Sei sulla pagina 1di 1

ANALISI DELL OPERA

SCORCIO DEL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI

IN QUESTA FOTO IN BIANCO E NERO DA ME SCATTATA, SI VEDE UNO SCORCIO DEL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI, SITO IN VIA LEMONIA NEL QUARTIERE TUSCOLANO. IN PRIMO PIANO SI VEDE LA STRADA, UN MARCIAPIEDE MATTONATO DI RETTANGOLI, UNA PICCOLA AIUOLA SULLA DESTRA DELLA FOTO, DOVE E PIANTATO UN ALBERO SPOGLIO, IL TRONCO DI QUESTO E SORRETTO DA UN BASTONE . LA FIGURA DELL ALBERO IN PRIMO PIANO SEMBRA ESSERE A COLPO D OCCHIO , L ELEMENTO PRINCIPALE DELLA FOTO. SUBITO DIETRO SI VEDE UNA RECINSIONE IN FERRO, CHE VA A FORMARE DELLE FORME GEOMETRICHE : RETTANGOLI, TRIANGOLI ED UN CERCHIO NEL MEZZO. DALLA RECINSIONE, SI ESTENDE IL PRATO CHE ACCOGLIE DEI BELLISSIMI RESTI DI UNA STRUTTURA ROMANA, ANCH ESSA RECINTATA, CON PALI DI FERRO E UNA RETE. IN FONDO A SINISTRA CI SONO DEI PINI CHE HANNO DELLE DIMENSIONI DIVERSE, E TRA LA CHIOMA DELL ALBERO PIU BASSO , CON QUELLO DELL ALBERO PIU ALTO SI INTRAVEDE UN PEZZO CI CIELO. ALLA DESTRA DEGLI ALBERI, QUINDI AL CENTRO DELLA FOTO, SI NOTANO DEI RUDERI APPARTENTI ALL EPOCA ROMANA, SI INTRAVEDONO DEGLI ARCHI E DAVANTI A QUESTI ANCORA DEI RESTI DI UNA STRUTTURA ROMANA. ALL ORIZZONTE SI VEDE SOLO IL CIELO . LA FOTO ESSENDO IN BIANCO E NERO E PRIVA DI COLORE, MA NONOSTANTE TUTTO SI POSSONO VEDERE LO STESSO DELLE DIFFERENZE, LA STRADA INIZIALMENTE SCURA VA A SCEMARE CON UNA GRADAZIONE PIU CHIARA, IL MARCIAPIEDE E IL PRATO APPAIONO LUMINOSI, GLI ALBERI E LE STRUTTURE IN MURATURA SONO SCURE, IL CIELO E VENATO CON DEI TRATTI PIU CHIARI. NELLA FOTO APPARE EVIDENTE IL TAGLIO FOTOGRAFICO.