Sei sulla pagina 1di 130

• Le cardioneurologia e le neuroscienze stanno

dimostrando che il cuore umano, in cui si


originano le nostre emozioni, produce un
campo magnetico molto potente, 5.000 volte
più potente del campo magnetico del cervello.
• Ciò significa che quando proviamo una forte
emozione, il NOSTRO CUORE GENERA UN
POTENTE CAMPO MAGNETICO
• Il campo energetico cardiaco si attiva prima di
quello cerebrale nel cogliere ed intuire la
realtà che ci circonda! (trapianto)
• Ogni forma di guarigione passa per il cuore,
affermano i saggi di tutti i tempi 
• nel cuore quasi tutte le tradizioni
antiche investono la centralità dell’essere.
• Per gli egizi il geroglifico del cuore raffigurava
un piccolo vaso entro cui era contenuta
l’anima.
• Il cuore pesato al momento della morte
decideva la sopravvivenza dell’anima o la sua
distruzione.
• Nella concezione comune il cuore insieme al
fegato è l’organo anatomico più citato nelle
espressioni aforistiche, “colpire al cuore”,
“essere senza cuore”, “avere un cuore da
leone o un cuore leggero”, per esprimere
alcune delle metafore d’uso comune.
• Nella medicina cinese il Cuore è un
ideogramma che riproduce l’abbozzo
del cuore anatomico, una struttura cava,
aperta in alto, capace di ricevere informazioni,
messaggi, emozioni e nello stesso tempo dopo
averle rese coscienti, permettere loro, con la
circolazione del sangue, di raggiungere ogni
zona del corpo:
• Il cuore agisce come se avesse una sua propria
“mente”, una intelligenza mista, emotiva e razionale,
che influenza profondamente il nostro modo di
percepire il mondo, la nostra capacità di risposta agli
stimoli ambientali, agli stati emotivi, regolando
e modulando i sistemi che presiedono le attività
logiche e viscerali. La presenza di neuroni nel cuore
spiega la presenza di una “mente” che non serve solo
ad avviare e mantenere il battito cardiaco ma ad
inviare segnali di armonia a tutte le strutture
corporee.
l Cuore possiede una rete di decine di migliaia di neuroni, capaci
di contenere percezioni proprie, di memorizzare informazioni
provenienti dall’esterno e dall’interno, di inviare segnali al
cervello in misura maggiore di quanto non ne riceva da questo.
Inoltre si comporta come una piccola fabbrica di ormoni.
• Il CUORE comunica con il cervello in modalità
subconscia silenziosa determinando quali
sostanze il cervello deve fare produrre
• Se il cuore percepisce una emozione
NEGATIVA (paura rabbia frustrazione ) il
cervello riceverà una segnale caotico e
discontinuo e risponderà con immissione in
circolo di cortisolo e altri ormoni per la «lotta
o la fuga»
• Verranno irrorati i muscoli a scapito dei visceri
e viene depresso il sistema immunitario.
• In una EMERGENZA questo meccanismo salva
la vita
• Nell’organismo però la risposta allo stress è
concepita per essere TEMPORANEA e BREVE
• Il corpo umano ha una miracolosa capacità di
sostenere la vita.
• Questo perchè la maggior parte dei circa 50
trilioni di cellule di cui è costituito il corpo
umano ha la capacità di autoripararsi e
riprodursi lungo l’arco della vita.
• Fino a poco tempo fa si riteneva che ci fossero
due eccezione alla rigenerazione cellulare
• CUORE E CERVELLO . (Montalcini )

• ‘

E anche EVIDENTE che cellule del


cervello e del cuore dimostrano
una tale durevolezza da poter
esistere una vita intera senza aver
bisogno di rigenerarsi
• In media il cuore ha circa CENTOMILA battiti al
giorno Trentacinque milioni all’anno
• Pompa poco più di 5 litri di sangue lungo un
percorso di formato approssimativamente da
19000 km di arterie vene e capillari
• E’ il primo organo a formarsi nel grembo
materno ancor prima del cervello
Perché allora la più grande malattia mortale in
cui incorrono le persone oltre 65 anni è
rappresentata dalle CARDIOPATIE?
• Perché il cuore che lavora tanto
instancabilmente e tanto a lungo ed è dotato
di cellule tanto durevoli da non avere il
bisogno di riprodursi dovrebbe smettere di
funzionare dopo pochi decenni?
• La medicina moderna attribuisce le
cardiopatie ad una serie di fattore imputabili
sia alla forma fisica che allo STILE di VITA
sovrappeso colesterolo fumo ipertensione
tossine ambientali e STRESS
• Ma è una coincidenza che tutti i fattori dello stile
di vita (sentirsi sotto stress ) collegati alle
cardiopatie siano anche rapportabili alla forza
che comunica con l’universo stesso:

le EMOZIONI
Sono forse i sentimenti che proviamo nel
corso della vita a condurre all’arresto del
cuore
• Il dolore può causare il cedimento cardiaco.
• In particolare sono le emozioni negative non
risolte soggiacenti al dolore (NON SOLO
FISICO) -le nostre credenze- ad avere il potere
di creare condizioni fisiche a cui diamo il
nome di malattie
• Stati prolungati di PAURA , FRUSTRAZIONE;
ANSIA, RABBIA e DISPIACERE , la nostra
incapacità di guarire e perdonare vecchie
ferite sono esempi di emozioni negative che
risultano distruttive per il cuore
• Avere emozioni negative per un breve
periodo non è un male e non va contro la
salute: quando le proviamo ci danno dei
segnali , degli indicatori personali per
avvertirci che abbiamo vissuto una esperienza
che richiede la nostra attenzione
• Solo quando ignoriamo queste emozioni e le
lasciamo permanere in noi stessi per mesi ,
anni o una vita intera senza risolverle possono
diventare un problema
• Quando la gente parla di CREPACUORE sta
dicendo di reazioni emotive intense
sperimentate in seguito a perdite o dispiaceri
che possono causare l’ infarto
• Sebbene la scienza debba dimostrare
l’esistenza dell’anima sappiamo che questa
ultima è la forza misteriosa che infonde vita al
nostro sé ( qigong ed energia )
• Quando l’anima soffre (l’energia si blocca)
il dolore viene trasmesso al corpo fisico come
qualità spirituale che immettiamo in ogni nostra
cellula
• Quei cento anni circa della durata della vita
umana sembrano essere il limite di tempo
massimo in cui l’anima riesce a tollerare il
dolore irrisolto. Il secolo di vita è il periodo
massimo in cui riusciamo a sopportare la
tristezza e i dispiaceri della vita prima che ci
distruggano
• Se però riusciamo a trovare un modo non solo
per dare valore al tempo che trascorriamo con
i nostri cari ma anche per essere grati di
averlo passato con loro quando finisce avremo
fatto un grande passo avanti verso la nostra
più alta forma di guarigione
• Ciò che hanno osservato gli scienziati è che
quando milioni di persone provano un
emozione nello stesso istante, questa è
talmente potente da poter influenzare il
campo magnetico che collega ogni forma di
vita sulla Terra.
• Torri World Trade Centre.
• Ledy Diana
• Gli scienziati hanno notato che quando
creiamo un’esperienza di amore, di gratitudine
o di comprensione nel nostro cuore, questo
invia un segnale al nostro cervello e quando
questo segnale viene ricevuto dal cervello
genera quella che viene chiamata COERENZA
(coerenza cuore-cervello).
Nello stato di coerenza, cuore e cervello sono
SINCRONIZZATI per tanto:

-siamo più buoni e meno aggressivi disposti a risolvere


i nostri problemi discutendone, senza guerre.

- la nostra forza di
carattere, la nostra risolutezza, è molto forte, riusciamo
a pensare meglio,
ci liberiamo dai condizionamenti inconsci e dal
pregiudizio

Venite sull’orlo del dirupo………………


.
IL Cortisolo diminuisce
il sistema immunitario si attiva
il DHEA aumenta del 100x100
Film ritorno al futuro
Buona notizia:
Il meccanismo per rilasciare lo
stress può essere regolato
in maniera
RAPIDA e INTENZIONALE
e il passaggio da una condizione
caotica e una di coerenza si può
fare RAPIDAMENTE
Con tecniche sostenute da
software che aumentino la
coerenza
Sappiamo che la frequenza cardiaca
è un valore medio che rappresenta il
numero dei battiti al minuto (70 b/m è un
valore medio) Il tempo che intercorre tra
un battito e l’altro, tra i due picchi RR
di un tracciato elettrocardiografico, non è
costante
Questa irregolarità viene
definita variabilità cardiaca (HRV) heart rate
variability, un indice non solo di
4
vitalità del cuore ma anche di prognosi nel
post-infarto e nelle aritmie cardiache.
Rappresenta l’abilità del cuore di adattarsi
rapidamente di volta in volta ai
cambiamenti fisiologici del ritmo respiratorio,
stati emozionali, ansia, stress,
attività fisica, sonno, rilassamento ecc.
In medicina occidentale di dice che l’
HRV è fisiologica quando dimostra grande
flessibilità sia di fronte al freno
parasimpatico sia di fronte all’acceleratore
ortosimpatico, un indice di efficienza
che bilancia due sistemi opposti.
Ne deriva che l’intervallo tra due battiti non è
mai identico e quando lo diventa si entra nel
rischio di sviluppare aritmie
cardiache o infarto. I principali fattori che
influiscono sulla variabilità cardiaca
sono:
L’irregolarità dell’HRV è una funzione
essenziale della sopravvivenza perché
adatta il motore in tempo reale, in modo che
qualunque variazione
dell’omeostasi interna o esterna non comporti
variazioni dei parametri vitali,
come il respiro, polso, pressione arteriosa,
temperatura corporea.
Un soggetto sano è colui che possiede un buon
grado di variabilità cardiaca, cioè
un buon grado di adattabilità psicofisica alle
imprevedibili svolte della sua vita.
Il cuore può lavorare con due modalità
registrabili: un modello caotico e uno
coerente.
Quando l’ HRV è in modalità caotica si registra
una onda estremamente
disordinatacon variazioni deboli, accelerate e
frenate che si succedono alla
rinfusa.
In coerenza la variabilità dei battiti è forte, con
fasi di accelerazione e
rallentamento alternate, rapide e regolari.
Questa onda visualizzata sui monitor si
presenta elegante, sinuosa, armoniosa,
perfettamente “coerente”.
Fra la nascita in cui la variabilità è più
accentuata, e l’approssimarsi della morte
in cui la variabilità è bassa perdiamo il 3% di
variabilità all’anno. Questo significa
che il cuore perde la capacità di adattamento,
un segno di vecchiaia, ai
cambiamenti fisici ed emotivi.
Il cuore compie quindi un bilanciamento
continuo tra una condizione yin di
relativa quiete e una condizione yang di
relativa attività. Il bilanciamento è
funzione della sua condizione di elasticità e
flessibilità e della sua capacità di
gestire le emozioni positive e negative, ossia
della sua capacità di governare
sangue e vasi e di ospitare lo Shen.
L’ HRV nelle fasi yang risponde al suo cervello
ortosimpatico, con battiti
accelerati, dilatazione dei bronchi, aumento
della pressione arteriosa,
vasocostrizione periferica, aumento della
sudorazione, dilatazione delle pupille.
Nelle fasi yin l’ HRV risponde al suo cervello
parasimpatico, con rallentamento
del ritmo cardiaco, diminuzione della pressione
arteriosa, rilassamento
muscolare, riscaldamento di mani, piedi e
genitali.
Si è visto che l’agopuntura è una tecnica
terapeutica che riesce in molte malattie
del cuore a ripristinare la coerenza cardiaca.
Ripristinano la coerenza anche il
taiji, la meditazione, il qi gong, lo yoga.
In fisiologia i ricercatori parlano di coerenza
cardiopsicologica quando sistemi
dotati di attività ritmica come il sistema
cardiovascolare, il sistema respiratorio, il
sistema nervoso, il sistema endocrino, il
sistema immunitario e vari sottosistemi,
lavorano in sincronia.
Coerenza biologica non significa che tutti i
sistemi fanno la stessa cosa nello
stesso momento, ma come in una orchestra,
ciascuno svolge la sua peculiare
attività, rimanendo in sintonia e al passo con il
resto della band.
Negli esseri umani ci sono molti sistemi e
segnali che non operano alla stessa
frequenza, ma devono essere sincronizzati.
frequenza, ma devono essere sincronizzati.
Il cuore è il direttore dell’orchestra poiché è
capace d’innescare la “coerenza” di
base, per la costituzione di una compagnia
ordinata e coordinata.
Il lavoro del cuore, così come gli studi
confermano, sembra essere quello di
avviare, mantenere, consentire la Risonanza
Elettromagnetica. Vale a dire
permettere l’interazione in maniera non
casuale, di sistemi che altrimenti
oscillerebbero in maniera difforme.
E’ come se per la realizzazione del benessere
psicofisico del corpo in cui abita, il cuore
chiamasse a rapporto il fegato, la milza,
il pancreas, lo stomaco, le gonadi, la tiroide, il
rene ecc, e chiedesse loro di
smettere di fare confusione, di mettersi in riga
e accordarsi sulle priorità.
Il concetto di Risonanza è tipico del mondo
taoista in cui si percepiscono solo gli
aspetti della realtà per i quali si possiede
capacità di risonanza, come una radio
ricevente predisposta per le onde medie
percepisce solo queste e non riesce a
sintonizzarsi sulle onde corte e lunghe.
Poiché il CEM del cuore è il più potente del
corpo le fluttuazioni che avvengono
nel suo raggio di azione sono percepite da
tutte le strutture presenti
nell’organismo, soprattutto dal cervello .
RESILIENZA
BUONA CAPACITA’ DI ADATTARSI
DI FRONTE ALLE AVVERSITA’
( non è la resistenza)
Strumentazione e software
L’HRV in coerenza è un indicatore di benessere
psicofisico ed è un indice
perfettamente misurabile, con apposite
apparecchiature informatiche.
Il nostro cuore e quello degli altri…
Quando due persone si
trovano a una distanza di conversazione, il
segnale elettromagnetico
generato dal cuore di una persona può
influenzare i ritmi del cervello di
un'altra persona, ed è probabile che si verifichi la
sincronizzazione tra le
onde cerebrali di un individuo e il battito del cuore
di un altro.
Quando milioni di persone provano un sentimento
emotivo nello stesso istante, questo è talmente
potente da poter influenzare il campo magnetico che
collega ogni forma di vita sulla Terra.
Dunque la domanda è: possiamo creare questa
esperienza senza che si verifichi la tragedia?
Possiamo scegliere di riconciliarci e di provare
amore, comprensione e gratitudine, forti emozioni
positive senza che si verifichi la tragedia dell’11
settembre?
Il meccanismo per
rilasciare lo stress
può essere regolato
in maniera
RAPIDA e
INTENZIONALE
Creare
intenzionalmente
l’emozione
-ha implicazione sulla salute e benessere
-è in grado di modificare la realtà
(descrizione degli esperimenti che seguono
Emozione intenzionale
cuore
cervello
ormoni benessere
capo elettromagnetico della terra
Perché ci interessa
«creare la realtà»
- potremo sostenere i nostri cari dovunque essi
siano
-potremo guarire istantaneamente da tutte le
malattie
-potremo vedere il mondo dalle nostre poltrone di
casa
Ma come è possibile e chi c’è lo
dice che l’emozione è in grado di
modificare la realtà?
Due grandi inganni:
Siamo scollegati come particelle
individuali
La nostra esistenza è ininfluente
per l’universo
Risposta:
d iz io n i d e i p o p o li
-le antiche tra
della ter ra d i t u tte le c u lt u re

e confermate

s c ie nti fi ci m o de r n i
- esperimenti
Da dove
cominciamo?
Premi Nobel e l’uomo della strada
Pasteur. Kooch, Montalcini

I ricercatori nel
1992-1995 hanno
deciso di testare gli
effetti delle
emozioni sul DNA.
Si è preso una provetta di vetro all’interno della quale si è
creato il «vuoto»
In realtà gli scienziati sapevano benissimo che all’interno della
provetta i FOTONI sono sempre presenti (e disposti in maniera
casuale)

I Si è prelevato il DNA umano da un donatore ed lo si è posto


all'interno di quella provetta .Risultato :

I fotoni si sono disposti in maniera ordinata


CONCLUSIONE: il DNA (cioè noi)
con la sola presenza è in grado di
Modificare i fotoni ( le particelle di
cui è fatto il mondo)
In un secondo momento lo si è esposto il
donatore a una stimolazione con dei video e suoni
di guerre , atrocità, o visioni che suscitavano
sentimenti di pace di amore , di compassione e si
è verificato che il suo dna nelle provetta si
avvolgeva e si svolgeva secondo il sentimento
provato dal donatore
INDIPENTENDEMENTE dalla DISTANZA (matrix
divina che collega tutto
Conclusione : i sentimenti e l’emozione
modificano in DNA (noi) e il DNA (noi)modifica
la realtà
A livello di micro particelle non si
comportano come le leggi della
fisica vorrebbero
(bilocazione, distanza e tempo)
Come una emozione può agire
sulla realtà
Lo spazio vuoto non esiste : tutto è
collegato e l’emozione dell’uomo
modifica la realtà
Quale emozione e quale preghiera
o modo di pregare modifica la
realtà?
-le antiche tradizioni dei popoli
della terra di tutte le culture
(L’emozione è in grado di modificare la realtà)
325 dc Imperaratore Constantino
libertà di culto ai cristiani e revisione delle scritture
sacre
Convocò un Concilio per decidere quali libri dovevano
essere inclusi o canonizzati, nella Bibbia così come la
conosciamo oggi. Il concilio decise di eliminare 25 libri e
di aggiungerne altri 20. -
(ridimensionato il potere divino dell’uomo)
Concilio di Nicea
Success
ivamen
ritrovat te una
a nei cosi copia originale
detti Ro
toli del venne
Mar Mo
rto

Le scoperte archeologiche del XX secolo, come


quelle dei Rotoli del Mar Morto e della
biblioteca di Nag Hammadi, ci hanno dato la
possibilità di dare uno sguardo al contenuto di
quei libri “perduti” della Bibbia. Tali testi sono
sorprendentemente presenti anche in
monasteri sperduti in varie parti del pianeta
corrispondenti a ben altre culture. -
Nel Vangelo di Giovanni (capitolo 16, versetti 23-
24), normalmente la traduzione attuale (a
seconda della versione) è:

In verità, in verità vi dico: Se chiederete qualche


cosa al Padre nel mio nome, egli ve la darà.
Finora non avete chiesto nulla nel mio nome.
Chiedete e otterrete, perché la vostra gioia sia
completa.
la versione originale in aramaico contiene
anche parti mancanti con ben altro
significato:
Tutte le cose che chiederai dall’interno del
mio nome, le riceverete. Fino ad ora non
l’avete fatto.
Chiedete senza un motivo nascosto e siate
circondati dalla vostra risposta.
Siate avvolti dal vostro desiderio e che la
vostra felicità sia completa.
In verità, in verità vi dico: Se chiederete
qualche cosa al Padre nel mio nome, egli
ve la darà. Finora non avete chiesto nulla
nel mio nome. Chiedete e otterrete,
perché la vostra gioia sia completa.

Tutte le cose che chiederai dall’interno del mio


nome, le riceverete. Fino ad ora non l’avete
fatto. Chiedete senza un motivo nascosto e siate
circondati dalla vostra risposta. Siate avvolti dal
vostro desiderio e che la vostra felicità sia
completa.
Il pensiero (nella mente) genera emozioni (nella pancia) e
produce onde elettromagnetiche attraverso il cuore (il più
potente generatore di onde elettromagnetiche in natura), della
stessa natura della materia, modificandola.(esperimenti)
Ad esempio nel Vangelo di Tommaso, tale concetto è ripetuto
ben due volte:
“Quando farete dei due (pensiero ed emozioni) uno, diventerete
figli dell’Uomo, e quando direte alla montagna ‘spostati!’, essa
si sposterà”.
Vangelo di Tommaso (v. 106)
oppure:
“Se due (pensiero ed emozione) fanno pace in una stessa
casa (l’essere umano) diranno alla montagna ‘Spostati!’ e
quella si sposterà.”
Vangelo di Tommaso
(v.48)
nuovo modo di pregare

Tali capacità di pregare sono state nascoste… ma c’è una bella


differenza fra il chiedere a parole con esteriorizzazioni, e
SENTIRE di aver GIÀ OTTENUTO con fede!
Ci hanno fatto credere di pregare chiedendo con certe parole
specifiche (preghiere) o con certe esternazioni, ma è dall’interno
che le emozioni nascono ed hanno efficacia sulla realtà.
Inoltre avere un sentimento di richiesta (anziché certezza di
aver ricevuto), cambia notevolmente le emozioni generate: nel
primo caso non potrà altro che generare emozioni di
procrastinazione con emozioni non propriamente positive,
mentre nel secondo caso emozioni di benessere ed
appagamento.
Altro passo : Marco 5,2143
  Luca 7,36-50 ….. la TUA fede ti ha salvato…………..
Esempio: Il semplice fatto di sperare, desiderare o
affermare che una guarigione sia riuscita potrebbe
avere poco effetto sulla situazione reale.
Bisogna avere la convinzione che quello che «pensiamo
sia vero» si unisca a ciò «che percepiamo « sia vero
Un pensiero intriso del potere dell’EMOZIONE
produce il sentimento che gli da vita
concretamente
Quando accade questo , noi creiamo una
affermazione che è una PREGHIERA
Entrambe si basano sui sentimenti e più
precisamente nell’avere la sensazione che il
risultato sia già REALIZZATO
IL SENTIRE E’ LA PREGHIERA
esempio : una affermazione o una preghiera di
guarigione efficace potrebbero essere basate sul
sentimento derivante dal loro esaudimento
E’ come se la guarigione fosse già avvenuta
Attraverso la sensazione di gratitudine per ciò che si è
già verificato noi creiamo nella vita i cambiamenti che
rispecchiano il nostro sentire
Gesù ha detto : “Voi siete il tempio di
Dio ; il Padre e il Regno dei cieli è in voi”.
Ed ancora : “Io e il Padre siamo UNO”.
Con ciò voleva dire che tutto è UNO e
quindi anche ogni uomo è uno con il
Padre
. La Sacra Bibbia - 1Corinzi3 (C.E.I.)
Dire che “Saremo come Dio” è collegato all’idea
che dobbiamo ancora percorrere una lunga via
per raggiungere questa meta. Questo è il trucco
di molte religioni, metodi, guru, ecc. Prima ci
definiscono peccatori e poi ci spiegano che in
un lontano futuro “saremo come Dio”. A loro va
bene che nessuno raggiunga mai l’obiettivo,
visto che è così lontano. Finché si crede in
questa frase non si raggiungerà mai Dio.
Modi di pregare in altre religioni :
Sette chakra
Buddismo :mantra ,campane tibetane
OM
L’emozione ed il sentimento
devono essere quelle del desiderio
‘ dell’aspettativa della preghiera

già realizzata
Tutto ciò che accade esiste già in
termini di possibilità
Pensiero ed emozione catturano
una di queste possibilità che
diventa realtà
Ma quante persone occorrono per
produrre una emozione in grado di
modificare la realtà?
Effetto Marashi
V 1 per 100 della popolazione