Sei sulla pagina 1di 4

Allegato alla D.D.G. n.

2 del 25 gennaio 2010

BANDO UNICO PER LA REALIZZAZIONE NELL'ANNO ACCADEMICO 2009/2010 DI


INIZIA TIVE A CARATTERE FORMA TIVO, CULTURALE E SOCIALE PROMOSSE DAGLI
STUDENTI DEGLI ATENEI E DELLE ISTITUZIONI AF AM PUGLIESI.

Art. l

Gli studenti degli Atenei e delle Istituzioni AFAM pugliesi costituiti In associazioni, gruppi
composti da non meno di 50 studenti per gli Atenei e lO per le Istituzioni AFAM e liste
studentesche che abbiano almeno un rappresentante negli organi di Governo centrale dell' Ateneo e
delle Istituzioni AFAM pugliesi, possono concorrere all' assegnazione di finanziamenti per la
realizzazione di iniziative a carattere formativo, culturale e sociale rivolte prevalentemente agli
studenti.

La selezione delle iniziative da ammettere al frnanziamento e il relativo riparto dello stesso -


quantificato, per l'A.A. 2009/2010, in € 100.000,00 - spettano alla Commissione espressamente
istituita presso l' Adisu, nominata dal Consiglio di Amministrazione.

Art. 2

Le domande di partecipazione al concorso devono essere recapitate, In busta chiusa, alla


Commissione indicata presso la sede dell' Adisu Puglia, in Bari via G. Fortunato 4/g, entro e non
oltre le ore 12.00 del 19 marzo 2010

Le domande devono essere debitamente compilate secondo il fac-simile in distribuzione presso le


sedi dell' Adisu Puglia.

Le domande presentate da associazioni devono, a pena di rigetto, contenere:

• denominazione indirizzo codice fiscale - ove disponibile -, telefono, fax ed e-mail


dell 'associazione;
• nome e cognome, codice fiscale, ateneo, facoltà, corso di studi e numero di matricola del
rappresentante legale dell' associazione;
• elenco dei nominativi degli attuali componenti degli organi direttivi dell'associazione,
corredati dal codice fiscale, numero di matricola, indicazione dell' Ateneo e Facoltà di
appartenenza qualora si tratti di studenti. I nominativi privi di firma comporteranno
l'esclusione della domanda.

Le domande presentate da gruppi di studenti o da liste studentesche devono, a pena di rigetto,


contenere i seguenti dati:
Allegato alla D.D.G. n. 2 del 25 gennaio 2010

• i nominativi dei componenti del gruppo, dattiloscritti o scntti m stampatello leggibile,


accompagnati da relativa firma, con l'indicazione, per ciascuno di essi, del codice fiscale,
facoltà, corso di studio e del numero di matricola. I nominativi privi della corrispondente
firma comporteranno l'esclusione della domanda.

Alla domanda deve, inoltre essere allegato il progetto dell'attività culturale e/o editoriale proposta
con l indicazione:

• area tematica;
• titolo;
• oggetto;
• finalità;
• illustrazione dettagliata dell 'iniziativa;
• periodo di svolgimento;
• previsione di ricaduta sulla popolazione studentesca;
• modalità di pubblicizzazione dell 'iniziativa;
• piano finanziario, con indicazione di altri eventuali soggetti finanziatori e preventivo di
spesa suddiviso per tipologia di costi e indicazione di altri finanziamenti ottenuti o richiesti,
comprese le eventuali sponsorizzazioni. Nell'eventualità che per il progetto vengano
richiesti contributi ad altri Enti il totale dei contributi richiesti non deve superare il budget di
spesa totale per il progetto. È ammessa l'esposizione di spese generali non documentabili,
ma accertabili per un ammontare massimo del 3% del totale dei costi.

Ciascun soggetto proponente può presentare uno o più progetti.

Art.3

La Commissione indicata all Art. l del presente bando esamina le domande e valuta i progetti.

Sono criteri di valutazione:

• la ricaduta dell' iniziativa sull' intera popolazione studentesca in Puglia. Sono valutate,
altresì, gli effetti dello stesso progetto sulla popolazione studentesca di un singolo Ateneo o,
comunque, su un ampia porzione di studenti;
• l' innovatività dei progetti stessi;
• la congruità e la compatibilità economica fra il progetto e il piano finanziario presentato.

ono elementi integrativi di valutazione:

• m rete con altre associazioni e/o gruppi e/o liste







Allegato alla D.D.G. n. 2 del 25 gennaio 2010

• le potenzialità del progetto;


• il curriculum dell' associazione, del gruppo o della lista studentesca.

Non sono ammessi progetti di ricerca scientifica, di attività di servizi in qualsiasi modo collegati, o
comunque afferenti alla ricerca di alloggi, nonché le iniziative promosse da soggetti diversi da
quelli indicati ne II'art.1 del presente bando.

on sono ammesse le domande:

• presentate dai soggetti che alla data di scadenza della presentazione della domanda del
presente bando non abbiano provveduto a presentare rendicontazione finale per le attività
finanziate in precedenza;
• per progetti finanziati e non rendi contati anche se proposti da soggetti differenti.

Ai fini dell' attribuzione del finanziamento, in relazione all'analisi dei costi, non sono presi m
considerazione i costi derivanti da compensi a docenti universitari.

La graduatoria finale dei progetti ammessi al finanziamento è formulata sulla base del punteggio
espresso dalla media aritmetica calcolato dalla somma dei punteggi assegnati ad ogni progetto da
ciascun membro della Commissione e diviso per il numero dei componenti della stessa. Ogni
membro della commissione assegna un punteggio sulla base della numerazione da 1 a lO.

I gruppi e le associazioni composte da studenti dei collegi e regolarmente riconosciute dal Consiglio
d'amministrazione dell' ADISU Puglia harmo diritto a vedersi assegnato, in sede di valutazione del
proprio progetto, ulteriori 2 punti alla media aritmetica composta e che abbiano ottenuto, in sede di
valutazione di cui al punto precedente, un punteggio, comunque, non inferiore a 4.

I progetti con voto inferiore a 6 non sono ammessi, comunque, a finanziamento.

Art. 4

A conclusione dei lavori di valutazione l'Adisu comunica, ai soggetti beneficiari, l'ammissione, le


modalità di erogazione del finanziamento, sulla base delle risorse disponibili.

Gli esiti del presente bando, con i verbali della commissione di valutazione delle domande,
verranno pubblicati sul sito dell' ADISU Puglia.

Art. 5

L'Adisu, per consentire la realizzazione del progetto ammesso al finanziamento, eroga la propria
prestazione attraverso un'anticipazione del 50% dell'importo finanziabile e, in seconda fase, a
conclusione dell'attività, il restante 50% dello stesso importo dietro presentazione di rendiconto
dettagliato di tutta l'attività, con tutti i relativi documenti giustificativi, comprende ~ li,
#- J'G,:
<:j ~
;j A.DJ.S . 'CL/A ~
~D!. 'E~
4\
,'8 S>~
:-90~*o~V
Allegato alla D.D.G. n. 2 del 25 gennaio 2010

altre entrate. Alla rendicontazione va allegata, se presente, la rassegna stampa e la relazione sulla
ricaduta dell' attività sulla popolazione studentesca.

Le iniziative finanziate devono essere portate a termine e rendicontate entro e non oltre il termine
dell' anno solare per il quale sono state finanziate.

Le strurnentazioni ed i beni eventualmente acquistati per la realizzazione dell' attività finanziata e


pari ad un valore superiore al 5% del contributo, rimangono di proprietà dell' Adisu Puglia.

In caso di mancata realizzazione del progetto finanziato ai sensi del presente bando entro il termine
indicato il soggetto beneficiario sarà tenuto alla restituzione delle somme eventualmente ottenute in
anticipo.

Art. 6

el corso di attuazione del progetto gli aggiudicatari del finanziamento devono presentare
all' Adisu, a pena di decadenza del saldo del finanziamento e della restituzione delle somme già
erogate, una sintetica relazione, intermedia, sullo stato di avanzamento del progetto.

Art. 7

L ADISU Puglia pubblica il presente bando presso tutte le sedi territoriali dell' Agenzia, presso tutte
le strutture di servizio presso le varie segreterie di facoltà dei singoli Atenei pugliesi e delle
istituzioni AFAM nonché sul proprio sito istituzionale e si assicura, inoltre, circa la pubblicazione
dello stesso sul sito istituzionale degli Atenei pugliesi e delle istituzioni AF AM.

La distribuzione di copie del presente bando viene garantita presso le sedi territoriali dell'Agenzia.

L'indicazione dei soggetti aggiudicatari del presente bando viene garantita presso le medesime sedi
di pubblicazione del bando.

I progetti beneficiari del finanziamento saranno pubblicati sul sito ufficiale dell'Agenzia e m
postazioni ad hoe o bacheche dell' ADISU Puglia negli Atenei pugliesi e nelle Istituzioni AFAM.

Il Direttore generale

Interessi correlati