Sei sulla pagina 1di 6

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS F.I.S.S.C.


AFFILIATO

ALERNOranata g
www.salernogranata.it
DISTRIBUZIONE GRATUITA

PERIODICO SPORTIVO - ANNO 0 - NUMERO 4 - DOMENICA 29 GENNAIO 2012

La Befana del CCSC


n occasione dell'Epifania e dell'inizio del nuovo anno il Centro di Coordinamento Salernitana Clubs, ha donato giocattoli ai bambini in collaborazione con l'Associazione di volontariato "Quartiere Ogliara" e la cooperativa Il Riscatto 2012in due appuntamenti, il primo presso la Casa Circondariale di Eboli mentre il secondo presso la sede dell'associazione ad Ogliara per regalare un sorriso, con i tanti giocattoli raccolti presso i clubs affiliati, La "befana" del Centro di Coordinamento ha aperto le iniziative del 2012 rivolte alla beneficenza del tifo organizzato salernitano, che attraverso la passione verso la squadra cittadina, da anni supporta con passione e generosit la causa delle persone meno fortunate. E personalmente credo che lo sport ed il calcio in particolare, in certi casi possono fare davvero tanto.

La storia siamo noi...

Ciao Enzuccio...
urtroppo il 2011 finito con unaltra enorme tristezza portandoci v i a l a m i c o V I N C E N Z O G A E TA , Maresciallo della Guardia di Finanza in pensione, originario di Solofra (Av), ma da sempre tifosissimo della nostra amata Salernitana! Esempre stato presente allo Stadio condividendo gioie e dolori come tutti noi. Il CCSC lo ricorder con uno striscione dedicato a lui. Ci uniamo al dolore della moglie Maria Russo, della figlia Daniela e della suocera la signora Teresa Mastroianni, grandi tifosi granata. Ovunque tu sia sei e sarai sempre con noi... ciao Enzuccio!!!

in collaborazione con:
via r. jemma, 337 battipaglia (sa) tel. 0828.300440 info@artigraf.org

Via P. Baratta,79 Battipaglia (SA) tel. 0828.344849 Via U. Nobile, 35 Eboli (SA) Cell.338.6475798

Tutto lo shopping che cercavi 24 ore su 24

Info: 348.3109143 e-mail:info@tuttoshop24.it


Siamo anche su:

TuttoShop24

UFFICIO E PUNTO VENDITA:

Via Dei Mille, 90 - 84100 Salerno


Tel./Fax 089.3053402 - Cell- 389.4361061
SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: Via Aria Serre, 1 84090 - Giffoni Sei Casali (SA) - Tel./Fax 089.883319 Cell. 389.4361061 www.mondoimpianti.it e.mail:info@mondoimpianti.it
VENDITA AUTO NUOVE ED USATE PLURIMARCHE

A G E N Z I A A U T O M O B I L I S T I C A

BELLIZZI (Sa) - Tel. 0828.507689

Via Marconi, 17 Loc. Taverna delle Rose 84091 BATTIPAGLIA (SA) gianfrancodinapoli@libero.it tel. 0828 345276 - fax 0828 1843859 - cell. 334 8275332

PESCE FRESCO E SURGELATO - BACCALA E FRUTTI DI MARE VIA DELLA REPUBBLICA, 63 - MONT. PUGLIANO (SA) Cell. 338 1506963

Pagliarulo Franco

Pescheria

MAGLIANO GROUP
MUTUI & PRESTITI

Cessioni del V - Leasing Fidejussioni - Consolidamento prestiti Mutui in tutta Italia - Prestiti - Factoring
Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di M. Rovella (SA) Tel. 089.981939 - 349.4433718 - e-mail:maglianogroup01@gmail.com

2
Oltre 30 anni di Real Greci, la partnership con Mentoring
eal Greci per Mentoring, storie di bravi ragazzi, di pallone, di avventure, di solidariet, di emigrazioni di tragedie! Gioco di squadra, spirito di gruppo e sano divertimento, questi i valori che da sempre hanno contraddistinto i ragazzi del Real Greci (Rione Greci, parco La Casa, Salerno). Quanti i ricordi, le emozioni, le storie e le avventure che hanno segnato linfanzia, ladolescenza di tanti amici che dopo 30 anni si ritrovano ancora una volta su un campo di calcio, questa volta da adulti, uniti per un importante causa di solidariet: Real Greci per Mentoring (Organizzazione italo-americana, preventiva e di argine al fenomeno dispersione e abbandono scolastico, di cui Sergio e Giuseppe Cuomo, sono i fondatori). Questa la scritta che campeggia sulle nuove magliette della squadra: come nellidea di Matilda Cuomo, fondatrice del metodo one-to-one alla base di Mentoring USA-Italia, laiuto del pi grande verso il pi piccolo, cos i ragazzi pi grandi di via dei Greci hanno sempre aiutato, continuando a farlo, i pi piccoli a superare le difficolt che si presentavano lungo il loro percorso di crescita. Unisola felice, un piccolo villaggio, a Salerno, ma isolato dalla citt, con stili di vita, valori, tradizioni passate semplici, ma ricche di significato. Le feste al palazzo B, le gite di pasquetta sul Monte Stella, le escursioni alla stazione ferroviaria di Fratte e al museo Etrusco, alla scoperta di luoghi affascinanti allora abbandonati. Videogiochi, computer, internet, social network sono purtroppo i passatempi, quasi le uniche

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

ALERNOranata g
Area Comunicazione CCSC

11
News dal CCSC
In ricordo dellAvv. Peppino Tedesco
lla cerimonia di consegna del Trofeo Berretti conquistato dalla Salernitana nella stagione 1968/69 alla famiglia Tedesco ha partecipato una nutrita rappresentanza del Centro di Coordinamento. "Non potevamo mancare a questo appuntamento con la storia - ci tiene a sottolineare Riccardo Santoro presidente del CCSC - e ci tengo a ringraziare per l'invito la famiglia Tedesco che si riappropria di uno dei trofei a cui i salernitani sono pi legati. Bisogna enfatizzare anche il bel gesto compiuto da Aniello Aliberti nella restituzione del premio".

passioni, della maggior parte delle nuove generazioni di oggi; le loro erano il pallone e lo stare insieme. Soprattutto nei periodi estivi si trascorrevano intere giornate a dare calci a un pallone e la sera sfiniti ci si ritrovava su un muretto, sotto un lampione, a raccontarsi storie infinite che ancora oggi riempiono i loro ricordi. Il gioco del calcio li ha uniti anche in momenti difficili; quanti i tornei sul campetto del Rione in memoria di amici scomparsi giovanissimi: i fratelli Rocco e R a f f a e l e B a r b u t i , To n i n o Carfagno, Salvatore Maiorano. Gli anni sono trascorsi e purtroppo molti di quei bravi ragazzi per varie esigenze hanno abbandonato il Rione e questo rende tutto pi triste, anche se grazie a Generoso Di Gilio ed a un gruppo ristretto di amici ancora l residenti mantengono vivo il nome e i valori del Rione dei Greci attraverso la costituzione di una squadra di calcio che annualmente partecipa ad un campionato. I protagonisti di questa grande storia di vita sono: Real Greci 1 generazione: Matteo Alfieri, Enzo Ariano, Domenico Bisogno, Gennaro Bisogno, Enzo Cuomo, Aldo Della Rocca, Salvatore Della Rocca, De Simone Massimiliano, Generoso Di Gilio, Antonio Forte, Matteo Forte, Sergio Fruncillo, Giovanni Gioia, Nicola Malandrino, Raffaele Mondello, Sergio Occhinegro, Antonio Romano, Maurizio Rinaldi, Francesco Rinaldi, Alfonso Sammartino, Gerardo Scafuti, Rosario Senatore, Paolo Tortora. Real Greci 2 generazione: Andrea Carfagno, Antonio Carfagno,Ivan De Pasquale,

Sondaggio Salernitana Fans


Quale la Salernitana a cui siete pi affezionati? Ecco la vincitrice e le percentuali:

Organigramma CCSC
Riccardo Santoro
V. Presidente Presidente

Giovanni Cuffa
V. Presidente Esecutivo

Salernitana 97/98

48,15%

Alfonso Pugliese Mario Santaniello Giovanni Pagliarulo


Delegato allo Stadio Delegato trasferte Delegato ai Clubs

Alessandro Della Rocca, Filippo Della Rocca, Francesco Farina, Luca Lambiase, Matteo Maiorano, Franco Maresca, Domenico Mondello, Nicola Nappa,Angelo Naddeo, Alfredo Rinaldi, Francesco Rinaldi, Enzo Salzano, Antonio Scola. Real Greci 3 generazione: Alfonso Argento, Carmine Avallone, Gennaro Brillante, Antonino Cacace, Giuseppe Cuomo, Roberto De Bellis, Belluccio Maurizio, Luigi Di Giuseppe, Peppe Farina, Tani Fernandez, Marco Giordano, Gianluca Manzione Renato Mancini, Matteo Maresca, Marco Memoli, Nicola Memoli, Marco e Pietro Milione,Carmine e Roberto Moscariello, Antonio e Tullio O l i v i e r, A l f o n s o P a s t o r e , Massimo e Rino Rispoli. Real Greci 4 generazione: Valerio Argento, Alfano Milo, Apicella Giuseppe, Francesco e Marco Ascolese, Orlando e Raffaele Ciccullo, Stefano Cuomo, Giuliano e Giuseppe Di Giuseppe,Giulio e Danilo Della Rocca, Toni De Bellis, Iuri e Ivano Farace, Giovanni e Michele Galluzzi, Valerio Ferrara, Roberto Finamore, Michele Fortino, Giuseppe Fucci, Massimo Elia,Diego e Fabio Giordano, Christian e Luca Landi, Davide e Giuseppe Mele, Simone Ianuale,

Leopoldo e Paolo Pagano, Giuliano Pappalardo, Sabatino Procida, Enzo Volpe. Foto squadra: Da sx Andrea Carfagno, Roberto Finamore, Christian Landi, Tullio Olivier, Michele Fortino, Marco Ascolese, Nicola Memoli, Francesco Nastri, Generoso Di Gilio, Massimiliano De Simone, Peppe Cuomo, Carmine Montuori, Giuliano Spetrini, Francesco Ianora, Giovanni Maffettone, Ernesto Viviani, Antonio Romano, Giovanni Gioia, Luca Landi, il piccolo Alessio Olivier e accosciati da sx Raffaele Luciano, Toni De Bellis, Michele Galluzzi, Paolo Pagano, Gianmaria Pisanti, Enrico Casola, Roberto Citro, Enzo Salzano.

Salernitana 94-95

33,33%

Osvaldo Marcantuono Antonio Fiore


Delegato alle Cerimonie Delegato al Tifo

Cesare Clemente

Salernitana 10-11

10,81%

Delegato Attivit Sociali e Culturali

Rocco Calenda
Addetto Stampa

Giuseppe Alviggi

Salernitana 89-90

3,70%
New Entry in casa CCSC

Mario Sposito
Vice Delegato FISSC

Delegato FISSC

Carmine Prisco
Delegato al Salerno Calcio

Antonio Carmando Carmine Murante Domingo Petrocelli


Addetto al Sito Web Economo Segretario

RINGRAZIAMENTI
Il CCSC ringrazia tutti i media e gli organi dinformazione che sono sempre vicini alle nostre iniziative; Granatissimi.com, Salernitana Fans Forum, Telecolore, Lira TV, Rete1, TV Oggi, Telediocesi, Set TV, La Citt, Il Mattino, lAtleta, Lettera 24, Telereporter, Il Corriere del Mezzogiorno, Roma Cronache, Salernomania, Salernonotizie, Solosalerno.it, Radio MPA, Radio Bussola 24, Radio Stella, Radio Alfa, Radio Unisound e Salernitana Sporting.

n nuovo ingresso nel direttivo del Centro di Coordinamento. Domingo Petrocelli, gi addetto stampa del Club "Mai Sola", il nuovo economo del centro. A Domingo un ringraziamento per l'impegno che andr a profondere per la sua carica.

Antonio Carbone
Delegato Lombardia

Luigi Coppola
Delegato Emilia

Eugenio Mautone
Delegato Piemonte

Luigi De Sio
Delegato Sardegna

Antonio Di Giacomo
OGNI GIOVEDI ALLE 20.30 SU TELECOLORE SALERNO CANALE SKY 826 E DIGITALE TERRESTRE CANALE 16. In collaborazione con Ciro Simeoli

Vieni in trasferta con il CCSC e Salerno Granata


Il CCSC organizza tutte le trasferte del Salerno Calcio, per la stagione sportiva 2011-2012, in BUS o altri mezzi quando consentito. Per venire con noi contatta il Delegato tifo e trasferte del CCSC GIOVANNI PAGLIARULO. INFO: 333 864 8299

Periodico SALERNO GRANATA


in attesa di registrazione Direttore Responsabile

Mirko Cantarella
Collaboratori

SALERNITANA CLUB

La Befana del CCSC

20

08

CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS


AFFILIATO: SOSTIENE:
10 Anni di amicizia e solidariet
www.mentoringsaitalia.org

GRANATA
A DIFESA DI UNA FEDE

Via C. Pisacane, 4 BELLIZZI - Salerno


www.bellizzigranata.blogspot.com

Per la pubblicit su Salerno Granata, info: 347.7219365 o visita il sito:www.salernogranata.it

na delegazione del Centro di Coordinamento Salernitana Clubs guidata dal presidente Riccardo Santoro ha consegnato cinquanta pacchi di giocattoli ai figli degli ospiti della Casa Circondariale di Eboli tra la contentezza di mamme e pap alla presenza della direttrice Romano e delle autorit locali. La raccolta e distribuzione dei giocattoli avvenuta in collaborazione con la cooperativa "Il Riscatto 2012" e l'associazione "Quartiere Ogliara", che ha provveduto a rallegrare il pomeriggio con mascotte ed uno spettacolo d' animazione. Ma non finisce qui con i regali ed il divertimento destinato ai bambini. Nel giorno dell'Epifania, a partire dalle 17:30 presso il centro polifunzionale "Chiara Della Calce" ad Ogliara, stata la volta della

"Befana porta a porta", manifestazione dell'associazione culturale e sportiva di volontariato "Quartiere Ogliara" giunta alla sua 14esima edizione che quest'anno ha visto come partner d'eccezione proprio il Centro di Coordinamento. Ricco il programma della serata. Dopo l'esibizione dell'artista imitatore, Enzo Guariglia sono stati distribuiti i giocattoli a tutti i bambini presenti. Un appuntamento davvero irrinunciabile: "Queste iniziative hanno un valore importantissimo oltre a regalare un sorriso ai bambini - ha commentato il vice presidente del CCSC Alfonso Pugliese. Alla raccolta dei giocattoli da destinare alla Casa Circondariale di Eboli hanno aderito con entusiasmo tutti i club a testimonianza della vicinanza e dell'interesse verso realt difficili.

Grazie anche all'associazione Quartiere Ogliara stata una Befana speciale".

Giovanni Adinolfi Anna Maria Catastini Valerio Lai Federica Pisani


Progetto Grafico e impaginazione

Rocco Calenda
Stampa

ARTIGRAF- Battipaglia

10

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Rocco Calenda

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

CLUB MILANO GRANATA Il club della settimana


Il tifo granata allombra della madonnina
idea di costruire il Milano Granata , mi venne nel viaggio di ritorno da quella maledetta trasferta di Piacenza in cui retrocedemmo in serie B. Dopo 10 anni posso dirvi che questo non sarebbe accaduto se ci fossimo salvati perch intrinseco nel mio DNA, vincere soffrendo! Quindi molti di voi penseranno che era meglio se ci fossimo salvatima, continuando a leggere le pagine di questo breve libro capirete che forse non proprio cos La volont di fondare questo Club nacque durante quei 30 minuti di viaggio che ci separavano dal ritorno a casa, in cui regnava un silenzio quasi religioso. Cos daccordo con mio padre cominciammo ad unire un gruppo di persone sempre pi numeroso, incontrammo Luca Fusco nella primavera del 2000 e grazie alla sua Salernitanit scocc quelle scintilla che accese tutta la nostra passione. Negli anni si sono succeduti diversi tesserati, alcuni andati via sbattendo la porta perch non avevano capito che una carica nel nostro club era, alla fine, un gioco e non una ragione di vita. Ricordo quando comprammo il nostro striscione (sfondo bianco, scritta granata dimensioni 3m x 1m) che pagammo duecentomila lire, fu un momento storico perch cominciavamo ad avere la prima visibilit nel mondo Salernitana . Ricordo la prima trasferta ad Ancona in cui, ahim, perdemmo 4-1. Ricordo, quando comprammo lo stendardo (fatto in plastica 2m x 1 m), e pagato . 150,00 lo esponemmo la prima volta in un Padova - Salernitana 2-0. Ricordo, i primi contatti col Centro Coordinamento Salernitana Club nel ritiro di Tenna con Salvatore Orilia , ma anche i suoi successori come Maurizio Tagliaferri ed infine con il caro Riccardo Santoro. Ricordoricordoricordoma non dimentichero mai tutte le cose belle che mi ha dato questo mio Club! Luigi Coppola Presidente Club Milano Granata

Calcio Economy
dra. Tutto tagliato, a partire dagli ingaggi. I calciatori devono imparare a mettere i piedi per terra, e non solo in campo. Non si pu andare avanti con il divismo e con uno spreco assurdo di denaro, mentre milioni di lavoratori e di pensionati devono cavarsela con mille euro al mese e tre figli a carico (Michel Platini). E Lotito colui che se un giocatore da fastidio lo mette alla porta. In unintervista proprio a Panorama Economy ha dichiarato: Allinizio mi consideravano una macchietta. Lotirchio, il genero di Mezzaroma, uno che non pronuncia bene i verbi: ne dicevano di tutti i colori. Con i fatti, ho dimostrato di fare sul serio, equilibrando costi e ricavi di una squadra di pallone come di una qualsiasi azienda. Io sogno un calcio pulito, con i conti in ordine e il recupero dei valori sportivi. E mi definisco un imprenditore, non un prenditore. Intanto anche molti grandi club, a partire dal Milan, stanno seguendo la linea Lotito sugli stipendi dei calciatori, e poi in arrivo la pi grande delle opportunit per quanto riguarda i ricavi delle societ sportive: i nuovi stadi. La Juventus lesempio pi ovvio. Ma anche il nuovo stadio della Lazio sar una Citt dello sport, un centro polifunzionale aperto 365 giorni lanno, 24 ore su 24. Stadio delle Aquile o Puma Stadium (qualora gran parte del finanziamento provenisse dall'omonima societ di abbigliamento, che anche sponsor tecnico del club romano), intorno al quale progettare negozi e attivit commerciali legate al mondo dello sport e della ricreazione. Il sindaco Gianni Alemanno ha espresso il suo parere favorevole alla costruzione del cos detto "Stadio delle Aquile" e ipotizza l'eventuale realizzazione di un'analoga struttura per i giallorossi precisando per che Lazio e Roma non riceveranno alcun sostegno finanziario dal Comune di Roma. Discorso simile potrebbe essere la nuova sfida di Sor Claudio a Salerno, nel quale poter legare politica, economia, sport e turismo in un unico intento. Da tempo la citt di Salerno in crescita economica e turistica grazie allopera del Sindaco Vincenzo De Luca e della sua amministrazione comunale. Piazza della Libert, la lungo Irno, la metropolitana, le porte Est e Ovest, Marina dArechi e i 4 porti turistici, Luci dartista, I parchi pubblici, il Boulevard sulla litoranea orientale, il Teatro G. Verdi, la stazione marittima di Zaha Hadid, il logo turistico di Vignelli e altre opere e iniziative stanno portando la citt in una dimensione europea con un sempre pi enorme arrivo di turisti ed una zona fertile in cui investire e che non ha trovato impreparato il duo Lotito Mezzaroma grazie anche al sostegno della salernitana Mara Carfagna e al probabile suo affratellamento al sindaco De Luca. Lo stesso Sindaco non si perso in chiacchiere, come da suo carattere, ed anche in questo caso ha messo in pratica la sua politica del fare. Disse Lotito sempre nella sua lunga intervista a Panorama Economy: Ho buoni rapporti con il centrodestra e con il centrosinistra, e voto

Il profeta del Calcio ritrovato: Sono un imprenditore e non un prenditore


CLUB SALERNITANA
laudio Lotito (Roma, 9 maggio 1957) dal 19 luglio del 2004 il presidente della Lazio e dal 26 luglio 2011, comproprietario del Salerno Calcio. Svolge la sua attivit nel settore dei servizi, in particolare nelle imprese di pulizie e sanificazione, ma anche di vigilanza; inoltre socio di due societ immobiliari e possiede un'impresa di termogestione. Ha dei terreni alla periferia di Roma, lungo la via Tiberina. E un fenomeno, su questo non ci piove. Lotito ha preso una squadra di serie A, la Lazio, di fatto in coma, e in pochi anni lha trasformata in unazienda in attivo; le sue performance televisive sono gi entrate nella storia del calcio al microfono, ma adesso che i numeri gli danno ragione, un sofisticato giornale come Il Foglio gli riconosce lo status di profeta del calcio ritrovato. E lui, per la prima volta, su Panorama Economy, scopre le carte di un impero economico che in Italia pochi conoscono. Le squadre di serie A hanno 600 milioni di euro di mezzi propri e 2 miliardi di debiti. E siamo finiti al capolinea, come insegna la storia della Lazio. Adesso la Lazio ha un attivo in bilancio di 26 milioni di euro. Ha acquistato una societ praticamente fallita, che si permetteva di pagare 1 milione di euro lanno allamministratore, pi di 3,5 milioni allallenatore e 500 mila euro al presidente. Stipendi da divi di Hollywood, mentre la barca affondava. Lotito di cellulari ne ha tre, ma li paga lui, non sono sul conto dei tifosi che seguono con passione la squa-

ORGANIGRAMMA MILANO GRANATA 2010-2012 LUIGI COPPOLA


(PRESIDENTE )

BELLI DONATO
(VICE PRESIDENTE OPERATIVO )

PICARELLA VINCENZO
(VICE PRESIDENTE AGLI EVENTI)

BIMBI LUIGI
(CONSIGLIERE ONORARIO)

MILANO GRANATA

SEZ. LUCA FUSCO

FERRAIOLI ALFONSO
(ADDETTO STAMPA)

CAPOZZOLO ROSARIO
(ORGANIZZATORE CENE/PRANZI CLUB)

CONSIGLIERI : PISANO DOMENICO ACCONGIAGIOCO STEFANO CARAFA ANTONIO MELE NICOLO NADDEO PASQUALE

sempre la persona, non il partito e poi Mi piacciono le sfide al limite dellimpossibile e quando acquistai la Lazio ero come un naufrago, o arrivavo sulla terra o affogavo. Oggi posso dire di avercela fatta. La speranza di tutti i salernitani che anche questa volta vinca la sua sfida riportando il Salerno Calcio, anzi la futura SALERNITANA, in serie A. La probabile acquisizione del centro di Castelrovere, la costruzione dellimpianto Volpe, lattesa per lacquisizione dei beni immateriali della ex Salernitana, lidea di rifacimento dello Stadio Arechi e altre idee progettuali per la citt dintesa con il sindaco De Luca fanno ben sperare. Dal Lotirchio laziale passeremo al Lotanto salernitano.

dal 1964

Via R. Cocchia 14/22 tel. 089/753352 SALERNO


CAFE

LANDI GOMME
s.n.c.

L ANDI GOMME
S.N.C.
di D. & M. LANDI

PNEUMATICI DELLE MIGLIORI MARCHE - ASSETTO RUOTE ED EQUILIBRATURA COMPUTERIZZATA


ASSOCIATO
CENTER

Driver
Pneumatici & Assistenza

Via Lung. C. Colombo, 229/231 - 84129 SALERNO Tel./Fax 089.339040

ALITER SERVICE S.r.l.

MULINO ALBURNI
Via Garibaldi, 58/60 84020 AQUARA (SA) tel. 0828.962394

ICA SERVICE - Impresa Pulizie


di Barbara Perazzo
C.so Concordia, 9 - 20129 Milano Tel./Fax 02.76 02 85 49 - Cell. 349.77 05 352 E-mail:icaservice@tiscali.it

4
Lavversario di oggi IL SORA
l Salerno Calcio, dopo aver scontato il turno di squalifica del campo, ritorna allArechi per affrontare il Sora, allenato da dicembre da Gino Castiello che ha cos preso il posto di Pasquale Luiso sulla panchina della squadra bianconera. La squadra romana in questo 2012 ancora a secco di vittorie, infatti nellultima partita disputata, stato sconfitta tra le mura amiche del Tomei dal Fidene che cos ha agganciato in classifica proprio il Sora. Ad assistere al match era presente anche lallenatore del Salerno Calcio Carlo Perrone. Contro il Salerno la squadra romana scender in campo con la formazione rimaneggiata in quanto Castiello dovr fare a meno molto probabilmente capitano Lisi infortunatosi domenica - e degli squalificati Sibilia e Cardazzi, centrocampisti under espulsi entrambi per doppia ammonizione domenica scorsa. Seppur ha disputato campionati professionistici, il Sora reduce dal fallimento nel 2005 (allora militava nella C1) lo stesso anno in cui fallita la Salernitana Sport di Aliberti. Lo scorso anno ha militato nel campionato di Eccellenza Laziale ed stato promosso nei Dilettanti grazie allo spareggio vinto contro la Lupa Frascati, allenata dallattuale allenatore del Monterotondo Pochesci. Questo il suo ventiseiesimo campionato che gioca nella quinta serie. Il presidente, come il Salerno, arrivato ad agosto ed Massimo Paoloni, imprenditore romano nel settore edilizio e costruttore.
di Federica Pisani

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Giovanni Adinolfi

ALERNOranata g
Redazionale

9
Calcio e Salute: da Ippocrate ad oggi
sintomatologia dolorosa (detta anche Angor o dolore in petto) caratteristica di tale patologia e rappresenta pi di ogni altra cosa il campanello dallarme che porta il paziente ad approfondire con esami specifici tale quadro clinico. La cardiopatia ischemica la pi comune causa di morte e di invalidit nei paesi industrializzati, ed per tale motivo che importante conoscerne le cause per poterla prevenire. Secondo alcuni dati ISTAT su circa 500.000 decessi lanno in Italia, il 46,5% di origine cardiovascolare, e di questi poco meno della met pu esser attribuita alla cardiopatia ischemica. La riduzione dellinsorgenza della cardiopatia ischemica si basa sulla prevenzione dell' aterosclerosi, malattia che inizia in giovane et e che naturalmente progredisce con il passare degli anni. Vi sono dei fattori cosiddetti "di rischio" che predispongono all'insorgenza di questa malattia; essi vengono suddivisi in due categorie: 1) Fattori di rischio non modificabili (sesso maschile, et, familiarit); 2) Fattori di rischio modificabili (ipertensione, ipercolesterolemia, fumo di sigaretta, diabete mellito, obesit, sedentariet, stress). Bisogna quindi intervenire molto precocemente su quei fattori di rischio modificabili con l attuazione di una prevenzione primaria o secondaria, assumendo abitudini di vita che ci proteggano nel corso degli anni. Alcune norme utili da seguire sono rappresentate da: Dieta: ridurre l'apporto di sale ed aumentare quello del potassio. Assumere Acidi grassi 3 (presenti nel pesce o nei vari preparati farmacologici). Mantenere la pressione arteriosa nell intervallo di valori compresi tra 120-130 P sistolica, 80-90 P diastolica. E molto importante ridurre l'apporto di grassi (mantenere i livelli di Colesterolo Tot. < 200mg/dl, Colesterolo HDL > 40 mg/dl, Colesterolo LDL < 100 mg/dl, Trigliceridi < 150 mg/dl) e regolare il peso corporeo. Controllare la glicemia (valore consigliato 65-110 mg/dl). Moderare l'assunzione di alcolici (fino a 10 g [1 bicchiere] di alcol al giorno per le donne e 20 g [1 bicchiere] per gli uomini). Aumentare l'apporto di fibre (cereali, legumi, frutta secca, verdura) fino a 25 g al giorno. Aumentare l'attivit fisica; un esercizio fisico regolare produce effetti benefici sui grassi del sangue (riduce il colesterolo LDL "cattivo" ed aumenta il colesterolo HDL "buono", riduce i trigliceridi), favorisce il calo del peso corporeo, della pressione arteriosa e dello stress. Quindi praticare sport rappresenta uno dei principali scudi difensivi contro questa patologia diffusissima. Smettere assolutamente di fumare; Come fare a smettere? Si possono utilizzare vari metodi di sostegno, quali l'agopuntura o i cerotti di nicotina, ma se non si adeguatamente motivati, l' insuccesso probabile. Una buona dose di forza di volont, motivazione e costanza permetteranno pi facilmente di raggiungere il risultato. Importante cercare di agire sulla riduzione dello stress quotidiano tentando

Le probabili formazioni
Salerno Calcio: 4-3-2-1 All. Perrone
SESTITO

Cardiopatia Ischemica: I vantaggi della pratica sportiva e del corretto stile di vita
a cardiopatia ischemica una malattia determinata da un ridotto apporto di sangue al cuore per l'ostruzione o il restringimento dei vasi che nutrono il muscolo cardiaco, il miocardio. Questi vasi, chiamati arterie coronarie, sono soggetti, come altre arterie di vari distretti corporei, ad un processo di irrigidimento e di deposizione di grassi sulle pareti vasali, fenomeno comunemente noto con il nome di aterosclerosi, che si sviluppa abitualmente con il trascorrere degli anni. E' utile precisare la differenza esistente fra le due forme principali di tale malattia: l'angina pectoris e l'infarto del miocardio. L'angina pectoris (dolore toracico da ischemia miocardica) determinata da una "transitoria" riduzione del flusso di sangue arterioso al cuore, cio da un apporto di sangue insufficiente alle richieste di quel preciso momento: ci comporta uno stato di scarsa ossigenazione del territorio di miocardio irrorato dalle coronarie, noto come ischemia miocardica. Nella grande maggioranza dei casi tale evenienza si manifesta quando un vaso parzialmente occluso da lesioni aterosclerotiche; in condizioni di riposo esse possono non ostacolare il normale funzionamento cardiaco, ma sotto sforzo o stress impediscono di soddisfare completamente le richieste di ossigeno del muscolo cardiaco. Nell'infarto miocardico si ha invece la totale chiusura dell'arteria coronarica, quindi un danno irreversibile della porzione di cuore interessata, con morte del tessuto corrispondente. La

Questanno su venti partite disputate, ha ottenuto sette vittorie, sette pareggi e sei sconfitte, con sedici gol allattivo e tredici al passivo. A dicembre, oltre che il nuovo allenatore, nel mercato di riparazione arrivato una ex conoscenza del calcio salernitano, Rocco Giannone. Con la squadra volsca ha esordiato ottimamente - nella prima giornata del girone di ritorno mettendo in mostra le sue q u a l i t . Tr e q u a r t i s t a m a i esploso, ha giocato allArechi per un anno e mezzo, nel campionato di serie C vinto nel 2008 e lanno successivo in B fino a gennaio - senza per mai andare in rete. Oltre a Giannone, dalla partita scorsa, lallenatore Castiello potr contare sia sul terzino sinistro classe 92 Lorenzo Petroni che sullover Marco Parasmo, classe 81. una squadra molto compatta e solitamente il modulo di gioco adottato dallallenatore il 4-4-2; con linnesto di Giannone il Sora tende a giocare palla a terra, mantenere il possesso e verticalizzare per gli attaccanti. Vanta la miglior difesa della serie D

CALORI

PUGLISI GIUBILATO

CHIRIELETTI

LANNI

MONTERVINO GIACINTI

CAPUTO

MOUNARD

POLANI (GUSTAVO) DI PIETRO SIMEOLI (PARASMO)

SIMONCELLI

GIANNONE

MOLINARO

FANKA

BELLUCCI SCUOCH

(BAYLON) LISI PETRONI

di modificare la nostra percezione degli avvenimenti (delusione, lutto, avvenimenti spiacevoli) ed il modo con cui reagiamo ad essi. Seguire attentamente le prescrizioni del medico, infatti, la terapia dell'ipertensione una terapia cronica che va impostata e seguita con meticolosit. In conclusione, il messaggio utile che desidero dare, e che da molti anni lOMS (Organizzazione Mondiale della Sanit) cerca di far recepire attraverso varie campagne propagandistiche, quello dellattuazione di una prevenzione cardiovascolare.

DE ROBERTIS

Sora: 4-4-2 All. Castiello


di Annamaria Catastini
Girone H - Giornata 16 Anziolavinio - Zagarolo Atl. Boville - Astrea Fidene - Monterotondo Gaeta - Cynthia Marino - Sora SALERNO CALCIO - Palestrina Viterbese - Civitavecchia
V N P GF GS
4 0 2 1 6 3 2 0 6 0 0 4 2 2

Il punto sulla Juniores


abato scorso in contemporanea con la Prima Squadra scesa in campo anche la Juniores di Viscido che al Vestuti ha rimediato un pesante 0-4 contro il Palestrina, terza forza del girone e imbottita di ragazzi nellorbita della formazione che gioca in Serie D. Figuravano infatti lesterno Trucolo (squalificato per la prima squadra) che gioc a Guidonia contro il Salerno ed il difensore Conde Perez. La prima parte del match, caratterizzata da un botta e risposta con i ragazzi di Viscido che tengono testa ai pi quotati avversari. Sul finire del primo tempo, per gli ospiti riescono a finalizzare con Mastrangeli al 39, che entra in

area e trova langolino giusto. Nella ripresa sempre il Palestrina a dominare, ed proprio Carandente che al 47 segna il 2-0. Da quel momento in poi il Salerno Calcio sembra essersi arreso, passaggio dopo passaggio, lasciando molta libert agli ospiti che gonfiano la rete per la terza volta con Germoni, al 60, su passaggio di un ottimo Trucolo. I laziali non sono ancora soddisfatti e continuano ad attaccare fino alla fine. Arriva, cos, anche il quarto gol firmato sempre da Germoni, al 72, fotocopia del primo, su passaggio sempre di Trucolo. Finisce per 4 a 0 a favore del Palestrina che, lascia senza fiato gli uomini di Viscido, adesso

penultimi davanti solo al Sora che ancora a zero punti.

SALERNITANA 82 - 83

CLASSIFICA GIRONE H
SQUADRA Pt. Gi.

DR

Marino Fidene Palestrina Atl. Boville Anziolavinio Viterbese Astrea Monterotondo Zagarolo Gaeta Civitavecchia Cynthia SALERNO CALCIO Sora

39 38 36 31 30 30 24 19 18 15 14 13 13 0

16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16

12 12 11 10 9 8 7 6 5 4 4 4 4 0

3 2 3 1 3 6 3 1 3 3 2 1 1 0

1 2 2 5 4 2 6 9 8 9 10 11 11 16

43 57 50 25 47 29 21 27 27 13 23 22 15 2

10 12 17 19 20 17 19 40 32 18 36 41 38 82

33 45 33 6 27 12 2 -13 -5 -5 -13 -19 -23 -80

Da sx. in piedi: Marconcini, Di Fruscia, Viscido, Rossi, Zucchini, Zaccaro Acc. Fracas, Del Favero, Oddo, Leccese, Chiancone

8
La FISSC e le istituzioni del calcio
Lettera al CONI
aro presidente Petrucci, abbiamo preso atto delle sue apprezzabili iniziative, in sintonia con il presidente della FIGC Abete, per cercare di affrontare i gravi problemi del calcio italiano a cominciare dallormai famoso tavolo della pace che se pure non ha risolto definitivamente le questioni esistenti comunque stata a nostro avviso unoccasione utile per aprire un confronto tra i maggiori protagonisti della vicenda. In questa sede ci permettiamo di segnalarLe come la FISSC si trovi in perfetta sintonia con alcune Sue recenti prese di posizione, emerse in recenti Sue interviste. In particolare nella recente assemblea nazionale svoltasi a Roma in data 12/11/2011, presenti Di Sebastiano per la FIGC e Abodi per la Lega Serie B, nella relazione del presidente FISSC Lotito tra laltro sono emersi i seguenti punti: tenuto conto della necessit di affrontare i problemi rappresentati dalla tifoseria organizzata stato valutato positivamente il lavoro svolto con molti interlocutori istituzionali (Massucci per lOsservatorio; Abete e Di Sebastiano per la FIGC, Abodi per la Lega Serie B, Ghirelli per la Lega Pro) mentre stata lamentata la mancanza di

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

ALERNOranata g
di Giovanni Adinolfi

5
Statistiche
Pt. Gi. V N P GF GS DR

collaborazione al riguardo da parte della Lega Serie A; stato constatato come la Lega Serie A, oltre a non aver pi da tempo un vicepresidente dopo luscita di scena da parte di Rosella Sensi, abbia il presidente Beretta, dimissionario sin da marzo perch diventato manager della banca Unicredit; stato poi sottolineato come nellincontro con la FISSC svoltosi 2 anni fa si fosse impegnato a realizzare un tavolo tecnico congiunto per parlare dei contenuti della tessera del tifoso nel momento della sua istituzione (ovviamente non c stata poi alcuna riunione al riguardo) e come avesse scommesso sulla rapida approvazione (era convinto entro il 31/12/2009) da parte del Parlamento della legge sugli stadi di cui naturalmente ancora oggi non c traccia poich da tempo impantanata nella commissione competente della Camera dei Deputati; inoltre la Lega Serie A ha dato sempre limpressione, crediamo non solo a questa Federazione, di occuparsi soltanto della spartizione delle risorse televisive e/o dei contributi federali senza invece affrontare seriamente tutti gli altri problemi sul tappeto (per esempio riforma del campionato con possibile riduzione a 18 squadre proposte di cambiamento della legge n. 91 iniziative per risolvere la questione degli stadi obsoleti e senza servizi per i tifosi a prescindere dallapprovazione eventuale di una specifica legge aumento delle entrate dagli altri settori per diminuire il peso di quelle televisive che costringono di fatto i tifosi ad accettare uno spezzatino tv sempre peggiore

CLASSIFICA GIRONE G
SQUADRA

che allontana inesorabilmente la gente dagli stadi poich non c nemmeno la compensazione, attraverso la riduzione, come auspicato da questa Federazione, del costo dei biglietti stadio, almeno nei settori pi popolari limitazione delle rose collegando tale riforma al fair-play finanziario proposto da Platini); scandalosa appare poi la pretesa della Lega stessa che vengano cambiate le NOIF per risolvere i problemi personali di qualcuno; risulta ovvio invece che i tifosi vogliano esultare per una prodezza di Buffon o di Ibrahimovic e non per una performance dellavvocato di Biamonte; nessuna presa di posizione da parte della Lega sullennesimo scandalo del calcio-scomesse e nessuna contromisura adottata per cercare di evitare il ripetersi di situazioni simili (e a tale proposito occorrerebbe anche valutare serenamente la portata del principio della responsabilit oggettiva); e ancora da parte di tutti i tifosi c la condanna senza se e senza ma dellassurda scelta di non giocare la prima giornata di campionato (recuperata poi in pieno inverno

con una giornata notturna infrasettimanale poco prima di

41 Citt di Marino 38 Budoni 33 Porto Torres 33 Palestrina 29 Arzachena 28 Fidene Calcio 28 Astrea 28 G. e C. Sora 28 Selargius 26 Monterotondo Lupa 25 Pomigliano 25 Cynthia 23 Anziolavinio 21 Civitavecchia 18 Bacoli Sibilla 18 Progetto S. Elia 16 A. Boville Ernica 14
SALERNO CALCIO
Precedente Giornata
Giornata 20 del 22-01-2012 Arzachena - Pomigliano Bacoli Sibilla - Porto Torres Civitavecchia - Budoni Cynthia - Boville Ernica Monterotondo - Astrea Palestrina - Marino SantElia - Anziolavinio Selargius - SALERNO CALCIO Sora - Fidene

20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20
1 1 1 2 0 1 4 2 0 1 2 1 0 0 1 1 3 2

11 10 8 9 7 6 7 6 7 6 6 6 5 5 3 3 4 3

8 8 9 6 8 10 7 10 7 8 7 7 8 6 9 9 4 5

1 2 3 5 5 4 6 4 6 6 7 7 7 9 8 8 12 12

34 34 24 28 24 23 26 26 16 26 20 21 26 25 23 17 22 16

17 17 20 14 19 5 26 2 22 2 15 8 21 5 22 4 13 3 24 2 21 -1 25 -4 26 0 34 -9 26 -3 26 -9 34 -12 40 -24

Classifica Marcatori
13 reti 12 reti 11 reti 10 reti Caboni (Selargius) Miani (Marino) Biancolino (Salerno) Borrotzu (P. Torres) Pippi (Marino + Monter.) 9 reti De Angelis (Cynthia) Pau (Budoni) Massella (Fidene) 8 reti Di Iorio (Astrea) Giuntoli (Astrea) Mounard (Salerno) 7 reti Angelilli (Marino) Amassoka (Anziolavinio) Gallaccio (Anziolavinio) Macciocca (Palestrina) Mesina (Budoni) Virdis (Prog. S. Elia) 6 reti Caputo (Salerno) Mammetti (Cynthia) Oggiano (P. Torres) Steri (Arzachena)

Giornata Odierna
Giornata 21 del 29-01-2012 Anziolavinio - Selargius Astrea - Cynthia Boville Ernica - Civitavecchia Budoni - Bacoli Sibilla Fidene - Palestrinas Marino - Monterotondo Lupa Pomigliano - SantElia Porto Torres - Arzachena SALERNO CALCIO - Sora

Prossima Giornata
Giornata 22 del 12-02-2012 Astrea - Budoni Arzachena - SALERNO CALCIO Bacoli Sibilla - Anziolavinio Civitavecchia - Pomigliano Cynthia - Porto Torres Monterotondo - Boville Ernica SantElia - Fidene Selargius - Marino Sora - Palestrina

IACOVAZZO s.r.l.
Via Zanotti Bianco,62 tel./fax 089 336317 Lungomare Trieste,13 tel.089 228984 Via Robertelli, 36/C tel. 089 712525 84100 SALERNO
www.lodatotraslochi.com email:lodatotraslochi@hotmail.it

GRANATA SERVICE
di Riccardo Santoro

Miss Granata 2011

Ristrutturazione appartamaneti Impianti Termoidrici gas e condizionamento Via R. Cocchia, Salerno Tel. 089/725757

Ilenia Paolillo

6
Passato e presente: Chimenti - Iannarilli & Co.
Antonio Chimenti: una carriera da grande professionista
ntonio Chimenti (Bari, 30 giugno 1970) stato tra le bandiere della Salernitana. figlio di Francesco Chimenti, attaccante degli anni settanta e ottanta nelle file della Sambenedettese e nipote di Vito Chimenti, attaccante degli anni settanta e ottanta con le maglie di Palermo e Pistoiese. soprannominato Zucchina, affibbiatogli da Francesco Totti negli anni di permanenza alla Roma.Cresciuto nella Sambenedettese, nel 1988-89 fa parte della rosa che prende parte al campionato di Serie B. Dopo altre due stagioni trascorse nel club sambenedettese, in Serie C1 e poi in C2, passa al Tempio, in C2. Successivamente si trasferisce al Monza, in Serie B. Nel 1993-94 fa ritorno alla Sambenedettese, per poi vestire per quattro stagioni consecutive la maglia della Salernitana, con cui vince un campionato di C1 e consolida la sua posizione di titolare per gli altri tre anni nella serie cadetta. Il 21 settembre 1997 esordisce in Serie A nelle file della Roma in Roma-Lecce 3-1 a seguito dell'espulsione del portiere Michael Konsel, parando un rigore e collezionando 32 presenze in due anni. Nel 99 passa al Lecce e del club salentino veste la maglia da titolare per tre anni, a grandi livelli. Nell'estate 2002 la Juventus lo sceglie come secondo portiere alle spalle di Gianluigi Buffon. Nel gennaio 2006 ritrova la maglia da titolare nel Cagliari. Il 29 giugno 2007 l'Udinese ne ufficializza l'acquisto, e ricopre il ruolo di vice del portiere titolare Samir Handanovi. Durante la sua

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

ALERNOranata g
di Valerio Lai

7
La Storia della Salernitana dal 1919
te fosse stata appurata la buona fede della squadra salernitana. La partita fu vinta a tavolino dai cavesi, e la Salernitanaudax fu penalizzata di due punti. L'esito cos negativo del campionato '24/'25 porta la squadra di Salerno a non iscriversi al campionato dell'anno successivo. Insieme alla Salernitana, anche il Savoia e la Cavese decidono per uno stop temporaneo dell'attivit agonistica. Ma le attivit sportive cittadine non si interrompono affatto. Grazie al comitato ULIC, proseguono le sfide tra le squadre cittadine e della provincia di Salerno. Con il contributo anche della societ Campania, si disputano altre partite, nel corso delle quali spicca proprio la formazione della suddetta societ, che si rivela la migliore del campionato regionale di seconda divisione. Sede della societ, via delle Botteghelle, nel cuore del centro storico di Salerno. A questi sodalizi sportivi, vanno aggiunti altri che, nonostante i pochi mezzi, hanno comunque fatto parlare di s in maniera positiva. il caso della Libertas, con presidente De Masi, e della Caiafa, iscritta al campionato di seconda divisione. Questa squadra fu fondata da Carmine Caiafa, ultimo presidente della Salernitana audax, ma i suoi risultati furono abbastanza modesti. La stagione del 1926/1927 si apre con il primo torneo nazionale con la serie A suddivisa in due gironi. Il Campania F.C si classifica al primo posto della classifica, mentre il fanalino di coda, nella seconda divisione, il Caiafa. Questo successo nel campionato del '26/'27, pone la dirigenza della squadra di fronte alle esigenze di un campionato di prima divisione. La volont non manca, e questa funger da base per la creazione della Salernitana, come oggi la conosciamo. il marzo del 1927, ed i giornalisti salernitani, per evitare che il nome della citt scomparisse dal calcio italiano, spinsero le autorit sportive a costituire una societ solida e degna di allestire una squadra per disputare il campionato di prima divisione. Quasi in contemporanea sorge la necessit di un vero e proprio campo sportivo. Intanto prende corpo l'Unione Sportiva Salernitana Fascista nella quale confluiscono i giocatori del Libertas, del Campania e della Salernitanaudax, e che vedr come primo presidente l'avvocato commendatore Mario Jannelli, segretario politico federale fascista. Nel consiglio direttivo figura anche il nome di Antonio Conforti, il podest di Salerno. Ad ottobre dello stesso anno, 1927, il podest d incarico di delimitare l'area nella quale andr costruito il futuro Campo Littorio. Quasi in contemporanea la societ neo costituita inoltra richiesta per l'iscrizione al campionato di prima divisione, ma le viene riconosciuto solo il diritto all'iscrizione alla seconda divisione. Il girone C della Salernitana comprende Stabia, To r r e m a g g i o r e , S c a f a t e s e , Aversana, Nocerina e Nola. Il campionato del 1927 prende il via il 2 novembre e l'esordio contro lo Stabia non dei migliori. La sconfitta sonora, attestandosi sul 4-1. Nel debutto interno ospita il Torremaggiore, il quale nel corso dell'incontro opta per una chiusura

A. Iannarilli e G. Sestito; la linea verde Blaugrana

La Salernitana dal 1924 al 1928


'allenatore milanese Belloni ed il presidente Carmine Caiafa guidano la salernitana nel corso del campionato del 1924/1925 della Lega Sud, nel corso del quale la Salernitana dovr poi battersi con il Savoia, vice campione d'Italia, la Cavese e l'Internaples. Ma nonostante i buoni auspici ancora una volta la Salernitanaudax termina il campionato all'ultimo posto della classifica. Piazza d'Armi diventa ancora una volta teatro dell' ennesima sconfitta contro l'Internaples, il quale nel frattempo aveva visto avvicendarsi nelle sue file il giocatore della Salernitana Fariello. Un secco 3-0, con tripletta di Blount. Stesso punteggio anche nella gara contro la Cavese, nella partita disputata sul campo Arena, nei pressi della stazione ferroviaria. Anche contro il Savoia la prestazione deludente, ma nell'ultima partita la Salernitana audax batte i campioni per 1-0. La Cavese per inoltra reclamo, con la motivazione che le porte del campo salernitano non erano di misura regolamentare. Il ricorso viene respinto, ma la societ metelliana, decisa ad ottenere i due punti persi con la Salernitana audax che di fatto impedivano la qualificazione alle semifinali del campionato interregionale,avanza un altro procedimento, che questa volta porta alla luce l'irregolarit di due giocatori salernitani, Serra e Masoero, i quali in realt giocavano sotto falso nome. Si trattava di Umaschini e Florio, federati con la Vigevanese. Dunque la posizione irregolare dei due tesserati rischiava di compromettere seriamente il risultato. La partita viene ripetuta, nonostan-

stagione in Friuli gioca appena 3 gare di campionato Il 19 luglio 2008, a 38 anni, grazie a d u n accordo tra Udinese e Juventus, torna a vestire la divisa dei bianconeri di Torino come secondo portiere, dietro Buffon. Inizialmente si trasferisce in prestito, dal gennaio 2009 il passaggio diventa definitivo. Il 18 marzo 2010 esordisce in Europa League contro il Fulham dove le sue parate non bastano ad evitare la sconfitta per 4-1 della juventus. Il giorno 21 marzo 2010 durante Sampdoria-Juventus subisce la rete decisiva dell'1-0 a favore dei blucerchiati su tiro dalla distanza di Antonio Cassano: la sua "papera" evidente, visto che la conclusione era centrale e abbastanza velleitaria. Rientrando negli spogliatoi sfoga la propria rabbia tirando un pugno a un tavolino e si frattura la mano. Al termine della stagione 20092010, dopo aver collezionato 2 presenze in maglia bianconera, rimane svincolato. Carriera Giovanili Sambenedettese 1988-1993 Roma 21 (-19) 1993-1997 Salernitana 137 (-130) 1997-1999 Roma 32 (-38) 1999-2002 Lecce 98 (-147) 2002-2006 Juventus 11 (-14) 2006-2007 Cagliari 43 (-51) 2007-2008 Udinese 3 (-8) 2008-2010 Juventus 2 (-4)

E un portiere dal futuro assicurato. E alla sua prima esperienza da titolare dopo aver fatto 2 campionati al Brescia primavera. Ha cominciato la stagione sportiva al Salerno Calcio in panchina ma pian piano, complice anche il suo Status da Under, riuscito a diventarne il titolare, crescendo volta per volta e dando un contributo importante al primato del Salerno Calcio. SCHEDA TECNICA; Data di nascita 19/05/1992 Luogo di nascita Pistoia Altezza in cm 187 Peso in Kg 75 CARRIERA; 2009/2011 Brescia prim 2011/2012 Salerno C. Serie D ANTONY IANNARILLI Portiere nato ad Alatri. Fa parte della Primavera nelle stagioni 2007/08, 2008/09 e 2009/10. Va in panchina in una gara ufficiale il 17 dicembre 2009 in Europa League con l'attribuzione del numero 40 di maglia. Nell'estate 2010 va in prestito all'Isola del Liri. Nella stagione 2011/12 si trasferisce in prestito al Salerno. Ha dimostrato nelle prime sue uscite una buona qualit poi stato messo in panchina anche per la situazione Under a favore di Sestito. SCHEDA TECNICA Data di nascita 18/12/1990 Luogo di nascita Alatri Altezza in cm 186 Peso in Kg 71 CARRIERA 2009/2010 Lazio 2010/2011 Isola Liri

I A N R A F FA E L E SESTITO.

On. Mario Iannelli

in difesa, portando a casa uno 0-0. Il campo di Scafati diventa teatro del primo incontro che vede la Salernitana segnare il primo punto fuori casa. In tre gare, la squadra di Salerno ha racimolato solo due punti, rispetto ai sei segnati dallo Stabia. Ma dalla domenica successiva la tendenza si inverte, portando la Salernitana a vincere 2-0 contro l'Aversana, e tutte le partite seguenti, ad eccezione della penultima di ritorno, contro la Nocerina, che termina in parit. Dopo la sosta natalizia, le attivit agonistiche riprendono l'8 gennaio del 1928. La gara contro il Torremaggiore viene vinta a tavolino dai giocatori salernitani per 2-0, mentre contro la Scafatese la Salernitana trionfa alla grande, battendo la squadra avversaria con un sonoro 5-0. Questa vittoria porta i futuri granata a sorpassare anche lo Stabia. La Salernitana ha stravinto, ed il successo pi che meritato.

Dal 1972 Onoranze e Trasporti Funebri

CONCESSIONARIA

Cav. Pres. ANTONIO GUARIGLIA

GaldieriAuto
s.r.l.

CLUB SALERNITANA

ABRAMOFLEX
Fabbrica materassi a molle Ortopedici in Lattice - Memory Foarm molle indipendenti
di Ripa Michela Via Belvedere, 288/290 - BATTIPAGLIA (SA)

Unica Sede: Via S. Mobilio,45/47 DI Fronte Ufficio dIgiene SALERNO

Strada Statale 88 Km 10+400 84080 Lancusi - SA Tel. +39 089 827 211 - Fax +39 089 827 200 lancusi@galdieriauto.it

MILANO GRANATA
SEZ. LUCA FUSCO

Tel. 0828.673913

- Cell. 366.6139126

Tel. 089790719

FRANCESCO: 347 2605547 VITO: 329 2929774


www.antonioguariglia.it
www.lodatotraslochi.com email:lodatotraslochi@hotmail.it