Sei sulla pagina 1di 22

Tratto da: Torkom Saraydarian <Gioia e' guarigione> traduzione di Clara Erede Edizioni Amrita --------------------LE SETTE QUALIT

DELLA GIOIA L'energia della gioia ha sette qualit: 1. La gioia un'energia rigeneratrice. Essa rigenera tutti gli aspetti del tuo intero organismo fisico, emotivo e mentale. Quando ti senti un po' debole mettiti a pensare alla gioia e vedrai che cosa succede. 2. La gioia un'energia purificatrice. Essa purifica la tua mente, le tue emozioni e il tuo corpo. Hai notato che spesso la gente spettegola quando depressa, negativa o malata, oppure ha problemi personali? Non ho mai visto una persona gioiosa lasciarsi andare alle maldicenze, perch chi in quello stato non ha voglia di sparlare degli altri, anzi spesso reagisce dicendo che il problema non esiste e che la persona criticata gli simpatica. Uno stato di coscienza elevato non ama la maldicenza. 3. La gioia disperde le nubi della tua atmosfera mentale, emotiva e fisica. Essa fa dileguare preoccupazioni, ansie, dolore, avidit, e cos via, proprio come il sole disperde le nubi lasciando il posto al bel tempo. Il Sole Interiore, la Divinit Interiore dentro te, la cui natura la beatitudine, disperde le nubi. 4. L'Insegnamento della Saggezza Eterna porta gioia alle persone, facendo elevare le anime al di sopra della vita comune, in cui si attaccati ad oggetti di piacere transitori. D'altro canto alcune persone notano uno strano fenomeno, e cio che andando in profondit nella Saggezza Eterna, le loro vite entrano in uno stato di turbolenza in cui, anzich essere depressi, sentono aumentare la loro gioia. La ragione di ci sta nel fatto che l'Insegnamento tira fuori tutte le repressioni nascoste facendole emergere in superficie. A volte ti pu succedere di sentirti misero e incapace di affrontare la vita, ma al tempo stesso percepisci la presenza della gioia; una tale condizione pu durare per una o pi vite, o, se si fortunati, per pochi anni. Se si tratta di quest'ultimo caso, sarebbe estremamente benefico seguire le seguenti regole: a. economizzare i rapporti sessuali;

b. impegnarsi in un lavoro fisico pesante, o in un'attivit sportiva, come la corsa, il nuoto, o le scalate in montagna; c. non meditare n studiare; d. parlare il minimo indispensabile; e. pensare molto alla gioia. La gioia talvolta chiamata il libro della vita dei conquistatori. Osserva come viene spazzata via la struttura esterna della tua vita passata e constaterai che proprio per questo che la tua bellezza interiore emerge trionfante e in una profusione di gioia. 5. La gioia espande il tuo campo energetico, in quanto fa espandere le tue emozioni positive: infatti quando sei gioioso vorresti saltare e abbracciare tutti, ma quando non lo sei te ne stai l come un sacco di patate. Essa espande la tua mente e le tua capacit creative: infatti quando sei pieno di gioia che crei al meglio, sia nella danza che nella pittura e nella musica. Se sei triste, si paralizza il tuo meccanismo creativo. Quando ti prepari a fare una conferenza, non permettere a nessuno di darti cattive notizie proprio prima di iniziare a parlare, perch le cattive notizie sgonfiano il tuo pallone, che diventa come una gomma bucata. Chiedi piuttosto a qualcuno che ti dica qualcosa di molto bello, e vedrai come migliora la tua capacit di comunicare. Ne ho fatto la prova io stesso. Una volta stavo per andare a tenere un seminario quando qualcuno mi parl di un evento molto tragico: arrivai alla sala della conferenza tremendamente colpito e depresso. Allora dissi ai miei amici e collaboratori: "Non datemi mai pi brutte notizie quando sto per tenere una conferenza o un concerto, in quanto mi deprime." Se hai amici che realmente ti capiscono, puoi diventare un artista creativo, un genio. Devi avere intorno a te tre, o quattro persone, che ti tengono di buon umore prima che tu ti esibisca, e allora vedrai come il tuo talento sboccer. Conoscevo una ragazza che era una violinista molto dotata, ma ogni volta che cominciava a studiare, sua madre diceva: "Cielo! Di nuovo questo violino!" Tutta la famiglia, quando cominciava a fare gli esercizi, le raccomandava di spicciarsi! Cos finirono per uccidere il suo talento. Avrebbe avuto bisogno di due o tre persone gioiose e positive ad incoraggiarla, anzich qualcuno che si augurava di non doverla stare a sentire. La gioia espande la tua comprensione e la tua coscienza e questo molto importante perch tu agisci dal livello di coscienza in cui sei. La gioia incoraggia, la tristezza scoraggia e fomenta la gelosia. Se danzi e

la tristezza ti dice: "E allora? Non niente di speciale. Altri farebbero meglio!", questo fa parte della psicologia opposta alla gioia, e non c' niente di pi comune. 6. L'energia della gioia aiuta a schiudersi, e attraverso di essa puoi aiutare gli altri a dischiudersi, a espandersi e a crescere. 7. La gioia un'energia che brucia. Essa brucia le impurit di tutto il tuo organismo, a livello fisico, emotivo e mentale. Il maestro D.K. dice: "L'umanit finora ha vissuto una vita di dolore e di sofferenza, ma Dio manda nuovi messaggeri che, invece di predicare e di parlare di sofferenza, dolore e crocifissione, parleranno di gioia, felicit, beatitudine e risurrezione." L'insegnamento della Nuova Era dev'essere basato sulla gioia e sulla risurrezione e non sulla crocifissione. Cristo rimase sulla croce per due o tre ore, ma la sua risurrezione dura ormai da pi di duemila anni. Perch si parla ancora di crocifissione invece che di resurrezione ? Lo Spirito resurrezione. Il corpo pu venir crocifisso, ma non lo Spirito. meglio cominciare a considerare queste cose sotto una nuova luce. La bellezza la formulazione della gioia e della beatitudine. Gli insegnamenti del passato mettono l'accento sul senso di colpa, che l'identificazione con i propri errori e insuccessi; ma se sei gioioso non ti identificherai mai con il fallimento. Un giorno un ragazzino ruppe un vaso, ma era cos pieno di gioia che si mise a danzare intorno ai frantumi del vaso, senza identificarsi con il guaio che aveva fatto, dicendo: "Pazienza!" Non si era identificato con il suo errore perch era colmo di gioia; se non lo fosse stato, avrebbe pianto dicendo: "Adesso la mamma mi punir...". Perch non vedi Iddio in ogni essere umano? Sei cos bello, anche con tutti i tuoi sbagli, perch Dio dentro di te riscatter questi errori. Sei sulla strada dello sviluppo; che importa se hai commesso errori in passato? IMPEDIMENTI ALLA GIOIA 1. La separativit crea impedimenti alla gioia. Se sei separativo, sei contro Dio, e la gioia ti abbandona. Prova, quando ti senti gioioso, a spettegolare, a rubare qualcosa, a commettere un atto ingiusto, e vedrai la gioia svanire dal tuo cuore. Se tu crei unione e sintesi fra le persone, la

tua gioia aumenter, ma se le dividerai la vedrai scomparire. 2. La vanit si oppone alla gioia, perch un tentativo di costruire una falsa immagine di te dentro te stesso. Essa la pretesa di avere una quantit di cose che non hai, di conoscere una quantit di cose che non conosci, di saper fare molte cose che non sai fare. La vanit agisce contro la gioia. Infatti, se nutri idee preconcette e superstizioni, o se ti lasci completamente condizionare, non vorrai cambiare e orientarti verso la realt: in tal caso la gioia non albergher in te. Ma se ti vedi come sei e puoi espandere la tua coscienza per vedere la realt e per cercare di migliorarti, la tua gioia aumenter. 3. L'ego contro la gioia, poich dice: "Io sono importante, tu no. Tutti mi devono venerare. Io sono la persona pi importante." L'ego molto suscettibile e soffre se qualcuno lo tocca. Lascia perdere l'ego poich blocca il flusso dell'energia della beatitudine. 4. L'arroganza d'impedimento allo scorrere della gioia e della beatitudine. Essere arroganti significa pretendere di essere ci che non si . Quando agisci con arroganza, senti onde contrastanti dentro di te che si combattono tra loro: la coscienza ti dice: "Non lo sei", mentre la tua mente ti vuol persuadere che lo sei. Questo crea in te delle sfasature e, quando sei diviso dentro te stesso, la gioia ti abbandona. 5. L'ipocrisia la peggior nemica della gioia. Gli ipocriti sono le persone pi infelici che esistano. Naturalmente tutti abbiamo in noi un qualche grado di ipocrisia, ma dobbiamo sforzarci di superarla. Nell'Insegnamento l'ipocrisia condannata come grave ostacolo che priva l'uomo del contatto con i Mondi Superiori. Essa una forma di falsit, imitazione e simulazione, la quale erige tra la persona e il mondo della gioia una barriera: questa diventa talmente alta da deviare qualsiasi raggio di contatto con i Mondi Superiori, ovvero ogni raggio che giunge dal mondo dell'essenza e della gioia. L'ipocrita, attraverso la sua personalit, distorce la realt, con la quale non pu venire in contatto attraverso la sua propria essenza, e questa rimane sacrificata, mentre la sua personalit ha il sopravvento. Alla fine egli si identifica completamente con la sua personalit a scapito della sua essenza. Cos possiamo dire che l'ipocrita si suicida nel tradire la sua essenza, la fonte della sua gioia. Ad ogni livello della societ umana possiamo vedere degli "attori": sono le persone che occupano posizioni tali da impedire alla gente qualificata di trasmettere la realt alla societ. Il posto dove se ne trova il maggior numero nell'ambito religioso, che non stato in grado di promuovere una vera trasformazione in questo mondo a causa degli ipocriti di tutti i generi. facile aver l'aria di essere il rappresentante di un Grande Maestro, ma

immensamente difficile star lontano dall'ipocrisia e veramente trasmettere l'Insegnamento di un Grande Maestro, vivendo una vita in armonia con l'essenza dell'Insegnamento. La gioia fluisce attraverso chi semplice, diretto e vero. 6. Vendetta, avidit, odio, paura, collera e gelosia sono tutti nemici della gioia. 7. Ci sono anche cinque nemici fisici che risucchiano la tua gioia: contaminazione, inquinamento, azioni errate, azioni dannose e azioni distruttive. Una qualunque di queste cose ti negher la gioia. Cerca di tenerti lontano da questi nemici. La gioia aumenta attraverso la fede. Coltiva la tua fede, fiducia, disponibilit, sincerit, semplicit, rettitudine e il chiaro pensare. Medita, osserva e imponiti una disciplina, poich questo il modo di coltivare il giardino della gioia. Pace e tranquillit accrescono la tua gioia: sii in pace. L'innocuit aumenta la gioia; ogni volta che compi un atto dannoso, fisicamente, mentalmente o emotivamente, la tua gioia svanisce. Avere un'aspirazione aumenta la gioia, poich una spinta a raggiungere uno stato pi elevato di sentimenti, di godimento e di esperienze. Anche la devozione fa crescere la gioia, poich in essa tu concentri il tuo cuore su una grande bellezza. La salute accresce la tua gioia, che perdi quando sei malato. Dinamismo ed entusiasmo aumentano la tua gioia; se, ad esempio, lavi i piatti con odio e rabbia, maledicendoli, la gioia svanisce, ma se lavori con entusiasmo, essa aumenta. Il lavoro, le azioni giuste, il sonno giusto, la giusta attivit sessuale e la dieta appropriata, tutto ci accresce la tua gioia. COME USARE LA GIOIA 1. Il primo modo attraverso i tuoi pensieri. Non formare nella tua mente alcun pensiero che non sia gioioso, ottimistico e tale da espandere la tua speranza e il tuo futuro. Ogniqualvolta crei un pensiero triste e negativo, come se tu avessi un "tarlo", si crea una fuga. Per esempio, quando stai per creare una nuova impresa, un lavoro artistico o altre cose creative, non pensare: "E se non ce la faccio? Che accadr se fallisco? E se va male?". La gioia pu diffondersi attraverso i tuoi pensieri, i quali trasportano immense quantit di carica gioiosa, che pu trasformare i tuoi affari, il tuo futuro, i tuoi progetti, come pure i progetti altrui. Forse l'ottanta per cento dei tuoi pensieri sono dettati dal cattivo umore, tristi, dolorosi e girano intorno all'idea di fallimento, lotte, odio, vendetta e cos via. Non coltivare tali pensieri: per imparare ad impedire che ti si affaccino alla mente basta cominciare a prevenirli. Comincia ad imparare come rendere gioiosi i tuoi pensieri. Cerca di osservare te stesso oggi, domani, l'anno prossimo e per il resto

dei tuoi giorni: vedi se riesci a trasformare i pensieri negativi in pensieri di gioia. Facciamo il caso che tu conosca qualcuno che ha fatto, o detto qualche cosa che ti ha disturbato: ecco che tu fai partire il motore dei pensieri negativi che produce gas di scarico velenosi. Cerca di arrestare immediatamente questo processo, chiediti: "Posso trovare qualcosa di buono in quella persona?" Pensi di poterti vendicare danneggiandola con pensieri negativi, ma prima che i pensieri lascino la tua mente, gi hanno inquinato la tua stessa aura: i pensieri negativi fanno del male a te prima che all'altra persona. Ecco il motivo per cui certe chiese usano le "affermazioni", che sono s meccaniche, ma aiutano a cambiare il corso dei pensieri. Se hai pensieri negativi, essi distorcono il meccanismo mentale perch sono velenosi. L'energia mentale neutra, non n negativa n positiva, e quando il processo del pensiero ha inizio, la tua motivazione che fa s che quell'energia costruisca forme velenose oppure benefiche. Prima di formulare un pensiero, di' a te stesso: "Sar un pensiero molto salutare e molto bello." I pensieri negativi, velenosi, privi di gioia sono la causa del tuo insuccesso. I pensieri giusti e belli sono carichi dell'energia spirituale della gioia, e saranno invincibili, vittoriosi e potenti; inoltre nutrono la tua mente, il tuo corpo e la tua aura. Questi sono i segreti della Natura, ma nessuno ne parla. Tu ti preoccupi di che malattia morirai; se avrai un incidente; ti domandi che cosa ti succeder e se per caso non sei gi malato di cancro. Tutti questi pensieri che circolano nella tua mente vanno eliminati grazie all'azione dei pensieri gioiosi: comincia a pensare tutto il contrario, che vivrai a lungo una vita felice e sana, che sarai bello, puro e intelligente... quando fai questo, il sistema elettrico del tuo corpo comincia a funzionare sulle marce positive anzich negative. Sta a te ucciderti, o progredire: sei tu che ti uccidi, come sei tu che ti guarisci. Con i pensieri negativi e pessimistici avveleni l'atmosfera in cui vivi. 2. Fa' progetti pieni di gioia. Non farne nessuno che sia doloroso, o dannoso per gli altri, ma creane di innocui e gioiosi. Per esempio, una donna pu dire: "Preparer qualcosa di buono; quando mio marito torna a casa avr pronta una bella cenetta, con i fiori sulla tavola, e mi esprimer in modo positivo." E un uomo deve progettare qualcosa che renda felici sua moglie e i suoi figli. Quando inizi a fare progetti costruttivi, innocui e belli, tu nutri il tuo meccanismo mentale di energia di gioia, e cos la tua intelligenza si espande, mentre i progetti nocivi la danneggiano. Anche se devi incontrare

qualcuno che non ti amico, pianifica qualcosa di bello per il vostro incontro. Sempre dovresti progettare cose che producono gioia; per capire queste idee, devi far "cambiare marcia" alla tua mente. Cerca di affrontare la realt con gioia, di scoprire te stesso e ci che ti circonda con gioia: ogni evento o situazione che rivela a te stesso la tua natura deve essere un momento di gioia. Se agisci cos, non tenderai ad identificarti con i tuoi errori, non creerai nella tua coscienza una brutta immagine di te stesso; al contrario, ti eleverai al livello dell'osservatore, attraverso la non-identificazione. Se hai una posizione di comando o di insegnamento, non hai bisogno di usare la collera e la paura per correggere il comportamento degli altri: puoi usare la gioia, facendo capire alle persone che un grande vantaggio essere a conoscenza dei propri errori, cos da modificarsi per sopravvivere, per avere successo e per servire. Ogni volta che imponi la tua malevolenza, il tuo dolore e la tua sofferenza agli altri, prepari dei terroristi intorno a te. Se vuoi insegnare alle persone l'Insegnamento Superiore, prima fa s che ti amino: dopo di ci non avrai pi difficolt perch ti accetteranno. Non pianificare di danneggiare o distruggere gli altri, ma, al contrario, fai qualcosa di buono per loro. C'e' una grave malattia nel mondo che potremmo chiamare "l'abbandono della nave". Ci sono persone che permettono ad altri di usare la loro "nave" mentale attraverso l'ipnotismo, la suggestione, la forza od altri tipi d'influenza. Se la nostra mente non ci appartiene, non possiamo pensare, e se noi non possiamo pensare, quelli che controllano la nostra mente controllano anche noi. L'Insegnamento ci dice che non dobbiamo lasciare che altre menti dominino la nostra. Dobbiamo usare la nostra mente ed imparare a pensare; la meditazione e' il primo passo verso una tale liberta'. La gioia vive con chi sa come pensare. Il vero pensare ci conduce alla liberta' ed e' l'unico mezzo per evitare che lo Spirito venga imprigionato in un modo o in un altro. Dunque, sul sentiero della gioia impariamo a pensare, a meditare. L'autorealizzazione non puo' essere raggiunta quando altre persone usano la tua mente, che e' il tuo timone. Quando altri ne hanno il controllo, non hai modo di sapere dove ti stanno portando. Il secondo passo verso la gioia consiste nell'interrogarsi. Gli avvenimenti quotidiani, nazionali e internazionali, non esistono senza una causa; sforzati di capire le ragioni di questi eventi; sviluppa l'osservazione delle cause, e cercale dietro ad ogni fatto. Cio' ti rivelera' parecchi principi, leggi, motivi ed intenzioni, nascosti dietro molti rapporti ed attivita'. Se capirai le cause potrai dirigere i

tuoi passi in modo da raggiungere le tue mete. Cerca di considerare la causa e non l'apparenza; ogniqualvolta sia possibile, non reagire agli effetti, bensi' alle cause. Occupandoci dei fenomeni e dimenticando le cause o i motivi inganniamo noi stessi. Continuando a cercare le cause degli eventi, svilupperai col tempo la "vista su due livelli", cioe' potrai leggere non solo le righe ma anche fra le righe degli eventi. Il terzo passo consiste nel vivere una vita di bellezza in tutti i campi: personalita', casa, espressione verbale, modo di comportarsi, rapporti, reazioni emotive, pensieri, idee, visioni ed espressioni. Se esprimiamo bellezza, nei nostri veicoli si accresce il fuoco della gioia e irradia verso l'esterno, riscaldando i cuori altrui. La vera gioia si manifesta attraverso la bellezza, in quanto essa e' l'espressione dell'Anima. La beatitudine e' l'espressione del Se'. La gioia apre i cuori delle persone: quando vedono che ne sei ricolmo, ti parlano e si confidano volentieri. La gioia crea delle linee di comunicazione, da' forza e ti porta al successo. Ogni fatica iniziata e continuata nella gioia avra' successo. La gioia non costituisce mai una minaccia. Le persone si sentono al sicuro in presenza di una persona gioiosa, in quanto essa e' al di sopra degli interessi della personalita': la sua natura e' amore. Cerca di lasciarti andare con gioia, di accettare, di sviluppare il non-attaccamento e anche di pagare i conti con gioia. Rinuncia con gioia e vivi con gioia, se vuoi che la tua vita sia una benedizione per il mondo. Un grande saggio dice in proposito: "Gioia e fiducia hanno permesso di scavalcare gli abissi. Non soltanto il coraggio, ma precisamente la gioia ti rende invulnerabile"([nota 1] Agni Yoga Society, Fiery World, Vol. I, par. 110. [nota 2] Agni Yoga Society, Agni Yoga, par. 459.) E ancora: "La manifestazione della gioia e' accompagnata dall'intensificazione del lavoro dei centri vitali. Molti risultati vengono raggiunti con la manifestazione della gioia" (. [nota 2] Agni Yoga Society, Agni Yoga, par. 459) La paura crea il dubbio, che a sua volta spreca energia, ma la gioia annulla la paura. La gioia aumenta la nostra audacia. Si puo' essere audaci quando non c'e paura nel cuore. I momenti psicologicamente oscuri possono essere superati soltanto con la gioia, che mantiene il tuo motore in movimento e infonde chiarezza di visione alla tua mente. Paura, depressione e dubbio avvelenano il sangue e il cervello, e la mente non puo' vedere le cose come stanno. Una circolazione sanguigna intossicata e' causa della maggior parte dei nostri fallimenti e giudizi errati.

La gioia crea radioattivita' nell'aura, che respinge pensieri indegni ed emozioni negative, costruendo uno scudo intorno al corpo. Un cuore gioioso non puo' essere colpito dalle frecce volanti delle forze del male. I centri eterici sono intensificati dalla gioia, perche' essa e' il fuoco dell'anima, le cui fiamme creano radioattivita' nei centri e ne sincronizzano il ritmo. In tal modo essa fa espandere le sfere fiammeggianti dei centri superiori e mette la coscienza dell'uomo in contatto con i piani superiori: questi sono momenti di nuove realizzazioni e nuove visioni profonde. Per mezzo di tale contatto si portano a compimento nuove imprese. La fiamma della gioia e' il fuoco che emana dal centro del Calice, dal centro del Loto a dodici petali nella mente superiore. E' la fiamma che conduce i passi dell'uomo fino al Santuario pi- interiore: la Patria Celeste ([nota] T. Saraydarian, The Flame of Beauty, Culture, Love, Joy, cap. 10-11) * AMORE E GIOIA * Esistono tre energie di base che, usate intelligentemente, rendono una persona sana, ricca e creativa; esse sono luce, amore e volonta': la combinazione di luce e volonta' produce gioia. Ogni volta che aumenta il potere della luce e della volonta', tu acquisisci una gioia piu' grande. Una persona illuminata prova una gioia continua, perche' al momento della vera illuminazione essa entra in contatto con l'energia della forza di volonta' insita nella sua natura, e questo suo aspetto comincia ad assumere il controllo. L'illuminazione espande l'orizzonte della gioia, e la forza di volonta' le conferisce stabilita'. Una persona gioiosa e' raggiante: tutte le sue azioni, a qualsiasi livello, sono creative, poiche' le loro radici si estendono fin dentro il regno della gioia. Questa, combinata con l'amore, produce l'energia di guarigione e attrazione. In presenza di una persona amorevole e gioiosa, nel tuo cuore sbocciano possibilita' creative. Tu diventi magnetico e attrai tutti quelli disposti a lavorare per te e per il loro proprio successo: infatti il tuo amore e la tua gioia li ispirano e li stimolano, cosicche' fanno tutto quel che possono per aumentare la fonte della loro gioia e del loro amore. La gente cerca queste qualita', e quando le trova nulla puo' impedire che sacrifichi tutto quanto e' necessario per sostenere la fonte dell'amore e della gioia. L'amore e' la nostra Essenza, e quando amiamo la sprigioniamo. "Vivere" significa esprimere, liberare la propria essenza. Il solo momento in cui viviamo realmente e' quando amiamo, quando la nostra Essenza Interiore si manifesta. La misura della nostra vita e' la misura del nostro amore: tu vivi fintantoche' ami. Chi "vivesse" novantacinque anni, ma amasse solo per un anno, vivrebbe solo un anno, non di piu': il resto sarebbe uno spreco di tempo. Sulla tomba di una tale persona si potrebbe scrivere: "Qui giace il Signor Tal dei Tali, nato nel 1885 e morto nel 1980, ma

vissuto soltanto un anno." La gente si sorprenderebbe, ma non importa, perche' alla fine capirebbe che una vita vissuta per il proprio vantaggio non conta; conta soltanto vivere al servizio degli altri, e cioe' vivere una vita nell'amore e nella gioia. Nell'amare tu liberi il tuo Se' Essenziale, la vita condensata e individualizzata. La vita e' creativa e non solo si manifesta attraverso pensieri, azioni e sentimenti creativi, ma contagia anche gli altri con la creativita' e la radioattivita'. In ogni atto di vero amore e di vera gioia, tu palesi il tuo Nucleo Interiore; quando opera e si esprime la tua Essenza tu sei vivo, e cio' avviene quando esprimi amore. Gioia e amore operano attraverso i nostri cinque sensi sul piano fisico, emotivo e mentale. Su quello fisico cio' rende una persona felice, che gode dell'Universo attraverso tutti i suoi sensi, i quali, operando al massimo della loro capacita', le trasmettono l'emozione del mondo oggettivo. Sono il tuo amore e la tua gioia che trasformano il mondo, quando entri in contatto con esso per mezzo dei tuoi cinque sensi. Nulla ti sembra piacevole e bello se l'energia dell'amore e della gioia non fluisce attraverso i tuoi sensi e non viene in contatto con cio' che essi possono percepire; quando sei colmo d'amore e di gioia, qualsiasi cosa tu oda, tocchi, veda, gusti o annusi ti trasmette piacere e felicita'. L'energia dell'amore e della gioia sul piano emotivo crea aspirazione, estasi, devozione ardente e l'aspirazione esclusiva verso valori piu' alti. Sul piano mentale l'energia dell'amore e della gioia crea un'aspirazione piu' vasta, tensione creativa, comprensione, intuizione, preveggenza, percezione sintetica e creativita'. L'amore e la gioia danno alla tua mente il potere di penetrare i misteri piu' vasti, di stabilire un contatto superiore, come pure la capacita' di mantenere la liberta' in tutti i tuoi contatti. I problemi del mondo possono essere risolti dall'energia dell'amore e della gioia. Se la si portasse nelle riunioni delle Nazioni Unite, i problemi del mondo perderebbero la loro presa e gradualmente si risolverebbero. Amore e gioia agiscono anche su piani piu' alti: ad esempio, sul Piano Intuitivo essi danno luogo alla rivelazione. Quando tu riconosci i nessi delle cause e degli schemi, tutti gli eventi esterni si semplificano nella tua visione che emana amore e gioia. Sul Piano dell'Atma ([nota] N.d.A.: I piani di esistenza sono sette, vale a dire che ci sono sette corpi nella costituzione dell'uomo. Dal piu' basso al piu' elevato, abbiamo il piano fisico, quello emozionale (o astrale), quello mentale, il piano Intuitivo, il piano Atmico, il piano Monadico e il piano Divino) l'energia dell'amore e della gioia si trasforma in forza di volonta', entusiasmo, audacia e padronanza.

Sul Piano della Monade, l'amore unifica la persona con la "totalita' solare" e la gioia si riversa come energia creativa purificatrice, foriera di energia e illuminazione, e imprime il segno della Bellezza Divina dei regni superiori. Sul Piano Divino la gioia diventa una porta attraverso cui le fiamme di amore, luce e potere passano nelle dimensioni Cosmiche. Amore e gioia sono le fondamenta di ogni lavoro di creativita' e di progresso; non c'e' reale e vera gioia se essa non e' imbevuta d'amore. L'uno non puo' esistere senza l'altra. L'energia dell'amore e della gioia: 1. guarisce, 2. armonizza, 3. espande, 4. crea magnetismo, 5. rivela, 6. eleva, 7. rafforza. 1. L'amore e la gioia guariscono ferite e malattie fisiche, emotive e mentali, allineano e integrano il centro fisico con quello eterico, purificano il corpo astrale, costruendo la via per la sublimazione del centro sacrale e del plesso solare. Gli attaccamenti emotivi, i bassi desideri, l'attrattiva del fascino e le emozioni negative vengono lentamente spazzate via dalla crescente energia della gioia e dell'amore. Se uno si esercita per mezz'ora al giorno, diventera' una persona nuova in un tempo molto breve. Questa energia ha un grande effetto sulla salute mentale: in un'atmosfera amorevole e gioiosa, la mente si acuisce, diviene piu' chiara, acquista maggior potere di discernimento e preveggenza. L'amore collega la persona con il regno dell'intuizione, la gioia costruisce un ponte verso i Mondi Superiori. 2. L'amore e la gioia hanno un grande effetto armonizzante sulla nostra natura fisica, emotiva e mentale. Creano armonia nei gruppi e aumentano la loro efficienza, come pure la creano nelle nazioni e nell'umanita', unendo quest'ultima con centri piu' grandi di saggezza, luce e potere. Amore e gioia hanno influenza sia sugli animali, che rendono piu' protettivi nei confronti dei loro padroni e piu' produttivi, sia sul regno vegetale: alberi, cespugli, fiori e verdure. Distribuisci amore e gioia e la tua aura nutrira' il regno vegetale: i tuoi alberi produrranno piu' frutti e i tuoi fiori avranno maggior profumo. 3. L'amore e la gioia sono energie che producono espansione, in quanto allargano la tua coscienza, il tuo orizzonte e la tua capacita' di inclusione, ed anche il campo della tua influenza spirituale. L'arte eleva e trasforma le persone quando e' carica dell'energia dell'amore e della gioia. L'espressione gioiosa del talento creativo amplia la comprensione della gente, in quanto un'opera d'arte piena d'amore rende possibile il contatto con dimensioni piu' alte. 4. L'amore e la gioia caricano di magnetismo il corpo eterico, astrale e mentale. La personalita' dell'uomo diventa un magnete che attrae idee e visioni piu' alte, come pure il prana dal sole. La reale assimilazione del prana e del cibo e' al massimo quando una persona ama ed e' piena di gioia. Le persone amorevoli e gioiose attraggono chi le aiuta e le sostiene nel loro servizio per l'umanita'. La persona gioiosa e amorevole vive

nell'abbondanza, godendo dei frutti del suo lavoro. Molte persone fanno soldi, ma non li godono finche' amore e gioia non riempiono i loro cuori. 5. L'amore e la gioia eliminano i veli, i muri e gli impedimenti fra le persone e stabiliscono il contatto e la comunione. Le persone si fanno conoscere quando sentono che tu le ami e che c'e' gioia nel tuo cuore. Amore e gioia creano grande fiducia e ti consentono di vedere negli altri qualita' che non avresti mai visto; riesci anche a vedere le cause dei problemi e li puoi trattare nel modo giusto. L'amore rimuove le barriere esistenti fra le persone e la gioia rimuove quelle esistenti fra i piani. 6. La gioia e l'amore elevano le persone. Via via che crescono in noi, innalziamo l'attenzione della nostra coscienza, distogliamo il cuore e la mente dai meschini problemi della vita, e ci riempiamo di ispirazione per le nostre conquiste future. Tendi la mano con gioia e amore e gli altri l'afferreranno per sollevarsi dai loro problemi e dalle loro ansieta' quotidiane. Avvicinati ai malati con amore e gioia e il loro stato d'animo cambiera' e migliorera'. Esprimiti con gioia e amore ed eleverai le masse. 7. La gioia e' un tonico per i nervi; l'amore purifica il sangue e rafforza il cuore. Entrambi sono come grandi scudi contro attacchi psichici e forze oscure: queste odiano la gioia e non possono respirare il profumo dell'amore. L'amore e la gioia rafforzano gruppi, societa', nazioni e le rendono invincibili. Prima di mangiare o bere qualsiasi cosa, infondili nel tuo cibo e nell'acqua e noterai una grande differenza nel tuo stato di salute. Prima di parlare o di voler servire, caricati di entrambi e vedrai come le persone saranno elevate e rafforzate. La radiazione dell'amore rivela maggiori profondita' nella tua natura, e da esse sgorga una piu' grande gioia. Amando tu riveli la tua Essenza Interiore, e attraverso di essa sorge nel tuo cuore l'Essenza del Grande Mistero. Amore e gioia sono i portatori dello Scopo Divino. "Dio e' Amore." Amando incontrerai Dio. Senza amore non si capiranno mai il Progetto e lo Scopo di Dio. Per comprendere cosa siano amore e gioia, bisogna farne l'esperienza. Ogniqualvolta noi amiamo, dobbiamo cercare di conoscere il livello del nostro amore e il suo motivo: puo' essere amore fisico, emotivo, mentale o superiore. Puo' essere amore personale, di gruppo, nazionale, globale oppure per l'Infinito. Elevando il livello dell'amore e divenendo il suo scopo piu' inclusivo, la tua coscienza si espande e la tua comprensione si approfondisce in modo analogo. La stessa cosa va fatta con la tua gioia: vedi dove sta, dove inizia e dove finisce, trovane le cause e cerca di vedere chiaramente a quale livello e' originata. Dopo averne riconosciuto alcuni livelli, cerca di elevarla e renderla piu' inclusiva, fino al punto in cui provi gioia per tutto cio' che esiste. Raggiunto questo stadio, diventi un flusso di amore e gioia. Questa energia si puo' manifestare ad ogni livello dell'esistenza umana. Via via che s'innalza il suo livello di espressione, tu ricevi dal mondo una risposta migliore e piu' vasta. La tua gioia e il tuo amore piu' profondi evocano anche negli altri la stessa energia. Alla fine, si raggiunge uno stadio dove l'amore e la gioia si fondono con l'amore e la gioia di milioni di persone, e questa fusione apre per l'umanita' le porte del futuro,

proteggendola da azioni sbagliate o distruttive. "...La misura della comprensione e' il grado dell'amore... al di sopra di tutto, esso attrae il Fuoco dello Spazio... Cosi' come una leva mette in moto le ruote, allo stesso modo I 'amore provoca una fortissima reazione. Confrontato con la sua radiosita', l'odio, anche il piu' profondo, si riflette soltanto come una brutta macchia. Poiche' l'amore e' la vera realta' e il vero tesoro" ( [nota] Agni Yoga Society, Agni Yoga, par. 424). La misura della comprensione e' il grado dell'amore... al di sopra di tutto, l'amore attrae il Fuoco dello Spazio..." Quest'ultimo e' l'amore contenuto nello spazio in cui viviamo, ci muoviamo e siamo. Continuando ad amare, il tuo amore aumenta, elevando il proprio livello ad un tal grado che alla fine tu diventi un sacrificio totale offerto all'umanita'. Il Fuoco dello Spazio, il fuoco dell'amore, ti consuma. Nulla rimane in te all'infuori dell'amore totale per la vita in tutte le sue forme. Il Fuoco dello Spazio consuma tutto cio' che ti sta attaccato, ma tu non vieni distrutto. Tu, goccia, diventi l'oceano. Un solo secondo di realizzazione di questo stato beato porta via tutta la paura, e tu risplendi dell'amore per la vita. "Cosi' come una leva mette in moto le ruote, allo stesso modo l'amore provoca una fortissima reazione." Il tuo amore diventa piu' profondo e piu' vasto via via che aumenta la reazione ad esso. Ingratitudine, diverse forme di inganno, odio, azioni intraprese per distruggere la tua reputazione e i tuoi sforzi, sono reazioni al tuo amore. A causa di esso, queste forti reazioni aprono la via per far si' che il raggio del tuo amore sgorghi abbondante, e alla fine la reazione si tramuta in risposta. Amore e gioia fanno miracoli in quelle situazioni dove essi mancano. Ecco perche' il nemico va rispettato, in quanto lavora liberamente per il tuo miglioramento e il tuo perfezionamento. "Confrontato con la radiosita' dell'amore, l'odio anche il piu' profondo, si riflette soltanto come una brutta macchia. Poiche' l'amore e' la vera realta' e il vero tesoro." La radiosita' dell'amore cresce col crescere del tuo amore. Ma se viene usato continuamente ad un solo livello, senza cercare di servirsene su quelli superiori, alla fine diviene il tuo nemico e brucia i tuoi meccanismi. Il modo piu' sicuro di usare l'energia dell'amore e' di sforzarsi continuamente di servirsene su livelli e piani sempre piu' alti, secondo il bisogno. Se una persona e' su un dato livello di amore e non cerca di passare a quello superiore, tu ti stanchi di essa e cerchi qualcuno che possa amare con te su molti livelli e molti piani, o su tutti, se necessario. Se l'amore non aumenta, diminuisce e si trasforma in forza negativa, in quanto puo' esistere come amore solamente in un processo di espansione. L'amore decrescente diventa odio, interesse personale, distinzione fra cio' che e' mio e cio' che e' tuo, rabbia, violenza, gelosia, e alla fine anche apatia e inerzia.

"...Duemila anni fa venne detto che il Fuoco avrebbe divorato la Terra. Molte migliaia di anni fa i Patriarchi avevano messo in guardia l'umanita' riguardo al pericolo del fuoco. La scienza non ha prestato attenzione a molti segni. Nessuno e' disposto a pensare su scala planetaria. Per cui Noi parliamo prima che sopraggiunga il momento tanto temuto. Puo' ancora darsi che non si riesca a sfuggire all'ultima ora. Si puo' offrire aiuto, ma l'odio non sara' il guaritore"([nota] Agni Yoga Society, Fiery World, Vol. II, par. 9). Il "momento tanto temuto" sta davanti a noi. E' quello della guerra atomica, dei cataclismi naturali, della depressione, dell'odio, della disoccupazione e della degenerazione della moralita'; il momento dell'aumento della criminalita', dell'abuso di droga, dell'inquinamento e cosi' via. Quando si combineranno i risultati di tutte queste forze si avra' il "momento tanto temuto", l'Armageddon previsto dai veggenti. Prima di quell'ora spaventosa, e' possibile cambiare la direzione della vita attraverso l'amore e la gioia, il che puo' condurre il pianeta sulla via della sanita' mentale, della salute, della purezza e della bellezza. Onde lavorare per il benessere dell'umanita', dobbiamo controllare la nostra vita e vedere se c'e' un aumento di gioia e di amore dietro a tutto cio' che pensiamo, sentiamo e facciamo. Una volta un mio amico avvocato mi disse: "Ho lavorato giorno e notte e sono diventato una macchina che fabbrica quattrini. Non c'e' ne' amore, ne' gioia in una vita cosi' meccanica." Gli dissi che c'erano milioni di persone come lui, e che il solo modo per sfuggire a una vita cosi' meccanica era introdurre la gioia in tutti i suoi pensieri, sentimenti ed azioni, iniziando a fare qualcosa come servizio disinteressato per gli altri. Sappiamo che il pianeta e l'umanita' possono essere salvati dagli eroici sforzi di coloro che li amano. "...Nessun risultato creativo, nessuna cooperazione, in effetti nessuna comunita' e' possibile senza magnanimita'. Si puo' osservare come, per mezzo di essa, il lavoro sia reso dieci volte piu' facile e, si direbbe, nulla e' piu' semplice, nel corso di un lavoro ispirato, che desiderare il bene e il successo del proprio prossimo! La gioia e' il risultato dell'esternarsi dello sforzo. La gioia e' di grande aiuto ( [nota] Agni Yoga Society, Fiery World, Vol. II, par. 424). Lo sforzo deve essere rivolto a cambiare la vita e a rendere il pianeta un luogo dove vivere meglio, e a far si' che le persone amino maggiormente e rendano il loro amore piu' inclusivo. Attraverso un tale sforzo, si libera e si manifesta la gioia, ed essa ti ispira a perseverare nonostante tutte le condizioni avverse. Ogni vero sforzo accresce la tua gioia, ed essa a sua volta accresce il tuo entusiasmo a sforzarti ulteriormente.

La magnanimita' e' la capacita' di rimanere al di sopra di tutte le condizione difficili con grande amore a gioia, e di continuare i propri sforzi mantenendo la visione e l'ispirazione per il Futuro. La magnanimita' e' una grande qualita' e dignita' dello Spirito, e' la grandezza regale del Se' Divino Interiore. E' da essa che irradia la gioia solenne, l'amore profondo che persiste in tutte le condizioni negative. "La gioia e' intrinseca a se stessa e si presenta, innanzitutto, con l'essere diretti ed integerrimi, e capaci di sorridere ad ogni cosa. Per la precisione, la gioia e' in grado di farci superare tutti gli ostacoli difficili. E' uno dei mezzi migliori per vincere gli attacchi ostili... E' sempre il sentiero piu' diretto verso l'elevazione...([nota] Nicholas K. Roerich, Abode of Light, pag. 41)". E' bellissimo. Si puo' usare questa pensiero per un anno come seme per la meditazione. I grandi saggi consigliavano ai loro studenti di meditare sulla gioia e di farne il loro parametro per misurare la loro vita quotidiana. L'elevazione dello spirito umano si puo' vedere soltanto nella gioia infiammata d'amore. La gioia trasforma il nostro essere e ci innalza portandoci piu' vicino alla nostra Essenza. "Parlando dei tipi di amore, notiamo quello che trattiene e quello che ispira. Praticamente, il primo e' terreno, il secondo e' celeste. Ma quanti sforzi costruttivi sono stati distrutti dal primo! E quanti altri hanno preso ali dal secondo! Il primo Se' soggetto a tutte le limitazioni dello spazio e della coscienza, ma il secondo non ha bisogno di essere misurato con il metro terreno... Il secondo tipo di amore abbraccia il mondo fisico come pure il Mondo Sottile e il Mondo Ardente; infonde nei cuori una grandissima gioia ed e' in tal modo indistruttibile. Dunque, espandiamo il cuore, non per la Terra ma per l'Infinita' ([nota 1] Agni Yoga Society, Heart, par. 242)". Chi "espande il cuore" per la Terra, per possederla, alla fine si trova posseduto dalla Terra. Cosi' scompaiono la gioia e l'amore: la Terra li assorbe. Ma quando si espande il proprio cuore verso l'Infinita', o i valori spirituali, la Terra stessa offre la sua bellezza, la sua gioia e ci aiuta a salire verso la nostra vera destinazione. La Terra e' una stazione lungo la strada verso l'Infinita' e chi e' posseduto dalla Terra rimarra' con essa come un passeggero buttato giu' dal treno. "... E' utile impregnare lo spazio di gioia, e molto pericoloso cospargere i cieli di dolore... La gioia e' la salute dello spirito ([nota 2] Agni Yoga Society, Fiery World, Vol. I, par. 298") "E' utile impregnare lo spazio di gioia." Raramente ci rendiamo conto che nel pensare, sentire ed agire, iniettiamo nello Spazio diversi tipi di sostanze. La gioia e' una sostanza; la paura e' un'altra sostanza. Ed anche

l'amore, l'odio e la gratitudine sono altre sostanze. E' necessario chiederci che specie di sostanze scarichiamo nello Spazio, il quale puo' venire inquinato dalla sostanza delle illusioni, delle mistificazioni e delle motivazioni sbagliate; e queste, a loro volta, contaminano le persone che, a causa delle loro varie debolezze, attraggono queste sostanze nei loro corpi. E' anche importante sapere che ogni essere umano ha uno spazio, una sfera, intorno al suo corpo, la quale puo' espandersi o contrarsi. Si espande se la sostanza che tu introduci nel piu' vasto Spazio partecipa della natura dell'amore, della gioia e della bellezza. Ma se la sostanza che inietti e' partecipe della natura dell'odio, pensieri meschini e delittuosi, allora il tuo spazio gradualmente si restringe e tu rimani sepolto nella tua sostanza negativa e mortale. Molte malattie della mente, del cuore e del corpo sono il risultato del restringersi della sfera intorno a te.

E' anche importante sapere che ogni essere umano ha uno spazio, una sfera, intorno al suo corpo, la quale puo' espandersi o contrarsi. Si espande se la sostanza che tu introduci nel piu' vasto Spazio partecipa della natura dell'amore, della gioia e della bellezza. Ma se la sostanza che inietti e' partecipe della natura dell'odio, pensieri meschini e delittuosi, allora il tuo spazio gradualmente si restringe e tu rimani sepolto nella tua sostanza negativa e mortale. Molte malattie della mente, del cuore e del corpo sono il risultato del restringersi della sfera intorno a te. Via via che la tua sfera si espande attraverso retti pensieri, azioni giuste e un'atmosfera amorevole, attraverso la gioia e l'amore, tu penetri nello Spazio piu' vasto e attrai nel tuo organismo un'energia vitale molto piu' sottile, luce, amore e potere. La sostanza della gioia e' un grande nutrimento, un tonico e un'ispirazione per chi e' impegnato sul sentiero del servizio, dell'illuminazione e dell'evoluzione cosciente. La nostra aura, se impregnata di gioia, e' una sinfonia multicolore dotata di grande magnetismo. Spesso noi impregniamo le nostre stanze, i nostri giardini e i nostri uffici con preoccupazioni, sentimenti negativi, forme-pensiero distruttive di vario genere. La sfera intorno alle nostre abitazioni e ai nostri luoghi di lavoro diventa cosi' contaminata da un tale inquinamento che la nostra anima ha difficolta' a respirare e ad essere creativa. Invece che con sostanze negative, noi possiamo riempire le nostre case ed uffici con la sostanza della gioia e dell'amore, e cosi' accrescere in noi la vitalita', la creativita' e il Servizio per il mondo. Nell'ufficio postale vicino a casa mia lavorava una ragazza dall'aria molto triste e depressa. Un giorno, invece di parlarle, la guardai e le sorrisi. "Che cosa desidera?", domando' "Francobolli." "Quanti e di che tipo?" "Tre da dieci centesimi." Pagai e le dissi: "Sa, i suoi occhi... beh, non importa." "Che cos'hanno i miei occhi?" "I suoi occhi..." "Via, di che si

tratta?" "Non glielo posso dire adesso..." risposi, ed uscii. La settimana dopo stavo facendo la coda; lei mi stava aspettando e mi cercava. "Due francobolli da dieci, per favore." "Che cosa voleva dire sui miei occhi?" "Sa, le voglio dire un segreto." "Di che si tratta?" "Quando lei sorride i suoi occhi sono bellissimi, ma se continua con quell'aria triste, i suoi occhi sembrano quelli di una strega." "Davvero?" "Si'. Cerchi sempre di sorridere e sara' bellissima." Mi fece un gran sorriso e me ne andai. Dopo di allora, ogni volta mi faceva un sorriso piu' grande. Dopo cinque mesi era sparita. Chiesi a un altro impiegato dov'era. "La sua ragazza sorridente?" "Si'." "Ha avuto una promozione, adesso lavora nell'ufficio. Lei le ha cambiato la vita." "Posso salutarla?" "Si'." Ando' ad avvertirla; lei usci' dall'ufficio e mi abbraccio', dicendomi, con un bellissimo sorriso: "Il giorno in cui lei mi ha insegnato a sorridere, mi sono sentita sgorgare la gioia dal cuore. Ora sono felice. Grazie per quello che ha fatto per me." Cerchiamo di "impregnare lo spazio di gioia": comincia con un sorriso e il resto seguira'. "E' molto pericoloso cospargere i cieli di dolore... La gioia e' la salute dello spirito." Attraverso uno spazio stratificato di dolore operano forze negative e distruttive. Anche ai germi piace un tale spazio, dove si moltiplicano in abbondanza. Le forze oscure sono attratte dalla depressione e dal dolore, perche' una persona preda di tali sentimenti puo' essere facilmente controllata. Il dolore oscura la visione del futuro, devitalizza il corpo e paralizza l'intelletto. "La completa padronanza di tutte le prove si trova dentro al nostro cuore e consiste nel nostro amore per il Signore. Se siamo pieni d'amore, possono esistere gli ostacoli? Lo stesso amore terreno fa miracoli. Forse che il fiammeggiante amore per la Gerarchia non moltiplica i nostri sforzi? ([nota] Agni Yoga Society, Fiery World, Vol. 1, par. 637)". Sappiamo che i discepoli andarono da Cristo e gli chiesero: "Da che cosa sapranno che noi siamo i Tuoi discepoli?" Si aspettavano che Egli rispondesse: "Tu sarai un colonnello, tu sarai un re, tu sarai una regina, e la gente sapra' che siete..." Egli rispose: "Il mondo sapra' che siete i miei discepoli quando vi amerete l'un l'altro." Credo che intendesse dire: "Se realmente vi amerete l'un l'altro e non abbandonerete quell'amore, ma lo renderete sempre piu' profondo, sapranno che siete i Miei discepoli, perche' io sono la Manifestazione dell'Amore. Potete portare testimonianza all'amore soltanto essendo amore. La gente sapra' se voi esprimerete, vivrete o manifesterete la sostanza, l'amore, che Io ho portato a voi. Ma se vi odiate l'un l'altro, se create separazione, non siete i Miei discepoli!"

L'amore e la gioia piu' grande esistono fra quelle persone che realmente servono il Signore e la Gerarchia. Il loro amore e' permanente e la loro gioia in continuo aumento. Tendere verso il Signore tira fuori l'anima umana dai problemi e dai rapporti della personalita', e l'innalza piu' vicino al Nucleo dello Spirito. Piu' ci si avvicina al proprio Vero Se', piu' vaste sono le irradiazioni di gioia e di amore. L'uomo si carica di energia quando dedica la sua vita ad un ideale. "Si dice: "Non entrare nel Fuoco indossando indumenti infiammabili, ma porta una gioia ardente. In questa indicazione sta l'intero presupposto per la comunione con il Mondo Ardente. In verita', perfino gli indumenti del Mondo Sottile non sono sempre adatti al Mondo Ardente. Cosi' pure la gioia dell'ascesa deve trascendere qualsiasi gioia terrena... Persino nei fiori della Terra, nel piumaggio degli uccelli, e nelle meraviglie dei cieli si puo' trovare proprio quella gioia che prepara all'ingresso nel Mondo Ardente [nota] Agni Yoga Society, Fiery World, Vol. I, par. 638). Gli "indumenti infiammabili" sono i veicoli, fisico, emotivo e mentale, che sono pieni di ogni genere di elementi inquinanti. L'energia proveniente dalle sfere piu' alte brucia i tuoi veicoli, se non sono puri. Soltanto un veicolo purificato puo' sopportare la pressione e il fuoco dei piani superiori. La gioia ardente purifica i veicoli e li rende "non infiammabili", poiche' elimina le impurita' dei tuoi corpi. Questi ultimi, una volta purificati dalle tendenze terrene, si trasformano in canali di puro amore, gioia, bonta' e verita'. E' soltanto indossando "indumenti" purificati che si puo' stare alla presenza dell'Essere Supremo, o entrare nel Suo Ashram. Amore e gioia aumentano ad ogni gradino della tua ascesa verso il Signore, verso la visione. Soltanto chi vive una vita dedicata al benessere umano testimonia della gioia dell'ascesa. Gioia e amore aumentano nei nostri cuori a tal segno che alla fine siamo pronti a sacrificare tutto cio' che siamo e che abbiamo al servizio della Vita Una. Ci sono dodici ostacoli principali all'amore e alla gioia. Se tu vinci o eviti questi ostacoli, il tuo amore e la tua gioia aumenteranno. Il primo ostacolo e' la pressione. Ogniqualvolta fai pressione sugli altri, o cerchi di imporre la tua volonta' su quella altrui, l'amore e la gioia si indeboliscono e finiscono con lo sparire, in quanto essi aumentano soltanto in condizione di liberta'. C'e' chi tenta perfino di esercitare pressione con pensieri, idee, visioni, sogni e artifici, finche' si accorge che un crescente rifiuto si accumula contro di lui. Il vero amore e la vera gioia non hanno bisogno di esercitare pressione. Cerca di irradiare amore, gioia e

bellezza, e non usare alcuna forma di pressione. I veri amici e collaboratori sono coloro che vengono da te per loro libera scelta, mentre l'amicizia forzata diventa una fonte di dolore. Il secondo ostacolo e' la gelosia. Essa succhia l'energia dell'amore e della gioia, dissipandoli, mentre brucia i tessuti dei veicoli, eterico, astrale e mentale. La gelosia vuol possedere, e chiunque possieda qualcosa finisce col perdere l'amore e la gioia, la sua vita stessa. La persona gelosa agisce come tramite inconsapevole delle forze oscure, impedisce la crescita di amore e gioia fra le persone e distrugge i semi di realizzazioni future. Il terzo ostacolo e' il negare la liberta' ad altre persone. Una tale violazione letteralmente estingue in te la fiamma dell'amore e della gioia, poiche' soltanto nella liberta' la gioia aumenta e sboccia l'amore. Lascia libera la persona che ami e nella sua liberta' trova la tua gioia. Lasciala decidere o fare progetti, seguire la sua propria coscienza e usare il suo libero arbitrio. Se mantieni tale atteggiamento, non solo con chi ti e' piu' vicino, ma con tutti, vedrai accrescersi amore e gioia nel tuo cuore. Rispetta le idee e le visioni altrui, sii tollerante e fai si' che siano rispettate le tue idee e le tue visioni: se esse saranno piu' inclusive, amore e gioia aumenteranno in te. Il quarto ostacolo alla gioia e all'amore e' la tendenza ad abusare della gente e di quanto essa possiede. Una tale tendenza fa evaporare l'amore e la gioia, poiche' nel tuo cuore alberga lo spirito dello sfruttamento. Conoscevo, una volta, due amici, un ragazzo e una ragazza, che si amavano ed erano felici. Un giorno il ragazzo chiese alla ragazza: "Quanto guadagni al mese?" "Novecento dollari." "Sei proprio un tesoro, ti amo tantissimo! Lo sai quanto ti amo, e' vero?" "Si', lo so." "Voglio andare a scuola, e se tu mi mantieni per cinque anni, diventero' avvocato e allora saro' io a pensare a te." La ragazza era esitante, ma a causa dei suoi sentimenti disse di si' e si sposarono. Lei fece del suo meglio per aiutare il marito. Questi dopo la laurea venne da me a parlarmi del suo successo. "Che bellezza! Ce l'hai fatta! E tua moglie e' stata eroica a mantenerti per cinque anni..." "Ma - disse - vorrei lasciarla." "Lasciarla? Per chi?" "Semplicemente divorziare." "Ma come?..." "Mi sto innamorando di un'altra." "Ah, si'? E tua moglie che ne pensa?" "Non so, e' un po' preoccupata." "Ma per cinque anni ti ha mantenuto!" "Si', ma..." Divorziarono e lui trovo' il sistema di pagare il minimo per il mantenimento dei figli. Veniva spesso nel mio ufficio e gli chiedevo se era felice. "Insomma... Mi piace questa ragazza, ci divertiamo, ma in me c'e' una

chiusura, non so amare; non sono gioioso e lei se ne accorge..." "Non si possono manipolare e usare le persone con l'amore - dissi - perche', senza sacrificio, sincerita' e lealta', la fonte dell'amore si inaridisce." Non lo vidi mai piu'. Il quinto ostacolo e' la mancanza di inclusivita'. Essa e' una grande nemica dell'amore e della gioia, che, come profumi, si espandono e si diffondono, mentre la mancanza di inclusivita' crea barriere e muri nel tuo mondo interiore. L'inclusivita' apre il sentiero dell'espansione e porta a giuste relazioni umane, alla comprensione internazionale, al rispetto e all'apprezzamento. Gioia e amore non possono essere messi in gabbia: devono scorrere ed espandersi. La non inclusivita' e' autoammirazione e separazione, e finisce col generare aggressivita', odio e conflitti. In tale atmosfera gioia e amore scompaiono, dopodiche' l'odio e la depressione ne prendono il posto. Il sesto ostacolo e' la mancanza di rettitudine. Se non sei retto nei tuoi pensieri, nelle tue risposte emotive e nelle tue azioni, non avrai vera gioia nel cuore e l'amore non sboccera' mai in te. Gioia e amore aumentano quando si rispettano i diritti degli altri. Chi non lo fa porta un pesante fardello nella sua coscienza e alla fine quel peso si trasforma per lui in una tensione che si esprime attraverso malattie e complicazioni nella sua vita. La persona giusta possiede gioia e amore, anche se e' incompresa. Il settimo ostacolo alla gioia e all'amore e' la bruttezza. La bellezza li accresce; la bruttezza li fa scomparire. Amore e gioia ti abbandonano quando hai un brutto pensiero, una brutta emozione, o fai una brutta azione. I tuoi pensieri sono brutti quando sono egoistici, dannosi, criminosi, separativi, falsi e cosi' via. Le tue emozioni sono brutte quando sono negative, quando manca l'elemento della serieta'. Le tue azioni sono brutte quando sono distruttive, offensive, sminuenti e mosse dall'interesse personale. Se si elimina la bruttezza dal proprio ambiente, dai propri pensieri, reazioni emotive ed azioni, la gioia riempie il cuore e l'amore cresce. In essi risplende sempre la bellezza. L'ottavo ostacolo e' l'insincerita'. Nel cuore di qualcuno che ha un atteggiamento insincero verso altri esseri umani non possono esistere ne', amore ne' gioia, in quanto dove manca la sincerita' essi non possono sussistere. La persona insincera finisce col perderli. L'insincerita' causa disintegrazione nella sostanza mentale e recide il filo che ci unisce alla nostra Guida Interiore. Per avere amore e gioia bisogna sforzarsi con tutto il cuore di essere sinceri e onesti con il mondo. Il nono ostacolo alla gioia e all'amore e' l'indiscrezione. La persona indiscreta non puo' accrescere gioia e amore in se stessa, in quanto e' sempre presa dalle faccende della personalita': critica e giudica; interferisce con le decisioni altrui, mentalmente o verbalmente; suscita

reazioni e coinvolgimenti nella vita privata degli altri. All'amore non piace l'indiscrezione, e la gioia non vive dove vengono imposti pensieri e comportamenti. L'indiscrezione aumenta le tue preoccupazioni e danneggia gli altri. La persona indiscreta non ottiene la propria liberta', ma e' spesso presa nella rete della maldicenza. Il decimo ostacolo e' la critica. Essa crea il rifiuto. La periferia della tua aura s'indurisce. Ogni volta che tu critichi imponi te stesso e la tua personalita' agli altri, e la tua personalita' s'ispessisce a tal punto che la tua Anima trova a stento la possibilita' di manifestarsi. La critica non consente alle persone di fare esperienze ed esperimenti, non le lascia crescere ed essere se stesse. La critica presenta ed impone il proprio stampo e vuole che tutti si modellino su di esso: in tal modo limita gli orizzonti e gli sforzi altrui. In un'atmosfera carica di critica non possono crescere ed espandersi l'amore e la gioia. Essi esistono per tutti, e quando tu fai male a qualcuno, danneggi l'amore e la gioia in te stesso. L'undicesimo ostacolo alla gioia e all'amore e' costituito dalla negligenza e dall'orgoglio: i due si accompagnano. L'amore implica attenzione; la gioia comunica e s'identifica con le anime altrui, con il successo e le realizzazioni altrui. La negligenza conduce all'irresponsabilita' e dove regna questa non c'e' amore cosciente, ne' vera gioia. L'amore e la gioia sono due grandi pilastri di luce che ci conducono verso la spiritualita', l'universalita' e i piu' alti valori della vita, ma non possono esistere in un'atmosfera inquinata dalle debolezze e dai vizi umani. L'orgoglio separa, l'amore e' integro. Il primo sminuisce gli altri, ma l'amore e la gioia vogliono la bellezza e l'interesse altrui. La gente crede che l'amore e la gioia siano proprieta' personali, ma si sbaglia: essi sono come il sole, l'aria, i profumi della natura: o appartengono a tutti, oppure non esistono. L'orgoglio respinge gioia e amore. Il dodicesimo ostacolo e' l'attaccamento. Ti attacchi a qualcuno o a qualcosa e dici di amarlo, ma finirai con lo stupirti quando cercherai di impossessartene e di possederlo per il tuo godimento, e vedrai lentamente sparire il tuo amore e la tua gioia. L'attaccamento a qualsiasi oggetto d'amore ti priva della gioia e il tuo amore per quell'oggetto ti portera' grandi delusioni. Non si puo' restare attaccati all'oggetto del proprio amore e della propria gioia; soltanto attraverso il non-attaccamento all'oggetto d'amore tu puoi perpetuare in te stesso amore e gioia. L'amore aumenta quando tu dai amore e lasci che gli altri amino nel modo che vogliono. Aumenti in te la gioia facendo crescere la gioia pura degli altri. Non puoi correre dietro all'amore e alla gioia: essi sono dentro di te e ovunque. Nel cercarli, tu perdi te stesso. Se tu sei amore e gioia, trovi il tuo Vero Se'. Gioia e amore creano un elemento nel tuo corpo eterico e precipitano nei tuoi canali nervosi una specie di sostanza che scioglie i veleni accumulati nel tuo organismo attraverso l'irritazione, il dolore, la

depressione ed emozioni, azioni e pensieri negativi. Per finire, gioia ed amore espandono il campo del nostro magnetismo, e noi possiamo ricevere ispirazione ed impressioni dai Regni Superiori, le Galassie e i Grandi Esseri. Un contatto del genere arricchisce le nostre capacita' creative. Chi vive nella luce della bellezza, della gioia, dell'amore e della liberta', vive nel futuro e crea una cultura che suscitera' le migliori forze creative nelle generazioni a venire. Questo e' il modo in cui viene lastricato il sentiero della perfezione per l'umanita', verso piu' grandi conseguimenti, una salute migliore e maggior beatitudine ([nota 1] T. Saraydarian, The Flame of Beauty, Culture, Love, Joy.). "In ogni sforzo verso le cime, in ogni ascesa e' contenuta una gioia indicibile. Un impulso interiore chiama irresistibilmente verso le altezze ([nota 2] Nicholas K. Roerich, Himarat, pag. 12)".