Sei sulla pagina 1di 6

Software Quantum GIS - lezione 0 Introduzione al software 1) Nome del software

Quantum GIS (QGIS)

2) Genealogia del software


QGIS nato nel febraio 2002 come visualizzatore di dati GIS. Negli anni sono state aggiunte funzionalit avanzate, anche grazie all'integrazione di altri software (GRASS, GDAL/OGR, GEOS, ecc.). E' frutto del lavoro di oltre 40 sviluppatori indipendenti. un progetto ufficiale della Open Source Geospatial Foundation (OSGeo), che supporta lo sviluppo di software geospaziale open source e ne promuove la diffusione.

3) Tipologia di licenza
rilasciato sotto licenza GPL (GNU General Public License), che consente la libera copia, modifica e ridistribuzione del programma.

4) Distributori ed eventuali costi orientativi


Il software con la relativa documentazione ed i codici sorgenti sono liberamente scaricabili dal sito: http://www.qgis.org

GEOforUS Geography & Techonology Network www.geoforus.it

5) Procedura di installazione
Il software pu essere scaricato dal sito: http://www.qgis.org/wiki/Download Il 29 luglio 2010 stata rilasciata la versione 1.5.

QGIS disponibile per Windows, MacOS X e Linux. Windows E possibile installare il software utilizzando un installer tradizionale, oppure tramite lOSGeo4W Installer ( necessario il collegamento ad internet). La prima opzione consigliata per i nuovi utenti, la seconda d maggiori possibilit di scelta e flessibilit per quanto riguarda i componenti aggiuntivi. Entrambe le modalit di installazione includono GRASS e le librerie necessarie. MacOS X E possibile installare il software in maniera indipendente (Standalone Installer), raccomandata per i nuovi utenti, senza il supporto di GRASS, oppure nella versione Framework, che supporta GRASS. Linux Le maggiori distribuzioni (Debian e derivate, incluso Ubuntu, Fedora, openSUS, Mandriva, Slackware) hanno i pacchetti per QGIS gi predisposti. E' quindi sufficiente installarlo con gli abituali strumenti propri di ciascuna distribuzione (aptitude, yum ecc.).

6) Peculiarit
QGIS un software semplice da usare che funziona in ambiente Linux, Unix, BSD (incluso Mac OSX), e Windows. QGIS supporta dati vettoriali, raster e database. Il software permette di visualizzare, interrogare, modificare carte, creare stampe ed effettuare analisi spaziali. Usato come interfaccia del pi potente software GIS Open Source GRASS
GEOforUS Geography & Techonology Network www.geoforus.it

(http://grass.osgeo.org), permette di realizzare le pi disparate e complesse operazioni di analisi geografica quali la modellistica spaziale e l'analisi di immagini satellitari. Le principali caratteristiche sono: a. Visualizzazione e sovrapposizione di dati vettoriali e raster in vari formati e proiezioni senza necessit di conversione ad un formato proprio. I formati supportati includono: o formati vettoriali supportati dalla libreria OGR (ad es.ESRI shapefile, MapInfo, GML, KML, GPX, DGN, ecc.) o database PostGIS e SpatiaLite o formati raster supportati dalla libreria GDAL (ad es. geoTIFF, JPEG e, tramite le opportune librerie proprietarie, ECW, MrSID, ArcSDE, Oracle, ecc.) o dati GRASS, sia raster che vettoriali o servizi standard OGC (WMS, WFS, WFS-T) creazione di mappe ed esplorazione spaziale dei dati con uninterfaccia grafica user friendly. Alcuni dei principali tools includono: o riproiezioni al volo di livelli vettoriali o conversione fra formati, e fra differenti proiezioni, sia raster che vettoriali o identificazione e selezione di elementi geometrici o editing, visualizzazione e ricerca di attributi o cambiamento della simbologia raster e vettoriale o gestione avanzata del layout di stampa o salvataggio e ripristino dei progetti. creazione, modifica e esportazione di dati spaziali, utilizzando: o tools di digitalizzazione, anche topologica e a mano libera o georeferenziazione di immagini o tools GPS per importare ed esportare il formato GPX, convertire fra vari formati GPS in GPX, effettuare il download/upload da un GPS, tracking live di un GPS collegato analisi spaziali, sia raster che vettoriali,ad es. o overlay, buffer, merge, ecc. o interpolazioni o algebra delle mappe o analisi geomorfologica, curve di livello, prossimit, intervisibilit o analisi idrologiche o analisi di reti o e molti altri (grazie all'integrazione con GRASS, sono disponibili oltre 250 moduli di analisi) pubblicazione della mappa su internet tramite webGIS utilizzo diretto sul desktop di mappe online (Google Maps, OpenStreetMap, ecc.) adattamento di QGIS alle proprie necessit grazie alla possibilit di aggiungere plugin personalizzati.

b.

c.

d.

e. f. g.

7) Presentazione dei gruppi di funzionalit previsti


La schermata principale la seguente:

GEOforUS Geography & Techonology Network www.geoforus.it

L'interfaccia di QGIS pu essere suddivisa in: Barra dei men La barra dei men da accesso alle varie funzioni di QGIS utilizzando men a tendina. Il menu organizzato secondo una struttura logica riconducibile alle classiche applicazioni ad interfaccia grafica, e si adatta all'ambiente in cui installato, utilizzando le convezioni proprie del sistema operativo: o File, consente laccesso alle funzionalit relative ai file e ai progetti o Modifica, consente di effettuare operazioni di editing sui singoli elementi dei layer vettoriali o Visualizza, consente laccesso alle funzionalit relative alla visualizzazione dei layer o Layer, gestisce la visualizzazione dei layer o Impostazioni, consente di personalizzare le propriet del progetto o Plugins, consente di gestire i plugins e di accedere ai repository presenti in rete o Vettore, consente di accedere agli strumenti di analisi e geoprocessing vettoriale o Guida, visualizza la guida e altre informazioni sul software. Barre degli strumenti Le barre degli strumenti danno accesso alla maggior parte delle funzioni di QGIS. Tenendo il mouse sopra l'elemento verr visualizzata una breve descrizione della sua funzionalit. Ogni barra pu essere posizionata a piacimento, eliminata e reinserita. Legenda
GEOforUS Geography & Techonology Network www.geoforus.it

L'area della legenda usata per regolare la visibilit e lordine di sovrapposizione dei layer: uno strato posto in alto copre quelli posti al di sotto. Il quadratino accanto al nome di ogni layer consente di mostrare/nascondere quello strato. Area di mappa l'area in cui la mappa viene visualizzata. La zona di visualizzazione pu essere spostata ed possibile effettuare operazioni di zoom in ed out. Mappa panoramica La panoramica fornisce una vista completa della mappa. All'interno della panoramica c' un rettangolo che mostra l'estensione corrente della mappa. Barra di stato La barra di stato consente di visualizzare la posizione del punto che si sta indicando con il mouse in base alle coordinate della mappa, la scala e, sulla destra, unicona che consente di accedere alle propriet relative alla proiezione per il progetto in corso.

8) Breve descrizione di estensioni standard


possibile attivare numerosi plugins (al momento ne sono disponibili oltre 100) che consentono di svolgere funzioni specifiche; qui di seguito alcuni esempi: Aggiungi layer testo delimitato: Carica e mostra file di testo delimitato che contengono coordinate X e Y Barra di scala: Genera una barra di scala personalizzabile Cattura coordinate: Cattura le coordinate del mouse usando un CRS diverso Convertitore Dxf2Shp: converte da dxf a shp Convertitore vettori OGR: converte i vettori tra i formati supportati dalla libreria OGR Diagramma sovrapposto: disegna un diagramma su un layer vettoriale Etichetta di copyright: disegna le informazioni di copyright Freccia nord: mostra una freccia orientata a Nord sovrapposta alla mappa GRASS: layer GRASS GDAL Tools: integra i tools GDAL in QGIS Georeferenziatore raster (GDAL): georeferenzia raster tramite GDAl MapServer export: esporta un progetto qgis in map file di MapServer OpenStreetMap: visualizzatore ed editor per dati OpenStreetMap Oracle Spatial GeoRaster: accede ad Oracle Spatial GeoRaster Plugin Installer: scarica ed installa ulteriori plugins Python Plugins WFS: aggiunge un layer WFS alla mappa Interrogazione spaziale: effettua interrogazioni spaziali su dati vettoriali Interpolazione: interpolazione basata sui vertici di un vettore Analisi geomorfologica: plugin per lanalisi geomorfologica basata su raster Spostamento: aggiunge un nuovo render che gestisce automaticamente lo spostamento di punti che hanno la stessa posizione Quick print: per stampare rapidamente una mappa SPIT (Shapefile Postgis Import Tool): strumento per importare shapefile in PostGIS Strumenti GPS: per caricare ed importare dati GPS eVis: strumento di visualizzazione di eventi e foto georeferenziate fTools: tools per analisi e gestione di dati vettoriali.
GEOforUS Geography & Techonology Network www.geoforus.it

Bibliografia http://qgis.org/ http://grass.osgeo.org/

Redatto da: Franca Iacobellis franca@iacobellis.com, Paola Napolitano paola.napolitano@libero.it Revisionato da: Paolo Cavallini cavallini@faunalia.it

GEOforUS Geography & Techonology Network www.geoforus.it