Sei sulla pagina 1di 13
Avy. PIETRO PECORINI SO\S__ Patrocinante in Cassazione Via de" Brulschi, 50123 - FIRENZE _____TRIBUNALE DILUCCA Nel giudizio civile promosso da -|Curatela del Fallimento Valdottavo Costruzioni $.r.J,____ os = — Contre ___ | Valeo Costruzioni Suc, con sade in Firenze, Vie Capponi 26 in. pesona) | - dell‘omministratore unico, Sig.ra Rosalinda Maggenti rappresentata e difesa) {dal’Avy. Pietra. Pecorini_c_dall’Avv. Savina Dal_Canto, clettivamente [il | = ; = domiciliata in Lueca, Via Burlamacchi 12 come da procura in calce all’atto di |______Comparsa di risposta per Valeo Costruzioni Sir Resets Ce | -creditorio; |¢) perché attuata con stramenti che, seppure in esecuzione di provvedimenti | |__ giurisdizionali, sono abnomni, in quanto non conferenticon_L'impugnato _negozio di cessione del credito, |costituendosi in_giudizio la societa convenuta fa, quindi, espressa riserva ail - {agire_nei_confronti_del _fallimento della Valdottavo Costruzioni S.J. cor | azione risarcitoria per danni provocati dala ilesittima iniziativa cautelare e.| contestualmente, propone domanda di condanna_personale del eurstore, ai {sensi delVart, 94 cp.c,, alle spese dell'intero_processo, in_solido_con al ot (Pallimento, | | | -Pag. 1+ La natura del negozio depauperatorio: revoca o inefficacia, —_—._|_credito_in_L.,_66,800,000=_intercorso_in data 27.1.1999_fra_la\_ ! | —_|eonservato, dove vengono_prospettate_indifferentemente le due ipotesi, ree incertezza reiterata nell’atto di citazione introduttivo del presente giudi; ——_______|giuste Ie conclusioni ivi rassegnate: — ——_—_allrant_67,_12 comma Legge Fal ——_|dichiarazione di fallimento, comnotati_dalla_sproporzione_fra_le recipro: __|oneroso o atto a titolo gratuito, Incertezza dichiarata nel ricorso per sequestro| {1 L’atto_depauperatorio, dannoso_per_i_creditori della fallita Valdottavo| __ —|_Costruzioni S.t1. é, a parere della Curatela, “il negozio di cessione del _ rento al negozio suddetto (cedente la Societa fallita, cessionaria | - Valeo Costruzioni Suc1, debitore ceduto Ja Alessia S.r.) lt curatela non.&! _|stata_e non & ancora in_grado di_specificare la natura: se atto_a titolo tesi:_per la revoca del negozio di cessione, ai sensi ¢ per gli effetti di cui | tare, ricomprendendolo, cosi, nella| _ —|categoria_degli atti a titolo oneroso compiuti_nel_biennio_antetiore alla|_ -{prestazionis__ ae ——— ——— 2. Sorprende che la_curatela_abbia_preso_iniziative cosi devastanti_a| ___dell'art. 64 legge fal ——_alti_a_titolo_gratuito _compiuti_dal_fallito_nel_biennioanteriore_alla | |in ipotesi: per la declaratoria di inefficacia del negozio di cessione ai sensi rentare, norma che sanziona di inefficacia ex lege |dichiarazione del fallimento. | sarico della Societh convenuts, senza neppure avere certezze sulla | natura delatto pregiudizievole per i creditori, sul fatto storico, sul! | ~ Pag.2- ++ titolo giuridico, __ sorprende ancor pili che controparte rinvii_all’esito delle future risultanze| ocessuali la scelta fra una o ’altra domanda, quando poi, in atti, deduce lal utilita.di_un’atuivita_istruttoria, “per essere 1a_causa_documentalmente| ‘tuita ¢ gid pronta per passare in decisione”. -Questa_parte contesta che il negozio di cessione di credito stipulato cont la fallita Valdottavo Costruzioni S.r.J. sia atto a titolo gratuito, cio’ un atto di alienazione privo di corrispettive ed attende che Ja -Curatela offra prova della prospettata gratuita del negazio, _ | ‘xto-¢ che tale prova non sari acquisita mandando la causa in decisione,| L ito_che,_nel_caso_di_specie, l'attore_non_potri neppure avvalersi di zsunzioni, né_potrh apprezzare _a_mancata _contabilizzazione_ del. mispettivo quale prova della gratuita del negozio, = -creditori_fallimentari, per poter godere della inefficacia ex lege prevista| (Wort. 64 1.f, devono dimostrare Ja esistenza di un atio gratuito, cia’ di un| 9.di alienazione privo_di corrispettivo” (Cass. LI luglio 1989 n. 3265):| ‘olva il curatore il suo onere probatorio (Trib. Verona, 29 maggio 1990, -d. Milano 20 giugno 1983) e dimostri che non vi fu corrispettivo. _ Poiché & scelta di serieta escludere il_negozio di cessione 271.1999 dalla categoria degli atti a colo gratuito sanzionati dallart. 64 1. £4. non_resta che esaminare Ja_prima delle ipotesi formulate, quella di negozio a titolo oneroso caratterizzato da_una sproporzione fra le) ‘ac ticostmuire jl fatto storico, — b:accertare se l’atio € pregiudizievole alla massa dei_creditori_e se — - Pag. 3 -