Sei sulla pagina 1di 53

LE LAVORAZIONI INDUSTRIALI

Tornitura Foratura

Fresatura Altre lavorazioni


Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 1

Rettifica

Tecnologia Meccanica 1

LAVORAZIONI INDUSTRIALI
Nelle lavorazioni industriali per asportazione di truciolo sono sempre presenti:

Pezzo Grezzo Macchina Utensile Utensile Attrezzatura


Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 2 Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA
Obiettivo: ottenere superfici assialsimmetriche

Moto di taglio: di tipo rotatorio uniforme, intorno allasse di tornitura, posseduto dal pezzo Moto di avanzamento: di tipo traslatorio uniforme, rettilineo o curvilineo, posseduto dallutensile
Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 5 Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA
Superfici piane - Ottenute con: avanzamento longitudinale e // allasse di rotazione del pezzo per lavorazione, con utensile a coltello, di uno spallamento avanzamento trasversale e allasse di rotazione del pezzo (sfacciatura e troncatura) Superfici cilindriche - Ottenute con: avanzamento longitudinale e // allasse di rotazione del pezzo Superfici coniche - Ottenute con: avanzamento con moto rettilineo secondo una direzione complanare ed obliqua rispetto allasse di rotazione del pezzo Calotte sferiche Ottenute con: Avanzamenti longitudinale e trasversale tali da far descrivere allutensile un arco di cerchio con asse ortogonale incidente quello di rotazione del pezzo Superfici toroidali Ottenute con: Come nel punto precedente ma con assi ortogonali ma sghembi rispetto a quello di rotazione del pezzo
Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 7 Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA
Superfici di rivoluzione di forma generica Ottenute con: avanzamenti longitudinale e trasversale risultanti in una traiettoria dellutensile del tutto generica (anche se generalmente composta da segmenti rettilinei ed archi di cerchio) Filettature Ottenute con: avanzamento longitudinale, pari al passo, impresso ad un utensile di forma (corrispondente al vano tra due filetti adiacenti)

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA

Tornitura esterna: Si lavora la superficie esterna del pezzo Tornitura interna: Si lavora la parete di un foro, passante o cieco In entrambi i casi si possono eseguire sia moti di avanzamento longitudinali, sia trasversali

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA

Tornitura esterna con avanzamento longitudinale (a e) Tornitura esterna con avanzamento trasversale (f q) Foratura e allargatura (r, s) Tornitura interna con avanzamento longitudinale e trasversale (t y)

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

10

Tecnologia Meccanica 1

TORNIO
Tornio parallelo manuale

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

11

Tecnologia Meccanica 1

Comando cambio di velocit Comando movimenti barra o madrevite

Mandrino autocentrante

Vite per fissaggio torretta

Rubinetto per liquido refrigerante

Controtesta Volantino movimento contropunta

Contropunta

Madrevite

Barra avanzamento automatico Barra avviamento rotazione mandrino

Comandi cambio di avanzamenti e passi per filettature


Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Carro
12

Bancale

Tecnologia Meccanica 1

TORNIO

Torretta portautensili Volantino slitta trasversale Comando avanzamento automatico longitudinale

Volantino slitta portautensili

Comando avanzamento automatico trasversale

Innesto madrevite

Volantino spostamento manuale del carro


Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 13

Avviamento rotazione mandrino


Tecnologia Meccanica 1

TORNIO

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

14

Tecnologia Meccanica 1

TORNIO: Mandrino Autocentrante

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

15

Tecnologia Meccanica 1

TORNIO: Controtesta e Lunetta

Controtesta Lunetta

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

16

Tecnologia Meccanica 1

TORNIO: Contropunta

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

17

Tecnologia Meccanica 1

TORNITURA
Parametri di lavorazione caratteristici:
avanzamento a [mm/giro] profondit di passata p [mm] spessore di truciolo s [mm] sezione di truciolo S [mm2] velocit di taglio vt [m/min]

Sezione teorica: data dal prodotto fra profondit di passata e avanzamento: S=ap
Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 18 Tecnologia Meccanica 1

SEZIONE DEL TRUCIOLO


Sezione equivalente: larea del parallelogramma di cui un lato pari alla lunghezza del profilo utensile in presa con il materiale le e laltezza pari a se (spessore del truciolo equivalente): se = S / le = (a p) / le Se = se le

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

19

Tecnologia Meccanica 1

SEZIONE DEL TRUCIOLO


Sezione reale: la sezione effettiva del truciolo dopo il distacco dal pezzo. Sr = s1 l1

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

20

Tecnologia Meccanica 1

FORZE E POTENZA IN TORNITURA

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

21

Tecnologia Meccanica 1

FORZE IN TORNITURA Componenti della forza


Fa Fr Ft R Fa = Forza di avanzamento Fr = Forza di repulsione Ft = Forza di taglio

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

22

Tecnologia Meccanica 1

POTENZA IN TORNITURA Calcolata attraverso il prodotto scalare:

r r P = R v = Ft vt + Fa va + Fr vr
Poich: vr = 0 Inoltre: Quindi:

P = Ft vt + Fa va

va << vt

Fa < Ft

P = Ft vt
23 Tecnologia Meccanica 1

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

ATTREZZATURA Serve per:


definire in maniera univoca la posizione del pezzo in lavorazione (riferimento) bloccare il pezzo in lavorazione (bloccaggio) il pezzo non deve spostarsi sotto lazione delle forze di lavorazione

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

24

Tecnologia Meccanica 1

ATTREZZATURA

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

25

Tecnologia Meccanica 1

ATTREZZATURA

Foro da centro
Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 26 Tecnologia Meccanica 1

Bloccaggio pezzi
Tornitura cilindrica esterna
tra le punte brida + menabrida
trascinatore frontale

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

27

Tecnologia Meccanica 1

Bloccaggio pezzi

Tornitura cilindrica esterna / interna


piattaforma a tre griffe
autocentranti

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

28

Tecnologia Meccanica 1

Bloccaggio pezzi
Tornitura cilindrica esterna / interna
piattaforma a quattro griffe
indipendenti

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

29

Tecnologia Meccanica 1

Bloccaggio pezzi
Tornitura cilindrica esterna / interna
montaggio a sbalzo o con contropunta

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

30

Tecnologia Meccanica 1

Bloccaggio pezzi

Tornitura cilindrica esterna / interna di pezzi piccoli


pinze elastiche

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

31

Tecnologia Meccanica 1

Bloccaggio pezzi
Tornitura cilindrica esterna di pezzi snelli
supporto del tramite lunetta pezzo

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

32

Tecnologia Meccanica 1

Verifiche in tornitura
Affinch una lavorazione sia realizzabile necessario verificare che:
la profondit di passata considerata sia compatibile con lutensile selezionato lavanzamento selezionato sia nellintervallo di ammissibilit per il tornio la velocit di taglio e, quindi, il numero di giri selezionato sia compatibile con le caratteristiche del tornio la potenza necessaria alla lavorazione sia effettivamente erogabile dal tornio considerato

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

33

Tecnologia Meccanica 1

Verifiche in tornitura
inoltre, necessario verificare che:
i parametri di taglio siano compatibili con la finitura superficiale richiesta i parametri di taglio siano compatibili con le tolleranze dimensionali e geometriche imposte lattrezzatura selezionata sia in grado di afferrare saldamente il pezzo in lavorazione

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

34

Tecnologia Meccanica 1

Verifiche sullattrezzatura

Mr Mt

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

35

Tecnologia Meccanica 1

Verifica dellautocentrante
Momento di taglio: Mt = Ft D / 2 Momento resistente: Mr = z p A D* / 2
dove: z = numero di griffe dellautocentrante; p = pressione di contatto griffa-pezzo; A = area di contatto griffa-pezzo; = coefficiente di attrito statico; D = diametro del pezzo in corrispondenza dellutensile; D* = diametro del pezzo in corrispondenza delle griffe.
=
0.15 per griffe in acciaio dolce; 0.25 per griffe con profilo ondulato; 0.35 0.8 per griffe rigate in acciaio temprato.
36 Tecnologia Meccanica 1

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Verifica dellautocentrante
Affinch la lavorazione sia eseguibile, si deve verificare che:

Mt = Ft D / 2

<

Mr = z p A D* / 2

N.B. Se i dispositivi dellautocentrante sono di tipo meccanico, allora la pressione di contatto p varia con la velocit di rotazione n: se n aumenta, p diminuisce!

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

37

Tecnologia Meccanica 1

INFLESSIONE DEL PEZZO

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

38

Tecnologia Meccanica 1

INFLESSIONE DEL PEZZO


Caso 1: a sbalzo (autocentrante)

Ft N.B. La freccia f massima quando la forza applicata allestremit libera.


Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 39

1 Ft L3 f = [mm] 3 EJ
Tecnologia Meccanica 1

INFLESSIONE DEL PEZZO


Caso 2: autocentrante - contropunta

Ft N.B. La freccia f massima quando L1 0.6 L


Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 40

1 Ft L3 f [mm] 107 E J
Tecnologia Meccanica 1

INFLESSIONE DEL PEZZO


Caso 3: tra le punte (punta - contropunta)

Ft N.B. La freccia f massima quando L1 = L/2


Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

1 Ft L3 f = [mm] 48 E J
41 Tecnologia Meccanica 1

INFLESSIONE DEL PEZZO


Caso 1: a sbalzo (autocentrante)

1 Ft L f = [mm] 3 EJ

Caso 2: autocentrante contropunta

Ft L3 1 f [mm] 107 E J
Ft L3 1 f = [mm] 48 E J
Tecnologia Meccanica 1

Caso 3: tra le punte (punta - contropunta)

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

42

RUGOSITA SUPERFICIALE

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

43

Tecnologia Meccanica 1

RUGOSITA SUPERFICIALE
Rugosit Teorica: utensile con raggio di punta nullo

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

44

Tecnologia Meccanica 1

RUGOSITA SUPERFICIALE
Rugosit Teorica: utensile con raggio di punta nullo
Si calcola a:
a = AD + DC a = DB(cotg + cotg )

Poich:
DB = Rt = Rmax

Si ottiene:

Rmax

a = 103 (m) cotg + cotg


45

Ra =

Rmax 4

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

Tecnologia Meccanica 1

RUGOSITA SUPERFICIALE
Influenza dellavanzamento a e del raggio di punta r

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

46

Tecnologia Meccanica 1

RUGOSITA SUPERFICIALE
Influenza della velocit di taglio sulla rugosit reale

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

47

Tecnologia Meccanica 1

RUGOSITA SUPERFICIALE
Esempio dellinfluenza dellavanzamento

1000 a 2 Ra = 32 r
Schmaltz

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

48

Tecnologia Meccanica 1

Tipologie utensili
Tornitura esterna

Tornitura interna

Fig 5.17

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

49

Tecnologia Meccanica 1

Filettatura
Schema di realizzazione

Fig 5.22

p z1 = pm z 2

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

50

Tecnologia Meccanica 1

Filettatura
Utensili per filettare

Fig 5.23

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

51

Tecnologia Meccanica 1

Filettatura
Modalit di esecuzione di una filettatura

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

52

Tecnologia Meccanica 1

Utensili speciali

Troncatura

Dipartimento di Meccanica Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione

53

Tecnologia Meccanica 1