Sei sulla pagina 1di 10

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.

com

1 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

Newsletter
Iced Earth
- Plagues
Contatti e Staff

Notizie
Recensioni
Interviste
Concerti
Contest
Speciali
Prossime Uscite
Archivi

Home Live Report ITALIAN ICONS OF METAL

30/01/2015 - ITALIAN ICONS OF METAL @


Viper Theatre - Firenze
Pubblicato da Edoardo De Nardi | 1 commento

Like

30

Tweet

A cura di Edoardo De Nardi


Il noto Viper Theatre di Firenze decide di tornare a dedicarsi anche ad appuntamenti allinsegna del
metal inaugurando con una serata inneggiante allorgoglio tricolore del genere e ospitando tutte band
appartenenti alla storia del Paese, comprendenti diverse concezioni musicali al loro interno. Passando
dalle sonorit lente e teatrali degli Epitaph al fare gradasso ed irriverente dei Tossic, dal piglio
melodico degli Eldritch al thrash degli Extrema, fino alla performance da headliner degli storici
Sabotage, si trattato di una serata giustamente variegata e non monotematica, dove a farla da
padrone stata soprattutto lesperienza decennale delle band in causa e lassoluta passione di un
pubblico non certo di primo pelo verso un genere duro a morire nel cuore di tutti i vecchi metallari.

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

2 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

EPITAPH
Riusciamo ad assistere solamente alla seconda parte dellesecuzione degli Epitaph, ma tanto basta per
rendere perfettamente lidea di una band affiatata e bon oliata nei suoi meccanismi interni. A colpire
maggiormente del loro doom classico, infatti, sono soprattutto gli agili passaggi musicali dove emerge
sovente un importante accenno prog-rock inteso alla vecchia maniera, che oltre a mostrare una
notevole abilit nella composizione, aggiunge sfumature inattese allo svolgimento delle canzoni. Di pari
passo, la prova di Emiliano Cioffi al microfono segue il filo del discorso con uninterpretazione cangiante
e molto umorale, forse talvolta un po ostinata ma comunque pi che godibile nellintento e nella
realizzazione, coinvolgente voce narrante anche nei momenti musicali pi quieti. Singolarmente, brilla
soprattutto lesperta mano alla sei corde di Lorenzo Loatelli, musicista di classe e dal tocco fino quando
richiesto; ma non rimane certo indietro un basso avvolgente e pulsante allo stesso tempo, che dona la
profondit necessaria ad un gruppo di questo tipo. Lesperienza ultradecennale di alcuni membri,
insomma, si fa sentire positivamente ed anche lintegrazione dei nuovi arrivati risulta ormai
perfettamente avvenuta: tutto ci ci regala un gustoso preambolo a tutto il resto della serata.
TOSSIC
Catarro Tricolore, Cazzi Di Pane o Mamma DAgnello non vi dicono niente? Sono solo alcuni dei
deliranti titoli dei pezzi dei Tossic, cazzoni dannata che, magistralmente incarnati dal singer Mazza,
portano in giro su palco da anni il loro metal goliardico ed irriverente, incentrato fondamentalmente pi
sullarte dellintrattenimento cabarettistico che su quello musicale. Levoluzione dei brani presentati
stasera, infatti, non sembra seguire un percorso n rigoroso n ancorato strettamente ad un genere, quanto
piuttosto un minestrone dai molti gusti dove ad emergere sempre sono i testi demenziali del cantante, vero
mattatore dello spettacolo. Il thrash metal certamente presente nel DNA dei Tossic, che non disdegnano
per qualche incursione pi moderna, al limite del nu-metal in alcuni casi o pi estrema, come dimostrano
11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

3 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

le fugaci scappate in blast-beat dellottimo Mitch alle pelli, motore ritmico dellintero teatrino. Anche in
questo caso, come per le altre band presenti in cartellone, tangibile la profonda esperienza accumulata
nel corso degli anni, cosa che impedisce sbavature particolarmente eclatanti ai Tossic e permette loro di
concludere una prestazione divertente e molto apprezzata dai diversi presenti sostenitori del combo
pisano.
ELDRITCH
Come i Tossic ed i Sabotage, anche gli Eldritch provengono dalla Toscana e in oltre ventanni di carriera
ed un numero davvero considerevole di full-length sono riusciti a spargere capillarmente su suolo italiano
il loro nome, grazie in primis ad una produzione artistica corposa non soltanto quantitativamente, ma
anche e soprattutto qualitativamente, visto la grande differenziazione che ogni lavoro della band assume
rispetto ai suoi predecessori. Il power/prog dei livornesi risulta essere la proposta pi complessa e tecnica
della serata, basata sui fitti intrecci melodici della coppia Simone/Gianneschi, appoggiati da un drumming
preciso e fluente ed un basso rotondo, anche se mai particolarmente estroso. I suoni, almeno inizialmente,
non aiutano nella fruizione, gi di per se non semplice ai pi, degli Eldritch, frenando momentaneamente
lentusiasmo di un pubblico ancora caldo a seguito dei Tossic. Con classe ed eleganza per, tutto il fascino
della band emerge col passare dei minuti, grazie probabilmente anche a dei notevoli miglioramenti nel
cantato di Terence Holler, ormai per irrimediabilmente lontano dai fasti di un tempo. Ad ogni modo, non
mancano i dischi da cui attingere brani riconosciuti e seguiti dai fan del gruppo, che insiste naturalmente in
maniera maggiore sullultimo uscito Tasting The Tears, risalente ad un anno fa, dando vita ad un
concerto impeccabile tecnicamente, ma lievemente freddo nella resa on stage.
EXTREMA
Continua la storia infinita degli Extrema, che dopo litigi, nuovi cambi di line-up e rientri inaspettati, torna
nuovamente a calcare palchi presenziando a questa serata dedicata al metal italiano: nonostante il grande
polverone che da sempre circonda la compagine milanese, sarebbe ingiusto infatti non considerarli tra gli
esponenti pi longevi e pi famosi della nostra scena italiana, visto che i cuginetti nostrani dei Pantera,
fuori nel 1992 col debut Tension At The Seams, contano nel proprio palmars una serie di date
veramente importanti. Anche la confidenza col palco, con il pubblico ed i propri strumenti, mette in
mostra una band che, seppur collateralmente, ha vissuto a fasi alterne alcuni dei momenti di punta del
metal europeo, riuscendo ad accumulare esperienze non raggiunte dalle altre compagini presenti stasera.
Forse in virt di questo, il suono degli Extrema grosso e potente, la folla rimane immediatamente colpita
dallimpatto massiccio che pompano le casse e non passa molto prima che i giovani sostenitori del gruppo
inizino qualche accenno di pogo in mezzo alla pista. GL Perotti il solito animale da palco perfettamente
a suo agio sotto i riflettori, come sempre fedele al vecchio Phil Anselmo perfino nellaccento con cui
presenta i pezzi, ma comunque abile conduttore dello spettacolo, accompagnato dal fido Massara alla
chitarra, sciolto sul palco ma certo non impeccabile a livello solistico. Il rientro di Crimi alla batteria ha
sicuramente giovato a tutti quanti, visto il tiro trascinante che dona ai pezzi, e nonostante tutto, forse
goduti nel pieno di un locale notturno piuttosto che ad orari improponibili ai grandi open air estivi, gli
Extrema hanno davvero impressionato stasera, con buona pace di malelingue ed immancabili detrattori.
SABOTAGE
Parlare dei Sabotage significa tornare indietro nel tempo di trentanni esatti, nella prima met degli anni
80, quando i fratelli Caroli decidono di dare vita ai Blind Demon, che diventeranno nel giro di poco la
prima incarnazione dei Sabotage: sono anni delicati per la musica leggera italiana, che dopo i grandi fasti
del periodo prog-rock, dove sono innumerevoli le formazioni tricolori divenute fondamentali per tutta la
scena mondiale, fatica a rinnovare la guardia proponendo qualcosa di veramente innovativo e
sensazionale anche in ambito hardnheavy. I Sabotage sembrano nascere allora nel momento giusto,
realizzando dopo alcune demo Behind The Lines ed iniziando a spargere la voce circa le loro gesta
prima in Toscana ed in seguito in tutta Italia, divenendo di l a poco un act imprescindibile per ogni amante
di sonorit heavy e classic metal. Torniamo quindi alla serata di stasera con impazienza e curiosit, con
rispetto e riverenza circa quello che sapranno dare questi cinque personaggi a questo Italian Icons Of

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

4 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

Metal, per quella che sar una performance forse non inappuntabile tecnicamente, non clamorosa da un
punto di vista sonoro, ma appassionata, sentita e sudata come nessun altro riuscito a dimostrare su
questo palco questoggi. Il pubblico, per niente fiaccato dalle lunghe ore di musica a cui ha gi assistito,
trova invece nuova foga e convinzione non appena i Sabotage fanno il loro ingresso on stage, insieme alle
canzoni che ne hanno segnato ormai indelebilmente la storia. Si citano per dovere di cronaca Rumore
Nel Vento, Heroes Of The World e una La Musica Strana, ma sono davvero tante le perle con cui
veniamo deliziati nel corso della serata, per un concentrato purissimo di heavy, speed e rocknroll che
non lascia prigionieri al termine. Morby spara ancora altissimo con la voce, le asce di Danilo Bacherini e
Max Bronx si scambiano fraseggi e riff che una bellezza, mentre i fratelli del metal demoliscono la
sezione ritmica, soprattutto Dario, che alla batteria macina il tempo come un trattore inarrestabile. Alla
fine rimangono tanto sudore, gioia e soddisfazione per aver assistito anche stasera allennesima
dimostrazione di potenza da parte di un pezzo della storia musicale italiana, un altro tassello nella
narrazione di una band che avrebbe dovuto raccogliere molto pi di quanto il Fato ha destinato lei in
trentanni di rock duro e puro.
Link

Pubblicato da Edoardo De Nardi | 1 commento

Like

30

Tweet

Ultimi contenuti correlati

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

5 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

Consulta l'archivio per: ELDRITCH, EPITAPH, EXTREMA, SABOTAGE, TOSSIC

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello
staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di
non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro
modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verr
immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com
hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La
Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.
1 Commento

I was a stagediver

30 Gennaio???

UNDEAD: misteriosa band su Listenable


Records

TOOL, MASTODON: il progetto LEGEND


OF THE SEAGULLMEN

Immagine Un incrocio tra i death di Leprosy e i


Avatarpestilence di consuming impulse, o forse
ancora di pi i

Facciamo cos...per me i Tool non


Immagine
Avataresistono pi....cazzo! impossibile vivere con
questa

KILLSWITCH ENGAGE: Adam Dutkiewicz


vince a OK! Il

BRING ME THE HORIZON: il video di


Drown dal nuovo DVD

Immagine
Avatar

un grande ahahaahhaahha

Sicuramente l'audio non


Immagine
Avatarstato rimaneggiato.

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

6 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

IN VENDITA SU EMP

Urban Classics - Mens Jersey Tank


Canottiera 9.99

Dropkick Murphys - Hockey Skull


Felpa girocollo 42.99

Urban Classics - Camo Pocket Tee


T-Shirt 9.99

Diablo Blvd - Follow The Deadlights


Felpa Jogging 49.99

ULTIME NOTIZIE

HOLLYWOOD UNDEAD: il titolo del nuovo album Pubblicato il 11 feb 2015

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

7 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

FORGOTTEN TOMB: svelati i dettagli del nuovo album Pubblicato il 11 feb 2015

EVERY TIME I DIE: cambio di batterista Pubblicato il 11 feb 2015

KISS: Paul Stanley, BECK avrebbe dovuto calciare KANYE WEST dritto sulle palle
Pubblicato il 11 feb 2015

KILLSWITCH ENGAGE: Adam Dutkiewicz vince a OK! Il prezzo giusto


Pubblicato il 11 feb 2015
INTERVISTE
THANATOS Gli dei della guerra
Pubblicato il 10 feb 2015

THE CROWN Angeli ribelli


Pubblicato il 8 feb 2015

SELVA Sulla linea dellorizzonte


Pubblicato il 6 feb 2015

ALBUM

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

8 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

BLACK STAR RIDERS The Killer Instinct

ENTER SHIKARI The Mindsweep

FEED HER TO THE SHARKS Fortitude

ISOLE The Calm Hunter

EXHUMED Gore Metal: A Necrospective 1998-2015

INSANE THERAPY The Decline Of The Human Race

MINDWARS The Enemy Within

GRORR The Unknown Citizens


DVD

25 Years Of Wacken Snapshots, Scraps, Thoughts & Sounds


LIVE REPORT
ITALIAN ICONS OF METAL

Obituary + Mpire Of Evil + Dust Bolt

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

9 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

At The Gates + Bloodshot Dawn

LIBRI

JEREMY SPENCER Death Punchd


Segui Metalitalia.com su:
Rss
Facebook
Twitter
Google+
Flickr
YouTube
MySpace

11/02/2015 09:38

ITALIAN ICONS OF METAL | Metalitalia.com

10 di 10

http://metalitalia.com/live_report/italian-icons-of-metal/

Metalitalia.com
You like this.

You and 31,975 others like


Metalitalia.com.

Facebook social plugin

Articoli pi commentati
OZZY OSBOURNE: dovr sborsare 27mila dollari per disinfestare la casa dai pipistrelli
21 comments 8 hours ago
KILLSWITCH ENGAGE: Adam Dutkiewicz vince a OK! Il prezzo giusto
1 comment 32 minutes ago
GRAVE: Ronnie Bergersthl in ospedale
9 comments 11 minutes ago
TOOL, MASTODON: il progetto LEGEND OF THE SEAGULLMEN
8 comments 10 hours ago
Powered by Disqus
Newsletter
Contatti e Staff
Privacy Policy
2000 - 2015 Metalitalia.com

11/02/2015 09:38