Sei sulla pagina 1di 27

Durante lo scorso anno abbiamo esaminato a fondo il ruolo che ha avuto lacqua

nel modellare il paesaggio,


nellinfluenzare la distribuzione della

popolazione nella formazione di importanti crocevia

Proviamo a ricostruire una mappa

Proviamo ora a riflettere riorganizzando quanto abbiamo appreso in base al ruolo che lacqua ha settore economico per settore economico

Irrigazione
Irrigazione campi di cotone: il lago dAral

Pesca e acquacoltura
Sovrappesca nel Mediterraneo

Bonifica
I polder

Piattaforme petrolifere
Mare del Nord

forse quella che ha nutrito in passato le masse umane pi numerose (si stima il 60-70 per cento della popolazione mondiale). caratteristica, infatti, di regioni agricole nelle quali la terra scarsa in presenza di un numero di abitanti assai elevato.
aree dove esistono grandi fiumi come la Cina, l'India,

La coltivazione intensiva (spesso del riso), assicurata dall'inesauribile manodopera, e le acque dei fiumi supplivano alla scarsit di energia animale e di concime, consentendo rese agricole elevatissime e spesso anche pi raccolti nel corso dell'anno.

parte del medio Oriente, l'Egitto, e parte dell'America centromeridionale. In tutte queste regioni la rigenerazione del terreno avveniva prevalentemente tramite l'irrigazione o l'allagamento periodico dei campi.

nei prossimi trent'anni dilatazione della domanda alimentare sar possibile estendere ulteriormente le aree irrigue? produrre 10 tonnellate di cereali impone l'impiego di 10.000 tonnellate di acqua non esistono pi grandi pianure sui fiumi dei quali si possano realizzare grandi dighe che non siano state ancora erette L'impossibilit di estendere l'irrigazione potrebbe costituire, cos, il limite all'ampliamento della produzione di alimenti

Risorsa essenziale nellarida Asia centrale. Crisi dopo crollo URSS

Gli Stati a valle, Kazakistan, Uzbekistan e Turkmenistan, hanno necessit di grandi quantit dacqua per le coltivazioni (soprattutto cotone) e per le industrie agricole.

Kirghizistan e Tagikistan, dalle cui montagne passano circa l80% delle risorse idriche della regione, lamentano che gli altri Paesi vendono loro a prezzi elevati lenergia di cui sono ricchi, e che manca invece loro, e pretendono di ricevere lacqua senza concedere nulla in cambio.

Dicono che dovranno creare grandi bacini per fini idroelettrici, impoverendo i corsi dei fiumi a valle. In epoca sovietica cera una condivisione delle risorse idriche ed energetiche tra i 5 Stati. Ma questo sistema cessato da tempo.

Leccessivo sfruttamento delle risorse idriche e la siccit degli ultimi anni hanno intanto portato il lago Aral al disastro ecologico, con un prosciugamento del 90% in pochi decenni. Nel 1960 era il 4 maggior lago del mondo.

Viene definito con il termine sovrapesca (dall'inglese Overfishing) il depauperamento delle risorse ittiche causato da un'eccessiva e non razionale attivit di pesca. Questo fenomeno pu verificarsi in qualsiasi ecosistema acquatico, dai torrenti, ai laghi, agli oceani. Una specie oggetto di sovrapesca quando viene pescata pi velocemente di quanto riesca a riprodursi.

Mediterraneo

Soluzione ecologica alternativa: Acquacoltura. Lacquacoltura, e in particolare la pescicoltura, potrebbe essere una soluzione per rispondere alla domanda di pescato aiutando, inoltre, a migliorare lhabitat (scogliere artificiali), per attualmente la maggior parte dei pesci da allevamento dei Paesi sviluppati sono carnivori, per cui necessario sacrificare almeno 2 kg, di pesce per conseguirne 1 kg di pesce da allevamento da acquacoltura, evidente come questo comporti un alto prezzo che non migliora la sicurezza alimentare.

Il Mare del Nord ha ricchi giacimenti di petrolio e di gas naturale


il primo rinvenimento

importante si ebbe nel 1965, al largo delle coste orientali inglesi Nel 1969 venne scoperto il primo giacimento di petrolio e nel 1975 ebbe inizio lo sfruttamento dei giacimenti situati in gran parte nei settori britannico e norvegese

Energia
Idroelettrica Dai ghiacciai Onde, maree, correnti

http://www.eniscuola.net/it/energia/contenuti/conoscere-lenergia

Dibattito sulle dighe

Comunicazioni
Porti Canali Stretti

Turismo

Laghi Mari Oceani Fiordi

Via di comunicazione costituita da una successione di specchi dacqua (fiumi, canali, laghi), anche a diversi livelli, sistemati in modo da essere navigabili per natanti di un dato tipo, e collegati tra loro dalle opere idrauliche necessarie per vincere i dislivelli (conche di navigazione, elevatori per natanti ecc.).

Interporti Porti fluviali

Duisburg

Porti marittimi
Rotterdam Marsiglia

Canali e chiuse
http://www.ovo.com/video/turismo/index.php?search= acqua Canal du Midi

citt (506.496 nel 2004) della Germania, nella Renania Settentrionale-Vestfalia, situata nel settore occidentale del Bacino della Ruhr, sulla destra del fiume Reno, alla confluenza in esso dei fiumi Ruhr ed Emscher, all'imbocco del Canale RenoHerne. Favorita dalla navigabilit del Reno, che, accessibile sino a Duisburg anche da navi oceaniche, ne fa il maggior porto fluviale d'Europa, la citt sede di grandi industrie. Centro importante sotto i Merovingi, fu citt imperiale fino al sec. XIV. Ebbe florida attivit commerciale e fu membro della Lega Anseatica. Dal 1609 appartenne agli elettori di Brandeburgo. Dal marzo 1919 all'agosto 1925 fu occupata da truppe belghe. Sub pesanti bombardamenti durante la seconda guerra mondiale.

idrovie

Turismo
Laghi Mari

Oceani
Fiordi

Ampie schede fotografiche sul testo

Piogge acide Guerre della sete Acque territoriali

Gibilterra Ceuta Melilla Kaliningrad