Sei sulla pagina 1di 78

Matematica per il design ISIA Urbino

Alla velocit della luce spenta

Matematica per il design ISIA Urbino

Achille e la tartaruga
ovvero

Matematica per il design ISIA Urbino

Il paradosso di Zenone

Matematica per il design ISIA Urbino

Bartolomeo Carducci o Pellegrino Tibaldi, seconda met del 1500. El Escorial, Madrid.

Matematica per il design ISIA Urbino

Zenone di Elea [489 a. C. - 430 a. C.] Scuola eleatica [Parmenide] Elea Velia Ascea [provincia di Salerno]

Matematica per il design ISIA Urbino

Eraclito Tutto in divenire v/s Parmenide Tutto

Matematica per il design ISIA Urbino

Primo monaco: Quelle bandiere si muovono! Secondo monaco: Le bandiere sono ferme. il vento che si muove! Maestro: A muoversi solo il vostro cervello!

Matematica per il design ISIA Urbino

Il paradosso di Zenone

Matematica per il design ISIA Urbino

I paradosso del moto

Matematica per il design ISIA Urbino

Impossibilit d'ogni partenza

Matematica per il design ISIA Urbino

A --------------- m --------------- B

Matematica per il design ISIA Urbino

II paradosso del moto

Matematica per il design ISIA Urbino

Il paradosso della freccia

Matematica per il design ISIA Urbino

Impossibilit d'ogni spostamento

Matematica per il design ISIA Urbino

Una freccia appare in movimento ma, in realt, immobile. In ogni istante occupa solo uno spazio pari a quello della sua lunghezza e poich il tempo in cui si muove fatto di singoli istanti, essa immobile in ognuno di essi.

Matematica per il design ISIA Urbino

Matematica per il design ISIA Urbino

III paradosso del moto

Matematica per il design ISIA Urbino

Impossibilit d'ogni arrivo

Matematica per il design ISIA Urbino

P --------------- m --------------- A

Matematica per il design ISIA Urbino

Il Bodhisattwa Avalokiteswara, praticando la Prajna Paramita, realizz che i cinque elementi sono vuoto, sanando tutte le sofferenze.

Non ci sono le quattro verit: sofferenza, causa della sofferenza, distruzione della sofferenza, ottuplice sentiero.

Oh Sariputra, la forma non differente dal vuoto, il vuoto non differente dalla forma. Forma vuoto, vuoto forma.

Non esiste n saggezza n miglioramento in quanto non c nulla da raggiungere.

Ci vale anche per gli altri quattro elementi: sensazione, percezione, discriminazione, coscienza.

Il Bodhisattwa mediante la Prajna Paramita supera tutti gli ostacoli ed libero.

Oh Sariputra, tutti i dharma sono vuoto quindi non hanno n inizio n fine, non sono impuri n puri, non si accrescono n diminuiscono.

Essendo libero non esiste pi paura, gli errori e le illusioni vengono allontanati e si arriva al Nirvana.

Poich tutte le cose sono vuoto, non c n forma, n sensazione, percezione, impulsi, coscienza.

Tutti i Buddha del passato, presente e futuro mediante la Prajna Paramita ottengono lilluminazione giusta e perfetta.

Non esistono occhio, orecchio, naso, lingua, corpo, intelletto.

Perci il mantra della Prajna Paramita il grande mantra, il mantra della grande chiarezza, il mantra supremo, il mantra incomparabile, capace di togliere tutte le sofferenze, verit e non falsit.

Non c n il mondo che si vede, n il mondo della coscienza, non ci sono tenebre n fine delle tenebre, n vecchiaia n morte, n inesistenza di vecchiaia e di morte.

Esso dice: andato, andato, andato allaltra riva ed approdato allaltra riva.

Bodhi swaha.

Matematica per il design ISIA Urbino

Achille e la tartaruga

Matematica per il design ISIA Urbino

vantaggio

Ac - - - - - - - - Ta --------------- X

Matematica per il design ISIA Urbino

Cosa bolle in pentola?

Matematica per il design ISIA Urbino

Cosa bolle in pentola? - divisibilit dello spazio -

Matematica per il design ISIA Urbino

Divisibilit dello spazio - atomismo -

Matematica per il design ISIA Urbino

Atomismo - Democrito -

Matematica per il design ISIA Urbino

Democrito [460 - 360 a. C.]

Matematica per il design ISIA Urbino

Io sono, tra i miei contemporanei, quello che ha percorso la maggior parte della Terra, facendo ricerca delle cose pi strane; e vidi cieli e terre numerosissime; ed ascoltai la maggior parte degli uomini dotti.

Matematica per il design ISIA Urbino

Democrito contrappose alla divisibilit infinita dello spazio geometrico, sostenuta da Zenone, lindivisibilit dello spazio fisico che trova nellatomo un limite invalicabile.

Matematica per il design ISIA Urbino

Tomo = pezzo, fetta, brano, volume A-tomo = ci che non pu essere diviso

Matematica per il design ISIA Urbino

Ogni concetto di divinit risulta eliminato. Tutto ci che " nella natura"; in essa vi sono tutte le cause possibili di ogni ente possibile. L'aggregazione degli atomi forma i corpi definiti della realt percepibile e il loro disgregarsi restituisce alla natura i suoi elementi di base, in una fenomenologia che non ha bisogno di null'altro per verificarsi. Ma ci che per Leucippo era frutto del caso, e ritorner ad esserlo con Epicuro, per Democrito il frutto di un'assoluta "necessit".

Matematica per il design ISIA Urbino

Cosa bolle in pentola?

Matematica per il design ISIA Urbino

Cosa bolle in pentola? - divisibilit dello spazio -

Matematica per il design ISIA Urbino

Cosa bolle in pentola? - regredibilit infinita -

Matematica per il design ISIA Urbino

Zenone si basa su - ripetizione all'infinito -

Matematica per il design ISIA Urbino

A --------------- m --------------- B

Matematica per il design ISIA Urbino

Soluzioni?

Matematica per il design ISIA Urbino

Soluzioni? - rifiuto dell'infinito -

Matematica per il design ISIA Urbino

Soluzioni? - gettare la scodella -

Matematica per il design ISIA Urbino

Nicolas Poussin, Diogene getta la scodella 1648, Parigi

Matematica per il design ISIA Urbino

Diogene [ 412 a. C. 323 a.C.] La principale fonte di informazioni sulla sua vita Diogene Laerzio. Suo padre, Icesio, era un cambiavalute e fu imprigionato oppure esiliato perch accusato di alterare le monete. Diogene si trov anch'egli sotto accusa, e si spost ad Atene con un assistente che poi abbandon, dicendo: "Se Mane pu vivere senza Diogene, perch non Diogene senza Mane?". Attratto dagli insegnamenti ascetici di Antistene, divenne presto suo discepolo, a dispetto della rudezza con la quale era trattato, e ben presto super il maestro sia in reputazione che nel livello di austerit della vita. Si espose alle vicissitudini del tempo vivendo in una piccola vasca aperta che apparteneva al tempio di Cibele. Distrusse l'unica sua propriet terrena, una ciotola di legno, vedendo un ragazzo bere dall'incavo delle mani. In viaggio verso Egina, venne fatto prigioniero dai pirati e venduto come schiavo a Creta ad un uomo di Corinto chiamato Xeniade.

Venendo interrogato sul suo prezzo, replic che non conosceva altro scambio possibile che quello con un uomo di governo, e che desiderava essere venduto ad un uomo che avesse bisogno di un maestro. Come tutore dei due figli di Xeniade, visse a Corinto per il resto della sua vita, che dedic interamente a predicare le virt dell'autocontrollo. Ai Giochi Istmici tenne discorsi a pubblici consistenti che lo seguivano dal periodo di Antistene. Fu probabilmente ad uno di quegli eventi che incontr Alessandro il Grande. La storia narra che Alessandro, affascinato dalla possibilit di incontrare faccia a faccia il famoso filosofo chiese se non ci fosse qualche desiderio che avrebbe potuto esaudirgli. Diogene gli rispose di non frapporsi tra lui e il sole. Alessandro replic: "Se non fossi Alessandro, vorrei essere Diogene".

Matematica per il design ISIA Urbino

Soluzioni? - Diogene confut Zenone alzandosi e andando a casa -

Matematica per il design ISIA Urbino

A --------------- m --------------- B

Matematica per il design ISIA Urbino

Il paradosso di Zenone
evoluzioni successive

Matematica per il design ISIA Urbino

Zuang Tsi
IV secolo a. C.

Se ogni volta che muore un re, lo scettro viene tagliato in due ed una met viene consegnata al re successivo, la stirpe reale potr regnare per 10.000 anni.

Matematica per il design ISIA Urbino

Scuola dello scetticismo Pirrone [IV secolo a. C.] Agrippa [I secolo d. C.]

Nulla pu essere dimostrato

Sesto Empirico [II secolo d. C.]

Nulla pu essere definito

Matematica per il design ISIA Urbino

Qualsiasi assunto presuppone l'accettazione di ipotesi che presuppongono l'accettazione di altre ipotesi.

Nulla pu essere dimostrato

Regressione all'infinito.

Matematica per il design ISIA Urbino

Qualsiasi definizione si basa sulla concatenazione di termini che richiedono altri termini per essere definiti a loro volta. Regressione all'infinito.

Nulla pu essere definito

Matematica per il design ISIA Urbino

Scuola dello scetticismo Pirrone [IV secolo a. C.] Agrippa [I secolo d. C.]

Nulla pu essere dimostrato

Sesto Empirico [II secolo d. C.]

Nulla pu essere definito

Matematica per il design ISIA Urbino

Nulla pu essere dimostrato v/s Assioma

Matematica per il design ISIA Urbino

Assiomi e postulati Un assioma una proposizione o un principio che viene assunto come vero perch ritenuto evidente o perch fornisce il punto di partenza di un quadro teorico di riferimento. L'insieme degli assiomi e dei concetti primitivi costituiscono il fondamento, il "punto di partenza", di ogni teoria deduttiva che si presenti come sistema assiomatico. Un postulato si differenzia da un assioma in quanto introdotto per dimostrare proposizioni che altrimenti non potrebbero essere dimostrate. In altri termini si pu definire come una teoria ad hoc, accettata grazie alla sua utilit. In matematica il termine postulato invece ha il significato pi preciso di assioma non-logico, cio di assioma specifico di una particolare teoria matematica. Gli assiomi e i postulati, proprio per loro natura, non sono mai dimostrati.

Matematica per il design ISIA Urbino

Ogni limite ha una pazienza.

Matematica per il design ISIA Urbino

Nulla pu essere definito v/s Nozioni primitive

Matematica per il design ISIA Urbino

Nozioni primitive Con nozione primitiva si intende un concetto semplice e generale che si rinuncia a definire mediante termini e concetti gi definiti all'interno di un sistema formale, ma che si assume come uno dei fondamenti dell'esposizione. Ad esempio, in molte esposizioni della teoria degli insiemi, l'insieme stesso considerato un concetto primitivo; infatti pressoch impossibile darne una definizione che non ricorra a impegnative nozioni della logica matematica senza usare termini come lista, complesso di, aggregato che, in definitiva, sono solo sinonimi del concetto che si sta introducendo. Anche molte esposizioni della geometria fanno riferimento a entit fondamentali che svolgono il ruolo dei concetti primitivi. Nella geometria euclidea sono il punto, la retta e il piano; questi di solito vengono suggeriti passando da una visione di entit sensibili ad una visione immaginativa con un processo di idealizzazione. Per esempio il concetto di punto viene suggerito dall'osservazione di un granello di sabbia o dalla punta di uno spillo; il concetto di retta da un sottile filo di seta o da un raggio di luce; il concetto di piano dalla superficie tranquilla di uno specchio d'acqua.

Matematica per il design ISIA Urbino

Nulla pu essere dimostrato v/s Assioma

Matematica per il design ISIA Urbino

Ci che non pu essere dimostrato si dice Assioma

Matematica per il design ISIA Urbino

Nulla pu essere definito v/s Nozione primitiva

Matematica per il design ISIA Urbino

Ci che non pu essere definito si dice Nozione primitiva

Matematica per il design ISIA Urbino

5 prove dell'esistenza di Dio 1] Ex Motu [cio "dal moto": tutto ci che si muove esige una causa prima perch, come insegna Aristotele: Non si pu andare all'infinito nella ricerca delle cause]. 2] Ex Causa [cio "dalla causa": ogni effetto ha bisogno di una causa; necessit di una causa prima incausata]. 3] Ex Contingentia [cio "dalla contingenza": poich tutte le cose esistono, ma potrebbero non esistere, non hanno in s la ragione della loro esistenza e, quindi, rimandano ad un essere necessario]. 4] Ex Gradu [cio "dal grado": le cose hanno diversi gradi di perfezione, ma solo un grado massimo di perfezione rende possibile gli stadi intermedi]. 5] Ex Fine [cio "dal fine": tutte le cose nell'universo sono ordinate secondo uno scopo, quindi, ci deve essere un'intelligenza che le ordina cos].

Scuola della teologia razionale Aristotele [384 - 322 a. C.] Avicenna [980 - 1037 d. C.] Tommaso d'Acquino [1225 - 1274 d. C.]

Matematica per il design ISIA Urbino

A --------------- m --------------- B

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647] 1/2 +1/4 +1/8 + = 1

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647] una somma di infiniti numeri = ha un risultato finito

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647]

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647] 1/2 +1/4 +1/8 + = 1

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647] analisi matematica

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647] teoria delle serie

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647] 1/2 +1/4 +1/8 + = 1

Matematica per il design ISIA Urbino

Gregorio di San Vincenzo [1647] 1/5 +1/9 +1/3 + 1

Matematica per il design ISIA Urbino

Questo mese sono d'un intero anno pi vecchio di quanto non fossi a quest'epoca, dodici mesi fa. Essendo arrivato [] quasi a met del mio quarto volume, ma non oltre il primo giorno della mia vita, questo dimostra che ho 364 giorni in pi da scrivere ora rispetto a quando ho iniziato. Cosicch invece che avanzare nel mio lavoro come qualunque altro scrittore mi ritrovo, al contrario, in ritardo di altrettanti volumi. Se ogni giorno della mia vita fosse cos denso [] a questo ritmo vivrei 364 volte pi veloce di quanto possa scrivere. Ne consegue che pi scrivo e pi avr da scrivere []

Laurence Sterne - Vita e opinioni di Tristram Shandy - 1759

Matematica per il design ISIA Urbino

Non si pu ragionare [variazione del problema posto dagli Scettici].

Lewis Carroll Ci che la tartaruga disse ad Achille - 1895

Matematica per il design ISIA Urbino

Josiah Royce Il mondo e l'individuo - 1900

Josiah Royce Il mondo e l'individuo - 1900

Matematica per il design ISIA Urbino

Teorema del punto fisso

Matematica per il design ISIA Urbino

L'incendio suo seguiva ogne scintilla; ed eran tante, che 'l numero loro pi che 'l doppiar de li scacchi s'inmilla. Io sentiva osannar di coro in coro al punto fisso che li tiene a li ubi, e terr sempre, ne' quai sempre fuoro. E quella che vedea i pensier dubi ne la mia mente, disse: I cerchi primi t'hanno mostrato Serafi e Cherubi.
Dante Alighieri Divina Commedia- Paradiso, Canto 28.

Matematica per il design ISIA Urbino

Forse si pu partire, ma certo non si pu arrivare.

Franz Kafka Il messaggio dell'imperatore - 1917

Matematica per il design ISIA Urbino

Metempsicosi della tartaruga [1941] La morte e la bussola [1944]

Jorge Luis Borges, 1899 - 1986.

Matematica per il design ISIA Urbino

Escher Sempre pi piccolo, 1956.

Matematica per il design ISIA Urbino

Escher Limite del quadrato, 1964.

Matematica per il design ISIA Urbino

Noi [la indivisa totalit che opera in noi] abbiamo sognato il mondo. Lo abbiamo sognato resistente, misterioso, visibile, ubiquo nello spazio e fermo nel tempo; ma abbiamo ammesso nella sua architettura tenui interstizi di assurdit, per sapere che finto.