Sei sulla pagina 1di 4

LA MEDICINA BIOLOGICA

GENNAIO - MARZO 2010

THERAPEUTICS

G. Verde

RIASSUNTO
La dermatite atopica (DA) una dermatite pruriginosa ad evoluzione cronicorecidivante, caratterizzata da iperattivit cutanea a stimoli irritativi o immunitari, frequentemente associata ad asma e/o rinocongiuntivite allergica. Ventuno pazienti in et pediatrica (12 mesi 7 anni) sofferenti di DA medio-grave sono stati suddivisi per fasce di et in 3 Gruppi (anni 1-2; anni 2-4; anni 4-7) e in 2 Gruppi di terapia: Gruppo Terapia Biologica di Regolazione (Sulfur -Heel cps, Coenzyme comp. fiale, Sankombi gocce, Symbio Lact comp. bustine, Cardiospermum crema); Gruppo Allopatico (cortisone ad uso topico, antistaminici). Ogni mese, per 4 mesi consecutivi, tutti i pz inclusi sono stati controllati. Al termine del follow up la sintomatologia dei pz inclusi nel Gruppo Terapia Biologica di Regolazione vs Terapia Allopatica stata: lieve/assente 63% vs 20%; media 27% vs 70 %; grave 10% vs 10%. I risultati del trial clinico evidenziano netta superiorit della Terapia Biologica di Regolazione vs Terapia Allopatica nella terapia della DA.

TERAPIA BIOLOGICA DI REGOLAZIONE DELLA DERMATITE ATOPICA


BIOLOGIC REGULATORY THERAPY OF ATOPIC DERMATITIS

PAROLE CHIAVE

TERAPIA BIOLOGICA DI REGOLAZIONE, OMOTOSSICOLOGIA, DERMATITE ATOPICA, LOW DOSE

er lo studio degli effetti della Terapia Biologica di Regolazione (Omotossicologia) nella dermatite atopica, malattia caratteristicamente multifattoriale, sono stati reclutati alcuni piccoli pazienti tra coloro che presentavano altre patologie correlate, come asma, allergia, rinite (malattie da sbilanciamento Th2). Lo studio stato condotto presso lAmbulatorio pediatrico in Frattamaggiore - NA.

nosa ad evoluzione cronico-recidivante familiare caratterizzata da ipereattivit cutanea a stimoli irritativi o immunitari. La malattia si associa frequentemente ad altre manifestazioni extracutanee di atopia come asma e rinocongiuntivite allergica. La dermatite atopica una malattia caratteristica del bambino. La maggior parte dei pazienti ne soffre in unet compresa tra 0 e 12 anni. La predisposizione genetica dimostrata per latopia e le malattie atopiche: in particolare, i piccoli pazienti sofferenti di DA hanno un parente di I gra-

INTRODUZIONE
La dermatite atopica (DA) o eczema costituzionale una dermatite prurigi-

SUMMARY: Atopic dermatitis (AD) is a pruriginous dermatitis with chronic recurrent evolution, whose features are cutaneous hyperactivity to irritative or immune stimuli, frequently associated to asthma and/or allergic rhinoconjunctivitis. Twentyone patients in pediatric age (12 months 7 years old) suffering from middleserious AD have been divided into three Groups according to their age (Group 1: age 1-2; Group 2: age 2-4; Group 3: age 4-7) and each of these Groups has been divided into two Groups according to the therapy: Group of Biologic Regulatory Therapy (Sulfur -Heel tablets, Coenzyme comp. ampoules, Symbio Lact comp. sachets, Sankombi drops, Cardiospermum cream); Group of allopathic therapy (cortisone for topic use, antihistaminic drugs).

All the patients have been controlled every month for four consecutive months. At the end of the follow up, the effects of the Biologic Regulatory Therapy vs allopathic therapy resulted in the following symptomatology: mild/absent 63% vs 20%; medium 27% vs 70%; serious 10% vs 10%. The results of the clinical trial demonstrated a clear superiority of the Biologic Regulatory Therapy vs allopathic therap y in the treatment of AD. KEY WORDS: BIOLOGIC REGULATORY THERAPY, HOMOTOXICOLOGY, ATOPIC DERMATITIS, LOW DOSE

Immagine tratta da: http://www.theallergysite.co.uk/atopicdermatitis.html

41

LA MEDICINA BIOLOGICA

GENNAIO - MARZO 2010

do che presenta/ha presentato la medesima malattia, asma o rinite allergica (50-70% dei casi). Sul piano biologico , la cute dei pz affetti da DA caratterizzata da una diminuzione delle funzioni di barriera, per carenza di particolari lipidi (ceramidi). Questa alterazione comporta un aumento della perdita di acqua attraverso la cute (Trans-Epidermal Water Loss, TEWL). Infatti la pelle del paziente atopico tipicamente secca o molto secca e facilmente irritabile. La manifestazione clinica caratteristica della DA leczema: macule eritematose confluenti in ampie chiazze, con fine desquamazione, ricoperte da squamo-croste. Il prurito un sintomo costante in assenza del quale non possibile formulare la diagnosi di DA. Nel lattante e nel bambino fino ai 2 anni le lesioni sono localizzate prevalentemente al volto, ma anche il tronco e gli arti possono essere interessati. Leruzione ha durata variabile da alcuni giorni a settimane e procede per pousses. La storia naturale della DA si caratterizza per la presenza di recidive scatenate da fattori variabili secondo let. Nel bambino piccolo hanno importanza alcuni fattori esterni come lutilizzo di detergenti troppo aggressivi che aggravano lo stato di secchezza della cute, gli indumenti di lana o di fibra sintetica. Tra i fattori allergizzanti vanno considerati gli allergeni alimentari che si rendono responsabili di eruzioni cutanee dopo 24-48 h dallassunzione dellalimento.

PAZIENTI E METODI
In questo studio sono stati inclusi 21 bambini dai 12 mesi ai 7 anni che presentavano DA medio-grave associata ad altri fenomeni allergici e/o asma. Il campione stato suddiviso per fasce di et in 3 Gruppi e in 2 Gruppi di terapia (TAB. 1). I piccoli pz sono stati seguiti (follow up) dopo 4 mesi con una frequenza di visite ambulatoriali, in assenza di segni e sintomi riferiti dal genitore, ogni prima decade del mese. Le manifestazioni di qualsiasi natura che potessero essere ricondotte alla riacutizzazione della patologia, erano minuziosamente annotate per singolo paziente e per sintomo per un riarrangiamento terapeutico e scopi statistici. La somministrazione terapeutica a cura dei genitori, che annotavano su un foglio report e comunicavano prontamente ogni altro sintomo che potesse interferire sulla somministrazione (vomito, febbre, etc), era personalizzata in funzione del rapporto segni/tempo.

Sulfur -Heel cps: 1 compressa, anche finemente triturata, in fase acuta, mattina e sera; successivamente, 1 volta al giorno; Coenzyme comp. fiale: fiala per os/s.c. alla settimana, per 3 settimane consecutive; Symbio Lact comp.: 1 bustina, luned e marted; Sankombi gocce: 5 gocce, sabato e domenica. Per alleviare in fase acuta la sintomatologia e migliorare lestetica, la cute era trattata con Cardiospermum crema.

TERAPIA ALLOPATICA LOCALE: rappresenta il trattamento elettivo della malattia, da utilizzare nei casi lievi. Si basa sulluso di emollienti per contrastare la xerosi. Gli emollienti rafforzano la barriera cutanea rendendo la pelle meno irritabile e riducendo lutilizzo del farmaco cardine nel trattamento della fase infiammatoria della malattia: il corticosteroide ad uso topico. Con lutilizzo del cortisone, la gestione della terapia del paziente atopico stata decisamente influenzata: il cortisone attenua la componente infiammatoria della DA e riduce il prurito. Il cortisone tuttavia deve essere utilizzato con cautela per i possibili effetti collaterali, considerata la cronicit della DA e quindi la durata necessariamente lunga della terapia. Non tutti i cortisonici ad uso topico sono uguali: esiste una variabilit di potenza tra differenti molecole che non deve essere trascurata. SISTEMICA: gli antistaminici sono di scarsa efficacia e vengono utilizzati solo a scopo sedativo, per attenuare il prurito. I cortisonici per via sistemica sono da evitare.

TERAPIA
TERAPIA BIOLOGICA DI REGOLAZIONE La Terapia Biologica di Regolazione si configura in tre medicinali specifici + un quarto in fase iniziale di terapia: Sulfur -Heel cps Coenzyme comp. fiale Symbio Lact comp. bustine Sankombi gocce.

TAB. 1

Et (anni) 12 24 47 TOTALE

Terapia Biologica di Regolazione


3 4 4 11

Terapia Allopatica
4 3 3 10

Totale

7 7 7 21

RISULTATI
Al termine del periodo di osservazione, i risultati sono stati molto soddisfacenti.

42

LA MEDICINA BIOLOGICA

GENNAIO - MARZO 2010

Trattata in toto e non solo come sintomo, la DA dei pz inclusi ha avuto un miglioramento inaspettato. I genitori erano entusiasti e soddisfatti. Il Gruppo Terapia Biologica di Regolazione ha presentato un netto miglioramento che in 2 casi si manifestato con assenza totale di sintomi e fatto ancor pi rilevante pochissime recidive. La TAB. 2 evidenzia i risultati della Terapia Biologica di Regolazione vs Terapia Allopatica. Dalla Tabella si evince che la sintomatologia della DA regredita a lieve/assente per effetto della Terapia Biologica di Regolazione del 63%, mentre per la Terapia Allopatica del 20%. La stessa differenza significativa si registra per sintomatologia media.

Sintomatologia follow up

Terapia Biologica di Regolazione Numero pz / %


7 3 1 11 63 % 27 % 10 % 100 %

Terapia Allopatica Numero pz / %


2 7 1 10 20 % 70 % 10 % 100 %

Lieve/assente Media Grave Totale / %


TAB. 2

DISCUSSIONE
Raramente la DA esordisce in et adulta. La predisposizione a reagire a differenti allergeni (diatesi atopica) una caratteristica ereditaria che non cambia nel tempo. Per questo motivo, il pz atopico pu sviluppare nel corso degli anni anche una sintomatologia respiratoria (RCA o asma allergica). Il problema del prurito dominante nella ricerca della terapia della DA. dimostrato che il prurito cronico ed intenso peggiora nettamente la qualit di vita di questi pazienti. Il bambino ha difficolt a dormire durante le ore notturne, irritabile e svogliato durante il giorno, spesso si alimenta meno e quindi, per ridotta assunzione di cibo, si pu verificare una modificazione della normale curva di accrescimento. Tutti questi fattori possono ripercuotersi negativamente sul normale sviluppo psico-fisico di un individuo, con conseguenze anche gravi sulla formazione del carattere e della personalit. Oltre alleczema, la xerosi (secchezza cutanea) si riscontra nella quasi totalit dei pazienti affetti da DA. Indico, per completezza, le motivazioni razionali della Terapia Biologica di Regolazione nella DA.

Sulfur -Heel In Sulfur -Heel, Sulfur (D4) policresto omeopatico che agisce in acuto e cronico; il Re degli antipsorici. La PSORA lo stato di reintossicazione dovuto a blocchi reversibili o a distruzione irreversibile dei sistemi enzimatici bloccati. Le reintossicazioni derivano dallinibizione dei processi di detossicazione. Sulfur promuove una svolta critica: per blocchi ancora reversibili stimola i meccanismi di autoguarigione. Sulfur agisce fisiochimicamente ed enzimologicamente con cambiamenti spiegabili attraverso la riattivazione dei meccanismi enzimatici di disintossicazione bloccati. La matrice extracellulare prevalentemente costituita da acidi ialuronico, mucoitinico, condroitinsolforico. Il connettivo tanto pi soffice e mucoso quanto pi ricco in Zolfo. La somministrazione di Sulfur fa mobilizzare ed eliminare lo Zolfo tissutale (Bier e Coll.). Molti enzimi sono attivi grazie ai Gruppi sulfidrilici che possono essere bloccati dai chemioterapici. Anche la carne suina contiene sostanze tossiche ad effetto impregnante (sutossine) : istamina e polipeptidi istaminici. Si ricorda che basse diluizioni omeopatiche di Sulfur possono, nel pz cronico, portare a vicariazioni e che le eventuali diarree mattutine sono finalizzate ad espellere tossine. Altro policresto in Sulfur -Heel : Arsenicum album (D6) (Triossido di Arsenico As2O3), classico rimedio della condizione psichica e sintomi di agitazione associata allansia. LArsenico in questa diluizione tuttaltro che tossico. Studi di ricercatori del Dipartimento di Terapia delle Leucemie della

Universit del Texas - Anderson Cancer Center, Huston (www.xagena.it) hanno dimostrato leffetto dellArsenico low dose nel trattamento della leucemia promielocitica acuta. Da non dimenticare che i metalli pesanti influiscono sul funzionamento della proteina metallotioneina (MT). Studi su autistici provano linteressamento dello sviluppo neuronale del cervello e scudo mielinico. In particolare esistono 4 proteine MT: la III (MT III) nel cervello, la IV (MT IV) nelle cellule epiteliali squamose della pelle. La MT agisce inducendo la neosintesi di tionina. Le MT possono essere indotte da injury e stress emozionale (Centro PFEIFFER su autismo). Caladium seguinum (D4) e Pix liquida (D6) hanno azione sul prurito e sulleczema. Coenzyme comp. Autorevoli Autori ne hanno valorizzato le attivit sul metabolismo. In questa sede ricordo la stimolazione dei sistemi enzimatici bloccati e lazione specifica sulle disfunzioni metaboliche. Sankombi attiva i macrofagi e la liberazione di neopterina, index-messanger di stimolazione del Sistema immunitario.

I cortisonici ad uso topico vanno utilizzati con molta cautela nel bambino in quanto, per lassorbimento transcutaneo, possono provocare effetti sistemici. Ci accade particolarmente nellapplicazione alle pieghe del corpo come ascelle, inguine, zona del pannolino, altre aree anatomiche a cute molto sottile.

43

LA MEDICINA BIOLOGICA

GENNAIO - MARZO 2010

Letteratura
1. De Rie M.A. et Al. Lack of efficacy of topical cyclosporin A in atopic dermatitis and allergic contact dermatitis. Acta Derm Venereol. 1991;71:452. 2. George S.A. et Al. Narrow band (TL-O1) UVB phototherapy for chronic severe adult atopic dermatitis. Br J Dermatol. 1993;128:49. 3. Hanifin J.M., Rajka G. Diagnostic features of atopic dermatitis. Acta Derm Venereol. 1980;92:44-47. 4. Hanifin J.M., Tofte S. Patient education in the longterm management of atopic dermatitis. Dermatol Nurs. 1999;11:284-289. 5. Hanifin J.M. Diagnostic criteria for atopic dermatitis: consider the context. Arch Dermatol. 1999;135:151. 6. Holden C.A. Atopic dermatitis. Med Int. 1992;102:4298-301. 7. Imokaura G., Abe A., Lim K. et Al. Decreased level of ceramides in stratum corneum of atopic dermatitis: an etiologic factory in atopic dry skin? J Invest Dermatol. 1991;96:523-6. 8. Nakagawa H. et Al. Tacrolimus ointment for atopic dermatitis (letter). Lancet. 1994;344:883. 9. Ruzick T. et Al. A short-term trial of tacrolimus ointment for atopic dermatitis. European Tacrolimus Multicenter Atopic Dermatitis Study Group. N Engl J Med. 1997;337:8-16. La Redazione ringrazia lEditor del sito web da cui stata tratta limmagine riportata nellarticolo.

Da oltre 50 anni Engystol viene utilizzato con successo per lattivazione e la stimolazione aspecifica del Sistema Immunitario. Trova applicazione in tutte le patologie (sia acute che recidivanti) che riconoscono in un deficit reattivo il loro primum movens e in uninfezione virale la loro etiologia. Recenti studi hanno mostrato lefficacia di Engystol anche nel trattamento delle patologie allergiche grazie al riequilibrio della bilancia TH1-TH2, causa primaria dellorigine e sviluppo della malattia allergica. Engystol si pone dunque come farmaco omeopatico ad ampio spettro, ma trova elettiva indicazione in particolare per: Profilassi anti-influenzale Profilassi delle patologie da raffreddamento Potenziamento delle difese immunitarie Prevenzione e terapia delle sindromi allergiche Trattamento delle infezioni virali di diversa etiologia.

Composizione
Compresse: 1 compressa cont.: Vincetoxicum hirundinaria D6, Vincetoxicum hirundinaria D10, Vincetoxicum hirundinaria D30 ana 75 mg; Sulfur D4, Sulfur D10 ana 37,5 mg. 1 compressa contiene circa 300 mg di lattosio. Fiale: 1,1 ml cont.: Vincetoxicum D6, Vincetoxicum D10, Vincetoxicum D30 ana 6,6 l; Sulfur D4, Sulfur D10 ana 3,3 l.

Posologia
Compresse: 1 compressa 3 volte al d; nei casi acuti, 1 compressa ogni 15 min. Fiale: 1 fiala da 1 a 3 volte alla settimana i.m., s.c., i.c., e.v.; nei casi acuti, 1 al giorno. Profilassi anti-influenzale di adulti, bambini ed anziani: 1 compressa al d per pi settimane da effettuare allinizio dellautunno (settembre-ottobre) e di ripetere a met inverno (gennaio-febbraio). Trattamento prestagionale delle allergie: 1 compressa al d per 60-90 giorni.

Riferimento bibliografico
VERDE G. Terapia Biologica di Regolazione della dermatite atopica. La Med. Biol., 2010/1; 41- 4.

Confezione
Compresse: Flacone da 50 compresse. Fiale: - Confezione disponibile per il pubblico da 10 fiale cad. - Confezione ospedaliera - ambulatoriale da 50,100, 500 fiale cad.

Indirizzo dellAutore
Dr. Giovanni Verde Specialista in Medicina Interna
Via Praus, 50 I 80025 Casandrino (NA)

Depositato presso A.I.F.A. il 18.01.2008

GUNA S.p.a. Via Palmanova 71 20132 Milano

AZIENDA CON SISTEMA DI GESTIONE QUALIT UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO DA CERTIQUALITY

44

Ai sensi del D.L.vo 219/06 Art.120, comma 1 bis: trattasi di indicazioni per cui non vi , allo stato, evidenza scientificamente provata dell'efficacia del medicinale omeopatico o antroposofico

I cortisonici non vanno mai applicati al volto, se non per pochissimi giorni. Effetti collaterali dei topici corticosteroidei sono atrofia cutanea, comparsa di teleangectasie, tachifilassi, ecc. Gli antistaminici sono di scarsa efficacia e vengono utilizzati solo a scopo sedativo, per attenuare la sensazione di prurito, cos come sono da evitare i cortisonici per via sistemica. Efficaci la terapia UV e la ciclosporina (3-5 mg/kg/die per cicli di alcuni mesi) da impiegarsi in casi molto selezionati, estremamente impegnativi. Se a tutto ci si aggiunge la buona compliance della terapia low dose ed il significativo miglioramento della qualit di vita, ben si intende come i medicinali della Terapia Biologica di Regolazione (Omotossicologia) siano, senza dubbio, da preferire.

Engystol
compresse, fiale

Medicinale omeopatico

KEY WORD: Engystol, il medicinale omeopatico per la protezione dai virus e per la prevenzione delle allergie

Descrizione