Sei sulla pagina 1di 26

Progetto

Determinazione dei costi


standard dellattivit di
ricovero per lAOPI
IRCCS Burlo Garofolo,
Trieste, 7 giugno 2017
Obiettivi del progetto
A-Applicare il Decreto legislativo n502 del 30/12/1992, il Decreto del Ministero
della Salute del 15/4/2004, e soprattutto la Legge n133 del 6/8/2008, che
ribadisce lesigenza di elaborare i costi standard

B-Rispettare i requisiti internazionali (Clinical Costing) per determinare i costi


standard in Sanit calandoli nella realt delle aziende pediatriche, calcolando i
valori di riferimento (standard) economici di tipo analitico (ovvero per fattore
produttivo/attivit) per tipo ricovero (ordinari, outliers, 0-1 gg., dh/ds), DRG,
disciplina di dimissione (Ortopedia, Neurochirurgia, Terapia intensiva neonatale,
Oncologia, ecc.)
C-Realizzare, sulla base dei costi emersi dalla fase precedente, i costi standard
dellAOPI
D-Operare un confronto tra tariffe nazionali dei DRG ed i costi standard di cui al
punto C
E-Realizzare un programma informatico specifico sui costi standard per lAOPI
Il quadro normativo per i costi standard
Riferimenti normativi dei costi standard
Lart. 119 della Costituzione fa espresso riferimento
ai costi standard per gli enti pubblici

La legge n133 del 6/8/2008 ha innovato le modalit per definire


tariffe e allocare risorse in quanto entrambe sono da determinare
sulla base dei costi standard (vedi anche art.3 DMS 15/4/1994)

Definizione di costo standard


Parametro che individua il consumo di risorse per un dato
prodotto, calcolato sulla base di strutture selezionate
secondo criteri di efficienza, appropriatezza, qualit
(art. 79, comma 1-quinquies, Legge n133)
Implicazioni della Legge 133/2008

I soggetti che realizzano i costi standard:


Regioni
Societ scientifiche / Centri di ricerca
Aziende/Network aziendali

Il costo standard :
1-calcolato sul campo e non a tavolino
2-un costo-obiettivo unitario e non globale (vedi anche DM 15/4/2004)
3-riferito ad un output (prestazione/prodotto/utente) e non ad un input
Perch i costi standard in Sanit

I costi standard sono strumenti di fondamentale utilit per:


-superare la logica del finanziamento a spesa storica e mediante
tagli lineari, assicurando la sostenibilit del sistema sanitario;
-garantire equit nella distribuzione delle risorse tra regioni, fra
aziende della stessa regione e fra strutture della stessa azienda;
-coniugare risparmio e innovazione, contribuendo a creare le basi
per garantire qualit oltre che economicit;
-sapere, se si spende troppo e perch, o se vi carenza di risorse
e di quali risorse (farmaci, personale, ecc.);
-sapere quanto si dovrebbe spendere (formulare budget);
-elaborare tariffe.
La realizzazione di tali vantaggi possibile a patto che si rispettino
le regole del Clinical Costing
Il Clinical Costing
Dal 2011 la metodologia di riferimento internazionale per i
costi standard in Sanit quella del Clinical Costing. Perci,
non si pu affermare che un metodo vale un altro.
Esperienze costi standard Italia: le societ scientifiche
Esperienze costi standard Italia: le regioni
Esperienze costi standard a livello nazionale: N.I.San.

Il N.I.San. (Network Italiano Sanitario per la condivisione dei costi Standard),


fondato nel 2009, conta 30 iscritti (aziende ospedaliere, asl, regioni) di
Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia,
Liguria, Lombardia, Marche, Puglia, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto
Il N.I.San. elabora annualmente i costi standard relativi allattivit di ricovero
rispettando le regole internazionali (Clinical Costing). Il 25/10/2016
stato presentata la 9edizione (sulla base dellanalisi di 41 ospedali); la
prossima edizione verr presentata il 23 ottobre 2017
Sono stati studiati 3.973.772 episodi di ricovero (acuti, riabilitazione, day
hospital, day service, OBI)
Per dimensione la banca dati N.I.San. la terza pi importante in Europa
(dopo Gran Bretagna e Germania)
Dal 2011 ha avviato una specifica elaborazione per i costi delle prestazioni
ambulatoriali/territoriali e delle attivit amministrative
Le aziende partecipanti al N.I.San.
Clinical Costing
Obiettivi Porre il paziente al centro della valutazione;
migliorare lequit nella distribuzione delle risorse;
sviluppo dellinnovazione tecnologica e dellefficienza;
determinazione/personalizzazione di costi standard e tariffe

Modalit Si basa su standard analitici (tipo ricovero/disciplina/risorsa/attivit)


applicati ad ogni episodio di ricovero

Debito -SDO; tipo/n prestazioni ambulatoriali e accessi PS per triage


informativo -dati di costo per attivit a livello aziendale (es.: modello LA
minimo analitico)
-costi standard per disciplina/risorsa/attivit/prodotto di partenza
(es.: N.I.San.)
Clinical Costing di Ilivello

Dati attivit (SDO) Costi standard Nisan Dati risorse

1-Elaborazione cost driver per 2-Analisi organizzativa


risorsa/attivit per episodio di ricovero (Activity Costing)

3-Determinazione costi per episodio di ricovero

4-Aggregazione dei costi per DRG/tipo ricovero/rep. dimissione


Analisi delle SDO
1 fase: analisi SDO
Esempio di costi standard analitici (fonte: N.I.San.)
Esempio di costi standard analitici (fonte: N.I.San.)
Elaborazione cost driver per episodio di ricovero
Costi aziendali per attivit
Determinazione costi per
attivit/risorsa con il Clinical Costing di
Ilivello

Dati attivit Costi standard Dati risorse


(SDO) Nisan Esempio: spesa medici 1.000

Driver medico Driver medico Driver Medico Analisi organizzativa


SDO 1: 300,4 SDO 2: 190,2 SDO 3: 80,9 quota ricoveri 70%: costi 700

Health Activity Based Costing

Costo medico Costo medico Costo Medico


SDO 1: 367,9 SDO 2: 233,0 SDO 3: 99,1
Il processo di elaborazione dei costi standard:
laggregazione degli episodi di ricovero

Banca
Banca dati
dati episodi
episodi di
di ricovero
ricovero
Aggregazione
Aggregazione degli
degli episodi
episodi aventi
aventi lo
lo
3.000 stesso
stesso DRG-tipo
DRG-tipo ricovero-disciplina
ricovero-disciplina
dimissione
dimissione
3.200

6.200
Es.:
DRG - Ric. Ordinario - Ortopedia
5.600
N dimissioni: 6
4.000 Costi pieni totali: 24.000
2.000

Episodio ricovero

Episodio ricovero Calcolo del costo standard,


ossia del costo medio unitario
Episodio ricovero
quale rapporto tra costi totali
e numero di dimissioni
Episodio ricovero
Es.: 24.000 : 6 = 4.000
Episodio ricovero
Il processo di elaborazione dei
costi standard con il Clinical Costing
Considera il costo standard come il costo medio ponderato di tutti gli output (nel caso dei
ricoveri: la totalit degli episodi di ricovero) prodotti in un dato periodo per la necessit di
standard che moltiplicati per il n degli output diano un prodotto uguale alla spesa erogata)

Non utilizza lapproccio di Pearson (deviazione standard) perch:

1-dal 1990 (Sharpe Miller Markovitz: Capital Asset Pricing model) dimostrato che comporta
gravi problemi se applicato per esigenze gestionali (allocare risorse in ambienti con risorse
limitate e bisogni crescenti) in ambiti quali la Sanit pubblica (Finkler: i pazienti pi gravi non
sono errori )*

2-La deviazione standard va applicata in presenza di un campione (manca la totalit degli


output): con il Clinical Costing si prende in considerazione la totalit degli output

3-escludendo le code pu accrescere i problemi visti con i pesi generici


4-non coerente con i costi analitici

* Lobiettivo vero dei costi standard in Sanit non quello di normalizzare la complessit
ma di tener conto della complessit il pi possibile (Sutherland)
Costi medi AOPI per DRG/fattore produttivo
Confronto tariffe-costi per DRG

DRG Ricovero Costo Tariffa Risultato In %


disciplina economico

387-Prematirit con affezioni magg. Outliers- 71.769 12.429 -59.340 -477


Pediatria

531-Int. Su midollo spinale con CC Ordinario- 18.162 11.126 -7.036 -63


Ortopedia
Il calcolo del benchmark
(quanto dovremmo costare?)
Risorse N Costo Benchmark N Costo Benchmark Benchmark
DRG A standard DRG A DRG B standard DRG B totali
(N1) AOPI (X=S1*N1) (N2) AOPI (Y=S2*N2) (B=X+Y)
DRG A DRG B
(S1) (S2)

Personale 50 7.500 120 48.000 55.500

Farmaci/d 300 45.000 50 20.000 65.000


ispositivi 150 400
chirurgici

Altri costi 40 6.000 80 32.000 38.000

Totali 390 58.500 200 100.000 158.500


Bibliografia essenziale
Allegato: definizioni

Il costo standard il valore di riferimento che


esprime il consumo di risorse per realizzare una
data unit di output (es.: prestazione, ricovero,
percorso di cura)

Moltiplicando i costi standard per la relativa


quantit di output, si ottengono i benchmark
(valori della produzione)

Confrontando i benchmark con i costi sostenuti si


attua il processo di benchmarking economico-
sanitario