Sei sulla pagina 1di 6

Lo scrittore amanteano Sergio Ruggiero tra i finalisti del

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE CARLO PIAGGIA 2016


CAPANNORI LUCCA
La Toscana profonda, quella delle Pievi medievali, degli itinerari misteriosi, degli
antichi mestieri e dei boschi millenari, sceglie Alle soglie dellultimo giorno.

Badia di Cantignano (Capannori Lucca), sede del premio letterario nazionale Carlo Piaggia

FINALISTI NARRATIVA EDITA


(in ordine alfabetico)
ANNA MARIA BALZANO (Roma). Il cappotto blu (ed Talos)
MARCO BOTTONI (Castelmassa RO). Io e Marcellino (ed. Montedit)
MARICLA DI DIO MORGANO (Enna). Donne di sabbia (ed. Laruffa)
FRANCESCO FERRARI (Firenze). Lassassino non il maggiordomo (ed. Bellarite)
LUCIO FICINI (Voghera). Michelangelo il giostraio (ed. Cicorivolta)
MARISA GIAROLI (Reggio Emilia). Canoni e contrappunti (ed. Corsiero)
STEFANIA LO FORTE (Torino). Sotto la tua finestra (ed. Pontegobbo)
ALICE MONTAGNINI FILIPPO TADDIA (Cento). La promessa di Ruggero (ed La scimmia dellinchiostro)
MATTEO PREDAROLI (Milano). Barche di carta (ed Arduino Sacco)
SERGIO RUGGIERO (Amantea). Alle soglio dellultimo giorno (ed. Mannarino)
LUIGINO E NICOLETTA VADOR (Pordenone). Una questione di cuore (ed. Ibiskos-Risolo)

La cerimonia di premiazione si terr sabato 18 Giugno nella chiesa


abbaziale di Badia di Cantignano (Lucca)

ANNA MARIA BALZANO (Roma). Il cappotto blu (ed Talos)

Una narrazione decentrata che ricerca la profondit e si proietta in realt diverse e spesso inconciliabili facendoci godere dei gusti e delle
diversit, del confronto, soprattutto con le nostre paure che ci palesano fragili. Letta l'ultima pagina, non ci resta che posare lievemente una
nostra mano sul cuore e poi su questo libro, sulle esistenze che riporta, per difenderle dall'oblio."

MARCO BOTTONI (Castelmassa Roma). Io e Marcellino (ed. Montedit)

Marcellino un amico. un Ingeniere analfabeta, imprenditore edile, nonch armatore navale, direttore di scavi e manager di qualsiasi
attivit preveda lapertura di un cantiere. Il primo Novembre del 2009 stato chiamato a dirigere i lavori in alto luogo in un posto molto
lontano, e ne avr per tutta lEternit.

MARICLA DI DIO MORGANO (Enna). Donne di sabbia (Laruffa)

Una storia delloggi ambientata in un centro per pazienti in stato vegetativo ove dialogico il rapporto tre una madre e la sua creatura che
parla e vive in lei per allontanare il pensiero di un cervello ormai esaurito e dunque di un corpo vivo di fatto ma non nella realt umana.

FRANCESCO FERRARI (Firenze). Lassassino non il maggiordomo (ed. Bellarite)

Versilia, 1944: mentre infuria la violenza dell'occupazione tedesca, presso Villa Freschi la vita continua, tra un pranzo e l'altro, dove si
riuniscono esponenti della societ bene e del popolino, uomini di Chiesa e dello Stato, cattolici, atei ed ebrei. Tutto cambier con l'arrivo di
un ospite inatteso, un generale delle SS. Mentre la Storia prosegue tra eccidi e battaglie, le storie dei personaggi si troveranno a una svolta:
una persona stata assassinata nella Villa. Chi il colpevole?

LUCIO FICINI (Voghera). Michelangelo il giostraio (ed. Cicorivolta)

"Tutti hanno un segreto, tutti sognano qualcosa di diverso da ci che possiedono e nessuno che accetta le cose per quel che sono. Forse per
questo che mi riesce cos facile trovare donne che hanno voglia di fare l'amore. Perch io, alla fine, difficilmente fingo."

MARISA GIAROLI (Reggio Emilia). Canoni e contrappunti (ed. Corsiero)

Canoni e Contrappunti di Marisa Giaroli narra una storia damore, un amore importante ma complicato e difficile. Ma il romanzo anche
laffresco dellItalia negli anni del boom economico con le sue opportunit e contraddizioni.

STEFANIA LO FORTE (Torino). Sotto la tua finestra (ed. Pontegobbo)

Tra gli scorci dellantico borgo ligure di Bussana Vecchia, vicino a Sanremo, dove la protagonista ricomincia la sua nuova esistenza circondata
da profonde amicizie e da un nuovo grande amore, si snoda il racconto tormentato e commovente di una donna che senza pi rinunciare a se
stessa, cercher disperatamente e fino alla fine dei suoi giorni, di recuperare laffetto della figlia che non le ha perdonato di averla
abbandonata.

ALICE MONTAGNINI FILIPPO TADDIA (Cento). La promessa di Ruggero (ed La scimmia dellinchiostro

Il dramma della prima guerra mondiale visto attraverso gli occhi di un giovanissimo padre che parte per il fronte lasciandosi alle spalle una
promessa fatta al figlio. Una promessa che con l'aiuto dei suoi compagni riuscir a mantenere.

MATTEO PREDAROLI (Milano). Barche di carta (ed. Sacco)

Claudio un ragazzo di 23 anni che vive in un paesino dell'entroterra genovese. La ragazza lo ha appena lasciato, non trova un lavoro e
l'autunno incombe sulle colline. A Claudio serve un modo per arpionarsi a quella felicit che sembra fuggita nel passato. Cos inventa Cepheus,
il misterioso scrittore che, dal blog Barchedicarta, cercher di riconquistare il suo amore perduto e finir per guidare Claudio nella sfida
avventurosa del diventare adulti ai tempi della web generation.

SERGIO RUGGERO (Amantea) Alle soglie dellultimo giorno (ed. Mannarino)

A.D. 870 d.C. Italia meridionale. Uno studioso ateniese de La gerarchia celeste deve seppellire in una grotta le spoglie mortali di un
angelo. La missione sacra, sulla quale incombe lombra di una perfida macchinazione, sintreccia con lamore disperato tra Tilesia e Ibrahim e
con il dramma della battaglia decisiva contro lAnticristo.

LUIGINO E NICOLETTA VADOR (Pordenone) Una questione di cuore (ed. Ibiskos-Risolo)

Anni sofferti, di solitudine e nostalgia del passato, degli amici, della famiglia, di un vecchio amore mai realmente dimenticato e anche e
soprattutto dei luoghi cari, dell'odore unico del suo Fiume. Una scrittura intima e privata che rende il lettore protagonista della storia e gli
fa soffrire tutti i patemi d'animo del protagonista Pepe. Gli fa vivere quella nostalgia delle cose care, ma lo rende anche partecipe dei suoi
dubbi e dei suoi mille ripensamenti.

LA GIURIA DEL PREMIO LETTERARIO NAZIONALE


CARLO PIAGGIA 2016 CAPANNORI LUCCA
RAPPORTO DELLA GIURIA: Dopo un'attenta e accurata selezione siamo giunti alla decisione di presentare i
nomi e le opere dei finalisti. Vi assicuriamo che non stato facile. Non retorica dire che le opere pervenute
sono, in gran parte, di notevole spessore.
Quest'ultimo dato ci ha portato a pensare una fattiva e continuativa collaborazione con i finalisti. Collaborazione
che si tradurr nei prossimi mesi in occasioni reali di dibattito, confronto, presentazioni, conferenze in cui i
singoli autori saranno chiamati nella nostra citt per affrontare le tematiche che hanno saputo tradurre in
racconto.

Elena Torre scrittrice giornalista

Luciano Luciani consulente editoriale

Giancarlo Caselli Istituto storico lucchese

Mario Ciancarella, Libraio di LuccaLibri


Paola Battistoni, libraia e segretaria del Premio
Roberta Alessi, Docente di lettere
Dante Lucchesi, commercialista

Susanna De Luca Avvocato e lettrice

Remo Santini capo redattore La Nazione Lucca

Carlo Paoletti Associazione cult. "La Sorgente"

Marisa Ungaretti Associazione "Mirco Ungaretti"