Sei sulla pagina 1di 2

ARTICOLO 4

La repubblica riconosce a tutti cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilit e la propria scelta, unattivit o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della societ. Tutti i cittadini possono lavorare perch tutti ne hanno diritto, ma abbiamo il dovere di svolgere il nostro lavoro sempre con dignit anche se non quello che avremmo voluto fare perch non avevamo la possibilit oppure non ci piace, lo dobbiamo fare soprattutto con lealt perch ogni lavoro merita il rispetto di tutti purch fatto con dignit. Questo articolo assegna al lavoro il duplice ruolo di diritto e dovere riconoscendo il lavoro come uno dei principi fondanti della Repubblica. Quindi ognuno ha il diritto di svolgere unattivit lavorativa che produca effetti positivi sullo Stato e sulla persona che esercita la professione. Ogni giorno si pu dire che il lavoro sia uno dei pi grandi problemi che abbiamo in Italia e la gente disposta a fare tutto per lavorare, c gente onesta che lavora lealmente e altra gente che lavora in nero, rubando allo Stato. Per gli uomini avere un lavoro significa sicurezza economica, portare avanti una famiglia, dare un futuro ai propri figli e la gioia dei figli la ricompensa per ogni sacrificio, per ogni sforzo. Tante persone per avere tutto questo fanno favori alla

mafia, camorra insomma a tutte queste organizzazioni, finendo poi in galera. Perci noi non ci rendiamo conto di quanto sia importante avere un lavoro che in questo periodo o meglio in questi anni manca. Come scritto nel articolo 1 la nostra Repubblica fondata sul lavoro. Nell'emblema dello Stato italiano la ruota dentata il simbolo del lavoro poi c il nastro a lista, la stella a cinque punti che il simbolo pi antico con cui veniva rappresentata lItalia e i rami di olivo e di quercia simbolo di fertilit della terra italiana, lolivo il simbolo di pace e di concordia e la quercia simbolo di dignit e forza. Il lavoro un dovere che deve contribuire al progresso sociale, grazie anche al principio di solidariet. Il dovere al lavoro non un obbligo giuridico ma un obbligo morale che sollecita tutti i cittadini a contribuire al bene di tutti. Alice Alessi