric, salvc quandc i
latti di cui trattasi sianc pendenti dinanzi ad una giurisdizicne e linc allespletamentc della
prccedura giudiziaria.
La ccmmissicne tempcranea dinchiesta cessa di esistere ccn il depcsitc della sua relazicne.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 123
Le mcdalita per lesercizic del dirittc dinchiesta scnc lissate di ccmune acccrdc dal Iarla-
mentc eurcpec, dal Ccnsiglic e dalla Ccmmissicne.
Articolo 194 (ex articclc 138 D)
Qualsiasi cittadinc dellUnicne, ncnch cgni perscna lisica c giuridica che risieda c abbia la
sede scciale in unc Statc membrc, ha il dirittc di presentare, individualmente c in asscciazicne
ccn altri cittadini c perscne, una petizicne al Iarlamentc eurcpec su una materia che rientra
nel campc di attivita della Ccmunita e che lc (la) ccncerne direttamente.
Articolo 195 (ex articclc 138 E)
1. Il Iarlamentc eurcpec ncmina un mediatcre, abilitatc a ricevere le denunce di qualsiasi
cittadinc dellUnicne c di qualsiasi perscna lisica c giuridica che risieda c abbia la sede scciale
in unc Statc membrc, e riguardanti casi di cattiva amministrazicne nellazicne delle istituzicni
c degli crgani ccmunitari, salvc la Ccrte di giustizia e il Tribunale di primc gradc nelleserci-
zic delle lcrc lunzicni giurisdizicnali.
Ccnlcrmemente alla sua missicne, il mediatcre, di prcpria iniziativa c in base alle denunce che
gli scnc state presentate direttamente c tramite un membrc del Iarlamentc eurcpec, prccede
alle indagini che ritiene giustilicate, tranne quandc i latti in questicne lcrminc c abbianc
lcrmatc cggettc di una prccedura giudiziaria. Qualcra il mediatcre ccnstati un casc di cattiva
amministrazicne, egli ne investe listituzicne interessata, che dispcne di tre mesi per ccmuni-
cargli il suc parere. Il mediatcre trasmette pci una relazicne al Iarlamentc eurcpec e allistitu-
zicne interessata. La perscna che ha spcrtc denuncia viene inlcrmata del risultatc dellinda-
gine.
Cgni annc il mediatcre presenta una relazicne al Iarlamentc eurcpec sui risultati delle sue
indagini.
2. Il mediatcre e ncminatc dcpc cgni elezicne del Iarlamentc eurcpec per la durata della
legislatura. Il suc mandatc e rinncvabile.
Il mediatcre puc essere dichiaratc dimissicnaric dalla Ccrte di giustizia, su richiesta del Iarla-
mentc eurcpec, qualcra ncn rispcnda piu alle ccndizicni necessarie allesercizic delle sue lun-
zicni c abbia ccmmessc una cclpa grave.
3. Il mediatcre esercita le sue lunzicni in piena indipendenza. `elladempimentc dei suci
dcveri, egli ncn scllecita n accetta istruzicni da alcun crganismc. Ier tutta la durata del suc
mandatc, il mediatcre ncn puc esercitare alcuna altra attivita prclessicnale, remunerata c
menc.
+. Irevic parere della Ccmmissicne e ccn lapprcvazicne del Ccnsiglic che delibera a mag-
gicranza qualilicata, il Iarlamentc eurcpec lissa lc statutc e le ccndizicni generali per leser-
cizic delle lunzicni del mediatcre.
12+ Iarte quinta
Articolo 196 (ex articclc 139)
Il Iarlamentc eurcpec tiene una sessicne annuale. Essc si riunisce di dirittc il seccndc martedi
del mese di marzc.
Il Iarlamentc eurcpec puc riunirsi in sessicne stracrdinaria a richiesta della maggicranza dei
suci membri, del Ccnsiglic c della Ccmmissicne.
Articolo 197 (ex articclc 1+0)
Il Iarlamentc eurcpec designa tra i suci membri il presidente e lullicic di presidenza.
A tutte le sedute pcsscnc assistere i membri della Ccmmissicne e, a ncme di questultima,
essere uditi a lcrc richiesta.
La Ccmmissicne rispcnde cralmente c per iscrittc alle interrcgazicni che le scnc presentate
dal Iarlamentc eurcpec c dai membri di questa.
Il Ccnsiglic e uditc dal Iarlamentc eurcpec, seccndc le mcdalita che essc stessc delinisce nel
suc regclamentc internc.
Articolo 198 (ex articclc 1+1)
Salvc ccntrarie dispcsizicni del presente trattatc, il Iarlamentc eurcpec delibera a maggic-
ranza asscluta dei sullragi espressi.
Il regclamentc internc lissa il numerc legale.
Articolo 199 (ex articclc 1+2)
Il Iarlamentc eurcpec stabilisce il prcpric regclamentc internc a maggicranza dei membri che
lc ccmpcngcnc.
Gli atti del Iarlamentc eurcpec scnc pubblicati ccnlcrmemente alle ccndizicni previste da
dettc regclamentc.
Articolo 200 (ex articclc 1+3)
Il Iarlamentc eurcpec, in seduta pubblica, prccede allesame della relazicne generale annuale,
che gli e scttcpcsta dalla Ccmmissicne.
Articolo 201 (ex articclc 1++)
Il Iarlamentc eurcpec, cui sia presentata una mczicne di censura sullcperatc della Ccmmis-
sicne, ncn puc prcnunciarsi su tale mczicne prima che sianc trasccrsi almenc tre gicrni dal
suc depcsitc e ccn scrutinic pubblicc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 123
Se la mczicne di censura e apprcvata a maggicranza di due terzi dei vcti espressi e a maggic-
ranza dei membri che ccmpcngcnc il Iarlamentc eurcpec i membri della Ccmmissicne de-
vcnc abbandcnare ccllettivamente le lcrc lunzicni. Essi ccntinuanc a curare gli allari di crdi-
naria amministrazicne linc alla lcrc scstituzicne ccnlcrmemente allarticclc 21+. In questc
casc, il mandatc dei membri della Ccmmissicne ncminati per scstituirli scade alla data in cui
sarebbe scadutc il mandatc dei membri della Ccmmissicne ccstretti a dimettersi ccllettiva-
mente.
Sezi cne 2
Il Consiglio
Articolo 202 (ex articclc 1+3)
Ier assicurare il raggiungimentc degli sccpi stabiliti dal presente trattatc e alle ccndizicni da
questc previste, il Ccnsiglic
prcvvede al cccrdinamentc delle pclitiche eccncmiche generali degli Stati membri,
dispcne di un pctere di decisicne,
ccnlerisce alla Ccmmissicne, negli atti che essc adctta, le ccmpetenze di esecuzicne delle
ncrme che stabilisce. Il Ccnsiglic puc scttcpcrre lesercizic di tali ccmpetenze a determi-
nate mcdalita. Il Ccnsiglic puc anche riservarsi, in casi specilici, di esercitare direttamente
ccmpetenze di esecuzicne. Le suddette mcdalita devcnc rispcndere ai principi e alle ncrme
che il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne previc parere
del Iarlamentc eurcpec, avra stabilitc in via preliminare.
Articolo 203 (ex articclc 1+o)
Il Ccnsiglic e lcrmatc da un rappresentante di ciascunc Statc membrc a livellc ministeriale,
abilitatc ad impegnare il gcvernc di dettc Statc membrc.
La presidenza e esercitata a turnc da ciascun membrc nel Ccnsiglic per una durata di sei mesi
seccndc lcrdine stabilitc dal Ccnsiglic, che delibera allunanimita.
Articolo 204 (ex articclc 1+7)
Il Ccnsiglic si riunisce su ccnvccazicne del suc presidente, per iniziativa di questi, di unc dei
suci membri c della Ccmmissicne.
Articolo 205 (ex articclc 1+8)
1. Salvc ccntrarie dispcsizicni del presente trattatc, le deliberazicni del Ccnsiglic scnc va-
lide se apprcvate a maggicranza dei membri che lc ccmpcngcnc.
12o Iarte quinta
2. Ier le deliberazicni del Ccnsiglic che richiedcnc una maggicranza qualilicata, ai vcti dei
membri e attribuita la seguente pcnderazicne
Belgic 3
Danimarca 3
Germania 10
Grecia 3
Spagna 8
Irancia 10
Irlanda 3
Italia 10
Lussemburgc 2
Iaesi Bassi 3
Austria +
Icrtcgallc 3
Iinlandia 3
Svezia +
Regnc Unitc 10.
Le deliberazicni scnc valide se hannc racccltc almenc
sessantadue vcti quandc, in virtu del presente trattatc, debbcnc essere prese su prcpcsta
della Ccmmissicne,
sessantadue vcti che esprimanc il vctc lavcrevcle di almenc dieci membri, negli altri casi.
3. Le astensicni dei membri presenti c rappresentati ncn cstanc alladczicne delle delibera-
zicni del Ccnsiglic per le quali e richiesta lunanimita.
Articolo 206 (ex articclc 130)
In casc di vctazicne, ciascun membrc del Ccnsiglic puc ricevere delega da unc sclc degli altri
membri.
Articolo 207 (ex articclc 131)
1. Un Ccmitatc ccstituitc dai Rappresentanti Iermanenti degli Stati membri e respcnsabile
della preparazicne del lavcrc del Ccnsiglic e dellesecuzicne dei ccmpiti che il Ccnsiglic gli
assegna. Il Ccmitatc puc adcttare decisicni di prccedura nei casi previsti dal regclamentc
internc del Ccnsiglic.
2. Il Ccnsiglic e assistitc dal Segretariatc generale, scttc la respcnsabilita di un Segretaric
Generale, Altc Rappresentante per la pclitica estera e di sicurezza ccmune, ccadiuvatc da un
Vicesegretaric Generale che e respcnsabile del lunzicnamentc del Segretariatc generale. Il
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 127
Segretaric Generale ed il Vicesegretaric Generale scnc ncminati dal Ccnsiglic che delibera
allunanimita.
Il Ccnsiglic decide in meritc allcrganizzazicne del Segretariatc generale.
3. Il Ccnsiglic adctta il prcpric regclamentc internc.
Ai lini dellapplicazicne dellarticclc 233, paragralc 3, il Ccnsiglic delinisce nel prcpric regc-
lamentc internc le ccndizicni alle quali il pubblicc accede ai suci dccumenti. Ai lini del pre-
sente paragralc il Ccnsiglic delinisce i casi in cui si deve ccnsiderare che essc deliberi in
qualita di legislatcre cnde ccnsentire, in tali casi, un maggicr accessc ai dccumenti, preser-
vandc nel ccntempc lellicacia del prccessc decisicnale. In cgni casc, quandc il Ccnsiglic
delibera in qualita di legislatcre, i risultati delle vctazicni, le dichiarazicni di vctc e le dichia-
razicni a verbale scnc resi pubblici.
Articolo 208 (ex articclc 132)
Il Ccnsiglic puc chiedere alla Ccmmissicne di prccedere a tutti gli studi che essc ritiene cp-
pcrtuni ai lini del raggiungimentc degli cbiettivi ccmuni e di scttcpcrgli tutte le prcpcste del
casc.
Articolo 209 (ex articclc 133)
Il Ccnsiglic stabilisce, previc parere della Ccmmissicne, lc statutc dei ccmitati previsti dal
presente trattatc.
Articolo 210 (ex articclc 13+)
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, lissa gli stipendi, indennita e pensicni del
presidente e dei membri della Ccmmissicne, del presidente, dei giudici, degli avvccati generali
e del cancelliere della Ccrte di giustizia. Essc lissa altresi, sempre a maggicranza qualilicata,
tutte le indennita scstitutive di retribuzicne.
Sezi cne 3
La Commissione
Articolo 211 (ex articclc 133)
Al line di assicurare il lunzicnamentc e lc sviluppc del mercatc ccmune nella Ccmunita, la
Ccmmissicne
vigila sullapplicazicne delle dispcsizicni del presente trattatc e delle dispcsizicni adcttate
dalle istituzicni in virtu del trattatc stessc,
128 Iarte quinta
lcrmula racccmandazicni c pareri nei settcri deliniti dal presente trattatc, quandc questc
esplicitamente lc preveda cvverc quandc la Ccmmissicne lc ritenga necessaric,
dispcne di un prcpric pctere di decisicne e partecipa alla lcrmazicne degli atti del Ccnsi-
glic e del Iarlamentc eurcpec, alle ccndizicni previste dal presente trattatc,
esercita le ccmpetenze che le scnc ccnlerite dal Ccnsiglic per lattuazicne delle ncrme da
essc stabilite.
Articolo 212 (ex articclc 13o)
La Ccmmissicne pubblica cgni annc, almenc un mese prima dellapertura della sessicne del
Iarlamentc eurcpec, una relazicne generale sullattivita della Ccmunita.
Articolo 213 (ex articclc 137)
1. La Ccmmissicne e ccmpcsta di venti membri, scelti in base alla lcrc ccmpetenza gene-
rale e che cllranc cgni garanzia di indipendenza.
Il numerc dei membri della Ccmmissicne puc essere mcdilicatc dal Ccnsiglic, che delibera
allunanimita.
Scltantc cittadini degli Stati membri pcsscnc essere membri della Ccmmissicne.
La Ccmmissicne deve ccmprendere almenc un cittadinc di ciascunc Statc membrc, senza che
il numerc dei membri cittadini di unc stessc Statc sia supericre a due.
2. I membri della Ccmmissicne esercitanc le lcrc lunzicni in piena indipendenza nellinte-
resse generale della Ccmunita.
`elladempimentc dei lcrc dcveri, essi ncn scllecitanc n accettanc istruzicni da alcun gc-
vernc n da alcun crganismc. Essi si astengcnc da cgni attc inccmpatibile ccn il carattere
delle lcrc lunzicni. Ciascunc Statc membrc si impegna a rispettare tale carattere e a ncn
cercare di inlluenzare i membri della Ccmmissicne nellesecuzicne dei lcrc ccmpiti.
I membri della Ccmmissicne ncn pcsscnc, per la durata delle lcrc lunzicni, esercitare al-
cunaltra attivita prclessicnale, rimunerata c menc. Iin dal lcrc insediamentc, essi assumcnc
limpegnc sclenne di rispettare, per la durata delle lcrc lunzicni e dcpc la cessazicne di que-
ste, gli cbblighi derivanti dalla lcrc carica, ed in particclare i dcveri di cnesta e delicatezza per
quantc riguarda laccettare, dcpc tale cessazicne, determinate lunzicni c vantaggi. In casc di
viclazicne degli cbblighi stessi, la Ccrte di giustizia, su istanza del Ccnsiglic c della Ccmmis-
sicne, puc, a seccnda dei casi, prcnunciare le dimissicni dullicic alle ccndizicni previste dal-
larticclc 21o cvverc la decadenza dal dirittc a pensicne dellinteressatc c da altri vantaggi
scstitutivi.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 129
Articolo 214 (ex articclc 138)
1. I membri della Ccmmissicne scnc ncminati, per una durata di cinque anni, seccndc la
prccedura prevista al paragralc 2, latte salve, se del casc, le dispcsizicni dellarticclc 201.
Il lcrc mandatc e rinncvabile.
2. I gcverni degli Stati membri designanc, di ccmune acccrdc, la perscna che intendcnc
ncminare presidente della Ccmmissicne, la ncmina e apprcvata dal Iarlamentc eurcpec.
I gcverni degli Stati membri designanc, di ccmune acccrdc ccn il presidente designatc, le
altre perscne che intendcnc ncminare membri della Ccmmissicne.
Il presidente e gli altri membri della Ccmmissicne ccsi designati scnc scggetti, ccllettivamente,
ad un vctc di apprcvazicne da parte del Iarlamentc eurcpec. Dcpc lapprcvazicne del Iarla-
mentc eurcpec, il presidente e gli altri membri della Ccmmissicne scnc ncminati, di ccmune
acccrdc, dai gcverni degli Stati membri.
Articolo 215 (ex articclc 139)
A parte i rinncvamenti regclari e i decessi, le lunzicni dei membri della Ccmmissicne cessanc
individualmente per dimissicni vclcntarie c dullicic.
Linteressatc e scstituitc per la restante durata del suc mandatc da un nucvc membrc, ncmi-
natc di ccmune acccrdc dai gcverni degli Stati membri. Il Ccnsiglic, deliberandc allunani-
mita, puc decidere che ncn vi e mctivc di prccedere ad una scstituzicne.
In casc di dimissicni c di decessc, il presidente e scstituitc per la restante durata del suc
mandatc. Ier la sua scstituzicne si applica la prccedura prevista dallarticclc 21+, paragralc 2.
Salvc in casc di dimissicni dullicic, previste dallarticclc 21o, i membri della Ccmmissicne
restanc in carica linc a quandc ncn si sia prcvvedutc alla lcrc scstituzicne.
Articolo 216 (ex articclc 1o0)
Qualsiasi membrc della Ccmmissicne che ncn rispcnda piu alle ccndizicni necessarie alleser-
cizic delle sue lunzicni c che abbia ccmmessc una cclpa grave puc essere dichiaratc dimissic-
naric dalla Ccrte di giustizia, su istanza del Ccnsiglic c della Ccmmissicne.
Articolo 217 (ex articclc 1o1)
La Ccmmissicne puc ncminare unc c due vicepresidenti tra i suci membri.
130 Iarte quinta
Articolo 218 (ex articclc 1o2)
1. Il Ccnsiglic e la Ccmmissicne prccedcnc a reciprcche ccnsultazicni e delinisccnc di
ccmune acccrdc le mcdalita della lcrc ccllabcrazicne.
2. La Ccmmissicne stabilisce il prcpric regclamentc internc allc sccpc di assicurare il prc-
pric lunzicnamentc e quellc dei prcpri servizi alle ccndizicni previste dai trattati. Essa prcv-
vede alla pubblicazicne del regclamentc.
Articolo 219 (ex articclc 1o3)
La Ccmmissicne agisce nel quadrc degli crientamenti pclitici del suc presidente.
Le deliberazicni della Ccmmissicne scnc prese a maggicranza del numerc dei suci membri
previstc dallarticclc 213.
La Ccmmissicne puc tenere una seduta valida sclc se e presente il numerc dei membri stabi-
litc nel suc regclamentc internc.
Sezi cne +
La Corte di giustizia
Articolo 220 (ex articclc 1o+)
La Ccrte di giustizia assicura il rispettc del dirittc nellinterpretazicne e nellapplicazicne del
presente trattatc.
Articolo 221 (ex articclc 1o3)
La Ccrte di giustizia e ccmpcsta di quindici giudici.
La Ccrte di giustizia si riunisce in seduta plenaria. Essa puc, tuttavia, creare nel suc ambitc
delle sezicni, ciascuna delle quali sara ccmpcsta di tre, cinque c sette giudici, allc sccpc di
prccedere a determinati prcvvedimenti di istruttcria c di giudicare determinate categcrie di
cause ccnlcrmemente alle ncrme a tal line stabilite.
La Ccrte di giustizia si riunisce in seduta plenaria qualcra lc richieda unc Statc membrc c
unistituzicne della Ccmunita che e parte nellistanza.
Cve cic sia richiestc dalla Ccrte di giustizia, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita, puc au-
mentare il numerc dei giudici e appcrtare i necessari ritccchi ai ccmmi seccndc e terzc del
presente articclc e allarticclc 223.
Articolo 222 (ex articclc 1oo)
La Ccrte di giustizia e assistita da cttc avvccati generali, un ncnc avvccatc generale e ncmi-
natc dal 1
c
gennaic 1993 linc al o cttcbre 2000.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 131
Lavvccatc generale ha lullicic di presentare pubblicamente, ccn asscluta imparzialita e in
piena indipendenza, ccnclusicni mctivate sugli allari scttcpcsti alla Ccrte di giustizia, per
assistere questultima nelladempimentc della sua missicne, quale e delinita dallarticclc 220.
Cve cic sia richiestc dalla Ccrte di giustizia, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita, puc au-
mentare il numerc degli avvccati generali e appcrtare i necessari ritccchi allarticclc 223.
Articolo 223 (ex articclc 1o7)
I giudici e gli avvccati generali, scelti tra perscnalita che cllranc tutte le garanzie di indipen-
denza e che riuniscanc le ccndizicni richieste per lesercizic, nei rispettivi paesi, delle piu alte
lunzicni giurisdizicnali, cvverc che sianc giureccnsulti di nctcria ccmpetenza, scnc ncminati
di ccmune acccrdc per sei anni dai gcverni degli Stati membri.
Cgni tre anni si prccede a un rinncvamentc parziale dei giudici. Essc riguarda alternativa-
mente cttc e sette giudici.
Cgni tre anni si prccede a un rinncvamentc parziale degli avvccati generali. Essc riguarda
cgni vclta quattrc avvccati generali.
I giudici e gli avvccati generali uscenti pcsscnc essere nucvamente ncminati.
I giudici designanc tra lcrc, per tre anni, il presidente della Ccrte di giustizia. Il suc mandatc
e rinncvabile.
Articolo 224 (ex articclc 1o8)
La Ccrte di giustizia ncmina il cancelliere, di cui lissa lc statutc.
Articolo 225 (ex articclc 1o8 A)
1. Alla Ccrte di giustizia e alliancatc un tribunale ccmpetente a ccncscere in primc gradc,
ccn riserva di impugnazicne dinanzi alla Ccrte di giustizia per i scli mctivi di dirittc e alle
ccndizicni stabilite dallc statutc, di talune categcrie di riccrsi determinate ccnlcrmemente al
paragralc 2. Il Tribunale di primc gradc ncn e ccmpetente a ccncscere delle questicni pregiu-
diziali scttcpcste ai sensi dellarticclc 23+.
2. Su richiesta della Ccrte di giustizia e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec e
della Ccmmissicne, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita, lissa le categcrie di riccrsi di cui al
paragralc 1 e la ccmpcsizicne del Tribunale di primc gradc e adctta gli adattamenti e le
dispcsizicni ccmplementari necessari allc statutc della Ccrte di giustizia. Salvc decisicne ccn-
traria del Ccnsiglic, le dispcsizicni del presente trattatc relative alla Ccrte di giustizia, in
particclare le dispcsizicni del prctcccllc sullc statutc della Ccrte di giustizia, scnc applicabili
al Tribunale di primc gradc.
3. I membri del Tribunale di primc gradc scnc scelti tra perscne che cllranc tutte le garan-
zie dindipendenza e pcssiedanc la capacita per lesercizic di lunzicni giurisdizicnali, essi scnc
132 Iarte quinta
ncminati di ccmune acccrdc per sei anni dai gcverni degli Stati membri. Un rinncvc parziale
ha lucgc cgni tre anni. I membri uscenti pcsscnc essere nucvamente ncminati.
+. Il Tribunale di primc gradc stabilisce il prcpric regclamentc di prccedura di ccncertc
ccn la Ccrte di giustizia. Tale regclamentc e scttcpcstc allapprcvazicne unanime del Ccnsi-
glic.
Articolo 226 (ex articclc 1o9)
La Ccmmissicne, quandc reputi che unc Statc membrc abbia mancatc a unc degli cbblighi a
lui inccmbenti in virtu del presente trattatc, emette un parere mctivatc al riguardc, dcpc aver
pcstc lc Statc in ccndizicni di presentare le sue csservazicni.
Qualcra lc Statc in causa ncn si ccnlcrmi a tale parere nel termine lissatc dalla Ccmmissicne,
questa puc adire la Ccrte di giustizia.
Articolo 227 (ex articclc 170)
Ciascunc degli Stati membri puc adire la Ccrte di giustizia quandc reputi che un altrc Statc
membrc ha mancatc a unc degli cbblighi a lui inccmbenti in virtu del presente trattatc.
Unc Statc membrc, prima di prcpcrre ccntrc un altrc Statc membrc un riccrsc lcndatc su
una pretesa viclazicne degli cbblighi che a questultimc inccmbcnc in virtu del presente trat-
tatc, deve rivclgersi alla Ccmmissicne.
La Ccmmissicne emette un parere mctivatc dcpc che gli Stati interessati sianc pcsti in ccndi-
zicne di presentare in ccntraddittcric le lcrc csservazicni scritte e crali.
Qualcra la Ccmmissicne ncn abbia lcrmulatc il parere nel termine di tre mesi dalla dcmanda,
la mancanza del parere ncn csta alla lacclta di riccrsc alla Ccrte di giustizia.
Articolo 228 (ex articclc 171)
1. Quandc la Ccrte di giustizia riccncsca che unc Statc membrc ha mancatc ad unc degli
cbblighi ad essc inccmbenti in virtu del presente trattatc, tale Statc e tenutc a prendere i
prcvvedimenti che lesecuzicne della sentenza della Ccrte di giustizia ccmpcrta.
2. Se ritiene che lc Statc membrc in questicne ncn abbia presc detti prcvvedimenti, la
Ccmmissicne, dcpc aver datc a tale Statc la pcssibilita di presentare le sue csservazicni, lcr-
mula un parere mctivatc che precisa i punti sui quali lc Statc membrc in questicne ncn si e
ccnlcrmatc alla sentenza della Ccrte di giustizia.
Qualcra lc Statc membrc in questicne ncn abbia presc entrc il termine lissatc dalla Ccmmis-
sicne i prcvvedimenti che lesecuzicne della sentenza della Ccrte ccmpcrta, la Ccmmissicne
puc adire la Ccrte di giustizia. In questa azicne essa precisa limpcrtc della scmma lcrlettaria
c della penalita, da versare da parte dellc Statc membrc in questicne, che ccnsideri adeguatc
alle circcstanze.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 133
La Ccrte di giustizia, qualcra riccncsca che lc Statc membrc in questicne ncn si e ccnlcrmatc
alla sentenza da essa prcnunciata, puc ccmminargli il pagamentc di una scmma lcrlettaria c
di una penalita.
Questa prccedura lascia impregiudicate le dispcsizicni dellarticclc 227.
Articolo 229 (ex articclc 172)
I regclamenti adcttati ccngiuntamente dal Iarlamentc eurcpec e dal Ccnsiglic e dal Ccnsiglic
in virtu delle dispcsizicni del presente trattatc pcsscnc attribuire alla Ccrte di giustizia una
ccmpetenza giurisdizicnale anche di meritc per quantc riguarda le sanzicni previste nei regc-
lamenti stessi.
Articolo 230 (ex articclc 173)
La Ccrte di giustizia esercita un ccntrcllc di legittimita sugli atti adcttati ccngiuntamente dal
Iarlamentc eurcpec e dal Ccnsiglic, sugli atti del Ccnsiglic, della Ccmmissicne e della BCE
che ncn sianc racccmandazicni c pareri, ncnch sugli atti del Iarlamentc eurcpec destinati a
prcdurre elletti giuridici nei ccnlrcnti dei terzi.
A tal line, la Ccrte e ccmpetente a prcnunciarsi sui riccrsi per inccmpetenza, viclazicne delle
lcrme scstanziali, viclazicne del presente trattatc c di qualsiasi regcla di dirittc relativa alla
sua applicazicne, cvverc per sviamentc di pctere, prcpcsti da unc Statc membrc, dal Ccnsi-
glic c dalla Ccmmissicne.
La Ccrte di giustizia e ccmpetente, alle stesse ccndizicni, a prcnunciarsi sui riccrsi che il
Iarlamentc eurcpec, la Ccrte dei ccnti e la BCE prcpcngcnc per salvaguardare le prcprie
prercgative.
Qualsiasi perscna lisica c giuridica puc prcpcrre, alle stesse ccndizicni, un riccrsc ccntrc le
decisicni prese nei suci ccnlrcnti e ccntrc le decisicni che, pur apparendc ccme un regcla-
mentc c una decisicne presa nei ccnlrcnti di altre perscne, la riguardanc direttamente ed
individualmente.
I riccrsi previsti dal presente articclc devcnc essere prcpcsti nel termine di due mesi a deccr-
rere, seccndc i casi, dalla pubblicazicne dellattc, dalla sua nctilicazicne al riccrrente cvverc,
in mancanza, dal gicrnc in cui il riccrrente ne ha avutc ccncscenza.
Articolo 231 (ex articclc 17+)
Se il riccrsc e lcndatc, la Ccrte di giustizia dichiara nullc e ncn avvenutc lattc impugnatc.
Tuttavia, per quantc ccncerne i regclamenti, la Ccrte di giustizia, cve lc reputi necessaric,
precisa gli elletti del regclamentc annullatc che devcnc essere ccnsiderati ccme delinitivi.
13+ Iarte quinta
Articolo 232 (ex articclc 173)
Qualcra, in viclazicne del presente trattatc, il Iarlamentc eurcpec, il Ccnsiglic c la Ccmmis-
sicne si astenganc dal prcnunciarsi, gli Stati membri e le altre istituzicni della Ccmunita pcs-
scnc adire la Ccrte di giustizia per lar ccnstatare tale viclazicne.
Il riccrsc e ricevibile scltantc quandc listituzicne in causa sia stata preventivamente richiesta
di agire. Se, allc scadere di un termine di due mesi da tale richiesta, listituzicne ncn ha presc
pcsizicne, il riccrsc puc essere prcpcstc entrc un nucvc termine di due mesi.
Cgni perscna lisica c giuridica puc adire la Ccrte di giustizia alle ccndizicni stabilite dai
ccmmi precedenti per ccntestare ad una delle istituzicni della Ccmunita di avere cmessc di
emanare nei suci ccnlrcnti un attc che ncn sia una racccmandazicne c un parere.
La Ccrte di giustizia e ccmpetente, alle stesse ccndizicni, a prcnunciarsi sui riccrsi prcpcsti
dalla BCE nei settcri che rientranc nella sua ccmpetenza c prcpcsti ccntrc di essa.
Articolo 233 (ex articclc 17o)
Listituzicne c le istituzicni da cui emana lattc annullatc c la cui astensicne sia stata dichia-
rata ccntraria al presente trattatc scnc tenute a prendere i prcvvedimenti che lesecuzicne
della sentenza della Ccrte di giustizia ccmpcrta.
Tale cbbligc ncn pregiudica quellc eventualmente risultante dallapplicazicne dellarti-
cclc 288.
Il presente articclc si applica anche alla BCE.
Articolo 234 (ex articclc 177)
La Ccrte di giustizia e ccmpetente a prcnunciarsi, in via pregiudiziale
a) sullinterpretazicne del presente trattatc,
b) sulla validita e linterpretazicne degli atti ccmpiuti dalle istituzicni della Ccmunita e della
BCE,
c) sullinterpretazicne degli statuti degli crganismi creati ccn attc del Ccnsiglic, quandc sia
previstc dagli statuti stessi.
Quandc una questicne del genere e scllevata dinanzi ad una giurisdizicne di unc degli Stati
membri, tale giurisdizicne puc, qualcra reputi necessaria per emanare la sua sentenza una
decisicne su questc puntc, dcmandare alla Ccrte di giustizia di prcnunciarsi sulla questicne.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 133
Quandc una questicne del genere e scllevata in un giudizic pendente davanti a una giurisdi-
zicne nazicnale, avversc le cui decisicni ncn pcssa prcpcrsi un riccrsc giurisdizicnale di di-
rittc internc, tale giurisdizicne e tenuta a rivclgersi alla Ccrte di giustizia.
Articolo 235 (ex articclc 178)
La Ccrte di giustizia e ccmpetente a ccncscere delle ccntrcversie relative al risarcimentc dei
danni di cui allarticclc 288, seccndc ccmma.
Articolo 236 (ex articclc 179)
La Ccrte di giustizia e ccmpetente a prcnunciarsi su qualsiasi ccntrcversia tra la Ccmunita e
gli agenti di questa, nei limiti e alle ccndizicni determinati dallc statutc c risultanti dal regime
applicabile a questi ultimi.
Articolo 237 (ex articclc 180)
La Ccrte di giustizia e ccmpetente, nei limiti scttc specilicati, a ccncscere delle ccntrcversie in
materia di
a) esecuzicne degli cbblighi degli Stati membri derivanti dallc statutc della Banca eurcpea per
gli investimenti. Il ccnsiglic di amministrazicne della Banca dispcne a tale riguardc dei
pcteri riccncsciuti alla Ccmmissicne dallarticclc 22o,
b) deliberazicni del ccnsiglic dei gcvernatcri della Banca eurcpea per gli investimenti. Cia-
scunc Statc membrc, la Ccmmissicne e il ccnsiglic di amministrazicne della Banca pcs-
scnc prcpcrre un riccrsc in materia, alle ccndizicni previste dallarticclc 230,
c) deliberazicni del ccnsiglic di amministrazicne della Banca eurcpea per gli investimenti. I
riccrsi avversc tali deliberazicni pcsscnc essere prcpcsti, alle ccndizicni lissate dallarticclc
230, scltantc dagli Stati membri c dalla Ccmmissicne e unicamente per viclazicne delle
ncrme di cui allarticclc 21, paragralc 2 e paragrali da 3 a 7 inclusi, dellc statutc della
Banca,
d) esecuzicne, da parte delle banche centrali nazicnali, degli cbblighi derivanti dal presente
trattatc e dallc statutc del SEBC. Il ccnsiglic della BCE dispcne al riguardc, nei ccnlrcnti
delle banche centrali nazicnali, dei pcteri riccncsciuti alla Ccmmissicne dallarticclc 22o
nei ccnlrcnti degli Stati membri. Quandc la Ccrte di giustizia riccncsca che una banca
centrale nazicnale ha mancatc ad unc degli cbblighi ad essa inccmbenti in virtu del pre-
sente trattatc, essa e tenuta a prendere i prcvvedimenti che lesecuzicne della sentenza
della Ccrte di giustizia ccmpcrta.
Articolo 238 (ex articclc 181)
La Ccrte di giustizia e ccmpetente a giudicare in virtu di una clauscla ccmprcmisscria ccnte-
nuta in un ccntrattc di dirittc pubblicc c di dirittc privatc stipulatc dalla Ccmunita c per
ccntc di questa.
13o Iarte quinta
Articolo 239 (ex articclc 182)
La Ccrte di giustizia e ccmpetente a ccncscere di qualsiasi ccntrcversia tra Stati membri in
ccnnessicne ccn lcggettc del presente trattatc, quandc tale ccntrcversia le venga scttcpcsta
in virtu di un ccmprcmessc.
Articolo 240 (ex articclc 183)
Iatte salve le ccmpetenze attribuite alla Ccrte di giustizia dal presente trattatc, le ccntrcversie
nelle quali la Ccmunita sia parte ncn scnc, per tale mctivc, scttratte alla ccmpetenza delle
giurisdizicni nazicnali.
Articolo 241 (ex articclc 18+)
`elleventualita di una ccntrcversia che metta in causa un regclamentc adcttatc ccngiunta-
mente dal Iarlamentc eurcpec e dal Ccnsiglic c un regclamentc del Ccnsiglic, della Ccm-
missicne c della BCE, ciascuna parte puc, anche dcpc lc spirare del termine previstc dallarti-
cclc 230, quintc ccmma, valersi dei mctivi previsti dallarticclc 230, seccndc ccmma, per
invccare dinanzi alla Ccrte di giustizia linapplicabilita del regclamentc stessc.
Articolo 242 (ex articclc 183)
I riccrsi prcpcsti alla Ccrte di giustizia ncn hannc ellettc scspensivc. Tuttavia, la Ccrte puc,
quandc reputi che le circcstanze lc richiedanc, crdinare la scspensicne dellesecuzicne del-
lattc impugnatc.
Articolo 243 (ex articclc 18o)
La Ccrte di giustizia, negli allari che le scnc prcpcsti, puc crdinare i prcvvedimenti prcvviscri
necessari.
Articolo 244 (ex articclc 187)
Le sentenze della Ccrte di giustizia hannc lcrza esecutiva alle ccndizicni lissate dallarti-
cclc 23o.
Articolo 245 (ex articclc 188)
Lc statutc della Ccrte di giustizia e stabilitc ccn un prctcccllc separatc.
Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su richiesta della Ccrte di giustizia e previa ccnsulta-
zicne della Ccmmissicne e del Iarlamentc eurcpec, puc mcdilicare le dispcsizicni del ti-
tclc III dellc statutc.
La Ccrte di giustizia stabilisce il prcpric regclamentc di prccedura. Tale regclamentc e scttc-
pcstc allapprcvazicne unanime del Ccnsiglic.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 137
Sezi cne 3
La Corte dei conti
Articolo 246 (ex articclc 188 A)
La Ccrte dei ccnti assicura il ccntrcllc dei ccnti.
Articolo 247 (ex articclc 188 B)
1. La Ccrte dei ccnti e ccmpcsta di quindici membri.
2. I membri della Ccrte dei ccnti scnc scelti tra perscnalita che lannc c hannc lattc parte,
nei rispettivi paesi, delle istituzicni di ccntrcllc esternc c che pcsseggcnc una qualilica speci-
lica per tale lunzicne. Essi devcnc cllrire tutte le garanzie dindipendenza.
3. I membri della Ccrte dei ccnti scnc ncminati per un pericdc di sei anni dal Ccnsiglic,
che delibera allunanimita, previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec.
I membri della Ccrte dei ccnti pcsscnc essere nucvamente ncminati.
I membri designanc tra di lcrc, per tre anni, il presidente della Ccrte dei ccnti. Il mandatc del
presidente e rinncvabile.
+. I membri della Ccrte dei ccnti esercitanc le lcrc lunzicni in piena indipendenza, nellin-
teresse generale della Ccmunita.
`elladempimentc dei lcrc dcveri, essi ncn scllecitanc n accettanc istruzicni da alcun gc-
vernc n da alcun crganismc. Essi si astengcnc da cgni attc inccmpatibile ccn il carattere
delle lcrc lunzicni.
3. I membri della Ccrte dei ccnti ncn pcsscnc, per la durata delle lcrc lunzicni, esercitare
alcunaltra attivita prclessicnale, remunerata c menc. Iin dal lcrc insediamentc, essi assumcnc
limpegnc sclenne di rispettare, per la durata delle lcrc lunzicni e dcpc la cessazicne di que-
ste, gli cbblighi derivanti dalla lcrc carica ed in particclare i dcveri di cnesta e delicatezza per
quantc riguarda laccettare, dcpc tale cessazicne, determinate lunzicni c vantaggi.
o. A parte rinncvamenti regclari e i decessi, le lunzicni dei membri della Ccrte dei ccnti
cessanc individualmente per dimissicni vclcntarie c per dimissicni dullicic dichiarate dalla
Ccrte di giustizia ccnlcrmemente alle dispcsizicni del paragralc 7.
Linteressatc e scstituitc per la restante durata del mandatc.
Salvc il casc di dimissicni dullicic, i membri della Ccrte dei ccnti restanc in carica linc a
quandc ncn si sia prcvvedutc alla lcrc scstituzicne.
138 Iarte quinta
7. I membri della Ccrte dei ccnti pcsscnc essere destituiti dalle lcrc lunzicni cppure essere
dichiarati decaduti dal lcrc dirittc alla pensicne c da altri vantaggi scstitutivi scltantc se la
Ccrte di giustizia ccnstata, su richiesta della Ccrte dei ccnti, che essi ncn scnc piu in pcssessc
dei requisiti necessari c ncn scddislanc piu agli cbblighi derivanti dalla lcrc carica.
8. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, lissa le ccndizicni di impiegc, in
particclare stipendi, indennita e pensicni, del presidente e dei membri della Ccrte dei ccnti.
Essc lissa altresi, deliberandc a maggicranza qualilicata, tutte le indennita scstitutive di retri-
buzicne.
9. Le dispcsizicni del prctcccllc sui privilegi e sulle immunita delle Ccmunita eurcpee ap-
plicabili ai giudici della Ccrte di giustizia scnc applicabili anche ai membri della Ccrte dei
ccnti.
Articolo 248 (ex articclc 188 C)
1. La Ccrte dei ccnti esamina i ccnti di tutte le entrate e le spese della Ccmunita. Esamina
del pari i ccnti di tutte le entrate e le spese di cgni crganismc creatc dalla Ccmunita, nella
misura in cui lattc ccstitutivc ncn escluda tale esame.
La Ccrte dei ccnti presenta al Iarlamentc eurcpec e al Ccnsiglic una dichiarazicne in cui
attesta lallidabilita dei ccnti e la legittimita e la regclarita delle relative cperazicni, che e
pubblicata nella Gazzetta ufficiale delle Comunit europee.
2. La Ccrte dei ccnti ccntrclla la legittimita e la regclarita delle entrate e delle spese ed
accerta la sana gesticne linanziaria. `ellesercitare tale ccntrcllc, essa rilerisce in particclare
su cgni casc di irregclarita.
Il ccntrcllc delle entrate si ellettua in base agli accertamenti ed ai versamenti delle entrate alla
Ccmunita.
Il ccntrcllc delle spese si ellettua in base agli impegni ed ai pagamenti.
Tali ccntrclli pcsscnc essere ellettuati prima della chiusura dei ccnti dellesercizic di bilancic
ccnsideratc.
3. Il ccntrcllc ha lucgc tantc sui dccumenti quantc, in casc di necessita, sul pcstc, pressc
le altre istituzicni della Ccmunita, nei lccali di qualsiasi crganismc che gestisca le entrate c le
spese per ccntc della Ccmunita e negli Stati membri, ccmpresi i lccali di perscne lisiche c
giuridiche che ricevanc ccntributi a caricc del bilancic. Il ccntrcllc negli Stati membri si ellet-
tua in ccllabcrazicne ccn le istituzicni nazicnali di ccntrcllc c, se queste ncn hannc la neces-
saria ccmpetenza, ccn i servizi nazicnali ccmpetenti. La Ccrte dei ccnti e le istituzicni nazic-
nali di ccntrcllc degli Stati membri cccperanc in unc spiritc di reciprcca liducia, pur mante-
nendc la lcrc indipendenza. Tali istituzicni c servizi ccmunicanc alla Ccrte dei ccnti se inten-
dcnc partecipare al ccntrcllc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 139
Le altre istituzicni della Ccmunita, gli crganismi che gestisccnc le entrate c le spese per ccntc
della Ccmunita, le perscne lisiche c giuridiche che ricevcnc ccntributi a caricc del bilancic e
le istituzicni nazicnali di ccntrcllc c, se queste ncn hannc la necessaria ccmpetenza, i servizi
nazicnali ccmpetenti trasmettcnc alla Ccrte dei ccnti, a sua richiesta, i dccumenti e le inlcr-
mazicni necessari allespletamentc delle sue lunzicni.
Ier quantc riguarda lattivita della Banca eurcpea per gli investimenti in meritc alla gesticne
delle entrate e delle spese della Ccmunita, il dirittc della Ccrte di accedere alle inlcrmazicni
in pcssessc della Banca e disciplinatc da un acccrdc tra la Ccrte, la Banca e la Ccmmissicne.
In mancanza di un acccrdc, la Ccrte ha tuttavia accessc alle inlcrmazicni necessarie al ccn-
trcllc delle entrate e delle spese della Ccmunita gestite dalla Banca.
+. Dcpc la chiusura di ciascun esercizic, la Ccrte dei ccnti stende una relazicne annua.
Questa e trasmessa alle altre istituzicni della Ccmunita ed e pubblicata nella Gazzetta ufficiale
delle Comunit europee, acccmpagnata dalle rispcste delle istituzicni alle csservazicni della
Ccrte dei ccnti.
La Ccrte dei ccnti puc incltre presentare in cgni mcmentc le sue csservazicni su prcblemi
particclari scttc lcrma, tra laltrc, di relazicni speciali, e dare pareri su richiesta di una delle
altre istituzicni della Ccmunita.
Essa adctta le relazicni annue, le relazicni speciali c i pareri a maggicranza dei membri che la
ccmpcngcnc.
Essa assiste il Iarlamentc eurcpec e il Ccnsiglic nellesercizic della lcrc lunzicne di ccntrcllc
dellesecuzicne del bilancic.
Capc 2
Disposizioni comuni a pi istituzioni
Articolo 249 (ex articclc 189)
Ier lassclvimentc dei lcrc ccmpiti e alle ccndizicni ccntemplate dal presente trattatc il Iarla-
mentc eurcpec ccngiuntamente ccn il Ccnsiglic, il Ccnsiglic e la Ccmmissicne adcttanc re-
gclamenti e direttive, prendcnc decisicni e lcrmulanc racccmandazicni c pareri.
Il regclamentc ha pcrtata generale. Essc e cbbligatcric in tutti i suci elementi e direttamente
applicabile in ciascunc degli Stati membri.
La direttiva vinccla lc Statc membrc cui e rivclta per quantc riguarda il risultatc da raggiun-
gere, salva restandc la ccmpetenza degli crgani nazicnali in meritc alla lcrma e ai mezzi.
La decisicne e cbbligatcria in tutti i suci elementi per i destinatari da essa designati.
Le racccmandazicni e i pareri ncn scnc vincclanti.
1+0 Iarte quinta
Articolo 250 (ex articclc 189 A)
1. Quandc, in virtu del presente trattatc, un attc del Ccnsiglic viene adcttatc su prcpcsta
della Ccmmissicne, il Ccnsiglic puc emanare un attc che ccstituisca emendamentc della prc-
pcsta sclc deliberandc allunanimita, latte salve le dispcsizicni dellarticclc 231, paragrali +
e 3.
2. Iintantcch il Ccnsiglic ncn ha deliberatc, la Ccmmissicne puc mcdilicare la prcpria
prcpcsta in cgni lase delle prccedure che pcrtanc alladczicne di un attc ccmunitaric.
Articolo 251 (ex articclc 189 B)
1. Quandc nel presente trattatc si la rilerimentc al presente articclc per ladczicne di un
attc, si applica la prccedura che segue.
2. La Ccmmissicne presenta una prcpcsta al Iarlamentc eurcpec e al Ccnsiglic.
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata e previc parere del Iarlamentc eurcpec
se apprcva tutti gli emendamenti ccntenuti nel parere del Iarlamentc eurcpec, puc adct-
tare lattc prcpcstc ccsi emendatc,
se il Iarlamentc eurcpec ncn prcpcne emendamenti, puc adcttare lattc prcpcstc,
adctta altrimenti una pcsizicne ccmune e la ccmunica al Iarlamentc eurcpec. Il Ccnsiglic
inlcrma esaurientemente il Iarlamentc eurcpec dei mctivi che lhannc indcttc ad adcttare
la pcsizicne ccmune. La Ccmmissicne inlcrma esaurientemente il Iarlamentc eurcpec
della sua pcsizicne.
Se, entrc un termine di tre mesi da tale ccmunicazicne, il Iarlamentc eurcpec
a) apprcva la pcsizicne ccmune c ncn si e prcnunciatc, lattc in questicne si ccnsidera adct-
tatc in ccnlcrmita ccn la pcsizicne ccmune,
b) respinge la pcsizicne ccmune, a maggicranza asscluta dei membri che lc ccmpcngcnc,
lattc prcpcstc si ccnsidera ncn adcttatc,
c) prcpcne emendamenti alla pcsizicne ccmune, a maggicranza asscluta dei membri che lc
ccmpcngcnc, il testc ccsi emendatc viene ccmunicatc al Ccnsiglic e alla Ccmmissicne che
lcrmula un parere su tali emendamenti.
3. Se, entrc un termine di tre mesi dal ricevimentc degli emendamenti del Iarlamentc eurc-
pec, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, apprcva tutti gli emendamenti, lattc
in questicne si ccnsidera adcttatc nella lcrma della pcsizicne ccmune ccsi emendata, tuttavia
il Ccnsiglic deve deliberare allunanimita sugli emendamenti su cui la Ccmmissicne ha datc
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1+1
parere negativc. Se il Ccnsiglic ncn apprcva tutti gli emendamenti, il presidente del Ccnsiglic,
dintesa ccn il presidente del Iarlamentc eurcpec, ccnvcca entrc sei settimane il ccmitatc di
ccnciliazicne.
+. Il ccmitatc di ccnciliazicne, che riunisce i membri del Ccnsiglic c i lcrc rappresentanti
ed altrettanti rappresentanti del Iarlamentc eurcpec, ha il ccmpitc di giungere ad un acccrdc
su un prcgettc ccmune a maggicranza qualilicata dei membri del Ccnsiglic c dei lcrc rappre-
sentanti e a maggicranza dei rappresentanti del Iarlamentc eurcpec. La Ccmmissicne parte-
cipa ai lavcri del ccmitatc di ccnciliazicne e prende tutte le iniziative necessarie per lavcrire
un ravvicinamentc lra le pcsizicni del Iarlamentc eurcpec e del Ccnsiglic. `elladempiere
tale ccmpitc il ccmitatc di ccnciliazicne si richiama alla pcsizicne ccmune in base agli emen-
damenti prcpcsti dal Iarlamentc eurcpec.
3. Se, entrc un termine di sei settimane dcpc la sua ccnvccazicne, il ccmitatc di ccncilia-
zicne apprcva un prcgettc ccmune, il Iarlamentc eurcpec e il Ccnsiglic dispcngcnc di un
termine di sei settimane a deccrrere dallapprcvazicne per adcttare lattc in questicne in base
al prcgettc ccmune, a maggicranza asscluta dei vcti espressi per quantc ccncerne il Iarla-
mentc eurcpec e a maggicranza qualilicata per quantc ccncerne il Ccnsiglic. In mancanza di
apprcvazicne da parte di una delle due istituzicni entrc tale termine, lattc in questicne si
ccnsidera ncn adcttatc.
o. Se il ccmitatc di ccnciliazicne ncn apprcva un prcgettc ccmune, lattc prcpcstc si ccnsi-
dera ncn adcttatc.
7. I termini di tre mesi e di sei settimane di cui al presente articclc scnc prcrcgati rispetti-
vamente di un mese e di due settimane, al massimc, su iniziativa del Iarlamentc eurcpec c del
Ccnsiglic.
Articolo 252 (ex articclc 189 C)
Quandc nel presente trattatc si la rilerimentc al presente articclc per ladczicne di un attc, si
applica la seguente prccedura
a) il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, su prcpcsta della Ccmmissicne e pre-
vic parere del Iarlamentc eurcpec, adctta una pcsizicne ccmune,
b) la pcsizicne ccmune del Ccnsiglic viene ccmunicata al Iarlamentc eurcpec. Il Ccnsiglic e
la Ccmmissicne inlcrmanc esaurientemente il Iarlamentc eurcpec dei mctivi che hannc
indcttc il Ccnsiglic ad adcttare la pcsizicne ccmune, ncnch della pcsizicne della Ccm-
missicne.
Se, entrc un termine di tre mesi da tale ccmunicazicne, il Iarlamentc eurcpec apprcva la
pcsizicne ccmune, cvverc se essc ncn si e prcnunciatc entrc dettc termine, il Ccnsiglic
adctta delinitivamente lattc in questicne in ccnlcrmita della pcsizicne ccmune,
c) entrc il termine di tre mesi indicatc alla lettera b) il Iarlamentc eurcpec puc, a maggic-
ranza asscluta dei membri che lc ccmpcngcnc, prcpcrre emendamenti alla pcsizicne cc-
1+2 Iarte quinta
mune del Ccnsiglic. Il Iarlamentc eurcpec puc anche, alla stessa maggicranza, respingere
la pcsizicne ccmune del Ccnsiglic. Il risultatc delle delibere e trasmessc al Ccnsiglic e alla
Ccmmissicne.
Qualcra il Iarlamentc eurcpec abbia respintc la pcsizicne ccmune del Ccnsiglic, questul-
timc puc deliberare in seccnda lettura scltantc allunanimita,
d) la Ccmmissicne, sulla sccrta degli emendamenti prcpcsti dal Iarlamentc eurcpec, riesa-
mina entrc il termine di un mese la prcpcsta in base alla quale il Ccnsiglic ha adcttatc la
prcpria pcsizicne ccmune.
La Ccmmissicne trasmette al Ccnsiglic, ccntempcraneamente alla prcpcsta riesaminata, gli
emendamenti del Iarlamentc eurcpec che essa ncn ha recepitc, esprimendc il suc parere
sugli stessi. Il Ccnsiglic puc adcttare allunanimita detti emendamenti,
e) il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, adctta la prcpcsta riesaminata dalla
Ccmmissicne.
Il Ccnsiglic puc mcdilicare la prcpcsta riesaminata dalla Ccmmissicne scltantc allunani-
mita,
l) nei casi di cui alle lettere c), d) e e), il Ccnsiglic deve deliberare entrc il termine di tre
mesi. In mancanza di una decisicne entrc dettc termine, la prcpcsta della Ccmmissicne si
ccnsidera ncn adcttata,
g) i termini di cui alle lettere b) e l) pcsscnc essere prcrcgati di un mese al massimc di
ccmune acccrdc tra il Ccnsiglic e il Iarlamentc eurcpec.
Articolo 253 (ex articclc 190)
I regclamenti, le direttive e le decisicni, adcttati ccngiuntamente dal Iarlamentc eurcpec e
dal Ccnsiglic, ncnch detti atti adcttati dal Ccnsiglic c dalla Ccmmissicne scnc mctivati e
lannc rilerimentc alle prcpcste c ai pareri cbbligatcriamente richiesti in esecuzicne del pre-
sente trattatc.
Articolo 254 (ex articclc 191)
1. I regclamenti, le direttive e le decisicni adcttati in ccnlcrmita della prccedura di cui
allarticclc 231 scnc lirmati dal presidente del Iarlamentc eurcpec e dal presidente del Ccnsi-
glic e pubblicati nella Gazzetta ufficiale delle Comunit europee. Essi entranc in vigcre alla data
da essi stabilita cvverc, in mancanza di data, nel ventesimc gicrnc successivc alla lcrc pubbli-
cazicne.
2. I regclamenti del Ccnsiglic e della Ccmmissicne, ncnch le direttive di queste istituzicni
che scnc rivclte a tutti gli Stati membri, scnc pubblicati nella Gazzetta ufficiale delle Comunit
europee. Essi entranc in vigcre alla data da essi stabilita cvverc, in mancanza di data, nel
ventesimc gicrnc successivc alla lcrc pubblicazicne.
3. Le altre direttive e le decisicni scnc nctilicate ai lcrc destinatari e hannc ellicacia in
virtu di tale nctilicazicne.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1+3
Articolo 255 (ex articclc 191 A)
1. Qualsiasi cittadinc dellUnicne e qualsiasi perscna lisica c giuridica che risieda c abbia la
sede scciale in unc Statc membrc ha il dirittc di accedere ai dccumenti del Iarlamentc eurc-
pec, del Ccnsiglic e della Ccmmissicne, seccndc i principi e alle ccndizicni da delinire a
ncrma dei paragrali 2 e 3.
2. I principi generali e le limitazicni a tutela di interessi pubblici c privati applicabili al
dirittc di accessc ai dccumenti scnc stabiliti dal Ccnsiglic, che delibera seccndc la prccedura
di cui allarticclc 231 entrc due anni dallentrata in vigcre del trattatc di Amsterdam.
3. Ciascuna delle suddette istituzicni delinisce nel prcpric regclamentc internc dispcsizicni
speciliche riguardanti laccessc ai prcpri dccumenti.
Articolo 256 (ex articclc 192)
Le decisicni del Ccnsiglic c della Ccmmissicne che impcrtanc, a caricc di perscne che ncn
sianc gli Stati, un cbbligc pecuniaric ccstituisccnc titclc esecutivc.
Lesecuzicne lcrzata e regclata dalle ncrme di prccedura civile vigenti nellc Statc sul cui
territcric essa viene ellettuata. La lcrmula esecutiva e appcsta, ccn la scla verilicazicne del-
lautenticita del titclc, dallautcrita nazicnale che il gcvernc di ciascunc degli Stati membri
designera a tal line, inlcrmandcne la Ccmmissicne e la Ccrte di giustizia.
Assclte tali lcrmalita a richiesta dellinteressatc, questultimc puc cttenere lesecuzicne lcrzata
richiedendcla direttamente allcrganc ccmpetente, seccndc la legislazicne nazicnale.
Lesecuzicne lcrzata puc essere scspesa scltantc in virtu di una decisicne della Ccrte di giusti-
zia. Tuttavia, il ccntrcllc della regclarita dei prcvvedimenti esecutivi e di ccmpetenza delle
giurisdizicni nazicnali.
Capc 3
Il Comitato economico e sociale
Articolo 257 (ex articclc 193)
istituitc un Ccmitatc eccncmicc e scciale, a carattere ccnsultivc.
Il Ccmitatc e ccmpcstc di rappresentanti delle varie categcrie della vita eccncmica e scciale,
in particclare dei prcduttcri, agriccltcri, vettcri, lavcratcri, ccmmercianti e artigiani, ncnch
delle libere prclessicni e degli interessi generali.
1++ Iarte quinta
Articolo 258 (ex articclc 19+)
Il numerc dei membri del Ccmitatc eccncmicc e scciale e lissatc ccme segue
Belgic 12
Danimarca 9
Germania 2+
Grecia 12
Spagna 21
Irancia 2+
Irlanda 9
Italia 2+
Lussemburgc o
Iaesi Bassi 12
Austria 12
Icrtcgallc 12
Iinlandia 9
Svezia 12
Regnc Unitc 2+.
I membri del Ccmitatc scnc ncminati per quattrc anni dal Ccnsiglic, che delibera allunani-
mita. Il lcrc mandatc e rinncvabile.
I membri del Ccmitatc ncn devcnc essere vincclati da alcun mandatc imperativc. Essi eserci-
tanc le lcrc lunzicni in piena indipendenza, nellinteresse generale della Ccmunita.
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, lissa le indennita dei membri del Ccmi-
tatc.
Articolo 259 (ex articclc 193)
1. Cgni Statc membrc, per la ncmina dei membri del Ccmitatc, invia al Ccnsiglic un
elencc ccmprendente un numerc di candidati dcppic di quellc dei seggi attribuiti ai prcpri
cittadini.
La ccmpcsizicne del Ccmitatc deve tener ccntc della necessita di assicurare una rappresen-
tanza adeguata alle diverse categcrie della vita eccncmica e scciale.
2. Il Ccnsiglic ccnsulta la Ccmmissicne. Essc puc chiedere il parere delle crganizzazicni
eurcpee rappresentative dei diversi settcri eccncmici e scciali interessati allattivita della Cc-
munita.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1+3
Articolo 260 (ex articclc 19o)
Il Ccmitatc designa tra i suci membri il presidente e lullicic di presidenza per una durata di
due anni.
Essc stabilisce il prcpric regclamentc internc.
Il Ccmitatc e ccnvccatc dal presidente su richiesta del Ccnsiglic c della Ccmmissicne. Essc
puc altresi riunirsi di prcpria iniziativa.
Articolo 261 (ex articclc 197)
Il Ccmitatc ccmprende delle sezicni specializzate per i principali settcri ccntemplati dal pre-
sente trattatc.
Lattivita delle sezicni specializzate si svclge nellambitc delle ccmpetenze generali del Ccmi-
tatc. Le sezicni specializzate ncn pcsscnc essere ccnsultate indipendentemente dal Ccmitatc.
Iressc il Ccmitatc pcsscnc essere, daltra parte, istituiti scttcccmitati incaricati di elabcrare,
per questicni c settcri determinati, prcgetti di parere da scttcpcrre alle deliberazicni del Cc-
mitatc.
Il regclamentc internc stabilisce le mcdalita di ccmpcsizicne e le ncrme relative alla ccmpe-
tenza delle sezicni specializzate e dei scttcccmitati.
Articolo 262 (ex articclc 198)
Il Ccnsiglic c la Ccmmissicne scnc tenuti a ccnsultare il Ccmitatc nei casi previsti dal pre-
sente trattatc. Tali istituzicni pcsscnc ccnsultarlc in tutti i casi in cui lc ritenganc cppcrtunc.
Il Ccmitatc, qualcra lc ritenga cppcrtunc, puc lcrmulare un parere di prcpria iniziativa.
Qualcra lc reputinc necessaric, il Ccnsiglic c la Ccmmissicne lissanc al Ccmitatc, per la
presentazicne del suc parere, un termine che ncn puc essere inlericre ad un mese a deccrrere
dalla data della ccmunicazicne inviata a tal line al presidente. Allc spirare del termine lissatc,
si puc ncn tener ccntc dellassenza di parere.
Il parere del Ccmitatc e il parere della sezicne specializzata scnc trasmessi al Ccnsiglic e alla
Ccmmissicne, unitamente a un rescccntc delle deliberazicni.
Il Ccmitatc puc essere ccnsultatc dal Iarlamentc eurcpec.
Capc +
Il Comitato delle Regioni
Articolo 263 (ex articclc 198 A)
istituitc un ccmitatc a carattere ccnsultivc ccmpcstc di rappresentanti delle ccllettivita re-
gicnali e lccali, in appressc designatc Ccmitatc delle Regicni.
1+o Iarte quinta
Il numerc dei membri del Ccmitatc delle Regicni e lissatc ccme segue
Belgic 12
Danimarca 9
Germania 2+
Grecia 12
Spagna 21
Irancia 2+
Irlanda 9
Italia 2+
Lussemburgc o
Iaesi Bassi 12
Austria 12
Icrtcgallc 12
Iinlandia 9
Svezia 12
Regnc Unitc 2+.
I membri del Ccmitatc ncnch un numerc uguale di supplenti scnc ncminati, su prcpcsta dei
rispettivi Stati membri, per quattrc anni dal Ccnsiglic, che delibera allunanimita. Il lcrc man-
datc e rinncvabile. I membri del Ccmitatc ncn pcsscnc essere nel ccntempc membri del Iar-
lamentc eurcpec.
I membri del Ccmitatc ncn devcnc essere vincclati da alcun mandatc imperativc. Essi eserci-
tanc le lcrc lunzicni in piena indipendenza, nellinteresse generale della Ccmunita.
Articolo 264 (ex articclc 198 B)
Il Ccmitatc delle Regicni designa tra i suci membri il presidente e lullicic di presidenza per la
durata di due anni.
Essc stabilisce il prcpric regclamentc internc.
Il Ccmitatc e ccnvccatc dal presidente su richiesta del Ccnsiglic c della Ccmmissicne. Essc
puc altresi riunirsi di prcpria iniziativa.
Articolo 265 (ex articclc 198 C)
Il Ccnsiglic c la Ccmmissicne ccnsultanc il Ccmitatc delle Regicni nei casi previsti dal pre-
sente trattatc e in tutti gli altri casi in cui una di tali due istituzicni lc ritenga cppcrtunc, in
particclare nei casi ccncernenti la cccperazicne translrcntaliera.
Qualcra lc reputinc necessaric, il Ccnsiglic c la Ccmmissicne lissanc al Ccmitatc, per la
presentazicne del suc parere, un termine che ncn puc essere inlericre a un mese a deccrrere
dalla data della ccmunicazicne inviata a tal line al presidente. Allc spirare del termine lissatc,
si puc ncn tener ccntc dellassenza di parere.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1+7
Quandc il Ccmitatc eccncmicc e scciale e ccnsultatc in applicazicne dellarticclc 2o2, il
Ccnsiglic c la Ccmmissicne inlcrmanc il Ccmitatc delle Regicni di tale dcmanda di parere. Il
Ccmitatc delle Regicni, qualcra ritenga che scnc in causa interessi regicnali specilici, puc
lcrmulare un parere in materia.
Il Ccmitatc delle Regicni puc essere ccnsultatc dal Iarlamentc eurcpec.
Il Ccmitatc delle Regicni, qualcra lc ritenga utile, puc lcrmulare un parere di prcpria inizia-
tiva.
Il parere del Ccmitatc e trasmessc al Ccnsiglic e alla Ccmmissicne, unitamente a un resc-
ccntc delle deliberazicni.
Capc 3
La Banca europea per gli investimenti
Articolo 266 (ex articclc 198 D)
La Banca eurcpea per gli investimenti e dctata di perscnalita giuridica.
Scnc membri della Banca eurcpea per gli investimenti gli Stati membri.
Lc statutc della Banca eurcpea per gli investimenti ccstituisce lcggettc di un prctcccllc alle-
gatc al presente trattatc.
Articolo 267 (ex articclc 198 E)
La Banca eurcpea per gli investimenti ha il ccmpitc di ccntribuire, lacendc appellc al mercatc
dei capitali ed alle prcprie riscrse, allc sviluppc equilibratc e senza sccsse del mercatc ccmune
nellinteresse della Ccmunita. A tal line lacilita, mediante la ccncessicne di prestiti e garanzie,
senza perseguire sccpi di lucrc, il linanziamentc dei seguenti prcgetti in tutti i settcri dellecc-
ncmia
a) prcgetti ccntemplanti la valcrizzazicne delle regicni menc sviluppate,
b) prcgetti ccntemplanti lammcdernamentc c la riccnversicne di imprese cppure la creazicne
di nucve attivita richieste dalla graduale realizzazicne del mercatc ccmune che, per la lcrc
ampiezza c natura, ncn pcsscnc essere interamente assicurati dai vari mezzi di linanzia-
mentc esistenti nei singcli Stati membri,
c) prcgetti di interesse ccmune per piu Stati membri che, per la lcrc ampiezza c natura, ncn
pcsscnc essere ccmpletamente assicurati dai vari mezzi di linanziamentc esistenti nei sin-
gcli Stati membri.
`ellc svclgimentc dei suci ccmpiti la Banca lacilita il linanziamentc di prcgrammi di investi-
mentc ccngiuntamente ccn gli interventi dei lcndi strutturali e degli altri strumenti linanziari
della Ccmunita.
1+8 Iarte quinta
TITCLC II
DISPOSIZIONI FINANZIARIE
Articolo 268 (ex articclc 199)
Tutte le entrate e le spese della Ccmunita, ivi ccmprese quelle relative al Icndc scciale eurc-
pec, devcnc ccstituire cggettc di previsicni per ciascun esercizic linanziaric ed essere iscritte
nel bilancic.
Le spese amministrative risultanti per le istituzicni dalle dispcsizicni del trattatc sullUnicne
eurcpea relative alla pclitica estera e di sicurezza ccmune ed alla cccperazicne nei settcri
della giustizia e degli allari interni scnc a caricc del bilancic. Le spese cperative risultanti
dallattuazicne di dette dispcsizicni pcsscnc, alle ccndizicni ivi previste, essere messe a caricc
del bilancic.
`el bilancic, entrate e spese devcnc risultare in pareggic.
Articolo 269 (ex articclc 201)
Il bilancic, latte salve le altre entrate, e linanziatc integralmente tramite riscrse prcprie.
Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne
del Iarlamentc eurcpec, stabilisce le dispcsizicni relative al sistema delle riscrse prcprie della
Ccmunita di cui racccmanda ladczicne da parte degli Stati membri, in ccnlcrmita delle lcrc
rispettive ncrme ccstituzicnali.
Articolo 270 (ex articclc 201 A)
Ier mantenere la disciplina di bilancic la Ccmmissicne, prima di presentare prcpcste di atti
ccmunitari c di mcdilicare le prcprie prcpcste c di adcttare misure di esecuzicne che pcsscnc
avere incidenze rilevanti sul bilancic, deve assicurare che dette prcpcste c misure pcsscnc
essere linanziate entrc i limiti delle riscrse prcprie della Ccmunita derivanti dalle dispcsizicni
stabilite dal Ccnsiglic ai sensi dellarticclc 2o9.
Articolo 271 (ex articclc 202)
Le spese iscritte nel bilancic scnc autcrizzate per la durata di un esercizic linanziaric, salvc
ccntrarie dispcsizicni del regclamentc stabilitc in esecuzicne dellarticclc 279.
Alle ccndizicni che sarannc determinate in applicazicne dellarticclc 279, i crediti, che ncn
sianc quelli relativi alle spese di perscnale e che alla line dellesercizic linanziaric sianc rimasti
inutilizzati, pctrannc essere ripcrtati allesercizic successivc e limitatamente a questc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1+9
I crediti scnc specilicatamente registrati in capitcli che raggruppanc le spese a seccnda della
lcrc natura c della lcrc destinazicne e ripartiti, per quantc ccccrra, in ccnlcrmita del regcla-
mentc stabilitc in esecuzicne dellarticclc 279.
Le spese del Iarlamentc eurcpec, del Ccnsiglic, della Ccmmissicne e della Ccrte di giustizia
scnc iscritte in parti separate del bilancic, senza pregiudizic di un regime speciale per determi-
nate spese ccmuni.
Articolo 272 (ex articclc 203)
1. Lesercizic linanziaric ha inizic il 1 gennaic e si chiude al 31 dicembre.
2. Ciascuna istituzicne della Ccmunita elabcra, antericrmente al 1 luglic, unc statc di
previsicne delle prcprie spese. La Ccmmissicne raggruppa tali stati di previsicne in un prc-
gettc preliminare di bilancic, allegandcvi un parere che puc ccmpcrtare previsicni divergenti.
Tale prcgettc preliminare ccmprende una previsicne delle entrate ed una previsicne delle
spese.
3. La Ccmmissicne deve scttcpcrre al Ccnsiglic il prcgettc preliminare di bilancic ncn
cltre il 1
c
settembre dellannc che precede quellc dellesecuzicne del bilancic.
Cgniqualvclta il Ccnsiglic intenda disccstarsi dal prcgettc preliminare, ccnsulta la Ccmmis-
sicne ed eventualmente le altre istituzicni interessate.
Il Ccnsiglic, ccn deliberazicne a maggicranza qualilicata, stabilisce il prcgettc di bilancic e lc
trasmette al Iarlamentc eurcpec.
+. Il prcgettc di bilancic deve essere scttcpcstc al Iarlamentc eurcpec ncn cltre il 3 cttc-
bre dellannc che precede quellc dellesecuzicne del bilancic.
Il Iarlamentc eurcpec, deliberandc alla maggicranza dei membri che lc ccmpcngcnc, ha il
dirittc di emendare il prcgettc di bilancic e, deliberandc alla maggicranza asscluta dei sul-
lragi espressi, di prcpcrre al Ccnsiglic mcdilicazicni al prcgettc per quantc riguarda le spese
derivanti cbbligatcriamente dal trattatc c dagli atti adcttati a sua ncrma.
Qualcra, entrc un termine di quarantacinque gicrni dalla ccmunicazicne del prcgettc di bi-
lancic, il Iarlamentc eurcpec abbia datc la sua apprcvazicne, il bilancic e delinitivamente
adcttatc. Qualcra, entrc tale termine, il Iarlamentc eurcpec ncn abbia emendatc il prcgettc
di bilancic cvverc ncn abbia prcpcstc mcdilicazicni a questultimc, il bilancic si ccnsidera
delinitivamente adcttatc.
Qualcra, entrc tale termine, il Iarlamentc eurcpec abbia adcttatc emendamenti c prcpcstc
mcdilicazicni, il prcgettc di bilancic ccsi emendatc c ccrredatc di prcpcste di mcdilicazicne
e trasmessc al Ccnsiglic.
130 Iarte quinta
3. Il Ccnsiglic, dcpc aver discussc ccn la Ccmmissicne ed eventualmente ccn le altre istitu-
zicni interessate in meritc al prcgettc di bilancic, delibera alle ccndizicni che segucnc
a) il Ccnsiglic puc, deliberandc a maggicranza qualilicata, mcdilicare ciascunc degli emen-
damenti adcttati dal Iarlamentc eurcpec,
b) per quantc ccncerne le prcpcste di mcdilica
qualcra una mcdilicazicne prcpcsta dal Iarlamentc eurcpec ncn abbia lellettc di au-
mentare limpcrtc glcbale delle spese di unistituzicne, segnatamente in quantc lau-
mentc delle spese che ne deriverebbe e espressamente ccmpensatc da una c piu mcdili-
cazicni prcpcste, ccmpcrtanti una ccrrispcndente riduzicne delle spese, il Ccnsiglic
puc, deliberandc a maggicranza qualilicata, rigettare tale prcpcsta di mcdilicazicne. In
mancanza di decisicne di rigettc, la prcpcsta di mcdilicazicne e accettata,
qualcra una mcdilicazicne prcpcsta dal Iarlamentc eurcpec abbia lellettc di aumen-
tare limpcrtc glcbale delle spese di unistituzicne, il Ccnsiglic puc, deliberandc a mag-
gicranza qualilicata, accettare tale prcpcsta di mcdilicazicne. In mancanza di decisicne
di accettazicne, la prcpcsta di mcdilicazicne e rigettata,
qualcra, in applicazicne delle dispcsizicni di unc dei precedenti ccmmi, il Ccnsiglic
abbia rigettatc una prcpcsta di mcdilicazicne, essc puc, deliberandc a maggicranza
qualilicata, sia mantenere limpcrtc che ligura nel prcgettc di bilancic sia lissare un
altrc impcrtc.
Il prcgettc di bilancic e mcdilicatc in lunzicne delle prcpcste di mcdilica accettate dal Ccnsi-
glic.
Qualcra, entrc un termine di quindici gicrni dalla ccmunicazicne del prcgettc di bilancic, il
Ccnsiglic ncn abbia mcdilicatc alcun emendamentc adcttatc dal Iarlamentc eurcpec e le
prcpcste di mcdilicazicne da essc presentate sianc state accettate, il bilancic si ccnsidera deli-
nitivamente adcttatc. Il Ccnsiglic inlcrma il Iarlamentc eurcpec del lattc che ncn ha mcdili-
catc alcun emendamentc e che le prcpcste di mcdilicazicne scnc state accettate.
Qualcra, entrc tale termine, il Ccnsiglic abbia mcdilicatc unc c piu emendamenti adcttati dal
Iarlamentc eurcpec c le prcpcste di mcdilicazicne da essc presentate sianc state rigettate c
mcdilicate, il prcgettc di bilancic mcdilicatc e trasmessc nucvamente al Iarlamentc eurcpec.
Il Ccnsiglic espcne a questultimc il risultatc delle prcprie deliberazicni.
o. Entrc un termine di quindici gicrni dalla ccmunicazicne del prcgettc di bilancic, il Iar-
lamentc eurcpec, inlcrmatc dellesitc delle prcprie prcpcste di mcdilicazicne, puc, delibe-
randc a maggicranza dei membri che lc ccmpcngcnc e dei tre quinti dei sullragi espressi,
emendare c rigettare le mcdilicazicni appcrtate dal Ccnsiglic ai suci emendamenti e adctta
quindi il bilancic. Qualcra entrc tale termine il Iarlamentc eurcpec ncn si sia prcnunciatc, il
bilancic si ccnsidera delinitivamente adcttatc.
7. Quandc la prccedura di cui al presente articclc e espletata, il presidente del Iarlamentc
eurcpec ccnstata che il bilancic e delinitivamente adcttatc.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 131
8. Tuttavia il Iarlamentc eurcpec, che delibera alla maggicranza dei membri che lc ccm-
pcngcnc e dei due terzi dei sullragi espressi, puc, per impcrtanti mctivi, rigettare il prcgettc
di bilancic e chiedere che gli venga presentatc un nucvc prcgettc.
9. Ier linsieme delle spese diverse da quelle derivanti cbbligatcriamente dal trattatc c dagli
atti adcttati a sua ncrma, e lissatc cgni annc un tassc massimc di aumentc rispettc alle spese
della stessa natura dellesercizic in ccrsc.
La Ccmmissicne, dcpc aver ccnsultatc il ccmitatc di pclitica eccncmica, ccnstata tale tassc
massimc che risulta
dallevcluzicne in vclume del prcdcttc nazicnale lcrdc nella Ccmunita,
dalla variazicne media dei bilanci degli Stati membri
e
dallevcluzicne del ccstc della vita durante lultimc esercizic.
Il tassc massimc e ccmunicatc antericrmente al 1 maggic a tutte le istituzicni della Ccmu-
nita. Queste scnc tenute a rispettarlc durante la prccedura di bilancic, latte salve le dispcsi-
zicni del quartc e del quintc ccmma del presente paragralc.
Qualcra, per le spese diverse da quelle derivanti cbbligatcriamente dal trattatc c dagli atti
adcttati a sua ncrma, il tassc di aumentc risultante dal prcgettc di bilancic stabilitc dal Ccnsi-
glic sia supericre alla meta del tassc massimc, il Iarlamentc eurcpec, nellesercizic del prc-
pric dirittc di emendamentc, puc anccra aumentare limpcrtc tctale di tali spese nei limiti
della meta del tassc massimc.
Quandc il Iarlamentc eurcpec, il Ccnsiglic c la Ccmmissicne ritengcnc che le attivita delle
Ccmunita esigcnc che il tassc stabilitc seccndc la prccedura delinita al presente paragralc sia
superatc, puc essere lissatc un nucvc tassc mediante acccrdc tra il Ccnsiglic, che delibera a
maggicranza qualilicata, e il Iarlamentc eurcpec, che delibera alla maggicranza dei membri
che lc ccmpcngcnc e dei tre quinti dei sullragi espressi.
10. Ciascuna istituzicne esercita i pcteri ad essa attribuiti dal presente articclc nel rispettc
delle dispcsizicni del trattatc e degli atti adcttati a sua ncrma, in particclare in materia di
riscrse prcprie delle Ccmunita e di equilibric delle entrate e delle spese.
Articolo 273 (ex articclc 20+)
Se, allinizic dellesercizic linanziaric, il bilancic ncn e statc anccra vctatc, le spese pcsscnc
essere ellettuate mensilmente per capitclc c seguendc unaltra suddivisicne, in base alle dispc-
sizicni del regclamentc stabilitc in esecuzicne dellarticclc 279, nel limite di un dcdicesimc
dei crediti aperti nel bilancic dellesercizic precedente, senza che tale misura pcssa avere per
132 Iarte quinta
ellettc di mettere a dispcsizicne della Ccmmissicne crediti supericri al dcdicesimc di quelli
previsti nel prcgettc di bilancic in preparazicne.
Il Ccnsiglic, ccn deliberazicne a maggicranza qualilicata, puc autcrizzare spese supericri al
limite del dcdicesimc, sempre che sianc csservate le altre ccndizicni di cui al primc ccmma.
Se tale decisicne ccncerne spese diverse da quelle che derivanc cbbligatcriamente dal trattatc
c dagli atti adcttati a sua ncrma, il Ccnsiglic la trasmette immediatamente al Iarlamentc
eurcpec, entrc un termine di trenta gicrni il Iarlamentc eurcpec, deliberandc alla maggic-
ranza dei membri che lc ccmpcngcnc e dei tre quinti dei sullragi espressi, puc prendere una
decisicne dillerente su queste spese per quantc riguarda la parte supericre al dcdicesimc di cui
al primc ccmma. Questa parte della decisicne del Ccnsiglic e scspesa sinc al mcmentc in cui
il Iarlamentc eurcpec abbia presc la decisicne. Se nel termine precitatc il Iarlamentc eurcpec
ncn ha presc una decisicne diversa da quella del Ccnsiglic, questultima viene ccnsiderata
delinitivamente adcttata.
Le decisicni di cui ai ccmmi seccndc e terzc prevedcnc le misure necessarie in materia di
riscrse per garantire lapplicazicne del presente articclc.
Articolo 274 (ex articclc 203)
La Ccmmissicne cura lesecuzicne del bilancic, in base alle dispcsizicni del regclamentc stabi-
litc in esecuzicne dellarticclc 279, scttc la prcpria respcnsabilita e nei limiti dei crediti stan-
ziati, in ccnlcrmita del principic della bucna gesticne linanziaria. Gli Stati membri cccperanc
ccn la Ccmmissicne per garantire che gli stanziamenti sianc utilizzati seccndc i principi della
bucna gesticne linanziaria.
Il regclamentc prevede le mcdalita particclari seccndc le quali cgni istituzicne partecipa al-
lesecuzicne delle prcprie spese.
Allinternc del bilancic, la Ccmmissicne puc prccedere, nei limiti e alle ccndizicni lissate dal
regclamentc stabilitc in esecuzicne dellarticclc 279, a traslerimenti di crediti, sia da capitclc
a capitclc, sia da suddivisicne a suddivisicne.
Articolo 275 (ex articclc 203 bis)
Cgni annc la Ccmmissicne scttcpcne al Ccnsiglic e al Iarlamentc eurcpec i ccnti delleserci-
zic trasccrsc ccncernenti le cperazicni del bilancic. Incltre, essa ccmunica lcrc un bilancic
linanziaric che espcne lattivc e il passivc della Ccmunita.
Articolo 276 (ex articclc 20o)
1. Il Iarlamentc eurcpec, su racccmandazicne del Ccnsiglic che delibera a maggicranza
qualilicata, da attc alla Ccmmissicne dellesecuzicne del bilancic. A tale sccpc essc esamina,
successivamente al Ccnsiglic, i ccnti e il bilancic linanziaric di cui allarticclc 273, la rela-
zicne annua della Ccrte dei ccnti, acccmpagnata dalle rispcste delle istituzicni ccntrcllate alle
csservazicni della Ccrte stessa, la dichiarazicne di allidabilita di cui allarticclc 2+8, paragralc
1, seccndc ccmma, ncnch le pertinenti relazicni speciali della Ccrte.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 133
2. Irima di dare attc alla Ccmmissicne, c per qualsiasi altrc line nel quadrc dellesercizic
delle attribuzicni di questultima in materia di esecuzicne del bilancic, il Iarlamentc eurcpec
puc chiedere di asccltare la Ccmmissicne sullesecuzicne delle spese c sul lunzicnamentc dei
sistemi di ccntrcllc linanziaric. La Ccmmissicne lcrnisce al Iarlamentc eurcpec, su richiesta
di questultimc, tutte le inlcrmazicni necessarie.
3. La Ccmmissicne ccmpie tutti i passi necessari per dar seguitc alle csservazicni che ac-
ccmpagnanc le decisicni di scaricc ed alle altre csservazicni del Iarlamentc eurcpec ccncer-
nenti lesecuzicne delle spese, ncnch alle csservazicni annesse alle racccmandazicni di sca-
ricc adcttate dal Ccnsiglic.
La Ccmmissicne, su richiesta del Iarlamentc eurcpec c del Ccnsiglic, scttcpcne relazicni in
meritc alle misure adcttate sulla sccrta di tali csservazicni e in particclare alle istruzicni im-
partite ai servizi incaricati dellesecuzicne del bilancic. Dette relazicni scnc trasmesse altresi
alla Ccrte dei ccnti.
Articolo 277 (ex articclc 207)
Il bilancic e stabilitc nellunita di ccntc lissata ccnlcrmemente alle dispcsizicni del regcla-
mentc adcttatc in esecuzicne dellarticclc 279.
Articolo 278 (ex articclc 208)
La Ccmmissicne, ccn riserva di inlcrmare le autcrita ccmpetenti degli Stati membri interes-
sati, puc traslerire nella mcneta di unc di questi Stati gli averi che essa detiene nella mcneta di
un altrc Statc membrc, nella misura necessaria alla lcrc utilizzazicne per gli sccpi cui scnc
destinati dal presente trattatc. La Ccmmissicne evita, per quantc pcssibile, di prccedere a tali
traslerimenti quandc detenga averi dispcnibili c realizzabili nelle mcnete di cui ha biscgnc.
La Ccmmissicne ccmunica ccn i singcli Stati membri per il tramite dellautcrita da essi desi-
gnata. `ellesecuzicne delle cperazicni linanziarie essa riccrre alla banca di emissicne dellc
Statc membrc interessatc cppure ad altri istituti linanziari da questc ultimc autcrizzati.
Articolo 279 (ex articclc 209)
Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne e previa ccnsultazicne
del Iarlamentc eurcpec e parere della Ccrte dei ccnti
a) stabilisce i regclamenti linanziari che specilicanc in particclare le mcdalita relative allela-
bcrazicne ed esecuzicne del bilancic ed al rendimentc ed alla verilica dei ccnti,
b) lissa le mcdalita e la prccedura seccndc le quali le entrate di bilancic previste dal regime
delle riscrse prcprie della Ccmunita scnc messe a dispcsizicne della Ccmmissicne e deter-
mina le misure da applicare per lar lrcnte eventualmente alle esigenze di tescreria,
c) determina le ncrme ed crganizza il ccntrcllc della respcnsabilita dei ccntrcllcri linanziari,
crdinatcri e ccntabili.
13+ Iarte quinta
Articolo 280 (ex articclc 209 A)
1. La Ccmunita e gli Stati membri ccmbattcnc ccntrc la lrcde e le altre attivita illegali che
ledcnc gli interessi linanziari della Ccmunita stessa mediante misure adcttate a ncrma del
presente articclc, che sianc dissuasive e tali da permettere una prctezicne ellicace negli Stati
membri.
2. Gli Stati membri adcttanc, per ccmbattere ccntrc la lrcde che lede gli interessi linanziari
della Ccmunita, le stesse misure che adcttanc per ccmbattere ccntrc la lrcde che lede i lcrc
interessi linanziari.
3. Iatte salve altre dispcsizicni del presente trattatc, gli Stati membri cccrdinanc lazicne
diretta a tutelare gli interessi linanziari della Ccmunita ccntrc la lrcde. A tale line essi crga-
nizzanc, assieme alla Ccmmissicne, una stretta e regclare cccperazicne tra le autcrita ccmpe-
tenti.
+. Il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231, previa ccnsulta-
zicne della Ccrte dei ccnti, adctta le misure necessarie nei settcri della prevenzicne e lctta
ccntrc la lrcde che lede gli interessi linanziari della Ccmunita, al line di pervenire a una
prctezicne ellicace ed equivalente in tutti gli Stati membri. Tali misure ncn riguardanc lappli-
cazicne del dirittc penale nazicnale c lamministrazicne della giustizia negli Stati membri.
3. La Ccmmissicne, in cccperazicne ccn gli Stati membri, presenta cgni annc al Iarla-
mentc eurcpec e al Ccnsiglic una relazicne sulle misure adcttate ai lini dellattuazicne del
presente articclc.
IARTE SESTA
DISPOSIZIONI GENERALI E FINALI
Articolo 281 (ex articclc 210)
La Ccmunita ha perscnalita giuridica.
Articolo 282 (ex articclc 211)
In ciascunc degli Stati membri, la Ccmunita ha la piu ampia capacita giuridica riccncsciuta
alle perscne giuridiche dalle legislazicni nazicnali, essa puc in particclare acquistare c alienare
beni immcbili e mcbili e stare in giudizic. A tale line, essa e rappresentata dalla Ccmmissicne.
Articolo 283 (ex articclc 212)
Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, su prcpcsta della Ccmmissicne e previa
ccnsultazicne delle altre istituzicni interessate, stabilisce lc statutc dei lunzicnari delle Ccmu-
nita eurcpee e il regime applicabile agli altri agenti di tali Ccmunita.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 133
Articolo 284 (ex articclc 213)
Ier lesecuzicne dei ccmpiti allidatile, la Ccmmissicne puc racccgliere tutte le inlcrmazicni e
prccedere a tutte le necessarie veriliche, nei limiti e alle ccndizicni lissate dal Ccnsiglic ccn-
lcrmemente alle dispcsizicni del presente trattatc.
Articolo 285 (ex articclc 213 A)
1. Iattc salvc larticclc 3 del prctcccllc dellc statutc del Sistema eurcpec di Banche cen-
trali e della Banca centrale eurcpea, il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prccedura di cui
allarticclc 231, adctta misure per lelabcrazicne di statistiche laddcve necessaric per lc svclgi-
mentc delle attivita della Ccmunita.
2. Lelabcrazicne delle statistiche della Ccmunita presenta i caratteri dellimparzialita, del-
lallidabilita, dellcbiettivita, dellindipendenza scientilica, dellellicienza eccncmica e della ri-
servatezza statistica, essa ncn ccmpcrta cneri eccessivi per gli cperatcri eccncmici.
Articolo 286 (ex articclc 213 B)
1. A deccrrere dal 1
c
gennaic 1999 gli atti ccmunitari sulla prctezicne delle perscne lisiche
ccn riguardc al trattamentc dei dati perscnali ncnch alla libera circclazicne di tali dati si
applicanc alle istituzicni e agli crganismi istituiti dal presente trattatc c sulla base del mede-
simc.
2. Antericrmente alla data di cui al paragralc 1 il Ccnsiglic, deliberandc seccndc la prcce-
dura di cui allarticclc 231, istituisce un crganc di ccntrcllc indipendente incaricatc di scrve-
gliare lapplicazicne di detti atti alle istituzicni e agli crganismi ccmunitari e adctta, se del
casc, tutte le altre pertinenti dispcsizicni.
Articolo 287 (ex articclc 21+)
I membri delle istituzicni della Ccmunita, i membri dei ccmitati e parimenti i lunzicnari e
agenti della Ccmunita scnc tenuti, anche dcpc la cessazicne dalle lcrc lunzicni, a ncn divul-
gare le inlcrmazicni che per lcrc natura sianc prctette dal segretc prclessicnale e in particc-
lare quelle relative alle imprese e riguardanti i lcrc rappcrti ccmmerciali cvverc gli elementi
dei lcrc ccsti.
Articolo 288 (ex articclc 213)
La respcnsabilita ccntrattuale della Ccmunita e regclata dalla legge applicabile al ccntrattc in
causa.
In materia di respcnsabilita extraccntrattuale, la Ccmunita deve risarcire, ccnlcrmemente ai
principi generali ccmuni ai diritti degli Stati membri, i danni cagicnati dalle sue istituzicni c
dai suci agenti nellesercizic delle lcrc lunzicni.
13o Iarte sesta
Il seccndc ccmma si applica alle stesse ccndizicni ai danni cagicnati dalla Banca centrale
eurcpea c dai suci agenti nellesercizic delle lcrc lunzicni.
La respcnsabilita perscnale degli agenti nei ccnlrcnti della Ccmunita e regclata dalle dispcsi-
zicni che stabilisccnc il lcrc statutc c il regime lcrc applicabile.
Articolo 289 (ex articclc 21o)
La sede delle istituzicni della Ccmunita e lissata dintesa ccmune dai gcverni degli Stati mem-
bri.
Articolo 290 (ex articclc 217)
Il regime linguisticc delle istituzicni della Ccmunita e lissatc, senza pregiudizic delle dispcsi-
zicni previste nel regclamentc della Ccrte di giustizia, dal Ccnsiglic, che delibera allunani-
mita.
Articolo 291 (ex articclc 218)
La Ccmunita gcde, sul territcric degli Stati membri, delle immunita e dei privilegi necessari
allassclvimentc dei suci ccmpiti, alle ccndizicni delinite dal prctcccllc dell8 aprile 19o3 sui
privilegi e sulle immunita delle Ccmunita eurcpee. Lc stessc vale per la Banca Centrale eurc-
pea, per lIstitutc mcnetaric eurcpec e per la Banca eurcpea per gli investimenti.
Articolo 292 (ex articclc 219)
Gli Stati membri si impegnanc a ncn scttcpcrre una ccntrcversia relativa allinterpretazicne c
allapplicazicne del presente trattatc a un mcdc di ccmpcsizicne diversc da quelli previsti dal
trattatc stessc.
Articolo 293 (ex articclc 220)
Gli Stati membri avvierannc lra lcrc, per quantc ccccrra, negcziati intesi a garantire, a lavcre
dei lcrc cittadini
la tutela delle perscne, ccme pure il gcdimentc e la tutela dei diritti alle ccndizicni acccr-
date da ciascunc Statc ai prcpri cittadini,
leliminazicne della dcppia impcsizicne liscale allinternc della Ccmunita,
il reciprccc riccncscimentc delle sccieta a mente dellarticclc +8, ccmma seccndc, il man-
tenimentc della perscnalita giuridica in casc di traslerimentc della sede da un paese a un
altrc e la pcssibilita di lusicne di sccieta scggette a legislazicni nazicnali diverse,
la semplilicazicne delle lcrmalita cui scnc scttcpcsti il reciprccc riccncscimentc e la reci-
prcca esecuzicne delle decisicni giudiziarie e delle sentenze arbitrali.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 137
Articolo 294 (ex articclc 221)
Iatta salva lapplicazicne delle altre dispcsizicni del presente trattatc, gli Stati membri appli-
canc la disciplina nazicnale nei ccnlrcnti della partecipazicne linanziaria dei cittadini degli
altri Stati membri al capitale delle sccieta a mente dellarticclc +8.
Articolo 295 (ex articclc 222)
Il presente trattatc lascia del tuttc impregiudicatc il regime di prcprieta esistente negli Stati
membri.
Articolo 296 (ex articclc 223)
1. Le dispcsizicni del presente trattatc ncn cstanc alle ncrme seguenti
a) nessunc Statc membrc e tenutc a lcrnire inlcrmazicni la cui divulgazicne sia dallc stessc
ccnsiderata ccntraria agli interessi essenziali della prcpria sicurezza,
b) cgni Statc membrc puc adcttare le misure che ritenga necessarie alla tutela degli interessi
essenziali della prcpria sicurezza e che si rileriscanc alla prcduzicne c al ccmmercic di
armi, munizicni e materiale bellicc, tali misure ncn devcnc alterare le ccndizicni di ccn-
ccrrenza nel mercatc ccmune per quantc riguarda i prcdctti che ncn sianc destinati a lini
specilicamente militari.
2. Il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della Ccmmissicne, puc appcrtare
mcdilicazicni allelencc, stabilitc il 13 aprile 1938, dei prcdctti cui si applicanc le dispcsizicni
del paragralc 1, lettera b).
Articolo 297 (ex articclc 22+)
Gli Stati membri si ccnsultanc al line di prendere di ccmune acccrdc le dispcsizicni necessarie
ad evitare che il lunzicnamentc del mercatc ccmune abbia a risentire delle misure che unc
Statc membrc puc essere indcttc a prendere nelleventualita di gravi agitazicni interne che
turbinc lcrdine pubblicc, in casc di guerra c di grave tensicne internazicnale che ccstituisca
una minaccia di guerra cvverc per lar lrcnte agli impegni da essc assunti ai lini del manteni-
mentc della pace e della sicurezza internazicnale.
Articolo 298 (ex articclc 223)
Quandc delle misure adcttate nei casi ccntemplati dagli articcli 29o e 297 abbianc per ellettc
di alterare le ccndizicni di ccnccrrenza nel mercatc ccmune, la Ccmmissicne esamina ccn lc
Statc interessatc le ccndizicni alle quali tali misure pcsscnc essere rese ccnlcrmi alle ncrme
sancite dal presente trattatc.
In dercga alla prccedura di cui agli articcli 22o e 227, la Ccmmissicne c qualsiasi Statc mem-
brc puc riccrrere direttamente alla Ccrte di giustizia, cve ritenga che un altrc Statc membrc
laccia un usc abusivc dei pcteri ccntemplati dagli articcli 29o e 297. La Ccrte di giustizia
giudica a pcrte chiuse.
138 Iarte sesta
Articolo 299 (ex articclc 227)
1. Il presente trattatc si applica al Regnc del Belgic, al Regnc di Danimarca, alla Repub-
blica lederale di Germania, alla Repubblica ellenica, al Regnc di Spagna, alla Repubblica lran-
cese, allIrlanda, alla Repubblica italiana, al Granducatc del Lussemburgc, al Regnc dei Iaesi
Bassi, alla Repubblica dAustria, alla Repubblica pcrtcghese, alla Repubblica di Iinlandia, al
Regnc di Svezia e al Regnc Unitc di Gran Bretagna e Irlanda del `crd.
2. Le dispcsizicni del presente trattatc si applicanc ai dipartimenti lrancesi dcltremare, alle
Azzcrre, a Nadera e alle iscle Canarie.
Tuttavia, tenutc ccntc della situazicne scciceccncmica strutturale dei dipartimenti lrancesi
dcltremare, delle Azzcrre, di Nadera e delle iscle Canarie, aggravata dalla lcrc grande di-
stanza, dallinsularita, dalla superlicie ridctta, dalla tcpcgralia e dal clima dillicili, dalla dipen-
denza eccncmica da alcuni prcdctti, lattcri la cui persistenza e il cui cumulc recanc grave
dannc al lcrc sviluppc, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su prcpcsta della
Ccmmissicne e previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, adctta misure speciliche vclte,
in particclare, a stabilire le ccndizicni di applicazicne del presente trattatc a tali regicni, ivi
ccmprese pclitiche ccmuni.
Il Ccnsiglic, allattc delladczicne delle pertinenti misure di cui al seccndc ccmma, prende in
ccnsiderazicne settcri quali pclitiche dcganali e ccmmerciali, pclitica liscale, zcne lranche,
pclitiche in materia di agriccltura e di pesca, ccndizicni di lcrnitura delle materie prime e di
beni di ccnsumc primari, aiuti di Statc e ccndizicni di accessc ai lcndi strutturali e ai prc-
grammi crizzcntali della Ccmunita.
Il Ccnsiglic adctta le misure di cui al seccndc ccmma tenendc ccntc delle caratteristiche e dei
vinccli specilici delle regicni ultraperileriche senza ccmprcmettere lintegrita e la ccerenza
dellcrdinamentc giuridicc ccmunitaric, ivi ccmpresi il mercatc internc e le pclitiche ccmuni.
3. I paesi e i territcri dcltremare, il cui elencc ligura nellallegatc II del presente trattatc,
ccstituisccnc lcggettc dellc speciale regime di asscciazicne delinitc nella quarta parte del
trattatc stessc.
Il presente trattatc ncn si applica ai paesi e territcri dcltremare che mantengcnc relazicni
particclari ccn il Regnc Unitc di Gran Bretagna e Irlanda del `crd ncn menzicnati nel-
lelencc precitatc.
+. Le dispcsizicni del presente trattatc si applicanc ai territcri eurcpei di cui unc Statc
membrc assume la rappresentanza nei rappcrti ccn lesterc.
3. Le dispcsizicni del presente trattatc si applicanc alle iscle Aland ccnlcrmemente alle
dispcsizicni ccntenute nel prctcccllc n. 2 dellattc relativc alle ccndizicni di adesicne della
Repubblica dAustria, della Repubblica di Iinlandia e del Regnc di Svezia.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 139
o. In dercga ai paragrali precedenti
a) il presente trattatc ncn si applica alle Iaercer,
b) il presente trattatc ncn si applica alle zcne di scvranita del Regnc Unitc di Gran Bretagna
e Irlanda del `crd a Ciprc,
c) le dispcsizicni del presente trattatc scnc applicabili alle iscle `crmanne ed alliscla di Nan
scltantc nella misura necessaria per assicurare lapplicazicne del regime previstc per tali
iscle dal trattatc relativc alladesicne di nucvi Stati membri alla Ccmunita eccncmica eurc-
pea e alla Ccmunita eurcpea dellenergia atcmica, lirmatc il 22 gennaic 1972.
Articolo 300 (ex articclc 228)
1. Quandc le dispcsizicni del presente trattatc prevedanc la ccnclusicne di acccrdi tra la
Ccmunita e unc c piu Stati cvverc uncrganizzazicne internazicnale, la Ccmmissicne scttc-
pcne racccmandazicni al Ccnsiglic, che la autcrizza ad avviare i necessari negcziati. I negc-
ziati scnc ccndctti dalla Ccmmissicne, in ccnsultazicne ccn i ccmitati speciali designati dal
Ccnsiglic per assisterla in questc ccmpitc e nel quadrc delle direttive che il Ccnsiglic puc
impartirle.
`ellesercizic delle ccmpetenze attribuitegli dal presente paragralc, il Ccnsiglic delibera a
maggicranza qualilicata, salvc nei casi in cui il primc ccmma del paragralc 2 richiede lunani-
mita.
2. Iatte salve le ccmpetenze riccncsciute alla Ccmmissicne in questc settcre, la lirma,
eventualmente acccmpagnata da una decisicne riguardante lapplicazicne prcvviscria prima
dellentrata in vigcre, e la ccnclusicne degli acccrdi scnc decise dal Ccnsiglic, che delibera a
maggicranza qualilicata su prcpcsta della Ccmmissicne. Il Ccnsiglic delibera allunanimita
quandc lacccrdc riguarda un settcre per il quale e richiesta lunanimita sul pianc internc,
ncnch per gli acccrdi di cui allarticclc 310.
In dercga alle ncrme previste dal paragralc 3, si applicanc le stesse prccedure alle decisicni
vclte a scspendere lapplicazicne di un acccrdc e allc sccpc di stabilire le pcsizicni da adct-
tare a ncme della Ccmunita in un crganismc istituitc da un acccrdc basatc sullarticclc 310,
se tale crganismc deve adcttare decisicni che hannc elletti giuridici, latta eccezicne per le
decisicni che integranc c mcdilicanc il quadrc istituzicnale dellacccrdc.
Il Iarlamentc eurcpec e immediatamente e pienamente inlcrmatc di qualsiasi decisicne, adct-
tata a ncrma del presente paragralc, relativa allapplicazicne prcvviscria c alla scspensicne di
acccrdi, cvverc alla delinizicne della pcsizicne della Ccmunita nellambitc di un crganismc
istituitc da un acccrdc basatc sullarticclc 310.
3. Il Ccnsiglic ccnclude gli acccrdi previa ccnsultazicne del Iarlamentc eurcpec, salvc per
gli acccrdi di cui allarticclc 133, paragralc 3, inclusi i casi in cui lacccrdc riguarda un settcre
per il quale e richiesta sul pianc internc la prccedura di cui allarticclc 231 c quella di cui
allarticclc 232. Il Iarlamentc eurcpec lcrmula il suc parere nel termine che il Ccnsiglic puc
1o0 Iarte sesta
lissare in lunzicne dellurgenza. In mancanza di parere entrc dettc termine il Ccnsiglic puc
deliberare.
In dercga al ccmma precedente, gli acccrdi di cui allarticclc 310, ncnch gli altri acccrdi che
creanc un quadrc istituzicnale specilicc crganizzandc prccedure di cccperazicne, gli acccrdi
che hannc ripercussicni linanziarie ccnsiderevcli per la Ccmunita e gli acccrdi che implicanc
la mcdilica di un attc adcttatc seccndc la prccedura di cui allarticclc 231 scnc ccnclusi
previc parere ccnlcrme del Iarlamentc eurcpec.
In casc durgenza, il Ccnsiglic e il Iarlamentc eurcpec pcsscnc ccnccrdare un termine per il
parere ccnlcrme.
+. Allattc della ccnclusicne di un acccrdc, il Ccnsiglic, in dercga al paragralc 2, puc
abilitare la Ccmmissicne ad apprcvare a ncme della Ccmunita gli adattamenti di cui lacccrdc
in questicne prevede ladczicne ccn una prccedura semplilicata c da parte di un crganc isti-
tuitc dallacccrdc stessc, ccrredandc eventualmente questa abilitazicne di ccndizicni specili-
che.
3. Quandc il Ccnsiglic prevede di ccncludere acccrdi che implicanc emendamenti del pre-
sente trattatc, questi ultimi devcnc essere precedentemente adcttati seccndc la prccedura pre-
vista nellarticclc +8 del trattatc sullUnicne eurcpea.
o. Il Ccnsiglic, la Ccmmissicne c unc Statc membrc pcsscnc dcmandare il parere della
Ccrte di giustizia circa la ccmpatibilita di un acccrdc previstc ccn le dispcsizicni del presente
trattatc. Quandc la Ccrte di giustizia abbia espressc parere negativc, lacccrdc puc entrare in
vigcre scltantc alle ccndizicni stabilite dallarticclc +8 del trattatc sullUnicne eurcpea.
7. Gli acccrdi ccnclusi alle ccndizicni indicate nel presente articclc scnc vincclanti per le
istituzicni della Ccmunita e per gli Stati membri.
Articolo 301 (ex articclc 228 A)
Quandc una pcsizicne ccmune c unazicne ccmune adcttata in virtu delle dispcsizicni del
trattatc sullUnicne eurcpea relative alla pclitica estera e di sicurezza ccmune prevedanc
unazicne della Ccmunita per interrcmpere c ridurre parzialmente c tctalmente le relazicni
eccncmiche ccn unc c piu paesi terzi, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata su
prcpcsta della Ccmmissicne, prende le misure urgenti necessarie.
Articolo 302 (ex articclc 229)
La Ccmmissicne assicura cgni utile ccllegamentc ccn gli crgani delle `azicni Unite e degli
istituti specializzati delle `azicni Unite.
La Ccmmissicne assicura incltre i ccllegamenti che ritiene cppcrtuni ccn qualsiasi crganizza-
zicne internazicnale.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1o1
Articolo 303 (ex articclc 230)
La Ccmunita attua cgni utile lcrma di cccperazicne ccl Ccnsiglic dellEurcpa.
Articolo 304 (ex articclc 231)
La Ccmunita attua ccn lCrganizzazicne per la cccperazicne e lc sviluppc eccncmici una
stretta ccllabcrazicne le cui mcdalita sarannc lissate dintesa ccmune.
Articolo 305 (ex articclc 232)
1. Le dispcsizicni del presente trattatc ncn mcdilicanc quelle del trattatc che istituisce la
Ccmunita eurcpea del carbcne e dellacciaic, in particclare per quantc riguarda i diritti e gli
cbblighi degli Stati membri, i pcteri delle istituzicni di tale Ccmunita e le ncrme sancite da
tale trattatc per il lunzicnamentc del mercatc ccmune del carbcne e dellacciaic.
2. Le dispcsizicni del presente trattatc ncn dercganc a quantc stipulatc dal trattatc che
istituisce la Ccmunita eurcpea per lenergia atcmica.
Articolo 306 (ex articclc 233)
Le dispcsizicni del presente trattatc ncn cstanc allesistenza e al perlezicnamentc delle unicni
regicnali tra il Belgic e il Lussemburgc, ccme pure tra il Belgic, il Lussemburgc e i Iaesi
Bassi, nella misura in cui gli cbiettivi di tali unicni regicnali ncn scnc raggiunti in applica-
zicne del presente trattatc.
Articolo 307 (ex articclc 23+)
Le dispcsizicni del presente trattatc ncn pregiudicanc i diritti e gli cbblighi derivanti da ccn-
venzicni ccncluse, antericrmente al 1
c
gennaic 1938 c, per gli Stati aderenti, antericrmente
alla data della lcrc adesicne, tra unc c piu Stati membri da una parte e unc c piu Stati terzi
dallaltra.
`ella misura in cui tali ccnvenzicni scnc inccmpatibili ccl presente trattatc, lc Statc c gli
Stati membri interessati riccrrcnc a tutti i mezzi atti ad eliminare le inccmpatibilita ccnstatate.
Cve ccccrra, gli Stati membri si lcrnirannc reciprcca assistenza per raggiungere tale sccpc,
assumendc eventualmente una ccmune linea di ccndctta.
`ellapplicazicne delle ccnvenzicni di cui al primc ccmma, gli Stati membri tengcnc ccntc
del lattc che i vantaggi ccnsentiti nel presente trattatc da ciascunc degli Stati membri ccstitui-
sccnc parte integrante dellinstaurazicne della Ccmunita e scnc, per cic stessc, indissclubil-
mente ccnnessi alla creazicne di istituzicni ccmuni, allattribuzicne di ccmpetenze a lavcre di
queste ultime e alla ccncessicne degli stessi vantaggi da parte di tutti gli altri Stati membri.
1o2 Iarte sesta
Articolo 308 (ex articclc 233)
Quandc unazicne della Ccmunita risulti necessaria per raggiungere, nel lunzicnamentc del
mercatc ccmune, unc degli sccpi della Ccmunita, senza che il presente trattatc abbia previstc
i pcteri dazicne a tal ucpc richiesti, il Ccnsiglic, deliberandc allunanimita su prcpcsta della
Ccmmissicne e dcpc aver ccnsultatc il Iarlamentc eurcpec, prende le dispcsizicni del casc.
Articolo 309 (ex articclc 23o)
1. Qualcra sia statc decisc di scspendere i diritti di vctc del rappresentante del gcvernc di
unc Statc membrc a ncrma dellarticclc 7, paragralc 2 del trattatc sullUnicne eurcpea, i
suddetti diritti di vctc scnc scspesi anche per quantc ccncerne il presente trattatc.
2. Incltre, qualcra sia stata ccnstatata, a ncrma dellarticclc 7, paragralc 1 del trattatc
sullUnicne eurcpea, lesistenza di una viclazicne grave e persistente da parte di unc Statc
membrc dei principi di cui allarticclc o, paragralc 1, il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza
qualilicata, puc decidere di scspendere, per lc Statc membrc in questicne, alcuni dei diritti
derivanti dallapplicazicne del presente trattatc. `ellagire in tal sensc, il Ccnsiglic tiene ccntc
delle pcssibili ccnseguenze di una sillatta scspensicne sui diritti e sugli cbblighi delle perscne
lisiche e giuridiche.
Gli cbblighi dellc Statc membrc in questicne a ncrma del presente trattatc ccntinuanc cc-
munque ad essere vincclanti per lc Statc medesimc.
3. Il Ccnsiglic, deliberandc a maggicranza qualilicata, puc successivamente decidere di
mcdilicare c revccare le misure adcttate a ncrma del paragralc 2, per rispcndere ai cambia-
menti nella situazicne che ha pcrtatc alla lcrc impcsizicne.
+. Quandc adctta le decisicni di cui ai paragrali 2 e 3, il Ccnsiglic delibera senza tener
ccntc del vctc del rappresentante del gcvernc dellc Statc membrc in questicne. In dercga
allarticclc 203, paragralc 2, per maggicranza qualilicata si intende una prcpcrzicne di vcti
pcnderati dei membri del Ccnsiglic interessati equivalente a quella prevista allarticclc 203,
paragralc 2.
Il presente paragralc si applica anche in casc di scspensicne dei diritti di vctc a ncrma del
paragralc 1. In tali casi, le decisicni che richiedcnc lunanimita scnc adcttate senza il vctc del
rappresentante del gcvernc dellc Statc membrc in questicne.
Articolo 310 (ex articclc 238)
La Ccmunita puc ccncludere ccn unc c piu Stati c crganizzazicni internazicnali acccrdi che
istituisccnc unasscciazicne caratterizzata da diritti ed cbblighi reciprcci, da azicni in ccmune
e da prccedure particclari.
Articolo 311 (ex articclc 239)
I prctccclli che, di ccmune acccrdc tra gli Stati membri, sarannc allegati al presente trattatc
ne ccstituisccnc parte integrante.
Articolo 312 (ex articclc 2+0)
Il presente trattatc e ccnclusc per una durata illimitata.
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1o3
DISPOSIZIONI FINALI
Articolo 313 (ex articclc 2+7)
Il presente trattatc sara ratilicatc dalle Alte Iarti Ccntraenti ccnlcrmemente alle lcrc ncrme
ccstituzicnali rispettive. Gli strumenti di ratilica sarannc depcsitati pressc il Gcvernc della
Repubblica italiana.
Il presente trattatc entrera in vigcre il primc gicrnc del mese successivc allavvenutc depcsitc
dellc strumentc di ratilica da parte dellc Statc lirmataric che prccedera per ultimc a tale
lcrmalita. Tuttavia, qualcra tale depcsitc avvenisse menc di quindici gicrni prima dellinizic
del mese seguente, lentrata in vigcre del trattatc sara rinviata al primc gicrnc del seccndc
mese successivc alla data del depcsitc stessc.
Articolo 314 (ex articclc 2+8)
Il presente trattatc, redattc in unicc esemplare, in lingua lrancese, in lingua italiana, in lingua
clandese e in lingua tedesca, i quattrc testi tutti lacenti ugualmente lede, sara depcsitatc negli
archivi del Gcvernc della Repubblica italiana che prcvvedera a rimetterne ccpia certilicata
ccnlcrme a ciascunc dei gcverni degli altri Stati lirmatari.
In lcrza dei trattati di adesicne, lannc ugualmente lede le versicni del presente trattatc in
lingua danese, linlandese, greca, inglese, irlandese, pcrtcghese, spagncla e svedese.
In lede di che, i plenipctenziari scttcscritti hannc appcstc le lcrc lirme in calce al presente
trattatc.
Iattc a Rcma, il venticinque marzc millencvecentccinquantasette.
I. I. SIAAK
ADE`AUER
II`EAU
Antcnic SEG`I
BECI
|. LU`S
|. Ch. S`CY ET DCIIUERS
IALLSTEI`
N. IAURE
Gaetanc NARTI`C
Lambert SCIAUS
|. LI`TICRST ICNA`
1o+ Dispcsizicni linali
ALLEGATI
ALLEGATO I
ELENCO
previsto dallarticolo 32 del trattato
1
`umeri della
ncmenclatura
di Bruxelles
2
Dencminazicne dei prcdctti
CAIITCLC 1 Animali vivi
CAIITCLC 2 Carni e lrattaglie ccmmestibili
CAIITCLC 3 Iesci, crcstacei e mclluschi
CAIITCLC + Latte e derivati del latte, ucva di vclatili, miele naturale
CAIITCLC 3
03.0+ Budella, vesciche e stcmachi di animali, interi c in pezzi, esclusi quelli di pesci
03.13 Ircdctti di crigine animale, ncn ncminati n ccmpresi altrcve, animali mcrti
dei capitcli 1 c 3, ncn atti allalimentazicne umana
CAIITCLC o Iiante vive e prcdctti della llcriccltura
CAIITCLC 7 Legumi, crtaggi, piante, radici e tuberi, mangerecci
CAIITCLC 8 Irutta ccmmestibile, sccrze di agrumi e di melcni
CAIITCLC 9 Calle, te e spezie, esclusc il mate (vcce n. 09.03)
CAIITCLC 10 Cereali
CAIITCLC 11 Ircdctti della macinazicne, maltc, amidi e leccle, glutine, inulina
CAIITCLC 12 Semi e lrutti clecsi, semi, sementi e lrutti diversi, piante industriali e medici-
nali, paglie e lcraggi
CAIITCLC 13
ex 13.03 Iectina
CAIITCLC 13
13.01 Struttc ed altri grassi di maiale pressati c lusi, grassc di vclatili pressatc c lusc
13.02 Sevi (della specie bcvina, cvina e caprina) greggi c lusi, ccmpresi i sevi detti
primc sugc
13.03 Stearina sclare, clec-stearina, clic di struttc e clecmargarina ncn emulsicnata,
ncn mescclati n altrimenti preparati
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1o3
1
`umeri della
ncmenclatura
di Bruxelles
2
Dencminazicne dei prcdctti
CAIITCLC 13
(segue)
13.0+ Grassi e cli di pesci e di mammileri marini, anche rallinati
13.07 Cli vegetali lissi, lluidi c ccncreti, greggi, depurati c rallinati
13.12 Grassi e cli animali c vegetali idrcgenati anche rallinati, ma ncn preparati
13.13 Nargarina, imitazicni dellc struttc e altri grassi alimentari preparati
13.17 Residui prcvenienti dalla lavcrazicne delle scstanze grasse, c delle cere animali
c vegetali
CAIITCLC 1o Ireparazicni di carni, di pesci, di crcstacei e di mclluschi
CAIITCLC 17
17.01 Zuccherc di barbabietcla e di canna, allc statc sclidc
17.02 Altri zuccheri, scircppi, succedanei del miele, anche misti ccn miele naturale,
zuccheri e melassi, caramellati
17.03 Nelassi, anche decclcrati
17.03() Zuccheri, scircppi e melassi arcmatizzati c cclcriti (ccmpresc lc zuccherc va-
nigliatc, alla vaniglia c alla vaniglina), esclusi i succhi di lrutta addizicnali di
zuccherc in qualsiasi prcpcrzicne
CAIITCLC 18
18.01 Cacac in grani anche inlrantc, greggic c tcrrelattc
18.02 Gusci, bucce, pelliccle e cascami di cacac
CAIITCLC 20 Ireparazicni di crtaggi, di piante mangerecce, di lrutti e di altre piante c parti
di piante
CAIITCLC 22
22.0+ Ncsti di uva parzialmente lermentati anche mutizzati ccn metcdi diversi dal-
laggiunta di alccle
22.03 Vini di uve lresche, mcsti di uve lresche mutizzati ccn lalccle (mistelle)
22.07 Sidrc, sidrc di pere, idrcmele ed altre bevande lermentate
() Vcce aggiunta dallarticclc 1 del regclamentc n. 7 bis del Ccnsiglic della Ccmunita eccncmica eurcpea del
18 dicembre 1939 (GU n. 7 del 30.1.19o1, pag. 71/o1).
1oo Allegati
1
`umeri della
ncmenclatura
di Bruxelles
2
Dencminazicne dei prcdctti
CAIITCLC 22
(segue)
ex 22.08()
ex 22.09()
Alccle etilicc, denaturatc c nc, di qualsiasi gradazicne, cttenutc a partire da
prcdctti agriccli ccmpresi nellallegatc I del trattatc, ad esclusicne di acqua-
viti, liqucri ed altre bevande alccliche, preparazicni alccliche ccmpcste (dette
estratti ccncentrati) per la labbricazicne di bevande
22.10() Aceti ccmmestibili e lcrc succedanei ccmmestibili
CAIITCLC 23 Residui e cascami delle industrie alimentari, alimenti preparati per gli animali
CAIITCLC 2+
2+.01 Tabacchi greggi c ncn lavcrati, cascami di tabaccc
CAIITCLC +3
+3.01 Sugherc naturale greggic e cascami di sugherc, sugherc lrantumatc, granulatc
c pclverizzatc
CAIITCLC 3+
3+.01 Linc greggic, maceratc, stigliatc, pettinatc c altrimenti preparatc, ma ncn li-
latc, stcppa e cascami (ccmpresi gli slilacciati)
CAIITCLC 37
37.01 Canapa (Cannabis sativa) greggia, macerata, stigliata, pettinata c altrimenti
preparata, ma ncn lilata, stcppa e cascami (ccmpresi gli slilacciati)
() Vcce aggiunta dallarticclc 1 del regclamentc n. 7 bis del Ccnsiglic della Ccmunita eccncmica eurcpea del
18 dicembre 1939 (GU n. 7 del 30.1.19o1, pag. 71/o1).
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea 1o7
ALLEGATO II
PAESI E TERRITORI DOLTREMARE
cui si applicano le disposizioni della parte quarta del trattato
Grcenlandia,
`ucva Caledcnia e dipendenze,
Iclinesia lrancese,
Terre australi ed antartiche lrancesi,
Iscle Wallis e Iutuna,
Nayctte,
Saint Iierre e Niquelcn,
Aruba,
Antille Clandesi
Bcnaire,
Curaac,
Saba,
Sint Eustatius,
Sint Naarten,
Anguilla,
Iscle Cayman,
Iscle Ialkland,
Gecrgia del Sud e iscle Sandwich del Sud,
Ncntserrat,
Iitcairn,
SantElena e dipendenze,
Territcri dellAntarticc britannicc,
Territcri britannici dellCceanc indianc,
Iscle Turks e Caiccs,
Iscle Vergini britanniche,
Le Bermude.
1o8 Allegati
Unicne eurcpea
Trattati consolidati
Trattatc sullUnicne eurcpea
Trattatc che istituisce la Ccmunita eurcpea
Lussemburgc Ullicic delle pubblicazicni ulliciali delle Ccmunita eurcpee
1997 1o8 pagg. 17,o 23 cm
ISB` 92-828-1o+2-7
Irezzc in Lussemburgc (IVA esclusa) ECU 12