Sei sulla pagina 1di 104

Andiamo in ITALIA!

Introduzione alla lingua e cultura italiana

Montse Caada Jess Margarit Ester Robles Jordi Serarols Olga Torija

Autori: Montse Caada Jess Margarit Ester Robles Jordi Serarols Olga Torija

Edizione e design: Jordi Serarols

Luglio 2010

Quest'opera stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/

[ ]
Indice
Introduzione

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Benvenuti in Italia! Come ti chiami? Andiamo a fare la spesa! Il conto, per favore In albergo Scusi, dov lufficio turistico? Che tempo fa? Ti va di andare al cinema? Chi era Michelangelo? Volo a Roma Chiave degli esercizi

Introduzione

Andiamo in Italia! un corso di lingua italiana per studenti di livello A1, principianti assoluti, che intende sviluppare le abilit nella lingua straniera per far s che lallievo riesca a cavarsela oralmente e per scritto nelle situazioni reali pi basiche e frequenti della vita quotidiana, soprattutto, quando si turisti nel Bel Paese. I principi metodologici su cui si basano i materiali sono innovativi e permettono lo studente di comunicare sin dallinizio del suo apprendimento. Le capacit dinteragire sono, quindi, stimolate attraverso attivit coinvolgenti ed altamente motivanti, poich centrate sullautenticit e la variet delle situazioni. I temi trattati sono i seguenti: 1. Benvenuti in Italia 2. Come ti chiami? 3. Andiamo a fare spese! 4. Il conto, per favore 5. In albergo 6. Scusi, dov lufficio turistico? 7. Che tempo fa? 8. Ti va di andare al cinema? 9. Chi era Michelangelo? 10. Volo a Roma Andiamo in Italia! stato ideato per lavorare in aula, in classi presenziali, o per favorire il lavoro autonomo. Il tempo stimato dinsegnamento di 30 ore di corso, circa 3-4 ore di lezione ogni unit didattica. Si tratta di un manuale idoneo per i discenti che devono fare un viaggio in Italia e vogliono acquisire delle minime conoscenze per poter comunicare con i parlanti madrelingua. Sarebbe una specie di guida turistica, per cui le situazioni comunicative che si sono tenute in considerazione sono quelle della vita di tutti i giorni: nel negozio, nel ristorante, indicazioni stradali, ecc. Andiamo in Italia! diviso in 10 unit didattiche, lultima di cui un progetto di viaggio a Roma, che rissume tutto il lavoro svolto lungo il corso. Ogni unit ha uno o pi dialoghi per presentare largomento con lelenco delle parole nuove da imparare, momenti di riflessione, esercizi di lessico e di grammatica per fissare o sistematizzare i concetti della lezione, attivit di comprensione orale e compiti di produzione orale e scritta. Inoltre, in ogni unit sono anche specificati gli obiettivi e le strutture grammaticali che si studieranno, e tutte le attivit di correzione obiettiva sono accompagnate dalle rispettive chiavi.

1. Benvenuti in Italia
In questunit impariamo
Luoghi, eventi e prodotti italiani Frasi utili Alfabeto e ortografia

Attivit 1: Conosci questi luoghi? Sai dove si trovano? Indicalo sulla cartina.

3 2

5 4

7 6

9 10

Attivit 2: Che cosa sono queste feste e tradizioni? Abbina le immagini ai nomi e cercane informazione. 12 11

Carnevale di Venezia 2 Miracolo del Sangue Palio di Siena La Befana Mercatini di Natale Giostra del Saraceno Processione di Pasqua 3 Krampus Festa dei Fal Teatro dei Burattini Sagra delle Castagne Festa della Vara 5 4 7 8 9

10

Attivit 3: Conosci questi prodotti italiani? Cosa ne sai? Abbina le immagini ai prodotti 2 1 3

parmigiano

pizza

11

spaghetti

prosciutto

funghi porcini mozzarella 6 gelato 10 salumi

tiramis chianti 7 8

peperoncini 9

Attivit 4: Frasi utili

Come si dice . In italiano?

Sai cosa significano queste frasi? Parlane con i tuoi compagni

Cosa vuol dire.? Scrivi 6 parole nella tua lingua Non ho capito!

Cosa significa?

Segui il modello usando le parole che hai scritto Thank you Come si dice thank you in italiano?

Mi scusi! Non ho sentito bene! Buongiorno Puoi ripetere per favore? Grazie! Come si scrive.? Prego! Puoi parlare pi piano?

Segui il modello. Burro Cosa vuol dire burro?

Puoi fare lo spelling?

Come si pronuncia.? imparare guidare uscire bicchiere tedesco patente salire indirizzo fumetto fermata chiudere casalinga Puoi scrivere alla lavagna?

LaAttivit 5: Lalfabeto. Come si pronuncia?

Parole, parole, parole ciao spaghetti pizza prosciutto buongiorno arrivederci gelato .

Che altre parole conosci in italiano?

Lavorate a coppie: A: Come si scrive libro? Lalfabeto italiano A a B bi C ci D di Ee F effe G gi H acca I i L elle M emme N enne Oo P pi Q qu R erre S esse T ti Uu V vi/vu Z zeta Scrivi qui il tuo nome: Lettere straniere X ics J i lunga Y i greca K kappa A coppie fate lo spelling Lavorate a coppie. Leggete questi nomi lettera per lettera. Sofia Loren Eros Ramazzotti Stefano Accorsi Luciano Pavarotti Laura Pausini Giovanna Mezzogiorno B: Elle come Livorno, i come Ischia, bi come Bologna, erre come Roma, o come Orvieto Semaforo cinema passaporto biglietto

LaAttivit 6: Lalfabeto. Come si scrive?

Si scrive C +a, o, u C+ e, i C+ ia, io CH +e,i Q +ue,ui G +a, o, u G+ e, i G+ ia, io G +ue,ui GH +e,i SCI +a,o,u SCI +e,i SC +a,o,u SCH +e,i Z ZZ GN GLI +a,e,o,u GLI LL

Si scrive [k] [t] [k] [kw] [g] [dZ] [gw] [g] [S] [sk] [ts] [J] [L] [ll]

Esempi in catalano casa, cosa cotxe, butxaca aqu, aquesta Pasqes gat, govern platja, mitges aiges guerra, guitarra xocolata, xemeneia caixa --------potser Catalunya, canya lluna, llauna tilla, collegi

Esempi in italiano casa, cosa cena, cinese ciao, carpaccio anche, chiamare questo, qui gatto, governo gelato, gigante giacca, gioco guerra, guidare ghiaccio, acciughe sciroppo, sciare scendere, scienza scoprire, scala scherzo, schiena grazie, zucchero pizza bagno aglio, abbigliamento figli palla, bello

Dettato di parole e frasi:

2. Ciao, come ti chiami?


In questunit impariamo a
fare la presentazione di noi stessi usare i pronomi io, tu, lui, lei, Lei coniugare i verbi essere, chiamarsi, fare, abitare parlare dei mestieri

Dialogo 1: Viaggio in Italia

Parole, parole, parole, Come ti chiami? Mi chiamo / sono / studio / abito Avere Essere Abitare Piacere! Che lavoro fai? mi piace Quanti anni hai? Di dove sei? Le nazionalit I numeri I mestieri

Lei Ciao, scusa, come ti chiami? Lui Ciao, mi chiamo Roberto. E tu? Lei Io sono Marta. Piacere! Lui Piacere, Marta! Sei italiana? Lei No, non sono italiana. Sono catalana. Lui Ah! Certo, conosco Barcellona. Lei E tu, Roberto, di dove sei? Lui Io sono italiano. Sono di Firenze. Lei Che lavoro fai? Lui Eventualmente faccio la guida per i turisti che vengono in vacanza a Firenze. Studio arte e letteratura allUniversit. Lei Io faccio il mio primo anno al Liceo Classico. Anche a me piace larte ma soprattutto mi piace studiare e parlare lingue straniere. Lui Vieni in Italia per studiare litaliano? Lei Certo. Il Liceo dove studio organizza uno scambio linguistico con alunni di Firenze. Ma mi piace anche viaggiare in Italia per turismo. Lui Allora forse possiamo darci un appuntamento per visitare la citt con i tuoi compagni. Lei Fantastico. veramente un piacere. Lui Ci vediamo domani alle sette davanti allUfficio di turismo? Lei- Ci vediamo domani. Grazie tante. Arrivederci. Dialogo 2: Al Liceo Classico Galileo (Firenze) Marta Buongiorno, Isabella. Isabella Buongiorno, Marta. Ti posso aiutare? Marta Penso di s. Devo riempire un modulo discrizione al corso di lingua italiana e non so cosa significa tipo di sistemazione. Isabella Significa che devi scegliere tra una camera in famiglia, una camera in albergo o un appartamento con altri studenti. Marta Bene. Che cosa mi consigli? Isabella forse pi interessante rimanere in famiglia. Marta Allora prendo la camera in famiglia. Isabella Qualche altro consiglio? Marta Che tipo di corso mi serve? Isabella Puoi scegliere un corso di 30 ore settimanali, con contenuti grammaticali, lessicali, di lettura e scrittura e con attivit di ascolto e di conversazione e qualche nozione di arte e cultura italiana. Marta Ti ringrazio, Isabella.

Grammatica Aggettivi di nazionalit: aggetttivi di una e di due terminazioni Verbi essere, avere, abitare, chiamarsi I numeri

Attivit 1: Firenze
Abbina i nomi dei seguenti elementi che si trovano a Firenze:

21

1
David di Donatello

20

Piazza della Reppubblica Via Ricasoli

Piazzale Michelangelo David di Michelangelo Cappelle Medicee Santa Maria Novella

19 18

Giardini di Boboli Basilica della Santa Croce Campanile Chiesa di San Lorenzo

17 16

Ponte Vecchio Il Bargello Cappella Brancacci

Cupola di Brunelleschi Il Duomo Piazza della Signoria

15 14

8 7

Gli Ufizzi Porta del Paradiso Mercato di San Lorenzo

13 10 9 12 11

Attivit 2: I numeri
Osserva i numeri:
0 zero 7 sette 14 quattordici 21 ventuno 50 cinquanta 2000 duemila 1 uno 8 otto 15 quindici 23 ventitr 60 sessanta 2 due 9 nove 16 sedici 3 tre 10 dieci 4 quattro 11 undici 5 cinque 12 dodici 19 diciannove 6 sei 13 tredici 20 venti

17 diciassette 18 diciotto 30 trenta 90 novanta

28 ventotto 29 ventinove 70 settanta 80 ottanta 1.000.000 un milione

35 trentacinque 40 quaranta 100 cento 1000 mille

10.000 diecimila

Leggi il testo sottostante. Si tratta di una canzone di un noto cantante italiano che si chiama Jovanotti. Tenta di capirne il senso generale. Attenzione ai numeri e alle espressioni evidenziate:
I numeri, non li sopporto pi la matematica, che mi perseguita ovunque vai, qualsiasi cosa fai si parla solo coi numeri la gente parla coi numeri la gente d i numeri quanto guadagni? quanto risparmi? quanti anni hai? e che voto mi dai? e quanto costa questo? e quanta gente c'era? e quanto costa questo? e grazie tenga il resto un milione e settecentotrentamila si vestono come te, ma non sono uguali a te almeno secondo me, o forse s dipende da te 25, 35, 25, 35, 23 Non siamo numeri, ma siamo liberi non siamo numeri, ma siamo liberi 3 x 5 25 6 x 3 33 2 x 8 48 3 x 9 29 6 + 2 quattrodue 3 x 8 48 6 x 9 29 3 x 3 33 I numeri, non li sopporto pi la matematica, che mi perseguita quanto mi dai dimmi quanto mi darai a che ora arriverai scusa dimmi che ora fai quanti chilometri bisogna fare per andare verso la libert chiss poi dove sar, o forse qua anzi mi sa che proprio qua 25, 35, 25, 35, 23 non siamo numeri, ma siamo liberi non siamo numeri, ma siamo liberi 3 x 5 25 3 x 5 25 3 x 5 25 3 x 5 35 6 x 3 33 6 x 3 33 6 x 3 33 3 x 3 33 I numeri I numeri la matematica, che mi perseguita I numeri I numeri la matematica, che mi perseguita non siamo numeri, ma siamo liberi non siamo numeri, ma siamo liberi

Jovanotti: I numeri Adesso, se ti fa piacere, puoi ascoltare la canzone: http://www.youtube.com/watch?v=NZiiGrYP_0w

Nella canzone di Jovanotti si trovano domande. Sai cosa significano? Tenta di abbinarle con la risposta giusta.
1. quanto guadagni? 2. quanto risparmi? 3. quanti anni hai? 4. e che voto mi dai? 5. e quanto costa questo? 6. e quanta gente c'era? a) Cera poca gente: trenta o quaranta persone. b) Ti do appena un cinque. Non hai studiato nulla. c) Guadagno 1.000 euro al mese. d) Ho quindici anni. Sono nata in 1995. e) Non posso risparmiare perch sono disoccupato. f) Questo costa 30 euro. molto economico.

Vuoi sapere qualcosa in pi su Jovanotti? Ti proponiamo di leggere questo brano della sua biografia:
Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, nato il 26 settembre del 1966 a Roma. La passione per la musica inizia sin da giovanissimo: si cimenta come dj in varie radio e nelle discoteche di Roma. Propone sia musica dance che hip hop, genere non molto noto in Italia. L'inizio ufficiale della carriera di Lorenzo arriva quando Claudio Cecchetto lo scopre e lo fa lavorare a Radio Deejay con il nome Jovanotti. Indimenticabile la notte di capodanno tra il 1987 e il 1988, durante la quale Lorenzo resta incollato ai microfoni di Radio Deejay per ben 8 ore di fila, senza alcuna interruzione. A 19 anni Lorenzo incide i primi singoli rap come "E qui la festa?" e "Gimmi five" che anticipano l'album "Jovanotti for president". Nel 1989 partecipa al festival di Sanremo con "La mia moto" e l'album, dallo stesso nome, vende circa 600.000 copie. Oltre alla musica, Lorenzo si impegna anche in tv con "Deejay television" e "1, 2, 3 casino". Musica, televisione e anche scrittura: esce il primo libro "Yo, brothers and sisters", una sorta di concentrato di energia giovanile di cui Lorenzo si fa promotore. Con il disco seguente "Lorenzo 1992" che rimane in classifca per molte settimane. Al disco segue un tourn con Luca Carboni: i due si alternano sul palco e propongono duetti insoliti. E' il periodo di canzoni che hanno segnato la carriera di Jovanotti come, "Sono un ragazzo fortunato" e "Non m'annoio". Dello stesso anno la collaborazione "estiva" con Gianna Nannini in "Radio baccano". Con il passare degli anni e delle canzoni, cambiano i testi e gli ideali di Lorenzo. "Lorenzo 1994" non solo un album ma un modo di vedere la vita. A siglare questo nuovo "way of life" "Penso positivo" (apprezzato anche dall'Osservatore Romano). Oltre a questo sono sicuramente da ricordare "Serenata rap" e "Piove", canzoni d'amore che arrivano di corsa in vetta alle classifiche. La scalata nelle hit parade non si limita all'Italia: ben presto "Serenata rap" diventa il video pi trasmesso in Europa e in Sud America.
Tratto da: http://www.musicalstore.it/cantautori/Jovanotti%20-%20BIOGRAFIA.htm

E adesso, prova a rispondere queste domande: a) b) c) d) e) f) g) h) i) j) Qual il vero nome di Jovanotti? Quando e dove nasce? Quando comincia ufficialmente la carriera musicale di Jovanotti? Come si chiama in italiano lultimo giorno dellanno, il 31 dicembre? Come si chiama il primo progetto televisivo di Jovanotti? Che cosa rappresenta lalbum Lorenzo 1994? Che cos lOsservatore Romano? Qual il titolo del primo libro scritto da Jovanotti? Che due informazioni d il testo sulla canzone Serenata rap? Lalbum Lorenzo 1992 ha avuto un grande successo?

Attivit 3: Alcuni verbi italiani


Conosci questi verbi italiani? Sai che cosa significano e quando si usano? Osserva:
ESSERE Io sono Tu sei Lui, lei, Lei Noi siamo Voi siete Loro sono AVERE Io ho Tu hai Lui, lei, Lei ha Noi abbiamo Voi avete Loro hanno ABITARE Io abito Tu abiti Lui, lei, Lei abita Noi abitiamo Voi abitate Loro abitano CHIAMARSI Io mi chiamo Tu ti chiami Lui, lei, Lei si chiama Noi ci chiamiamo Voi vi chiamate Loro si chiamano

Rispondi alle seguenti domande. a) Di dove sei? ___________________________ b) Come ti chiami? ________________________ c) Quanti anni hai? ________________________ d) Dove abiti? ____________________________ e) Qual il tuo indirizzo? Il mio indirizzo ___________________________ f) Qual il tuo numero di cellulare? Il mio numero di cellulare _________ g) Perch sei in Italia? _____________________________ h) Qual il tuo numero preferito? Il mio numero preferito _____________ i) Quanti fratelli o sorelle hai? ______________________ j) Come si chiama la tua squadra di calcio? La mia squadra si chiama _________

Attivit 4: Aggettivi di nazionalit


Gli aggettivi che esprimono la nazionalit indicano lorigine della persona. Appartengono al gruppo degli aggettivi qualificativi e devono accordarsi sempre in genere e numero al nome a cui si riferiscono. Esempio: Luigi italiano / Laura italiana / Luigi e Mario sono italiani / Laura e Marta sono italiane. Ci sono aggettivi a due terminazioni, cio hanno una forma diversa per il maschile e per il femminile:
SINGOLARE MASCHILE FEMMINILE Italian- o italian- a PLURALE italian-i italian-e

C un altro gruppo di aggettivi che hanno la stessa forma per il maschile che per il femminile e vengono detti aggettivi a una terminazione.
SINGOLARE MASCHILE E FEMMINILE frances-e PLURALE frances-i

Come si chiamano gli abitanti dei seguenti paesi europei? PAESE Spagna Germania Olanda Grecia Svizzera Portogallo Svezia Danimarca Inghilterra Russia MASCHILE FEMMINILE

Lavora adesso con un tuo compagno. Chiedetevi a turno il nome e la nazionalit di un personaggio.

Boris Russia 35 anni

Leila Marocco 27 anni

Wang Cina 30 anni Esempio:

Yukio

Andy & John

Kaka Brasile 32 anni

Erik Germania 22 anni

Montse Catalogna 29 anni

Giappone Inghilterra 38 anni 45 e 50 anni

- Lui come si chiama? Lui si chiama Boris. - Di dov ? Boris russo. - Quanti anni ha? Boris ha trentacinque anni.

Completa queste frasi con la forma giusta del verbo AVERE: a) Noi non ____________ un lavoro fisso. b) Lei ____________ una sorella e due fratelli. c) Voi non ___________ un numero di telefono?
d) e)

Loro ___________ un appartamento a Roma. Io ____________ sedici anni.

Completa queste frasi con la forma giusta del verbo ESSERE: a) Laura ___________inglese, ma noi _____________ irlandesi. b) Voi _____________ studenti di italiano? c) Loro non ___________ pi sposati; hanno divorziato lanno scorso.
d) e)

Io _________ infermiere e lavoro allospedale. E tu, di dove _________?

Completa queste frasi con la forma giusta del verbo ABITARE o CHIAMARSI: a) Tu _____________ Patrizia e lui _____________ Piero. b) Noi _____________ a Roma da due anni. c) Loro ____________ vicino al Colosseo.
d) e)

Come ___________ gli abitanti di Londra? Io ____________ Fabrizio e _________ a Milano.

Attivit 5: Comprensione orale


Ascolta il seguente video e completa le frasi: http://www.youtube.com/watch?v=l2SVd-46xt8&NR=1

1. Poche citt al mondo possedono tanti ____________________ artistici come Firenze. 2. Tutta la citt un museo ______________ animato per di pi per una popolazione ____________ per __________ e argucia.

3. Visita dobbligo sar poi il Duomo: Santa Maria del __________, iniziato nel _______________
(...) e reso celebre dalla straordinaria _________, alta ___________ metri.

4. Celeberrime infine le Porte del Battistero, realizzate da Lorenzo Ghiberti, e con un pizzico di
_______________ volle addirittura inserirsi fra le sue _______________ con un piccolo e perfetto _________________.

Quali di questi temi di cultura e civilt italiana ti piacerebbe studiare durante un corso a Firenze? Scegline 4 temi e cerca le parole italiane che conosci su questi temi. Parlane dopo con i compagni. a) La geografia e storia b) Il tempo libero c) La musica italiana d) Cinema e letteratura e) La lingua italiana: Variet e dialetti f) Arte e turismo g) Il mondo del lavoro h) Il sistema scolastico i) La cucina italiana Parole italiane che conosco sul tema ..............................................

Attivit 6: I mestieri
Il gioco dei mestieri. Lavora con un compagno/a e scrivete su ogni dissegno il nome corrispondente allimmagine. Casalinga Impiegato Pilota Studente Poliziotta Avvocato Muratore Professoressa Programmatore Parrucchiera Infermiera Cuoco Che lavoro fai? Io faccio Io sono.

Trova i nomi di otto mestieri in questa griglia: M O C O U C L I O P X T K B I H A D N I C A E T N E D U T S R C B F F T D C V A C O M M E S S A L O O V U F R A Q E R T L V E X M M Y U O D K A G N I L A S A C B U R Q E C S A E U T R Y W R R F S A D F A R M A C I S T A E T Z Z P O L A I K

Attivit 7: E per finire ...

Vuoi fare un piccolo lavoro di sintesi? Cos puoi valutare che cosa hai imparato in questunit didattica in un modo non troppo pesante, speriamo! Leggi questo testo e vedrai com facile rispondere alle dieci domande che ti proponiamo:
A Milano James un ragazzo straniero, inglese di Londra. Ora in Italia per imparare la lingua italiana e per studiare architettura all'universit di Milano. Elisabeth un'amica di James, americana di Pittsburgh. Anche lei vive a Milano, ma non studia all'universit, lei lavora in un bar del centro. James frequenta le lezioni solo al mattino e al pomeriggio resta in casa per studiare. Elisabeth lavora dalle 8 di mattina alle 4 del pomeriggio. A mezzogiorno incontra James al bar dove mangiano un panino insieme e bevono una Coca Cola. La sera, se non sono troppo stanchi, vanno al cinema o in discoteca. Alla domenica mattina invece prendono il treno o l'autobus e vanno a visitare le citt vicine. Conoscono molti ragazzi e ragazze di Milano e con loro parlano italiano : il modo migliore per imparare una lingua straniera!

a) Chi James? b) Chi Elisabeth? c) Perch sono in Italia? d) In che citt abitano? e) Elisabeth inglese? f) Dove e quando lavora Elisabeth? g) James va alluniversit anche al pomeriggio? h) Dove e cosa mangiano a mezzogiorno? i) Che cosa fanno la domenica? j) Con chi parlano italiano?
Testo e domande tratti da http://telelinea.free.fr/italien/redazione1.htm

3. Andiamo a fare la spesa!


In questunit impariamo a
usare le strutture basiche per comunicare in un negozio di diverso tipo descrivere oggetti, indicandoli parlare di negozi, abbigliamento e colori

Dialogo 1: Nel negozio dabbigliamento Cliente Buongiorno. Commessa Buongiorno, desidera? Cliente Vorrei vedere quella gonna che in vetrina. Commessa Quella corta gialla? Cliente No, quella verde, a destra. Commessa Che taglia Le serve? Cliente Non so, forse una 40. La posso provare? Commessa Certo! Il camerino in fondo al corridoio. Cliente Grazie. (...) Cliente Mi sta bene. Quanto costa? Commessa 35 Cliente Allora la prendo. Posso pagare con la carta? Commessa Certo! Bancomat o carta di credito? Cliente Bancomat. Eccola qua. Commessa Ecco a Lei. Cliente Grazie tante. Arrivederci. Commessa Grazie a Lei. ArrivederLa, signora. Buona giornata. Dialogo 2: Nel negozio di alimentari Cliente Buona sera. Salumiere Buona sera, signora, mi dica. Cliente Volevo due bottiglie di vino. Salumiere Bianco o rosso? Cliente Bianco. Quale mi consiglia? Salumiere Abbiamo un Chianti eccellente. Cliente Allora prendo quello. Salumiere Qualche altra cosa? Cliente Cinque panini e due etti di mortadella. Salumiere Le serve ancora altro? Cliente Un barattolo di piselli e due lattine di tonno. Salumiere Ecco a Lei. Basta cos? Cliente Si, grazie. Quanto viene tutto? Salumiere 16.30 Cliente Ho solo una banconota da 50 . Ce lha il resto? Salumiere Certo! 33.70 . Cliente Grazie. Buona sera. Salumiere ArrivederLa.

Parole, parole, parole, Vorrei / volevo Quanto viene / costa? la gonna a destra / a sinistra in vetrina la taglia il camerino / lo spogliatoio mi sta bene / male Bancomat / carta di credito Quale mi consiglia? la mortadella un barattolo di piselli le lattine di tonno la banconota il resto

Grammatica Aggettivi e sostantivi: singolare e plurale, femminile e maschile Dimostrativi (quello, questo)

Attivit 1: Abbigliamento

Abbina i nomi dei seguenti capi dabbigliamento alle immagini: gonna, pantaloni, pantaloncini, giacca, cappotto, giacca a vento, cravatta, calze, calzini, costume da bagno, maglione, jeans, maglietta, camicia, camicetta, vestito, borsa, scarpe, stivali, guanti, sciarpa, sandali, cintura, scarpe da ginnastica, cappello.

Classifica i capi dellesercizio anteriore nelle colonne sottostanti: Capi femminili Capi maschili Capi femminili/maschili

Come sei vestito tu oggi? Cosa indossi? Ed i tuoi compagni?

Attivit 2: I sostantivi in italiano


In genere, i sostantivi che finiscono in -o sono maschili e fanno il plurale in -i. I sostantivi che finiscono in -a sono femminili e fanno il plurale in -e. cappotto > cappotti gonna > gonne I sostantivi che finiscono in e possono essere sia maschili che femminili e fanno il plurale in -i. Maschili: pantalone > pantaloni maglione > maglioni stivale > stivali Femminili: chiave > chiavi madre > madri tentazione > tentazioni Ci sono delle eccezioni che hanno un plurale invariabile, eccone alcune: - I sostantivi che finiscono in vocale accentata: citt > citt caff > caff virt > virt - I sostantivi che hanno una sola sillaba: re > re gas > gas t > t - I sostantivi dorigine straniera che finiscono in consonante: bar > bar film > film computer > computer

Scrivi il plurale dei seguenti sostantivi: pantaloncino, giovent, giacca, cravatta, hotel, calza, calzino, trib, costume, jeans, maglietta, borsa, set, clip, camicetta, vestito, scarpa, sciarpa, sandalo, cintura, cappello, macchina, orologio, pallone, lettera, universit, pisello, stop, obl, canzone, ragazza. Scrivi il femminile ed il maschile, singolare e plurale, dei sostantivi rappresentati nei disegni, come nellesempio: Il gatto La gatta I gatti Le gatte

Attivit 3: Colori
Trova i nomi di 12 colori in questa griglia: E N O I C N A R A U A S G R I G I O S T R G T B L U N S S M R I I V P N E S I A Z A Z Z U R R O D R I L O C R R O S A R O L E E D R E V A O N O C N A I B A B N A N I S S O L L I E B E V I O L A E N T

Riporta i nomi dei colori dellesercizio precedente nella seguente tabella:


Aggettivi di 1 terminazione Aggettivi di 2 terminazioni Aggettivi di 4 terminazioni

Ricorda che Laggettivo in italiano pu avere una, due o quattro terminazioni. Vedi la seguente tabella:
GENERE SINGOLARE PLURALE -I -E -I

MASCHILE -O FEMMINILE -A FEMMINILE -E

Esempi: Il divano rosa. I divani sono rosa. La sedia rosa. Le sedie sono rosa. Il divano verde. I divani sono verdi. La sedia verde. Le sedie sono verdi. Il divano nero. I divani sono neri. La sedia nera. Le sedie sono nere.

Ed ora prova a completare le frasi! La neve _________________. Il sole _________________. I pomodori sono _________________. Il cielo _________________. I girasoli sono _________________. Il carbone _________________. Le piante sono _________________. Il fuoco _________________. Il caff _________________. Le fragole sono _________________. Le banane sono _________________. Le arance sono _________________. Il mare _________________. I piselli sono _________________. La terra _________________. I prati sono _________________. Il latte _________________. Lasfalto _________________.

Attivit 4: Fare acquisti

Comprensione orale Ascolta il seguente filmato e rispondi alle domande sottostanti: http://www.youtube.com/user/dipartimentoitaliano#p/u/5/bXIeamnfMQE


1. La cliente deve andare ad a) un matrimonio b) una comunione c) un battesimo d) una festa 2. Levento destate, nel mese di a) giugno b) luglio c) agosto d) settembre

3. La cliente vuole provare qualche capo in a) rosa b) marrone c) rosso d) arancione 4. La cliente usa la taglia a) 38 b) 40 c) 42 d) 44

5. Il vestito costa

a) 35 b) 50 c) 150 d) 200 a) con una banconota b) con la carta di credito c) con bancomat d) in contanti

6. La cliente paga

Attivit 5: Negozi
Abbina i nomi dei negozi e servizi alle loro definizioni. 1. Farmacia 2. Macelleria 3. Salumeria 4. Forno 5. Dal fruttivendolo 6. Dal pescivendolo 7. Dal tabaccaio 8. Dal giornalaio 9. Negozio dabbigliamento 10. Profumeria 11. Libreria 12. Ufficio postale a. Negozio dove si vende la carne. b. Dove si vende il pesce. c. Dove si vende la frutta e la verdura. d. Dove si vendono le sigarette. e. Negozio dove si vendono dei medicinali. f. Negozio dove si vendono dei profumi. g. Negozio dove si vendono i libri. h. Dove si vendono delle riviste. i. j. Negozio dove si vendono dei salumi e formaggi. Negozio dove si vende il pane.

k. Dove si vendono dei francobolli. l. Dove si vendono dei vestiti.

Dove possiamo comprare?

____________

____________

_____________

___________

___________

____________

____________

_____________

___________

___________

____________

____________

_____________

___________

___________

Attivit 6: I dimostrativi

Ricorda che Nel testo del primo dialogo hai letto: Vorrei vedere quella gonna che in vetrina. Quella un aggettivo dimostrativo. I dimostrativi indicano la posizione di una persona o di una cosa nello spazio. I principali sono questo e quello, variabili nel genere e nel numero (quello si adatta per forma alla parola che segue, similmente allarticolo: quello stupido, ma quell'armadio, quel bambino, quei bambini, quegli zoo). Questo (-a, -i, -e) indica qualcuno o qualcosa vicino a chi parla. Quello (-a, quei, quelle) indica qualcuno o qualcosa lontano da chi parla Vedi la seguente tabella:
SINGOLARE MASCHILE FEMMINILE questa PLURALE MASCHILE questi FEMMINILE queste

questo quello quell' quel Completa le frasi con i dimostrativi.

quella quell'

quei quegli

quelle

1. Chi ____________ ragazza l?

2. ____________ qui il mio libro di francese.


3. Guarda che belle magliette! Compriamo ____________ qui o ____________ l?

4. ____________ motorino rosso di fronte alla pizzeria il mio. 5. Pap, mamma, vi presento Mauro. Mauro, ____________ sono i miei genitori: Paolo e Sofia.
6. Di chi sono tutti ____________ libri l? 7. Metto le scarpe con i tacchi o ____________ da ginnastica? 8. ____________ psicologo molto famoso. 9. In ____________ scuola qui insegna mia sorella.

10. ____________ albero deve avere circa centanni.

Scegli il dimostrativo corretto. 1. ... signora l molto nervosa. a) Quella b) Quelle c) Questa d) Queste 2. Tu porti sempre ... pettinatura. a) questo b) questi c) questa d) queste 3. Ti piace ... vestito? a) questo b) questi c) questa d) queste 4. ... signore l il padrone. a) Quello b) Quel c) Questo d) Queste 5. Mi piace ... quadro lass. a) quei b) quel c) quell d) quello 6. ... alberi laggi sono dei meli. a) Quegli b) Questi c) Quelle d) Quei 7. Dove hai comprato ... cravatta? a) questo b) questi c) queste d) questa 8. ... montagne l, sono gli Appennini. a) Quella b) Quelle

Attivit 7: Esercizi di produzione

Ricorda che devi usare le strutture giuste per salutare quando arrivi e quando te ne vai essere gentile chiedere i prezzi e modi di pagamento ringraziare

Espressione scritta Insieme ad un/a compagno/a scrivi due dialoghi simili a quelli che hai letto allinizio dellunit. Vuoi comprare un fumetto (Topolino), il giornale La Repubblica e la rivista Donna Moderna. Vai dal giornalaio. Dal giornalaio
Giornalaio _________________________ Cliente __________________________ Giornalaio _________________________ Cliente _________________________ Giornalaio _________________________ Cliente __________________________ Giornalaio _________________________ Cliente _________________________ Giornalaio _________________________ Cliente __________________________ Giornalaio _________________________ Cliente _________________________ Giornalaio _________________________ Cliente __________________________ Giornalaio _________________________ Cliente _________________________

Espressione orale Situazione 1 Alunno/a A: Sei il padrone di un negozio dabbigliamento. Hai comprato a buon mercato molte magliette di colore arancione, in tutte le taglie. Non pi di moda, per cerchi di convincere i clienti perch le comprino. Alunno/a B: Vai al negozio dabbigliamento. Devi andare a una festa informale e ti serve qualche capo da indossare. Hai pensato ad un paio di jeans ed una maglietta. Non ti piace il colore arancione. Non hai molti soldi.

Vuoi comprare delle aspirine, uno sciroppo per la tosse, una bottiglia dalcol e dei cerotti. Vai in farmacia. In farmacia
Farmacista ________________________ Cliente __________________________ Farmacista ________________________ Cliente _________________________ Farmacista ________________________ Cliente __________________________ Farmacista ________________________ Cliente _________________________ Farmacista ________________________ Cliente __________________________ Farmacista ________________________ Cliente _________________________ Farmacista ________________________ Cliente __________________________ Farmacista ________________________ Cliente _________________________

Situazione 2 Alunno/a A: Vai dal fruttivendolo. Devi comprare banane, patate, pomodori e arance. Hai solo 10 e devi andare ancora in salumeria! Informati sui prezzi e chiedi la quantit giusta! Alunno/a B: Sei il fruttivendolo. Domani domenica ed il negozio chiuso. Cerca di vendere molta frutta e verdura perch luned forse non sar pi buona. Puoi anche fare lo sconto!

4. Il conto, per favore


In questunit impariamo a
capire un men e una ricetta di cucina fare unordinazione al bar o al ristorante esprimere quantit chiedere il conto
Dialogo 1: Al bar

Parole, parole, parole, Il cibo Cosa desidera da bere? Cosa desidera da mangiare? Il men Il piatto del giorno Chiedere il conto Offrire Quant? Il conto, per favore Tipi di formaggi

Cameriere - Cosa desidera? Cliente 1 - Un caff, per favore. Cameriere - Va bene. E Lei? Cliente 2 - Per me, un cappuccino. Cameriere - Subito. Niente da mangiare? Cliente 1 - S, prego. Mi porti anche un cornetto. Cameriere - tutto? Cliente 2 - S, grazie. Il conto, per favore. Dialogo 2: In ristorante Cliente 1 - Prego, ha un tavolo fuori? Cameriere - No, mi dispiace. Ne ho solo dentro. Cliente 2 - Va bene, possiamo prendere quel tavolo l, vicino alla finestra? Cameriere - Certo, quel tavolo libero... [...] Cameriere - Oggi, per il piatto del giorno abbiamo maccheroni con il sugo di pomodoro o ravioli fatti in casa con il pesto piccante. Cliente 1 - Per me, i maccheroni. Cliente 2 - Io prendo i ravioli. Cameriere - E da bere? Cliente 2 - Una bottiglia di vino rosso. [...] Cameriere - Tutto bene? Cliente 1 - Buonissimo. Il conto, per favore.

Grammatica Verbi: volere (presente e condizionale), prendere, preferire. Perifrasi di obbligo: dovere + infinito Espressione della quantit: un chilo, un etto, un litro, una scatola, un pacchetto...

Attivit 1: Il cibo

Guarda i disegni e scrivi il nome del cibo che rappresentano. Guarda i giochi di parole che si fanno con diversi personaggi celebri! Cibo: cocco, vino, melone, aglio, porro, colomba, tonno, melanzana, olio, limone, pane, mozzarella di bufala, fico, salami, fette biscottate, finocchio, pasta, ravanello.

Attivit 2 : Al bar / in ristorante

Leggi ancora una volta i dialoghi che si trovano allinizio di questunit didattica. Con laiuto di un/a compagno/a, provate a scrivere un piccolo dialogo tra un cliente e un cameriere. Scegliete, per fare lordinazione, i prodotti che avete in questa tabella:

Cappuccino e cornetto Cafflatte Macchiato Espresso Latte freddo/caldo Zucchero Il cameriere Cucchiaio-Forchetta-Coltello Piatto Acqua naturale

Panino prosciutto e formaggio T al limone Birra Taglio di pizza Avete un men turistico? Quant? Il conto, per favore! Un bicchiere Tovagliolo Sape-pepe-olio-aceto Frutta ______________________

Al bar
Cameriere ______________________________________________________________ Cliente _________________________________________________________________ Cameriere ______________________________________________________________ Cliente _________________________________________________________________ Cameriere ______________________________________________________________ Cliente _________________________________________________________________ Cameriere ______________________________________________________________

In ristorante
Cameriere _______________________________________________________________ Cliente __________________________________________________________________ Cameriere _______________________________________________________________ Cliente __________________________________________________________________ Cameriere _______________________________________________________________ Cliente __________________________________________________________________ Cameriere _______________________________________________________________

Attivit 3: La pizza

Leggi questo testo e imparerai molte cose sulla pizza. Poi, prova a rispondere le domande che seguono:

Antonio Bassolino, sindaco di Napoli ha deciso di depositare il marchio della vera pizza napoletana presso la Camera di Commercio di Roma, per mettere fine alla lunga serie di falsi che circolano da anni nei ristoranti e nei fast food di tutto il mondo. Per essere sicuro di non commettere errori, il sindaco ha incaricato un gruppo di esperti di individuare con esattezza gli ingredienti e il modo di preparazione del tipico piatto italiano e di scrivere poi in regolamento che dovr essere rigorosamente rispettato da cuochi e pizzaioli. La commissione di ricerca ha stabilito che la pizza napoletana esiste solo in due versioni: Margherita (preparata con pomodoro, mozzarella, sale e basilico) e Marinara (con aglio, olio, origano e sale). Le altre (con prosciutto, acciughe, funghi, olive ed altri ingredienti) sono certamente pizze ma non pizze napoletane. Anche la preparazione particolare. Limpasto deve essere fatto con farina di tipo 00, sale marino e lievito di birra fresco. Lolio deve essere messo al centro dellimpasto. I pomodori devono essere San Marzano e in scatola, perch quelli freschi contengono troppa acqua. La mozzarella deve arrivare della provincia di Benevento. La pasta deve essere solo lavorata con le mani e il forno deve essere costruito di mattoni e riscaldato a legna.

La vera e unica pizza napoletana, Donella Presenti, settembre 1997

1. Quale decisione ha preso il sindaco di Napoli? ________________________________________________________ 2. Quante versioni ci sono della vera pizza napoletana? ________________________________________________________ 3. Quali di queste immagini rappresentano le vere pizze napoletane?

1.

2.

3.

4.

________________________________________________________ 4. Come devessere lavorata la pasta? E come deve essere costruito il forno? ________________________________________________________

Ricorda che La perifrasi verbale deve + infinito esprime obbligo.

Attivit 4: Esercizi di lessico

Adesso ti proponiamo di consultare un dizionario visuale on line. Puoi imparare molte parole che appartengono al lessico della frutta. Potrai anche ascoltare la pronuncia di ogni parola. http://www.languageguide.org/im/fruits/it/

Trova 10 nomi di frutta in questa griglia. H P C I L I E G I A I A T X V I P M N B C A N Y A O M E L O N E P G U N A O I U S A N F U I A E N G F D O C R R P N L E I G P E R A I M A V B N M E Q E G A L S C P O D S G K O O V Z T A L S C E L L B T Q S M E L A W T A A V U O U T A A Z Y X

Ricetta fresca e facile per lestate Mezza mela, mezza pera, una pesca e una banana, il tutto a pezzetti, unire un vasetto di yogurt bianco. Frullare e rinfrescare. Che cos una frullata di frutta? Parliamo di frullati, graditissime e sostanziose bevande soprattutto estive. Preparare questi bicchieroni di frutta semplice e divertente. Serve solo tener presente che pi la variet di frutta pi gustoso il frullato, naturalmente nelle dosi e proporzioni giuste. Come per la macedonia, anche per il frullato non si deve fare un miscuglio a caso, un'accozzaglia di sapori. Il latte rende il frullato pi fluido ed omogeneo, i gelati, i liquori e gli sciroppi gli conferiscono un gusto particolare.

Scrivi nella tabella corrispondente le trenta parole delle diverse categorie di cibi: sardine, alloro, fagioli, lattuga, latte, birra, cozze, coniglio, rapata, maiale, gamberi, carciofi, aranciata, vino, prezzemolo, baccal, vitello, asparagi, aceto, caff, pane, gelato, prosciutto, riso, ceci, carote, tacchino, pepe, acqua gassata, formaggio, pasta. Verdure e legumi Carne Pesce e Spezie e frutti di mare condimenti Bibite Altri

Ti proponiamo di fare unordinazione al ristorante Nettuno di Ferrara: Leggi prima il men e condivide con i tuoi compagni le scelte che avete fatto.

Il Men

I Dessert

Attivit 5: Ricostruire un dialogo


Leggi le battute seguenti e metti in ordine il dialogo al ristorante: a. CAMERIERE: Fagiolini al limone, carciofi alla romana e patate al forno. b. CLIENTE: Buonasera, vuole ordinare? c. CAMERIERE: Abbiamo pollo arrosto e spezzatino di manzo con patate, oppure pescespada ai ferri e tonno con olive e capperi. d. CLIENTE: Vanno bene i fagiolini. Posso avere un antipasto intanto? e. CLIENTE: Preferisco scegliere io. f. CLIENTE: Vorrei una birra chiara, media. Pu portarla subito? g. CLIENTE: Mi porti una porzione di tonno. Che cosa avete di contorno? h. CAMERIERE: S, certo, pu scegliere lei tra gli antipasti sul tavolo grande, oppure ci sono delle ottime bruschette. i. CAMERIERE: Bene, e che cosa le porto da bere? l. CAMERIERE: Fra un secondo, e buon appetito. m. CAMERIERE: S grazie, ho un po di fretta. Quali secondi avete? n. CLIENTE: Grazie. Ordine delle battute: ___, ___, ___, ___,___, ___,___, ___,___, ___,___, ___. Materiale tratto da http://www.initalia.rai.it Vuoi ancora saperne un po di pi? Vai su questo sito internet che contiene molte risorse per lapprendimento della lingua italiana con proposte interessanti, interattive e divertenti. Ti proponiamo le attivit 1, 3, 4, 5, 6. In bocca al lupo!! http://www.initalia.rai.it/esercizi.asp?contId=218&exId=377

Attivit 6: Elaborazione di una ricetta


Ascolta il seguente filmato sullelaborazione di un tipico piatto della cucina italiana: la pasta alla carbonara e completa dopo il testo con i verbi che mancano: unire versare saltare aggiustare servire aggiungere (x2) soffriggere sbattere tagliare cuocere http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=1873 ____________il guanciale di maiale a striscioline. In una ciotola ____________le uova intere o quattro tuorli, a piacere ____________ della panna e ____________ con una frusta. ____________ anche il parmigiano, il pecorino, sale e pepe, sempre mescolando con la frusta. In una padella ____________ il guanciale. ____________ la pasta al dente, colarla e farla ____________ nella pentola del guanciale; ____________ quindi il composto di uova e formaggio mescolando bene cosicch si addensino senza per raggrumarsi. ____________ di pepe e ____________.

Riporta i nomi degli ingredienti e utensili di cucina dellesercizio precedente nella seguente tabella: Ingredienti Strumenti cucina

Nellattivit precedente si parla di due tipi di formaggi tipicamente italiani: il parmigiano e il pecorino. Se vuoi conoscere un po di pi sui formaggi italiani, ti proponiamo di ascoltare con attenzione questo filmato. veramente interessante! http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=1485 Tenta di abbinare le immaggini dei vari tipi di formaggio con il nome che corrisponde: bitto, crescenza, parmigiano, taleggio, mozzarella, asiago, gorgonzola, caccio cavallo, pecorino, grana.

Attivit 7: Voglio - Vorrei

Riflessione grammaticale: Volere (Indicativo presente) voglio vuoi vuole vogliamo volete vogliono Volere (Condizionale) Per esprimere un desiderio e offrire vorrei vorresti vorrebbe vorremmo vorreste vorrebbero

Vorrei/Vorresti ecc. Si usano per Esempio: esprimere un desiderio o fare una - Vorrei un piatto di spaghetti alla richiesta e per offrire in modo gentile. carbonara, per favore. Guarda questo piccolo dialogo tra un cliente e il cameriere - Cosa vorrebbe bere? Che cosa si dice in questi casi? 1. Al ristorante, un cameriere ti chiede cosa vuoi mangiare. Cosa ti dice? _________________________________________________ 2. Sei in pizzeria. Ordini una pizza Margherita. _________________________________________________ 3. Al ristorante, un cameriere chiede a te e a un tuo amico cosa volete mangiare. _________________________________________________ 4. Chiedi al tuo amico se vuole acqua naturale o frizzante. _________________________________________________ 5. Sei al bar con tuo fratello. Ordinate un caff e un t.

Attivit 8: Lespressione della quantit

Guarda questi esempi: Un po di pane Un piatto di riso Un bicchiere di vino Una fetta di pane Una porzione di calamari Un pezzo di formaggio Uno spicchio daglio Un guscio di arancia Un etto di prosciutto Un cuchiaino di farina Un chilo di carne Un litro di aranciata Un piatto di spaghetti Una tazza di caff Una caraffa dacqua Un pizzico di sale Un pezzo di torta Un pacco di riso Una scatoletta di tonno Un pacco di pasta Una bottiglia di grappa

Tenta di scrivere qual lespressione giusta di quantit per le frasi seguenti. Scegli tra le seguenti espressioni: una fetta, una scatoletta, un piatto, un pacco, uno spicchio, due litri, una tazza, un bicchiere, un cucchiaino, una fetta, due etti. Vorrei ____________ di olive. Prendo il caff con __________di zucchero. Mio figlio prende sempre __________ di latte per colazione. Il medico mi ha consigliato di bere __________ dacqua ogni giorno. Vorrei __________ di ciabbatta. Ho chiesto al cameriere __________ di ravioli. Per fare i panini, ci vogliono __________ di prosciutto. Ti va di prendere ___________ di t. Abbiamo comprato ___________ di biscotti al supermercato. Prendi ___________daglio per fare la frittata.

5. In albergo
In questunit impariamo a
prenotare una camera

Dialogo Parole, parole, parole, Prenotare Camera / Stanza Doppia / Singola Bagno / Doccia Carta didentit Firmare Piano Chiave Ascensore Corridoio Colazione Compreso Sveglia Receptionist - Buongiorno. Cliente - Buongiorno. Ho una camera prenotata a nome di Baldi. Receptionist - Attenda un attimo. S, una stanza doppia con bagno per tre giorni. Ha un documento, per favore? Cliente - S, la carta didentit, ecco a Lei. Receptionist Dovrebbe firmare qui, signor Baldi. Cliente - Ecco fatto! Receptionist - Grazie. La camera la numero 38, al terzo piano. Ecco la chiave. I servizi bar e televisione satellitare sono anche disponibili. Cliente - Bene. Dov' l'ascensore, per favore? Receptionist - In fondo al corridoio a destra. Cliente - La colazione compresa? Receptionist - Certo. Si serve al primo piano. Cliente - A che ora? Receptionist - Dalle sette alle nove e mezzo. Cliente possibile avere la sveglia? Receptionist Certo! A che ora vorrebbe svegliarsi? Cliente Alle 8, grazie. Buongiorno. Receptionist Buona giornata anche a Lei.

Grammatica Il verbo esserci Gli avverbi di quantit I numerali ordinali

Attivit 1: Le preposizioni

Le preposizioni semplici sono:

DI A DA IN SU CON PER TRA/FRA


Esempi: Andiamo in citt. Torniamo a Roma. Viene da Palermo. Le preposizioni articolate si formano con la preposizione (di, a, da, in, su) + articolo determinativo (il, lo, la, i, gli, le).
DI A DA IN SU

IL LO LA L I GLI LE

del dello della dell dei degli delle

al allo alla all ai agli alle

dal dallo dalla dall dai dagli dalle

nel nello nella nell nei negli nelle

sul sullo sulla sull sui sugli sulle

Esempi: Andiamo dal medico. Torniamo alle cinque. Il libro sulla scrivania.

Completa le frasi con le preposizioni semplici o articolate: a. Avete una camera .......... bagno ....... cinque giorni? b. La camera numero 25 ...... secondo piano, la numero 48 .... ultimo piano. c. La cena ........otto ...........nove e mezzo. d. Il pranzo ........ mezzogiorno ...... una e mezzo. e. La camera 22 un po' rumorosa perch da ....... strada; la 25, invece, pi silenziosa perch da .......... cortile interno. f. Posso pagare ........ la carta di credito? g. Faccio ancora ....... tempo .. la colazione? h. Vorrei fare colazione ..... camera. i. Scusi, .. che ora il pranzo?

Attivit 2: Il verbo esserci

Osserva: C + Singolare : C una camera libera. Ci sono + Plurale : Ci sono molti alberghi in questa zona. _______________________________________________________________________ Non c = Manca : Non ci sono = Mancano: Manca laria condizionata Mancano gli asciugamani in bagno

Completa le frasi con c' / non c' , ci sono / non ci sono: a. Fa molto caldo e .............................. l'aria condizionata. b. In questo albergo ...................................... sempre molti turisti tedeschi. c. Non posso farmi la doccia perch ..................... l'acqua calda. d. ............. una fermata della metro a due passi dell'albergo. e. ...................... due asciugamani in bagno, ma sono sporchi. f. Nella camera ................. il televisore, ma guasto. g. .......................... due letti, ma sono troppo piccoli. h. Dobbiamo aspettare: .......................tavoli liberi adesso. i. lalbergo giusto per i portatori di handicap: ..................... stanze attrezzate per i disabili.

Attivit 3: Gli aggettivi

In grammatica vengono classificate come aggettivi quelle parole che si aggiungono al nome per esprimere una qualit (aggettivo qualificativo) o per permettere a quest'ultimo d'essere specificato in una frase (i cosiddetti "aggettivi determinativi").

Trasforma le frasi cambiando l'aggettivo sottolineato per il suo contrario: a. Quest'albergo caro. b. Il bagno della camera piccolo . c. Mi hanno dato una camera silenziosa. ................................................................................ ................................................................................ .....................................................................

d. Il personale della reception stato scortese ..................................................................... e. Non funziona l'acqua calda. ................................................................................ .....................................................................

f. Nel prezzo escluso il servizio frigobar. g. Alle undici il ristorante chiuso . h. Ho prenotato una camera doppia. i. Le camere sono molto pulite. j, Tutte le camere sono occupate.

................................................................................ ................................................................................ .............................................................................. ................................................................................

Attivit 4: Gli avverbi di quantit

Spesso gli aggettivi vengono modificati da un avverbio di quantit. I principali sono:

molto
Esempio:

troppo

abbastanza

poco

Questo albergo molto / troppo / abbastanza / poco caro.

Prova a mettere gli avverbi di quantit nelle frasi a, b, c, d dellesercizio precedente: a ________________________________________________________________________ b ________________________________________________________________________ c ________________________________________________________________________ d ________________________________________________________________________

Attivit 5: Trova lalloggio giusto!

Qual l'albergo ideale per la signora Laucci? Cerco una camera singola a mezza pensione in un piccolo albergo al mare dal 2 al 12 aprile. Porto anche la mia macchina. Hotel Rex (Milano) 20 camere. Bar. Ristorante. Aperto tutto l'anno. Parcheggio privato. Hotel Marcella (Viareggio) 22 camere. Bar. Ristorante. Piscina. Garage. Aperto da marzo a novembre. Hotel Due Ponti (Rimini) 100 camere. Bar. Ristorante. Piscina. Parcheggio privato. Aperto da aprile a ottobre. Hotel Principe (Positano) 18 camere. Bar. Ristorante. Garage. Chiuso da novembre a aprile. Ostello La Pace (Capri) 25 camere quadrupli. Bar. Aperto tutto l'anno.

Attivit 6: I numeri ordinali

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

primo secondo terzo quarto quinto sesto settimo ottavo nono decimo undicesimo dodicesimo

13 14 15 16 17 18 19 20 21 30 31 40

tredicesimo quattordicesimo quindicesimo sedicesimo diciassettesimo diciottesimo diciannovesimo ventesimo ventunesimo trentesimo trentunesimo quarantesimo

Trova 12 aggettivi numerali ordinali in questo cruciverba:

Attivit 7: I servizi dellalbergo


Leggi i servizi che offrono questi due alberghi di Firenze, di categorie diverse:

BORGHESE PALACE ART HOTEL (FIRENZE) Servizi, comodit e attrezzature


Wi-Fi Accesso Lan (Interno) Sala TV (Interno) Connessione Internet ADSL (In camera) 24 ore Front Desk (Interno) Aria condizionata Deposito valori (Interno) Cambio valuta (Interno) Mini Bar (In camera) Facchino (Interno) Sale meeting / congressi (Interno) Tutte le camere con bagno privato (Interno) Servizio in camera (Interno, orario 6 PM-10 PM) Accesso sedie a rotelle (Interno) Asciugacapelli (In camera) Piccoli animali domestici TV (In camera) Cassaforte (In camera) Servizio lavanderia (Interno a pagamento) Sala Lettura (Interno) Finestre insonorizzate (In camera) Colazione in camera (In camera) Ascensore (Interno) Bar (Interno) Baby Sitter (Interno a pagamento) Telefono (In camera) Quotidiani gratuiti (Interno)

Servizi benessere
Sauna (Interno) Palestra (Interno) Centro benessere (Interno)

Leggi i servizi che offrono questi due alberghi di Firenze, di categorie diverse:

HOTEL GIOTTO (FIRENZE) Servizi, comodit e attrezzature


Concierge Desk (Interno, orario 7 AM-0 AM) Tutte le camere con bagno privato (In camera) Telefono (In camera) Asciugacapelli (In camera) FAX (Interno) Sala Lettura (Interno) Aria condizionata Connessione Internet ADSL (In camera a pagamento) Piccoli animali domestici (In camera) Colazione in camera (In camera) Sala TV (Interno) TV (In camera) Cassaforte (In camera) Quotidiani gratuiti (Interno)

Adesso prova a fare delle frasi mettendo in relazione i servizi diversi che offrono seguendo gli esempi: In tutti e due c il bagno privato in camera. Nellhotel Giotto non c mini bar in camera. _____________________________________________________ _____________________________________________________ _____________________________________________________ _____________________________________________________ _____________________________________________________ _____________________________________________________ _____________________________________________________ _____________________________________________________

Attivit 8: Conoscere e prenotare un albergo

Entra nel sito internet dellalbergo Gemma del Mare di Marina di Pietrasanta e segna se le affermazioni seguenti sono vere o false:

9 9 3d ggp p p = h7. t

1/ = . L g8 . p 8Z 9 = 83l Z 9 7h9 9 h7 yB Vero Falso Vero Falso Vero Falso Vero Falso Vero Falso Vero Falso Vero Falso Vero Falso Vero Falso Vero Falso

a. Lalbergo si trova a meno di 1 km. dal mare. b. Marina di Pietrasanta in Toscana. c. Il mese di maggio considerato media stagione. d. Lalbergo aperto tutto lanno. e. Si organizzano feste di compleanno. f. Le camere offrono collegamento internet. g. Lalbergo non molto consigliabile per i bambini. h. Le camere singole hanno un supplemento di 30 i. Offre la possibilit di prenotare biglietti per concerti. j. Il soggiorno minimo sono tre notti.

Adesso invia una mail allalbergo per chiedere la disponibilit per un tuo soggiorno:

Attivit 9: Ascolto

Guarda e ascolta questi due video e segna a quale dei due alberghi si riferiscono le seguenti affermazioni: Hotel Minerva Palace Hotel Due Ponti

a. Si trova nel centro storico di Siena. b. Ci sono 44 camere. c. Nelle camere superior c frigobar, aria condizionata e internet. d. Si ammettono animali. e. C un garage convenzionato. f. Ci sono camere addatte per i disabili. g. La sala conferenza ha una capacit per 55 persone. h. C un giardino e un solarium. i. Molte camere hanno delle belle viste sulla citt. Hotel Minerva

http://www.youtube.com/watch?v=CCIExB_j_jk

Palace Hotel Due Ponti

http://www.youtube.com/watch?v=UlRTL2Mwx84

6. Scusi, dov lufficio turistico?


In questunit impariamo a
Chiedere informazioni Fornire informazioni

Parole, parole, parole, Mi scusi / Scusa Dov il/la/l? Sa se c un / una ? Ho bisogno di Guida Mostra Lontano / vicino Di fronte a / sotto A destra / sinistra Qui / qua L / l Edicola Parco Posta Banca Fermata dellautobus / della metro Incrocio Strisce Marciapiede

Dialogo 1 Egidio: Buon giorno, mi scusi. Uninformazione, per favore. Gabriella: S, dica pure. Egidio: Dov lufficio turistico, per piacere? Gabriella: Eh Veramente non saprei dirLe. Egidio: E sa se c una libreria per comprare una guida della citt? Gabriella: Mi dispiace. Provi a chiedere a quella signora del negozio di fronte. Io non vivo qui, cio, vivo in Italia ma a Roma. Mi dispiace. Egidio: Ah, va bene, grazie. Arrivederci. Gabriella: Arrivederci. Dialogo 2 Vicenzo: Ciao scusa, dov lufficio turistico? Davide: Allora In realt un po lontano. Che ti serve? Vedi che qui in albergo abbiamo depliant che forse ti sono utili. Sono dentro a quel cassetto. Vicenzo: Dove? Qui sotto, vicino ai miei piedi? Ahh!!! S, li vedo. Ma No, devo andare l per forza. Ho bisogno di sapere quali dipinti di Leonardo ci sono nella mostra esposta nel museo centrale. A me interessano solo i paesaggi sfumati dei suoi dipinti e quindi devo chiederlo a qualcuno che abbia informazioni dirette. Vicenzo: Ah! Va bene, allora meglio lufficio turistico, s. Davide: E quindi? Come posso arrivarci? Vicenzo: Fammi pensare Sai dov ledicola? Davide: Intendi ledicola che si trova vicino al parco? Sotto le scale? Vicenzo: S, proprio quella. A destra c una banca e a sinistra ci sono due supermercati. Davide: S, ho capito, tra la banca e i supermercati. S, dietro allospedale. Vicenzo: Allora, ti metti di fronte alledicola e giri subito a sinistra. L c la fermata dellautobus. Prendi il 18. Scendi alla terza fermata. Appena scendi c un incrocio, tu vai a destra, attraversi le strisce, prendi Via Manzoni e giri subito unaltra volta a destra. un vicolo piccolo, senza neanche il marciapiede. Davide: Ah, so dove dici! Ma l non c nessun ufficio informazioni. Vicenzo: Aspetta, non ho finito. Prendi la metro, di fronte alla farmacia, direzione Famagosta e scendi a Piazza Duomo. Appena esci vai un po avanti e di fronte al cartellone di Uscita vedrai una piccola piazza. L lo trovi. Tra la posta e il negozio dabbigliamento. Vicenzo: Uffa! lontanissimo, a quanto pare. Va bene. Prover a trovarlo. Davide: Non ti preoccupare. Basta che non ti disperi. Non farti prendere dal nervosismo e vedrai che lo troverai. Al massimo quando scendi dallautobus chiedi allautista. Forse lui ti dar una mano. Vicenzo: Non credo proprio. Gli autisti di questa citt in genere sono poco disponibili. Comunque, grazie. Davide: Prego. Buon divertimento.

Grammatica: Imperativo (singolare) Preposizioni Avvervi di luogo

Attivit 1: Vado l

Sei nella stazione di una piccola citt italiana. Purtroppo non trovi la metropolitana e devi chiedere a qualcuno. Riempi i vuoti con le parole sottostanti:
lontano dritto - ho bisogno di - dov - non ti preoccupare destra vicino - accanto a

1. Buongiorno. 2. Buongiorno. Ti serve qualcosa? 3. S, sono appena arrivato e non conosco la citt. Dovrei prendere un autobus. . la fermata? 4. Dove vuoi andare? 5. andare al Ponte Vecchio per comprare un anello alla mia mamma. Mi hanno detto che ci sono molte gioiellerie. 6. S, sono molto famose. vero. Non molto . Prendi lautobus qui e scendi vicino a Palazzo Vecchio. L puoi continuare a piedi. 7. Non che mi perdo? 8. Ma, no! , stai tranquillo. Devi solo chiedere, appena scendi, vai tutto fino a Palazzo Vecchio, cos lo vedi. Quando arriverai l devi solo girare a e continuare dritto. 9. Mi hanno detto che . a Palazzo Pitti. 10. No, proprio accanto non direi. C il fiume in mezzo, quindi figurati! Forse ti hanno detto che . 11. Ah! Forse s. Va bene, ti ringrazio. 12. Buona fortuna. Ciao.

Attivit 2: La citt imperativa

Scrivi la parola che corrisponde a ogni disegno e collega i disegni con frecce. Banconota, medicinale, supermercato, francobollo, caff espresso, opera teatrale, farmacia, posta, teatro, banca, detersivo, ufficio informazioni, cartina.

Completa le frasi: a. Vado in farmacia per comprare i _______________ b. Se voglio cambiare le monete in _____________ vado in banca. c. Ho bisogno di un francobollo, vado in _________. d. Mi serve il detersivo, devo andare al ______________. e. Se voglio bere un caff vado al _______________. f. Se mi serve una _____________ mi avvio verso l ufficio turistico. g. Se voglio vedere unopera di teatro vado a ______________. i. Ho bisogno di prenotare un biglietto e quindi vado alla ___________.

Rileggi i dialoghi e indica i verbi in cui si dice di fare qualcosa a qualcuno. Scrivi qui i verbi che si usano. Questo tempo limperativo della prima persona del singolare (tu). Prova a fare limperativo di questi verbi. VERBI IN INFINITO Amare Finire Uscire Salire Studiare Girare Attraversare scendere salire IMPERATIVO AFFERMATIVO Ama IMPERATIVO NEGATIVO Non amare Amare (Tu) am-A (Tu) Non amare Prendere (Tu) prend-I (Tu) Non prendere Partire (Tu) part-I (Tu) Non partire

Segna un posto sulla cartina e prova a dare indicazioni al tuo compagno per fargli capire come arrivare fino l. Voi siete nel Castello Visconteo (in alto a destra).

Attivit 3: Preposizioni e avvervi di luogo.


Rileggi i dialoghi e indica tutte le parole che riguardano lubicazione. Prova a riflettere circa il loro uso. Dopo prova a scrivere la parola giusta:

sopra, dietro, vicino, dentro, fuori, sotto, davanti, lontano

Completa le frasi con le preposizioni e gli avverbi di luogo adatti. a. ________ dove sei? Sono ________ Brescia b. Dove abiti? Abito ________ Germania. c. Come vai _______ stazione? Vado a piedi. d. Vieni ______ teatro? No, grazie, oggi vado al cinema. Ho gi un appuntamento. e. Dove sono le ragazze? ____ classe? Ah!!! Pensavo che fossero ______ cortile. f. Dov' la gelateria? _______ la tintoria e la ferramenta. g. Io vivo ____ Bologna, ma studio ______ Inghilterra. h. Io preferisco vivere ______ campagna, ma mio cugino ama vivere ____montagna. Forma delle frasi. a. mattina/andiamo/a/ insieme/domani/tutti/ scuola b. andare/ oggi /ho bisogno/ in / di/ biblioteca c. con/ venire/ vuoi/ al/ noi/ ristorante? d. Madre/ non/ a/mia/ andare/ piace/teatro/a. e. Andate/ Tiziana/ da? f. Vedo/ l/ non/ora/ andare/ di/ Sicilia/in. g. Dalle /alle/ otto/ due/ lavoro/ ufficio/ in. h. Di/ va/ ti/discoteca / in /andare?

Attivit 4: E come si raggiunge Piazza San Marco?


Leggi le informazioni. a. Se arrivi in auto o con un traghetto. In auto puoi arrivare fino a Piazzale Roma, dove ci sono molti parcheggi multipiano, o al grande park del Tronchetto. Anche se arrivi con un traghetto devi uscire dall'area portuale e andare o a Piazzale Roma o al Tronchetto. Da entrambi questi grandi parcheggi puoi prendere un vaporetto e andare a Piazza San Marco. Se arrivi dalla terra ferma. b. Se invece arrivi dalla terraferma ti sconsiglio di andar con l'auto a Venezia, ma di fermarti a Mestre, parcheggiare l vicino alla stazione (costa almeno la met) e andare a Venezia col treno (uno ogni 5-10 minuti). Noi locali non ci andiamo mai a Venezia con l'auto, si perde solo tempo e ti pelano per il parcheggio. Riscrivi il testo usando limperativo nella seconda persona del singolare.

Attivit 5: La citt

Metti in ordine i paragrafi di questa canzone. http://www.youtube.com/watch?v=LlIjTECarkg


L dove c'era l'erba ora c' una citt e quella casa in mezzo al verde ormai dove sar questo ragazzo della via Gluck si divertiva a giocare con me ma un giorno disse: "vado in citt " e lo diceva mentre piangeva io gli domando: "amico non sei contento? vai finalmente a stare in citt l troverai le cose che non hai avuto qui. Questa la storia di uno di noi anche lui nato per caso in via Gluck in una casa fuori citt gente tranquilla che lavorava. Passano gli anni ma otto son lunghi per quel ragazzo ne ha fatta di strada ma non si scorda la sua prima casa ora coi soldi lui pu comperarla torna e non trova gli amici che aveva solo case su case catrame e cemento l dove c'era l'erba ora c' una citt e quella casa in mezzo al verde ormai dove sar non so no so perch continuano a costruire le case e non lasciano l'erba, non lasciano l'erba non lasciano l'erba, non lasciano l'erba e non se andiamo avanti cos chiss come si far chiss chiss come si far. Potrai lavarti in casa senza andar gi nel cortile. "Mio caro amico" disse "qui sono nato e in questa strada ora lascio il mio cuore ma come fai a non capire che una fortuna per voi che restate a piedi nudi a giocare nei prati mentre l in centro io respiro il cemento ma verr un giorno che ritorner ancora qui e sentir l'amico treno che fischia cos.... ua ua"

7. Che tempo fa?


ipl

In questunit impariamo a
usare le strutture basiche relative al tempo (tempo atmosferico, mesi dellanno, giorni della settimana, stagioni, mementi della giornata,...) chiedere lora e dire che ora parlare della frequenza

Parole, parole, parole, brutta giornata fa cattivo tempo fa freddo / fa caldo piove / la pioggia nevica / la neve tira vento nuvoloso c lumidit c il sole le stagioni: la primavera / lestate / lautunno / linverno Che ore sono / Che ora ? sono le otto (precise) A che ora? alle nove e mezza / mezo tra venti minuti Con quale frequenza? non molto spesso

Dialogo 1: Brutta giornata Maria Brutta giornata oggi, vero? Claudia Eh, s, proprio brutta! Maria Fa cattivo tempo... Claudia Secondo me tra poco comincia a piovere. Maria Pare di s, ma tira vento e forse porta via le nuvole. Claudia Non credo... troppo nuvoloso! C molta umidit... Maria Odio le giornate di pioggia! Claudia Anchio... Mi piace quando c il sole e fa caldo. Maria Io preferisco quando fa freddo e nevica. Mi piace molto la neve. Claudia S, la neve bella, ma io sono freddolosa. Non sopporto linverno! Maria A me piace anche la primavera, quando il tempo mite. Claudia S, in primavera non fa n caldo n freddo, e ci sono i fiori dappertutto! Maria Hai ragione, Claudia. La primavera meravigliosa!

Dialogo 2: Che ore sono? Maria Ragazze, alzatevi! Claudia Che ore sono? Maria Sono le otto precise e oggi una bella giornata! C il sole! Claudia Vogliamo andare al mare? Giorgia Eh, s, certo! Maria Va bene! Claudia Allora sbrighiamoci! Alle nove meno dieci c lautobus. Maria Quale autobus? Claudia Lautobus che ci porta alla stazione del treno. Maria Con quale frequenza passa? Claudia Non molto spesso. Ogni cinquanta minuti. Giorgia Eh, s! Se non sbaglio arriviamo alla stazione alle nove e un quarto. Claudia E alle nove e mezza c il treno per Riccione. Maria Possiamo portare dei panini e passare tutta la giornata al mare. Claudia Buonidea! Giorgia Benissimo! Maria E diamoci da fare! Dobbiamo uscire tra venti minuti! Claudia Daccordo! Giorgia Ok!

Grammatica Espressioni e verbi relativi al tempo atmosferico Avverbi di frequenza

Attivit 1: Il tempo atmosferico


Conosci le seguenti frasi ed espressioni? Prova a tradurle nella tua lingua! Che tempo fa? / Com il tempo? Fa bel tempo Fa caldo / Fa molto caldo / Fa un caldo boia Fa cattivo tempo / Fa bruto tempo Fa freddo / Fa molto freddo / Fa un freddo cane Fa fresco Nevica / C la neve Piove / C un temporale Grandina Tira vento / Tira molto vento C' la nebbia C lumidit C' il sole afoso nuvoloso sereno

Ricorda che Nel testo del primo dialogo hai letto: Brutta giornata / Fa cattivo tempo / Tira vento / nuvoloso / C molta umidit / C il sole / Fa caldo / Fa freddo / Nevica / ... Quando parliamo del tempo atmosferico possiamo usare le seguenti strutture: Verbi Piove (piovere) Nevica (nevicare) Grandina (grandinare) Tira vento (tirare vento) Pioviggina (piovigginare) C + sostantivo singolare Ci sono + sostantivo plurale C il sole C la nebbia C lumidit C la neve C un temporale Ci sono le nuvole Ci sono i lampi + aggettivo afoso nuvoloso sereno mite

Inoltre: Fa caldo / un caldo boia / freddo / un freddo cane / fresco / bel tempo / brutto tempo

Com il tempo di solito in questo periodo nella tua citt? Che tempo fa oggi? Com il tempo in Russia dinverno? Che tempo fa in Brasile destate? Com il tempo in primavera in Italia? Che tempo fa in autunno in Germania?

Parlane con i tuoi compagni!

Abbina le seguenti espressioni alle immagini sottostanti:

a. nuvoloso b. C il sole c. C la nebbia d. Fa caldo e. Fa freddo f. Grandina g. Nevica h. Piove Z = Tira vento

Attivit 2: I momenti della giornata

Guarda le seguenti immagini:

Il mattino

Il pomeriggio

La sera

La notte

Scrivi tre cose che fai in ognuno di questi momenti della giornata: Il mattino _________________________________________________________________ _________________________________________________________________________ _________________________________________________________________________ Il pomeriggio ______________________________________________________________ _________________________________________________________________________ _________________________________________________________________________ La sera __________________________________________________________________ _________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________ La notte __________________________________________________________________ _________________________________________________________________________ _________________________________________________________________________

Attivit 3: I giorni della settimana

Trova i nomi dei giorni della settimana in questa griglia: E M E R C O L E D I A S G O T A B A S T R G T B L U N S S M R I D O M E N I C A Z O Z Z U I R D D R I V O C R D O R A T O E E E D E E E A E N D C N A N B N B D A I I S S U L E I I B E V E O L A V N T

Attivit 4: Le stagioni dellanno

Ecco qua i nomi delle stagioni in italiano: la primavera, lestate, lautunno e linverno. A quale stagione corrispondono le seguenti immagini?

Scrivi nella tabella in quale stagione fai le seguenti cose: andare a sciare, andare al mare, mangiare ciliege, fare pupazzi di neve, raccogliere fiorellini, fare lalbero di Natale, mettere il cappotto, mettere i pantaloncini, mangiare castagne, festeggiare il Carnevale, prendere il sole ed abbronzarti, mangiare gelati, fare rafting, giocare con la slitta, raccogliere foglie secche, mangiare il panettone, prendere granite. La primavera Lestate Lautunno Linverno

Attivit 5: I mesi dellanno


Ecco i nomi dei dodici mesi dellanno: 1. Gennaio 2. Febbraio 3. Marzo 4. Aprile 5. Maggio 6. Giugno 7. Luglio 8. Agosto 9. Settembre 10. Ottobre 11. Novembre 12. Dicembre

Ed ora prova a completare le frasi! il mese pi corto: _________________. Ha Natale il 25: _________________. Comincia con la A e finisce con la E: _________________. Il 15 Ferragosto: _________________. Ha il nome pi corto: _________________. Ha il nome pi lungo: _________________. Prende il nome da Giulio Cesare: _________________. Arriva la Befana: _________________. il quinto mese: _________________. Comincia con la O: _________________. Il primo la Festa dei morti: _________________. Comincia lestate: _________________.

Impara a memoria questo proverbio e recitalo insieme ad un compagno: Trenta giorni a novembre, con aprile, giugno e settembre; di ventotto ce n uno, tutti gli altri ne han trentuno.

Attivit 6: Le date

Qual il giorno del tuo compleanno? E quello dei tuoi pi cari amici? Esempio: Il 3 marzo, il 15 luglio, il 27 novembre,...

Quando il giorno della donna? Ed il giorno della mamma? E quello dei lavoratori? Quali sono le feste pi importanti del tuo paese? Quando si festeggiano?

Attivit 7: Che tempo fa?


Comprensione orale Ascolta il seguente filmato (Meteo Italia) e rispondi alle domande sottostanti: http://www.youtube.com/watch?v=03plHRQtDgE


1. In Italia ci sono dei venti a) freddi b) freschi c) stabili d) moderati

2. Al nord, al mattino, a) il tempo sereno a Venezia b) nevica in prossimit dei rilievi c) i cieli sono generalmente sereni d) ci sono rovesci dappertutto 3. Al centro fa bel tempo a) sullalta Toscana b) nelle basse Marche c) in Molise d) nelle altre regioni a) sereno quasi dappertutto b) nuvoloso, salvo in Puglia c) brutto, salvo nella Calabria tirrenica d) instabile quasi dappertutto

4. Al sud il tempo oggi

5. In Sicilia c il sole, in particolare a) a nord b) a sud c) ad est d) ad ovest 6. In Sardegna a) aumentano le temperature b) fa pi freddo del solito c) il tempo piuttosto cattivo d) ci sono molte nuvole

Attivit 8: Le ore

Osserva Che ora ? Che ore sono? Scusi, potrebbe dirmi che ora / che ore sono? (formale) Scusa, potresti (puoi) dirmi che ora / che ore sono? (informale) 13:00 16:00 20:45 19:30 12:00 17:25 24:00 l'una in punto. Sono le quattro (precise). Sono le nove meno un quarto . Sono le sette e mezzo (mezza). mezzogiorno. Sono le cinque e venticinque. mezzanotte.

Disegna le lancette dei seguenti orologi.

mezzogiorno

Sono le tre meno venti

luna e mezza

Sono le dieci e venticinque

Sono le quattro precise

luna in punto

Sono le sette e un quarto

mezzanotte e cinque

Sono le cinque meno un quarto

Sono le due meno dieci

Che ora ? Che ore sono? Scrivi le ore indicate dai seguenti orologi.

____________ ____________

___________ ____________

____________ ____________

___________ ___________

___________ ___________

____________ ____________

____________ ____________

___________ ___________

___________ ___________

___________ ___________

Attivit 9: Avverbi di frequenza

Gli avverbi di frequenza italiani sono: Sempre: tutte le volte. Es: Mangio sempre la frutta. Spesso: frequentemente. Es: Vado spesso in piscina. Ogni tanto: qualche volta. Es: Ogni tanto gioco a tennis. Raramente: pochissime volte. Es: Vado raramente a teatro. Non ... mai: nessuna volta. Es: Non vado mai in palestra.

Ogni quanto tempo fai le seguenti attivit? Metti una crocetta nelle caselle corrispondenti! Sempre Spesso Ogni tanto Raramente Non ... mai Andare al cinema Ascoltare musica Andare dal parrucchiere Fare ginnastica Leggere un libro Studiare Uscire con gli amici Fare una festa Viaggiare Andare a teatro Visitare i parenti Guidare la macchina Andare in discoteca Fare i compiti ditaliano Andare a cavallo Riscrivi le frasi come nellesempio: Ogni tanto vado al cinema. Vado sempre / spesso / raramente al cinema. Non vado mai al cinema. _____________________________________________________________ _____________ _____________________________________________________________ _____________ _____________________________________________________________ _____________ _____________________________________________________________ _____________ _____________________________________________________________ _____________ _____________________________________________________________ _____________

Attivit 10: Esercizi di produzione

Ricorda che devi usare le strutture giuste riguardo il linguaggio formale o informale essere gentile e ringraziare chi chiede uninformazione per strada dire lora precisa ripassare gli avverbi di frequenza e la loro posizione nella frase

Espressione scritta Insieme ad un/a compagno/a scrivi due brevi testi sugli argomenti proposti. Che tempo fa nel tuo paese?
____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________

Espressione orale Situazione 1 Alunno/a A: Sei un passante. Non hai lorologio e vuoi sapere lora. Chiedi a qualcuno (che non conosci) che ore sono. Alunno/a B: Sei un passante. Ti fermano per strada e qualcuno (che non conosci) ti chiede lora. Rispondi! A lavoro compiuto, scambiatevi i ruoli!

____________________________________ ____________________________________ ____________________________________

I nostri orari
____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________

Situazione 2 Alunno/a A: Chiedi al/alla tuo/a compagno/a con quale frequenza fa cinque attivit (sceglile tra quelle proposte nellunit). Alunno/a B: Rispondi alle domande del/della tuo/a compagno/a! A lavoro compiuto, scambiatevi i ruoli!

____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________

8. Ti va di andare al cinema?
In questunit impariamo a
Proporre attivit, invitare, accettare, rifiutare un invito, dare appuntamento. Manifestare i propri dubbi.

Attivit 1: Dialoghi
Dialogo 1 Valeria: Ciao, Paola, come va? Paola: Bene, tesoro. Ho voglia di andare al cinema. Ti andrebbe di venire con me? Valeria: Non so, ho cos tanto da fare... Purtroppo non posso... Devo scrivere un compito... Paola: Ma... Che ne dici di andare a vedere un film di quell'attore che ti piace tanto? Come si chiama?... Fammi pensare... Quello che ha fatto quel film, un giallo un po' strano... Ah, s! Romanzo criminale... Quello che nel film faceva coppia con una bella attrice francese... Faceva la parte del mafioso... Valeria: Ah! Intendi Claudio Santamaria? Insomma... Non so... Forse hai ragione: meglio se mi diverto un po'... Allora, perch no? Paola: E... Quindi? Vieni? Io, in realt, preferisco l'altro, Favino, bravissimo, ma Claudio recita anche bene. Quindi... Andiamo, vero? Valeria: S, dai, studier un altro giorno. Peccato che non abbia la minima idea di quando... Paola: Eh, smettila! Il tempo prima o poi lo trovi, sono sicura che ormai sai gi tutto. Andiamo! Valeria: Scusa, ma sai quanto costano i biglietti? Paola: Non so, circa sette euro a testa. Ma, tranquilla, questa volta offro io. Valeria: Oh, che onore! Ti ringrazio! Dialogo 2 Eli: Ehil, Pier, che bella sorpresa! Come mai sei qui in centro? Pier: Voglio vedere un film. Eli: S, adesso ci sono dei bei film nella pagina degli spettacoli. Com' questo film? Pier: strano: una specie di documentario comico. Per di pi, la macchina da presa gira in continuazione. Eli: Ah!!! quello che non piace al pubblico ma la critica del festival di Venezia dove han fatto la prima visione l'ha considerato un capolavoro? Credo che in alcuni paesi sia addirittura censurato. So che in Germania ha avuto moltissimo successo e che gli spettatori aumentano sempre di pi. Pier: S, oggi esce nelle sale italiane in prima visione. In questo cinema dove vado, fanno vedere prima un cortometraggio, quindi, conviene. Eli: E quale cinema ? Pier: Il Cosmos. Lo conosci? Eli: Ah, s! Proiettano dei bellissimi film, con dei grandi registi, ma preferisco il Cinema Paradiso. Nel Cosmos lo schermo troppo piccolo e c' poco spazio tra una poltrona e l'altra. Il rumore di sottofondo degli altoparlanti insopportabile. Pier: S, vero, la capienza della sala molto limitata, ma non ho notato che gli altoparlanti facessero rumori... Fanno poche proiezioni e le ore degli spettacoli sono troppo sul tardi, ma per lo meno non c' nessuno che mangia i pop-corn mentre provi a capire quello che dicono i personaggi del film, visto che sono sempre film sottotitolati Eli: S, vero. Sono i pro e i contro di queste sale. Comunque... Ti dispiace se ti accompagno? Pier: Ma va! Cos dopo commentiamo il tutto!

Parole, parole, parole, attore/ attrice fare la parte di regista-i / macchina da presa /sceneggiatura film/ cortometraggio sottotitoli documentario/ commedia/tragedia/ suspens/storicoerotico/ animazione/giallo/ avventure... personaggio pagina degli spettacoli/ successo capolavoro spettatore/ spettatrice sala cinematografica schermo /poltrona/ capienza / altoparlanti biglietto/ pop-corn proiezione / proiettare/ spettacolo in prima visione
Ho voglia di ... Ti andrebbe di Che ne dici di... Ti dispiace se ti accompagno? Purtroppo non posso, devo... Perch no? Non vorrei fare tardi

Grammatica Usare i verbi irregolari. Usare il lessico dell'ambito del cinema.

Attivit 2: Nella sala cinematografica


Abbina le fotografie con le parole elencate in questo quadro:

commedia tragedia giallo (film poliziesco) sala cinematografica attrice pubblico pop-corn scherzo sottotitoli regista festival macchina da presa

Attivit 3: La critica

Riempi i vuoti con le parole o modi di dire che mancano: sale cinematografiche, pubblico, attore, regista, in prima visione, fa la parte, critica, film, capolavoro. Umberto D. un____________ del 1952, scritto e sceneggiato da Cesare Zavattini, il __________ Vittorio De Sica. Nonostante sia considerato da buona parte della _____________ uno dei migliori film di De Sica, quasi un __________________, a livello di _________________ stato uno dei meno compresi. Gi ______________________ nelle diverse _________________________________ incontr non pochi ostacoli, poich si consider che fosse troppo drammatico. L'______________ protagonista era Carlo Battisti, un professore di glottologia che in questo film __________________ di un signore vecchio, solo e povero.

Attivit 4: Proporre

Fai domande per queste risposte. Usa le diverse formule che conosci: a. No, mi dispiace, ho impegni. b. No, scusa, non ho tempo. c. Perch no? d. Ma no! Anzi, sono contenta che venga con me.

Attivit 5: Opinioni
Leggi le opinioni di alcuni spettatori su certi film e rispondi: Robin Hood, Ridley Scott (USA, 2010). Sar che sto invecchiando, e sicuramente col passare degli anni si diventa sempre pi insofferenti. Sar che ormai non ho pi il fisico per assistere in seconda serata a un film di 140 minuti, anche se "vorrebbe" essere d'azione. Sar che, sciaguratamente, il sottoscritto continua ogni volta a dare una chance a Ridley Scott anche se ormai dai tempi di Thelma e Louise (1991!) che non fa pi un film decente... fattost che, per un infinito debito di riconoscenza nei confronti dell'autore di Blade Runner e Alien e per accontentare un paio di carissimi amici, mi sono dovuto sorbire questo interminabile e fragoroso giocattolone hollywoodiano che riuscirebbe nell'impresa di far annoiare e irritare anche il pi adrenalinico degli spettatori. a. A che genere appartiene il film? b. Quali altri film ha girato questo regista? c. Secondo te, questi altri film, a giudizio dello spettatore, sono dei bei film? d. Credi che lo spettatore consigli di vedere questo film?

Attivit 6: Verbi regolari e irregolari

Leggi le opinioni su alcuni film/registi e segna tutti i verbi che troverai: Silvio Soldini un regista coraggioso, e di questo dobbiamo rendergli merito. Possiamo definirlo "il Danny Boyle italiano" perch sempre inventa film molto diversi tra loro, sia per tematica che per registro: lo scopriamo col notevole Le acrobate, raggiunge la notoriet con il leggero e delicatissimo Pane e tulipani, seguito a distanza dal tenero (e meno riuscito) Agata e la tempesta, cambia di nuovo registro col drammatico e tristemente attuale Giorni e nuvole. In mezzo a tutto ci, trova anche il tempo di realizzare quello che, a mio modesto parere, il suo capolavoro: sto parlando di Brucio nel vento, forse il film commercialmente meno importante, incompreso, sottovalutato, eppure dirompente per la sua forza emotiva e figurativa. La storia di un'ossessione d'amore, travolgente e inarrestabile, anche di fronte alla tragedia... Ecco, Brucio nel vento forse la pellicola che pi si avvicina a Cosa voglio di pi, l'ultima fatica del regista, che esce prossimamente nelle sale. Classificali distinguendo i verbi che seguono la struttura studiata fin ora dai verbi strani Adesso scrivi accanto al verbo che hai trovato nel testo, il suo infinito. Verbi normali (regolari) Verbi strani (irregolari)

Attivit 7: Alcuni verbi irregolari

A. Cerca nei dialoghi dell'attivit uno tutti i verbi irregolari. Scrivili e controlla che non seguano il paradigma dei verbi regolari. B. Osserva le loro irregolarit.
ANDARE vado vai va andiamo andate vanno FARE faccio fai fa facciamo fate fanno AVERE ho hai ha abbiamo avete hanno POTERE posso puoi pu possiamo potete possono VOLERE voglio vuoi vuole vogliamo volete vogliono ESSERE sono sei siamo siete sono SAPERE so sai sa sappiamo sapete sanno DOVERE devo devi deve dobbiamo dovete devono DIRE dico dici dice diciamo dite dicono USCIRE esco esci esce usciamo uscite escono VENIRE vengo vieni viene veniamo venite vengono

C. Scrivi cambiando il numero. Gli studenti fanno sempre un sacco di compiti Lo studente fa sempre un sacco di compiti. Fra dice che non viene oggi a lezione di regia Ma... volete che andiamo al festival di Cannes oppure no? Loro sono amanti della commedia, io invece lo sono della tragedia Potete spegnere le luci della sala, per favore? Puoi uscire dalla zona in cui c' lo schermo? D. Completa le frasi sottostanti aggiungendo la forma corretta dei verbi elencati sopra.

Giorgio, che un professore universitario, dice che gli studenti di cinema non __sanno___ niente e che li deve bocciare. a. Nicoletta mi ha detto che ___________________ piet perch ci piace un film come Storia d'amore. b. ___________________ che gi uscito in prima visione il nuovo film di Castellito? c. I politici ___________________________ far pagare una tassa per via della pirateria. d. No, purtroppo, oggi mia sorella non_________________ accompagnarti al cinema. ___________ molto da fare perch ________________ in periodo di esami. e. Sara __________________ che quel film sul romanzo di Mazzantini non cos bello. f. No, noi non _____________________ al festival, poich non siamo stati invitati. g. Quel film lo __________________ vedere in seconda serata, troppo tardi. h. Dove _________________? Se andate a vedere l'ultimo film di Marco Campogiani, vengo con voi!

Attivit 8: Ascolto
A. Guarda il film su http://www.youtube.com/watch?v=9QykeDgMY9E senza suono. B. Memorizza tutto quello che potrai. Che fa Simpson nella prima scena? Che mangia Homer? Di che colore sono le poltrone della sala? Cosa pensa la spettatrice che dietro a Homer? Che si vede nello schermo per prima? E dopo?

B. Quali di queste parole credi che si dicono nel filmato? Segnale con una croce. Pop-corn schermo governo dinosauro politico polipo generale pettinatura attore thriller fasullo che c'? spettacolo vero poltrona silenzio

mozzafiato appiccicoso divertente

sottomarino finto

C. Senti il filmato con volume e controlla che le tue risposte siano giuste.

Attivit 9: Produzione scritta e orale.

Come hai visto nei dialoghi precedenti, ci sono diverse espressioni per fare proposte di attivit. Costruisci un dialogo in cui le usi: A. Incontra B e lo/la saluta. B. Risponde ad A. Gli/Le chiede perch da quelle parti. A. Risponde che l perch vuole andare a vedere un film. Propone a B di accompagnarlo/la. B. Si rifiuta perch ha molto da fare. A. Prova a convincerlo/la (usa diversi argomenti: il genere del film, gli attori, il regista). B. Accetta la proposta. Chiede in quale sala proiettano quel film? A. Gli spiega che lo proiettano solo in due sale. Descrive quella pi squallida. B. Propone di andare nell'altra sala. A. Accetta. Chiede a B se conosce l'orario degli spettacoli. B. Lo ricorda vagamente. Decidono allora di avviarsi per non fare tardi.

Sei andato al cinema ma, a tuo giudizio, la sala non arredata bene. Spiega al tuo compagno di banco come credi che non debba essere una sala cinematografica e che elementi siano essenziali per te quando vai al cinema. Esempio Per me importantissimo che gli altoparlanti non si notino, che il suono penetri dentro la tua mente come lo fa la immagine. Per di pi, mi piacciono i cinema in cui c' una bella separazione tra lo schermo e gli spettatori... Scrivi qui il tuo testo

9. Chi era Michelangelo?


In questunit impariamo a
Parole, parole, parole, Secondo te... Scegliere Citt darte Per me... / Per te.... Invece Monumento Scultura Pittura Compositore Veramente... Mettersi daccordo Grammatica: Revisione grammaticale degli argomenti trattati lungo il corso Espressioni per esprimere unopinione parlare di cultura italiana dare unopinione

Dialogo
Luca - Secondo te, qual il monumento pi famoso dellItalia? Paola - Beh, difficile scegliere... ci sono tante citt darte e tanti monumenti... Forse il Colosseo. Luca - Dici? Per me, invece, la Piazza San Marco. Paola - Si vede che sei veneziano... Luca - E te romana... E la scultura? Paola - Senza dubbio, il David di Michelangelo. Luca - O lApollo e Dafne di Bernini. Paola - E se parliamo di pittura... Per me, la Nascita di Venere, di Botticelli. Luca - Per me, La Gioconda, di Leonardo. E il compositore? Paola - Verdi... Sicuro che per te Puccini. Luca - Sbagli... Vivaldi...ricorda che sono veneziano... Paola - Veramente impossibile mettersi daccordo... Ci sono tante possibilit. Luca - Diciamo che dire Italia dire arte.

Attivit 1: Biografia di Michelangelo


Leggi il testo seguente: Figlio di Ludovico Buonarroti e Francesca di Neri, Michelangelo nasce il 6 marzo del 1475 a Caprese, in provincia dArezzo. Pochi mesi dopo la sua nascita, la famiglia rientra a Settignano, sui colli fiorentini. Il padre affida il figlio alleducazione umanistica da parte di Francesco da Urbino. Michelangelo dimostra presto inclinazione per larte e, nonostante la contrariet paterna, entra nella scuola del Ghirlandaio a Firenze. Qui si trova ancora nel 1488, con un contratto che lo obbligherebbe a rimanere per altri tre anni. Michelangelo, per, rompe limpegno ed aderisce alla libera scuola, voluta da Lorenzo de Medici nei giardini di San Marco. Il mecenate fiorentino non tarda a notare il talento di Michelangelo e lo accoglie nel suo palazzo. Per la corte medicea realizza le prime sculture, La battaglia dei Centauri e la Madonna della scala. Poco prima della caduta dei Medici, nel 1494 Michelangelo lascia Firenze. Dopo una breve tappa a Venezia, si reca a Bologna, dove rimane per un anno, ospite di Gianfranco Aldovrandi. Nel 1496 si reca a Roma, dove gode della protezione di Jacopo Galli, compratore di una sua opera, il Bacco marmoreo. Nel 1498, Michelangelo ottiene la sua prima importante commissione, la Piet. Nel 1501 inizia un periodo dintensa attivit: a Firenze, dove attende al David, che nel 1504 si erger in Piazza della Signoria. Nel frattempo segue il progetto degli Apostoli per il Duomo e si dedica ad opere di pittura, come il Tondo Doni. Nel 1504, Papa Giulio II lo chiama a Roma per realizzare il suo monumento funebre. Michelangelo non porter mai del tutto a termine il progetto, riveduto rispetto a quello iniziale dagli eredi del Pontefice e di questincarico si rammaricher fino alla fine. Nel maggio del 1508, dopo un periodo di lunghe liti, finalmente firma il contratto con Giulio II per il suo capolavoro, la Cappella Sistina. Michelangelo - che si sposta di continuo tra Roma, Firenze e Carrara, dove controlla personalmente il marmo per le sue opere - accantona tutto e si dedica alla cappella ininterrottamente fino al 1512. Il monumento funebre del Papa ancora in corso, il maestro ne realizza alcune parti: i Prigioni e il Mos. E il 1524, quando Clemente VII il nuovo papa e gli commissiona la Biblioteca Laurenziana e la continuazione delle tombe medicee, iniziate nel 1521 e finite nel 1534. Nel settembre di quello stesso anno, Michelangelo riesce ad ottenere lincarico per il Giudizio Universale nella Cappella Sistina, che porta a termine nel 1541, suscitando consensi e polemiche. Fino al 1550 attende agli affreschi della Cappella Paolina in Vaticano e svolge lavori come architetto, da Palazzo Farnese alla risistemazione del Campidoglio, fino ai lavori imponenti per San Pietro, a capo della cui fabbrica lo vuole Papa Paolo III. Nel frattempo realizza altre sculture: la Piet Rondaninie la Piet del Duomo di Firenze. Muore il 18 febbraio del 1564.
(Tratto da http://www.italica.rai.it/argomenti/storia_arte/michelangelo/biografia.htm)

1. Trova nel testo le parole che corrispondono alle definizioni che seguono: a) rilievi daltezza intermedia tra laltura e la collina: .............................................. b) da, consegna qualcosa alla custodia di qualcuno: .............................................. c) obbligo, compito: .............................................. d) si fa seguace o sostenitore: .............................................. e) va, si indirizza: .............................................. f) la persona accolta in casa di altri: .............................................. g) beneficia di qualcosa di utile, di gradito: .............................................. h) lever in alto, innalzer: .............................................. i) chi succedono a un defunto in tutti i suoi beni, diritti e obblighi: .............................................. j) si doler, esprimer il proprio dispiacere: .............................................. k) controversie, discussioni violente: .............................................. l) muta posto, posizione, condizione: .............................................. m) lascia da parte, rinvia: ..............................................

Attivit 2: Le opere
Nel testo dellattivit 1 appaiono i nomi di molte opere di Michelangelo. Prova a identificarle adesso guardando le immagini. Segna quali di loro si trovano a Roma:

.............................

....................................... .................................

.....................................

............................... ...........................................

...............................

....................................

....................................

..............................................

....................................

..........................

...........................................

Attivit 3: La variet culturale italiana e i verbi


Metti i verbi in presente: andare ascoltare - avere colpire - conoscere - dovere fare leggere - nascere - noleggiare offrire - parlare piacere preferire prenotare - svolgersi venire 1. Se vai a Torino, .................................................. andare a vedere il Museo del cinema nella Molle Antonelliana. 2. ....................................... Bergamo? Mi hanno detto che la Citt alta bellissima! 3. Quando siamo a Verona, perch non .................................................. una macchina e visitiamo le ville di Palladio? 4. Claudio Magris .................................................. a Trieste nel 1939. 5. Molte canzoni di Fabrizio de Andr .................................................. di Genova. 6. Quanto mi .................................................. passeggiare sotto i portici delle belle citt emiliane! 7. Quale citt toscana ..................................................? Siena o Lucca? 8. I melomani .................................................. due importanti appuntamenti stivi nelle Marche: il Rossini Opera Festival di Pesaro e il Sferisterio Opera Festival di Macerata. 9. Mark e John .................................................. questestate a Perugia a fare un corso ditaliano. 10. Se non .......................................... la visita, non puoi vedere la Galleria Borghese. 11. Le immagini dellultimo terremoto dellAquila ancora mi .................................... 12. Mio padre .................................................. sempre le canzoni napoletane di Roberto Murolo; mio fratello quelle di Pino Daniele. 13. Mine vaganti, il film di Ferzan Ozpetek, .................................................. a Lecce. 14. La famiglia del grande regista Francis Ford Coppola .............................................. dalla Basilicata 15. Mia Martini e Loredana Bert, sorelle calabresi, .............................. parte della migliore musica popolare italiana. 16. Quando .................................................. i romanzi di Andrea Camilleri o quelli di Leonardo Sciascia, mi pare di stare in Sicilia. 17. Padre padrone, il film dei fratelli Taviani, .................................................. unimmagine molto dura della Sardegna tradizionale.

Attivit 4: Le preposizioni di / da
Collega le frasi della colonna A a quelle della colonna B

Colonna A

1.Gabriele Salvatores ha fatto due film tratti 2. Nell'estero, curiosamente, pi famosa Laura Pausini 3. Il nome della rosa il romanzo pi famoso 4. Caball e Domingo registrarono un' Aida memorabile diretta 5. C' sempre una ricerca musicologica negli album 6. Negli Uffizi c' una sensuale Venere dipinta 7. Nella chiesa di S.Francesco di Arezo ci sono affreschi 8. Il sentiero dei nidi di ragno fu il primo libro scritto 9. Il Festival di Sanremo si celebra ogni anno 10.Carta pi il nome della tessera cliente 11. Fellini, Tondelli o De Andr si sono occupati 12. Mina, Ornella Vanoni, Milva e Patty Pravo cantano 13. Lucio Dalla, Gianni Morandi e Luca Carboni son 14. Si pu riconescere un abito firmato Le soluzioni sono:
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Colonna B
a) dal 1950 b) di Bologna c) di Cecilia Bartoli d) della Feltrinelli e) di Giorgia f) da Giorgio Armani g) da Italo Calvino h) da molti anni i) di Piero della Francesca l) di Rimini m) da romanzi di Ammaniti n) da Riccardo Muti o) da Tiziano p) di Umberto Eco
13 14

Prova adesso tu a fare due frasi simili con di e altre due con da: a) .......................................................................................... b) .......................................................................................... c) .......................................................................................... d) ..........................................................................................

Attivit 5: Frasi
Forma delle frasi: a) biglietti/comodo/ di / / Il/ internet. /la /modo / per / pi / prenotare / Scala / via .......................................................................................................................................................... b) Baricco / di/ di / e / libri / Quei / Quelli /sono / di / Tabucchi. .......................................................................................................................................................... c) all /Arena / ci / Davanti / di/ di / famosi / i / Piazza Bra. / ristoranti / sono/ Verona .......................................................................................................................................................... d) antica / ci / cultura / dell / greca. / In / molti / resti / Sicilia / sono ..........................................................................................................................................................

Attivit 6: Una citt darte: Urbino.


Galleria Nazionale delle Marche Visita il sito www.ticketeria.it/urbino-ita.asp e segna se le affermazioni sono Vere o False: a) Luned il museo chiuso. b) Non si permette la visita con lo zaino. c) Anche se si chiama biglietto gratuito si devono pagare sempre 0,50 d) Tutti i minorenni hanno diritto al biglietto gratuito. e) Il Palazzo Ducale fu costruito tra il 1465 e il 1472. f) La citt ideale una tavola di Piero della Francesca g) Fra altre opere, il museo accoglie capolavori di Raffaello, Berruguete e Tiziano. Vero Vero Vero Vero Vero Falso Falso Falso Falso Falso Vero Vero Falso Falso

Attivit 7: Laltro Michelangelo: Caravaggio

Guarda questo video e rispondi alle domande: ppp= : . h9 h = . L gp 9 l t y pn 9 h7 y7 J 9

a) Qual era il vero nome del Caravaggio? ...................................................................................................................... b) Dove si svolge la mostra della quale parla il servizio? ...................................................................................................................... c) Quante opere del Caravggio si esibiscono? ....................................................................................................................... d) Quando si inaugurata la mostra? ....................................................................................................................... e) Quanto costato riunire queste opere? ........................................................................................................................ f) Di dove era il pittore? ........................................................................................................................ g) In che anno morto? ......................................................................................................................... h) Dove si pu de vedere di solito La canasta di frutta? .........................................................................................................................

Attivit 8: Espressione orale


Situazione 1 Alunno/a A: Sei in un albergo a Milano in via Palestro Corso Venezia. Vuoi andare a vedere Lo sposalizio della Vergine di Rafaello nella Pinacoteca di Brera. Chiedi al personale della reception come andarci. Preferisci non utilizzare nessun trasporto pubblico. Alunno/a B: Lavori nella reception dellalbergo e devi dare le espiegazioni richieste.

Situazione 2 Alunno B: Sei in un albergo a Napoli nella Piazza De Nicola e vuoi andare a vedere Giuditta e Oloferne di Artemisia Gentilleschi nel Museo di Capodimonte. Chiedi al personale della reception come andarci. Preferisci non utilizzare nessun trasporto pubblico. Alunno/a A: Lavori nella reception dellalbergo e devi dare le spiegazioni richieste.

Attivit 9: Espressione scritta


Scrivi la biografia di un personaggio celebre del tuo paese.

10. Volo a Roma


In questa unit organizziamo una scappata a Roma di due giorni: aereo, alloggio, cibi, percorsi e visite turistiche

Introduzione
Introduzione Compito Procedimento Risorse Valutazione Conclusioni Siete gi arrivati alla fine di questa introduzione alla lingua e cultura italiana. gi ora di mettere in pratica tutto quello imparato.

Andiamo in Italia!
Ma dove? A ROMA, la citt eterna! Come? Con laereo? S! Leggete il compito!

Compito

Volete andare a Roma per conoscere meglio questa bella citt e praticare un po litaliano che avete imparato. Il viaggio un fine settimana. Partite venerd mattina e ritornate domenica sera.

Dovete includere: Viaggio in aereo: aeroporto, orari, compagnia, Alloggio: scegliete un albergo economico e alcuni ristoranti dove andare a mangiare Visite: preparate un percorso turistico visitando i monumenti pi celebri Non dimenticate le informazione utile: orari, trasporti pubblici,

Procedimento

Lavorate in gruppi di 3 persone. Guardate le compagnie che volano dalla vostra citt a Roma. Quali sono i migliori orari per il vostro viaggio? Che compagnia pi economica? Come arrivate allaeroporto? Dove vi sistemate a Roma? Un albergo, un ostello, Quanto cosa? Che tipo di stanza? Come ci arrivate dallaeroporto? Come fate per il pranzo e la cena? Cercate qualche trattoria o pizzeria vicino ai posti visitati. Cosa fate in questi giorni a Roma? Cosa c da vedere? Monumenti, chiese, musei, Preparate litinerario per ogni giorno. Indicate il prezzo finale con tutti i particolari. Preparate una presentazione orale del vostro viaggio su Powerpoint.

Risorse

Motori di ricerca: www.google.it www.altavista.it

Per il viaggio in aereo: www.vueling.com Per dormire: www.venere.com/it Per mangiare: www.ryanair.com

Potete dividere il lavoro come volete!

www.ristorantidiroma.com Da vedere:

Buon lavoro!

www.turismoroma.it www.abcroma.com www.virtualrome.com

Valutazione

Discutete allinterno di ogni gruppo che cosa avete imparato lavorando con questa webquest e valutate il vostro compito con la tabella qui sotto
ottimo Accuratezza del lavoro svolto Rispetto dei tempi delle consegne Capacit di sintesi Comprensione dei contenuti Capacit di ricerca e selezione dei materiali Interesse, coinvolgimento e soddisfazione Gestione dei compiti assegnati Capacit di cooperazione Prodotto finale buono sufficiente scarso

Conclusioni

Se siete giunti fin qui, vuol dire che avete finito la ricerca e la preparazione del vostro viaggio!

Buon viaggio!

Bravi!
Siete contenti del lavoro? Avete lavorato bene insieme? Che cosa avete imparato?

Ora che avete organizzato un bel fine settimana a Roma, cosa manca? Ah s! Manca andarci!

Dai, dai, laereo parte subito!

Andiamo in ITALIA!
Introduzione alla lingua e cultura italiana Chiave degli esercizi

Montse Caada Jess Margarit Ester Robles Jordi Serarols Olga Torija

1 Benvenuti in Italia
Attivit 1: Conosci questi luoghi? Sai dove si trovano? Indicalo sulla cartina.
1 2 3 4 5 Ponte Vecchio Firenze Toscana Paestum Salerno Campania Piazza San Pietro Vaticano Duomo Milano Lombardia Fontana di Trevi Roma - Lazio 6 7 8 9 10 Colosseo Roma Lazio Pompei Napoli Campania David Firenze Toscana Duomo Pisa Toscana Venezia - Veneto

Attivit 2: Che cosa sono queste feste e tradizioni? Abbina le immagini ai nomi e cercane informazione.
1 2 3 4 5 6 Carnevale di Venezia La Befana Mercatini di Natale Palio di Siena Festa dei Fal Processione di Pasqua 7 8 9 10 11 12 Giostra del Saraceno Miracolo del Sangue Krampus Teatro dei Burattini Festa della Vara Sagra dell Castagne

Attivit 3: Conosci questi prodotti italiani? Cosa ne sai? Abbina le immagini ai prodotti
1 2 3 4 5 6 prosciutto Tiramis Peperoncini Spaghetti Parmigiano gelato 7 8 9 10 11 Pizza Mozzarella Funghi porcini chianti Salami

2 Come ti chiami?
Attivit 1: Firenze
David di Donatello (4), Piazza della Reppubblica (21), Via Ricasoli (19), Piazzale Michelangelo (9), David di Michelangelo (8), Cappelle Medicee (16), Santa Maria Novella (17), Giardini di Boboli (13), Basilica della Santa Croce (20), Campanile (3), Convento San larco (2), Chiesa di San Lorenzo (15), Ponte Vecchio (1), Il Bargello (7), Cappella Brancacci (14), Cupola di Brunelleschi (6), Il Duomo (5), Palazzo della Signoria (10), Gli Ufizzi (11), Porta del Paradiso (12), Mercato di San Lorenzo (18)

Attivit 2: I numeri
1-c; 2-e; 3-d; 4-b; 5-f; 6-a a) b) c) d) e) f) g) h) i) Lorenzo Cherubini. Nasce a Roma il 26 settembre 1966. Quando Claudio Cecchetto lo scopre e lo fa lavorare a Radio Deejay con il nome Jovanotti. Capodanno. "Deejay television". Non solo un album ma un modo di vedere la vita. Un giornale. "Yo, brothers and sisters". 1. Canzoni d'amore che arrivano di corsa in vetta alle classifiche. 2. "Serenata rap" diventa il video pi trasmesso in Europa e in Sud America. j) Si. Rimane in classifica per molte settimane.

68 Sessantotto 3479 Tremilaquattrocentosettantanove 211 Duecentoundici 13 Tredici 204 Duecentoquattro 21 Ventuno 555 Cinquecentocinquantacinque 1003 Milletre

Attivit 4: Aggettivi di nazionalit


PAESE Spagna Germania Olanda Grecia Svizzera Portogallo Svezia Danimarca Inghilterra Russia MASCHILE Spagnolo Tedesco Olandese Greco Svizzero Portoghese Svedese Danese Inglese Russo FEMMINILE Spagnola Tedesca Olandese Greca Svizzera Portoghese Svedese Danese Inglese Russa

Verbo ESSERE: a) Noi non ho un lavoro fisso. b) Lei ha una sorella e due fratelli. c) Voi non avete un numero di telefono? d) Loro hanno un appartamento a Roma. e) Io ho sedici anni. Verbo AVERE: a) Laura inglese, ma noi siamo irlandesi. b) Voi siete studenti di italiano? c) Loro non sono pi sposati; hanno divorziato lanno scorso. d) Io sono infermiere e lavoro allospedale. e) E tu, di dove sei? Verbo ABITARE o CHIAMARSI: a) Tu ti chiami Patrizia e lui si chiama Piero. b) Noi abitiamo a Roma da due anni. c) Loro abitano vicino al Colosseo. d) Come si chiamano gli abitanti di Londra? e) Io mi chiamo Fabrizio e abito a Milano.

Attivit 5: Comprensione orale


1. Poche citt al mondo possedono tanti capolavori artistici come Firenze. 2. Tutta la citt un museo vivente animato per di pi per una popolazione celebre per simpatia e argucia. 3. Visita dobbligo sar poi il Duomo: Santa Maria del Fiore, iniziato nel milleduecentonovantasei (...) e reso celebre dalla straordinaria cupola, alta centosette metri. 4. Celeberrime infine le Porte del Battistero, realizzate da Lorenzo Ghiberti, e con un pizzico di vanit volle addirittura inserirsi fra le sue sculture con un piccolo e perfetto autoritratto.

Attivit 6: I mestieri
Ordine da sinistra a destra: cuoco, parrucchiera, pilota, studente, impiegato, programmatore, avvocato, casalinga, poliziotta, infermiera, professoressa, muratore.

C F O T A C O V V A A C E M G R O T M N M U I N F E R M I E R A C E S L C D S A I U A S S T A T S C A

Attivit 7: E per finire ...


a) James un ragazzo straniero, inglese di Londra. b) Elisabeth un'amica di James, americana di Pittsburgh. c) James in Italia per imparare la lingua italiana e per studiare architettura all'universit di Milano. Elisabeth in Italia per lavoro. d) Loro abitano a Milano. e) Lei americana. f) Lei lavora a Milano, in un bar del centro. g) Al pomeriggio resta in casa per studiare. h) Mangiano al bar un panino e bevono una coca-cola. i) Prendono il treno o l'autobus e vanno a visitare le citt vicine. j) Con i ragazzi e ragazze di Milano.

3 Andiamo a fare la spesa


Attivit 1: Abbigliamento

borsa

giacca

Costume da bagno

pantaloni

maglione

Scarpe da ginnastica

guanti

cintura

calzini

maglietta

calze

pantaloncini

vestito

jeans

Caricia

scarpe

gonna

sandali

Giacca a vento

Cravatta

Sciarpa e cappello
Capi femminili gonna, calze, camicetta, vestito, borsa, sandali

stivali
Capi maschili cravatta

camicetta

cappotto
Capi femminili/maschili

pantaloni, pantaloncini giacca, cappotto, giacca a vento, calzini, costume da bagno, maglione, jeans, maglietta, camicia, scarpe, stivali, guanti, sciarpa, cintura, scarpe da ginnastica, cappello

Attivit 2: I sostantivi in italiano


pantaloncini, giovent, giacche, cravatte, hotel, calze, calzini, trib, costumi, jeans, magliette, borse, set, clip, camicette, vestiti, scarpe, sciarpe, sandali, cinture, cappelli, macchine, orologi, palloni, lettere, universit, piselli, stop, obl, canzoni, ragazze. Il coniglio - la coniglia i conigli le coniglie La ragazza il ragazzo le ragazze i ragazzi; la bambina il bambino le bambine i bambini La cuoca il cuoco le cuoche i cuochi La maestra il maestro le maestre i maestri; linsegnante gli / le inseganti La musicista il musicista le musiciste i musicisti; la chitarrista il chitarrista le chitarriste i chitarristi Il fotografo la fotografa i fotografi le fotografe; il turista la turista i turisti le turiste La parrucchiera il parrucchiere le parrucchiere i parrucchieri

Attivit 3: Colori E N O I C N A R A G I G R I G I O A Z B Z L U U R N E R S S O L L O C E N D A R R I O E B S V A M A R R O N E V I O L A

Aggettivi di 1 terminazione rosa, viola, blu

Aggettivi di 2 terminazioni arancione, marrone, verde

Aggettivi di 4 terminazioni grigio, azzurro, bianco, giallo, nero, rosso


a)Bianca b)giallo c)rossi d)azzurro e)gialli f)nero g)verdi h)rosso i)nero j)rosse k)gialle l)arancioni m)blu / azzurro n)verdi o)marrone p)verdi q)bianco r)nero

Attivit 4: Fare acquisti


1. a; 2. b; 3. c; 4. c; 5. d; 6. b

Attivit 5: Negozi
1-e; 2-a; 3-i; 4-j; 5-c; 6-b; 7-d; 8-h; 9-l; 10-f; 11-g; 12-k Dal fruttivendolo Macelleria Farmacia - Dal pescivendolo - Dal fruttivendolo Macelleria Salumeria - Forno - Dal tabaccaio - Ufficio postale Dal giornalaio - Negozio dabbigliamento Profumeria Salumeria - Libreria

Attivit 6: I dimostrativi
1. quella; 2. questo; 3. queste, quelle; 4. quel; 5. questi; 6. quei; 7. quelle: 8. quello; 9. questa; 10. quell 1. a; 2. c; 3. a; 4. b; 5. b; 6. a; 7. d; 8. b

4 Il conto, per favore!


Attivit 1: Il cibo

limone

Tonno e pasta

melanzana

vino

cocco

Aglio e olio

Mozzarella di bufala

salami

finocchio

pane

fico

Fette biscottate

porro Attivit 3: La pizza

melone

colomba

rapanello

1. Il sindaco ha deciso di depositare il marchio della vera pizza napoletana per mettere fine alla lunga serie di falsi che circolano da anni nei ristoranti e nei fast food di tutto il mondo. 2. Ci sono due versioni della vera pizza napoletana: la pizza Margherita (con pomodoro, mozzarella, sale e basilico) e la pizza Marinara (con aglio, ilio, origano e sale) 3. Il numero 1 (Margherita) e il numero 2 (Marinara). 4. La pasta deve essere solo lavorata con le mani e il forno deve essere costruito interamente di mattoni e riscaldato a legna. Attivit 4: Esercizi di lessico A N G U R I C I L I I E G I A A A V U M E L A A

A N A N A S M O N E E L O P E S C N E E R F R A G O L

Verdure e legumi

Carne

Pesci e frutti di mare

Spezie e condimenti

Bibite

Altri

fagioli lattuga carciofi asparagi ceci carote

coniglio maiale vitello tacchino

sardine cozze rapata gamberi baccal

alloro prezzemolo aceto pepe

latte birra aranciata vino caff acqua gassata

pane gelato prosciutto riso formaggio pasta

Attivit 5: Ricostruire un dialogo b , m , c , g , a , d , h , e , i , f , l , n Attivit 6: Elaborazione di una ricetta Soluzione: i, b, f, h, f, g, k, c, a, d, e Ingredienti


Guanciale di maiale 4 uova o 4 tuorli Panna Formaggio parmigiano Formaggio pecorino Sale Pepe

Strumenti cucina
Ciotola Frusta Padella Pentola

taleggio mozzarella

gorgonzola

grana

crescenza

pecorino parmigiano

caccio cavallo asiago

bitto

Attivit 7: Voglio / Vorrei 1. 2. 3. 4. 5. Cosa vorrebbe mangiare? Vorrei una pizza Margherita, per favore. Cosa vorreste mangiare? Vorresti acqua naturale o frizzante? Vorremmo un caff e un t.

Attivit 8: Lespressione della quantit Vorrei una scatoletta di olive. Prendo il caff con un cuchiaino di zucchero. Mio figlio prende sempre per colazione un bicchiere di latte. Il medico mi ha consigliato di bere ogni giorno due litri dacqua. Vorrei una fetta di ciabbatta. Ho chiesto al cameriere un piatto di ravioli. Per fare i panini, ci vogliono due etti di prosciutto. Ti va di prendere una tazza di t. Abbiamo comprato un pacco di biscotti al supermercato. Prende per fare la frittata uno spicchio daglio.

5 In albergo

Attivit 1 a. Avete una camera CON.......... bagno PER....... cinque giorni? b. La camera numero 25 ...AL... secondo piano, la numero 48 ALL'.... ultimo piano. c. La cena ...DALLE.....otto ..ALLE.........nove e mezzo. d. Il pranzo DA........ mezzogiorno ..ALL'.... una e mezzo. e. La camera 22 un po' rumorosa perch da .SULLA...... strada; la 25, invece, pi silenziosa perch da SUL.......... cortile interno. f. Posso pagare ..CON...... la carta di credito? g. Faccio ancora ...IN.... tempo PER.. la colazione? h. Vorrei fare colazione IN..... camera. i. Scusi, A.. che ora il pranzo? Attivit 2 a. Fa molto caldo e ..NON C'............................ l'aria condizionata. b. In questo albergo ..............CI SONO........................ sempre molti turisti tedeschi. c. Non posso farmi la doccia perch ......NON C'............... l'acqua calda. d. ....C'......... una fermata della metro a due passi dell'albergo. e. ...CI SONO................... due asciugamani in bagno, ma sono sporchi. f. Nella camera ........C'......... il televisore, ma guasto. g. .....CI SONO..................... due letti, ma sono troppo piccoli. h. Dobbiamo aspettare: ........NON CI SONO...............tavoli liberi adesso. i. lalbergo giusto per i portatori di handicap: ..........CI SONO........... stanze attrezzate per i disabili.

Attivit 3 a. Quest'albergo molto caro. ....ECONOMICO.............................................................................................. b. Alle undici il ristorante chiuso. ..........APERTO........................................................................................ c. Mi hanno dato una camera molto silenziosa. ..........RUMOROSA........................................................................................ d. Non avevo mai visto un bagno cos piccolo. ................GRANDE.................................................................................. e. Non funziona l'acqua calda. ..............FREDDA.................................................................................... f. Nel prezzo escluso il servizio frigobar. ......COMPRESO............................................................................................ g. Il personale della reception stato molto scortese. .....CORTESE, GENTILE........................................... h. Ho prenotato una camera doppia. ......SINGOLA.............................................................................................. i. Le camere sono molto pulite. ........SPORCHE....................................................................... j, Tutte le camere sono occupate. ...............LIBERE................................................................................... Attivit 5 HOTEL MARCELLA (Viareggio) Attivit 6

Attivit 8 a. Lalbergo si trova a meno di 1 km. dal mare. b. Marina di Pietrasanta in Toscana. c. Il mese di maggio considerato media stagione. d. Lalbergo aperto tutto lanno. e. Si organizzano feste di compleanno. f. Le camere offrono collegamento internet. g. Lalbergo non molto consigliabile per i bambini. h. Le camere singole hanno un supplemento di 30 i. Offre la possibilit di prenotare biglietti per concerti. j. Il soggiorno minimo sono tre notti.

Vero Vero Falso Falso Vero Falso Falso Falso Vero Vero

Attivit 9 a. Si trova nel centro storico di Siena. HOTEL MINERVA b. Ci sono 44 camere. HOTEL DUE PONTI c. Nelle camere superior c frigobar, aria condizionata e internet. HOTEL MINERVA d. Si ammettono animali. HOTEL DUE PONTI e. C un garage convenzionato. HOTEL MINERVA f. Ci sono camere addatte per i disabili. HOTEL DUE PONTI g. La sala conferenza ha una capacit per 55 persone. HOTEL MINERVA h. C un giardino e un solarium. HOTEL DUE PONTI i. Molte camere hanno delle belle viste sulla citt. HOTEL MINERVA

6 Scusi, dov lufficio turistico?

Attivit 1
Buongiorno. Buongiorno. Ti serve qualcosa? S, sono appena arrivato e non conosco la citt. Dovrei prendere un autobus. Dov . la fermata? Dove vuoi andare? Ho bisogno diandare al Ponte Vecchio per comprare un anello a mia mamma. Mi hanno detto che ci sono molte gioiellerie. S, sono molto famose. vero. Non molto lontano. Prendi lautobus qui e scendi vicino a Palazzo Vecchio. Li puoi continuare a piedi. Non che mi perdo? Ma, no! non ti preoccupare, stai tranquillo. Devi solo chiedere, appena scendi, vai tutto dritto fino a Palazzo Vecchio, cos lo vedi. Quando arriverai l, basta che chieda, devi solo girare a destra e continuare dritto. Mi hanno detto che accanto .a Palazzo Pitti. No, proprio accanto non direi. C il fiume in mezzo, quindi figurati! Forse ti hanno detto che vicino. Ah! Forse s. Va bene, ti ringrazio. Buona fortuna. Ciao.

Attivit 2: la citt imperativa

Caf espresso

detersivo

medicinale

francobollo

Opera teatrale

Banconota

biglietto

cartina

banca

bar

teatro

Ufficio informazioni

supermercato

farmacia

posta

stazione

Caff bar; detersivo supermercato; medicinali farmacia ; francobollo posta; opera teatrale teatro; banconota banca; biglietto stazione; cartina ufficio informazioni.
a. Vado in farmacia per comprare i ______medicinali_________ b. Se voglio cambiare le monete in ____banconote_______ vado in banca. c. Ho bisogno di un francobollo, vado alla ___posta______. d. Mi serve il detersivo, devo andare al _________supermercato_____. e. Se voglio bere un caff vado al ____bar___________. f. Se mi serve una ______cartina_______ mi avvio verso l ufficio turistico. g. Se voglio vedere unopera di teatro vado a ___teatro___________. i. Ho bisogno di prenotare un biglietto e quindi vado alla ___stazione________. VERBI IN INFINITO Amare Finire Uscire Salire Studiare Girare Attraversare scendere salire IMPERATIVO AFFERMATIVO Ama finisci esci sali studia gira attraversa scendi sali IMPERATIVO NEGATIVO Non amare Non finire Non uscire Non salire Non studiare Non girare Non attraversare Non scendere Non salire

Dov lufficio? ; di fronte; qui ; in Italia vs. a Roma; lontano vs. vicino; in albergo, dentro a quel cassetto; sotto; vicino a; l vs. qui; come posso arrivarci?, dietro vs. davanti; sinistra vs. destra; tra (fra); avanti.

a. __Di______ dove sei? Sono ___di_____ Brescia b. Dove abiti? Abito ____in____ Germania. c. Come vai ____in ___ stazione? Vado a piedi. d. Vieni ___a___ teatro? No, grazie, oggi vado al cinema. Ho gi un appuntamento. e. Dove sono le ragazze? _In___ classe? Ah!!! Pensavo che fossero ___nel___ cortile. f. Dov' la gelateria? ___tra____ la tintoria e la ferramenta. g. Io vivo __a__ Bologna, ma studio __in____Inghilterra. h. Io preferisco vivere _in_____ campagna, ma mio cugino ama vivere _in__montagna.


mattina/andiamo/a/ insieme/domani/tutti Domani mattina andiamo tutti insieme a scuola. andare/ oggi /ho bisogno/ in / di/ biblioteca Oggi ho bisogno di andare in biblioteca. con/ venire/ vuoi/ al/ noi/ ristorante? Non vuoi venire con noi al ristorante? Madre/ non/ a/ piace/teatro/a. A mia madre non piace andare a teatro Andate/ Tiziana/ da? Andate da Tiziana? Vedo/ l/ non/ora/ andare/ di/ Sicilia/in. Non vedo lora di andare in Sicilia Dalle /alle/ otto/ due/ lavoro/ ufficio/ in. Dalle otto alle due lavoro in ufficio. Di/ va/ ti/discoteca / in /andare? Ti va di andare in discoteca?

Attivit 4 a. [..] Esci dallarea portuale o vai a [] [] prendi un vaporetto e vai a Piazza San Marco. b. [] vai con lauto ma fermati a Mestre, parcheggia l vicino alla stazione [] e vai a Venezia col treno.

Attivit 5
Questa la storia di uno di noi anche lui nato per caso in via Gluck in una casa fuori citt gente tranquilla che lavorava. L dove c'era l'erba ora c' una citt e quella casa in mezzo al verde ormai dove sar questo ragazzo della via Gluck si divertiva a giocare con me ma un giorno disse: "vado in citt " e lo diceva mentre piangeva io gli domando: "amico non sei contento? vai finalmente a stare in citt l troverai le cose che non hai avuto qui. Potrai lavarti in casa senza andar gi nel cortile. "Mio caro amico" disse "qui sono nato e in questa strada ora lascio il mio cuore ma come fai a non capire che una fortuna per voi che restate a piedi nudi a giocare nei prati mentre l in centro io respiro il cemento ma verr un giorno che ritorner ancora qui e sentir l'amico treno che fischia cos.... ua ua" Passano gli anni ma otto son lunghi per quel ragazzo ne ha fatta di strada ma non si scorda la sua prima casa ora coi soldi lui pu comperarla torna e non trova gli amici che aveva solo case su case catrame e cemento l dove c'era l'erba ora c' una citt e quella casa in mezzo al verde ormai dove sar non so no so perch continuano a costruire le case e non lasciano l'erba, non lasciano l'erba non lasciano l'erba, non lasciano l'erba e non se andiamo avanti cos chiss come si far chiss chiss come si far.

7 Che tempo fa?

Attivit 1: Il tempo atmosferico


. i; 2. b; 3. g; 4. d; 5. f; 6. a; 7. c; 8. E; 9 h

Attivit 3: I giorni della settimana M E R C O L E D I G I D O M E N I C M A O V E D I

O T A B A S

I D E N U L D R E N E V R T E D I

Attivit 4: Le stagioni dellanno


Linverno Lautunno Lestate


La primavera Linverno


La primavera Lestate


Linverno


Lautunno


Lestate


La primavera mangiare ciliege raccogliere fiorellini fare rafting Lestate Lautunno Linverno andare a sciare fare pupazzi di neve fare lalbero di Natale mettere il cappotto festeggiare il Carnevale giocare con la slitta mangiare il panettone

andare al mare mangiare castagne mettere i pantaloncini raccogliere foglie secche prendere il sole ed abbronzarti mangiare gelati prendere granite

Attivit 5: I mesi dellanno


il mese pi corto: Febbraio Ha Natale il 25: Dicembre Comincia con la A e finisce con la E: Aprile Il 15 Ferragosto: Agosto Ha il nome pi corto: Marzo Ha il nome pi lungo: Settembre Prende il nome da Giulio Cesare: Luglio Arriva la Befana: Gennaio il quinto mese: Maggio Comincia con la O: Ottobre Il primo la Festa dei morti: Novembre Comincia lestate: Giugno

Attivit 7: Che tempo fa?


1. b; 2. c; 3. a; 4. d; 5. d; 6. a

Attivit 8: Le ore 1 Sono le tre 2 luna e dieci 3 Sono le due 4 Sono le tre meno dieci

5 Sono le cinque e cinque 7 Sono le otto e venticinque 9 mezzogiorno, mezzanotte

6 Sono le otto meno cinque 8 Sono le dieci e mezza (mezzo) 10 Sono le dieci e dieci

8 Ti va di andare al cinema?

Attivit 2. Nella sala cinematografica

tragedia

attrice

! Camera da presa

sottotitoli

regista

festival

Sala cinematografica

pubblico

Pop corn

schermo

! commedia

! giallo

Attivit 3. La critica Riempi i vuoti con le parole o modi di dire che mancano: sale cinematografiche, pubblico, attore, regista, prima visione, fa la parte, critica, film, capolavoro. Umberto D. un______film______ del 1952, scritto e sceneggiato da Cesare Zavattini, il ____regista______ stato Vittorio De Sica. Nonostante sia considerato da buona parte della _____critica________ uno dei migliori film di De Sica, quasi un ___________capolavoro_______, a livello di ___________pubblico______ stato uno dei meno compresi. Gi ________in prima visione____________ nelle diverse ____sale cinematografiche__________ incontr non pochi ostacoli, poich si consider che fosse troppo drammatico. L'_______attore_______ protagonista era Carlo Battisti, un professore di glottologia che in questo film ______fa la parte____________ di un signore vecchio, solo e povero.

Attivit 4. Proporre Risposte possibili: a.b.c. Ti va di venire con me / ti va di andare... / che ne dici di... / ti andrebbe di / hai voglia di...? d. Ti dispiace se vengo con te? / ti dispiace se ti accompagno?

Attivit 6. Verbi regolari e irregolari Leggi le opinioni su alcuni film/registi e segna tutti i verbi che troverai: Silvio Soldini un regista coraggioso, e di questo dobbiamo rendergli merito. Possiamo definirlo "il Danny Boyle italiano" perch sempre inventa film molto diversi tra loro, sia per tematica che per registro: lo scopriamo col notevole Le acrobate, raggiunge la notoriet con il leggero e delicatissimo Pane e tulipani, seguito a distanza dal tenero (e meno riuscito) Agata e la tempesta, cambia di nuovo registro col drammatico e tristemente attuale Giorni e nuvole. In mezzo a tutto ci, trova anche il tempo di realizzare quello che, a mio modesto parere, il suo capolavoro: sto parlando di Brucio nel vento, forse il film commercialmente meno importante, incompreso, sottovalutato, eppure dirompente per la sua forza emotiva e figurativa. La storia di un'ossessione d'amore, travolgente e inarrestabile, anche di fronte alla tragedia... Ecco, Brucio nel vento forse la pellicola che pi si avvicina a Cosa voglio di pi, l'ultima fatica del regista, che esce prossimamente nelle sale. Classificali aseconda de se sono verbi che seguono la struttura studiata fin ora oppure sono verbi strani VERBI NORMALI (REGOLARI) VERBI STRANI (IRREGOLARI) Inventa (inventare) scopriamo (scoprire) raggiunge (raggiungere) cambia (cambiare) trova (trovare) , sia (essere) dobbiamo (dovere) possiamo (potere) sto (stare) esce (uscire)

Attivit 7. Alcuni verbi irregolari. A. Dialogo 1: va, sai, ho, posso, devo, dici, fa (fammi), vieni, andiamo. Dialogo 2: voglio, vado, fanno, sono. C. Scrivi cambiando il numero. Gli studenti fanno sempre un sacco di compiti Lo studente fa sempre un sacco di compiti. Fra dice che non viene oggi a lezione di regia Fra e Ketty dicono che non vengono oggi a lezione di regia. Ma... volete che andiamo al festival di Cannes oppure no? Ma... vuoi che andiamo al festival di Cannes oppure no? Loro sono amanti della commedia, io invece lo sono della tragedia Lui amante della commedia, noi invece lo siamo della tragedia. Potete spegnere le luci della sala, per favore? Puoi spegnere le luci della sala, per favore? Puoi uscire dalla zona in cui c' lo schermo? Potete uscire dalla zona in cui c' lo schermo? Completa con la forma giusta dei verbi elencati sopra.

Giorgio, che un professore universitario, dice che gli studenti di cinema non ______sanno__________ niente e che li deve bocciare. a. Nicoletta mi ha detto che ______le _facciamo______ piet perch ci piace un film come Storia d'amore. b. ______Sai_____________ che hanno gi fatto la prima visione del nuovo film di Castellito? c. I politici ___________vogliono__________ far pagare una tassa per via della pirateria. d. No, purtroppo, oggi mia sorella non__pu _____ accompagnarti al cinema. _____Ha______ molto da fare perch ______ ___ in periodo di esami. e. Sara ______dice_________ che quel film sul romanzo di Mazzantini non cos bello. f. No, noi non ______andiamo_______________ al festival, poich non siamo stati invitati. g. Quel film lo ___fanno_________ vedere in seconda serata, troppo tardi. h. Dove ______andate_______? Se andate a vedere l'ultimo film di Marco Campogiani, vengo con voi!

Attivit 8. Ascolto A. 1. Compra i biglietti. 2. Pop-corn 3. Rosso 5. Due persone che parlano, un sottomarino.

4. Lei pensa che Homer dovrebbe stare zitto.

B. Quali di queste parole credi che si dicano nel filmato? Segnale con una croce. fasullo polipo che c'? Mozzafiato thriller sottomarino finto appiccicoso

9 Chi era Michelangelo?

Attivit 1: Biografia di Michelangelo


a) rilievi daltezza intermedia tra laltura e la collina: COLLI b) da, consegna qualcosa alla custodia di qualcuno: AFFIDA c) obbligo, compito: IMPEGNO d) si fa seguace o sostenitore: ADERISCE e) va, si indirizza: SI RECA f) la persona accolta in casa di altri: OSPITE g) beneficia di qualcosa di utile, di gradito: GODE h) lever in alto, innalzer: ERGER i) chi succedono a un defunto in tutti i suoi beni, diritti e obblighi: EREDI. j) si doler, esprimer il proprio dispiacere: RAMMARICHER k) controversie, discussioni violente: LITI l) muta posto, posizione, condizione: SI SPOSTA m) lascia da parte, rinvia: ACCANTONA

Attivit 2: Le opere
Nel testo dellattivit 1 appaiono i nomi di molte opere di Michelangelo. Prova a identificarle adesso guardando le immagini. Segna quali di loro si trovano a Roma:

Bacco Marmoreo (Roma)

La Battaglia dei Centauri

Tombe Medicee

Campidoglio

David (Firenze)

Cappella Sistina (Vaticano)

Cupola di S.Pietro (Vaticano)

La Piet (Vaticano)

Piet Rondanini

Tondo Doni

Mos (Roma)

Giudizio Universale (Vaticano)

Madonna della Scala

Attivit 3: La variet culturale italiana e i verbi


1. Se vai a Torino, DEVI andare a vedere il Museo del cinema nella Molle Antonelliana. 2. CONOSCI / CONOSCETE Bergamo? Mi hanno detto che la Citt alta bellissima! 3. Quando siamo a Verona, perch non NOLEGGIAMO. una macchina e visitiamo le ville di Palladio? 4. Claudio Magris NASCE a Trieste nel 1939. 5. Molte canzoni di Fabrizio de Andr PARLANO di Genova. 6. Quanto mi PIACE passeggiare sotto i portici delle belle citt emiliane! 7. Quale citt toscana PREFERISCI / PREFERITE? Siena o Lucca? 8. I melomani HANNO due importanti appuntamenti stivi nelle Marche: il Rossini Opera Festival di Pesaro e il Sferisterio Opera Festival di Macerata. 9. Mark e John VANNO questestate a Perugia a fare un corso ditaliano. 10. Se non PRENOTI la visita, non puoi vedere la Galleria Borghese. 11. Le immagini dellultimo terremoto dellAquila ancora mi COLPISCONO 12. Mio padre ASCOLTA sempre le canzoni napoletane di Roberto Murolo; mio fratello quelle di Pino Daniele. 13. Mine vaganti, il film di Ferzan Ozpetek, SI SVOLGE a Lecce. 14. La famiglia del grande regista Francis Ford Coppola VIENE dalla Basilicata 15. Mia Martini e Loredana Bert, sorelle calabresi, FANNO parte della migliore musica popolare italiana. 16. Quando LEGGO i romanzi di Andrea Camilleri o quelli di Leonardo Sciascia, mi pare di stare in Sicilia. 17. Padre padrone, il film dei fratelli Taviani, OFFRE unimmagine molto dura della Sardegna tradizionale.

Attivit 4: Le preposizioni di / da
1 m 2 e 3 p 4 n 5 c 6 o 7 i 8 g 9 a 10 d 11 l 12 h 13 b 14 f

Attivit 5: Frasi
a) Il modo pi comodo di prenotare biglietti per la Scala via internet. b) Quei libri sono di Baricco e quelli sono di Tabucchi. c) Davanti allArena di Verona ci sono i famosi ristoranti di Piazza Bra. d) In Sicilia ci sono molti resti dellantica cultura greca.

Attivit 6: Una citt darte: Urbino.


a) Luned il museo chiuso. b) Non si permette la visita con lo zaino. c) Anche se si chiama biglietto gratuito si devono pagare sempre 0,50 d) Tutti i minorenni hanno diritto al biglietto gratuito. e) Il Palazzo Ducale fu costruito tra il 1465 e il 1472. f) La citt ideale una tavola di Piero della Francesca g) Fra altre opere, il museo accoglie capolavori di Raffaello, Berruguete e Tiziano. Vero Falso Falso Falso Vero Falso Vero

Attivit 7: Laltro Michelangelo: Caravaggio


a) Michelangelo Merisi b) Nelle Scuderie del Quirinale c) 24 d) 20 febbraio 2010 e) 2.500.000 f) Di Milano g) Nel 1610 h) Nella Pinacoteca Ambrosiana.

10 Volo a Roma

Leggete la sezione valutazione dentro lunit.

Interessi correlati